Guida dell`utente

Guida dell`utente
Guida dell'utente
IND231/IND236
Terminale di pesata
Servizio
IND231/IND236
Terminale di pesata
Manutenzione necessario per prestazioni affidabili
Grazie per aver scelto la qualità e la precisione di METTLER TOLEDO. Utilizzando questo nuovo
dispositivo in modo appropriato, nel rispetto delle istruzioni del manuale e della regolazione e della
manutenzione regolare offerti dal nostro team di assistenza addestrato in fabbrica, il funzionamento
rimarrà affidabile e preciso, proteggendo l'investimento. Non esiti a contattarci per un contratto di
servizio personalizzato per le sue esigenze e il suo budget. Ulteriori informazioni sono reperibili sul
sito Web www.mt.com/service.
I metodi che consentono di massimizzare le prestazioni dell'investimento sono svariati:
1. Registri il prodotto: la invitiamo a registrare il prodotto sul sito www.mt.com/productregistration
e sarà contattato in caso di miglioramenti, aggiornamenti e notifiche importanti.
2. Per assistenza contatti METTLER TOLEDO: il valore della misurazione è proporzionale alla sua
precisione – una bilancia non regolata può diminuire la qualità, ridurre i profitti e aumentare la
responsabilità Assistenza tempestiva da parte di METTLER TOLEDO garantisce precisione,
ottimizzano il funzionamento e la durata del dispositivo.
a. Installazione, configurazione, integrazione e addestramento: I nostri addetti all’assistenza
sono esperti addestrati in fabbrica sui dispositivi di pesatura. Ci accertiamo che il
dispositivo di pesatura sia pronto per la produzione, tempestivamente e in modo
conveniente e che il personale sia opportunamente addestrato.
b. Documentazione della regolazione iniziale: I requisiti ambientali e applicativi di
installazione sono unici per ogni bilancia industriale e le prestazioni devono essere testate
e certificate. I nostri servizi di calibrazione e l'accuratezza dei documenti certificati
garantiscono la qualità di produzione e un sistema di qualità con record delle prestazioni.
c. Manutenzione periodica di regolazione: Il contratto del Servizio di regolazione offre una
garanzia costante nel processo di pesatura e la documentazione di conformità ai requisiti.
Offriamo una serie di piani di assistenza programmati per soddisfare le esigenze e
determinati in base al budget.
© METTLER TOLEDO 2014
Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta o trasmessa in alcuna forma o mediante
alcun mezzo, elettronico o meccanico, incluse fotocopie o registrazione, per nessuno scopo senza
espresso consenso scritto della METTLER TOLEDO.
Diritti limitati del governo USA: questa documentazione è fornita con diritti limitati.
Copyright 2014 METTLER TOLEDO. Questa documentazione contiene informazioni proprietarie
della METTLER TOLEDO. Non può essere copiata interamente o in parte senza il consenso scritto
della METTLER TOLEDO.
La METTLER TOLEDO si riserva il diritto di apportare miglioramenti o modifiche al prodotto o al
manuale senza preavviso.
COPYRIGHT
METTLER TOLEDO è un marchio registrato di Mettler-Toledo, LLC. Tutti gli altri marchi o nomi di
prodotto sono marchi delle rispettive società.
®
LA METTLER TOLEDO SI RISERVA IL DIRITTO DI APPORTARE MIGLIORAMENTI O MODIFICHE
SENZA PREAVVISO
Avviso su FCC
Questo dispositivo è conforme alla Parte 15 delle norme FCC e ai requisiti di interferenza radio del
Canadian Department of Communications. Il funzionamento è soggetto alle seguenti condizioni:
(1) questo dispositivo potrebbe non causare interferenze dannose e (2) deve accettare qualunque
interferenza, incluse quelle che potrebbero causare effetti indesiderati.
Questa apparecchiatura è stata collaudata e ritenuta conforme ai limiti per un dispositivo digitale di
Classe A, in conformità con la Parte 15 delle norme FCC. Questi limiti sono previsti per fornire una
protezione adeguata contro le interferenze dannose quando l'apparecchiatura viene azionata in un
ambiente commerciale. Quest'apparecchiatura genera, utilizza e può irradiare energia in
radiofrequenza e, se non viene installata e utilizzata in conformità con il manuale di istruzioni,
potrebbe causare interferenze dannose con le comunicazioni radio. Il funzionamento di
quest'apparecchiatura in un'area residenziale potrebbe causare interferenze dannose, nel qual
caso all'utente sarà richiesto di correggere le interferenze a sue spese.
La dichiarazione di conformità si trova nel CD di documentazione.
Dichiarazione di conformità RoHS
La maggior parte dei nostri prodotti rientrano nelle categorie 8 e 9. Queste categorie non rientrano
attualmente nell’ambito della Direttiva 2002/95/EG (RoHS) del 27 gennaio 2003. Se i nostri
prodotti sono intesi per essere utilizzati con altri prodotti che rientrano nell’ambito della direttiva
RoHS, è necessario negoziare contrattualmente in sede separata i requisiti di conformità.
I prodotti che rientrano nelle categorie 1-7 e 10 saranno conformi con la direttiva RoHS europea
non posteriore al 1 luglio 2006.
Se non è possibile sostituire per motivi tecnici le sostanze non conformi al RoHS in uno dei
prodotti, secondo quanto richiesto, intendiamo informare i clienti in modo tempestivo.
Indicazione relativa alle sostanze dannose
Non adoperiamo direttamente materiali dannosi, come ad esempio amianto, sostanze radioattive o
composti a base di arsenico. Comunque, acquistiamo i componenti da parti terze e possono
contenere alcune di queste sostanze in quantità molto ridotte.
Precauzioni
•
PRIMA di utilizzare o sottoporre a manutenzione questa apparecchiatura, LEGGERE questo
manuale e SEGUIRE attentamente le istruzioni.
•
CONSERVARE questo manuale per utilizzo futuro.
AVVERTENZA
PER UNA PROTEZIONE CONTINUA CONTRO IL RISCHIO DI SCOSSE ELETTRICHE, COLLEGARE
LA VERSIONE CA DEL TERMINALE IND231/IND236 SOLO A UNA PRESA CORRETTAMENTE
MESSA A TERRA. NON RIMUOVERE IL POLO DI TERRA.
AVVERTENZA
LA MANUTENZIONE DEL TERMINALE DEVE ESSERE ESEGUITA SOLO DA PERSONALE
QUALIFICATO. PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE DURANTE L'ESECUZIONE DI CONTROLLI,
PROVE E REGOLAZIONI QUANDO IL DISPOSITIVO È ACCESO. IL MANCATO RISPETTO DI
QUESTE PRECAUZIONI POTREBBE CAUSARE DANNI A PERSONE E/O COSE.
AVVERTENZA
NON UTILIZZARE L’IND231/IND236 ALL’INTERNO DI AREE A RISCHIO, A CAUSA DI
ATMOSFERE COMBUSTIBILI O ESPLOSIVE. NON INSTALLARE UN IND231/IND236 IN
ATMOSFERE ESPLOSIVE.
AVVERTENZA
QUANDO QUESTA APPARECCHIATURA VIENE INCLUSA COME PARTE COMPONENTE DI UN
SISTEMA, È NECESSARIO FAR ESAMINARE IL PROGETTO RISULTANTE DA PERSONALE
QUALIFICATO CHE CONOSCA LA STRUTTURA E IL FUNZIONAMENTO DI TUTTI I COMPONENTI
NEL SISTEMA E I POTENZIALI RISCHI RELATIVI. IL MANCATO RISPETTO DI QUESTA
PRECAUZIONE POTREBBE COMPORTARE DANNI ALLA PROPRIETÀ E/O LESIONI CORPOREE.
ATTENZIONE
IN CASO DI UTILIZZO NON CONSONO, LA BATTERIA Ni-MH UTILIZZATA IN QUESTO
DISPOSITIVO POTREBBE COSTITUIRE UN RISCHIO DI INCENDIO O INCENDIO CHIMICO. NON
SCHIACCIARE, SMONTARE, SURRISCALDARE OLTRE I 60 °C O INCENERIRE. SOSTITUIRE LA
BATTERIA ESCLUSIVAMENTE CON 30044650. L’UTILIZZO DI UN’ALTRA BATTERIA POTREBBE
CAUSARE USTIONI, INCENDI O ESPLOSIONI.
ATTENZIONE
FARE ATTENZIONE DURANTE IL TEST DELLA BATTERIA. UN’ELEVATA QUANTITÀ DI CARICA
POTREBBE ESSERE ACCUMULATA NELLA BATTERIA.
ATTENZIONE
SMALTIRE PRONTAMENTE LE BATTERIE USATE. TENERLE LONTANO DALLA PORTATA DEI
BAMBINI. NON SMONTARLE E NON SMALTIRLE NEL FUOCO.
Precauzioni
ATTENZIONE
PRIMA DI COLLEGARE/SCOLLEGARE QUALUNQUE COMPONENTE ELETTRONICO O CAVO DI
INTERCONNESSIONE CON L'APPARECCHIATURA ELETTRONICA, DISCONNETTERE SEMPRE
L'ALIMENTAZIONE E, PRIMA DI EFFETTUARE QUALUNQUE COLLEGAMENTO/SCOLLEGAMENTO,
ATTENDERE ALMENO TRENTA (30) SECONDI. IL MANCATO RISPETTO DI QUESTE PRECAUZIONI
POTREBBE COMPORTARE DANNI O DISTRUZIONE DELL'APPARECCHIATURA E/O LESIONI PERSONALI.
AVVISO
NON TENTARE DI CARICARE LA BATTERIA SE LA TEMPERATURA DELLA BATTERIA È INFERIORE A 0°C (32°F). IL
CARICAMENTO NON È AMMESSO A QUESTA TEMPERATURA O A UNA TEMPERATURA INFERIORE. NON UTILIZZARE
IL CARICATORE BATTERIA AL DI FUORI DEL SUO INTERVALLO DI TEMPERATURA DA 0°C (32°F) A 40°C (104°F).
AVVISO
ONDE EVITARE DANNI ALLA CELLA DI CARICO O ALLA SCHEDA, RIMUOVERE L'ALIMENTAZIONE DAL TERMINALE
IND231/IND236 E ATTENDERE ALMENO 30 SECONDI PRIMA DI COLLEGARE O SCOLLEGARE QUALUNQUE
CABLAGGIO.
AVVISO
RISPETTARE LE PRECAUZIONI PER LA GESTIONE DEI DISPOSITIVI SENSIBILI ALLE CARICHE
ELETTROSTATICHE.
Normative per lo smaltimento sicuro
In conformità alla Direttiva Europea 2002/96/CE sullo smaltimento delle apparecchiature
elettriche ed elettroniche (WEEE, Waste Electrical and Electronic Equipment), l’apparecchiatura
non deve essere smaltita assieme ad altri rifiuti domestici. La direttiva è applicabile anche a
paesi non facenti parte dell'Unione Europea, in base ai requisiti specifici del paese di
appartenenza.
Il prodotto deve essere smaltito in base a quanto stabilito dalle normative locali presso il punto di
raccolta specifico per apparecchiature elettriche ed elettroniche.
Per eventuali domande, contattare l'autorità responsabile o il distributore da cui è stato
acquistato l'apparecchio.
Qualora l’apparecchio venga trasferito a terzi (per uso privato o professionale), il contenuto della
presente normativa deve ritenersi valido anche per terzi.
Grazie per il contributo alla salvaguardia dell'ambiente.
Indice
1
Introduzione ................................................................................ 1-1
1.1.
Panoramica IND231/IND236 ......................................................... 1-1
1.1.1.
1.1.2.
Funzioni standard ............................................................................................... 1-1
Tipi di terminale IND231/IND236 .......................................................................... 1-2
1.2.
Utilizzo in ambienti a rischio .......................................................... 1-2
1.3.
Specifiche tecniche ........................................................................ 1-2
1.4.
Identificazione del modello ............................................................. 1-5
1.5.
Ispezione e lista di controllo dei contenuti ........................................ 1-5
1.6.
Dimensioni fisiche ........................................................................ 1-6
1.7.
PCB principale .............................................................................. 1-7
1.8.
Basi della bilancia ........................................................................ 1-7
1.9.
Opzioni........................................................................................ 1-7
1.9.1.
1.9.2.
1.9.3.
Interfaccia seriale isolata RS232/RS422/RS485 ..................................................... 1-7
I/O discreto ......................................................................................................... 1-8
USB ................................................................................................................... 1-8
1.10.
Display e tastiera .......................................................................... 1-8
1.10.1.
1.10.2.
Struttura display .................................................................................................. 1-8
Tasti del pannello frontale .................................................................................... 1-9
2
Funzionamento ............................................................................ 2-1
2.1.
Panoramica ................................................................................. 2-1
2.2.
Funzionamento tastierino e elementi del display ............................... 2-1
2.2.1.
2.2.2.
Funzionamento del tastierino ................................................................................ 2-1
Elementi del display ............................................................................................ 2-3
2.3.
Tasti funzione configurabili............................................................. 2-5
2.3.1.
2.3.2.
Configurazione dei tasti funzione........................................................................... 2-5
Assegnazione tasti funzione ................................................................................. 2-6
2.4.
Funzionalità di base ...................................................................... 2-6
2.4.1.
2.4.2.
2.4.3.
2.4.4.
2.4.5.
2.4.6.
2.4.7.
Aumenta x 10 ..................................................................................................... 2-6
Cambio unità di misura ....................................................................................... 2-7
Data e ora .......................................................................................................... 2-8
Regolazione retroilluminazione ............................................................................. 2-8
Zero ................................................................................................................... 2-8
Tara ................................................................................................................... 2-9
Stampa ............................................................................................................ 2-10
2.5.
Funzionalità display remoto ......................................................... 2-11
2.5.1.
2.5.2.
2.5.3.
Introduzione...................................................................................................... 2-11
Impostazione .................................................................................................... 2-11
Funzionamento del display remoto ...................................................................... 2-13
Document 30094017 | Revision 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Terminale IND231/IND236 Guida dell'utente
1
Indice
2
2.6.
Applicazioni ............................................................................... 2-14
2.6.1.
2.6.2.
2.6.3.
2.6.4.
2.6.5.
Pesa di controllo ............................................................................................... 2-15
Richiama target ................................................................................................. 2-17
Conteggio ......................................................................................................... 2-18
Pesa di animali ................................................................................................. 2-20
Accumulazione ................................................................................................. 2-21
3
Configurazione ............................................................................ 3-1
3.1.
Accesso alla modalità di configurazione .......................................... 3-1
3.1.1.
3.1.2.
3.1.3.
Accesso alla modalità di configurazione ................................................................ 3-1
Chiusura della modalità di configurazione ............................................................. 3-2
Navigazione nel menu di configurazione ............................................................... 3-3
3.2.
Struttura del menu di configurazione ............................................... 3-5
3.2.1.
3.2.2.
Menu di configurazione principale ......................................................................... 3-5
Tasti funzione configurabili ................................................................................... 3-5
3.3.
Panoramica sulla configurazione .................................................... 3-6
3.4.
F1 Bilancia .................................................................................. 3-7
3.4.1.
3.4.2.
3.4.3.
3.4.4.
3.4.5.
3.4.6.
3.4.7.
3.4.8.
F1.1 Tipo di bilancia ........................................................................................... 3-7
F1.2 Portata e incremento .................................................................................... 3-9
F1.3 Taratura .................................................................................................... 3-11
F1.4 Zero ......................................................................................................... 3-14
F1.5 Tara ......................................................................................................... 3-16
F1.6 Unità di misura secondarie ......................................................................... 3-18
F1.7 Filtro......................................................................................................... 3-19
F1.10 Ripristino blocco bilancia ......................................................................... 3-20
3.5.
F2 Applicazione .......................................................................... 3-21
3.5.1.
3.5.2.
3.5.3.
3.5.4.
3.5.5.
3.5.6.
F2.1 Funzionamento ......................................................................................... 3-21
F2.2 Database Superiore/Inferiore ....................................................................... 3-23
F2.3 Conteggio ................................................................................................. 3-26
F2.4 Pesa di animali ......................................................................................... 3-27
F2.5 I/O discreto ............................................................................................... 3-27
F2.10 Ripristino blocco applicazione .................................................................. 3-28
3.6.
F3 Terminale .............................................................................. 3-29
3.6.1.
3.6.2.
3.6.3.
3.6.4.
F3.1 Numero di serie ......................................................................................... 3-29
F3.2 Display ..................................................................................................... 3-29
F3.3 Data e ora ................................................................................................ 3-31
F3.10 Ripristino blocco terminale........................................................................ 3-32
3.7.
F4 Comunicazioni ....................................................................... 3-33
3.7.1.
3.7.2.
F4.1 COM1....................................................................................................... 3-33
F4.2 – COM 2 ................................................................................................... 3-36
3.8.
F5 Manutenzione ........................................................................ 3-38
3.8.1.
3.8.2.
3.8.3.
F5.1 Valori di taratura ........................................................................................ 3-38
F5.2 – Statistiche .............................................................................................. 3-39
F5.3 Prova tastiera ............................................................................................ 3-40
METTLER TOLEDO Terminale IND231/IND236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
30094017 | 02 | 04/2014
3.8.4.
3.8.5.
3.8.6.
3.8.7.
3.8.8.
3.8.9.
F5.4 Prova display ............................................................................................ 3-41
F5.5 Test seriale ............................................................................................... 3-41
F5.6 Test I/O discreto ......................................................................................... 3-41
F5.7 Conteggi grezzi ......................................................................................... 3-42
F5.8 Configurazione di stampa ........................................................................... 3-42
F5.10 Ripristino di tutte le impostazioni di fabbrica predefinite ............................... 3-42
4
Assistenza e manutenzione .......................................................... 4-1
4.1.
Pulizia e manutenzione ................................................................. 4-1
4.2.
Assistenza ................................................................................... 4-1
4.3.
Funzionamento a batteria............................................................... 4-2
4.3.1.
4.3.2.
4.3.3.
4.3.4.
4.3.5.
Utilizzo delle batterie ............................................................................................ 4-2
Smaltimento batteria ............................................................................................ 4-2
Simbolo di stato della batteria............................................................................... 4-3
Versione con batterie alcaline ............................................................................... 4-4
Versione con pacco batterie NiMH ricaricabili ......................................................... 4-5
4.4.
Risoluzione dei problemi................................................................ 4-5
4.4.1.
4.4.2.
4.4.3.
4.4.4.
Alimentazione a batteria ....................................................................................... 4-5
Diagnosi dei problemi .......................................................................................... 4-6
Codici di errore e messaggi di errore ..................................................................... 4-6
Statistiche bilancia .............................................................................................. 4-8
4.5.
Connessione a InSite™ ................................................................. 4-8
A
Valori dei parametri ..................................................................... A-1
B
Comunicazioni ............................................................................ B-1
B.1.
Parametri dell'interfaccia seriale ...................................................... B-1
B.2.
Modalità di uscita a richiesta .......................................................... B-1
B.2.1.
Modelli di uscite .................................................................................................. B-2
B.3.
Modalità di uscita continua ............................................................ B-4
B.3.1.
Uscita continua standard...................................................................................... B-5
B.4.
CTPZ ........................................................................................... B-7
B.5.
Protocollo SICS (Standard Interface Command Set) ........................... B-7
B.5.1.
B.5.2.
B.5.3.
B.5.4.
B.5.5.
B.5.6.
B.5.7.
B.5.8.
Numero di versione di MT-SICS ............................................................................. B-8
Formato comandi ................................................................................................ B-8
Formati di risposta .............................................................................................. B-9
Consigli per il programmatore............................................................................. B-10
Comandi e risposte MT-SICS livello 0 .................................................................. B-11
Comandi e risposte MT-SICS livello 1 .................................................................. B-16
Comandi e risposte MT-SICS livello 2 .................................................................. B-18
Comandi e risposte MT-SICS livello 3 .................................................................. B-19
C
Codici geografici ......................................................................... C-1
C.1.
Taratura nel sito originario ............................................................. C-1
METTLER TOLEDO Terminale IND231/IND236 Guida dell'utente
3
Regolazione del codice geografico nel nuovo sito ............................. C-1
Indice
C.2.
4
METTLER TOLEDO Terminale IND231/IND236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
1
Introduzione
Gli argomenti di questo capitolo:
•
•
•
•
•
Panoramica IND231/IND236
•
•
•
•
•
Dimensioni fisiche
Utilizzo in ambienti a rischio
Specifiche tecniche
Identificazione del modello
Ispezione e lista di controllo dei
contenuti
Il terminale industriale IND231/IND236 costituisce una soluzione compatta e
flessibile per numerose esigenze di pesatura. Disponibile con alimentazione CA per
applicazioni fisse o con alimentazione a batteria per applicazioni portatili, questo
terminale è adatto in qualunque tipo di ambiente industriale.
Sono supportate celle di carico da 2 mV/V e 3 mV/V, senza necessità di modificare
la configurazione. L'IND231/IND236 garantisce dati di misurazione di precisione,
dai grammi ai chilogrammi in un solo conveniente pacchetto.
Le applicazioni standard includono pesa generica, pesa di animali, sovra/sotto
portata, conteggio parti e accumulazione. I modelli di stampa per specifiche
applicazioni predefinite, compreso data e ora, forniscono la trasmissione delle
informazioni sulla transazione di pesatura alle stampanti e applicazioni software per
PC.
PCB principale
Basi della bilancia
Opzioni
Display e tastiera
1.1.
Panoramica IND231/IND236
1.1.1.
Funzioni standard
•
Design maneggevole con scocca in plastica per l’IND231 e robusta scocca in acciaio
inossidabile per l’IND236
•
Supporta una piattaforma con cella di carico analogica con fino a quattro celle di carico da
350 Ω
•
Può essere utilizzato come un display remoto per mostrare il peso da un terminale principale
separato
•
Ampio display LCD a sette segmenti con retroilluminazione bianca e simboli grafici per
un’ottima leggibilità in tutte le condizioni di luce
•
Alimentata con 100-240 V CA (nominale) o batteria interna
•
Una porta seriale standard (COM1) per comunicazione asincrona e bidirezionale
•
Supporto per una delle seguenti schede opzionali:
Interfaccia COM2 RS232 isolata elettricamente, RS422 e RS485

Presa USB per connessione al PC

Interfaccia I/O discreto
Il pannello anteriore consente l'accesso, tramite tasti, alle funzioni di pesatura di base quali
l'azzeramento, la tara, l'eliminazione, una funzione configurabile e la stampa

•
•
30094017 | 02 | 04/2014
Unità di misura principale selezionabile incluso grammi, chilogrammi, libbre e once
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
1-1
Introduzione
1.1.2.
•
Unità di misura secondaria selezionabile incluso grammi, chilogrammi, libbre e once
•
Backup e ripristino delle impostazioni di configurazione e calibratura, mediante lo strumento
InSite® SL
•
WeighSync™ ST – applicazione di integrazione dei dati flessibile per terminali di pesatura
•
Spegnimento automatico e timeout di retroilluminazione per risparmiare energia e aumentare
la durata della batteria quando si utilizza la versione alimentata a batteria
Tipi di terminale IND231/IND236
Il terminale è disponibile nelle quattro versioni seguenti:
1.2.
•
IND231 con scocca in plastica, alimentazione CA (anche per l’uso con pile alcaline AA)
•
IND231 con scocca in plastica, alimentazione a batteria ricaricabile Ni-MH
•
IND236 con scocca in acciaio inossidabile, alimentazione CA
•
IND236 con scocca in acciaio inossidabile, alimentazione a batteria ricaricabile Ni-MH
Utilizzo in ambienti a rischio
AVVERTENZA
IL TERMINALE IND231/236 NON POSSIEDE ALCUNA OMOLOGAZIONE PER LE AREE A
RISCHIO! NON UTILIZZARE ALL'INTERNO DI AREE A RISCHIO CLASSIFICATE COME DIVISIONE
1/2 O ZONA 0/1 A CAUSA DI ATMOSFERE COMBUSTIBILI O ESPLOSIVE.
Il terminale IND231/236 non ha nessuna omologazione per l'uso in aree a rischio in ambienti a
rischio di esplosione; tuttavia, può funzionare con celle di carico e piattaforme in un'area a rischio
Divisione 1/2 o Zona 0/1/2/21/22 quando utilizzato con le barriere approvate o quando si utilizza
lo spurgo. Per informazioni sulle applicazioni pericolose per il terminale IND231/236, contattare
un rappresentante METTLER TOLEDO autorizzato.
1.3.
Specifiche tecniche
I terminali IND231 e IND236 sono conformi alle specifiche tecniche elencate nella Tabella 11.
Tabella 1-1: Specifiche del terminale
Specifiche tecniche
Tipo di copertura
1-2
IND231
IND236
Plastica, configurabile per montaggio
su banco o a colonna/parete
Acciaio inossidabile, configurabile per
montaggio su banco o a
colonna/parete
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
Specifiche tecniche
Dimensioni prodotto
(l × a × p)
IND231
IND236
220 mm x 150 mm x 102 mm
(8,66 poll. x 5,90 poll. x 4,02 poll.)
Dimensioni spedizione
(l × a × p)
350 mm x 220 mm x 195 mm
(13,78 poll. x 8,66 poll. x 7,68 poll.)
Peso prodotto
Versione CA: 1,2 kg (2,6 libbre)
Versione a batteria: 1,5 kg (0,3
libbre)
Versione CA: 2.2 kg (4.9 libbre)
Versione a batteria: 2,5 kg (5,5 libbre)
Peso di spedizione
2,0 kg
3,0 kg
Protezione ambientale
IP54
IP66/67
Ambiente operativo
Intervallo temperatura operativa:
da -10 °C a +40 °C
Intervallo temperatura di conservazione: da -20 °C a +60 °C
Umidità relativa:
10-95%, senza condensa.
Aree a rischio
Non è possibile far funzionare il terminale all'interno di aree classificate come
pericolose a causa di atmosfere combustibili o esplosive in tali aree. Per
informazioni sulle applicazioni pericolose, contattare un rappresentante
METTLER TOLEDO autorizzato.
Alimentazione
Versione CA: Opera a 100-240 VCA, 50/60 Hz, e include un cavo di
alimentazione per il paese in cui viene utilizzato.
Sei batterie alcaline "AA" o pacco
batteria ricaricabile NiMH (massimo
120 ore per una cella di carico e con
la retroilluminazione spenta)
Display
Visualizzazione peso
Versione a batteria:
Batteria ricaricabile NiMH (circa 120
ore per una cella di carico)
altezza carattere 40 mm, schermo LCD a sette segmenti da sette cifre con
retroilluminazione bianca per visualizzazione del peso, unità di pesatura,
indicazione del lordo/netto e simboli grafici per il movimento, il centro di zero e
applicazioni variabile
Risoluzione massima visualizzata 30.000 divisioni
Tipi di bilancia
Celle di carico analogiche
Numero di celle
Fino a quattro celle di carico da 350 Ohm (2 o 3 mV/V)
Numero di bilance
Uno
Frequenza di aggiornamento
digitale/analogica
Analogica interna: 80 Hz
Tensione di eccitazione della
cella di carico
5 VCC
Sensibilità minima
Tastierino
30094017 | 02 | 04/2014
220 mm x 150 mm x 93,3 mm
(8,66 poll. x 5,90 poll. x 4,02 poll.)
0,5 µV/e
Sette tasti: Azzera, Tara, Cancella, On/Off, Stampa, F1 e F2 (configurabile)
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
1-3
Specifiche tecniche
Introduzione
Opzione di comunicazione
IND231
IND236
Interfacce seriali
Standard: una porta seriale (COM1) RS232, da 1.200 a 115.200
baud
Porta seriale isolata opzionale: (COM2) RS-232/422/485, da 1.200
a 115.200 baud
Interfaccia I/O digitale
Porta I/O digitale opzionale: 2 ingressi/4 uscite
Interfaccia USB
Porta USB opzionale:
Protocollo
Ingressi seriali: comandi ASCII per CTPZ (cancellazione, tara, stampa,
zero), SICS (molti comandi di livello 0 e livello 1)
Applicazione
Zero, Tara, Stampa, X10, Data e Ora, pesa generica, pesa di animali,
Conteggio con miglioramento APW, Sovra/sotto portata con database da 10
record, Accumulazione, Display remoto
Omologazioni
Pesi e misure,
USA:
NTEP Classe III/IIIL - 10,000d; Cert. #13-049
Canada:
Classe III - 10.000d; Classe IIIHD - 20.000d, AM-5913
Europa:
Classe III, 2 x 3000e e 6000e; TC8351, T8030
OIML:
Classe III, 2 x 3000e e 6000e; R76/2006-NL1-13.06
Sicurezza del prodotto:
UL, cUL, CE
Accessori
1-4
Staffa di montaggio su parete/colonna; supporto da banco.
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
1.4.
Identificazione del modello
Il numero di modello, numero di fabbrica e numero di serie dell'IND231/IND236 si trovano sulla
piastra dei dati del terminale. Per verificare la configurazione del terminale IND231/IND236 quando
lascia la fabbrica METTLER TOLEDO, fare riferimento alla Figura 1-1.
Figura 1-1: Grafico di configurazione IND231
1.5.
Ispezione e lista di controllo dei contenuti
Al momento della consegna, verificare il contenuto e ispezionare la confezione. Se il contenitore di
spedizione è danneggiato, verificare che non vi siano danni interni e, se necessario, presentare una
richiesta di risarcimento al trasportatore. Se il contenitore non è danneggiato, rimuovere il terminale
dalla confezione protettiva, facendo attenzione a com’è stata confezionata e ispezionare ogni
componente per rilevare eventuali danni.
Se è necessario l’invio del terminale, è meglio utilizzare il contenitore di spedizione originale. Per
garantire un trasporto sicuro, è necessario confezionare il terminale in maniera appropriata.
La confezione deve includere:
•
•
•
•
30094017 | 02 | 04/2014
Terminale IND231 e IND236
Manuale di installazione (o Istruzioni di
sicurezza)
Cavo di alimentazione
Borsa contenente varie parti
•
Manuale per l'utente (o supporto CD)
•
Pacco batterie (solo versione a batteria)
•
Staffe di montaggio (1)
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
1-5
Introduzione
1.6.
Dimensioni fisiche
Le dimensioni fisiche della scocca del modello IND231/IND236 sono mostrate in Figura 12 e in
Figura 1-3 in mm e [pollici].
Figura 1-2: Dimensioni della scocca IND231
Figura 1-3: Dimensioni della scocca IND236
1-6
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
1.7.
PCB principale
La scheda a circuito stampato principale (PCB) del terminale IND231/IND236 fornisce l’interfaccia
della bilancia per cella di carico analogica e la porta seriale COM1 RS-232. La porta seriale COM1
RS-232 supporta le comunicazioni bidirezionali fino alla velocità di 115200 bps. La porta può
essere usata per il salvataggio dei dati di configurazione su un PC mediante lo strumento InSite®
SL
La scheda principale contiene anche le connessioni di ingresso dell'alimentazione CC, del display,
dell'interfaccia della tastiera e della porta di interfaccia per le opzioni.
Una scheda di alimentazione CA/CC fornisce un'uscita CC +12 V / 1 A per il terminale.
Una scheda di carica opzionale è inclusa nella versione alimentata con batteria ricaricabile.
1.8.
Basi della bilancia
I terminali IND231/IND236 supportano le basi per bilance analogiche, fornendo un'eccitazione di 5
V per alimentare le celle di carico analogiche. Il terminale può alimentare fino a quattro celle di
carico da 350 Ω.
È prevista una connessione per cella di carico a quattro o sei cavi, con linee di rilevamento per
contribuire a mantenere la precisione, in quanto la resistenza del cavo delle celle di carico varia in
funzione della temperatura.
1.9.
Opzioni
Sulla COM2 è possibile montare tre tipi di interfaccia opzione. Le specifiche dei pin di connessione
sono stampate sulla PCB.
Per IND231/IND236 sono disponibili le seguenti opzioni:
1.9.1.
Interfaccia seriale isolata RS232/RS422/RS485
Questa porta opzionale consente le comunicazioni RS-232 e RS-422/485 che è possibile
configurare in configurazione. La porta è bidirezionale e può essere usata per diverse funzioni
come la stampa, stampa automatica, uscita continua Toledo o comunicazioni SICS.
La porta COM2 è isolata galvanicamente per RS-232 e RS-485, per proteggere dai sovraccarichi.
Il collegamento RS-485 può essere utilizzato solo come trasmissione RS-422, durante l’invio di
un’uscita continua a una scheda di punteggio o a un display remoto.
L'interfaccia RS422/485 è necessaria per la trasmissione dei dati con velocità di trasmissione più
elevata su distanze maggiori, fino a 500 m.
Le impostazioni di comunicazione possono essere configurate nel menu di configurazione del
terminale.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
1-7
Introduzione
1.9.2.
I/O discreto
L’opzione interfaccia I/O discreta fornisce quattro uscite di relè a contatti asciutti. I contatti del relè
azioneranno fino a 30 volt CC o 250 volt CA a 1 A.
I due ingressi sono selezionabili mediante interruttore come attivi (per controllo a pulsante
semplice) o come passivi (per connessione a dispositivi che forniscono l'alimentazione per
l'ingresso).
1.9.3.
USB
La porta USB è un ponte hardware UART-USB che agisce come porta COM virtuale, ed è utilizzata
per la comunicazione dei dati seriali ai dispositivi come un PC. La porta è bidirezionale e può
essere configurata per diverse funzioni come la stampa, stampa automatica, uscita continua
Toledo o comunicazioni SICS. Tastiere esterne USB e lettori di codici a barre non sono supportati.
Il driver USB necessario per utilizzare questa porta è incluso nel CD-ROM delle risorse. Un
collegamento ai file del driver si trova nella pagina Documentazione e Utilità.
1.10.
Display e tastiera
Il terminale IND231/IND236 utilizza un display LCD transflettivo a segmenti con retroilluminazione
bianca. L'altezza del carattere principale è 40 mm. Il pannello anteriore, che comprende il display e
la tastiera, è raffigurato in Figura 14. L'unica differenza sulla tastiera tra IND231 e IND236 è il
nome sull'angolo in alto a destra del terminale.
Tasti funzione
configurabili
Tasto
Stampa
Tasto
ON/OFF
00
Figura 1-4: Pannello anteriore IND331
1.10.1.
Struttura display
Sulla parte superiore del display, una linea singola di sistema mostra lo stato del terminale come
numero dell'intervallo, centro dello zero, stato di controllo del peso, conteggio, accumulazione e
accumulazione automatica.
1-8
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
Sotto la linea di sistema si trova il blocco di visualizzazione del peso. Durante le operazioni di pesa
normale, il display del terminale mostra il peso lordo o netto con caratteri grandi, di 40 mm (1,57
poll.). Quando una delle applicazioni è in esecuzione, anche i messaggi di richiesta o i caratteri
dell'indice del menu sono visualizzati con altezza di 40 mm (1,57 poll.). Alla destra della
visualizzazione del peso, una colonna riporta in verticale i simboli del peso lordo e netto, il
simbolo del peso medio per pezzo, e le unità di peso. Il simbolo a forma di stella, il simbolo meno
e il simbolo pesa dinamica vengono visualizzati in una colonna a sinistra del blocco di
visualizzazione del peso.
Sulla parte inferiore del display di pesa normale di base è presente un blocco utilizzato per
assegnare le funzioni a
e
. Per il funzionamento del display e della tastiera durante la
configurazione, fare riferimento al Capitolo 3, Configurazione.
1.10.2.
Tasti del pannello frontale
L'interfaccia operatore del terminale IND231/IND236 dispone di un totale di sette tasti a
membrana. Il tasto di stampa e i cinque tasti funzione della bilancia (tre per le funzioni fisse e due
per le funzioni configurabili) sono posizionati sotto il display.
Le frecce sui primi quattro tasti ne indicano l'utilizzo per la navigazione nei menu.
Il tasto ON/OFF si trova sulla parte inferiore sinistra del display. Questi tasti sono utilizzati per
accedere al menu di configurazione, per navigare e selezionare le voci di configurazione, secondo
quanto descritto nel Capitolo 2, Funzionamento.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO IND231/IND236 Guida dell'utente
1-9
2
Funzionamento
2.1.
Panoramica
Gli argomenti di questo capitolo:
• Panoramica
• Funzionamento tastierino e
elementi del display
•
•
•
•
Tasti funzione configurabili
Funzionalità di base
Funzionalità display remoto
In questo capitolo vengono trattate le informazioni sulla funzionalità di base del
terminale IND231/IND236, sul funzionamento del display, sulle funzioni della
tastiera e sui tasti funzione configurabili.
Il funzionamento del terminale può variare in base alle funzioni attivate e alla
configurazione dei parametri nelle impostazioni. La configurazione è descritta nel
capitolo 3, Configurazione.
Applicazioni
2.2.
Funzionamento tastierino e elementi del display
Per una panoramica del layout del pannello anteriore del terminale IND231/ IND236, fare
riferimento alla Figura 2-1.
2.2.1.
Funzionamento del tastierino
I tasti del pannello anteriore mostrati in Figura 2-1 si utilizzano per operare e configurare
l’IND231/IND236.
Figura 2-1: Pannello frontale
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-1
2.2.1.1.
Tasti funzione
Funzionamento
La tabella 2-1 illustra la funzione di ciascun tasto durante il funzionamento normale. Ulteriori
dettagli sulle funzioni del tastierino durante la configurazione sono disponibili nel Capitolo 3,
Configurazione.
Tabella 2-1: Funzioni del tastierino – Funzionamento normale
Tasti
Funzione
Descrizione
FUNZIONE 1
Questa funzione varia in funzione di quanto selezionato
nel menu.
FUNZIONE 2
Questa funzione varia in funzione di quanto selezionato
nel menu.
ZERO
Utilizzato per resettare il peso visualizzato.
TARA
Memorizza il peso corrente come tara e imposta il
terminale in modalità Netto.
CANCELLA
In modalità peso netto, premere CANCELLA per
eliminare il valore corrente di tara; il display
visualizzerà nuovamente il valore di peso lordo. Il
funzionamento del tasto CANCELLA è indipendente dal
movimento della bilancia.
Tenere presente che una volta cancellato, il valore della
tara non può essere richiamato, e sarà necessario
eseguire la procedura di taratura completa sopra
descritta.
•
•
Trasferimento
/ Stampa /
Tasto INVIO
•
•
Invio di informazioni all'interfaccia RS232
Accesso al menu di configurazione premendo a
lungo il simbolo
Utilizzato per applicazione di stampa
Premere il pulsante INVIO per accettare il valore o
la selezione e avanzare alla schermata
successiva.
Le funzioni ZERO e TARA non hanno effetto se la bilancia è in movimento. Se si preme uno di questi tasti
mentre la bilancia è in movimento, il comando rimarrà attivato per il numero di secondi programmato
per attendere che il movimento termini. Se entro il tempo di timeout non viene rilevata una condizione di
assenza di movimento, la richiesta viene annullata.
2.2.1.2.
Tasti direzione
I tasti di direzione in Tabella 2-2 vengono utilizzati per spostare l’evidenziazione tra gli elementi
dello schermo, per confermare una selezione.
2-2
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Tabella 2-2: Tasti direzione
Tasti
2.2.1.3.
Funzione
Descrizione
SINISTRA
•
•
Per spostare la selezione a sinistra
Indietro al menu precedente
DESTRA
•
•
Per spostare la selezione a destra
Accesso al sottomenu successivo
SU
•
•
Per spostare la selezione in alto
Opzione successiva
GIÙ
•
•
Per spostare la selezione in basso
Opzione precedente
Tasto di accensione/spegnimento (On/Off)
Il tasto di alimentazione in Tabella 2-3 viene utilizzato per accendere e spegnere la bilancia. Per lo
spegnimento, il tasto deve essere premuto per più di 2 secondi.
Tabella 2-3: Tasto di alimentazione
Tasti
Funzione
On (acceso)
/Off (spento)
2.2.2.
Descrizione
•
Accendere o spegnere il terminale
•
Uscire dal menu di configurazione
•
Cancellare la modifica dell'impostazione in
applicazioni/menu
Elementi del display
La Figura 2-2 illustra l'aspetto dei caratteri alfabetici nel display a segmenti.
ABCDEFG
HIJKLMN
OPQRST
UVWXYZ
Figura 2-2: Visualizzazione dei caratteri alfabetici sul display LCD
In modalità di pesa, il display viene utilizzato per indicare il valore ponderale e altri tipi di
informazioni correlate al peso. Fare riferimento alla Figura 2-3.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-3
Funzionamento
Figura 2-3: Elementi del display
I simboli visualizzati sul display possono essere divisi in tre parti:
•
Sulla parte superiore del display, una linea singola di sistema mostra lo stato del
terminale.
•
Sotto la linea di sistema viene visualizzato il peso.
•
Sulla parte inferiore del display di pesa normale è presente un blocco utilizzato per
mostrare la selezione della funzione dei tasti “F1” e “F2”.
I simboli sono descritti nella Tabella 2-4.
Tabella 2-4: Principali simboli del display
Simbolo
2-4
Descrizione
Simbolo
Descrizione
Peso medio del
pezzo
Tasti funzione:
F1 e F2
Peso di
accumulazione
Display esteso
Peso di
accumulazione auto
Cambia unità
Sovra/sotto portata
Pesata di controllo
Centro di zero
Richiama
Gamma 1, Gamma
2
Conteggio
Peso medio o x10
Pesa di animali
Valore meno
Accumulazione
Stato dinamico
Data e ora
Due punti e trattino
Regola
retroilluminazione
B/G e netto
Zero
Conteggi
Tara
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Simbolo
Descrizione
Unità di misura
Simbolo
Descrizione
Indicatore premere
tasto
Stato batteria
2.3.
Tasti funzione configurabili
Le funzioni eseguite normalmente dagli operatori sono accessibili usando i due tasti funzione. Sul
terminale IND231/IND236, le assegnazioni del tasto funzione sono visualizzate in basso al display
di pesa base normale (Figura 2-4).
Figura 2-4: Assegnazioni disponibili per il tasto funzione
Le funzioni includono l'accesso per aumentare di 10 volte la risoluzione del peso visualizzato, il
cambio delle unità di misura, la pesa di controllo, il richiamo, il conteggio, la pesa animali,
l'accumulazione, ora e data, zero e tara, retroilluminazione. La procedura per assegnare le funzioni
ai tasti è descritta di seguito.
2.3.1.
Configurazione dei tasti funzione
2.3.1.1.
Assegnazione dalla schermata del peso
Per accedere all'interfaccia di assegnazione dei tasti funzione, premere e tenere premuto il tasto
o
dalla modalità peso di base. Il display del peso normale cambierà per mostrare una
serie di simboli funzione, come mostra la Figura 2-5. La funzione al momento selezionata è
indicata da una freccia piccola e una linea che la collegano al simbolo F1 1o F2. Utilizzare i tasti
di direzione SINISTRA e DESTRA (
e
) per posizionare la freccia in corrispondenza della
funzione desiderata. La Figura 2-5 mostra la funzione X10 assegnata al tasto F1 (a sinistra) e la
funzione di scambio unità assegnata al tasto F2 (a destra).
Figura 2-5: Interfaccia di assegnazione tasti funzione
Quando viene indicata l'assegnazione desiderata, premere il tasto STAMPA
selezione e tornare alla modalità di pesatura normale.
2.3.1.2.
per confermare la
Assegnazione dal menu Configurazione
Entrare nel menu di configurazione (v. Capitolo 3, Configurazione) e accedere all'interfaccia
mostrata in Figura 2-5 in F2 – Applicazione > F2.1 – Funzionamento > F2.1.1 – Tasto funzione 1
e F2.1.2 Tasto funzione 2. Quando viene visualizzata la schermata di interfaccia, la procedura è
quella descritta in Assegnazione.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-5
2.3.2.
Assegnazione tasti funzione
Funzionamento
Le opzioni per l'assegnazione dei tasti FUNZIONE sono descritte nella Tabella 25.
Tabella 2-5: Assegnazione funzione
Tasti
Funzione
Display esteso
Cambia unità
Pesa di controllo
Richiama impostazione obiettivo di
pesa controllata
Conteggio
Pesa di animali
Accumulazione
Data e ora
Zero
Tara
Regolazione retroilluminazione
2.4.
Funzionalità di base
Questo paragrafo fornisce informazioni sulle funzioni di base del terminale IND231/IND236.
Saranno trattate le seguenti funzioni:
•
Aumenta x 10
•
Scambio unità
•
Data e ora
•
Regolazione luminosità
•
Zero
•
Tara
•
Stampa
Per ulteriori informazioni sulla programmazione delle funzioni descritte in questo paragrafo, fare
riferimento al Capitolo 3, Configurazione, Terminale.
2.4.1.
Aumenta x 10
Nella visualizzazione del peso, questa icona permette di passare dalla modalità standard a quella
estesa. Solitamente aumenta la precisione del peso selezionato di una cifra decimale.
Ad esempio, una cifra di risoluzione aggiuntiva viene aggiunta al display del peso principale, che
pertanto cambia da 2.264 a 2.2645, come mostrato in Figura 2-5; il simbolo di un asterisco
viene visualizzato a sinistra del peso per indicare che il valore pesato è stato esteso.
2-6
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Standard
Esteso
Figura 2-6: Modalità di pesatura standard e estesa
Per uscire dalla modalità estesa:
•
Dopo cinque secondi, il terminale torna automaticamente alla risoluzione normale.
Oppure
•
Premere di nuovo il tasto funzione x10
In modalità risoluzione di pesatura estesa, la stampa è disabilitata.
2.4.2.
Cambio unità di misura
Il terminale IND231/IND236 supporta il cambio di unità di misura per utilizzi e applicazioni che
prevedono l'impiego di più unità di misura. La Figura 2-7 riporta un esempio, in cui il display
passa da Kg a g. La funzione CAMBIO DI UNITÀ abilita lo scambio tra unità primarie (l'unità di
misura principale) e unità alternative.
Le unità primarie vengono impostate nel sottomenu F1.2.1. Le unità secondarie vengono impostate
nel sottomenu F1.6. Per maggiori informazioni, consultare il capitolo 3, Configurazione, Terminale.
Figura 2-7: Cambio unità di misura: Da chilogrammi a grammi
Quando la funzione CAMBIO UNITÀ viene assegnata a un tasto funzione, quando viene premuto il
tasto il display passa dall'unità primaria a quella secondaria. Premendo nuovamente il tasto
FUNZIONE il display torna all'unità primaria. Ogni successivo azionamento del tasto comporterà il
passaggio da un'unità all'altra.
Con il cambio di unità di misura, l'indicatore dell'unità di misura cambia in base alle corrispondenti
unità di misura selezionate e il valore visualizzato viene convertito. La divisione visualizzata passa
a un valore di peso equivalente in base all'unità di misura selezionata (ad esempio da 0,02 libbre
a 0,01 kg) e la posizione decimale varia in base al risultato della conversione.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-7
Funzionamento
Quando si cambia unità, la capacità delle unità convertite è dettata dal numero originale di
divisioni stabilite nell'area di capacità e incrementi della configurazione. In alcune situazioni, ciò
può ridurre la capacità del terminale quando si converte ad unità secondarie. Se cambiando unità
di misura il valore non è supportato dal terminale IND231/IND236, il cambio non si verificherà.
2.4.3.
Data e ora
Il tasto funzione Data e Ora è utilizzato solo per visualizzare la data o l'ora. È possibile configurare
data e ora da F3 - Terminale > F3.3 - Data e Ora. Quando viene premuto una volta il tasto
funzione, verrà visualizzato l'orario. Premendo una seconda volta verrà visualizzata la data.
Premendo la terza volta il display torna alla modalità di pesatura. Per tornare direttamente alla
modalità di pesatura in qualsiasi momento, premere il tasto CANCELLA
.
2.4.4.
Regolazione retroilluminazione
Il tasto funzione per la regolazione della retroilluminazione viene utilizzato per impostare la
luminosità della retroilluminazione. Sono possibili tre opzioni: spento, basso e alto. A ogni
pressione del tasto il valore della retroilluminazione passa all'impostazione successiva.
2.4.5.
Zero
Quando un tasto funzione è impostato a ZERO, è uguale al tasto dedicato allo zero
.
La funzione Zero si utilizza per configurare o ripristinare il punto di riferimento iniziale dello zero del
terminale. Vi sono tre tipi di modalità di impostazione dello zero:
•
Mantenimento zero automatico (AZM)
•
Zero all'accensione
•
Pulsante zero
Quando la piattaforma della bilancia o la pesa a ponte è vuota, il terminale deve indicare zero. Il
riferimento allo zero lordo viene registrato durante la taratura. Premere il tasto ZERO per catturare un
nuovo punto di riferimento zero lordo se il pulsante dello zero è abilitato nella configurazione e il
peso è compreso nella gamma zero.
2.4.5.1.
Mantenimento zero automatico (AZM)
La funzione AZM consente di resettare il centro dello zero sul terminale IND231/IND236, al fine di
compensare condizioni come la deriva del terminale o della cella di carico o la presenza di scarti
sulla piattaforma della bilancia. L'intervallo di funzionamento della funzione AZM è selezionabile
con 0,5, 1 o 10 divisioni. Nell'intervallo operativo, quando il terminale non è in movimento, la
funzione AZM effettua piccole regolazioni alle letture dello zero attuale per guidare la lettura del peso
verso il vero centro di zero. Questa caratteristica non funziona se il peso è esterno all'intervallo
configurato per la funzione AZM.
2.4.5.2.
Zero all'accensione
Zero all'accensione consente al terminale IND231/IND236 di acquisire un nuovo punto di
riferimento dello zero dopo l'accensione. In caso di movimento durante la cattura dello zero
all'accensione, il terminale controlla continuamente il movimento, fino a quando il movimento non
cessa completamente in modo da poter effettuare la cattura dello zero.
2-8
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Lo zero all'accensione può essere abilitato o meno, e può essere configurato una gamma al di
sopra e al di sotto dello zero tarato. L'intervallo è programmabile tra +/-2%, +/-10% o +/-20%
della capacità e può comprendere un intervallo positivo e anche negativa rispetto allo zero tarato.
2.4.5.3.
Pulsante zero
La funzione pulsante zero (semiautomatico) può essere attivata premendo il tasto funzione ZERO
, programmando un ingresso discreto o attraverso l'invio di un comando seriale.
Tutti i tipi di zero semiautomatico possono essere impostati a +/-2%, +/- 10% o +/- 20%, rispetto
al punto zero tarato.
Il comando zero semiautomatico può essere inizializzato tramite un ingresso discreto o un
comando ASCII ‘Z’ inviato tramite seriale (nelle modalità interfaccia CPTZ e SICS).
2.4.6.
Tara
Quando un tasto funzione è impostato a Tara, è uguale al tasto dedicato alla tara
.
La tara è il peso di un contenitore vuoto. Un valore della tara viene sottratto dalla misura del peso
lordo, ricavando il peso netto (materiale senza contenitore). La funzione tara può essere utilizzata
anche per ottenere la quantità netta di materiale da aggiungere o rimuovere da un vassoio o un
contenitore. In questo secondo caso, il peso del materiale di cui è costituito il contenitore è incluso
con il peso della tara del contenitore, e il display indica il peso netto da aggiungere o da rimuovere
dal vassoio.
Le operazioni di tara del terminale IND231/IND236 includono:
2.4.6.1.
•
Tara automatica
•
Cancellazione della tara
•
Interblocco tara
•
Tara da tastiera
Tara automatica
Il terminale IND231 può essere configurato in modo da ottenere tale tara automaticamente (tara
automatica) se il peso sulla bilancia supera un peso soglia della tara programmato. Tara
automatica può essere abilitata o disabilitata nella configurazione. Quando la tara automatica è
abilitata, il display indica il peso netto se il peso supera il valore di soglia. Il funzionamento di Tara
automatica comprende:
30094017 | 02 | 04/2014
Peso della soglia di tara
automatica
Quando il peso sulla bilancia supera il valore di soglia della tara, il terminale
determina la tara automaticamente.
Peso di ripristino della
soglia di tara automatica
Il peso di ripristino della soglia deve essere minore del peso della soglia
della tara. Quando il peso sulla bilancia scende al di sotto del valore di
ripristino della soglia, come quando viene rimosso un carico, il terminale
ripristina automaticamente il trigger della tara automatica.
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-9
2.4.6.2.
Cancellazione della tara
Funzionamento
I valori della tara possono essere eliminati manualmente o automaticamente.
2.4.6.2.1.
Cancellazione manuale
Per eliminare manualmente i valori della tara, premere il tasto CANCELLA
sul tastierino
quando il terminale IND231/IND236 è in modalità netto e ha terminato l'operazione di peso. Il
movimento sulla bilancia non ha effetto su una cancellazione manuale.
Se è stato impostato in configurazione, premendo il tasto funzione ZERO
viene prima
cancellata la tara e poi inviato un comando zero (consultare il Capitolo 3, Configurazione,
Terminale, paragrafo Bilancia, Cancellazione automatica).
2.4.6.2.2.
Cancellazione automatica della tara
Il terminale IND231/IND236 può essere configurato per cancellare automaticamente la tara quando
il peso ritorna al punto zero. Una volta cancellata la tara, la visualizzazione torna alla modalità
peso lordo.
La cancellazione automatica viene disabilitata o abilitata dalle impostazioni. Per ulteriori
informazioni sulla configurazione della cancellazione automatica, consultare il paragrafo F1.5,
Cancellazione automatica del Capitolo 3, Configurazione, Terminale.
Tara da tastiera
Il pulsante tara può essere abilitato o disabilitato nell’impostazione. Quando è disabilitato, premere
il tasto TARA
non ha effetto.
Se il pulsante tara è abilitato, premendo il tasto TARA
viene avviata una tara semi-automatica.
Il terminale IND231/IND236 tenterà di eseguire la procedura di determinazione della tara. Se la
procedura riesce, il display passa all’indicazione del peso netto zero e il peso precedente sulla
bilancia viene memorizzato come valore della tara. Sul display viene indicato il simbolo del peso
netto.
2.4.7.
Stampa
La funzione di stampa può essere avviata premendo il tasto Trasferimento/Stampa
impostazioni di stampa automatica.
o dalle
L'avvio automatico di una stampa si verifica quando il peso lordo supera la soglia minima e in
assenza di movimento sulla bilancia. Dopo l'avvio, il peso lordo deve essere tornare al di sotto
della soglia di ripristino prima che possa verificarsi una successiva stampa automatica.
La stampa automatica può essere abilitata o disabilitata. La stampa automatica può essere avviata
e ripristinata da un peso che supera i valori di soglia o da una deviazione del peso da una
precedente lettura stabile.
2.4.7.1.
Impostazioni di stampa
Per maggiori informazioni sulle impostazioni di stampa, fare riferimento al Capitolo 3,
Configurazione, Comunicazione
2-10
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
2.4.7.2.
Formati di stampa
Tutti i formati di stampa sono fissi e non possono essere ridefiniti. In base allo stato di funzione in
uso del terminale, è possibile selezionare un differente formato di stampa. Fare riferimento a
Applicazioni a pagina 2-11.
2.4.7.3.
Stampa standard
Se Tara è zero, la stampa standard non include i valori Tara e Netto.
Un asterisco prima del peso indica che il peso è un valore medio, se la modalità in uso è la pesa
di animali.
Il risultato della stampa su singola riga o su più righe sarà il seguente:
Data
AAA.MM.GG
Ora
Stampa multi linea
Stampa su linea singola
HH:MM:SS
Lordo
XX.XXX unità di misura
Tara
XX.XXX unità di misura
Netto
XX.XXX unità di misura
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _
Lordo_XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXXX.XXX_Unità_ _
Netto_XXXX.XXX_Unità
Ciascun numero include otto caratteri, compreso il punto decimale.
2.5.
Funzionalità display remoto
2.5.1.
Introduzione
Invece di funzionare come un normale display di peso per una piattaforma di pesatura collegata, il
terminale IND231/IND236 può funzionare come display remoto per un altro terminale METTLER
TOLEDO, inviando l'uscita Toledo Continuous o SICS. La tastiera sul display remoto del terminale
IND231/IND236 può essere usata anche per inviare semplici comandi come Cancella, Tara,
Stampa e Zero al terminale master, premendo il tasto appropriato.
2.5.2.
Impostazione
2.5.2.1.
Connessione fisica dei terminali master e remoto
La comunicazione per la funzione del display remoto avviene tramite una connessione seriale
singola configurata per comunicazione RS-232, RS-422 o RS-485. Una delle porte seriali del
terminale IND231/IND236 può essere programmata per accettare i dati seriali dal master e
rispondere inviando i comandi da tastiera, quindi per il funzionamento del display remoto è
sufficiente una sola porta. Pertanto, se è stata installata la porta opzionale COM2, una porta può
essere usata per le comunicazioni con il terminale master mentre l'altra può essere configurata per
fornire un'uscita dedicata a una stampante locale.
Le porte seriali devono essere configurate in modo identico nei due terminali, master e remoto.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-11
2.5.2.2.
Configurazione display remoto
2.5.2.2.1.
Selezione modalità e porta
Funzionamento
Sul terminale IND231/IND236 che funzionerà come terminale del display remoto, il parametro
F.1.1.1 (Tipo di bilancia) deve essere selezionato come rCom1 (se COM1 sarà usata come porta
per i dati in ingresso) oppure rCom2 (se COM2 sarà usata come porta per i dati in ingresso).
La Figura 2-8 mostra la porta COM1 del terminale IND231/IND236 selezionata come porta di
ingresso del display remoto.
Figura 2-8: Impostazione del tipo di bilancia per il funzionamento remoto
2.5.2.2.2.
Selezione del formato dati
Quando Tipo di bilancia è impostato su rCom1 o rCom2, viene visualizzato un nuovo parametro
F1.1.3, che consente la selezione del formato dei dati usati nelle comunicazioni. Le due scelte
possibili sono Toledo Continuous o SICS, come mostrato in Figura 2-9.
Figura 2-9: Connessione configurata per dati SICS e Toledo Continuous
2.5.2.2.3.
Selezioni del parametro della porta
I parametri della porta seriale devono essere configurati in F4.x.3, in cui "x" è "1" per COM1 o "2"
per COM2. Le selezioni di velocità di trasmissione, bit dati e parità devono essere uguali per
entrambi i terminali. Le impostazioni consigliate sono:
Tabella 2-6: Parametri della porta seriale
Parametro
F4.x.3.1 (velocità di trasmissione)
F4.x.3.1 (velocità di trasmissione / parità)
F4.x.3.3 (controllo flusso)
2.5.2.3.
Valore
9600
8 nessuno
oFF
Configurazione del terminale master
La porta del terminale master usata per collegarsi al terminale del display remoto deve essere
configurata per inviare le informazioni di peso come uscita Toledo Continuous o come SICS, e tale
impostazione deve corrispondere alla selezione presente sul terminale del display remoto. Non è
possibile inviare una richiesta di stampa dal terminale master al terminale remoto.
2-12
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
I parametri della porta seriale per velocità di trasmissione, bit dati e parità devono corrispondere a
quelli impostati per il display remoto IND231/IND236. Fare riferimento alla Tabella 26 per i
parametri raccomandati per la porta seriale.
La Figura 2-10 mostra la configurazione tipica di un display remoto, con il terminale master in
grado di ricevere i comandi inviati dall'IND231/IND236 remoto.
Figura 2-10: esempio di configurazione del terminale per la funzione di display remoto
Se la tastiera del display remoto viene usata per inviare i comandi di CANCELLA, TARA, STAMPA e
ZERO in risposta al terminale master, la porta del terminale master deve supportare l'inserimento
del comando CTPZ (se è stata selezionata la modalità Toledo Continuous) oppure i comandi TAC,
T, PRN e Z (se in modalità SICS). Quando si utilizza l'interfaccia SICS, solo i comandi SICS
riconosciuti dal master funzioneranno correttamente dalla tastiera del display remoto.
2.5.3.
Funzionamento del display remoto
2.5.3.1.
Panoramica del funzionamento di Toledo Continuous
All'accensione, il terminale master inizierà automaticamente a inviare i dati di pesatura al terminale
IND231/IND236 del display remoto. Il terminale remoto visualizzerà il peso così come inviato dal
terminale master.
Quando viene premuto uno dei tre tasti funzione della bilancia sul terminale remoto (CANCELLA,
TARA e ZERO), il carattere ASCII corrispondente viene trasmesso al terminale master. Il terminale
master risponderà al comando di conseguenza. Ad esempio, premendo il tasto ZERO sul display
remoto verrà inviato il comando "Z" al terminale master. Se il terminale master è al di fuori
dell'intervallo di acquisizione dello zero, verrà visualizzato un errore sul suo display, ma non verrà
inviato alcun messaggio di risposta al display remoto. Il display remoto invia semplicemente il
comando ASCII corrispondente al tasto premuto e dipende dal master se eseguire o meno la
richiesta. I tasti F1 e F2 non inviano comandi al terminale master.
2.5.3.2.
Panoramica del funzionamento SICS
All'accensione, il display remoto inizierà automaticamente a chiedere al terminale master di inviare
le informazioni su peso e tara visualizzati, usando i comandi SI e TA. Quando il terminale master
riceve questi comandi, risponderà inviando al display remoto del terminale IND231/IND236 i valori
visualizzati del peso e della tara. Il display remoto visualizzerà i valori di peso così come inviati dal
terminale master.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-13
Funzionamento
Quando viene premuto uno dei tre tasti funzione della bilancia sul display remoto (CANCELLA,
TARA e ZERO), il comando SICS corrispondente viene trasmesso al terminale master. Il terminale
master risponderà al comando di conseguenza. Quando si utilizza SICS, il terminale master invierà
sempre lo stato di un comando in risposta al display remoto. Lo stato indicherà la riuscita o meno
del comando. I tasti F1 e F2 non inviano comandi al terminale master.
Il display remoto valuterà la risposta del terminale master. Se il terminale master non è stato in
grado di completare il comando, il terminale remoto visualizzerà
per circa 3 secondi.
Ad esempio, premendo il tasto ZERO sul display remoto verrà inviato il comando "Z" al terminale
master. Se il terminale master è oltre il limite di acquisizione dello zero, risponderà inviando E + al
display remoto. Questa è una delle 4 possibili risposte al comando ZERO in SICS. Il terminale
remoto visualizzerà
, ad indicare che non può essere eseguito l'azzeramento in quanto il
peso era oltre il limite massimo.
2.5.3.3.
Funzionamento del tasto di stampa nelle modalità Continuo e SICS
Il funzionamento del tasto STAMPA dipende dalla programmazione del terminale del display
remoto:
2.5.3.4.
•
Se è presente la porta seriale opzionale, qualsiasi porta nel display remoto non programmata
per funzionare con il terminale master può essere programmata per la stampa. In questo caso,
sul display remoto verrà creata una stampa locale con il formato selezionato. Al terminale
master non verrà inviato nulla.
•
Se il display remoto non è dotato di una porta assegnata alla stampa, premendo STAMPA verrà
inviato un comando ASCII P (modalità continuo) o un comando ASCII PRN (modalità SICS) al
terminale master. Dipenderà quindi dal terminale master eseguire la funzione di stampa.
Limiti di funzionamento
Quando il terminale IND231/IND236 è nella modalità display remoto, non supporta I/O discreto o
cambio di unità.
Tutte le modalità di applicazione del terminale standard IND231/IND236 sono supportate quando
funziona in modalità display remoto. Pesa di controllo, conteggio, pesa animali e totalizzazione
sono totalmente funzionanti in base al valore di peso ricevuto dal terminale master. Le funzioni
aggiuntive di richiamo valori e data e ora sono altrettanto disponibili per uso locale sul display
remoto.
La modalità display remoto IND231/IND236 supporta le unità di peso g, kg, lb e oz dal terminale
master. Se sul terminale master si selezionano unità di misura diverse da queste, il valore del peso
verrà visualizzato, ma il display remoto non mostrerà l'unità di misura del peso.
2.6.
Applicazioni
È possibile accedere a ciascuna delle cinque applicazioni premendo i tasti FUNZIONE configurabili.
Quando il tasto viene premuto, il terminale esce dalla modalità di pesa normale e passa in
qualunque modalità configurata nelle impostazioni in Tasto funzione > Assegnazione. Premere il
tasto
per uscire dall'applicazione e tornare alla modalità di pesa normale.
2-14
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Quando l'applicazione è stata avviata, vengono visualizzati solo i simboli dei tasti funzione attivi.
2.6.1.
Pesa di controllo
L’applicazione pesa di controllo consente di paragonare il peso attualmente sulla bilancia a un
peso target memorizzato, indicando sul display lo stato di confronto.
Il display del terminale IND231/IND236 indica lo stato Superiore/Inferiore graficamente nella linea
di stato in alto sullo schermo. È possibile configurare tre uscite discrete per controllare le luci
esterne o un dispositivo simile, per indicare lo stato corrente del confronto del peso.
2.6.1.1.
Configurazione
L'applicazione pesa di controllo può essere avviata solo dalla modalità pesatura di base o
dall'applicazione pesa di controllo. Quando è attiva un'altra funzione, come quella di conteggio,
X10 o di pesa animali, l'applicazione pesa di controllo non può ssere avviata e per breve tempo
verrà visualizzato un messaggio di avvertimento “—no—“ (Figura 2-11).
Figura 2-11: Simbolo “NO”
Il simbolo
sulla linea in alto indica lo stato pesa di controllo.
Per configurare la pesa di controllo:
1. Impostare il valore di target per la pesa di controllo (solo valore assoluto).
Esempio:
Peso target
=
5.000kg
Tolleranza +
=
1,000 kg
Tolleranza -
=
1,000 kg
2. Premere
o
(secondo l'assegnazione a pesa di controllo) per entrare nella schermata
di modifica del valore target. Nella parte alta dello schermo, verrà visualizzato
.
Se sulla piattaforma è presente un peso stabile, verrà rilevato come valore target originale. “
indica che il terminale sta tentando di rilevare un peso stabile. Il valore target può essere
selezionato in uno dei due modi seguenti:
a. Se viene rilevato un peso stabile prima dello scadere del timeout di circa 0,5 secondi, verrà
visualizzato “target” per un secondo, quindi seguirà la visualizzazione del peso stabile
rilevato.
b. In caso contrario, sul terminale verrà visualizzato “Target” per 1 secondo, seguito dal peso
zero (Figura 2-12). Selezionare una cifra da modificare usando
per spostarsi a
sinistra e
per spostarsi a destra. Quando la cifra da modificare è selezionata e
lampeggiante, il valore può essere aumentato con
e diminuito con
. Nell'esempio
riportato in Figura 2-12, il target è stato impostato a 3 kg. Premere
per accettare
questo valore come target e andare alla schermata successiva, “Tolleranza -“.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-15
Funzionamento
3.
viene visualizzato in alto a sinistra. Impostare mediante i tasti direzione, come
indicato al punto 2.b precedente. Nell'esempio (Figura 2-12, al centro), la tolleranza inferiore è
impostata a 1 kg. Premere
per andare alla schermata successiva, “Tolleranza +“.
4.
viene visualizzato nella parte superiore dello schermo. Impostare mediante i tasti
direzione, come indicato al punto 2.b precedente. In questo caso, (Figura 2-12, a destra), la
tolleranza superiore è impostata a 1 kg.
Figura 2-10: Schermate dei valori target e tolleranza: Target (a sinistra), Tolleranza inferiore (al centro)
e Tolleranza superiore (a destra)
2.6.1.2.
Procedura
Per eseguire la pesa di controllo:
1. Premere
o
(secondo l'assegnazione a pesa di controllo) per entrare nella schermata
pesa di controllo. Lo stato è indicato come segue (in base alla configurazione impostata nel
paragrafo precedente, Configurazione).
•
Inferiore meno di 4 kg; (Figura 2-13, sinistra)
•
OK
•
Superiore oltre 6kg; (Figura 2-13, destra)
tra 4 kg e 6 kg; (Figura 2-12, centro)
Figura 2-13: Schermate superiore, ok e inferiore
2. Al termine della pesa di controllo, premere
modalità di pesa normale.
2.6.1.3.
per uscire dall'applicazione e tornare alla
Visualizzazione dei valori configurati
Nell'applicazione di pesa di controllo, premere e tenere premuto il tasto funzione Target per
visualizzare i valori in uso per target, tol- e tol+. Le informazioni verranno visualizzate per un
secondo, poi il valore target verrà visualizzato insieme a
. Preme ripetutamente il tasto
“Target” per visualizzare in sequenza i tre valori: OK, tolleranza inferiore e tolleranza superiore. Per
uscire, premere
.
2-16
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
2.6.1.4.
Stampa valori Superiore/Inferiore
Se Tara è zero, i valori Tara e Netto non saranno stampati.
Il risultato della stampa su singola riga o su più righe sarà il seguente:
Data
Ora
HH:MM:SS
Obiettivo
Stampa multi linea
Stampa su linea singola
2.6.2.
AAA.MM.GG
XXXX.XXX unità di
misura
Tol +
XX unità di misura
Tol -
XX unità di misura
Lordo
XXXX.XXX unità di
misura
Tara
XXXX.XXX unità di
misura
Netto
XXXX.XXX unità di
misura
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _
Tara_XXXX.XXX_Unità_ _Tol+_XX_%_ _ Tol-_XX_%_
_Lordo _XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXX.XXX_Unità_ _
Netto_XXXX.XXX_Unità
Richiama target
La funzione Richiama target è usata per effettuare la pesa di controllo con valori prelevati da un
database. Sono disponibili fino a 10 serie di dati superiore/inferiore, per un rapido richiamo sul
display del terminale. Ciascuna serie include i dati relativi a numero record, valore target, valore di
tolleranza -, valore di tolleranza + e valore di tara.
I parametri del record vengono impostati dalle impostazioni nel menu F2.2. Per maggiori
informazioni, consultare il capitolo 3, Configurazione.
2.6.2.1.
Funzionamento
Quando si preme il tasto RICHIAMA, viene visualizzato brevemente il messaggio mostrato in Figura
2-14. Successivamente, se il database non è vuoto, verrà visualizzato il primo record ivi contenuto
(Figura 2-15). In caso contrario, verrà visualizzato prima “VUOTO” (Figura 2-16), quindi la
schermata del peso.
Figura 2-14: Messaggio di richiamo del database target
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-17
Funzionamento
Figura 2-15: Messaggio Record 01
Figura 2-16: Messaggio per database target vuoto
Usare i tasti
e
per selezionare il record richiesto, quindi confermare la selezione premendo
il tasto
. Verrà visualizzata la schermata della pesa di controllo, con i valori selezionati
impostati e la procedura di controllo può iniziare.
In modalità pesa di controllo, è possibile visualizzare i parametri predefiniti premendo e tenendo
premuto il tasto RICHIAMA. Ad ogni pressione del tasto RICHIAMA verranno visualizzati in sequenza
i valori del parametro target, tolleranza - e tolleranza +.
2.6.3.
Conteggio
L’applicazione Conteggio del terminale fornisce una semplice sequenza di conteggio che guida
l'operatore attraverso un processo di campionamento per determinare un valore numerico.
2.6.3.1.
Funzionamento
L'applicazione conteggio può essere avviata solo dalla modalità pesatura di base o
dall'applicazione di conteggio.
2.6.3.1.1.
Procedura
Per contare i pezzi:
1. Premere il tasto della funzione conteggio
come illustrato in Figura 2-17.
. Verrà visualizzato “CAMPIONE”, quindi “PCS 05”,
Figura 2-17: Numero di riferimento
2. Il numero di riferimento può essere modificato usando i tasti
aumentare). Le selezioni possibili sono 5, 10, 20, 50 e 100.
(per diminuire) e
(per
3. Confermare il numero di riferimento premendo
. Verrà visualizzato “------“ (Figura 2-18)
mentre la bilancia attende di rilevare un peso stabile. Assicurarsi che il numero di campioni
sulla bilancia corrisponda al riferimento selezionato. Se si rileva un peso stabile prima del
2-18
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
timeout del processo, l'applicazione di conteggio viene avviata, altrimenti lo schermo rimane
nel precedente stato di pesatura.
Figura 2-18: Rilevamento del peso stabile
4. Caricare i pezzi da contare. Il conteggio viene visualizzato (Figura 2-19).
Figura 2-19: Schermata di conteggio pezzi
5. Al termine del conteggio, premere
all'interfaccia di pesatura normale.
2.6.3.1.2.
per uscire dall'applicazione pesa di controllo e tornare
Rivedere il peso medio del pezzo
Quando è attiva la modalità di conteggio, premere e tenere premuto il tasto della funzione di
conteggio per visualizzare il valore attuale del peso medio del pezzo, APW. Il simbolo APW
verrà visualizzato nella riga superiore del display e il valore APW: in Figura 2-21, il valore è
0,0015 kg.
Figura 2-20: Schermata resoconto APW
Premere nuovamente il tasto di funzione conteggio per visualizzare il numero di riferimento, Figura
2-21 – In questo esempio la selezione corrente è di 100 pezzi.
Figura 2-21: Schermata numero di riferimento
Ogni volta che si preme il tasto “conteggio”, il display passa da APW a numero di riferimento.
Premere il tasto
per uscire dalla schermata.
2.6.3.1.3.
Cambio unità in modalità conteggio
Quando l'applicazione conteggio è attiva, il cambio di unità di misura presenta una funzione
speciale diversa da quella del funzionamento standard. Premere il tasto “Cambio unità di misura”
per visualizzare in ciclo sul display il valore PCS, l'unità di misura e quella secondaria.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-19
2.6.3.2.
Stampa conteggio
Funzionamento
Se Tara è zero, i valori Tara e Netto non saranno stampati.
Il risultato della stampa su singola riga o su più righe sarà il seguente:
Data
Ora
Stampa multi linea
Stampa su linea singola
2.6.4.
AAA.MM.GG
HH:MM:SS
Pezzi
XXXXXXXX Unità di misura
APW
XXXX.XXX unità di misura
Lordo
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Netto
XXXX.XXX unità di misura
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _
Pezzi_XXXXXXXX_PCS_ _APW _XXXX.XXX_Unità_ _
Lordo_XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXX.XXX_Unità_ _Netto
_XXXX.XXX_Unità
Pesa di animali
L’applicazione Pesa di animali permette di calcolare e visualizzare il valore del peso medio nel
corso di un periodo di campionamento definito dall’utente. Ciò può essere utile quando il peso è
costantemente instabile, come nel caso della pesa di animali vivi.
È possibile impostare la modalità di pesatura dalle impostazioni. Se si seleziona la modalità
automatica, la pesa di animali inizierà automaticamente appena si rileva un peso sulla bilancia. In
modalità manuale, la pesa di animali deve essere avviata premendo il tasto funzione.
2.6.4.1.
Funzionamento
La pesa di animali può essere avviata solo dalla modalità di pesatura base, altrimenti verrà
visualizzato “—no—“ (Figura 2-11).
L'applicazione pesa di animali ha una soglia di peso netto di 9 divisioni. Se il peso sulla
piattaforma supera 9 divisioni (in base alla dimensione della divisione configurata), l'applicazione
verrà avviata. Se il peso netto o il lordo è inferiore a 9 divisioni, l'applicazione si azzera per
prepararsi alla pesata successiva.
1. Mettere l'animale o gli animali sulla piattaforma e premere il tasto funzione “pesa animali”
.
Mentre il terminale acquisisce i valori di pesa, viene visualizzato “------“ (Figura 2-22).
L'operazione richiede da 2 a 3 secondi. Al fine di ottenere migliore precisione, i primi 14 valori
di pesatura vengono scartati e i successivi 56 acquisiti per il calcolo. Ciò
Figura 2-22: Display che indica l'acquisizione del valore di pesa in corso
2-20
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
2. Viene visualizzato il peso medio, insieme al simbolo asterisco, come mostrato in Figura 2-23.
Figura 2-23: Valore del peso dell'animale visualizzato
3. Per completare l'operazione di pesa corrente, rimuovere il peso dalla piattaforma o premere il
pulsante di cancellazione
. Anche la tara verrà cancellata.
2.6.4.2.
Stampa del peso di animali
Il risultato della stampa su singola riga o su più righe sarà il seguente:
Data
AAA.MM.GG
Ora
Stampa multi linea
Stampa su linea
singola
HH:MM:SS
Media L
XX.XXX unità di
misura
Tara
XX.XXX unità di
misura
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _ Media
L_XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXXX.XXX_Unità_ _
Medio n_XXXX.XXX_Unità
Ciascun numero include otto caratteri, compreso il punto decimale.
2.6.5.
Accumulazione
La conoscenza di quante transazioni e quanto materiale è stato elaborato durante un dato periodo
di tempo costituisce un'informazione utile per molte applicazioni di pesa.
Il terminale IND231/IND236 fornisce registri e contatori di totale generale (GT). I contatori hanno
un limite di 999 operazioni e i registri possono sommare fino a 7 cifre di pesa, comprese le cifre a
destra del punto decimale. Ad esempio, una bilancia programmata per 500 x 0,1 kg può eseguire
totali di peso fino a 999999,9 (7 cifre totali). Se uno di questi limiti viene superato, viene
visualizzato un messaggio di errore “—no—“ e i totali devono essere reimpostati prima di
aggiungere ulteriori pesi o conteggi.
2.6.5.1.
Funzionamento
La funzione accumulazione può essere avviata solo se il terminale è nella modalità pesa di base.
Se una delle applicazioni è attiva, verrà visualizzato “—no—“ (Figura 2-11).
Figura 2-24: Simbolo di acquisizione valore
La procedura per l'accumulazione è la seguente:
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
2-21
Funzionamento
1. Mettere il primo peso sulla piattaforma e premere il tasto funzione “accumulazione” . Se
viene rilevato un peso stabile entro 2 secondi, il valore del totale generale sarà 1,5 kg e il
numero sarà 1 (Figura 224).
2. Ogni volta che un peso nuovo viene messo sulla piattaforma, premere il tasto di
accumulazione per aggiungere il nuovo valore al totale.
3. Premere e tenere premuto il tasto funzione per visualizzare il valore totale (Figura 2-25,
sinistra). Notare che quando viene visualizzato il valore di conteggio o accumulazione, l'icona
Accumulazione lampeggia. Premere brevemente il tasto funzione per visualizzare
“Conteggio” o numero di valori (Figura 2-25, destra). Ogni volta che si preme il tasto
“accumulazione”, il display cambia tra conteggio e somma.
Figura 2-25: Simbolo di acquisizione valore
4. Premere il tasto
2.6.5.2.
per uscire dall'applicazione e tornare alla modalità di pesa normale.
Stampa del valore di accumulazione
Quando il terminale è in modalità di accumulazione e si preme il tasto stampa
, il peso
accumulato totale stampato includerà il valore netto del terminale visualizzato correntemente.
Il risultato della stampa su singola riga o su più righe sarà il seguente:
Data
Ora
Totale
Stampa multi linea
Stampa su linea singola
2-22
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
Conteggio
AAA.MM.GG
HH:MM:SS
XX.XXX unità di misura
XXXX.XXX
Lordo
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Netto
XXXX.XXX unità di misura
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _
Totale_XXXX.XXX_Unità_ _Conteggio_XXXX.XXX_ _
Lordo_XXXX.XXX_Unità_ _ Tara_XXX.XXX_Unità_ _
Netto_XXXX.XXX_Unità
30094017 | 02 | 04/2014
3
Configurazione
Questo capitolo copre i seguenti
argomenti
• Accesso alla modalità di
configurazione
•
•
•
•
•
•
•
Struttura del menu di configurazione
Panoramica sulla configurazione
F1 Bilancia
Questo capitolo fornisce informazioni sulla configurazione dei terminali
IND231/IND236. Viene descritto l'accesso al menu di configurazione, in cui è
possibile abilitare, disabilitare o definire funzioni tramite l'immissione di valori
dei parametri.
Il menu è composto dai seguenti blocchi:
F1
Bilancia
F4
Comunicazione
F3 Terminale
F2
Applicazione
F5
Manutenzione
F4 Comunicazioni
F3
Terminale
F2 Applicazione
F5 Manutenzione
3.1.
Accesso alla modalità di configurazione
3.1.1.
Accesso alla modalità di configurazione
Tenendo premuto il tasto MENU
IND231/IND236.
si accede al menu di configurazione del terminale
Viene visualizzata una schermata di accesso (Figura 3-1) e l'utente deve immettere la password
corretta per procedere alla configurazione.
Figura 3-1: Schermata della procedura di accesso
L’accesso alle varie voci della configurazione è controllato tramite password. La Tabella 3-1 illustra
quali parti dell’albero della configurazione sono accessibili a un utente che si sia collegato con la
password di Supervisore.
Tabella 3-1: Password e livelli di accesso
Password
Supervisore
30094017 | 02 | 04/2014
F1.1.2 = Approvato
F1.1.2 = Nessuno
F1.6 (unità secundaria), F2, F3, F4; F5.2 (statistiche); F5.8
(stampare configurazione)
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-1
Per immettere una password:
Configurazione
1. Quando viene visualizzata la schermata di accesso, utilizzare i tasti funzione della bilancia per
inserire la password (Tabella 3-1).
2. Premere il tasto
. Se la password è corretta, il terminale accede alla modalità di
configurazione e viene visualizzato il rispettivo menu. Se la password non è corretta, la
visualizzazione ritorna alla modalità di pesatura.
Se il terminale è configurato come legale per il commercio, l'utente può accedere alla
configurazione solo premendo l'interruttore per la configurazione (un interruttore hardware
sulla scheda madre, indicato in Figura 3-2). In questo caso sul terminale verrà
visualizzata l'etichetta del menu F1 (Bilancia) ed è possibile modificare i parametri della
bilancia.
Figura 3-2: Posizione dell'interruttore per la configurazione sulla scheda madre del terminale
3.1.2.
Chiusura della modalità di configurazione
Per uscire dalla modalità di configurazione e tornare alla modalità di pesa:
1. Premere il tasto
o sinistra
quando si è nella root della struttura del menu (F1, F2,
ecc. visualizzati). Verrà visualizzato un messaggio con la richiesta di annullare o salvare le
modifiche, Figura 3-3.
Figura 3-3: Richiesta in uscita dalla configurazione
2. Usare
3-2
(giù) e
(su) per cambiare tra Salva e Annulla.
•
Salva: Salva i parametri di configurazione.
•
Annulla: Non salva i parametri di configurazione.
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3. Dopo aver fatto la selezione, esistono due opzioni:
o
principale.
Confermare la scelta di salvare o annullare e tornare alla schermata
Rimanere nel menu di configurazione in F1.
3.1.3.
Navigazione nel menu di configurazione
3.1.3.1.
Tasti funzione
Dopo l'accesso alla configurazione, i tasti F1, F2, Zero e Tara diventano tasti di navigazione,
utilizzati per spostarsi nella struttura del menu e di modificare le impostazioni dopo aver raggiunto
una schermata delle impostazioni di un parametro.
Struttura del menu
Indietro alla schermata del
menu di livello superiore
successivo
A sinistra
Schermata delle impostazioni
Torna alla struttura del menu
o, se in una schermata di
inserimento numerico,
per spostare la selezione a sinistra
Per accedere alla schermata
del sottomenu inferiore
successivo
Accettare il valore corrente e tornare
alla struttura del menu
o, se in una schermata di
inserimento numerico,
Per spostare la selezione a destra
Su
Per spostare la schermata di
livello superiore successivo al
livello corrente
Valore successivo superiore
evidenziato*
Giù
Per spostare la schermata di
livello inferiore successivo al
livello corrente
Valore successivo inferiore
evidenziato*
A destra
* Per i parametri con impostazioni discrete (tipo On/Off o 0,5, 1, 10) cambia le impostazioni in
sequenza ciclica in direzione Su o Giù.
3.1.3.2.
Esempio di navigazione
Ciascuna schermata della struttura del menu di configurazione può essere raggiunta utilizzando i
tasti di cui sopra. L'esempio illustrato in Tabella 3-2 mostra come accedere alla schermata
Certificazione bilancia (F1.1.2) e impostare una certificazione, quindi attivare la funzione
Interblocco Tara (F1.5.2) e infine uscire dalla configurazione, salvando o annullando le modifiche.
Tabella 3-2: Parametri di accesso e impostazione
30094017 | 02 | 04/2014
Tasto
Display
n/d
F1
Azione
Accesso alla configurazione effettuato
F1.1
Per spostarsi di un livello inferiore nella struttura del menu
F1.1.1
Per spostarsi di un livello inferiore nella struttura del menu
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-3
Configurazione
Tasto
Display
Azione
F1.1.2
Per spostarsi al ramo successivo del livello corrente
noNE
Visualizza la schermata di certificazione
oiML
Per selezionare la certificazione OIML
F1.2
Accettata OIML, selezione spostata al sottomenu F1.2
Nota: entrambi i tasti Destra (F2) o INVIO accettano la
selezione
F1.3
F1.4
Per spostarsi verso il sotto-ramo successivo principale
F1.5
F1.5.1
Per spostarsi in basso al livello inferiore successivo
F1.5.2
Per spostarsi al ramo successivo del livello corrente
oFF
Visualizzata l'impostazione corrente di interblocco tara:
disattivato
on
Interblocco tara impostato su attivato
Nota: con il tasto Su o il tasto Giù è possibile passare in
sequenza tra le impostazioni ON/OFF (attivato e disattivato).
F1.5.3
Accettata l'impostazione ON, selezione spostata al ramo
successivo del livello corrente
Nota: entrambi i tasti Destra (F2) o INVIO accettano la
selezione
F1.5
Per tornare al livello principale del menu
F1
SALVA
Uscita dalla configurazione - visualizza la richiesta SALVA
Torna alla schermata di pesa
Annulla
3-4
Rifiuta le modifiche e torna alla schermata di pesa
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.1.3.3.
Impostazione di numeri
Quando si configura un parametro numerico come la Portata (F1.2.3), è possibile usare i tasti
funzione di navigazione Sinistra e Destra, Su e Giù per modificare il valore. Il numero selezionato
lampeggia:
Figura 3-4: Modifica dei valori numerici, la cifra selezionata lampeggia
Per aumentare il valore, premere
; per diminuirlo, premere
. Per selezionare la colonna
delle unità, premere
; per selezionare la colonna delle centinaia, premere
. Per accettare il
valore visualizzato e uscire dalla schermata, premere
.
3.2.
Struttura del menu di configurazione
3.2.1.
Menu di configurazione principale
Quando so accede alla configurazione, viene visualizzato il blocco F1 come mostrato in Figura 35. I tasti di direzione possono essere usati per selezionare blocchi di menu differenti (da F1 a F5).
Figura 3-5: Schermata menu F1
3.2.2.
Tasti funzione configurabili
È possibile configurare i tasti funzione senza entrare in configurazione. Dalla schermata principale,
premere e tenere premuto il tasto funzione F1 o F2 per entrare nella schermata di configurazione
mostrata in Figura 3-6. Usare i tasti Giù
e Su
per selezionare la funzione per tale tasto.
Nell'esempio riportato, F1 è impostato per la funzione x10 e F2 per la funzione Accumulazione
(∑).
Figura 3-6: Assegnazione ai tasti funzione F1 e F2
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-5
Configurazione
3.3.
Panoramica sulla configurazione
La Figura 3-7 mostra tutti i rami principali del menu di configurazione del terminale, eccetto i rami
che sono specifici dell'applicazione.
I paragrafi che seguono trattano i dettagli dei cinque rami principali del menu di configurazione.
Utilizzare queste informazioni per programmare la configurazione base del terminale
IND231/IND236.
Figura 3-7: Struttura del menu di configurazione per IND231/IND236
Un inserimento non valido durante la calibratura causerà la visualizzazione del messaggio
. Il messaggio dura circa tre secondi, dopodiché il display torna allo stato precedente.
3-6
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.4.
F1 Bilancia
La Figura 3-8 mostra una vista dettagliata dei parametri disponibili nel ramo Bilancia del menu di
configurazione. Ciascun parametro è descritto nel presente paragrafo.
Se il terminale è certificato (a F1.1.2), solo F1.6 sarà disponibile per le modifiche. Per
accedere agli altri parametri del ramo Bilancia, premere l'interruttore di metrologia (fare
riferimento alla pagina 3-2).
Figura 3-8: Struttura del menu della bilancia
3.4.1.
F1.1 Tipo di bilancia
La schermata di configurazione del tipo di bilancia è utilizzata per configurare il terminale come
terminale di pesa o come secondo display e per configurare le impostazioni di pesi e misure.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-7
3.4.1.1.
F1.1.1 Tipo
Configurazione
Le selezioni per il tipo di bilancia sono:
SCL
(impostazione di fabbrica)
Com 1
Com 2
(se disponibile)
Se il tipo di bilancia è SCL, il terminale funziona da terminale di pesa. Se il tipo di bilancia è
impostato su rCom1 o rCom2, il terminale è usato come secondo display (remoto). In questo
caso, usare la porta Com 1 o Com 2 per collegare un altro terminale di pesa.
Quando viene selezionato rCom 1 o rCOM 2, l'impostazione di stampa e di modalità della porta
per tale porta (consultare l'inizio del paragrafo a pagina 3-3) non sarà visibile, in quanto la porta
non può essere assegnata ad altra funzione diversa dal collegamento del terminale come display
remoto.
3.4.1.2.
F1.1.2 Certificazione
F1.1.2 appare se Tipo è SCL. La voce Certificazione si riferisce alla configurazione delle
certificazioni metrologiche (pesi e misure) per la specifica bilancia. Le opzioni sono:
Nessuna
non è richiesta
certificazione
OIML
NTEP
AR
SRI
Se si configura la certificazione NTEP, OIML o Sri Lanka, l'accesso ai parametri metrologici nel
ramo di configurazione della bilancia saranno limitati a F1.6 (unità) e F1.10 (Ripristino
impostazioni bilancia). Come mostra la Figura 3-9, premendo e tenendo premuto il tasto
verrà prima visualizzato il tipo di certificazione, quindi la richiesta di password e poi l'etichetta F1.
3-8
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Figura 3-9: Menu limitato alla sola visualizzazione
Se la certificazione è configurata per Argentina, l'accesso all'intero menu di configurazione è
interdetto. Se si tenta di accedere al menu di configurazione, viene visualizzato il messaggio di
errore: “Errore 11”.
Figura 3-10: Accesso al menu interdetto
Accesso alla configurazione su un terminale certificato
Per recuperare l'accesso al menu di configurazione F1, è necessario aprire la scocca del terminale
e premere l'interruttore della metrologia (fare riferimento a Collegamenti del cablaggi sulla scheda
madre in Appendice A, Installazione). In questo caso sul terminale verrà visualizzato il menu F1
delle impostazioni della bilancia e sarà possibile configurare i parametri della bilancia.
3.4.1.3.
Protocollo Remoto
Se il tipo di bilancia è rCOM1 o rCOM2, F1.1.3 appare. Le selezione sono:
Toledo Continuous, SICS
3.4.2.
F1.2 Portata e incremento
Utilizzando la schermata di configurazione Portata e Incremento per selezionare le unità di misura
primarie, impostare il numero di gamma di peso e la portata e le dimensioni dell'incremento della
bilancia.
3.4.2.1.
F1.2.1 Unità di misura principali
Le selezioni per le unità di misura principali sono:
Chilogrammi (kg) [predefinito], Grammi (g), Libbre (lb), Once (oz)
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-9
3.4.2.2.
F1.2.2 Intervalli
Configurazione
Il terminale può essere configurato con uno o due intervalli. Se viene selezionato due, le dimensioni
dell'incremento saranno modificate quando il peso raggiunge il secondo intervallo.
Figura 3-11: Schermata del menu intervallo e impostazioni
3.4.2.3.
F1.2.3 Intervallo di portata 1
La portata per l'intervallo 1 può essere impostata su un valore compreso tra 1 e 500.000. Se viene
abilitato un solo intervallo, il valore corrisponderà alla portata della bilancia e il display mostrerà
un grafico di superamento della portata se il peso supererà questo valore di più di cinque
incrementi.
Figura 3-12: Intervallo di portata 1
Se vengono abilitati due intervalli, questo sarà il peso raggiunto al quale le dimensioni
dell'incremento vengono modificate dall'intervallo 1 all'intervallo 2.
3.4.2.4.
F1.2.4 Dimensione incremento 1
F1.2.4 specifica la dimensione dell'incremento dell'intervallo 1. Il terminale genererà
automaticamente le selezioni valide per la dimensione dell'incremento, in base alla risoluzione
impostata (1000~30.000). Selezionare il valore appropriato. Se viene selezionato un solo
intervallo, questo sarà la dimensione dell'incremento per l'intero intervallo di peso della bilancia. Se
vengono abilitati due intervalli, questo sarà l'incremento utilizzato per l'intervallo inferiore.
Figura 3-13: Incremento intervallo 1
3.4.2.5.
F1.2.5 Intervallo di portata 2
Se è stato abilitato un solo intervallo, questo parametro non verrà visualizzato. Se sono stati
abilitati due intervalli, la portata per l'intervallo 2 può essere impostata su un valore compreso tra 1
3-10
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
e 500.000. Tale valore corrisponderà alla portata della bilancia e il display mostrerà un grafico di
superamento della portata se il peso supererà questo valore di più di cinque incrementi. La portata
dell'intervallo 2 deve essere maggiore di quella per l'intervallo 1.
Figura 3-14: Intervallo di portata 2
3.4.2.6.
F1.2.6 Dimensione incremento 2
F1.2.6 specifica le dimensioni dell'incremento per l'intervallo di pesa 2. Se viene abilitato un solo
intervallo, questo parametro non sarà visualizzato. Il terminale genererà automaticamente le
selezioni valide per la dimensione dell'incremento, in base alla risoluzione impostata
(1000~30.000). Selezionare il valore appropriato. Questo sarà l'incremento utilizzato per
l'intervallo superiore.
Figura 3-15: Incremento intervallo 2
Quando si configurano intervalli multipli, l'incremento dell'intervallo 2 deve essere maggiore
dell'incremento dell'intervallo 1.
3.4.3.
F1.3 Taratura
Il menu Taratura consente di inserire un codice geografico, di modificare la linearità e di configurare
le impostazioni di zero e dell'intervallo.
3.4.3.1.
F1.3.1 Codice geografico
Usare i tasti giù
o su
per inserire il codice geografico (da 0 a 31, consultare l'Appendice
D, Codici geografici per l'elenco delle posizioni geografiche e relativi codici).
Figura 3-16: Schermata di selezione del valore del codice geografico
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-11
3.4.3.2.
F1.3.2 Taratura
Configurazione
Selezionare F1.3.2 per impostare i valori di taratura per lo zero e la portata totale.
1. Accedere al menu di taratura.
2. Svuotare la bilancia e premere
per avviare la taratura. Sul
display verrà visualizzato “E SCL” (bilancia vuota). Premere di
nuovo
. Il display eseguirà un conteggio da 10 a 0, fino ad
acquisire lo zero della bilancia.
3. Sul display verrà visualizzato ”Full Ld”.
4. Premere
. Verrà visualizzato il valore della portata totale,
lampeggiante. Per modificare il valore del peso di taratura,
utilizzare i tasti giù
o su
.
5. Dopo aver impostato il valore, mettere sulla bilancia il peso
corrispondente alla portata totale e premere
. Il display
eseguirà un conteggio da 10 a 0. Se la taratura è stata eseguita
correttamente, sul display viene visualizzato “done” per 2 secondi.
Quando si effettua la taratura del valore di portata totale, la precisione maggiore si raggiunge
utilizzando la portata massima nominale della bilancia.
3.4.3.3.
F1.3.3 Linearità
Selezionare F1.3.3 per includere nella taratura la regolazione della linearità. In questo caso,
saranno tarati lo zero, metà portata e massima portata.
1. Accedere al menu di Regolazione linearità.
2. Svuotare la bilancia. Premere
per avviare la taratura. Sul
display verrà visualizzato “E SCL” (bilancia vuota). Premere di
nuovo
. Il display eseguirà un conteggio da 10 a 0 per
acquisire lo zero.
3. Sul display verrà visualizzato ”ADD LD”.
4. Premere
. Verrà visualizzato il valore di metà portata,
lampeggiante. Per modificare il valore di taratura, utilizzare i tasti
giù
o su
.
5. Collocare sulla bilancia un peso corrispondente alla metà portata e
3-12
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
premere
. Il display eseguirà un conteggio da 10 a 0 per
effettuare la taratura.
6. Sul display verrà visualizzato ”Full Ld”.
7. Premere
. Verrà visualizzato il valore della portata totale,
lampeggiante. Per modificare il valore di taratura, utilizzare i tasti
giù
o su
.
8. Collocare sulla bilancia un peso corrispondente alla portata totale
e premere
. Il display eseguirà un conteggio da 10 a 0. Se la
taratura è stata eseguita correttamente, sul display viene
visualizzato “done” per 2 secondi.
Quando si effettua la taratura del valore di portata totale, la precisione maggiore si raggiunge
utilizzando la portata massima nominale della bilancia.
Se trascorsi 30 secondi la bilancia non risulta stabile, l'operazione verrà interrotta e sul display
verrà visualizzato il codice di errore ”Errore 35” (Figura 3-17, sinistra). Il messaggio verrà
visualizzato per 2 secondi e poi il terminale tornerà all'ultima operazione. Per annullare
l'operazione, ricaricare il peso o premere
. Se la taratura viene annullata, verrà
visualizzato brevemente “Abort” (Figura 3-17, destra), la taratura terminerà e verrà visualizzata
nuovamente la schermata F1.3.3.
Figura 3-17: Messaggio di errore di taratura della linearità e messaggio di annullamento
Per interrompere l'operazione e salvare i parametri precedenti, premere
durante la taratura.
Verrà visualizzato brevemente ”donE” (Figura 3-18) I parametri precedenti vengono salvati e il
display torna alla schermata F1.3.3.
Figura 3-18: Taratura di linearità interrotta
Per interrompere l'operazione senza salvare i parametri precedenti, premere il pulsante di
alimentazione
durante la taratura. Verrà visualizzato brevemente ”Abort” (Figura 3-17,
destra). La taratura è sospesa, i parametri precedenti non vengono salvati e il display torna
alla schermata F1.3.3.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-13
Configurazione
3.4.4.
F1.4 Zero
L'azzeramento serve a correggere gli effetti dell'accumulo di piccole quantità di residui sul piatto
della bilancia. Questo paragrafo consente l'accesso alle impostazioni Mantenimento zero
automatico (AZM), spegnimento sotto lo zero, zero all'accensione e ai parametri del pulsante zero.
3.4.4.1.
F1.4.1 Mantenimento zero automatico (AZM)
La funzione AZM serve per tracciare lo zero quando la bilancia è vuota. Consente di reimpostare il
centro dello zero sul terminale IND231/IND236, al fine di compensare condizioni come la deriva
del terminale o della cella di carico o la presenza di scarti sulla piattaforma della bilancia.
Le possibili selezioni dipendono dalla risoluzione. In bilance non certificate per il commercio, le
selezioni sono:
oFF, 0.5d [valore predefinito], 1d, 3d, 10d
In bilance certificate, l'unica impostazione è 0.5d.
Figura 3-19: Schermata di selezione del valore AZM
3.4.4.2.
F1.4.2 Spegnimento a zero
In alcuni paesi, come in Tailandia, le autorità di certificazione richiedono che il terminale risponda
in un modo stabilito quando viene rilevata una condizione sottocarico, ovvero di peso inferiore allo
zero, e quando viene rilevato un peso valido dopo un sottocarico. Le possibili selezioni per la
condizione di sottocarico sono:
oFF, 20d [predefinito], 20dZero
Queste impostazioni funzionano come segue:
Off
Il display continuerà a visualizzare pesi lordi negativi senza limite.
20d
Per valori inferiori a -20d viene mostrato il simbolo di sottocarico. Appena il valore del
peso supera -20d, verrà di nuovo visualizzato.
20dZero Appena il peso scende sotto -20d, verrà visualizzato l'avvertimento “Err 10”. Il
messaggio resterà sullo schermo fino allo spegnimento o all'azzeramento della bilancia.
Solo se l'azzeramento riesce correttamente (entro i limiti validi di impostazione dello zero
quando si preme il tasto di azzeramento o entro i limiti validi di zero all'accensione
quando si accende/spegne l'apparecchio) il valore del peso verrà visualizzato di nuovo.
In caso contrario, il messaggio di avvertenza verrà di nuovo visualizzato.
3-14
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.4.4.3.
F1.4.3 Zero all’accensione
Quando Accensione è impostata su Off, il terminale potrà salvare e riutilizzare l'ultimo peso di
riferimento zero dopo una sequenza di spegnimento e riaccensione, in modo da tornare allo stesso
valore del peso lordo o netto.
Figura 3-20: Schermata di selezione del valore zero all'accensione
Se viene selezionato un intervallo di accensione di +/-2%, +/-10% o +/-20%, il terminale tenta di
acquisire lo zero all'accensione. In caso di movimento durante l'acquisizione dello zero
all'accensione, il terminale continuerà a cercare una condizione di assenza di movimento, fino a
quando viene acquisito lo zero. Quando si raggiunge la condizione di assenza di movimento,
automaticamente acquisirà lo zero.
Ad esempio, se l'impostazione per Zero all'accensione (Power Up Zero) è 2%, Zero all'accensione
(Power Up Zero) funziona quando la lettura del peso sulla bilancia è uguale o inferiore al 2% della
condizione dello zero alla regolazione originaria.
Le selezioni per la bilancia non certificata sono:
oFF, 2, 10 [predefinito], 20
Le selezioni per la bilancia certificata sono:
oFF, 2, 10 [predefinito]
Quando la certificazione della bilancia è impostata a OIML, se la funzione Zero all'accensione è
abilitata e il peso sulla bilancia non ricade nell'intervallo di acquisizione dello zero, sul display
verrà visualizzato un messaggio di avvertenza (Figura 3-21) 21) fino alla rimozione del peso
e all'acquisizione dello zero.
Figura 3-21: Avvertenza acquisizione zero OIML
3.4.4.4.
F1.4.4 Pulsante zero
Se il pulsante zero è impostato su Off, il pulsante ZERO del pannello anteriore non esegue
l'acquisizione di un nuovo punto di riferimento dello zero. Se viene selezionato un intervallo di +/2%, +/- 10% o +/- 20%, il pulsante zero funzionerà all'interno dell'intervallo selezionato per
riazzerare la bilancia.
Ad esempio, se il pulsante zero è impostato su +/-2%, può essere usato solo quando la lettura del
peso sulla bilancia è entro +/-2% della condizione di zero tarato in origine.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-15
Configurazione
Figura 3-21: Schermata di selezione del valore del pulsante zero
Se il pulsante zero è Off, è ancora possibile eseguire uno Zero remoto tramite i comandi SICS o
CPTZ da un PC usando un comando di ingresso discreto.
In bilance non certificate per il commercio, le selezioni sono:
oFF, 2 [predefinito], 10, 20;
Le selezioni per la bilancia certificata sono:
oFF, 2 [predefinito]
La funzione di azzeramento non ha effetto sull'intervallo di pesatura totale della bilancia, né sulla
portata della bilancia.
Se è stata abilitata la funzione di cancellazione automatica della tara (pagina 3-17), anche
l'operazione di azzeramento pulsante cancellerà automaticamente il valore della tara.
3.4.5.
F1.5 Tara
Tara è utilizzato per sottrarre il peso di un contenitore vuoto dal peso lordo sulla bilancia per
determinare il peso netto del contenuto. Tara non funziona se la bilancia è in movimento.
3.4.5.1.
F1.5.1 Pulsante Tara
Le selezioni per Pulsante Tara sono:
on [predefinito], oFF
Se il tasto Tara
viene premuto quando è disabilitata la tara da tastiera, verrà visualizzato il
messaggio di avvertenza --n o--.
Figura 3-23: Messaggio di avvertenza: Pulsante Tara disabilitato
3.4.5.2.
F1.5.2 Interblocco tara
Se è attiva la funzione di interblocco tara (F1.5.2 = on), il peso della tara può essere cancellato
solo quando la piattaforma di pesa è scaricata a zero, altrimenti dopo aver premuto il pulsante
verrà visualizzato il messaggio di avvertenza ” –no--“.
on, oFF [predefinito]
3-16
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.4.5.3.
F1.5.3 Tara automatica
Le selezioni per Tara automatica sono:
on, oFF [predefinito]
Figura 3-24: Schermata delle impostazioni per la tara automatica
Quando è attiva la tara automatica, se un contenitore vuoto viene messo sulla piattaforma il peso
misurato viene automaticamente salvato come tara. Viene visualizzato il valore “Zero” insieme
all'indicatore NET.
Figura 3-25: Display dopo tara automatica
3.4.5.4.
F1.5.4 Soglia di Tara automatica
Quando è attiva la funzione di tara automatica, il menu F1.5.4 consente di regolare la soglia per la
tara automatica. Quando il peso sulla piattaforma della bilancia supera il valore di soglia della tara
e la bilancia non è in movimento, il terminale calcola la tara automaticamente.
Il valore impostato in fabbrica è 10, in modo tale che quando la tara è superiore a 10 divisioni sia
possibile eseguire un'operazione di tara automatica.
3.4.5.5.
F1.5.5 Soglia di ripristino Tara automatica
Quando è attiva la funzione di tara automatica, il menu F1.5.5 consente di regolare la soglia di
ripristino per la tara automatica. Quando il peso sulla bilancia scende al di sotto della valore di
soglia di ripristino, come quando viene rimosso un carico, il terminale ripristina automaticamente il
trigger della tara automatica, a seconda della programmazione del controllo del movimento
(consultare pagina 3-19). Il peso soglia di ripristino deve essere minore del peso soglia della tara.
Il valore predefinito per la soglia di ripristino della tara automatica è 10. Quindi, ad esempio,
quando l'operazione di tara automatica è terminata ed è stata impostata una tara, può essere
aggiunto un carico inferiore a 10 divisioni senza modificare il valore della tara. Quando il primo
carico viene rimosso e viene aggiunto un secondo carico di 10 divisioni o più, il terminale
acquisirà automaticamente un nuovo valore di tara.
3.4.5.6.
F1.5.6 Cancellazione automatica tara
Le selezioni per la cancellazione automatica della tara sono:
on, oFF [predefinito]
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-17
Configurazione
Figura 3-26: Schermata delle impostazioni per la cancellazione automatica della tara
Dopo aver scaricato la bilancia, il terminale cancellerà automaticamente la tara.
Figura 3-27: Display dopo la cancellazione automatica della tara
3.4.6.
F1.6 Unità di misura secondarie
Questa schermata di impostazione consente la selezione di un'unità di misura secondaria.
3.4.6.1.
Unità di misura secondaria
Il terminale IND231/IND236 supporta il cambio di unità di misura per utilizzi e applicazioni che
prevedono l'impiego di più unità di misura. Usare la casella di selezione Unità di misura
secondaria per selezionare un'unità di misura secondaria o per non selezionarne nessuna. Quando
si preme il tasto Scambio unità
, il peso verrà convertito dall'unità di misura primaria a quella
secondaria selezionata.
Le selezioni disponibili sono:
Chilogrammi (kg) [predefinito], Grammi (g), Libbre (lb), Once (oz)
Ad esempio, è possibile impostare “kg” come unità di misura primaria dal menu F1.2.1 (Figura 328), mentre il menu F1.6 può essere usato per impostare l'unità di misura secondaria “g” (Figura
3-29). Premere il tasto di cambio unità di misura (per impostazione predefinita è il tasto F2, Figura
3-31) per cambiare da 1,500 kg (Figura 330) a 1.500 g (Figura 3-32).
Figura 3-28: Schermata di impostazione delle unità primarie
Figura 3-29: Schermata di impostazione delle unità secondarie
3-18
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Figura 3-30: Display con le unità primarie
Figura 3-31: Cambio di unità da tasto F2
Figura 3-32: Display con le unità secondarie
3.4.7.
F1.7 Filtro
3.4.7.1.
F1.7.1 Filtraggio
Il terminale IND231/IND236 è dotato di un filtro per le vibrazioni, che può essere impostato per
diverse condizioni. Quanto maggiore è il filtraggio, tanto più lento è il tempo di visualizzazione.
Le selezioni relative al filtro sono:
Basso, Med [predefinito], Alto
Figura 3-33: Schermata del menu di filtraggio e schermate delle impostazioni
3.4.7.2.
F1.7.2 Intervallo di movimento
Il valore dell'intervallo di movimento è definito in funzione della dimensione della divisione.
Quando l'intervallo di pesa rientra nell'intervallo di movimento configurato, il terminale
considera la bilancia stabile.
Le selezioni per l'intervallo di movimento sono:
0.5d [predefinito], 1d, 3d.
Figura 3-34: Schermata dell'impostazione per l'intervallo di movimento
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-19
3.4.8.
F1.10 Ripristino blocco bilancia
Configurazione
Per avviare il ripristino del ramo della bilancia, accedere al menu F1.10.
Figura 3-35: Schermata di ripristino del blocco bilancia
Verrà visualizzato il messaggio "Sure?" (Sicuro?).
Figura 3-36: Richiesta di conferma ripristino del blocco bilancia
Premere
o
per ripristinare il blocco bilancia. Premere
l'operazione di ripristino.

3-20
o
per abbandonare
Il ripristino della bilancia NON comprende il ripristino dei parametri significativi dal punto di
vista metrologico: tipo di bilancia, certificazione, unità di misura, portata, incremento o dati di
taratura. Tali dati vengono reimpostati solo eseguendo il Ripristino generale (consultare pagina
3-42).
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.5.
F2 Applicazione
La Figura 3-37 mostra una vista dettagliata dei parametri disponibili nel ramo Bilancia del menu di
configurazione. Ciascun parametro è descritto nel presente paragrafo.
Figura 3-37: Struttura del menu di applicazione
3.5.1.
F2.1 Funzionamento
3.5.1.1.
F2.1.1, F2.1.2 Configurazione del tasto funzione
Ciascuno dei due tasti funzione del pannello anteriore del terminale,
e
, può essere
configurato per eseguire un'operazione specifica, come il cambio di unità di misura o l'attivazione
di un'applicazione. Le assegnazioni disponibili sono mostrate in Figure 3-38 e Tabella 3-3.
Figura 3-38: Assegnazioni ai tasti funzione
È possibile selezionare solo un'applicazione da attivare mediante un tasto funzione. Se a
ciascun tasto viene assegnata un'applicazione, (ad esempio, F1 = Conteggio, F2 = Pesa di
animali), solo la prima applicazione attivata funzionerà. Se viene premuto F1, il terminale
entrerà in modalità conteggio e premendo F2 non sarà attivata la pesa di animali. Verrà invece
visualizzato un avvertimento (Figura 3-39). Per attivare l'altra applicazione, uscire
dall'applicazione attiva premendo F2.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-21
Configurazione
Figura 3-39: Messaggio di avvertenza della seconda applicazione
I tasti funzione possono essere configurati anche dalla schermata iniziale. Premere e tenere
premuto il tasto funzione da configurare per accedere alla schermata di configurazione (Figura
3-40, Figura 3-41).
3.5.1.2.
Assegnazione
Le opzioni per l'assegnazione dei tasti funzione sono elencate nella Tabella 3-3.
Tabella 3-3: Funzioni
Simbolo
Funzione
Simbolo
Funzione
Espande la risoluzione del
peso visualizzato di una
cifra
Accumulazione
Scambio unità
Data e ora
Pesata di controllo
Regola
retroilluminazione
Richiama
Zero
Conteggio
Tara
Pesa di animali
Per maggiori dettagli sull'impostazione, la configurazione e il funzionamento di ciascuna di queste
applicazioni, vedere il capitolo 2, Funzionamento.
3.5.1.3.
F2.1.1 Tasto funzione 1
Accedere al menu F2.1.1. Usare i tasti su
e giù
per selezionare la funzione richiesta dalle
opzioni mostrate in Tabella 3-3. La selezione cambierà per indicare la funzione selezionata, come
mostrato in Figura 3-40, in cui è stato selezionato Espandi x10. Premere
per confermare la
selezione.
Figura 3-40: Configurazione del tasto funzione 1
3.5.1.4.
F2.1.2 Tasto funzione 2
Accedere al menu F2.1.1 e usare i tasti su
e giù
per selezionare la funzione richiesta. La
selezione cambierà per indicare la funzione selezionata, come mostrato in Figura 341, in cui è
stato selezionato Pesa di animali. Premere
per confermare la selezione.
3-22
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Figura 3-41: Configurazione del tasto funzione 2
3.5.2.
F2.2 Database Superiore/Inferiore
Si possono memorizzare fino al dieci target e valori di tolleranza per la pesa di controllo
Superiore/Inferiore. La struttura del menu mostra i record esistenti (Figura 3-43), in ordine
numerico, e le schermate usate per creare una nuova serie di valori (Figura 3-44, ecc.).
La Figura 3-42 fornisce un riepilogo grafico delle procedure di gestione dei record per il terminale
IND231/IND236.
Figura 3-42: Selezione, visualizzazione e creazione dei record
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-23
3.5.2.1.
Visualizzazione record
Configurazione
Quando si accede al menu F2.2, se esiste un record viene visualizzata l'etichetta corrispondente.
Se non esiste un record, viene visualizzata la schermata di creazione. La sequenza di
visualizzazione è la seguente:
Record 1 (se già definito)
Record 2 (se già definito)
……
Record n (ultimo record esistente)
Crea record
-
Indice: numero di record
-
Target
-
Tol -
-
Tol +
-
Tara
Figura 3-43: Schermata con il numero di indice del record
Dopo aver visualizzato tutti i record esistenti, verrà visualizzata la schermata di creazione (Figura
3-44), quindi una serie di schermate di impostazione dei parametri.
Figura 3-44: Schermata di creazione del record
3.5.2.2.
Creazione di un record
Per creare un nuovo record numero x (dove x è un valore da 1 a 10):
1. Dalla schermata di creazione (Figura 3-44), premere
.
2. Verrà visualizzato brevemente rEC no. e poi la schermata di modifica del numero di record
(Figura 3-45). Nel terminale è possibile salvare fino a 10 record. Per impostazione predefinita,
il sistema offre il numero successivo disponibile.
Figura 3-45: Schermate con l'etichetta del numero di record e impostazione del numero di record
3-24
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3. Accettare il numero proposto premendo
, oppure usare i tasti direzione per modificare il
numero. Se viene immesso un numero esistente, verrà visualizzato un messaggio per
confermare la sovrascrittura (Figura 3-46).
Figura 3-46: Schermata di conferma di sovrascrittura del record
Premere
per confermare, oppure
per tornare alla schermata di creazione.
4. Dopo aver confermato il numero del record premendo
, verrà visualizzata brevemente la
schermata target e successivamente la schermata di modifica del target (Figura 3-47)
Figura 3-47: Schermate con l'etichetta e impostazione del target
Per selezionare e modificare le cifre usare i tasti direzionali (vedere Impostazione dei numeri a
pagina 3-4). Quando viene visualizzato il valore corretto, premere il tasto
per passare al
punto successivo.
5. Successivamente, verrà visualizzata la schermata della tolleranza negativa (Tol -), seguita
dalla schermata di modifica della tolleranza negativa (Figura 3-48)
Figura 3-48: Schermate etichetta della tolleranza negativa e impostazione
Utilizzare i tasti direzionali per modificare il numero. Quando viene visualizzato il valore
corretto, premere il tasto
per passare al punto successivo.
Il valore target può essere impostato anche aggiungendo un peso alla bilancia.
6. Il valore della tolleranza positiva (Tol +) può essere modificato nella successiva schermata
(Figura 3-49). Dopo aver impostato il valore, premere
per passare al punto successivo.
Figura 3-49: Schermate etichetta della tolleranza positiva e impostazione
7. Infine, è possibile impostare per il record un valore di tara (Figura 3-50). Premere
confermare il record e uscire dalla funzione di modifica.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
per
3-25
Configurazione
Figura 3-50: Schermate etichetta della tolleranza positiva e impostazione
Dopo aver salvato il record nel database, nel sottomenu F2.2 verrà visualizzato “Record x” (il
record appena creato) come elemento attivo. Premere
per visualizzare i dettagli della
configurazione.
3.5.2.3.
Sostituzione dei record esistenti
Per sovrascrivere un record, accedere alla schermata di creazione e modificare la schermata del
numero di record fino a visualizzare il numero del record da sovrascrivere. Premere
. Verrà
visualizzato un messaggio per confermare la sovrascrittura (Figura 3-46). Premere
per
confermare, oppure
per tornare alla schermata di creazione.
3.5.2.4.
Eliminazione dei record esistenti
Per delete un record, accedere a F2.2 e usare i tasti SU
o GIÙN
per visualizzare il
numero del record da eliminare. Quando viene visualizzata l'etichetta del record, premere
Verrà visualizzato un messaggio di conferma (Figura 3-51).
.
Figura 3-51: Schermata di conferma di eliminazione del record
Premere
per mantenere il record e tornare alla schermata di visualizzazione del numero del
record, o
per confermare l'eliminazione. Se un numero di record superiore è già esistente,
viene visualizzato il numero successivo disponibile. Se il record eliminato era quello con
numerazione più alta, oppure non esistono altri record, verrà visualizzata la schermata di
creazione.
3.5.3.
F2.3 Conteggio
3.5.3.1.
F2.3.1 Miglioramento APW
Il terminale IND231/IND236 può essere configurato per migliorare il valore del peso medio per
pezzo, in modo continuo durante il funzionamento. Le impostazioni sono:
on, oFF [predefinito]
Quando il miglioramento APW è impostato su On, il terminale di pesa automaticamente determina
di nuovo il peso del pezzo quando il numero di pezzi di riferimento aumenta.
3-26
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.5.4.
F2.4 Pesa di animali
3.5.4.1.
F2.4.1 Avvio automatico
L'applicazione per la pesa di animali può essere configurata per avviarsi automaticamente quando
il peso viene poggiato sulla piattaforma. Le impostazioni sono:
on [predefinito], oFF
Quando la funzione di avvio automatico è attiva, se il peso sulla piattaforma è maggiore di 9d la
funzione di pesa animali verrà eseguita automaticamente. Il peso medio finale verrà visualizzato
sul display con il simbolo “*” .
Figura 3-52: Schermata di pesa animali, peso medio finale
Quando il peso viene rimosso dalla piattaforma, la pesata torna a zero e il simbolo “*” scompare.
Figura 3-53: Pesa di animali, peso sulla bilancia tornato a zero
3.5.5.
F2.5 I/O discreto
Le funzioni possono essere assegnate agli ingressi discreti, e gli stati alle uscite discrete. Quando
uno degli stati è ON (vero), l'uscita è impostata su attivo.
3.5.5.1.
F2.5.1 Ingresso
L'ingresso digitale può essere usato per monitorare le azioni dei tasti funzione, come indicato nella
Tabella 3-4. Le impostazioni predefinite sono mostrate in grassetto.
Tabella 3-4: Assegnazioni ingressi I/O discreto
Indirizzo menu
Funzione
Assegnazioni
Ingresso 1
Off, Zero, Tara, Stampa, Cambio unità, Cancella,
Vuoto
Ingresso 2
Off, Zero, Tara, Stampa, Cambio unità, Cancella,
Vuoto
F2.5.1.1
F2.5.1.2
3.5.5.2.
F2.5.2 Uscita
La Tabella 3-5 elenca le assegnazioni per le uscite discrete. Gli stati di ogni assegnazione sono
elencati in Tabella 3-6. I valori predefiniti sono mostrati in grassetto.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-27
Configurazione
Tabella 3-5: Assegnazioni uscite I/O discrete
Indirizzo menu
Funzione
F2.5.2.x
Uscita x
[x = 1 - 4]
[x = 1 - 4]
Assegnazioni
Off, Fuori tolleranza superiore, Fuori
tolleranza inferiore, T OK, Netto, Movimento,
Sovraccarico, Sottocarico, Centro dello zero
Tabella 3-6: Stati uscite I/O discrete
Stato
Descrizione
Off
Nessuno stato assegnato, sempre inattiva
Fuori tolleranza
superiore
Attiva quando il peso è maggiore di TOL+
Fuori tolleranza
negativa
Attiva quando il peso è inferiore a TOL- e maggiore del 5%
di TOL-
Tolleranza OK
Attiva quando il peso è entro la tolleranza
Netto
Movimento
Sovraccarico
Sottocarico
Centro di zero
3.5.6.
Attiva in modalità peso netto
Attiva quando viene visualizzato il simbolo del movimento
Attiva quando il peso supera la massima portata
Attiva quando il peso è inferiore alla minima portata
Attiva quando viene visualizzato
F2.10 Ripristino blocco applicazione
Per avviare il ripristino del ramo Applicazione, accedere al menu F2.10.
Figura 3-54: Schermata di ripristino del blocco applicazione
Verrà visualizzato il messaggio "Sure?" (Sicuro?).
Figura 3-55: Richiesta di conferma di ripristino del blocco applicazione
Premere
o
per ripristinare il blocco bilancia. Premere
l'operazione di ripristino.
3-28
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
o
per abbandonare
30094017 | 02 | 04/2014
3.6.
F3 Terminale
La Figura 3-56 mostra una vista dettagliata dei parametri disponibili nel ramo Terminale del menu
di configurazione. Ciascun parametro è descritto nel presente paragrafo.
Figura 3-56: Struttura del menu del terminale
3.6.1.
F3.1 Numero di serie
3.6.1.1.
F3.1.1 Numero di serie
Questa schermata visualizza il numero di serie a dieci cifre del terminale. Il numero può essere
visualizzato, ma non modificato.
3.6.1.2.
F3.1.2 Versione del firmware
Questa schermata mostra il numero corrente della versione del firmware attualmente installata.
3.6.2.
F3.2 Display
Utilizzare la schermata di configurazione Display per impostare la luminosità del display e il
timeout del salvaschermo e della retroilluminazione.
3.6.2.1.
F3.2.1 Timeout salvaschermo e retroilluminazione
Questo parametro consente di selezionare la durata in cui la retroilluminazione resta accesa
quando la bilancia è al centro dello zero, quando non viene rilevato alcun movimento e non viene
premuto nessun tasto. Trascorso il tempo impostato, viene avviato il salvaschermo sostituisce la
schermata e la retroilluminazione si spegne. Se viene rilevato movimento o viene premuto un tasto,
il salvaschermo termina e la retroilluminazione si riaccende.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-29
Il tasto utilizzato per uscire dalla modalità salvaschermo viene ignorato per tutti gli altri utilizzi.
Configurazione
Le selezioni di timeout sono:
0, 5, 10, 15, 30, 60 [predefinito], 120, 300, 600 secondi
Quando si seleziona 0, non c'è timeout e la retroilluminazione del display resterà accesa fino al
distacco dell'alimentazione. Quando si seleziona qualsiasi altro valore, la retroilluminazione si
spegnerà dopo l'intervallo di tempo specificati, e verrà visualizzato l'orario.
3.6.2.2.
F3.2.2 Luminosità
Questo parametro consente di accedere a una schermata in cui è possibile regolare la luminosità
del display. Per selezionare il valore più appropriato in base alle condizioni ambiente del terminale,
usare i tasti
su o
giù.
Le selezioni possibili sono:
Off
Spegne la retroilluminazione
Basso:
Minima luminosità (modalità risparmio batteria)
Alto:
Alto valore di luminosità
Figura 3-57: Impostazioni per la retroilluminazione
Premere
per uscire dalla schermata di regolazione e tornare al menu F3.2.2. Premere
per confermare l'impostazione della luminosità selezionata e tornare al menu F3.2.3.
3.6.2.3.
o
F3.2.3 Spegnimento automatico
Questo parametro consente di risparmiare l'energia della batteria selezionando la durata in cui la
bilancia resta accesa quando è al centro dello zero, quando non viene rilevato alcun movimento e
non viene premuto nessun tasto.
Le selezioni sono:
0 [predefinito, versione CA], 1, 5 [predefinito, versione a batteria], 15, 30, 60 minuti
Se viene selezionato il valore 0 minuti, il terminale non si spegnerà mai automaticamente.
3.6.2.4.
F3.2.4 – Memoria peso
Questo parametri determina l'intervallo di tempo in cui il peso viene visualizzato sullo schermo con
un simbolo asterisco dopo l'operazione di stampa.
3-30
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Le selezioni sono:
0 [predefinito], 1, 2…9 secondi
3.6.3.
F3.3 Data e ora
Immettere le ore, i minuti, il giorno, il mese e l'anno in questa schermata di configurazione. Il
terminale corregge automaticamente la data per anni bisestili, mentre una batteria di riserva
conserva le impostazioni di data e ora in caso di interruzione dell'alimentazione.
Per le correzioni dell'ora legale è necessaria l'impostazione manuale.
3.6.3.1.
F3.3.1 Formato data
Le selezioni per il formato data sono:
MM/GG/AAAA, GG/MM/AAAA, AAAA/MM/GG [predefinito]
3.6.3.2.
F3.3.2 Impostazione della data
3.6.3.2.1.
Giorno, Mese e Anno
Quando si accede al menu F3.3.2 per la prima volta, viene visualizzata brevemente la schermata
mostrata in Figura 3-58, successivamente la data impostata al momento. Utilizzare i tasti
direzionali per modificare giorno, mese e anno. Nell'esempio, la data è in formato AA-MM-GG.
Figura 3-58: Schermata per la regolazione della data
Premere
per salvare le modifiche uscire dalla schermata di regolazione, oppure
uscire senza salvare.
3.6.3.3.
per
F3.3.3 Formato orario
Le selezioni per il formato dell'orario sono:
12, 24 [predefinita]
3.6.3.4.
F3.3.4 Impostazione dell'orario
3.6.3.4.1.
Ore e minuti
Usare i tasti direzionali per regolare le ore e i minuti come da Figura 3-51. Il formato dell'orario è:
24:MM:SS
Quando viene visualizzata la schermata mostrata in Figure 3-59, usare i tasti direzionali per
regolare le ore e i minuti. Nell'esempio, l'orario è in formato HH:MM:SS.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-31
Configurazione
Figura 3-59: Schermata di regolazione dell'orario
Premere
per salvare le modifiche uscire dalla schermata di regolazione, oppure
uscire senza salvare.
3.6.4.
per
F3.10 Ripristino blocco terminale
Per avviare il ripristino del ramo Terminale, accedere al menu F3.10.
Figura 3-60: Schermata di ripristino del blocco terminale
Verrà visualizzato il messaggio Sicuro?.
Figura 3-61: Richiesta di conferma di ripristino del blocco terminale
Premere
o
per ripristinare il blocco bilancia. Premere
l'operazione di ripristino.
3-32
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
o
per abbandonare
30094017 | 02 | 04/2014
3.7.
F4 Comunicazioni
La Figura 3-62 mostra una vista dettagliata dei parametri disponibili nel ramo Comunicazioni del
menu di configurazione. Ciascun parametro è descritto nel presente paragrafo.
Figura 3-62: Struttura del menu di comunicazione
3.7.1.
F4.1 COM1
3.7.1.1.
F4.1.1 Modalità connessione
Le schermate di configurazione della modalità di connessione si utilizzano per assegnare una
funzione a una porta fisica del terminale. Le porte opzionali sono disponibili solo se è stata
installata la relativa scheda di opzione.
Sul terminale IND231/IND236 sono disponibili le pagine di configurazione per le porte COM1,
COM2, USB e I/O discreto. La Tabella 3-7 mostra le modalità di connessione disponibile, che
determinano il tipo di comunicazione che si verificherà sulla porta. Se a una data porta non viene
assegnata nessuna modalità, non sarà possibile nessuna comunicazione dati. Per dettagli specifici
sulle differenti modalità, consultare l'Appendice C, Comunicazioni.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-33
Tabella 3-7: Modalità di connessione
Configurazione
Modalità
Descrizione
Stampa
[predefinita]
Stampa
automatica
I valori di pesa stabile vengono
automaticamente stampati
SICS
Comunicazione mediante
METTLER TOLEDO Standard
Interface Command Set
Toledo
Continuous
3.7.1.2.
F4.1.2 Formato
Le selezioni per il formato della connessione COM2 sono indicate in dettaglio nella Tabella 3-8.
Tabella 3-8: Assegnazioni formato COM1
Porta
COM1=
RS-232
Assegnazione se la modalità di connessione è Stampa o Stampa automatica
F4.1.2.1
Formato linea
Multi linea, Singola linea Figura 3-63:
F4.1.2.2
Lingua di stampa
Inglese, Cinese
F4.1.2.3
Aggiunta avanzamento riga
0,1,2,3,4,5,6,7,8,9
Figura 3-64:
Assegnazione se la modalità di connessione è Stampa automatica
F4.1.2.4
Soglia stampa automatica
0 - portata massima
F4.1.2.5
Soglia ripristino stampa automatica 0 - portata massima
Figura 3--63: Opzioni di formato linea
Figura 3--64: Opzioni lingua
3.7.1.3.
F4.1.3 Parametri della porta
3.7.1.3.1.
F4.1.3.1 Velocità di trasmissione
Le selezioni per la velocità di trasmissione della porta seriale sono:
3-34
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
1200, 2400, 4800, 9600 [predefinito], 19200, 38400, 57600, 115200
Figura 3-65: Schermata velocità di trasmissione
3.7.1.3.2.
F4.1.3.2 Bit dati / Parità
Le selezioni per bit dati e bit di parità sono:
7 – 7 bit dispari, parità dispari, 7 – 7 bit pari, parità pari, 8 – nessuna 8 bit, nessuna
parità [predefinito]
Figura 3-66: Schermate per bit dati e bit di parità
3.7.1.3.3.
F4.1.3.3 Controllo di flusso
Le selezioni per controllo di flusso sono:
On – Controllo di flusso XON-XOFF abilitato (sincronizzazione software), Off – Controllo di
flusso disabilitato [predefinito]
3.7.1.4.
F4.1.4 Checksum
Il parametro Checksum è disponibile solo se F4.1.1 è impostato a Toledo Continuous. Le selezioni
disponibili per Checksum sono:
On, Off [predefinito]
3.7.1.5.
F4.1.10 Ripristino comunicazione
Per avviare il ripristino del ramo Terminale, accedere al menu F3.10.
Figura 3-67: Schermata del menu di ripristino della comunicazione COM1
Verrà visualizzato il messaggio "Sure?" (Sicuro?).
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-35
Configurazione
Figura 3-68: Richiesta di conferma ripristino della comunicazione COM1
Premere
o
per ripristinare il blocco bilancia. Premere
l'operazione di ripristino.
3.7.2.
o
per abbandonare
F4.2 – COM 2
Le porte COM2 vengono visualizzate solo se è stata installata la scheda opzionale corrispondente.
Se COM2 è l'opzione RS232 o USB, il menu di comunicazione è lo stesso di COM1 descritto
nel paragrafo F4.1 COM1.
Se COM2 è l'opzione RS422/485, usare il menu F4.2.3.5 per configurare l'indirizzo di rete.
3.7.2.1.
F4.2.1 Modalità connessione
Le selezioni per la modalità di connessione COM2 sono identiche a quelle indicate nella Tabella 37.
Stampa [predefinita], Stampa automatica,SICS, Toledo Continuous
Per maggiori informazioni su queste impostazioni, fare riferimento alla modalità di connessione
F4.1.1.
3.7.2.2.
F4.2.2 Formato
Le selezioni per il formato della connessione COM2 sono indicate in dettaglio nella Tabella 3-9 e 310.
Tabella 3-9: Assegnazioni formato COM2 RS-232/USB
Porta
COM1= RS232 o USB
3-36
Assegnazione se la modalità di connessione è Stampa o Stampa automatica
F4.2.2.1
Formato linea
Multi linea, Singola linea
Figura 3-63:
F4.2.2.2
Lingua di stampa
English, Chinese
Figura 3-64:
F4.2.2.3
Aggiunta avanzamento riga
0,1,2,3,4,5,6,7,8,9
Assegnazione se la modalità di connessione è Stampa automatica
F4.2.2.4
Soglia stampa automatica
0 - portata massima
F4.2.2.5
Soglia ripristino stampa
automatica
0 - portata massima
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Tabella 3-10: Assegnazioni formato COM2 RS-422/RS-485
Porta
COM1=
RS-422,
RS-485
3.7.2.3.
Assegnazione se la modalità di connessione è Stampa o Stampa automatica
F4.2.2.1
Formato linea
Multi linea, Singola linea
Figura 3-63:
F4.2.2.2
Lingua di stampa
English, Chinese
Figura 3-64:
F4.2.2.3
Aggiunta avanzamento riga
0,1,2,3,4,5,6,7,8,9
Assegnazione se la modalità di connessione è Stampa automatica
F4.2.2.4
Soglia stampa automatica
0 - portata massima
F4.2.2.5
Soglia ripristino stampa
automatica
0 - portata massima
F4.2.3 Parametri della porta
Per F4.2.3.1, F4.2.3.2 e F4.2.3.3, fare riferimento alle impostazioni descritte in F4.1.3 Parametri
della porta.
Se COM2 è l'opzione RS422/485, usare il menu F4.2.3.5 per configurare l'indirizzo di rete.
3.7.2.3.1.
F4.2.3.4 Tipo RS (disponibile solo su COM2)
Il menu F4.2.3.4 serve a impostare il tipo di scheda opzionale usata da COM2. Le selezioni sono:
RS-232[predefinito], RS422, RS485
3.7.2.3.2.
F4.2.3.5 Indirizzo di rete (disponibile solo per RS4xx)
Le selezioni per l'indirizzo sono:
0ff [predefinito], 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
Ad eccezione della modalità SICS, la comunicazione RS-422/485 funziona allo stesso modo del
tipo RS-232. Quando viene attivato un indirizzo di rete in modalità SICS, il terminale può accettare
solo un comando che include l'indirizzo di rete corretto, come indicato nella Tabella 3-11 e
nell'esempio che segue.
Per maggiori informazioni sulla comunicazione SICS, consultare l'Appendice C,
Comunicazioni.
Tabella 3-11: Comandi indirizzo di rete, modalità SICS
ESC (Header)
Indirizzo
Comando
Invia:
ESC
9
SI
Ricevi:
ESC
9
SS
0.00 kg
Ad esempio, se l'indirizzo di rete RS422/485 è 9, il comando deve essere:
S: ESC9SI
R: ESC9S S
30094017 | 02 | 04/2014
0.00 kg
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-37
Configurazione
3.7.2.4.
F4.2.4 Checksum
Il parametro Checksum può essere abilitato solo se F4.2.1, Modalità di connessione è impostato a
Toledo Continuous. Le impostazioni sono:
On – controllo Checksum abilitato, Off – Checksum disabilitato [predefinito]
3.8.
F5 Manutenzione
La Figura 3-69 mostra una vista dettagliata dei parametri disponibili nel ramo Bilancia del menu di
configurazione. Ciascun parametro è descritto nel presente paragrafo.
Figura 3-69: Struttura del menu di manutenzione
3.8.1.
F5.1 Valori di taratura
Le schermate Valori di taratura mostrano i valori attuali di taratura per la bilancia. Il numero di
schermate che visualizzano i valori di taratura del test di carico (da F5.1.1 a F5.1.5) è determinato
dall'impostazione della correzione di linearità configurata per la bilancia (consultare F1.3 Taratura,
a partire da pagina 3-11).
Tali valori di taratura possono essere stampati (fare riferimento a F5.8 Configurazione di stampa, a
pagina 3-42) o annotati, quindi immessi manualmente in una scheda sostituita a seguito di
guasto, in modo tale che non è necessario eseguire nuovamente la taratura della bilancia con i
pesi di prova. Tale metodo è rapido ma non è preciso quanto la collocazione dei pesi di prova
sulla bilancia.
Utilizzare i tasti direzionali per selezionare il valore di taratura da modificare. Premere il tasto
per tornare al menu.
3-38
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Se il terminale non è certificato per il commercio, (fare riferimento a F1.1.2 Certificazione, a
pagina 3-8), F5.1 non è disponibile.
3.8.1.1.
F5.1.1 Conteggio zero
Visualizza il conteggio grezzo del punto di zero impostato nella taratura più recente.
3.8.1.2.
F5.1.2 Peso del carico 1 (metà portata)
Se è stata eseguita la taratura di linearità, visualizza il valore del peso di metà portata.
3.8.1.3.
F5.1.3 Conteggio del carico 1 (metà portata)
Se è stata eseguita la taratura di linearità, visualizza il valore del conteggio grezzo di metà portata.
3.8.1.4.
F5.1.4 Peso del carico 2 (metà portata)
Visualizza il valore del peso della portata totale impostato nella taratura più recente.
3.8.1.5.
F5.1.5 Conteggio del carico 2 (portata totale)
Visualizza il valore del conteggio grezzo della portata totale impostato nella taratura più recente.
3.8.2.
F5.2 – Statistiche
Questo strumento per la pesa presenta diverse funzioni di controllo per monitorarne le condizioni.
Un tecnico dell'assistenza METTLER TOLEDO può configurare e abilitare tali funzioni. In questo
modo l'utente e il tecnico dell'assistenza METTLER TOLEDO disporranno di un supporto nel
determinare il modo in cui viene trattata l'apparecchiatura e quali soluzioni sono necessarie per
mantenerla in perfette condizioni.
Tutte le statistiche fanno riferimento al periodo a partire dall'ultimo ripristino generale. Fare
riferimento a pagina 3
‑42.
3.8.2.1.
F5.2.1 Numero di pesate
Visualizza il numero nella sequenza dell'operazione di pesa più recente.
3.8.2.2.
F5.2.2 Numero di sovraccarichi
Visualizza il numero di sovraccarichi registrati dal terminale.
3.8.2.3.
F5.2.3 Valore di picco del peso
Visualizza il valore più alto registrato tra tutte le pesate.
3.8.2.4.
F5.2.4 Numero di comandi Zero
Visualizza il numero di volte che è stato inviato un comando di azzeramento.
3.8.2.5.
F5.2.5 Numero di comandi zero non riusciti
Visualizza il numero di operazioni di azzeramento non riuscite.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-39
3.8.2.6.
F5.2.6 Numero di cicli di carica
Configurazione
Visualizza il numero di cicli di carica a cui è stata sottoposta la batteria.
3-40
3.8.3.
F5.3 Prova tastiera
La schermata Prova tastiera consente di effettuare una prova dei tasti del terminale, inclusi i tasti
funzione della bilancia e il tasto di stampa.
Premendo uno dei tasti mostrati in Tabella 3-12, verrà visualizzato il risultato grafico
corrispondente. Dopo aver completato la verifica, premere il tasto
key per tornare al menu.
Tabella 3-12: Schermate della prova tastiera
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
3.8.4.
F5.4 Prova display
Quando si accede al menu F5.4, sulla schermata di prova del display vengono visualizzati tutti i
segmenti LCD. Questa schermata continuerà ad essere visualizzata fino a che non viene premuto il
tasto
per tornare al menu.
Figura 3-70: Prova display, tutti i segmenti LCD visualizzati
3.8.5.
F5.5 Test seriale
3.8.5.1.
F5.5.1 Test COM1
Il test COM1 consente di provare il connettore COM1 montato sulla scheda madre. Ponticellare i
terminali COM1 TxD e RxD.
Il terminale visualizzerà una schermata come quella mostrata in Figura 3-71, in cui i dati trasmessi
sono a sinistra e i dati ricevuti a destra. Se i dati trasmessi e ricevuti corrispondono, il circuito
COM1 è corretto. Se non lo sono, il circuito è difettoso.
Figura 3-71: Schermata di test della comunicazione seriale COM1
Premere il tasto
3.8.6.
per terminare il test.
F5.6 Test I/O discreto
Questa funzione serve a verificare lo stato degli ingressi e delle uscite del connettore I/O discreto. Il
terminale può visualizzare lo stato dell'ingresso x (dove x è l'ingresso 1 o l'ingresso 2). Le uscite
da 1 a 4 possono essere verificate selezionando On o Off dalla schermata F5.6.x (dove x è pari a
1, 2, 3 o 4).
F5.6 è visibile nella struttura del menu solo se COM2 è la scheda opzionale I/O discreto.
3.8.6.1.
F5.6.1, F5.6.2 Test ingresso 1 e test ingresso 2
Queste schermate visualizzano lo stato del test degli ingressi 1 e 2, rispettivamente. Lo stato degli
ingressi visualizzato è on o off.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-41
Configurazione
3.8.6.2.
F5.6.3, F5.6.4, F5.6.5, F5.6.6 Test uscita
AVVERTENZA
GLI OUTPUT DISCRETI DEL TERMINALE DEVONO ESSERE ABILITATI MANUALMENTE DURANTE
QUESTA PROVA. RIMUOVERE L'ALIMENTAZIONE DI CONTROLLO DELL’USCITA IN MODO CHE LE
APPARECCHIATURE ESTERNE NON SIANO ALIMENTATE ERRONEAMENTE. PRESTARE LA MASSIMA
ATTENZIONE DURANTE L'ESECUZIONE DI CONTROLLI, PROVE E REGOLAZIONI QUANDO IL
DISPOSITIVO È ACCESO. IL MANCATO RISPETTO DI QUESTE PRECAUZIONI POTREBBE CAUSARE
DANNI A PERSONE E/O COSE.
Queste schermate visualizzano lo stato del test delle uscite 1, 2, 3 e 4, rispettivamente. Lo stato
delle uscite visualizzato è on o off.
3.8.7.
F5.7 Conteggi grezzi
La schermata F5.7 visualizza il valore del conteggio grezzo corrente del terminale.
3.8.8.
F5.8 Configurazione di stampa
Quando si accede al menu F5.8, viene stampato un elenco con tutti i parametri e i valori di taratura
visibili. Se il terminale è certificato, i blocchi di configurazione nascosta non saranno stampati.
Durante l'invio dei dati, verrà visualizzato il messaggio “Print” (Stampa).
Figura 3-72: Messaggio di stampa della configurazione del terminale
3.8.9.
F5.10 Ripristino di tutte le impostazioni di fabbrica predefinite
Le impostazioni di fabbrica predefinite possono essere ripristinate singolarmente per rami come
bilancia, applicazione, terminale e comunicazione, di solito dall'ultimo ramo delle rispettive
strutture di menu. Ad eccezione delle impostazioni significative dal punto di vista metrologico come
tipo di bilancia e portata, è possibile ripristinare tutti i parametri alle impostazioni predefinite di
fabbrica utilizzando la schermata Ripristina tutto dal ramo Manutenzione.
Per avviare il ripristino, accedere alla schermata del menu F5.10 e premere
o
.
Figura 3-73: Schermata Ripristina tutto
Verrà visualizzato il messaggio "Sure?" (Sicuro?).
Premere
3-42
o
per interrompere la procedura di ripristino e tornare alla struttura del menu.
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Figura 3-74: Richiesta di conferma di ripristino generale
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
3-43
4
Assistenza e manutenzione
Questo capitolo copre i
seguenti argomenti
•
•
•
•
•
Pulizia e manutenzione
Assistenza
Alimentazione a batteria
Risoluzione dei problemi
Il terminale IND231/IND236 è progettato per fornire anni di funzionamento affidabile.
METTLER TOLEDO, tuttavia, raccomanda di sottoporre a manutenzione periodica (come
qualunque apparecchiatura di misurazione industriale) il terminale e il sistema di pesa
collegato. La taratura e la regolare manutenzione secondo le istruzioni fornite in fabbrica
ed eseguita da un tecnico METTLER TOLEDO autorizzato garantiranno e documenteranno
prestazioni precise e affidabili conformi alle specifiche.
Connessione a InSite™
4.1.
Pulizia e manutenzione
Pulire il tastierino e il coperchio del terminale con un panno soffice inumidito con un detergente
delicato per la pulizia del vetro. Non utilizzare alcun tipo di solvente industriale, ad esempio toluene
o alcol isopropilico (IPA), in quanto potrebbe danneggiare le finiture del terminale. Non spruzzare
prodotti detergenti direttamente sul terminale.
Si raccomanda la regolare esecuzione della taratura e delle ispezioni da parte di tecnici
manutentori qualificati. Il terminale IND231/IND236 è un’apparecchiatura molto robusta; il
pannello anteriore, tuttavia, è costituito da un rivestimento sottile che ricopre interruttori elettronici
estremamente sensibili e un display luminoso. Occorre particolare attenzione per evitare forature
della superficie e per proteggere la strumentazione da urti e vibrazioni. Qualora il pannello anteriore
venisse forato, evitare che polveri o liquidi penetrino nell'unità prima che il terminale venga
sottoposto a riparazione.
4.2.
Assistenza
L'installazione, la programmazione e l'assistenza devono essere eseguite solo da personale
qualificato. Per ricevere assistenza, rivolgersi al rappresentante locale METTLER TOLEDO
autorizzato.
METTLER TOLEDO raccomanda una manutenzione periodica preventiva del terminale e del sistema
della bilancia per assicurarne l'affidabilità e massimizzarne la durata. Tutti i sistemi di misurazione
devono essere sottoposti periodicamente a taratura e a certificazione, come richiesto, per assolvere
a tutti i requisiti di produzione, al settore industriale e alle regolamentazioni. Grazie a manutenzione
e a taratura periodiche, è possibile prolungare i tempi di corretto funzionamento e di conformità,
nonché fornire una corretta documentazione di un sistema. Contattare il proprio tecnico METTLER
TOLEDO autorizzato per discutere dei propri requisiti.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
4-1
Assistenza e manutenzione
AVVERTENZA
LA MANUTENZIONE DEL TERMINALE DEVE ESSERE ESEGUITA SOLO DA PERSONALE QUALIFICATO.
PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE DURANTE L'ESECUZIONE DI CONTROLLI, PROVE E
REGOLAZIONI QUANDO IL DISPOSITIVO È ACCESO. IL MANCATO RISPETTO DI QUESTE
PRECAUZIONI POTREBBE CAUSARE DANNI A PERSONE E/O COSE.
4.3.
Funzionamento a batteria
Come mostrato in Tabella 4-1, per alimentare il terminale è possibile scegliere tra due tipi di
configurazione con batteria.
Tabella 4-1: Opzioni batteria
Batteria
4.3.1.
IND231
IND236
6 batterie "AA"
SÌ
NO
Batteria ricaricabile NiMH
SÌ
SÌ
Utilizzo delle batterie
La durata di funzionamento dell’IND231/IND236 con una batteria completamente carica dipende
dal numero delle celle di carico collegate e dall'utilizzo della retroilluminazione. L'alimentazione di
più celle di carico e l'utilizzo continuo della retroilluminazione riducono notevolmente la durata del
funzionamento a batterie. Le batterie AA e il pacco batteria ricaricabile NiMH hanno durata simile.
La Tabella 4-2 elenca la durata media del funzionamento previsto con una nuova batteria per
IND231/IND236, in base all'utilizzo della retroilluminazione e al numero delle celle di carico. Con il
passare del tempo, la capacità di accumulo di energia della batteria diminuisce, riducendo, di
conseguenza, il tempo di funzionamento.
Tabella 4-2: Durata batteria prevista
Retroilluminazione
accesa
Retroilluminazione
spenta
Cella singola da 350 Ω, nessuna opzione
80 ore
120 ore
Quattro celle da 350 Ω, nessuna opzione
39 ore
46 ore
Cella singola da 350 Ω, opzione COM2
47 ore
58 ore
Quattro celle da 350 Ω, opzione COM2
29 ore
33 ore
Carico funzionamento continuo
4.3.2.
Smaltimento batteria
Le batterie alcaline non possono essere ricaricate, pertanto quando raggiungono la condizione di
non poter alimentare il terminale IND231, tutte le sei batterie vanno sostituite.
Dopo un utilizzo normale per un determinato periodo di tempo, la carica disponibile nel pacco
batteria NiMH 30044650 si riduce e perde la capacità di alimentare il terminale IND231/IND236
per un periodo di tempo prolungato. Quando ciò accade, il pacco batteria deve essere sostituito e
l’originale adeguatamente smaltito.
4-2
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
ATTENZIONE
SMALTIRE PRONTAMENTE LE BATTERIE USATE. TENERLE LONTANO DALLA PORTATA DEI BAMBINI.
NON SMONTARLE E NON SMALTIRLE NEL FUOCO.
Seguire le leggi e le regolamentazioni locali riguardo lo smaltimento del pacco batteria NiMH.
4.3.3.
Simbolo di stato della batteria
Il terminale IND231/IND236 visualizza lo stato di carica della batteria tramite un simbolo
nell’angolo inferiore destro del display, per indicare la quantità di carica residua. Tabella 4-3
mostra le icone di carica completa e di carica bassa
Tabella 4-3: Simbolo di stato della batteria
Immagine
Stato della batteria
Completamente carica
Carica residua inferiore al 10%
Quando la carica residua della batteria raggiunge la soglia “bassissima”, il simbolo della batteria
sul display inizierà a lampeggiare, indicando che la batteria sta per scaricarsi. Il simbolo
continuerà a lampeggiare fino alla sostituzione delle batterie (versione con batterie alcaline) o fino
al collegamento del terminale all'alimentazione CA per la ricarica (versione NiMH). Se la
condizione della batteria non cambia e la tensione continua a diminuire, il terminale si spegnerà
automaticamente.
ATTENZIONE
IN CASO DI UTILIZZO NON APPROPRIATO, LA BATTERIA UTILIZZATA IN QUESTO DISPOSITIVO
POTREBBE ESSERE SOTTOPOSTA A RISCHIO INCENDIO O INCENDIO CHIMICO. NON
SCHIACCIARE, SMONTARE, SURRISCALDARE OLTRE I 60°C O INCENERIRE. SOSTITUIRE LA
BATTERIA ESCLUSIVAMENTE CON 30044650. L’UTILIZZO DI UN’ALTRA BATTERIA POTREBBE
CAUSARE USTIONI, INCENDI O ESPLOSIONI.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
4-3
Assistenza e manutenzione
4.3.4.
Versione con batterie alcaline
Per accedere alle batterie alcaline, è necessario rimuovere il coperchio di plastica del vano batteria
dal retro del terminale IND231. Premere sull'estremità contrassegnata con il termine PUSH e far
scorrere il coperchio nella direzione delle frecce.
Figure 4-1: Rimozione del coperchio batterie
Nel terminale IND231, si utilizzano sei batterie AA. Le batterie sono montate in un porta batterie in
plastica, mostrato installato in Figura 4-2. Notare l'orientamento dei poli positivi.
+
+
+
+
+
+
Figura 4-2: Porta batterie AA per IND231 vuoto (a sinistra) e con batterie (a destra)
Le batterie alcaline possono essere sostituite senza influenzare le certificazioni normative del
terminale. Sostituire le batterie scariche con altre delle stesse dimensioni. Si raccomanda di
utilizzare batterie alcaline di alta qualità.
Per rimontare il coperchio, inserirlo nelle scanalature visibili in Figura 4-2 e farlo scorrere fino ad
agganciare il fermo.
4-4
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
4.3.5.
Versione con pacco batterie NiMH ricaricabili
Entrambi i terminali IND231 e IND236 possono essere configurati per utilizzare il pacco batteria
ricaricabile al NiMH. Il pacco batteria è montato internamente e non è progettato per essere
sostituito.
Per ottenere le migliori prestazioni dalla batteria, utilizzare l’IND231/IND236 con la batteria interna
a una temperatura ambiente compresa tra 10 °C e 30 °C (50 °F e 86 °F). sia durante la scarica
che durante la carica della batteria.
4.3.5.1.
Carica della batteria
Il pacco batteria NiMH da 7,2 V è progettato per essere caricato all'interno del terminale
IND231/IND236 collegando il cavo di alimentazione CA a una presa di alimentazione esterna.
Appena il terminale con batterie al NiMH è collegato all'alimentazione CA, la procedura di carica ha
inizio. Il simbolo della batteria cambia come mostrato in Tabella 4-3, per indicare lo stato di
carica. Approssimativamente, il tempo necessario per caricare una batteria completamente scarica
è di 5 ore. Quando è collegato all'alimentazione CA, il terminale può essere usato per le normali
operazioni di pesa e allo stesso tempo per caricare la batteria.
Quando la batteria è completamente carica, verrà visualizzato il simbolo di batteria completamente
carica fino a quando il terminale non verrà spento e il cavo elettrico scollegato.
4.4.
Risoluzione dei problemi
Le attività per la risoluzione dei problemi descritte in questo manuale si limitano all’identificazione
della causa interna o esterna di un problema del terminale IND231/IND236.
4.4.1.
•
Alimentazione a batteria
•
Diagnosi dei problemi
•
Codici di errore e messaggi di errore
•
Diagnostica interna
Alimentazione a batteria
Nei terminali IND231/IND236 con alimentazione a batteria, se la tensione della batteria è inferiore
a un limite minimo, il terminale non si accende quando viene premuto il tasto On/Off.
Utilizzare un multimetro per controllare la tensione della batteria. È possibile testare la tensione
della batteria alla fine dell’alloggiamento interno della batteria nel punto in cui il cablaggio collega
la scheda madre all’alloggiamento della batteria. Assicurarsi che le guide di due metri non si
accorcino durante questo test, poiché potrebbe essere presente una grande quantità di corrente.
ATTENZIONE
FARE ATTENZIONE DURANTE IL TEST DELLA BATTERIA. UN’ELEVATA QUANTITÀ DI CARICA
POTREBBE ESSERE ACCUMULATA NELLA BATTERIA.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
4-5
Assistenza e manutenzione
La tensione minima richiesta per il funzionamento del terminale IND231/IND236 è di 6,8 VCC. Se
la tensione della batteria è inferiore a questo limite, ricaricare la batteria. Il valore di una batteria
completamente carica è di circa 8,3 VCC.
4.4.2.
Diagnosi dei problemi
Nella seguente tabella sono elencati alcuni sintomi di potenziali problemi e i relativi suggerimenti
per risolverli. Le prove per l’individuazione dei problemi con alimentazione CA inserita devono
essere eseguite da elettricisti qualificati. In caso di problemi non elencati nella Tabella 4-4, o nel
caso in cui il suggerimento non risolve il problema, per ricevere assistenza rivolgersi a un
rappresentante dell’assistenza METTLER TOLEDO autorizzato.
Tabella 4-4: Sintomi e azioni correttive
Sintomo
4.4.3.
Suggerimento
Il display è vuoto
1. Confermare che la sorgente di alimentazione CA sia OK o confermare che
la batteria (NiMH) sia completamente carica o sostituire le batterie
(alcaline).
2. Rivolgersi a un rappresentante dell’assistenza.
La luce del display è bassa
1. Verificare che la retroilluminazione sia impostata correttamente.
2. Controllare il collegamento della retroilluminazione
Il display è acceso ma il
peso non cambia
Rivolgersi a un rappresentante dell’assistenza.
Assenza di comunicazione
con la porta seriale
1. Dalla configurazione, accedere al menu F5.5, la sezione della diagnostica
seriale del menu manutenzione, per stabilire se si tratta di un problema
interno o esterno al terminale
2. Rivolgersi a un rappresentante dell’assistenza.
Ingressi o uscite discrete
non funzionanti
1. Dalla configurazione, accedere al menu F5.6, la sezione della diagnostica
degli ingressi e uscite discrete del menu manutenzione o alla schermata
dello stato DIO sulla linea del sistema, per stabilire se si tratta di un
problema interno o esterno al terminale
2. Rivolgersi a un rappresentante dell’assistenza.
Codici di errore e messaggi di errore
Il terminale IND231/IND236 utilizza codici e messaggi di errore per indicare eventuali condizioni di
errore che si verificano nel terminale. La Tabella 4-5 fornisce un elenco dei codici di errore che
potrebbero essere visualizzati.
Tabella 4-5: Codici di errore
Messaggio
4-6
Motivi possibili
Soluzione
Sovraccarico, più di 9d oltre la
portata della bilancia
Ridurre il carico
Al di sotto dello zero di oltre 5d
Azzeramento della bilancia
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Messaggio
Motivi possibili
Soluzione
Rimuovere il carico
Al di fuori dell'intervallo dello
zero
Il terminale si
spegne
30094017 | 02 | 04/2014
Confermare che tutto il peso
iniziale sia sulla piattaforma
della bilancia
Il valore immesso non è valido
o è stato premuto un tasto errato
Attendere che passi il
messaggio e immettere il valore
corretto
Errore di verifica EEPROM
1. Spegnere e riaccendere il
terminale
2. Rivolgersi a un
rappresentante
dell’assistenza
Taratura della bilancia non
riuscita
1. Ritarare la bilancia
2. Rivolgersi a un
rappresentante
dell’assistenza
Il numero di campioni è troppo
basso
Aumentare la quantità del
campione
Errore di lettura/scrittura
EEPROM
Rivolgersi a un rappresentante
dell’assistenza
Quando F1.4.2 = 20dZero, il
display visualizzerà questo
errore dopo che il peso si riduce
di oltre 20d al di sotto dello zero
lordo.
Svuotare la piattaforma e
premere il tasto di azzeramento
Accesso alla configurazione non
consentito
Premere il'interruttore della
metrologia per accedere
nuovamente al menu di
configurazione.
Bilancia non tarata
Tarare la bilancia
Se il terminale è utilizzato come
display remoto: errore di
comunicazione nella porta
configurata per display remoto
1. Controllare le impostazioni
della porta (rCOM n)
configurata come
interfaccia display remoto
2. Confermare che il terminale
primario sia programmato
per inviare dati in uscita
3. Controllo cablaggio
I dati sono più lunghi della
dimensione del display
Ridurre il carico sulla bilancia
Il terminale è impostato per
l'auto spegnimento
Tensione batteria troppo bassa
Premere il tasto di
accensione/spegnimento
Ricaricare la batteria
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
4-7
Assistenza e manutenzione
I messaggi di errore vengono visualizzati nella parte centrale del display. Il messaggio viene
visualizzato brevemente, poi il display torna allo stato in cui si trovava prima che si verificasse
l'errore. La Figura 4-3 mostra un esempio di messaggio di errore: in questo caso, è stato immesso
un valore errato o premuto un tasto errato.
Figura 4-3: Esempio di visualizzazione del messaggio d’errore
4.4.4.
Statistiche bilancia
Questo strumento per la pesa presenta diverse funzioni di controllo per monitorarne le condizioni.
Un tecnico dell'assistenza METTLER TOLEDO può configurare e abilitare queste funzioni. In questo
modo l'utente e il tecnico dell'assistenza METTLER TOLEDO disporranno di un supporto nel
determinare il modo in cui viene trattata l'apparecchiatura e quali soluzioni sono necessarie per
mantenerla in perfette condizioni.
4.4.4.1.
F5.2.1 Numero di pesate
Visualizza il numero di pesate eseguite sul terminale.
4.4.4.2.
F5.2.2 Numero di sovraccarichi
Visualizza il numero di sovraccarichi registrati dal terminale.
4.4.4.3.
F5.2.3 Valore di picco del peso
Visualizza il valore più alto registrato tra tutte le pesate.
4.4.4.4.
F5.2.4 Numero di comandi Zero
Visualizza il numero di volte che è stato inviato un comando di azzeramento.
4.4.4.5.
F5.2.5 Numero di comandi zero non riusciti
Visualizza il numero di comandi di azzeramento non riusciti.
4.4.4.6.
F5.2.6 Numero di cicli di carica
Visualizza il numero di cicli di carica a cui è stato sottoposto il pacco batteria NiMH.
4.5.
Connessione a InSite™
Quando si collega il terminale IND231/236 a InSite SL per salvataggio e caricamento delle
impostazioni, si deve usare la porta COM1. InSite è in grado di collegarsi alla porta COM1 a
prescindere dalla sua assegnazione (stampa, auto stampa, SICS o Continuous) in modo da non
dover cambiare la configurazione della porta. Assicurarsi che le impostazioni di velocità di
4-8
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
trasmissione e bit di dati per InSite e IND231/IND236 siano le stesse prima di effettuare la
connessione. Le impostazioni devono sono:
•
Velocità di trasmissione:
•
Bit di dati/Parità:
9600
8, nessuno
Fare riferimento a Guida per l'utente InSite CSL o InSite SL per i dettagli sulle funzioni e capacità
dello strumento.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Gudiea dell'utente IND231/IND236
4-9
A
Valori dei parametri
La tabella seguente elenca ciascun parametro di configurazione mostrato in modalità
configurazione. È incluso un nome descrittivo, seguito dall’elenco delle selezioni con i valori di
selezione corrispondenti.
I valori predefiniti sono indicati con un asterisco [*].
Codice F
F1.1.
F1.1.1
F1-Bilancia
*SCL
RCOM1
RCOM2
Tipo
Certificazione
F1.1.3
Protocollo remoto
*Nessuna
OIML
NTEP
AR
SRI
*Toledo Continuous
SICS
Portata e incremento
F1.2.1
Unità di misura
F1.2.2
Intervallo
F1.2.3
Intervallo di portata 1
F1.2.4
Dimensione incremento 1
F1.2.5
Intervallo di portata 2
[disponibile solo con
F1.2.2= 2r]
F1.2.6
Selezioni e valori
Tipo di bilancia
F1.1.2
F1.2
30094017 | 02 | 04/2014
Nome descrittivo
Dimensione incremento 2
[disponibile solo con
F1.2.2= 2r]
g
*kg
oncia
libbra
*1r: Un intervallo
2r: Due intervalli
*50, intervallo:1~500’000
*0.01, le possibili selezioni dipendono dalla
risoluzione. 1000~30’000
*50, intervallo:1~500’000
0.0001
0.0002
0.0005
0.001
0.002
0.005
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
A-1
Codice F
Selezioni e valori
Valori dei parametri
*0.01
0.02
0.05
0.1
0.2
0.5
1
2
5
10
20
50
100
200
F1.3
F1-Bilancia
Regolazione
F1.3.1
GEO
F1.3.2
Regolazione
F1.3.3
Taratura di linearità
F1.4
*16 [01 – 31]
Zero
F1.4.1
Controllo zero automatico
Off
*0.5d
1d
3d
10d
Spegnimento a zero
*Off
20d
20dZero
F1.4.3
Zero all'accensione
[Unità : %]
Off
2
*10
20
F1.4.4
Pulsante zero
[Unità : %]
Off
*2
10
20
F1.5.1
Pulsante tara
Off
*On
F1.5.2
Interblocco tara
*Off
On
F1.5.3
Tara autom.
*Off
On
F1.4.2
F1.5
A-2
Nome descrittivo
Tara
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
F1-Bilancia
Codice F
Nome descrittivo
F1.5.4
Soglia di tara automatica
[disponibile solo con
F1.5.3= On]
F1.5.5
Soglia di ripristino tara
automatica
[disponibile solo con
F1.5.3= On]
F1.5.6
Cancellazione automatica
della tara
*Off
On
F1.6
Unità di misura
secondaria
*g
kg
oncia
libbra
F1.7
Filtro di stabilità
F1.7.1
F1.7.2
Intervallo movimento
Off
*0.5d
1d
3d
F2.1
Funzionamento
Tasto funzione 1
* Display esteso
Cambia unità
Controllo peso
Richiama
Conteggio
Pesa di animali
Accumulazione
Data e ora
Regolazione retroilluminazione
Zero
Tara
Tasto funzione 2
Display esteso
*Cambia unità
Controllo peso
Richiama
Conteggio
Pesa di animali
Accumulazione
Data e ora
Regolazione retroilluminazione
F2 – Applicazione
30094017 | 02 | 04/2014
Intervallo *0~FS [fondo scala]
Basso
*Medio
Alto
Ripristino blocco bilancia
F2.1.2
Intervallo 0~FS [fondo scala] *10
Filtraggio
F1.10
F2.1.1
Selezioni e valori
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
A-3
Codice F
Selezioni e valori
Valori dei parametri
Zero
Tara
F2.2
Database
Superiore/Inferiore
[Numero massimo di
record= 10]
F2.3
Pesa di conteggio
F2.3.1
F2.4
F2 - Applicazione
Miglioramento APW
Record 1
Record 2
……
Record n
Crea record:
- numero di record
- Target
- Tol - Tol +
- Tara
*Off
On
Pesa di animali
F2.4.1
F2.5
Avvio automatico
*Off
On
I/O discreto
F2.5.1
Input
F2.5.1.1
Ingresso 1
F2.5.1.2
Ingresso 2
F2.5.2
*Off
Zero
Tara
Stampa
Cambia unità
Cancella
Display vuoto
Uscita
F2.5.2.1
Uscita 1
F2.5.2.2
Uscita 2
F2.5.2.3
Uscita 3
F2.5.2.4
Uscita 4
F2.10
Ripristino blocco bilancia
F3.1
Dispositivo
F3.1.1
Numero di serie
F3.1.2
Versione firmware
F3.2
A-4
Nome descrittivo
*Off
Fuori tolleranza superiore
Fuori tolleranza negativa
Intervallo valido
Netto
Movimento
Sovraccarico
Sottocarico
Centro di zero
[10 cifre max]
xx.xx.xx
Display
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
F3 – Terminale
Codice F
Nome descrittivo
F3.2.1
Timeout
[Unità : s]
0
5
10
15
30
*60
120
300
600
F3.2.2
Luminosità
Off
*Basso
Alto
F3.2.3
Spegnimento automatico
[Unità : min]
F3.2.4
F3.3
Memoria peso
*0[0-9]
MMGGAA
GGMMAA
*AAMMGG
F3.3.1
Formato data
F3.3.2
Data
xx-xx-xx
F3.3.3
Formato ora
12 ore
*24 ore
F3.3.4
Ora
xx:xx:xx
F4.1
F4- Comunicazione
*0 (versione CA)
1
*5 (versione batteria)
15
30
60
Data e ora
F3.10
30094017 | 02 | 04/2014
Selezioni e valori
Ripristino blocco terminale
COM1
F4.1.1
Modalità
[disponibile solo se
F1.1.1 ≠ RCOM1
F4.1.2
Formato
[disponibile solo se
F4.1.1 = Stampa o
Stampa automatica e
F1.1.1 ≠ RCOM1]
F4.1.2.1
Formato linea
F4.1.2.2
Lingua di stampa
*Stampa
Stampa automatica
SICS
Toledo Continuous
*Multi-linea
Linea singola
*Inglese
Cinese
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
A-5
Valori dei parametri
Codice F
Nome descrittivo
F4.1.2.3
Aggiunta avanzamento
riga
0,1,2,*3,4,5,6,7,8,9
F4.1.2.4
Soglia stampa automatica
[disponibile solo se
F4.1.1= Stampa
automatica]
*0 - portata massima
F4.1.2.5
Soglia ripristino stampa
automatica
[disponibile solo se
F4.1.1= Stampa
automatica]
*0 - portata massima
F4.1.3
F4.1.3.1
Parametri
Velocità di trasmissione
F4- Comunicazione
F4.1.3.2
F4.1.3.3
1200
2400
4800
*9600
19200
38400
57600
115200
Bit di dati / Parità
7 dispari
7 pari
*8 nessuno
Controllo di flusso
*Off
On
F4.1.4
Somma di controllo
[disponibile solo se
F4.1.1= Toledo
Continuous]
F4.x.10
Ripristino blocco COM1
[Per porta, per numero]
F4.2
*Off
On
COM2/USB [Visibile solo con l'opzione installata]
F4.2.1
Modalità di connessione
[disponibile solo se
F1.1.1 ≠ RRCOM2]
F4.2.2
Formato
[disponibile solo se
F4.2.1 = Stampa o
Stampa automatica e
F1.8.1 ≠ COM2]
F4.2.2.1
A-6
Selezioni e valori
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
Formato linea
*Stampa
Stampa automatica
SICS
Toledo Continuous
*Multi-linea
Linea singola
30094017 | 02 | 04/2014
Codice F
Nome descrittivo
Lingua di stampa
F4.2.2.3
Aggiunta avanzamento
riga
0,1,2,*3,4,5,6,7,8,9
F4.2.2.4
Soglia stampa automatica
[disponibile solo se
F4.2.1= Stampa
automatica]
*0 - portata massima
F4.2.2.5
Soglia ripristino stampa
automatica
[disponibile solo se
F4.2.1= Stampa
automatica]
*0 - portata massima
Parametri porta
F4.2.3.1
Velocità di trasmissione
F4- Comunicazione
*Inglese
Cinese
F4.2.2.2
F4.2.3
1200
2400
4800
*9600
19200
38400
57600
115200
F4.2.3.2
Bit di dati / Parità
7 dispari
7 pari
*8 nessuno
F4.2.3.3
Controllo di flusso
*Off
On
F4.2.3.4
Tipo RS
[Disponibile solo su Com
2]
F4.2.3.5
Indirizzo di rete
F4.2.3.6
Indirizzo di rete
[disponibile solo per
RS4xx]
F4.2.4
Somma di controllo
[disponibile solo se
F4.2.1= Toledo
Continuous]
F4.2.10
Ripristino blocco COM2
F5.1
30094017 | 02 | 04/2014
Selezioni e valori
*RS232
RS422
RS485
*0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9
*Off, 0, 1, 2, …, 9
*Off
On
Valori di taratura
F5.1.1
Conteggio zero
xxxxxxx
F5.1.2
Peso del carico 1 [metà
portata]
xxxxxxx
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
A-7
Valori dei parametri
Nome descrittivo
F5.1.3
Conteggio carico 1 [metà
portata]
xxxxxxx
F5.1.4
Peso del carico 2 [portata
totale]
xxxxxxx
F5.1.5
Conteggio del carico 2
[portata totale]
xxxxxxx
F5.2
F5 - Manutenzione
A-8
Codice F
Selezioni e valori
Statistiche
F5.2.1
Numero di pesate
xxxxxxx
F5.2.2
Numero di sovraccarichi
xxxxxxx
F5.2.3
Valore peso di picco
xxxxxxx
F5.2.4
Numero di comandi zero
xxxxxxx
F5.2.5
Numero di zero non
riusciti
xxxxxxx
F5.2.6
Numero di cicli di carica
xxxxxxx
F5.3
Prova tastiera
F5.4
Prova display
F5.5
Test seriale
F5.5.1
F5.6
Test COM1
xx xx
[Intervallo: 00~99]
Test DIO [Visibile solo con l'opzione installata]
F5.6.1
Ingresso 1
On (acceso) /Off (spento)
F5.6.2
Ingresso 2
On (acceso) /Off (spento)
F5.6.3
Uscita 1
On (acceso) /Off (spento)
F5.6.4
Uscita 2
On (acceso) /Off (spento)
F5.6.5
Uscita 3
On (acceso) /Off (spento)
F5.6.6
Uscita 4
On (acceso) /Off (spento)
F5.7
Conteggi grezzi
F5.8
Configurazione di stampa
F5.10
Ripristino generale
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
xxxxxxx
30094017 | 02 | 04/2014
B
Comunicazioni
B.1.
Parametri dell'interfaccia seriale
Questa appendice copre i seguenti
argomenti
•
•
•
•
•
Parametri dell'interfaccia seriale
Modalità di uscita a richiesta
Modalità di uscita continua
CTPZ
Il terminale IND231/IND236 supporta una porta seriale standard e una porta
seriale opzionale, designate come COM1 (porta standard sulla scheda madre) e
COM2 (opzionale).
COM1 fornisce solo un’interfaccia RS-232. L'interfaccia RS-232 è trifilare (TxD,
RxD e GND) con sincronizzazione XON-XOFF selezionabile.
La porta COM2 opzionale fornisce interfacce RS-232 e RS-422/485. L'interfaccia
RS-232 è trifilare (TxD, RxD e GND) con sincronizzazione XON-XOFF selezionabile.
Il collegamento RS-485 è rappresentato da un'interfaccia bifilare e supporta la
comunicazione multi-punto con indirizzamento. La porta deve essere configurata per l’utilizzo
come RS-232 o RS-485, a causa dei differenti requisiti di funzionamento delle interfacce.
Protocollo SICS (Standard
Interface Command Set).
Il framing è programmabile nella modalità impostazione. Il framing può essere:
•
1 bit di inizio
•
7 o 8 bit di dati ASCII (selezionabile)
•
0 o 1 bit di parità (nessuno, pari o dispari)
•
1 bit di arresto
La velocità di trasmissione può essere configurata da 1200 a 115,2 Kbaud e può essere anche
configurato un carattere somma di controllo per una stringa di uscita continua standard.
Le porte seriali del terminale IND231/IND236 supportano le seguenti funzioni:
B.2.
•
Uscita di stampa con ingresso CTPZ
•
Uscita continua con ingresso CTPZ
•
SICS (livello 0 e livello 1)
Modalità di uscita a richiesta
La modalità di uscita per stampa trasmette i dati solo quando il terminale riceve una richiesta di
stampa. Le richieste di stampa vengono inviate al terminale IND231/IND236 quando:
30094017 | 02 | 04/2014
•
l'operatore preme STAMPA
•
viene configurato un ingresso discreto quando viene attivata la stampa
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-1
Comunicazioni
•
viene inviato un “P” ASCII attraverso una porta continua o a richiesta
•
viene abilitata la stampa automatica e vengono soddisfatte tutte le condizioni per la stampa
automatica
All'attivazione, i dati vengono trasmessi in una stringa programmata nella parte dell’impostazione
relativa al modello di uscita. La modalità di stampa viene utilizzata generalmente per l'invio di dati
a una stampante o un PC su base transazionale.
Quando viene assegnata la modalità di uscita di stampa, la porta viene impostata
automaticamente per ricevere anche alcuni caratteri ASCII per raddoppiare le funzioni della
tastiera. Per ulteriori dettagli, fare riferimento alla successiva sezione C,T,P,Z di questa
appendice.
B.2.1.
Modelli di uscite
Il terminale IND231/IND236 offre cinque formati per definire la stringa di dati da trasmettere e
stampare. Il modello di stampa usato è determinato dall'applicazione attiva. Le impostazioni di
stampa sono descritte in dettaglio nel paragrado Comunicazione del Capitolo 3, Configurazione.
B.2.1.1.
Formato di stampa standard
La stampa multi linea risulta composta da:
Un asterisco prima del peso per indicare che il peso è un valore medio, se la modalità in uso è
la pesa di animali.
Data
Ora
AAAA.MM.GG
HH:MM:SS
Lordo
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Netto
XXXX.XXX unità di misura
La stampa su singola linea risulta composta da (8 caratteri per numero incluso “.”):
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _ Lordo_XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXXX.XXX_Unità_ _
Netto_XXXX.XXX_Unità
B-2
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
B.2.1.2.
Stampa valori Superiore/Inferiore
La stampa multi linea risulta composta da:
Data
AAAA.MM.GG
Ora
HH:MM:SS
ID record
XX
Target
XXXX.XXX unità di misura
Tol +
XXXX.XXX unità di misura
Tol -
XXXX.XXX unità di misura
Lordo
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Netto
XXXX.XXX unità di misura
La stampa su linea singola risulta composta da:
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _ID record_XX_ _Target_XXXX.XXX_Unità_ _Tol+_
XXXX.XXX _Unità_ _ Tol-_ XXXX.XXX _Unità_ _Lordo _XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXXX.XXX_Unità_ _
Netto_XXXX.XXX_Unità
B.2.1.3.
Stampa conteggio
La stampa multi linea risulta composta da:
Data
AAAA.MM.GG
Ora
HH:MM:SS
Pezzi
XXXXXXX PCS
APW
XXXX.XXX unità di misura
Lordo
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Netto
XXXX.XXX unità di misura
La stampa su linea singola risulta composta da:
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _ Pezzi_XXXXXXX_PCS_ _APW _XXXX.XXX_Unità_ _
Lordo_XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXX.XXX_Unità_ _Netto _XXXX.XXX_Unità
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-3
B.2.1.4.
Stampa del valore accumulato
Comunicazioni
La stampa multi linea risulta composta da:
Data
AAAA.MM.GG
Ora
Totale
HH:MM:SS
XXXX.XXX unità di misura
Conteggio
XXX
Lordo
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Netto
XXXX.XXX unità di misura
La stampa su linea singola risulta composta da:
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _ Totale_XXXX.XXX_Unità_ _Conteggio_ XXX_ _
Lordo_XXXX.XXX_Unità_ _ Tara_XXXX.XXX_Unità_ _ Netto_XXXX.XXX_Unità
B.2.1.5.
Stampa del peso di animali
La stampa multi linea risulta composta da:
Data
AAAA.MM.GG
Ora
HH:MM:SS
Media L
XXXX.XXX unità di misura
Tara
XXXX.XXX unità di misura
Media N
XXXX.XXX unità di misura
La stampa su linea singola risulta composta da:
Data_AAAA.MM.GG_ _ Ora_HH :MM :SS_ _ Media L_XXXX.XXX_Unità_ _Tara _XXXX.XXX_Unità_ _
Media N_XXXX.XXX_Unità
B.3.
Modalità di uscita continua
È possibile utilizzare le modalità di uscita continua del terminale IND231/IND236 per inviare in
modo continuo informazioni riguardanti dati relativi al peso e allo stato della bilancia a un
dispositivo remoto, ad esempio un PC o un display remoto, compreso un terminale IND231 o
IND236.
NOTA: Quando viene assegnata la modalità di uscita continua, la porta viene impostata
automaticamente per ricevere anche alcuni caratteri ASCII per raddoppiare le funzioni della tastiera. Per
ulteriori dettagli, fare riferimento alla successiva sezione C,T,P,Z di questa appendice.
B-4
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
B.3.1.
Uscita continua standard
L’uscita continua può essere assegnata a COM1 o COM2. È possibile abilitare o disabilitare un
carattere somma di controllo con uscita continua. Una stringa di dati viene emessa circa 20 volte
al secondo per velocità di trasmissione superiori a 4800 baud. Se si seleziona una velocità di
trasferimento inferiore a 4800 baud, la velocità di uscita sarà inferiore. A 300 baud, la velocità di
uscita è circa 1 al secondo. I dati consistono in 17 o 18 byte, come mostrato in Tabella C-1.
Le cifre non significative relative a dati di peso e tara vengono trasmesse come spazi. La modalità
di uscita continua è compatibile con i prodotti METTLER TOLEDO che richiedono dati ponderali in
tempo reale. La Tabella C-1 mostra il formato dell’uscita continua standard.
Tabella C-1: Formato uscita continua standard
Stato
Carattere
1
2
1
Dati STX
2
3
Peso indicato
4
5
3
6 7 8 9 10
4
Peso tara
11
12 13 14 15 16
SB-A SB-B SB-C MSD - - - - LSD MSD
-
-
-
-
17
18
5
CHK
LSD CR
6
Note sul formato output continuo
1. Carattere ASCII di inizio testo (02 esadecimale), sempre trasmesso.
2. Bit di stato A, B e C. Per i dettagli della struttura, fare riferimento alla Tabella C-2, Tabella C-3 e Tabella
C-4.
3. Peso visualizzato, lordo o netto. Sei cifre, senza virgole decimali né segni. Gli zero iniziali non
significativi vengono sostituiti da spazi.
4. Peso della tara. Sei cifre dei dati ponderali della tara. Nessuna virgola decimale nel campo.
5. Carattere ASCII di ritorno a capo <CR> (0D esadecimale).
6. Somma di controllo, trasmessa solo se abilitata nell’impostazione. La somma di controllo viene
utilizzata per rilevare errori nella trasmissione di dati. La somma di controllo viene definita il
complemento a due dei sette bit di meno significativi della somma binaria di tutti i caratteri che
precedono il carattere somma di controllo, compresi i caratteri <STX> e <CR>.
La Tabella C-2, Tabella C-3 e Tabella C-4 mostrano in dettaglio i bit di stato per l'uscita continua standard.
Tabella C-2: Definizioni bit del byte di stato A
Bit 2, 1 e 0
30094017 | 02 | 04/2014
2
1
0
Posizione della virgola decimale
0
0
0
XXXXX00
0
0
1
XXXXX0
0
1
0
XXXXXX
0
1
1
XXXXX.X
1
0
0
XXXX.XX
1
0
1
XXX.XXX
1
1
0
XX.XXXX
1
1
1
X.XXXXX
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-5
Bit 2, 1 e 0
Comunicazioni
Bit 3 e 4
4
3
Codice build
0
1
X1
1
0
X2
1
1
X5
Bit 5
Sempre = 1
Bit 6
Sempre = 0
Tabella C-3: Definizioni bit del byte di stato B
Bit di stato
Funzione
Bit 0
Lordo = 0, Netto = 1
Bit 1
Segno, Positivo = 0, Negativo = 1
Bit 2
Fuori portata = 1 (oltre portata o al di sotto dello zero)
Bit 3
Movimento = 1, Stabilità = 0
Bit 4
lb = 0, kg = 1 (vedere anche bit di stato C, bit 0, 1, 2)
Bit 5
Sempre = 1
Bit 6
Zero non catturato dopo l’accensione = 1
Tabella C-4: Definizioni bit del byte di stato C
Bit 2, 1 e 0
B-6
Descrizione del peso
2
1
0
0
0
0
lb o kg, selezionato dal byte di stato B, bit 4
0
0
1
grammi (g)
0
1
0
non utilizzato
0
1
1
once (oz)
1
0
0
non utilizzato
1
0
1
non utilizzato
1
1
1
non utilizzato
1
1
1
nessuna unità di misura
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Bit 2, 1 e 0
2
B.4.
1
Descrizione del peso
0
Bit 3
Richiesta di stampa = 1
Bit 4
Espansione dati × 10 = 1, Normale = 0
Bit 5
Sempre = 1
Bit 6
Sempre = 0
CTPZ
Quando si programma una porta seriale per la stampa, uscita continua, la modalità di immissione
CTPZ viene assegnata automaticamente. La modalità di ingresso CTPZ fornisce a un dispositivo
seriale remoto un metodo per l’attivazione di varie funzioni di base quando al terminale viene
inviato un carattere di comando. Non è necessario un carattere di terminazione. I caratteri di
comando ASCII remoto includono:

C: Cancella la bilancia al lordo

T: Tara la bilancia (implica l'effetto del pulsante tara)

P: avvia il comando di stampa

Z: riporta la bilancia a Zero

S : Cambia unità
I caratteri di comando ASCII devono essere inviati in lettere maiuscole. Tutti gli altri caratteri
vengono ignorati.
Nota: Alcune applicazioni IND231/IND236 hanno comandi seriali aggiuntivi. Questi vengono
descritti nei dettagli dell’applicazione nel capitolo Applicazioni.
Esempio
Per avviare l'effetto del pulsante tara, programmare il terminale per la stampa o l’uscita continua
per una porta specifica, programmare i parametri della porta seriale in modo che corrispondano
all'altro dispositivo e quindi inviare il carattere ASCII “T”.
B.5.
Protocollo SICS (Standard Interface Command Set)
Il terminale IND231/IND236 supporta il protocollo MT-SICS (Standard Interface Command Set)
METTLER TOLEDO, che è diviso in quattro livello (0, 1, 2, 3), a seconda del funzionamento del
dispositivo. Questo terminale supporta parti di livello 0 e 1:
30094017 | 02 | 04/2014
• MT-SICS livello 0
Set di comandi per il dispositivo più semplice.
• MT-SICS livello 1
Estensione del set di comando per dispositivi standard.
• MT-SICS livello 2
Estensione di comando impostato da comandi specifici per una famiglia di
bilance.
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-7
• MT-SICS livello 3
Estensione di comando impostato da comandi specifici per una determinata
applicazione della famiglia di bilancia.
Comunicazioni
Una caratteristica di questa interfaccia è che i comandi combinati in livelli 0 e 1 MT-SICS sono
identici per tutti i dispositivi. Sia il più semplice dispositivo di pesa che la stazione di pesa più
complessa sono in grado di riconoscere i comandi dei livello 0 e 1 MS-SICS.
MT-SICS livello 0 e livello 1 contengono le seguenti funzioni:
B.5.1.

Richiesta dei risultati di pesa

Tara della bilancia e preimpostazione della tara

Azzeramento della bilancia

Identificazione implementazione MT-SICS

Identificazione bilancia

Ripristino della bilancia
Numero di versione di MT-SICS
Ciascun livello di MT-SICS ha il proprio numero di versione, che può essere richiesto con il
comando I1 dal livello 0. Questo terminale supporta:
B.5.2.
•
MT-SICS livello 0, versione 2.2x
•
MT-SICS livello 1, versione 2.2x (tranne i comandi D, DW e K)
•
MT-SICS livello 2, versione 2.2x
•
MT-SICS livello 3, versione 2.2x
Formato comandi
Ogni comando ricevuto dal terminale tramite l’interfaccia SICS viene confermato tramite una
risposta al dispositivo trasmittente. I comandi e le risposte sono stringhe di dati di formato fisso. I
comandi inviati al terminale includono uno o più caratteri del set di caratteri ASCII. I comandi
devono essere in maiuscole.
I parametri del comando devono essere separati uno dall'altro e dal nome del comando tramite
uno spazio (ASCII 32 dec). Negli esempi presenti in questo paragrafo, lo spazio viene
rappresentato con _.
Ogni comando deve terminare con <CR>< LF> (ASCII 13 dec., ASCII 10 dec.).
SI
B-8
SP
CR
LF

SI
Comando ASCII, 1-2 byte, deve essere a lettere maiuscole

SP
Spazio (ASCII 32 dec.).

CR
Ritorno a capo (ASCII 13 dec.).

LR
Avanzamento riga (ASCII 10 dec.).
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
I caratteri <CR> and <LF>, che possono essere immessi con il tasto di invio (ENTER o RETURN)
della maggior parte dei tastierini dei terminali PC, non sono mostrati in questa descrizione; è
essenziale, tuttavia, che siano inclusi per la comunicazione con il terminale.
Esempio
Comando per effettuare la tara nel terminale:
“TA_20.00_lb” (i caratteri di terminazione <CR>< LF> del comando non sono mostrati)
B.5.3.
Formati di risposta
Tutte le risposte inviate dal terminale al dispositivo trasmittente per confermare i comandi ricevuti
hanno uno dei seguenti formati:
B.5.3.1.

Risposta con valore ponderale

Risposta senza valore ponderale

Messaggio di errore
Formato della risposta con valore ponderale
Una descrizione generale della risposta con valore ponderale è la seguente:
ID
Identificativo risposta.
__
Spazio (ASCII 32 dec.)
Stato
Stato del terminale. Fare riferimento alla descrizione dei comandi e
delle risposte.
Weight Value
Risultato della pesata, mostrato come un numero di 10 cifre,
incluso il segno direttamente davanti alla prima cifra. Il valore
ponderale appare giustificato a destra. Gli zeri iniziali vengono
soppressi, ad eccezione dello zero a sinistra della virgola
decimale.
Unit–
Unità di misura del peso visualizzata.
CR
Ritorno a capo (ASCII 13 dec.)
LF
Avanzamento riga (ASCII 10 dec.)
Commento
I caratteri <CR> e <LF> non verranno mostrati in questa descrizione.
Esempio
Risposta con un valore ponderale stabile di 0,256 kg:
S _ S_ _ _ _ _ _ 0.256 ­_ kg
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-9
B.5.3.2.
Formato della risposta senza valore ponderale
Comunicazioni
Una descrizione generale della risposta senza valore ponderale è la seguente:

ID: identificazione della risposta.

_: spazio (ASCII 32 dec.)

Status: stato del terminale. Fare riferimento alla descrizione dei comandi e delle risposte.

Parameters: codice di risposta dipendente da comando.

CR: ritorno a capo (ASCII 13 dec.)

LF: avanzamento riga (ASCII 10 dec.)
Commento
I caratteri <CR> e <LF> non verranno mostrati in questa descrizione.
B.5.3.3.
Formato del messaggio di errore
ID
CR
LF
Esistono tre differenti messaggi di errore, ognuno identificato da due caratteri:

ID – identificativo dell'errore
I messaggi di errore possibili sono:
ES
Errore di sintassi

La bilancia non ha riconosciuto il comando ricevuto
Errore logico
La bilancia non può eseguire il comando ricevuto
CR: ritorno a capo (ASCII 13 dec.)

LF: avanzamento riga (ASCII 10 dec.)
EL
Commento
I caratteri <CR> e <LF> non verranno mostrati in questa descrizione.
B.5.4.
Consigli per il programmatore
Di seguito si riportano alcuni consigli per la creazione di una comunicazione solida con il terminale
tramite il protocollo SICS.
B.5.4.1.
Comando e risposta
Aumentare l’affidabilità del software applicativo facendo in modo che il programma valuti la
risposta del terminale a un comando. La risposta costituisce la conferma che il terminale ha
ricevuto il comando.
B-10
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
B.5.4.2.
Ripristina
Quando viene stabilita una comunicazione tra il terminale e il sistema, inviare un comando di
ripristino al terminale per abilitare un avvio da un determinato stato. Quando si accende o si
spegne il terminale o il sistema, è possibile che vengano inviati o ricevuti caratteri erronei.
B.5.4.3.
Virgolette (“ ”)
Le virgolette incluse nelle risposte al comando vengono utilizzate per la designazione di campi e
vengono sempre inviate.
B.5.5.
Comandi e risposte MT-SICS livello 0
Il terminale riceve un comando dal sistema di elaborazione e conferma la ricezione del comando
con una risposta appropriata. Nei paragrafi seguenti è riportata una descrizione dettagliata del set
di comandi in ordine alfabetico con le risposte associate. I comandi e le risposte terminano con
<CR> e <LF>. Questi caratteri di terminazione non vengono mostrati nella seguente descrizione,
ma devono sempre essere immessi con i comandi o inviati con le risposte.
Sono supportati i seguenti comandi MS-SICS livello 0:
I0
Richiesta di tutti i comandi MT-SICS implementati
I1
Richiesta livello MT-SICS e versioni MT-SICS
I2
Richiesta dati bilancia
I3
Richiesta versione software della bilancia e numero di definizione tipo
I4
Richiesta numero di serie
S
Invio valore ponderale stabile
SI
Invio immediato valore ponderale
SIR
Invio immediato valore ponderale e ripetizione
Z
Azzeramento della bilancia quando è stabile
ZI
Azzeramento immediato della bilancia indipendentemente dalla stabilità
@
Ripristino
Di seguito vengono riportate informazioni dettagliate di tali comandi di livello 0.
B.5.5.1.
I0: RICHIESTA DI TUTTI I COMANDI MT-SICS IMPLEMENTATI
Comando:
I0
Risposta:
30094017 | 02 | 04/2014
I0_B_0_“I0”
Comando “IO” livello 0 implementato
I0_B_0_“I1”
Comando "I1" livello 0 implementato
I0_B_0_“I2”
Comando "I2" livello 0 implementato
I0_B_0_“I3”
Comando "I3" livello 0 implementato
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-11
Comunicazioni
Risposta:
B.5.5.2.
I0_B_0_“I4”
Comando "I4" livello 0 implementato
I0_B_0_“S”
Comando "S" livello 0 implementato
I0_B_0_“SI”
Comando "SI" livello 0 implementato
I0_B_0_“SIR”
Comando "SIR" livello 0 implementato
I0_B_0_“Z”
Comando "Z" livello 0 implementato
I0_B_0_“ZI”
Comando "ZI" livello 0 implementato
I0_B_0_“@”
Comando "@" livello 0 implementato
I0_B_1_“T”
Comando "T" livello 1 implementato
I0_B_1_“TAC”
Comando "TAC" livello 1 implementato
I0_B_1_“TA”
Comando "TA" livello 1 implementato
I0_B_1_“TI”
Comando "TI" livello 1 implementato
I0_B_2_“PRN”
Comando "PRN" livello 1 implementato
I0_B_2_“SIH”
Comando "SIH" livello 1 implementato
I0_B_3_“DAT”
Comando "DAT" livello 1 implementato
I0_A_3_“TIM”
Comando "TIM" livello 1 implementato
I0_I
Impossibile eseguire il comando in questo momento.
I1: RICHIESTA LIVELLO MT-SICS E VERSIONI MT-SICS
Comando:
I1
Risposta:
I1_A_"0123"_"2.20"_"2.20"_"2.20"_"2.20"
Risposta:
I1_I
“0123”
2.20
2.20
2.20
IND231 supporta livelli da 0 a 3
Livello 0, versione V2.2x
Livello 1, versione V2.2x
Livello 2, versione V2.2x
2.20
Livello 3, versione V2.2x
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Commenti
Per il livello MT-SICS, vengono elencati solo livelli pienamente implementati. In questo caso, né il
livello 0 né il livello 1 erano pienamente implementati, per cui il livello non è specificato.
Nel caso della versione MT-SICS, vengono specificati tutti i livelli, anche quelli solo parzialmente
implementati.
B.5.5.3.
I2: RICHIESTA DATI
Comando:
I2
Risposta:
I2_A_“IND231/IND236_XXyy” (XX = portata del terminale, yy = unità primarie)
IND231/IND236
XXyy
B-12
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
Numero del modello del terminale
Portata e unità di misura principale della bilancia
30094017 | 02 | 04/2014
Risposta:
I2_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Commento
Il numero di caratteri nel campo di “testo” dipende dalla portata della bilancia.
B.5.5.4.
I3: RICHIESTA VERSIONE SW
Comando:
I3
Risposta:
I3_A_“0047226 01.00.00”
0047226
01.00.00
Risposta:
I3_I
BOM del terminale
Versione firmware del terminale
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Commento
Il numero di caratteri di “testo” dipende dal livello di revisione.
B.5.5.5.
I4: RICHIESTA DEL NUMERO SERIALE
Comando:
I4
Risposta:
I4_A_“123456”
123456 Numero di serie del terminale
Risposta:
B.5.5.6.
I4_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
S – INVIO VALORE PESO STABILE
Comando:
S
Risposta:
S_S_ _ _ _ _ 436.2_lb
436.2
peso visualizzato stabile
lb
unità di misura ponderale
Risposta:
S_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Risposta:
S_+
Terminale in sovraccarico.
Risposta:
S_-
Terminale in sottocarico.
Commento
Dopo la ricezione di un comando "S", il terminale attende fino a 3 secondi che il movimento
termini. Se il movimento non si stabilizza entro questo lasso di tempo, il comando viene annullato
e viene inviata la risposta S_I.
B.5.5.7.
30094017 | 02 | 04/2014
SI: INVIO IMMEDIATO VALORE PESO
Comando:
SI
Risposta:
S_S_ _ _ _ _ 436.2_lb
Valore ponderale stabile.
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-13
Comunicazioni
Risposta:
S_D_ _ _ _ _ 436.2_lb
Valore ponderale non stabile (dinamico).
Risposta:
S_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Risposta:
S_+
Terminale in sovraccarico.
Risposta:
S_-
Terminale in sottocarico.
Commento
La risposta al comando SI è l'ultimo valore ponderale interno (stabile o dinamico) prima della
ricezione del comando “SI”.
B.5.5.8.
SIR: INVIO IMMEDIATO VALORE PESO E RIPETIZIONE
Comando:
SIR
Risposta:
S_S_ _ _ _ _ 436.2_lb
Valore ponderale stabile.
Risposta:
S_D_ _ _ _ _ 436.2_lb
Valore ponderale non stabile (dinamico).
Risposta:
S_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Risposta:
S_+
Terminale in sovraccarico.
Risposta:
S_-
Terminale in sottocarico.
Esempio
Comando:
SIR
Risposta:
S_D_ _ _ _ _ 129.07_kg
S_D_ _ _ _ _ 129.09_kg
S_S_ _ _ _ _ 129.09_kg
S_S_ _ _ _ _ 129.09_kg
S_D_ _ _ _ _ 114,87_kg
. . . La bilancia continua a inviare valori ponderali stabili o dinamici
Commenti
Il comando SIR viene sovrascritto e annullato dai comandi S, SI, SR, @ e interruzione hardware,
quindi annullato.
La velocità di emissione dei dati è pari a circa 4 al secondo.
B.5.5.9.
B-14
Z – ZERO
Comando:
Z
Risposta:
Z_A
Comando eseguito, indicante che la bilancia era in modalità peso lordo, la
bilancia era stabile e il peso era incluso nella gamma di cattura dello zero.
Risposta:
Z_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Risposta:
Z_+
Limite superiore della portata di impostazione zero superato.
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
Risposta:
Z_-
Limite inferiore della portata di impostazione zero superato.
Commenti
Il punto zero tarato determinato durante la taratura non è influenzato da questo comando.
Dopo la ricezione di un comando “Z”, il terminale attende fino a 3 secondi che il movimento
termini. Se il movimento non si stabilizza entro questo lasso di tempo, il comando viene annullato
e viene inviata la risposta Z_I.
B.5.5.10.
ZI – Azzeramento immediato della bilancia indipendentemente dalla stabilità
Comando:
ZI
Risposta:
ZI D
Impostazione Zero eseguita in condizioni dinamiche
ZI S
Impostazione Zero eseguita in condizioni stabili
ZI
Impostazione zero non eseguita
ZI+
Limite superiore della portata di impostazione zero superato.
ZI-
Limite inferiore della portata di impostazione zero superato.
Commenti
Il terminale risponde sempre Z I, se è certificata OIML o NTEP.
B.5.5.11.
@ – RIPRISTINO
Comando:
@
Risposta:
I4_A_“12345678”
“12345678”
Numero di serie della bilancia, la bilancia è pronta per il funzionamento
Commenti
Ripristina la bilancia alla condizione in cui era dopo l'accensione, ma senza l’esecuzione
dell’impostazione dello zero.
Annulla tutti i comandi in attesa di risposta.
Cancella il registro della tara.
Annulla i comandi SIR e SR.
Il comando di ripristino viene eseguito sempre, tranne quando il comando viene ricevuto dal
terminale durante la procedura di taratura e di verifica. In questo caso, è impossibile eseguire il
comando di ripristino.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-15
B.5.6.
Comandi e risposte MT-SICS livello 1
Comunicazioni
Sono disponibili i seguenti comandi di livello 1 MS-SICS:
B.5.6.1.
SR
Invio valore peso su cambio peso (invio e ripetizione)
T
Tara
TA
Pre-Tara
TAC
Cancella valore tara
TI
Esegui tara immediatamente
SR – INVIO VALORE PESO SU CAMBIO PESO (INVIO E RIPETIZIONE)
Comando:
SR_PresetValue_Unit
Invio del valore peso stabile attuale e quindi continuamente
dopo ciascun cambio peso maggiore o uguale al valore
preimpostato di un valore non stabile seguito dal successivo
valore stabile, gamma = 1d fino a carico massimo.
Se non viene immesso un valore preimpostato, il cambio
peso deve essere almeno del 12,% dell'ultimo valore peso
stabile, minimo = 30d.
Risposta:
S_S_WeightValue_Unit
Valore peso stabile attuale. Cambio peso.
Risposta:
S_D_WeightValue_Unit
Valore peso non stabile.
Risposta:
S_S_WeightValue_Unit
Valore peso stabile successivo.
Risposta:
S_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Risposta:
S_L
Il comando non è eseguibile.
Risposta:
S_+
Terminale in gamma sovraccarico.
Risposta:
S_-
Terminale in gamma sottocarico.
Comando:
SR_0.50_kg
Invio del valore peso stabile attuale seguito da ogni cambio
carico ≥ 0,50 kg.
Risposta:
S_S_ _ _ _ _100.00_kg
Bilancia stabile.
Esempio
S_D_ _ _ _ _115.23 _ kg
Più di 0,50 kg caricati.
S_S_ _ _ _ _200.00 _ kg
Bilancia ancora stabile.
Commenti
SR viene sovrascritto e annullato dai comandi S, SI, SR e @.
Se, seguendo un valore peso non stabile (dinamico), non viene raggiunta la stabilità entro
l'intervallo di timeout, viene inviata la risposta "S _ I" e quindi un valore peso non stabile. Il timeout
quindi riparte dall'inizio.
Il valore preimpostato deve essere immesso nella prima unità di misura, rappresentata dall'unità di
misura visualizzata dopo l'accensione del terminale.
B-16
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
B.5.6.2.
T – TARA
Comando:
T
Risposta:
T_S_ _ _ _100.00_kg
Risposta:
T_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
Risposta:
T_+
Limite superiore della portata di impostazione tara superato.
Risposta:
T_-
Limite inferiore della portata di impostazione zero superato.
Tara eseguita, ovvero la bilancia era stabile e il peso era
compreso nella portata di pesata.
Commenti
La tara esistente verrà sovrascritta e sostituita dal nuovo valore ponderale della tara preimpostato.
Dopo la ricezione di un comando “T”, il terminale attende fino a 3 secondi che il movimento
termini. Se il movimento non si stabilizza entro questo lasso di tempo, il comando viene annullato
e viene inviata la risposta T_I.
B.5.6.3.
TA: richiesta/preimpostazione del valore peso tara
Richiesta:
Comando:
TA
Richiesta del valore di tara corrente
Risposta:
TA A
Unità di misura del valore della tara
Valore ponderale della tara corrente nelle unità visualizzate
TA I
Comando non eseguibile
TA A
Unità di misura del valore della tara
Impostazione:
Comando:
Immissione di un valore di tara preimpostata nelle unità
visualizzate
Risposta:
TA A
Unità di misura del valore ponderale
Tara eseguita in base al valore di tara preimpostato, nelle
unità visualizzate
TA I
Operazione di tara non eseguita
TA L
Comando riconosciuto, parametro errato
Esempio
Comando:
TA 100.00 g
Risposta:
TA_A_____100.00 g
La bilancia ha 100.00g nella memoria della tara
Commenti
La memoria della tara verrà sovrascritta dal valore peso tara preimpostato.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-17
Comunicazioni
Il valore immesso nella tara sarà automaticamente arrotondato dalla bilancia alla leggibilità
corrente.
Il valore preimpostato deve essere immesso nelle unità di misura attuali.
La portata della tara è specifica per il tipo di bilancia.
B.5.6.4.
B.5.6.5.
TAC: CANCELLA VALORE TARA
Comando:
TAC
Risposta:
TAC_A
Valore tara cancellato.
Risposta:
TAC_I
Comando riconosciuto ma al momento non eseguibile.
TI: TARARE IMMEDIATAMENTE
Comando:
TI
Risposta:
TI_S_WeightValue_Unit
Tara effettuata, valore tara stabile.
Risposta:
TI_D_WeightValue_Unit
Tara effettuata, valore tara non stabile (dinamico).
Risposta:
TI_I
Comando riconosciuto ma al momento non
eseguibile.
Risposta:
TI_L
Il comando non è eseguibile.
Risposta:
TI_+
Limite superiore gamma taratura superato.
Risposta:
TI_-
Limite inferiore gamma taratura superato.
Esempio
Comando:
TI
Risposta:
TI_D_ _ _ _117.57_kg
Tara acquisita con valore ponderale dinamico.
Commenti
Qualunque valore della tara precedente viene sovrascritto dal nuovo valore ponderale della tara.
I valori ponderali della tara determinati durante il movimento potrebbero essere imprecisi.
Il valore ponderale della tara viene inviato nell'unità di misura corrente.
B.5.7.
Comandi e risposte MT-SICS livello 2
Sono disponibili i seguenti comandi di livello 2 MS-SICS:
B.5.7.1.
B-18
PRN
Stampa
SIH
Peso ad alta risoluzione
PRN – Avvia stampa
Comando:
PRN
Avvia la stampa sul canale della stampante
Risposta
PRN A
Comando eseguito
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
B.5.7.2.
PRIN-I
Comando al momento non eseguibile
Comando:
PRN
Invia immediatamente il peso in alta risoluzione
Risposta
H S WeightValue Unit
Peso netto stabile in alta risoluzione nelle unità in
uso
H D WeightValue Unit
Peso netto dinamico in alta risoluzione nelle unità in
uso
SIH
Esempio
B.5.8.
Comando:
SIH
Risposta:
H_S___1.99982_kg
Il peso netto corrente in alta risoluzione è 1,99982 kg e stabile.
Comandi e risposte MT-SICS livello 3
Sono disponibili i seguenti comandi di livello 3 MS-SICS:
B.5.8.1.
DAT
Data
TIM
Ora
DAT: richiesta e impostazione della data
Richiesta:
Comando:
DAT
Richiesta della data corrente sulla bilancia
Risposta:
DAT A
gg mm aaaa
DAT I
Comando non eseguibile
Comando:
DAT
gg mm aaaa
Risposta:
DAT A
La data è stata impostata
DAT I
Impossibile impostare la data al momento
DAT L
Comando non eseguito in quanto il formato data non è
corretto
Impostazione:
B.5.8.2.
TIM: richiesta e impostazione dell'ora
Richiesta:
Comando:
TIM
Richiesta dell'ora corrente sulla bilancia
Risposta:
TIM A hh mm ss
Rappresenta l'ora nel formato ore, minuti e secondi
TIM I
Richiesta dell'ora non possibile
Comando:
TIM hh mm ss
Imposta l'ora nel formato 24 ore
Risposta:
TIM A
L'orario è stato impostato, l'orologio è in funzione
TIM I
Impossibile impostare l'orario al momento
Impostazione:
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
B-19
Comando non eseguito in quanto il formato dell'ora non è
corretto
Comunicazioni
TIM L
B-20
METTLER TOLEDO Guida dell'utente IND231/IND236
30094017 | 02 | 04/2014
C
Codici geografici
La funzione del codice geografico fornita nel terminale IND231-IND236 consente una regolazione
della taratura in base all'altitudine o alla latitudine senza riapplicare i pesi prova. Questa
regolazione presume che in precedenza sia stata effettuata una taratura accurata con il codice
geografico della posizione originaria impostato correttamente e che il codice geografico della nuova
posizione venga determinato in maniera precisa. La procedura per l'utilizzo di tale funzione è
descritta di seguito.
C.1.
Taratura nel sito originario
1. Stabilire il codice geografico della posizione attuale in cui viene tarata la bilancia utilizzando il
diagramma dei codici geografici (Tabella C-1) alle pagine seguenti.
2. Immettere il valore geografico nel parametro codice geografico nella pagina di configurazione
nella struttura del menu Bilancia > Taratura.
3. Subito dopo l'inserimento del codice geografico, eseguire una regolazione zero e intervallo
utilizzando pesi di prova precisi.
4. Uscire dalla struttura del menu di configurazione.
La bilancia a questo punto può essere collocata in una regione diversa.
C.2.
Regolazione del codice geografico nel nuovo sito
1. Stabilire il codice geografico per la nuova posizione in cui viene utilizzata la bilancia
utilizzando il diagramma dei codici geografici (Tabella C-1) alle pagine seguenti.
2. Immettere il valore geografico nel parametro codice geografico nella pagina di configurazione
nella struttura del menu Bilancia > Taratura.
3. Subito dopo l'immissione del codice geografico, uscire dalla struttura del menu di
configurazione. NON eseguire una taratura normale.
La taratura a questo punto deve essere regolata per le differenze di gravità del sito originario ove è
stata effettuata la taratura rispetto al nuovo sito ove viene utilizzata la bilancia.
L'utilizzo del valore del codice geografico per la regolazione della taratura non è preciso quanto
la riapplicazione di pesi di prova certificati e ritaratura della bilancia nella nuova posizione.
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Terminale IND231/236 Guida dell'utente
C-1
Tabella C-1: Codigi geografici
Codici geografici
Altezza sopra il livello del mare in metri
C-2
Latitudine
Nord o Sud
in gradi e minuti
0
325
650
975
1300
1625
1950
2275
2600
2925
3250
325
650
975
1300
1625
1950
2275
2600
2925
3250
3575
Altezza sopra il livello del mare in piedi
0
1060
2130
3200
4260
5330
6400
7460
8530
9600
10660
1060
2130
3200
4260
5330
6400
7460
8530
9600
10660
11730
0° 0'–5° 46'
5
4
4
3
3
2
2
1
1
0
0
5° 46'–9° 52'
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
0
9° 52'–12° 44'
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
12° 44'–15° 6'
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
15° 6'–17° 0'
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
17° 10'–19° 2'
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
19° 2'–20° 45'
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
20° 45'–22° 22'
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
22° 22'–23° 54'
9
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
23° 54'–25° 21'
9
9
8
8
7
7
6
6
5
5
4
25° 21'–26° 45'
10
9
9
8
8
7
7
6
6
5
5
26° 45'–28° 6'
10
10
9
9
8
8
7
7
6
6
5
28° 6'–29° 25'
11
10
10
9
9
8
8
7
7
6
6
29° 25'–30° 41'
11
11
10
10
9
9
8
8
7
7
6
30° 41'–31° 56'
12
11
11
10
10
9
9
8
8
7
7
31° 56'–33° 9'
12
12
11
11
10
10
9
9
8
8
7
33° 9'–34° 21'
13
12
12
11
11
10
10
9
9
8
8
34° 21'–35° 31'
13
13
12
12
11
11
10
10
9
9
8
35° 31'–36° 41'
14
13
13
12
12
11
11
10
10
9
9
36° 41’–37° 50’
14
14
13
13
12
12
11
11
10
10
9
37° 50’–38° 58’
15
14
14
13
13
12
12
11
11
10
10
38° 58’–40° 5’
15
15
14
14
13
13
12
12
11
11
10
40° 5’–41° 12’
16
15
15
14
14
13
13
12
12
11
11
41° 12’–42° 19’
16
16
15
15
14
14
13
13
12
12
11
42° 19’–43° 26’
17
16
16
15
15
14
14
13
13
12
12
43° 26’–44° 32’
17
17
16
16
15
15
14
14
13
13
12
44° 32’–45° 38’
18
17
17
16
16
15
15
14
14
13
13
METTLER TOLEDO Terminale IND231/236 Guida dell'utente
30094017 | 02 | 04/2014
Altezza sopra il livello del mare in metri
Latitudine
Nord o Sud
in gradi e minuti
0
325
650
975
1300
1625
1950
2275
2600
2925
3250
325
650
975
1300
1625
1950
2275
2600
2925
3250
3575
Altezza sopra il livello del mare in piedi
0
1060
2130
3200
4260
5330
6400
7460
8530
9600
10660
1060
2130
3200
4260
5330
6400
7460
8530
9600
10660
11730
45° 38’–46° 45’
18
18
17
17
16
16
15
15
14
14
13
46° 45’–47° 51’
19
18
18
17
17
16
16
15
15
14
14
47° 51’–48° 58’
19
19
18
18
17
17
16
16
15
15
14
48° 58’–50° 6’
20
19
19
18
18
17
17
16
16
15
15
50° 6’–51° 13’
20
20
19
19
18
18
17
17
16
16
15
51° 13’–52° 22’
21
20
20
19
19
18
18
17
17
16
16
52° 22’–53° 31’
21
21
20
20
19
19
18
18
17
17
16
53° 31’–54° 41’
22
21
21
20
20
19
19
18
18
17
17
54° 41’–55° 52’
22
22
21
21
20
20
19
19
18
18
17
55° 52’–57° 4’
23
22
22
21
21
20
20
19
19
18
18
57° 4’–58° 17’
23
23
22
22
21
21
20
20
19
l9
18
58° 17'–59° 32'
24
23
23
22
2\2
21
21
20
20
19
19
59° 32'–60° 49'
24
24
23
23
22
22
21
21
20
20
19
60° 49'–62° 9'
25
24
24
23
23
22
22
21
21
20
20
62° 9'–63° 30'
25
25
24
24
23
23
22
22
21
21
20
63° 30'–64° 55'
26
25
25
24
24
23
23
22
22
21
21
64° 55'–66° 24'
26
26
25
25
24
24
23
23
22
22
21
66° 24'–67° 57'
27
26
26
25
25
24
24
23
23
22
22
67° 57'–69° 35'
27
27
26
26
25
25
24
24
23
23
22
69° 5'–71° 21'
28
27
27
26
26
25
25
24
24
23
23
71° 21'–73° 16'
28
28
27
27
26
26
25
25
24
24
23
73° 16'–75° 24'
29
28
28
27
27
26
26
25
25
24
24
75° 24'–77° 52'
29
29
28
28
27
27
26
26
25
25
24
77° 52'–80° 56'
30
29
29
28
28
27
27
26
26
25
25
80° 56'–85° 45'
30
30
29
29
28
28
27
27
26
26
25
85° 45'–90° 00'
31
30
30
29
29
28
28
27
27
26
26
30094017 | 02 | 04/2014
METTLER TOLEDO Terminale IND231/236 Guida dell'utente
C-3
Per proteggere le caratteristiche del vostro
prodotto METTLER TOLEDO:
Grazie per aver scelto la qualità e la precisione di
METTLER TOLEDO. L’utilizzo appropriato secondo
queste istruzioni e la taratura regolare e la
manutenzione effettuata dal nostro staff
specializzato assicurano un funzionamento
affidabile e accurato, proteggendo il suo
investimento. Non esiti a contattarci per un contratto
di assistenza METTLER TOLEDO personalizzato in
base alle sue esigenze e al suo budget.
La invitiamo a registrare il prodotto sul sito
www.mt.com/productregistration per poter essere
contattato in caso di miglioramenti, aggiornamenti e
notifiche importanti in merito al prodotto.
www.mt.com/IND213-IND236
Mettler-Toledo, LLC
1900 Polaris Parkway
Columbus, OH 43240
Phone 800 438 4511
Fax 614 438 4900
© 2014 Mettler-Toledo, LLC
30094017 Rev. 02, 04/2014
Versione del document B
Per ulteriori informazioni
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement