MODULO DEVICENET

MODULO DEVICENET
- 15G0078A120 -
MODULO DEVICENET
ISTRUZIONI INTERFACCIA
PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB
Emesso il 15/06/2012
R. 01







Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute
in esso in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza d'uso e di manutenzione.
Questa macchina dovrà essere destinata al solo uso per il quale è stata espressamente concepita. Ogni altro uso è da
considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il Costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali danni causati
da usi impropri, erronei ed irragionevoli.
L'Elettronica Santerno si ritiene responsabile della macchina nella sua configurazione originale.
Qualsiasi intervento che alteri la struttura o il ciclo di funzionamento della macchina deve essere eseguito od autorizzato
dall'Ufficio Tecnico della Elettronica Santerno.
L'Elettronica Santerno non si ritiene responsabile delle conseguenze derivate dall'utilizzo di ricambi non originali.
L'Elettronica Santerno si riserva di apportare eventuali modifiche tecniche sul presente manuale e sulla macchina senza
obbligo di preavviso. Qualora vengano rilevati errori tipografici o di altro genere, le correzioni saranno incluse nelle nuove
versioni del manuale.
Proprietà riservata – Riproduzione vietata. L'Elettronica Santerno tutela i propri diritti sui disegni e sui cataloghi a termine di
legge.
Sommario
1
Informazioni importanti per l'utente ......................................................................................................................... 2
2
Installazione ................................................................................................................................................................ 2
3
Configurazione ........................................................................................................................................................... 3
4
Regolazione ................................................................................................................................................................ 3
5
Collegamenti ............................................................................................................................................................... 4
6
LED .............................................................................................................................................................................. 4
7
Struttura trasferimenti ciclici di ingresso/uscita DeviceNet .................................................................................. 5
8
Codici di allarme......................................................................................................................................................... 6
9
Oggetto parametro ..................................................................................................................................................... 7
10
Specifiche ................................................................................................................................................................... 7
Elettronica Santerno S.p.A.
S.S. Selice, 47 – 40026 Imola (BO) Italy
Tel. +39 0542 489711
– Fax +39 0542 489722
www.santerno.com, [email protected]
1
Informazioni importanti per l'utente
Osservare tutte le precauzioni di sicurezza necessarie quando si controlla in remoto l'avviatore statico. Avvertire il personale che la
macchina può avviarsi senza preavviso.
L'installatore ha la responsabilità di seguire tutte le istruzioni contenute in questo manuale e tutte le pratiche appropriate per i sistemi
elettrici.
2
Installazione
ATTENZIONE
Togliere dall'avviatore statico la tensione di rete e la tensione di controllo prima di collegare o rimuovere accessori. In caso
contrario si potrebbe danneggiare l'apparecchiatura.
2.1
Procedura di installazione
Installare il modulo DeviceNet utilizzando la seguente procedura:
1. Togliere l'alimentazione al controllo e la tensione di rete all'avviatore statico.
2. Attaccare il modulo all'avviatore statico come mostrato in figura.
3. Impostare l'indirizzo di nodo modulo DeviceNet (MAC ID) e la velocità di raccolta dati.
4. Applicare l'alimentazione di controllo all'avviatore statico.
5. Inserire il connettore di rete nel modulo e attivare la rete DeviceNet.
2.2
Modalità d'installazione
1.
2.
3.
Estrarre completamente la molletta di ritegno superiore e inferiore sul modulo.
Allineare il modulo alla presa della porta di comunicazione.
Infilare la molletta di ritegno superiore e inferiore per fissare il modulo all'avviatore.
2
3
1 0 1 7 8 .B
1
ATTENZIONE
Lo schema della rete deve ridurre la massima lunghezza totale consentita per le linee di derivazione di 400 mm per ciascun
modulo installato in rete. In caso contrario si potrebbero verificare errori di comunicazione in rete e diminuirebbe l'affidabilità.
Esempio: ODVA specifica una lunghezza massima cumulativa di linea di derivazione di 156 m in una rete funzionante a
125 kb/s. Se sei moduli fossero installati in questa rete, la lunghezza complessiva della lunghezza della linea di derivazione
dovrebbe diminuire a 153,6 m.
2/8
Modulo DeviceNet
0 3 5 5 0 .B
Rimuovere il modulo utilizzando la seguente procedura:
1. Tenere il modulo fuori linea.
2. Togliere il connettore DeviceNet.
3. Togliere l'alimentazione al controllo e la tensione di rete all'avviatore statico.
4. Estrarre completamente la molletta di ritegno superiore e inferiore sul modulo.
5. Estrarre il modulo dall'avviatore statico.
3
Configurazione
Il Modulo DeviceNet è un dispositivo slave di gruppo 2 che utilizza una serie predefinita di collegamenti master/slave. I dati di
ingresso/uscita sono generati e utilizzati utilizzando messaggi ciclici di ingresso/uscita.
L'avviatore statico deve essere aggiunto al progetto di gestione DeviceNet utilizzando il file EDS e lo strumento software di
configurazione/gestione. Questo file è disponibile sul sito santerno.com. Per il funzionamento corretto, è necessario utilizzare il file
EDS giusto. È anche disponibile un file grafico bitmap sullo schermo (device.bmp).
4
Regolazione
Le modifiche alle impostazioni dei commutatori rotativi diventano effettive al momento
della successiva attivazione della rete DeviceNet.
Le impostazioni predefinite per i commutatori rotativi di regolazione sono:
D ATA R AT E
500 kB
PGM
250 kB
125 kB
NODE ADDRESS
( 00 - 63, PG M )
2
4
0
6
PGM
M SD
2
4
0
6
8
LSD
NOTA
La velocità di raccolta dati e l'indirizzo di nodo (MAC ID) devono essere impostati localmente sul modulo. Non è possibile
impostarli utilizzando il software di gestione DeviceNet.
Quando i commutatori rotativi per velocità di raccolta dati e indirizzo di nodo MSD (MAC ID) sono impostati sulla posizione
PGM, il modulo utilizza le impostazioni valide precedenti per velocità di raccolta dati e indirizzo di nodo (MAC ID).
Modulo DeviceNet
3/8
Collegamenti
ASAB
1
2
2
Bu
Bk
V
Wh
S h ie l d
3
V -
S hield
C A N _L
V +
3
C A N _H
V+
Rd
C AN_H
0 32 02 . B
1
11 6 0 4 .B
ASAC
CAN_L
5
3
ASAC
ASAB (modalità Remota)
A1, 02: Stop (Arresto)
Modulo DeviceNet
56, 57: Stop (Arresto)
58, 57: Reset (Ripristino)
Modulo DeviceNet
Collegamento standard alla rete DeviceNet
Collegamento standard alla rete DeviceNet
ASAC: Affinché il Modulo DeviceNet possa accettare comandi seriali, è necessario collegare tra loro i terminali A1-02 sull'avviatore
statico.
ASAB: È necessario collegare gli ingressi tra i terminali di arresto e ripristino se l'avviatore statico viene fatto funzionare in modalità
Remota. In modalità Locale, tali collegamenti non sono necessari.
NOTA
ASAB: il parametro Comunicazione remota seleziona se l'avviatore statico può accettare comandi di Avvio e Arresto dal
master della rete seriale mentre si trova in modalità remota. Consultare la guida dell'utente dell'avviatore statico per ottenere
informazioni dettagliate sul parametro.
6
LED
Il LED del modulo indica le condizioni dell'alimentatore e il funzionamento del modulo.
Il LED della rete indica lo stato del collegamento di comunicazione tra il Modulo DeviceNet e il Master di rete.
LED
1
2
(Modulo)
(Rete)
Stato
Spento
Verde
Rosso
Rosso/verde lampeggiante
Spento
Verde lampeggiante
Verde
Rosso lampeggiante
Rosso
Rosso/verde lampeggiante
Descrizione
Rete non attiva
Funzionamento normale
Errore irreversibile
Modalità test automatico
Il test doppio MAC ID non è stato eseguito
In linea ma non collegato con il Master
In linea e assegnato a un Master
Uno o più collegamenti ingressi/uscite in timeout
Comunicazione tra modulo e Master non riuscita
Errori di comunicazione e ricezione di una richiesta della
comunicazione di Identità errata
NOTA
Quando si verifica un errore di comunicazione, l'avviatore statico può andare in allarme se è stato impostato un
parametro di timeout della comunicazione per la rete maggiore di zero. Quando viene ripristinata la comunicazione, è
necessario ripristinare l'avviatore statico.
4/8
Modulo DeviceNet
7
Struttura trasferimenti ciclici di ingresso/uscita DeviceNet
Dopo che è stato caricato il file EDS, il modulo DeviceNet deve essere aggiunto all'elenco dello scanner con i parametri mostrati nella
seguente tabella:
Parametro
Valore
Tipo di collegamento ingressi/uscite
Ciclico
Dimensioni ricezione interrogazione
14 byte
Dimensione dati ciclici in trasmissione
2 byte
Dopo che avviatore statico, modulo e Master sono stati impostati, configurati e avviati, il Master trasmette 2 byte di dati al modulo e
riceve 14 byte di dati dal modulo.
I dati ciclici in uscita Master > Slave sono come segue:
Byte
Bit
Funzione
0
0
0 = Comando di arresto
1 = Comando di avvio
1
0 = Attiva comando di avvio o arresto
1 = Arresto rapido (cioè arresto per inerzia) e disattiva il comando di avvio
2
0 = Attiva comando di avvio o arresto
1 = Comando Ripristino e disattiva comando di avvio
da 3 a 7
Riservato
1
Da 0 a 1 1
0 = Utilizza l'ingresso remoto dell'avviatore statico per selezionare il gruppo motore
1 = Utilizza il gruppo motore primario all'avvio 2
2 = Utilizza il gruppo motore secondario all'avvio 2
3 = Riservato
da 2 a 7
Riservato
1
2
Disponibile solo sugli avviatori statici ASAB.
Accertarsi che l'ingresso programmabile non sia impostato su Seleziona gruppo motore prima di utilizzare questa funzione.
I dati ciclici (polled) in ingresso Slave > Master sono come segue:
NOTA
Alcune funzioni non sono supportate da tutti gli avviatori statici.
Byte Bit
0
0
1
2
1
2
3
41
51
6
7
8
Funzione
Allarme
Attenzione
In marcia
3
4
Riservato
Pronto
5
6
Controllo da rete
Locale/Remoto
7
Riferimento raggiunto
Da 0 a 7 Stato
Da 0 a 7
0
1
Da 2 a 7
Da 0 a 7
Da 0 a 7
Da 0 a 7
Da 0 a 7
Da 0 a 7
Codice di allarme/attenzione
Inizializzato
Sequenza di fase
Riservato
Corrente motore (byte basso)
Corrente motore (byte alto)
Corrente %FLC (byte basso)
Corrente %FLC (byte alto)
Temperatura % motore 1
Valore
1 = In allarme
1 = Segnalazione
0 = Sconosciuto, non pronto, pronto per avvio o in allarme
1 = Avvio, marcia, arresto o jog
0 = Comando Start (Avviamento) o Stop (Arresto) non accettabile
1 = Comando Start (Avviamento) o Stop (Arresto) accettabile
1 = Sempre eccetto in modalità di programmazione
0 = Controllo locale
1 = Controllo remoto
1 = Marcia (tensione di regime al motore)
0 = Sconosciuto (menu apri)
2 = Avviatore non pronto (ritardo riavvio o ritardo termico)
3 = Pronto per avvio (compreso stato di segnalazione)
4 = Avvio o marcia
5 = Arresto graduale
7 = Allarme
8 = Jog in avanti
9 = Jog indietro
Consultare Codici di allarme a pagina 6
1 = Il bit Sequenza di fase è valido (bit 1) dopo il primo avvio
1 = Rilevata sequenza di fase positiva
Corrente (A)
Corrente come percentuale dell'impostazione FLC dell'avviatore statico (%)
Temperatura motore 1 (modello termico)
Modulo DeviceNet
5/8
9
10
11
12
13
Da 0 a 7
Da 0 a 7
Da 0 a 7
Da 0 a 3
da 4 a 5
Temperatura % motore 2
% Fattore di potenza
Byte basso Potenza
Potenza (quattro bit più significativi)
Scalatura secondo la potenza
da 6 a 7 Riservato
Da 0 a 3 Stato Ingresso digitale
Temperatura motore 2 (modello termico)
Percentuale del Fattore di potenza (100 = fattore di potenza pari a 1)
Byte basso Potenza, scalato in funzione della taglia
Potenza (quattro bit più significativi), scalato in funzione della taglia
0 = moltiplicare la potenza per 10 per ottenere W
1 = moltiplicare la potenza per 100 per ottenere W
2 = potenza (kW)
3 = moltiplicare la potenza per 10 per ottenere kW
Per tutti gli ingressi, 0 = aperto, 1 = chiuso (in cortocircuito)
0 = Start (Avviamento)
1 = Stop (Arresto)
2 = Reset (Ripristino)
3 = Ingresso A
da 4 a 7 Riservato
1
8
Per i modelli ASAB-0053B e inferiori, questo valore sarà 10 volte maggiore del valore visualizzato sulla tastiera.
Codici di allarme
Codice
0
11
20
21
23
24
25
26
28
29
50
54
55
60
61
62
70
75
101
102
104
113
114
115
116
117
118
1191
121
122
132
1
6/8
Tipo di allarme
Nessun allarme
Allarme ingresso A/Allarme esterno A
Sovraccarico motore (modello termico)
Surriscaldamento dissipatore
Perdita di fase L1
Perdita di fase L2
Perdita di fase L3
Sbilanciamento corrente
Sovracorrente istantanea
Sottocorrente
Perdita di potenza/circuito di alimentazione
Sequenza di fase
Frequenza
Opzione non supportata (la funzione non è disponibile in caso di connessione a
triangolo interno)
FLC troppo alta/FLC fuori dai limiti previsti
Parametro fuori intervallo
Generico
Termistore motore
Tempo di avvio eccessivo
Collegamento motore
Guasto interno X (dove x è il codice di errore elencato in dettaglio nella tabella
seguente)
Comunicazione dell'avviatore (tra il modulo e l'avviatore statico)
Comunicazioni di rete (tra il modulo e la rete)
L1-T1 in corto
L2-T2 in corto
L3-T3 in corto
Sovraccarico motore 2 (modello termico)
Tempo-sovracorrente (Sovraccarico del bypass)
Batteria/orologio
Termistore Cct (Circuito termistore)
Allarme ingresso analogico
Per ASAB, la protezione tempo-sovracorrente è disponibile solo nei modelli con bypass interno.
Modulo DeviceNet
ASAC-0
ASAC-1
ASAB
8.1.1
Guasto interno x
La tabella sottostante fornisce i dettagli del codice di guasto interno associato al codice di allarme 104.
Guasto interno
Messaggio visualizzato sulla tastiera
70 ~ 72
Errore lettura corrente LX
73
Guasto interno X
Rivolgersi al fornitore locale comunicando il codice di errore (X).
74 ~ 76
Collegamento motore TX
77 ~ 79
Mancata accens PX
80 ~ 82
Errore VZC PX
83
Bassa tensione controllo
84 ~ 98
Guasto interno X
Rivolgersi al fornitore locale comunicando il codice di errore (X).
9
Oggetto parametro
Il Modulo DeviceNet supporta gli oggetti parametro tramite messaggi espliciti. È possibile scaricare i parametri dell'avviatore statico
possono essere caricati (scritti) e scaricati (letti) utilizzando il software di gestione DeviceNet. Quando il Modulo DeviceNet è attivato,
riceve automaticamente le informazioni sui parametri dall'avviatore statico.
Dettagli
Valore (esadecimale) Commento
Classe
0F
Indirizzo oggetto parametro
Istanza
1 ~ xxx
xxx = Numero massimo di parametri dell'avviatore statico
ID attributo
01
Sempre 0x01
Assistenza
0E
Legge il valore del singolo parametro dell'avviatore statico
Imposta assistenza 10
Legge il valore del singolo parametro dell'avviatore statico
NOTA
Disponibile solo sugli avviatori statici ASAB. Per avere informazioni dettagliate sui parametri, fare riferimento alla guida
dell'utente dell'avviatore statico.
10
Specifiche
Alloggiamento
Dimensioni ..................................................................................................................................... 40 mm (L) x 166 mm (H) x 90 mm (P)
Peso .................................................................................................................................................................................................. 250 g
Livello di protezione ............................................................................................................................................................................ IP20
Montaggio
Mollette di fissaggio a molla in plastica (x 2)
Collegamenti
Avviatore statico ................................................................................................................................................................. gruppo a 6 pin
Rete ...................................................................................... connettore maschio a 5 vie e connettore femmina estraibile (in dotazione)
Sezione massima del cavo ........................................................................................................................................................... 2,5 mm2
Contatti ............................................................................................................................................................................................. dorati
Impostazioni
Indirizzo del nodo (MAC ID)
Impostazione ...................................................................................................................................................... commutatori rotativi
Intervallo ..................................................................................................................... da 0 a 63 (63, valore predefinito in fabbrica)
Velocità di raccolta dati
Impostazione ................................................................................................................................................... commutatore rotativo
Opzioni ............................................................................... 125 kB, 250 kB, 500 kB (125 kB, impostazione predefinita in fabbrica)
Potenza
Consumo
Stato stazionario .................................................................................................................................................... 19 mA a 25 VDC
.................................................................................................................................................................................. 31 mA a 11 VDC
Transitorio (a 24 VDC) ............................................................................................................................... 1,8 A massimo per 2 ms
Isolato galvanicamente
Certificazioni
CE ..................................................................................................................................................................................... IEC 60947-4-2
C ......................................................................................................................................................................................... IEC 60947-4-2
ODVA .................................................................................................................................................... DeviceNet Conformance Tested ®
Modulo DeviceNet
7/8
8/8
Modulo DeviceNet
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement