Inverter Serie NE-S1 Manuale di base

Inverter Serie NE-S1 Manuale di base

Inverter Serie NE-S1

Manuale di base

Codice della guida: NT341DXE

2013

Per informazioni dettagliate consultare la guida utente

Hitachi Industrial Equipment Systems Co., Ltd.

Manuale di base degli inverter Hitachi serie NE-S1

Grazie per aver acquistato un inverter Hitachi serie NE-S1.

Leggere questo documento e il manuale di istruzioni prima della messa in funzione. Ai fini di una buona gestione e della sicurezza, è importante capire perfettamente queste indicazioni, così da azionare il prodotto nel modo più appropriato e sicuro.

Questo manuale è stato redatto per ogni prodotto e va consegnato all'utente finale dell'inverter.

NT341DXE

Precauzioni per la sicurezza

Assicurarsi di leggere con attenzione questo manuale di istruzioni e i documenti allegati prima di installare e utilizzare l'inverter.

In questo manuale, le voci di manutenzione e assistenza sono solo precauzionali. Leggere questo manuale di istruzioni con attenzione prima di procedere all'assistenza e alla manutenzione. (Il manuale di istruzioni può essere scaricato dal nostro sito web.)

Nel manuale di istruzioni, le istruzioni di sicurezza sono classificate in due livelli, AVVERTENZA e ATTENZIONE.

AVVERTENZA

ATTENZIONE

Indica che una gestione/un comportamento non corretti possono causare situazioni di pericolo che possono comportare lesioni personali gravi o mortali.

Indica che una gestione/un comportamento non corretti possono causare situazioni di pericolo che possono comportare lesioni personali lievi o di moderata entità o solo danni al prodotto.

Si noti che persino una situazione di livello

ATTENZIONE

può condurre a una conseguenza grave a seconda delle circostanze. Seguire attentamente tutte le avvertenze di sicurezza, perché contengono informazioni importanti. Prestare inoltre attenzione e rispettare i punti e le istruzioni riportati sotto "Note" nel testo.

ATTENZIONE

Molti dei disegni contenuti nel manuale di istruzioni mostrano l'inverter senza coperture e/o parti che ostruiscono la vista.

Non azionare l'inverter nelle condizioni riportate in tali disegni. Qualora siano state rimosse le coperture e/o altre parti, assicurarsi di reinstallarle nelle posizioni originali prima di avviare il funzionamento e durante l'uso dell'inverter seguire tutte le istruzioni contenute nel manuale di istruzioni corrispondente.

1. Installazione

ATTENZIONE

- Installare l'inverter su una superficie non infiammabile, ad es., metallica. Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Non mettere materiali infiammabili vicino all'inverter installato. Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Quando si trasporta l'inverter, non tenerlo per il coperchio superiore. Diversamente vi è il rischio di lesioni personali e danni provocati dalla caduta dell'inverter.

- Evitare che nell'inverter entrino corpi estranei (ad es., pezzi tagliati di fili elettrici, schizzi di materiali di saldatura, frammenti di ferro, cavi e polvere).

Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Installare l'inverter su una struttura in grado di sopportare il peso specificato nel manuale di istruzioni. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali provocate dalla caduta dell'inverter.

- Installare l'inverter su una superficie verticale esente da vibrazioni. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali provocate dalla caduta dell'inverter.

- Non installare né azionare l'inverter se dovesse essere danneggiato o se alcune sue parti risultassero mancanti. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali.

- Installare l'inverter all'interno dell'edificio, in luogo ben ventilato e non esposto alla luce solare diretta. Evitare luoghi in cui l'inverter sarebbe esposto a temperature, umidità, condensa o polvere eccessive, oppure a gas esplosivi, corrosivi o infiammabili, a fluido da taglio nebulizzato o acqua salmastra. Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- L'inverter è un'apparecchiatura di precisione. Evitare che cada o che venga sottoposto a forti impatti, non salirvi sopra e non poggiarvi carichi pesanti. Diversamente, l'inverter potrebbe guastarsi.

2. Cablaggio

AVVERTENZA

- Assicurarsi di provvedere l'inverter di messa a terra. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare un incendio.

- Per i lavori di cablaggio, rivolgersi a un elettricista qualificato. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare un incendio.

- Prima di procedere ai collegamenti elettrici, assicurarsi che l'alimentazione elettrica sia disinserita. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare un incendio.

- Eseguire i collegamenti elettrici solo dopo aver installato l'inverter. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare lesioni.

- L'inverter deve essere spento prima di modificare qualsiasi impostazione possibile mediante l'interruttore a scorrimento. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare lesioni.

ATTENZIONE

Assicurarsi che la tensione dell'alimentazione c.a. corrisponda alla tensione nominale dell'inverter. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali o di un incendio.

- Non collegare un'alimentazione monofase a un inverter trifase. Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Non collegare alimentazione c.a. a nessun terminale di uscita (U, V e W). Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali o di un incendio.

- Gli inverter serie NE-S1 non hanno terminali per i resistori di frenatura. Non collegare il resistore. Diversamente, si corre il rischio di provocare un

1

incendio.

- Collegare un interruttore differenziale (ELB) al circuito di ingresso dell'alimentazione. Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Usare unicamente cavi elettrici, interruttori differenziali e contattori con la capacità specificata (valori nominali). Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Non usare il contattore installato sul lato primario e secondario dell'inverter per arrestarne il funzionamento.

- Serrare ogni vite alla coppia specificata. Non lasciare allentata nessuna vite. Diversamente, si corre il rischio di provocare un incendio.

- Prima di azionare l'interruttore a scorrimento dell'inverter, assicurarsi di disinserire l'alimentazione. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare lesioni.

- Assicurarsi che la vite di terra o di massa sia correttamente serrata a fondo.

- In primo luogo, controllare il serraggio delle viti dei terminali di uscita (U, V e W), quindi serrare le viti dei terminali di ingresso (R, S e T)

3.

Funzionamento

AVVERTENZA

- Quando l'inverter è sotto tensione, non toccare nessun terminale né componenti interni; non eseguire il controllo dei segnali, non collegare o scollegare cavi o connettori. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare un incendio.

- Assicurarsi di chiudere la copertura superiore prima di attivare l'alimentazione dell'inverter. Non aprire la parte superiore mentre l'inverter è alimentato o all'interno vi è ancora tensione. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione.

- Non azionare gli interruttori con le mani umide. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione.

- Mentre l'inverter è alimentato, non toccare i suoi terminali, neppure se l'inverter è spento. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali o di un incendio.

- Se è stato selezionato il modo Riavvio, l'inverter riprenderà improvvisamente a funzionare dopo un arresto per blocco. In presenza di queste condizioni, tenersi a distanza dalla macchina controllata dall'inverter. (Progettare la macchina in modo da tutelare la sicurezza personale anche in caso di riavvio improvviso dell'inverter.) Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali.

- Non selezionare il modo Riavvio per controllare un dispositivo di sollevamento o di traslazione perché in questa modalità lo stato dell'uscita viene impostato sulla marcia inerziale. Diversamente, si corre il rischio di lesioni personali o di danni alla macchina controllata dall'inverter.

- Se all'inverter è stato dato un comando operativo prima di una breve interruzione dell'alimentazione, l'inverter potrebbe riprendere a funzionare al ripristino della tensione di alimentazione. Se vi è la possibilità che questo riavvio metta in pericolo le persone vicine, progettare un circuito di controllo che impedisca all'inverter di riavviarsi dopo il ripristino della tensione di alimentazione. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali.

- Predisporre un interruttore di emergenza aggiuntivo oltre al tasto di arresto dell'operatore integrato e/o dell'operatore opzionale. Diversamente, si corre il rischio di lesioni.

- Se è stato impartito un comando operativo all'inverter prima che questo entrasse in stato di allarme, l'inverter ripartirà immediatamente non appena lo stato di allarme sarà stato risolto. Prima del reset dello stato di allarme, assicurarsi che non sia stato inviato nessun comando operativo.

- Quando l'inverter è alimentato, non toccare nessuna sua parte interna né inserirvi oggetti o barre conduttive. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare un incendio.

- Marcia/Arresto/Reset sono integrati in un solo pulsante. Prima di premere il pulsante, accertarsi che la macchina (l'impianto) possa entrare in marcia.

- Diversamente, si corre il rischio di lesioni personali o di danni alla macchina controllata dall'inverter.

ATTENZIONE

- Non toccare il dissipatore di calore, in quanto si surriscalda mentre l'inverter è in funzione. Diversamente, vi è il rischio di ustioni.

- L'inverter consente di controllare facilmente la velocità del motore o il funzionamento della macchina. Prima di azionarlo, verificare potenza e valori nominali del motore o della macchina controllati dall'inverter. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali.

- Installare un sistema di frenatura esterno, se necessario. Diversamente, vi è il rischio di lesioni personali.

- Quando si utilizza l'inverter per azionare un motore standard a una frequenza superiore a 60 Hz, controllare le velocità consentite per il motore presso i produttori del motore e della macchina da azionare e ottenere il loro consenso prima di avviare l'inverter. Diversamente, si corre il rischio di danneggiare il motore e la macchina.

- Durante il funzionamento dell'inverter, controllare la direzione di rotazione del motore, eventuali rumori anomali e vibrazioni. Diversamente, vi è il rischio di danneggiare la macchina azionata dal motore.

- Indipendentemente dall'impostazione del comando Run (A002/A202) se il tasto viene premuto, l'inverter si avvia. Pertanto, se si seleziona il comando Run come operatore o terminale, premere il tasto dopo aver verificato il funzionamento sicuro della macchina/dell'impianto.

4. Manutenzione, ispezione e sostituzione di componenti

AVVERTENZA

- Prima di ispezionare l'inverter, assicurarsi di disinserire l'alimentazione e attendere almeno 10 minuti. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione.

(Prima dell'ispezione, assicurarsi che la spia di carica sull'inverter sia spenta.)

- Qualora dopo l'accensione l'indicazione di alimentazione dell'operatore non si illumini, è possibile che l'inverter sia danneggiato. In questo caso, eseguire l'ispezione dopo aver atteso due o più ore dallo spegnimento. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione e/o lesioni.

- Solo la persona designata può provvedere alla manutenzione, ispezione e sostituzione dei componenti.

(Assicurarsi di rimuovere orologi da polso e accessori metallici come braccialetti, prima di procedere agli interventi di manutenzione e ispezione e usare attrezzi isolati.) Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare lesioni.

5. Altro

ATTENZIONE

- Non smaltire l'inverter insieme ai rifiuti domestici. Rivolgersi a una società locale specializzata nella gestione dei rifiuti industriali che sia in grado di trattare questi prodotti senza inquinare l'ambiente.

AVVERTENZA

- Non modificare mai l'inverter. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione o di provocare lesioni.

Non smaltire l'inverter insieme ai rifiuti domestici. Rivolgersi a una società locale specializzata nella gestione dei rifiuti industriali che sia in grado di trattare questi prodotti senza inquinare l'ambiente.

2

Precauzioni relative alla Compatibilità elettromagnetica (EMC)

EMC CE - Linee guida per l'installazione

Per utilizzare un inverter NE-S1 in un paese della UE, occorre soddisfare la direttiva EMC (2004/108/CE).

Per soddisfare la direttiva EMC e rispettare lo standard, è necessario utilizzare un filtro EMC dedicato idoneo per ogni modello e seguire le linee guida contenute in questa sezione. La tabella che segue mostra la condizione di conformità come riferimento.

Modello

Tabella 1: Condizione per la conformità

Cat.

Freq. portante

Cavo del motore

Monofase Classe 200 V

Trifase Classe 200 V

Trifase Classe 400 V

C2

C3

C3

2 kHz

2 kHz

2 kHz

20 m (schermato)

20 m (schermato)

20 m (schermato)

Classe di ingresso

Tabella 2: Filtro EMC applicabile

Modello di inverter Modello di filtro (RASMI)

Monofase Classe 200 V

NES1-002SB

NES1-004SB

NES1-007SB

NES1-015SB

NES1-022SB

FS24828-8-07

FS24828-27-07

Trifase Classe 200 V

Trifase Classe 400V

NES1-002LB

NES1-004LB

NES1-007LB

NES1-015LB

NES1-022LB

NES1-004HB

NES1-007HB

NES1-015HB

NES1-022HB

FS24829-8-07

FS24829-16-07

FS24830-6-07

FS24830-12-07

3

Note importanti

1. Per soddisfare la parte della direttiva EMC relativa alla distorsione armonica è necessaria una bobina di ingresso o un altro dispositivo (IEC 61000-3-2).

2. Se la lunghezza del cavo del motore supera i 20 metri, utilizzare una bobina di uscita per evitare problemi dovuti alla perdita di corrente dal cavo del motore (come un malfunzionamento del relè termico, vibrazione del motore e così via).

3. Come utente è necessario assicurarsi che l'impedenza di alta frequenza (HF) tra l'inverter, il filtro e la terra sia quanto più bassa possibile.

Assicurarsi che le connessioni siano metalliche e che presentino aree di contatto più ampie possibile (piastre di montaggio zincate).

4. Evitare che i conduttori formino anelli che agiscono da antenne, soprattutto quelli che racchiudono grandi aree.

Evitare per quanto possibile che i conduttori formino degli anelli.

Evitare di posare parallelamente cavi dei segnali di basso livello e quelli di potenza o conduttori suscettibili ai disturbi.

5. Utilizzare cavi schermati per il motore e tutte le linee di controllo analogiche e digitali.

Fare in modo che l'area di schermatura effettiva di queste linee sia la più ampia possibile, ovvero non togliere la protezione (schermatura) dall'estremità del cavo in misura superiore al necessario.

Con i sistemi integrati (per esempio quando l'inverter sta comunicando con qualche tipo di controller di supervisione o computer host nello stesso armadio di controllo e gli stessi sono connessi al medesimo potenziale di terra + PE), connettere le schermature delle linee di controllo alla terra + PE (messa a terra protettiva) su entrambe le estremità. Con i sistemi distribuiti (per esempio il controller di supervisione comunicante o il computer host non si trova nello stesso armadio di controllo e i sistemi sono distanti), consigliamo di collegare la schermatura delle linee di controllo solo sull'estremità della connessione lato inverter. Se possibile, condurre l'altra estremità delle linee di controllo direttamente alla sezione di ingresso dei cavi del controller di supervisione o del computer host. Il conduttore schermato dei cavi del motore deve sempre essere connesso a terra + PE su entrambe le estremità.

Per ottenere un'area di contatto ampia tra la schermatura e il potenziale di terra + PE, utilizzare una vite PG con un involucro in metallo o una clip di montaggio metallica.

Utilizzare solo cavi con schermatura in rete di rame stagnato intrecciato (tipo "CY") con l'85% di copertura.

La continuità della schermatura non deve essere interrotta in nessun punto del cavo. Se è necessario l'uso di induttori, contattori, terminali o interruttori di sicurezza nell'uscita del motore, la sezione non schermata deve essere mantenuta più corta possibile.

Alcuni motori presentano una guarnizione in gomma tra la morsettiera e l'alloggiamento del motore. Molto spesso, le morsettiere e in particolare le filettature delle viti PG in metallo, sono verniciate. Assicurarsi che esista sempre una buona connessione metallica tra la schermatura del cavo del motore, la connessione a vite PG, la morsettiera e l'alloggiamento del motore. Se necessario, rimuovere attentamente la vernice tra le superfici conduttrici.

6. Adottare le misure necessarie per ridurre al minimo l'interferenza spesso presente nei cavi di installazione vicini.

Assicurare una distanza di almeno 0,25 m tra i cavi che creano interferenze e quelli sensibili a esse. Un punto particolarmente critico è la posa di cavi paralleli su distanze più lunghe. Se due cavi si intersecano (uno incrocia l'altro), l'interferenza è minima se l'intersezione avviene a un angolo di 90°. I cavi sensibili alle interferenze devono pertanto incrociarsi soltanto ad angolo retto con i cavi del motore, i cavi del circuito intermedio o i cavi di un reostato.

Non devono mai correre paralleli su distanze più lunghe.

7. Ridurre al minimo la distanza tra una fonte di interferenze e una regione di assorbimento (dispositivo soggetto a interferenze), riducendo così l'effetto delle interferenze emesse sulla regione.

Utilizzare solo dispositivi esenti da interferenze e mantenere una distanza minima di 0,25 m dall'inverter a frequenza variabile.

8. Durante l'installazione del filtro, rispettare le istruzioni di sicurezza.

Se si utilizza un filtro EMC esterno, assicurarsi che il terminale di terra (PE) del filtro sia adeguatamente connesso al terminale di terra dell'inverter. Una connessione di terra HF tramite un contatto in metallo tra gli alloggiamenti del filtro e l'inverter oppure esclusivamente tramite schermatura non è permessa come connessione di protezione. Il filtro deve essere connesso in maniera continua e permanente al potenziale di terra in modo da escludere il rischio di folgorazione al contatto in caso di guasto.

Per ottenere una connessione di messa a terra protettiva per il filtro:

Collegare a terra il filtro servendosi di un conduttore con un'area di sezione di almeno 10 mm

2

.

Collegare un secondo conduttore di messa a terra utilizzando un terminale di massa separato parallelo al conduttore di protezione. (La sezione di ogni terminale del conduttore di protezione deve avere le dimensioni corrette per il necessario carico nominale.)

4

Installazione dell'inverter serie NE-S1 (esempio di modelli SB)

Il modello LB (trifase classe 200 V) e il modello HB (trifase classe 400 V) seguono lo stesso principio di installazione.

Alimentazione

Monofase 200 V

Piastra in metallo (terra)

Il filtro è di tipo a impronta e pertanto è situato tra l'inverter e la piastra in metallo.

Rimuovere il materiale isolante che copre le parti di contatto di terra in modo da ottenere buone condizioni di messa a terra.

PE

Filtro EMC

(Impronta)

L1,N U,V,W

Morsetto per cavi*

La linea di terra è collegata al dissipatore di calore dell'inverter

(o al terminale PE per i modelli più grandi)

Cavo schermato

Morsetto per cavi*

Piastra in metallo

(terra)

*) Entrambe le porzioni del cavo schermato devono essere connesse al punto di terra mediante morsetti per cavi.

Per il contrassegno CE (IEC 61000-3-2), dal punto di vista della riduzione delle distorsioni armoniche, è necessaria una bobina di autoinduzione di ingresso o un dispositivo per la riduzione della corrente armonica anche se l'emissione di conduzione e l'emissione di radiazione non lo richiedevano.

5

Precauzioni per UL e cUL

(Conformità con lo standard: UL508C,CSA C22.2 N.14-05)

Schema elettrico dell'inverter

Interruttore magnetotermico o fusibile

Alimentazione

R

S

T

PD

Inverter

P

Bobina di collegamento c.c.

U

V

W

Motore a) Temperatura massima dell'aria circostante 50ºC.. b) La protezione di sovraccarico del motore a stato solido interviene con un massimo del 150% dell'amperaggio a pieno carico (FLA, Full Load

Ampere). c) Adatto all'uso su un circuito in grado di fornire non più di 100.000 ampere simmetrici RMS a 240 Volt max.

Per i modelli classe 200 V.

Adatto all'uso su un circuito in grado di fornire non più di 100.000 ampere simmetrici RMS a 480 volt max.

Per i modelli classe 400 V. d) L'azionamento non prevede una protezione per il surriscaldamento del motore. e) Quando protetto con fusibili classe J, CC, G o T. O quando la protezione è affidata a un interruttore magnetotermico con un potere di interruzione non inferiore a 100.000 ampere simmetrici RMS a 240 volt max. Per i modelli classe 200 V.

Quando protetto con fusibili classe J, CC, G o T. Per i modelli classe 400 V. f) La protezione a stato solido integrata da cortocircuiti non fornisce una protezione per i circuiti derivati. La protezione del circuito derivato deve essere garantita in conformità con il Codice NEC (National Electrical Code) e tutti gli eventuali codici locali. g) Installare il dispositivo in un ambiente con grado di inquinamento 2 h) Per la protezione da cortocircuito del circuito derivato è consentito usare solo fusibili o interruttori magnetotermici. Per i modelli classe 200 V.

Per la protezione da cortocircuito del circuito derivato è consentito usare solo fusibili. Per i modelli classe 400 V. i) Utilizzare solo cavi CU 60/75ºC. j) Coppia di serraggio e tipo di cavo secondo quanto riportato nella tabella seguente.

Modello N.

Coppia di serraggio richiesta (Nm)

Sezione cavo (AWG)

NES1-002S, 004S

NES1-007S

NES1-015S

NES1-022S

NES1-002L, 004L, 007L

NES1-015L

NES1-022L

NES1-004H, 007H, 015H

NES1-022H, 040H

0,8~1,0

1,8

1,8

1,8

0,8~1,0

1,8

1,8

1,8

1,8

16~14

14~12

12~10

10

16~14

14

12

16

14 k) Nel manuale è riportata la nomenclatura del fusibile e dell'interruttore magnetotermico di distribuzione per indicare che l'unità deve essere connessa con un fusibile non autoripristinante a cartuccia o con un interruttore magnetotermico a tempo inverso di classe 600 V c.a. con corrente nominale corrispondente alla tabella seguente:

Modello N.

NES1-002S, 004S

NES1-007S

NES1-015S, 022S

NES1-002L*, 004L*

NES1-004L*

NES1-007L*, 015L

NES1-022L

NES1-004H, 007H,

015H, 022H, 040H

Tipo

Fusibile

Classe J,

CC, G o T

Classe J,

CC, G o T

Classe J,

CC, G o T

Corrente nominale massima

10 A

20 A

30 A

10 A

15 A

20 A

15 A

Interruttore magnetotermico

Tipo

Corrente nominale massima

A tempo inverso

A tempo inverso

-

15 A

30 A

15 A

20 A

-

* Qualora si utilizzi un interruttore magnetotermico, è necessario un ulteriore dispositivo di protezione esterno da 5 A.

6

Supplemento alle Precauzioni per UL e cUL

Nota (simbolo * alla voce k della pagina precedente): Quando si utilizza un interruttore magnetotermico per i modelli NES1-002L/004L/007L, negli

Stati Uniti, lo standard NEC (National Electrical Code) richiede un interruttore magnetotermico da 15 A e, in serie, un ulteriore interruttore di protezione da 5 A.

1.1 Ispezione al momento dell'apertura dell'imballo

Dopo l'apertura dell'imballo verificare quanto segue.

Contattare Hitachi qualora si riscontrassero problemi come quelli elencati di seguito.

(1) Si sono verificati danni durante il trasporto?

(2) Il manuale di base (inglese e giapponese) è presente nella confezione con il prodotto?

(3) Il prodotto è quello ordinato (verificare l'etichetta delle specifiche tecniche)

Etichetta dei dati tecnici

Nome del modello

(Esempio NES1-002SB)

“*” Codice regionale

C: Cina

E : Europa

Nessuna: Altro

Ingresso

Frequenza

Tensione

Fase

Corrente

-002SB*

200-240

3,1

Uscita

Freq.

Tensione e fase

Corrente

Codice di produzione

200-240

2616200716000001

1,4

1206

-001

Esempio di etichetta delle specifiche tecniche

1.2 Manuale di base (questo documento)

Questo manuale di base riguarda gli inverter serie NE-S1.

Per il corretto funzionamento del prodotto si prega di leggere il manuale con attenzione. Conservare questo manuale per consultazione futura.

Per ulteriori informazioni dettagliate leggere il manuale di istruzioni che può essere scaricato dal nostro sito web.

Indirizzo Internet: http://www.hitachi-ies.co.jp/english/products/inv/nes1/index.htm

Quando si utilizzano opzioni, consultare il manuale di ogni opzione.

1.3 In caso di contatto

Qualora sia necessario contattare il negozio presso cui è stato acquistato il prodotto o Hitachi, si prega di fornire le seguenti informazioni.

(1) Nome del modello dell'inverter

(2) Codice di produzione

(3) Data di acquisto del prodotto

(4) Contenuto della richiesta

- Parte danneggiata, condizioni e qualsiasi altra informazione pertinente

1.4 Condizioni di garanzia

In condizioni di installazione e gestione normali, il periodo di garanzia è di due (2) anni dalla data di produzione o un (1) anno dalla data di installazione, a seconda della condizione che si verifica per prima. Questa garanzia copre la riparazione o la sostituzione, a esclusiva discrezione di

Hitachi, del SOLO inverter installato.

1. Nei casi seguenti, anche durante il periodo di garanzia, gli interventi di assistenza saranno a carico dell'acquirente: a. Malfunzionamento o danno causato da errato utilizzo o modifica non corretta o riparazione impropria b. Cattivo funzionamento o danno causato da una caduta dopo l'acquisto e il trasporto c. Malfunzionamento o danno causato da incendio, terremoto, inondazione, fulmine, tensione d'ingresso anomala, contaminazione o altri disastri naturali

2. Quando l'intervento di assistenza viene richiesto per il prodotto presso la propria sede di lavoro, tutte le spese associate alla riparazione sul posto sono a carico dell'acquirente.

3. Tenere questo manuale sempre a portata di mano; non smarrirlo. Per l'acquisto di manuali sostitutivi o di altri manuali, contattare il distributore

Hitachi.

7

2. Nome di ogni parte (con copertura frontale rimossa)

1 Connettore per operatore dedicato per NES1-OP

2 Tasto RUN/STOP/RESET

3 Terminale relè intelligente

 P8 - 9

4 Terminale principale

 P8 - 9

Nome Descrizione

5 Interruttore per il resistore di terminazione SW4

OFF

(Predefinito)

 P9

ON

6 Interruttore per RS485/OPE SW5

RS485

OPE

(Predefinito)

→ P9

7

Porta RS422/RS485

8 Selettore di commutazione O/OI (ingresso analogico)

Corrente OI

Tensione O

(Predefinito)

 P9

9 Terminale logico A

9 Terminale logico B

 P8 - 9

10 Indicatore di carica

1 Connettore per l'operatore dedicato per NES1-OP

2 Tasto RUN/STOP/RESET

3

4

5 Interruttore per il resistore di

6

Terminale relè intelligente

Terminale principale terminazione

Interruttore per RS485/OPE

Consente di connettere un operatore dedicato per NE-S1 (NES1-OP)

Premere il tasto per l'operazione di marcia, arresto e reset.

Terminale di uscita per relè intelligente (1 da contatto tipo C).

Per la connessione di alimentazione, uscita del motore e induttore c.c.

Interruttore per il resistore integrato (100

Ω) per RS485. All'attivazione, il resistore integrato da 100

Ω viene connesso.

Interruttore di commutazione per l'impostazione delle comunicazioni RS422/RS485.

7 Porta RS422/RS485

8 Interruttore per la commutazione

O/OI (ingresso analogico)

9 Terminale logico A,B

Connettore per l'operatore esterno RS485 o per il software per PC (connettore RJ45)

È possibile selezionare l'ingresso tensione (O) o l'ingresso corrente (OI).

10 Spia di carica

Terminale per la connessione dei segnali di ingresso/uscita (digitale/analogico) per il controllo dell'inverter.

Si accende quando la tensione del bus interno c.c. è pari a 45 V o più.

Durante la connessione di cavi, la manutenzione o altro, assicurarsi che questa spia si sia spenta dopo aver atteso 10 minuti dallo spegnimento dell'alimentazione.

Nota 1) Per una descrizione del display e del funzionamento dei tasti, vedere pagina 13.

Nota 2) La posizione della spia di carica

Nota 3) Prestare attenzione quando si utilizza il PC tramite porta dell'inverter.

Nota 4) Assicurarsi di spegnere l'alimentazione quando si connette o si disconnette l'operatore come OPE-SRmini, OPE-S, WOP alla porta

RS422/RS485.

3. Precauzioni per l'installazione

1. Precauzioni durante il trasporto

Prestare attenzione quando si trasporta il prodotto che è rivestito dall'involucro in plastica.

In particolare, non esercitare pressione sulle coperture anteriore e posteriore. Altrimenti si corre il rischio di danneggiare il prodotto.

Non utilizzare prodotti danneggiati o con componenti mancanti.

8

2. Garantire una ventilazione adeguata

Riepilogo dei messaggi di precauzione: è necessario trovare una superficie solida, non infiammabile, che sia relativamente pulita e in un ambiente asciutto. Per poter garantire uno spazio sufficiente per la circolazione dell'aria attorno all'inverter e favorire il raffreddamento, si raccomanda di rispettare lo spazio specificato attorno all'inverter come illustrato nello schema seguente.

5 cm minimo

10 cm minimo

5 cm minimo

Flusso di aria

Superficie

10 cm minimo

L'installazione fianco a fianco non è conforme con lo standard UL.

Occorre garantire uno spazio adeguato per la circolazione dell'aria. È una valutazione importante quando si passa all'installazione delle canaline per i cavi.

3. Precauzioni relative alla temperatura ambiente

Verificare che la temperatura dell'ambiente di installazione si mantenga entro l'intervallo standard specificato (-10~50

°C). Misurare la temperatura dell'ambiente a una distanza di 5 cm dal centro della superficie inferiore del corpo principale dell'inverter e verificare che rientri nell'intervallo di temperature ammesso.

Un utilizzo dell'inverter a temperature superiori a quelle consentite può determinare un accorciamento della durata dell'inverter (in particolare dei condensatori elettrolitici). Nel manuale di istruzioni è riportata la curva di declassamento. (Fare riferimento al sito Web.)

4. Non installare l'inverter in un ambiente soggetto a certe condizioni come alte temperature, elevata umidità o facilità di formazione di condensa.

Utilizzare l'inverter entro l'intervallo di umidità consentito (20~90% UR) descritto nelle specifiche standard.

Il luogo di utilizzo non deve essere soggetto a formazione di condensa. In caso di condensa e formazione di goccioline all'interno dell'inverter, i componenti elettronici potrebbero andare in cortocircuito e causare guasti. Inoltre, evitare di installare l'inverter in una posizione esposta alla luce solare diretta.

5. Precauzioni relative all'ambiente di installazione

Evitare di installare l'inverter in luoghi esposti a polvere, gas corrosivi, gas infiammabili o esplosivi, nebbia di refrigerante da lavorazione a macchina o inquinamento salino, ecc.

La penetrazione di polvere, sporcizia ecc. nell'inverter può causare guasti. Pertanto, se l'inverter deve essere utilizzato in un luogo a rischio, escogitare una contromisura, ad esempio collocarlo in un armadio chiuso.

ATTENZIONE

- In base al carico o alla temperatura ambiente può essere necessaria la riduzione della frequenza della portante o l'uso di un modello da più kW.

- Non aprire la copertura frontale durante il funzionamento.

AVVERTENZA

6. Precauzioni relative alla direzione di installazione

La superficie di installazione non deve essere soggetta a vibrazione e deve essere in grado di sostenere il peso del prodotto. Inoltre, il prodotto deve essere fissato alla superficie con viti adeguate e in direzione verticale. Assicurarsi di occupare tutti i fori per le viti previsti per l'installazione.

(002L/S, 004L/S, 007L: 2 posizioni, 007S, 015L/S,022L/S, 004H, 007H, 015H, 022H, 040H : 4 posizioni)

Esiste il rischio di riduzione delle prestazioni e/o guasto se il prodotto non viene installato in direzione verticale.

7. Precauzioni relative all'installazione in un armadio

Prestare attenzione all'ubicazione dei fori di ventilazione dell'inverter e dell'armadio in caso di installazione affiancata e utilizzare una ventola di aerazione.

9

Le prestazioni di raffreddamento dell'inverter dipendono grandemente dalla posizione dei fori. Prestare la massima attenzione alla temperatura ambiente dell'inverter che deve essere inferiore al valore specificato.

Ventilazione

Inverter

Inverter

Ventilazione

8. Declassamento di potenza (W)

(Buona)

(Cattiva)

Posizione della ventilazione

Monofase/Trifase classe 200 V, trifase Classe 400 V

Nome del modello 002S/L 004S/L 007S/L 015S/L 022S/L 004H 007H

Declassamento di potenza

(carico al 100%) (W)

Efficienza al carico nominale (%)

22

90

30

93

48

94

79

95

104

95,5

35

92

56

93

015H

96

94

022H

116

95

040H

167

96

4.1 Applicazione e rimozione della copertura frontale

(1) Rimozione

1) Svitare la vite 2) Rimuovere la copertura premendo il suo lato inferiore nella direzione indicata..

Premere in questa direzione

La vite per il fissaggio della copertura anteriore si trova in basso sul lato destro

Finestra per la connessione di

RS422/RS485

Copertura frontale

Vite per fissare la copertura frontale

3) Rimuovere la piastra di cablaggio come illustrato di seguito.

Vite per fissare la copertura frontale

(2) È necessario realizzare una finestra nella copertura frontale quando si utilizza un operatore remoto (OPE-S/SR/SBK/SRmini, WOP), Modbus-RTU o software per PC (ProDriveNext). Per la posizione della finestra, vedere qui sopra.

- Praticare la finestra dopo aver rimosso la copertura frontale.

- Sulla finestra ci sono delle sagome pretagliate che possono essere rimosse facilmente premendo alternativamente il lato superiore e inferiore della finestra.

- Una volta aperta, la finestra non può essere richiusa. Utilizzare il cappuccio per il connettore RJ45 reperibile in commercio o un accessorio simile se necessario.

(3) Applicazione

- Premere la copertura frontale sul corpo principale fino a udire un clic.

- Non serrare eccessivamente la vite.

10

4.2 Descrizione del cablaggio e dei terminali

ELB

MC

(Trifase)

Fonte di alimentazione, trifase o monofase, in base al modello dell'inverter

R/L1

S/L2

T/L3

Ponticello

P24

Leggere il manuale di istruzioni (sezione 5.7) per l'utilizzo di dispositivi esterni per l'uscita a logica source e/o per l'alimentazione esterna.

PLC

(L'impostazione di fabbrica della versione

"E" è la connessione a logica source.)

L

Ingressi intelligenti,

7 terminali

5

4,7 kΩ

4

3

2

1

4,7 kΩ

1 kΩ~2 kΩ

10 V c.c.

(10 mA max.)

0-10 V c.c. (10 bit)

H

O/OI

(Monofase)

(L1)

()

10 V c.c.

O

24 V c.c.

L

SW6

OI

Circa

250 Ω

Circa

10 kΩ

U/T1

V/T2

W/T3

PD/+1

P/+

AL0

AL1

AL2

Ponticello

11

CM2

DCL

M

Per l'utilizzo di una DCL

(bobina di collegamento c.c.), rimuovere il ponticello

Contatti relè

Motore

Terminale di ingresso intelligente

Uscita treno di impulsi

FM

L

L

L

L

Messa a terra di categoria D (classe 200 V)

Messa a terra di categoria C (classe 400 V)

Nota 1) Qui sopra è mostrato un esempio di ingresso di tensione (O). In caso di ingresso di corrente (OI) è necessario eseguire la commutazione di

SW6. (Vedere pagina 9).

(1) Descrizione dei terminali di alimentazione

Simbolo Nome Descrizione

R/L1(L1)

Collegare l'alimentazione

S/L2

Terminali di ingresso alimentazione

- In caso di monofase, utilizzare i terminali [L1] e [N]. Alimentazione 200 V

T/L3(N)

U/T1

V/T2

Terminali di uscita alimentazione

Collegare il motore trifase

W/T3

PD/+1

P/+

Terminale della bobina di collegamento c.c.

Terminale

In primo luogo rimuovere il ponticello tra PD/+1 e P/+.

Quindi collegare la bobina c.c. opzionale per migliorare le armoniche d'ingresso.

G ( ) Terminale di messa a terra

A terra. Assicurarsi che la messa a terra sia corretta ed efficiente, sia per evitare il rischio di folgorazione che per migliorare le caratteristiche EMC. Il terminale si trova sul dissipatore di calore.

11

(2) Descrizione dei terminali di controllo

Categoria Simbolo

L

Nome

Comune per i segnali in ingresso

Alimentazione

H

Alimentazione per il potenziometro esterno

Frequenza impostata

Alimentazione

O/OI

L

P24

PLC

Tensione analogica

(Utilizzare SW6 per la commutazione)

Corrente analogica

(Utilizzare SW6 per la commutazione)

Comune per ingresso analogico e digitale

Alimentazione per gli ingressi digitali

Terminale di alimentazione per i terminali di ingresso

Descrizione

Comune per l'alimentazione di controllo interna, gli ingressi/uscite digitali, gli ingressi/uscite analogici

Alimentazione c.c. 10 V. Utilizzata con il resistore variabile per l'ingresso O.

Caratteristiche elettriche

Assorbimento massimo 10 mA

Frequenza impostata tramite l'ingresso c.c. 0~10 V

Frequenza impostata tramite 0~20 mA

In caso di 4~20 mA occorre eseguire la regolazione del parametro

Impedenza d'ingresso = 10 kΩ circa

Intervallo consentito:

-0,3~+12 V c.c.

Impedenza di ingresso;

250

Ω circa

Intervallo consentito:

0~24 mA

Comune per l'alimentazione di controllo interna, gli ingressi digitali, gli ingressi/uscite analogiche

Alimentazione 24 V c.c. per l'ingresso con contatto pulito.

(Terminale comune in caso di logica source)

Logica sink: connettere a P24

Logica source: connettere a L

Rimuovere il ponticello quando si utilizza l'alimentazione esterna per controllare gli ingressi con contatto pulito (vedere la sezione

5.7 del manuale di istruzioni)

Uscita max.100 mA

Categoria Simbolo Nome Descrizione Caratteristiche elettriche

5

4

3

2

1

Terminali di ingresso intelligenti

Ai terminali da 1 a 5 possono essere assegnate 5 funzioni su 35. È possibile selezionare la logica sink o source. Per informazioni dettagliate consultare la sezione 7.3 del manuale di istruzioni.

Tensione tra ogni ingresso e PLC

- V (ON) = min. 18 V

- V (OFF) = max. 3 V

- Tensione max. consentita = 27 V c.c.

- Corrente di carico 5 mA (24 V)

11 Terminali di uscita intelligenti

È possibile assegnare una tra 28 funzioni. Per informazioni dettagliate consultare la sezione 7.3 del manuale di istruzioni.

Uscita a collettore aperto

Tra 11 e CM2

- Caduta di tensione durante ON = 4 V o meno

- Tensione max. consentita = 27 V

- Corrente max. consentita = 50 mA

CM2

Comune per i terminali di uscita intelligenti

Comune per il terminale 11. Corrente max. consentita = 100 mA

AL0

AL1

AL2

FM

Uscite relè intelligenti

Uscita treno di impulsi digitale

È possibile assegnare una tra 28 funzioni. (contatto 1-c)

Per informazioni dettagliate consultare la sezione 7.3 del manuale di istruzioni.

(PTO) frequenza di impulso max. 3,6 kHz

(3) Descrizione interruttore di commutazione

Per l'ubicazione degli interruttori vedere pagina 5.

Capacità di contatto max.

AL1-AL0 : 250 V c.a., 30 V c.c.

2 A c.a. (resistivo), 0,2 A (induttivo)

3 A c.c. (resistivo), 0,6 A (induttivo)

AL2-AL0: 250 V c.a., 30 V c.c.

1 A c.a. (resistivo), 0,2 A (induttivo)

1 A c.c. (resistivo), 0,2A (induttivo)

Capacità di contatto min.

100 V c.a., 10 mA

5 V c.c., 100 mA

Tensione impulsi: Uscita 0/10 V c.c.

Corrente max. consentita 2 mA

ATTENZIONE

- La regolazione dell'interruttore deve essere eseguita in assenza di alimentazione. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione.

- L'alimentazione deve essere attivata solo dopo aver chiuso la copertura frontale. Non aprire la copertura frontale durante l'accensione o quando vi

è tensione residua. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione.

Simbolo Nome Descrizione

SW4

SW5

SW6

Interruttore di commutazione del resistore di terminazione

Interruttore di selezione

RS485/OPE (RS422)

Interruttore di commutazione ingresso analogico

(O/OI)

Selezionare l'abilitazione/disabilitazione del resistore di terminazione della porta RS485 (RJ45)

OFF (lato sinistro)

Resistore di terminazione (100

Ω) Disabilitato (impostazione predefinita)

ON (lato destro) Resistore di terminazione (100

Ω) Abilitato

Selezionare in base alle opzioni e al metodo di comunicazione connesso alla porta RS422/RS485.

OFF (lato destro) Per l'operatore (OPE-S/SR/SBK/SRmini), ProDriveNext (impostazione predefinita)

ON (lato sinistro) Per la comunicazione RS485 (Modbus-RTU)

OFF (lato sinistro)

Ingresso di corrente (0~20 mA) OI

ON (lato destro) Ingresso di tensione (0~10 V c.c.) O (impostazione predefinita)

12

4.3 Cablaggio di alimentazione

(1) Precauzioni relative al cablaggio

Assicurarsi che la spia di carica sia spenta prima di intervenire sul cablaggio.

Dopo l'accensione, vi sarà tensione residua nel condensatore del bus c.c. per un certo periodo di tempo, indipendentemente dal funzionamento del motore.

L'attività di cablaggio deve essere eseguita 10 minuti dopo il distacco dell'alimentazione e dopo aver verificato che vi siano condizioni di sicurezza.

Qualora dopo l'accensione l'indicazione di alimentazione dell'operatore non si illumini, è possibile che l'inverter sia danneggiato. In questo caso, eseguire l'ispezione dopo aver atteso due o più ore dallo spegnimento. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione e/o lesioni.

①. Terminali di ingresso alimentazione (R/L1, S, T/N)

・ Per garantire la protezione tra l'alimentazione e i terminali di ingresso (R/L1, S, T/N), utilizzare un interruttore differenziale (ELB).

・ Per evitare interventi intempestivi, si raccomanda di utilizzare un ELB resistente alle armoniche ad alta frequenza.

Distanza tra l'inverter e il motore

100 m o meno

300 m o meno

800 m o meno

Corrente d'interdizione dell'interruttore differenziale

(ELB)

30 mA

100 mA

200 mA

[Indicazione di massima della corrente di dispersione di terra] 30 mA/km: Utilizzare un cavo CV

(isolato con polietilene reticolato in guaina PVC) con tubo metallico. La corrente di dispersione sarà approssimativamente 8 volte superiore quando si utilizza un cavo H-IV (isolamento PVC termoresistente).

In questo caso, di conseguenza, si consiglia di utilizzare un interruttore differenziale (ELB) di una classe superiore. La "corrente di dispersione" precedentemente menzionata si basa sul valore

RMS dell'onda fondamentale, esclusa la corrente armonica.

・ Esiste la possibilità di malfunzionamento o di guasto dell'impianto del cliente quando si attiva il circuito di protezione dell'inverter. Utilizzare il contattore magnetico per disinserire l'alimentazione dell'inverter.

・ Per avviare e arrestare il motore, non utilizzare il contattore magnetico sul lato primario o sul lato secondario dell'inverter per inserire e disinserire l'alimentazione. Utilizzare il comando di marcia (FW, RV) dal terminale di ingresso di controllo qualora si utilizzi il segnale esterno.

・ Non utilizzare il modello con ingresso trifase con alimentazione monofase (perdita di una fase). Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

L'alimentazione monofase in un inverter di tipo trifase determina sottotensione, sovracorrente oppure causa un danno all'inverter. [Il condensatore del bus c.c. verrà caricato anche in condizione di perdita di fase ed è pericoloso. Consultare "(1) Precauzioni per il cablaggio".]

・ Esiste il rischio di avaria del modulo convertitore interno e/o di drastica riduzione della durata dei condensatori del bus c.c. a causa di un aumento della ondulazione di corrente, se previsti i casi seguenti.

- Sbilanciamento sulla tensione di ingresso (3% o più)

- L'impedenza dell'alimentazione è 10 volte o più e 500 kVA o più

- Si prevedono variazioni rapide di tensione

(Esempio) - 2 o più inverter sono connessi alla stessa rete con un cavo corto.

- L'inverter è connesso in parallelo con apparecchiatura a tiristore con un cavo corto.

- Il condensatore di rifasatura agisce sulla stessa rete

In particolare, se occorre un'elevata affidabilità del sistema, utilizzare un induttore c.a. tra l'alimentazione e l'inverter. Se si prevedono condizioni atmosferiche avverse, come temporali, utilizzare un sistema di protezione dai fulmini appropriato.

・ La frequenza di attivazione/disattivazione dell'alimentazione deve essere una volta ogni 3 minuti o ancora più distanziata. Esiste il rischio di guasto dell'inverter.

・ Un inverter alimentato da un generatore di corrente privato può surriscaldare il generatore o accusare condizioni anomale a causa della deformazione della forma d'onda della tensione di uscita del generatore. In generale, la potenza del generatore dovrebbe essere cinque volte quella dell'inverter (kVA) in un sistema di controllo PWM o sei volte in un sistema di controllo PAM.

・ Per abbreviare i tempi di fermo di attrezzature importanti dovuti ad avarie dell'inverter, provvedere a un circuito di riserva con un'alimentazione commerciale o un inverter di ricambio.

・ In caso di funzioni di commutazione a una fonte di alimentazione commerciale, è necessario un interblocco meccanico dei contatti MC1 e MC2.

Altrimenti, si rischia di danneggiare l'inverter ed esiste la possibilità di lesione e/o incendio. Vedere il seguente schema.

MC1

ELB

Alimentazione

MC0

R/L1

S Inverter

T/N W

U

V

MC2

Motore

②.

・ Nel cablaggio dei terminali di uscita, utilizzare cavi di sezione maggiore rispetto a quelli specificati, per evitare la caduta della tensione di uscita tra l'inverter e il motore. Specie in caso di uscita a bassa frequenza, una caduta di tensione dovuta alla resistenza del cavo causerebbe una diminuzione della coppia del motore.

Non collegare un condensatore di rifasatura o uno scaricatore di sovratensione sul lato di uscita dell'inverter. In caso contrario, l'inverter può bloccarsi oppure è possibile che il condensatore di rifasatura o lo scaricatore di sovratensione riportino danni.

・ Se la lunghezza del cavo tra l'inverter e il motore supera i 20 m (in particolare nel caso dei modelli di classe 400 V), la capacità e l'induttanza parassita del cavo possono causare un picco di tensione sui terminali del motore, con conseguente bruciatura del motore. Per eliminare sovratensioni momentanee, è disponibile uno speciale filtro. Se si rende necessario questo filtro, contattare il fornitore o il distributore Hitachi locale.

・ Quando si collegano più motori all'inverter, connettere un relè termico al circuito di uscita dell'inverter per ogni motore.

・ L'RC nominale del relè termico deve essere 1,1 volte la corrente nominale del motore. È possibile che il relè termico intervenga troppo presto, in base alla lunghezza del cavo. In questo caso, collegare un induttore c.a. sull'uscita dell'inverter.

③. Terminali di connessione dell'induttore c.c. (PD e P)

Utilizzare questi terminali per la connessione dell'induttore per il fattore di potenza c.c. opzionale (DCL).

Di fabbrica, i terminali P e PD sono collegati tramite un ponticello. Rimuoverlo per collegare il DCL.

La lunghezza del cavo tra l'inverter e il DCL deve essere di 5 m o inferiore.

Rimuovere il ponticello solo per la connessione della reattanza DCL. Se il ponticello viene rimosso e la DCL non è collegata, il circuito principale non viene alimentato e l'inverter non può funzionare.

13

④. Terminale di terra dell'inverter (G )

・ Assicurarsi di collegare a terra l'inverter e il motore per evitare rischi di folgorazione.

・ Conformemente alle norme Electric Apparatus Engineering Regulations, collegare i modelli di classe 200 V agli elettrodi di messa a terra strutturati nel rispetto della messa a terra di tipo D (messa a terra convenzionale di tipo III con resistenza a terra di 100

Ω o inferiore) o i modelli di classe 400 V agli elettrodi di messa a terra strutturati nel rispetto della messa a terra di tipo C (messa a terra convenzionale di tipo III speciale con resistenza a terra di 10

Ω o inferiore).

・ Usare un cavo di messa a terra di sezione maggiore di quella specificata applicabile e tenere il collegamento di terra il più corto possibile.

・ Quando si mettono a terra più inverter, evitare una connessione multipunto del percorso di terra e la formazione di un circuito di terra altrimenti l'inverter potrebbe funzionare male.

Inverter

Inverter

Bullone di messa a terra predisposto dall'utente

Inverter

Inverter

Inverter

Inverter

(2) Disposizione dei terminali del circuito principale

Le figure sotto riportate mostrano la disposizione dei terminali sulla morsettiera del circuito principale dell'inverter.

Per il collegamento della morsettiera principale, aprire la copertura frontale.

Monofase 200 V 0,2 - 0,4kW

Monofase 200 V 0,75 - 2,2 kW

Trifase 200 V 0,2 - 0,75 kW

Trifase 200 V 1,5, 2,2 kW

Trifase 400 V 0,4 - 4,0 kW

Tipo monofase

L1

N

P/+

Tipo monofase

Tipo trifase

U/T1

R/L1

U/T1

Dall'alimentazione

V/T2

S/L2

V/T2

W/T3

PD/+1

T/L3 P/+

W/T3

Al motore

PD/+1

Spia di carica

Tipo trifase

L1

Spia di carica

R/L1 S/L2

N

PD/+1

P/+ U/T1

T/L3

Dall'alimentazione

PD/+1

P/+ U/T1

V/T2

V/T2

W/T3

W/T3

Al motore

(3) Cablaggio e accessori

Nella tabella di riferimento seguente sono elencate le specifiche dei cavi, dei terminali a morsetto e delle coppie di serraggio delle viti dei terminali.

Tensione in ingresso

Potenza motore

(kW)

Modello di inverter applicabile

NES1-

Sezione del cavo di alimentazione (mm

2

)

Nota 3)

Nota 4)

Cablaggio

Dimensioni della vite del terminale

Larghezza del terminale

(mm)

Coppia di serraggio

(N-m)

Interruttore differenziale (ELB)

Nota 2) Nota 5)

Accessori Nota1)

Contattore

(MC)

Nota 2)

Fusibile

(classificazione UL, classe J, 600 V)

Nota 6)

Monofase

200 V

Trifase

200 V

Trifase

400 V

0,2

0,4

0,75

1,5

2,2

0,2

0,4

0,75

1,5

2,2

0,4

0,75

1,5

2,2

4,0

002S

004S

007S

015S

022S

002L

004L

007L

015L

022L

004H

007H

015H

022H

040H

AWG14 (2,0)

AWG14 (2,0)

AWG14 (2,0)

AWG10 (5,5)

AWG10 (5,5)

AWG16 (1,25)

AWG16 (1,25)

AWG16 (1,25)

AWG14 (2,0)

AWG14 (2,0)

AWG16 (1,25)

AWG16 (1,25)

AWG16 (1,25)

AWG14 (2,0)

AWG14 (2,0)

M3,5 (7,6)

M3,5 (7,6)

M4 (10)

M4 (10)

M4 (10)

M3,5 (7,6)

M3,5 (7,6)

M3,5 (7,6)

M4 (10)

M4 (10)

M4 (10)

M4 (10)

M4 (10)

M4 (10)

M4 (10)

1,0

1,0

1,4

1,4

1,4

1,4

1,4

1,4

1,4

1,4

1,0

1,0

1,0

1,4

1,4

EB-30E (5 A)

EB-30E (10 A)

EB-30E (15 A)

EB-30E (20 A)

EB-30E (20 A)

EB-30E (5 A)

EB-30E (10 A)

EB-30E (10 A)

EB-30E (15 A)

EB-30E (20 A)

EX-50C (5 A)

EX-50C (10 A)

EX-50C (10 A)

EX-50C (15 A)

EX-50C (15 A)

HS10

HS10

HS10

HS20

HS20

HS10

HS10

HS10

HS10

HS20

HS10

HS10

HS10

HS10

HS10

10 A

10 A

15 A

20 A

30 A

10 A

10 A

15 A

15 A

20 A

10 A

10 A

10 A

15 A

15 A

Nota 1) L'attrezzatura periferica qui descritta è applicabile quando l'inverter viene connesso a un motore standard Hitachi trifase, a gabbia a 4 poli.

Nota 2) Selezionare gli interruttori della capacità corretta. (Usare interruttori conformi agli inverter.) Selezionare dalla tabella sopra l'interruttore differenziale (ELB) di capacità appropriata per un solo inverter. L'ELB selezionato dovrà alimentare un solo inverter.

Nota 3) Se la linea di alimentazione supera i 20 m, occorre usare un cavo di sezione maggiore di quella specificata.

Nota 4) Utilizzare un cavo elettrico in rame (cavo HIV) per il quale la temperatura di isolamento massima consentita è 75°C.

Nota 5) Utilizzare interruttori differenziali (ELB) per garantire la sicurezza.

Nota 6) Per soddisfare i requisiti UL, utilizzare un interruttore differenziale (ELB)/o un fusibile che sia specificato da UL per l'alimentazione dell'inverter.

Note 7) La linea di terra/massa deve avere una sezione maggiore di quella del cavo dell'alimentazione elettrica.

14

5.1 Verifiche prima dell'accensione dell'inverter

Prima dell'utilizzo, verificare quanto segue.

(1) Corretta connessione dell'ingresso di corrente (R,S,T, L1,N) e del motore (U/T1, V/T2, W/T3). Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

(2) Corretta connessione del cablaggio di controllo. Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

(3) Corretta connessione della messa a terra. Diversamente, si corre il rischio di folgorazione.

(4) Non deve sussistere nessuna dispersione di terra tranne che sul terminale di terra. Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

(5) All'interno dell'inverter non deve trovarsi nessun pezzo di filo elettrico né residui metallici o materiali simili: potrebbero causare cortocircuiti, come anche attrezzi dimenticati al suo interno. Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

(6) Sul lato di uscita non deve essere presente nessun cortocircuito né guasto di terra. Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

(7) La copertura frontale deve essere chiusa. Altrimenti esiste il rischio di guasto dell'inverter.

5.2 Modifica dei parametri

Quando si modificano i parametri sugli inverter della serie NE-S1 deve essere presente una delle seguenti voci.

(1) Operatore dedicato (NES1-OP)

L'operatore (NES1-OP) viene usato con integrazione sull'inverter. Non è possibile utilizzare un operatore esterno con un cavo tipo OPE-SR o similare.

(2) Operatore digitale (OPE-SRmini, OPE-S/SR/SBK)

L'operatore digitale può essere usato con un cavo con connettore (ICS-1,3) e connesso alla porta RS422/RS485 (RJ45) nell'inverter. In questo caso ruotare l'interruttore di commutazione sul lato dell'operatore (lato OFF) (vedere pagina 9). Per informazioni dettagliate consultare il manuale di ogni operatore.

(3) Operatore LCD a 5 linee (WOP)

All'inverter della serie NE-S1 viene applicato un WOP con numero di serie "169118938000081" o superiore (produzione 07/2011). (Solo inglese)

Il WOP può essere usato con un cavo con connettore (ICS-1,3) e connesso alla porta RS422/RS485 (RJ45) nell'inverter. In questo caso ruotare l'interruttore di commutazione sul lato dell'operatore (lato OFF) (vedere pagina 9). Per informazioni dettagliate consultare il manuale del

WOP.

(4) Strumento di programmazione PC (ProDriveNext)

All'inverter della serie NE-S1 viene applicato ProDriveNext versione "1.2.33.000" e successive.

Può essere utilizzato un PC con un cavo adattatore USB/RS422 e collegato alla porta RS422/RS485 (RJ45) nell'inverter. In questo caso ruotare l'interruttore di commutazione sul lato dell'operatore (lato OFF) (vedere pagina 9). Per informazioni dettagliate consultare il manuale di

ProDriveNext.

NOTA: È necessario disinserire l'alimentazione per archiviare i dati modificati.

5.3 Accensione dell'inverter

(1) Accendere l'inverter dopo aver verificato le voci presentate nella sezione 5.1.

(2) Verificare che il LED si accenda come indicato di seguito.

- Pannello standard: Verificare che sia la spia PWR che la spia di Tasto valido siano accese.

- Operatore dedicato (NES1-OP): Verificare che la spia PWR sia accesa. Il display sarà quello impostato da b038 (selezione display iniziale).

Nella condizione predefinita verrà visualizzato "0.00 (monitoraggio frequenza di uscita)".

(3) Vedere la sezione "5.4 Azionamento dell'inverter" e impostare i parametri richiesti. Quindi consultare la sezione "5.5 Funzionamento del motore".

Pannello standard

Nota 1) Sono necessari circa 1,5 secondi dall'accensione affinché l'inverter sia pronto (con tutti i LED accesi). (Ogni LED si accende). Quando si utilizzano applicazioni in cui può essere importante, tenere in conto questo ritardo.

15

5.4 Nomi e funzioni dei componenti

Pannello standard

① LED ALIMENTAZIONE

② LED comando di marcia Run

③ LED ALLARME

Nome

(1) LED ALIMENTAZIONE

④ Spia Tasto valido

⑥ Porta RS422/RS485 (RJ45)

⑤ Tasto RUN/STOP/RESET

Descrizione

- Si accende (rosso) quando viene fornita alimentazione all'inverter

(2) LED comando Run

- Si accende (verde) durante il funzionamento dell'inverter. (La spia si accende quando viene dato il comando di marcia Run oppure quando l'inverter eroga corrente.) Pertanto resta acceso durante l'azionamento a 0 Hz oppure durante il periodo di decelerazione anche quando il comando di marcia Run non è attivo.

(3) LED ALLARME

- Si accende (rosso) quando l'inverter è in stato di blocco.

- Per indicazioni su come resettare lo stato di blocco, vedere la sezione 6.8 del manuale di istruzioni.

4) Spia Tasto valido

5) Tasto RUN/STOP/

RESET

6) Porta RS422/RS485

(RJ45)

- Si accende (verde) quando il tasto RUN/STOP/RESET funziona come tasto di comando marcia RUN (l'inverter è nello stato in cui inizia a funzionare o comanda l'accelerazione alla pressione di questo tasto). Quando il comando di marcia RUN viene dato da un'altra fonte (ad esempio dal terminale), il LED resta spento fino a che questo tasto non funziona come tasto di comando RUN, ma invece come tasto di comando STOP.

<Esempio>

1. Quando l'inverter viene acceso o spento tramite il tasto RUN/STOP/RESET, il LED si accende anche durante la decelerazione o mentre il motore è fermo

2. Quando l'inverter è stato avviato tramite segnale del terminale (FW) e viene arrestato con il tasto

RUN/STOP/RESET, il LED rimane spento finché il segnale FW non si spegne perché il comando RUN dato con il tasto non è valido.

- Determina la marcia, l'arresto e il reset dell'inverter. Il tasto è valido con le impostazioni di fabbrica, ma può essere disabilitato impostando la sua sensibilità (C151) su "no".

- Ripristina l'inverter dallo stato di blocco.

- Se è stata selezionata la comunicazione Modbus e se si desidera accedere ai parametri dell'inverter con un operatore esterno tipo WOP, seguire la procedura riportata di seguito per abilitare l'accesso da un operatore esterno:

1. Spegnere l'inverter

2. Impostare il selettore SW5 (RS485/Operator) su "Operator"

3. Accendere l'inverter tenendo premuto questo tasto per 5 secondi

4. Viene attivata la comunicazione temporanea tra inverter e operatore esterno

5. Cambiare C070 su 00 (OPE), quindi spegnere e riaccendere Nota 1)

- Questa è una porta per un operatore esterno, una connessione Modbus o ProDriveNext. (Il selettore

RS485/Operator deve essere azionato prima dell'accensione). In caso di comunicazione Modbus, è necessario impostare l'interruttore di commutazione e il parametro (C070). La visualizzazione di NES1-OP sarà continua, conformemente al parametro impostato di b150, se l'operatore esterno è connesso mentre l'operatore dedicato

(NES1-OP) è integrato. Nota 2)

Nota 1) È necessario impostare l'interruttore di commutazione (SW5) e il parametro C070 per il rilascio della comunicazione Modbus. In caso contrario, non è possibile utilizzare un operatore esterno tramite la porta RJ45. (È possibile l'accesso da un operatore dedicato NES1-OP.) In tal caso, fare riferimento alla procedura di cui sopra per abilitare l'accesso temporaneo da un operatore esterno.

Nota 2) La connessione al connettore RJ45 deve essere eseguita mentre l'inverter è spento.

5.5 Funzionamento del motore

Per azionare il motore sono necessari sia il "comando di marcia" sia il "comando di frequenza". Il motore non funziona qualora manchi uno dei due.

Per esempio, il motore non entrerà in funzione quando viene emesso un comando di marcia ma il comando di frequenza è 0 Hz. Inoltre, il motore non funzionerà se viene emesso un segnale FRS (arresto marcia inerziale) (o altro segnale simile).

Gli inverter della serie NE-S1 offrono i seguenti modi per il comando di marcia e di frequenza anche con l'impostazione predefinita di fabbrica dei parametri. (Questo è un esempio di logica sink e utilizza l'alimentazione di controllo interna.)

Per azionare un motor

e con le impostazioni predefinite di fabbrica: 5.5.1→

16

5.5.1 Azionamento con il pannello standard

Il tasto RUN/STOP/RESET sul pannello di comando standard è efficace a prescindere dall'impostazione della fonte del comando RUN impostata

(A002).

Quindi, con le impostazioni predefinite sono possibili le seguenti modalità di funzionamento (da (1) a (3)) anche se non si ha nessun mezzo per cambiare i parametri. (Ad esempio un operatore esterno.)

(1) Avvio dell'inverter con il tasto RUN/STOP/RESET e impostazione della frequenza di uscita utilizzando la multivelocità (valori preimpostati)

È possibile avviare e arrestare l'inverter con il tasto RUN/STOP/RESET sul pannello standard e cambiare la frequenza di uscita con la combinazione di segnali per

■Cablaggio dei terminali del circuito di controllo

(Esempio di logica source) controllare i terminali di ingresso [3] e [4] (funzione multivelocità). Fare riferimento alla tabella seguente. (Valori preimpostati della funzione multivelocità: 60/40/20 Hz per la versione standard, 50/35/20 Hz per la versione europea e cinese). Le impostazioni predefinite per i tempi di accelerazione/decelerazione sono 10 secondi. Di conseguenza, se non è necessario cambiare parametri come il tempo di accelerazione, non è richiesto nessun operatore esterno.

4 3

L PLC P24

■ Impostazione

Nome della funzione Codice Dati Nota

CF2 CF1

Funzione ingresso [3]

Funzione ingresso [4]

C003

C004

02(CF1) Impostazione

03(CF2) predefinita

Il valore iniziale del tempo di accelerazione / decelerazione è di 10 secondi.

Modificare i seguenti parametri in base alla necessità.

Nome della funzione Codice Gamma di impostazioni Nota

Tempo di accelerazione

Tempo di decelerazione

F002

F003

Da 0,00 a 3600 sec.

Da 0,00 a 3600 sec.

Impostazione predefinita:

10 sec.

Impostazione predefinita:

10 sec.

* Quando si modificano i parametri sugli inverter della serie NE-S1 deve essere presente una delle seguenti condizioni.

Operatore dedicato (NES1-OP) Operatore digitale Operatore LCD a 5 linee

Modbus Strumento di programmazione PC (ProDriveNext)

■ Comando di frequenza – combinazione di segnali dei terminali di ingresso (controllo multivelocità)

Comando di frequenza

60 Hz (50 Hz)*

40 Hz (35 Hz)*

20 Hz (20 Hz)*

0 Hz (0 Hz)*

Terminale di ingresso intelligente [3]

OFF

ON

ON

OFF

Terminale di ingresso intelligente

[4]

ON

OFF

ON

OFF

* 60/40/20/0 Hz per la versione standard

50/35/20/0 Hz per le versioni UE e CHN

(2) Avvio dell'inverter con il tasto RUN/STOP/RESET e impostazione della frequenza di uscita utilizzando un potenziometro esterno

È possibile avviare e arrestare l'inverter con il tasto RUN/STOP/RESET e cambiare la frequenza di uscita con un potenziometro esterno collegato al terminale H/O/L (vedere la figura seguente per un esempio dei cablaggi). L'impostazione predefinita per i tempi di accelerazione e decelerazione è di 10 secondi. Di conseguenza, se non è necessario cambiare parametri come il tempo di accelerazione e decelerazione, non è richiesto nessun operatore esterno. Tuttavia è necessario predisporre un potenziometro (da 1 a 2 kΩ).

■Impostazione

Nome della funzione Codice

Sorgente di frequenza

A001

Dati

01 (Terminali del circuito di controllo)

Nota

Impostazione predefinita

■Cablaggio dei terminali del circuito di controllo

(Esempio di logica source)

Il valore iniziale del tempo di accelerazione / decelerazione è di 10 secondi.

H O/OI L L PLC P24

Modificare i seguenti parametri in base alla necessità.

Nome della Codice Gamma di impostazioni funzione

Note accelerazione

Da 0,00 a 3600 sec.

Impostazione predefinita: 10 sec. decelerazione

Da 0,00 a 3600 sec.

Impostazione predefinita: 10 sec.

* Quando si modificano i parametri predefiniti sugli inverter della serie NE-S1 deve essere presente una delle seguenti condizioni.

Operatore dedicato (NES1-OP) Operatore digitale Operatore LCD a 5 linee

Modbus Strumento di programmazione PC (ProDriveNext)

Potenziometro (resistore variabile)

Nota:

La figura sopra è un esempio di segnale di tensione di ingresso al terminale di ingresso analogico (O/OI). È necessario impostare SW6 sulla scheda logica su

"voltage input" (ingresso tensione). (Vedere pagina 9)

17

(3) Avvio dell'inverter con il segnale FW/RV dato al terminale di ingresso e impostazione della frequenza di uscita tramite potenziometro esterno

È possibile avviare e arrestare l'inverter fornendo un segnale per controllare il terminale di ingresso [1] (per rotazione in avanti) o [2] (per rotazione indietro) e impostare la frequenza di uscita con un potenziometro esterno collegato al terminale H/O/L (vedere la figura seguente per un esempio dei cablaggi). L'impostazione predefinita per i tempi di accelerazione e decelerazione è di 10 secondi. Di conseguenza, se non è necessario cambiare parametri come il tempo di accelerazione, non è richiesto nessun operatore esterno. Tuttavia è necessario predisporre un potenziometro (da 1 a 2 kΩ).

■Impostazione

Nome della funzione Codice Dati Nota

■ Cablaggio dei terminali del circuito di controllo (Esempio di logica source)

Sorgente di frequenza A001

01 (Terminali del circuito di controllo)

Impostazione predefinita

Impostazione

H O/OI L 2 1

L

PLC P24

Sorgente del comando di marcia Run

A002

01 (Terminali del circuito di controllo) predefinita

Funzione ingresso [1] C001 00 (FW)

Impostazione

RV FW

Funzione ingresso [2] C002 01 (RV) predefinita

Il valore iniziale del tempo di accelerazione / decelerazione è di 10 secondi.

Modificare i seguenti parametri in base alla necessità.

Nome della Codice Gamma di Note funzione impostazioni

Tempo di accelerazione

F002

Da 0,00 a

3600 sec.

Impostazione predefinita:

10 sec.

Impostazione

Tempo di Da 0,00 a

F003 predefinita: decelerazione 3600 sec.

10 sec.

* Quando si modificano i parametri predefiniti sugli inverter della serie NE-S1 deve essere presente una delle seguenti condizioni.

Operatore dedicato (NES1-OP) Operatore digitale Operatore LCD a 5 linee

Modbus Strumento di programmazione PC (ProDriveNext)

Potenziometro

(resistore variabile)

Nota: La figura sopra è un esempio di segnale di tensione di ingresso al terminale di ingresso analogico (O/OI). È necessario impostare

SW6 sulla scheda logica su "voltage input"

(ingresso tensione). (Vedere pagina 9)

18

5.6 Utilizzo del terminale di controllo

I connettori della logica di controllo si trovano immediatamente dietro la copertura frontale dell'alloggiamento. I contatti dei relè si trovano sulla sinistra dei connettori logici. Di seguito sono spiegate le definizioni presenti sul connettore.

Uscita relè

AL2 AL1 AL0

Terminale relè

Terminale

Ingresso analogico e 10 V c.c.

Terminali del circuito di controllo

Terminale relè

5

Ingresso digitale

4 3

H O/OI

2 1

L FM

Uscita impulsi

Esempio di cablaggio del terminale logico di controllo (logica source)

(27 V c.c. 50 mA max.)

5 4 3 2 1 CM2

R

11

H O/OI

Resistore variabile

(da 1 k

Ω a

2 k

Ω)

L FM L PLC P24

Ponticello

Frequenzimetro

M2

M2

Uscita digitale

CM2 11

L PLC

Diametro vite

P24

Ponticello

Comune e 24 V c.c.

(Logica source)

Coppia di serraggio

0,2 Nm

0,2 Nm

Nota 1) La figura a sinistra è un esempio di segnale di tensione di ingresso al terminale di ingresso analogico (O/OI). È necessario impostare SW6 sulla scheda logica su "voltage input" (ingresso tensione).

Nota 2) Se un relè è connesso all'uscita intelligente, installare un diodo attraverso la bobina del relè (polarizzato all'inverso) come illustrato nello schema per sopprimere l'impulso di spegnimento.

Riepilogo delle funzioni assegnate al terminale di controllo dalle impostazioni di fabbrica

I terminali [1], [2], [3], [4] e [5] sono ingressi identici, programmabili, per impiego generale. I circuiti di ingresso possono utilizzare l'alimentazione di campo +24 V (isolata) interna dell'inverter oppure una fonte di alimentazione esterna.

I terminali [11], i terminali relè ([AL0], [AL1] e [AL2]) e il terminale di uscita di impulso [FM] consentono di monitorare lo stato dell'inverter e sono programmabili.

La tabella riportata di seguito riepiloga le funzioni assegnate a ciascun terminale di controllo secondo le impostazioni di fabbrica.

Per configurare l'assegnazione della funzione a ciascun terminale è necessario uno dei seguenti metodi: operatore dedicato

"

NES1-OP", operatore opzionale (ad es. WOP) o lo strumento per PC ProDriveNext.

Terminale

Terminale di ingresso

(digitale)

[1]

[2]

[3]

[4]

Terminale di uscita

[5]

[11]

[AL0] [AL1] [AL2]

(Uscita relè)

[FM]

PWM /

Uscita impulso

Parametro

C001

C002

C003

C004

C005

C021

C026

C027

Simbolo terminale

FW (00)

RV (01)

CF1 (02)

CF2 (03)

RS (18)

FA1 (01)

AL (05)

07

Descrizione

Marcia avanti del motore

Marcia indietro del motore

Selezione velocità con codifica binaria, (selezione multivelocità), Bit 0

Selezione velocità con codifica binaria, (selezione multivelocità), Bit 0

Ripristina l'inverter dallo stato di blocco. Disattiva l'uscita dell'inverter.

Diventa ON quando l'uscita al motore è a frequenza costante

Diventa ON quando è scattato il blocco dell'inverter e l'errore non è stato acquisito.

Monitoraggio frequenza di uscita (frequenza LAD)

19

5.6.1 Utilizzo dei terminali di ingresso intelligenti – terminali da [1] a [5]

L'inverter della serie NE-S1 dispone di ingressi selezionabili a logica sink o source. Questi termini si riferiscono alla connessione al dispositivo di commutazione esterno–che assorbe la corrente (dall'ingresso a GND) o genera corrente (da una fonte di alimentazione) nell'ingresso.

L'inverter dispone di una barra di collegamento a ponte per configurare la scelta degli ingressi di sink o source. Per accedervi, è necessario rimuovere la copertura frontale dell'alloggiamento dell'inverter. Se si richiede la variazione del tipo di connessione tra logica source e sink, rimuovere il ponticello a barra e collegarlo come illustrato nella figura sotto.

Logica sink/source dei terminali intelligenti

1) Logica sink

2

FM

1

L

CM2 11

PLC P24

Ponticello

2) Logica source

2

FM

1

L

CM2 11

PLC P24

Ponticello

ATTENZIONE

- Assicurarsi di disinserire l'alimentazione all'inverter prima di modificare la posizione della barra di collegamento a ponte. In caso contrario potrebbero verificarsi danni ai circuiti dell'inverter.

Collegamento a un controllore logico programmabile (PLC)

Lo schema di collegamento sotto illustra quattro combinazioni di collegamenti di dispositivi esterni, ad esempio PLC, al terminale di ingresso dell'inverter della serie NE-S1.

Quando si usa l'alimentazione dell'interfaccia interna

Quando si usa un'alimentazione esterna

(Rimuovere il ponticello a barra dalla morsettiera del circuito di controllo.)

S

Ponticello

P24

PLC

L

1

24 V c.c.

S P24

PLC

L

1

24 V c.c.

5

5

Modulo di uscita

(EH-YT**, ecc.)

COM

Inverter

COM

Modulo di uscita

(EH-YTP**, ecc.)

24 V c.c.

Inverter

COM

COM

P24

Ponticello

PLC

L

1

24 V c.c.

24 V c.c.

P24

PLC

L

24 V c.c.

1

5

5

Modulo di uscita

(EH-YT**, ecc.)

S

Inverter

Modulo di uscita

(EH-YTP**, ecc.)

S

Inverter

20

Precauzioni per il collegamento di più inverter con un cavo di ingresso digitale in comune

Quando si collegano diversi inverter con il filo dell'ingresso digitale in comune, non dimenticare di installare un diodo al posto della barra ponte tra i terminali

"

P24" e "PLC".

Quando si collegano diversi inverter con il filo dell'ingresso digitale in comune e vengono accesi in tempi diversi, può verificarsi un flusso di corrente come quello illustrato nella figura sotto. Tale flusso di corrente può portare gli inverter a riconoscere il segnale di ingresso come ON anche se l'interruttore di ingresso rimane OFF. Installare un diodo (da 50 V / 0,1 A) come illustrato nelle figure sotto per evitare tale falso riconoscimento dell'ingresso.

(1) Logica sink

Ponticello a barra

P24

PLC

Alimentazione ATTIVATA (ON)

Alimentazione ATTIVATA (ON)

P24

PLC

Cavo di collegamento a ponte

Interruttore

DISATTIVAT

(2) Logica source

L

1

P24

PLC

L

1

Ingresso

ON

Inserimento del diodo

Alimentazione DISATTIVATA (OFF)

Ingresso

OFF

Alimentazione DISATTIVATA (OFF)

Interruttore

DISATTIVA

TO (OFF)

L

1

P24

PLC

L

1

Il flusso di corrente viene bloccato dai diodi e il falso riconoscimento del segnale viene impedito.

Cavo di collegamento a ponte

P24

PLC

L

1

Cavo di collegamento a ponte

P24

PLC

L

1

Interruttore

DISATTIVATO (OFF)

Ingresso

ON

P24

PLC

L

1

P24

PLC

L

1

Interruttore

DISATTIVATO (OFF)

Ingresso

DISATTIVATO

(OFF)

Il flusso di corrente viene bloccato dai diodi e il falso riconoscimento del segnale viene impedito.

21

Comandi Marcia avanti/Arresto e Marcia indietro/Arresto:

Quando si inserisce il comando di marcia tramite terminale [FW], l'inverter esegue il comando Forward Run (Marcia avanti) (alto) o Stop

(Arresto) (basso). Quando si inserisce il comando di marcia tramite terminale [RV], l'inverter esegue il comando Reverse Run (Marcia indietro)

(alto) o Stop (Arresto) (basso).

Opzione

Codice

00

Terminale

Simbolo

FW

Nome della funzione Stato Descrizione

01

RV

Marcia avanti/Arresto

Marcia indietro/Arresto

ON L'inverter è in modalità di marcia e il motore gira in avanti

OFF L'inverter è in modalità di arresto e il motore si ferma

ON L'inverter è in modalità di marcia e il motore gira all'indietro

OFF L'inverter è in modalità di arresto e il motore si ferma

Valido per gli ingressi:

Da C001 a C005

Impostazioni richieste

A002=01

Note:

• Quando i comandi Forward Run (Marcia avanti) e Reverse Run (Marcia indietro) sono attivi contemporaneamente, l'inverter entra in modalità di arresto.

• Quando un terminale associato alla funzione [FW] o [RV] è configurato per normalmente chiuso, il motore avvia la rotazione quando il terminale è disconnesso o non ha tensione di ingresso.

Nota: Il parametro F004, Keypad Run Key Routing (Instradamento tasto Run tastierino), determina se il singolo tasto Run debba emettere un comando Run FWD (marcia avanti) o Run REV (marcia indietro). Tuttavia, non ha effetti sul funzionamento del terminale d'ingresso [FW] e

[RV].

AVVERTENZA

- Se l'alimentazione è attivata e il comando RUN è già attivo, il motore inizia la rotazione e nasce il rischio di lesioni e danni al sistema. Prima di attivare l'alimentazione, verificare che il comando RUN non sia attivo.

Selezione multivelocità – Operazione binaria

La funzione di impostazione di selezione della multivelocità consente di impostare diverse velocità del motore e passare da una all'altra tramite l'immissione di segnali su specifici terminali. Per rendere disponibile le multivelocità da 0 a 7, assegnare le funzioni da "02" (CF1) a

"04" (CF3) singolarmente ai terminali di funzione da [1] a [5] (da C001 a C005). Specificare le frequenze desiderate per le velocità da 1 a 7 impostando le multivelocità da 1 a 7 (da A021 a A027).

Il funzionamento multivelocità ha priorità superiore rispetto alla sorgente A001 del comando di frequenza.

È possibile impostare la velocità a 0 utilizzando la funzione "A020", "A220" o "F001" se si è specificato l'operatore digitale per l'impostazione della sorgente di frequenza. È possibile impostare la velocità a 0 utilizzando il terminale O/OI se si è specificata la scheda del circuito di controllo per l'impostazione della sorgente di frequenza.

Ingresso di frequenza dall'operatore digitale o tramite un terminale di ingresso analogico esterno.

Velocità 0

Velocità 1

Multivelocità

Parametro Impostazione predefinita

A020

A021

---

50 Hz

Funzione terminale

CF3

OFF

OFF

CF2

OFF

OFF

CF1

OFF

ON

CF1

Velocità 4

Velocità 5

Velocità 3

Velocità 6

Velocità 2

Velocità 7

Velocità 1

Velocità 0

Velocità 2

Velocità 3

Velocità 4

Velocità 5

Velocità 6

Velocità 7

A022

A023

A024

A025

A026

A027

35 Hz

20 Hz

0 Hz

0 Hz

0 Hz

0 Hz

OFF

OFF

ON

ON

ON

ON

ON

ON

OFF

OFF

ON

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

CF2

CF3

FW

Opzione

Codice

02

Terminale

Simbolo

CF1

Nome della funzione Stato Descrizione

03

04

CF2

CF3

Selezione multivelocità, bit 0

Selezione multivelocità, bit 1

Selezione multivelocità, bit 2

ON Selezione velocità con codifica binaria, Bit 0, logica 1

OFF Selezione velocità con codifica binaria, Bit 0, logica 0

ON Selezione velocità con codifica binaria, Bit 1, logica 1

OFF Selezione velocità con codifica binaria, Bit 1, logica 0

ON L'inverter è in modalità di marcia e il motore gira all'indietro

OFF L'inverter è in modalità di arresto e il motore si ferma

Valido per gli ingressi:

Da C001 a C005

Impostazioni richieste

Da A020 a A027

Note:

Durante la programmazione delle impostazioni multivelocità, assicurarsi di premere ogni volta il tasto SET e quindi di configurare l'impostazione successiva. Se il tasto non è premuto, non vengono impostati dati.

Quando deve essere configurata un'impostazione multivelocità superiore a 50 Hz (60 Hz), è necessario programmare la frequenza massima A004 sufficientemente alta per consentire tale velocità

22

- Reset dell'inverter

Il terminale [RS] fa sì che l'inverter esegua l'operazione di reset. Quando nell'inverter è intervenuto il blocco e viene dato un flag di segnale al terminale assegnato come RS, l'inverter esegue il reset e si ripristina dallo stato di blocco.

Opzione

Codice

Terminale

Simbolo

Nome della funzione

Stato Descrizione

18

RS RS ON L'uscita del motore è disattivata, la modalità di blocco è cancellata (se esistente)

OFF Funzionamento normale

Valido per gli ingressi:

Da C001 a C005

Impostazioni richieste

(nessuna)

Note:

La pressione del tasto Run/Stop/Reset del pannello standard può generare un'operazione di reset solo quando si verifica un allarme..

Un terminale configurato con la funzione [RS] può essere configurato solo per il funzionamento normalmente aperto. Il terminale non può essere usato nello stato di contatto normalmente chiuso.

Quando l'alimentazione d'ingresso è attiva, l'inverter esegue la stessa operazione di reset che attua quando al terminale [RS] arriva un flag di segnale.

Il tasto Run/Stop/Reset sull'inverter è utilizzabile solo per alcuni secondi successivamente all'accensione quando

• all'inverter è collegato un operatore remoto portatile.

Se il terminale [RS] viene attivato mentre il motore è in funzione, il motore funzionerà in marcia libera (per inerzia).

AVVERTENZA

- Dopo il comando Reset e l'avvenuto reset dell'allarme, il motore viene riavviato immediatamente se il comando di marcia Run è già attivo.

Assicurarsi di impostare il reset dell'allarme dopo avere verificato che il comando Run sia stato disattivato per evitare lesioni al personale.

23

5.6.2 Utilizzo dei terminali di uscita intelligenti

– Terminale [11] e terminale relè

Collegamento a un PLC (controllore a logica programmabile) – Terminale di uscita intelligente

Logica sink Logica source

11

11

COM

24 V c.c.

COM

CM2

24 V c.c.

CM2

Inverter

Modulo di ingresso

(EH-XD**, ecc.)

Segnale Run

Quando viene selezionato il segnale [RUN] come terminale di uscita intelligente, l'inverter emette un segnale su detto terminale quando si trova in modalità di marcia. La logica di uscita è attiva bassa e del tipo a collettore aperto (commutazione a terra).

Inverter

[FW,RV]

1

0

Modulo di ingresso

(EH XD** ecc )

Frequenza in uscita

b082

Freq. iniziale

Segnale

Run

ON

Codice opzione

00

Simbolo terminale

RUN

Nome funzione Stato Descrizione

Segnale Run ON Quando l'inverter è in modalità marcia (Run)

OFF Quando l'inverter è in modalità arresto (Stop)

Terminali assegnabili

11, AL0-AL2

Impostazioni richieste

(nessuna)

Note:

L'inverter emette il segnale [RUN] ogni volta che l'uscita dell'inverter supera la frequenza iniziale specificata dal parametro b082. La frequenza iniziale è quella erogata dall'inverter all'accensione.

Il circuito di esempio per il terminale [11] pilota la bobina di un relè. Si noti l'uso di un diodo per evitare che l'impulso di spegnimento (a polarizzazione invertita) generato dalla bobina danneggi il transistore di uscita dell'inverter. t

Segnali di arrivo in frequenza

Il gruppo di uscite Arrivo in frequenza aiuta a coordinare i sistemi esterni con il profilo di velocità attuale dell'inverter. Come implica il nome, l'uscita [FA1] si attiva quando la frequenza dell'uscita arriva alla frequenza impostata come standard (parametro F001). Tutte le transizioni prevedono l'isteresi per evitare il chatter (oscillazioni) dell'uscita qualora la frequenza di uscita sia vicina a una delle soglie.

Esistono varie funzioni relative ai segnali di arrivo in frequenza; da [FA2] a [FA5] (per i dettagli, fare riferimento al manuale di istruzioni);

Codice opzione

Simbolo terminale

Nome funzione Stato Descrizione

01

FA1 Arrivo in frequenza

Tipo 1 – Velocità costante

ON Quando l'uscita al motore è a frequenza costante

OFF Quando l'uscita verso il motore non è attiva oppure in qualsiasi rampa di accelerazione o decelerazione

Terminali assegnabili

11, AL0-AL2

Impostazioni richieste

(nessuna)

Note:

Per la maggior parte delle applicazioni è necessario utilizzare un solo tipo di uscite di arrivo in frequenza (vedere esempi). Tuttavia, è possibile assegnare entrambi i terminali di uscita alle funzioni di uscita [FA1] e [FA2]

L'uscita di arrivo in frequenza [FA1] usa la frequenza di uscita standard (parametro F001) come soglia per la commutazione.

Nella figura a destra, Arrivo in frequenza [FA1] si attiva quando la frequenza di uscita giunge entro Fon Hz sotto o Fon Hz sopra la frequenza costante di destinazione, dove Fon è l'1% della frequenza massima impostata e Foff è 2% della frequenza massima impostata. Questo garantisce l'isteresi che evita l'oscillazione dell'uscita vicino al valore soglia. L'effetto isteresi fa sì che l'uscita si attivi un po' in anticipo quando la velocità si avvicina alla soglia. Quindi, il punto di disattivazione è leggermente ritardato. Si noti la natura attiva bassa del segnale a causa del collettore aperto.

Freq. di uscita

0

Segnale

FA1

Fon

F001

Fon

ON

Foff

ON

F001

Foff

Fon=1% della frequenza massima

Foff=2% della frequenza massima

24

Segnale di allarme

Il segnale di allarme dell'inverter è attivo quando si è verificato un guasto ed è attiva la modalità di blocco. Quando il guasto viene risolto, il segnale di allarme si disattiva.

Occorre fare una distinzione tra il segnale di allarme AL e i contatti del relè di allarme [AL0], [AL1] e [AL2]. Il segnale AL è una funzione logica che può essere assegnata al terminale di uscita [11] a collettore aperto o alle uscite relè.

L'uso più comune (e predefinito) del relè è per AL, da cui deriva la definizione dei suoi terminali. Utilizzare un'uscita a collettore aperto

(terminale [11]) per un'interfaccia del segnale logico a bassa corrente o per dare energia a un piccolo relè (50 mA max). Utilizzare l'uscita relè per interfacciare dispositivi a tensione e corrente superiori (10 mA minimo).

Codice opzione

Simbolo terminale

Nome funzione Stato Descrizione

05

AL Segnale di allarme ON quando si è verificato un segnale di allarme e lo stesso non

è stato risolto

OFF quando non si è verificato alcun allarme dall'ultima risoluzione di allarmi

Terminali assegnabili

11, AL0-AL2

Impostazioni richieste

C031, C032, C036

Note:

Il relè è preconfigurato come normalmente chiuso (C036=01). Vedere la pagina seguente per una spiegazione.

Nella configurazione predefinita del relè, una perdita di alimentazione dell'inverter attiva l'uscita di allarme. Il segnale di allarme resta ON finché il circuito di controllo esterno ha alimentazione.

Quando l'uscita del relè viene impostata su normalmente chiusa, si verifica un ritardo inferiore a 2 secondi dopo l'accensione e prima che il contatto venga chiuso.

Il terminale [11] è un'uscita a collettore aperto, per cui le specifiche elettriche di [AL] sono diverse dai terminali di uscita di contatto [AL0], [AL1], [AL2].

Questa uscita di segnale ha un tempo di ritardo dall'uscita di allarme di guasto.

L'uscita relè di allarme può essere configurata in due modi principali:

Allarme blocco/perdita di corrente – Il relè di allarme è preconfigurato come normalmente chiuso (C036=01), come mostrato di seguito

(a sinistra). Un circuito di allarme esterno che individua una connessione interrotta come allarme si connette a [AL0] e [AL1]. Dopo l'accensione e un breve ritardo (<2 secondi), il relè viene alimentato e il circuito di allarme si spegne. Quindi, un evento di blocco dell'inverter o una perdita di energia dell'inverter diseccitano il relè e aprono il circuito di allarme

Allarme di blocco –

In alternativa, è possibile configurare il relè come normalmente aperto (C036=00 come mostrato di seguito (a destra). Un circuito di allarme esterno che individua una connessione interrotta come allarme si connette a [AL0] e [AL2]. Dopo l'accensione, il relè si eccita solo quando si verifica un evento di blocco dell'inverter con apertura del circuito di allarme. Tuttavia, in questa configurazione, una perdita di alimentazione dell'inverter non apre il circuito di allarme.

Assicurarsi di usare la configurazione dei relè appropriata per il proprio sistema. Si noti che i circuiti esterni mostrati presuppongono una condizione di circuito chiuso = nessuna condizione di allarme (per cui un cavo rotto causa un allarme). Tuttavia, alcuni impianti richiedono una condizione circuito chiuso = condizione di allarme. In questo caso, utilizzare il terminale opposto [AL1] o [AL2] rispetto a quelli mostrati.

Contatti N.C. (normalmente chiusi) (C036=01)

Durante il normale funzionamento

Quando si verifica un allarme o quando l'alimentazione non è attiva

AL0

Alimentazione

AL1 AL2

Carico

AL0

Alimentazione

AL1 AL2

Carico

Alimentazione

Modalità di marcia

AL0-AL1

Contatti N.O. (normalmente aperti) (C036=00)

Durante il funzionamento normale o quando l'alimentazione non è attiva

Quando si verifica un allarme

AL0

Alimentazione

AL0-AL2

Alimentazione

AL1 AL2

Carico

Modalità di marcia

AL0

Aliment azione

AL0-AL1

AL1 AL2

Carico

AL0-AL2

ON Normale Chiuso Aperto ON Normale Aperto Chiuso

ON Blocco Aperto Chiuso ON Blocco Chiuso Aperto

OFF – Aperto Chiuso OFF – Aperto Chiuso

25

5.6.3 Funzionamento su ingresso analogico

Gli inverter della serie NE-S1 sono dotati di terminale di ingresso analogico [O/OI], utilizzato principalmente per fornire all'inverter il riferimento della frequenza di uscita. Per poter utilizzare questo terminale come riferimento di frequenza di uscita dell'inverter, occorre impostare A001=01

(impostazione di fabbrica). Il terminale [O/OI] è normalmente utilizzato per ingresso di corrente e tensione analogica, selezionabili sulla scheda con SW6. (Per le posizioni del selettore, vedere la sezione 2)

L'intervallo del segnale di questo terminale è riportato di seguito

• Ingresso di tensione: Da 0 a 10 V (il resistore variabile è un ingresso di tensione.)

• Ingresso di corrente: Da 0 a 20 mA (impostare "A013=20%" in caso di "4... 20 mA")

Le funzioni seguenti possono essere assegnate alla funzione di ingresso analogico.

Voce Codice funzione Dati Descrizione

Comando di frequenza

Abilita PID

A001

A071

01 (predefinito)

01 (abilita PID)

02 (abilita PID con uscita invertita)

01 ingresso O/OI

01:ingresso O/OI

Sorgente PV A076

Nota: Per i dettagli sulla funzione di controllo PID, fare riferimento al manuale di istruzioni.

Il diagramma seguente mostra un esempio di cablaggio. Per le specifiche dei terminale, fare riferimento alla sezione 4.2.

Resistore variabile

(1k

Ω ... 2kΩ)

H O/OI L

Ingresso di tensione

(da 0 a 10 V)

H O/OI L

Ingresso di corrente

(da 0/4 a 20 mA)

H O/OI L

+ -

5.6.4 Funzionamento con uscita a treno di impulsi / PWM – Terminale [FM]

È possibile monitorare la frequenza e la corrente di uscita dell'inverter tramite il terminale [FM] sulla morsettiera dei terminali del circuito di controllo. Il terminale FM ha l'uscita a treno di impulsi.

(1) Selezione del segnale FM

Selezionare il segnale da emettere dal terminale FM tra quelli riportati di seguito.

Se si seleziona "03" (frequenza di uscita digitale) o "08"(monitoraggio di uscita digitale), collegare un frequenzimetro digitale al terminale FM.

Per monitorare altri segnali di uscita utilizzare un apparecchio analogico.

Voce

C027

Dati

00

01

03

04

05

06

07

08

10

Descrizione

Frequenza di uscita (vedere esempio 1)

Corrente di uscita (vedere esempio 1)

Frequenza di uscita digitale (vedere esempio 2) *1)

Tensione di uscita (vedere esempio 1)

Alimentazione di ingresso (vedere esempio 1)

Sovraccarico termico elettronico (vedere esempio 1)

Frequenza LAD (vedere esempio 1)

Monitoraggio di corrente digitale (vedere esempio 2)

Temperatura dissipatore di calore (vedere esempio 1)

Valore a fondo scala

Da 0 a "frequenza massima" (Hz)

Da 0 a 200%

Da 0 a "frequenza massima" (Hz)

Da 0 a 133% (75% del fondo scala equivale al 100%)

Da 0 a 200%

Da 0 a 100%

Da 0 a "frequenza massima" (Hz)

Fare riferimento a (3)

Da 0ºC a 200ºC (quando la temperatura del motore è a

0ºC o meno viene emesso il valore 0ºC).

(Esempio 1) Quando si seleziona 00, 01, 04, 05, 06, 07 o 10 (Esempio 2) Quando si seleziona 03 o 08

t t

Ciclo (T): Fisso (6,4 ms) Ciclo (T): Variato

T

Duty (t/T): Variato

T

Duty (t/T): Fisso (1/2)

*1) In caso di C027=03, quando è impostato b086 (fattore di conversione di scala della frequenza), viene visualizzato il valore convertito per il guadagno.

(2) Regolazione strumento analogico su terminale FM

Regolare il guadagno di uscita dell'inverter per lo strumento di misurazione esterno collegato al terminale FM.

Voce

Regolazione strumento analogico su terminale [FM] per "C027 = 00, 01, 04, 05,

06, 07, 10"

Codice funzione

C105

Intervallo dati

Da 50 a 200 (%)

Descrizione

Impostazione del guadagno per il monitoraggio FM

(3) Monitoraggio di corrente digitale

Se la corrente di uscita corrisponde al valore di riferimento (C030) del monitoraggio di corrente digitale, il terminale FM emetterà un segnale indicante 1.440 Hz.

Voce Codice funzione Intervallo dati

Valore di riferimento del monitoraggio di corrente digitale

C030

Da "0,2 x corrente nominale" a 2,0 x "corrente nominale" (A)

Descrizione

Impostazione della corrente per uscita a 1.440 Hz

26

6.1 Specifiche

Voce

Modelli inverter NE-S1

Taglia del motore applicabile

Nota 1) kW

HP

Potenza nominale

(kVA)

200/380

V

240/480

V

Tensione nominale di ingresso

Tensione di uscita nominale

Nota 2)

Corrente nominale in uscita (A)

Metodo di raffreddamento

Frenatura (retroazione capacitiva)

Nota 3)

Peso

(kg)

(lb.)

Specifiche comuni

Voce

Alloggiamento di protezione

(JIS C 0920,IEC60529)

002L

0,2

1/4

0,4

Trifase, classe 200 V Monofase, classe 200 V

004L 007L 015L 022L 002S 004S 007S 015S 022S

0,4 0,75 1,5 2,2 0,2 0,4 0,75 1,5 2,2

1/2 1 2 3 1/4 1/2 1 2 3

0,9 1,3 2,4 3,4 0,4 0,9 1,3 2,4 3,4

004H

0,4

1/2

0,9

Trifase, classe 400 V

007H 015H

0,75 1,5

1 2

022H

2,2

3

1,6 2,6 3,6

040H

4,0

5

6

0,5

1,4

1,0 1,6 2,9 4,1

Trifase: da 200 V-15% a 240 V +10%,

50/60 Hz

±5%

Autoraffreddamento

Ventilazione forzata

0,5 1,0 1,6 2,9 4,1

Monofase: da 200 V-15% a 240 V +10%,

50/60 Hz

±5%

Trifase: da 200 a 240 V (proporzionale alla tensione in ingresso)

2,6 4,0 7,1 10 1,4 2,6 4,0

Autoraffreddamento

7,1 10

Ventilazione forzata

1,2 2,0 3,4 4,5 7,6

Trifase: da 380 V-15% a 480 V +10%, 50/60

Hz

±5%

Trifase: da 380 a 480 V (proporzionale alla tensione in ingresso)

2,5 4,1 5,5 9,2 1,5

Auto- raffredd amento

Ventilazione forzata

0,7

1,6

Circa 50%

0,8

1,8

0,9

2,0

Circa da 20 a

40%

1,2

2,7

1,3

2,9

0,7

1,6

Circa 50%

0,8

1,8

0,9

2,0

Circa da 20 a

40%

1,2

2,7

1,3

2,9

Circa 50%

0,9

2,0

0,9

2,0

Circa da 20 a 40%

1,0

2,2

1,1

2,4

1,2

2,7

IP20

Caratteristiche tecniche

Metodo di controllo

Intervallo frequenza di uscita

Nota 4)

Accuratezza di frequenza Nota 5)

Risoluzione impostazione di frequenza

Caratteristiche di tensione/frequenza

Capacità di sovraccarico

Tempo di accelerazione/ decelerazione

Impostazione di frequenza

Ordine RUN/STOP

Terminale di ingresso intelligente

Ingresso analogico

Terminale di uscita intelligente

Controllo mediante Modulazione dell'ampiezza dell'impulso sinusoidale (Sinusoidal Pulse Width Modulation - PWM)

Da 0,1 a 400 Hz

Comando digitale:

±0,01% della frequenza massima

Comando analogico:

±0,4% della frequenza massima (25°C ± 10°C)

Ingresso digitale: 0,01 Hz

Ingresso analogico: Frequenza di uscita massima/1000

Controllo V/f (coppia costante, coppia variabile)

150%/60 secondi

Da 0,01 a 3.600,0 secondi (secondo un modello lineare o curvo), è possibile l'impostazione del 2° motore

Segnale esterno: resistore regolabile / da 0 a +10 V c.c. / da 0 a 20 mA,

Modbus, Operatore opzionale, Operatore dedicato

Segnale di ingresso digitale esterno (possibile ingresso a 3 fili), Modbus

Operatore opzionale, Operatore dedicato

5 terminali

1 terminale (terminale O/OI: Ingresso di tensione 10 bit/da 0 a 10 V, Ingresso corrente: 10 bit/da 0 a 20 mA con selezione mediante un interruttore di commutazione)

5 terminali di uscita a collettore aperto, 1 terminale di uscita relè (contatto tipo 1 forma C)

Uscita impulsi 1 terminale

RS-422 Connettore RJ45, (comune con RS485: selezionare tramite selettore), Operatore opzionale, ProDriveNext

RS-485 Connettore RJ45, (Comune con RS422: selezionare tramite selettore), Modbus RTU

Temperatura Nota 6) Funzionamento (ambiente): -10 ... 50

°C, / Immagazzinaggio: -20 ... 65°C

Umidità

Vibrazione

Ubicazione

20-90% di umidità (senza condensa)

5,9 m/s

2

(0,6 G), 10... 55 Hz

Altitudine 1.000 m o meno, all'interno (senza gas corrosivi o polvere)

Conformità con gli standard UL, CE, c-UL, c-tick

Nota 1

) Il motore applicabile si riferisce al motore trifase standard Hitachi (4p). Quando si utilizzano altri motori, occorre prestare attenzione a evitare che la corrente nominale del motore (50/60 Hz) superi la corrente nominale di uscita dell'inverter.

Nota 2

) La tensione di uscita diminuisce con il decremento della tensione di alimentazione di rete (tranne quando si utilizza la funzione AVR). In ogni caso, la tensione di uscita non può superare la tensione di alimentazione in ingresso.

Nota 3

) La coppia di frenatura tramite retroazione capacitiva è la coppia di decelerazione media alla decelerazione più breve (arresto da 50/60 Hz come indicato). Non è una coppia di frenatura rigenerativa continua. La coppia di decelerazione media varia con la perdita del motore. Questo valore diminuisce con un funzionamento inferiore a 50 Hz.

Nota 4

) Per azionare il motore oltre 50/60 Hz, consultare il produttore del motore per informazioni sulla velocità di rotazione massima disponibile.

Nota 5

) Per ottenere un funzionamento stabile del motore, la frequenza di uscita dell'inverter potrebbe superare la frequenza massima preimpostata. (A004/A204) per

2 Hz, max.

Nota 6

) Nel manuale di istruzioni è illustrata la curva di declassamento (fare riferimento alla sezione 12.3 del manuale).

27

6.2 Dimensioni

Modello

Nota 1)

NES1-002SB*

NES1-004SB*

NES1-002LB*

NES1-004LB*

NES1-007LB*

007SB

W

(mm)

68

Modello

Nota 1)

NES1-007SB*

NES1-004HB*

W

(mm)

108

108

H

(mm)

128

H

(mm)

128

128

D

(mm)

76

91

76

91

115

004HB

D

(mm)

96

96

28

Modello

NES1-015SB*

NES1-022SB*

Nota 1)

NES1-015LB*

NES1-022LB*

NES1-007HB*

NES1-015HB*

NES1-022HB*

NES1-040HB*

Nota 1) “*” Codice regionale

C: Cina

E: Europa

Nessuno: altro

W

(mm)

108

H

(mm)

128

D

(mm)

107

125

107

125

96

111

125

135

7 Codice di errore

7.1 Indicazione del codice di errore

Il microprocessore dell'inverter rileva un'ampia serie di condizioni di guasto/errore e acquisisce gli eventi pertinenti, registrandoli nella tabella dello storico. L'uscita dell'inverter si disattiva o "interviene il blocco" in modo simile all'intervento di un magnetotermico automatico a causa di una condizione di sovracorrente. La maggior parte dei guasti si verifica quando il motore è in marcia (fare riferimento allo schema a destra). Tuttavia, se l'inverter accusa un guasto interno, potrebbe andare in blocco anche mentre è in modalità di arresto.

In questo caso è possibile acquisire il guasto premendo il tasto reset o tramite terminale, fatta eccezione per alcuni tipi di guasto.

* Come resettare l'errore dell'inverter (tre modi: a) b) o c))

STOP

RESET

Anomalia

RUN

STOP

Blocco

Anomalia a) Premendo il tasto [RUN/STOP/RESET]. (tasto [STOP/RESET] nell'operatore.) b) Fornendo un flag di segnale al terminale di ingresso intelligente assegnato come reset (18: RS) c) Spegnendo e riaccendendo l'inverter.

Nota) In funzione del fattore di errore, potrebbe non essere possibile resettare con i metodi a) e b). In tal caso, spegnere e riaccendere l'inverter.

[Pannello standard]

RUN

Il pannello standard non è dotato di display a LED per indicare i codici di errore. La serie NE-S1 con pannello standard indica l'errore e il suo fattore tramite la combinazione dei 2 LED, ALM (rosso) e RUN (verde), come illustrato nella tabella seguente.

Sovracorrente Sovratensione

Nota 1)

Accensione e lampeggio (periodo: 1 s)

LED RUN

LED ALM

Lampeggio: stesso tempo

LED RUN

LED ALM

Sottotensione

Nota 2)

Lampeggiante: Alternativamente

LED RUN

LED ALM

Sovraccarico

Entrambi i LED: Accesi

LED RUN

LED ALM

Errore grave

Nota 3)

Acceso solo LED ALM

LED RUN

LED ALM

Altri

Nota 4)

Lampeggiante solo LED ALM

LED RUN

LED ALM

Nota 1: Il periodo di lampeggio è di 1 secondo. I LED ALM e RUN lampeggiano simultaneamente.

Nota 2: Il periodo di lampeggio è di 1 secondo. I LED ALM e RUN lampeggiano alternatamente.

Nota 3: Errore grave: Quando si verificano errori di memoria, di rilevamento di corrente, di CPU, di messa a terra, di rilevamento termico.

Nota 4: Altri errori: Protezione da sovratensione ingresso, errore rilevamento termico inverter, errore driver, protezione da perdita di fase uscita, protezione da sovraccarico in bassa velocità, errore di collegamento operatore (eccetto NES1-OP), errore di comunicazione Modbus.

29

[Operatore digitale (NES1-OP, OPE-S/SR/SBK/SRmini)]

Cronologia dei blocchi e stato dell'inverter

Si raccomanda di identificare la causa del guasto prima di resettare l'errore. Quando si verifica un guasto, l'inverter salva i dati importanti sulle prestazioni al momento del guasto. Per accedere ai dati, utilizzare la funzione di monitoraggio (

xxx) e selezionare

 per i dettagli sul guasto corrente o su quello più recente. I 5 guasti precedenti sono archiviati da  a . Quando si verifica un nuovo errore, ogni errore scorre da

- a - rispettivamente e i dati del nuovo errore sono scritti in . (Per poter accedere a questi monitoraggi è necessario un operatore opzionale.)

La seguente mappa del menu di monitoraggio mostra come accedere ai codici di errore. Quando si verificano dei guasti, è possibile verificare i dettagli selezionando la funzione adeguata:

 è il più recente e  il più vecchio.

Cronologia dei blocchi 1

(più recente)

   

. . .

Cronologia dei blocchi 6

   

ESC SET

 

 

Codice di errore

Frequenza in uscita

Corrente in uscita

Tensione del bus c.c.

Tempo di funzionamento trascorso

Tempo di accensione trascorso

Causa del blocco

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Avvio

DB; frenatura c.c.

Stato dell'inverter al momento del blocco

Accensione o elaborazione iniziale

Arresto

Decelerazione

Velocità costante

Accelerazione

Comando 0 Hz e RUN

Limitazione sovraccarico

Nota 1: Le descrizioni sopra indicano lo stato dell'inverter al momento del blocco, che potrebbe non corrispondere al funzionamento apparente del motore.

(Esempio)

Quando è utilizzato il controllo PID o il comando della frequenza viene immesso come segnale analogico (un segnale di tensione o di corrente), l'inverter potrebbe ripetere alternatamente a brevi intervalli accelerazione e decelerazione per compensare le fluttuazioni del segnale analogico, anche se il motore funziona apparentemente a velocità costante.

In questi casi, lo stato dell'inverter al momento del blocco potrebbe non corrispondere al funzionamento apparente del motore.

Nota 2: Le informazioni dettagliate sui blocchi durante condizioni di sottotensione o di spegnimento dell'inverter, potrebbero non essere memorizzate.

30

7.2 Codici di errore e ricerca guasti

I codici di errore riportati nella tabella seguente non vengono visualizzati sul pannello standard. Per poter vedere questi codici è necessario un operatore opzionale.

Nome Descrizione

Visualizzazione sull'operatore digitale

Ricerca guasti e azioni correttive

Protezione da sovracorrente

Se il motore è trattenuto o accelera o decelera improvvisamente, l'inverter sarà attraversato da una corrente elevata e potrebbe guastarsi.

Per evitare questo problema, l'inverter disattiva

Durante il funzionamento a la sua uscita di potenza e visualizza il codice di velocità costante errore indicato a destra quando rileva una corrente superiore al livello specificato.

Questa funzione di protezione usa rilevatori di corrente per rilevare la sovracorrente.

Quando viene rilevata una corrente di circa il

235% (picco) della corrente nominale in uscita dall'inverter, il circuito di protezione entra in funzione e l'inverter va in blocco. (*4)

Durante la decelerazione

Durante l'accelerazione

Altro

Questa funzione di protezione monitora la corrente prodotta dall'inverter, disattiva la sua uscita di potenza e visualizza il codice di errore indicato a destra quando il circuito elettronico interno di protezione termica rileva un sovraccarico del motore.

Se si verifica un errore, l'inverter andrà in blocco in base

Protezione da sovraccarico (*1) all'impostazione della funzione termica elettronica.

Controllare se il carico ha accusato brusche fluttuazioni.

(Eliminare la fluttuazione del carico.)

Controllare che non siano presenti cortocircuiti sui collegamenti di uscita.

(Controllare i cavi di uscita.)

Controllare se è presente un guasto di messa a terra.

(Controllare i cavi di uscita e il motore.)

Controllare se l'inverter ha decelerato il motore velocemente.

(Aumentare il tempo di decelerazione.)

Controllare se l'inverter ha accelerato il motore velocemente.

(Aumentare il tempo di accelerazione.)

Controllare se il motore è stato bloccato.

(Controllare motore e cablaggio.)

Controllare se la corrente di boost della coppia è stata impostata troppo alta.

(Ridurre la corrente di boost.)

Controllare se la forza di frenatura c.c. è troppo alta.

(Ridurre la forza di frenatura.)

Controllare se il rilevatore di corrente (CT) è normale.

(Sostituire o riparare il CT.)

Controllare se il carico del motore è troppo alto.

(Ridurre il carico.)

Controllare se il livello termico è appropriato.

(Regolare il livello appropriatamente.)

Nota:

La protezione termica elettronica va facilmente in blocco se la frequenza di uscita è 5 Hz o meno. Se il momento di inerzia del carico è notevole, questa funzione di protezione può intervenire quando l'inverter accelera il motore, e tale accelerazione può essere disabilitata. Se si verifica questo problema, aumentare la corrente di boost della coppia o regolare altre impostazioni appropriate.

Protezione da sovratensione

Se la tensione c.c. sui terminali P e N sale troppo, potrebbe derivarne un guasto dell'inverter. Per evitare questo problema, questa funzione di protezione disattiva l'uscita di potenza dell'inverter e visualizza il codice di errore indicato a destra quando la tensione c.c. sui terminali

P e N supera il livello specificato a causa di un aumento dell'energia rigenerata dal motore o della tensione in ingresso (durante il funzionamento).

L'inverter andrà in blocco se la tensione c.c. sui terminali P e N supera circa 400 V c.c. (per modelli di classe 200 V) o circa 800 V c.c. (per modelli di classe 400 V).

Quando un errore della memoria interna è causato da disturbo esterno o da un aumento anomalo della temperatura, l'inverter disattiva la sua uscita e visualizza il codice di errore indicato a destra.

Nota: Un errore di memoria può causare un errore di CPU.

Controllare se l'inverter ha decelerato il motore velocemente.

(Aumentare il tempo di decelerazione.)

Controllare se è presente un guasto di messa a terra.

(Controllare i cavi di uscita e il motore.)

Controllare se il motore è stato fatto ruotare dal carico.

(Ridurre l'energia rigenerativa.)

Errore di memoria

(*2) (*3)

Verificare se vicino all'inverter esiste una sorgente di disturbi.

(Eliminare le sorgenti di disturbi.)

Controllare se l'efficienza di raffreddamento ha subito un deterioramento.

(Controllare se il dissipatore di calore è ostruito e pulirlo.)

(Sostituire la ventola di raffreddamento.)

Sottotensione

Errore rilevamento corrente

Se la tensione di ingresso dell'inverter scende, il suo circuito di controllo non può funzionare normalmente. Pertanto, l'inverter disattiva la sua uscita di potenza quando la tensione di ingresso scende sotto il livello specificato.

L'inverter andrà in blocco se la tensione c.c. sui terminali P e N scende al di sotto di 175 V c.c. (per modelli di classe 200 V) o circa 345 V c.c.

(per modelli di classe 400 V).

Se si verifica un errore nel rilevatore di corrente interno (CT), l'inverter disattiverà la sua uscita di potenza e visualizzerà il codice di errore indicato a destra.

Controllare se la tensione di alimentazione è calata.

(Controllare l'alimentazione elettrica.)

Controllare se l'alimentazione elettrica ha abbastanza potenza.

(Controllare l'alimentazione elettrica.)

Controllare che l'inverter non sia guasto.

(Riparare l'inverter.)

In presenza di errori o malfunzionamenti interni nella CPU, l'inverter

Verificare se vicino all'inverter esiste una sorgente di disturbi. disattiverà la sua uscita di potenza e visualizzerà il codice di errore

(Eliminare le sorgenti di disturbi.)

Errore CPU (*3) indicato a destra.

Controllare che l'inverter non sia guasto.

Nota: La lettura di dati anomali dalla memoria interna può portare a un

(Riparare l'inverter.) errore della CPU.

*1: L'inverter non accetterà nessun comando di reset nei primi 10 secondi circa dopo essere andato in blocco (cioè dopo l'entrata in funzione della protezione).

*2: L'inverter non accetterà nessun comando di reset dopo un errore della memoria con visualizzato il codice di errore "E08". Spegnere immediatamente l'inverter. Se il codice di errore "E08" viene visualizzato alla successiva riaccensione dell'inverter, il dispositivo di memoria interna potrebbe avere un

*3: guasto oppure i parametri potrebbero non essere stati memorizzati correttamente. In questi casi, inizializzare l'inverter, quindi reimpostare i parametri.

L'inverter non accetterà comandi di reset immessi tramite il terminale RS o il tasto STOP/RESET. Di conseguenza, per cancellare l'errore occorre

*4: spegnere e riaccendere l'inverter.

Il valore effettivo della corrente visualizzato sull'apposito strumento e quello memorizzato nello storico dei blocchi al momento del blocco può essere inferiore al 235% della corrente nominale a causa della temporizzazione del campionamento dei dati.

31

Nome

Blocco esterno

Errore USP

Protezione da guasto verso terra (*3)

Descrizione

Se si verifica un errore nell'apparecchiatura o dispositivo esterno collegato all'inverter, l'inverter va in blocco e disattiva la sua uscita di potenza. (Questa funzione di protezione è abilitata quando è attiva la funzione blocco esterno.)

Quando un terminale di ingresso USP (Unattended Start

Protection) è attivo, viene generato un errore se l’inverter viene acceso con un comando di marcia già attivo. (Questa funzione di protezione è abilitata quando è attiva la funzione

USP.)

All’accensione dell'inverter, questa funzione di protezione rileva il guasto verso terra tra il circuito di uscita dell'inverter e il motore per proteggere l'inverter. (Non interviene quando nel motore rimane tensione residua.)

Visualizzazio ne sull'operator e digitale

Protezione da sovratensione in ingresso

Questa funzione di protezione determina un errore se la tensione di ingresso viene mantenuta al di sopra del livello della specifica per 100 secondi mentre l'inverter è fermo.

Ricerca guasti e azioni correttive

Controllare se si è verificato un errore nell'apparecchiatura esterna (se è stata abilitata la funzione di blocco esterno).

(Controllare l'apparecchiatura esterna e resettare eventuali errori.)

Controllare se l'alimentazione dell'inverter è stata attivata mentre era presente un segnale di funzionamento sull'ingresso (quando è stata abilitata la funzione USP).

(Resettare il comando di funzionamento quindi alimentare l'inverter.)

Controllare se è presente un guasto di messa a terra.

(Controllare i cavi di uscita e il motore.)

Controllare che l'inverter stesso non accusi qualche anomalia.

(Rimuovere dall'inverter i cavi di uscita e quindi controllarlo.)

Controllare se la tensione di ingresso è alta mentre l'inverter è fermo.

(Abbassare la tensione di ingresso, eliminare le fluttuazioni di voltaggio o collegare un induttore c.a. tra l'alimentazione e l'ingresso dell'inverter.)

Errore nel circuito di rilevamento termico dell'inverter

Quando il sensore termico nel modulo dell'inverter non funziona correttamente.

Controllare che l'inverter non sia guasto.

(Sostituire l'inverter.)

Errore temperatura

Errore del driver

Se la temperatura del circuito principale sale conseguentemente a una temperatura ambiente elevata o per altre ragioni, l'inverter disattiverà la sua uscita di potenza.

Se si verifica un evento di sovracorrente istantanea, se la temperatura del circuito principale è anomala o se cala l'alimentazione di azionamento del circuito principale, l'inverter disattiva la sua uscita di potenza per proteggere il circuito principale. (A causa di questa funzione di protezione, dopo un blocco, l'inverter non può ritentare l'operazione.)

Controllare che l'inverter sia installato in verticale.

(Controllare l'installazione.)

Controllare se la temperatura ambiente è troppo alta.

(Abbassare la temperatura ambiente.)

Controllare che sul circuito di uscita non vi sia un cortocircuito.

(Controllare i cavi di uscita.)

Controllare se è presente un guasto di messa a terra.

(Controllare i cavi di uscita e il motore.)

Controllare se il dissipatore di calore è ostruito.

(Pulire il dissipatore di calore)

Controllare se vi è perdita di fase sull'uscita.

(Controllare la frequenza di uscita, la frequenza di portante, la corrente di uscita, cavi e motore.)

Protezione da perdita di fase in uscita

Protezione da sovraccarico a bassa velocità

La logica interna rileva che sulle fasi di uscita si è verificata la perdita di una fase mentre la frequenza di uscita era tra 5 e

100 Hz; l'inverter disattiva la sua uscita. La perdita di fase può non essere rilevata in funzione della corrente di uscita.

Inoltre, questo errore può essere rilevato anche quando il motore non è stabile.

Se il sovraccarico si verifica quando il motore sta funzionando a bassissima velocità, il circuito di protezione termica elettronica nell'inverter lo rileverà e disattiverà l'uscita dell'inverter.

(Tenere presente che nella cronologia errori potrebbe venire registrata una frequenza elevata.)

Controllare se il carico del motore è troppo alto.

(Ridurre il carico.)

Errore di connessione dell'operatore

Quando non si stabilisce la connessione tra l'inverter e il tastierino dell'operatore, l'inverter si blocca e visualizza il

Errore di comunicazione

Modbus codice di errore.

In caso di timeout dovuto alla disconnessione della linea durante le comunicazioni in modalità Modbus-RTU, l'inverter visualizzerà il codice di errore indicato a destra. (L'inverter andrà in blocco in base all'impostazione di "C076".)

*3:

Controllare il cavo dell'operatore.

Controllare se l'impostazione della velocità di comunicazione è corretta.

Controllare se la lunghezza dei cavi è appropriata.

(Controllare i collegamenti.)

L'inverter non accetterà comandi di reset immessi tramite il terminale RS o il tasto STOP/RESET. Di conseguenza, per cancellare l'errore occorre spegnere e riaccendere l'inverter.

32

8 Elenco dei parametri

[Impostazione dei parametri per l'immissione da tastierino]

Gli inverter della serie NE-S1 offrono numerose funzioni e parametri configurabili dall'utente. Si raccomanda di annotare tutti i parametri modificati, come supporto all'eventuale ricerca gusti o a un ripristino in caso di perdita dei dati.

Modello di inverter NES1

MFG. N.

Questa informazione è stampata sulla targhetta apposta sul lato destro dell'inverter.

[Modalità monitoraggio]

Funzione "d"

Codice funzione

(WOP)

d001

(Uscita FQ) d002

(Corrente di uscita) d003

(Rotazione) d004

(PID-FB)

Nome

Monitoraggio frequenza di uscita

Monitoraggio corrente di uscita

Monitoraggio direzione di rotazione

Monitoraggio retroazione

PID

Descrizione

0,00 ... 400,00 (Hz)

0,0 ... 655,3 (A)

FWD (rotazione avanti)

STOP (arrestato)

REV (rotazione indietro)

0,00 ... 10000,0

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali

CHN

200/400

Dati iniziali

EU

200/400

− − −

Unità

− − − −

− d005

(Ingresso)

Stato terminali ingresso intelligente

Terminale da 1 a 5

LLLLL/HHHHH

− − − − d006

(Uscita) d007

(FQ scalata)

Stato terminali ingresso intelligente

Monitoraggio frequenza di uscita scalata

1, Terminale RY

LL/HH

0,00 ... 40000,00 d013

(Tensione di uscita)

Monitoraggio della tensione di uscita

Da 0,0 a 600,0 (V) d014

(Potenza di ingresso)

Monitoraggio della potenza di ingresso

0,0 ... 999,9 (kW) d015

(kWh) d016

(Tempo RUN)

Monitoraggio della potenza cumulativa

0,0 ... 999999,9

Monitoraggio del tempo di funzionamento totale

0 ... 999999 h d017

(Tempo ON)

Monitoraggio del tempo di accensione totale

0 ... 999999 h d018

(Temp. dissip. calore)

Monitoraggio della temperatura del dissipatore di calore d050

(Duale)

Monitoraggio duale

-20 ... 120,0 °C

Visualizza i dati di monitoraggio selezionati da b160, b161 d080

(Contatore blocchi)

Contatore blocchi 35 (volte)

33

Codice funzione

(WOP)

d081

(ERR1)

Funzione "d"

Nome

Monitoraggio blocco 1 d082

(ERR2)

Monitoraggio blocco 2 d083

(ERR3) d084

(ERR4) d085

(ERR5) d086

(ERR6)

Monitoraggio blocco 3

Monitoraggio blocco 4

Monitoraggio blocco 5

Monitoraggio blocco 6

Descrizione

Fattore, frequenza (Hz), corrente (A), tensione su P-N

(V), tempo di funzionamento

(ore), tempo di accensione

(ore) d090

(WARN)

Monitoraggio avvertenze Codice avvertenza d102

(Tensione c.c.)

Monitoraggio tensione c.c. 0,0 ... 1000,0 (V) d104

(Term. elettronico)

Monitoraggio sovraccarico termico elettronico

0,0 ... 100,0 (%)

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

Unità

− − − −

34

[Modalità funzionamento (Gruppo F)]

Nota) Un simbolo "

" in [Run Mode Edit] (modifica modalità di marcia) indica i parametri accessibili quando b031 è impostato su "10", accesso di alto livello.

Codice funzione

(WOP)

Funzione "F"

Nome Descrizione

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali

CHN

200/400

Dati iniziali

EU

200/400

Unità

F001

(Frequenza impostata)

Impostazione frequenza di uscita

Frequenza target predefinita standard che determina la velocità costante del motore, intervallo: da 0,00 / frequenza iniziale (b082) alla frequenza massima (A004)

0,00

← ←

Hz

F002

(Tempo accel. 1)

F202

(Tempo accel. 1-M2)

Tempo di accelerazione (1)

Tempo di accelerazione (1),

2° motore

Accelerazione predefinita standard, intervallo: da 0,00 a 3600,00 sec.

10,00

10,00

← s s

F003

(Tempo decel. 1)

F203

(Tempo decel. 1-M2)

Tempo di decelerazione (1)

Tempo di decelerazione (1),

2° motore

Decelerazione predefinita standard, intervallo: da 0,00 a

3600,00 sec.

10,00

10,00

← s s

F004

(Direz. tasto RUN)

Instradamento tasto RUN del tastierino

Due opzioni, codici di selezione:

00

…Avanti

01

…Indietro

00

← ←

[Modalità funzionamento (Gruppo A)]

Funzione "A"

Codice funzione

(WOP)

Nome Descrizione

A001

(Sorgente di frequenza)

A201

(Sorgente di frequenza -

M2)

Sorgente di frequenza

Sorgente di frequenza,

2° motore

A002

(Sorg. comando Run)

A202

(Sorg. comando Run -

M2)

A003

(Frequenza base)

Sorgente del comando di marcia Run

Sorgente del comando di marcia Run,

2° motore

Frequenza base

A203

(Frequenza base -

M2)

A004

(Max. frequenza)

A204

(Max. frequenza

-M2)

Frequenza base,

2° motore

Frequenza massima

Frequenza massima,

2° motore

A011

([O/OI] FQ iniziale)

A012

([O/OI] FQ finale)

Cinque opzioni, codici di selezione:

00

…POT su operatore esterno

01

…Terminale di controllo

02

…Impostazione funzione F001

03

…Ingresso di rete Modbus

10

…Uscita funzione di calcolo

Tre opzioni, codici di selezione:

01

…Terminale di controllo

02 …Tasto Run sul tastierino oppure operatore digitale

03

…Ingresso di rete Modbus

Può essere impostata da 30,0 Hz alla frequenza massima (A004)

Può essere impostata da 30,0 Hz alla 2° frequenza massima (A204)

Può essere impostata dalla frequenza base fino a 400,0

Può essere impostata dalla 2° frequenza base fino a 400,0

Frequenza iniziale intervallo attivo ingresso

[O/OI]

Frequenza finale intervallo attivo ingresso [O/OI]

La frequenza di uscita corrispondente al punto iniziale dell'intervallo dell'ingresso analogico, l'intervallo varia da 0,00 a 400,00

La frequenza di uscita corrispondente al punto finale dell'intervallo dell'ingresso analogico, l'intervallo varia da 0,0 a 400,00

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

01

01

01

01

60,0

60,0

60,0

60,0

0,00

0,00

50,0

50,0

50,0

50,0

Unità

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

35

Codice funzione

(WOP)

A013

([O/OI] % iniziale)

A014

([O/OI] % finale)

A015

([O/OI] selezione FQ iniziale)

A016

(Filtro ingr. analog.)

A019

(Selezione multivelocità)

A020

(Multivelocità 0)

A220

(Multivelocità 0-M2)

A021

...

A027

(Da multivelocità 1 a

Multivelocità 7)

A038

(Frequenza marcia a impulsi)

A039

(Modalità arresto marcia a impulsi)

[O/OI]

... 7

Funzione "A"

Nome

Tensione iniziale intervallo attivo ingresso [O/OI]

Tensione finale intervallo attivo ingresso [O/OI]

Abilitazione della frequenza iniziale ingresso

Filtro ingresso analogico

Selezione funzionamento multivelocità

Frequenza multivelocità 0

Frequenza multivelocità 0,

2° motore

Frequenza multivelocità 1

(per entrambi i motori)

Frequenza marcia a impulsi (JOG)

Modalità arresto marcia a impulsi (JOG)

Descrizione

Il punto iniziale (scostamento) dell'intervallo dell'ingresso analogico attivo, l'intervallo varia da 0 a 100.

Il punto finale (scostamento) dell'intervallo dell'ingresso analogico attivo, l'intervallo varia da 0 a 100.

Due opzioni, codici di selezione:

00

…Usare l'offset (valore A011)

01

…Usare 0 Hz

Intervallo n = 1 ... 31,

1 ... 30 :•filtro 2 ms

31: filtro 500 ms con isteresi

±0,1 Hz

Codici di selezione:

00...operazione binaria

(8 velocità selezionabili con 3 terminali)

01...operazione bit

(4 velocità selezionabili con 3 terminali)

Definisce la prima velocità di un profilo multivelocità, l'intervallo è da 0,00 / frequenza iniziale a

400,0

A020 = Velocità 0

(1° motore)

Definisce la prima velocità di un profilo multivelocità di un 2° motore, l'intervallo è da 0,00 / frequenza iniziale a 400,0

A220 = Velocità 0 (2° motore)

Definisce 7 altre velocità, l'intervallo è da 0,00 / frequenza iniziale a 400,0

A021=velocità 1 ~ A027=velocità 7

A021

A022

A023

A024 ~ A027

Definisce la velocità limitata per la marcia a impulsi, l'intervallo varia dalla frequenza iniziale a 9,99 Hz

Definisce come la fine della marcia a impulsi debba arrestare il motore; sei opzioni:

00

…Arresto inerziale (non valido durante la marcia)

01

…Decelerazione controllata

(non valido durante la marcia)

02

…Frenatura c.c. fino all'arresto

(non valido durante la marcia)

03

…Arresto inerziale (valido durante la marcia)

04

…Decelerazione controllata

(valido durante la marcia)

05

…Frenatura c.c. fino all'arresto

(valido durante la marcia)

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

0.

100.

01

31.

00

0,00

0,00

Vedere la riga successiva

60,00

40,00

20,00

0,00

6,00

04

8

50,00

35,00

31

A041

(TRQ sel. boost)

A241

(TRQ sel. boost-M2)

A042

(TRQ boost V%)

A242

(TRQ boost V%-M2)

Selezione boost di coppia

Selezione boost di coppia,

2° motore

Valore boost di coppia manuale

Valore boost di coppia manuale, 2° motore

Due opzioni:

00

…Boost di coppia manuale

01

…Boost di coppia automatica

Può incrementare la coppia di spunto tra 0 e 20% sopra la curva

V/f normale, l'intervallo varia da 0,0 a 20,0%

00

00

1,0

1,0

3,0

3,0

1,0

1,0

Unità

%

%

Spl.

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

%

%

36

Funzione "A"

Codice funzione

(WOP)

A043

(TRQ boost FQ%)

A243

(TRQ boost FQ%-M2)

Nome

Frequenza boost di coppia manuale

Frequenza boost di coppia manuale,

2° motore

Descrizione

Imposta la frequenza del breakpoint V/f A nel grafico (in alto nella pagina precedente) per il boost di coppia, l'intervallo varia da 0,0 a 50,0%

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

5,0

5,0

A044

(Selezione V/f)

A244

(Selezione V/f-M2)

Curva caratteristica V/f

Curva caratteristica V/f,

2° motore

Sono disponibili tre curve V/f:

00

…Coppia costante

01

…Coppia ridotta (1,7)

02

…V/f libera

00

00

Unità

%

%

A045

(Guadagno V/f)

Guadagno V/f

A245

(Guadagno V/f-M2)

Guadagno V/f, 2° motore

A046

(Guadagno A.TQ-BST

V)

A246

(Guadagno-M2

A.TQ-BST V)

A047

(Guadagno A.TQ-BST

SL)

A247

(Guadagno-M2

A.TQ-BST SL)

Guadagno di compensazione della tensione per il boost di coppia automatico

Guadagno di compensazione della tensione per il boost di coppia automatico, 2° motore

Guadagno di compensazione slittamento per il boost di coppia automatico

Guadagno di compensazione slittamento per il boost di coppia automatico, 2° motore

Imposta il guadagno di tensione dell'inverter, l'intervallo varia da 20 a 100%

Imposta il guadagno di compensazione tensione sotto il boost di coppia automatico, l'intervallo varia da 0 a 255.

Imposta il guadagno di compensazione slittamento sotto il boost di coppia automatico, l'intervallo varia da 0 a 255.

A051

(Abilita DB)

A052

(Frequenza DB)

A053

(Tempo di attesa DB)

A054

(Forza DB)

Abilitazione frenatura c.c.

A055

(Tempo di decel. DB)

Tempo di frenatura c.c. per la decelerazione

A056

(Selezione ingresso DB)

Rilevamento livello / fronte frenatura c.c. per l'ingresso [DB]

A057

(Forza iniz. DB)

Forza di frenatura c.c. iniziale

A058

(Tempo iniz. DB)

A059

(FQ portante DB)

Frequenza di frenatura c.c.

Tempo di attesa frenatura c.c.

Forza di frenatura c.c. per la decelerazione

Tempo di frenatura c.c. iniziale

Frequenza della portante durante la frenatura c.c.

Tre opzioni, codici di selezione:

00

…Disabilita

01

…Abilita durante l'arresto

02

…Rilevamento frequenza

La frequenza alla quale comincia la frenatura c.c., l'intervallo varia da 0,00 a

60,00 Hz

Il ritardo dalla fine della decelerazione controllata all'inizio della frenatura c.c. (il motore gira per inerzia fino all'inizio della frenatura c.c.), intervallo: da 0,0 a 5,0 sec.

Livello della forza di frenatura c.c., impostabile da 0 a 100%

Imposta la durata della frenatura c.c., l'intervallo varia da 0,0 a 10,0 secondi.

Due opzioni; codici di selezione:

00

…Rilevamento fronte

01

…Rilevamento livello

Livello della forza di frenatura c.c. iniziale, impostabile da 0 a 100%

Imposta la durata della frenatura c.c., l'intervallo varia da 0,0 a 10,0 secondi.

Frequenza della portante delle caratteristiche di frenatura c.c., l'intervallo varia da 2,0 a 15,0 kHz

100.

100.

100.

100.

100.

100.

00

0,50

0,0

50.

0,5

01

0.

0,0

2,0

%

%

Hz s

% s

% s kHz

37

Codice funzione

(WOP)

A061

(Limite superiore FQ)

A261

(Limite superiore FQ

M2)

A062

(Limite inferiore FQ)

A262

(Limite inferiore FQ M2)

A063

(FQ1 di salto (centro))

A065

(FQ2 di salto (centro))

A067

(FQ3 di salto (centro))

A064

(FQ1 di salto

(ampiezza))

A066

(FQ2 di salto

(ampiezza))

A068

(FQ3 di salto

(ampiezza))

A069

(FQ conserv. accel.)

Limite superiore frequenza

Limite superiore frequenza,

2° motore

Limite inferiore frequenza

Limite inferiore frequenza,

2° motore

Frequenza di salto

(centro)

1 ... 3

Funzione "A"

Nome

Ampiezza frequenza di salto (isteresi) 1 ... 3

Frequenza di conservazione accelerazione

Descrizione

Imposta un limite sulla frequenza di uscita inferiore alla frequenza massima (A004).

L'intervallo varia dal limite inferiore della frequenza (A062) alla frequenza massima (A004).

Con impostazione 0,00 è disabilitato

Con impostazione >0,00 è abilitato

Imposta un limite sulla frequenza di uscita inferiore alla frequenza massima (A204).

L'intervallo varia dal limite inferiore della frequenza (A262) alla frequenza massima (A204).

Con impostazione 0,00 è disabilitato

Con impostazione >0,00 è abilitato

Imposta un limite sulla frequenza di uscita superiore allo zero.

L'intervallo varia dalla frequenza iniziale (b082) al limite superiore di frequenza (A061)

Con impostazione 0,00 è disabilitato

Con impostazione >0,00 è abilitato

Imposta un limite sulla frequenza di uscita superiore allo zero.

L'intervallo varia dalla frequenza iniziale (b082) al limite superiore di frequenza (A261)

Con impostazione 0,00 è disabilitato

Con impostazione >0,00 è abilitato

È possibile definire fino a 3 frequenze di uscita che l'uscita deve saltare al fine di evitare risonanze del motore (frequenza centrale)

L'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

0,00

0,00

0,00

0,00

0,00

0,00

0,00

Definisce la distanza dalla frequenza centrale entro cui si verifica il salto.

L'intervallo varia da 0,00 a

10,00 Hz

0,50

0,50

0,50

0,00

A070

(Tempo conserv. accel.)

A071

(Abilita PID)

A072

(Guadagno PID P)

Tempo di conservazione accelerazione

Abilita PID

Guadagno proporzionale

PID

Imposta la frequenza per la conservazione dell'accelerazione, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

Imposta la durata di conservazione dell'accelerazione, l'intervallo varia da 0,0 a 60,0 secondi

Abilita la funzione PID, tre codici di opzione:

00

…Disabilita PID

01

…Abilita PID

02

…Abilita PID con uscita invertita

Il guadagno proporzionale ha un intervallo di 0,00 ... 25,00

0,0

00

1,00

A073

(Guadagno PID I)

A074

(Guadagno PID D)

A075

(Conv. scala PV)

Costante di tempo integrale PID

Costante di tempo derivata PID

Conversione scala PV

La costante di tempo integrale ha un intervallo compreso tra 0,0 e

3600,0 secondi.

La costante di tempo derivata ha un intervallo compreso tra 0,00 e

100,00 secondi.

Variabile di processo (PV), fattore di scala (moltiplicatore), intervallo compreso tra 0,01 e 99,99

1,0

0,00

1,00

38

Unità

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz

Hz s

− s s

Codice funzione

(WOP)

A076

(Selez. sorgente PV)

A077

(Az. PID inversa)

A078

(Limite PID)

A081

(Selezione AVR)

A281

(Selez. AVR-M2)

A082

(Sel. tensione AVR)

A282

(Sel. tensione AVR-M2)

A083

(Tempo filtro AVR)

A084

(Guadagno tens. OED)

A085

(Modalità risp. energ.)

2° motore

AVR

Funzione "A"

Nome

Sorgente PV

Azione PID inversa

Intervallo variazione PID

Selezione funzione AVR

Selezione funzione AVR,

Selezione tensione AVR

Selezione tensione AVR,

2° motore

Costante di tempo filtro

Guadagno di decelerazione AVR

Modalità di funzionamento a risparmio energetico

Descrizione

Seleziona la sorgente della

Variabile di processo (PV), codici di opzione:

01

…Terminale [O/OI]

02

…Rete Modbus

10

…Uscita funzione di calcolo

Due codici di opzione:

00

…Ingresso PID = SP-PV

01

…Ingresso PID = -(SP-PV)

Imposta il limite dell'uscita PID come percentuale del fondo scala, l'intervallo varia da 0,0 a 100,0%

Regolazione automatica della tensione (uscita), seleziona tra tre tipi di funzioni AVR, tre codici di opzione:

00

…AVR abilitata

01

…AVR disabilitata

02

…AVR abilitata tranne durante la decelerazione

Impostazioni inverter classe

200 V:

……200/215/220/230/240

Impostazioni inverter classe

400 V:

…380/400/415/440/460/480

Definisce la costante di tempo del filtro AVR, l'intervallo varia da

0,000 a 1,000 secondo.

Regolazione del guadagno delle prestazioni di frenatura, l'intervallo varia da 50 a 200%

Due codici di opzione:

00

…Funzionamento normale

01

…Funzionamento a risparmio energetico

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

01

00

0,0

02

02

200/

400

200/

400

0,030

100.

00

01

01

220/

380

220/

380

02

02

230/

400

230/

400

A086

(Messa a punto risp. energ.)

Messa a punto del funzionamento a risparmio energetico

L'intervallo varia da 0,0 a 100,0%

50,0

← ←

A092

(Tempo accel. 2)

Tempo di accelerazione

(2)

10,00

← ←

A292

(Tempo accel. 2-M2)

Tempo di accelerazione

(2),

2° motore

Durata del 2° segmento di accelerazione, l'intervallo varia da

0,00 a 3600,00 sec.

10,00

← ←

A093

(Tempo decel. 2)

A293

(Tempo decel. 2-M2)

A094

(Sel. Acc2/Dec2)

A294

(Sel. Acc2/Dec2 -M2)

A095

(FQ Acc1-2)

A295

(FQ Acc1-2 -M2)

A096

(FQ Dec1-2)

A296

(FQ Dec1-2 -M2)

Tempo di decelerazione

(2)

Tempo di decelerazione

(2),

2° motore

Selezionare il metodo di commutazione tra profili

Acc2/Dec2

Selezionare il metodo di commutazione tra profili

Acc2/Dec2, 2° motore

Punto di commutazione della frequenza da Acc1 ad Acc2

Punto di transizione della frequenza da Acc1 ad

Acc2, 2° motore

Punto di commutazione della frequenza da Dec1 a

Dec2

Punto di transizione della frequenza da Dec1 a

Dec2, 2° motore

Durata del 2° segmento di decelerazione, l'intervallo varia da

0,00 a 3600,00 sec.

Tre opzioni per il passaggio dal 1° al 2° profilo di accel./decel.:

00

…Ingresso 2CH da terminale

01

…Frequenza di transizione

02

…Avanti e indietro

Frequenza di uscita a cui Accel1 passa ad Accel2, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

Frequenza di uscita a cui Decel1 passa a Decel2, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

10,00

10,00

00

00

0,00

0,00

0,00

0,00

Unità

%

V

V s

%

% s s s s

Hz

Hz

Hz

Hz

39

Codice funzione

(WOP)

A097

(Selez. curva accel.)

A098

(Selez. curva decel.)

A131

(Cost. curva di accel.)

Funzione "A"

Nome

Selezione curva di accelerazione

Selezione della curva di decelerazione

Descrizione

Impostazione della curva caratteristica di Acc1 e Acc2, quattro opzioni:

00

…Lineare

01

…Curva a S

02

…Curva a U

03

…Curva a U inversa

Impostare la curva caratteristica di

Dec1 e Dec2, le opzioni sono analoghe a quelle presentate sopra (A097)

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

00

00

Costante della curva di accelerazione

L'intervallo varia da 1 a 10

2

← ←

Unità

A132

(Cost. curva di decel.)

Costante della curva di decelerazione

L'intervallo varia da 1 a 10

A141

(FQ calc. ingresso A)

A142

(FQ calc. ingresso B)

A143

(Simbolo di calcolo)

A145

(Freq. da aggiungere)

A146

(Direz. Add)

A154

(FQ conserv. decel.)

A155

(Tempo conserv. decel.)

Selezione ingresso A per funzione di calcolo

Selezione ingresso B per funzione di calcolo

Simbolo di calcolo

Frequenza da aggiungere

Selezionare la direzione di

ADD

Frequenza di conservazione decelerazione

Tempo di conservazione decelerazione

A156

(Liv. sospens. PID)

A157

(Ritardo sospens. PID)

Soglia di azione della funzione di sospensione

PID

Ritardo di attivazione funzione di sospensione

PID

A158

(Rilascio sospens. PID)

Soglia di azione della funzione di rilascio PID

Quattro opzioni:

00

…Operatore

01

…VR

02

…Ingresso terminale [O/OI]

04

…RS485

Quattro opzioni:

00

…Operatore

01

…VR

02

…Ingresso terminale [O/OI]

04

…RS485

Calcola un valore in base alla sorgente di ingresso A (seleziona

A141) e alla sorgente di ingresso

B (seleziona A142).

Tre opzioni:

00

…ADD (ingresso A + ingresso

B)

01

…SUB (ingresso A - ingresso B)

02

…MUL (ingresso A * ingresso B)

Un valore di scostamento che viene applicato alla frequenza di uscita quando il terminale [ADD] è attivo.

L'intervallo varia da 0,00 a 400,00

Hz

Due opzioni:

00

…Più (somma il valore A145 all'impostazione della frequenza di uscita)

01

…Meno (sottrae il valore A145 all'impostazione della frequenza di uscita)

Imposta la frequenza per la conservazione della decelerazione, l'intervallo varia da

0,00 a 400,00 Hz

Imposta la durata di conservazione della decelerazione, l'intervallo varia da

0,0 a 60,0 secondi

Imposta la soglia per l'azione; intervallo di impostazione 0,00 ...

400,00 Hz

Imposta il ritardo per l'azione; intervallo di impostazione 0,0 ...

25,5 secondi.

A156 ... 400,0 Hz

A161

(FQ iniziale VR)

Frequenza iniziale intervallo attivo ingresso

[VR]

La frequenza di uscita corrispondente al punto iniziale dell'intervallo dell'ingresso analogico, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

2

00

02

00

0,00

00

0,00

0,0

0,00

0,0

0,00

0,00

Hz

Hz s

Hz s

Hz

Hz

40

Codice funzione

(WOP)

A162

(FQ finale VR)

A163

(% iniziale VR)

A164

(% finale VR)

A165

(Selez. FQ iniziale

VR)

Funzione "A"

Nome Descrizione

Frequenza finale intervallo attivo ingresso [VR]

% iniziale intervallo attivo ingresso [VR]

% finale intervallo attivo ingresso [VR]

Selezione della frequenza iniziale dell'ingresso [VR]

La frequenza di uscita corrispondente al punto finale dell'intervallo dell'ingresso corrente, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

Il punto iniziale (scostamento) dell'intervallo dell'ingresso corrente, l'intervallo varia da 0 a 100%

Il punto finale (scostamento) dell'intervallo dell'ingresso corrente, l'intervallo varia da 0 a 100%

Due opzioni, codici di selezione:

00

…Usa l'offset (valore A161)

01

…Usa 0 Hz

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali standard

200/400

CHN

200/400

EU

200/400

Unità

0,00

0.

100.

01

Hz

%

%

41

[Modalità funzionamento (Gruppo b)]

Codice funzione

(WOP)

b001

(Modalità riavvio UV) b002

(Tempo UV consentito) b003

(Tempo attesa riavvio

UV) b004

(Blocco UV all'arresto) b005

(N. di riavvii UV) b007

(FQ min. riavvio) b008

(Modalità riavvio

OV/OC)

Modalità di riavvio in caso di interruzione alimentazione / blocco per sottotensione

Tempo consentito di interruzione alimentazione per sottotensione

Tempo di attesa prima di tentare il riavvio del motore

Abilitazione allarme per blocco interruzione alimentazione/sottotension e istantanea

Numero di riavvii su eventi di blocco per interruzione alimentazione/sottotension e

Modalità di riavvio in caso di blocco da sovratensione/sovracorren te

Funzione "b"

Nome

Soglia frequenza di riavvio

Descrizione

Selezionare il metodo di riavvio dell'inverter.

Quattro codici di opzione:

00

…Uscita allarme dopo blocco; nessun riavvio automatico

01

…Riavvio a 0 Hz

02

…Riprende il funzionamento dopo l'accoppiamento della frequenza

03

…Riprende la frequenza precedente dopo l'accoppiamento della frequenza, quindi decelera fino all'arresto e visualizza le informazioni sul blocco

Il periodo per cui può verificarsi una sottotensione senza che venga attivato l'allarme per guasto di alimentazione. L'intervallo varia da 0,3 a 25,0 sec. Se la sottotensione permane per un periodo superiore, l'inverter si blocca anche se è stata selezionata la modalità di riavvio.

Ritardo dopo la risoluzione della condizione di sottotensione, prima che l'inverter azioni nuovamente il motore.

Intervallo: da 0,3 a 100,0 sec.

Tre codici di opzione:

00

…Disabilita

01

…Abilita

02

…Disabilita durante l'arresto e decelera fino all'arresto

Due codici di opzione:

00

…Riavvia 16 volte

01

…Riavvia sempre

Riavvia il motore da 0 Hz se la frequenza scende sotto questo valore mentre il motore procede per inerzia, l'intervallo è compreso tra 0,00 e 400,00 Hz

Selezionare il metodo di riavvio dell'inverter.

Quattro codici di opzione:

00

…Uscita allarme dopo blocco; nessun riavvio automatico

01

…Riavvio a 0 Hz

02

…Riprende il funzionamento dopo l'accoppiamento della frequenza

03

…Riprende la frequenza precedente dopo l'accoppiamento della frequenza attiva, quindi decelera fino all'arresto e visualizza le informazioni sul blocco

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

00

1,0

1,0

00

00

0,50

00

← b010

(N. di riavvii OV/OC) b011

(Tempo attesa riprova

OV/OC)

Numero di tentativi in caso di blocco per sovratensione/sovracorren te

Tempo di attesa tra tentativi in caso di blocco per sovratensione/ sovracorrente

L'intervallo varia da 1 a 3 volte.

L'intervallo varia da 0,3 a 100,0 sec.

3

1,0

Unità

− s s

Hz

− s

42

Codice funzione

(WOP)

b012

(Livello term. elettr.) b212

(Livello term. elettr.-M2) b013

(Car. term. elettr.) b213

(Caratt. term. elettr.-M2)

Funzione "b"

Nome

Livello di funzione termica elettronica

Livello di funzione termica elettronica,

2° motore

Caratteristica termica elettronica

Caratteristica termica elettronica, 2° motore b015

(FQ-1 term. elettr. libera)

Impostazione libera termica elettronica ~freq.1 b016

(l-1 term. elettr. libera) b017

(FQ-2 term. elettr. libera)

Impostazione libera termica elettronica

~corrente 1

Impostazione libera termica elettronica ~freq.2 b018

(l-2 term. elettr. libera) b019

(FQ-3 term. elettr. libera) b020

(l-3 term. elettr. libera)

Impostazione libera termica elettronica

~corrente 2

Impostazione libera termica elettronica ~freq.3

Impostazione libera termica elettronica

~corrente 3 b021

(Mod. limitata OL)

Modalità di funzionamento con limitazione di sovraccarico

Descrizione

Imposta un livello tra 20% e 100% per la corrente nominale dell'inverter.

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

Corrente nominale per ogni modello di inverter *1

01

← ←

Selezionare fra tre curve, codici di opzione:

00

…Coppia ridotta

01

…Coppia costante

02

…Impostazione libera

Intervallo: da 0 a b017 Hz

01

0

L'intervallo varia da 0,00 alla corrente nominale dell'inverter (A)

Intervallo: da b015 a b019 Hz

L'intervallo varia da 0,00 alla corrente nominale dell'inverter (A)

Intervallo: da b017 a 400 Hz

0,00

0

0,00

0

0,00

01

← b221

(Mod. limitata OL-M2) b022

(Liv. limitaz. OL)

Modalità di funzionamento con limitazione di sovraccarico, 2° motore

Livello di limitazione sovraccarico b222

(Liv. limitaz. OL-M2)

Livello di limitazione sovraccarico,

2° motore b023

(Vel. decel. su limite OL) b223

(Vel. decel. su limite

OL-M2)

Velocità di decelerazione su limitazione sovraccarico

Percentuale di decelerazione su limitazione sovraccarico,

2° motore

L'intervallo varia da 0,00 alla corrente nominale dell'inverter (A)

Selezionare la modalità di funzionamento durante le condizioni di sovraccarico; tre opzioni; codici di opzione:

00

…Disabilitato

01

…Abilitato per accelerazione e velocità costante

02

…Abilitato solo per velocità costante

Imposta il livello di limitazione del sovraccarico, tra 20% e 200% della corrente nominale dell'inverter, l'impostazione della risoluzione è pari all'1% della corrente nominale

01

Corrente nominale x 1,50

Corrente nominale x 1,50

1,0

1,0

← b024

(Mod. 2 limitata OL) b025

(Livello 2 limitato OL) b026

(Vel. decel. 2 limit. OL) b027

(Selez. soppr. OC)

Modalità di funzionamento con limitazione sovraccarico 2

Livello di limitazione sovraccarico 2

Velocità di decelerazione 2 su limitazione sovraccarico

Selezione soppressione

OC*

Imposta la percentuale di decelerazione quando l'inverter rileva un sovraccarico, l'intervallo varia da 0,1 a 3000,0; la risoluzione è pari a 0,1 secondi

Selezionare la modalità di funzionamento durante le condizioni di sovraccarico; tre opzioni; codici di opzione:

00

…Disabilitato

01

…Abilitato per accelerazione e velocità costante

02

…Abilitato solo per velocità costante

Imposta il livello di limitazione del sovraccarico, tra 20% e 200% della corrente nominale dell'inverter; l'impostazione della risoluzione è pari all'1% della corrente nominale

Imposta la percentuale di decelerazione quando l'inverter rileva un sovraccarico, l'intervallo varia da 0,1 a 3000,0; la risoluzione è pari a 0,1 secondi

Due codici di opzione:

00

…Disabilitato

01

…Abilitato

01

Corrente nominale x 1,50

1,0

01

Unità

A

A

Hz

A

Hz

A

Hz

A

A

A s s

A s

43

Codice funzione

(WOP)

b028

(Corr. accopp. freq. attiva) b029

(Vel. decel. freq. corrisp. attiva) b030

(FQ iniziale accopp. F attiva) b031

(Selez. blocco software) b034

(Tempo RNT/ONT) b035

(Limitazione rotaz.) b036

(Avvio V ridotta) b037

(Limitazione visualizzazione) b038

(Visualizzazione iniziale) b050

(Sel. decel. controll.)

Livello corrente di accoppiamento frequenza attiva

Velocità di decelerazione della frequenza corrispondente attiva

Frequenza iniziale dell'accoppiamento frequenza attiva

Selezione modo blocco software

Tempo di avvertimento marcia/alimentazione attiva

Limitazione alla visualizzazione codice funzione

Selezione visualizzazione iniziale

Funzione "b"

Nome

Limitazione della direzione di rotazione

Selezione avvio tensione ridotta

Decelerazione controllata su perdita di alimentazione

Descrizione

Imposta il livello di corrente del riavvio accoppiamento frequenza attiva, l'intervallo è da 0,2*corrente nominale dell'inverter a

2,0*corrente nominale dell'inverter, risoluzione 0,1 secondi

Imposta la percentuale di decelerazione al riavvio di accoppiamento frequenza attiva, l'intervallo varia da 0,1 a 3000,0 la risoluzione è 0,1 secondi.

Tre codici di opzione:

00

…Frequenza all'ultimo spegnimento

01

…Avvio da Hz max.

02

…Avvio da frequenza impostata

Impedisce modifiche ai parametri, in cinque opzioni, codici di opzione:

00

…Tutti i parametri tranne b031 sono bloccati quando il terminale [SFT] è attivo

01

…Tutti i parametri tranne b031 e la frequenza di uscita F001 sono bloccati quando il terminale [SFT] è attivo

02

…Tutti i parametri tranne b031 sono bloccati

03

…Tutti i parametri tranne b031 e la frequenza di uscita F001 sono bloccati

10

…Accesso alto livello compreso b031

L'intervallo è,

0: avvertimento disabilitato da 1 a 65535 h.

Tre codici di opzione:

00

…Nessuna limitazione

01

…La rotazione indietro è interdetta

02

…La rotazione avanti è interdetta

Impostare l'intervallo, 0

(disabilitando la funzione), 1 (circa

4 ms) fino a 250 (circa 1 s)

Cinque codici di opzione:

00

…Visualizzazione completa

01

…Visualizzazione specifica della funzione

03

…Visualizzazione dati a confronto

04

…Visualizzazione base

05

…Solo visualizzazione monitoraggio

000

…Codice funzione visualizzato per ultimo alla pressione del tasto SET.(*)

001~060

…Visualizzazione d001~d060

201

…Visualizzazione F001

202

…Visualizzazione B dell'operatore LCD (in caso di operatore digitale, come l'impostazione "000")

Quattro codici di opzione:

00

…Disabilita

01

…Decelera fino all'arresto

02

…Decelera fino all'arresto con tensione bus c.c. controllata

03

…Decelera fino all'arresto con tensione bus c.c. controllata, quindi esegue il riavvio

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

Corrente nominale

0,5

00

01

0.

00

3

00

001

00

10

01

Unità

A s

Ore

44

Funzione "b"

Codice funzione

(WOP)

Nome Descrizione

b051

(Tens. c.c. decel. contr.) b052

(Liv. OV decel. contr.)

Livello di attivazione tensione bus c.c. della decelerazione controllata

Soglia di sovratensione della decelerazione controllata

Impostazione della tensione bus c.c. per avviare il funzionamento con decelerazione controllata.

L'intervallo varia da 0,0 a

400,0/800,0

Impostazione del livello di arresto

OV-LAD del funzionamento con decelerazione controllata.

L'intervallo varia da 0,0 a

400,0/800,0 b061 b053

(Tempo decel. dec. contr.) b054

(Caduta FQ decel. contr.) b060

(Max. comp. finestra

[O/OI])

(Min. comp. finestra

[O/OI]) b062

(Ist. finestra comp.

[O/OI]) b070

(Livello disconn.) b078

(Canc. dati kWh) b079

(Guadagno vis. kWh) b082

(Frequenza di avvio) b083

(Frequenza portante) b084

(Mod. inizializz.) b085

(Selez. dati iniziali) b086

(Fattore di scala FQ) b087

(Abilitaz. tasto STOP)

Tempo di decelerazione della decelerazione controllata.

Caduta della frequenza iniziale della decelerazione controllata

Livello limite massimo del comparatore a finestra

(O/OI)

Livello limite minimo del comparatore a finestra

(O/OI)

Ampiezza di isteresi del comparatore a finestra

(O/OI)

Livello funzionamento su disconnessione O/OI

Cancellazione dati wattora

Guadagno visualizzazione wattora

Frequenza di avvio

Frequenza portante

Modalità di inizializzazione

(parametri o cronologia blocchi)

Codice paese per inizializzazione

Fattore di conversione scalatura della frequenza

Abilitazione tasto STOP

Intervallo: da 0,01 a 300,00 sec.

Impostazione della caduta della frequenza iniziale

L'intervallo varia da 0,00 a 10,00

Hz

Impostare l'intervallo, {da livello limite min. (b061) + ampiezza di isteresi (b062)x2} a 100%

Impostare l'intervallo, da 0 a

{livello limite max. (b060) - ampiezza di isteresi (b062)x2} max. di 100%

Impostare l'intervallo, da 0 a

{livello limite max. (b060) - livello limite min. (b061)}/2% (massimo di

10%)

Impostare l'intervallo, da 0 a

100%, o "no" (ignora)

Due codici di opzione:

00

…OFF

01

…ON (premere STR quindi cancellare)

L'intervallo è

1 ... 1000

Imposta la frequenza iniziale per l'uscita dell'inverter, l'intervallo varia da 0,01 a 9,99 Hz

Imposta la portante PWM

(frequenza di commutazione interna), l'intervallo varia da 2,0 a

15,0 kHz

Selezionare i parametri inizializzati, quattro codici di opzione:

00

…Inizializzazione disabilitata

01

…Cancella la cronologia dei blocchi

02

…Inizializza tutti i parametri

03

…Cancella la cronologia dei blocchi e inizializza tutti i parametri

Selezionare i valori predefiniti per il paese da impostare all'inizializzazione, tre codici di opzione:

00

…Modo 0

01

…Modo 1

03

…Modo 3

Specificare una costante per la scala della frequenza visualizzata per il monitor d007, l'intervallo varia da 0,01 a 99,99

Selezionare se il tasto STOP del tastierino debba essere abilitato, tre codici di opzione:

00

…Abilita

01

…Sempre disabilitato

02

…Disabilitato per l'arresto

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

220,0/

440,0

360,0/

720,0

1,00

0,00

100.

0.

0. no

00

1.

0,50

2,0

00

00

1,00

00

03

01

Unità

V

V s

Hz

%

%

%

-

-

Hz kHz

45

Codice funzione

(WOP)

b088

(Riavvio dopo FRS) b089

(Riduz. autom. portante) b091

(Selez. mod. arresto) b094

(Dati target iniziali) b100

(V/f libero - F1) b101

(V/f libero - V1) b102

(V/f libero - F2) b103

(V/f libero - V2) b104

(V/f libero - F3) b105

(V/f libero - V3) b106

(V/f libero - F4) b107

(V/f libero - V4) b108

(V/f libero - F5) b109

(V/f libero - V5) b110

(V/f libero - F6) b111

(V/f libero - V6) b112

(V/f libero - F7) b113

(V/f libero - V7) b130

(Sel. soppr. OV) b131

(Livello soppr. OV) b132

(Cost. soppr. OV)

Funzione "b"

Nome

Modalità riavvio dopo FRS

Riduzione automatica della frequenza della portante

Selezione modalità di arresto

Impostazione dei dati target di inizializzazione

Impostazione V/f libero, freq.1

Impostazione V/f libero, tens.1

Impostazione V/f libero, freq.2

Impostazione V/f libero, tens.2

Impostazione V/f libero, freq.3

Impostazione V/f libero, tens.3

Impostazione V/f libero, freq.4

Impostazione V/f libero, tens.4

Impostazione V/f libero, freq.5

Impostazione V/f libero, tens.5

Impostazione V/f libero, freq.6

Impostazione V/f libero, tens.6

Impostazione V/f libero, freq.7

Impostazione V/f libero, tens.7

Abilita la soppressione della sovratensione di decelerazione

Livello soppressione sovratensione di decelerazione

Costante soppressione sovratensione di decelerazione b133

(Guadagno prop. soppr.

OV) b134

(Guadagno I soppr. OV)

Guadagno proporz. soppressione sovratensione di decelerazione

Tempo integrale di soppressione sovratensione di decelerazione

Descrizione

Seleziona in che modo l'inverter debba riprendere il funzionamento quando viene annullata la modalità di arresto inerziale (FRS), due opzioni:

00

…Riavvio da 0 Hz

01

…Riavvio dalla frequenza individuata dalla velocità reale del motore (accoppiamento di frequenza)

Tre codici di opzione:

00

…Disabilita

01

…Abilita, in base alla corrente di uscita

02

…Abilita, in base alla temperatura del dissipatore di calore

00

…Decelerazione e arresto

01

…FRS

00

…Tutti i parametri

01

…Eccetto dati di comunicazione e terminali

Intervallo di impostazione: 0 ~ valore di b102

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

Intervallo di impostazione: valore di b100 ~ b104

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

Intervallo di impostazione: valore di b102 ~ b106

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

Intervallo di impostazione: valore di b104 ~ b108

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

Intervallo di impostazione: valore di b108 ~ b110

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

Intervallo di impostazione: valore di b108 ~ b112

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

Intervallo di impostazione, b110 ~

400

Intervallo di impostazione: 0,0 ~

300,0 V

00

…Disabilita

01

…Abilita

02

…Abilita con accel.

03

…Abilita con accel. durante la velocità costante e la decelerazione

Tensione bus c.c. di soppressione.

L'intervallo è:

Classe 200 V

…330 ... 390

Classe 400 V

…660 ... 780

Percentuale di accelerazione quando b130=02.

Intervallo di impostazione: 0,10 ~

30,00 secondi.

Guadagno proporzionale quando b130=01. L'intervallo è: 0,00 ...

5,00

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

00

00

00

00

0.

0,0

0.

0,0

0.

0,0

0.

0,0

0.

0,0

0.

0,0

0.

0,0

00

360/

720

1,00

0,20

Tempo di integrazione quando b130=01. L'intervallo è: 0,0 ...

150,0 secondi.

1,0

← ←

Unità

Hz

V

Hz

V

Hz

V

Hz

V

Hz

V

Hz

V

Hz

V

V s

− s

46

Codice funzione

(WOP)

b150

(Visual. oper. est. connesso) b160

(1° dato di d050) b161

(2° dato di d050) b163

(FQ impostata nel monitor) b164

(Ritorno auto visual. iniziale) b165

(Azione su perdita com. oper. est.) b166

(Selezione R/W dati) b180

(Attivazione inizializz.) duale duale

Azione su perdita di comunicazione con operatore esterno

Selezione lettura/scrittura dati

Attivazione inizializzazione

(*)

Funzione "b"

Nome

Visualizzazione operatore esterno connesso

1° parametro del Monitor

2° parametro del Monitor

Frequenza impostata nel monitoraggio

Ritorno automatico alla visualizzazione iniziale

Descrizione

Quando l'operatore esterno è connesso tramite porta RS-422, il display incorporato è bloccato e visualizza solo un parametro "d" configurato in:

001 ~ 050

…Corrispondente a d001 ... d050

Impostare due parametri "d" qualsiasi in b160 e b161, che quindi potranno essere monitorati in d050.

È possibile passare da un parametro all'altro con i tasti su/giù.

Intervallo di impostazione:

001 ~ 018

…Corrispondente a d001 ... d018

Due codici di opzione:

00

…Frequenza impostata disabilitata

01

…Frequenza impostata abilitata

10 min dopo l'utilizzo dell'ultimo tasto, il display torna al parametro iniziale impostato da b038. Due codici di opzione:

00

…Disabilita

01

…Abilita

Cinque codici di opzione:

00

…Blocco

01

…Blocco dopo decelerazione fino ad arresto

02

…Ignora

03

…Arresto per inerzia (FRS)

04

…Decelera fino all'arresto

00

…Lettura/scrittura OK

01

…Protetti

Serve per eseguire l'inizializzazione in base al parametro inserito con b084, b085 e b094. Due codici di opzione:

00

…Disabilita inizializzazione

01

…Esegui inizializzazione

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

001

001

002

01

00

02

00

00

Unità

47

[Modalità funzionamento (Gruppo C)]

Funzione "C"

Codice funzione

(WOP)

Nome

C001

(Funzione ingresso [1])

Funzione ingresso [1]

C002

(Funzione ingresso [2])

Funzione ingresso [2]

C003

(Funzione ingresso [3])

Funzione ingresso [3]

C004

(Funzione ingresso [4])

Funzione ingresso [4]

Descrizione

Selezionare la funzione del terminale di ingresso [1], 34 opzioni (vedere la prossima sezione)

Selezionare la funzione del terminale di ingresso [2], 34 opzioni (vedere la prossima sezione)

Selezionare la funzione del terminale di ingresso [3], 34 opzioni (vedere la prossima sezione)

Selezionare la funzione del terminale di ingresso [4], 34 opzioni (vedere la prossima sezione)

Selezionare la funzione del terminale di ingresso [5], 34 opzioni (vedere la prossima sezione)

C005

(Funzione ingresso [5])

Funzione ingresso [5]

C011

(Stato attivo ingresso [1])

C012

(Stato attivo ingresso [2])

C013

(Stato attivo ingresso [3])

C014

(Stato attivo ingresso [4])

C015

(Stato attivo ingresso [5])

Stato attivo ingresso [1]

Stato attivo ingresso [2]

Stato attivo ingresso [3]

Stato attivo ingresso [4]

Stato attivo ingresso [5]

C021

(Funzione uscita [11])

Funzione uscita [11]

Selezionare la conversione logica, due codici di opzione:

00

…Normalmente aperto [NO]

01

…Normalmente chiuso [NC]

C026

(Funzione relè allarmi)

Funzione relè allarmi

C027

(Funzione [FM])

C030

(Rif. I digitale)

Valore di riferimento del monitoraggio di corrente digitale

C031

(Stato attivo uscita [11])

C036

(Stato attivo RLY allarme)

Stato attivo uscita [11]

Stato attivo relè allarme

C038

(Sel. mod. uscita LOC)

Modalità di uscita del rilevamento corrente bassa

C039

(Livello uscita LOC)

Selezione terminale [FM]

(Uscita impulso/PWM)

Livello di rilevamento corrente bassa

27 funzioni programmabili disponibili per le uscite logiche

(discrete)

(vedere la prossima sezione)

27 funzioni programmabili disponibili per le uscite logiche

(discrete)

(vedere la prossima sezione)

9 funzioni programmabili:

00

…Frequenza di uscita (PWM)

01

…Corrente di uscita (PWM)

03

…Frequenza di uscita (treno di impulsi)

04

…Tensione di uscita (PWM)

05

…Potenza di ingresso (PWM)

06

…Rapporto carico termico elettronico (PWM)

07

…Frequenza LAD (PWM)

08

…Corrente di uscita (treno di impulsi)

10

…Temperatura dissipatore di calore (PWM)

Corrente con uscita monitoraggio della corrente digitale a 1,440 Hz

L'intervallo è 20%~200% della corrente nominale

Selezionare la conversione logica, due codici di opzione:

00

…Normalmente aperto [NO]

01

…Normalmente chiuso [NC]

Due codici di opzione:

00

…Durante l'accelerazione, la decelerazione e la velocità costante

01

…Solo durante la velocità costante

Impostare il livello di rilevamento carico basso, l'intervallo è compreso tra 0,00 e 2,00*corrente nominale dell'inverter

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

Unità

00

[FW]

01

[RV]

02

[CF1]

03

[CF2]

18

[RS]

00

00

00

00

00

01

[FA1]

05

[AL]

07

Corrente nominale

00

01

01

Corrente nominale

A

A

48

Funzione "C"

Codice funzione

(WOP)

Nome Descrizione

C040

(Modalità avvert. sovracc.)

Modalità di uscita avvertenza di sovraccarico

Due codici di opzione:

00

…Durante l'accelerazione, la decelerazione e la velocità costante

01

…Solo durante la velocità costante

C041

(Livello avvert. sovracc.)

Livello di avvertenza di sovraccarico

C241

(Livello avvert. sovracc.-M2)

Livello di avvertenza sovraccarico, 2° motore

Imposta il livello del segnale di avvertenza sovraccarico tra 0% e

200% (da 0 a due volte la corrente nominale dell'inverter)

C042

(Arrivo in FQ accel.1)

C043

(Arrivo in FQ decel.1)

C044

(Deviazione PID)

C052

(Limite alto PID)

C053

(Limite basso PID FBV)

C061

(Avvert. termica elettr.)

C063

(Livello rilevam. 0 Hz)

C064

(Avvert. dissip. calore)

C070

(Selez. com.)

Impostazione arrivo in frequenza per accelerazione

Impostazione arrivo in frequenza per decelerazione

Livello di deviazione PID

Uscita FBV PID

(limite alto)

Uscita FBV PID

(limite basso)

Livello di avvertenza termica elettronica

Livello di rilevamento velocità zero

Avvertenza surriscaldamento dissipatore di calore

Selezione di OPE/Modbus

Definisce la soglia di impostazione di arrivo in frequenza per la frequenza di uscita durante l'accelerazione, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

Definisce la soglia di impostazione di arrivo in frequenza per la frequenza di uscita durante la decelerazione, l'intervallo varia da 0,00 a

400,00 Hz

Imposta l'entità dell'errore di circuito PID ammesso (valore assoluto), SP-PV, l'intervallo varia da 0,0 a 100%

Quando il PV supera questo valore, il circuito PID disattiva l'uscita di secondo stadio PID, l'intervallo è compreso tra 0,0 e

100%

Quando il PV scende sotto questo valore, il circuito PID attiva l'uscita di secondo stadio PID, l'intervallo

è compreso tra 0,0 e 100%

L'intervallo varia da 0 a 100%

L'impostazione 0 significa disabilitato.

Intervallo: da 0,00 a 100,00 Hz

C071

(Veloc. comunic.)

C072

(Indirizzo Modbus)

C074

(Parità)

C075

(Bit di stop)

C076

(Mod. err. comunic.)

Velocità di comunicazione

Indirizzo Modbus

Parità (comunicazioni)

Bit di stop

Selezione errore di comunicazione

L'intervallo varia da

0 a 110

°C

00

…OPE

01

…Modbus

Quattro codici di opzione:

04

…4.800 bps

05

…9.600 bps

06

…19.200 bps

07

…38.400 bps

Impostazione dell'indirizzo dell'inverter sulla rete. L'intervallo varia da 1 a 247

Tre codici di opzione:

00

…Nessuna parità

01

…Parità pari

02

…Parità dispari

Due codici di opzione:

01

…1 bit

02

…2 bit

Seleziona la risposta dell'inverter all'errore di comunicazione.

Cinque opzioni:

00

…Blocco

01

…Decelerazione fino all'arresto e al blocco

02

…Disabilita

03

…Arresto marcia libera

(inerziale)

04

…Decelera fino all'arresto

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

01

Corrente nominale x 1,15

Corrente nominale x 1,15

0,00

0,00

3,0

100,0

0,0

90

0,00

100.

00

05

1.

00

1

02

Unità

A

A

Hz

Hz

%

%

%

%

Hz

°C

− bps

49

Codice funzione

(WOP)

C077

(Timeout com.)

C078

(Tempo attesa com.)

C081

(Reg. ingresso [O/OI])

C091

(Selez. mod. debug)

C101

(Mod. memoria

UP/DWN)

C102

(Selez. mod. reset)

C103

(Riavvio dopo reset)

C104

(Modalità di cancellazione UP/DWN)

Modalità riavvio dopo reset

Modalità di cancellazione

UP/DWN

Funzione "C"

Nome

Timeout errore di comunicazione

Tempo di attesa comunicazione

Calibrazione intervallo ingresso O/OI

Abilitazione modalità debug*

Selezione modalità memoria Up/Down

Selezione reset

Descrizione

Imposta il timer allarme per le comunicazioni.

Intervallo: da 0,00 a 99,99 sec.

0,00 = disabilitato

Tempo per cui l'inverter attende dopo la ricezione di un messaggio prima di trasmetterlo.

Intervallo: da 0 a 1000 msec.

Fattore di scala tra il comando frequenza esterna sui terminali

L-O/OI (ingresso tensione/corrente) e l'uscita di frequenza, l'intervallo varia da 0,0 a 200,0%

Visualizza i parametri di debug.

Due codici di opzione:

00

…Disabilita

01

…Abilita

<Non impostato>

(per l'uso in fabbrica)

Controlla il setpoint della velocità dopo un ciclo di spegnimento-accensione dell'inverter.

Due codici di opzione:

00

…Cancellare l'ultima frequenza

(torna alla frequenza predefinita F001)

01

…Mantenere l'ultima frequenza regolata da UP/DWN

Determina la risposta all'ingresso di Reset [RS].

Tre codici di opzione:

00

…Annulla lo stato di blocco alla transizione al segnale ON, arresta l'inverter se in modalità di marcia

01

…Annulla lo stato di blocco alla transizione al segnale OFF, arresta l'inverter se in modalità di marcia

02

…Annulla lo stato di blocco alla transizione al segnale ON, nessun effetto se in modalità di marcia

Determina la modalità di riavvio dopo il reset, due codici di opzione:

00

…Inizio con 0 Hz

01

…Inizio con accoppiamento della frequenza

Valore impostato della frequenza quando il segnale UDC viene trasmesso al terminale di ingresso, due codici di opzione:

00

…0 Hz

01

…Impostazione originale (nella memoria all'accensione)

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

0,00

0.

100,0

00

00

00

00

00

C105

(Regolazione guadagno

FM)

C130

(Ritardo su uscita [11]

ON)

C131

(Ritardo su uscita [11]

OFF)

C140

(Ritardo allarme RLY

ON)

C141

(Ritardo allarme RLY

OFF)

Regolazione guadagno

FM

Ritardo su uscita [11] ON

Ritardo su uscita [11] OFF

Ritardo su uscita relè ON

Ritardo su uscita relè OFF

L'intervallo varia da 50 a 200%

L'intervallo varia da 0,0 a 100,0 secondi.

L'intervallo varia da 0,0 a 100,0 secondi.

100.

0,0

0,0

0,0

0,0

Unità

s ms

%

% s s s s

50

Funzione "C"

Codice funzione

(WOP)

Nome Descrizione

C142

(Uscita logica 1 operando A)

C143

(Uscita logica 1 operando B)

C144

(Uscita logica 1 operatore)

C151

(Sens. pulsante)

C152

(Sens. scorrimento)

C155

(Impost. guasto a terra)

C157

(Impost. perdita fase uscita)

C160

(Tempo di risposta ingresso [1])

C161

(Tempo di risposta ingresso [2])

C162

(Tempo di risposta ingresso [3])

C163

(Tempo di risposta ingresso [4])

C164

(Tempo di risposta ingresso [5])

C169

(Tempo di determinazione velocità multilivello)

Uscita logica 1 operando

A

funzioni programmabili disponibili

Uscita logica 1 operando

B per le uscite logiche (discrete) tranne LOG1, no

Uscita logica 1 operatore

Selezione sensibilità pulsante

Selezione sensibilità scorrimento

Rilevamento guasto verso terra

Rilevamento perdita di fase in uscita

Tempo di risposta ingresso [1]

Tempo di risposta ingresso [2]

Tempo di risposta ingresso [3]

Tempo di risposta ingresso [4]

Tempo di risposta ingresso [5]

Tempo di determinazione velocità multilivello

Applica una funzione logica per calcolare lo stato di uscita [LOG],

Tre opzioni:

00

…[LOG] = A AND B

01

…[LOG] = A OR B

02

…[LOG] = A XOR B

Da 0 a 250 / no

1 ... 20

00

…OFF

01

…ON

00

…OFF

01

…ON

Imposta il tempo di risposta di ogni terminale di ingresso, intervallo impostato:

Da 0.(x 2 [ms]) a 200.(x 2 [ms])

(0 - 400 [ms])

L'intervallo impostato va da 0 a

200. (x 10 ms)

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Impostazioni predefinite

Dati iniziali Dati iniziali

CHN

200/400

EU

200/400

00

00

00

10

10

01

00

1.

1.

1.

1.

1.

0.

Unità

− ms

51

Tabella di riepilogo delle funzioni di ingresso – Questa tabella mostra a colpo d'occhio tutte le trentaquattro funzioni di ingresso intelligenti. Per una descrizione dettagliata di queste funzioni, dei parametri e delle impostazioni relative, nonché per gli schemi elettrici di esempio, fare riferimento al manuale di istruzioni.

Tabella di riepilogo delle funzioni di ingresso

Codice opzione

Simbolo terminale

Nome della funzione Descrizione

00

01

02

03

04

06

07

08

09

11

12

13

15

18

20

21

22

23

24

27

28

FW

RV

CF1 *1

CF2

CF3

JG

DB

SET

2CH

FRS

EXT

USP

SFT

RS

STA

STP

F/R

PID

PIDC

UP

DWN

Marcia avanti/Arresto

Marcia indietro/Arresto

Selezione multivelocità,

Bit 0 (LSB)

Selezione multivelocità,

Bit 1

Selezione multivelocità,

Bit 2(MSB)

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

Marcia a impulsi (JOG)

Frenatura c.c. esterna

OFF

ON

OFF

ON

Impostazione

(selezione) dati 2° motore

OFF

Accelerazione e decelerazione in 2 fasi

Blocco esterno

Protezione avvio non sorvegliato

Blocco software

Reset dell'inverter

Avvio

(interfaccia a 3 fili)

Arresto

(interfaccia a 3 fili)

FWD, REV (avanti, indietro)

(interfaccia a 3 fili)

Disabilita PID

Reset PID

Funzione Up del controllo remoto (pot. velocità motorizzata)

Funzione Down del controllo remoto (pot. velocità motorizzata)

ON

OFF

Arresto marcia inerziale

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

L'inverter è in modalità di marcia e il motore gira in avanti

L'inverter è in modalità di arresto e il motore si ferma

L'inverter è in modalità di marcia e il motore gira all'indietro

L'inverter è in modalità di arresto e il motore si ferma

Selezione velocità con codifica binaria, Bit 0, logica 1

Selezione velocità con codifica binaria, Bit 0, logica 0

Selezione velocità con codifica binaria, Bit 1, logica 1

Selezione velocità con codifica binaria, Bit 1, logica 0

Selezione velocità con codifica binaria, Bit 2, logica 1

Selezione velocità con codifica binaria, Bit 2, logica 0

L'inverter è in modalità di marcia, l'uscita al motore funziona con la frequenza del parametro di marcia a impulsi

L'inverter è in modalità di arresto

La frenatura c.c. viene applicata durante la decelerazione

La frenatura c.c. non viene applicata

L'inverter utilizza i parametri del 2° motore per generare l'uscita di frequenza al motore

L'inverter utilizza i parametri del 1° motore per generare l'uscita di frequenza al motore

L'uscita di frequenza utilizza i valori di accelerazione e decelerazione di secondo livello

L'uscita di frequenza utilizza i valori di accelerazione e decelerazione standard

Causa lo spegnimento dell'uscita e consente al motore di funzionare in marcia libera (per inerzia) fino all'arresto

L'uscita funziona normalmente, la decelerazione controllata arresta il motore

Quando l'ingresso assegnato passa da OFF a ON, l'inverter chiude l'evento di blocco e visualizza

 

Nessun evento di blocco per la transizione da ON a OFF, qualsiasi evento di blocco registrato resta nella cronologia fino al reset

All'accensione, l'inverter non riprende un comando Run (per lo più usato negli

USA)

All'accensione, l'inverter riprende un comando Run attivo prima della perdita di alimentazione

Il tastierino e i dispositivi di programmazione remoti non possono modificare i parametri

I parametri possono essere modificati e archiviati

La condizione di blocco è resettata, l'uscita del motore viene disattivata e viene stabilito il reset all'accensione

Accensione normale

Avvia la rotazione del motore

Nessuna variazione allo stato del motore presente

Arresta la rotazione del motore

Nessuna variazione allo stato del motore presente

Seleziona la direzione di rotazione del motore: ON = FWD. Mentre il motore sta ruotando, una variazione di F/R avvia una decelerazione, seguita da un cambio di direzione

Seleziona la direzione di rotazione del motore: OFF = REV. Mentre il motore sta ruotando, una variazione di F/R avvia una decelerazione, seguita da un cambio di direzione

Disabilita temporaneamente il controllo del circuito PID. L'uscita dell'inverter si disattiva finché Abilita PID è attivo (

=)

Non ha effetto sul funzionamento del circuito PID, che funziona normalmente se Abilita PID è attivo (

=)

Esegue il reset del controller del circuito PID. La conseguenza principale è che la somma dell'integrazione è forzata su zero

Nessun effetto sul controller PID

Accelera il motore (aumenta la frequenza di uscita) dalla frequenza corrente

L'uscita verso il motore funziona normalmente

Decelera il motore (riduce la frequenza di uscita) dalla frequenza corrente

L'uscita verso il motore funziona normalmente

29 UDC

Cancellazione dati di controllo remoto

ON

OFF

Cancella la memoria di frequenza UP/DWN forzandola in modo che sia uguale al parametro di frequenza F001. L'impostazione

 deve essere

=

 per consentire il funzionamento di questa funzione

La memoria di frequenza UP/DWN non è cambiata

52

Tabella di riepilogo delle funzioni di ingresso

Codice opzione

Simbolo terminale

Nome della funzione Descrizione

31

32

33

34

39

50

51

53

65

83

84

86 no

OPE

SF1

SF2

SF3

OLR

ADD

F-TM

KHC

AHD

HLD

ROK

DISP no

Controllo operatore

ON

OFF

Selezione multivelocità,

Funzionamento bit Bit 1

Selezione multivelocità,

Funzionamento bit Bit 2

Selezione multivelocità,

Funzionamento bit Bit 3

Commutazione sorgente limitazione sovraccarico

Abilita frequenza ADD

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

Forza modalità terminale

Cancella i dati wattora

Mantieni comando analogico

Conserva la frequenza di uscita

Permesso di comando

Run

Limitazione visualizzazione

Nessuna funzione

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

Forza la sorgente dell'impostazione della frequenza di uscita

 e la sorgente del comando Run

 in modo che provengano dall'operatore digitale

Vengono usate la sorgente della frequenza di uscita impostata da

 e la sorgente del comando Run impostata da



Selezione velocità con codifica bit, Bit 1, logica 1

Selezione velocità con codifica bit, Bit 1, logica 0

Selezione velocità con codifica bit, Bit 2, logica 1

Selezione velocità con codifica bit, Bit 2, logica 0

Selezione velocità con codifica bit, Bit 3, logica 1

Selezione velocità con codifica bit, Bit 3, logica 0

Esecuzione della limitazione di sovraccarico

Funzionamento normale

Aggiunge il valore

 (frequenza ADD) alla frequenza di uscita

Non aggiunge il valore

 alla frequenza di uscita

Forza l'inverter a usare i terminali di ingresso per le sorgenti della frequenza di uscita e del comando Run

Vengono usate la sorgente della frequenza di uscita impostata da

 e la sorgente del comando Run impostata da



Cancella i dati wattora

Nessuna azione

Il comando analogico viene mantenuto

Il comando analogico non viene mantenuto

Conserva la frequenza di uscita corrente

Nessuna conservazione

Comando Run permesso

Il comando Run non è permesso

Viene visualizzato solo un parametro configurato in



Possono essere visualizzati tutti i monitor

(ingresso ignorato)

(ingresso ignorato)

53

Tabella di riepilogo delle funzioni di uscita

– Questa tabella mostra a colpo d'occhio tutte le funzioni per le uscite logiche (terminali [11] e [AL]). Per una descrizione dettagliata di queste funzioni, dei parametri e delle impostazioni relative, nonché per gli schemi elettrici di esempio, fare riferimento al manuale di istruzioni.

Codice opzione

Simbolo terminale

Nome della funzione

00 RUN

01

02

03

04

05

06

09

11

12

13

21

27

31

FA1

FA2

OL

OD

AL

FA3

UV

RNT

ONT

THM

ZS

ODc

FBV

Segnale Run

Arrivo in frequenza

Tipo 1 - Velocità costante

Arrivo in frequenza

Tipo 2 -

Sovrafrequenza

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

Segnale di preavviso sovraccarico 1

ON

OFF

Deviazione uscita per controllo PID

ON

Segnale di allarme

OFF

ON

OFF

ON

Arrivo in frequenza

Tipo 3 - Frequenza impostata

OFF

Sottotensione

Tempo di marcia scaduto

Tempo di accensione scaduto

Avvertenza termica

Segnale di rilevamento velocità zero Hz

Rilevamento disconnessione ingresso tensione analogica

Uscita secondo livello

PID

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

32

33

41

42

43

50

51

52

53

NDc

LOG

FR

OHF

LOC

IRDY

FWR

RVR

MJA

Rilevamento disconnessione rete

Tabella di riepilogo delle funzioni di uscita

OFF

ON

Funzione di uscita logica 1

Segnale contatto iniziale

Avvertenza surriscaldamento dissipatore di calore

Rilevamento carico basso

Segnale inverter pronto

Rotazione in avanti

Rotazione indietro

Segnale guasto grave

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

Descrizione

Quando l'inverter è in modalità marcia (Run)

Quando l'inverter è in modalità arresto (Stop)

Quando l'uscita al motore è alla frequenza impostata

Quando l'uscita verso il motore non è attiva oppure in qualsiasi rampa di accelerazione o decelerazione

Quando l'uscita al motore è corrispondente o sopra la frequenza impostata, anche se in rampe di accelerazione (

) o decelerazione ()

Quando l'uscita verso il motore non è attiva oppure è a un livello inferiore alla frequenza impostata

Quando la corrente di uscita è superiore alla soglia impostata (

) per il segnale di sovraccarico

Quando la corrente di uscita è superiore alla soglia impostata per il segnale di deviazione

Quando l'errore PID è superiore alla soglia impostata per il segnale di deviazione

Quando l'errore PID è inferiore alla soglia impostata per il segnale di deviazione

Quando si è verificato un segnale di allarme e lo stesso non è stato risolto

Quando non si è verificato alcun allarme dall'ultima risoluzione di allarmi

Quando l'uscita al motore è alla frequenza impostata, durante l'accelerazione

(

) e la decelerazione ().

Quando l'uscita al motore non è attiva oppure è al livello della frequenza impostata

L'inverter è in stato di sottotensione

L'inverter non è in stato di sottotensione

Il tempo di marcia totale dell'inverter supera il valore specificato

Il tempo di marcia totale dell'inverter non supera il valore specificato

Il tempo di accensione totale dell'inverter supera il valore specificato

Il tempo di accensione totale dell'inverter non supera il valore specificato

Il conteggio termico accumulato supera il valore impostato



Il conteggio termico accumulato non supera il valore impostato



La frequenza di uscita scende al di sotto della soglia specificata in



La frequenza di uscita è superiore alla soglia specificata in



Quando il valore di ingresso [O] impostazione <

 (rilevata perdita di segnale)

Quando non viene rilevata alcuna perdita di segnale

Passa a ON quando l'inverter è in modalità RUN e la variabile di processo PID

(PV) è inferiore al limite basso di retroazione (

)

Passa a OFF quando la variabile di processo PID (PV) supera il limite alto PID

(

) e passa a OFF quando l'inverter passa dalla modalità RUN alla modalità STOP

Quando il temporizzatore allarme per le comunicazioni (periodo specificato da

) scade

Quando il temporizzatore allarme per le comunicazioni è soddisfatto da un'attività di comunicazione regolare

Quando l'operazione booleana specificata da

 ha un risultato logico "1"

Quando l'operazione booleana specificata da

 ha un risultato logico "0"

All'inverter viene impartitolo il comando FW o RV

All'inverter non viene impartito alcun comando FW o RV oppure all'inverter vengono impartiti entrambi

La temperatura del dissipatore di calore supera un valore specificato (

)

La temperatura del dissipatore di calore non supera un valore specificato

(

)

La corrente del motore è inferiore al valore specificato (

)

La corrente del motore non è inferiore al valore specificato (

)

L'inverter può ricevere un comando di marcia

L'inverter non può ricevere un comando di marcia

L'inverter sta azionando il motore in marcia avanti

L'inverter non sta azionando il motore in marcia avanti

L'inverter sta azionando il motore in direzione indietro

L'inverter non sta azionando il motore in direzione indietro

L'inverter sta entrando in blocco con un guasto grave

L'inverter è normale oppure non sta entrando in blocco con un guasto grave

54

Tabella di riepilogo delle funzioni di uscita

Codice opzione

Simbolo terminale

Nome della funzione

54

58

59

60 no

WCO

FREF

REF

SETM no

Comparatore a finestra per l'ingresso tensione analogico

Sorgente del comando di frequenza

Sorgente del comando di marcia Run

ON

OFF

Selezione 2° motore

Non utilizzato

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

ON

OFF

Descrizione

Il valore di ingresso tensione analogico è all'interno del comparatore a finestra

Il valore di ingresso tensione analogico è al di fuori del comparatore a finestra

Il comando di frequenza viene impartito dall'operatore

Il comando di frequenza non viene impartito dall'operatore

Il comando di marcia viene impartito dall'operatore

Il comando di marcia non viene impartito dall'operatore

Viene selezionato il 2° motore

Non viene selezionato il 2° motore

-

-

55

[Modalità funzionamento (Gruppo H)]

Funzione "H"

Codice funzione

(WOP)

H003

(Potenza motore)

H203

(Potenza motore-M2)

H004

(Poli motore)

H204

(Poli motore-M2)

H006

(Cost. stabil. mot.)

H206

(Cost. stabil. motore-M2)

Nome

Potenza motore

Potenza motore,

2° motore

Impostazione poli motore

Impostazione poli motore,

2° motore

Costante di stabilizzazione motore

Costante di stabilizzazione motore, 2° motore

Descrizione

Dodici selezioni:

0,10/0,20/0,40/0,55/0,75/1,10/1,50/

2,20/3,00/3,70/4,00/5,50

Modifica modalità di marcia

Dati iniziali standard

200/400

Specifica ta dalla capacità di ogni modello di inverter

4

Cinque selezioni:

2 / 4 / 6 / 8

4

Impostazioni predefinite

Dati iniziali

CHN

200/400

Dati iniziali

EU

200/400

Costante del motore (impostata in fabbrica), l'intervallo varia da 0 a 255

100.

100.

Unità

kW kW poli poli

56

9 Comunicazioni Modbus

9.1 Collegamento dell'inverter a Modbus

Le comunicazioni Modbus usano un connettore RJ45 come indicato di seguito.

Il connettore RJ45 è usato per l'operatore esterno e per le comunicazioni Modbus

.

N. pin:

1

2

3

4

5

6

7

8

Simbolo segnale

Descrizione

DC+5V Per operatore. Non collegare.

Per operatore. Non collegare.

Per operatore. Non collegare.

SG(GND) Massa di segnale

SP

Invio dati positivo

SN

(GND)

Invio dati negativo

Per operatore. Non collegare.

Non utilizzato. Non collegare.

Collegare ogni inverter in parallelo come indicato nello schema seguente.

SG

Dispositivo host

(Master)

- +

SP SN L

SP SN L

NE-S1 (N. 2)

SP SN L

NE-S1 (N. 3)

SP SN L

NE-S1 (N. n)

Resistori di terminazione

100

Ω

NE-S1 (N. 1)

Nota: Le comunicazioni possono diventare instabili a seconda del tipo di cavo, delle condizioni di cablaggio e dell'ambiente dell'inverter. In questi casi, provare ad adottare le seguenti misure correttive:

- Non usare il resistore di terminazione incorporato dell'inverter e installare dei resistori di terminazione idonei per le caratteristiche di impedenza del cavo a entrambe le estremità del cavo di comunicazione. (Il valore della resistenza del resistore di terminazione incorporato dell'inverter è 100

Ω)

- Collegare la terra del segnale di ogni inverter alla terra del dispositivo esterno (dispositivo master).

- Ridurre la velocità di comunicazione (C071).

- Inserire un ripetitore.

57

9.2 Procedura di impostazione Modbus

1. Commutazione dalla modalità "operatore esterno" alla modalità "comunicazioni Modbus"

1) Impostare i parametri relativi alle comunicazioni Modbus (vedere la tabella alla pagina seguente) usando l'operatore "NES1-OP" dedicato, un operatore "OPE-S/SR/SBK/SRmini/WOP" opzionale o lo strumento per PC "ProDriveNext".

2) Spegnere l'inverter e scollegare il cavo per l'operatore esterno o ProDriveNext.

3) Rimuovere la copertura frontale.

4) Spostare l'interruttore di comunicazione / operatore RS485 (SW5) sul lato RS485 (ON, lato sinistro).

5) Quando si rende necessario il resistore di terminazione, impostare il suo interruttore (SW4) su ON (lato destro).

6) Mettere la copertura anteriore.

7) Collegare il cavo per Modbus al connettore RJ45.

8) Accendere l'inverter; le comunicazioni Modbus si avvieranno.

2. Commutazione della modalità "Comunicazioni Modbus" a "operatore esterno".

1) Spegnere l'inverter e scollegare il cavo di comunicazione.

2) Rimuovere la copertura frontale.

3) Impostare l'interruttore di comunicazione / operatore RS485 (SW5) su OFF (lato destro).

4) Mettere la copertura anteriore.

5) Collegare il cavo per l'operatore opzionale o ProDriveNext, ecc.

6) Accendere l'inverter tenendo premuto il tasto RUN/STOP/RESET per 5 (cinque) secondi.

7) Viene attivata la comunicazione temporanea tra inverter e operatore esterno Cambiare C070 da 01 (Modbus) a 00 (OPE).

8) Attivare e disattivare l'alimentazione per la piena disponibilità dell'operatore opzionale.

Nota: L'operatore dedicato (NES1-OP) è disponibile anche quando sono state selezionate le comunicazioni Modbus.

Interruttore per resistore di terminazione SW4

OFF

(Predefinito)

→Sezione 5.4

ON

Interruttore per RS485/OPE SW5

OPE

RS485

(Predefinito)

→Sezione 5.4

(Copertura frontale rimossa)

58

9.3 Riepilogo dei parametri relativi alle comunicazioni Modbus

Impostazione dei parametri dell'inverter - L'inverter ha diverse impostazioni relative alle comunicazioni Modbus. Sono riportate tutte nella tabella seguente. La colonna Richiesto indica quali parametri devono essere impostati correttamente per consentire le comunicazioni. Potrebbe essere necessario fare riferimento alla documentazione del computer host per abbinare alcune delle sue impostazioni.

Codice funzione

Nome

A001 Sorgente di frequenza

Richiesto Impostazioni

A002 Sorgente del comando di marcia Run

C070 Selezione di OPE/Modbus

C071 Velocità di comunicazione

C072 Indirizzo Modbus

C074 Parità (comunicazioni)

C075 Bit di stop

C076 Selezione errore di comunicazione

C077 Timeout errore di comunicazione

C078 Tempo di attesa comunicazione

00

…Potenziometro tastierino

01

…Terminale di controllo

02

…Impostazione funzione F001

03

Ingresso di rete Modbus

10

…Uscita funzione di calcolo

01

…Terminale di controllo

02

…Tasto Run sul tastierino oppure operatore digitale

03

Ingresso di rete Modbus

00… Operatore

01….Modbus-RTU

04

…4800 bps

05 9600 bps

06 19,2 kbps

07

…38,4 kbps

Indirizzo di rete: intervallo da 1 a 247

00

…Nessuna parità

01

…Parità pari

02

…Parità dispari

1 o 2

00

…Blocco (codice di errore E60)

01

…Decelerazione fino all'arresto e al blocco

02

…Disabilita

03

…Arresto marcia libera (inerziale)

04

…Decelerazione fino a un arresto

Timeout errore di comunicazione, intervallo: da 0,00 a 99,99 sec.

Tempo per cui l'inverter attende dopo la ricezione di un messaggio prima di trasmetterlo.

L'intervallo impostato va da 0 a 1000 ms

Nota: Quando si cambia uno dei parametri sopra riportati occorre riavviare l'inverter per attivare i nuovi parametri.

59

9. 4 Elenco coil Modbus

Nelle tabelle che seguono sono elencati i coil primari per l'interfaccia tra inverter e rete. Di seguito è riportata la legenda della tabella.

N. coil - L'offset dell'indirizzo del registro di rete per il coil. I dati del coil sono un valore a bit singolo (binario).

Voce - Il nome funzionale del coil.

R/W - Accesso di sola lettura (R) o accesso di lettura e scrittura (R/W) consentito ai dati dell'inverter.

Impostazione - Il significato di ciascuno degli stati dei coil.

N. coil Voce

0000h Non utilizzato

0001h Comando operativo

0002h

Comando direzione di rotazione

0003h Blocco esterno (EXT)

0004h Reset blocco (RS)

0005h (Riservato)

0006h (Riservato)

0007h Terminale di ingresso intelligente [1]

0008h Terminale di ingresso intelligente [2]

0009h Terminale di ingresso intelligente [3]

000Ah Terminale di ingresso intelligente [4]

000Bh Terminale di ingresso intelligente [5]

Da (Riservato)

000Ch a

000Eh

000Fh Stato operativo

0010h Direzione di rotazione

0011h Inverter pronto (IRDY)

0012h (Riservato)

0013h RUN (marcia)

0014h FA1 (raggiunta velocità costante)

0015h FA2 (superata frequenza impostata)

0016h OL (notifica preventiva sovraccarico (1))

0017h OD (deviazione uscita per controllo PID)

0018h AL (segnale di allarme)

0019h FA3 (raggiunta frequenza impostata)

001Ah (Riservato)

001Bh (Riservato)

001Ch UV (sottotensione)

001Dh (Riservato)

001Eh RNT (tempo operazione superato)

001Fh ONT (tempo plugin superato)

0020h THM (segnale allarme termico)

Da (Riservato)

0021h a

0027h

0028h ZS (segnale rilevamento 0 Hz)

Da

0029h a

002Dh

(Riservato)

-

R

-

-

-

R

-

R

R

R

-

R

R

R

R

R

R

R

R

R

R

-

R/W Impostazione

- (Non accessibile)

R/W 1: Marcia, 0: Stop (valido quando A002/A202 = 03)

R/W

1: Rotazione indietro, 0: Rotazione avanti (valido quando A002/A202

= 03)

R/W 1: Blocco

R/W 1: Reset

- -

- -

R/W 1: ON, 0: OFF (*1)

R/W 1: ON, 0: OFF (*1)

R/W 1: ON, 0: OFF (*1)

R/W 1: ON, 0: OFF (*1)

R/W 1: ON, 0: OFF (*1)

-

1: Marcia, 0: Stop (interblocco su "d003")

1: Rotazione indietro, 0: Rotazione avanti (interblocco su "d003")

1: Pronto, 0: Non pronto (come coil n. 0045h)

-

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

-

-

1: ON, 0: OFF

-

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

-

1: ON, 0: OFF

-

60

N. coil

002Eh

Voce

Odc: Rilevamento disconnessione O analogico

(Riservato) Da

002Fh a

0031h

0032h FBV (confronto retroazione PID)

0033h

NDc (disconnessione treno di comunicazione)

0034h LOG1 (risultato operazione logica 1)

Da

0035h a

003Bh

(Riservato)

003Ch FR (segnale contatto di avviamento)

003Dh

OHF (avvertenza surriscaldamento dissipatore di calore)

003Eh

LOC (segnale di indicazione carico basso)

Da

003Fh a

(Riservato)

0044h

0045h IRDY (inverter pronto)

0046h FWR (rotazione avanti)

0047h RVR (rotazione indietro)

0048h MJA (errore primario)

0049h (Riservato)

004Ah Errore CRC

004Bh Overrun

004Ch Errore di frame

004Dh Errore di parità

004Eh (Riservato)

004Fh (Riservato)

0050h WCO (comparatore a finestra O)

Da

0051h a

(Riservato)

0053h

0054h FREF (sorgente comando FQ)

0055h REF (sorgente comando RUN)

0056h SETM (2° motore selezionato)

0057h (Riservato)

0058h (Riservato)

0059h- Non utilizzato

R/W

-

-

R

R

R

-

R

R

R

-

-

R

R

R

R

R

R

R

R

-

-

R

-

R

R

R

-

-

R

1: ON, 0: OFF

-

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

-

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

-

1: ON, 0: OFF (come coil n. 0011h)

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

1: ON, 0: OFF

-

1: Errore rilevato, 0: Nessun errore (*3)

1: Errore rilevato, 0: Nessun errore (*3)

-

-

1: Errore rilevato, 0: Nessun errore (*3)

1: Errore rilevato, 0: Nessun errore (*3)

1: ON, 0: OFF

-

Impostazione

1: Operatore, 0: Altre

1: Operatore, 0: Altre

1: 2° motore selezionato, 0: 1° motore selezionato

-

-

Non accessibile

*1: La funzione del terminale d'ingresso può essere attivata tramite comunicazione Modbus. Se è ON il coil del terminale di ingresso o il segnale del circuito di controllo, l'inverter lo riconosce come ON. Ad ogni modo, il comando dalla comunicazione Modbus non viene riflesso sul controllo del terminale di ingresso (d005) perché (d005) è un controllo solo per il segnale del circuito di controllo.

*2: Il coil riscrivibile viene cancellato (diventa 0, OFF) quando viene dato l'ingresso di reset. Se non si vuole cancellarlo, impostare

C102 (selezione del modo reset) su "02". (Tuttavia viene cancellato dal reset al momento del blocco.)

*3: I dati di errore di comunicazione vengono conservati fino a che non viene immesso un comando di reset su errore. (In caso di (C102

(selezione modo reset) = 02), l'errore viene cancellato solo al momento del blocco.)

(Reset: funzione di reset del terminale di ingresso, reset del coil (coil n. 0004h))

61

9.4 Registri di mantenimento Modbus

Nelle tabelle che seguono sono elencati i registri di mantenimento per l'interfaccia tra inverter e rete. Di seguito è riportata la legenda della tabella.

Nome della funzione - Il nome standard del parametro o della funzione per l'inverter

Codice della funzione - Il codice di riferimento dell'inverter per il parametro o la funzione (identico al display del tastierino dell'inverter)

R/W - Accesso di sola lettura (R) o accesso di lettura e scrittura (R/W) consentito ai dati dell'inverter.

Voci di monitoraggio e impostazione - Come funziona il parametro o l'impostazione (identico alla descrizione nel Capitolo

3).

N. registro - L'offset dell'indirizzo del registro della rete per il valore. Alcuni valori hanno un indirizzo byte alto e byte basso.

Risoluzione - Questa è la quantità rappresentata dall'LSB del valore della rete, in unità tecniche. Quando l'intervallo dei dati della rete è superiore all'intervallo dei dati interni dell'inverter, questa risoluzione di 1 bit sarà frazionale.

Nota): I valori di rete sono numeri interi binari. Dato che questi valori non possono incorporare un punto decimale, per molti parametri rappresentano il valore effettivo (in unità tecniche) moltiplicato per un fattore 10 o 100. Le comunicazioni di rete devono utilizzare l'intervallo elencato per i dati di rete. L'inverter divide automaticamente i valori ricevuti per il fattore adatto per stabilire il punto decimale per uso interno Allo stesso modo, il computer host di rete deve applicare lo stesso fattore se deve lavorare in unità tecniche. Tuttavia, per l'invio di dati all'inverter, il computer host della rete deve scalare i valori all'intervallo di numeri interi per le comunicazioni di rete.

(1) Registri (monitoraggio di frequenza, stato, blocco)

N. registro

Nome funzione

0000h Non utilizzato

0001h

0002h

Sorgente di frequenza

0003h Stato inverter A

0004h Stato inverter B

0005h Stato inverter C

Codice funzione

-

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

- Non accessibile

F001 (alto) R/W Da 0 a 40000 (valido quando A001/A201 = 03)

F001

(basso)

R/W

-

-

-

-

R

0: Stato iniziale

2: Arresto

3: In marcia

4: Arresto marcia

6: Frenatura c.c.

7: Nuovo tentativo

8: Blocco

9: Sottotensione (UV) inerziale

5: Marcia a impulsi

(JOG)

R 0: Arresto, 1: In marcia, 2: Blocco

R

0: ---

1: Arresto

2: Decelerazione

3: Velocità costante di funzionamento

4: Accelerazione

5: Rotazione in avanti

R/W Da 0 a 10000

6: Rotazione indietro

7: Commutazione da rotazione in avanti a rotazione all'indietro

8: Commutazione da rotazione all'indietro a rotazione in avanti

9: Avvio avanti

10: Avvio indietro

0006h Retroazione PID

Da

0007h a (Riservato)

0010h

- R -

Risoluzione dati

0,01 [Hz]

-

-

-

0,01 [%]

-

62

N. registro Nome funzione

0011h Contatore blocchi

0012h

Info blocco 1 (fattore)

0013h

Info blocco 1 (stato inverter)

0014h Info blocco 1 (frequenza) (alto)

0015h Info blocco 1 (frequenza) (basso)

0016h Info blocco 1 (corrente)

0017h Info blocco 1 (tensione)

0018h Info blocco 1 (tempo di funzionamento) (alto)

0019h Info blocco 1 (tempo di funzionamento) (basso)

001Ah Info blocco 1 (tempo di accensione) (alto)

001Bh Info blocco 1 (tempo di accensione) (basso)

001Ch

Info blocco 2 (fattore)

001Dh

Info blocco 2 (stato inverter)

001Eh Info blocco 2 (frequenza) (alto)

001Fh Info blocco 2 (frequenza) (basso)

0020h Info blocco 2 (corrente)

0021h Info blocco 2 (tensione)

0022h Info blocco 2 (tempo di funzionamento) (alto)

0023h Info blocco 2 (tempo di funzionamento) (basso)

0024h Info blocco 2 (tempo di accensione) (alto)

0025h Info blocco 2 (tempo di accensione) (basso)

0026h

Info blocco 3 (fattore)

0027h

Info blocco 3 (stato inverter)

0028h Info blocco 3 (frequenza) (alto)

0029h Info blocco 3 (frequenza) (basso)

002Ah Info blocco 3 (corrente)

002Bh Info blocco 3 (tensione)

002Ch Info blocco 3 (tempo di funzionamento) (alto)

002Dh Info blocco 3 (tempo di funzionamento) (basso)

002Eh Info blocco 3 (tempo di accensione) (alto)

002Fh Info blocco 3 (tempo di accensione) (basso)

0030h

Info blocco 4 (fattore)

0031h

Info blocco 4 (stato inverter)

0032h Info blocco 4 (frequenza) (alto)

0033h Info blocco 4 (frequenza) (basso)

0034h Info blocco 4 (corrente)

0035h Info blocco 4 (tensione)

0036h Info blocco 4 (tempo di funzionamento) (alto)

0037h Info blocco 4 (tempo di funzionamento) (basso)

0038h Info blocco 4 (tempo di accensione) (alto)

0039h Info blocco 4 (tempo di accensione) (basso)

003Ah

Info blocco 5 (fattore)

003Bh

Info blocco 5 (stato inverter)

003Ch Info blocco 5 (frequenza) (alto)

003Dh Info blocco 5 (frequenza) (basso)

003Eh Info blocco 5 (corrente)

003Fh Info blocco 5 (tensione)

0040h Info blocco 5 (tempo di funzionamento) (alto)

0041h Info blocco 5 (tempo di funzionamento) (basso)

0042h Info blocco 5 (tempo di accensione) (alto)

0043h Info blocco 5 (tempo di accensione) (basso)

0044h

Info blocco 6 (fattore)

0045h

Info blocco 6 (stato inverter)

0046h Info blocco 6 (frequenza) (alto)

0047h Info blocco 6 (frequenza) (basso)

0048h Info blocco 6 (corrente)

0049h Info blocco 6 (tensione)

004Ah Info blocco 6 (tempo di funzionamento) (alto)

004Bh Info blocco 6 (tempo di funzionamento) (basso)

004Ch Info blocco 6 (tempo di accensione) (alto)

004Dh Info blocco 6 (tempo di accensione) (basso)

004Eh Monitoraggio errore di programmazione

Da 004Fh a

08EFh

(Riservato)

0900h Ricalcolo del valore interno

Da 0901h a

1000h

(Riservato)

Codice funzione d080 d081 d082 d083 d084 d085 d086

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

R Da 0 a 65530

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Da 0 a 40000

R

Corrente di uscita al momento del blocco

Tensione di ingresso c.c. al momento del blocco

Tempo di funzionamento cumulativo al momento del blocco

R

Tempo di accensione cumulativo al momento del blocco

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Da 0 a 40000

Corrente di uscita al momento del blocco

Tensione di ingresso c.c. al momento del blocco

Tempo di funzionamento cumulativo al momento del blocco

R

R

R

Tempo di accensione cumulativo al momento del blocco

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Da 0 a 40000

Corrente di uscita al momento del blocco

Tensione di ingresso c.c. al momento del blocco

Tempo di funzionamento cumulativo al momento del blocco

Tempo di accensione cumulativo al momento del blocco

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Da 0 a 40000

Corrente di uscita al momento del blocco

Tensione di ingresso c.c. al momento del blocco

Tempo di funzionamento cumulativo al momento del blocco

Tempo di accensione cumulativo al momento del blocco

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Da 0 a 40000

Corrente di uscita al momento del blocco

Tensione di ingresso c.c. al momento del blocco

Tempo di funzionamento cumulativo al momento del blocco

R

Tempo di accensione cumulativo al momento del blocco

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Fare riferimento all'elenco dei fattori di blocco/errore dell'inverter riportato di seguito

Da 0 a 40000

Corrente di uscita al momento del blocco

Tensione di ingresso c.c. al momento del blocco

Tempo di funzionamento cumulativo al momento del blocco

Tempo di accensione cumulativo al momento del blocco

R Fare riferimento all'elenco dei dati di avvertimento d090

- - -

W 0: Ricalcola -

- - Non accessibile

Risoluzione dati

1 [tempo]

-

-

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [V]

1 [h]

1 [h]

-

-

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [V]

1 [h]

1 [h]

-

-

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [V]

1 [h]

1 [h]

-

-

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [V]

1 [h]

1 [h]

-

-

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [V]

1 [h]

1 [h]

-

-

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [V]

1 [h]

1 [h]

-

-

-

-

63

(2) Registri (gruppo di monitoraggio d)

N. registro Nome funzione

Codice funzione

1001h

1002h

Monitoraggio frequenza di uscita

1003h Monitoraggio corrente di uscita

1004h Monitoraggio direzione di rotazione

1005h Variabile di processo (PV),

1006h monitoraggio retroazione PID

1007h Stato terminali ingresso intelligente

1008h Stato terminali uscita intelligente

1009h

Monitoraggio frequenza di uscita

100Ah scalata

Da 100Bh a 1010h

(Riservato)

1011h Monitoraggio della tensione di uscita

1012h Monitoraggio della potenza

1013h

Monitoraggio wattora

1014h

1015h Monitoraggio del tempo di marcia

1016h trascorso

1017h

Monitoraggio del tempo di accensione

1018h trascorso

1019h

Monitoraggio della temperatura dissipatore di calore

Da 101Ah a

1025h

(Riservato)

1026h Monitoraggio tensione c.c. (tra P e N)

1027h (Riservato)

1028h

Monitoraggio sovraccarico termico elettronico

Da 1029h a

1057h

Da 1058h a

1102h

(Riservato)

Non utilizzato d001 (alto) d001 (basso) d002 d003 d004 (alto) d004 (basso) d005 d006 d007 (alto) d007 (basso)

- d013 d014 d015 (alto) d015 (basso) d016 (alto) d016 (basso) d017 (alto) d017 (basso) d018

- d102

- d104

-

-

R/W

R

R

R

-

R

R

R

R

Da 0 a 40000

R Da 0 a 65530

R 0: Arresto, 1: Rotazione avanti, 2: Rotazione indietro

Da 0 a 99990

R 2^0: Terminali da 1 a 2^4: Terminale 5

R 2^0: Terminali da 11 a 2^1: terminale a relè

Da 0 a 399960

Non accessibile

R Da 0 a 6000

R Da 0 a 1000

Da 0 a 9999000

Da 0 a 999900

- Non accessibile

R Da 0 a 10000

- Non accessibile

R Da 0 a 1000

-

-

Voci di monitoraggio e impostazione

Da 0 a 999900

Da -200 a 1500

Non accessibile

Non accessibile

(3) Registri (Gruppo F)

N. registro Nome funzione

Codice funzione

1103h

1104h

1105h

1106h

Tempo di accelerazione (1)

Tempo di decelerazione (1)

1107h Instradamento tasto RUN del tastierino

Da 1108h a

1200h

Non utilizzato

F002 (alto)

F002 (basso)

F003 (alto)

F003 (basso)

F004

-

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

R/W Da 0 a 360000

R/W Da 0 a 360000

R/W 0 (rotazione in avanti), 1 (rotazione indietro)

- Non accessibile

Risoluzione dati

0,01 [s]

0,01 [s]

-

-

Risoluzione dati

0,01 [Hz]

0,01 [A]

0,1 [Hz]

0,1

1 bit

1 bit

0,01

-

0,1 [V]

0,1 [kW]

0,1

1 [h]

1 [h]

0,1 [°C]

-

0,1 [V]

-

0,1 [%]

-

-

64

(3) Registri (Gruppo A)

N. registro Nome funzione

Codice funzione

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

1201h Sorgente di frequenza

1202h Sorgente del comando di marcia Run (*)

1203h Frequenza base

1204h Frequenza massima

Da 1205h a

120Ah

(Riservato)

120Bh (Riservato)

120Ch

Frequenza iniziale intervallo attivo ingresso [O/OI]

120Dh (Riservato)

120Eh

Frequenza finale intervallo attivo ingresso

[O/OI]

120Fh

1210h

1211h

Tensione/corrente inizio intervallo attivo ingresso [O/OI]

Tensione/corrente fine intervallo attivo ingresso [O/OI]

Selezione della frequenza iniziale ingresso [O/OI]

1212h Filtro ingresso analogico.

1213h (Riservato)

1214h (Riservato)

1215h Selezione funzionamento multivelocità

1216h (Riservato)

1217h Frequenza multivelocità 0

1218h (Riservato)

1219h Frequenza multivelocità 1

121Ah (Riservato)

121Bh Frequenza multivelocità 2

121Ch (Riservato)

121Dh Frequenza multivelocità 3

121Eh (Riservato)

121Fh Frequenza multivelocità 4

1220h (Riservato)

1221h Frequenza multivelocità 5

1222h (Riservato)

1223h Frequenza multivelocità 6

1224h (Riservato)

A001

A002

A003

A004

-

-

A011

-

A012

A013

A014

A022

-

A023

-

A024

-

A025

A015

A016

-

-

A019

-

A020

-

A021

-

-

A026

-

R/W

0 (potenziometro tastierino), 1 (gruppo terminali del circuito di controllo), 2 (operatore digitale), 3 (Modbus), 10 (risultato funzionamento)

R/W

1 (gruppo terminali del circuito di controllo), 2 (operatore digitale), 3 (Modbus)

R/W Da 300 a "frequenza massima"

R/W Da 300 a 4000

- -

- -

R/W Da 0 a 40000

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W

R/W

Da 0 a "Tensione/corrente fine intervallo attivo ingresso

[O/OI]-[L]"

Da "Tensione/corrente inizio intervallo attivo ingresso

[O/OI]-[L]" a 100

R/W 0 (frequenza avvio esterna), 1 (0 Hz)

R/W Da 1 a 30 o 31 (filtro 500 ms ±0,1 Hz con isteresi)

- -

- -

R/W 0 (binario), 1 (bit)

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

- -

1225h Frequenza multivelocità 7 A027 R/W 0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima"

Da 1226h a

1237h

(Riservato)

1238h Frequenza marcia a impulsi (JOG)

- - -

1239h Modalità arresto marcia a impulsi (JOG)

123Ah (Riservato)

123Bh Selezione metodo boost di coppia

123Ch Valore boost di coppia manuale

123Dh Frequenza boost di coppia manuale

A038

A039

-

A041

A042

A043

R/W Da "Frequenza di avvio" a 999

R/W

0 (corsa inerziale dopo arresti di marcia a impulsi

[disabilitato durante il funzionamento])

1 (decelerazione e arresto dopo arresti di marcia a impulsi

[disabilitato durante il funzionamento])

2 (frenatura c.c. dopo arresti di marcia a impulsi

[disabilitato durante il funzionamento])

3 (corsa inerziale dopo arresti di marcia a impulsi [abilitato durante il funzionamento])

4 (decelerazione e arresto dopo arresti di marcia a impulsi

[abilitato durante il funzionamento])

5 (frenatura c.c. dopo arresti di marcia a impulsi [abilitato durante il funzionamento])

- -

R/W 0 (boost di coppia manuale), 1 (boost di coppia automatico)

R/W Da 0 a 200

R/W Da 0 a 500

*) Dopo aver modificato il parametro, attendere almeno 40 ms prima di dare il comando di marcia all'inverter.

Risoluzione dati

-

-

0,1 [Hz]

0,1 [Hz]

-

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

1 [%]

1 [%]

-

0,01 [Hz]

-

-

-

0,1 [%]

0,1 [%]

-

1

-

-

-

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

65

N. registro Nome funzione Codice funzione R/W

123Eh

Selezione curva caratteristica V/f, 1° motore

123Fh Guadagno V/f

1240h

1241h

Impostazione guadagno compensazione della tensione per boost di coppia automatico, 1° motore

Impostazione guadagno compensazione dello slittamento per boost di coppia automatico, 1° motore

Da 1242h a

1244h

(Riservato)

1245h Abilitazione frenatura c.c.

1246h Frequenza di frenatura c.c.

1247h Tempo di attesa frenatura c.c.

1248h

Forza frenatura c.c. durante la decelerazione

1249h

124Ah

Tempo di frenatura c.c. per la decelerazione

Rilevamento livello o fronte frenatura c.c. per ingresso [DB]

124Bh Forza frenatura c.c. per avvio

124Ch Tempo di frenatura c.c. per avvio

124Dh

Impostazione frequenza della portante di frenatura c.c.

124Eh (Riservato)

124Fh (Riservato)

A044

A045

A046

A047

-

A051

A052

A053

A054

A055

A056

A057

A058

A059

-

-

1250h Limite superiore frequenza

1251h (Riservato)

A061

-

1252h Limite inferiore frequenza A062

1253h (Riservato)

1254h Frequenza di salto (centro) 1

1255h

Ampiezza frequenza di salto (isteresi)

1

1256h (Riservato)

1257h Frequenza di salto (centro) 2

1258h

Ampiezza frequenza di salto (isteresi)

2

1259h (Riservato)

125Ah Frequenza di salto (centro) 3

125Bh

Ampiezza frequenza di salto (isteresi)

3

125Ch (Riservato)

125Dh

125Eh

Frequenza di conservazione accelerazione

Tempo di conservazione accelerazione

125Fh Abilitazione funzione PID

1260h Guadagno proporzionale PID

1261h Costante di tempo integrale PID

1262h Guadagno PID derivato

1263h Conversione scala PV

1264h Sorgente PV

1265h PID indietro

1266h Limite uscita PID

1267h (Riservato)

1268h (Riservato)

1269h Selezione funzione AVR

126Ah Selezione tensione AVR

126Bh Costante di tempo filtro AVR

126Ch Guadagno di decelerazione AVR

126Dh

Modalità di funzionamento a risparmio energetico

126Eh

Messa a punto del funzionamento a risparmio energetico

Da 126Fh a (Riservato)

1273h

1274h

1275h

1276h

1277h

Tempo di accelerazione (2)

Tempo di decelerazione (2)

1278h

Selezionare il metodo di commutazione tra profili Acc2/Dec2

A068

-

A069

A070

A086

-

A092 (alto)

A092 (basso)

A093 (alto)

A093 (basso)

A094

A071

A072

A073

A074

A075

A076

A077

A078

-

-

A081

A082

A083

A084

A085

-

A063

A064

-

A065

A066

-

A067

R/W

R/W

R/W

R/W

-

Da 0 a 255

Da 0 a 255

Da 0 a 100

R/W Da 0 a 600

Voci di monitoraggio e impostazione

0 (VC), 1 (VP), 2 (V/f libero)

Da 20 a 100

R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione), 2 (frequenza di uscita <

[A052])

R/W Da 0 a 6000

R/W Da 0 a 50

R/W Da 0 a 100

R/W

R/W 0 (comando su fronte), 1 (comando su livello)

R/W Da 0 a 100

R/W Da 0 a 100

R/W Da 20 a 150

-

-

-

-

R/W 0 o da "limite frequenza massima" a "frequenza massima"

- -

R/W 0 o da "limite frequenza massima" a "frequenza massima"

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W Da 0 a 1000

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W Da 0 a 1000

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W Da 0 a 1000

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione), 2 (abilitazione uscita dati invertiti)

R/W Da 0 a 2500

R/W Da 0 a 36000

R/W Da 0 a 10000

R/W Da 1 a 9999

R/W

1 (ingresso tramite O/OI), 2 (comunicazioni esterne),10

(uscita risultato operazione)

R/W 00 (disabilitazione), 01 (abilitazione)

R/W Da 0 a 1000

-

-

-

-

R/W

0 (sempre On), 1 (sempre Off), 2 (Off durante la decelerazione)

R/W Classe 200 V: 0 (200)/1 (215)/2 (220)/3 (230)/4 (240)

R/W Da 0 a 1000

R/W Da 50 a 200

R/W

0 (funzionamento normale), 1 (funzionamento a risparmio energetico)

R/W Da 0 a 1000

-

R/W

R/W

R/W

R/W

R/W

-

-

Da 0 a 360000

Da 0 a 360000

0 (commutazione tramite il terminale 2CH),

1 (commutazione tramite impostazione),

Risoluzione dati

-

1 [%]

1 [%]

1 [%]

-

-

0,01 [Hz]

0,1 [s]

1 [%]

0,01 [s]

-

0,01

0,1 [s]

0,01 [s]

0,01

-

-

0,1 [%]

-

-

-

-

0,001[s]

1[%]

-

0,1 [%]

0,1 [s]

-

1 [%]

0,1 [s]

0,1 [kHz]

-

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

0,1 [s]

0,01 [s]

-

66

N. registro Nome funzione

1279h (Riservato)

127Ah

Punto di commutazione della frequenza da Acc1 ad Acc2

127Bh (Riservato)

127Ch

Punto di commutazione della frequenza da Dec1 a Dec2

127Dh Selezione curva di accelerazione

127Eh Impostazione curva di decelerazione

Da 127Fh a

12A4h

(Riservato)

12A5h Costante della curva di accelerazione

12A6h Costante della curva di decelerazione

Da 12A7h a

12AEh

(Riservato)

12AFh

12B0h

Selezione 1 frequenza operazione-target

Selezione 2 frequenza operazione-target

12B1h Selezione operatore

12B2h (Riservato)

12B3h (Riservato)

12B4h Frequenza da sommare

12B5h Segno della frequenza da sommare

Da 12B6h a

12BCh

(Riservato)

12BDh (Riservato)

12BEh

Frequenza di conservazione decelerazione

12BFh

Tempo di conservazione decelerazione

12C0h (Riservato)

12C1h

Livello di attivazione funzione di sospensione PID

12C2h

Ritardo di attivazione funzione di sospensione PID

Da 12C3h a

12C5h

(Riservato)

12C6h (Riservato)

12C7h

Valore iniziale intervallo attivo ingresso [VR] della frequenza

12C8h (Riservato)

12C9h

Valore finale intervallo attivo ingresso

[VR] della frequenza

12CAh

% iniziale intervallo attivo ingresso

[VR]

12CBh % finale intervallo attivo ingresso [VR]

12CCh

Selezione della frequenza iniziale ingresso [VR]

Da 12CDh a

1300h

Non utilizzato

Codice funzione

-

A095

-

A096

A097

A098

-

A131

A132

-

A141

A142

A143

-

-

A145

A146

-

-

-

A161

-

A162

-

-

A154

A155

-

A156

A157

A163

A164

A165

2 (in avanti e indietro)

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

- -

R/W Da 0 a 40000

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W 0 (lineare), 1 (curva S), 2 (curva U), 3 (curva U inversa)

R/W 0 (lineare), 1 (curva S), 2 (curva U), 3 (curva U inversa)

- -

R/W Da 1 (onda minima) a 10 (onda massima)

R/W Da 1 (onda minima) a 10 (onda massima)

- -

R/W

R/W

R/W

0 (operatore digitale), 1 (potenziometro tastierino), 2

(ingresso tramite O/OI), 4 (comunicazioni esterne)

0 (operatore digitale), 1 (potenziometro tastierino), 2

(ingresso tramite O/OI), 4 (comunicazioni esterne)

0 (addizione: A141 + A142),

1 (sottrazione: A141 - A142),

2 (moltiplicazione: A141 x A142)

-

-

-

-

R/W Da 0 a 40000

R/W

00 (comando frequenza + A145),

01 (comando frequenza - A145),

- -

- -

R/W 0~40000

R/W 0~600

- -

R/W 0~40000

R/W 0~255

- -

- -

R/W 0~40000

- -

R/W 0~40000

Risoluzione dati

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

0,01 [Hz]

-

-

-

0,01 [Hz]

0,1 [s]

-

0,01 [Hz]

0,1 [s]

-

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

R/W 0~100

R/W 0~100

R/W 0 (frequenza iniziale A161) / 1(0 Hz)

1 [%]

1 [%]

-

- Non accessibile -

67

(4) Registri (Gruppo B)

N. registro Nome funzione

Codice funzione

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

1301h

Modalità di riavvio in caso di interruzione alimentazione / blocco per sottotensione

1302h

1303h

1304h

Tempo consentito di interruzione alimentazione per sottotensione

Tempo di attesa prima di tentare il riavvio del motore

Abilitazione allarme per blocco interruzione alimentazione/sottotensione istantanea

1305h

Numero di riavvii su eventi di blocco per interruzione alimentazione/sottotensione

1306h (Riservato)

1307h (Riservato)

1308h Soglia frequenza di riavvio b001 b002 b003 b004 b005

R/W

R/W

R/W

R/W

R/W

0 (blocco), 1 (avvio a 0 Hz), 2 (avvio con frequenza corrispondente), 3 (blocco dopo decelerazione e arresto con frequenza corrispondente)

Da 3 a 250

Da 3 a 1000

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione), 2 (disabilitazione durante arresto e decelerazione fino all'arresto)

0 (16 volte), 1 (illimitati)

1309h

Modalità di riavvio in caso sovratensione/sovracorrente

-

- b007 b008

-

-

-

-

-

R/W Da 0 a 40000

R/W

0 (blocco), 1 (avvio a 0 Hz), 2 (avvio con frequenza corrispondente), 3 (blocco dopo decelerazione e arresto con frequenza corrispondente)

- 130Ah (Riservato)

130Bh

Numero di tentativi in caso di sovratensione/sovracorrente

130Ch

Tempo di attesa prima del nuovo tentativo in caso di sovratensione/sovracorrente

130Dh Livello di funzione termica elettronica

- b010 b011

R/W

R/W

1 ... 3

Da 3 a 1000

130Eh Caratteristica termica elettronica b012 b013

R/W Da 2000 a 10000

R/W

-

0 (caratteristica coppia ridotta), 1 (caratteristica coppia costante), 2 (impostazione libera)

Non accessibile 130Fh (Riservato)

1310h

Impostazione libera, frequenza termica elettronica (1)

1311h

1312h

1313h

1314h

1315h

Impostazione libera, corrente termica elettronica (1)

Impostazione libera, frequenza termica elettronica (2)

Impostazione libera, corrente termica elettronica (2)

Impostazione libera, frequenza termica elettronica (3)

Impostazione libera, corrente termica elettronica (3)

- b015 b016 b017 b018 b019 b020

R/W

R/W

R/W

R/W

R/W

R/W

Da 0 a 400

Da 0 a 10000

Da 0 a 400

Da 0 a 10000

Da 0 a 400

Da 0 a 10000

1316h

Modalità di funzionamento con limitazione di sovraccarico b021 R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione durante l'accelerazione e il funzionamento a velocità costante), 2 (abilitazione durante il funzionamento a velocità costante)

R/W Da 2000 a 20000 1317h Livello di limitazione sovraccarico

1318h

Velocità di decelerazione su limitazione sovraccarico b022 b023 R/W Da 1 a 30000

1319h

Modalità di funzionamento con limitazione sovraccarico (2) b024 R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione durante l'accelerazione e il funzionamento a velocità costante), 2 (abilitazione durante il funzionamento a velocità costante)

R/W Da 2000 a 20000 131Ah Livello di limitazione sovraccarico 2

131Bh

Velocità di decelerazione su limitazione sovraccarico (2)

131Ch

131Dh

131Eh

131Fh

Abilitazione soppressione della sovracorrente

Livello corrente di accoppiamento frequenza attiva

Velocità di decelerazione della frequenza corrispondente attiva

Frequenza iniziale della frequenza corrispondente attiva b025 b026 b027 b028 b029

R/W

R/W

R/W

R/W

Da 1 a 30000

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione)

Da 1000 a 20000

Da 1 a 30000

1320h

1321h

1322h

1324h

1325h

1326h

1327h

1328h

Selezione modo blocco software

(Riservato)

(Riservato)

1323h Tempo avvertenza funzionamento/accensione

Limitazione della direzione di rotazione

Selezione avvio tensione ridotta

Limitazione alla visualizzazione codice funzione

Selezione visualizzazione iniziale b030 R/W

0 (frequenza a ultimo spegnimento), 1 (frequenza massima), 2 (frequenza impostata) b031 R/W

-

-

0 (disabilitazione modifica dati tranne "b031" quando SFT è

On), 1 (disabilitazione modifica dati tranne "b031" e impostazioni della frequenza quando SFT è On), 2

(disabilitazione modifica dati tranne "b031"), 3

(disabilitazione modifica dati tranne "b031" e impostazioni della frequenza), 10 (abilitazione modifiche dati durante il funzionamento)

-

-

-

- b034 (alto) R/W b034 (basso) R/W b035 b036 b037 b038

Da 0 a 65535

R/W

R/W

0 (abilitato per entrambe le direzioni) / 1 (abilitato solo per direzione avanti) / 2 (abilitato solo per direzione indietro)

Da 0 (tempo minimo avvio tensione ridotta) a 250 (tempo massimo avvio tensione ridotta)

R/W

0 (visualizzazione completa), 1 (visualizzazione specifica per la funzione), 3 (visualizzazione di confronto dati), 4

(visualizzazione di base), 5 (visualizzazione monitoraggio)

R/W 000,001-060/201/202

Risoluzione dati

-

0,1 [s]

0,1 [s]

-

-

-

-

0,01 [Hz]

-

-

1 [volta]

0,1 [s]

0,01 [%]

-

-

1 [Hz]

0,01 [%]

1 [Hz]

0,01 [%]

1 [Hz]

0,01 [%]

-

0,01 [%]

0,1 [s]

-

0,01 [%]

0,1 [s]

-

0,01 [%]

0,1 [s]

-

-

-

-

1 [10 h]

-

-

-

-

68

N. registro

Da 1329h a

1333h

1334h

(Riservato)

Nome funzione

Decelerazione controllata su perdita di alimentazione

1335h

Livello di attivazione tensione bus c.c. della decelerazione controllata

1336h Soglia di sovratensione della decelerazione controllata

1337h

Tempo di decelerazione della decelerazione controllata.

1338h

1339h

Caduta della frequenza iniziale della decelerazione controllata

Da 133Ah a

133Eh

(Riservato)

133Fh Livello limite massimo di comparatori a finestra O

1340h Livello limite minimo dei comparatori a finestra O

1341h Ampiezza isteresi dei comparatori a finestra O

Da 1342h a (Riservato)

1348h

1349h Livello funzionamento su disconnessione O

Da 134Ah a

1350h

(Riservato)

1351h

Cancellazione complessiva dati di alimentazione in ingresso

1352h Guadagno visualizzazione wattora

Da 1353h a

1354h

(Riservato)

1355h Frequenza di avvio

1356h Frequenza portante

1357h

Modalità di inizializzazione (parametri o cronologia blocchi)

1358h Codice paese per inizializzazione

1359h Fattore di conversione scalatura della frequenza

135Ah Abilitazione tasto STOP

Codice funzione

- - - b050 b051

R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione), 2, (funzionamento senza interruzione in caso di problema di alimentazione momentaneo (nessun ripristino))

3, (funzionamento senza interruzione in caso di problema di alimentazione momentaneo (necessario ripristino))

R/W Da 0 a 4000 b052 b053 (alto)

R/W Da 0 a 4000

R/W

Da 1 a 30000 b053 (basso) R/W b054 R/W Da 0 a 1000

- b060 b061 b062

- b070

- b078 b079

- b082 b083 b084 b085 b086 b087

R/W

-

R/W

-

R/W

R/W

-

-

Voci di monitoraggio e impostazione

R/W Da 0 a 100 (limite inferiore: b061 + b062 *2) (%)

R/W Da 0 a 100 (limite inferiore: b060 - b062*2) (%)

R/W Da 0 a 10 (limite inferiore: b061 - b062/2) (%)

- -

-

Da 0 a 100 (%) o "no" (ignora)

Cancellazione con impostazione "1"

Da 1 a 1000

-

R/W Da 1 a 999

R/W Da 20 a 150

R/W

0 (disabilitazione), 1 (cancellazione della cronologia blocchi), 2 (inizializzazione dei dati), 3 (cancellazione della cronologia blocchi e inizializzazione dei dati)

R/W 0 (area A), 1 (area B)

R/W Da 1 a 9999

R/W

0: ON (abilitazione),

1: OFF (disabilitazione),

2: Solo reset (disabilitazione solo stop)

Risoluzione dati

-

-

0,1 [V]

0,1 [V]

0,01 [s]

0,01 [Hz]

-

1 [%]

1 [%]

1 [%]

1 [%]

-

-

1

-

0,01 [Hz]

0,1 [kHz]

-

-

0,01

-

135Bh Modalità riavvio dopo FRS b088 -

135Ch Riduzione automatica della frequenza della portante

135Dh (Riservato)

135Eh Selezione modalità di arresto

135Fh (Riservato)

1360h (Riservato)

Dati di destinazione di inizializzazione

1361h

Da 1362h a

1366h

(Riservato)

1367h Impostazione libera della frequenza V/f (1)

1368h Impostazione libera della tensione V/f (1)

1369h Impostazione libera della frequenza V/f (2)

136Ah Impostazione libera della tensione V/f (2)

136Bh Impostazione libera della frequenza V/f (3)

136Ch Impostazione libera della tensione V/f (3)

136Dh Impostazione libera della frequenza V/f (4)

136Eh Impostazione libera della tensione V/f (4)

136Fh Impostazione libera della frequenza V/f (5)

1370h Impostazione libera della tensione V/f (5)

1371h Impostazione libera della frequenza V/f (6)

1372h Impostazione libera della tensione V/f (6)

1373h Impostazione libera della frequenza V/f (7)

1374h Impostazione libera della tensione V/f (7)

- b107 b108 b109 b110 b111 b112 b113 b100 b101 b102 b103 b104 b105 b106 b089

- b091

-

- b094

R/W 0 (avvio con 0 Hz), 1 (avvio con frequenza corrispondente)

R/W

-

R/W

-

-

R/W

0 (disabilitazione)/1 (abilitazione (corrente di uscita controllata))

-

0 (decelerazione fino all'arresto), 1 (arresto marcia inerziale)

-

-

0 (tutti i parametri)

/1 (eccetto terminale e comunicazioni)

- -

R/W Da 0 a "impostazione libera della frequenza V/f (2)"

R/W Da 0 a 3000

R/W Da 0 a "impostazione libera della frequenza V/f (3)"

R/W Da 0 a 3000

R/W Da 0 a "impostazione libera della frequenza V/f (4)"

R/W Da 0 a 3000

R/W Da 0 a "impostazione libera della frequenza V/f (5)"

R/W Da 0 a 3000

R/W Da 0 a "impostazione libera della frequenza V/f (6)"

R/W Da 0 a 3000

R/W Da 0 a "impostazione libera della frequenza V/f (7)"

R/W Da 0 a 3000

R/W Da 0 a 400

R/W Da 0 a 3000

-

-

-

-

-

-

-

1 [Hz]

0,1 [V]

1 [Hz]

0,1 [V]

1 [Hz]

0,1 [V]

1 [Hz]

0,1 [V]

1 [Hz]

0,1 [V]

1 [Hz]

0,1 [V]

1 [Hz]

0,1 [V]

69

N. registro Nome funzione

Da 1375h a

1384h

(Riservato)

1385h

1386h

1387h

Abilita la soppressione della sovratensione di decelerazione

Livello di soppressione sovratensione di decelerazione

Costante di soppressione sovratensione di decelerazione

1388h

1389h

Guadagno proporzionale soppressione sovratensione di decelerazione

Tempo integrale di soppressione sovratensione di decelerazione

Da 138Ah a

1398h

(Riservato)

1399h

13A3h

Visualizzazione operatore esterno connesso

Da 139Ah a

13A2h

(Riservato)

1° parametro del doppio monitor

13A4h

13A7h

2° parametro del doppio monitor

13A5h (Riservato)

13A6h Frequenza impostata nel monitoraggio

Ritorno automatico alla visualizzazione iniziale

13A8h

Azione su perdita di comunicazione con operatore esterno

13A9h Selezione lettura/scrittura dati

Da 13AAh a

13B6h

(Riservato)

13B7h Attivazione inizializzazione

Da 13B8h a

1400h

Non utilizzato

Codice funzione

- b130 b131 b132 b133 b134

- b150

- b160 b161

- b163 b164 b165 b166

- b180

-

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

- -

R/W

R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione), 2 (abilitazione con accelerazione), 3 (quando cost./decel.)

Classe 200 V: Da 330 a 390 (V)

Classe 400 V: Da 660 a 780 (V)

R/W Da 10 a 3000

R/W Da 0 a 500

R/W Da 0 a 1500

- -

R/W Da 001 a 060

- -

R/W Da 001 a 018

R/W

-

R/W

R/W

-

Da 001 a 018

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione)

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione)

R/W

0 (blocco), 1 (blocco dopo decelerazione e arresto del motore), 2 (ignora errori),

3 (arresto del motore dopo la marcia inerziale),

4 (decelerazione e arresto del motore)

R/W

0 (lettura/scrittura OK) / 1 (protetto)

- -

R/W

-

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione)

Non accessibile

Risoluzione dati

-

-

1 [V]

0,01 [s]

0,01

0,1 [s]

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

70

(5) Registri (Gruppo C)

N. registro Nome funzione

1401h Funzione ingresso [1]

1402h Funzione ingresso [2]

1403h Funzione ingresso [3]

1404h Funzione ingresso [4]

Codice funzione

C001

C002

C003

C004

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

R/W

R/W

R/W

R/W

1 (RV: marcia indietro), 2 (CF1: impostazione multivelocità

1), 3 (CF2: impostazione multivelocità 2), 4 (CF3: impostazione multivelocità 3), 6 (JG: marcia a impulsi), 7

(DB: frenatura c.c. esterna), 8 (SET: impostazioni dati 2° motore), 9 (2CH: accelerazione/decelerazione a due fasi),

11 (FRS: arresto marcia inerziale), 12 (EXT: blocco esterno), 13 (USP: protezione avvio senza supervisione),

15 (SFT: blocco software), 18 (RS: reset), 20 (STA: avvio tramite ingresso a 3 fili), 21 (STP: arresto tramite ingresso a 3 fili), 22 (F/R: commutazione avanti/indietro tramite ingresso a 3 fili), 23 (PID: disabilitazione PID), 24 (PIDC: reset PID), 27 (UP: funzione UP a controllo remoto), 28

(DWN: funzione DOWN a controllo remoto), 29 (UDC: cancellazione dati a controllo remoto), 31 (OPE: funzionamento forzato), 32 (SF1: multivelocità bit 1), 33

(SF2: multivelocità bit 2), 34 (SF3: multivelocità bit 3), 39

(OLR: selezione limitazione sovraccarico), 50 (ADD: attivazione somma di frequenza [A145]), 51 (F-TM: funzionamento forzato da terminale), 53 (KHC: cancellazione alimentazione cumulativa), 65 (AHD: conservazione comando analogico), 83 (HLD: conservazione frequenza di uscita), 84 (ROK: autorizzazione del comando RUN), 86 (DISP: limitazione visualizzazione),

255 (no: nessuna assegnazione)

Risoluzione dati

-

-

-

-

1405h Funzione ingresso [5] C005 R/W -

Da 1406h a

140Ah

(Riservato)

140Bh Stato attivo ingresso [1]

140Ch Stato attivo ingresso [2]

140Dh Stato attivo ingresso [3]

140Eh Stato attivo ingresso [4]

140Fh Stato attivo ingresso [5]

Da 1410h a

1414h

(Riservato)

1415h Funzione uscita [11]

Da 1416h a

1419h

(Riservato)

141Ah Funzione relè allarmi

-

141Bh Selezione terminale [FM]

141Ch (Riservato)

141Dh (Riservato)

141Eh

Valore di riferimento del monitoraggio di corrente digitale

141Fh Stato attivo uscita [11]

Da 1420h a

1423h

(Riservato)

1424h Stato attivo relè allarme

1425h (Riservato)

1426h

Modalità di uscita del rilevamento corrente bassa

C027

-

-

C030

C031

-

C036

-

C038

-

C011

C012

C013

C014

C015

-

C021

C026

- Non accessibile

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

- Non accessibile

R/W

-

R/W

0 (RUN: marcia), 1 (FA1: velocità costante raggiunta), 2

(FA2: frequenza impostata superata), 3 (OL: segnale anticipo notifica sovraccarico (1)), 4 (OD: deviazione uscita per controllo PID), 5 (AL: segnale di allarme), 6 (FA3: frequenza impostata raggiunta), 9 (UV: sottotensione), 11

(RNT: tempo funzionamento superato), 12 (ONT: tempo plugin superato), 13 (THM: segnale allarme termico), 21

(ZS: segnale rilevamento 0 Hz), 31 (FBV: confronto retroazione PID), 32 (NDc: scollegamento linea di comunicazione), 33 (LOG1: risultato operazione logica 1),

41 (FR: segnale contatto di avvio), 42 (OHF: avviso surriscaldamento dissipatore), 43 (LOC: segnale di indicazione corrente bassa), 50 (IRDY: inverter pronto), 51

(FWR: rotazione avanti), 52 (RVR: rotazione indietro), 53

(MJA: problema primario),

54 (WCO: comparatore a finestra O), 58 (FREF), 59 (REF),

60 (SETM),

255 (no: nessuna assegnazione)

R/W

-

-

0 (frequenza di uscita), 1 (corrente di uscita), 3 (frequenza uscita digitale), 4 (tensione di uscita), 5 (alimentazione di ingresso), 6 (sovraccarico termico elettronico), 7

(frequenza LAD), 8 (monitoraggio corrente digitale), 10

(temperatura dissipatore)

-

-

R/W Da 2000 a 20000

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

- -

R/W 0 (NO) / 1 (NC)

- -

R/W

0 (uscita durante accelerazione/decelerazione e funzionamento a velocità costante), 1 (uscita solo durante il funzionamento a velocità costante)

-

-

-

-

-

-

0,01 [%]

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

-

71

N. registro Nome funzione

1427h Livello di rilevamento corrente bassa

1428h

Modalità di uscita segnale di sovraccarico

1429h Livello di avvertenza di sovraccarico

142Ah (Riservato)

142Bh

Impostazione arrivo in frequenza per accelerazione

142Ch (Riservato)

142Dh

Impostazione arrivo in frequenza per decelerazione

142Eh Livello di deviazione PID

Da 142Fh a

1437h

(Riservato)

1438h Dati di retroazione PID massimo

1439h Dati di retroazione PID minimo

Da 143Ah a

1440h

(Riservato)

1441h

Livello di avvertenza termica elettronica

1442h (Riservato)

1443h Livello di rilevamento velocità zero

1444h

Livello di avvertenza surriscaldamento del dissipatore di calore

Da 1445h a

144Ah

(Riservato)

144Bh Velocità di comunicazione

144Ch Indirizzo Modbus

144Dh (Riservato)

144Eh Parità (comunicazioni)

144Fh Bit di stop

1450h

Selezione del funzionamento dopo un errore di comunicazione

1451h Limite di timeout di comunicazione

1452h Tempo di attesa comunicazione

Da 1453h a

1454h

(Riservato)

1455h Calibrazione intervallo ingresso [O/OI]

Da 1456h a

145Eh

(Riservato)

145Fh Abilitazione modalità debug

Da 1460h a

1468h

(Riservato)

Codice funzione

C039

C040

C041

-

C042

-

C043

C044

-

C052

C053

-

C061

-

C063

C064

-

C071

C072

-

C074

C075

C076

C077

C078

-

C081

-

C091

-

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

R/W Da 0 a 20000

R/W

00 (uscita durante accelerazione/decelerazione e funzionamento a velocità costante), 01 (uscita solo durante il funzionamento a velocità costante)

R/W Da 0 a 20000

- -

R/W Da 0 a 40000

- -

R/W Da 0 a 40000

R/W Da 0 a 1000

Risoluzione dati

0,01 [%]

-

0,01 [%]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

0,1 [%]

- -

R/W Da 0 a 1000

R/W Da 0 a 1000

-

0,1 [%]

0,1 [%]

- - -

R/W Da 0 a 100

- -

R/W Da 0 a 10000

R/W Da 0 a 110

1 [%]

0,01 [Hz]

1 [°C]

- - -

R/W

04 (4800 bps), 05 (9600 bps), 06 (19,2 kbps), 07

(38,4 kbps)

R/W Da 1 a 247

- -

R/W 00 (nessuna parità), 01 (pari), 02 (dispari)

R/W 1 (1 bit), 2 (2 bit)

R/W

0 (blocco), 1 (blocco dopo decelerazione e arresto del motore), 2 (ignora errori), 3 (arresto del motore dopo marcia inerziale), 4 (decelerazione e arresto del motore)

R/W Da 0 a 9999

R/W Da 0 a 1000

- -

R/W Da 0 a 2000

- -

R 0/1

- -

0,01 [s]

1 [ms]

-

0,1

-

-

-

-

-

-

-

-

-

72

N. registro Nome funzione

1469h Selezione modalità memoria Up/Down

Codice funzione

C101

146Ah Selezione modalità reset

146Bh Modalità riavvio dopo reset

146Ch

Modalità di cancellazione UP/DWN

146Dh Regolazione guadagno FM

Da 146Eh a

1485h

(Riservato)

1486h Tempo ritardo On uscita [11]

1487h Tempo ritardo Off uscita [11]

Da 1488h a

148F

(Riservato)

1490h Tempo ritardo On uscita RY

1491h Tempo ritardo Off uscita RY

1492h Uscita logica 1 operando A

1493h Uscita logica 1 operando B

1494h Operatore 1 uscita logica

Da 1495h a

149Ah

(Riservato)

149Bh Selezione sensibilità pulsante

149Ch Selezione sensibilità scorrimento

Da 149Dh a

14A3h

(Riservato)

14A4h Tempo di risposta ingresso [1]

14A5h Tempo di risposta ingresso [2]

14A6h Tempo di risposta ingresso [3]

14A7h Tempo di risposta ingresso [4]

14A8h Tempo di risposta ingresso [5]

Da 14A9h a

14ACh

(Riservato)

14ADh

Tempo di determinazione velocità multilivello

Da 14A4h a

1500h

Non utilizzato -

-

C140

C141

C142

C143

C144

-

C151

C152

-

C160

C161

C162

C163

C164

-

C102

C103

C104

C105

-

C130

C131

C169

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

R/W

R/W

0 (nessuna memorizzazione dei dati della frequenza), 1

(memorizzazione dei dati della frequenza)

0 (reset del blocco quando RS è On), 1 (reset del blocco quando RS è Off), 2 (abilitazione reset solo su blocco [reset quando RS è On])

R/W 0 (avvio con 0 Hz), 1 (avvio con frequenza corrispondente)

R/W

0 (0 Hz)

/1 (quando viene attivata l'alimentazione)

R/W Da 50 a 200

- -

R/W Da 0 a 1000

R/W Da 0 a 1000

Risoluzione dati

-

-

-

-

1 [%]

-

0,1 [s]

0,1 [s]

-

-

-

-

R/W Da 0 a 1000

R/W Da 0 a 1000

R/W

Come per le impostazioni da C021 a C026 (fatta eccezione per quelle da LOG1 a no)

R/W

Come per le impostazioni da C021 a C026 (fatta eccezione per quelle da LOG1 a no)

R/W 0 (AND), 1 (OR), 2 (XOR)

-

R/W Da 0 a 250 / no (255)

R/W Da 1 a 20

-

R/W Da 0 a 200

R/W Da 0 a 200

R/W Da 0 a 200

R/W Da 0 a 200

R/W Da 0 a 200

- -

-

-

-

-

-

-

-

0,1 [s]

0,1 [s]

-

R/W Da 0 a 200

- Non accessibile -

(6) Registri (Gruppo H)

N. registro Nome funzione

1501h (Riservato)

1502h (Riservato)

1503h Potenza motore, 1° motore

1504h

1507h

Impostazione poli del motore, 1° motore

1505h (Riservato)

1506h (Riservato)

Costante stabilizzazione del motore,

1° motore

Da 1508h a 2102h

Non utilizzato

Codice funzione

-

-

H003

H004

-

-

H006

-

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

-

-

-

-

R/W 00 (0,1 kW)-11 (5,5 kW)

R/W

0 (2 poli), 1 (4 poli), 2 (6 poli),

3 (8 poli)

-

-

-

-

R/W Da 0 a 255

- Non accessibile

Risoluzione dati

-

-

-

1

-

-

73

(7) Registri (2° Gruppo F di impostazioni di controllo)

N. registro Nome funzione

2103h

2104h

Tempo di accelerazione (1),

2° motore

2105h

Tempo di decelerazione (1),

2106h

2° motore

Da 2107h a 2200h

Non utilizzato

Codice funzione

F202 (alto)

R/W

R/W

F202 (basso) R/W

F203 (alto) R/W

F203 (basso) R/W

- -

Voci di monitoraggio e impostazione

Da 0 a 360000

Da 0 a 360000

Non accessibile

Risoluzione dati

0,01 [s]

0,01 [s]

-

(8) Registri (2° Gruppo A, B, C, H di impostazioni di controllo)

N. registro Nome funzione

2201h Sorgente di frequenza 2° motore

2202h Sorgente di frequenza 2° motore

2203h Frequenza base, 2° motore

2204h

2217h

Frequenza massima,

2° motore

Da 2205h a 2215h

(Riservato)

2216h (Riservato)

Impostazione frequenza multivelocità, 2° motore

Da 2218h a 223Ah

(Riservato)

223Bh

223Ch

223Dh

Selezione metodo boost di coppia,

2° motore

Valore boost di coppia manuale, 2° motore

Frequenza boost di coppia manuale, 2° motore

223Eh

Selezione curva caratteristica V/f, 2° motore

223Fh Guadagno V/f, 2° motore

2240h

Impostazione guadagno compensazione della tensione per boost di coppia automatico, 2° motore

2241h

Impostazione guadagno compensazione di slittamento per boost di coppia automatico, 2° motore

Da 2242h a 224Eh

(Riservato)

224Fh (Riservato)

2250h

Limite superiore frequenza,

2° motore

2251h (Riservato)

2252h

Limite inferiore frequenza,

2° motore

Da 2253h a 2268h

(Riservato)

2269h Selezione funzione AVR, 2° motore

226Ah Selezione tensione AVR, 2° motore

Da 226Bh a 226Eh

(Riservato)

Codice funzione

A201

A202

A203

A204

-

-

A220

-

A241

A242

A243

A244

A245

A246

A247

-

-

A261

-

A262

-

A281

A282

-

R/W Voci di monitoraggio e impostazione

R/W

0 (potenziometro tastierino), 1 (gruppo terminali del circuito di controllo), 2 (operatore digitale), 3 (Modbus),

10 (risultato funzionamento)

R/W

1 (gruppo terminali del circuito di controllo), 2 (operatore digitale), 3 (Modbus)

R/W Da 300 a "frequenza massima, 2° motore"

R/W Da 300 a 4000

-

-

R/W

Non accessibile

Non accessibile

0 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima, 2° motore"

-

R/W

Non accessibile

0 (boost di coppia manuale), 1 (boost di coppia automatico)

R/W Da 0 a 200

R/W Da 0 a 500

R/W 0 (VC), 1 (VP), 2 (V/f libero)

R/W Da 20 a 100

R/W Da 0 a 255

R/W Da 0 a 255

-

-

R/W

-

R/W

Non accessibile

Non accessibile

00 o da "2° limite frequenza minima" a "frequenza massima, 2° motore"

Non accessibile

00 o da "frequenza di avvio" a "frequenza massima, limite 2° motore"

- Non accessibile

R/W

0 (sempre On), 1 (sempre Off), 2 (Off durante la decelerazione)

R/W Classe 200 V: 0 (200)/1 (215)/2 (220)/3 (230)/4 (240)

- Non accessibile

Risoluzione dati

-

-

0,1 [Hz]

0,1 [Hz]

-

-

0,01 [Hz]

-

-

0,1 [%]

0,1 [%]

-

1 [%]

1

1

-

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

-

-

74

N. registro Nome funzione

226Fh Tempo di accelerazione (2),

2270h

2° motore

2271h

Tempo di decelerazione (2),

2272h 2° motore

2273h

Selezionare il metodo di commutazione ad Acc2/Dec2, 2° motore

2274h (Riservato)

2275h

Punto di commutazione della frequenza da Acc1 ad Acc2, 2° motore

2276h (Riservato)

2277h

Punto di commutazione della frequenza da Dec1 a Dec2, 2° motore

Da 2278h a 230Bh

(Riservato)

230Ch

230Dh

Livello di funzione termica elettronica,

2° motore

Caratteristica termica elettronica, 2° motore

Da 230Eh a 2315h

(Riservato)

2316h

Modalità di funzionamento con limitazione sovraccarico, 2° motore)

2317h Limitazione sovraccarico, 2° motore

2318h

Velocità di decelerazione su limitazione sovraccarico, 2° motore

Da 2319h a 2428h

Non utilizzato

2429h

Livello di avvertenza sovraccarico 2,

2° motore

Da 242Ah a 2502h

Non utilizzato

2503h Potenza motore, 2° motore

2504h

Impostazione poli del motore, 2° motore

2505h (Riservato)

2506h (Riservato)

2507h

Costante stabilizzazione del motore,

2° motore

2508h~

(Riservato)

Codice funzione

R/W

A292 (alto) R/W

A292 (basso) R/W

A293 (alto) R/W

A293 (basso) R/W

A294

-

A295

-

A296

- b212 b213

- b221 b222 b223

-

C241

-

H203

H204

-

-

H206

-

R/W

-

R/W

-

R/W

-

R/W

R/W

Voci di monitoraggio e impostazione

Da 0 a 360000

Da 0 a 360000

0 (commutazione tramite terminale 2CH), 1

(commutazione tramite impostazione), 2 (commutazione solo quando la rotazione viene invertita)

-

Da 0 a 40000

-

Da 0 a 40000

-

Da 2000 a 10000

- -

R/W

0 (disabilitazione), 1 (abilitazione durante l'accelerazione e il funzionamento a velocità costante), 2 (abilitazione durante il funzionamento a velocità costante)

R/W Da 1000 a 20000

R/W Da 1 a 30000

-

R/W

-

0 (caratteristica coppia ridotta), 1 (caratteristica coppia costante), 2 (impostazione libera)

Non accessibile

Da 0 a 20000

Non accessibile

R/W 00 (0,1 kW) - 11 (5,5 kW)

R/W 0 (2 poli), 1 (4 poli), 2 (6 poli), 3 (8 poli)

-

-

-

-

R/W Da 0 a 255

- Non accessibile

Risoluzione dati

0,01 [s]

0,01 [s]

-

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [Hz]

-

0,01 [%]

-

-

-

0,01[%]

0,1[s]

-

0,01[%]

-

-

-

1

-

-

-

IDONEITÀ ALL'USO

Hitachi Industrial Equipment Systems non è responsabile della conformità a standard, codici o regolamenti che si applicano alla combinazione di prodotti nell'applicazione o nell'uso dei prodotti da parte del cliente.

Adottare tutte le misure necessarie per determinare l'idoneità del prodotto per i sistemi, le macchine e l'attrezzatura con cui verrà usato.

Si raccomanda di conoscere e osservare tutte le proibizioni d'uso applicabili ai prodotti.

NON UTILIZZARE MAI I PRODOTTI PER UN'APPLICAZIONE CHE COMPORTA UN RISCHIO GRAVE PER LA VITA O LA

PROPRIETÀ SENZA GARANTIRE CHE IL SISTEMA NEL SUO COMPLESSO SIA STATO PROGETTATO PER

AFFRONTARE I RISCHI E CHE I PRODOTTI HITACHI INDUSTRIAL EQUIPMENT SYSTEMS SIANO CORRETTAMENTE

CLASSIFICATI E INSTALLATI PER L'USO PREVISTO ENTRO L'ATTREZZATURA O IL SISTEMA NEL SUO COMPLESSO.

Consultare anche il catalogo prodotti.

75

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement