Manuale di servizio - H-Tec

Manuale di servizio - H-Tec
SiT12-205
Manuale
di servizio
Serie AZ
[Modelli compatibili]
Multi Inverter : Solo raffreddamento
Multi Inverter Pompa di calore
SiT12-205
SUPER MULTI NX
Serie AZ
Solo raffreddamento
S
Unità interna
FTK25AZVMB
FTK35AZVMB
FTK50AZVMB
FTK60AZVMB
FTK71AZVMB
CDK25AZVMB
CDK35AZVMB
CDK50AZVMB
CDK60AZVMB
FLK25AZVMB
FLK35AZVMB
FLK50AZVMB
FLK60AZVMB
Unità esterna
4MK58AZVMB
4MK75AZVMB
4MK90AZVMB
Pompa di calore
P
Unità interna
FTX25AZVMB
FTX35AZVMB
FTX50AZVMB
FTX60AZVMB
FTX71AZVMB
CDX25AZVMB
CDX35AZVMB
CDX50AZVMB
CDX60AZVMB
FLX25AZVMB
FLX35AZVMB
FLX50AZVMB
FLX60AZVMB
FVX25AZVMB
FVX35AZVMB
FVX50AZVMB
Unità esterna
3MX52AZVMB
4MX68AZVMB
4MX80AZVMB
Indice
i
SiT12-205
1. Introduzione ............................................................................................v
1.1 Precauzioni di sicurezza.......................................................................... v
Parte 1
Elenco delle funzioni............................................................ 1
1. Elenco delle funzioni ...............................................................................2
1.1 Modelli solo raffreddamento .................................................................... 2
1.2 Modello a pompa di calore ...................................................................... 4
Parte 2
Specifiche ............................................................................ 7
1. Specifiche................................................................................................8
1.1
1.2
1.3
1.4
Parte 3
Unità interne – Solo raffreddamento........................................................ 8
Unità esterne – Solo raffreddamento..................................................... 13
Unità interne – Pompa di calore ........................................................... 15
Unità Esterne – Pompa di calore........................................................... 20
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica
e relativi nomi ................................................................... 23
1. Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica
e relativi nomi ........................................................................................24
1.1 Serie FTK25/35AZ, Serie FTX25/35AZ ................................................. 24
1.2 FTK50 / 60 / 71AZ, FTX50 / 60 / 71AZ,
Serie FLK25 / 35 / 50 / 60AZ, FLX25 / 35 / 50 / 60AZ........................... 27
1.3 Serie CDK25 / 35 / 50 / 60AZ, CDX25 / 35 / 50 / 60AZ ........................ 29
1.4 Serie FVX25 / 35 / 50AZ ....................................................................... 30
1.5 Serie 4MK58 / 75 / 90AZ, 3MX52, 4MX68 / 80AZ ................................ 32
Parte 4
Funzioni principali............................................................. 33
1. Funzioni principali ................................................................................34
1.1 Funzionamento in dettaglio ................................................................... 34
Parte 5
Funzioni delle parti strutturali principali .......................... 47
1. Funzione delle parti strutturali principali ...............................................48
1.1 Parti strutturali principali ........................................................................ 48
1.2 Funzioni dei termistori ........................................................................... 49
Parte 6
Specifiche del sistema di controllo................................... 53
1. Specifiche del sistema di controllo .......................................................54
1.1 Dettagli delle funzioni ............................................................................ 54
1.2 Funzioni supplementari ........................................................................ 71
Parte 7
Configurazione del sistema ............................................... 73
1. Configurazione del sistema...................................................................74
1.1 Istruzioni di funzionamento.................................................................... 74
1.2 Nomi dei componenti............................................................................. 75
1.3 Preparazione prima della messa in funzione......................................... 90
ii
Indice
SiT12-205
1.4 Funzionamento AUTO · DEUMIDIFICAZIONE· RAFFREDDAMENTO ·
RISCALDAMENTO· VENTILAZIONE.................................................... 93
1.5 Regolazione della direzione del flusso d'aria ........................................ 95
1.6 Modalità POWERFUL.......................................................................... 103
1.7 Funzione SILENT UNITÀ ESTERNA .................................................. 104
1.8 Modalità HOME LEAVE....................................................................... 105
1.9 Funzione INTELLIGENT EYE ............................................................. 107
1.10 Funzione TIMER.................................................................................. 109
1.11 Nota per sistemi Multi .......................................................................... 111
1.12 Manutenzione e pulizia........................................................................ 113
1.13 Individuazione ed eliminazione guasti ................................................ 126
Parte 8
Diagnostica ...................................................................... 129
1. Segnalazioni di diagnostica.................................................................130
1.1 Individuazione ed eliminazione guasti con la spia di funzionamento .. 130
2. Problemi e misure correttive ...............................................................132
3. Controlli di manutenzione....................................................................133
3.1 Serie ARC433...................................................................................... 133
4. Codici di errore sul telecomando ........................................................134
4.1 Codici di errore e descrizione del guasto ............................................ 134
5. Individuazione guasti...........................................................................135
5.1
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
5.9
5.10
5.11
5.12
5.13
5.14
5.15
5.16
5.17
5.18
5.19
5.20
5.21
5.22
5.23
5.24
5.25
Indice
Unità interne ........................................................................................ 135
Unità esterne ....................................................................................... 136
Scheda elettronica guasta ................................................................... 137
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo o del controllo alta
pressione ............................................................................................. 138
Arresto per guasto motore ventilatore (motore CC), o simile .............. 140
Arresto per rilevamento anomalia termistore, o simile ........................ 142
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda ................................ 143
Errore di trasmissione segnali (tra unità interne ed esterne) .............. 144
Guasto alimentazione interno/esterno................................................. 145
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo ........................ 146
Arresto dovuto a sovraccarico del compressore ................................. 148
Blocco compressore ............................................................................ 149
Blocco ventilatore motore CC ............................................................. 150
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in ingresso ................. 151
Valvola a quattro vie difettosa ............................................................. 153
Arresto provocato dall'intervento del circuito di controllo temperatura della
linea di mandata .................................................................................. 155
Arresto dovuto ad un guasto del sensore di posizione........................ 156
Arresto di funzionamento dovuto a rilevamento di errore trasformatore di
corrente ............................................................................................... 157
Arresto per guasto termistore, o simile................................................ 159
Arresto dovuto ad aumento di temperatura quadro elettrico ............... 161
Arresto per aumento di temperatura aletta radiante............................ 163
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in uscita...................... 165
Arresto per quantità insufficiente di gas .............................................. 167
Arresto per rilevamento tensione troppo bassa .................................. 169
Arresto per intervento protezione antigelo in altri locali / tensioni interne ed
esterne non compatibili / abbinamento non corretto di unità interne/
esterne ................................................................................................ 170
iii
SiT12-205
6. Controlli da effettuare..........................................................................171
6.1 Come Eseguire il Controllo.................................................................. 171
Parte 9
Procedura di smontaggio................................................. 181
1. Unità esterna (classe 80 / 90) ............................................................182
1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
1.6
1.7
1.8
1.9
1.10
Smontaggio dei pannelli esterni .......................................................... 182
Smontaggio del ventilatore elicoidale .................................................. 185
Smontaggio del quadro elettrico ......................................................... 186
Smontaggio della scheda elettronica .................................................. 193
Smontaggio dei motori ventilatore ....................................................... 196
Smontaggio della valvola d'espansione elettronica e del termistore ... 198
Rimozione del materiale fonoassorbente e del reattore ...................... 199
Smontaggio del resistore di shunt ....................................................... 201
Smontaggio dell'elettrovalvola e della valvola a 4 vie ......................... 202
Smontaggio del compressore.............................................................. 204
2. Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75) ...............................................206
2.1
2.2
2.3
2.4
2.5
2.6
Smontaggio dei pannelli esterni .......................................................... 206
Smontaggio del quadro elettrico.......................................................... 207
Smontaggio della scheda elettronica................................................... 211
Smontaggio dei motori ventilatore ....................................................... 214
Rimozione del materiale fonoassorbente ............................................ 215
Smontaggio della bobina della valvola a 4 vie, dell'elettrovalvola, della
valvola di espansione e il termistore.................................................... 216
2.7 Smontaggio della valvola a 4 vie, dell'elettrovalvola e del resistore
di shunt ............................................................................................... 218
2.8 Smontaggio dell'elettrovalvola e del resistore di shunt ....................... 219
2.9 Smontaggio del compressore.............................................................. 220
Parte 10 Altro.................................................................................. 221
1. Altro.....................................................................................................222
1.1 Informazioni sulla Serie FTK(X)25/35AZ ............................................. 222
1.2 Informazioni sulla Serie FTK (X) 50 / 60 / 71AZ
e CDK (X) 25~60AZ 225 ..................................................................... 225
Parte 11 Appendice ........................................................................ 227
1. Appendice ...........................................................................................228
1.1
1.2
1.3
1.4
Indice
Schemi delle tubazioni – unità interne................................................. 228
Schemi delle tubazioni – unità esterne................................................ 232
Schemi elettrici – unità interne ............................................................ 235
Schemi elettrici – unità esterne ........................................................... 238
............................................................................................... i
Disegni e diagrammi di flusso ............................................................. v
iv
Indice
SiT12-205
Introduzione
1. Introduzione
1.1
Precauzioni di sicurezza
Precauzioni ed
avvertimenti
Leggere con attenzione le seguenti misure di sicurezza prima di effettuare lavori di
riparazione
Gli avvisi di sicurezza sono classificati come “
Avvertenza” e “
Attenzione”. Voci
“
Avvertenza”: sono particolarmente importanti in quanto il mancato rispetto delle
disposizioni in esse riportate può comportare morte o lesioni gravi. Voci “
Attenzione”: il
mancato rispetto di queste disposizioni può provocare, in certe condizioni, gravi incidenti. È
quindi opportuno osservare scrupolosamente tutti gli avvisi "Avvertenza" e "Attenzione"
descritti di seguito.
Informazioni sui pittogrammi
Questo simbolo segnala una condizione per la quale occorre prestare la massima attenzione.
Il pittogramma indica qual'è la condizione specifica alla quale si deve prestare attenzione.
Questo simbolo indica un’azione proibita.
L’elemento o l’azione proibita è mostrata all’interno del simbolo o accanto ad esso.
Questo simbolo mostra un’azione o un'istruzione da eseguire.
L’istruzione è mostrata all’interno del simbolo o accanto ad esso.
Al termine dei lavori di riparazione, occorre verificare il corretto funzionamento, per
assicurarsi che il sistema funzioni normalmente, e illustrare al cliente le cautele da adottare
per l'uso del prodotto.
1.1.1 Precauzioni durante la riparazione
Avvertenza
Scollegare il connettore del cavo di alimentazione dalla relativa presa prima di smontare
il dispositivo per una riparazione.
Lavorando su di un dispositivo collegato all’alimentazione, si è esposti al rischio di
scariche elettriche.
Se è necessario fornire corrente al dispositivo per effettuare la riparazione o per
ispezionare il circuito, non toccare nessuna parte sotto tensione.
Se durante la riparazione viene scaricato il gas refrigerante, evitare il contatto con il gas
stesso.
Il gas refrigerante può causare ustioni da congelamento
Prima di scollegare il tubo di aspirazione o di mandata del compressore dalla sezione
saldata, scaricare completamente il gas in luogo ben ventilato.
Se è presente gas residuo dentro il compressore, il gas refrigerante o l’olio lubrificante
fuoriusciranno quando si scollega il tubo, con rischio di lesioni.
Se si verificano perdite di gas refrigerante durante la riparazione, ventilare l’area. Il gas
refrigerante può produrre gas tossici se entra in contatto con fiamme.
Il condensatore elevatore fornisce elettricità ad alta tensione ai componenti elettrici della
sezione esterna.
Scaricare completamente il condensatore prima di effettuare i lavori di riparazione
Se il condensatore è carico si possono verificare scariche elettriche.
Non avviare od arrestare l'unità collegando e scollegando il del cavo di alimentazione.
Tale pratica può provocare scariche elettriche od incendi.
v
Introduzione
SiT12-205
Attenzione
Non toccare i componenti elettrici con le mani bagnate.
Se si lavora al dispositivo con le mani bagnate, si possono verificare scariche elettriche.
Non pulire l'unità con getti d’acqua.
Lavare l’unità con acqua può causare scariche elettriche.
Mettere a terra il dispositivo quando si effettuano riparazioni in luogo umido o bagnato, per
evitare scariche elettriche.
Portare l’interruttore generale in posizione off e scollegare il connettore del cavo
d’alimentazione quando si pulisce il dispositivo.
Il ventilatore interno gira ad alta velocità e può provocare lesioni.
Non inclinare l’unità durante la movimentazione.
L’acqua all’interno potrebbe fuoriuscire e bagnare l’arredamento ed il pavimento.
Prima di effettuare interventi di manutenzione, assicurarsi che la sezione del ciclo
frigorifero si sia raffreddata a sufficienza.
Se si lavorare sull’unità quando la sezione del ciclo frigorifero è ancora calda, si è esposti
al rischio di ustioni.
Usare la saldatrice in luogo ben ventilato.
L'uso della saldatrice in un luogo chiuso può causare mancanza di ossigeno.
1.1.2 Precauzioni riguardanti i prodotti dopo la riparazione
Avvertenza
Per effettuare gli interventi di riparazione, utilizzare unicamente i componenti indicati
nell'elenco dei componenti di ricambio del modello che si sta riparando, oltre
all'attrezzatura appropriata per effettuare tali lavori. Non tentare di apportare modifiche al
dispositivo.
L’uso di componenti o attrezzatura di lavoro inadatti può provocare scariche elettriche,
calore eccessivo ed incendi.
Nell'eventualità in cui l'unità venga spostata in un altro luogo, assicurarsi che la nuova
posizione sia in grado di sorreggere il peso dell'unità.
Se il punto d’installazione non è sufficientemente resistente, l'installazione non avviene in
condizioni di sicurezza e l'unità può cadere e provocare lesioni personali
Installare l'unità correttamente, usando il supporto d’installazione incluso nella fornitura.
L'uso di un supporto d’installazione inadeguato ed una installazione non corretta possono
causare la caduta dell'unità, con conseguenti lesioni personali.
Fissare il prodotto saldamente al supporto d’installazione, montato su di un infisso di
finestra.
Se l’unità non è fissata saldamente, può cadere e causare lesioni personali.
vi
Solo per unità
complete
Solo per unità
complete
SiT12-205
Introduzione
Avvertenza
Usare un circuito di potenza separato per l'unità, e durante l’esecuzione dell'impianto
elettrico rispettare le normative elettriche e di cablaggio previsti per l'unità, nonché al
manuale d’istruzioni.
Un circuito elettrico che non fornisca una potenza sufficiente, o non eseguito
correttamente può provocare scariche elettriche ed incendi.
Usare il cavo specificato per connettere la sezione interna a quella esterna. Assicurarsi
che i collegamenti elettrici siano ben serrati. Far passare i cavi in modo da evitare
sollecitazioni sui punti di collegamento ai morsetti.
I collegamenti incorretti possono causare calore eccessivo o incendi.
Quando si collegano i cavi tra la sezione interna e quella esterna, verificare che il
coperchio della morsettiera non si stacchi a causa del cavo.
Se il coperchio della morsettiera non è montato correttamente, in corrispondenza del
collegamento col morsetto si possono verificare scariche elettriche, calore eccessivo od
incendi.
Non danneggiare o modificare il cavo d’alimentazione.
Un cavo d’alimentazione danneggiato o modificato può causare scariche elettriche od
incendi.
Lo schiacciamento con oggetti pesanti, la vicinanza a fonti di calore o la trazione possono
danneggiare il cavo di alimentazione.
Non miscelare aria o gas diverso dal refrigerante specificato (R22) nel sistema frigorifero.
Se l’aria penetra nel circuito frigorifero la pressione potrebbe risultare eccessiva,
causando danni all'unità e lesioni alle persone.
Se si verificano perdite di gas refrigerante, localizzare la perdita e ripararla prima di
caricare il refrigerante. Dopo aver caricato il refrigerante, assicurarsi che non vi siano
perdite.
Se non è possibile localizzare la perdita ed è necessario sospendere i lavori di
riparazione, eseguire lo svuotamento del refrigerante e chiudere la valvola di
intercettazione, per prevenire fuoriuscite di gas nel locale. Il gas refrigerante è di per se
stesso innocuo, ma può produrre gas tossici a contatto con fiamme, come nel caso di
ventilatori ed altri riscaldatori, stufe e cucine.
Quando si sostituiscono le pile a bottone del telecomando, smaltire le pile vecchie per
evitarne l’ingestione da parte dei bambini.
Se un bambino ingerisce una pila a bottone, consultare immediatamente un dottore.
Attenzione
In alcuni tipi di installazione può essere necessario installare un interruttore differenziale,
onde prevenire scariche elettriche.
Non installare l'unità in un luogo ove vi siano possibilità di perdite di gas combustibili.
Eventuali perdite di gas combustibili stagnanti nelle vicinanze dell’unità possono
provocare incendi.
Installare correttamente le guarnizioni e le tenute sul supporto d’installazione.
Se la guarnizione e la tenuta non sono installate correttamente, possono verificarsi
fuoriuscite di acqua nel locale, con conseguente bagnamento dell’arredamento e del
pavimento.
Solo per unità
complete
1.1.3 Ispezioni dopo le riparazioni
Avvertenza
Controllare che la spina del cavo di alimentazione non sia sporca o allentata, quindi
inserire la spina nella presa.
La presenza di polvere sul connettore, oppure un collegamento allentato possono essere
causa di scariche elettriche od incendi.
Se il cavo d’alimentazione ed i conduttori sono scalfiti o rovinati, sostituirli.
I cavi o conduttori danneggiati possono causare scariche elettriche, calore eccessivo o
incendi.
vii
Introduzione
SiT12-205
Avvertenza
Non usare un cavo d’alimentazione od una prolunga giuntati, né utilizzare una presa in
comune con altri dispositivi elettrici, poiché ciò può causare scariche elettriche, calore
eccessivo o incendi.
Attenzione
Assicurarsi che gli elementi ed i cavi siano montati e collegati correttamente e che i
collegamenti dei morsetti tramite saldatura o crimpatura siano stati correttamente
eseguiti.
Installazioni e collegamenti non corretti possono causare scariche elettriche, calore
eccessivo o incendi.
Se la piattaforma od il supporto d’installazione sono corrosi, sostituirli.
Una piattaforma o un supporto d’installazione corrosi possono determinare la caduta
dell’unità, con conseguenti lesioni personali.
Controllare la messa a terra, ed effettuare i collegamenti necessari, se quelli esistenti non
sono adeguati.
Una messa a terra inadeguata può causare scariche elettriche.
Misurare la resistenza d’isolamento dopo le riparazioni, e verificare che la resistenza sia
maggiore o uguale a 1 MOhm.
Un isolamento guasto può causare scariche elettriche.
Assicurarsi che dopo le riparazioni il drenaggio dell’unità interna avvenga correttamente.
Un drenaggio non corretto può causare la fuoriuscita dell’acqua nel locale, bagnando
l’arredamento ed il pavimento.
1.1.4 Uso delle icone
Le icone vengono usate per attirare l’attenzione del lettore su informazioni specifiche. Il
significato di ogni icona è descritto nella seguente tabella:
1.1.5 Uso dell’elenco icone
Icona
Tipo
d’informazioni
Nota
Nota:
Attenzione
Attenzione
Avvertenza
Descrizione
Una “nota” fornisce informazioni che non sono indispensabili per il lettore,
ma che risultano comunque preziose, come ad esempio suggerimenti e
accorgimenti.
L’icona “attenzione” viene usata quando il lettore è esposto a pericoli
causati da un uso non corretto, che possono provocare danni all'unità,
perdita di dati, risultati non prevedibili o la ripetizione di una (parte della)
procedura.
L’icona “Avvertenza” viene usata quando si è esposti al rischio di lesioni
personali.
Attenzione
Riferimento
viii
Un “riferimento” indica al lettore altre posizioni del raccoglitore o del
presente manuale che contengono ulteriori informazioni su un argomento
specifico.
SiT12-205
Parte 1
Elenco delle funzioni
1. Elenco delle funzioni ...............................................................................2
1.1 Modelli solo raffreddamento .................................................................... 2
1.2 Modello a pompa di calore ...................................................................... 4
Elenco delle funzioni
1
Elenco delle funzioni
SiT12-205
1. Elenco delle funzioni
Deflettore con alette ad ampio angolo di
oscillazione
Oscillazione verticale automatica
(alto/basso)
Oscillazione orizzontale automatica
(destra/sinistra)
Flusso aria a distribuzione tridimensionale
Flusso dell'aria a 3 velocità (solo modelli a
pompa di calore)
Opzioni di
Regolazione automatica velocità
controllo per un ventilatore
comfort ottimale Funzione Silent Unità Interna
Modalità notturna (automatica)
Funzionamento silenzioso dell'unità
esterna (manuale)
Sensore di movimento Intelligent Eye
Funzionamento
Praticità di
utilizzo
2
—
Filtro a lunga durata
—
—
—
Filtro a lunghissima durata (opzionale)
—
—
—
Filtro fotocatalitico deodorizzante
—
— —
— —
— —
— —
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
Timer-termostato Just Fit
—
—
—
Riavvio automatico (dopo un'interruzione
di corrente)
Display digitale (LED) di diagnostica
—
— Garanzia di
affidabilità e
— durata
—
—
★
★
★
— — —
— — —
—
—
Funzione riscaldamento rapido
—
—
— Flessibilità
Avviamento ad aria calda
Sbrinamento automatico
Funzionamento automatico
Funzione deumidificazione
— — —
— — —
— — —
Controllo
remoto
— — —
Funzione Laundry
Modalità "Home Leave"
Interruttore ON/OFF sull’unità interna
Indicatore ricezione segnale
Indicazione della temperatura
Funzione Another Room
Nota: : Funzioni disponibili
— : Funzioni non disponibili
Filtro purificatore dell'aria con funzioni
antibatteriche e antivirali
Funzioni
Filtro fotocatalitico con lampada UV
Filtro antimuffa
Griglia lavabile
Indicatore pulizia filtri
Modalità raffreddamento Good Sleep
Timer ON/OFF con programmazione di 72
ore
Timer ON/OFF con programmazione di 24
ore
Modalità notturna
Solo ventilazione
Nuova funzione Powerful
(Senza Inverter)
Funzione Powerful con Inverter
Funzione Priority Room
CDK25-60AZVMB
Inverter (controllo alimentazione con
Salute
Inverter)
Salute e pulizia
Limite di funzionamento in raffreddamento — — —
(˚C)
Limite di funzionamento in riscaldamento — — —
(˚C)
Controllo PAM (Pulse Amplitude
— — —
Modulation)
Compressore
Compressore Scroll Ovale (DAIKIN
— — —
SCROLL)
Compressore Swing (DAIKIN ROTARY) — — —
Compressore rotativo
— — —
Motore CC a riluttanza
— — —
Distribuzione
Doppio deflettore
— —
dell'aria ottimale Doppio deflettore ad alte prestazioni
— —
Diffusore ad alte prestazioni
— — Timer
Funzione base
FTK50-71AZVMB
Categoria
FTK25/35AZVMB
Funzioni
CDK25-60AZVMB
Categoria
FTK50-71AZVMB
Modelli solo raffreddamento
FTK25/35AZVMB
1.1
— — —
— — — Telecomando
— — —
— — —
Catenella (opzionale) per prevenire lo
smarrimento del telecomando
Controllo errori di cablaggio
—
—
—
Trattamento anticorrosione dello
scambiatore di calore esterno
Sezione interna compatibile con tipo MultiSplit/Split
Ampio campo di tensione di funzionamento
Applicazione in locali con soffitti alti
Non richiede carica
Telecomando centralizzato per 5 locali
(opzionale)
Adattatore per controllo remoto (opzionale)
(contatto normalmente aperto - a impulsi)
Adattatore per controllo remoto (contatto
normalmente aperto)
—
—
—
—
Compatibile con Dlll-NET (tramite
adattatore)
Ad infrarossi
Con filo
— — —
— — —
— — —
— — —
★ : Solo modelli digitali
Elenco delle funzioni
Inverter (controllo alimentazione con
Inverter)
Limite di funzionamento in raffreddamento
(˚C)
Limite di funzionamento in riscaldamento (˚C)
Controllo PAM (Pulse Amplitude
Modulation)
Compressore
Compressore Scroll ovale
(DAIKIN SCROLL)
Compressore Swing (DAIKIN ROTARY)
Compressore rotativo
Motore CC a riluttanza
Distribuzione
Doppio deflettore
dell'aria ottimale Doppio deflettore ad alte prestazioni
Diffusore ad alte prestazioni
Deflettore con alette ad ampio angolo di
oscillazione
Oscillazione verticale automatica
(alto/basso)
Oscillazione orizzontale automatica
(destra/sinistra)
Flusso aria a distribuzione tridimensionale
Salute
Salute e pulizia
— — -10
~46
— — —
— — Filtro purificatore dell'aria con funzioni
antibatteriche e antivirali
Filtro a lunga durata
—
—
—
—
Filtro a lunghissima durata (opzionale)
Filtro fotocatalitico deodorizzante
— —
—
—
—
Filtro fotocatalitico con lampada UV
—
—
—
— — — — —
— — — — —
— — — Timer
— — —
—
Filtro antimuffa
Griglia lavabile
Indicatore pulizia filtri
Modalità raffreddamento Good Sleep
Timer ON/OFF con programmazione di 72 ore
Timer ON/OFF con programmazione di 24 ore
Modalità notturna
—
— —
— —
— —
—
—
—
—
—
—
—
—
Timer-termostato Just Fit
—
—
—
—
—
—
— Garanzia di
affidabilità e
— durata
Riavvio automatico (dopo un'interruzione di —
corrente)
Display digitale (LED) di diagnostica
—
Catenella (opzionale) per prevenire lo
smarrimento del telecomando
Controllo errori di cablaggio
—
Categoria
—
Funzioni
FVK25-50AZVMB
4MK58-90AZVMB
Funzione base
FLK25-60AZVMB
Funzioni
FVK25-50AZVMB
Categoria
FLK25-60AZVMB
Elenco delle funzioni
4MK58-90AZVMB
SiT12-205
★
Flusso dell'aria a 3 velocità (solo modelli a — —
pompa di calore)
Opzioni di
Regolazione automatica velocità
controllo per un ventilatore
comfort ottimale Funzione Silent Unità Interna
Funzionamento
Praticità di
utilizzo
Nota:
—
—
—
—
Flessibilità
Funzionamento silenzioso dell'unità
esterna (manuale)
Sensore di movimento Intelligent Eye
Funzione riscaldamento rapido
Avviamento ad aria calda
—
—
—
—
—
—
—
—
Sbrinamento automatico
Funzionamento automatico
Funzione deumidificazione
Solo ventilazione
Nuova funzione Powerful
(Senza Inverter)
Funzione Powerful con Inverter
Funzione Priority Room
Funzione Laundry
Modalità "Home Leave"
Interruttore ON/OFF sull’unità interna
Indicatore ricezione segnale
Indicazione della temperatura
Funzione Another Room
: Funzioni disponibili
— : Funzioni non disponibili
— —
— —
— —
—
Applicazione in locali con soffitti alti
—
Non richiede carica
— Controllo remoto Telecomando centralizzato per 5 locali
(opzionale)
—
Adattatore per controllo remoto (opzionale)
(contatto normalmente aperto - a impulsi)
—
—
Adattatore telecomando
(contatto normalmente aperto)
—
—
Compatibile con Dlll-NET (tramite
adattatore)
— Telecomando Ad infrarossi
Con filo
—
—
—
—
—
—
★ : Solo modelli digitali
Elenco delle funzioni
— —
— —
— —
— —
★
—
—
—
Trattamento anticorrosione dello
— — scambiatore di calore esterno
Sezione interna compatibile con tipo Multi- —
Split/Split
Ampio campo di tensione di funzionamento — — Modalità notturna (automatica)
—
— — —
— — —
—
—
—
— —
—
—
3
Elenco delle funzioni
Compressore
Distribuzione
dell'aria
ottimale
Flusso dell'aria a 3 velocità (solo modelli a
pompa di calore)
Opzioni di
Regolazione automatica velocità
controllo per un ventilatore
comfort
Funzione Silent Unità Interna
ottimale
Modalità notturna (automatica)
Funzionamento silenzioso dell'unità
esterna (manuale)
Sensore di movimento Intelligent Eye
Funzione riscaldamento rapido
Avviamento ad aria calda
Sbrinamento automatico
Funzionamento Funzionamento automatico
Funzione deumidificazione
Solo ventilazione
Praticità di
Nuova funzione Powerful
utilizzo
(Senza Inverter)
Funzione Powerful con Inverter
Funzione Priority Room
Funzione Laundry
Modalità "Home Leave"
Interruttore ON/OFF sull’unità interna
Indicatore ricezione segnale
Indicazione della temperatura
Funzione Another Room
Note: : Funzioni disponibili
— : Funzioni non disponibili
4
CDX25-60AZVMB
Inverter (controllo alimentazione con
Inverter)
Limite di funzionamento in raffreddamento
(˚C)
Limite di funzionamento in riscaldamento (˚C)
Controllo PAM (Pulse Amplitude
Modulation)
Compressore Scroll ovale
(DAIKIN SCROLL)
Compressore Swing
(DAIKIN ROTARY)
Compressore rotativo
Motore CC a riluttanza
Doppio deflettore
Doppio deflettore ad alte prestazioni
Diffusore ad alte prestazioni
Deflettore con alette ad ampio angolo di
oscillazione
Oscillazione verticale automatica (alto/
basso)
Oscillazione orizzontale automatica
(destra/sinistra)
Flusso aria a distribuzione tridimensionale
FTX50-71AZVMB
Funzione base
—
—
—
Salute
Filtro purificatore dell'aria con funzioni
Salute e pulizia antibatteriche e antivirali
Filtro a lunga durata
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
Filtro a lunghissima durata (opzionale)
Filtro fotocatalitico deodorizzante
—
—
—
—
Filtro fotocatalitico con lampada UV
—
—
—
—
—
—
Filtro antimuffa
—
— —
— —
—
—
— —
—
—
— Timer
—
—
Griglia lavabile
Indicatore pulizia filtri
Modalità raffreddamento Good Sleep
Timer ON/OFF con programmazione di 72 ore
Timer ON/OFF con programmazione di 24 ore
Modalità notturna
—
Timer-termostato Just Fit
di
— Garanzia
affidabilità e
durata
—
Riavvio automatico (dopo un'interruzione
di corrente)
Display digitale (LED) di diagnostica
—
Catenella (opzionale) per prevenire lo
smarrimento del telecomando
Controllo errori di cablaggio
—
—
—
—
Categoria
—
—
— Flessibilità
—
—
—
—
—
—
—
—
—
Controllo
— remoto
—
—
—
—
— — — Telecomando
— — —
— — —
— — —
FTX25/35AZVMB
Funzioni
FTX50-71AZVMB
Categoria
CDX25-60AZVMB
Modello a pompa di calore
FTX25/35AZVMB
1.2
SiT12-205
Funzioni
—
— — —
— — —
— — —
—
—
—
★
★
★
—
—
—
Trattamento anticorrosione dello
— —
scambiatore di calore esterno
Sezione interna compatibile con tipo Multi- Split/Split
Ampio campo di tensione di funzionamento — —
—
—
—
—
Applicazione in locali con soffitti alti
Non richiede carica
Telecomando centralizzato per 5 locali
(opzionale)
Adattatore per controllo remoto (opzionale)
(contatto normalmente aperto - a impulsi)
Adattatore per controllo remoto (contatto
normalmente aperto)
Compatibile con Dlll-NET (tramite
adattatore)
Ad infrarossi
Con filo
—
—
—
—
—
— — —
★ : Solo modelli digitali
Elenco delle funzioni
Compressore
Distribuzione
dell'aria
ottimale
Filtro purificatore dell'aria con funzioni
Salute
Salute e pulizia antibatteriche e antivirali
-10
— — ~46
-15
— — ~21
—
Filtro a lunga durata
— —
—
Filtro a lunghissima durata (opzionale)
— —
—
—
— —
—
Filtro fotocatalitico deodorizzante
— —
— —
—
— —
Filtro antimuffa
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
— —
— —
— —
—
—
—
—
—
—
Griglia lavabile
Indicatore pulizia filtri
Modalità raffreddamento Good Sleep
Timer ON/OFF con programmazione di 72 ore
Timer ON/OFF con programmazione di 24 ore
Modalità notturna
—
—
Timer-termostato Just Fit
Riavvio automatico (dopo un'interruzione
di corrente)
Display digitale (LED) di diagnostica
— —
—
—
★ ★
1 1
—
— —
Trattamento anticorrosione dello
— —
scambiatore di calore esterno
Sezione interna compatibile con tipo Multi- Split/Split
Ampio campo di tensione di funzionamento — —
—
—
—
— —
—
— —
—
Flusso dell'aria a 3 velocità (solo modelli a — —
pompa di calore)
Opzioni di
Regolazione automatica velocità
controllo per un ventilatore
comfort
Funzione Silent Unità Interna
ottimale
—
Filtro fotocatalitico con lampada UV
Timer
Garanzia di
affidabilità e
durata
Catenella (opzionale) per prevenire lo
smarrimento del telecomando
Controllo errori di cablaggio
—
—
Modalità notturna (automatica)
— —
Flessibilità
Funzionamento silenzioso dell'unità
esterna (manuale)
Sensore di movimento Intelligent Eye
Funzione riscaldamento rapido
Avviamento ad aria calda
— —
— —
— —
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
—
Adattatore telecomando
(contatto normalmente aperto)
—
—
Compatibile con Dlll-NET (tramite adattatore)
— Telecomando Ad infrarossi
Con filo
—
—
—
—
—
—
★1 : Solo modelli digitali
★2: Classe 52-68 class ; 30m / Classe 80; 40m
Sbrinamento automatico
Funzionamento Funzionamento automatico
Funzione deumidificazione
Solo ventilazione
Nuova funzione Powerful (Senza Inverter)
Praticità di
utilizzo
Funzione Powerful con Inverter
Funzione Priority Room
Funzione Laundry
Modalità "Home Leave"
Interruttore ON/OFF sull’unità interna
Indicatore ricezione segnale
Indicazione della temperatura
Funzione Another Room
Note: : Funzione disponibile
— : Funzioni non disponibili
Elenco delle funzioni
3MX52AZVMB
4MX68-80AZVMB
Inverter (controllo alimentazione con
Inverter)
Limite di funzionamento in raffreddamento
(˚C)
Limite di funzionamento in riscaldamento
(˚C)
Controllo PAM (Pulse Amplitude
Modulation)
Compressore Scroll ovale
(DAIKIN SCROLL)
Compressore Swing
(DAIKIN ROTARY)
Compressore rotativo
Motore CC a riluttanza
Doppio deflettore
Doppio deflettore ad alte prestazioni
Diffusore ad alte prestazioni
Deflettore con alette ad ampio angolo di
oscillazione
Oscillazione verticale automatica (alto/basso)
Oscillazione orizzontale automatica
(destra/sinistra)
Flusso aria a distribuzione tridimensionale
Funzioni
FLX25-60AZVMB
Funzione base
Categoria
FVX25-50AZVMB
Funzioni
3MX52AZVMB
4MX68-80AZVMB
Categoria
FLX25-60AZVMB
Elenco delle funzioni
FVX25-50AZVMB
SiT12-205
Controllo
remoto
Applicazione in locali con soffitti alti
Non richiede carica
Telecomando centralizzato per 5 locali
(opzionale)
Adattatore per controllo remoto (opzionale)
(contatto normalmente aperto - a impulsi)
—
— — —
— — ★2
—
—
—
— —
—
—
—
5
Elenco delle funzioni
6
SiT12-205
Elenco delle funzioni
SiT12-205
Parte 2
Specifiche
1. Specifiche................................................................................................8
1.1
1.2
1.3
1.4
Specifiche
Unità interne – Solo raffreddamento........................................................ 8
Unità esterne – Solo raffreddamento..................................................... 13
Unità interne – Pompa di calore ............................................................ 15
Unità esterne – Pompa di calore ........................................................... 20
7
Specifiche
SiT12-205
1. Specifiche
1.1
Unità interne – Solo raffreddamento
Unità a parete
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FTK25AZVMB
Classe 2,5kW
Bianco mandorla
7,5 (265)
5,8 (305)
4,0 (141)
3,4 (120)
Ventilatore tangenziale
18
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,18
40
96,6
Controllo a microprocessore
273×784×185
834×325×258
8
11
38/32/25/22
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034989
FTK35AZVMB
Classe 3,5kW
Bianco mandorla
7,9 (279)
6,1 (215)
4,3 (152)
3,6 (127)
Ventilatore tangenziale
18
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,18
40
96,6
Controllo a microprocessore
273×784×185
834×325×258
8
11
39/33/26/23
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034990
FTK50AZVMB
Classe 5,0kW
Bianco mandorla
12,3 (434)
10,7 (378)
9,1 (321)
8,0 (282)
Ventilatore tangenziale
54
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,18
40
96,6
Controllo a microprocessore
298×1.050×190
1.183×367×289
12
17
44/40/35/32
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034991
FTK60AZVMB
Classe 6,0kW
Bianco mandorla
13,0 (459)
11,5 (406)
9,9 (349)
8,8 (311)
Ventilatore tangenziale
54
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,20
45
97,8
Controllo a microprocessore
298×1.050×190
1.183×367×289
12
17
45/41/37/34
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ12,7
φ18,0
3D034992
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
8
Specifiche
SiT12-205
Specifiche
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FTK71AZVMB
Classe 7,1kW
Bianco mandorla
13,7 (484)
11,8 (417)
9,9 (349)
8,8 (311)
Ventilatore tangenziale
54
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,22
50
98,8
Controllo a microprocessore
298×1.050×190
1.183×367×289
12
17
46/42/37/34
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 15,9
φ 18,0
3D034993
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
9
Specifiche
SiT12-205
Unità canalizzabile
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
CDK25AZVMB
Classe 2,5kW
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
CDK35AZVMB
Classe 3,5kW
—
—
12,7 (448)
11,7 (413)
10,7 (378)
9,0 (318)
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
0,40
85
92,4
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
23
32
39/37/36/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 27,2
3D035001
13,0 (459)
12,0 (424)
11,0 (388)
9,3 (328)
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
0,40
85
92,4
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
23
32
39/37/36/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 27,2
3D035002
CDK50AZVMB
Classe 5,0kW
CDK60AZVMB
Classe 6,0kW
—
—
13,0 (459)
12,0 (424)
11,0 (388)
10,1 (357)
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
0,40
85
92,4
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
24
33
42/40/39/36
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 27,2
3D035003
14,5 (512)
13,0 (459)
11,5 (406)
10,2 (360)
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
0,45
95
91,8
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
24
33
44/42/41/38
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 27,2
3D035004
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
10
Specifiche
SiT12-205
Specifiche
Unità doppia a pavimento / pensile a soffitto
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FLK25AZVMB
Classe 2,5kW
Bianco mandorla
7,6 (268)
6,8 (240)
6,0 (212)
5,2 (184)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,32
70
95,1
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
16
22
37/34/31/28
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034994
FLK35AZVMB
Classe 3,5kW
Bianco mandorla
8,7 (307)
7,7 (272)
6,6 (233)
5,6 (198)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,36
78
94,2
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
16
22
38/35/32/29
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034995
FLK50AZVMB
Classe 5,0kW
Bianco mandorla
11,4 (402)
10,0 (353)
8,5 (300)
7,5 (265)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,45
96
92,8
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
17
24
47/43/39/36
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034996
FLK60AZVMB
Classe 5,7kW
Bianco mandorla
12,0 (424)
10,7 (378)
9,3 (328)
8,3 (293)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,45
98
94,7
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
17
24
48/45/41/39
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034997
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
11
Specifiche
SiT12-205
Modello a pavimento
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FVK25AZVMB
Classe 2,5kW
Bianco mandorla
8,1 (286)
6,2 (219)
4,3 (152)
3,4 (120)
Ventilatore tangenziale
14 + 14
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso l'alto
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,15
34
98,6
Controllo a microprocessore
600×650×195
770×294×714
13
19
38/32/26/23
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 20,0
3D034998
FVK35AZVMB
Classe 3,5kW
Bianco mandorla
8,3 (293)
6,3 (222)
4,3 (152)
3,4 (120)
Ventilatore tangenziale
14 + 14
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso l'alto
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,15
34
98,6
Controllo a microprocessore
600×650×195
770×294×714
13
19
39/33/27/24
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 20,0
3D034999
FVK50AZVMB
Classe 5,0kW
Bianco mandorla
10,8 (381)
9,2 (325)
7,7 (272)
6,7 (237)
Ventilatore tangenziale
14 + 14
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso l'alto
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,26
55
92,0
Controllo a microprocessore
600×650×195
770×294×714
13
19
44/40/36/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 20,0
3D035000
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
12
Specifiche
SiT12-205
1.2
Specifiche
Unità esterne – Solo raffreddamento
230V, 50Hz
Modello
Capacità di raffreddamento
kW
Potenza assorbita
W
Corrente di funzionamento
Colore della pannellatura
Tipo
Compressore Modello
Potenza motore
Modello
Olio
lubrificante
Carica
Tipo
Refrigerante
Carica
A
cfm
Tipo
Potenza motore
Ventilatore
Corrente di
funzionamento
Potenza assorbita
Corrente di spunto
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Isolamento termico
Nr. di collegamenti cavi
Dislivello massimo
Disegno numero
Note:
Specifiche
—
—
—
Bianco avorio
Tipo Swing ermeticamente sigillato
2YC32HXD
980
FVC50K
0,65
R410A
2,0
44
37
1.270
1.068
Girante
53
A: 0,24 / B: 0,17
Bianco avorio
Tipo Swing ermeticamente sigillato
2YC45BXD
1.380
FVC50K
0,75
R410A
2,3
51
45
1.472
1.299
Girante
53
A: 0,33 / B: 0,25
A: 44 / B: 27
7,7
735×936×300
960×357×784
55
59
46
φ 6,4×4
φ 9,5×2, φ12,7×2
φ18,0
Linea del liquido e del gas
3 per l'alimentazione, 4 per la comunicazione tra unità
45 (totale per ogni locale)
25 (per un locale)
Senza carica
15 (tra unità interna ed unità esterna)
7,5 (tra unità interne)
3D034727A
A: 68 / B: 46
8,7
735×936×300
960×357×784
58
62
48
φ 6,4×4
φ 9,5×2, φ12,7×1, φ15,9×1
φ18,0
Linea del liquido e del gas
3 per l'alimentazione, 4 per la comunicazione tra unità
60 (totale per ogni locale)
25 (per un locale)
Senza carica
15 (tra unità interna ed unità esterna)
7,5 (tra unità interne)
3D034728A
L
Portata aria
Quantità di carica addizionale:
4MK75AZVMB
—
—
—
W
m³/min
Lunghezza max. tubazioni di
collegamento tra unità
4MK58AZVMB
kg
A
B
A
B
W
A
W
A
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
m
m
g/m
m
m
1. I dati si riferiscono alle condizioni riportate nella seguente tabella.
Raffreddamento
Lunghezza
delle tubazioni
Temperatura interna 27˚CBS/19˚CBU
Temperatura esterna 35˚CBS
7,5m
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
13
Specifiche
SiT12-205
230V, 50Hz
Modello
Capacità di raffreddamento
kW
4MK90AZVMB
Potenza assorbita
W
Corrente di funzionamento
Colore della pannellatura
Tipo
Compressore Modello
Potenza motore
Modello
Olio
lubrificante
Carica
Tipo
Refrigerante
Carica
A
L
Portata aria
cfm
Tipo
Potenza motore
Ventilatore
Corrente di
funzionamento
Potenza assorbita
Corrente di spunto
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Isolamento termico
Nr. di collegamenti cavi
Massima lunghezza delle tubazioni
Dislivello massimo
kg
A
B
A
B
W
A
W
A
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
m
m
g/m
m
m
Disegno numero
Note:
14
Bianco avorio
Tipo Swing ermeticamente sigillato
2YC45BXD
1.380
FVC50K
0,75
R410A
3,1
48,5
42
1.400
1.212
Girante
51
A: 0,44 / B: 0,34
W
m³/min
Quantità di carica addizionale
—
—
—
A: 60 / B: 41
9,1
908×900×320
926×394×942
66
77
48
φ 6,4×4
φ 9,5×1, φ12,7×1, φ15,9×2
φ25,0
Linea del liquido e del gas
3 per l'alimentazione, 4 per la comunicazione tra unità
70 (totale per ogni locale)
25 (per un locale)
Senza carica
15 (tra unità interna ed unità esterna)
7,5 (tra unità interne)
3D034729B
1. I dati si riferiscono alle condizioni riportate nella seguente tabella.
Raffreddamento
Lunghezza
delle tubazioni
Temperatura interna 27˚CBS/19˚CBU
Temperatura esterna 35˚CBS
7,5m
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
SiT12-205
1.3
Specifiche
Unità interne – Pompa di calore
Unità a parete
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FTX25AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 2,5kW
Bianco mandorla
7,5 (265)
8,0 (282)
5,8 (205)
6,7 (237)
4,0 (141)
5,3 (187)
3,4 (120)
4,8 (169)
Ventilatore tangenziale
18
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,18
0,18
40
40
96,6
96,6
Controllo a microprocessore
273×784×185
834×325×258
8
11
38/32/25/22
38/33/28/25
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034974
FTX35AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 3,5kW
Bianco mandorla
7,9 (279)
8,0 (282)
6,1 (215)
6,7 (237)
4,3 (152)
5,4 (191)
3,6 (127)
5,0 (177)
Ventilatore tangenziale
18
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,18
0,18
40
40
96,6
96,6
Controllo a microprocessore
273×784×185
834×325×258
8
11
39/33/26/23
39/34/29/26
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034973
FTX50AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 5,0kW
Bianco mandorla
12,3 (434)
14,9 (526)
10,7 (378)
12,7 (448)
9,1 (321)
10,5 (371)
8,0 (282)
9,3 (328)
Ventilatore tangenziale
54
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,18
0,17
40
38
96,6
97,2
Controllo a microprocessore
298×1.050×190
1.183×367×289
12
17
44/40/35/32
42/37/32/29
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034975
FTX60AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 6,0kW
Bianco mandorla
13,0 (459)
16,5 (582)
11,5 (406)
13,8 (487)
9,9 (349)
11,1 (392)
8,8 (311)
9,7 (342)
Ventilatore tangenziale
54
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,20
0,20
45
45
97,8
97,8
Controllo a microprocessore
298×1.050×190
1.183×367×289
12
17
45/41/37/34
44/39/34/31
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034976
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
15
Specifiche
SiT12-205
230V, 50Hz
FTX71AZVMB
Modello
Raffreddamento
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
Riscaldamento
Classe 7,1kW
Bianco mandorla
A
M
B
SB
13,7 (484)
11,8 (417)
9,9 (349)
8,8 (311)
Ventilatore tangenziale
54
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
17,3 (611)
14,2 (501)
11,1 (392)
9,7 (342)
0,22
50
98,8
0,22
50
98,8
Controllo a microprocessore
298×1.050×190
1.183×367×289
12
17
46/42/37/34
46/40/34/31
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 15,9
φ 18,0
3D034977
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
16
Specifiche
SiT12-205
Specifiche
Unità canalizzabile
230V, 50Hz
CDX25AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 2,5kW
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
—
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
12,7 (448)
11,7 (413)
10,7 (378)
9,0 (318)
—
12,7 (448)
11,7 (413)
10,7 (378)
9,0 (318)
13,0 (459)
12,0 (424)
11,0 (388)
9,3 (328)
m³/min
(cfm)
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
13,0 (459)
12,0 (424)
11,0 (388)
9,3 (328)
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
0,40
0,40
85
85
92,4
92,4
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
23
32
39/37/36/33
40/38/36/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 27,2
3D034985
0,40
0,40
85
85
92,4
92,4
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
23
32
39/37/36/33
40/38/36/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 27,2
3D034986
CDX50AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 5,0kW
CDX60AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 6,0kW
—
Tipo
Potenza motore
Velocità
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
CDX35AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 3,5kW
13,0 (459)
12,0 (424)
11,0 (388)
10,1 (357)
—
13,0 (459)
12,0 (424)
11,0 (388)
10,1 (357)
14,5 (512)
13,0 (459)
11,5 (406)
10,2 (360)
14,5 (512)
13,0 (459)
11,5 (406)
10,2 (360)
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
Ventilatore Sirocco
47
5 gradini, Silent e Auto
0,40
0,40
85
85
92,4
92,4
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
24
33
42/40/39/36
42/40/38/35
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 27,2
3D034987
0,45
0,45
95
95
91,8
91,8
Controllo a microprocessore
260×900×580
1.070×719×354
24
33
44/42/41/38
44/42/40/37
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 27,2
3D034988
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
17
Specifiche
SiT12-205
Unità doppia a pavimento /pensile a soffitto
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FLX25AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 2,5kW
Bianco mandorla
7,6 (268)
9,2 (325)
6,8 (240)
8,3 (293)
6,0 (212)
7,4 (261)
5,2 (184)
6,6 (233)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,32
0,34
70
74
95,1
94,6
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
16
22
37/34/31/28
37/34/31/29
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034978
FLX35AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 3,5kW
Bianco mandorla
8,7 (307)
10,0 (353)
7,7 (272)
9,0 (318)
6,6 (233)
8,0 (282)
5,6 (198)
7,1 (251)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,36
0,36
78
78
94,2
94,2
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
16
22
38/35/32/29
39/36/33/30
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 18,0
3D034979
FLX50AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 5,0kW
Bianco mandorla
11,4 (402)
12,1 (427)
10,0 (353)
9,8 (346)
8,5 (300)
7,5 (265)
7,5 (265)
6,8 (240)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,45
0,45
96
96
92,8
92,8
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
17
24
47/43/39/36
46/41/35/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034980
FLX60AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 5,7kW
Bianco mandorla
12,0 (424)
12,8 (452)
10,7 (378)
10,6 (374)
9,3 (328)
8,4 (297)
8,3 (293)
7,5 (265)
Ventilatore Sirocco
34
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso il basso
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,45
0,43
98
96
94,7
97,1
Controllo a microprocessore
490×1.050×200
1.100×566×280
17
24
48/45/41/39
47/42/37/34
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 18,0
3D034981
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
18
Specifiche
SiT12-205
Specifiche
Modello a pavimento
230V, 50Hz
Modello
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
A
M
B
SB
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
FVX25AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 2,5kW
Bianco mandorla
8,1 (286)
9,2 (325)
6,2 (219)
7,0 (247)
4,3 (152)
4,8 (169)
3,4 (120)
3,5 (124)
Ventilatore tangenziale
14 + 14
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso l'alto
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,14
0,14
32
32
99,4
99,4
Controllo a microprocessore
600×650×195
770×294×714
13
19
38/32/26/23
38/32/26/23
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 20,0
3D034982
FVK50AZVMB
Modello
Raffreddamento
Potenza nominale
Colore pannello frontale
Portata aria
Riscaldamento
Classe 5,0kW
Bianco mandorla
m³/min
(cfm)
Tipo
Potenza motore
Velocità
Controllo direzione aria
Filtro dell'aria
Corrente di funzionamento (nominale)
Potenza assorbita nominale
Fattore di potenza
Controllo temperatura
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro A/M/B/SB
Isolamento termico
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Disegno numero
Ventilatore
FVX35AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
Classe 3,5kW
Bianco mandorla
8,3 (293)
9,2 (325)
6,3 (222)
7,1 (251)
4,3 (152)
5,0 (177)
3,4 (120)
3,6 (127)
Ventilatore tangenziale
14 + 14
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso l'alto
Estraibile, lavabile, anti-muffa
0,15
0,15
34
34
98,6
98,6
Controllo a microprocessore
600×650×195
770×294×714
13
19
39/33/27/24
39/33/26/23
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 9,5
φ 20,0
3D034983
A
M
B
SB
10,8 (381)
9,2 (325)
7,7 (272)
6,7 (237)
Ventilatore tangenziale
14 + 14
5 gradini, Silent e Auto
Destra, sinistra, orizzontale e verso l'alto
Estraibile, lavabile, anti-muffa
W
Gradini
A
W
%
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
13,2 (466)
11,3 (399)
9,4 (332)
8,3 (293)
0,26
55
92,0
0,32
70
95,1
Controllo a microprocessore
600×650×195
770×294×714
13
19
44/40/36/33
45/40/36/33
Linea del liquido e del gas
φ 6,4
φ 12,7
φ 20,0
3D034984
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
19
Specifiche
1.4
SiT12-205
Unità Esterne – Pompa di calore
230V, 50Hz
3MX52AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
4MX68AZVMB
Raffreddamento
Riscaldamento
—
—
—
—
—
—
W
Bianco avorio
Tipo Swing ermeticamente sigillato
2YC32HXD
980
FVC50K
0,65
R410A
2,0
44
44
37
37
1.270
1.270
1.068
1.068
Girante
53
Bianco avorio
Tipo Swing ermeticamente sigillato
2YC45BXD
1.380
FVC50K
0,75
R410A
2,6
51
47,6
45
45
1.472
1.374
1.299
1.299
Girante
53
A
A: 0,24 / B: 0,17
A: 0,33 / B: 0,25
W
A
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
A: 44 / B: 27
6,9
735×936×300
960×357×784
55
59
A: 68 / B: 46
8,5
735×936×300
960×357×784
59
63
Modello
Capacità di raffreddamento
kW
Potenza assorbita
W
Corrente di funzionamento
Colore della pannellatura
Tipo
Compressore Modello
Potenza motore
Modello
Olio
lubrificante
Carica
Tipo
Refrigerante
Carica
A
W
L
m³/min
Portata aria
cfm
Tipo
Potenza motore
Ventilatore
Corrente di
funzionamento
Potenza assorbita
Corrente di spunto
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Isolamento termico
Nr. di collegamenti cavi
Lunghezza max. tubazioni di
collegamento tra unità
Quantità di carica addizionale:
Dislivello massimo
Disegno numero
Note:
20
kg
A
B
A
B
m
m
g/m
m
m
46
φ 6,4×3
φ 9,5×2, φ12,7×1
φ18,0
47
Linea del liquido e del gas
3 per l'alimentazione, 4 per la comunicazione tra unità
45 (totale per ogni locale)
25 (per un locale)
20 (30m o più)
15 (tra unità interna ed unità esterna)
7,5 (tra unità interne)
3D034724B
48
φ 6,4×4
φ 9,5×2, φ12,7×2
φ18,0
49
Linea del liquido e del gas
3 per l'alimentazione, 4 per la comunicazione tra unità
60 (totale per ogni locale)
25 (per un locale)
20 (30m o più)
15 (tra unità interna ed unità esterna)
7,5 (tra unità interne)
3D034725A
1. I dati si riferiscono alle condizioni riportate nella seguente tabella.
Raffreddamento
Riscaldamento
Lunghezza
delle tubazioni
Temperatura interna 27˚CBS/19˚CBU
Temperatura esterna 35˚CBS
Temperatura interna 20˚CBS
Temperatura esterna 7˚CBS/6˚CBU
7,5m
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
Specifiche
SiT12-205
Specifiche
230V, 50Hz
4MX80AZVMB
Modello
Raffreddamento
Capacità di raffreddamento
kW
Potenza assorbita
W
Corrente di funzionamento
Colore della pannellatura
Tipo
Compressore Modello
Potenza motore
Modello
Olio
lubrificante
Carica
Tipo
Refrigerante
Carica
A
L
m³/min
Portata aria
cfm
Tipo
Potenza motore
Ventilatore
Corrente di
funzionamento
Potenza assorbita
Corrente di spunto
Dimensioni (A×L×P)
Dimensioni imballo
Peso
Peso lordo
Livello sonoro
Liquido
Gas
Attacchi delle tubazioni
Drenaggio
Isolamento termico
Nr. di collegamenti cavi
Lunghezza max. tubazioni di
collegamento tra unità
Quantità di carica addizionale:
Dislivello massimo
Specifiche
48,5
42
1.400
1.212
45
42
1.299
1.212
W
Girante
51
A
A: 0,44 / B: 0,34
W
A
mm
mm
kg
kg
dBA
mm
mm
mm
A: 60 / B: 41
8,7
908×900×320
926×394×942
73
80
m
m
g/m
m
m
Disegno numero
Note:
Bianco avorio
Tipo Swing ermeticamente sigillato
2YC45BXD
1.380
FVC50K
0,75
R410A
3,1
W
kg
A
B
A
B
Riscaldamento
—
—
—
48
φ 6,4×4
φ 9,5×2, φ12,7×1, φ15,9×1
φ25,0
49
Linea del liquido e del gas
3 per l'alimentazione, 4 per la comunicazione tra unità
70 (totale per ogni locale)
25 (per un locale)
20 (40m o più)
15 (tra unità interna ed unità esterna)
7,5 (tra unità interne)
3D034726A
1. I dati si riferiscono alle condizioni riportate nella seguente tabella.
Raffreddamento
Riscaldamento
Lunghezza delle
tubazioni
Temperatura interna 27˚CBS/19˚CBU
Temperatura esterna 35˚CBS
Temperatura interna ; 20˚CBS
Temperatura esterna; 7˚CBS/6˚CBU
7,5m
Formule di conversione
kcal/h=kW×860
Btu/h=kW×3414
cfm=m³/min×35,3
21
Specifiche
SiT12-205
22
Specifiche
SiT12-205
Parte 3
Schema elettrico dei
connettori della scheda
elettronica
e relativi nomi
1. Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e
relativi nomi ...........................................................................................24
1.1 Serie FTK25/35AZ, Serie FTX25/35AZ ................................................. 24
1.2 FTK50 / 60 / 71AZ, FTX50 / 60 / 71AZ,
Serie FLK25 / 35 / 50 / 60AZ, FLX25 / 35 / 50 / 60AZ .......................... 27
1.3 Serie CDK25 / 35 / 50 / 60AZ, CDX25 / 35 / 50 / 60AZ......................... 29
1.4 Serie FVX25 / 35 / 50AZ........................................................................ 30
1.5 Serie 4MK58 / 75 / 90AZ-, Serie 3MX52, 4MX68 / 80AZ ...................... 32
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
23
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
1. Schema elettrico dei connettori della scheda
elettronica e relativi nomi
1.1
Serie FTK25/35AZ, Serie FTX25/35AZ
Nome del connettore
1) S1
2) S6
3) S7
4) S21
5) S26
6) S27
7) S32
8) S35
Nota:
Connettore per il motore del ventilatore
Connettore per il motore del deflettore (oscillazione orizzontale)
Connettore per il motore del ventilatore
Connettore per il comando centralizzato fino a 5 locali
Connettore per scheda ricezione segnali
Connettore per scheda di controllo
Connettore per termistore sullo scambiatore di calore
Connettore per scheda sensore di movimento "Intelligent Eye"
Altri componenti
1) V1
2) JA
JB
Varistore
PONTICELLO IMPOSTAZIONE INDIRIZZO
Impostazione velocità ventilatore quando il compressore è OFF da
termostato.
JC
Ripristino dopo interruzione alimentazione
∗ Per maggiori informazioni, vedere pagina 223.
3) SW7
INTERRUTTORE FUNZIONAMENTO
4) LED1 (VERDE) LED indicatore di funzionam.
5) LED2 (GIALLO) LED timer
6) LED3 (ROSSO) LED sensore Intelligent Eye
24
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
Scheda elettronica
PCB(1) Controllo
SW7
S1
PCB (2)
Ricevitore di
segnali
5V Controllo
V1
5V
S27
S7
JP21
JA
JB
JC
PCB (3)
Sensore
Intelligent Eye
12V Controllo
12V
GND
S21
S6
GND
S35
JA
JB
JC
S32
S26
(R2413)
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
25
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
Dettaglio scheda
PCB (1) Controllo
Codice di controllo assegnato
dal costruttore
Part C
NOTA 14) Part A
Codice di controllo assegnato
dal costruttore
PCB (2)
Ricevitore di segnali
senza piombo
5V Controllo
senza piombo
Codice di controllo assegnato
dal costruttore
12V Controllo
NOTA 17) Part B
NOTE 13)
PCB (3)
Sensore
Intelligent Eye
Codice di controllo assegnato
dal costruttore
Codice di controllo assegnato
dal costruttore
NOTA 1)
Part C
26
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
1.2
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
FTK50 / 60 / 71AZ, FTX50 / 60 / 71AZ,
Serie FLK25 / 35 / 50 / 60AZ, FLX25 / 35 / 50 / 60AZ
Nome del connettore
1) S6
2) S7
3) S8
4) S21
5) S24
6) S25, 27, 36
7) S26
8) S31
9) S32
10) S37
11) S201
Nota:
Connettore per il motore del deflettore (oscillazione orizzontale)
Connettore per il motore del ventilatore (solo FL)
Connettore per il motore del deflettore (oscillazione verticale)
Connettore per controllo centralizzato
Connettore per la scheda display
Connettore per la scheda di controllo
Connettore per la scheda ricezione segnali
Connettore per termistore temp. locale
Connettore per termistore su scambiatore di calore
Connettore per la scheda di alimentazione
Connettore per il motore del ventilatore (unità a parete)
Altri componenti
1) V1
2) JA
JB
JC
3) SW1
4) SW2
5) LED1 (VERDE)
6) LED2 (GIALLO)
7) LED3 (ROSSO)
Varistore
PONTICELLO IMPOSTAZIONE INDIRIZZO
Impostazione velocità ventilatore quando il compressore è OFF da
termostato.
Ripristino dopo interruzione alimentazione
Interruttore funzionamento
Selettore soffitto o pavimento (solo FL)
LED indicatore di funzionam.
LED timer
LED sensore Intelligent Eye
Scheda elettronica (1) (scheda di controllo 1) – Dettaglio
Codice di controllo assegnato dal costruttore
senza piombo
NOTA 1)
12V Controllo
5V Controllo
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
NOTA 13) Part A
27
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
Scheda elettronica (2) (scheda di alimentazione 2)
Codice di controllo assegnato
dal costruttore
Nota 1)
Codice di controllo
assegnato dal costruttore
Scheda elettronica (3) (scheda display 3)
senza
piombo
Nota 10) Parte A
Codice di controllo assegnato dal costruttore
Scheda elettronica (4) (scheda ricezione segnali 4)
senza
piombo
Codice di controllo assegnato dal costruttore
Nota 10) Parte A
28
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
1.3
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
Serie CDK25 / 35 / 50 / 60AZ, CDX25 / 35 / 50 / 60AZ
Nome del connettore
1) S1 (su scheda 1)
2) S1 (su scheda 2)
3) S7
4) S21
5) S26
6) S32
Nota:
Connettore per il motore del ventilatore
Connettore per scheda di controllo
Connettore per il motore del ventilatore
Connettore per il comando centralizzato fino a 5 locali
Connettore per scheda display
Connettore per termistore di temperatura ambiente/scambiatore di
calore
Altri componenti
1) V1
2) JA
JB
JC
3) SW1
4) LED1 (VERDE)
5) LED2 (GIALLO)
6) LED3 (ROSSO)
Varistore
PONTICELLO IMPOSTAZIONE INDIRIZZO
Impostazione velocità ventilatore quando il compressore è OFF da
termostato.
Ripristino dopo interruzione alimentazione
∗ Per maggiori informazioni, vedere pagina 223.
INTERRUTTORE FUNZIONAMENTO
LED indicatore di funzionam.
LED timer
LED sensore Intelligent Eye
Scheda di controllo Dettaglio (scheda 1)
Fare riferimento alla scheda di controllo (1) su P26.
Scheda di controllo Dettaglio (scheda 2)
Nota 1) Lotto nr.
senza
piombo
Codice di controllo assegnato dal costruttore
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
29
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
1.4
SiT12-205
Serie FVX25 / 35 / 50AZ
Nome del connettore
1) S6
2) S21
3) S23
4) S31, S32
5) S201, S203,
S7, S24, S26
6) S202, S204,
S8
7) S25
8) S301, S302
Nota:
Connettore per motore oscillazione deflettore e mandata aria
inferiore
Connettore per HA
Connettore per ricevitore segnali
Connettore per il termistore di temperatura ambiente/scambiatore
di calore
Connettore per la scheda di controllo (1)
Connettore per la scheda di controllo (2)
Connettore per la scheda di controllo (3)
Connettore per i motori del ventilatore
Altri componenti
1) V1
2) FU
3) LED11
4) LED12
5) LED14
Varistore
FUSIBILE
LED indicatore di funzionam.
LED timer
LED sensore Intelligent Eye
Scheda elettronica (1) (scheda di alimentazione 1)
30
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
Scheda elettronica
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
(2) (scheda di controllo 2)
(3) (Scheda display 3)
(4) (scheda ricezione segnali 4)
senza
piombo
Codice di controllo assegnato dal costruttore
senza
piombo
senza
piombo
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
31
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
1.5
SiT12-205
Serie 4MK58 / 75 / 90AZ, 3MX52, 4MX68 / 80AZ
Nome del connettore
1) S20
2) S21
3) S22
4) S23
5) S31
6) S32
7) S33
8) S40
9) S71
10) S80
11) S90
12) S92
13) S93
Nota:
Connettore per banco morsetti A - bobina valvola di espansione elettronica
Connettore per banco morsetti B - bobina valvola di espansione elettronica
Connettore per banco morsetti C - bobina valvola di espansione elettronica
Connettore per banco morsetti D - bobina valvola di espansione elettronica
Connettore per CN14
Connettore per CN11
Connettore per S34
Connettore per relè di massima corrente
Connettore per S72
Connettore per bobina valvola a 4 vie
Connettore per termistore
(aria esterna, scambiatore di calore e tubazione di mandata)
Connettore per tubazione gas
Connettore per termistore tubazione di mandata
Altri componenti
1) LED A, da LED 1 a LED 4
LED manutenzione
1.5.1 Scheda elettronica (scheda di controllo)
32
Schema elettrico dei connettori della scheda elettronica e relativi nomi
SiT12-205
Parte 4
Funzioni principali
1. Funzioni principali .................................................................................34
1.1 Funzionamento in dettaglio ................................................................... 34
Funzioni principali
33
Funzioni principali
SiT12-205
1. Funzioni principali
Nota:
1.1
Per le funzioni disponibili nei vari modelli, vedere l'elenco delle funzioni.
Funzionamento in dettaglio
1.1.1 Controllo in frequenza
Principali
parametri di
controllo
Durante il funzionamento normale, il compressore è controllato in frequenza. La frequenza
viene impostata in base ai 2 parametri seguenti, che dipendono dalle unità interne in funzione.
Carico dell'unità interna in funzione
Differenza tra la temperatura ambiente e la temperatura impostata
Parametri di
controllo
aggiuntivi
Nei seguenti casi la frequenza viene adattata sulla base di parametri aggiuntivi:
Limitazioni di frequenza
Impostazioni iniziali
Raffreddamento/riscaldamento forzato
Controllo a
Inverter
Il controllo in frequenza viene utilizzato per regolare la potenza. L'Inverter premette di variare la
velocità di rotazione del compressore. La seguente tabella illustra come avviene la conversione:
Fasi
1
2
Disegno
dell'Inverter
Descrizione
L'alimentazione CA viene convertita in CC.
L'alimentazione in CC viene riconvertita in alimentazione a tre fasi in CA, a frequenza
variabile.
All'aumentare della frequenza, aumenta anche la velocità di rotazione del compressore,
con conseguente maggiore circolazione del refrigerante. Questo genera un maggiore
scambio termico per unità.
Al diminuire della frequenza, diminuisce anche la velocità di rotazione del compressore,
con conseguente riduzione della circolazione del refrigerante. Ciò determina un minore
scambio termico per unità.
Il seguente disegno riporta uno schema del principio di funzionamento dell'Inverter:
Velocit di circolazione del refrigerante (alta)
Quantit di calore
scambiato (elevata)
alta f
Alimentazione
in CC
Quantit di calore
scambiato (ridotta)
velocit alta
max. freq.= A Hz
Alimentazione
in CA
Quantit di calore
scambiato (elevata)
bassa f
Quantit di calore
scambiato (ridotta)
velocit bassa
min. freq.= B Hz
50 Hz
freq=
constante 60 Hz
freq=variabile
potenza=
variabile
Velocit di circolazione del refrigerante (bassa)
TIPO
R410A
R22
34
freq.
A
B
A
B
classe
52·58
94
21
93
21
Raffreddamento
classe
68·75
90
15
92
15
classe
80·90
82
15
86
15
classe
52·58
98
21
98
15
(R1015)
Riscaldamento
classe
68·75
98
15
98
15
classe
80·90
98
15
98
15
Funzioni principali
SiT12-205
Caratteristiche
dell'Inverter
Funzioni principali
L'Inverter presenta le seguenti caratteristiche:
È possibile regolare la potenza in base alle variazioni della temperatura esterna e del carico
di raffreddamento/riscaldamento.
Riscaldamento e raffreddamento rapido
La velocità di rotazione del compressore aumenta quando viene avviato il riscaldamento (o il
raffreddamento). Ciò permette di raggiungere velocemente la temperatura impostata.
Temperatura
di mandata
dell’aria
45¡C
inverter
pompa di calore normale
Avvio
60
120
300
secondi
(R1187)
Anche con condizioni atmosferiche estremamente rigide è possibile ottenere elevate
prestazioni. Il set impostato può essere mantenuto anche quando la temperatura esterna è
2˚C.
Climatizzazione studiata per il massimo comfort
Grazie alle possibilità di regolazione è possibile garantire una temperatura interna costante.
Permette di climatizzare un locale con piccolissime variazioni della temperatura ambiente.
Raffreddamento e riscaldamento con risparmio energetico
Una volta raggiunta la temperatura impostata, il funzionamento in modalità risparmio
energetico permette di mantenere costante la temperatura ambiente con consumi ridotti.
Limitazioni di
frequenza
Raffreddamento/
riscaldamento
forzato
Funzioni principali
La seguente tabella mostra le funzioni che definiscono la frequenza minima e massima:
Limitazioni di
frequenza
Inferiore
Superiore
Limitata durante l’attivazione delle seguenti funzioni
Compensazione di funzionamento della valvola a 4 vie. Vedere pagina 57.
Controllo della corrente in ingresso. Vedere pagina 58.
Funzione di protezione del compressore Vedere pagina 57.
Protezione contro il surriscaldamento. Vedere pagina 59.
Protezione antigelo. Vedere pagina 59.
Controllo sbrinamento. Vedere pagina 60.
Per ulteriori informazioni, si veda "Modalità forzata" a pagina 67 .
35
Funzioni principali
SiT12-205
1.1.2 Diffusore ad alte prestazioni
Alette ad ampio
angolo di
oscillazione
Le alette di grandi dimensioni convogliano un grande volume d'aria verso il pavimento. Le alette
permettono una distribuzione ottimale della temperatura in tutto l'ambiente, sia in modalità
raffreddamento, che riscaldamento e deumidificazione.
Diffusore
In modalità riscaldamento, coadiuva l'azione delle alette e diffonde una maggiore quantità di
aria calda verso il pavimento.
Modalità
riscaldamento
In modalità riscaldamento, le alette permettono di dirigere l'aria calda verso il basso. Il diffusore
sospinge l'aria calda verso il pavimento per diffonderla in tutta la stanza.
Modalità
Raffreddamento
In modalità raffreddamento, il diffusore si ritira all'interno dell'unità interna. In tal modo, è
possibile soffiare l'aria fredda a grandi distanze per distribuirla in tutta la stanza.
Deflettore ad
alette verticali
Il deflettore ad alette verticali, in resina sintetica elastica, permette di orientare il flusso dell'aria
in varie direzioni, garantendo una distribuzione dell'aria ottimale.
Oscillazione
automatica
La seguente tabella mostra il funzionamento dell'oscillazione automatica in modalità
riscaldamento, raffreddamento, deumidificazione e ventilazione:
Disegno
Pos.
Classe 25 · 35kW
Classe 50 · 60 · 71kW
Riscaldamento
20˚
30˚
45˚
Direzione
verticale
(alto/
basso).
60˚
(R1017)
Raffreddamento,
Deumidificazione,
Ventilazione
DEFLETTORE
0˚
15
35
25˚
(R1018)
Direzione
orizzontale
(destra/
sinistra)
Raffreddamento,
riscaldamento
50˚
˚
50
60˚
36
60˚
Funzioni principali
SiT12-205
Funzioni principali
Come funziona
Il funzionamento può essere impostato dall'utente, selezionando tramite telecomando una delle
cinque posizioni disponibili corrispondenti ad altrettanti direzioni del flusso dell'aria, oppure la
funzione oscillazione automatica.
5
5
1
4
4
3
3
2
Inizial
2
1
(R1020)
Inizial
Anche se sul display LCD l'indicazione della direzione del flusso d'aria è la stessa nelle modalità
raffreddamento, deumidificazione, riscaldamento (vedi figura), l'ampiezza degli angoli di
oscillazione è leggermente diversa in ciascuna modalità operativa.
La posizione impostabile dall'utente può essere selezionata tra le cinque posizioni precalcolate
e suddivise in quattro settori di uguale ampiezza, in base al limite superiore e inferiore
dell'angolo di oscillazione dell'aletta in ciascuna modalità.
Se si seleziona la funzione di oscillazione automatica, l'ampiezza di oscillazione delle alette
varierà a seconda della modalità operativa selezionata.
Modalit
riscaldamento
0 gradi rispetto alla
linea orizzontale.
Raffreddamento, deumidificazione,
ventilazione
Riscaldamento, raffreddamento,
deumidificazione, ventilazione
0 gradi rispetto alla
linea orizzontale.
15¡
30¡
60¡
60¡
25¡
60¡
(R1023)
(R1022)
(R1021)
∗ La modalità ventilazione è disponibile nei modelli solo raffreddamento.
Descrizione del
Controllo
tridimensionale
della
distribuzione
dell'aria
La ripetizione alternata dei movimenti oscillatori verticale e orizzontale permette una
distribuzione uniforme dell'aria in tutta la stanza. Tale funzione è efficace all'avvio dell'unità.
Come funziona
Se sia l'oscillazione orizzontale che quella verticale sono impostate in modalità automatica, la
distribuzione del flusso dell'aria diviene tridimensionale e il movimento di oscillazione
orizzontale viene alternato a quello verticale. La sequenza di posizioni assuntedai movimenti
oscillatori è antioraria, partendo dal punto in alto a destra, se visto dal lato frontale dell'unità.
�
�
�
�
(R1024)
Funzioni principali
37
Funzioni principali
SiT12-205
1.1.3 Alette con ampio angolo di oscillazione, deflettore ad alette verticali
e oscillazione automatica
Come funziona
Il funzionamento può essere impostato dall'utente, selezionando tramite telecomando una delle
cinque posizioni disponibili corrispondenti ad altrettanti direzioni del flusso dell'aria, oppure la
funzione oscillamento automatico.
5
4
3
2
1
(R1350)
Inizial
Anche se sul display LCD l'indicazione della direzione del flusso d'aria è la stessa nelle modalità
raffreddamento, deumidificazione, riscaldamento (vedi figura), l'ampiezza degli angoli di
oscillazione è leggermente diversa in ciascuna modalità operativa.
La posizione impostabile dall'utente può essere selezionata tra le cinque posizioni precalcolate
e suddivise in quattro settori di uguale ampiezza, in base al limite superiore e inferiore
dell'angolo di oscillazione dell'aletta in ciascuna modalità.
Se si seleziona la funzione di oscillazione automatica, l'ampiezza di oscillazione delle alette
varierà a seconda della modalità operativa selezionata.
Raffreddamento,
deumidificazione
Modalit
riscaldamento
0 gradi rispetto alla
linea orizzontale.
Ventilazione
0 gradi rispetto alla
linea orizzontale.
0 gradi rispetto alla
linea orizzontale.
0¡
10¡
20¡
25¡
45¡
45¡
(R1351)
(R1352)
(R1353)
∗ La modalità ventilazione è disponibile nei modelli solo raffreddamento.
Altro
Il deflettore verticale può essere regolato manualmente. L'ampiezza di oscillazione è 60
gradi verso sinistra e verso destra, per un totale di 120 gradi.
I modelli classe 25...35 kW non dispongono di diffusore.
1.1.4 Controllo velocità ventilatore per unità interne
Modalità di
controllo
La portata d'aria può essere controllata automaticamente in base alla differenza tra la
temperatura impostata e quella ambiente. Ciò è possibile grazie al controllo di fase e con
circuito integrato ad effetto di Hall.
Per ulteriori informazioni sul circuito integrato ad effetto di Hall, si veda la sezione "Controllo con
circuito integrato ad effetto di Hall (A6)" a pagina 140.
38
Funzioni principali
SiT12-205
Funzioni principali
Gradini di
controllo
Il controllo di fase e di velocità del ventilatore comprendono 9 gradini: Velocità BBB, BB, SL, B,
MB, M, MA, A, e AA
Gradino
Raffredda- Riscaldamento
mento
BBB (Termostato riscaldamento OFF)
BB (Termostato raffreddamento OFF)
SL (Silent)
B
MB
M
MA
A
AA (Powerful)
Modalità deumidificazione
Classe 25 · 35kW:
500 - 860 rpm
(Funzionamento in modalità
Powerful: 850 - 910 rpm)
Classe 50 · 60 · 71kW:
800 -980 rpm
(Funzionamento in modalità
Powerful: 1050 rpm)
(R1354)
(R1355)
= Entro questo intervallo il flusso dell'aria viene controllato in maniera automatica
quando il pulsante REGOLAZIONE FLUSSO D'ARIA è impostato su AUTOMATICO
Nota:
Controllo
automatico del
flusso dell'aria in
riscaldamento
1. In modalità Powerful, la velocità del ventilatore corrisponde al gradino A + 50 - 70 rpm.
2. Il ventilatore si arresta quando la funzione sbrinamento è attiva.
La seguente figura illustra il principio di funzionamento su cui si basa il controllo della velocità
del ventilatore in modalità riscaldamento:
Impostazione della
temperatura con
termostato
Controllo di fase
-0,5¡C
L
-1,5¡C
ML
M
Velocit del ventilatore
Nota:
Controllo
automatico del
flusso dell'aria in
raffreddamento
-1¡C Differenza tra la temperatura
-2¡C ambiente e quella impostata
(R1356)
Se l'unità non era precedentemente in funzione quando si avvia la modalità notturna, la velocità
è bassa. Fare riferimento a "Modalità notturna" a pagina 41.
La seguente figura illustra il principio di funzionamento su cui si basa il controllo della velocità
del ventilatore in modalità raffreddamento:
Velocit del ventilatore
M
+2¡C Differenza tra la temperatura
ML
ambiente e quella impostata
+1¡C
L
+1,5¡C
+0,5¡C
Impostazione della
temperatura con
termostato
Controllo di fase
(R1357)
1.1.5 Spia ricezione segnale
Quando l'unità interna riceve un segnale dal telecomando, l'unità emette un segnale acustico di
conferma della ricezione del segnale.
1.1.6 Filtro purificatore dell'aria
Il filtro purificatore dell'aria (filtro elettrostatico) cattura particelle di polline o fumo di sigarette di
dimensioni fino a 0,01 micron grazie alla sua carica elettrostatica. Il filtro comprende inoltre una
sezione a struttura reticolare deodorizzante ai carboni attivi, in grado di assorbire le molecole di odore.
1.1.7 Filtro antimuffa
La rete del filtro è trattata con l’agente anti-muffa TBZ (innocuo, incolore e inodore). Grazie a
questo trattamento, lo sviluppo di muffa risulta molto inferiore rispetto ai filtri normali.
Funzioni principali
39
Funzioni principali
SiT12-205
1.1.8 Funzione preriscaldamento (solo modelli a pompa di calore)
1. Quando l'unità è spenta, viene riscaldato il compressore, alimentando il relativo motore con
una corrente monofase a basso amperaggio per accelerare l'avviamento.
2. La potenza assorbita durante il la fase di preriscaldamento è compresa tra i 15 e i 35 W.
3. Questa funzione si attiva solo quando la temperatura della linea di mandata è bassa
(inferiore a 10°C), per ridurre i consumi energetici.
Temperatura linea di mandata
Per serie
FTK (X) 25 / 35A,
FTK (X) 50 / 60 /
71A
1.1.9 Funzione di avviamento ad aria calda (solo a pompa di calore)
Per evitare l'immissione di aria fredda nel locale, che solitamente avviene al momento dell'avvio della
modalità riscaldamento, il sistema rileva la temperatura dello scambiatore di calore della sezione
interna e riduce, o arresta, il flusso dell'aria finché la temperatura non risulta accettabile per un
riscaldamento ottimale del locale.
* In modo simile, l'immissione di aria fredda nel locale viene bloccata quando si avvia la funzione
sbrinamento o il controllo mediante termostato.
Se, in modalità riscaldamento, la funzione sbrinamento o il termostato sono attivi, la temperatura dello
scambiatore di calore dell'unità interna deve portarsi a ≥ 29˚C prima di avviare il ventilatore, per evitare
l'emissione di correnti di aria fredda.
1.1.10 Funzione deumidificazione
La funzione deumidificazione elimina l’umidità, impedendo allo stesso tempo la diminuzione della
temperatura ambiente. Poiché il microprocessore controlla sia la temperatura che la portata d'aria, i
pulsanti di regolazione della temperatura e del ventilatore non sono abilitati in questa modalità.
Unità con Inverter
Il microprocessore seleziona automaticamente le impostazioni della temperatura e del ventilatore.
L'intervallo tra la temperatura all'avvio e quella impostata dal microprocessore viene diviso in due
sezioni. L'unità funziona in modalità deumidificazione con una potenza adeguata per ogni settore, in
modo da mantenere livelli di temperatura e umidità ottimali.
Temperatura
Temperatura (punto ON) a cui Punto di commutazione Differenza di temperatura per
ambiente all’avvio. inizia il funzionamento.
della frequenza.
l’arresto del funzionamento.
ambiente
24ºC Temperatura
all’avvio.
18ºC
1,5ºC
0,5ºC
18ºC
1,0ºC
17ºC
—
Punto ON
Soglia di commutazione
ella frequenza
0,5¡C
Punto OFF
5 minuti
Controllo compressore
LHz
Ventilatore unit interna
Flusso d aria
bassissima velocit
Arresto
*55Hz
5 minuti
LHz Arresto
Flusso d aria
bassissima velocit
Arresto
LHz
Arresto
*55Hz
Arresto
Arresto
Flusso d’aria bassa velocit
LHz indica la bassa frequenza bassa.
I valori contrassegnati con * variano secondo i modelli.
40
(R1359)
Funzioni principali
SiT12-205
Funzioni principali
1.1.11 Funzionamento automatico (solo modelli a pompa di calore)
Funzione automatica raffreddamento/riscaldamento
Quando si seleziona la modalità AUTO con il telecomando, il microprocessore determina
automaticamente la modalità di funzionamento in riscaldamento o raffreddamento, in base alla
temperatura della stanza e la temperatura impostata all’avvio, e il sistema si porta in tale
modalità.
L'unità seleziona automaticamente la modalità operativa (riscaldamento o raffreddamento) per
mantenere la temperatura ambiente sulla temperatura impostata nell'unità principale.
Descrizione
dettagliata del
funzionamento
1. Sul telecomando si imposta la temperatura come temperatura di raffreddamento/
riscaldamento automatico (da 18 a 30˚C).
2. La temperatura impostata nell'unità principale corrisponde alla temperatura impostata sul
telecomando più un coefficiente di correzione (coefficiente di correzione / raffreddamento: 0
gradi, riscaldamento 2 gradi).
3. Il punto ON/OFF del funzionamento e la soglia di commutazione della modalità sono i
seguenti:
Riscaldamento → Soglia di commutazione raffreddamento:
Temperatura ambiente ≥ Temperatura impostata unità principale +2,5 gradi.
Raffreddamento → Soglia di commutazione riscaldamento:
Temperatura ambiente < Temperatura impostata unità principale -2,5 gradi.
Il punto ON/OFF termostato è uguale al punto ON/OFF del funzionamento in
raffreddamento o riscaldamento.
4. Durante il funzionamento iniziale
Temperatura ambiente ≥ Temperatura impostata sul telecomando: Funzionamento in
raffreddamento
Temperatura ambiente < Temperatura impostata sul telecomando: Funzionamento in
riscaldamento
Soglia d commutazione
riscaldamento/raffreddamento
(Punto OFF del termostato,
in riscaldamento)
Temperatura impostata
dell’unit principale
(Punto OFF del termostato,
in raffreddamento)
Soglia d commutazione
raffreddamento/riscaldamento Funzionamento
in raffreddamento
2,5 gradi
o superiore
(1,5 gradi)
o superiore
Funzionamento
in riscaldamento
Funzionamento
in raffreddamento
Meno di
(1,5 gradi)
2,5 gradi
o superiore
Con la potenza del compressore
Senza la potenza del compressore
(R1360)
Tuttavia in modalità raffreddamento/riscaldamento automatico Powerful, il timer di protezione è
impostato in modo da evitare il pendolamento in modalità raffreddamento/riscaldamento.
1.1.12 Modalità notturna
Se la funzione Timer OFF è attiva, viene attivata automaticamente la nuova Modalità Notturna.
La Modalità Notturna porta automaticamente la velocità del ventilatore ad un valore basso, per
minimizzarne il rumore di funzionamento. La nuova Modalità Notturna, invece, mantiene la
portata d'aria impostata dall'utente. (Alcuni modelli sono dotati di un interruttore di attivazione
della Modalità Notturna).
La Modalità
Notturna
Funzioni principali
La modalità notturna continua a riscaldare o raffreddare la stanza alla temperatura impostata
per la prima ora, dopodiché provvede automaticamente ad abbassare leggermente
l’impostazione di temperatura nel caso del raffreddamento, oppure ad elevarla leggermente nel
caso del riscaldamento, per un funzionamento più economico. Ciò evita un eccessivo
riscaldamento in inverno ed un eccessivo raffreddamento in estate, garantendo così un sonno
confortevole, e risparmiando al contempo sui consumi energetici.
41
Funzioni principali
SiT12-205
Modalità raffreddamento
0,5˚C
0,5˚C
1 ora
Funzionamento con timer
Attivazione modalità notturna.
30 minuti
+0,5˚C
(variazione di temperatura)
Temperatura
impostata + 1˚C
Temperatura
impostata + 0,5˚C
Temperatura
impostata
Il funzionamento si arresta
all'ora impostata.
+0,5˚C (variazione di temperatura)
La temperatura impostata rimane invariata
Quando la temperatura esterna è normale e la temperatura
ambiente è quella impostata.
Quando la temperatura esterna è elevata (27°C o superiore).
Modalità riscaldamento
Impostazione
termostato
Funzionamento con timer
Attivazione modalità notturna.
1 ora dopo
1.1.13 Display digitale di diagnostica
Il microprocessore controlla continuamente le condizioni principali di funzionamento della
sezione interna, di quella esterna e dell’intero sistema. Eventuali anomalie vengono segnalate
sia sul display a cristalli liquidi del telecomando, che attraverso l'accensione delle spie nell'unità
interna ed esterna. Tali indicazioni permettono di predisporre tempestivamente gli interventi di
manutenzione.
1.1.14 Display di diagnostica a LED
I LED sulla sezione interna (indicatori di funzionamento, Timer, modalità deumidificazione,
avviamento ad aria calda) e quelli sulla scheda elettronica della sezione esterna permettono di
individuare le anomalie e la condizione del cavo d’interconnessione.
1.1.15 Riavvio automatico
In caso di interruzioni di corrente (anche momentanee), tale funzione provvederà a riavviare
automaticamente l'unità al ritorno della corrente, ripristinando le condizioni precedenti
l'interruzione stessa.
(Nota) È previsto un stand-by di 3 minuti prima del riavvio dell'unità.
1.1.16 Sensore di movimento Intelligent Eye
Questa funzione permette di rilevare la presenza di persone all'interno dello spazio climatizzato
e riduce la potenza dell'unità se lo spazio non è occupato, permettendo così di abbassare i
consumi.
42
Funzioni principali
SiT12-205
Funzionamento
Funzioni principali
1. Rilevamento tramite sensore di movimento
campionamento (20msec)
Uscita sensore
1sec
Accerta la presenza di persone nel locale se
rileva l’uscita per 10 volte/sec. o pi .
Alto
Basso
(Movimento persone)
Segnale di
ON
rilevamento
OFF
presenza
(R1363)
Il sensore rileva il movimento delle persone sulla base della radiazione all'infrarosso ricevuta e
riporta questa informazione in uscita tramite un segnale periodico impulsivo.
Il microprocessore dell'unità interna effettua un campionamento ogni 20 msec e se rileva 10
periodi d'onda in un secondo in totale (corrispondenti a 20msec × 10 = 100msec), stabilisce che il
locale è occupato. L'indicatore del movimento si porterà su ON.
2. I movimenti (ad esempio: in raffreddamento)
entro 20
minuti.
20 min.
20 min.
40 min.
Segnale di
rilevamento
presenza
ON
OFF
RIPRISTINO
Temp. imp. (solo raffr.) + 2¡C
Temp. imp. (pompa di calore) - 2¡C
Temp. imp.
Frequenza alla temp. impostata + 2¡C
Max Hz
Min Hz
Velocit
compressore 0 Hz
Limite inferiore per il rilevam.
presenza.
(inibizione termostato OFF)
LED rilevamento ON
presenza
OFF
Pulsante sensore
segnale rilevamento
ON
presenza sul
telecomando
OFF
Pulsante sensor
Funzionamento ON
OFF
Velocit del
ventilatore (1)
in caso di
termostato OFF
Imposta velocit
Imposta velocit
Imposta velocit - 50 rpm
OFF
(R1364)
Se il sensore non invia nessun segnale al microprocessore per 20 minuti, il sistema determina
che il locale non è occupato e il LED rilevamento presenza si spegne. Di conseguenza, la
temperatura impostata verrà modificata di 2˚C come segue: raffreddamento: 2˚C più elevata,
deumidificazione: 1˚C più elevata e Auto: in base alla modalità operativa attiva.
1 In modalità ventilazione, la velocità del ventilatore verrà ridotta a 50 rpm.
Aumentando la temperatura impostata di due 2 gradi rispetto al set precedente per 40 minuti, la
velocità del compressore si abbassa, consentendo di ridurre i consumi energetici. Dato che la
temperatura è stata aumentata, il termostato avrebbe la tendenza a disattivarsi. Per evitare ciò, il
sistema inibisce per 40 minuti l'inattività del termostato.
Dopo 40 minuti, la forzatura del termostato cessa e il sistema permette l'attivazione o
spegnimento del termostato in base alla temperatura del locale. Se, durante o dopo questi
quaranta minuti, il sensore rileva movimento nel locale, invia un segnale al sistema, che quindi
attiverà il LED rilevamento presenza, ripristinando i setpoint originali di temperatura e velocità del
ventilatore, e ritornando al funzionamento normale.
Altro
Funzioni principali
In modalità deumidificazione non è possibile modificare la temperatura impostata tramite
telecomando, ma la temperatura impostata viene modificata di 1˚C dal sistema.
43
Funzioni principali
SiT12-205
1.1.17 Modalità "Home Leave"
Descrizione
Per raffrescare o riscaldare velocemente l'ambiente secondo le esigenze dell'utente, come ad
esempio, dopo il rientro a casa o dopo le pulizie, tale funzione permette di passare dalle impostazioni
di temperatura e portata d'aria del funzionamento normale ad altri valori adatti al periodo di assenza
da casa, semplicemente premendo un pulsante. Consente quindi di eliminare i problemi connessi
all'esigenza di mantenere livelli di raffreddamento o riscaldamento bassi.
Per assicurare la massima semplicità d'uso, è previsto un pulsante dedicato, che permette di
impostare la temperatura e la portata d'aria ottimali per i periodi di assenza.
Come funziona
1. Attivare la funzione
La funzione si attiva premendo il pulsante [HOME LEAVE] mentre l'unità è in modalità
raffreddamento o riscaldamento (anche se al momento non è in funzione, o si trova in modalità
Powerful). Se si preme il pulsante Home Leave mentre l'unità non è in funzione, la modalità si
attiverà all'avvio dell'unità. Se è stato attivata la modalità Powerful , premendo questo pulsante tale
funzione viene disabilitata, e sostituita dalla modalità Home Leave.
La funzione [HOME LEAVE] non è disponibile in modalità deumidificazione e ventilazione.
2. Come funziona
Il simbolo indicante [HOME LEAVE] compare sul display a cristalli liquidi del telecomando. L'unità
interna funziona in base alla temperatura e alla portata impostate per la modalità HOME LEAVE,
preimpostate nel telecomando.
Il LED (rosso) dell'unità interna che indica l'attivazione della modalità [HOME LEAVE] si accende. (Il
LED si spegne quando tale modalità viene disattivata).
3. Come disattivare la modalità
La modalità viene disattivata premendo nuovamente il pulsante [HOME LEAVE] mentre la modalità
stessa è attiva e il pulsante Powerful è stato premuto.
Scena <Raffreddamento>
Modalità
"Home Leave"
temp. impostata
Temp. impostata
modalità “Home Leave”
Funz. normale
Funz. normale
Tempo
Avvio modalità "Home Leave"
Arresto modalità “Home Leave”
Scena <Riscaldamento>
Modalità
"Home Leave"
temp. impostata
Temp. impostata
modalità “Home Leave”
Funz. normale
Funz. normale
Tempo
Avvio modalità "Home Leave"
Altro
44
Arresto modalità “Home Leave”
La temperatura e la portata d'aria sono preimpostate nel telecomando. Quando la memoria del
telecomando viene azzerata per cambiare le pile, è necessario programmare nuovamente la
temperatura e la portata d'aria per la modalità [HOME LEAVE].
Funzioni principali
SiT12-205
Funzioni principali
1.1.18 Modalità Powerful con Inverter
Descrizione
Per sfruttare al massimo le potenzialità di riscaldamento e raffreddamento, utilizzare l'unità al
massimo di giri del ventilatore e alla massima frequenza del compressore.
Come funziona
Premendo il pulsante Powerful (in qualsiasi modalità di funzionamento), la velocità del
ventilatore e la temperatura verranno convertiti ai seguenti stati per un periodo di venti minuti.
Modalità di
funzionamento
Raffreddamento
Deumidificazione
Velocità del ventilatore
FTX(K)
FVX
Target di temperatura
Comune per entrambi
Velocità A più +80 rpm Velocità A più +70 rpm
18˚C
Velocità ventilatore in Velocità ventilatore in
Normalmente il target di
deumidificazione +
deumidificazione +
temperatura in modalità
50 rpm
210 rpm
deumidificazione è di circa - 2˚C
Velocità A più +80 rpm Velocità A più +80 rpm
30˚C
Velocità A più +80 rpm Velocità A più +70 rpm
—
Riscaldamento
Ventilatore (modelli
solo raffreddamento)
Automatico
Come raffreddamento/ Come raffreddamento/
riscaldamento con
riscaldamento con
mod. "Powerful" attiva mod. "Powerful" attiva
Il target rimane invariato
RAFFREDDAMENTO
Velocità ventilatore
BBB(W1)
BB(W2)
B(W3C)
MB(W4C)
M(W5C)
MA(W6C)
A(W7)
Powerful
CLASSE 25
FTX(K)
300
750
870
990
1110
1230
1360
1410
CLASSE 35
FTX/FTK
300
750
910
1030
1150
1270
1390
1440
CLASSE 25
FVX
300
550
700
800
900
1000
1100
1170
CLASSE 35
FVX
300
550
740
830
930
1020
1120
1190
RISCALDAMENTO
Velocità ventilatore
BBB(W1)
BB(W2)
B(W3W)
MB(W4W)
M(W5W)
MA(W6W)
A(W8)
Powerful
CLASSE 25
FTX(K)
300
750
890
870
990
1110
1320
1370
CLASSE 35
FTX/FTK
300
750
910
880
1010
1140
1320
1370
CLASSE 25
FVX
300
550
740
660
770
880
1120
1200
CLASSE 35
FVX
300
550
760
660
780
900
1160
1240
Es.) FTX(K) : Funzione Powerful in modalità raffreddamento.
Temp. target
Temp. impostata
Deve essere il limite inferiore della temperatura
di raffreddamento.
18¡C
Mod. Powerful ON
Conteggio di 20 min. anche sul telecomando.
Mod. Powerful ON
VENTILAZIONE
80rpm
Velocit A
TPF=(20min.)
Condizione finale: "or" in 1-3
1. TPF termina.
2. Arresto
3. Modalit Powerful OFF.
Imposta velocit
(R1743)
Funzioni principali
45
Funzioni principali
SiT12-205
1.1.19 Interruttore ON/OFF sull'unità interna
Solo per serie
FTK, FTX50/60 /
71AZ
Sul pannello frontale dell'unità è disponibile un interruttore ON/OFF. L'interruttore può essere
utilizzato se il telecomando non è presente o se ha le pile scariche.
Ad ogni pressione del pulsante, l'unità passa dallo stato di funzionamento a quello di arresto e
viceversa
Interruttore ON/OFF
(Ricevitore segnali)
Premere questo pulsante per far funzionare l'unità. Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
Questo pulsante è utile quando manca il telecomando.
La modalità di funzionamento prevede anche la gestione automatica.
FTK
FTX
Modalità
RAFFREDDAMENTO
AUTO
Temperatura impostata
22ºC
25ºC
Portata d'aria
AUTO
AUTO
Nel caso dei sistemi multi, può verificarsi che in alcune configurazioni, l'unità non possa essere
attivata premendo questo interruttore.
1.1.20 Griglia lavabile
La griglia lavabile è adatta unicamente per le serie FTK (X) 25 / 35 AZ, FTK (X) 50 / 60 / 71AZ,
FVX 25~50AZ
46
Funzioni principali
SiT12-205
Parte 5
Funzioni delle parti
strutturali principali
1. Funzione delle parti strutturali principali................................................48
1.1 Parti strutturali principali ........................................................................ 48
1.2 Funzioni dei termistori ........................................................................... 49
Funzione delle parti strutturali principali
47
Funzione delle parti strutturali principali
SiT12-205
1. Funzione delle parti strutturali principali
1.1
Parti strutturali principali
1. Compressore
Compressore Swing, controllato a Inverter.
Modelli a pompa
di calore
4 Valvola di espansione
Ricevitore
EVA
EVB
EVC
EVD
SV
D
3 Elettrovalvola
2 Valvola a
quattro vie
(R2433)
1 Compressore
Modelli solo
raffreddamento
4 Valvola di espansione
EVA
EVB
EVC
EVD
1 Compressore
Nota:
48
(R2434)
1. Valvola di espansione: Per 2MK(X).....EVA-B, 3MK(X).....EVA-C, 4MK(X).....EVA-D,
2. Termistore tubazione del liquido: solo tipo R410A
Funzione delle parti strutturali principali
SiT12-205
1.2
Funzione delle parti strutturali principali
Funzioni dei termistori
1.2.1 Modelli a pompa di calore
4 Valvola di
E
espansione
EVA
A
EVB
EVC
EVD
Ricevitore
SV
D
3 Elettrovalvola
2 Valvola a quattro vie
D
B
1 Compressore
C
(R2435)
A Termistore
scambiatore di
calore unità
esterna (DCB)
1. Per controllare la temperatura di mandata desiderata viene utilizzato un termistore posto
sullo scambiatore di calore dell'unità esterna.
Impostare la temperatura di mandata desiderata sulla base della temperatura dello
scambiatore di calore interno ed esterno.
Variare l’apertura della valvola motorizzata in modo da ottenere la temperatura di mandata
desiderata.
2. Per monitorare il corretto funzionamento del termistore sulla linea di mandata si utilizza un
termistore posto sullo scambiatore di calore dell'unità esterna.
Se la temperatura della linea di mandata è inferiore a quella dello scambiatore di calore, il
sistema conclude che il termistore sulla mandata non funzioni correttamente.
B Termistore
linea di mandata
(DOT)
1. Il termistore sulla linea di mandata viene utilizzato per controllare la temperatura della linea
stessa.
Se la temperatura della linea di mandata (valore utilizzato al posto della temperatura interna
del compressore) aumenta in modo anomalo, la frequenza di avviamento viene ridotta,
oppure viene arrestato il funzionamento del l'unità.
2. Per controllare il corretto funzionamento del termistore sulla mandata viene utilizzato un
secondo termistore.
C Termistore
linea del gas
(DGN)
1. In raffreddamento: il controllo isotermico della linea del gas viene effettuato tramite un
termistore.
Regolare l’apertura della valvola motorizzata in modo che la temperatura nella linea del gas
sia la stessa in ogni ambiente.
Funzione delle parti strutturali principali
49
Funzione delle parti strutturali principali
SiT12-205
D Termistore
scambiatore di
calore unità
interna (DCN)
1. Il termistore, posto sullo scambiatore di calore interno, viene utilizzato per controllare la
temperatura di mandata desiderata (target).
Impostare la temperatura della linea di mandata in base della temperatura dello scambiatore
di calore interno ed esterno.
Variare l’apertura della valvola motorizzata in modo da ottenere il target di temperatura nella
linea di mandata.
2. Per evitare il congelamento, si usa un termistore sullo scambiatore di calore interno.
Se, durante il raffreddamento, la temperatura diminuisce in modo anomalo, la frequenza di
avviamento si abbassa, quindi occorre arrestare il funzionamento.
3. Come protezione dal congelamento, viene installato un termistore sullo scambiatore di
calore interno.
Il sistema determina la presenza di congelamento se, durante il raffreddamento, la
temperatura dello scambiatore nel locale dove l'unità si è arrestata scende al di sotto di–1˚C,
oppure se la temperatura del locale stesso scende a ≥10˚C.
4. Durante il riscaldamento: per rilevare il corretto funzionamento del termistore sulla linea di
mandata viene utilizzato un secondo termistore sullo scambiatore di calore interno.
Quando la temperatura della linea di mandata risulta inferiore alla temperatura dello
scambiatore di calore interno, il sistema deduce che il termistore sulla linea di mandata non
funziona correttamente.
5. Il termistore sullo scambiatore di calore interno viene utilizzato per rilevare eventuali
collegamenti elettrici non corretti.
Per verificare la presenza di collegamenti errati, viene inviato in circolo il refrigerante
attraverso l'attacco A, per poter rilevare la temperatura dello scambiatore, quindi si
verificano i collegamenti elettrici e delle tubazioni.
6. Il termistore sullo scambiatore interno viene utilizzato anche per il controllo del
sottoraffreddamento.
Per calcolare il sottoraffreddamento effettivo occorre monitorare la temperatura della linea
del liquido e dello scambiatore di calore della sezione interna. Il termistore dello scambiatore
di calore interno controlla l’apertura della valvola motorizzata per ottenere il
sottoraffredamento ottimale desiderato.
7. Per il controllo isotermico dello scambiatore di calore in riscaldamento, viene utilizzato il
termistore sullo stesso scambiatore.
Durante il riscaldamento: se la differenza di temperatura tra i vari ambienti è superiore a 8˚C,
verrà aperta la valvola motorizzata del locale nel quale la temperatura è più elevata.
E Termistore
linea del liquido
della sezione
interna (DLN)
1. In riscaldamento: usato per il controllo del sottoraffreddamento.
Per rilevare il sottoraffreddamento effettivo viene misurata la temperatura delle tubazioni del
liquido e dello scambiatore di calore della sezione interna.
Sottoraffreddamento effettivo
Per ottenere la temperatura massima raggiungibile dallo scambiatore in ogni ambiente –
regolare l’apertura della valvola motorizzata in modo che la temperatura della linea del
liquido di ogni stanza venga considerata come il sottoraffreddamento target.
50
Funzione delle parti strutturali principali
SiT12-205
Funzione delle parti strutturali principali
1.2.2 Modelli solo raffreddamento
4 Valvola di espansione
EVA
EVB
A
EVC
EVD
B
D
1 Compressore
C
(R2436)
A Termistore
scambiatore di
calore esterno
(DCB)
1. Per controllare la temperatura di mandata desiderata viene utilizzato un termistore posto
sullo scambiatore di calore esterno.
Impostare la temperatura di mandata desiderata sulla base della temperatura dello
scambiatore di calore interno ed esterno.
Variare l’apertura della valvola motorizzata in modo da ottenere la temperatura di mandata
desiderata.
2. In raffreddamento: per rilevare il corretto funzionamento del termistore di mandata viene
utilizzato il termistore sullo scambiatore di calore esterno.
Se la temperatura della linea di mandata è inferiore a quella dello scambiatore di calore, il
sistema conclude che il termistore sulla mandata non funziona correttamente.
B Termistore
linea di mandata
(DOT)
1. Il termistore sulla linea di mandata viene utilizzato per controllare la temperatura della linea
stessa.
Se la temperatura della linea di mandata (valore utilizzato al posto della temperatura interna
del compressore) aumenta in modo anomalo, la frequenza di avviamento viene ridotta,
oppure viene arrestato il funzionamento del l'unità.
2. Per controllare il corretto funzionamento del termistore sulla mandata viene utilizzato un
secondo termistore.
C Termistore
linea del gas
(DGN)
1. In raffreddamento: il controllo isotermico della linea del gas viene effettuato tramite un
termistore.
Regolare l’apertura della valvola motorizzata in modo che la temperatura nella linea del gas
sia la stessa in ogni ambiente.
Funzione delle parti strutturali principali
51
Funzione delle parti strutturali principali
D Termistore
scambiatore di
calore interno
(DCN)
52
SiT12-205
1. Il termistore, posto sullo scambiatore di calore interno, viene utilizzato per controllare la
temperatura di mandata desiderata (target).
Impostare la temperatura della linea di mandata in base della temperatura dello scambiatore
di calore interno ed esterno.
Controllare l’apertura della valvola motorizzata in modo da ottenere la temperatura della
linea di mandata desiderata.
2. Per evitare il congelamento, viene utilizzato un termistore sullo scambiatore di calore
interno.
Se, durante il raffreddamento, la temperatura diminuisce in modo anomalo, la frequenza di
avviamento si abbassa, quindi occorre arrestare il funzionamento.
3. Come protezione dal congelamento, viene installato un termistore sullo scambiatore di
calore interno.
Il sistema determina la presenza di congelamento se, durante il raffreddamento, la
temperatura dello scambiatore nel locale dove l'unità si è arrestata scende al di sotto di–1˚C,
oppure se la temperatura dello stesso locale scende a ≥10˚C.
4. Il termistore sullo scambiatore di calore interno viene utilizzato per rilevare eventuali
collegamenti elettrici non corretti.
Per verificare la presenza di collegamenti errati, viene inviato in circolo il refrigerante
attraverso l'attacco A, per poter rilevare la temperatura dello scambiatore, quindi si
verificano i collegamenti elettrici e delle tubazioni.
Funzione delle parti strutturali principali
SiT12-205
Parte 6
Specifiche del sistema di
controllo
1. Specifiche del sistema di controllo ........................................................54
1.1 Dettagli delle funzioni ............................................................................ 54
1.2 Funzioni supplementari ......................................................................... 71
Specifiche del sistema di controllo
53
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1. Specifiche del sistema di controllo
1.1
Dettagli delle funzioni
1.1.1 Modalità di controllo
Descrizione
Due sono le modalità disponibili: la modalità di selezione in locale da parte dell'utente (modalità di
condizionamento normale), e la modalità di funzionamento forzato, per l’installazione e la
manutenzione.
Dettagli
Modalità di controllo dell'unità
1. Per modelli a pompa di calore
Le modalità di funzionamento sono le seguenti: arresto, raffreddamento (incluso
deumidificazione), riscaldamento (incluso sbrinamento)
Modalit di controllo dell’unit
Funzionamento forzato
Raffreddamento forzato
Riscaldamento forzato
Verificare la correttezza dei collegamenti
Funzionamento normale
Raffreddamento
Riscaldamento
Sbrinamento
Modalit arresto (eccetto per modalit riscaldamento/raffreddamento
tramite comando interno)
Funzione preriscaldamento
Mentre C (condensatore) in scarica
Arresto
(R1373)
2. Per modelli solo raffreddamento
Sono disponibili le seguenti modalità: arresto e raffreddamento (inclusa deumidificazione).
Modalit di controllo dell’unit
Funzionamento forzato
Raffreddamento forzato
Verificare la correttezza dei collegamenti
Funzionamento normale
Raffreddamento
Arresto (eccetto per modalit raffreddamento tramite comando interno)
Funzione preriscaldamento
Mentre C (condensatore) in scarica
Arresto
(R1374)
Nota:
Se non diversamente specificato, un comando relativo alla deumidificazione dell'unità interna deve essere
considerato parte del funzionamento in raffreddamento. Un comando relativo al ventilatore interno non
può essere inviato a unità interne multiple (per forzare il funzionamento del ventilatore interno dall'esterno,
l'unità deve essere in funzionamento forzato).
Scegliere la modalità di funzionamento
Selezionare il tipo di controllo della modalità di funzionamento di ogni locale in base alla procedura,
quindi scegliere la modalità di funzionamento del sistema.
Seguire la procedura riportata di seguito se insorgono conflitti tra le varie modalità.
* 1. Il sistema funzionerà nella modalità selezionata per prima. (secondo il principio "First-push, first-set")
* 2. Le unità nei locali impostati su modalità differenti entreranno in stand-by (la spia di funzionamento
lampeggia).
54
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
1.1.2 Controllo in frequenza
Descrizione
I valori di frequenza corrispondenti alla potenza erogata in ciascun ambiente saranno stabiliti in
base alla differenza tra la temperatura di ogni locale e la temperatura impostata tramite
telecomando.
Il funzionamento può essere schematizzato come segue.
1. Come determinare la frequenza.
2. Segnale in frequenza da una sezione interna. (Differenza tra la temperatura di un locale e la
temperatura impostata tramite telecomando).
3. Segnale in frequenza da una sezione interna. (La potenza erogata in ciascun ambiente in
cui l'unità è in funzione, ordinata in base alla potenza nominale)
4. Impostazione iniziale della frequenza.
5. Controllo PI.
Cambiamenti di frequenza tramite controllo PI < ripetizioni quando la frequenza diminuisce.
Frequenza di comando X ripetizioni quando la frequenza diminuisce.
Ogni funzione di caduta (droop)
Controllo della corrente in ingresso, ecc.
Limite superiore di frequenza
FMAX
Ogni funzione del limite superiore
Funzione di protezione del compressore
Frequenza di comando
Frequenza limite
Ignora il controllo
Frequenza desiderata
Frequenza iniziale
Controllo PI
Controllo di
sbrinamento (*)
Lower limit frequency
FMIN
Ogni funzione del limite inferiore
Compensazione di funzionamento della valvola a 4 vie, ecc.
*solo per modelli a pompa di calore
(R1375)
Dettagli
Come determinare la frequenza.
La frequenza del compressore verrà determinata nel modo riportato di seguito.
Per modelli a pompa di calore
1. Determinare la frequenza di comando
La frequenza di comando verrà determinata in base al seguente ordine di priorità.
1.1 Limitazione di frequenza tramite funzione di caduta (droop)
Corrente in ingresso, linea di mandata, limitazione alta pressione a bassa frequenza, protezione
da surriscaldamento, prevenzione accumulo condensa, temperatura termistore sulle alette.
1.2 Limitazione tempo sbrinamento
1.3 Raffreddamento/riscaldamento forzato
1.4 Funzione JIS
1.5 Comando frequenza interna
2. Determinare il limite superiore di frequenza
Impostare come limite superiore di frequenza, il valore minimo tra i limiti superiori di frequenza
delle seguenti funzioni:
Protezione compressore, corrente in ingresso, linea di mandata, alta pressione a bassa
frequenza, protezione da surriscaldamento, prevenzione congelamento, sbrinamento.
3. Determinare il limite inferiore di frequenza
Impostare come limite inferiore di frequenza il valore massimo tra i limiti inferiori di frequenza
delle seguenti funzioni:
Compensazione della valvola a 4 vie, prevenzione correnti, mantenimento della differenza di
pressione.
4. Determinare le frequenze da evitare
Alcuni valori di frequenza sono da evitare, come ad esempio la frequenza di alimentazione.
Per modelli solo raffreddamento
1. Determinare la frequenza di comando
La frequenza di comando verrà determinata in base al seguente ordine di priorità.
1.1 Limitazione di frequenza tramite funzione di caduta (droop)
Corrente in ingresso, linea di mandata, protezione antigelo, prevenzione accumulo condensa,
temperatura termistore sulle alette.
1.2 Funzione JIS
1.3 Segnale in frequenza unità interna
2. Determinare il limite superiore di frequenza
Specifiche del sistema di controllo
55
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Impostare come limite superiore di frequenza, il valore minimo tra i limiti superiori di frequenza
delle seguenti funzioni:
Protezione del compressore, corrente in ingresso, linea di mandata, protezione antigelo,
prevenzione accumulo condensa, temperatura termistore sulle alette.
3. Determinare il limite inferiore di frequenza
Impostare come limite inferiore di frequenza il valore massimo tra i limiti inferiori di frequenza
delle seguenti funzioni:
Mantenimento della differenza di pressione.
4. Determinare le frequenze da evitare
Alcuni valori di frequenza sono da evitare, come ad esempio la frequenza di alimentazione.
Segnale in frequenza unità interna (segnale ∆D)
La differenza tra la temperatura di un locale e la temperatura impostata dal telecomando verrà
considerata come “ ∆e utilizzata per il controllo in frequenza.
Differenza di Segnale Differenza di
temperatura
∆D
temperatura
0
∗Th OFF
2,0
0,5
1
2,5
1,0
2
3,0
1,5
3
3,5
Segnale Differenza di
∆D
temperatura
4
4,0
5
4,5
6
5,0
7
5,5
Segnale Differenza di
∆D
temperatura
8
6,0
9
6,5
A
7,0
B
7,5
Segnale
∆D
C
D
E
F
∗Th OFF = termostato OFF
Potenza sezione interna (valore S)
La potenza dell'unità interna è un valore “S” usato per il controllo in frequenza.
Potenza
2,5 kW
3,5 kW
Valore S
25
35
Potenza
5,0 kW
6,0 kW
Valore S
50
60
Impostazione iniziale della frequenza.
Descrizione
In seguito ad un avviamento del compressore, o al cambio del locale con l'unità è in funzione, la
frequenza deve essere inizializzata utilizzando il totale del valore massimo ∆D di ogni stanza, ed il
totale del valore ( ΣQ) del locale con l'unità in funzione (ossia, con il termostato impostato su ON).
Valore Q: Rendimento dell'unità interna calcolato in base al volume, alla portata d'aria e altri
parametri.
Controllo PI (determinazione delle variazioni di frequenza in base al segnale ∆D)
1. Controllo P
Calcolare il totale del valore ∆D per ogni tempo di campionamento (20 sec), e regolare la
frequenza aumentandola o riducendola in base alla differenza rispetto alla frequenza
precedentemente calcolata.
2. Controllo I
Se la frequenza di esercizio non è cambiata entro un dato intervallo di tempo, aumentare e
diminuire la frequenza in funzione del valore Σ∆D, fino ad ottenere il valore Σ∆D stabilito.
Se il valore Σ∆D è basso...ridurre la frequenza.
Se il valore Σ∆D è elevato...aumentare la frequenza.
3. Limitazione della banda di variazione della frequenza.
Quando la differenza tra la corrente in ingresso ed il valore di caduta (droop) della stessa è
inferiore a 1,5 A, la banda dell’aumento di frequenza deve essere limitata.
4. Gestione delle frequenze quando sono attivati altri tipi di controllo
Se ogni frequenza subisce un decadimento (droop),
La gestione delle frequenze viene effettuata solamente quando si riscontrano decadimenti
(droop) di frequenza.
Per determinare il limite inferiore
La gestione della frequenza viene effettuata solamente quando la frequenza aumenta.
5. I limiti superiore e inferiore sono impostati tramite controllo PI
I limiti superiore e inferiore sono impostati in base al totale dei valori S di una stanza.
Quando più di una unità interna, oppure l'unità esterna invia richieste di funzionamento a basso
livello sonoro, la frequenza del limite superiore deve essere abbassata rispetto all’impostazione
solita.
56
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
1.1.3 Funzione preriscaldamento
Descrizione
Utilizzare l’Inverter con fase in modalità aperta, con le impostazioni comprendenti il comando di
preriscaldamento (solo per modelli a pompa di calore) dall’interno, la temperatura esterna e la
temperatura della linea di mandata.
Dettagli
Attivazione preriscaldamento
Quando la temperatura esterna è inferiore a 10,5˚C e la temperatura della linea di mandata è
inferiore a 10,5˚C, l'Inverter inizia a funzionare con fase in modalità aperta.
Disattivazione
Quando la temperatura esterna è superiore a 12˚C, e la temperatura della linea di mandata è
superiore a 12˚C, l'Inverter arresta il funzionamento con fase in modalità aperta.
1.1.4 Comando della valvola a quattro vie (solo per modelli a pompa di
calore)
Descrizione del
funzionamento in
riscaldamento
Durante il riscaldamento la valvola deve essere alimentata, mentre durante il raffreddamento e lo
sbrinamento non deve essere alimentata. Per eliminare il suono emesso al momento dell'inversione
(al passaggio della bobina della valvola a 4 vie dallo stato di attivazione e quello di disattivazione)
quando si arresta il riscaldamento, occorre ritardare la disattivazione della valvola fino a quando il
funzionamento non è arrestato.
Dettagli
Ritardo alla disattivazione della valvola a 4 vie
Alimenta la bobina per 150 secondi dopo l'arresto dell'unità.
1.1.5 Compensazione della valvola a quattro vie (solo per modelli a pompa
di calore)
Descrizione
All'avvio del funzionamento, viene rilevata la pressione differenziale necessaria a comandare a
valvola a 4 vie. Tale pressione verrà raggiunta dopo aver fatto funzionare l'unità alla frequenza di
esercizio (superiore ad una frequenza prestabilita) per un determinato intervallo di tempo.
Dettagli
Condizioni iniziali
1. Quando si avvia il compressore per il riscaldamento
2. Quando la modalità operativa cambia.
3. Quando si avvia il compressore per lo sbrinamento o il ripristino.
4. Quando si avvia il compressore per la prima volta dopo aver effettuato il ripristino, con il
dispositivo alimentato.
Impostare il limite inferiore di frequenza a 55 Hz (secondo il modello) per 70 secondi, con le
sopraindicate condizioni OR, da 1a 4.
1.1.6 Stand-by di 3 minuti
Inibisce l'avviamento del compressore per 3 minuti dall'ultimo arresto.
(ad eccezione dello sbrinamento. (Solo per modelli a pompa di calore).
1.1.7 Funzione di protezione del compressore
All'avviamento del compressore, il limite superiore di frequenza deve essere impostato come segue
(questa funzione non deve essere usata per lo sbrinamento - solo modelli a pompa di calore):
Frequenza
FCG 3
FCG 2
FCG 1
2YC32
85
70
55
2YC45
80
65
55
TCG120sec TCG200sec TCG470sec
Specifiche del sistema di controllo
Tempo
57
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.8 Controllo della temperatura della linea di mandata
Descrizione
La temperatura della linea di mandata viene utilizzata come temperatura interna del
compressore. Se la temperatura della linea di mandata aumenta oltre un certo limite, viene
modificato il limite superiore della frequenza di esercizio per prevenire l'ulteriore aumento della
temperatura.
Dettagli
Suddivisione in zone
Suddivisione in zone di temperatura, come segue.
Zona di arresto
Zona di caduta
Zona di
reset
Zona non
modificata
Zona di ritorno
Gestione in base alle zone di temperatura
Zona
Zona di arresto
Zona di caduta (droop)
Zona non modificata
Zona di ritorno / reset
Comandi
Quando la temperatura raggiunge la zona d’arresto, arresta il
compressore ed elimina l’anomalia.
Avvia il timer e la frequenza si abbasserà (droop).
Il limite superiore di frequenza rimane invariato
Azzera il limite superiore di frequenza.
1.1.9 Controllo della corrente in ingresso
Descrizione
Rileva la corrente in entrata tramite il trasformatore di corrente mentre il compressore è in
funzione, ed imposta il limite superiore di frequenza in base a tale corrente in ingresso.
Nel caso di modelli a pompa di calore, questa funzione controlla il limite superiore della
frequenza ed ha priorità sul limite inferiore della valvola a 4 vie che attiva la compensazione.
Dettagli
Il controllo in frequenza verrà effettuato entro le seguenti zone.
Riduzione di 2 Hz
per 1,0 secondo
dopo l'ingresso nella
zona di caduta
Dopo 2,5 secondi
Il compressore si arresta
Zona di arresto
Decadimento corrente
in ingresso (droop)
Zona di caduta
Zona non
modificata
Zona di reset
Quando la “corrente di arresto” continua per 2,5 secondi dopo aver raggiunto la zona di arresto,
il compressore si arresta.
Se una "corrente di droop" continua per 1,0 secondi dopo aver raggiunto la zona di caduta, la
frequenza verrà abbassata di 2 Hz.
Tale flessione sarà ripetuta fino a quando la corrente arriverà alla della zona di caduta senza
cambiamenti.
Nella zona non modificata, il limite della frequenza non verrà modificato.
Nella zona di ritorno / reset, il limite della frequenza verrà azzerato.
58
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
Limitazione dei valori di caduta (droop) e di arresto in base alla temperatura esterna.
1. Se l'unità funziona in raffreddamento
La corrente decade (droop) quando la temperatura esterna supera una certa soglia
(variabile a seconda dei modelli).
2. Se l'unità funziona in riscaldamento (solo per modelli a pompa di calore)
La corrente decade (droop) quando la temperatura esterna supera una certa soglia
(variabile a seconda dei modelli).
1.1.10 Controllo della protezione antigelo durante il raffreddamento
Descrizione
Durante il raffreddamento, i segnali inviati dalla sezione interna permettono la limitazione della
frequenza di esercizio e prevengono il congelamento dello scambiatore di calore interno. Il
segnale dalla sezione interna deve essere suddiviso nelle varie zone come illustrato di seguito.
Dettagli
Condizioni per l'avvio del controllo
Determina l'avvio del controllo in base alla temperatura dello scambiatore di calore interno dopo
2 secondi dall’avvio del funzionamento, e 30 secondi dal cambio del numero del locale con
l'unità in funzione.
Controllo per ciascuna zona
Temperatura del termistore
sullo scambiatore di calore
Zona di ritorno / reset
Zona di aumento
Zona non modificata
Zona di caduta (droop)
Zona di arresto
1.1.11 Controllo protezione surriscaldamento (solo per modelli a pompa di
calore)
Descrizione
Durante il riscaldamento, i segnali inviati dalla sezione interna permettono la limitazione della
frequenza di esercizio e prevengono il raggiungimento di una pressione eccessiva (il segnale
dalla sezione interna deve essere suddiviso come segue).
Dettagli
Condizioni per l'avvio del controllo
Determina l’avvio del controllo in base alla temperatura dello scambiatore di calore interno dopo
"A" secondi dal cambio di numero del locale con l'unità in funzione.
Controllo per ciascuna zona
Il valore massimo della temperatura intermedia dello scambiatore di calore per ogni unità
interna controlla quanto segue (esclusi i locali dove l'unità non è in funzione).
In aumento
In diminuzione
Zona di arresto
A
30
2
Zona di caduta
Temperatura del
termistore dello
scambiatore di
calore
Specifiche del sistema di controllo
Zona non modificata
Zona di aumento
Zona di reset
59
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.12 Controllo del ventilatore
Descrizione
Il controllo del ventilatore viene effettuato secondo il seguente ordine di priorità.
1. Controllo ventilatore ON per il ventilatore di raffreddamento quadro elettrico.
2. Controllo ventilatore durante lo sbrinamento
3. Ritardo alla disattivazione ventilatore dopo l'arresto del funzionamento.
4. Regolazione velocità in modalità JIS
5. Controllo ON/OFF durante il raffreddamento
6. Controllo ventilatore quando il numero di locali da riscaldare diminuisce
7. Controllo velocità quando la funzione di caduta è attiva
8. Controllo ventilatore durante il funzionamento forzato
9. Controllo ventilatore in funzionamento a bassa rumorosità
10. Controllo ventilatore durante il riscaldamento
11. Controllo ventilatore in funzionamento a bassa rumorosità
12. Controllo ventilatore in modalità Powerful
13. Controllo ventilatore per il mantenimento della differenza di pressione
14. Controllo ventilatore durante il funzionamento standard-compatibile
Dettagli
Ritardo disattivazione ventilatore all’arresto del funzionamento.
Impostare un ritardo di 60 secondi alla disattivazione del ventilatore quando si arresta il
compressore.
Controllo ventilatore quando il numero di locali riscaldati diminuisce (solo per modelli a
pompa di calore)
Quando la temperatura esterna è superiore a 10˚C, il ventilatore deve essere spento per 30
secondi.
Controllo velocità in modalità a bassa rumorosità
1. Durante il raffreddamento
Quando la temperatura esterna è inferiore a 37˚C, la velocità del ventilatore deve essere
impostata su B.
2. Durante il riscaldamento
Quando la temperatura esterna è superiore a 4˚C, la velocità del ventilatore deve essere
impostata su B (solo per modelli a pompa di calore).
1.1.13 Funzione 2 di protezione dall’umidità
Descrizione
Per garantire il funzionamento affidabile del compressore, lo stesso deve essere arrestato in
base alle condizioni di temperatura dell'aria esterna e dello scambiatore di calore esterno.
Dettagli
Modelli a pompa di calore
Il funzionamento si interrompe secondo la temperatura esterna.
Il compressore si arresta se il sistema è in modalità raffreddamento e la temperatura esterna è
inferiore a -10˚C.
Modelli solo raffreddamento
Il funzionamento si interrompe secondo la temperatura esterna.
Il compressore si arresta se la temperatura esterna scende al di sotto di–10ºC (10ºC per i
modelli con R22).
1.1.14 Controllo sbrinamento (solo per modelli a pompa di calore).
Descrizione
60
Quando il ciclo frigorifero effettua lo sbrinamento (ciclo inverso), il tempo di sbrinamento o la
temperatura dello scambiatore di calore esterno devono essere superiori al valore prestabilito
alla fine del ciclo.
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
Dettagli
Determina l’attivazione dello sbrinamento.
L'attivazione dello sbrinamento viene determinata in base alla temperatura esterna e a quella
dello scambiatore di calore. Il sistema verifica inoltre che il funzionamento in riscaldamento sia
attivo e che siano trascorsi 6 minuti dall’avvio del compressore e più di 47 minuti dall’avvio del
funzionamento o dal termine dello sbrinamento.
Condizioni per annullare la modalità sbrinamento
Tale evento è condizionato dalla temperatura dello scambiatore di calore. (4ºC~12ºC)
Controllo PI
43 minuti
120 secondi
650 secondi
60 secondi
6 minuti
Avvio
Segnale di
preparazione
30 secondi
7 minuti
Completamento
0 secondi
Segnale di
sbrinamento
Compressore
Valvola a
4 vie
5 secondi
5 secondi
Ventilatore
Elettrovalvola
Apertura valvola
motorizzata nel
locale con unità in
funzione
pps
Apertura valvola
motorizzata nel
locale con unità
non in funzione
pps
pps
pps
Apertura iniziale
Apertura iniziale
1.1.15 Limitazione alta pressione a bassa frequenza (solo modelli a pompa
di calore)
Descrizione
Imposta il limite superiore dell’alta pressione in una zona a bassa frequenza. Imposta il limite
superiore della temperatura dello scambiatore di calore interno utilizzando la sua frequenza di
esercizio in Hz. Separa tre zone distinte: zona di reset, zona non modificata e zona di caduta. Il
controllo di frequenza deve essere effettuato in tali zone.
Dettagli
Separare in zone
Zona di caduta
Temperatura più
elevata dello
scambiatore di
calore tra i locali
con unità in
funzione.
Nota:
Zona di reset
Zona non modificata
Decadimento (droop): Il sistema si arresta 2 minuti dopo essere entrato nella zona di caduta.
Specifiche del sistema di controllo
61
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.16 Controllo valvola d'espansione elettronica
Descrizione
62
Il controllo della valvola motorizzata viene realizzato utilizzando i seguenti parametri.
La valvola motorizzata è completamente chiusa.
1. La valvola motorizzata è completamente chiusa quando si dà corrente.
2. Controllo di equalizzazione della pressione
Controllo distribuzione locali
1. Controllo isotermico linea gas
2. Controllo SC (solo per modelli a pompa di calore).
Controllo aperto
1. Controllo valvola motorizzata all’avvio del funzionamento
2. Controllo al cambio della frequenza
3. Controllo per sbrinamento (solo per modelli a pompa di calore).)
4. Controllo recupero olio
5. Controllo in caso di temperatura eccessiva della linea di mandata
6. Controllo in caso di scollegamento del termistore sulla linea di mandata
7. Controllo protezione antigelo dell’unità interna.
Controllo a retroazione
1. Controllo temperatura linea di mandata
2. Funzionamento JIS
Controllo distribuzione per ogni locale
1. Controllo temperatura linea del liquido (con tutti gli attacchi collegati e tutti gli ambienti con
unità in funzione)
2. Controllo temperatura linea del liquido per gli ambienti nei quali l'unità non è in funzione
3. Funzione prevenzione accumulo di condensa per rotore interno
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
Dettagli
Controllo recupero olio
Controllo prevenzione congelamento unit
Controllo temperatura linea del liquido
Controllo temperatura linea del liquido per gli
ambienti nei quali l’unit non in funzione
Controllo prevenzione accumulo di condensa
per rotore interno
×
×
×
×
×
×
×
×
×
Controllo aperto all avvio
×
×
×
¡
¡
¡
×
×
×
(Controllo della temperatura target della linea di mandata)
×
×
¡
¡
¡
¡
×
×
¡
Controllo quando cambia il locale con l’unit in funzione
×
×
×
¡
¡
¡
×
×
¡
(Controllo della temperatura target della linea di mandata)
¡
×
¡
¡
¡
¡
×
×
¡
Modalit JIS
¡
×
¡
¡
×
¡
¡
×
¡
Controllo di equalizzazione della pressione
×
×
×
×
×
×
×
×
×
Controllo aperto all avvio
×
×
×
¡
×
×
×
×
×
×
¡
¡
×
¡
tutti i
locali
×
¡
(Controllo della temperatura target della linea di mandata)
tutti i
locali
tutti i
locali
×
×
¡
×
×
¡ : disponibile
× : non disponibile
Quando si d corrente
Raffreddamento,
funzionamento in 1 locale
Raffreddamento, funz. in 2 locale
a
Controllo SC
Controllo al cambio della frequenza
Controllo quando cambia il locale con l’unit
in funzione
Completamente chiuso quando si d corrente
Tipologia di funzionamento
Controllo isotermico linea gas
Controllo per temperatura eccessiva della
linea di mandata
Di seguito si riportano gli esempi di controllo della valvola motorizzata applicabile ad ogni
modalità.
Raffreddamento, funz. in 4 locale
Determinare JIS (raffr.)
Arresto
Riscaldamento, funz. in 1 locale
(solo per modelli
a pompa di calore)
Riscaldamento, funz. in 2 locale
a
Riscaldamento, funz. in 4 locale
(solo per modelli
a pompa di calore)
¡
×
×
¡
×
×
×
¡
×
¡
¡
×
¡
tutti i
locali
tutti i
locali
tutti i
locali
×
×
¡
×
×
×
×
×
×
×
×
×
Controllo di equalizzazione della pressione
×
×
×
×
×
×
×
×
×
Controllo aperto all avvio
×
×
×
¡
×
×
×
×
×
×
×
×
×
¡
tutti i
locali
×
¡
Continua
tutti i
locali
tutti i
locali
×
×
¡
×
×
×
Controllo quando cambia il locale con l’unit in funzione
×
×
(Controllo della temperatura target della linea di mandata)
×
(Controllo sbrinamento FD=1)
(solo per modelli a pompa di calore)
¡
×
Arresto
Funzionamento in riscaldamento
(solo per modelli
a pompa di calore)
Controllo collegamento termistore
su linea di mandata
Arresto
Controllo di equalizzazione della pressione
×
¡
×
×
×
×
×
×
(R1383)
Specifiche del sistema di controllo
63
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.17 La valvola d’espansione elettronica è completamente chiusa
(quando si dà corrente)
Inizializza la valvola di espansione elettronica quando si dà corrente, imposta la posizione di
apertura ed equilibra la pressione.
1.1.18 La valvola d’espansione elettronica è completamente chiusa
(controllo equalizzazione della pressione)
A compressore fermo, apre e chiude la valvola di espansione elettronica ed equalizza la
pressione.
1.1.19 Limite di apertura della valvola di espansione elettronica
Descrizione
Limita l'apertura massima e minima della valvola elettronica d’espansione nel locale con l'unità
in funzione.
Dettagli
Apertura massima della valvola d’espansione elettronica nel locale con l'unità in funzione:
450 impulsi
Apertura minima della valvola d’espansione elettronica nel locale con l'unità in funzione: 75
impulsi
La valvola d’espansione elettronica è completamente chiusa nel locale dove il raffreddamento è
stato arrestato, mentre rimane aperta per un valore prefissato durante lo sbrinamento.
1.1.20 Controllo all’avvio/al cambio del locale con l'unità in funzione.
Controlla l’apertura della valvola d’espansione elettronica all’avvio del sistema o quando viene
cambiato il locale con l'unità in funzione , ed previene temperature e tassi di umidità eccessivi
nel sistema.
1.1.21 Controllo in caso di temperatura eccessiva della linea di mandata
Quando il compressore è in funzione, se la temperatura della linea di mandata supera un certo
valore, la funzione apre la valvola d’espansione elettronica e porta il refrigerante verso il lato
bassa pressione, riducendo la temperatura di mandata.
1.1.22 Recupero olio
Descrizione
La valvola d’espansione elettronica nel locale nel quale il raffreddamento è stato arrestato deve
essere impostata per aprirsi in un dato momento e per un intervallo preimpostato per evitare
l'accumulo di olio in quel locale.
Dettagli
Durante il raffreddamento, per ogni ora di funzionamento continuo, le valvole d’espansione
elettroniche nel locale nel quale il raffreddamento è stato arrestato devono essere parzialmente
aperte per un'ampiezza corrispondente a 80 impulsi, per un intervallo di tempo preimpostato.
1.1.23 Controllo isotermico della linea del gas durante il raffreddamento
Quando le unità sono in funzione in più locali, rileva la temperatura della linea del gas e
corregge l’apertura della valvola d’espansione elettronica in modo che la temperatura della
linea del gas risulti la stessa in ogni locale.
Se, in un locale, la temperatura della linea del gas > alla temperatura media delle linee del
gas, → apre la valvola d’espansione elettronica di quel locale.
Se, in un locale, la temperatura della linea del gas < alla temperatura media delle linee del
gas, → chiude la valvola d’espansione elettronica di quel locale.
64
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
1.1.24 Controllo della temperatura target della linea di mandata
Regola la temperatura degli scambiatori di calore interno ed esterno e varia l’apertura della valvola
d’espansione elettronica, per portare la temperatura effettiva della linea di mandata al livello di quella
impostata. (Controllo surriscaldamento indiretto tramite la temperatura della linea di mandata)
Imposta la temperatura desiderata
della linea di mandata in modo da
portarla a valori prossimi al grado di
surriscaldamento target.
Assicura che la curva non si
modifichi a causa delle condizioni di
funzionamento.
Determina un coefficiente di compensazione della valvola d’espansione elettronica, e la comanda in
base alla deviazione della temperatura di mandata target e reale, nonché in base alla variazione
della temperatura di mandata misurata nell'arco di 20 sec.
1.1.25 Controllo del sottoraffreddamento (SC) (solo per modelli a pompa di
calore).
Descrizione
Rileva la temperatura della linea del liquido e dello scambiatore di calore dei locali, e compensa
l’apertura della valvola d’espansione elettronica in modo che il grado di sottoraffreddamento di ogni
locale si avvicini al valore target.
Quando il grado di sottoraffreddamento effettivo coincide con >il sottoraffreddamento target, apre
la valvola d’espansione elettronica del locale.
Quando lo SC effettivo è <SC target, chiude la valvola d’espansione elettronica del locale.
Dettagli
Condizioni di avvio
Una volta terminati i controlli di apertura (660 secondi dopo l’inizio del funzionamento), controlla tutte
le valvole d’espansione elettroniche nei locali con l'unità in funzione.
Determinare l’apertura della valvola d’espansione elettronica
Regola la valvola motorizzata in modo che la differenza di temperatura tra la temperatura massima
dello scambiatore di calore della stanza collegata e la temperatura del termistore sulla linea del
liquido diventi costante.
1.1.26 Controllo in caso di scollegamento del termistore sulla linea di
mandata
Descrizione
Rileva lo scollegamento di un termistore sulla linea di mandata confrontando la temperatura della
linea di mandata con quella di condensazione. Se il termistore risulta scollegato, apre la valvola
d’espansione elettronica in base alla temperatura esterna e alla frequenza di esercizio, attiva il
condizionamento per un intervallo di tempo predeterminato.
Dopo 3 minuti di attesa, riavviare l’unità e controllare che non vi siano termistori scollegati. Se si
rilevano termistori scollegati, arrestare il sistema dopo averlo lasciato in funzione per un certo tempo.
Se il sistema accerta per 4 volte consecutive che il termistore è scollegato, l'unità andrà in blocco.
Dettagli
Rilevamento dispositivi scollegati
Se il timer per il controllo in modalità aperta impostato a 630 secondi ha esaurito il conteggio, ed il
timer impostato a 9 minuti per il funzionamento continuato del compressore non è stato avviato, è
necessario effettuare la seguente regolazione.
1. Funzionamento in raffreddamento
Se la temperatura della linea di mandata è inferiore alla temperatura dello scambiatore di calore
esterno, occorre verificare il corretto collegamento del termistore sulla linea di mandata.
2. Funzionamento in riscaldamento (solo per modelli a pompa di calore)
Se la temperatura della linea di mandata è inferiore rispetto alla temperatura massima dello
scambiatore nel locale col l'unità in funzione, è necessario verificare il collegamento del
termistore sulla linea di mandata.
Regolazione quando il termistore è scollegato
Quando il compressore si arresta per un numero di volte preimpostato, il sistema deve essere bloccato.
Specifiche del sistema di controllo
65
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.27 Controllo in caso di cambio della frequenza
Se la frequenza target viene modificata di un valore prefissato in un dato arco di tempo quando il
controllo della temperatura target della linea è attivo, annullare il controllo della temperatura target della
linea di mandata e variare l’apertura della valvola d’espansione elettronica in funzione della modifica.
1.1.28 Rilev. malfunzionamento sensore
Il guasto del sensore può verificarsi nel termistore o nel sistema trasformatore di corrente (CT).
Se il guasto è nel termistore
1. Termistore scambiatore di calore esterno
2. Termistore linea di mandata
3. Termistore alette
4. Termistore linea del gas
5. Termistore ambiente
6. Termistore linea del liquido:
Se il guasto è nel trasformatore di corrente
Quando la frequenza in uscita è superiore a 55 Hz, e la corrente in ingresso è inferiore a 1,25A,
occorre correggere l'anomalia.
1.1.29 Rilevamento di sovraccarichi e sovracorrenti
Descrizione
Per proteggere l’inverter occorre rilevare eventuali correnti eccessive in uscita; per la protezione del
compressore è necessario rilevare eventuali sovraccarichi.
Dettagli
Se la temperatura rilevata nel punto OL (protezione da sovraccarico), ossia nella testa
compressore, supera i 130ºC (per 2YC32) (120˚C per 3MX52AZVMB) o 130ºC (per 2YC45), il
compressore andrà in blocco.
Se la corrente dell'inverter supera i 30 A, il compressore interromperà il funzionamento.
1.1.30 Controllo gas insufficiente
Descrizione
Se la corrente in ingresso è inferiore ad un valore prefissato per il quale la frequenza è superiore a
quella prevista, tale condizione dovrà essere considerata come mancanza di gas.
Oltre a tale funzione convenzionale, se la temperatura di mandata è superiore alla temperatura di
mandata target e a quella specificata, e se la valvola d’espansione elettronica è completamente
aperta (450 impulsi), tale condizione dovrà essere considerata come mancanza di gas.
Potenza assorbita
AG1 x frequenza in uscita HZ + BG 1
Zona gas insufficiente
55 Hz
Frequenza
(R1390)
Con la funzione convenzionale, in presenza di una mancanza di gas, si riscontra un assorbimento di
corrente debole se paragonato a quello del funzionamento normale. Di conseguenza, per rilevare la
mancanza di gas viene misurato l'assorbimento di corrente.
Zona gas
insufficiente
(R1391)
Se l'unità funziona con una quantità insufficiente di gas, la condizione che permette al sistema di
accertare tale mancanza è unicamente il rilevamento di una temperatura effettiva della linea di
mandata superiore alla temperatura target della linea di mandata (indipendentemente dalla
presenza di altri segnali, come un forte aumento della temperatura della linea di mandata o della
valvola di espansione elettronica aperta).
66
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Dettagli
Specifiche del sistema di controllo
Valutazione in base alla corrente in ingresso
Quando una frequenza in uscita supera 55 Hz e la corrente in ingresso è inferiore al valore
prefissato, viene effettuata la regolazione prevista per la condizione di mancanza di gas.
Valutazione in base alla temperatura della linea di mandata
Quando la temperatura della linea di mandata è superiore di 20˚C rispetto al valore target, e
l’apertura della valvola d’espansione elettronica è maggiore di 450 impulsi (max.), viene effettuata la
regolazione prevista per la condizione di mancanza di gas.
1.1.31 Prevenzione del congelamento interno
Durante il raffreddamento, se la temperatura dello scambiatore di calore nel locale con il
condizionamento arrestato scende al di sotto della temperatura prefissata per un dato periodo di
tempo, tale funzione apre la valvola d’espansione elettronica in quel locale, quindi attiva il
condizionamento in modalità completamente chiusa. Se, dopo questo evento, viene riscontrato un
congelamento anomalo per un numero di volte superiore a quello previsto, il sistema determinerà la
presenza di un'anomalia e andrà in blocco.
1.1.32 Modalità funzionamento forzato (solo modelli a pompa di calore).
Descrizione
Il funzionamento forzato comprende funzioni di controllo come raffreddamento forzato, riscaldamento
forzato, cablaggio non corretto, collegamenti tubazioni non corretti.
La modalità di funzionamento deve essere selezionata agendo sull’interruttore di funzionamento forzato.
Dettagli
Raffreddamento forzato, riscaldamento forzato (solo modelli a pompa di calore).
Pos.
Condizioni che
permettono il
funzionamento
forzato
Avvio/regolazione
1) Determinare il
locale con l'unità in
funzione
2) Frequenza di
comando
3) Apertura valvola
motorizzata
4) Regolazione unità
esterna
5) Regolazione unità
interna
Fine
Altro
Specifiche del sistema di controllo
Raffreddamento forzato
1) L'unità interna non presenta anomalie,
ma in più di 1 locale è presente un'unità
interna che non si trova nella zona di
prevenzione del congelamento.
Riscaldamento forzato
1) L’unità interna non presenta
anomalie. In più di 1 stanza è
presente un'unità interna che non si
trova nella zona di prevenzione
contro il surriscaldamento.
2) L'unità interna non presenta anomalie e
←
non è in stand-by da 3 minuti.
3) La modalità di funzionamento dell'unità
←
esterna è quella di arresto.
4) Il selettore del funzionamento forzato è 4) Il selettore del funzionamento
in modalità raffreddamento.
forzato è in modalità riscaldamento.
Il funzionamento forzato è permesso
Il funzionamento forzato è permesso
quando le condizioni AND soprariportate
quando le condizioni AND
sono soddisfatte.
soprariportate sono soddisfatte.
Se l’interruttore di funzionamento forzato è
←
premuto quando le condizioni suddette
sono soddisfatte.
Funzionamento in 1 solo locale: tale
←
ambiente deve essere abilitato al
funzionamento e avere il numero più basso
(A>B>C>D). Il funzionamento negli altri
locali deve essere arrestato.
2YC32: 52 Hz
2YC32: 44 Hz
2YC45: 42 Hz
(Temp. aria esterna 0˚C)
2YC45: 37 Hz
(Temp. aria esterna 0˚C)
Secondo la potenzialità dell'unità interna
←
in funzione.
Compressore in funzione
←
Trasmettere all’unità interna il comando
di aspirazione d’aria forzata.
1) Quando si preme nuovamente
l’interruttore di funzionamento forzato.
2) L’operazione termina automaticamente
dopo 30 minuti.
Le funzioni di protezioni hanno priorità su
tutte le altre nel funzionamento forzato.
←
←
←
←
67
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.33 Controllo errori di cablaggio
Descrizione
L'utile funzione di controllo degli errori di cablaggio è studiata per permettere al microprocessore di
correggere gli errori di cablaggio.
Se il cablaggio locale non è chiaro, ad esempio a causa di tubi interrati, occorre semplicemente
premere il pulsante di controllo errori di cablaggio che si trova dietro il pannello destro dell'unità
interna. Anche se i collegamenti tra il locale A e il locale B sono confusi, il sistema può continuare a
funzionare senza problemi. Si noti che tale interruttore non funziona nelle seguenti condizioni.
Per circa 30 secondi dal momento dell'accensione (durante la configurazione iniziale).
Per il periodo di stand-by di 3 minuti dopo l’arresto del compressore.
Quando la temperatura esterna è inferiore a 5Cº.
Se l'unità interna funziona in modo anomalo (anche in caso di guasto della comunicazione in tutti
i locali).
Se non vi sono problemi di cablaggio o di collegamenti di tubazioni, non è necessario utilizzare
questa funzione.
Funzionamento
1. Togliere le 5 viti dal pannello di manutenzione (pannello sul lato destro) e rimuovere il
pannello.
2. Premere l'interruttore di controllo errori di cablaggio sulla scheda elettronica controllo
manutenzione per attivare la funzione di controllo degli errori.
3. Dopo circa 10-15 minuti, il controllo terminerà automaticamente.
4. Una volta terminato il controllo gli indicatori LED di manutenzione inizieranno a lampeggiare.
LED
1
2
3
4
Tutti lampeggianti assieme
Stato
Lampeggianti in
successione
Valutazione
Correzione automatica
impossibile
Correzione automatica
completata
Correzione automatica completata…I LED da 1 a 4 lampeggiano in successione.
Correzione automatica impossibile…I LED lampeggiano contemporaneamente.
Errore comunicazione tra le unità.
Termistore dello scambiatore di calore sull’unità interna (R3T) scollegato.
Un'unità interna funziona in modo anomalo (se il guasto si verifica durante la procedura di
controllo degli errori di cablaggio).
Arresto di emergenza…Uno (qualsiasi) dei LED da 1 a 4 rimane acceso.
Nota:
Conoscenza di
base
68
1. Per completare il controllo occorrono 10-15 minuti (dopo la pressione dell'interruttore di controllo
errori di cablaggio). (Il cablaggio errato tra le unità superiori e inferiori non può essere corretto in
modo automatico.)
2. Non è inoltre possibile correggere automaticamente gli errori di collegamento delle tubazioni del
liquido e del gas. Le tubazioni del gas e del liquido devono essere realizzate a coppie.
3. Per forzare l'arresto della procedura di controllo errori di cablaggio quando il controllo non è
ancora terminato, premere nuovamente il relativo interruttore.
In questo caso, la memoria del microprocessore verrà ripristinata allo stato iniziale (cablaggio
locale A → attacco tubazione A , cablaggio locale B → attacco tubazione B).
4. Utilizzare questa funzione quando si sostituisce la scheda elettronica dell'unità esterna.
5. Effettuare l'impostazione tramite il selettore di potenza dopo aver effettuato il controllo degli errori
di cablaggio. (in caso contrario, se il cablaggio è invertito, i condizionatori collegati verranno
impostati in modo invertito).
Questa funzione agisce nel seguente modo. Il refrigerante viene lasciato defluire attraverso
l'attacco A e oltre. Vengono rilevate ad una ad una le temperature dei termistori sugli
scambiatori di calore delle unità interne per verificare il corretto abbinamento tra i cavi
elettrici e le tubazioni.
Quando questa funzione è ON, è possibile che l'unità interna emette un ronzio. Tale rumore
non indica un guasto. È dovuto alla temperatura dello scambiatore di calore che scende al di
sotto di 0˚C per aumentare la precisione di rilevamento.
Il ventilatore dell'unità interna viene acceso e spento.
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Specifiche del sistema di controllo
Controllo delle
impostazioni
relative alla
corrente nella
memoria del
microprocessore
Tali dati possono essere controllati tramite gli indicatori di manutenzione, una volta terminato il
controllo degli errori di cablaggio, durante il funzionamento forzato, all'arresto del sistema.
I LED smettono di lampeggiare quando il funzionamento forzato viene interrotto.
LED1…Cablaggio locale A, LED2…Cablaggio locale B
1˚ LED lampeggiante …Attacco tubazione A, 2˚ LED lampeggiante…Attacco tubazione B
Il primo LED a rimanere acceso indica il locale collegato all'attacco A. Il successivo LED acceso fisso
indica il locale collegato all'attacco B.
Esempio
Supponiamo che i LED lampeggino come segue.
L A 1 2 3 4
E
D Verde
Rossa
L A 1 2 3 4
E
L A 1 2 3 4
D Verde
Rossa
E
D Verde
Rossa
La figura indica che l'attacco A è collegato con l'attacco B e l'attacco B con il locale A (oppure è stato
corretto automaticamente nel modo indicato.)
A
Cablaggio
B
Tubazioni
A
B
Cablaggio
Tubazion
Specifiche del sistema di controllo
69
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.1.34 Funzione JIS
Descrizione
Quando si attiva la modalità JIS, la frequenza di esercizio, la temperatura desiderata della linea
di mandata e l'SC target devono essere fissi.
Dettagli
Condizioni di avvio del controllo
1. ΣS=ΣSJIS
2. La temperatura dell’aria interna/esterna sono le condizioni JIS standard.
Raffreddamento: Temp. interna 27±1ºC, temp. esterna 35±1ºC
Riscaldamento: Temp. interna 20±1ºC, temp. esterna 7±1ºC (solo per modelli a pompa di
calore)
3. Ventilatore della sezione interna: Alta velocità
Impostare la temperatura del locale: raffredamento-limite più basso
riscaldamento-limite superiore (solo per modelli a pompa di calore)
4. Tutti i locali con l'unità in funzione devono possedere i requisiti indicati ai punti 2 e 3.
70
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.2
Specifiche del sistema di controllo
Funzioni supplementari
1.2.1 Funzione di prevenzione dell'accumulo di condensa sul raccordo
Lo scopo di questa funzione è quella di regolare l'apertura della valvola motorizzata in modo da
mantenere la temperatura della linea del gas dell'unità interna (GDN) al di sotto di 8˚C.
1.2.2 Impostazione della funzione Priority Room
Le valvole d’espansione elettroniche sono controllate per fornire all'unità nel locale impostato come
"Priority Room" la potenzialità delle sezioni poste negli altri locali.
(Distribuzione della potenzialità: Unità della "Priority Room"--- ∆D Max., unità di altri locali --- ∆D -α)
Metodo d’impostazione
Aprire l’interruttore prima di modificare l’impostazione.
Solo un locale può essere impostato come "Priority Room"
Condizioni di avvio del controllo
È stato impostato un locale come "Priority Room".
AND
Il sistema ha ricevuto una richiesta di funzionamento in modalità “Powerful” dall’unità del locale
prioritario.
Nota:
La modalità di funzionamento del locale "Priority Room" ha la precedenza.
Annullamento del controllo
La funzione di controllo viene cancellata quando viene disattivata la modalità di funzionamento
Powerful, oppure sono trascorsi 20 minuti dall'avvio della modalità Powerful.
A
locale
A
locale
B
locale
B
locale
Salotto
Salotto
C
locale
C
locale
Funz. normale
Quando viene
selezionata la
modalit Powerful
(Inverter) nella
stanza impostata
come "Priority Room"
Il locale impostato come "Priority Room" verr raffreddato/riscaldato molto pi velocemente
(R1396)
1.2.3 Modalità Powerful
Compressor operating frequency is increased to P1 Max. (frequenza massima del locale con l'unità
in funzione ΣS) e la portata d’aria della sezione esterna viene aumentata.
1.2.4 Funzione di rilevamento tensione
La tensione di alimentazione viene rilevata ogni volta che si avvia il funzionamento dell'unità.
Specifiche del sistema di controllo
71
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
1.2.5 Blocco modalità raffreddamento/riscaldamento
Usare il connettore S100 per impostare l’unità per il solo raffreddamento o riscaldamento.
Impostazione per il solo raffreddamento (C): cortocircuitare i pin 1 e 3 del connettore <S100>.
Impostazione per il solo riscaldamento (H): cortocircuitare i pin 3 e 5 del connettore <S100>.
Si riportano di seguito le specifiche tecniche richieste per l'involucro ed ai pin del connettore
Contenitore JST: VHR-5N
Pin: SVH-21T-1, 1
Il funzionamento forzato è possibile anche in modalità RAFFREDDAMENTO/RISCALDAMENTO.
Modalit
RAFFREDDAMENTO (C)
Modalit
RISCALDAMENTO
(C)
5<C>3<H>1
72
(R1397)
Specifiche del sistema di controllo
SiT12-205
Parte 7
Configurazione del sistema
1. Configurazione del sistema...................................................................74
1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
1.6
1.7
1.8
1.9
1.10
1.11
1.12
1.13
Configurazione del sistema
Funzionamento...................................................................................... 74
Nomi dei componenti............................................................................. 75
Preparazione prima della messa in funzione......................................... 90
Funzionamento AUTO · DEUMIDIFICAZIONE· RAFFREDDAMENTO ·
RISCALDAMENTO· VENTILAZIONE.................................................... 93
Regolazione della direzione del flusso d'aria ........................................ 95
Modalità POWERFUL.......................................................................... 103
Funzione SILENT UNITÀ ESTERNA .................................................. 104
Modalità HOME LEAVE....................................................................... 105
Funzione INTELLIGENT EYE ............................................................. 107
Funzione TIMER.................................................................................. 109
Nota per sistemi Multi .......................................................................... 111
Manutenzione e pulizia........................................................................ 113
Individuazione ed eliminazione guasti ................................................. 126
73
Configurazione del sistema
SiT12-205
1. Configurazione del sistema
1.1
Istruzioni di funzionamento
Dopo aver completato l'installazione e la prova di funzionamento dell'unità, attenersi alle
istruzioni riportate di seguito per l'uso e la movimentazione. Le domande più frequenti che si
pongono gli utenti sono sapere come funziona il condizionatore d'ambiente, come si usa,
nonché verificare se è in grado di raffreddare (o riscaldare) a sufficienza.
Per rispondere alle richieste degli utenti è importare fornire ampie spiegazioni. Il tempo
impiegato per fornire tali informazioni permette di ridurre di circa l'80% le richieste di assistenza.
Infatti, anche se l'installazione è effettuata correttamente e l'unità funziona in modo adeguato, il
cliente può ritenere l'unità o il tipo di installazione responsabili di problemi che sono in realtà
dovuti ad un uso scorretto della stessa. Il lavoro di installazione e la consegna dell'unità
possono ritenersi completati unicamente dopo aver illustrato all'utente il funzionamento
dell'unità, senza l'uso di termini tecnici difficilmente comprensibili.
74
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.2
Configurazione del sistema
Nomi dei componenti
FTK (X) 25 / 35
■ Unità interna
1
2
3
4
5
6
11
10
9
7
8
12
13
14
15
16
ON
OFF
Configurazione del sistema
75
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Unità esterna
17
19
20
21
18
■ Unità interna
1. Filtro aria
2. Filtro fotocatalitico deodorizzante e Filtro
purificatore:
• Questi filtri sono applicati all’interno dei filtri
dell’aria.
3. Presa d'aria
4. Griglia frontale
5. Linguetta della griglia
6. Sensore temperatura ambiente:
• Rileva la temperatura dell'aria vicino all'unità.
7. Sensore di movimento INTELLIGENT EYE:
• Rileva il movimento degli occupanti e commuta
automaticamente dal funzionamento normale
alla modalità risparmio energetico.
8. Display
9. Mandata dell'aria
10. Deflettore (con alette orizzontali)
11. Deflettore (con alette verticali)
• Il deflettore è posto a monte della mandata
dell'aria
12. Interruttore ON/OFF dell'unità interna:
• Premendo questo pulsante si avvia l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
• Questo interruttore è utile quando il
telecomando non è disponibile.
13. Spia di funzionamento (verde)
14. Spia del TIMER (arancio):
15. Spia (rossa) modalità HOME LEAVE:
16. Ricevitore di segnali:
• Riceve i segnali dal telecomando.
• Quando l'unità riceve un segnale, emetterà un
breve bip.
• Avvio dell'unità ..................... bip bip
• Modifica delle impostazioni .. bip
• Arresto dell'unità .................. bip lungo
• Per la modalità di funzionamento, fare
riferimento alla tabella seguente:
Modalità
Temperatura
impostata
Portata
d'aria
FTK
RAFFR.
22°C
AUTO
FTX
AUTO
25°C
AUTO
■ Unità esterna
17. Presa d'aria: (sul retro e di lato)
18. Mandata dell'aria
19. Linee frigorifere e cavo di collegamento tra le
unità
20. Tubo di scarico
21. Morsetto di terra
• Accessibile rimuovendo questo coperchio.
L’aspetto dell'unità esterna può variare secondo il modello.
76
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
■ Telecomando
1
ON
2
C
5
HOME LEAVE
ON/OFF
3
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
6
4
7
SWING
SENSOR
8
12
9
10
11
ON
CANCEL
15
16
OFF
TIMER
14
13
< ARC433A1, A2 >
1. Trasmettitore di segnali:
• Invia segnali all'unità interna.
2. Display :
• Visualizza le impostazioni attuali.
(La figura mostra il display con tutte le
segnalazioni attive, unicamente a scopo
esplicativo).
3. Pulsante HOME LEAVE:
per il funzionamento in modalità HOME LEAVE
4. Pulsante POWERFUL:
per funzionamento in modalità POWERFUL
(massima potenza)
5. Pulsanti di regolazione della TEMPERATURA:
• Per modificare la temperatura impostata
6. Interruttore ON/OFF:
• Premendo una volta questo pulsante si avvia
l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
Configurazione del sistema
7. Pulsante MODE:
• Seleziona la modalità di funzionamento.
(AUTO/DEUMIDIFICAZIONE/
RAFFREDDAMENTO/RISCALDAMENTO/
VENTILAZIONE)
8. Pulsante SILENT:
per il funzionamento silenzioso DELL'UNITÀ
ESTERNA
9. Pulsante regolazione ventilazione (FAN):
• Consente di selezionare la velocità del flusso
d'aria.
10. Pulsante SWING (oscillazione deflettore):
11. Pulsante SENSOR:
per attivare il funzionamento del sensore di
movimento INTELLIGENT EYE
12. Pulsante TIMER ON:
13. Pulsante TIMER OFF:
14. Pulsante impostazione TIMER:
• Permette di impostare l'orario di funzionamento.
15. Pulsante annulla timer (CANCEL):
• Annulla le impostazioni del timer.
16. Pulsante OROLOGIO
77
Configurazione del sistema
SiT12-205
FTK (X) 50 / 60 / 71
■ Unità interna
1
2
3
4
5
6
7
9
10
8
12
11
13
14
■ Apertura della griglia frontale
Come aprire la griglia frontale
15
16
14
ATTENZIONE
Prima di aprire la griglia frontale è necessario arrestare l'unità ed aprire l'interruttore automatico.
Se l'unità è alimentata, il ventilatore interno potrebbe ruotare, con rischio di lesioni fisiche.
78
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
■ Unità esterna
17
19
20
21
18
■ Unità interna
1. Filtro aria
2. Filtro fotocatalitico deodorizzante o Filtro
purificatore:
• Questi filtri sono applicati all’interno dei filtri
dell’aria.
3. Presa d'aria
4. Griglia frontale
5. Linguetta della griglia
6. Diffusore
7. Deflettore (con alette orizzontali)
8. Display
9. Mandata dell'aria
10. Deflettore (con alette verticali)
• Il deflettore è posto all'interno della bocchetta di
mandata dell'aria
11. Spia di funzionamento (verde)
12. Spia del TIMER (gialla):
13. Spia (rossa) modalità HOME LEAVE
• Si accende quando viene attivata la modalità
HOME LEAVE
14. Interruttore ON/OFF dell'unità interna
• Premendo questo pulsante si avvia l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
• Questo interruttore è utile quando il
telecomando non è disponibile.
15. Sensore temperatura ambiente:
• Rileva la temperatura dell'aria vicino all'unità.
16. Ricevitore di segnali:
• Riceve i segnali dal telecomando.
• Quando l'unità riceve un segnale, emetterà un
breve bip.
• Avvio dell'unità ..................... bip bip
• Modifica delle impostazioni .. bip
• Arresto dell'unità .................. bip lungo
• Per la modalità di funzionamento fare riferimento
alla tabella seguente:
Modalità
Temperatura
impostata
Portata
d'aria
FTK
RAFFR.
22°C
AUTO
FTX
AUTO
25°C
AUTO
■ Unità esterna
17. Presa d'aria: (sul retro e di lato)
18. Mandata dell'aria
19. Linee frigorifere e cavo di collegamento tra le
unità
20. Tubo di scarico
21. Morsetto di terra
• Accessibile rimuovendo questo coperchio.
L’aspetto dell'unità esterna può variare secondo il modello.
Configurazione del sistema
79
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Telecomando
1
ON
2
C
5
HOME LEAVE
ON/OFF
3
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
6
4
7
9
10
SWING
8
12
11
ON
CANCEL
15
16
OFF
TIMER
14
13
< ARC433A3, A4 >
1. Trasmettitore di segnali:
• Invia segnali all'unità interna.
2. Display :
• Visualizza le impostazioni attuali.
(La figura mostra il display con tutte le
segnalazioni attive, unicamente a scopo
esplicativo).
3. Pulsante HOME LEAVE:
per il funzionamento in modalità HOME LEAVE
4. Pulsante POWERFUL:
per funzionamento in modalità POWERFUL
(massima potenza)
5. Pulsanti di regolazione della TEMPERATURA:
• Per modificare la temperatura impostata per un
dato orario.
6. Interruttore ON/OFF:
• Premendo una volta questo pulsante si avvia
l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
80
7. Pulsante MODE:
• Seleziona la modalità di funzionamento.
(AUTO/DEUMIDIFICAZIONE/
RAFFREDDAMENTO/RISCALDAMENTO/
VENTILAZIONE)
8. Pulsante SILENT:
per UNITÀ ESTERNA
Funzionamento in modalità SILENT
9. Pulsante regolazione ventilazione (FAN):
• Consente di selezionare la velocità del flusso
d'aria.
10. Pulsante SWING (oscillazione deflettore):
• Deflettore (alette orizzontali)
11. Pulsante SWING (oscillazione deflettore):
• Deflettore (alette verticali)
12. Pulsante TIMER ON:
13. Pulsante TIMER OFF:
14. Pulsante impostazione TIMER:
• Permette di impostare l'orario di funzionamento.
15. Pulsante annulla timer (CANCEL):
• Annulla le impostazioni del timer.
16. Pulsante OROLOGIO
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60
■ Unità interna
1
5
2
4
3
6
8
7
9
10
Configurazione del sistema
81
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Unità esterna
11
12
13
15
14
■ Unità interna
1. Mandata dell'aria
2. Griglia di mandata dell'aria (non compresa
nella fornitura)
• In alcuni modelli, le griglie di mandata ed
aspirazione dell'aria possono avere un aspetto
diverso.
3. Display, pannello di controllo
4. Griglia d'aspirazione (opzionale)
• In alcuni modelli, le griglie di aspirazione e di
mandata dell'aria possono avere un aspetto
diverso.
5. Presa d'aria
6. Sensore temperatura ambiente:
• Rileva la temperatura dell'aria vicino all'unità.
7. Spia di funzionamento (verde)
8. Spia del TIMER (gialla)
9. Spia (rossa) modalità HOME LEAVE
• Si accende quando viene attivata la modalità
HOME LEAVE.
10. Interruttore ON/OFF dell'unità interna
• Premendo questo pulsante si avvia l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
• Questo interruttore è utile quando il
telecomando non è disponibile.
• Per la modalità di funzionamento, fare
riferimento alla tabella seguente:
Modalità
Temperatura
impostata
Portata
d'aria
CDK
RAFFR.
22°C
AUTO
CDX
AUTO
25°C
AUTO
■ Unità esterna
11. Presa d'aria: (sul retro e di lato)
12. Linee frigorifere e cavo di collegamento tra le
unità
13. Tubo di scarico
14. Morsetto di terra
• Accessibile rimuovendo questo coperchio.
15. Mandata dell'aria
L’aspetto dell'unità esterna può variare secondo il modello.
82
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
■ Telecomando
1
ON
2
C
5
HOME LEAVE
ON/OFF
3
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
6
4
9
7
8
10
ON
CANCEL
13
14
OFF
TIMER
12
11
< ARC433A7, A8 >
1. Trasmettitore di segnali:
• Invia segnali all'unità interna.
2. Display :
• Visualizza le impostazioni attuali.
(La figura mostra il display con tutte le
segnalazioni attive, unicamente a scopo
esplicativo).
3. Pulsante HOME LEAVE:
per il funzionamento in modalità HOME LEAVE
4. Pulsante POWERFUL:
per funzionamento in modalità POWERFUL
(massima potenza)
5. Pulsanti di regolazione della TEMPERATURA:
• Per modificare la temperatura impostata
6. Interruttore ON/OFF:
• Premendo una volta questo pulsante si avvia
l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
Configurazione del sistema
7. Pulsante MODE:
• Seleziona la modalità di funzionamento.
(AUTO/DEUMIDIFICAZIONE/
RAFFREDDAMENTO/RISCALDAMENTO/
VENTILAZIONE)
8. Pulsante SILENT:
per il funzionamento silenzioso DELL'UNITÀ
ESTERNA
9. Pulsante regolazione ventilazione (FAN):
• Consente di selezionare la velocità del flusso
d'aria.
10. Pulsante TIMER ON:
11. Pulsante TIMER OFF:
12. Pulsante impostazione TIMER:
• Permette di impostare l'orario di funzionamento.
13. Pulsante annulla timer (CANCEL):
• Annulla le impostazioni del timer.
14. Pulsante OROLOGIO
83
Configurazione del sistema
SiT12-205
FVX 25 / 35 / 50
■ Unità interna
1
2
8
3
10
7
6
ON
O FF
2
9
11
4
5
■ Apertura della griglia frontale
Come aprire la griglia:
Interruttore per la selezione
della mandata dell'aria
12 13
•
•
Questa impostazione permette il flusso dell'aria
unicamente dalla bocchetta superiore.
Questa impostazione seleziona automaticamente le
bocchette da utilizzare per la mandata dell'aria in base
alla modalità attivata ed alle condizioni di funzionamento.
• Impostazione
consigliata.
14
15
• L'unità viene preimpostata in fabbrica
con questa configurazione.
Selezione della
mandata dell'aria
ATTENZIONE
Prima di aprire la griglia frontale è necessario arrestare l'unità ed aprire l'interruttore automatico.
Il contatto con le parti metalliche poste nell'unità interna può causare lesioni fisiche.
84
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
■ Unità esterna
16
17
18
19
20
■ Unità interna
1. Filtro fotocatalitico deodorizzante e Filtro
purificatore:
• Questi filtri sono applicati all’interno dei filtri
dell’aria.
2. Mandata dell'aria
3. Display
4. Griglia frontale
5. Deflettore (con alette verticali)
• Il deflettore è posto a monte della mandata
dell'aria
6. Presa d'aria
7. Filtro aria
8. Deflettore (con alette orizzontali)
9. Spia di funzionamento (verde)
10. Spia del TIMER (arancio):
11. Spia (rossa) modalità HOME LEAVE:
12. Interruttore ON/OFF dell'unità interna:
• Premendo questo pulsante si avvia l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
• Questo interruttore è utile quando il
telecomando non è disponibile.
13. Ricevitore di segnali:
• Riceve i segnali provenienti dal telecomando.
• Quando l'unità riceve un segnale, emetterà un
breve bip.
• Avvio dell'unità ..................... bip bip
• Modifica delle impostazioni .. bip
• Arresto dell'unità .................. bip lungo
14. Panello di controllo
15. Sensore temperatura ambiente
• Rileva la temperatura dell'aria vicino all'unità.
• Per la modalità di funzionamento, fare
riferimento alla tabella seguente:
Modalità
Temperatura
impostata
Portata
d'aria
FVK
RAFFR.
22°C
AUTO
FVX
AUTO
25°C
AUTO
■ Unità esterna
16. Presa d'aria: (sul retro e di lato)
17. Linee frigorifere e cavo di collegamento tra le
unità
18. Tubo di scarico
19. Morsetto di terra
• Accessibile rimuovendo questo coperchio.
20. Mandata dell'aria
L’aspetto dell'unità esterna può variare secondo il modello.
Configurazione del sistema
85
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Telecomando
1
ON
2
C
5
HOME LEAVE
ON/OFF
3
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
6
4
7
SWING
9
10
CANCEL
14
8
11
ON
15
OFF
TIMER
12
13
< ARC433A5, A6
1. Trasmettitore di segnali:
• Invia segnali all'unità interna.
2. Display :
• Visualizza le impostazioni attuali.
(La figura mostra il display con tutte le
segnalazioni attive, unicamente a scopo
esplicativo).
3. Pulsante HOME LEAVE:
per il funzionamento in modalità HOME LEAVE
4. Pulsante POWERFUL:
per funzionamento in modalità POWERFUL
(massima potenza)
5. Pulsanti di regolazione della TEMPERATURA:
• Per modificare la temperatura impostata
6. Interruttore ON/OFF:
• Premendo una volta questo pulsante si avvia
l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
7. Pulsante MODE:
86
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
• Seleziona la modalità di funzionamento.
(AUTO/DEUMIDIFICAZIONE/
RAFFREDDAMENTO/RISCALDAMENTO/
VENTILAZIONE)
Pulsante SILENT:
per il funzionamento silenzioso DELL'UNITÀ
ESTERNA
Pulsante regolazione ventilazione (FAN):
• Consente di selezionare la velocità del flusso
d'aria.
Pulsante SWING (oscillazione deflettore):
Pulsante TIMER ON:
Pulsante impostazione TIMER:
• Permette di impostare l'orario di funzionamento.
Pulsante TIMER OFF:
Pulsante annulla timer (CANCEL):
• Annulla le impostazioni del timer.
Pulsante OROLOGIO
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60
■ Unità interna
L'unità interna può essere installata sia a soffitto che a parete. Le descrizioni riportate nel presente manuale si
riferiscono all'installazione a soffitto (i metodi di lavoro da utilizzare per il montaggio a parete sono identici).
3
2
1
4
ON
OFF
5
9
8
7
6
11
10
12
14
13
■ Apertura della griglia frontale
Come aprire la griglia frontale:
ATTENZIONE
• Prima di aprire la griglia frontale è necessario arrestare l'unità ed aprire l'interruttore automatico.
Configurazione del sistema
87
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Unità esterna
15
17
18
19
16
■ Unità interna
1. Deflettore (con alette verticali)
Il deflettore è posto a monte della mandata
dell'aria
2. Mandata dell'aria
3. Deflettore (con alette orizzontali)
4. Linguetta della griglia
5. Presa d'aria
6. Display
7. Filtro aria
8. Filtro fotocatalitico deodorizzante o Filtro
purificatore:
• Questi filtri sono applicati all’interno dei filtri
dell’aria.
9. Griglia frontale
10. Spia di funzionamento (verde)
11. Spia del TIMER (arancio):
12. Spia (rossa) modalità HOME LEAVE:
Si illumina quando viene attivata la modalità
HOME LEAVE.
13. Interruttore ON/OFF dell'unità interna
• Premendo questo pulsante si avvia l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
• Premere l'interruttore con un oggetto a punta, ad
esempio una penna.
• Questo interruttore è utile quando il
telecomando non è disponibile.
14. Ricevitore di segnali:
• Riceve i segnali dal telecomando.
• Quando l'unità riceve un segnale, emetterà un
breve bip.
• Avvio dell'unità ..................... bip bip
• Modifica delle impostazioni .. bip
• Arresto dell'unità .................. bip lungo
• Per la modalità di funzionamento, fare
riferimento alla tabella seguente:
Modalità
Temperatura
impostata
Portata
d'aria
FLK
RAFFR.
22°C
AUTO
FLX
AUTO
25°C
AUTO
■ Unità esterna
15. Presa d'aria: (sul retro e di lato)
16. Mandata dell'aria
17. Linee frigorifere e cavo di collegamento tra le
unità
18. Tubo di scarico
19. Morsetto di terra
• Accessibile rimuovendo questo coperchio.
L’aspetto dell'unità esterna può variare secondo il modello.
88
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
■ Telecomando
1
ON
2
C
5
HOME LEAVE
ON/OFF
3
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
6
4
7
SWING
9
10
CANCEL
14
8
11
ON
15
OFF
TIMER
13
12
< ARC433A5, A6 >
1. Trasmettitore di segnali:
• Invia segnali all'unità interna.
2. Display :
• Visualizza le impostazioni attuali.
(La figura mostra il display con tutte le
segnalazioni attive, unicamente a scopo
esplicativo).
3. Pulsante HOME LEAVE:
per il funzionamento in modalità HOME LEAVE
4. Pulsante POWERFUL:
per funzionamento in modalità POWERFUL
(massima potenza)
5. Pulsanti di regolazione della TEMPERATURA:
• Per modificare la temperatura impostata
6. Interruttore ON/OFF:
• Premendo una volta questo pulsante si avvia
l'unità.
Premendolo nuovamente, l'unità si arresta.
Configurazione del sistema
7. Pulsante MODE:
• Seleziona la modalità di funzionamento.
(AUTO/DEUMIDIFICAZIONE/
RAFFREDDAMENTO/RISCALDAMENTO/
VENTILAZIONE)
8. Pulsante SILENT (Unità Esterna Silenziosa):
9. Pulsante regolazione ventilazione (FAN):
• Consente di selezionare la velocità del flusso
d'aria.
10. Pulsante SWING (oscillazione deflettore):
11. Pulsante TIMER ON:
12. Pulsante TIMER OFF:
13. Pulsante impostazione TIMER:
• Permette di impostare l'orario di funzionamento.
14. Pulsante annulla timer (CANCEL):
• Annulla le impostazioni del timer.
15. Pulsante OROLOGIO
89
Configurazione del sistema
1.3
SiT12-205
Preparazione prima della messa in funzione
■ Per l'inserimento delle pile
Posizionare
correttamente
i segni + e – !
1. Premere
con un dito per fare
scorrere il coperchio lungo le guide, quindi
toglierlo.
2
–
+
+
2. Inserire due pile a secco formato ministilo
(AAA).
–
3. Rimontare il coperchio frontale
3
1
ATTENZIONE
Informazioni sull'utilizzo delle pile
• Quando si sostituiscono le pile, sostituire entrambe le pile esauste con pile dello stesso tipo.
• Se si prevede di non utilizzare il sistema per lungo tempo, togliere le pile.
• Si consiglia la sostituzione delle pile una volta all'anno. Occorrerà tuttavia inserire nuove pile alcaline quando il
display appare meno luminoso o se la ricezione del segnale non è più ottimale. L'utilizzo di pile al manganese riduce
la durata del funzionamento.
• Con l'unità sono fornite le pile necessarie per l'uso iniziale del sistema.
Il periodo di utilizzo di tali pile può essere breve, a seconda della data di produzione del condizionatore.
90
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
■ Utilizzo del telecomando
• Per usare il telecomando, puntare il trasmettitore
verso l'unità interna. Se un oggetto, ad esempio una
tenda, ostacola la trasmissione del segnale tra l'unità
e il telecomando, l'unità non funziona.
• Fare attenzione a non far cadere né bagnare il
telecomando.
• La distanza massima per le comunicazioni è di 7
metri.
Ricevitore
■ Per fissare il supporto del
telecomando a parete:
1. Scegliere un posto dal quale i segnali
possano raggiungere l’unità.
2. Fissare il supporto al muro, ad un pilastro,
ecc., con le viti fornite unitamente al
supporto.
Telecomando
supporto
Inserimento
3. Inserire il telecomando nell'apposito
supporto.
●
Per estrarlo, tirare verso l’alto.
ATTENZIONE
Note sul telecomando
• Non esporre mai il telecomando direttamente alla luce del sole.
• La polvere eventualmente accumulata sul trasmettitore o ricevitore riduce la sensibilità. Spolverare con un panno
morbido.
• La trasmissione del segnale può risultare impossibile se nel locale è presente una lampada fluorescente con
avviatore di tipo elettronico (es. lampada del tipo ad inverter). In tal caso rivolgersi al rivenditore.
• Se il segnale del telecomando attiva un altro dispositivo, spostare il dispositivo, oppure consultare il rivenditore.
Configurazione del sistema
91
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Impostazione dell'orologio
1. Premere il pulsante OROLOGIO.
viene visualizzato.
lampeggia.
C
2. Premere il pulsante impostazione TIMER
per impostare l’orologio all’ora attuale.
La pressione dei tasti "
"o"
" incrementa o
decrementa rapidamente l’ora visualizzata.
HOME LEAVE
3. Premere il pulsante OROLOGIO.
TEMP
MODE
SILENT
FAN
lampeggia.
■ Chiudere l’interruttore
• Quando l'interruttore automatico è in posizione ON, il
deflettore si aprirà e si richiuderà (tale evento è
normale).
ON/OFF
POWERFUL
ON
SWING
SENSOR
2
CANCEL
1,3
OFF
TIMER
NOTA
■ Consigli per ridurre il consumo energetico
Impostazioni di temperatura consigliate
• Fare attenzione a non raffrescare (riscaldare) eccessivamente il locale.
Impostare la temperatura su valori moderati permette di ridurre i consumi.
Per il raffreddamento: 26°C – 28°C
Per il riscaldamento: 20°C – 24°C
• Chiudere le finestre con persiane o tende.
Bloccare la luce del sole e l’aria proveniente dall’esterno aumenta l’effetto di raffrescamento (riscaldamento).
• I filtri dell’aria otturati riducono l'efficienza dell'unità e sprecano energia. Si consiglia di pulirli una volta ogni due
.
settimane.
■ Note:
• Il condizionatore consuma sempre 15-35 watt d’elettricità anche quando non è in funzione.
• Se si prevede di non usare il condizionatore per lungo tempo, per esempio in primavera o in
autunno, portare l’interruttore automatico in posizione OFF.
• Usare il condizionatore nelle seguenti condizioni:
Modalità:
Condizioni di funzionamento
RAFFRED- Temperatura esterna: da -10 a 46 °C
DAMENTO Temperatura interna: da 18 a 32 °C
Umidità interna: max. 80%
RISCALDA- Temperatura esterna: da -15 a 21 °C
Temperatura interna: da 10 a 30 °C
MENTO
Temperatura esterna: da -10 a 46 °C
DEUMIDITemperatura interna: da 18 a 32 °C
FICAZIONE Umidità interna: max. 80%
Se l'unità viene utilizzata con continuità a temperature e tassi di umidità non
compresi nei seguenti intervalli:
• Interverrà un dispositivo di sicurezza che ne arresterà il funzionamento.
(Nei sistemi multiunità, la protezione potrebbe arrestare solo l’unità esterna).
• Si verificheranno fenomeni di condensa e gocciolamento nell'unità interna.
• Interverrà un dispositivo di sicurezza che ne arresterà il funzionamento.
• Interverrà un dispositivo di sicurezza che ne arresterà il funzionamento.
• Si verificheranno fenomeni di condensa e gocciolamento nell'unità interna.
• Se l'unità viene utilizzata a condizioni ambientali diverse da quelle indicate, interverrà un dispositivo di protezione
per spegnere il sistema.
92
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.4
Configurazione del sistema
Funzionamento AUTO · DEUMIDIFICAZIONE·
RAFFREDDAMENTO · RISCALDAMENTO·
VENTILAZIONE
Il condizionatore funziona nella modalità da voi scelta.
Alla successiva accensione, il condizionatore riprenderà a
funzionare mantenendo le impostazioni precedenti.
■ Per avviare l'unità
1. Premere il pulsante "MODE" e selezionare
una modalità di funzionamento.
C
Ad ogni pressione del pulsante sarò possibile
selezionare una modalità diversa. Le varie opzioni
verranno presentate in sequenza.
AUTO
4
HOME LEAVE
DEUMIDIFICAZIONE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
2, 3
1
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
VENTILAZIONE
SWING
SENSOR
<FTK>
5
ON
<FTX>
CANCEL
OFF
TIMER
2. Premere l'interruttore ON/OFF .
• Si accenderà la spia di FUNZIONAMENTO.
■ Per arrestare l'unità
3. Premere nuovamente l'interruttore ON/OFF
• La spia di FUNZIONAMENTO si spegnerà.
■ Per modificare l'impostazione della temperatura
4. Premere il pulsante di regolazione della TEMPERATURA
Modalità DEUMIDIFICAZIONE o
VENTILAZIONE
Modalità RISCALDAMENTO; RAFFREDDAMENTO o VENTILAZIONE
Premere "
abbassarla.
Non è possibile impostare la temperatura.
" per aumentare la temperature; premere "
" per
Impostare alla temperatura desiderata.
C
Configurazione del sistema
93
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Modificare la portata d'aria
5. Premere il pulsante regolazione ventilazione (FAN)
Modalità DEUMIDIFICAZIONE
Modalità AUTO, RAFFREDDAMENTO, RISCALDAMENTO o
VENTILAZIONE
Sono disponibili cinque velocità, da “
“
”a“
” oltre a “
”
”.
Non è possibile impostare la portata d'aria.
• Funzionamento silenzioso dell' unità interna
Quando la velocità è impostata su “
”, il rumore dell'unità interna risulterà attenuato.
Utilizzare questo tasto per ridurre il livello sonoro.
L'unità potrà perdere in potenza se la portata del ventilatore è impostata su livelli bassi.
■ Modificare la direzione del flusso d’aria
NOTA
Nota sul funzionamento in RISCALDAMENTO
• Poiché il condizionatore riscalda il locale trasportando il calore dall'esterno all'interno, la capacità di riscaldamento
diminuisce se si abbassa la temperatura esterna. Se l’effetto riscaldante è insufficiente, si consiglia l'utilizzo
contemporaneo di un altro sistema di riscaldamento.
• Il sistema a pompa di calore riscalda il locale facendo circolare aria calda in ogni angolo dello stesso. Dopo l’avvio
della funzione riscaldamento, occorre attendere un certo tempo prima che il locale si riscaldi.
• In modalità riscaldamento, si può verificare la formazione di ghiaccio sulla sezione esterna, con conseguente
diminuzione della capacità di riscaldamento. In tal caso il sistema passa automaticamente alla modalità sbrinamento
per eliminare il ghiaccio.
• Quando la funzione sbrinamento è attiva, non fuoriesce aria calda dalla sezione interna.
Nota sulla modaltà DEUMIDIFICAZIONE
• Oltre a mantenere per quanto possibile la temperatura impostata, il microprocessore tiene sotto controllo il tasso di
umidità del locale. Per fare questo, regola automaticamente la temperatura e la portata del ventilatore, pertanto non
è possibile impostare manualmente questi due parametri.
Nota sulla modalità AUTO
• In modalità AUTO, il sistema seleziona la modalità di funzionamento (RISCALDAMENTO o RAFFREDDAMENTO)
in base della temperatura del locale riscontrata all'avvio del l'unità.
• Il sistema modificherà automaticamente le impostazioni selezionate ad intervalli regolari, per portare la temperatura
del locale ai livelli richiesti dall’utente.
• Se non si desidera che l'unità selezioni automaticamente il tipo di funzionamento, è possibile selezionare
manualmente la modalità e le impostazioni desiderate.
Nota sulla regolazione della portata d'aria
• A portate d’aria inferiori, anche l’effetto di riscaldamento o raffrescamento risulterà minore.
94
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.5
Configurazione del sistema
Regolazione della direzione del flusso d'aria
FTK (X) 25 / 35
È possibile regolare la direzione del flusso d’aria per un
maggior comfort ambientale.
■ Regolazione delle alette
orizzontali (deflettore)
ON
C
1. Premere il pulsante "SWING".
L'indicazione a display si accenderà e il deflettore
inizierà ad oscillare.
2. Quando il deflettore ha raggiunto la
posizione richiesta, premere nuovamente il
pulsante “SWING”.
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
L'indicazione a display si spegnerà.
Il deflettore arresterà il movimento.
ON
SWING
SENSOR
1, 2
CANCEL
OFF
TIMER
Configurazione del sistema
95
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Regolazione delle alette
verticali (deflettore)
Trattenere la manopola e spostare il deflettore verticale
(la manopola si trova sulle alette di destra e di sinistra.)
Note sull'inclinazione dei deflettori verticale e orizzontale
• Quando si preme il pulsante SWING, l’ampiezza dell’oscillazione
del deflettore dipenderà dalla modalità di funzionamento
(vedere la figura).
ATTENZIONE
• Usare sempre il telecomando per regolare l’angolazione del
deflettore. Se si tenta di spostarlo manualmente durante
l’oscillazione, il meccanismo potrebbe rompersi.
• Usare la massima cautela durante la regolazione del deflettore
verticale. A monte della mandata dell’aria si trova un ventilatore
che ruota a velocità elevata.
In modalità DEUMIDIFICAZIONE o
RAFFREDDAMENTO
Con l'unità arrestata
0˚
Limite superiore in
raffreddamento 25˚
Limite inferiore in
raffreddamento
.
In modalità RISCALDAMENTO o VENTILAZIONE
Con l'unità arrestata
Limite superiore in 20˚
riscaldamento 45˚
Limite inferiore in
riscaldamento
96
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
FTK (X) 50 / 60 / 71
È possibile regolare la direzione del flusso d’aria per un
maggior comfort ambientale.
■ Regolazione delle alette
orizzontali (deflettore)
ON
C
1. Premere il pulsante "SWING".
La relativa indicazione sul display si illuminerà e il
deflettore inizierà ad oscillare.
2. Quando il deflettore ha raggiunto la
posizione richiesta, premere nuovamente il
pulsante “SWING”.
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
L'indicazione a display si spegnerà.
Il deflettore arresterà il movimento.
1, 2
SWING
3, 4
ON
CANCEL
OFF
TIMER
Configurazione del sistema
97
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Regolazione delle alette verticali (deflettore)
3. Premere il pulsante "SWING".
Si illuminerà la relativa indicazione a display e il deflettore inizierà ad oscillare.
4. Quando il deflettore ha raggiunto la posizione richiesta, premere nuovamente il
pulsante “SWING”.
L'indicazione a display si spegnerà.
Il deflettore arresterà il movimento.
Note sull'orientamento del deflettore con alette verticali
ATTENZIONE
• Usare sempre il telecomando per regolare l'inclinazione del deflettore ad alette verticali. A monte dell'uscita dell’aria
si trova un ventilatore che ruota a velocità elevata.
Note sull'orientamento del deflettore ad alette orizzontali
• Quando si seleziona [SWING], l’ampiezza dell’oscillazione del deflettore dipende
dalla modalità di funzionamento (vedere la figura).
• Selezionando [SWING] mentre l'unità è in modalità riscaldamento, il deflettore ad
alette orizzontali ed il diffusore oscilleranno verso l’alto e verso il basso, in
combinazione.
• Il diffusore viene mantenuto aperto in modalità deumidificazione o raffreddamento.
NOTA
• Per ottenere le migliori prestazioni quando la funzione [SWING] non è selezionata,
orientare il deflettore ad alette orizzontali verso il basso in modalità riscaldamento,
ed in posizione quasi orizzontale in modalità raffreddamento o deumidificazione.
DEUMIFICAZIONE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
ATTENZIONE
• Usare sempre il telecomando per regolare l’angolazione del deflettore ad alette orizzontali. Se si tenta di spostarlo
manualmente durante l’oscillazione, il meccanismo potrebbe rompersi.
98
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
FVX 25 / 35 / 50
È possibile regolare la direzione del flusso d’aria per un
maggior comfort ambientale.
■ Regolazione delle alette
orizzontali (deflettore)
ON
C
1. Premere il pulsante "SWING".
L'indicazione a display si accenderà e il deflettore
inizierà ad oscillare.
2. Quando il deflettore ha raggiunto la
posizione richiesta, premere nuovamente il
pulsante “SWING”.
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
L'indicazione a display si spegnerà.
Il deflettore arresterà il movimento.
ON
SWING
1, 2
CANCEL
OFF
TIMER
■ Regolazione delle alette
verticali (deflettore)
Trattenere la manopola e spostare il deflettore
verticale.
(ça manopola si trova sulle alette di destra e di sinistra.)
Note sull'orientamento dei deflettori ad alette orizzontali e verticali
• Per ottenere le migliori prestazioni quando la funzione [SWING]
non è selezionata, occorre orientare il deflettore ad alette
orizzontali con un'angolazione quasi orizzontale in modalità
RISCALDAMENTO, ed in posizione quasi verticale in modalità
RAFFREDDAMENTO o DEUMIDIFICAZIONE.
RAFFREDDAMENTO/
DEUMIFICAZIONE
RISCALDAMENTO
ATTENZIONE
• Se si orienta manualmente la posizione del deflettore ad alette
orizzontali, arrestare l'unità e utilizzare il telecomando per
riavviare l'unità.
• Usare la massima cautela durante la regolazione del deflettore
verticale. A monte della mandata dell’aria si trova un ventilatore
che ruota a velocità elevata.
Configurazione del sistema
99
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Selezione del flusso dell'aria
• Selezionare il tipo di flusso dell'aria in base alle vostre esigenze.
Quando si imposta il selettore del flusso dell'aria su
.
• Il condizionatore selezionerà automaticamente lo schema di ventilazione in base alla modalità operativa e
alle condizioni di funzionamento.
Modalità di
funzionamento
Modalità
RAFFREDDAMENTO
Condizioni di funzionamento
• Se la temperatura della stanza ha
raggiunto valori ottimali di
raffrescamento, oppure se è trascorsa
un'ora dall'accensione dell'unità.
Schema di ventilazione
• Per evitare che l'aria soffiata colpisca
direttamente le persone e per rendere
uniforme la temperatura dl locale, il
flusso dell'aria viene emesso tramite la
mandata superiore.
• All'avvio dell'unità, oppure quando la
temperatura del locale non risulta
ottimale.
• In tutte le condizioni diverse da quelle
descritte
(funzionamento normale).
• L'aria viene espulsa tramite la mandata
superiore e inferiore per raffrescare
velocemente il locale in modalità
RAFFREDDAMENTO, oppure per
riscaldarlo fino ai valori ottimali quando la
funzione RISCALDAMENTO è attiva
Modalità
RISCALDAMENTO
• All'avvio, oppure quando la temperatura
del locale è bassa.
• Per evitare che l'aria emessa colpisca
direttamente gli occupanti del locale.
L'aria viene espulsa tramite la mandata
superiore.
• In modalità deumidificazione, per evitare che l'aria fredda colpisca direttamente le persone, il flusso dell'aria
viene emesso tramite la mandata superiore.
Quando si imposta il selettore del flusso dell'aria su
.
• Indipendentemente dalla modalità operativa o dalle condizioni ambientali, l'aria viene espulsa tramite la
mandata superiore.
• Se non si desidera che l'aria fuoriesca dalla bocchetta di mandata inferiore, utilizzare questo pulsante
(durante la notte, ecc.).
ATTENZIONE
• Non tentare di regolare la direzione del deflettore manualmente.
• Se regolato manualmente, il meccanismo potrebbe non funzionare correttamente oppure potrebbero verificarsi
fuoriuscite di condensa dalle bocchette di mandata dell'aria.
100
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60
È possibile regolare la direzione del flusso d’aria per un
maggior comfort ambientale.
■ Regolazione delle alette
orizzontali (deflettore)
ON
C
1. Premere il pulsante "SWING".
L'indicazione a display si accenderà e il deflettore
inizierà ad oscillare.
2. Quando il deflettore ha raggiunto la
posizione richiesta, premere nuovamente il
pulsante “SWING”.
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
L'indicazione a display si spegnerà.
Il deflettore arresterà il movimento.
ON
SWING
1, 2
CANCEL
OFF
TIMER
Configurazione del sistema
101
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Regolazione delle alette
verticali (deflettore)
• Quando si regola il deflettore verticale, utilizzare uno
sgabello solido e stabile e fare attenzione ai gradini.
Trattenere la manopola e spostare il deflettore verticale
(la manopola si trova sulle alette di destra e di sinistra).
Note sull'inclinazione del deflettore
• Per ottenere le migliori prestazioni quando l'unità
è in modalità RAFFREDDAMENTO o
DEUMIDIFICAZIONE e la funzione [SWING] non
è selezionata, orientare il deflettore con
un'angolazione quasi orizzontale.
• Se il deflettore è orientato verso il basso quando
l'unità è in modalità RAFFREDDAMENTO o
DEUMIDIFICAZIONE, il deflettore avvierà
automaticamente la funzione di oscillazione per
circa 60 minuti, per prevenire la formazione di
condensa sullo stesso.
DEUMIFICAZIONE
RAFFREDDAMENTO
VENTILAZIONE
RISCALDAMENTO
ATTENZIONE
• Usare sempre il telecomando per regolare
l’angolazione del deflettore ad alette orizzontali.
Se si tenta di spostarlo manualmente durante
l’oscillazione, il meccanismo potrebbe rompersi.
• Usare la massima cautela durante la regolazione del deflettore verticale. A monte della mandata dell’aria si trova un
ventilatore che ruota a velocità elevata.
102
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.6
Configurazione del sistema
Modalità POWERFUL
La modalità POWERFUL massimizza rapidamente l’effetto
raffrescante (riscaldante) in qualsiasi modalità di
funzionamento. Permette di ottenere il massimo
rendimento.
■ Avviare la modalità
POWERFUL
ON
1. Premere il pulsante POWERFUL
• La modalità POWERFUL si arresta dopo 20 minuti.
Il sistema ritorna automaticamente alle impostazioni
precedenti la selezione della modalità POWERFUL.
• In modalità POWERFUL, alcune funzioni non sono
disponibili.
■ Uscire dalla modalità
POWERFUL
2. Premere nuovamente il pulsante
POWERFUL
HOME LEAVE
POWERFUL
ON/OFF
TEMP
1, 2
MODE
SILENT
FAN
ON
SWING
SENSOR
CANCEL
OFF
TIMER
NOTA
Note sul funzionamento POWERFUL
• In modalità RAFFREDDAMENTO e RISCALDAMENTO
Per massimizzare l’effetto raffrescante o riscaldante, è necessario aumentare la capacità della sezione esterna e
impostare la portata d'aria sui valori massimi.
Le impostazioni di temperatura e portata non saranno quindi modificabili manualmente.
• In modalità DEUMIDIFICAZIONE
La temperatura impostata viene diminuita di 3°C e la portata d'aria viene leggermente aumentata.
• In modalità VENTILAZIONE
La portata d’aria viene impostata sui valori massimi.
• Se si utilizza la funzione Priority-room
Vedi "Nota per sistema Multi"
Configurazione del sistema
103
Configurazione del sistema
1.7
SiT12-205
Funzione SILENT UNITÀ ESTERNA
La funzione SILENT UNITÀ ESTERNA riduce il livello di
rumore dell'unità esterna variando la frequenza e la
velocità del ventilatore della stessa. Questa funzione è
molto utile nelle ore notturne.
■ Avviare la funzione SILENT
UNITÀ ESTERNA
C
1. Premere il pulsante "SILENT".
■ Arrestare la funzione
SILENT UNITÀ ESTERNA
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
2. Premere nuovamente il pulsante "SILENT".
SWING
SENSOR
1, 2
ON
CANCEL
OFF
TIMER
NOTA
Nota sulla funzione SILENT UNITÀ ESTERNA
• Se si utilizza un sistema multi, sarà possibile attivare questa funzione solamente se viene selezionata su tutte le
unità interne collegate.
Se la funzione Priority-room è attiva, vedere “Nota per sistemi multi”
• Questa funzione è disponibile solo in modalità RAFFREDDAMENTO, RISCALDAMENTO e AUTO
(non è disponibile se l'unità è in modalità VENTILAZIONE e DEUMIDIFICAZIONE).
• Non è possibile selezionare contemporaneamente le funzioni POWERFUL e SILENT UNITÀ ESTERNA.
Verrà data priorità alla modalità POWERFUL.
• Se si arresta l'unità utilizzando il telecomando o l'interruttore ON/OFF principale dell'unità mentre la funzione
SILENT UNITÀ ESTERNA è attiva, “
” rimarrà visualizzato sul display del telecomando.
104
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.8
Configurazione del sistema
Modalità HOME LEAVE
La modalità HOME LEAVE permette di memorizzare la temperatura e la portata dell'aria desiderate.
■ Attivare la modalità HOME
LEAVE
1. Premere il pulsante HOME LEAVE.
• La spia HOME LEAVE si accende.
C
ON
OFF
■ Disattivare la modalità
HOME LEAVE
2. Premere nuovamente il pulsante HOME
LEAVE.
• La spia HOME LEAVE si spegne.
1, 2
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
ON
SWING
SENSOR
CANCEL
OFF
TIMER
Prima di attivare la modalità HOME LEAVE:
■ Impostare la temperatura e la portata d'aria per la modalità HOME LEAVE
Quando si seleziona la modalità HOME LEAVE per la prima volta, è necessario impostare la temperatura e la
portata d'aria per il funzionamento in tale modalità. Memorizzare la temperatura e la portata d'aria desiderate.
Impostazione iniziale
Temperatura
Portata d'aria
Intervallo selezionabile
Temperatura
Portata d'aria
Raffreddamento
25°C
AUTO
18-32°C
5 velocità, AUTO e SILENT
Riscaldamento
25°C
AUTO
10-30°C
5 velocità, AUTO e SILENT
1. Premere il pulsante HOME LEAVE. Assicurarsi che “ ” sia visualizzato sul display del telecomando.
2. Impostare la temperatura desiderata con i tasti “ ” o “ ”.
3. Regolare la portata d'aria con il pulsante regolazione ventilazione (FAN).
La modalità Home Leave utilizzerà tali impostazioni al successivo utilizzo dell'unità. Per modificare i valori
memorizzati, ripetere i punti 1 – 3.
Configurazione del sistema
105
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Che cos'è la modalità HOME LEAVE
Avete una temperatura e una portata d'aria che considerate ottimale o che impostate con maggiore frequenza?
La modalità HOME LEAVE permette di memorizzare i valori di la temperatura e portata dell'aria desiderati.
Potrete in seguito richiamare la modalità di funzionamento preferita semplicemente premendo il pulsante HOME
LEAVE del telecomando. Questa funzione risulta particolarmente utile nei seguenti casi:
■ Utile in questi casi:
1. Ridurre il consumo energetico
Impostare la temperatura 2-3°C più alta (raffreddamento) o bassa (riscaldamento) del normale. Se si imposta
la portata del ventilatore sui valori più bassi è possibile utilizzare l'unità in modalità risparmio energetico. Tale
funzione è particolarmente utile quando si è fuori casa o mentre si sta dormendo.
• Tutti i giorni, prima di uscire di casa...
Al momento di uscire, premere il
pulsante HOME LEAVE e l'unità
regolerà i parametri di
funzionamento per ottenere la
temperatura che avete
memorizzato per la modalità
HOME LEAVE.
Al ritorno, sarete accolti da un
ambiente confortevole e
climatizzato.
Premendo nuovamente il pulsante
HOME LEAVE, il condizionatore
tornerà alle impostazioni di
temperatura normali.
L'unità manterrà la temperatura
della stanza ad un livello
confortevole mentre dormite.
Quando tornerete in salotto la
mattina, la temperatura sarà quella
ideale.
Disattivando la modalità HOME
LEAVE, l'unità funzionerà in base
alla temperatura impostata per il
funzionamento normale. Anche gli
inverni più rigidi non rappresentano
più un problema!
• Prima di dormire...
Impostare l'unità su HOME LEAVE
prima di lasciare il salotto per
andare a coricarsi.
2. Utilizzare la modalità di funzionamento che preferite
Dopo aver memorizzato la temperatura e la portata dell'aria che usate più frequentemente, è possibile
richiamare tali valori premendo il pulsante HOME LEAVE. Non è necessario effettuare complicate
programmazioni del telecomando.
NOTA
• Una volta impostate la temperatura e la portata d'aria per la modalità HOME LEAVE, le impostazioni potranno
essere richiamate ogni volta che si attiverà la modalità HOME LEAVE. Per modificare le impostazioni, fare
riferimento al paragrafo soprariportato “Prima di attivare la modalità HOME LEAVE”.
• La modalità HOME LEAVE può essere impostata unicamente dalla modalità RAFFREDDAMENTO e
RISCALDAMENTO. Non può essere usata se sono selezionate le modalità AUTO, DEUMIDIFICAZIONE e
VENTILAZIONE.
• La modalità HOME LEAVE funziona conformemente alle modalità operative (RAFFREDDAMENTO o
RISCALDAMENTO) precedenti la selezione di tale funzione.
• Non è possibile selezionare contemporaneamente le funzioni HOMELEAVE e POWERFUL. L'ultimo pulsante
premuto avrà la priorità.
• Non è possibile cambiare la modalità operativa mentre la funzione HOME LEAVE è attiva.
• Se si arresta l'unità utilizzando il telecomando o l'interruttore ON/OFF dell'unità interna mentre la funzione HOME
LEAVE è attiva, “
” rimarrà visualizzato sul display del telecomando.
106
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.9
Configurazione del sistema
Funzione INTELLIGENT EYE
“INTELLIGENT EYE” è il sensore a infrarossi che rileva il
movimento degli occupanti di un locale.
■ Attivare il funzionamento
del sensore di movimento
"INTELLIGENT EYE"
C
1. Premere il pulsante SENSOR.
■ Disatttivare il
funzionamento del sensore
di movimento
"INTELLIGENT EYE"
2. Premere nuovamente il pulsante SENSOR.
[Es.]
Se la stanza è occupata
• Funzionamento normale
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
SWING
SENSOR
1, 2
ON
CANCEL
OFF
TIMER
Se la stanza non è occupata
• 20 min. dopo, avvia la funzione
risparmio energetico.
Se la stanza torna ad essere occupata
• Ripristina il funzionamento normale.
Configurazione del sistema
107
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Orientamento del sensore di movimento
INTELLIGENT EYE.
• È possibile regolare l'orientamento del sensore di
movimento INTELLIGENT EYE per aumentare l'area
di rilevamento.
(Inclinazione regolabile: 15° a destra e sinistra
rispetto all'asse centrale)
15˚ 15˚
• Premere delicatamente per spostare il sensore in
modo da regolare l'inclinazione.
• Dopo aver regolato l'angolazione, strofinare
delicatamente il sensore con un panno pulito,
facendo attenzione a non graffiarlo
Spostamento del
sensore verso sinistra
Sensore di movimento
INTELLIGENT EYE
Spostamento del
sensore verso destra
“INTELLIGENT EYE” è utile per la modalità Risparmio Energetico
Modalità risparmio energetico
• Modifica la temperatura–2∞C in riscaldamento / +2∞C in raffreddamento / +1∞C in modalità deumidificazione
rispetto alla temperatura impostata.
• Riduce leggermente la portata d'aria in modalità ventilazione.
Note sul sensore “INTELLIGENT EYE”
Inclinazione verticale 80°
(Vista laterale)
Inclinazione orizzontale 100°
(Vista lato superiore)
80˚
5m
50˚ 50˚
5m
• Il campo di applicazione è il seguente:
• Il sensore non è in grado di rilevare oggetti in movimento ad una distanza superiore ai 5 metri. (Verificare il campo
di funzionamento)
• La sensibilità di rilevamento del sensore varia in base alla posizione dell'unità interna, alla velocità di spostamento
delle persone, al campo di temperatura, ecc.
• Il sensore può rilevare per errore animali domestici, luce solare, tende in movimento e luce riflessa dagli specchi.
• Il sensore INTELLIGENT EYE non funzionerà mentre la funzione POWERFUL è attiva.
• La funzione notte (pag. 20.) non si attiverà se il sensore INTELLIGENT EYE è in funzione.
ATTENZIONE
• Non collocare oggetti di grandi dimensioni vicino al sensore.
Tenere le unità di riscaldamento o gli umidificatori al di fuori dell'area di rilevamento del sensore. È possibile che il
sensore rilevi oggetti non pertinenti, oppure che non rilevi le persone presenti in una stanza.
• Urti o colpi violenti potrebbero danneggiare il sensore, con conseguenti malfunzionamenti.
108
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
1.10 Funzione TIMER
Le funzioni del timer sono utili per accendere e spegnere
automaticamente il condizionatore al mattino ed alla sera.
È possibile usare il pulsante di spegnimento (OFF) e di
accensione (ON) del timer in combinazione.
■ Usare la funzione TIMER
OFF
C
• Verificare che l’orologio sia impostato correttamente.
In caso contrario, impostare l’orologio sull'ora attuale.
1. Premere il pulsante TIMER OFF.
viene visualizzato.
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
lampeggia.
2. Premere il pulsante impostazione TIMER
fino a quando non viene selezionato
l'orario desiderato.
• Ad ogni pressione del pulsante, il valore aumenta o
diminuisce di 10 minuti. Tenendo premuto entrambi i
pulsanti il valore visualizzato cambia velocemente.
3. Premere nuovamente il pulsante TIMER
OFF
ON
SWING
SENSOR
CANCEL
OFF
TIMER
4
2
1.3
• Si accenderà la spia TIMER.
ON
OFF
■ Disattivare la funzione TIMER OFF
4. Premere il pulsante CANCEL.
• La spia TIMER si spegnerà.
Note
• Quando s’imposta il timer, non viene visualizzata l’ora attuale.
• Dopo aver impostato i valori TIMER ON e OFF, le impostazioni orarie vengono salvate nella memoria. La memoria
viene azzerata quando si sostituiscono le pile del telecomando.
• Se si utilizza l'unità con la funzione TIMER ON/OFF attiva, la durata del funzionamento varierà in base all'orario
impostato dall'utente (massimo circa 10 minuti)
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO NOTTURNO
• Se la funzione TIMER OFF è attiva, il condizionatore regolerà automaticamente l’impostazione di temperatura
(0,5°C in più in RAFFREDDAMENTO, 2 oC in meno in RISCALDAMENTO) per prevenire un eccessivo
raffrescamento (riscaldamento) e garantire un sonno piacevole.
Configurazione del sistema
109
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Usare la funzione TIMER ON
• Verificare che l’orologio sia impostato correttamente.
In caso contrario, impostare l’orologio sull'ora attuale
1. Premere il pulsante TIMER ON.
viene visualizzato.
lampeggia.
C
2. Premere il pulsante impostazione TIMER
fino a quando non viene selezionato
l'orario desiderato.
• Ad ogni pressione del pulsante, il valore aumenta o
diminuisce di 10 minuti. Tenendo premuto entrambi i
pulsanti il valore visualizzato cambia velocemente.
HOME LEAVE
ON/OFF
POWERFUL
TEMP
MODE
SILENT
FAN
3. Premere nuovamente il pulsante TIMER ON
• Si accenderà la spia TIMER.
ON
OFF
■ Disattivare la funzione
TIMER ON
4. Premere il pulsante CANCEL.
ON
SWING
SENSOR
CANCEL
OFF
TIMER
1.3
4
2
• La spia TIMER si spegnerà.
■ Uso combinato delle funzioni TIMER ON e TIMER OFF.
• Di seguito è riportata un'impostazione di esempio per mostrare come è possibile combinare l'uso delle due
funzioni timer.
Display
(Esempio)
Ora attuale: 23:00:00
(Unità in funzione)
TIMER OFF alle 24:00:00
combinato
TIMER ON alle 07:00:00
ATTENZIONE
Occorrerà impostare nuovamente il timer nei seguenti casi:
• Dopo l'apertura di un interruttore automatico.
• Dopo un'interruzione di corrente.
• Dopo aver sostituito le pile del telecomando.
110
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
1.11 Nota per sistemi Multi
<< Cos'è un sistema “Multi”? >>
Un sistema Multi è composto da un'unità esterna
collegata a più unità interne.
Locale
A
Unità
esterna
Locale
B
Salotto
Locale
C
■ Selezionare la modalità di funzionamento
1. Se la funzione Priority Room è inattiva
Se più unità interne sono contemporaneamente in funzione, verrà data priorità all'unità che è stata attivata per
prima.
In questo caso occorre impostare le unità che sono state attivate successivamente sulla stessa modalità
operativa (*1) della prima unità.
In caso contrario le altre unità entreranno in modalità stand-by e la spia funzionamento lampeggerà. Questa
condizione non indica un guasto all'unità.
(*1)
• È possibile utilizzare contemporaneamente le modalità RAFFREDDAMENTO, DEUMIDIFICAZIONE E
VENTILAZIONE.
• La modalità AUTO selezionerà automaticamente il funzionamento in RAFFEDDAMENTO o
RISCALDAMENTO, in base alla temperatura ambiente.
Pertanto, quando si imposta la stessa modalità di funzionamento della stanza con l'unità che è stata
attivata per prima, la modalità AUTO è disponibile.
< ATTENZIONE >
Normalmente, viene data priorità alla modalità di funzionamento della stanza con l'unità attivata per prima, ad eccezione
delle seguenti situazioni:
Se la modalità di funzionamento della prima stanza è Ventilazione, verrà data priorità alla stanza che attiva la modalità
Riscaldamento subito dopo la prima unità. In tale situazione, il condizionatore funzionante in modalità VENTILAZIONE
entrerà in stand-by e la spia funzionamento lampeggerà.
2. Se la funzione Priority Room è attiva
Vedere il paragrafo “Impostare la funzione Priority Room” riportato di seguito.
■ Se la capacità operativa del sistema non è sufficiente
(Disponibile unicamente per i modelli solo
raffreddamento)
Di seguito sono indicate le capacità delle unità che possono essere collegate al sistema e la capacità operativa della serie A
Multi con Inverter. Se il fabbisogno è superiore alla capacità operativa, l'unità interna entra in stand-by e la spia
funzionamento inizia a lampeggiare. Questa condizione non indica un guasto.
< Esempio >
Se si stanno utilizzando le unità nelle stanze A, B, e C, e l'attivazione dell'unità D provoca un sovraccarico:
La stanza (dalla A alla D), con la temperatura più vicina a quella impostata entrerà in stand-by. L'unità in
stand-by riprenderà a funzionare quando le unità nelle altre stanze si arresteranno.
Modello
Solo raffreddamento
Configurazione del sistema
Numero di unità collegabili
Capacità operativa
4MK58A
11,6 kW
10,0 kW
4MK75A
15,0 kW
13,5 kW
4MK90A
18,0 kW
15,5 kW
111
Configurazione del sistema
SiT12-205
■ Modalità Notturna (disponibile unicamente nei modelli
solo raffreddamento)
La MODALITÀ NOTTURNA deve essere programmata durante l'installazione. Per maggiori informazioni,
consultare il rivenditore o distributore locale.
La MODALITÀ NOTTURNA riduce il rumore emesso dall'unità esterna durante la notte per evitare di
disturbare i vicini.
• La MODALITÀ NOTTURNA si attiva quando la temperatura scende di 5°C o più al di sotto della temperatura
più alta registrata durante il giorno. Pertanto, se la differenza di temperatura è inferiore ai 5∞C, la funzione
non si attiverà.
• La MODALITÀ NOTTURNA riduce leggermente il rendimento in raffreddamento (riscaldamento) dell'unità.
■ Funzione SILENT UNITÀ ESTERNA
1. Se la funzione Priority Room è inattiva
Se si utilizza la funzione SILENT UNITÀ ESTERNA in un sistema Multi, impostare tutte le unità interne sullo
stesso programma SILENT utilizzando i rispettivi telecomandi.
Per disattivare la funzione SILENT UNITÀ ESTERNA, occorre disattivare la funzione da una delle unità
interne utilizzando il relativo telecomando.
L'indicazione SILENT rimarrà comunque attiva sul display del telecomando delle restanti unità.
Si consiglia di disattivare la funzione dai telecomandi di tutte le unità.
2. Se la funzione Priority Room è attiva
Vedere il paragrafo “Impostare la funzione Priority Room” riportato di seguito.
■ Blocco modalità raffreddamento/riscaldamento
(Disponibile solo per modelli a pompa di calore)
Il blocco modalità raffreddamento/riscaldamento deve essere programmato durante l'installazione. Per
maggiori informazioni, consultare il rivenditore o distributore locale. Il blocco raffreddamento/riscaldamento
forza l'unità a funzionare in modalità raffreddamento o riscaldamento. La funzione è utile se si desidera
impostare tutte le unità collegate ad un sistema Multi sulla stessa modalità.
■ Impostazione della funzione Priority Room
La funzione Priority Room deve essere impostata durante l'installazione. Per maggiori informazioni,
consultare il rivenditore o distributore locale.
La stanza impostata come Priority Room (prioritaria) avrà priorità nelle seguenti situazioni:
1. Funzione Priority
Siccome viene data la precedenza alla funzione Priority Room, l'utente può selezionare una diversa modalità
di funzionamento dalle altre stanze.
< Esempio >
* In questo esempio, il locale A è impostato come "Priority Room".
Quando nel locale A viene selezionata la modalità RAFFREDDAMENTO mentre nelle stanze B, C e D
sono selezionate le seguenti modalità:
Modalità di funzionamento
nei locali B, C e D
RAFFREDDAMENTO,
DEUMIDIFICAZIONE o
VENTILAZIONE
Stato dei locali B, C e D quando l'unità nel locale A è in modalità
RAFFREDDAMENTO
Modalità di funzionamento attuale mantenuta
RISCALDAMENTO
L'unità entra in stand-by. Il funzionamento riprende quando l'unità nel locale A si
arresta.
AUTO
Se l'unità è impostata in modalità RAFFREDDAMENTO, continuerà a funzionare
regolarmente. Se l'unità è impostata in modalità RISCALDAMENTO, entrerà in
stand-by. Il funzionamento riprende quando l'unità nel locale A si arresta.
2. Funzione "Priority Room" quando la modalità POWERFUL è attiva
< Esempio >
* In questo esempio, il locale A è impostato come "Priority Room".
Le unità interne nei locali A,B,C e D stanno funzionando tutte contemporaneamente. Se nell'unità del locale
A viene attivata la modalità POWERFUL, la capacità di funzionamento sarà concentrata in tale locale.
Pertanto è possibile che l'efficienza di raffreddamento (riscaldamento) nei locali B,C e D possa risultare
leggermente inferiore.
3. Funzione "Priority Room" quando la modalità SILENT UNITÀ ESTERNA è attiva
< Esempio >
* In questo esempio, il locale A è impostato come "Priority Room".
Impostando l'unità nel locale A per il funzionamento SILENT, il condizionatore avvierà la modalità SILENT
UNITÀ ESTERNA.
Non è necessario impostare tutte le unità interne sul funzionamento SILENT.
112
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
1.12 Manutenzione e pulizia
FTK (X) 25 / 35
ATTENZIONE Prima di effettuare la pulizia, arrestare l'unità e portare
l'interruttore automatico in posizione OFF.
Unità
■ Unità interna, esterna e telecomando
1. Pulire con un panno morbido ed asciutto.
■ Griglia frontale
1. Aprire la griglia frontale.
• Tenere la griglia per le linguette sui due lati e
sollevarla fino a quando non si avverte un clic
2. Togliere la griglia frontale.
• Reggere la griglia frontale con una mano, mentre
con l'altra si sblocca la protezione facendo scivolare
la leva verso il basso.
• Per rimuovere la griglia frontale, tirarla verso di sé
con entrambe le mani.
3. Pulizia della griglia frontale
• Pulire con un panno morbido e acqua.
• Utilizzare solo detergenti neutri.
• Se si lava la griglia con acqua, asciugarla con un
panno. Dopo il lavaggio, lasciarla ad asciugare
completamente in un luogo ombreggiato.
4. Rimettere in posizione la griglia frontale
• Inserire le 3 linguette della griglia frontale nelle
scanalature e spingerle in posizione.
• Chiudere la griglia frontale nei 3 punti indicati dalle
frecce.
(1 su ciascun lato e 1 al centro).
• Assicurarsi che l'asse rotante della sezione centrale
superiore sia libero di muoversi.
Inserire la linguetta
nella fessura.
Portare la leva verso l'alto.
ATTENZIONE
•
•
•
•
Non toccare le parti metalliche dell'unità interna. Il contatto con tali componenti può provocare lesioni fisiche.
Quando si toglie o si applica la griglia frontale, utilizzare uno sgabello solido e stabile e fare attenzione ai gradini.
Quando si toglie o si applica la griglia frontale, reggerla saldamente con le mani per evitare che cada.
Per la pulizia, non usare acqua con una temperatura superiore a 40 °C, benzina, gasolio, diluenti né altri oli volatili,
lucidanti, spazzole dure o altro materiale abrasivo.
• Dopo la pulizia, assicurarsi che la griglia frontale sia fissata saldamente.
Configurazione del sistema
113
Configurazione del sistema
SiT12-205
Filtri
1. Aprire la griglia frontale.
2. Estrarre i filtri dell’aria.
• Spingere la linguetta al centro di ogni filtro
leggermente verso l’alto, quindi tirarla verso il basso.
3. Togliere il filtro purificatore dell’aria e il
filtro fotocatalitico deodorizzante.
Filtro fotocatalitico
deodorizzante
• Reggere utilizzando le parti rientranti del supporto e
sganciare i quattro ganci.
4. Pulire o sostituire i filtri.
Vedere i paragrafi seguenti.
5. Rimettere in posizione il filtro dell'aria, il
filtro purificatore e il filtro fotocatalitico
deodorizzante, quindi chiudere la griglia
frontale.
• Inserire i ganci dei filtri nelle fessure della griglia
frontale.
Chiudere la griglia frontale lentamente e premere nei
3 punti previsti. (1 su ciascun lato e 1 al centro).
Supporto filtro
Filtro depuratore
Premere
■ Filtro dell'aria
1. Lavare i filtri dell'aria con acqua o pulirli
con un aspiratore
• Se non si riesce ad asportare la polvere, pulirli con un
detergente neutro diluito in acqua tiepida, quindi
asciugarli in un luogo ombreggiato.
• Si consiglia di pulire i filtri dell'aria una volta ogni due
settimane.
■ Filtro purificatore (verde)
(Sostituire circa ogni 3 mesi).
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne
uno nuovo.
• Inserire l'elemento con il lato verde rivolto verso l'alto.
• Si consiglia di sostituire il filtro purificatore ogni tre mesi.
■ Filtro fotocatalitico deodorizzante (grigio)
[ Manutenzione ]
1. Lasciare il filtro fotocatalitico deodorizzante ad asciugare al sole.
• Dopo aver rimosso la polvere con un aspiratore, lasciare il filtro al sole per circa 6 ore.
Lasciando il filtro fotocatalitico ad asciugare al sole, si rigenera l'efficacia antibatterica e deodorizzante dello
stesso.
• Non lavare il filtro (di carta) con acqua.
• Si consiglia di lasciare il filtro ad asciugare una volta ogni 6 mesi.
[ Sostituzione]
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno nuovo.
114
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
Controlli da effettuare
Verificare che la base, il supporto e gli altri elementi dell'unità esterna non siano rovinati o corrosi.
Verificare che le bocchette di mandata e aspirazione dell’aria delle sezioni interne ed esterne non siano otturate.
Verificare che il cavo di terra non sia scollegato o interrotto.
Verificare che la condensa fuoriesca regolarmente dal tubo di scarico durante il funzionamento in RAFFREDDAMENTO
o la DEUMIDIFICAZIONE.
• Se non esce l'acqua di condensa, è possibile che vi sia una perdita sul lato dell’unità interna. In tal caso, arrestare
l’unità e consultare il vostro rivenditore locale.
■ Prima di un lungo periodo di inattività:
1. Quando le condizioni atmosferiche sono buone, attivare la funzione "solo
ventilazione" per varie ore, per asciugare l’interno dell'unità.
• Premere il pulsante “MODE” fino a selezionare l'opzione “ventilazione”.
• Premere l'interruttore “ON/OFF” per avviare l'unità.
2. Pulire i filtri dell’aria e rimontarli.
3. Estrarre le pile dal telecomando.
4. Aprire l'interruttore automatico del condizionatore d'ambiente.
• Se l'unità è collegata ad un'unità esterna in configurazione multi, assicurarsi che l'altro locale non abbia
attivato la modalità riscaldamento prima di utilizzare la funzione ventilazione.
NOTA
• Funzionamento con filtri dell’aria sporchi:
•
•
•
•
(2) non è possibile pulire l'aria.
(1) l’aria non viene deodorizzata.
(3) il rendimento in riscaldamento e raffreddamento risulta .inferiore.
(4) l'unità può emettere cattivi odori.
Il filtro purificatore e il filtro fotocatalitico deodorizzante non possono essere riutilizzati, anche se lavati.
In linea di massima, non è necessario sostituire il filtro fotocatalitico deodorizzante, è sufficiente aspirare
periodicamente la polvere con un aspiratore. Si consiglia tuttavia di sostituire il filtro nei seguenti casi:
(1) La carta che costituisce il filtro è stata strappata o rotta durante la pulizia.
(2) Il filtro risulta estremamente sporco a causa di un .utilizzo prolungato.
Per ordinare il filtro purificatore d’aria o il filtro fotocatalitico deodorizzante, contattare il rivenditore presso
il quale si è acquistato il condizionatore.
Smaltire i filtri dell'aria usati come rifiuto non combustibile e il filtro fotocatalitico deodorizzante come
rifiuto combustibile.
Componente
Configurazione del sistema
Codice componente
Filtro fotocatalitico deodorizzante e filtro purificatore (con supporto)
KAZ926B41
Filtro fotocatalitico deodorizzante (senza supporto)
KAZ926A42
Filtro purificatore aria (senza supporto)
KAF926B42
115
Configurazione del sistema
SiT12-205
FTK (X) 50 / 60 / 71
ATTENZIONE Prima di effettuare la pulizia, arrestare l'unità e portare
l'interruttore automatico in posizione OFF.
Unità
■ Unità interna, esterna e telecomando
1. Pulire con un panno morbido ed asciutto.
■ Griglia frontale
1. Aprire la griglia frontale.
˚C
• Tenere la griglia per le linguette sui due lati e
sollevarla fino a quando non si avverte un clic
2. Togliere la griglia frontale.
• Reggere la griglia frontale con una mano, mentre
con l'altra si sblocca la protezione facendo
scivolare la leva verso il basso.
• Per rimuovere la griglia frontale, tirarla verso di sé
con entrambe le mani.
3. Pulizia della griglia frontale
• Pulire con un panno morbido e acqua.
• Utilizzare solo detergenti neutri.
• Se si lava la griglia con acqua, asciugarla con un
panno. Dopo il lavaggio, lasciarla ad asciugare
completamente in un luogo ombreggiato.
4. Rimettere in posizione la griglia frontale
• Inserire le 4 linguette della griglia frontale nelle
scanalature e spingerle in posizione.
• Chiudere la griglia frontale nei 4 punti indicati
dalle frecce.
(2 sui lati e 2 al centro).
• Assicurarsi che l'asse rotante della sezione
centrale superiore sia libero di muoversi.
Inserire la linguetta
nella fessura.
Portare la leva verso l'alto
ATTENZIONE
• Non toccare le parti metalliche dell'unità interna. Il contatto con tali componenti può provocare lesioni
fisiche.
• Quando si toglie o si applica la griglia frontale, utilizzare uno sgabello solido e stabile e fare attenzione ai
gradini.
• Quando si toglie o si applica la griglia frontale, reggerla saldamente con le mani per evitare che cada.
• Per la pulizia, non usare acqua con una temperatura superiore a 40 °C, benzina, gasolio, diluenti né altri
oli volatili, lucidanti, spazzole dure o altro materiale abrasivo.
• Dopo la pulizia, assicurarsi che la griglia frontale sia fissata saldamente.
116
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
Filtri
1. Aprire la griglia frontale.
2. Estrarre i filtri dell’aria.
• Spingere la linguetta al centro di ogni filtro
leggermente verso l’alto, quindi tirarla verso il
basso.
∞C
3. Rimuovere il filtro purificatore dell’aria e
il filtro fotocatalitico deodorizzante.
• Tenere in posizione le parti rientranti del telaio e
sganciare i quattro ganci.
4. Pulire o sostituire i filtri.
Vedere i paragrafi seguenti.
Filtro
purificatore
o filtro
fotocatalitico
deodorizzante
5. Rimettere in posizione il filtro dell'aria, il
filtro purificatore e il filtro fotocatalitico
deodorizzante, quindi chiudere la griglia
frontale.
Filtro aria
Premere
• Inserire i ganci dei filtri nelle fessure della griglia
frontale.
Chiudere la griglia frontale lentamente e premere
nei 4 punti previsti. (2 sui lati e 2 al centro).
■ Filtro dell'aria
1. Lavare i filtri dell'aria con acqua o pulirli con un aspiratore
• Se non si riesce ad asportare la polvere, pulirli con un detergente neutro
diluito in acqua tiepida, quindi asciugarli in un luogo ombreggiato.
• Si consiglia di pulire i filtri dell'aria una volta ogni due settimane.
■ Filtro purificatore (verde)
(Sostituire circa ogni 3 mesi).
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno nuovo.
• Inserire l'elemento con il lato verde rivolto verso l'alto.
• Si consiglia di sostituire il filtro purificatore ogni tre mesi).
■ Filtro fotocatalitico deodorizzante (grigio)
[ Manutenzione ]
1. Lasciare il filtro fotocatalitico deodorizzante ad asciugare al sole.
• Dopo aver rimosso la polvere con un aspiratore, lasciare il filtro al sole per circa 6 ore.
Lasciando il filtro fotocatalitico ad asciugare al sole, si rigenera l'efficacia antibatterica e deodorizzante dello
stesso.
• Non lavare il filtro (di carta) con acqua.
• Si consiglia di lasciare il filtro ad asciugare una volta ogni 6 mesi.
[ Sostituzione]
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno nuovo.
Configurazione del sistema
117
Configurazione del sistema
SiT12-205
Controlli da effettuare
Verificare che la base, il supporto e gli altri elementi dell'unità esterna non siano rovinati o corrosi.
Verificare che le bocchette di mandata e aspirazione dell’aria delle sezioni interne ed esterne non siano otturate.
Verificare che il cavo di terra non sia scollegato o interrotto.
Verificare che la condensa fuoriesca regolarmente dal tubo di scarico durante il funzionamento in RAFFREDDAMENTO
o la DEUMIDIFICAZIONE.
• Se non esce l'acqua di condensa, è possibile che vi sia una perdita sul lato dell’unità interna. In tal caso, arrestare
l’unità e consultare il vostro rivenditore locale.
■ Prima di un lungo periodo di inattività:
1. Quando le condizioni atmosferiche sono buone, attivare la funzione "solo
ventilazione" per varie ore, per asciugare l’interno dell'unità.
• Premere il pulsante “MODE” fino a selezionare l'opzione “ventilazione”.
• Premere l'interruttore “ON/OFF” per avviare l'unità.
2. Pulire i filtri dell’aria e rimontarli.
3. Estrarre le pile dal telecomando.
4. Aprire l'interruttore automatico del condizionatore d'ambiente.
• Se l'unità è collegata ad un'unità esterna in configurazione multi, assicurarsi che l'altro locale non abbia
attivato la modalità riscaldamento prima di utilizzare la funzione ventilazione.
NOTA
• Funzionamento con filtri dell’aria sporchi:
•
•
•
•
(2) non è possibile pulire l'aria.
(1) l’aria non viene deodorizzata.
(3) il rendimento in riscaldamento e raffreddamento risulta .inferiore.
(4) l'unità può emettere cattivi odori.
Il filtro purificatore e il filtro fotocatalitico deodorizzante non possono essere riutilizzati, anche se lavati.
In linea di massima, non è necessario sostituire il filtro fotocatalitico deodorizzante, è sufficiente aspirare
periodicamente la polvere con un aspiratore. Si consiglia tuttavia di sostituire il filtro nei seguenti casi:
(1) La carta che costituisce il filtro è stata strappata o rotta durante la pulizia.
(2) Il filtro risulta estremamente sporco a causa di un .utilizzo prolungato.
Per ordinare il filtro purificatore d’aria o il filtro fotocatalitico deodorizzante, contattare il rivenditore presso
il quale si è acquistato il condizionatore.
Smaltire i filtri dell'aria usati come rifiuto non combustibile e il filtro fotocatalitico deodorizzante come
rifiuto combustibile.
Componente
Filtro fotocatalitico deodorizzante e filtro purificatore (con supporto)
118
Codice componente
KAZ917B41
Filtro fotocatalitico deodorizzante (senza supporto)
KAZ917BA42
Filtro purificatore aria (con supporto)
KAF925B41
Filtro purificatore aria (senza supporto)
KAF925B42
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60
ATTENZIONE Prima di effettuare la pulizia, arrestare l'unità e portare
l'interruttore automatico in posizione OFF.
■ Pulizia del filtro dell'aria e della griglia di aspirazione
(opzionale)
• Pulire sempre l'unità prima dell'uso, all'inizio della stagione estiva ed invernale.
Lo sporco e la polvere intrappolati nel filtro provocano una riduzione della portata d'aria, con conseguente
riduzione del rendimento.
• Se si utilizza l'unità in un luoghi nei quali lo sporco si accumula facilmente, pulire l'unità con una frequenza
maggiore.
Se ne consiglia la pulizia circa ogni due settimane.
• Per maggiori informazioni su come effettuare la pulizia, contattare il vostro distributore DAIKIN.
Pulizia della vaschetta di raccolta.
• Pulire periodicamente la vaschetta di raccolta per evitare otturazione e possibili perdite dal tubo di scarico.
Per maggiori informazioni su come effettuare la pulizia, contattare il vostro distributore DAIKIN.
• Se il luogo in cui è installata l'unità interna è polveroso, installare il coperchio antipolvere opzionale, per
evitare l'ingresso di polvere nella vaschetta.
Controlli da effettuare
Verificare che la base, il supporto e gli altri elementi dell'unità esterna non siano rovinati o corrosi.
Verificare che le bocchette di mandata e aspirazione dell’aria delle sezioni interne ed esterne non siano otturate.
Verificare che il cavo di terra non sia scollegato o interrotto.
Verificare che la condensa fuoriesca regolarmente dal tubo di scarico durante il funzionamento in raffreddamento o
la deumidificazione.
• Se non esce l'acqua di condensa, è possibile che vi sia una perdita sul lato dell’unità interna. In tal caso, arrestare
l’unità e consultare il vostro rivenditore locale.
■ Prima di un lungo periodo di inattività:
1. Quando le condizioni atmosferiche sono buone, attivare la funzione "solo
ventilazione" per varie ore, per asciugare l’interno dell'unità.
• Premere il pulsante “MODE” fino a selezionare l'opzione “ventilazione”.
• Premere l'interruttore “ON/OFF” per avviare l'unità.
2. Pulire i filtri dell’aria e rimontarli.
3. Estrarre le pile dal telecomando.
4. Aprire l'interruttore automatico del condizionatore d'ambiente.
• Se l'unità è collegata ad un'unità esterna in configurazione multi, assicurarsi che l'altro locale non abbia
attivato la modalità riscaldamento prima di utilizzare la funzione ventilazione.
NOTA
• Non usare gasolio, benzene, diluenti, cere o insetticidi, in quanto potrebbero provocare alterazioni del colore o
deformazioni.
• Non bagnare l'unità interna. Tale eventualità potrebbe provocare scariche elettriche o incendi.
• Il funzionamento dell'unità con il filtro sporco riduce il rendimento in raffreddamento e riscaldamento e aumenta il
dispendio energetico
• Il filtro dell'aria e la griglia di aspirazione sono opzionali
• Per maggiori informazioni su come effettuare la pulizia, contattare il vostro distributore DAIKIN.
Configurazione del sistema
119
Configurazione del sistema
SiT12-205
FVX 25 / 35 / 50
ATTENZIONE Prima di effettuare la pulizia, arrestare l'unità e portare
l'interruttore automatico in posizione OFF.
Unità
■ Unità interna, esterna e telecomando
1. Pulire con un panno morbido ed asciutto.
■ Griglia frontale
1. Aprire la griglia frontale.
• Premere nei due punti
della griglia frontale.
P U S H
sulla destra e sulla sinistra
2. Togliere la griglia frontale.
• Togliere la catenella.
• La griglia cadrà in avanti, quindi sarà possibile toglierla.
Catenella
3. Pulizia della griglia frontale
• Pulire con un panno morbido ed umido.
• Utilizzare solo detergenti neutri.
• Se si lava la griglia con acqua, asciugarla con un panno.
Dopo il lavaggio, lasciarla ad asciugare completamente in
un luogo ombreggiato.
4. Rimettere in posizione la griglia frontale.
• Inserire la griglia frontale nelle apposite scanalature
sull'unità (3 posizioni).
• Collegare la catenella sulla destra (lato interno della griglia
frontale).
• Chiudere lentamente la griglia.
Inserire la griglia frontale nelle scanalature.
ATTENZIONE
•
•
•
•
•
Tenere la griglia frontale saldamente per evitare che cada a terra.
Il contatto con le parti metalliche poste nell'unità interna può causare lesioni fisiche.
Quando si toglie o si applica la griglia frontale, utilizzare uno sgabello solido e stabile e fare attenzione ai gradini.
Quando si toglie o si applica la griglia frontale, reggerla saldamente con le mani per evitare che cada.
Per la pulizia, non usare acqua con una temperatura superiore a 40 °C, benzina, gasolio, diluenti né altri oli volatili,
lucidanti, spazzole dure o altro materiale abrasivo.
• Dopo la pulizia, assicurarsi che la griglia frontale sia fissata saldamente.
120
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
Filtri
1. Aprire la griglia frontale.
2. Rimuovere il filtro dell'aria
• Premere i ganci sulla destra e sulla sinistra del filtro dell'aria
lentamente verso il basso, quindi tirare verso l'alto.
3. Rimuovere il filtro purificatore dell’aria e il filtro
fotocatalitico deodorizzante.
• Reggendo il telaio tramite le linguette, sganciare i ganci in 4
posizioni.
4. Pulire o sostituire i filtri.
Vedere i paragrafi seguenti.
Filtro purificatore
o filtro fotocatalitico
deodorizzante
Filtro aria
5. Rimettere in posizione il filtro dell'aria, il filtro
purificatore e il filtro fotocatalitico deodorizzante,
quindi chiudere la griglia frontale.
• Il funzionamento senza filtri dell’aria può provocare guasti, in
quanto la polvere si accumulerà nell'unità interna.
■ Filtro dell'aria
1. Lavare i filtri dell'aria con acqua o pulirli con un
aspiratore
• Se non si riesce ad asportare la polvere, pulirli con un
detergente neutro diluito in acqua tiepida, quindi asciugarli in
un luogo ombreggiato.
• Si consiglia di pulire i filtri dell'aria una volta ogni due settimane.
■ Filtro purificatore (verde)
(Sostituire circa ogni 3 mesi).
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno
nuovo.
• Inserire l'elemento con il lato verde rivolto verso l'alto.
• Si consiglia di sostituire il filtro purificatore ogni tre mesi.
■ Filtro fotocatalitico deodorizzante (grigio)
[ Manutenzione ]
1. Lasciare il filtro fotocatalitico deodorizzante ad asciugare al sole.
• Dopo aver rimosso la polvere con un aspiratore, lasciare il filtro al sole per circa 6 ore.
Lasciando il filtro fotocatalitico ad asciugare al sole, si rigenera l'efficacia antibatterica e deodorizzante dello
stesso.
• Non lavare il filtro (di carta) con acqua.
• Si consiglia di lasciare il filtro ad asciugare una volta ogni 6 mesi.
[ Sostituzione]
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno nuovo.
Configurazione del sistema
121
Configurazione del sistema
SiT12-205
Controlli da effettuare
Verificare che la base, il supporto e gli altri elementi dell'unità esterna non siano rovinati o corrosi.
Verificare che le bocchette di mandata e aspirazione dell’aria delle sezioni interne ed esterne non siano otturate.
Verificare che il cavo di terra non sia scollegato o interrotto.
Verificare che la condensa fuoriesca regolarmente dal tubo di scarico durante il funzionamento in RAFFREDDAMENTO
o la DEUMIDIFICAZIONE.
• Se non esce l'acqua di condensa, è possibile che vi sia una perdita sul lato dell’unità interna. In tal caso, arrestare
l’unità e consultare il vostro rivenditore.
■ Prima di un lungo periodo di inattività:
1. Quando le condizioni atmosferiche sono buone, attivare la funzione "solo
ventilazione" per varie ore, per asciugare l’interno dell'unità.
• Premere il pulsante “MODE” fino a selezionare l'opzione “ventilazione”.
• Premere l'interruttore “ON/OFF” per avviare l'unità.
2. Pulire i filtri dell’aria e rimontarli.
3. Estrarre le pile dal telecomando.
4. Aprire l'interruttore automatico del condizionatore d'ambiente.
• Se l'unità è collegata ad un'unità esterna in configurazione multi, assicurarsi che l'altro locale non abbia
attivato la modalità riscaldamento prima di utilizzare la funzione ventilazione.
NOTA
• Il funzionamento dell'unità con il filtro sporco riduce il rendimento in raffreddamento e riscaldamento e
•
•
•
•
•
aumenta il dispendio energetico
Inoltre, l'aria non può fluire liberamente dall'unità, generando rumore.
Funzionamento con filtri dell’aria sporchi:
(2) non è possibile pulire l'aria.
(1) l’aria non viene deodorizzata.
(3) il rendimento in riscaldamento e raffreddamento risulta .inferiore.
(4) l'unità può emettere cattivi odori.
Il filtro purificatore e il filtro fotocatalitico deodorizzante non possono essere riutilizzati, anche se lavati.
In linea di massima, non è necessario sostituire il filtro fotocatalitico deodorizzante, è sufficiente aspirare
periodicamente la polvere con un aspiratore. Si consiglia tuttavia di sostituire il filtro nei seguenti casi:
(1) La carta che costituisce il filtro è stata strappata o rotta durante la pulizia.
(2) Il filtro risulta estremamente sporco a causa di un .utilizzo prolungato.
Per ordinare il filtro purificatore d’aria o il filtro fotocatalitico deodorizzante, contattare il rivenditore presso
il quale si è acquistato il condizionatore.
Smaltire i filtri dell'aria usati come rifiuto non combustibile e il filtro fotocatalitico deodorizzante come
rifiuto combustibile.
Componente
Filtro fotocatalitico deodorizzante e filtro purificatore (con supporto)
122
Codice componente
KAZ917B41
Filtro fotocatalitico deodorizzante (senza supporto)
KAZ917B42
Filtro purificatore aria (con supporto)
KAF925B41
Filtro purificatore aria (senza supporto)
KAF925B42
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60
ATTENZIONE Prima di effettuare la pulizia, arrestare l'unità e portare
l'interruttore automatico in posizione OFF.
Unità
■ Unità interna, esterna e telecomando
1. Pulire con un panno morbido ed asciutto.
■ Griglia frontale
1. Aprire la griglia frontale.
• Tenere la griglia per le linguette sui entrambi i lati e
sollevarla finché non si arresta.
2. Pulizia della griglia frontale
• Pulire con un panno morbido e acqua.
• Utilizzare solo detergenti neutri.
• Se si lava la griglia con acqua, asciugarla con un
panno. Dopo il lavaggio, lasciarla ad asciugare
completamente in un luogo ombreggiato.
3. Chiudere la griglia frontale.
• Spingere la griglia nei 5 punti contrassegnati con
.
• Il funzionamento senza filtri dell’aria può provocare
guasti, in quanto la polvere si accumulerà nell'unità
interna.
ATTENZIONE
•
•
•
•
Non toccare le parti metalliche dell'unità interna. Il contatto con tali componenti può provocare lesioni fisiche.
Quando si apre e si chiude la griglia frontale, utilizzare uno sgabello solido e stabile e fare attenzione ai gradini.
Quando si apre o si chiude la griglia frontale, reggerla saldamente con le mani per evitare che cada.
Per la pulizia, non usare acqua con una temperatura superiore a 40 °C, benzina, gasolio, diluenti né altri oli volatili,
lucidanti, spazzole dure o altro materiale abrasivo.
• Dopo la pulizia, assicurarsi che la griglia frontale sia fissata saldamente.
Configurazione del sistema
123
Configurazione del sistema
SiT12-205
Filtri
1. Aprire la griglia frontale.
2. Estrarre i filtri dell’aria.
• Spingere la linguetta al centro d’ogni filtro verso l’alto,
quindi tirarla verso il basso.
3. Rimuovere il filtro purificatore dell’aria e il
filtro fotocatalitico deodorizzante.
• Tenere in posizione le parti rientranti del telaio e
sganciare i quattro ganci.
4. Pulire o sostituire i filtri.
Vedere i paragrafi seguenti.
Filtro purificatore
o filtro fotocatalitico
deodorizzante
5. Rimettere in posizione il filtro dell'aria, il filtro
purificatore e il filtro fotocatalitico
deodorizzante, quindi chiudere la griglia
frontale.
• Inserire i ganci dei filtri nelle fessure del panello frontale.
• Spingere la griglia nei 5 punti previsti.
■ Filtro dell'aria
1. Lavare i filtri dell'aria con acqua o pulirli con un aspiratore
• Se non si riesce ad asportare la polvere, pulirli con un detergente neutro
diluito in acqua tiepida, quindi asciugarli in un luogo ombreggiato.
• Si consiglia di pulire i filtri dell'aria una volta ogni due settimane.
■ Filtro purificatore (verde)
(Sostituire circa ogni 3 mesi).
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno nuovo.
• Inserire l'elemento con il lato verde rivolto verso l'alto.
• Si consiglia di sostituire il filtro purificatore ogni tre mesi).
■ Filtro fotocatalitico deodorizzante (grigio)
[ Manutenzione ]
1. Lasciare il filtro fotocatalitico deodorizzante ad asciugare al sole.
• Dopo aver rimosso la polvere con un aspiratore, lasciare il filtro al sole per circa 6 ore.
Lasciando il filtro fotocatalitico ad asciugare al sole, si rigenera l'efficacia antibatterica e deodorizzante dello
stesso.
• Non lavare il filtro (di carta) con acqua.
• Si consiglia di lasciare il filtro ad asciugare una volta ogni 6 mesi.
[ Sostituzione]
1. Togliere l’elemento filtrante ed applicarne uno nuovo.
124
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
Controlli da effettuare
Verificare che la base, il supporto e gli altri elementi dell'unità esterna non siano rovinati o corrosi.
Verificare che le bocchette di mandata e aspirazione dell’aria delle sezioni interne ed esterne non siano otturate.
Verificare che il cavo di terra non sia scollegato o interrotto.
Verificare che la condensa fuoriesca regolarmente dal tubo di scarico durante il funzionamento in RAFFREDDAMENTO
o la DEUMIDIFICAZIONE.
• Se non esce l'acqua di condensa, è possibile che vi sia una perdita sul lato dell’unità interna. In tal caso, arrestare
l’unità e consultare il vostro rivenditore locale.
■ Prima di un lungo periodo di inattività:
1. Quando le condizioni atmosferiche sono buone, attivare la funzione "solo
ventilazione" per varie ore, per asciugare l’interno dell'unità.
• Premere il pulsante “MODE” fino a selezionare l'opzione “ventilazione”.
• Premere l'interruttore “ON/OFF” per avviare l'unità.
2. Pulire i filtri dell’aria e rimontarli.
3. Estrarre le pile dal telecomando.
4. Aprire l'interruttore automatico del condizionatore d'ambiente.
• Se l'unità è collegata ad un'unità esterna in configurazione multi, assicurarsi che l'altro locale non abbia
attivato la modalità riscaldamento prima di utilizzare la funzione ventilazione.
NOTA
• Funzionamento con filtri dell’aria sporchi:
•
•
•
•
(2) non è possibile pulire l'aria.
(1) l’aria non viene deodorizzata.
(3) il rendimento in riscaldamento e raffreddamento risulta .inferiore.
(4) l'unità può emettere cattivi odori.
Il filtro purificatore e il filtro fotocatalitico deodorizzante non possono essere riutilizzati, anche se lavati.
In linea di massima, non è necessario sostituire il filtro fotocatalitico deodorizzante, è sufficiente aspirare
periodicamente la polvere con un aspiratore. Si consiglia tuttavia di sostituire il filtro nei seguenti casi:
(1) La carta che costituisce il filtro è stata strappata o rotta durante la pulizia.
(2) Il filtro risulta estremamente sporco a causa di un .utilizzo prolungato.
Per ordinare il filtro purificatore d’aria o il filtro fotocatalitico deodorizzante, contattare il rivenditore presso
il quale si è acquistato il condizionatore.
Smaltire i filtri dell'aria usati come rifiuto non combustibile e il filtro fotocatalitico deodorizzante come
rifiuto combustibile.
Componente
Configurazione del sistema
Codice componente
Filtro fotocatalitico deodorizzante e filtro purificatore (con supporto)
KAZ917B41
Filtro fotocatalitico deodorizzante (senza supporto)
KAZ917BA42
Filtro purificatore aria (con supporto)
KAF925B41
Filtro purificatore aria (senza supporto)
KAF925B42
125
Configurazione del sistema
SiT12-205
1.13 Individuazione ed eliminazione guasti
Condizioni che non indicano guasti del sistema
Le condizioni presentate di seguito non si riferiscono a problemi del condizionatore d'aria. In questo paragrafo
verrà fornita una spiegazione delle segnalazioni riscontrate. È possibile continuare ad usare il condizionatore.
Condizione
Spiegazione
Il funzionamento non riprende
immediatamente.
• Quando è stato premuto l'interruttore ON/OFF
immediatamente dopo l'arresto dell'unità.
• Quando viene selezionata nuovamente la
stessa modalità.
• Ciò serve a proteggere il condizionatore.
Dopo aver avviato la modalità riscaldamento
non esce immediatamente aria calda.
• Il condizionatore è in fase di riscaldamento. È necessario
attendere da 1 a 4 minuti.
È necessario attendere circa 3 minuti.
(Il sistema è progettato per iniziare ad immettere aria
nell'ambiente solo dopo aver raggiunto una certa
temperatura).
126
Il riscaldamento si interrompe e si avverte un
rumore tipico del flusso d'acqua.
• Il sistema sta effettuando lo sbrinamento dell'unità esterna.
L'unità esterna espellerà acqua o vapore.
In modalità RISCALDAMENTO
• Il ghiaccio sull’unità esterna si scioglie trasformandosi in acqua
o vapore quando il condizionatore è in modalità di
deumidificazione.
In modalità RAFFREDAMENTO o DEUMIDIFICAZIONE
• L’umidità nell’aria si condensa in acqua sulla superficie fredda
delle tubazioni della sezione esterna, e gocciola.
Dall'unità interna esce vapore.
In modalità raffreddamento, questo succede quando l’aria nel
locale viene raffreddata dal flusso d’aria fredda, con formazione
di vapore.
L'unità interna emette odori.
Ciò si verifica quando gli odori del locale, provenienti dai dei
mobili o delle sigarette vengono assorbiti nell'unità ed in seguito
rilasciati nel flusso d'aria.
In questo caso, si consiglia di far pulire la sezione interna da un
tecnico. Consultare il distributore locale presso il quale si è
acquistato il condizionatore.
Il ventilatore esterno funziona anche quando
l'unità non è in funzione.
Dopo aver arrestato l'unità:
• Il ventilatore esterno continua a funzionare per altri 30 secondi
per proteggere il sistema.
Quando l'unità non è in funzione:
• Quando la temperatura esterna è molto elevata, viene avviato il
ventilatore esterno, per la protezione del sistema.
Il funzionamento si arresta improvvisamente.
(La spia FUNZIONAMENTO è accesa)
L'unità può smettere di funzionare per proteggere il sistema da
sbalzi di tensione forti e improvvisi.
Riprenderà a funzionare automaticamente dopo circa 3 minuti.
È necessario attendere da 3 a 8 minuti.
Configurazione del sistema
SiT12-205
Configurazione del sistema
Condizioni da verificare con attenzione
Si prega di effettuare i seguenti controlli prima di rivolgersi al servizio riparazioni:
Condizione
Controlli da effettuare
Il condizionatore non funziona.
(La spia di FUNZIONAMENTO è spenta)
•
•
•
•
L’effetto raffrescante o riscaldante è scarso
• II filtri dell'aria sono puliti?
• Vi sono ostacoli al flusso dell'aria in entrata e in uscita dall'unità
interna o esterna?
• La temperatura impostata è corretta?
• Le finestre e le porte sono chiuse?
• La portata d'aria e la direzione del flusso sono state impostate
correttamente?
• La funzione INTELLIGENT EYE è attiva?
Il condizionatore smette di funzionare
improvvisamente.
(la spia FUNZIONAMENTO lampeggia).
• I filtri dell'aria sono puliti?
• Vi sono ostacoli al flusso dell'aria in entrata e in uscita dall'unità
interna o esterna?
Pulire i filtri d'aria o rimuovere tutti gli ostacoli ed aprire
l'interruttore. Chiudere nuovamente l'interruttore, e provare a
riavviare l'unità con il telecomando. Se la spia continua a
lampeggiare, rivolgersi al rivenditore presso il quale si è acquistato
il prodotto.
• Le modalità di funzionamento sono le stesse per tutte le unità
interne del sistema Multi collegate alle unità esterne?
In caso contrario, impostare tutte le unità interne sulla stessa
modalità di funzionamento e verificare se la spia lampeggia.
Quando è attivata la modalità "AUTO", impostare
temporaneamente tutte le unità in modalità RAFFREDDAMENTO
o RISCALDAMENTO, e verificare nuovamente se le spie
funzionano normalmente.
Se le spie smettono di lampeggiare dopo aver eseguito le
operazioni indicate, significa che non vi sono guasti.
Durante il funzionamento si verificano
anomalie.
• Il cattivo funzionamento dell'unità può dipendere da interferenze
elettriche o onde radio. Portare l’interruttore su OFF, quindi
nuovamente su ON e provare a riavviare l'unità con il
telecomando.
Configurazione del sistema
Si è aperto un interruttore oppure si è bruciato un fusibile?
Si è verificato un'interruzione di corrente?
Nel telecomando sono presenti le pile?
L'impostazione del timer è corretta?
127
Configurazione del sistema
SiT12-205
Chiamare immediatamente l’assistenza tecnica.
ATTENZIONE
■ Quando si verifica un'anomalia (come ad esempio odore di bruciato), arrestare immediatamente l'unità ed
aprire l'interruttore automatico.
Se il condizionatore continua a funzionare in condizioni anomale possono verificarsi guasti, scariche
elettriche o incendi.
Consultare il rivenditore presso il quale avete acquistato l'unità.
■ Non tentare di riparare o modificare da soli l'unità.
Una manutenzione non adeguata può provocare scariche elettriche o incendi.
Consultare il rivenditore presso il quale avete acquistato l'unità.
Nel caso in cui si verifichi una delle seguenti situazioni è necessario consultare immediatamente il servizio di
assistenza locale.
■ Il cavo dell'alimentazione è molto caldo o danneggiato.
■ Durante il funzionamento l'unità emette un rumore
anomalo.
■ L'interruttore di sicurezza, un fusibile o il differenziale
intervengono frequentemente arrestando il
funzionamento.
■ Accade spesso che un interruttore o un pulsante non
funzionino correttamente.
■ Si sente odore di bruciato.
■ Dall'unità interna fuoriesce dell'acqua.
Dopo un'interruzione dell'alimentazione
L'unità riprende automaticamente a funzionare dopo
circa 3 minuti. Occorre semplicemente attendere per
qualche attimo.
Aprire l'interruttore
automatico e
contattare il
servizio di
assistenza.
Fulmini
Se vi è il rischio di caduta di fulmini sulla zona
circostante, arrestare immediatamente il sistema e
portare l'interruttore generale in posizione OFF per
proteggere il sistema.
Istruzioni per lo smaltimento
L'unità, l'olio, il refrigerante ed eventuali altri componenti devono essere smaltiti in conformità alle normative
locali e nazionali vigenti.
Si consiglia una manutenzione periodica
In certe condizioni operative, l’interno del condizionatore può sporcarsi dopo diverse stagioni di funzionamento,
con conseguente riduzione delle prestazioni. Oltre alla normale pulizia da effettuare a cura dell’utente, si consiglia
di fare controllare periodicamente l'unità da un tecnico specializzato. Contattare a tale scopo il rivenditore presso
il quale si è acquistato il sistema.
Il costo della manutenzione è a carico dell'utente.
128
Configurazione del sistema
SiT12-205
Parte 8
Diagnostica
1. Segnalazioni di diagnostica.................................................................130
1.1 Individuazione ed eliminazione guasti con la spia di funzionamento .. 130
2. Problemi e misure correttive ...............................................................132
3. Controlli di manutenzione....................................................................133
3.1 Serie ARC433...................................................................................... 133
4. Codici di errore sul telecomando.........................................................134
4.1 Codici di errore e descrizione del guasto ............................................ 134
5. Individuazione guasti...........................................................................135
5.1
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
5.9
5.10
5.11
5.12
5.13
5.14
5.15
5.16
5.17
5.18
5.19
5.20
5.21
5.22
5.23
5.24
5.25
Unità interne ....................................................................................... 135
Unità esterne ....................................................................................... 136
Scheda elettronica guasta .................................................................. 137
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo o del controllo
alta pressione ...................................................................................... 138
Arresto per guasto motore ventilatore (motore CC), o simile .............. 140
Arresto per rilevamento anomalia termistore, o simile ........................ 142
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda ................................ 143
Errore di trasmissione segnali (tra unità interne ed esterne) )............. 144
Guasto alimentazione interno/esterno................................................. 145
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo ........................ 146
Arresto dovuto a sovraccarico del compressore ................................. 148
Blocco compressore ............................................................................ 149
Blocco ventilatore motore CC.............................................................. 149
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in ingresso ................. 151
Valvola a quattro vie difettosa ............................................................. 153
Arresto provocato dall'intervento del circuito di controllo temperatura
della linea di mandata.......................................................................... 155
Arresto dovuto ad un guasto del sensore stato operativo ................... 156
Arresto di funzionamento dovuto a rilevamento di errore
trasformatore di corrente ..................................................................... 157
Arresto per guasto termistore, o simile................................................ 159
Arresto dovuto ad aumento di temperatura quadro elettrico ............... 161
Arresto per aumento di temperatura aletta radiante............................ 163
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in ingresso ................. 165
Arresto per quantità insufficiente di gas .............................................. 167
Arresto per rilevamento tensione troppo bassa................................... 169
Arresto per intervento protezione antigelo in altri locali / tensioni
interne ed esterne non compatibili / abbinamento non corretto di
unità interne/esterne............................................................................ 170
6. Controllo..............................................................................................171
6.1 Come Eseguire il Controllo.................................................................. 171
Diagnostica
129
Segnalazioni di diagnostica
SiT12-205
1. Segnalazioni di diagnostica
1.1
Individuazione ed eliminazione guasti con la spia di
funzionamento
La spia di funzionamento lampeggia quando viene rilevata una delle seguenti anomalie.
1. Quando un dispositivo di protezione della sezione interna od esterna si attiva, oppure
quando il termistore non funziona correttamente, disabilitando il funzionamento dell'unità.
2. Quando si verifica un errore di comunicazione tra le sezioni interne ed esterne.
In ambo i casi, utilizzare la procedura di diagnostica descritta nelle pagine seguenti.
Posizione della
spia di
funzionamento
Per
Serie FTK(X)25/35AZ
Mandata dell’aria
Spie
Spia del TIMER (arancio)
Interruttore ON/OFF
ON
OFF
Spia di funzionamento (verde)
Spia (rossa) modalit HOME LEAVE
(R1734)
Per
Serie FTK (X) 50 / 60 / 71AZ
Per
Serie CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZ
Spia (rossa) modalità HOME LEAVE
Spia di FUNZIONAMENTO (verde)
Spia di funzionamento (verde)
• Si illumina quando viene attivata la
modalità HOME LEAVE.
(Vedere pag. 13)
Interruttore ON/OFF
Spia del TIMER (gialla)
(Vedere pag. 15)
(Q0340)
Per
Serie FVX 25 / 35 / 50AZ
Per
Serie FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZ
Spia di funzionamento (verde)
ON
OFF
Spia di funzionamento (verde)
(Q0341)
(Q0342)
130
Diagnostica
SiT12-205
Attenzione:
Segnalazioni di diagnostica
L'unità smette di funzionare improvvisamente. (La spia di funzionamento lampeggia).
La causa delle anomalie potrebbe essere un "conflitto tra modalità operative".
Effettuare i seguenti controlli:
Le modalità operative sono sempre le stesse per tutte le unità interne collegate a quella esterna
del sistema Multi?
In caso contrario, impostare tutte le unità interne sulla stessa modalità operativa e accertarsi
che la spia di funzionamento non lampeggi.
Inoltre, con il funzionamento in "AUTO", impostare tutte le unità interne sulla modalità
raffreddamento "COOL" o riscaldamento "HEAT" e verificare nuovamente se le spie indicano un
funzionamento normale.
Se le spie smettono di lampeggiare dopo aver eseguito le operazioni sopraindicate, significa
che non vi sono anomalie.
L'unità smette di funzionare e la spia di funzionamento lampeggia solo in quelle unità
impostate su modalità diverse e nelle quali la modalità operativa non è stata impostata per
prima (la prima unità ad impostare la modalità di funzionamento ha la priorità).
Individuazione ed
eliminazione
guasti con gli
indicatori LED
Unità esterna
La scheda elettronica dispone di indicatori LED verdi e rossi. Il LED verde lampeggiante e il
LED rosso spento indicano il normale funzionamento dell'unità.
(Individuazione ed eliminazione guasti con il LED verde)
La sezione esterna è dotata di un LED verde, mentre la sezione interna ne ha due. Il LED A
dell'unità esterna indica lo stato operativo del microprocessore.
Anche dopo aver eliminato l’errore e ripristinato il funzionamento normale dell'unità, l'indicatore
LED rimane acceso.
Diagnostica
131
Problemi e misure correttive
SiT12-205
2. Problemi e misure correttive
Problema
Controlli da effettuare
Misura correttiva
Nessuna delle unità
funziona
Controllare la tensione
d’alimentazione.
Controllare il tipo di unità interne.
Verificare che la tensione d’alimentazione sia
quella nominale.
Verificare che il tipo di unità interna sia
compatibile con quella esterna.
Non è possibile usare la modalità
riscaldamento se la temperatura esterna è pari
o superiore a 30˚C (solo per modelli a pompa di
calore); allo stesso modo, la modalità
raffreddamento non può essere usata se la
temperatura esterna è inferiore a 0˚C.
—
Controllare la temperatura dell’aria
esterna.
A volte il funzionamento
si interrompe
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità interna
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità esterna
Controllare gli indirizzi dei
telecomandi
Controllare la tensione
d’alimentazione.
Controllare la temperatura dell’aria
esterna.
Alcune unità interne non
funzionano
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità interna
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità esterna
Controllare il tipo di unità interne.
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità interna
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità esterna
L'unità è in funzione, ma Verificare l'eventuale presenza di
non raffredda, o non
errori di cablaggio o di collegamento
riscalda (solo per modelli delle tubazioni delle sezioni interne
a pompa di calore)
ed esterne.
Assicurarsi che non vi siano errori di
rilevamento del termistore.
Controllare lo stato della valvola
motorizzata.
Forte rumore di
funzionamento e
vibrazioni
132
Nr. pag.
di riferim.
—
—
—
135
—
136
Verificare che gli indirizzi impostati per il
telecomando e l'unità interna siano corretti.
Un'anomalia dell'alimentazione da 2 a 10 Hz
può arrestare il funzionamento dell'unità. (Spia
di funzionamento spenta)
Non è possibile usare la modalità
riscaldamento se la temperatura esterna è pari
o superiore a 30˚C (solo per modelli a pompa di
calore); allo stesso modo, la modalità
raffreddamento non può essere usata se la
temperatura esterna è inferiore a -10˚C.
—
—
135
—
136
Verificare che il tipo di unità interna sia
compatibile con quella esterna.
—
—
—
—
135
—
136
Effettuare il controllo degli errori di cablaggio/
collegamento tubazioni indicato sulla targhetta
di diagnostica del prodotto.
—
Verificare che il termistore dell’unità principale
non si sia smontato dal supporto del tubo.
Impostare le unità in modalità raffreddamento,
e confrontare le temperature dei raccordi lato
liquido della sezione di collegamento tra i locali,
per verificare l'effettiva apertura e chiusura
delle valvole motorizzate delle singole unità.
—
—
Ricerca guasti utilizzando i LED
sull’unità interna
Ricerca guasti utilizzando i LED
—
sull’unità esterna
Controllo basato sulla pressione e la Verificare che la quantità di gas sia sufficiente.
corrente di esercizio dell’attacco di
servizio
Misurare la tensione in uscita del
—
transistor di potenza.
Controllare il transistor di potenza.
—
Controllare le condizioni
Assicurarsi che siano stati rispettati gli spazi
d’installazione
richiesti per l’installazione (specificati sulla
guida tecnica, ecc.).
—
135
136
177
178
—
—
Diagnostica
SiT12-205
Controlli di manutenzione
3. Controlli di manutenzione
3.1
Serie ARC433
Nella serie ARC433A, il display della temperatura sulla sezione principale indica i codici
corrispondenti.
1. Premendo il pulsante annulla timer (Cancel) per 5 secondi, l’indicazione “00” lampeggia
nell’area di visualizzazione della temperatura.
< Coperchio in posizione aperta >
Trasmettitore di segnali
Invia segnali all’unit interna.
Display
Pulsanti di regolazione
della TEMPERATURA
Visualizza le impostazioni attuali.
(La figura mostra il display con tutte
le segnalazioni attive, unicamente a
scopo esplicativo).
• Per modificare la temperatura
impostata.
ON
Pulsante HOME LEAVE
Interruttore ON/OFF
C
• Premendo questo pulsante una
volta si avvia l’unit .
Premendolo nuovamente, l’unit
si arresta.
per il funzionamento in modalit
HOME LEAVE
Pulsante POWERFUL
per funzionamento in modalit
POWERFUL (massima potenza)
Selettore MODALIT¸
• Seleziona la modalit di
funzionamento.
(AUTO/DEUMIDIFICAZIONE/
RAFFREDDAMENTO/
RISCALDAMENTO/VENTILAZIONE)
Pulsante SILENT
HOME LEAVE
POWERFUL
Pulsante regolazione
VENTILATORE
ON/OFF
• Consente di selezionare la
portata d’aria desiderata.
TEMP
Pulsante SWING
MODE
SILENT
per il funzionamento silenzioso
DELL’UNIT¸ ESTERNA
FAN
ON
Pulsante SENSOR
SWING
SENSOR
per attivare il funzionamento
del sensore di movimento
INTELLIGENT EYE
Pulsante annulla timer
(CANCEL)
CANCEL
Pulsante TIMER ON
• Annulla l’impostazione del
timer.
OFF
Pulsante di impostazione
del TIMER
TIMER
Pulsante OROLOGIO
• Permette di impostare l’orario
di funzionamento.
Pulsante TIMER OFF
In figura, telecomando per <ARC433A1, A2>
(unit a parete classe 25 / 35).
(Q0344)
2. Premere ripetutamente il pulsante annulla timer fino a quando non viene emesso un segnale
acustico continuo.
Il codice visualizzato cambia secondo l'ordine seguente fino a quando un segnale acustico
prolungato indica il codice attivo.
.
N.
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
Nota:
Diagnostica
Codice
00
U4
F3
E6
L5
A6
E5
LC
C9
U0
N.
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
Codice
E7
C7
H8
J3
A3
A1
C4
C5
H9
J6
N.
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Codice
UA
A5
J9
E8
P4
L3
L4
H6
H7
U2
1. L'emissione di un segnale acustico breve e di altri due consecutivi indica che i codici non
corrispondono.
2. Per cancellare il codice visualizzato, tenere premuto il pulsante annulla timer per 5 secondi. Il
codice visualizzato scompare anche quando non viene premuto alcun pulsante per 1 minuto.
133
Codici di errore sul telecomando
SiT12-205
4. Codici di errore sul telecomando
4.1
Codici di errore e descrizione del guasto
Sistema
Codice
Descrizione del problema
00
U0
U2
U3
U4
Normale
UA
UH
Unità interna
Unità esterna
134
Gas insufficiente
Arresto per rilevamento tensione troppo bassa
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
Errore di trasmissione del segnale (tra unità interne ed esterne)
Problema alimentazione interno/esterno
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo in altri locali.
Arresto dovuto a tensioni interne/esterne non compatibili
A1
Scheda dell'unità interna guasta
A5
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo o del controllo alta
pressione
A6
C4
C7
C9
A5
E5
E6
E7
E8
EA
Guasto motore ventilatore o simile
F3
Arresto provocato dall'intervento del dispositivo di controllo della linea di
mandata.
H6
H8
H9
J3
J6
J8
J9
L3
L4
L5
P4
Arresto dovuto ad un guasto del sensore stato operativo
Guasto termistore di temperatura sullo scambiatore di calore
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda
Guasto termistore di temperatura ambiente
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo.
Intervento protezione sovraccarico (sovraccarico compressore)
Errore di avvio del compressore
Blocco ventilatore motore CC
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in ingresso.
Valvola a quattro vie difettosa
Guasto trasformatore di corrente o simile
Guasto termistore aria esterna, o simile
Guasto termistore di temperatura linea di mandata, o simile
Gusto termistore temper. dello scambiatore di calore, o simile
Guasto termistore linea liquido
Guasto termistore di temperatura linea gas, o simile
Arresto dovuto ad aumento di temperatura quadro elettrico
Aumento di temperatura aletta radiante
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in uscita.
Guasto termistore aletta radiante, o simile
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5. Individuazione guasti
5.1
Unità interne
- : Non usato per la ricerca guasti
∗ : Varia secondo il caso.
Codice sul
telecomando
Diagnostica
Descrizione del guasto
Informaz. sul
guasto (pagine
di riferimento)
00
Unità interna in condizioni normali (effettuare un controllo dell’unità
esterna)
A1
Unità con inverter – guasto scheda unità interna
137
A5
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo o del controllo
alte pressioni (solo modelli a pompa di calore)
138
A6
C4
C7
C9
U4
UA
Guasto motore ventilatore (motore CC fermo)
140
Gusto termistore temper. dello scambiatore di calore, o simile
142
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda
143
Guasto termistore di temperatura ambiente
142
Errore di trasmissione del segnale (tra unità interne ed esterne)
144
Problema alimentazione interno/esterno
145
—
135
Individuazione guasti
5.2
SiT12-205
Unità esterne
4: Acceso, 1: Spento, 5: Lampeggiante
Verde: Lampeggia in condizioni normali
Rosso: Spento in condizioni normali
- : Non usato per la ricerca guasti
∗ : Varia secondo il caso.
Indicatori LED sull’unità esterna
Verde
Rosso
A
1
2
3
4
5
3
3
3
Codice sul
telecomando
3 00
U3
UA
UH
5
5
5
5
5
3
4
3
4
3
3
3
4
3
3
4
4
4
4
3
4 (U0)
3 (E5)
3 (E6)
3 F3
4 L4
5
5
4
4
4
4
3
3
3 H8
3 H6
H9
J3
J6
5
5
5
5
5
5
5
3
3
4
4
4
4
4
3
4
3
4
3
4
3
Nota:
136
4
3
4
4
3
3
3
3
4
4
4
3
4
4
J8
J9
P4
L5
E8
A5
E7
EA
L3
U2
Descrizione del guasto
Informaz.
sul guasto
(pagine di
riferimento)
Unità esterna in condizioni normali
(effettuare un'analisi dell'unità interna).
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
170
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
170
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo in altri locali.
Arresto dovuto a tensioni interne/esterne non compatibili
Arresto dovuto a una quantità di gas insufficiente
—
170
167
Intervento protezione sovraccarico (sovraccarico compressore)
148
Arresto per rilevamento errore all'avviamento del compressore
149
Arresto per aumento di temperatura della linea di mandata.
155
Arresto per aumento di temperatura aletta radiante (protezione
contro il surriscaldamento motore)
Arresto dovuto a rilevamento errore trasformatore di corrente.
163
Arresto dovuto ad un guasto del sensore stato operativo
156
Arresto per guasto termistore aria esterna.
159
Arresto per termistore linea di mandata guasto o non collegato.
159
Arresto per errore termistore sullo scambiatore di calore unità
esterna.
Guasto termistore linea liquido.
159
Arresto dovuto ad errore termistore linea gas.
159
Guasto termistore aletta radiante, o simile.
159
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in uscita.
165
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in ingresso.
151
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo.
146
Blocco ventilatore motore CC
150
Valvola a quattro vie difettosa
153
Arresto dovuto ad aumento di temperatura quadro elettrico
161
Arresto per rilevamento tensione troppo bassa.
169
157
159
1. Le indicazioni tra parentesi ( ) sul lato display del telecomando vengono visualizzate solo
quando il sistema si arresta a causa di un'anomalia.
2. Se si verifica un errore dovuto a un sensore, controllare il display del telecomando per
determinare di quale sensore si tratta.
Se il telecomando non indica il tipo di errore, utilizzare la seguente procedura.
*Inserire e disinserire l’interruttore d’alimentazione. Se subito dopo aver ridato tensione
riappare la stessa indicazione LED, il guasto è sul termistore.
*Se l'indicazione scompare, il guasto è sul trasformatore di corrente.
3. Le segnalazioni d'errore dell'unità interna hanno la priorità sul display del telecomando.
Diagnostica
SiT12-205
5.3
Individuazione guasti
Scheda elettronica guasta
Display del
telecomando
A1
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
Analisi del rilevamento del passaggio per lo zero dell'alimentazione da unità interna.
Presenza guasto
se...
Non viene rilevato il passaggio per lo zero entro circa 10 secondi consecutivi.
Possibili cause
Guasto scheda elettronica unità interna
Collegamento del connettore difettoso
Individuazione
guasti
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllare il collegamento
del connettore (nota).
Ø normale?
NO
Correggere le connessioni.
S
Sostituire le schede
elettroniche.
Nota:
I numeri di connettore variano secondo i modelli.
Controllare il connettore
Modello
Unità a parete classe 25 / 35
Unità a parete classe 50 / 60 / 71
Modello canalizzabile da controsoffitto
Unità doppia a pavimento /pensile a soffitto
Modello a pavimento
Diagnostica
(R1400)
N. connettore
Morsettiera ~scheda di controllo
S37
Morsettiera ~scheda di controllo
S37
Scheda di controllo: S7, S201, S203
Scheda di alimentazione: S8, S202, S204
137
Individuazione guasti
5.4
SiT12-205
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo o
del controllo alta pressione
Display del
telecomando
A5
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
Controllo alta pressione (solo modelli a pompa di calore)
In modalità riscaldamento, viene prelevato il valore della temperatura rilevata dal termistore
dello scambiatore di calore interno per il controllo alta pressione (blocco, arresto del
ventilatore esterno, ecc.)
La protezione antigelo (arresto funzionamento) interviene durante il funzionamento in
raffreddamento, in base alla temperatura rilevata dal termistore dello scambiatore di calore
dell’unità interna.
Presenza guasto
se...
Controllo alta pressione
In modalità riscaldamento, la temperatura rilevata dal termistore dello scambiatore di calore
interno è superiore a 65˚C.
Protezione antigelo
Quando la temperatura dello scambiatore di calore dell’unità interna è inferiore a 0˚C durante il
funzionamento in raffreddamento.
Possibili cause
138
Arresto per otturazione filtri dell’aria sull’unità interna.
Arresto per accumulo di polvere sullo scambiatore di calore della sezione interna.
Arresto a causa di un corto circuito.
Errore di rilevamento dovuto ad un guasto sul termistore dello scambiatore di calore della
sezione interna.
Errore di rilevamento dovuto a guasto sulla scheda elettronica della sezione interna.
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
Individuazione
guasti
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllare il passaggio dell aria.
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Si riscontrano
cortocircuiti?
S
Fornire un passaggio d aria
adeguato.
NO
Controllare il filtro dell aria in
aspirazione.
Ø molto sporco?
S
Pulire il filtro aria.
NO
Controllare l accumulo di polvere
sullo scambiatore di calore
dell unit interna.
Ø molto sporco?
S
Pulire lo scambiatore di
calore.
NO
Controllo Nr. 6
Controllo del termistore sullo scambiatore di calore dell unit interna.
Ø conforme alle
caratteristiche della scheda
termistore?
NO
Nota:
Diagnostica
S
Sostituire la scheda dell’unit
interna.
Sostituire il termistore
(sostituire la scheda dell unit
interna)
(R1401)
Se la temperatura esterna è inferiore a –10˚C in modalità raffreddamento, il sistema può
bloccarsi visualizzando il codice di errore A5. Il sistema si ripristinerà automaticamente, ma
l'arresto verrà registrato nello storico.
139
Individuazione guasti
5.5
SiT12-205
Arresto per guasto motore ventilatore (motore CC), o
simile.
Display del
telecomando
A6
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
La velocità di rotazione rilevata dal circuito integrato ad effetto Hall, durante il funzionamento
del motore del ventilatore, viene utilizzata per determinare l'esistenza di eventuali anomalie
dello stesso.
Presenza guasto
se...
Se la velocità di rotazione rilevata è inferiore al 50% della velocità corrispondente al gradino A,
quando si richiede al motore del ventilatore la massima velocità di rotazione.
Possibili cause
140
Arresto dovuto ad un cortocircuito nell’avvolgimento del motore del ventilatore.
Arresto dovuto all'interruzione di un filo nell’avvolgimento del motore del ventilatore
Arresto dovuto all'interruzione dei cavi di alimentazione del motore del ventilatore.
Arresto per guasto condensatore nel motore del ventilatore
Errore di rilevamento dovuto a guasto sulla scheda (1) della sezione interna.
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 01
Fare riferimento a
P.171
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Togliere corrente e ruotare
manualmente il ventilatore.
Il ventilatore ruota
normalmente?
Controllo N. 02
Fare riferimento a
P.171
NO
Sostituire il motore
del ventilatore.
S
Ridare corrente e attivare
il ventilatore.
Il ventilatore gira?
Togliere corrente e
NO scollegare il connettore
del motore del ventilatore,
quindi ridare corrente.
S
Controllo N. 01
Controllare l’uscita del connettore del motore ventilatore
La tensione
del motore
200Vcc?
NO
Sostituire la scheda
della sezione
interna (1).
S
La tensione
di comando del
motore 15Vcc?
NO Controllo N. 02
Controllare l’uscita della
scheda (1) dell’unit interna
S
Togliere corrente e
scollegare il connettore
del motore del ventilatore,
quindi ridare corrente.
La tensione
di comando del motore
16Vcc?
S
Controllo N. 01
Controllare l’uscita del connettore del motore ventilatore
La tensione
di comando della
rotazione 5Vcc?
Viene prodotto un
segnale di comando
a impulsi per la
rotazione?
S
Viene prodotto un
segnale di comando a
impulsi per la
rotazione?
S
NO
Sostituire la scheda
della sezione
interna (2).
Sostituire il motore
del ventilatore.
Nota: Il motore pu
danneggiarsi
se il relativo
connettore
scollegato
quando la
corrente
presente.
NO
Controllo N. 01
Controllare l’uscita del connettore del motore ventilatore
Sostituire la scheda
della sezione
interna (1).
S
Controllo N. 01
Controllare l’uscita del connettore del motore ventilatore
Arresto motore
ventilatore.
NO
NO
Sostituire la scheda
del motore del
ventilatore e dell’
unit interna (2).
Sostituire la scheda
della sezione
interna (2).
Sostituire il motore
del ventilatore.
Sostituire la scheda
della sezione
interna (2).
(R1214)
Diagnostica
141
Individuazione guasti
5.6
SiT12-205
Arresto per rilevamento anomalia termistore, o simile.
Display del
telecomando
C4, C9
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
Le temperature rilevate dai termistori vengono utilizzate per determinare gli errori dei termistori.
Presenza guasto
se...
Quando il segnale in ingresso del termistore è superiore a 4,96 V o inferiore a 0,04 V mentre il
compressore è in funzione*∗.
∗ (riferimento)
Quando la temperatura è superiore a circa 212˚C (meno di 120 ohm), o inferiore a circa -50˚C
(più di 1.860 Kohm).
Nota:
Possibili cause
Individuazione
guasti
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
In alcuni modelli, tali valori variano leggermente.
Collegamento del connettore difettoso
Termistore guasto
Scheda elettronica guasta
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Attenzione
Verificare se il connettore
correttamente inserito.
Ø normale?
NO
Correggere la connessione.
S
Controllo Nr. 6
Controllo resistenza termistore
Ø normale?
NO
S
Sostituire il termistore.
(Sostituire la scheda dell’unit
interna).
Sostituire la scheda dell’unit
interna.
(R1403)
C4 : Termistore temperatura scambiatore di calore
C9 : Termistore temperatura ambiente
142
Diagnostica
SiT12-205
5.7
Individuazione guasti
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda
Display del
telecomando
C7
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
L'apertura/chiusura della serranda è rilevata dal finecorsa posto sulla stessa. Questo permette
di rilevare i guasti sul motore di azionamento della serranda e sul finecorsa.
Presenza guasto
se...
Quando la serranda è aperta, il finecorsa è chiuso, o viceversa.
Possibili cause
Guasto motore azionamento serranda
Guasto finecorsa serranda
Deformazione serranda (distorsione)
Materiale di tenuta della serranda troppo spesso
Errore rilevamento per cavo relè interrotto o connettore scollegato
Errore di rilevamento dovuto a guasto sulla scheda stampata (2).
Presenza corpi estranei sull'uscita aria
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 03
Fare riferimento a
P.171
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Disinserire l’alimentazione.
Presenza di corpi
estranei nella struttura della
serranda?
S
Togliere i corpi estranei.
NO
Controllo Nr. 3
Controllo continuit elettrica del
finecorsa.
NO
Finecorsa alimentati?
Sostituire il finecorsa.
S
Aprire la serranda e dare corrente.
Serranda chiusa?
NO
S
La serranda si apre da sola?
NO
Cavo del rel
interrotto o connettore
scollegato?
NO
S
S
Ricollegare il connettore o
sostituire il cavo.
Sostituire il motore di
azionamento della serranda
o la scheda elettronica (2).
Controllare il materiale
sigillante della serranda.
Verificare che la serranda e
il relativo materiale
sigillante non siano
deformati.
(Q0346)
Diagnostica
143
Individuazione guasti
5.8
SiT12-205
Errore di trasmissione segnali (tra unità interne ed
esterne)
Display del
telecomando
U4
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
Durante una sessione di comunicazione unità interna-esterna, vengono controllati i dati ricevuti
dall'unità esterna, per verificarne la regolarità.
Presenza guasto
se...
Quando la normale ricezione dei dati inviati dall’unità esterna non è possibile, o quando il
contenuto dei dati è anomalo.
Possibili cause
Guasto scheda elettronica unità esterna.
Guasto scheda elettronica unità interna.
Errore di trasmissione del segnale dall’unità interna a quella esterna, a causa di errori di
cablaggio.
Errore di comunicazione tra unità esterna ed esterna, a causa di distorsione della forma
d'onda della tensione di alimentazione.
Errore di comunicazione tra unità interna ed esterna, a causa dell'interruzione dei cavi di
connessione tra unità interna ed esterna (filo N. 2).
Individuazione
guasti
Controllo N. 10
Fare riferimento a
P.177
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllare i cavi di collegamento
tra l unit interna e quella esterna.
Ci sono errori
di collegamento?
S
NO
Correggere il cablaggio tra
l unit interna e quella
esterna.
Controllare il LED A dell’unit
esterna.
Il LED A lampeggia?
NO
Effettuare un controllo di
diagnostica dell’unit esterna.
S
Controllare la tensione dei cavi di
collegamento tra l unit interna e
quella esterna tra Nr. 1 e Nr. 2 e
tra Nr. 2 e Nr. 3.
La tensione pari a 0 V?
S
NO
Controllo Nr. 10
Controllare la forma d onda
della tensione di alimentazione.
Si riscontrano
delle distorsioni?
S
144
NO
Sostituire i cavi di
collegamento tra la sezione
interna e quella esterna.
Sostituire le schede (1) e (2)
dell’unit interna (scheda (1)
per FTK(X)25/35A)
Localizzare le cause delle
distorsioni della forma d onda
della tensione di alimentazione,
ed eliminarle.
(R1408)
Diagnostica
SiT12-205
5.9
Individuazione guasti
Guasto alimentazione interno/esterno
Display del
telecomando
UA
Display a LED
sull'unità interna
Metodo di
individuazione
guasti
La presenza tensione viene rilevata in base alle necessità (diversa per le unità singole e i
sistemi multiunità) tramite il segnale di trasmissione tra unità interna ed esterna.
Presenza guasto
se...
Le unità singole e multi sono intercollegate.
Possibili cause
Collegamento di modelli di unità non compatibili
Scheda elettronica installata sull'unità interna di tipo non adatto.
Guasto scheda elettronica unità interna
Scheda elettronica installata sull'unità esterna di tipo non adatto o difettosa.
Individuazione
guasti
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Verificare i numeri dei modelli
dell’unit interna ed esterna.
L’unit interna
e l’unit esterna sono abbinate
correttamente?
NO
Abbinare con modelli
compatibili.
S
Verificare che i codici (es.
2P01234) delle schede dell’unit
interna ed esterna corrispondano a
quelli in elenco.
Modelli compatibili?
S
Diagnostica
NO
Sostituire con una scheda
adatta (1) o (2).
Sostituire la scheda
elettronica dell unit
esterna (1) ( o la scheda
elettronica dell’unit
esterna)
145
Individuazione guasti
SiT12-205
5.10 Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo
Display del
telecomando
A5
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 21 34 44
Metodo di
individuazione
guasti
Formazione di ghiaccio sull'unità interna (durante il funzionamento in raffreddamento) rilevata
prelevando il valore delle temperature misurate dal termistore sullo scambiatore di calore
dell'unità interna e dal termistore temperatura ambiente, posti nel locale in cui è avvenuto il
blocco dell'unità.
Presenza guasto
se...
In modalità raffreddamento, le seguenti condizioni (A) e (B) si verificano simultaneamente e
permangono per 5 minuti.
(A) Temperatura dello scambiatore di calore dell’unità interna ≤ –1˚C
(B) Temperatura dello scambiatore di calore dell’unità interna ≤ temperatura ambiente -10˚C
Se la protezione antigelo dell'unità interna si avvia per 4 volte consecutive, il sistema andrà
in blocco.
Il relativo contatore degli errori si riazzererà se nessuno dei seguenti eventi si verifica
mentre il compressore è in funzione (tempo totale): sovraccarico, aumento temperatura
aletta radiante, mancanza di gas e avviamento compressore).
<Totale 60 minuti>
Possibili cause
146
Cablaggio o collegamento tubazioni errati
Anomalia valvola di espansione in ciascun locale
Corto circuito
Guasto termistore scambiatore di calore unità interna
Guasto termistore unità interna
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 4
Fare riferimento a
P.172
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllare i collegamenti elettrici e
delle tubazioni.
Cablaggio o
collegamenti delle tubazioni
non corretti?
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
S
Attivare la modalit di
controllo errori di
collegamento.
NO
Controllo Nr. 4
Controllare la valvola motorizzata.
Il motore funziona?
NO
Sostituire la valvola di
espansione o la bobina
difettose.
S
Controllo Nr. 6
Controllare il termistore sullo scambiatore di calore dell unit esterna
Il termistore
corrisponde alle specifiche
riportate nella relativa
tabella?
NO
Sostituire il termistore sullo
scambiatore di calore
S
Controllo Nr. 6
Controllare il termistore della
temperatura ambiente.
Il termistore
corrisponde alle specifiche
riportate nella relativa
tabella?
S
Cambiare il gas per fare uscire
l’umidit dell’unit (dopo aver
creato il vuoto).
L’anomalia
ancora presente?
NO
NO
S
Sostituire il termistore della
temperatura ambiente
Sostituire il termistore della
temperatura ambiente o
quello sullo scambiatore di
calore dell unit interna.
Effettuare l’asciugatura con
vuoto.
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit interna
e quindi eseguire un
controllo degli errori di
collegamento
Diagnostica
147
Individuazione guasti
SiT12-205
5.11 Arresto dovuto a sovraccarico del compressore
Display del
telecomando
E5
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 21 34 41
Metodo di
individuazione
guasti
Il sovraccarico del compressore è rilevato tramite la relativa protezione (OL).
Presenza guasto
se...
Se la protezione sovraccarico compressore interviene due volte, il sistema si arresterà.
Il contatore degli errori si riazzererà se questo o altri errori non si verificheranno entro 60
minuti dall'attivazione del compressore (tempo totale):
∗ La temperatura operativa non rientra nell'intervallo consentito.
Possibili cause
Mancanza di refrigerante
Anomalia nella valvola a quattro vie
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
Presenza di acqua nelle tubazioni locali
Guasto valvola motorizzata
Guasto valvola d'intercettazione
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 4
Fare riferimento a
P.172
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di alimentazione
per evitare danni ai componenti.
Termistore
della linea di mandata
scollegato?
S
Collegare il termistore.
NO
Controllo N. 5
Fare riferimento a
P.173
Controllo Nr. 6
Controllare i termistori
Anomalia
∗ Termistore linea di mandata
Sostituire il termistore della
linea di mandata.
Funzione
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Controllo N. 11
Fare riferimento a
P.177
Controllo Nr. 4
Controllare la valvola
motorizzata.
Anomalia
Sostituire la valvola o la
bobina.
Funzione
Controllo Nr. 5
Controllare la valvola a
quattro vie.
Anomalia
Funzione
Controllo Nr. 11
Controllare il circuito
frigorifero.
Funzione
Anomalia
∗ Mancanza di refrigerante
∗ Contaminazione con acqua
∗ Guasto valvola d’intercettazione
Sostituire la bobina della
valvola a quattro vie, o la
valvola stessa.
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit esterna.
Fare riferimento alla
procedura di controllo del
circuito frigorifero.
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit esterna.
(Q0349)
148
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.12 Blocco compressore
Display del
telecomando
E6
Display LED
sull'unità esterna
A5 11 24 34 41
Metodo di
individuazione
guasti
Il blocco del compressore viene rilevato esaminando il suo stato mediante il circuito di
rilevamento stato operativo.
Presenza guasto
se...
Il circuito di rilevamento dello stato operativo riscontra una frequenza del compressore
inferiore a 10 Hz per 20 secondi o una frequenza superiore a 160 Hz.
40 secondi dopo l'avviamento del compressore, il circuito rilevamento dello stato operativo
riscontra una frequenza del compressore superiore a 180 Hz.
Il sistema si arresterà se l'errore viene rilevato per 16 volte.
Condizioni di azzeramento: Funzionamento continuo per 5 minuti (normale)
Possibili cause
Blocco compressore
Individuazione
guasti
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Disinserire l’alimentazione.
Scollegare i cavi U, V, W ed N.
∗ Dispositivo di controllo
per Inverter
Codice: 1225477
Utilizzare il dispositivo di controllo
apposito per Inverter (∗).
Normale?
NO
S
Disinserire l’alimentazione e
ricollegare i cavi. Ridare corrente e
riavviare il sistema.
Arresto di emergenza
senza il compressore
in funzione?
S
Correggere l’alimentazione
o sostituire la scheda SPM.
(Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna).
Sostituire il compressore.
NO
Blocco di sistema
dopo la ripetizione continua
di errori?
S
NO
Controllare la valvola
motorizzata. Sostituire se
necessario.
Sostituire il compressore.
(Q0350)
Diagnostica
149
Individuazione guasti
SiT12-205
5.13 Blocco ventilatore motore CC
Display del
telecomando
E7
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 24 34 44
Metodo di
individuazione
guasti
Gli errori sulla linea di connessione del motore del ventilatore sono riscontrabili misurando la
velocità di rotazione ad alta tensione del motore tramite il circuito integrato ad effetto di Hall.
Presenza guasto
se...
Il ventilatore non si avvia entro 30 secondi anche quando il motore del ventilatore è in
funzione.
Il sistema si arresterà se l'errore viene rilevato per 16 volte.
Condizioni di azzeramento: Funzionamento continuo per 5 minuti (normale)
Possibili cause
Guasto motore del ventilatore
Cavo o connettore scollegato (o collegamento non correttamente serrato) tra il motore del
ventilatore e la scheda elettronica
Presenza di corpi estranei nel ventilatore
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 15
Fare riferimento a
P.179
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Il connettore
del motore del ventilatore
scollegato?
S
Togliere corrente e
ricollegare il connettore.
NO
Presenza di
corpi estranei nel
ventilatore?
S
Rimuoverli.
NO
Avviare.
Controllo Nr. 15
Verificare l’ingresso impulsivo
della velocit sulla scheda
elettronica dell’unit esterna.
Ø presente il segnale
a impulsi?
S
NO
Sostituire il motore del
ventilatore dell’unit
esterna.
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
(Q0351)
150
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.14 Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in
ingresso.
Display del
telecomando
E8
Display LED
sull'unità esterna
A5 11 24 31 44
Metodo di
individuazione
guasti
La sovracorrente in ingresso viene rilevata prelevando il valore della corrente in ingresso dal
trasformatore di corrente, mentre il compressore è in funzione.
Presenza guasto
se...
Il seguente segnale in ingresso del trasformatore di corrente permane per 2,5 secondi
mentre il compressore è in funzione.
2M45CV : Oltre 15 A
Altri: Oltre 20 A
Il sistema si arresterà se l'errore viene rilevato per 16 volte.
Condizioni di azzeramento: Funzionamento continuo per 5 minuti (normale)
Possibili cause
Sovracorrente dovuta a guasto compressore.
Sovracorrente dovuta a guasto del transistor di potenza
Sovracorrente dovuta a guasto del condensatore elettrolitico sul circuito principale
dell'Inverter.
Sovracorrente dovuta a guasto della scheda elettronica dell'unità esterna
Errore di rilevamento dovuto a guasto della scheda dell'unità esterna.
Sovracorrente dovuta a corto circuito.
Diagnostica
151
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Attenzione
Controllo N. 7
Fare riferimento a
P.175
Controllo N. 8
Fare riferimento a
P.176
∗ Pu verificarsi una sovracorrente in ingresso a causa di un errore di cablaggio interno. Se i fili sono stati
scollegati e ricollegati per la sostituzione di componenti e il sistema interrotto da una sovracorrente in
ingresso, utilizzare la seguente procedura.
Avviare e misurare la corrente in
ingresso.
La corrente
in ingresso superiore alla
soglia massima
prevista?
NO
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
S
Controllo N. 14
Fare riferimento a
P.179
Controllo Nr. 14
Controllo del condensatore
elettrolitico del circuito principale.
Normale?
NO
Sostituire il condensatore
elettrolitico.
S
Togliere corrente e scollegare i
cavi U, V e W.
∗ Dispositivo di controllo
per Inverter
Codice: 1225477
Utilizzare il dispositivo di controllo
apposito per Inverter (*).
Alcuni LED sono spenti?
NO
Togliere corrente e ricollegare i
cavi. Ridare corrente e riavviare il
sistema.
S
Correggere l’alimentazione
o sostituire la scheda SPM.
(Sostituire la scheda
elettronica dell unit
esterna).
Controllo Nr. 8
Controllare la pressione di
mandata.
Controllo Nr. 7
Controllare le condizioni
d installazione.
152
(Q0352)
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.15 Valvola a quattro vie difettosa
Display del
telecomando
EA
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 21 31 41
Metodo di
individuazione
guasti
Il termistore sulla linea del liquido, il termistore della temperatura esterna e il termistore sullo
scambiatore di calore dell'unità esterna vengono controllati per verificare che la misurazione
avvenga entro i limiti previsti per la modalità operativa selezionata.
Presenza guasto
se...
Una delle seguenti condizioni si verifica entro 3 minuti dall'avviamento del compressore.
(Temperatura scambiatore unità esterna - Temperatura linea liquido) < –5˚C
in modalità raffreddamento o deumidificazione.
(Temperatura linea liquido – Temperatura scambiatore unità esterna ) < –5˚C
in modalità riscaldamento.
Possibili cause
Diagnostica
Connettore non serrato correttamente
Guasto termistore
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
Bobina o cavo della valvola a quattro vie difettosi
Valvola a quattro vie difettosa
Presenza di corpi estranei nel refrigerante
153
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 5
Fare riferimento a
P.173
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Bobina
della valvola a quattro
vie scollegata
(allentata)?
S
Correggere il problema.
NO
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Controllo N. 11
Fare riferimento a
P.177
Cavo non inserito
nel connettore?
S
Ricollegare.
NO
Verificare la continuit elettrica
della bobina della valvola a 4 vie e
del cavo.
Rimuovere
il cavo dal connettore.
La resistenza tra i cavi di
circa 1500 ohm?
NO
Sostituire la bobina della
valvola a 4 vie.
S
Controllo Nr. 5
Controllare l’uscita di
commutazione della valvola
a quattro vie.
Anomalia
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
Funzione
Ci sono termistori
scollegati?
S
Ricollegare.
NO
Controllo Nr. 6
Controllare i termistori.
Anomalia
Sostituire il termistore
guasto.
Funzione
Controllo Nr. 11
Controllare il circuito
frigorifero.
Funzione
154
Anomalia
●
●
Contaminazione con acqua
Guasto valvola d’intercettazione
Fare riferimento alla
procedura di controllo del
circuito frigorifero.
Sostituire la valvola a 4 vie
(se guasta o intasata dalla
polvere).
(Q0353)
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.16 Arresto provocato dall'intervento del circuito di
controllo temperatura della linea di mandata.
Display del
telecomando
F3
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 21 34 41
Metodo di
individuazione
guasti
Il controllo della temperatura della linea di mandata (arresto, droop della frequenza, ecc.) viene
effettuato rilevando la temperatura tramite il termistore sulla linea di mandata.
Presenza guasto
se...
Se si verificano 6 arresti consecutivi a causa di una temperatura anomala della linea di
mandata, il sistema andrà in blocco.
Se la temperatura rilevata dal termistore sulla linea di mandata aumenta oltre i 120˚C, il
compressore si arresterà. (L'errore viene azzerato quando la temperatura scende al di sotto
dei 107˚C.)
Temperature che provocano l'arresto (per mod. 3MX52AZVMB)
(1) 110˚C se la frequenza aumenta oltre i 45 Hz o scende al di sotto dei 40 Hz.
(2) 102˚C se la frequenza aumenta oltre i 30 Hz o scende da 40 Hz a 25 Hz.
(3) 98˚C se la frequenza aumenta oltre i 30 Hz o scende al di sotto dei 25 Hz.
Il contatore degli errori si riazzererà se questo o altri errori non si verificheranno entro 60
minuti dall'attivazione del compressore (tempo totale):
Possibili cause
Mancanza di refrigerante
Anomalia nella valvola a quattro vie
Guasto termistore della linea di mandata
(guasto termistore temperatura esterna o sullo scambiatore)
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
Presenza di acqua nelle tubazioni locali
Guasto valvola motorizzata
Guasto valvola d'intercettazione
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 4
Fare riferimento a
P.172
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllo Nr. 6
Controllare i termistori.
Funzione
Controllo Nr. 4
Controllare la valvola
motorizzata.
Termistore linea di mandata
Termistore sullo scambiatore di calore
dell’unit esterna
● Termistore temperatura esterna
●
●
Anomalia
Sostituire il termistore
guasto.
Sostituire la valvola o la
bobina.
Funzione
Controllo Nr. 11
Controllare il circuito
frigorifero.
Controllo N. 11
Fare riferimento a
P.177
Anomalia
Funzione
Anomalia
●
●
●
●
Mancanza di refrigerante
Anomalia nella valvola a quattro vie
Contaminazione con acqua
Guasto valvola d’intercettazione
Fare riferimento alla
procedura di controllo del
circuito frigorifero.
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
(Q0354)
Diagnostica
155
Individuazione guasti
SiT12-205
5.17 Arresto dovuto ad un guasto del sensore di posizione
Display del
telecomando
H6
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 24 31 41
Metodo di
individuazione
guasti
Per rilevare un'anomalia di avviamento del compressore, vengono monitorate le condizioni di
funzionamento del compressore tramite il circuito di rilevamento dello stato operativo.
Presenza guasto
se...
Il compressore non si avvia entro circa 15 secondi dall'invio del relativo segnale di comando.
Condizioni di azzeramento: Funzionamento continuo per 5 minuti (normale)
Il sistema si arresterà se l'errore viene rilevato per 16 volte.
Cause possibili
Cavo relè compressore scollegato
Guasto compressore
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
Valvola d'intercettazione chiusa
Tensione di alimentazione non compatibile
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 13
Fare riferimento a
P.178
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllo Nr. 13
Verificare la presenza di eventuali
cortocircuiti.
Normale
NO
S
Verificare la tensione del
condensatore elettrolitico.
NO
DC380–30V?
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna, il ventilatore
dell’unit esterna o il
ventilatore
dell’umidificatore.
Sostituire la scheda
elettronica dell unit
esterna.
S
Collegamenti
elettrici o cavo del
compressore collegati
come indicato?
NO
Togliere corrente. Scollegare i cavi
U, V, e W.
∗ Dispositivo di controllo
per Inverter
Codice: 1225477
Utilizzare il dispositivo di controllo
apposito per Inverter (∗).
Alcuni LED sono spenti?
NO
Ricollegare come indicato.
S
Correggere l’alimentazione
o sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
Sostituire il compressore.
(Q0355)
156
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.18 Arresto di funzionamento dovuto a rilevamento di errore
trasformatore di corrente.
Display del
telecomando
H8
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 24 31 41
Metodo di
individuazione
guasti
Gli errori sul circuito del trasformatore di corrente vengono individuati monitorando la frequenza
di esercizio del compressore e la corrente in ingresso rilevata dal trasformatore di corrente.
Presenza guasto
se...
La frequenza di esercizio del compressore è inferiore a 55 Hz e la tensione in ingresso del
trasformatore di corrente è inferiore a 0,1 V.
(La corrente in ingresso è inferiore a 1,25 A.)
Se questo errore si ripete 4 volte, il sistema si arresterà.
Il contatore degli errori si riazzererà se questo o altri errori non si verificheranno entro 60
minuti dall'attivazione del compressore (tempo totale):
Possibili cause
Diagnostica
Guasto transistor di potenza
Collegamenti elettrici interni interrotti o non correttamente serrati
Reattore difettoso
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
157
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 12
Fare riferimento a
P.178
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Disinserire e reinserire
l’alimentazione.
Avviare.
∗ Corrente
assorbita come mostrato
sulla destra con cavo
del rel 1 o 2?
S
Corrente
(riferimento)
NO
Controllo Nr. 12
Verificare la tensione del
condensatore.
S
NO
Tempo
Togliere corrente. Scollegare i cavi
U, V, e W.
∗ Dispositivo di controllo
per Inverter
Codice: 1225477
Utilizzare il dispositivo di controllo
apposito per Inverter (∗).
Misurare la tensione di ingresso
del raddrizzatore.
S
Alcuni LED sono spenti?
NO
Togliere corrente e ricollegare i
cavi sopraindicati. Ridare corrente
e riavviare il sistema.
Il compressore
in funzione?
La tensione
all’interno dell’intervallo
permesso (tensione di
alimentazione
–15%)?
NO
158
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
In aumento quando la
frequenza si alza
2 sec
DC380–30V?
Condensatore caricato
quando il rel principale
dell’unit interna o esterna
si eccita
NO
S
S
Correggere l’alimentazione
o sostituire la scheda SPM.
(Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna).
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
Sostituire il compressore.
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
Controllare la tensione
d’alimentazione. (Q0356)
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.19 Arresto per guasto termistore, o simile.
Display del
telecomando
P4, J3, J6, J8, J9, H9
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 24 31 41
Metodo di
individuazione
guasti
Questo tipo di errore è rilevato inviando al microprocessore l'informazione relativa alla tensione
in ingresso al termistore.
[Un errore termistore è rilevato monitorando la temperatura misurata da ciascun termistore].
Presenza guasto
se...
Quando la tensione in ingresso del termistore è superiore a 4,96 V o inferiore a 0,04 V con
l'alimentazione collegata, viene rilevato l'errore J3 se la temperatura misurata dal termistore
sulla linea di mandata è inferiore alla temperatura rilevata dal termistore sul condensatore,
oppure il sistema si arresterà se tutte in tutte le unità verrà rilevato l'errore J8.
Possibili cause
Diagnostica
Connettore non serrato correttamente
Guasto termistore
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
Guasto scheda elettronica unità interna
Guasto termistore condensatore nel caso dell'errore J3 (termistore scambiatore unità
esterna in modalità raffreddamento, oppure termistore scambiatore unità interna in modalità
riscaldamento)
159
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Ridare corrente.
L’errore
viene nuovamente
visualizzato sul
telecomando?
NO
Ricollegare.
S
Ci sono
termistori o connettori
scollegati?
S
Ricollegare.
NO
Controllo Nr. 6
Verificare il valore della resistenza
del termistore.
Normale?
Errore J3 se la
temperatura del termistore
della linea di mandata inferiore
alla temperatura del termistore
sul condensatore
Raffreddamento: termistore
sullo scambiatore di calore
dell’unit esterna
Riscaldamento: termistore
sullo scambiatore di calore
dell’unit interna
NO
S
Controllo Nr. 6
In modalit riscaldamento,
controllare il valore della resistenza
del termistore sullo scambiatore di
calore dell unit interna
Unit interna il
termistore dello scambiatore di
calore funziona?
S
NO
Sostituire i termistori difettosi tra
i seguenti.
● Termistore aletta
radiante
● Termistore della
temperatura della linea di
mandata
● Termistore temperatura
dello scambiatore di
calore dell’unit esterna
● Termistore linea del
liquido
● Termistore linea del gas
● Termistore temperatura
esterna
Sostituire il seguente termistore
● Termistore sullo scambiatore
di calore dell’unit interna
Sostituire la scheda elettronica
dell’unit esterna. (Sostituire la
scheda elettronica dell’unit
interna).
(Q0357)
P4 : Termistore aletta radiante
J3 : Termistore della temperatura della linea di mandata
J6 : Termistore temperatura dello scambiatore di calore dell'unità esterna
J8 : Termistore linea del liquido
J9 : Termistore linea del gas
H9 : Termistore temperatura esterna
160
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.20 Arresto dovuto ad aumento di temperatura quadro
elettrico
Display del
telecomando
L3
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 24 31 44
Metodo di
individuazione
guasti
Per rilevare l'aumento di temperatura nel quadro elettrico, viene monitorata la temperatura
dell'aletta radiante tramite il termistore sull'aletta stessa, mentre il compressore non è in
funzione.
Presenza guasto
se...
Quando il compressore non è in funzione, la temperatura dell'aletta radiante è superiore a 80˚C
(a 75˚C per modelli classe 8,0 · 9,0kW). (L'errore viene azzerato quando la temperatura scende
al di sotto dei 70˚C.)
Possibili cause
Diagnostica
Aumento di temperatura dell’aletta dovuto a guasto del ventilatore dell'unità esterna.
Aumento di temperatura dell’aletta a causa di un corto circuito.
Guasto termistore aletta
Connettore non serrato correttamente
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
161
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Controllo N. 7
Fare riferimento a
P.175
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
ATTENZIONE
Disinserire e reinserire
l’alimentazione.
L’errore si
verifica nuovamente o il
ventilatore dell’unit esterna
si attiva?
Per raffreddare le parti elettriche, il
ventilatore dell’unit esterna si avvia
quando la temperatura sulle alette
del radiatore sale oltre i 78¡C e si
arresta quando la stessa scende al
di sotto dei 70¡C.
S
NO
Controllo Nr. 6
Verificare il valore della resistenza
del termistore.
Controllo N. 9
Fare riferimento a
P.176
●
Termistore alette
Verificare la temperatura delle
alette del radiatore.
Il termistore
corrisponde alle specifiche
riportate nella relativa
tabella?
NO
Sostituire il termistore sulle
alette.
S
Oltre gli 80¡C?
NO
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
S
Controllo Nr. 9
Controllare la linea del
ventilatore della sezione
esterna
Anomalia
Funzione
Aletta del radiatore
sporca?
Troppo sporca
Sostituire il motore del
ventilatore. Correggere il
collegamento dei connettori
e dei cavi del motore del
ventilatore. Sostituire la
scheda elettronica dell’unit
esterna.
Pulire l’aletta del radiatore.
Leggermente sporca
Controllo Nr. 7
Controllare le condizioni
(Q0358)
162
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.21 Arresto per aumento di temperatura aletta radiante
Display del
telecomando
L4
Display LED
sull'unità esterna
A5 11 21 31 44
Metodo di
individuazione
guasti
Per rilevare l'aumento di temperatura nell'aletta radiante , viene monitorata la temperatura
dell'aletta radiante tramite il termistore sull'aletta stessa, mentre il compressore è in funzione.
Presenza guasto
se...
Se la temperatura dell'aletta radiante, con il compressore in funzione, è superiore a 90˚C per i
sistemi classe 6,8 kW o inferiore –oppure superiore a 85˚C per i sistemi classe 8,0 kW
Se si verificano 4 aumenti consecutivi della temperatura dell'aletta, il sistema andrà in
blocco.
Il contatore degli errori si riazzererà se questo o altri errori non si verificheranno entro 60
minuti dall'attivazione del compressore (tempo totale):
Possibili cause
Diagnostica
Aumento di temperatura dell’aletta dovuto a guasto del ventilatore dell'unità esterna.
Aumento di temperatura dell’aletta a causa di un corto circuito.
Guasto termistore aletta
Connettore non serrato correttamente
Guasto scheda elettronica dell'unità esterna
163
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Controllo N. 7
Fare riferimento a
P.175
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Disinserire e reinserire
l’alimentazione per avviare il
sistema.
L’errore viene nuovamente
visualizzato?
ATTENZIONE
Per raffreddare le parti elettriche, il
ventilatore dell’unit esterna si
avvia quando la temperatura sulle
alette del radiatore sale oltre i
78¡C e si arresta quando la stessa
scende al di sotto dei 70¡C.
S
NO
Controllo Nr. 6
Verificare il valore della resistenza
del termistore.
●
Controllo N. 9
Fare riferimento a
P.176
Termistore alette
Verificare la temperatura delle
alette del radiatore.
Il termistore
corrisponde alle specifiche
riportate nella relativa
tabella?
NO
Sostituire il termistore sulle
alette.
S
Oltre i 90¡C?
S
Controllo Nr. 9
Controllare la linea del
ventilatore della sezione
esterna.
Anomalia
Funzione
Aletta del radiatore
sporca?
Troppo sporca
NO
Assicurarsi che il transistor
di potenza e le alette siano
montati correttamente. Se
sono montati
correttamente, sostituire la
scheda elettronica o il
transistor di potenza.
Sostituire il motore del
ventilatore. Correggere il
collegamento dei connettori
e dei cavi del motore del
ventilatore. Sostituire la
scheda elettronica dell’unit
esterna.
Pulire l’aletta del radiatore.
Leggermente sporca
Controllo Nr. 7
Controllare le condizioni
d’installazione
164
(Q0359)
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.22 Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in uscita.
Display del
telecomando
L5
Display LED
sull'unità esterna
A5 11 21 34 41
Metodo di
individuazione
guasti
Per rilevare una sovracorrente in uscita, viene monitorata la corrente della sezione CC
dell'Inverter.
Presenza guasto
se...
Si verifica un errore nel segnale dello stato operativo mentre il compressore è in funzione.
Si verifica un errore di velocità mentre il compressore è in funzione.
Il segnale di sovracorrente in uscita viene inviato dal relativo circuito di rilevamento al
microprocessore
Il sistema si arresterà se l'errore viene rilevato per 16 volte.
Condizioni di azzeramento: Funzionamento continuo per 5 minuti (normale)
Possibili cause
Diagnostica
Sovracorrente dovuta a guasto del transistor di potenza
Sovracorrente dovuta ad un cablaggio interno errato
Sovracorrente dovuta ad una tensione d’alimentazione errata
Sovracorrente dovuta a guasto scheda elettronica
Errore di rilevamento dovuto a guasto scheda elettronica.
Sovracorrente dovuta a chiusura della valvola d'intercettazione
Sovracorrente dovuta a guasto compressore.
Sovracorrente dovuta a condizioni d’installazione non corrette.
165
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 7
Fare riferimento a
P.175
Controllo N. 8
Fare riferimento a
P.176
Controllo N. 13
Fare riferimento a
P.178
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
∗ Pu verificarsi una sovracorrente in uscita a causa di un cablaggio interno scorretto.
Se i fili sono stati scollegati e ricollegati per la sostituzione di componenti, e il sistema
interrotto da una sovracorrente in uscita, utilizzare la seguente procedura.
Valvola
d’intercettazione
completamente
aperta?
NO
Aprire completamente la
valvola d’intercettazione.
S
Disinserire e reinserire l’alimentazione per avviare il sistema.
Verificare se l’errore si ripresenta.
L’anomalia
ancora presente?
S
NO Controllare la tensione di
alimentazione, le pressioni di
mandata e di aspirazione e altri
fattori per il lungo termine.
Possibili cause
Utilizzare il dispositivo di controllo
apposito per Inverter (∗).
Caduta momentanea della
tensione d’alimentazione.
● Sovraccarico del compressore o
del motore.
● Cortocircuito prodotto da un
contatto.
●
Utilizzare il dispositivo di controllo
apposito per Inverter (∗).
S
Alcuni LED sono spenti?
Continuare ad usare l’unit
(tenere la condizione sotto
controllo).
Verificare i connettori e gli
altri dispositivi elettrici.
∗ Dispositivo di controllo
per Inverter
Codice: 1225477
Correggere l’alimentazione
o sostituire la scheda SPM.
NO
Controllo Nr. 13
Controllare il transistor di potenza.
NO
Normale?
S
Togliere corrente e ricollegare i
cavi. Ridare corrente e riavviare il
sistema.
Sostituire la scheda SPM.
(Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna).
Controllare la tensione
d’alimentazione.
La tensione
compatibile con quella
nominale?
NO
Correggere l’alimentazione.
S
Cortocircuito
o interruzione tra le fasi della
bobina del compressore?
S
Sostituire il compressore.
NO
Controllo Nr. 8
Controllare la pressione di
mandata.
Controllo Nr. 7
Controllare le condizioni
d’installazione.
(Q0360)
166
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.23 Arresto per quantità insufficiente di gas
Display del
telecomando
U0
Display LED
sull'unità esterna
A5 11 21 34 44
Metodo di
individuazione
guasti
Rilevamento mancanza gas I : Per rilevare la mancanza di gas viene monitorato il valore della
corrente in ingresso rilevata dal trasformatore di corrente e la frequenza di esercizio del
compressore.
Rilevamento mancanza gas II: Per rilevare la mancanza di gas viene monitorata la differenza
tra la temperatura dello scambiatore dell'unità interna e la temperatura ambiente, nonché la
differenza tra lo scambiatore dell'unità esterna e la temperatura ambiente.
Presenza guasto
se...
Rilevamento mancanza gas I :
Corrente in ingresso < 8,78 / 256 (A/Hz) x frequenza d'esercizio del compressore + 0,25
Tuttavia, quando lo stato della frequenza di esercizio > 55 (Hz) è mantenuto ON per un certo
tempo.
Nota: I valori variano secondo i modelli.
Rilevamento mancanza gas II:
Se si verificano 4 mancanze di gas consecutive, il sistema andrà in blocco. Il contatore degli
errori si riazzererà se questo o altri errori non si verificheranno entro 60 minuti dall'attivazione
del compressore (tempo totale):
Possibili cause
Quantità di refrigerante insufficiente (perdita di refrigerante)
Compressione insufficiente del compressore
Termistore sulla linea di mandata e sullo scambiatore unità interna/esterna scollegato,
oppure termistore temperatura aria ambiente/esterna scollegato
Valvola d'intercettazione chiusa
Guasto valvola motorizzata
Diagnostica
167
Individuazione guasti
SiT12-205
Individuazione
guasti
Attenzione
Controllo N. 4
Fare riferimento a
P.172
Controllo N. 6
Fare riferimento a
P.174
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Termistore
sulla linea di mandata
esullo scambiatore unit
interna/esterna scollegato, oppure
termistore temperatura aria
ambiente/esterna
scollegato?
S
Ricollegare.
NO
S
Aprire la valvola
d’intercettazione.
Valvola d’intercettazione
chiusa?
NO
Controllare eventuali perdite di gas.
L’olio
fuoriesce dai collegamenti
delle tubazioni?
S
Correggere la svasatura del
tubo, o sostituire il
raccordo.
NO
L’olio fuoriesce
dalle tubazioni interne?
S
NO
Controllo Nr. 4
La valvola motorizzata
funziona?
S
Il compressore
vibra troppo?
NO
NO
Verificare che il
collegamento tra i tubi sia
corretto. Fare le opportune
modifiche, ove necessario.
Sostituire eventuali tubi
danneggiati.
S
Verificare
il trasformatore di
corrente.
Assicurarsi che il cavo del
transistor di potenza sia
collegato correttamente.
Sostituire se necessario.
Sostituire eventuali tubi
danneggiati.
Anomalia
Sostituire la valvola
motorizzata.
Guasto trasformatore di
corrente (fare riferimento
ad H8).
Funzione
Carica con una quantit specifica
di refrigerante nuovo.
L’errore
mancanza di gas si
verifica nuovamente?
NO
S
Anomalia
Controllo Nr. 6
Controllare i termistori.
Funzione
Sostituire il termistore aria
ambiente/esterna, oppure il
termistore sullo
scambiatore dell’unit
interna/esterna.
1) Sostituire la scheda
elettronica.
2) Sostituire il
compressore.
Procedura completata
(Q0361)
168
Diagnostica
SiT12-205
Individuazione guasti
5.24 Arresto per rilevamento tensione troppo bassa
Display del
telecomando
U2
Display LED
sull'unità esterna
A5 14 21 31 44
Metodo di
individuazione
guasti
Per rilevare un aumento o diminuzione anomala della tensione viene utilizzato il circuito di
rilevamento o il circuito di rilevamento della tensione CC.
Presenza guasto
se...
Un segnale di sovratensione viene inviato dal circuito di rilevamento sovratensioni al
microprocessore, oppure la tensione misurata dal circuito di rilevamento della tensione CC
risulta inferiore a 150 V per 0,1 secondi.
Il sistema si arresterà se l'errore viene rilevato per 16 volte.
Condizioni di azzeramento: Funzionamento continuo per 60 minuti (normale)
Possibili cause
Tensione di alimentazione non compatibile
Guasto rilevatore sovratensioni o guasto circuito di rilevamento tensione CC
Guasto dispositivi utilizzati per il controllo PAM
Individuazione
guasti
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Controllare la tensione
d’alimentazione.
Tensione
di alimentazione non
compatibile?
NO
Correggere l’alimentazione.
S
(Precauzioni prima di ridare corrente)
Attendere almeno 30 secondi da quando
si tolto la corrente.
Ridare corrente.
Il sistema si riavvia?
NO
Ripetere alcune
volte.
S
Fattori di disturbo
∗ Rumore ∗ Distorsioni alimentazione
Verificare tali fattori per un
lungo termine.
∗ Cercare di riavviare per
alcune volte.
Sostituire la scheda SPM.
(Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna).
(Q0362)
Diagnostica
169
Individuazione guasti
SiT12-205
5.25 Arresto per intervento protezione antigelo in altri locali /
tensioni interne ed esterne non compatibili /
abbinamento non corretto di unità interne/esterne
Display del
telecomando
U3, UA, UH
Display LED
sull'unità esterna
A5 11 21 31 41
Metodo di
individuazione
guasti
Per rilevare collegamenti non corretti viene monitorata la combinazione di unità interne ed
esterne tramite il microprocessore.
Presenza guasto
se...
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo in altri locali.
Arresto dovuto a tensioni interne/esterne non compatibili
Arresto a causa di unità interne ed esterne non compatibili
Possibili cause
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo in altri locali.
Collegamenti errati sull'unità interna
Scheda elettronica non collegata correttamente
Individuazione
guasti
Attenzione
Prima di collegare o scollegare il connettore, aprire l’interruttore di
alimentazione per evitare danni ai componenti.
Le indicazioni
a display segnalano che l’unit
in funzione?
NO
La protezione antigelo
attivata negli altri locali.
Vedere A5.
S
Tensione
di alimentazione
non compatibile?
NO
Correggere il problema.
S
Controllare il modello.
Normale?
NO
Ricollegare.
S
Controllare la combinazione di
tutte le unit connesse.
(Q0000)
Riferimento
Unità esterna
2M · 3M · 4M~
C
UH
Combinazioni di
∗∗∗
(codice
di
errore
a 3 cifre) oppure
unità interne
Altro
UA (la spia timer lampeggia)
170
Altro
U3
—
Diagnostica
SiT12-205
Controlli da effettuare
6. Controlli da effettuare
6.1
Come Eseguire il Controllo
6.1.1 Controllo uscita connettore motore ventilatore
Controllo N. 01
1.
2.
3.
4.
5.
Controllare la connessione del connettore
Controllare la tensione di uscita dell'alimentazione motore (pin 4-7 e 4-8).
Controllare la tensione di comando del motore (pin 4-3).
Controllare la tensione di comando rotazione (pin 4-2).
Controllare il segnale a impulsi della rotazione (pin 4-1).
Connettore ventilatore superiore
7
6
5
4
3
2
1
Connettore ventilatore inferiore
8
Tensione di alimentazione del motore
7
Non utilizzato
6
Non utilizzato
5
Non utilizzato
4
P.0V (potenziale di riferimento)
3
Tensione di comando del motore (15 Vcc)
2
Tensione di comando della rotazione (1~ 5 Vcc)
1
Ingresso impulsivo rotazione
Tensione di alimentazione del motore
Non utilizzato
Non utilizzato
P.0V (potenziale di riferimento)
Tensione di comando del motore (15 Vcc)
Tensione di comando della rotazione (1~ 5 Vcc)
Ingresso impulsivo rotazione
(R1224)
Controllo N. 02
1. Controllare la connessione del connettore
2. Controllare la tensione di comando del motore (pin 2-1).
S202
5
4
3
2
1
Tensione di alimentazione del motore
Non utilizzato
Non utilizzato
P.0V (potenziale di riferimento)
Alimentazione controllo motore
(R1073)
6.1.2 Controllo continuità elettrica del finecorsa
Controllo N. 3
Togliere la griglia frontale. Il finecorsa è situato sul lato sinistro della vaschetta di raccolta.
Verificare la continuità elettrica del collegamento del finecorsa.
Stato serranda
Aperto
Chiuso
Continuit
Continuit
Non c’
continuit
Verso l’alto
Tester
Finecorsa
Avanti
(Q0363)
∗ La serranda può essere aperta e chiusa manualmente. Tenere la serranda completamente
aperta e completamente chiusa durante ciascuna fase del controllo della continuità.
Diagnostica
171
Controlli da effettuare
SiT12-205
6.1.3 Controllo valvola d'espansione elettronica
Controllo N. 4
Nota:
Per controllare la valvola d'espansione elettronica (EV), procedere come segue:
1. Verificare che il connettore della valvola di espansione sia inserito correttamente nella
scheda elettronica. Confrontare la valvola d'espansione e il numero del connettore.
2. Disinserire e reinserire l’alimentazione, e controllare se tutte le valvole di espansione
emettono un suono secco.
3. Se una delle valvole di espansione non emette un suono secco nella fase 2, scollegare quel
connettore e verificare il passaggio di corrente tramite un tester.
Controllare il passaggio di corrente tra i pin 1, 3 e 6, e tra i pin 2, 4 e 5.Se non c’è passaggio
di corrente tra i pin, la bobina della valvola d'espansione è guasta.
4. Se nessuna valvola d'espansione genera rumore secco durante la fase 2, la scheda
dell’unità esterna è guasta.
5. Se si riscontra passaggio di corrente durante la fase 2 sopraindicata, installare una bobina di
buona qualità (che genera il suono secco) sulla valvola d'espansione che non ha emesso lo
stesso suono, e assicurarsi che la valvola emetta tale suono.
∗Se viene emesso il suono secco, la scheda dell’unità esterna è guasta.
∗Se non viene generato alcun suono secco, la valvola d'espansione è guasta.
Il tipo di suono varia a seconda del tipo di valvola.
Problema nel corpo della valvola
(1) Il corpo della valvola si blocca ad apertura
completa o a metà apertura
(Indizio)
Raffreddamento:
Perdite d’acqua nell’unità non in funzione
Flusso del refrigerante udibile in un'unità non in
funzione
Arresto dovuto all'intervento della protezione
antigelo
Riscaldamento:
Il sistema non riscalda
Metodo di controllo/misura
Ripristinare l’alimentazione ed avviare il
raffreddamento unità per unità.
Controllare la temperatura della
linea del liquido nell’unit non in
funzione.
Ø quasi
uguale alla temperatura dell’aria
esterna?
NO
SI
Sostituire la valvola di espansione
(R1431)
(solo per modelli a pompa di calore)
La portata di refrigerante varia secondo l’unità
(Le temperature di mandata dell'aria sono diverse
secondo i locali)
Arresto dovuto a surriscaldamento
(2) Il corpo valvola si blocca in posizione di chiusura Ripristinare l’alimentazione ed avviare il
completa
raffreddamento unità per unità.
(Indizio)
Raffreddamento:
Controllare la bassa pressione.
Solo l'unità che presenta problemi non raffredda il
locale.
Quando l'unità malfunzionante entra in funzione,
effettua il pump-down
La pressione
(La bassa pressione crea il vuoto all'interno
NO
crea il vuoto nella zona?
dell'unità)
Si attiva IT
S
Temperatura anomala sulla linea di mandata
Riscaldamento:
Gas insufficiente a causa di ristagno di refrigerante
in forma liquida nell'unità interna difettosa.
(solo per modelli a pompa di calore)
L’unità non riscalda il locale.
Si attiva IT
Temperatura anomala sulla linea di mandata
(3) La valvola non si apre completamente
(Indizio)
L'unità non raffredda e non riscalda (solo per
modelli a pompa di calore).
Si attiva IT
Temperatura anomala sulla linea di mandata
172
Sostituire la valvola di espansione
EVn in quel locale.
(R1432)
Verificare il numero di giri dell’albero; se è 5 e si
trova a metà strada tra la posizione di apertura e
quella di chiusura, aprire utilizzando manualmente
la bobina della valvola d'espansione elettronica. Se
il numero di giri è inferiore al valore indicato, la
valvola può rimanere bloccata in qualsiasi
posizione.
(Fare riferimento alle istruzioni in “Uso manuale
della bobina per la valvola d’espansione elettronica)
Diagnostica
SiT12-205
Controlli da effettuare
6.1.4 Verificare il funzionamento della valvola a quattro vie
Controllo N. 5
Disinserire e reinserire
l’alimentazione.
Avviare in modalit riscaldamento.
Tensione S80 a
180-220 Vcc con compressore
ON? (Fig. 1)
∗ Bobina della valvola a quattro vie
Raffreddamento e deumidificazione: Non c’ continuit
Riscaldamento: Continuit
NO
Sostituire la scheda
elettronica dell’unit
esterna.
S
Scollegare la bobina della valvola
a 4 vie dal connettore e verificare
la continuit elettrica.
La
resistenza della
bobina della valvola a quattro
vie 1500 ohm?
NO
S
Sostituire la bobina della
valvola a 4 vie.
Sostituire la valvola a
quattro vie.
(Fig. 1)
Tensione di S80
180 220Vcc
Compressore
Tempo
ON
Diagnostica
(Q0364)
173
Controlli da effettuare
SiT12-205
6.1.5 Controllo resistenza termistore
Controllo N. 6
Scollegare i connettori dei termistori sulla dalla scheda elettronica e misurare la resistenza di
ogni termistore con un tester.
La relazione tra un valore di temperatura e di resistenza normale è illustrata nel grafico e nella
tabella sottostante.
Termistore R25˚C=20kΩ B=3950
Temperatura (˚C)
-20
-15
-10
-5
0
5
10
15
20
25
30
35
40
45
50
211,0 (kΩ)
150
116,5
88
67,2
51,9
40
31,8
25
20
16
13
10,6
8,7
7,2
Tester
Intervallo di
resistenza
174
Diagnostica
SiT12-205
Controlli da effettuare
6.1.6 Controllo delle condizioni d’installazione
Controllo N. 7
Controllo delle condizioni
d installazione
Verificare le
dimensioni ammissibili
per l’area di aspirazione
e di mandata.
Anormale
Cambiare la posizione della
griglia di mandata o
dell’installazione stessa.
Normale
L aria espulsa
da altre unit esterne
provoca un aumento
di temperatura dell aria
aspirata?
SI
Cambiare la posizione della
griglia di mandata o
dell’installazione stessa.
NO
Lo scambiatore di calore
molto sporco?
SI
Pulire lo scambiatore di
calore.
NO
Il flusso d aria
bloccato da ostacoli o
correnti d’aria contrarie?
NO
SI
Cambiare la posizione
dell’installazione o la
direzione.
Assicurarsi che la temperatura
dell aria esterna (temperatura
dell aria aspirata dall unit
esterna) sia uguale o inferiore
a 43¡C.
(R1438)
Diagnostica
175
Controlli da effettuare
SiT12-205
6.1.7 Controllo della pressione di mandata
Controllo N. 8
Controllo della pressione di
mandata.
NO
Alto
Sostituire il compressore.
S
La valvola
d’intercettazione
aperta?
NO
Aprire la valvola
d’intercettazione.
S
Il tubo di raccordo
deformato?
NO
Sostituire il tubo di raccordo
installato in loco.
S
Lo
scambiatore di
calore ed il filtro dell’aria sono
sporchi?
NO
Pulire.
S
Sostituire il compressore.
(R1443)
6.1.8 Controllo della linea di ventilazione dell'unità esterna (con motore
CC)
Controllo N. 9
Controllare la linea del ventilatore
della sezione esterna.
Il ventilatore dell’
unit esterna in
funzione?
S
Linea del ventilatore dell’unit
esterna funzionante.
176
NO
Il connettore del
motore del ventilatore
scollegato?
S
Ricollegare.
NO
Procedere con il controllo nr. 15.
(Q0365)
Diagnostica
SiT12-205
Controlli da effettuare
6.1.9 Controllo della forma d’onda della tensione di alimentazione
Controllo N. 10
Rilevare la forma d’onda dell’alimentazione tra i pin 1 e 3 della morsettiera, e verificare la
presenza di eventuali distorsioni.
Verificare se la forma d’onda della tensione di alimentazione è sinusoidale (Fig. 1)
Verificare se la forma d'onda presenta una distorsione in corrispondenza del passaggio per
lo zero (sezioni cerchiate nella Fig. 2)
[Fig. 1]
[Fig. 2]
6.1.10 Controllare l'impianto frigorifero delle unità con Inverter
Controllo N. 11
Controllo sistema frigorifero
Il
termistore sulla mandata
scollegato dalla staffa di
supporto?
S
Eliminare il problema.
NO
C’ umidit
sull’indicatore visivo?
S
Effettuare l’asciugatura con
vuoto.
Effettuare il controllo dopo aver fatto
funzionare l’unit per un tempo sufficiente.
NO
Controllare eventuali fughe di gas.
Vedere la sezione riguardante il
rilevamento di una quantit
insufficiente di gas.
S
Sostituire il refrigerante.
(R1445)
Diagnostica
177
Controlli da effettuare
SiT12-205
6.1.11 Verificare la tensione del condensatore
Controllo N. 12
Prima di questo controllo, verificare l'eventuale presenza di cortocircuito sul circuito principale.
Verificare la tensione del condensatore
Con l'interruttore automatico in posizione ON, misurare la tensione facendo riferimento al
disegno del modello in questione. Fare attenzione a non toccare le parti sotto tensione.
Mantenere il tester
nell’intervallo di
misura CC
Cavo del motore
del ventilatore
TB2
P2
Cavo della
bobina
dell’elettrovalvola
(Locale A)
TB3
N1
Cavo della
bobina
dell’elettrovalvola
(Locale B)
Cavo del
compressore
520
540 590
592
Cavo del
reattore
593
521 522
580
>PS<
Cavo della
bobina
dell’elettrovalvola
(Locale C)
Cavo
dell’elettrovalvola
Cavo del
Cavo del
termistore termistore
(linea liquido) (linea gas)
Cavo della
protezione
sovraccarico
compressore
Cavo del
termistore
(Q0366)
6.1.12 Controllo del transistor di potenza
Controllo N. 13
Controllare il transistor di potenza
Non toccare le parti sotto tensione per almeno 10 minuti dall'apertura dell'interruttore
automatico.
Se fosse necessario toccare parti sotto tensione, utilizzare un tester per assicurarsi che la
tensione di alimentazione del transistor di potenza sia inferiore a 50 V.
Per l'alimentazione trifase (UVW), effettuare le misurazioni al terminale Faston sulla scheda
o sul connettore del relè.
Puntale negativo (-) del
tester
Puntale positivo del tester
Resistenza normale
Resistenza anormale
178
Transistor di
potenza (+)
Alim.Trifase
(UVW)
Alim.Trifase
Transistor di
(UVW)
potenza (–)
Transistor di
Alim. trifase
potenza (+)
(UVW)
Da diversi KOhm a diversi MOhm
0 oppure ∞
Alim.Trifase
(UVW)
Transistor di
potenza (–)
Diagnostica
SiT12-205
Controlli da effettuare
6.1.13 Controllo del condensatore elettrolitico del circuito principale
Check N. 14
Controllo del condensatore elettrolitico del circuito principale
Non toccare le parti sotto tensione per almeno 10 minuti dall'apertura dell'interruttore
automatico.
Se fosse necessario toccare parti sotto tensione, utilizzare un tester per assicurarsi che non
sia presente tensione CC.
Verificare la continuità elettrica con un tester. Invertire i pin e assicurarsi che vi sia continuità
elettrica.
Mantenere il tester nell'intervallo
di misura della resistenza
Se il puntale del tester
oscilla, significa che il
condensatore funziona.
Se il puntale non oscilla,
o se oscilla fino in fondo alla sua
corsa ma non ritorna, significa che
il condensatore è guasto.
6.1.14 Controllo dell'impulso della velocità di rotazione sulla scheda
elettronica dell'unità esterna
Controllo N. 15
<Motore del ventilatore elicoidale>
Assicurarsi che la tensione utilizzata sia 270±30V.
(1) Spegnere il sistema, quindi disinserire l'alimentazione e scollegare il connettore S70.
(2) Assicurarsi che vi siano circa 270Vcc tra i pin 4 e 7
(3) Con il sistema spento e l'alimentazione disinserita, ricollegare il connettore S70.
(4) Fare ruotare il motore del ventilatore manualmente per un giro, e verificare il passaggio di
due impulsi (0-15 V) sui pin 1 e 4.
Se il fusibile è bruciato, l'unità esterna può funzionare in modo anomalo. Controllare anche il
ventilatore.
Se non viene applicata la tensione indicata al punto (2), significa che la scheda elettronica è
difettosa. Sostituire la scheda elettronica.
Se non si verifica l'impulso indicato al punto (4), significa che il circuito integrato ad effetto di
Hall è difettoso. Sostituire il motore CC del ventilatore.Se si riscontrano sia la tensione indicata
al punto (2) che l'impulso (4), sostituire la scheda elettronica.
Scheda
elettronica
S70
7
6
5
4
3
2
1
Ingresso impulsivo velocit di rotazion
15V
270Vcc
∗ Motore del ventilatore elicoidale: S70
Diagnostica
179
Controlli da effettuare
180
SiT12-205
Diagnostica
SiT12-205
Parte 9
Procedura di smontaggio
1. Unità esterna (classe 80 / 90) ) ...........................................................182
1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
1.6
1.7
1.8
1.9
1.10
Smontaggio dei pannelli esterni .......................................................... 182
Smontaggio del ventilatore elicoidale .................................................. 185
Smontaggio del quadro elettrico.......................................................... 186
Smontaggio della scheda elettronica................................................... 193
Smontaggio dei motori ventilatore ....................................................... 196
Smontaggio della valvola d'espansione elettronica e del termistore ... 198
Rimozione del materiale fonoassorbente e del reattore ...................... 199
Smontaggio del resistore di shunt ....................................................... 201
Smontaggio dell'elettrovalvola e della valvola a 4 vie ......................... 202
Smontaggio del compressore.............................................................. 204
2. Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75) ...............................................206
2.1
2.2
2.3
2.4
2.5
2.6
Smontaggio dei pannelli esterni .......................................................... 206
Smontaggio del quadro elettrico.......................................................... 207
Smontaggio della scheda elettronica................................................... 211
Smontaggio dei motori ventilatore ....................................................... 214
Rimozione del materiale fonoassorbente ............................................ 215
Smontaggio della bobina della valvola a 4 vie, dell'elettrovalvola,
della valvola di espansione e il termistore ........................................... 216
2.7 Smontaggio della valvola a 4 vie, dell'elettrovalvola e del resistore
di shunt ................................................................................................ 218
2.8 Smontaggio dell'elettrovalvola e del resistore di shunt........................ 219
2.9 Smontaggio del compressore.............................................................. 220
Procedura di smontaggio
181
Unità esterna (classe 80 / 90)
SiT12-205
1. Unità esterna (classe 80 / 90)
1.1
Smontaggio dei pannelli esterni
Procedura
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
1
Avvertenza
Posizioni
Aspetto esterno.
Maniglia
Rimuovere le tubazioni,
tirandole verso il retro
Termistore
aria esterna
Attacchi
2
182
Rimuovere 11 viti dal
pannello superiore.
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Procedura
Fase
3
Unità esterna (classe 80 / 90)
Posizioni
Togliere 3 viti dal
pannello di destra,
estrarre il pannello
verso il basso,
sganciando le linguette
per liberarlo.
Pannello di destra
(Lato unità
Linguette
(Lato pannello di destra)
4
La figura mostra gli
attacchi delle tubazioni.
Scheda
elettronica
per controllo
manut.
Attacco di
servizio
per linea del
gas
Attacco di
servizio
per la linea
liquido
attacco
attacco
attacco
attacco
5
Togliere 1 vite dal
pannello di destra,
estrarre il pannello
verso il basso,
sganciando le linguette
per liberarlo.
Schermo
protettivo
contro gli
insetti
Pannello frontale
destro
Linguette
Procedura di smontaggio
183
Unità esterna (classe 80 / 90)
SiT12-205
Procedura
Fase
6
Svitare 3 viti dal
pannello frontale per
rimuoverlo.
7
Togliere 4 viti dalla
griglia di mandata
dell'aria.
8
Estrarre dall'alto la
griglia di mandata,
sganciando le 6
linguette per liberarla.
Posizioni
Linguette
Linguette
184
Procedura di smontaggio
SiT12-205
1.2
Unità esterna (classe 80 / 90)
Smontaggio del ventilatore elicoidale
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Togliere la griglia di
mandata
1 Per smontare il
ventilatore elicoidale,
togliere la rondella e il
dado M8.
Posizioni
Sezione a D
Dado M8 con rondella
2
Per rimontare il ventilatore,
allineare
il segno sul
ventilatore elicoidale con
la sezione a D dell'albero
motore.
Smontaggio del
ventilatore elicoidale.
Montare il ventilatore con il
segno rivolto verso
l'alto.
segno
Procedura di smontaggio
185
Unità esterna (classe 80 / 90)
1.3
SiT12-205
Smontaggio del quadro elettrico
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Rimuovere i pannelli
esterni, superiore e
frontale.
1 In figura, vista del
quadro dal lato destro.
Scheda elettronica
per controllo manut.
banc
Posizioni
Abbinare i colori dei fili ai
connettori A, B, C e D come
segue.
(1) - Nero
Potenza
(2) - Bianco Potenza
(3) - Rosso Trasmissione
Morsettiera di potenza
(L) - Bianco
(N) - Nero
banc
Vite di terra
banc
I fili vanno fissati alla
morsettiera a mezzo viti.
banc
Barra di
1. Togliere i fili di
collegamento.
1 Allentare le viti della
morsettiera e togliere i
fili dai banchi A e B.
2
Per il rimontaggio,
ricollegare i fili ai banchi C e
D.
Allentare le viti della
morsettiera e togliere i
fili dai banchi C e D.
Coperchio
della
186
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
3
Scollegare il filo di
terra.
4
Togliere una vite dalla
morsettiera.
5
Sganciare la linguetta
superiore destra della
morsettiera.
6
Togliere la morsettiera
e aprirla.
Posizioni
Fusibile in vetro (saldato)
Varistore
Procedura di smontaggio
Il fusibile in vetro e il
varistore non possono
essere sostituiti
individualmente in quanto è
necessario una saldatura
senza piombo.
187
Unità esterna (classe 80 / 90)
SiT12-205
Procedura
Fase
Posizioni
2. Togliere tutti i fili
1 Scollegare i 4
connettori per i cavi
della valvola di
espansione elettronica.
bianc
rosso blu
giallo
Connettore
Valvola
Lunghezza
elettronica
cavo
d'espansione
N.
S20 (bianco)
S21 (rosso)
S22 (blu)
S23 (giallo)
EVA
EVB
EVC
EVD
630
730
825
940
Quando si ricollegheranno i
fili, fare attenzione ad
abbinare i fili al connettore
corretto.
2
Rimuovere il
connettore della valvola
a 4 vie S80.
3
Rimuovere il
connettore S93 per il
termistore linea liquido.
188
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
4
Rimuovere il
connettore S92 per il
termistore linea gas.
5
Rimuovere i connettori
S90 per il termistore.
Termistore aria
esterna (blu)
Termistore linea di
mandata (nero)
Termistore
scambiatore di
calore (grigio)
6
Togliere il connettore
S40 del relè di
massima corrente.
7
Sostituire il cavo di
alimentazione del
reattore.
Posizioni
Reattore
Procedura di smontaggio
189
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
8
SiT12-205
Posizioni
Togliere il connettore
del relè per
compressore.
Connettore relè
per compressore
9
Rimuovere il coperchio
del quadro elettrico
Coperchio quadro elettrico
10
Scollegare il connettore
del motore ventilatore.
11
Togliere il termistore
della linea di mandata.
190
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Procedura
Fase
12
Unità esterna (classe 80 / 90)
Togliere la molla a
pressione del
termistore e rimuovere
il termistore.
Posizioni
Posizionare il termistore in
modo che le estremità siano
poste a contatto con
l'estremità della molla a
pressione.
Molla a pressione del termistore
Fare attenzione a non
perdere la molla a pressione
del termistore della linea di
mandata.
Termistore della
linea di mandata
Termistore
Tubo
Molla a
pressione del
termistore
3. Smontaggio del quadro
elettrico
1 Rimuovere le 2 viti del
quadro elettrico.
2
Girare di 90˚ il quadro e
scollegare il cavo del
termistore dal relativo
gancio.
Gancio
Procedura di smontaggio
191
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
3
Togliere il cavo del
termistore dell'aria
esterna dalle apposite
scanalature.
4
Scollegare i fili e
smontare e sollevare il
quadro elettrico.
192
SiT12-205
Posizioni
Quadro elettrico
Procedura di smontaggio
SiT12-205
1.4
Unità esterna (classe 80 / 90)
Smontaggio della scheda elettronica
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Posizioni
1. Smontaggio della scheda
elettronica di controllo
1 Sganciare la linguetta
superiore destra della
morsettiera e aprirla.
Linguetta
2
Scollegare tutti i
connettori della
morsettiera.
3
Svitare 1 vite e
sganciare le due
linguette per rimuovere
la scheda.
Linguette
Barra base
Procedura di smontaggio
193
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
4
Sollevare la scheda dal
lato morsettiera.
5
Scollegare tutti i
connettori collegati alla
scheda Inverter.
194
SiT12-205
Posizioni
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Procedura
Fase
6
Unità esterna (classe 80 / 90)
Posizioni
In figura, scheda
elettronica di controllo.
Stack
raddrizz
S20: Banco A - bobina valvola
di espansione elettronica
S21: Banco B - bobina valvola
di espansione elettronica
S22: Banco B - bobina valvola
di espansione elettronica
S23: Banco D - bobina valvola
di espansione elettronica
S31: Verso CN14 (Pin 9)
S32: Verso CN11 (Pin 5)
S33: Verso S34 (Pin 10)
S40: Relè di massima corrente
S71: Verso S72 (Pin 8)
S80: Bobina valvola a 4 vie
S90: Termistore (aria esterna,
scambiatore, linea
mandata)
S92: Termistore linea gas
S93: Termistore linea liquido
2. Smontaggio della scheda
elettronica di
manutenzione
1 Togliere la scheda
elettronica di
manutenzione
sganciando la relativa
linguetta.
Spia
manutenzione
Impostazione "Priority Room"
(SW4)
Controllo errori di cablaggio
(SW3)
Funz. forzato (SW1)
Linguetta
Modalità notturna (SW5)
Modalità di funzionamento
(SW2)
3. Smontaggio della scheda
elettronica Inverter
1 Togliere le 9 viti della
scheda elettronica
Inverter.
Procedura di smontaggio
Coprifusibile
Fusibile in vetro (3A)
195
Unità esterna (classe 80 / 90)
1.5
SiT12-205
Smontaggio dei motori ventilatore
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Posizioni
Rimuovere i pannelli
esterni.
1 Togliere il connettore
S70 per il cavo del
motore ventilatore.
2
Smontaggio dei
ventilatori elicoidali.
Per rimontare il ventilatore,
allineare
il segno sul
ventilatore elicoidale con
la sezione a D dell'albero
motore.
Montare i motori ventilatori
con il ● segno rivolto verso
l'alto.
Dado M8 con rondella
3
196
Rimuovere le 2 viti del
supporto motore
ventilatore.
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
4
Rimuovere le 4 viti del
supporto motore
ventilatore.
5
Tagliare la fascetta di
fissaggio del cavo.
Posizioni
Per il riassemblaggio, fissare
i cavi per evitare il contatto
con il ventilatore elicoidale.
6
Rimuovere il motore
del ventilatore.
Procedura di smontaggio
197
Unità esterna (classe 80 / 90)
1.6
Smontaggio della valvola d'espansione elettronica e del
termistore
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
1
SiT12-205
Togliere tutti i fili.
Posizioni
Posizionare il termistore in
modo che le estremità siano
poste a contatto con
l'estremità della molla a
pressione.
Fare attenzione a non
perdere la molla a pressione
del termistore della linea di
mandata.
Termistore
Tubo
2
Togliere il mastice e
rimuovere tutti i
termistori.
Molla a
pressione del
termistore
S90
Termistore aria esterna (blu)
Termistore scambiatore di
calore (grigio)
Termistore linea di mandata
(nero)
S92: Termistore linea del gas
Locale A (nero)
Locale B (grigio)
Locale C (marrone)
Locale D (rosso)
3
198
Togliere la bobina della
valvola d'espansione
elettronica.
S93: Termistore linea del liquido
Locale A (nero)
Locale B (grigio)
Locale C (giallo)
Locale D (blu)
Procedura di smontaggio
SiT12-205
1.7
Unità esterna (classe 80 / 90)
Rimozione del materiale fonoassorbente e del reattore
Procedura
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
1
Avvertenza
Posizioni
Sganciare la fascetta di
fissaggio del cavo del
compressore.
Fascetta
2
Il divisorio non è mobile, in
quanto è fissato con viti sulla
parte posteriore in basso.
Togliere le 2 viti del
divisorio e spostare la
scheda verso sinistra.
Vite fissaggio
divisorio
3
Rimuovere il materiale
fonoassorbente dalla
sezione tubazioni, facendo
attenzione a non strapparlo.
Togliere il materiale
fonoassorbente
(esterno).
Materiale
fonoassorbente
(esterno)
Procedura di smontaggio
199
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
4
SiT12-205
Posizioni
Rimuovere il materiale
fonoassorbente dalla
sezione tubazioni, facendo
attenzione a non strapparlo.
Togliere il materiale
fonoassorbente (lato
sup.).
Materiale
fonoassorbente
5
Togliere il materiale
fonoassorbente
(interno).
Materiale
fonoassorbente
6
200
Rimuovere 1 vite del
reattore.
Procedura di smontaggio
SiT12-205
1.8
Unità esterna (classe 80 / 90)
Smontaggio del resistore di shunt
Procedura
Avvertenza
Procedura
Fase
1
2
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Posizioni
Per il montaggio, fissare la
guarnizione in gomma con
nastro biadesivo.
Togliere le 6 viti della
barra fermacavi.
Rimuovere 4 viti dal
pannello di destra.
Guarnizio
ne in
Barra fermacavi
Pannello di
3
Togliere il mastice.
Resistore
Punti brasati
Mastice
Prima di procedere,
assicurarsi che le
tubazioni non contengano
gas refrigerante.
4 Scollegare i 5 punti
brasati del resistore di
shunt.
Procedura di smontaggio
Attenzione
Fare attenzione a non bruciarsi
a causa del contatto con i tubi e
gli altri componenti che sono
riscaldati dal cannello per
saldatura a gas.
Attenzione
Se durante l'operazione si
verificano perdite di gas
refrigerante, ventilare il locale.
(Occorre ricordare che se il gas
refrigerante viene esposto alla
fiamma viva, si avrà la
formazione di gas tossici).
201
Unità esterna (classe 80 / 90)
1.9
SiT12-205
Smontaggio dell'elettrovalvola e della valvola a 4 vie
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Posizioni
Rimuovere i pannelli
esterni.
1. Smontaggio
dell'elettrovalvola
1 Rimuovere la vite
dell'elettrovalvola.
Prima di procedere,
assicurarsi che le
tubazioni non contengano
gas refrigerante.
Attenzione
Fare attenzione a non bruciarsi
a causa del contatto con i tubi e
gli altri componenti che sono
riscaldati dal cannello per
saldatura a gas.
2
Scollegare i 2 punti
brasati (a) e (b)
nell'ordine dato.
Attenzione
Se durante l'operazione si
verificano perdite di gas
refrigerante, ventilare il locale.
(Occorre ricordare che se il gas
refrigerante viene esposto alla
fiamma viva, si avrà la
formazione di gas tossici).
2. Smontaggio della valvola
a 4 vie
1 Rimuovere la vite della
bobina della valvola a 4
vie.
202
Precauzioni durante il
rimontaggio
Avvolgere il corpo
dell'elettrovalvola con un panno
umido. Versare acqua sopra il
panno prima che si asciughi, per
prevenire il surriscaldamento
della valvola.
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Procedura
Fase
Prima di procedere,
assicurarsi che le
tubazioni non contengano
gas refrigerante.
2 Sistemare un foglio
protettivo o una piastra
di ferro attorno alla
valvola a 4 vie per
evitare che la fiamma
del cannello di
saldatura danneggi la
valvola.
3
4
Unità esterna (classe 80 / 90)
Riscaldare i 4 punti
brasati della valvola a 4
vie. Scollegare per
primo il punto (a).
Quindi scollegare i
punti (b) e (c).
Posizioni
Precauzioni durante il
rimontaggio
1. Utilizzare il metodo di
brasatura senza
ossidazione. Se non è
disponibile azoto, brasare le
parti velocemente.
2. Evitare il deterioramento
della guarnizione a causa
della carbonizzazione
dell'olio all'interno della
valvola a 4 vie o dell'effetto
termico. A tale scopo,
avvolgere la valvola a 4 vie
in un panno umido. Versare
acqua sul panno per evitare
che diventi troppo caldo
(mantenere la temperatura
al di sotto dei 120˚C).
Durante l'estrazione dei tubi,
fare attenzione a non
stringere eccessivamente
con le pinze, per non
provocare deformazioni sugli
stessi.
5
Scollegare il punto (d).
Se non è possibile rimuovere la
valvola a 4 vie con la saldatrice,
eseguire quanto segue.
1. Scollegare quelle sezioni di
tubo brasate che sono facili
da staccare e
successivamente rimontare.
2. Con un tagliatubi, tagliare i
tubi interni, in modo da
rimuovere facilmente la
valvola a 4 vie.
Nota:
Non usare mai un seghetto a
mano. Le bave potrebbero
penetrare all'interno del tubo.
Procedura di smontaggio
203
Unità esterna (classe 80 / 90)
SiT12-205
1.10 Smontaggio del compressore
Procedura
Avvertenza
Procedura
Fase
1
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Posizioni
Rimuovere il coperchio
della morsettiera.
U (rosso)
N
(marrone)
Coperchio della
morsettiera
2
V (giallo)
W (blu)
Togliere il relè di
massima corrente.
Relè di massima
Targhetta morsettiera
Fare attenzione a non
bruciare i morsetti del
compressore o la relativa
targhetta.
3
Scollegare il morsetto a
forma di bandiera.
Come misura precauzionale,
tenere il contenuto come
promemoria.
Piastra di
fissaggio
Protezione da
surriscaldamento
4
204
Il compressore è
bloccato tramite un
dado. Rimuovere il
dado con una chiave.
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Unità esterna (classe 80 / 90)
Procedura
Fase
Prima di procedere,
assicurarsi che non sia
rimasto gas refrigerante
all'interno delle tubazioni.
Quando si riscaldano le
parti brasate, assicurarsi
di sostituire l'azoto.
5 Togliere il mastice dalle
2 posizioni indicate.
Posizioni
Mastic
Attenzione
L'olio lubrificante del compressore
potrebbe incendiarsi. Tenere a
portata di mano un panno bagnato
per spegnere velocemente un
eventuale principio d'incendio.
Attenzione
Se durante l'operazione si
verificano perdite di gas
refrigerante, ventilare il locale.
(Occorre ricordare che se il gas
refrigerante viene esposto alla
fiamma viva, si avrà la formazione
di gas tossici).
6
Scollegare la parte
brasata (a) dal lato
mandata del
compressore.
7
Scollegare la parte
brasata (b) dal lato
aspirazione del
compressore.
Procedura di smontaggio
Attenzione
Fare attenzione a non bruciarsi a
causa del contatto con i tubi e gli
altri componenti che sono riscaldati
dal cannello per saldatura a gas.
205
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
SiT12-205
2. Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
2.1
Smontaggio dei pannelli esterni
Procedura
Procedura
Fase
1
Aspetto esterno.
2
Togliere le 4 viti del
pannello superiore e le
6 viti del pannello
frontale.
Togliere 4 viti dalla
griglia di mandata
dell'aria.
3
Avvertenza Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Posizioni
Pannello
superiore
Griglia di mandata
Pannello frontale
4
Togliere le 2 viti del
carter tubazioni.
Carter
tubazioni
206
Procedura di smontaggio
SiT12-205
2.2
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Smontaggio del quadro elettrico
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Posizioni
1. Togliere i fili di
collegamento
1
In figura, cavi di
collegamento.
Scheda
elettronica per
manutenzione
Quadro
elettrico
banco
banco
banco
Bobine
elettrovalvola
banco
Attacco di
servizio
Rimuovere le tubazioni,
tirandole verso il retro
Temperatura aria esterna
Tubazione
Tubazione
del fluido
2
Togliere la vite di
fissaggio della
morsettiera.
Vite fissaggio morsettiera
ban
ban
Morsettiera di
potenza
(L) - Bianco
(N) - Nero
ban
ban
Vite di terra
Abbinare i colori dei fili ai
connettori A, B, C e D come
segue.
(1) – Nero Potenza
(2) – Bianco Potenza
(3) – Rosso Trasmissione
I fili vanno fissati alla
morsettiera a mezzo viti.
La morsettiera è realizzata in
resina stampata.
Barra di cablaggio
Procedura di smontaggio
207
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Procedura
Fase
3
SiT12-205
Togliere la morsettiera
e aprirla.
Posizioni
Fusibile a tubo di vetro
Varistore
Il fusibile in vetro e il
varistore non possono
essere sostituiti
individualmente in quanto è
necessario una saldatura
senza piombo.
Morsettiera.
Vite
2. Togliere tutti i fili
1 Scollegare i 4
connettori per i cavi
della valvola di
espansione elettronica.
Connettore
S20 (bianco)
S21 (rosso)
S22 (blu)
S23 (giallo)
Valvola
elettronica
d'espansione
N.
Lunghez
za cavo
EVA
EVB
EVC
EVD
630
730
825
940
Quando si ricollegheranno i
fili, fare attenzione ad
abbinare i fili al connettore
corretto.
2
Rimuovere il
connettore della valvola
a 4 vie S80.
3
Scollegare il connettore
del termistore e del relè
di massima corrente.
208
S40:Relè di massima corrente
S90:Termistore
(Aria esterna, scambiatore,
linea mandata)
S92:Termistore linea gas
S93:Termistore linea liquido
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Procedura
Fase
4
Togliere il connettore
del relè del
compressore.
5
Sostituire il cavo di
alimentazione del
reattore.
Posizioni
Reattore
3. Togliere la barra di
cablaggio
1 Rimuovere le 6 viti
della barra di
cablaggio.
Barra di
cablaggio
4. Smontaggio del quadro
elettrico.
1 Rimuovere la vite del
quadro elettrico.
Procedura di smontaggio
209
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Procedura
Fase
2
Rimuovere la vite del
quadro elettrico.
3
Rimuovere il coperchio
protetto contro lo
stillicidio.
4
Scollegare il cavo del
motore ventilatore.
5
Sollevare il quadro
elettrico manualmente
per smontarlo.
210
SiT12-205
Posizioni
Coperchio
protetto contro lo
stillicidio
Procedura di smontaggio
SiT12-205
2.3
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Smontaggio della scheda elettronica
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Posizioni
1. Smontaggio della scheda
elettronica di controllo
1 Togliere la vite della
scheda, sganciando le
due linguette.
Barra base
2
Sganciare le linguette
della morsettiera e
aprirla.
Linguetta
3
Scollegare tutti i
connettori sulla parte
posteriore della
morsettiera.
4
Scollegare il connettore
della scheda elettronica
di controllo
manutenzione.
Sganciare la linguetta per
togliere la scheda di
controllo manutenzione.
Linguetta
Procedura di smontaggio
211
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
SiT12-205
Procedura
Fase
5
Sollevare la scheda
elettronica di controllo
6
Scollegare tutti i
connettori collegati alla
scheda elettronica di
controllo.
S31 (Pin 9): Verso CN14
S32 (Pin 5): Verso CN11
S33 (Pin 10): Verso S34
S71 (Pin 8): Verso S72
Posizioni
(giallo)
(blu)
(verde)
212
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Procedura
Fase
7
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Posizioni
Fusibile in vetro 3A
In figura, scheda
elettronica di controllo.
Varistore
2. Smontaggio della scheda
elettronica di
manutenzione
1 In figura, scheda
elettronica di controllo
manutenzione.
Impostazione "Priority
Room" (SW4)
Controllo errori di cablaggio
(SW3)
Funz. forzato (SW1)
Modalità notturna (SW5)
Modalità di funzionamento
(SW2)
3. Smontaggio della scheda
elettronica Inverter.
1 Togliere le 7 viti della
scheda elettronica
Inverter.
Fusibile
Procedura di smontaggio
213
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
2.4
SiT12-205
Smontaggio dei motori ventilatore
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Togliere il connettore del
cavo motore ventilatore.
1 Per smontare il
ventilatore elicoidale,
togliere la rondella e il
dado.
Posizioni
Per rimontare il ventilatore,
allineare
il segno sul
ventilatore elicoidale con
la sezione a D dell'albero
motore.
Montare il ventilatore con il
segno rivolto verso ● l'alto.
Dado con rondella
2
Rimuovere il motore del
ventilatore.
Rimuovere la vite del
supporto motore
ventilatore.
Per il riassemblaggio, fissare
i cavi per evitare il contatto
con il ventilatore elicoidale.
3
214
Scollegare il cavo
sganciando i 2 morsetti
di fissaggio dei cavi.
Rimuovere le 4 viti del
supporto motore
ventilatore.
(lato posteriore)
Procedura di smontaggio
SiT12-205
2.5
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Rimozione del materiale fonoassorbente
Procedura
Procedura
Fase
1
Avvertenza Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Posizioni
Rimuovere 5 viti dal
pannello di destra.
Pannello di
destra
2
3
Togliere le 2 viti del
divisorio ed estrarre la
scheda.
Togliere il materiale
fonoassorbente (lato
superiore, esterno,
interno).
Divisorio
Rimuovere il materiale
fonoassorbente dalla
sezione tubazioni, facendo
attenzione a non strapparlo.
Materiale fonoassorbente (alto)
Materiale
fonoassorbente
(interno)
Materiale
fonoassorbente
(esterno)
Procedura di smontaggio
215
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
2.6
Smontaggio della bobina della valvola a 4 vie,
dell'elettrovalvola, della valvola di espansione e il
termistore
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
1
Rimuovere la vite della
bobina della valvola a 4
vie.
2
Rimuovere la vite della
bobina
dell'elettrovalvola.
3
Togliere la bobina della
valvola d'espansione
elettronica di ciascun
locale.
4
SiT12-205
Sganciare la molla a
pressione del
termistore e rimuovere
il termistore della linea
di mandata.
Molla a
pressione del
termistore
Posizionare il termistore in
modo che le estremità siano
poste a contatto con
l'estremità della molla a
pressione.
Fare attenzione a non
perdere la molla a pressione
del termistore della linea di
mandata.
Termistore
Termistore della
linea di mandata
216
Posizioni
Tubo
Molla a
pressione del
termistore
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Procedura
Fase
5
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Togliere il mastice e
rimuovere tutti i
termistori.
Posizioni
Posizionare il termistore in
modo che le estremità siano
poste a contatto con
l'estremità della molla a
pressione.
Fare attenzione a non
perdere la molla a pressione
del termistore della linea di
mandata.
Termistore
Tubo
6
Togliere i fili.
Molla a
pressione del
termistore
S90
Termistore aria esterna (blu)
Termistore scambiatore di
calore (grigio)
Termistore linea di mandata
(nero)
S92: Termistore linea del gas
Locale A (nero)
Locale B (grigio)
Locale C (marrone)
Locale D (rosso)
S93: Termistore linea del liquido
Locale A (nero)
Locale B (grigio)
Locale C (giallo)
Locale D (blu)
Procedura di smontaggio
217
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
2.7
Smontaggio della valvola a 4 vie, dell'elettrovalvola e del
resistore di shunt
Procedura
1
Rimuovere la vite della
bobina della valvola a 4
vie.
2
Rimuovere la vite
dell'elettrovalvola.
Prima di procedere,
assicurarsi che le
tubazioni non contengano
gas refrigerante.
3 Sistemare un foglio
protettivo o una piastra
di ferro attorno alla
valvola a 4 vie per
evitare che la fiamma
del cannello di
saldatura danneggi la
valvola.
5
6
218
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
4
SiT12-205
Riscaldare i 4 punti
brasati della valvola a 4
vie. Scollegare per
primo il punto (a).
Quindi scollegare i
punti (b) e (c).
Scollegare il punto (d).
Posizioni
Precauzioni durante il
rimontaggio
1. Utilizzare il metodo di
brasatura senza
ossidazione. Se non è
disponibile azoto, brasare le
parti velocemente.
2. Evitare il deterioramento
della guarnizione a causa
della carbonizzazione
dell'olio all'interno della
valvola a 4 vie o dell'effetto
termico. A tale scopo,
avvolgere la valvola a 4 vie
in un panno umido. Versare
acqua sul panno per evitare
che diventi troppo caldo
(mantenere la temperatura
al di sotto dei 120˚C).
Durante l'estrazione dei tubi,
fare attenzione a non
stringere eccessivamente
con le pinze, per non
provocare deformazioni sugli
stessi.
Se non è possibile rimuovere la
valvola a 4 vie con la saldatrice,
eseguire quanto segue.
1. Scollegare quelle sezioni di
tubo brasate che sono facili
da staccare e
successivamente rimontare.
2. Con un tagliatubi, tagliare i
tubi interni, in modo da
rimuovere facilmente la
valvola a 4 vie.
Nota:
Non usare mai un seghetto a
mano. Le bave potrebbero
penetrare all'interno del tubo.
Procedura di smontaggio
SiT12-205
2.8
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Smontaggio dell'elettrovalvola e del resistore di shunt
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
Posizioni
Prima di procedere,
assicurarsi che le
tubazioni non contengano
gas refrigerante.
1 Scollegare i 2 punti
brasati (a) e (b)
nell'ordine dato.
2
Togliere il mastice del
resistore di shunt.
3
Scollegare i 5 punti
brasati del resistore di
shunt.
Attenzione
Fare attenzione a non bruciarsi
a causa del contatto con i tubi e
gli altri componenti che sono
riscaldati dal cannello per
saldatura a gas.
Attenzione
Se durante l'operazione si
verificano perdite di gas
refrigerante, ventilare il locale.
(Occorre ricordare che se il gas
refrigerante viene esposto alla
fiamma viva, si avrà la
formazione di gas tossici).
Parte brasata
Punti
brasati
Precauzioni durante il
rimontaggio
Avvolgere il corpo
dell'elettrovalvola con un panno
umido. Versare acqua sopra il
panno prima che si asciughi, per
prevenire il surriscaldamento
della valvola.
Resistore
Mastice
Procedura di smontaggio
219
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
2.9
Smontaggio del compressore
Procedura
Avvertenza
Prima di procedere allo smontaggio, attendere 10 minuti o più dopo
aver disinserito l'alimentazione di tutti i componenti.
Procedura
Fase
1
SiT12-205
Posizioni
Rimuovere il coperchio
della morsettiera.
U (rosso)
N
(marrone)
V (giallo)
W (blu)
Targhetta morsettiera
2
3
Scollegare il cavo del
compressore.
Togliere il mastice dalle
2 posizioni indicate.
Come misura precauzionale, tenere
il contenuto come promemoria.
Fare attenzione a non bruciare
i morsetti del compressore o la
relativa targhetta.
Il compressore è
bloccato tramite un dado.
Rimuovere il dado con
una chiave fissa doppia.
Prima di procedere,
assicurarsi che non sia
rimasto gas refrigerante
all'interno delle tubazioni.
4
Quando si riscaldano le
parti brasate, assicurarsi
di sostituire l'azoto.
1 Scollegare la parte
brasata (a) dal lato
mandata del
compressore.
2 Scollegare la parte
brasata (b) dal lato
aspirazione del
compressore.
Attenzione
L'olio lubrificante del compressore
potrebbe incendiarsi. Tenere a
portata di mano un panno bagnato
per spegnere velocemente un
eventuale principio d'incendio.
Attenzione
Se durante l'operazione si
verificano perdite di gas
refrigerante, ventilare il locale.
(Occorre ricordare che se il gas
refrigerante viene esposto alla
fiamma viva, si avrà la formazione
di gas tossici).
Attenzione
Fare attenzione a non bruciarsi a
causa del contatto con i tubi e gli
altri componenti che sono riscaldati
dal cannello per saldatura a gas.
220
Procedura di smontaggio
SiT12-205
Parte 10
Altro
1. Altro.....................................................................................................222
1.1 Informazioni sulla Serie FTK(X)25/35AZ ............................................. 222
1.2 Informazioni sulla Serie FTK (X) 50 / 60 / 71AZ
e CDK (X) 25~60AZ ............................................................................ 225
Altro
221
Altro
SiT12-205
1. Altro
1.1
Informazioni sulla Serie FTK(X)25/35AZ
1.1.1 Prova di funzionamento tramite il telecomando (solo modelli a
pompa di calore)
Prove da eseguire
1. Misurare la tensione di alimentazione e assicurarsi che rientri nei valori specificati.
2. La prova di funzionamento deve essere eseguita in modalità raffreddamento o
riscaldamento.
Per le unità a
pompa di calore.
In modalità raffreddamento, selezionare la più bassa temperatura impostabile ed in modalità
riscaldamento selezionare la più alta temperatura impostabile.
La prova di funzionamento può essere disabilitata in entrambe le modalità a seconda della
temperatura ambiente.
Al termine della prova, riportare la temperatura impostata ad un livello normale.
(da 26˚C a 28˚C in raffreddamento, da 20˚C a 24˚C in riscaldamento).
Per motivi di protezione dell'unità l'avviamento ravvicinato è inibito per i 3 minuti che
seguono ogni arresto.
Funzionamento
in raffreddamento
in caso di bassa
temperatura del
locale
Selezionare la più bassa temperatura impostabile.
La prova di funzionamento in modalità di raffreddamento può essere disabilitata in funzione
temperatura ambiente. Per le prove di funzionamento utilizzare il telecomando come
riportato di seguito.
Prova di funzionamento tramite telecomando
(1) Premere l'interruttore ON/OFF per avviare il sistema.
(2) Premere contemporaneamente il centro del pulsante TEMP ed il pulsante MODE.
(3) Premere il pulsante MODE due volte.
(“(Sul display appare l'indicazione T” per segnalare che è stata selezionata la modalità
Prova di funzionamento).
(4) La modalità Prova di funzionamento termina entro circa 15 minuti, dopodiché l'unità passa
automaticamente al funzionamento normale. Per interrompere lo svolgimento della prova di
funzionamento, premere l'interruttore ON/OFF.
Una volta completata la prova di funzionamento, impostare la temperatura ad un livello
normale (da 26˚C a 28˚C).
Per motivi protezione, l'unità disabilita l’operazione di riavvio per 3 minuti dopo lo
spegnimento.
3. Eseguire la prova in conformità con il
manuale operativo per assicurarsi che tutte le
funzioni siano testate e che tutte le
funzioni,come ad esempio il movimento del
deflettore, siano operative.
In modalità di stand-by l'unità assorbe solo
una modesta quantità di energia elettrica. Se
non si prevede di utilizzare l'unità per qualche
tempo dopo l'installazione, aprire l'interruttore
per impedire inutili consumi di energia.
Se l'interruttore automatico interviene
togliendo corrente all'unità, il sistema
riprenderà a funzionare alla modalità
impostata prima dell'intervento dell'interruttore
automatico, non appena quest'ultimo verrà
ripristinato.
(3)
(2)
(3)
ON/OFF
POWERFULL
MODE
(1) (4)
TEMP
FAN
SWING
G -SLEEP SENSOR
ON
CANCEL
OFF
TIMER
(R1727)
222
Altro
SiT12-205
Altro
1.1.2 Metodo di funzionamento singolo dell'unità (quando due unità sono
installate in un locale)
Per modelli solo raffreddamento e a pompa di calore
Come impostare indirizzi diversi
Nel caso in cui due unità interne siano installate nello stesso locale, è possibile impostare i
due telecomandi a infrarossi su indirizzi diversi.
Scheda elettronica dell'unità interna
Smontare il pannello frontale.
Togliere il coperchio del sensore (2 viti), quindi togliere il quadro elettrico (1 vite).
Spingere il coperchio verso il basso per smontarlo. (4 ganci sul quadro elettrico).
Togliere il jumper JA sulla scheda elettronica
Telecomando ad infrarossi
Togliere il jumper J4.
Coperchio
metallico
Ganci (4 punti)
Quadro
elettrico
Telecomando
ad infrarossi
Indirizzo
Indirizzo
Coperchio
della
scatola del
sensore
PRESENTE
PRESENTE
INDIRIZZO
RIMOSSO
RIMOSSO
1.1.3 Controllo centralizzato (per KRC72, KRP413A1S)
Per informazioni sull'uso, vedere il manuale d’istruzioni. Tuttavia per utilizzare il kit
KRP410A11S (scheda per controllo centralizzato - connessione di contatto) è opportuno
effettuare le seguenti operazioni.
Toglieri il jumper JA sulla scheda elettronica dell’unit interna
(R1748)
Nota:
La funzione di riavvio dopo un'interruzione dell’alimentazione è controllata dal segnale ON della
scheda di controllo centralizzato. Se l’unità viene usata senza rimuovere il ponticello JC, può
verificarsi quanto segue:
Se l’unità era in funzione quando si è verificata l'interruzione di corrente, è possibile che non
riprenda a funzionare una volta che l'alimentazione viene ripristinata.
1.1.4 Selettore modalità deumidificazione (per tutte le unità interne)
Per modelli solo raffreddamento e a pompa di calore
Ponticello
(sulla scheda
elettronica
dell'unità interna)
JC
JB
Altro
Funzione
Se in posizione
(impostazioni di
fabbrica)
Se tolto
Funzione di ripristino Avvio automatico
dopo un'interruzione di
corrente
Impostazione velocità
ventilatore quando il
compressore è OFF
da termostato.
L’unità non riprende a funzionare
dopo un'interruzione di corrente.
Le impostazioni ON e OFF del
timer vengono cancellate.
Impostazione
La velocità del ventilatore viene
velocità ventilatore; impostata su “0”
Impostazione
<Arresto del ventilatore>
telecomando
223
Altro
SiT12-205
1.1.5 Orientamento del sensore di movimento Intelligent Eye.
Una volta completata l'installazione dell'unità interna, regolare l'orientamento del sensore
Intelligent Eye per assicurare il corretto rilevamento delle persone presenti nel locale.
(Inclinazione regolabile: 15˚ a destra e sinistra rispetto all'asse centrale)
Sensore
Intelligent Eye
Spingere delicatamente e fare scorrere il sensore in modo da regolare l'inclinazione
desiderata. Orientare il sensore verso il centro del locale o verso la parte della stanza usata
più frequentemente.
Spostamento del sensore
verso sinistra
Spostamento del sensore
verso destra
Dopo aver regolato l'orientamento, strofinare delicatamente il sensore con un panno pulito,
facendo attenzione a non graffiarlo.
Attenzione
224
Non colpire o urtare violentemente il sensore di movimento Intelligent Eye. Potrebbe
danneggiarsi e non funzionare correttamente.
Non collocare oggetti di grandi dimensioni vicino al sensore. Tenere le unità di
riscaldamento o gli umidificatori al di fuori dell'area di rilevamento del sensore.
Altro
SiT12-205
1.2
Altro
Informazioni sulla Serie FTK (X) 50 / 60 / 71AZ e CDK (X)
25~60AZ
1.2.1 Prova di funzionamento tramite il telecomando (solo modelli a
pompa di calore)
Lo scopo di questo programma è quello di testare l'unità, indipendentemente dalla temperatura del locale
o da quella impostata (questo perché il termostato dell'unità interna è bypassato tramite ponticelli).
Effettuare la prova in conformità con il manuale di funzionamento, per assicurare che tutte le funzioni e i
componenti, come ad esempio il movimento del deflettore verticale, funzionino correttamente.
Uso del telecomando per la prova di funzionamento
1. Premere l'interruttore ON/OFF per avviare il sistema.
2. Premere contemporaneamente i pulsanti DOWN, UP e MODE.
3. Premere il pulsante MODE due volte. (“ 7¨” appare sul display per indicare che si è selezionata la
modalità Prova di funzionamento).
4. La modalità Prova di funzionamento termina dopo circa 30 minuti. Dopo aver eseguito i test,
l'unità ritorna la funzionamento normale. Per interrompere lo svolgimento della prova di
funzionamento, premere l'interruttore ON/OFF
Nota:
Il condizionatore richiede un’alimentazione minima in modalità stand-by. Se non si prevede di
utilizzare l'unità per qualche tempo dopo l'installazione, aprire l'interruttore per impedire inutili
consumi di energia.
1.2.2 Metodo di funzionamento singolo dell'unità (quando due unità sono
installate in un locale)
Per modelli solo raffreddamento e a pompa di calore
Entrambe le unità (compreso il telecomando ad infrarossi) devono essere impostate come segue.
Impostazione del selettore d’indirizzo sul telecomando [1] → [2]
a infrarossi
[1] : Prima della consegna
Selettore d’indirizzo sulla scheda 1 dell'unità interna [1] → [2]
POSIZIONARE LE PILE
NELLA DIREZIONE
CORRETTA
SELETTORE INDIRIZZO
Altro
225
Altro
SiT12-205
1.2.3 Controllo centralizzato (per KRC72, KRP411A1S e KRP410A11S)
Per informazioni sull'uso, vedere il manuale d’istruzioni. Tuttavia per utilizzare il kit
KRP410A11S (scheda per controllo centralizzato - connessione di contatto) è opportuno
effettuare le seguenti operazioni. ).
Toglieri il jumper JA sulla scheda elettronica dell’unit interna
(R1748)
Nota:
La funzione di riavvio dopo un'interruzione dell’alimentazione è controllata dal segnale ON della
scheda di controllo centralizzato. Se l’unità viene usata senza rimuovere il ponticello JC, può
verificarsi quanto segue:
Se l’unità era in funzione quando si è verificata l'interruzione di corrente, è possibile che non
riprenda a funzionare una volta che l'alimentazione viene ripristinata.
1.2.4 Selettore modalità deumidificazione (per tutte le unità interne)
Per modelli solo raffreddamento e a pompa di calore
Ponticello
(sulla scheda
elettronica
dell'unità interna)
JC
JB
226
Funzione
Se in posizione
(impostazioni di
fabbrica)
Funzione di ripristino
Avvio automatico
dopo un'interruzione di
corrente
Impostazione velocità
ventilatore quando il
compressore è OFF da
termostato.
Impostazione
velocità
ventilatore;
Impostazione
telecomando
Se tolto
L’unità non riprende a funzionare
dopo un'interruzione di corrente.
Le impostazioni ON e OFF del
timer vengono cancellate.
La velocità del ventilatore viene
impostata su “0”
<Arresto del ventilatore>
Altro
SiT12-205
Parte 11
Appendice
1. Appendice ...........................................................................................228
1.1
1.2
1.3
1.4
Appendice
Schemi delle tubazioni – unità interne................................................. 228
Schemi delle tubazioni – unità esterne................................................ 232
Schemi elettrici – unità interne ............................................................ 235
Schemi elettrici – unità esterne ........................................................... 238
227
Appendice
SiT12-205
1. Appendice
1.1
Schemi delle tubazioni – unità interne
1.1.1 Unità a parete
FTK (X) 25 / 35AZVMB
UNITA INTERNA
SCAMBIATORE
DI CALORE
7,0CuT
7,9CuT
6,4CuT
TERMISTORE
SU SCAMBIATORE
6,4CuT
6,4CuT
VENTILATORE TANGENZIALE
TUBAZ. LOCALE
(6,4CuT)
M
MOTORE VENTILATORE
9,5CuT
TUBAZ. LOCALE
(9,5CuT)
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
4D033698
FTK (X) 50 / 60 / 71AZVMB
UNITA INTERNA
(7,9CuT)
SCAMBIATORE
DI CALORE
TERMISTORE
SU SCAMBIATORE
TUBAZ. LOCALE
(6,4CuT)
TUBAZ. LOCALE
(
CuT)
VENTILATORE
TANGENZIALE
M
FTX50AZVMB
FTK50AZVMB
MOTORE
VENTILATORE
FTX60AZVMB
12,7
FTK60AZVMB
(12,7CuT)
FTX71AZVMB
FTK71AZVMB
15,9
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
228
4D033700
Appendice
SiT12-205
Appendice
1.1.2 Unità canalizzabile
CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB
UNITA INTERNA
(6,4CuT)
SCAMBIATORE
DI CALORE
TUBAZ. LOCALE
(6,4CuT)
VENTILATORE
SIROCCO
TERMISTORE
SU
SCAMBIATORE
CDK25AZVMB
CDX35AZVMB
M
(
9,5
9,5
12,7
12,7
CDK35AZVMB
MOTORE
VENTILATORE
TUBAZ. LOCALE
(
CuT)
CDX25AZVMB
CDX50AZVMB
CDK50AZVMB
CuT)
CDX60AZVMB
CDK60AZVMB
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
4D033699
Appendice
229
Appendice
SiT12-205
1.1.3 Modello a pavimento
FVX 25 / 35AZVMB
UNITA INTERNA
SCAMBIATORE
DI CALORE
7,9CuT
M
VENTILATORE
TANGENZIALE
VENTILATORE
TANGENZIALE
TUBAZ. LOCALE
(6,4CuT)
MOTORE
VENTILATORE
M
7,0CuT
MOTORE
VENTILATORE
7,0CuT
GIUNTO A 3 PEZZI, SINGOLO
9,5CuT
TUBAZ. LOCALE
(9,5CuT)
TERMISTORE SU
SCAMBIATORE
GIUNTO A 3 PEZZI, SINGOLO
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
4D034714
FVX 50AZVMB
UNITA INTERNA
7,0CuT
4,8CuT
MUFFLER
SCAMBIATORE
DI CALORE
9,5CuT
4,8CuT
M
MOTORE
VENTILATORE
TANGENZIALE VENTILATORE
SILENZIATORE
M
TUBAZ. LOCALE
MOTORE
VENTILATORE
TANGENZIALE VENTILATORE
(6,4CuT)
TUBAZ. LOCALE
TERMISTORE SU
SCAMBIATORE
7,0CuT
7,0CuT
7,0CuT
9,5CuT
(12,7CuT)
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
230
4D020911A
Appendice
SiT12-205
Appendice
1.1.4 Unità doppia a pavimento /pensile a soffitto
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB
UNITA INTERNA
CuT)
(
SCAMBIATORE
DI CALORE
TUBAZ. LOCALE
(6,4CuT)
TERMISTORE
SU
SCAMBIATORE
VENTILATORE
SIROCCO
M
MOTORE VENTILATORE
TUBAZ. LOCALE
(
CuT)
(
CuT)
FLX25,35FLK25,35-
9,5
9,5
6,4
FLX50,60FLK50,60-
12,7
12,7
9,5
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
RISCALDAMENTO
4D034012
Appendice
231
Appendice
1.2
SiT12-205
Schemi delle tubazioni – unità esterne
4MK58AZVMB
UNIT¸ ESTERNA
SCAMBIATORE DI CALORE
TERMISTORE TEMPERATURA
ESTERNA (DOA)
9,5CuT
COLLETTORE
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLA)
EVA
6,4CuT
9,5CuT
FILTRO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLB)
EVB
6,4CuT
FILTRO
TERMISTORE SU
SCAMBIATORE (DE)
MOTORE CC
VENTILATORE
DISTRIBUTORE
TUBO CAPILLARE
M
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA LIQUIDO
FILTRO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLC)
EVC
6,4CuT
FILTRO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLD)
EVD
6,4CuT
FILTRO
LOCALE A
(6,4 CuT)
LOCALE B
(6,4 CuT)
LOCALE C
(6,4 CuT)
LINEA
LIQUIDO
LOCALE
LOCALE D
(6,4 CuT)
VENTILATORE
ELICOIDALE
7,9CuT
COLLETTORE
12,7CuT
12,7CuT
12,7CuT
TERMISTORE LINEA
DI MANDATA (DO)
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA GAS
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFREDDAMENTO
COMPRESSORE
12,7CuT
ACCUMULATORE
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGA)
LOCALE A
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGB)
LOCALE B
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGC)
LOCALE C
(12,7 CuT)
LINEA
GAS
LOCALE
TERMISTORE LINEA GAS (DGD)
LOCALE D
(12,7 CuT)
ACCUMULATORE
3D034514
4MK75AZVMB
UNIT¸ ESTERNA
SCAMBIATORE DI CALORE
TERMISTORE TEMPERATURA
ESTERNA (DOA)
9,5CuT
COLLETTORE
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLA)
EVA
6,4CuT
9,5CuT
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLB)
EVB
6,4CuT
SCAMBIATOR
DI CALORE
TERMISTORE(DE)
MOTORE CC
VENTILATORE
DISTRIBUTORE
TUBO CAPILLARE
M
FILTRO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLC)
EVC
6,4CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA LIQUIDO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLD)
EVD
6,4CuT
FILTRO
LOCALE A
(6,4 CuT)
LOCALE B
(6,4 CuT)
LOCALE C
(6,4 CuT)
LINEA
LIQUIDO
LOCALE
LOCALE D
(6,4 CuT)
VENTILATORE
ELICOIDALE
7,9CuT
COLLETTORE
12,7CuT
12,7CuT
12,7CuT
TERMISTORE LINEA
DI MANDATA (DO)
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
RAFFR.
COMPRESSORE
12,7CuT
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA GAS
ACCUMULATORE
ACCUMULATORE
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGA)
LOCALE A
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGB)
LOCALE B
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGC)
LOCALE C
(12,7 CuT)
LINEA
GAS
LOCALE
TERMISTORE LINEA GAS (DGD)
LOCALE D
(15,9 CuT)
3D034513
232
Appendice
SiT12-205
Appendice
4MK90AZVMB
UNIT¸ ESTERNA
SCAMBIATORE DI CALORE
TERMISTORE TEMPERATURA
ESTERNA (DOA)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLA)
EVA
7,9CuT
COLLETTORE
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
9,5CuT
7,9CuT
SCAMBIATORE
DI CALORE
TERMISTORE(DE)
9,5CuT
9,5CuT
LOCALE A
(6,4 CuT)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTER
LINEA LIQUIDO (DLB)
EVB
DISTRIBUTORE
MOTORE CC
VENTILATORE
LOCALE B
(6,4 CuT)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTER
LINEA LIQUIDO (DLC)
EVC
7,9CuT
LOCALE C
(6,4 CuT)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTER
LINEA LIQUIDO (DLD)
EVD
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA LIQUIDO
7,9CuT
TUBO CAPILLARE
LOCALE D
(6,4 CuT)
FILTER
M
9,5CuT
LINEA
LIQUIDO
LOCALE
FILTRO
VENTILATORE
ELICOIDALE
COLLETTORE
12,7CuT
7,9CuT
12,7CuT
12,7CuT
12,7CuT
12,7CuT
TERMISTORE LINEA
DI MANDATA (DO)
FLUSSO DEL REFRIGERANTE
COMPRESSORE
RAFFR.
ACCUMULATORE
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA GAS
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGA)
LOCALE A
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGB)
LOCALE B
(12,7 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGC)
LOCALE C
(15,9 CuT)
LINEA
GAS
LOCALE
TERMISTORE LINEA GAS (DGD)
LOCALE D
(15,9 CuT)
ACCUMULATORE
12,7CuT
3D034481A
3MX52AZVMB
UNIT¸ ESTERNA
COLLETTORE
SCAMBIATORE DI CALORE TERMISTORE TEMPERATURA
ESTERNA (DOA)
COLLETTORE
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLA)
EVA
6,4CuT
6,4CuT
9,5CuT
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLB)
EVB
6,4CuT
FILTRO
SCAMBIATORE
DI CALORE
TERMISTORE(DE)
MOTORE CC
VENTILATORE
DISTRIBUTORE SV
TUBO CAPILLARE
6,4CuT
M
12,7CuT
12,7CuT
7,9CuT
SILENZIATORE
COMPRESSORE
FILTRO
LINEA
LIQUIDO
LOCALE
LOCALE C
(6,4 CuT)
COLLETTORE
12,7CuT
ELETTROVALVOLA
DI INVERSIONE
TERMISTORE LINEA
DI MANDATA (DO)
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA LIQUIDO
LOCALE B
(6,4 CuT)
12,7CuT
VENTILATORE
ELICOIDALE
FLUSSO DEL
REFRIGERANTE
RAFFR.
RISC.
ELETTROVALVOLA
SBRINAMENTO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLC)
EVC
6,4CuT
LOCALE A
(6,4 CuT)
12,7CuT
12,7CuT
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA GAS
ACCUMULATORE
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGA)
LOCALE A
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGB)
LOCALE B
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGC)
LINEA
GAS
LOCALE
LOCALE C
(12,7 CuT)
ACCUMULATORE
3D034512
Appendice
233
Appendice
SiT12-205
4MX68AZVMB
UNIT¸ ESTERNA
COLLETTORE
SCAMBIATORE DI CALORE TERMISTORE TEMPERATURA
ESTERNA (DOA)
COLLETTORE
9,5CuT
MOTORE CC
VENTILATORE
DISTRIBUTORE SV
TUBO CAPILLARE
6,4CuT
M
LOCALE A
(6,4 CuT)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLB)
EVB
6,4CuT
6,4CuT
SCAMBIATORE
DI CALORE
TERMISTORE (DE)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLA)
EVA
6,4CuT
ELETTROVALVOLA
SBRINAMENTO
FILTRO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLC)
EVC
6,4CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA LIQUIDO
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLD)
EVD
6,4CuT
LOCALE B
(6,4 CuT)
LOCALE C
(6,4 CuT)
LOCALE D
(6,4 CuT)
FILTRO
12,7CuT
VENTILATORE
ELICOIDALE
12,7CuT
12,7CuT
COLLETTORE
12,7CuT
12,7CuT
ELETTROVALVOLA
DI INVERSIONE
SILENZIATORE
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGA)
LOCALE A
(9,5 CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGB)
LOCALE B
(9,5 CuT)
12,7CuT
7,9CuT
TERMISTORE LINEA
DI MANDATA (DO)
FLUSSO DEL
REFRIGERANTE
RAFFR.
RISC.
LINEA
LIQUIDO
LOCALE
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA GAS
ACCUMULATORE
COMPRESSORE
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGC)
LOCALE C
(12,7 CuT)
LINEA
GAS
LOCALE
TERMISTORE LINEA GAS (DGD)
LOCALE D
(12,7 CuT)
ACCUMULATORE
3D034511
4MX80AZVMB
UNIT¸ ESTERNA
SCAMBIATORE
DI CALORE
TERMISTORE (DE)
TUBO CAPILLARE
SV
7,9CuT
VALVOLA
A 4 VIE
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA LIQUIDO
ELETTROVALVOLA
9,5CuT
12,7CuT
12,7CuT
COMPRESSORE
ACCUMULATORE
12,7CuT
VALVOLA
INTERCETTAZ.
LINEA GAS
ACCUMULATORE
LOCALE B
(6,4 CuT)
LOCALE C
(6,4 CuT)
LINEA
LIQUIDO
LOCALE
LOCALE D
(AA CuT)
12,7CuT
TERMISTORE LINEA GAS (DGA)
LOCALE A
(AB CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGB)
LOCALE B
(AC CuT)
TERMISTORE LINEA GAS (DGC)
LOCALE C
(AD CuT)
LINEA
GAS
LOCALE
TERMISTORE LINEA GAS (DGD)
LOCALE D
(15,9 CuT)
12,7CuT
MODELLO
4MX80AZVMB
4MX80AVMA, 4MX80AVMC, 4MX80AVMT
234
12,7CuT
12,7CuT
7,9CuT
12,7CuT
LOCALE A
(6,4 CuT)
FILTRO
7,9CuT
FLUSSO DEL
REFRIGERANTE
RAFFR.
RISC.
7,9CuT
COLLETTORE
12,7CuT
SILENZIATORE
TERMISTORE LINEA
DI MANDATA (DO)
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLD)
EVD
FILTRO
6,4CuT
12,7CuT
7,9CuT
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLC)
EVC
7,9CuT
M
VENTILATORE
ELICOIDALE
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE
LINEA LIQUIDO (DLA)
EVA
VALVOLA MOTORIZZATA TERMISTORE FILTRO
LINEA LIQUIDO (DLB)
EVB
9,5CuT
7,9CuT
DISTRIBUTORE
MOTORE CC
VENTILATORE
COLLETTORE
6,4CuT
9,5CuT
12,7CuT
COLLETTORE
SCAMBIATORE DI CALORE TERMISTORE TEMPERATURA
ESTERNA (DOA)
7,9CuT
RICEVITORE
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
7,9CuT
AA
6,4
9,5
AB AC AD
9,5 9,5 12,7
9,5 12,7 15,9
3D034480A
Appendice
SiT12-205
1.3
Appendice
Schemi elettrici – unità interne
1.3.1 Unità a parete
FTK (X) 25 / 35AZVMB
PCB3
S36
S35
PCB1
H1
SENSORE
"INTELLIGENT
EYE"
Fu
3,15A
BLK
WHT
RED
GRN/
YLW
H2
S27
PCB2
(
S26
MORSETTO PER CONTROLLO
CENTRALIZZATO
)
C70
S21
H1P H2P H3P
S7
S1W
RICEVITORE
SEGNALI
t¡
t¡
R2T
M
M1S
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN LOCO.
ATTENZIONE
M
1~
t¡
S6
S32
→
esterno
S1
R1T
TELECOMANDO
A INFRAROSSI
H3
CIRCUITO DI
TRASMISSIONE
LED1 LED2 LED3
1
2
3
X1M
1
2
3
DOPO UN’INTERRUZIONE
DI CORRENTE, IL FUNZIONAMENTO
RIPRENDE AUTOMATICAMENTE
QUANDO L’ALIMENTAZIONE VIENE
RIPRISTINATA.
140¡C
M1F
H1P~H3P
: SPIA
M1F
: MOTORE VENTILATORE
M1S
: MOTORE DEL DEFLETTORE
PCB1~PCB3 : SCHEDA ELETTRONICA
R1T~R2T
: TERMISTORE
interno
: TERRA DI PROTEZIONE
C70 : CONDENSATORE DI MARCIA
FU : FUSIBILE
S1~S36
: CONNETTORE
S1W
: INTERRUTTORE FUNZIONAMENTO
X1M
: MORSETTIERA
3D033599
FTK (X) 50 / 60 / 71AZVMB
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN LOCO.
PCB3
S25
S24
PCB2
PCB1
H1
Fu
3,15A
LED LED LED
S37
1
2
3
X1M
1
BLK
WHT 2
3
RED
GRN
/YLW
S36
H1P H2P H3P
esterno
ATTENZIONE
DOPO UN’INTERRUZIONE
DI CORRENTE, IL FUNZIONAMENTO
RIPRENDE AUTOMATICAMENTE
QUANDO L’ALIMENTAZIONE VIENE
RIPRISTINATA.
H2
CIRCUITO DI
TRASMISSIONE
→
H3
FG
HA
PCB4
S21
S1W
FG
Fu
H1P~H3P
M1F
M1S,M2S
PCB1~PCB4
R1T~R2T
S1~S201
S1W
S201
S6
S27
RICEVITORE
SEGNALI
S26
S31
S32
t¡
t¡
R1T
R2T
TELECOMANDO
A INFRAROSSI
M
M1S
S8
X1M
M
M
M2S
M1F
:
:
:
:
:
:
:
:
:
MESSA A TERRA TELAIO
FUSIBILE
SPIA
MOTORE VENTILATORE
MOTORE DEL DEFLETTORE
SCHEDA ELETTRONICA
TERMISTORE
CONNETTORE
INTERRUTTORE
FUNZIONAMENTO
: MORSETTIERA
: TERRA DI PROTEZIONE
interno
3D033597
Appendice
235
Appendice
SiT12-205
1.3.2 Unità canalizzabile
CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB
H1
PCB1
PCB2
LED LED LED S1
Fu
3,15A
S26
H2
H1P H2P H3P
PER CONTROLLO
( MORSETTO
)
CENTRALIZZATO
C70
S21
S1W
CIRCUITO DI H3
TRASMISSIONE
BLK
WHT
RED
GRN / YLW
S32
t¡
t¡
R1T
R2T
TELECOMANDO
A INFRAROSSI
X11A
M
1~
interno
: TERRA DI PROTEZIONE
C70 : CONDENSATORE DI MARCIA
FU : FUSIBILE
esterno
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN LOCO.
DOPO UN’INTERRUZIONE
DI CORRENTE, IL FUNZIONAMENTO
RIPRENDE AUTOMATICAMENTE
QUANDO L’ALIMENTAZIONE VIENE
RIPRISTINATA.
S7
RTH1
→
ATTENZIONE
S1
RICEVITORE
SEGNALI
1
2
3
X1M
1
2
3
M1F
130¡C
H1P~H2P
M1F
PCB1~PCB2
R1T~R2T
S1~S32,RTH1,X11A
S1W
X1M
:
:
:
:
:
:
:
SPIA
MOTORE VENTILATORE
SCHEDA ELETTRONICA
TERMISTORE
CONNETTORE
INTERRUTTORE FUNZIONAMENTO
MORSETTIERA
3D033598
236
Appendice
SiT12-205
Appendice
1.3.3 Unità doppia a pavimento /pensile a soffitto
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB
PCB3
S25
PCB1
S24
S37
PCB2
S36
LED LED LED
H1
Fu
3,15A
H1P H2P H3P
H2
PCB4
C70
S1W
CIRCUITO DI
TRASMISSIONE
HA
RICEVITORE
SEGNALI
BLK
WHT
RED
GRN/
YLW
S26
S27
S21
S31
S32
t¡
t¡
R1T
R2T
H4
S7
H3
X1M
1
2
3
→
esterno
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN LOCO.
ATTENZIONE
H6
H5
1
2
3
DOPO UN’INTERRUZIONE
DI CORRENTE, IL FUNZIONAMENTO
RIPRENDE AUTOMATICAMENTE
QUANDO L’ALIMENTAZIONE VIENE
RIPRISTINATA.
interno
S6
X11A
X21A
: TERRA DI PROTEZIONE
PCB1~PCB4
C70
: CONDENSATORE DI MARCIA R1T~R2T
FU
: FUSIBILE
S6~S37, X11A, X21A
H1P~H3P : SPIA
S1W
M1F
: MOTORE VENTILATORE
M1S
: MOTORE DEL DEFLETTORE X1M
M
M
1~
t¡
M1S
TELECOMANDO
A INFRAROSSI
M1F
100¡C
: SCHEDA ELETTRONICA
: TERMISTORE
: CONNETTORE
: INTERRUTTORE
FUNZIONAMENTO
: MORSETTIERA
3D033909
1.3.4 Modello a pavimento
FVX 25 / 35 / 50AZVMB
PCB3
S26
3,15A
H1
FU
H2
S25
S2W(4)
S4W
CIRCUITO DI
TRASMISSIONE
PCB2
TELECOMANDO
A INFRAROSSI
BLK
WHT
RED
GRN/
YLW
H3
S7
S8
PCB1
FG
PCB4
S24
S23
H1P H2P H3P
S1W
RICEVITORE
SEGNALI
S6
M1S
S21
HA
M
S203
S204
S301
S43
S302
S31
L1S
interno
S202
M
S41
M2S
S201
S32
M
M1F
(MOTORE VENTILATORE SUP.)
M
M2F
(MOTORE VENTILATORE INF.)
S44
1
2→
3
X1M
1
2
3
esterno
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN
LOCO
: TERRA DI PROTEZIONE
FU
: FUSIBILE
H1P,H2P,H3P : SPIA
L1S
: FINECORSA
M1F,M2F
: MOTORE VENTILATORE
M1S
: MOTORE DEL DEFLETTORE
M2S
: MOTORE MANDATA ARIA INFERIORE
PCB1~PCB4 : SCHEDA ELETTRONICA
R1T,R2T
: TERMISTORE
S6~S302
: CONNETTORE
S1W
: INTERRUTTORE FUNZIONAMENTO
S2W(4)
: FINECORSA PORTATA D’ARIA VERSO L
S4W
: SELETTORE MANDATA ARIA
X1M
: MORSETTIERA
S42
R1T
R2T
3D034713
Appendice
237
Appendice
1.4
SiT12-205
Schemi elettrici – unità esterne
4MK58AZVMB / 4MK75AZVMB / 4MK90AZVMB
WHT
1
2
3
1 S102 5
MRD
1
8
1
A
S20 6
1
9
B
S21 6
1
C
S22
1
1
6
D
S23
6
1
2
3
S52
H5P H4P H3P H2P H1P
S5W
S2W
S1W
12
S2
M
M
M
M
Y1E
S4W
S3W
Z1C~Z3C
: NUCLEO DI FERRITE
X1M~X5M
: MORSETTIERA
Y1E~Y4E
: BOBINA VALVOLA D’ESPANSIONE ELETTRONICA
V2~V5
: VARISTORE
FU1,FU2,FU201 : FUSIBILE
HE,HL,HN
E,AC1,AC2
H1,H2,L1
L2,
: CONNETTORE
MRM10,MRM20
MRB,MRD
MRC/W
: RELØ MAGNETICO
R1T~R12T
: TERMISTORE
S2~S102
: CONNETTORE
H1P~H5P
: SPIA
MID1~MID2
: DISPOSITIVO INTERCONNESSIONE STAMPATO
L
N
S1W
S2W
S3W
S4W
S5W
SA1
PCB
DB1
M1C
M1F
L1R
Q1L
SPM
S71
1
S90
1
t
1
2
3
YLW
RED
BLU
BRN
N
M
3~
W
BRN
4
S34
V
Q1L
10
10
1
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
1
U
RED
S33
S40
4
8
S6
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
1
1
8
S72
PCB
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
X5M
1 S101 5
12
1
9
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
S51
S80
U
N
M1C
1
BLU
YLW
S31
1
5
1
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
LOCALE D
7
1
1
2
3
MRC W
WHT
7
MRB
WHT
X4M
1
2
3
3
1
TB4
10
S32
S91
WHT
RED
BLK
WHT
LOCALE C
S10
1
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
1
2
3
S11
1
BLK
X3M
CN14
1
5
t
V5
5
LOCALE B
R12T
FU2
3,15A
V
Y2E
S92
1
t
t
t
R3T R2T R1T
(ESTERNO) (MANDATA)
(CONDENSATORE)
Y4E
Y3E
6
8
t
t
S93
1
t
t
9
BLU
S15
1
MID1
1
2
3
W
TB5
BLU
X2M
1
2
3
TB6
GRY
CN11
1
GRN
LOCALE A
V
U
YLW
V2
SPM
-
BLK
P2
W
YLW
BLU
1~
BLK
BLK
~ -
M1F
M
GRY
H2
RED
CT1
AC2
HN
N1
P2
BRN
V3
N
7
RED
ALL UNIT¸
INTERNA
+
RED
~
+
RED
+
YLW
+
BRN
Z2C
H1
+
BLK
MRM10
30A SA1
BLU
BRN
ORG
WHT
GRY
AC1
RED
L2 P1
N1
L1
DB1
RED
WHT
ORG
BRN
BLU
MRM20
BLK
HL
L
E
P1
1
S70
MID2
3,15A
ORG
ORG
FU1
FU201
L1R
Z1C
HE
BLU
X1M
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN
LOCO
GRN
YLW
Z3C
GRN
YLW
GRY
ALIMENTAZIONE
~50Hz 220-240V
~60Hz 220-230V
t
t
t
R8T R9T R10T R11T R4T R5T R6T R7T
(LOCALE A) (LOCALE C)
(LOCALE A) (LOCALE C)
(LOCALE B) (LOCALE D)
(LOCALE B) (LOCALE D)
(LINEA GAS)
(LINEA LIQUIDO)
: FASE
: NEUTRO
: INTERRUTTORE ON/OFF FUNZIONAMENTO FORZATO (SW1)
: INTERRUTTORE SELEZIONE DELLA MODALIT¸
FUNZIONAMENTO FORZATO (SW2)
: CONTROLLO ERRORI DI CABLAGGIO (SW3)
: IMPOSTAZIONE "PRIORITY ROOM" (SW4) ABBINAMENTO DEI
: MODALIT¸ NOTTURNA (SW5)
MORSETTI DEL COMPR.
: SCARICATORE DI SOVRATENSIONI
U
: SCHEDA ELETTRONICA
N
V
: PONTE DI DIODI
: MOTORE DEL COMPRESSORE
W
: MOTORE VENTILATORE
: REATTORE
: PROTEZIONE SOVRACCARICO
: MODULO POTENZA
3D034315B
3MX52AZVMB
V2
S15
1
BLK
S51
12
1 S101 5
5
1
TB6
W
TB5
V
TB4
U
N
S52
H5P H4P H3P H2P H1P
S5W
S2W
S1W
Z1C~Z3C
: NUCLEO DI FERRITE
X1M~X4M
: MORSETTIERA
Y1E~Y3E
: BOBINA VALVOLA D’ESPANSIONE ELETTRONICA
V2~V5
: VARISTORE
FU1, FU2, FU201 : FUSIBILE
HE, HL, HN
E, AC1, AC2
H1, H2, L1
L2,
: CONNETTORE
MRM10, MRM20
MRB, MRD
MRC/W
: RELØ MAGNETICO
R1T~R12T
: TERMISTORE
S2~S102
: CONNETTORE
H1P~H5P
: SPIA
238
12
S3W
S80
1
9
1
8
1
S71
PCB
1
A
S20
6
1
B
S21
6
1
YLW
RED
BLU
BRN
M
V
N
3~
W
BRN
4
S34
U
RED
Q1L
10
10
S33
1 S40 4
8
S6
C
S22
6
M
M
M
Y1E
Y2E
Y3E
Y1S Y1R
S4W
1
1
1 S102 5
S2
8
M1C
1
BLU
YLW
S31
1
S90
t
1
S72
1
10
9
1
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
7
1
3
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
WHT
V
U
S32
1
MRD
7
W
CN14
1
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
1
2
3
S91
WHT
RED
BLK
3
X4M
S10
1
WHT
BLK
1
2
WHT
MRB
LOCALE C
S11
1
1
2
3
RED
BLK
WHT
3
X3M
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
1
2
5
t
V5
5
LOCALE B
R12T
FU2
3,15A
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
MID1
MRC W
3
1
2
3
RED
1
2
CN11
1
X2M
GRN
LOCALE A
SPM
BLK
BLK
-
BLU
BLK
GRY
~-
BLU
BLK
P2
P2
6
t
S92
1
t
t
8
t
t
R3T R2T R1T
R8T R9T R10T
(ESTERNO) (MANDATA) (LOCALE A) (LOCALE C)
(CONDENSATORE)
(LOCALE B)
(LINEA GAS)
STAMPATO
L
: FASE
MID1~MID2 : DISPOSITIVO INTERCONNESSIONE
N : NEUTRO
SPM
: MODULO POTENZA
S1W : INTERRUTTORE ON/OFF FUNZIONAMENTO FORZATO (SW1)
S2W : INTERRUTTORE SELEZIONE DELLA MODALIT¸ FUNZIONAMENTO FORZATO (SW2)
S3W : CONTROLLO ERRORI DI CABLAGGIO (SW3)
S4W : IMPOSTAZIONE "PRIORITY ROOM" (SW4)
S5W : MODALIT¸ NOTTURNA (SW5)
ABBINAMENTO DEI
SA1 : SCARICATORE DI SOVRATENSIONI
MORSETTI DEL COMPR.
Y1R : BOBINA ELETTROVALVOLA DI INVERSIONE
U
Y1S : BOBINA ELETTROVALVOLA SBRINAMENTO
N
V
PCB : SCHEDA ELETTRONICA
DB1 : PONTE DI DIODI
W
M1C : MOTORE DEL COMPRESSORE
M1F : MOTORE VENTILATORE
L1R : REATTORE
Q1L : PROTEZIONE SOVRACCARICO
S93
1
GRY
CT1 H2
AC2
HN
7
N1
N1
t
9
YLW
V3
+
1~
YLW
N
L1
RED
+
BRN
ALL’UNIT¸
INTERNA
DB1
+
~
+
M1F
M
BLK
YLW
+
RED
Z2C
H1
BLU
BRN
ORG
WHT
BRN
MRM10
S70
P1
BLK
AC1
RED
30A SA1
RED
GRY
MRM20
BLK
HL
FU1
E
1
MID2
3,15A
RED
ORG
L
FU201
L1R
Z1C
ORG
L2 P1
HE
WHT
ORG
BRN
BLU
X1M
GRN
YLW
BLU
Z3C
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN
LOCO
GRN
YLW
GRY
ALIMENTAZIONE
~50Hz 220-240V
~60Hz 220-230V
t
t
R4T R5T R6T
(LOCALE A) (LOCALE C)
(LOCALE B)
(LINEA LIQUIDO)
3D034314B
Appendice
SiT12-205
Appendice
4MX68 / 80AZVMB
YLW
30A SA1
CT1 H2
AC2
V2
5
U
3
1
2
3
1
S52
H5P H4P H3P H2P H1P
S5W
S2W
S1W
Z1C~Z3C
: NUCLEO DI FERRITE
X1M~X5M
: MORSETTIERA
Y1E~Y4E
: BOBINA VALVOLA D’ESPANSIONE ELETTRONICA
V2~V5
: VARISTORE
FU1, FU2, FU201 : FUSIBILE
HE, HL, HN
E, AC1, AC2
H1, H2, L1
L2,
: CONNETTORE
MRM10, MRM20
MRB, MRD
MRC/W
: RELØ MAGNETICO
R1T~R12T
: TERMISTORE
S2~S102
: CONNETTORE
H1P~H5P
: SPIA
Appendice
12
S2
9
1 S102 5
S3W
BLU
BRN
1
S71
PCB
1
A
S20
6
1
B
S21
6
C
1 S22
6
1
D
S23
6
S90
1
M
M
M
Y2E
W
Q1L
10
S33
1 S40 4
8
S6
M
Y1E
N
M
3~
10
BLU
8
RED
1
V
BRN
4
YLW
BRN
9
Y1S Y1R
S4W
RED
S34
1
S80
1
1
t
1
2
YLW
S31
1
5
1
8
RED
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
3
S72
1
U
RED
YLW
Y3E
Y4E
6
t
t
R3T R2T R1T
(ESTERNO) (MANDATA)
(CONDENSATORE)
L
: FASE
MID1~MID2 : DISPOSITIVO INTERCONNESSIONE STAMPATO
N : NEUTRO
SPM
: MODULO POTENZA
S1W : INTERRUTTORE ON/OFF FUNZIONAMENTO FORZATO (SW1)
S2W : INTERRUTTORE SELEZIONE DELLA MODALIT¸ FUNZIONAMENTO FORZATO (SW2)
S3W : CONTROLLO ERRORI DI CABLAGGIO (SW3)
S4W : IMPOSTAZIONE "PRIORITY ROOM" (SW4)
S5W : MODALIT¸ NOTTURNA (SW5)
ABBINAMENTO DEI
SA1 : SCARICATORE DI SOVRATENSIONI
MORSETTI DEL COMPR.
Y1R : BOBINA ELETTROVALVOLA DI INVERSIONE
U
Y1S : BOBINA ELETTROVALVOLA SBRINAMENTO
V
N
PCB : SCHEDA ELETTRONICA
DB1 : PONTE DI DIODI
W
M1C : MOTORE DEL COMPRESSORE
M1F : MOTORE VENTILATORE
L1R : REATTORE
Q1L : PROTEZIONE SOVRACCARICO
S92
1
t
t
t
S93
1
8
BLK
S101
TB4
M1C
1
BLU
RED
1
V
BRN
12
W
TB5
10
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
S51
CN14
1
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
X5M
7
TB6
N
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
WHT
1
V
U
WHT
YLW
ORG
BLU
BRN
RED
LOCALE D
1
WHT
W
S32
S91
RED
BLK
3
S10
1
WHT
X4M
1
2
3
WHT
7
BLK
1
2
3
5
t
V5
BLK
S11
1
+
P2
P2
SPM
+
M
1~
R12T
FU2
3,15A
MRB
X3M
7
1
2
-
+
N1
GRY
S15
1
MID1
MRD
1
2
3
RED
BLK
WHT
LOCALE C
BLK
CN11
1
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
BLU
1
2
3
+
X2M
5
LOCALE B
~ -
BLU
L2 P1
N1
L1
RED
WHT
ORG
BRN
BLU
BLK
MRC W
3
HN
BLK
1
2
V3
RED
LOCALE A
N
GRN
ALL’UNIT¸
INTERNA
DB1
+
~
M1F
t
t
9
t
BLU
Z2C
H1
BLU
BRN
ORG
WHT
YLW
MRM10
RED
GRY
E
AC1
RED
P1
BLK
HL
FU1
MRM20
ORG
1
S70
MID2
3,15A
BLK
BLK
ORG
L
FU201
L1R
Z1C
HE
X1M
GRY
GRN
YLW
BLU
Z3C
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
BLK
COLLEGAMENTI
ELETTRICI IN
LOCO
GRN
YLW
GRY
ALIMENTAZIONE
~50Hz 220-240V
~60Hz 220-230V
t
t
R8T R9T R10T R11T R4T R5T R6T R7T
(LOCALE A) (LOCALE C)
(LOCALE A) (LOCALE C)
(LOCALE B) (LOCALE D)
(LOCALE B) (LOCALE D)
(LINEA GAS)
(LINEA LIQUIDO)
3D034312B
239
Appendice
SiT12-205
240
Appendice
SiT12-205
Indice
Numeri
Stand-by di 3 minuti ...............................................57
Controllo tridimensionale della distribuzione
dell'aria ............................................................37
A
A1 .........................................................................137
A5 ................................................................ 138, 146
A6 .........................................................................140
Alette con ampio angolo di oscillazione, deflettore ad
alette verticali e oscillazione automatica .........38
Arresto di funzionamento dovuto a rilevamento di
errore trasformatore di corrente. ...................157
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in
ingresso. .......................................................151
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in
uscita. ............................................................165
Arresto dovuto a sovraccarico del compressore ..148
Arresto dovuto ad aumento di temperatura
quadro elettrico .............................................161
Arresto dovuto ad un guasto del sensore stato
operativo .......................................................156
Arresto dovuto all'intervento della protezione
antigelo .........................................................146
Arresto dovuto all'intervento della protezione
antigelo o del controllo alta pressione ...........138
Arresto per aumento di temperatura aletta
radiante .........................................................163
Arresto per guasto motore ventilatore (motore CC),
o simile. .........................................................140
Arresto per guasto termistore, o simile. ...............159
Arresto per intervento protezione antigelo in altri
locali / tensioni interne ed esterne non compatibili
/ abbinamento non corretto di unità interne/
esterne ..........................................................170
Arresto per quantità insufficiente di gas ...............167
Arresto per rilevamento anomalia termistore,
o simile. .........................................................142
Arresto per rilevamento tensione troppo bassa ...169
Arresto provocato dall'intervento del circuito di
controllo temperatura della linea di mandata. 155
B
Blocco compressore ............................................149
Blocco modalità raffreddamento/riscaldamento .....72
Blocco ventilatore motore CC ..............................150
C
C4 ........................................................................142
C9 ........................................................................142
Codici d’errore e descrizione del guasto ..............134
Comando della valvola a quattro vie (solo per
modelli a pompa di calore) ..............................57
Compensazione della valvola a quattro vie
(solo per modelli a pompa di calore) ...............57
Indice
Conferma ricezione segnale ................................. 39
Controllare l'impianto frigorifero delle unità con
Inverter ......................................................... 177
Controlli di manutenzione .................................... 133
Controllo all’avvio/al cambio del locale con l'unità in
funzione. ........................................................ 64
Controllo centralizzato ................................. 223, 226
Controllo del condensatore elettrolitico del circuito
principale ...................................................... 179
Controllo del sottoraffreddamento (SC) (solo per
modelli a pompa di calore). ............................ 65
Controllo del transistor di potenza ....................... 178
Controllo del ventilatore ........................................ 60
Controllo dell'impulso della velocità di rotazione sulla
scheda elettronica dell'unità esterna ............ 179
Controllo della corrente in ingresso ....................... 58
Controllo della forma d’onda della tensione di
alimentazione ............................................... 177
Controllo della linea di ventilazione dell'unità esterna
(con motore CC) .......................................... 176
Controllo della pressione di mandata .................. 176
Controllo della protezione antigelo durante il
raffreddamento ............................................... 59
Controllo della temperatura della linea di mandata 58
Controllo della temperatura target della linea di
mandata ......................................................... 65
Controllo delle condizioni d’installazione ............. 175
Controllo errori di cablaggio .................................. 68
Controllo in caso di cambio della frequenza ......... 66
Controllo in caso di scollegamento del termistore sulla
linea di mandata ............................................. 65
Controllo in caso di temperatura eccessiva della linea
di mandata ..................................................... 64
Controllo in frequenza ..................................... 34, 55
Controllo isotermico della linea del gas durante il
raffreddamento ............................................... 64
Controllo mancanza di gas .................................... 66
Controllo protezione surriscaldamento (solo per
modelli a pompa di calore) ............................. 59
Controllo resistenza termistore ........................... 174
Controllo sbrinamento (solo per modelli a pompa di
calore). ........................................................... 60
Controllo valvola d'espansione elettronica .... 62, 172
Controllo velocità ventilatore per unità interne ...... 38
D
Diffusore ad alte prestazioni .................................. 36
Display di diagnostica a LED ................................ 42
Display digitale di diagnostica ............................... 42
E
E5
E6
E7
E8
........................................................................ 148
........................................................................ 149
........................................................................ 150
........................................................................ 151
i
SiT12-205
EA ........................................................................153
Elenco delle funzioni
Modelli a pompa di calore ..................................4
Modelli solo raffreddamento ..............................2
Errore di trasmissione segnali (tra unità interne ed
esterne) .........................................................144
F
F3 .........................................................................155
Filtro antimuffa .......................................................39
Filtro purificatore dell'aria .......................................39
Funzionamento AUTO · DEUMIDIFICAZIONE·
RAFFREDDAMENTO · RISCALDAMENTO·
VENTILAZIONE ..............................................93
Funzionamento automatico (solo modelli a pompa di
calore) .............................................................41
Funzione 2 di protezione dall’umidità .....................60
Funzione del termistore
Termistore dello scambiatore di calore unità
esterna (DCB) .....................................49
Termistore linea del gas (DGN) ................ 49, 51
Termistore linea del liquido della sezione interna
(DLN) ..................................................50
Termistore linea di mandata (DOT) .......... 49, 51
Termistore scambiatore di calore esterno
(DCB) ..................................................51
Termistore scambiatore di calore interno
(DCN) .......................................... 50, 52
Funzione deumidificazione ....................................40
Funzione di avviamento ad aria calda (solo a pompa
di calore) .........................................................40
Funzione di prevenzione dell'accumulo di condensa
sul raccordo ....................................................71
Funzione di protezione del compressore ...............57
Funzione di rilevamento tensione ..........................71
Funzione INTELLIGENT EYE ..............................107
Funzione JIS ..........................................................70
Funzione preriscaldamento ....................................57
Funzione preriscaldamento (solo modelli a pompa di
calore) .............................................................40
Funzione SILENT UNITÀ ESTERNA ...................104
Funzione TIMER ..................................................109
Unità esterne ................................................ 136
Unità interne ................................................. 135
Interruttore ON/OFF sull'unità interna ................... 46
J
J3
J6
J8
J9
........................................................................ 159
........................................................................ 159
........................................................................ 159
........................................................................ 159
L
L3 ........................................................................ 161
L4 ........................................................................ 163
L5 ........................................................................ 165
Limitazione alta pressione a bassa frequenza (solo
modelli a pompa di calore) ............................. 61
Limite di apertura della valvola di espansione
elettronica ...................................................... 64
M
Metodo di funzionamento singolo dell'unità (quando
due unità sono installate in un locale) .. 223, 225
Modalità "Home Leave" ......................................... 44
Modalità di controllo .............................................. 54
Modalità funzionamento forzato (solo modelli a
pompa di calore). ........................................... 67
Modalità Home Leave ......................................... 105
Modalità notturna .................................................. 41
Modalità POWERFUL ......................................... 103
Modalità Powerful ............................................ 44, 71
Modalità Powerful con Inverter .............................. 45
N
Nomi dei componenti
FTK (X) 25 / 35 ............................................... 75
FTK (X) 50 / 60 / 71 ...................... 78, 81, 84, 87
Nota per sistemi Multi .......................................... 111
O
Orientamento del sensore di movimento Intelligent
Eye. .............................................................. 224
P
G
Griglia lavabile .......................................................46
Guasto alimentazione interno/esterno .................145
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda .143
H
H6 ........................................................................156
H8 ........................................................................157
H9 ........................................................................159
I
Impostazione della funzione Priority Room ............71
Individuazione ed eliminazione guasti .................126
Individuazione ed eliminazione guasti con gli
indicatori LED ................................................131
Individuazione ed eliminazione guasti con la spia di
funzionamento ..............................................130
Individuazione guasti
Indice
P4 ........................................................................ 159
Parti strutturali principali ........................................ 48
Posizione della spia di funzionamento ................ 130
Prevenzione del congelamento interno ................. 67
Problemi e misure correttive ............................... 132
Prova di funzionamento tramite il telecomando (solo
modelli a pompa di calore) ................... 222, 225
R
Recupero olio ........................................................ 64
Regolazione della direzione del flusso d'aria
FTK (X) 25 / 35 ............................................... 95
Riavvio automatico ................................................ 42
Rilev. malfunzionamento sensore ......................... 66
Rilevamento di sovraccarichi e sovracorrenti ........ 66
S
Scheda di controllo ................................................ 29
ii
SiT12-205
Scheda display .......................................................29
Scheda elettronica guasta ...................................137
Schema elettrico dei connettori della scheda
elettronica e relativi nomi
Serie 4MK58 / 75 / 90AZ, 3MX52, 4MX68 / 80AZ
.............................................................32
Serie CDK25 / 35 / 50 / 60AZ, CDX25 / 35 / 50 /
60AZ ...................................................29
Serie FTK25/35AZ, Serie FTX25/35AZ ...........24
Serie FTK50 / 60 / 71AZ, FTX50 / 60 / 71AZ,
FLK25 / 35 / 50 / 60AZ, FLX25 / 35 / 50 /
60AZ ...................................................27
Serie FVX25 / 35 / 50AZ ..................................30
Selettore modalità deumidificazione ........... 223, 226
Sensore di movimento Intelligent Eye ....................42
Serie ARC433 ......................................................133
Specifiche
Unità Esterne – Pompa di calore .....................20
Unità esterne – Solo raffreddamento ...............13
Unità interne – Pompa di calore ......................15
Unità interne – Solo raffreddamento ..................8
U
U0 ........................................................................167
U2 ........................................................................169
U3 ........................................................................170
U4 ........................................................................144
UA ............................................................... 145, 170
UH ........................................................................170
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
Rimozione del materiale fonoassorbente ......215
Smontaggio dei motori ventilatore .................214
Smontaggio dei pannelli esterni ....................206
Indice
Smontaggio del compressore ....................... 220
Smontaggio del quadro elettrico ................... 207
Smontaggio dell'elettrovalvola e del resistore di
shunt ................................................ 219
Smontaggio della bobina della valvola a 4 vie,
dell'elettrovalvola, della valvola di
espansione e il termistore ................ 216
Smontaggio della scheda elettronica ............ 211
Smontaggio della valvola a 4 vie,
dell'elettrovalvola e del resistore di
shunt ................................................ 218
Unità esterna (classe 80 / 90)
Rimozione del materiale fonoassorbente e del
reattore ............................................ 198
Smontaggio dei motori ventilatore ................ 196
Smontaggio dei pannelli esterni .................... 182
Smontaggio del compressore ....................... 204
Smontaggio del quadro elettrico ................... 186
Smontaggio del resistore di shunt ................ 201
Smontaggio del ventilatore elicoidale ........... 185
Smontaggio dell'elettrovalvola e della valvola a
4 vie ................................................. 202
Smontaggio della scheda elettronica ............ 193
Smontaggio della valvola d'espansione
elettronica e del termistore .............. 198
V
Valvola a quattro vie difettosa ............................. 153
Valvola di espansione elettronica completamente
chiusa ............................................................. 64
Verificare il funzionamento della valvola a quattro
vie ................................................................ 173
Verificare la tensione del condensatore .............. 178
iii
SiT12-205
Indice
iv
SiT12-205
Disegni e diagrammi
di flusso
Numeri
Serie 4MK58 / 75 / 90AZ, 3MX52, 4MX68 / 80AZ
Scheda elettronica (scheda di controllo) .........32
A
Alette con ampio angolo di oscillazione, deflettore ad
alette verticali e oscillazione automatica ................38
ampiezza di oscillazione ........................................37
Arresto di funzionamento dovuto a rilevamento di
errore trasformatore di corrente. ..........................157
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in
ingresso. ..............................................................151
Arresto dovuto a rilevamento di sovracorrente in
uscita. ...................................................................165
Arresto dovuto a sovraccarico del compressore ..148
Arresto dovuto ad aumento di temperatura quadro
elettrico ................................................................161
Arresto dovuto ad un guasto del sensore stato
operativo ..............................................................156
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo
..............................................................................146
Arresto dovuto all'intervento della protezione antigelo
o del controllo alta pressione ...............................138
Arresto per aumento di temperatura aletta radiante ..
163
Arresto per guasto motore ventilatore (motore CC),
o simile. ................................................................140
Arresto per guasto termistore, o simile. ...............159
Arresto per intervento protezione antigelo in altri locali
/ tensioni interne ed esterne non compatibili /
abbinamento non corretto di unità interne/esterne ....
170
Arresto per quantità insufficiente di gas ...............167
Arresto per rilevamento anomalia termistore, o simile.
..............................................................................142
Arresto per rilevamento tensione troppo bassa ...169
Arresto provocato dall'intervento del circuito di
controllo temperatura della linea di mandata. ......155
B
Blocco compressore ............................................149
Blocco modalità raffreddamento/riscaldamento .....72
Blocco ventilatore motore CC ..............................150
C
Caratteristiche dell'Inverter ....................................35
Controllare l'impianto frigorifero delle unità con
Inverter .................................................................177
Controllo automatico del flusso dell'aria in
raffreddamento .......................................................39
Controllo automatico del flusso dell'aria in
riscaldamento .........................................................39
Disegni e diagrammi di flusso
Controllo centralizzato ......................................... 226
Controllo centralizzato
(per KRC72, KRP413A1S) .................................. 223
Controllo continuità elettrica del finecorsa .......... 171
Controllo del condensatore elettrolitico del circuito
principale ............................................................. 179
Controllo del transistor di potenza ....................... 178
Controllo dell'impulso della velocità di rotazione sulla
scheda elettronica dell'unità esterna ................... 179
Controllo della corrente in ingresso ....................... 58
Controllo della forma d’onda della tensione di
alimentazione ...................................................... 177
Controllo della linea di ventilazione dell'unità esterna
(con motore CC) .................................................. 176
Controllo della pressione di mandata .................. 176
Controllo della protezione antigelo durante il
raffreddamento ...................................................... 59
Controllo della temperatura della linea di mandata 58
Controllo della temperatura target della linea di
mandata ................................................................ 65
Controllo delle condizioni d’installazione ............. 175
Controllo errori di cablaggio .................................. 68
Controllo in frequenza ..................................... 34, 55
Controllo mancanza di gas .................................... 66
Controllo N. 01 .................................................... 171
Controllo N. 03 .................................................... 171
Controllo N. 10 .................................................... 177
Controllo N. 11 .................................................... 177
Controllo N. 12 .................................................... 178
Controllo N. 13 .................................................... 178
Controllo N. 14 .................................................... 179
Controllo N. 15 .................................................... 179
Controllo N. 2 ...................................................... 171
Controllo N. 4 ...................................................... 172
Controllo N. 5 ...................................................... 173
Controllo N. 6 ...................................................... 174
Controllo N. 7 ...................................................... 175
Controllo N. 8 ...................................................... 176
Controllo N. 9 ...................................................... 176
Controllo protezione surriscaldamento (solo per
modelli a pompa di calore) .................................... 59
Controllo resistenza termistore ........................... 174
Controllo sbrinamento (solo per modelli a pompa di
calore). .................................................................. 60
Controllo uscita connettore motore ventilatore .... 171
Controllo valvola d'espansione elettronica .......... 172
Dettagli ............................................................ 63
Controllo velocità ventilatore per unità interne ...... 38
D
Direzione orizzontale
riscaldamento, raffreddamento ....................... 36
Direzione verticale
v
SiT12-205
raffreddamento, deumidificazione,
ventilazione .........................................36
riscaldamento ..................................................36
Nota per sistemi Multi .......................................... 111
O
E
Orientamento del sensore di movimento Intelligent
Eye. ..................................................................... 224
Errore di trasmissione segnali (tra unità interne
ed esterne) ...........................................................144
P
F
Flusso dell'aria orientabile con 5 posizioni .............37
Funzionamento AUTO · DEUMIDIFICAZIONE·
RAFFREDDAMENTO · RISCALDAMENTO·
VENTILAZIONE .....................................................93
Funzionamento automatico (solo modelli a pompa
di calore)
Descrizione dettagliata ....................................41
Funzione deumidificazione ....................................40
Funzione di protezione del compressore ...............57
Funzione INTELLIGENT EYE ..............................107
Funzione preriscaldamento (solo modelli a pompa di
calore) ....................................................................40
Funzione SILENT UNITÀ ESTERNA ...................104
Funzione TIMER ..................................................109
Funzioni dei termistori
modelli a pompa di calore ................................49
modelli solo raffreddamento ............................51
G
Gradini di controllo .................................................39
Guasto alimentazione interno/esterno .................145
Guasto motore azionamento/finecorsa serranda .143
I
I movimenti (ad esempio: in raffreddamento) ........43
Impostazione della funzione Priority Room ............71
Individuazione ed eliminazione guasti .................126
Individuazione ed eliminazione guasti con gli
indicatori LED .......................................................131
Interruttore ON/OFF sull'unità interna ....................46
L
Limitazione alta pressione a bassa frequenza
(solo modelli a pompa di calore) ............................61
M
Manutenzione e pulizia FTK (X) 25 / 35 ...............113
Metodo di funzionamento singolo dell'unità (quando
due unità sono installate in un locale) ......... 223, 225
Modalità "Home Leave" ..........................................44
Modalità di controllo ...............................................54
Modalità Home Leave ..........................................105
Modalità notturna
raffreddamento ................................................42
riscaldamento ..................................................42
Modalità POWERFUL ..........................................103
Modalità Powerful con Inverter ..............................45
N
Nomi dei componenti
FTK (X) 25 / 35 ................................................75
FTK (X) 50 / 60 / 71 ...................... 78, 81, 84, 87
Disegni e diagrammi di flusso
Parti strutturali principali
modelli a pompa di calore ............................... 48
modelli solo raffreddamento ........................... 48
Posizione della spia di funzionamento ................ 130
Prova di funzionamento tramite il telecomando (solo
modelli a pompa di calore) .......................... 222, 225
Prova di funzionamento tramite telecomando ..... 222
R
Regolazione della direzione del flusso d'aria
FTK (X) 25 / 35 ............................................... 95
Rilevamento tramite sensore di movimento .......... 43
S
Scheda elettronica guasta ................................... 137
Schemi delle tubazioni
3MX52AZVMB .............................................. 233
4MK58AZVMB .............................................. 232
4MK75AZVMB .............................................. 232
4MK90AZVMB .............................................. 233
4MX68AZVMB .............................................. 234
4MX80AZVMB .............................................. 234
CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB .................. 229
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB ................... 231
FTK (X) 25 / 35AZVMB ................................. 228
FTK (X) 50 / 60 / 71AZVMB .......................... 228
FVX 25 / 35AZVMB ...................................... 230
FVX 50AZVMB ............................................. 230
Schemi elettrici
3MX52AZVMB .............................................. 238
4MK58AZVMB / 4MK75AZVMB /
4MK90AZVMB ................................. 238
4MX68 / 80AZVMB ....................................... 239
CDK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB .................. 236
FLK (X) 25 / 35 / 50 / 60AZVMB ................... 237
FTK (X) 25 / 35AZVMB ................................. 235
FTK (X) 50 / 60 / 71AZVMB .......................... 235
FVX 25 / 35 / 50AZVMB ............................... 237
Sensore di movimento Intelligent Eye ................... 42
sequenza delle oscillazioni .................................... 37
Serie ARC433 ..................................................... 133
Serie CDK25 / 35 / 50 / 60A, CDX25 / 35 / 50 / 60AZ
Scheda di controllo – Dettaglio (scheda1) ...... 29
scheda display - Dettaglio (scheda 2) ............. 29
Serie FTK25/35AZ, serie FTX25/35AZ
dettaglio scheda .............................................. 26
Scheda ............................................................ 25
Serie FTK50 / 60 / 71AZ-, FTX50 / 60 / 71AZ-, FLK25
/ 35 / 50 / 60AZ-, FLX25 / 35 / 50 / 60AZ
Scheda elettronica (1)
(scheda di controllo 1) – Dettaglio ..... 27
Scheda elettronica (2)
(scheda alimentazione 2) ................... 28
Scheda elettronica (3) (scheda display 3) ...... 28
vi
SiT12-205
scheda elettronica (4) (scheda ricezione
segnali 4) ............................................28
Serie FVX25 / 35 / 50AZ
Scheda elettronica (1) (scheda di
alimentazione 1) .................................30
Scheda elettronica (2) (scheda di controllo 2)
(3) (scheda display 3) (4) (scheda
ricezione segnali 4) .............................31
U
Unità esterna (classe 52 / 58 / 68 / 75)
rimozione del materiale fonoassorbente ........215
smontaggio dei motori ventilatore ..................214
smontaggio dei pannelli esterni .....................206
smontaggio del compressore ........................220
smontaggio del quadro elettrico ....................207
smontaggio dell'elettrovalvola e del resistore di
shunt .................................................219
smontaggio della bobina della valvola a 4 vie,
dell'elettrovalvola, della valvola di
espansione e il termistore .................216
smontaggio della scheda elettronica .............211
Disegni e diagrammi di flusso
smontaggio della valvola a 4 vie,
dell'elettrovalvola e del resistore di
shunt ................................................ 218
Unità esterna (classe 80 / 90)
rimozione del materiale fonoassorbente
e del reattore .................................... 198
smontaggio dei motori ventilatore ................. 196
smontaggio dei pannelli esterni .................... 182
smontaggio del compressore ........................ 204
smontaggio del quadro elettrico .................... 186
smontaggio del resistore di shunt ................. 201
smontaggio del ventilatore elicoidale ............ 185
smontaggio dell'elettrovalvola e della valvola a 4
vie .................................................... 202
smontaggio della scheda elettronica ............ 193
smontaggio della valvola d'espansione elettronica
e del termistore ................................ 198
V
Valvola a quattro vie difettosa ............................. 153
Verificare il funzionamento della valvola a quattro
vie ........................................................................ 173
Verificare la tensione del condensatore .............. 178
vii
SiT12-205
Disegni e diagrammi di flusso
viii
Daikin Europa N.V. ha ricevuto l'omologazione LRQA
per il suo Sistema di Gestione della Qualità in
conformità allo standard ISO9001. Lo standard
ISO9001 garantisce l'implementazione di procedure di
controllo della qualità nelle fasi di progettazione,
sviluppo, fabbricazione dei prodotti, nonché nei servizi
ad essi collegati.
Le unità Daikin sono conformi alle norme Europee che
garantiscono la sicurezza del prodotto.
ISO14001 assicura un efficace sistema di gestione
ambientale in grado di proteggere la salute delle
persone e l'ambiente dall'impatto potenziale dovuto
alle nostre attività, prodotti e servizi, e di aiutare a
conservare e migliorare la qualità dell'ambiente.
Daikin Europe N.V. ha aderito al Programma di
Certificazione EUROVENT. I prodotti sono conformi a
quanto riportato nella Guida EUROVENT dei Prodotti
Certificati.
Zandvoordestraat 300
B-8400 Ostenda - Belgio
Internet: http://www.daikineurope.com
SiT12-205 • 08/2003
Preparato in Belgio da Vanmelle
Le specifiche sono soggette a modifiche senza preavviso
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement