Manuale di istruzioni

Manuale di istruzioni
Manuale di istruzioni
MaxAx
Convertitore a velocità variabile per
servomotori brushless a magneti
permanenti da 1kW a 3kW
Part Number 0436-0004
Issue Number 4
Informazioni sulla sicurezza
È necessario che gli addetti al controllo e all’installazione elettrica
o alla manutenzione di un convertitore e/o delle relative unità
opzionali siano adeguatamente qualificati e competenti e che
abbiano la possibilità di leggere attentamente ed eventualmente
discutere il presente manuale di istruzioni prima di avviare il
lavoro.
La tensione del convertitore e delle unità periferiche opzionali è
tale da provocare forti scosse elettriche e può essere letale. Il
comando di arresto del convertitore (Stop) non annulla la
tensione nei terminali del convertitore e nelle unità opzionali.
Prima di eseguire qualsiasi operazione è quindi necessario
disinserire l’alimentazione di rete.
Seguire attentamente le istruzioni per l’installazione e rivolgersi
al rivenditore per chiarire eventuali quesiti o dubbi. È
responsabilità del proprietario o dell’utente assicurarsi che
l’installazione del convertitore e delle unità periferiche opzionali
e le rispettive modalità di funzionamento e manutenzione
soddisfino le norme contenute nel Health and Safety at Work Act
(normativa sulla salute e la sicurezza sul posto di lavoro) in vigore
nel Regno Unito, l’insieme delle norme applicabili, i regolamenti e
le normali procedure vigenti nel Regno Unito e altrove.
Se il modo di avvio automatico è attivato, per evitare il rischio di
danni al personale che opera vicino al motore o alle
apparecchiature da esso azionate e per evitare danni potenziali
all’apparecchio, agli utenti e agli operatori, è necessario adottare
tutte le necessarie precauzioni durante il funzionamento del
convertitore.
Per garantire la sicurezza del personale non fare affidamento sugli
ingressi Stop e Start del convertitore. Se sussiste il rischio di un
avvio imprevisto del convertitore con conseguente pericolo per
la sicurezza, si consiglia di installare un interruttore di sicurezza
che eviti un azionamento accidentale del motore.
Informazioni generali
Il costruttore declina ogni responsabilità per le conseguenze di
un’inadeguata, inappropriata, scorretta installazione o regolazione dei
parametri di esercizio dell’apparecchio o di un’errata fasatura del
convertitore con il motore.
Si ritiene che al momento della stampa il contenuto del presente
manuale di istruzioni sia corretto. In considerazione del proprio
impegno per lo sviluppo e il miglioramento del prodotto, il costruttore
si riserva il diritto di modificare senza alcun preavviso le sue
caratteristiche tecniche o prestazioni, nonché il contenuto del
presente manuale.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente manuale può
essere riprodotta, trasmessa in qualsiasi forma, sia con mezzi
elettronici che meccanici, mediante fotocopia, registrazione o qualsiasi
sistema di memorizzazione o richiamo di informazioni, senza
l’autorizzazione scritta del costruttore.
Copyright
© March 1998
Control Techniques Drives Ltd
Issue Code
MXNI4
Sommario
1
Descrizione funzionale
1
2
Caratteristiche tecniche
4
3
Connessioni di segnale e di alimentazione 6
4
Installazione
10
5
Installazione elettrica
12
6
Messa in servizio
18
7
Diagnostica
29
8
Ricerca dei guasti
30
9
Applicazioni speciali
31
10
Rifasatura di un resolver
35
11
Identificazione delle fasi del motore
36
12
Simulazione dell’encoder
37
13
Resistenza di frenatura esterna
39
Dichiarazione di conformità
Control Techniques plc,
The Gro, Newtown, Powys, UK, SY16 3BE
Il convertitore di velocità tipo MaxAx nel campo di potenza tra 1kW e 3kW,
nelle versioni 3000 rpm e 6000 rpm sono progettati e prodotti in
conformità con le seguenti normative Europee Armonizzate, sia nazionali
che inernazionali:
EN60249
Materiali base per circuiti stampati
IEC326-1
Circuiti stampati: informazioni generali per il relatore delle specifiche
IEC326-5
Circuiti stampati: specifiche per schede con circuiti stampati
monofaccia, doppia faccia e con fori passanti metallizzati
IEC326-6
Schede circuitali: specifiche per i circuiti stampati multistrato
IEC664-1
Coordinamento per le attrezzature comprese nei sistemi a bassa
tensione: principi, requisiti e prove
EN60529
Gradi di protezione garantiti dai contenitori (codice IP)
UL94
Grado di infiammabilità dei materiali plastici
Questo prodotto è conforme alla Direttiva sulla bassa tensione 73/23/EEC e
alla Direttiva sulla marcatura CE 93/68/EEC.
W. Drury
Direttore
Tecnico
Newtown
Data: 09 Dicembre 1996
Questo convertitore di velocità elettronico è stato
studiato per essere utilizzato insieme a un motore, a
un controllore e a componenti per la protezione
elettrica appropriati, formando con essi un sistema o
un prodotto finale completo. Tale convertitore deve
essere installato esclusivamente da un assemblatore
professionista che conosca in modo approfondito i
requisiti riguardanti la sicurezza e la compatibilità
elettromagnetica (EMC). All'assemblatore spetta la
responsabilità di garantire che il prodotto o il sistema
siano conformi a tutte le normative pertinenti in
vigore nel paese di utilizzo del prodotto o del sistema
stesso. Riferirsi al manuale del prodotto o al data
sheet EMC per ulteriori informazioni sulla normativa
EMC per il quale il prodotto è conforme, e alla Guida
all’Installazione.
1
Descrizione funzionale
I convertitori a IGBT della serie MaxAx sono destinati al controllo
di servomotori brushless.
È richiesta un'unica tensione trifase di alimentazione. Le tensioni
di servizio necessarie alla circuiteria sono infatti ricavate
utilizzando un inverter interno.
Nonostante le ridotte dimensioni meccaniche, il convertitore
comprende l'alimentatore, il dissipatore e la resistenza di
frenatura. I connettori di segnale, di potenza e di servizio sono
accessibili dal frontale, mentre il connettore previsto per
l'alimentazione di back-up della circuiteria di simulazione encoder
è accessibile sul lato superiore del modulo.
La retroazione di velocità avviene tramite un resolver montato
sul motore. Per la personalizzazione del modulo sono previste
due schede removibili. La prima, chiamata "modulo di base”,
permette tutte le regolazioni effettuabili tramite trimmer come:
regolazione dell'offset, del fondo scala di velocità, della
pendenza delle rampe, dell'azione derivativa e dell'azione
proporzionale dell'anello di velocità. Tramite dip switches è
possibile limitare la corrente nominale, adeguare il convertitore
alla velocità nominale ed al numero di poli (2, 4, 6 oppure 8 poli)
del motore utilizzato.
La scheda "full options" permette tutte le regolazioni ammesse
dal "modulo di base" con in più la possibilità di gestire i fine corsa
e la disponibilità di un circuito per la simulazione di un segnale di
encoder incrementale per interfacciare il convertitore ad un
controllo d'asse.
La circuiteria è stata sviluppata tenendo in particolare
considerazione l'isolamento tra le sezioni di elaborazione e la
sezione di potenza.
La rimovibilità delle schede di personalizzazione permette la
sostituzione in macchina di un modulo in tempi brevissimi
evitando di dover tarare il nuovo convertitore. È sufficiente
infatti estrarre la scheda di personalizzazione dal modulo da
sostituire e montare a quadro il nuovo modulo utilizzando la
vecchia scheda di personalizzazione.
MaxAx
1
Per completare l'installazione dei convertitori MaxAx sono
necessari esclusivamente il motore, corredato di relativo risolver,
e il trasformatore di alimentazione trifase fornibile a richiesta. I
MaxAx possono essere connessi direttamente alla linea trifase se
le tensioni rispecchiano le specifiche dei convertitori.
Sopportando una percentuale di declassamento e con un semplice
intervento è possibile alimentare i MaxAx anche con
alimentazione monofase. Descriviamo quindi brevemente le
funzioni principali dei convertitori MaxAx osservando lo schema a
blocchi che segue.
L'alimentazione dello stadio di potenza si ottiene tramite una
rete trifase raddrizzata a doppia semionda. Dalla tensione
continua di bus così ottenuta si derivano, tramite un alimentatore
switching, le tensioni ausiliarie necessarie all'elettronica interna.
Per recuperare l'energia generata dal motore in fase di frenatura è
previsto un circuito col compito di dissipare su di una resistenza
di alta potenza l'energia in eccesso.
L'accensione di un led giallo visibile dal frontale durante i periodi
di conduzione del circuito di frenatura permette l'immediata
valutazione della sollecitazione sopportata dalla resistenza di
frenatura interna. È possibile quindi determinare facilmente
quando è opportuno l'utilizzo di una resistenza esterna di
maggior potenza nel caso di cicli particolarmente gravosi.
Il controllo del motore avviene utilizzando la configurazione
classica dell'anello di corrente interno all'anello di velocità.
La lettura della corrente circolante nel motore viene effettuata
tramite shunt mentre il segnale di retroazione di velocità viene
derivato dal segnale di posizione fornito dal resolver.
Il riferimento di velocità imposto dall'esterno viene confrontato
col segnale di retroazione di velocità. Il segnale errore di velocità
così determinato costituisce l'ingresso del filtro P.I.D. di
regolazione della velocità. La sua uscita rappresenta il riferimento
per lo stadio di controllo della corrente ed è misurabile sul
terminale 2 del connettore di segnale identificato dalla sigla
T.P.R.C.
Questo segnale varia da -10V a +10V ai cui valori estremi
corrisponde la corrente massima del convertitore.
La corrente erogabile con continuità è limitabile con gli switches
SW2 presenti nella scheda di personalizzazione.
2
MaxAx
Il circuito di regolazione della corrente prevede inoltre una
2
funzione di calcolo dell'accumulo di l t che tiene memoria della
corrente erogata nel tempo. Quando il valore di accumulo
raggiunge la soglia predeterminata, si ha la limitazione della
corrente al valore di corrente nominale programmato ed una
segnalazione tramite led e tramite l'uscita logica che fa capo al
terminale 12.
Il segnale di riferimento di corrente, in uscita al circuito di
regolazione di velocità, viene comparato con la misurazione
effettuata sulla corrente circolante nel motore. Il segnale errore,
opportunamente filtrato e limitato giunge all'ingresso del circuito
di generazione del PWM col compito di pilotare attraverso
optoisolatori gli IGBT del ponte di potenza. Questi componenti
sono stati riportati sullo schema a blocchi come interruttori.
Una intera sezione circuitale è dedicata alla diagnostica ed
all'attivazione reversibile delle protezioni in caso di overvoltage,
undervoltage e sovratemperatura e dell'attivazione irreversibile
delle protezioni in caso di rottura resolver, anomalia delle
tensioni di servizio, cortocircuito interno e sui morsetti.
Per ripristinare il convertitore dopo l'intervento di una protezione
irreversibile occorre interrompere l'alimentazione per almeno 10
secondi dopo ovviamente aver rimosso la causa dell'intervento
della protezione.
Per maggiori informazioni vedere il capitolo Diagnostica.
MaxAx
3
2
Caratteristiche tecniche
Ingresso riferimento analogico
±10V (impedenza di ingresso 10 kW)
Deriva temperatura amplificatore di errore
1.3µV/°C (1.8µV/°F)
Range di controllo con riferimento ±10V
14 bit 3000 giri/min. —
300µV sensibilità minima
12 bit 6000 giri/min con modifica hardware — 1mV sensibilità
minima
Linearità
0.15% rispetto al fondo scala
Errore di inversione
0.5% rispetto al fondo scala
Temperatura d’esercizio
–10°C - +50°C (–40°F - +147°F)
Valori nominali corrente in uscita
MaxAx MaxAx MaxAx
100
200
300
Corrente
massima (rms)
8.4
14.0
21.2
Corrente
nominale (rms)
4.2
7.0
10.6
Tensione di alimentazione
220Vrms +20% –15% (in assenza di carico)
Tensione massima tra fasi al motore
Tensione di alimentazione inferiore a 10V
4
MaxAx
Tolleranza di corrente
±10% riferito alla corrente di picco
Resistenza di frenatura interna
33W 150W
Limite di sovratemperatura
95°C (203°F) sul dissipatore di calore
Limite di sottotensione
130 VDC sul bus DC
Limite di sovratensione
416 VDC sul bus DC
Circuito di frenatura
Il circuito di frenatura viene disabilitato automaticamente
quando viene interrotta l’alimentazione trifase e la tensione del
bus DC è diversa da zero.
MaxAx
5
3
Connessioni di segnale e di
alimentazione
Connettore di segnale
Pin no.
Funzione
I/O
1
Tachim.
Out
Note
Segnale tachimetrico in uscita, simulato, derivato dal resolver. –10V - +10V
per fondo scala di 3000 o 6000 GIRI/MIN selezionato mediante SW1/1.
2
TPRC
In/Out
TPRC (test point della corrente richiesta) è un segnale DC in uscita compreso
nell’intervallo da –10V a +10V, proporzionale al valore di corrente richiesto. A
+10V o –10V il convertitore produce la corrente di picco.
Questo pin può essere utilizzato anche come ingresso del segnale di
riferimento di corrente (negativo per la rotazione in senso orario,
positivo per quella in senso antiorario).
3
Comune
4
Abilitaz.
Comune del segnale
In
Segnale di abilitazione del convertitore (impedenza di ingresso 33kW)
10V - 30VDC = convertitore abilitato
0V o circuito aperto = convertitore disabilitato
Se il convertitore viene abilitato quando il segnale di riferimento è diverso
da zero, il motore viene avviato alla velocità richiesta senza seguire le
rampe programmate.
È consigliabile disabilitare il convertitore prima di disinserire
l’alimentazione di rete e di ritardarne l’abilitazione quando si applica
l’alimentazione. Tali precauzioni sono necessarie per assicurare stabilità
di funzionamento del convertitore.
5
+10V
Out
Uscita del riferimento di
tensione
+10 V (max. 10mA)
6
–10V
Out
Uscita del riferimento di
tensione
–10V (max. 10mA)
7
6
Ingresso non
invertente del
riferimento di
velocità
In
Ingresso non invertente per il
segnale di riferimento di
velocità
MaxAx
Pin no.
Funzione
I/O
8
Ingresso
invertente del
riferimento di
velocità
In
9
Stato del
convert.
(convert. OK)
Out
10
Stato del
convert.
(convert. OK)
Out
Note
Ingresso invertente per il
segnale di riferimento di
velocità
I pin 9 e10 sono collegati internamente quando il LED verde è illuminato e
il convertitore è in funzione. Quando viene individuato un guasto interno
il contatto è aperto. La capacità del contatto è di 1A 30Vdc.
11
12
13
14
Comune
I2t
Comune del segnale
Out
Comune
PTC
motore
Uscita open collector normalmente chiuso
(0V). Quando il LED rosso I2t è illuminato
durante la limitazione di corrente, questo
pin diventa un circuito aperto.
Massimi valori nominali in uscita: 100mA,
47V.
Comune del segnale
In
Collegato ad un sensore termico posto sul
motore. Collegare al pin 13 se non viene
utilizzato (default). Se viene applicata la
tensione di –10V il convertitore entra nella
modalità di fasatura del resolver.
(vedere Rifasatura di un resolver)
Connettore del resolver
Il connettore del resolver è dotato di due ingressi e di un’uscita
differenziali. Tutte le linee differenziali devono essere isolate da terra.
Pin no.
Connessione
I/O
Funzione
15
Schermatura
16
Coseno basso
Schermatura cavo resolver
In
Segnale coseno negato
17
Coseno alto
In
Segnale coseno
18
Seno basso
In
Segnale seno negato
19
Seno alto
In
Segnale seno
20
Eccitazione bassa
Out
Segnale eccitazione negativa
21
Eccitazione alta
Out
Segnale eccitazione positiva
MaxAx
7
Connettore di potenza
Pin no.
Connessione
I/O
Funzione
22
E
Collegamento a massa sul telaio del motore
23
Fase motore U
Out
24
Fase motore V
Out
25
Fase motore W
Out
26
–DC
Out
– bus DC
27
+DC
Out
+ bus DC
28
Resistenza di
Connettere direttamente con il pin 27 per
frenatura interna collegare la resistenza di frenatura interna
(connessione di default)
29
Resistenza di
Connettere alla resistenza di frenatura
frenatura esterna esterna
(collegare l’altro lato della resistenza di
frenatura con il pin 27)
30
Fase 1 (R)
In
Fase 1 del secondario del trasformatore di alimentazione
31
Fase 2 (S)
In
Fase 2 del secondario del trasformatore di alimentazione
32
Fase 3 (T)
In
Fase 3 del secondario del trasformatore di alimentazione
33
E
Massa del telaio del convertitore, lato alimentazione
Connettore dell’encoder simulato
Pin no.
8
Descrizione
34
Comune
35
Direzione
+15V = IN SENSO ORARIO
0V = SENSO ANTIORARIO
36
Uscita frequenza 0V / +15V
37
non A
38
A
39
non B
40
B
41
non C
42
C
MaxAx
Nota
L’uscita della frequenza (pin 36) è impostata in
fabbrica su 2048 impulsi/giri.
Per informazioni sulla modifica della risoluzione vedere il capitolo
Applicazioni speciali.
Connettore degli interruttori di fine corsa
Pin no.
Funzione
43
interruttore di fine corsa in senso antiorario
44
comune
45
interruttore di fine corsa in senso orario
46
comune
Durante il funzionamento normale (interruttori di fine corsa
abilitati) i pin 43 e 45 devono essere collegati a +10V (pin 5).
Impostando gli switch SW5 della scheda di personalizzazione si
rende superfluo l’uso di una sorgente di tensione esterna. Per
maggiori informazioni in merito, consultare Configurazione del
convertitore.
Quando un interruttore di fine corsa avvia o arresta il
convertitore viene applicata una rampa veloce e il controllo di
rampa viene ignorato.
MaxAx
9
4
Installazione
Luogo di installazione
Il convertitore deve essere installato in un luogo privo di polvere
eccessiva, vapori corrosivi, gas e liquidi. L’installazione può
essere effettuata
•
•
a pannello
in un contenitore
(il dissipatore può essere installato in modo da fuoriuscire
posteriormente dal pannello di montaggio).
Per entrambi i tipi di montaggio, utilizzare le due squadrette in
dotazione al convertitore. Ciascuna di esse viene fissata al
dissipatore con due viti autofilettanti.
Installare il convertitore in posizione verticale in modo che l’aria
di raffreddamento possa facilmente defluire attraverso le alette
del dissipatore. Per evitare il surriscaldamento, non installare il
convertitore sopra altri convertitori o altri apparecchi che
emettono calore.
Si noti che la potenza complessiva dissipata dal convertitore, dal
trasformatore e dalla resistenza di frenatura è pari a circa 12%
della potenza del motore. Se la temperatura del dissipatore
raggiunge i 95°C (203°F), il convertitore viene disattivato.
10
MaxAx
5 (0.2)
279
(11.0)
274
(10.8)
296.5
(11.7)
65 (2.6) 12.5
222 (8.7)
12
(0.5)
Caratteristiche meccaniche
134
(5.3)
MaxAx
81
(3.2)
222 (8.7)
11
5
Installazione elettrica
Cablaggio
Per ridurre al massimo l’incidenza dei rumori, è necessario tenere i
cavi di segnale lontano da quelli elettrici e posarli in canaline
diverse.
2
La sezione trasversale consigliata per i cavi di segnale è 0.5 mm
(AWG20).
La sezione trasversale consigliata per i cavi elettrici è 2.5 mm2
(AWG14).
Alimentazione di rete
Un solo trasformatore trifase è in grado di alimentare anche più
convertitori. Il secondario deve essere collegato a triangolo
(requisito non indispensabile per il primario). La potenza del
secondario non deve essere inferiore alla somma delle potenze
nominali dei motori collegati (Control Techniques può fornire i
trasformatori per i convertitori MaxAx).
Fusibili
term
30
V1
Primario
term
31
Secondario
V1
term
32
Circuito di alimentazione
12
MaxAx
Potenza del trasformatore
Utilizzare la seguente formula:
per ogni avvolgimento secondario la potenza in VA è:
Ps = (Paz ∗ 1.5) ∗
1.73
(n+2)
dove:
Paz =
(Vm1*Cm1 + Vm2* Cm2 +... + Vmn*Cmn)
Vm = velocità massima del motore in rad/sec =
giri/min./9.55
Cm = coppia nominale del motore in Nm
(n+ 2)
= fattore di correzione da applicare se
1.73 /
vengono utilizzati più convertitori alimentati in parallelo
n = numero di convertitori
La potenza complessiva del trasformatore in VA è:
Pt = Ps1 + Ps2 + ... + Psn
dove:
Ps1 = potenza del secondario 1
Ps2 = potenza del secondario 2
Psn = potenza del secondario n
Dimensioni del cavo
Per il collegamento del convertitore con il motore utilizzare un
2
cavo di 2,5 mm (AWG14).
Se non si conosce la sequenza di fase del motore, vedere
Rifasatura di un resolver.
MaxAx
13
Fusibili
Inserire un fusibile in ciascuna fase del secondario del
trasformatore. La corrente nominale dei fusibili deve essere:
1.5 * corrente nominale del convertitore
Tipici valori dei fusibili:
Modello
Valori
100
6A
200
12 A
300
16 A
U
V
22
23
W
24
25
26
-DC
27
+DC
28
29
30
31
32
33
Telaio
Convertitore alimentato mediante trasformatore
14
MaxAx
U
V
22
23
24
W
25
26
-DC
27
+DC
Rete
30
31
32
33
Telaio
Convertitore collegato direttamente all’alimentazione di rete
Se si collega più di un convertitore allo stesso avvolgimento
secondario è necessario inserire un gruppo di tre fusibili per
ciascun modulo.
Messa a terra
Avvertenza
Per ragioni di sicurezza collegare i pin 22 e 33 alla
barra di terra del quadro.
MaxAx
15
Il bus DC – (pin 26) di ciascun modulo deve essere collegato alla
barra di terra solo se il modulo viene alimentato mediante un
trasformatore di isolamento con avvolgimenti a triangolo.
Per evitare che il convertitore di un sistema multiassiale entri
accidentalmente in protezione è necessario utilizzare un punto
comune di messa a terra per la connessione del comune del
segnale e del comune di alimentazione di tutti i convertitori del
sistema. Si può quindi utilizzare una barra di terra delle
dimensioni adatte posta il più vicino possibile ai moduli.
Tale barra deve essere di rame e avere uno spessore compreso tra
5mm (0.2in) e 6mm (0.25in) e una larghezza di 20mm (0.8in) e
va montata su supporti isolati.
Collegare la messa a terra del telaio di ciascun motore alla barra
di terra mediante un cavo delle dimensioni adatte.
Connessioni del resolver
Per il collegamento del resolver utilizzare un cavo doppio
twistato di 0.22mm (0.085 pollici) dotato di tre schermature e di
una schermatura globale.
I cavi di lunghezza compresa tra 50 e 60 metri non richiedono
accorgimenti particolari (165 - 200 piedi).
Per informazioni sulla fasatura meccanica del resolver fare
riferimento alla documentazione del motore e al capitolo
Rifasatura di un resolver.
MaxAx
15
COS
D
16
C
17
F
A
SIN
18
19
E
20
B
EXC
21
Le lettere rappresentano i terminali del connettore del resolver
del motore DutymAx
Tipiche connessioni del resolver del motore
16
MaxAx
33 31 32
22
9
10
4
I/D
=
15
16
17
18
19
20
21
COUNTER
C.N.C.
27
Logica
MAXAX
R
Tach.
sim
23-24-25
7
8
M
ENCODER
SIM
3
=
22
Barra di massa
isolata
22
2mm lungh. min.50cm max
10 + 20 lungh. min. 50cm max
Armadio P.E
Massa della macchina
10+20
2
mm
MACCHINA
Tipiche connessioni del sistema
MAXAX
Unitá di controllo
+15V
Relé
12V
200ohm
lrms elevato
12
4
Abilita
+10V
5
-10V
12
22K
6
5K
comune
3
5K
8
11
13
14
Ingresso
inv.
7
Stato convertitore
16-17-18-19-20-21
15
9
Stato convertitore
10
15
STOP
CCW LIM
CW LIM
l1 STOP
l2 Abilita
S1 Direzione di moto
l3 Velocitá lenta
l4 Velocitá rapida
R
Tipiche connessioni di controllo
MaxAx
17
6
Messa in servizio
Verifiche preliminari
1.
Verificare che le viti dei morsetti del connettore di segnale
del convertitore siano ben serrate.
2.
Controllare con particolare attenzione i tre cavi provenienti da:
•
•
•
avvolgimento secondario del trasformatore
motore
resolver
3.
Consultare Individuazione delle
fasi del motore per verificare la correttezza della sequenza
delle fasi del motore.
4.
Estrarre la scheda di personalizzazione e accertarsi che la
posizione dei DIP switch sia corretta.
5.
Sostituire la scheda di personalizzazione facendo attenzione
a non modificare le impostazioni dei DIP switch.
6.
Consultare il capitolo seguente Avvio e se necessario il
capitolo Ricerca dei guasti.
Avvio
Nota
Se il convertitore non si comporta nel modo indicato
qui di seguito consultare Ricerca dei guasti.
1.
Scollegare il connettore di segnale.
2.
Se si deve avviare un sistema multiassiale, togliere i fusibili
dell’alimentazione di rete da tutti i moduli ad eccezione di
quello che si vuole controllare.
3.
Applicare l’alimentazione al convertitore. Verificare che
dopo 0.5 secondi si accenda il LED verde del convertitore
collegato.
18
MaxAx
4.
Accertarsi che sussistano le seguenti condizioni:
•
•
•
l’albero del motore è fermo ma può ruotare se sollecitato
dall’esterno
nel motore non circola corrente
il LED verde è sempre acceso
5.
Disinserire l’alimentazione di rete dal convertitore.
6.
Ripetere le operazioni da 1 a 5 per ciascun modulo del
sistema multiassiale.
7.
Verificare che il segnale di uscita del riferimento di velocità
dell’unità di controllo sia su 0V.
8.
Collegare il connettore di segnale al primo modulo.
Avvertenza
Durante l’esecuzione delle operazioni descritte qui di
seguito è necessario scollegare il carico. L’operatore
deve essere in grado di spegnere rapidamente il
sistema in caso di pericolo.
9.
Applicare l’alimentazione di rete al convertitore e accertarsi
che non sia in funzione.
10. Abilitare il convertitore. Verificare che il motore non ruoti o
che ruoti lentamente per effetto degli offset di segnale.
11. Invertire la polarità del segnale di riferimento per verificare
che il motore funzioni in entrambi i sensi di marcia.
12. Se il motore ruota nella direzione contraria a quella prevista,
controllare le connessioni dei cavi del resolver, del motore e
del riferimento.
13. Ripetere le operazioni da 7 a 12 per ciascun convertitore del
sistema multiassiale.
14. Far riferimento al capitolo seguente Taratura.
MaxAx
19
Taratura
Le regolazioni e la taratura vengono effettuate con i DIP switch e
i trimmer multigiri della scheda aggiuntiva.
Nota
I DIP switch sono impostati su OFF quando
l’interruttore è posizionato verso il connettore posto
sul lato frontale della scheda aggiuntiva.
Se il range di regolazione dei trimmer risulta
inadeguato, consultare Componenti di regolazione.
Alla consegna i convertitori MaxAx hanno la taratura di default
impostata in fabbrica. Per modificarla è necessario disporre di:
•
•
generatore di funzione a bassa frequenza con un livello in
uscita fino a ±3.5V
oscilloscopio a memoria a doppia traccia
Procedura
1.
Rimuovere l’ingresso del riferimento di velocità dai pin 7 e 8
del connettore di segnale e collegare il generatore di
funzione. Impostare quest’ultimo nel seguente modo:
Onda quadra
Ampiezza: ±2V circa
Frequenza: 0.2Hz circa
2.
Collegare il canale A dell’oscilloscopio al Pin 1 del connettore
di segnale (segnale tachimetrico simulato).
3.
Collegare il canale B dell’oscilloscopio al Pin 2 del connettore
di segnale (corrente misurata).
4.
Collegare il negativo della sonda dell’oscilloscopio al pin 11
del connettore di segnale.
5.
Collegare l’ingresso di trigger esterno dell’oscilloscopio
all’uscita del generatore di funzione.
6.
Impostare l’oscilloscopio nel seguente modo:
Sensibilità: 1V / div
Tempo di scansione: 20 ms / div
Le forme d’onda potranno avere l’andamento riportato nella
Fig. A (nell’esempio il guadagno dinamico del sistema è
insufficiente).
20
MaxAx
CanaleA
Segnale
tachimetrical
t
CanaleB
Corrente
motore
t
Figure A
Nota
Se il motore aziona un carrello con corsa limitata,
prevenire l'intervento degli interruttori di fine corsa
aumentando la frequenza o riducendo l’ampiezza del
segnale del riferimento di frequenza.
L’ampiezza minima ammessa per il segnale del
riferimento di frequenza è 1V.
7.
Per eliminare l’eventuale overshoot ruotare il trimmer
DERIVATIVE (derivativo) in senso orario. In tal modo viene
aumentato il controllo derivativo (vedere la Fig. B).
Se l'overshoot è minimo è quasi sempre tollerabile.
MaxAx
21
Superamento
Figure B
Nota
Se l’azione derivativa viene impostata su valori troppo
alti, il tempo necessario per raggiungere la velocità
richiesta aumenterà.
8.
22
Per eliminare le oscillazioni ruotare il trimmer PROPORTIONAL
(proporzionale) in senso orario. In tal modo viene
aumentata l’azione proporzionale (vedere la Fig. C).
MaxAx
Figure C
Nota
Un guadagno dinamico impostato su valori troppo
elevati potrebbe provocare un rumore elettrico che,
contribuendo al surriscaldamento del motore,
potrebbe determinare l’intervento delle protezioni di
corrente I•t (vedere Fig. D).
L’ampiezza di rumore accettabile (R) è pari al 15% di P.
MaxAx
23
P
R
Figure D
Nota
Una volta conclusa la taratura può essere necessario
regolare i trimmer PROPORTIONAL e DERIVATIVE
durante le normali condizioni di lavoro.
Se, quando si collega un controllo di posizione, si verificano
problemi di instabilità, ricalcolare i parametri del loop di
posizione.
Regolazione della velocità zero (offset)
Per compensare l’offset del segnale di riferimento di velocità
eseguire la procedura descritta qui di seguito. In questo modo,
quando verrà richiesta la velocità zero, il motore si arresterà.
Nota
Durante l’esecuzione della procedura il controllo di
Posizione deve essere in loop aperto.
24
MaxAx
1.
Prima di collegare il controllore al convertitore regolare
l’offset del segnale di riferimento di velocità.
2.
Collegare il segnale di ingresso di riferimento di velocità ai
pin 7 e 8 del connettore del segnale di ingresso e dare 0V di
riferimento di velocità.
3.
Verificare che nessun interruttore di fine corsa sia attivato.
4.
Abilitare il convertitore e regolare il trimmer ZERO OFFSET
sull’arresto del motore.
5.
Ripristinare le connessioni originali.
Velocità di fondo scala
Quando il trimmer MAX SPEED è impostato completamente in
senso antiorario la velocità massima del motore viene ridotta e
portata al 75%. Se è impostato completamente in senso orario la
velocità massima del motore viene aumentata e portata al 140%.
Impostare lo switch SW1/1 sulla velocità max. richiesta.
ON = 3000 giri/min. (default)
OFF = 6000 giri/min. (solo nei modelli a velocità elevata che
richiedono una predisposizione particolare di ponticelli sulla
scheda base (consultare il fornitore))
Poli del motore
Impostare lo switch SW3 in base al numero di poli del motore.
no. di poli
SW3/1
SW3/2
8
OFF
OFF
6
OFF
ON
4
ON
OFF
2
ON
ON
Default
Interruttori di fine corsa
Impostare lo switch SW1/2 per l’attivazione e la disattivazione
della funzione interruttore di fine corsa.
ON = attivazione
OFF = disattivazione (default)
Se la funzione interruttore di fine corsa è attivata (SW1/2 ON),
impostare SW5 per il senso di rotazione.
MaxAx
25
SW5/1
ON
OFF
La rotazione in senso antiorario è disattivata se viene
applicata 0V al pin dell’interruttore di fine corsa in senso
antiorario.
La rotazione in senso antiorario è disattivata se viene
applicata 0V al pin dell’interruttore di fine corsa in senso
antiorario o se il pin è in circuito aperto (default).
SW5/2
ON
OFF
La rotazione in senso orario è disattivata se viene
applicata 0V al pin dell’interruttore di fine corsa in senso
orario.
La rotazione in senso orario è disattivata se viene
applicata 0V al pin dell’interruttore di fine corsa in senso
orario o se il pin è in circuito aperto (default).
Corrente nominale
Se la corrente nominale del convertitore è superiore alla corrente
nominale del motore, è possibile ridurla agendo sui dip switch
SW2 della scheda di personalizzazione.
Per l’impostazione degli switch da SW2/1 a SW2/4 che
consentono di ridurre la corrente nominale del convertitore, fare
riferimento alla seguente tabella.
Modello
100
[A]
200
[A]
300
[A]
SW2/1
SW2/2
SW2/3
SW2/4
2.16
3.78
5.67
OFF
OFF
OFF
OFF
2.30
4.02
6.02
OFF
OFF
OFF
ON
2.43
4.25
6.38
OFF
OFF
ON
OFF
2.57
4.49
6.73
OFF
OFF
ON
ON
2.70
4.73
7.09
OFF
ON
OFF
OFF
2.84
4.96
7.44
OFF
ON
OFF
ON
2.97
5.20
7.80
OFF
ON
ON
OFF
3.11
5.43
8.15
OFF
ON
ON
ON
3.24
5.67
8.51
ON
OFF
OFF
OFF
3.38
5.91
8.86
ON
OFF
OFF
ON
3.51
6.14
9.21
ON
OFF
ON
OFF
3.65
6.38
9.57
ON
OFF
ON
ON
3.78
6.62
9.92
ON
ON
OFF
OFF
3.92
6.85
10.28
ON
ON
OFF
ON
4.05
7.09
10.63
ON
ON
ON
OFF
4.19
7.32
10.99
ON
ON
ON
ON
26
MaxAx
Risoluzione encoder simulato
Per impostare la risoluzione dell’encoder simulato utilizzare lo
switch SW4.
Risoluzione encoder
SW4/1
SW4/2
1024
OFF
OFF
512
OFF
ON
256
ON
OFF
128
ON
ON
Default
Componenti di regolazione
Dietro ai potenziometri di regolazione della scheda di
personalizzazione si trova uno zoccolo nel quale si possono
inserire tre componenti allo scopo di modificare il campo di
regolazione dei trimmer:
Posizione
componente
Superiore
Tipo di componente
Condensatore C11
Aumenta il controllo derivativo
Centrale
Resistore
(valore di default 82kW)
Adatta il loop di controllo all’inerzia di carico
Inferiore
Condensatore C9
Aumenta il campo di controllo proporzionale
Per ottenere valori di inerzia di carico superiori aumentare il
valore del resistore.
Verifiche finali
Far funzionare il sistema per min. 15 minuti in normali condizioni
di lavoro. Accertarsi che il LED verde sia sempre illuminato e che
il LED rosso I2t non si accenda.
MaxAx
27
R69
R68
R67
R66
Encoder
simulato
SW1/1
ON
ON
SW1/2
Interruttori di
fine corsa
ON
ON
SW4/1
SW4/2
ON
ON
SW3/1
SW3/2
SW1/1
ON
ON
SW1/2
OFFSET
Velocitá max
Azione derivativa
Rampe
Azione proporzionale
SW2/1
SW2/2
SW2/3
SW2/4
Posizione dei componenti nella scheda di personalizzazione
28
MaxAx
7
Diagnostica
I LED posti sul pannello frontale hanno la seguente funzione:
Funzione
DRIVE HEALTHY
LED
verde
se è acceso...
Il convertitore sta funzionando
correttamente (se il LED non è
acceso, significa che è stato
rilevato almeno un guasto).
Resolver break
rosso
Guasto nel circuito del resolver ad es.:
Rottura del resolver
Corto circuito nei cavi di connessione
Connessione errata
Segnale di eccitazione assente
Per resettare, scollegare e ricollegare l’alimentazione di rete.
Heatsink overt.
rosso
Motor overt.
rosso
Temperatura dissipatore
eccessiva.
Non è necessario resettare.
Temperatura motore eccessiva.
Non è necessario resettare.
High Irms
rosso
Limitazione della corrente perché I2t ha superato il valore programmato.
Possibili cause:
Accelerazione elevata e frequente del ciclo di lavoro
Frequente inversione della direzione
Convertitore sottodimensionato
Quando il LED rosso è acceso il convertitore fornisce la corrente nominale
impostata con gli switch SW2.
Poiché la limitazione di corrente non è una protezione, il LED verde resta
acceso.
Se il convertitore è disattivato e il LED rosso è acceso, le condizioni
vengono mantenute fino al successivo comando di abilitazione.
Clamp active
giallo
Il LED si accende quando il
resistore di frenatura è in uso.
Le uscite del connettore di segnale possono essere utilizzate per
il controllo a distanza con le seguenti funzioni:
Funzione
Tipo
Note
Drive healthy
Contatti
Quando il LED verde è acceso, i pin 9 e 10 sono collegati mediante
contatti interni. Quando viene individuato un guasto, i contatti si
aprono. Questi ultimi possono essere utilizzati per azionare a distanza
un interruttore generale.
High Irms
Collettore
A conduzione normale (logica 0).
aperto
Circuito aperto se in limitazione I2t.
MaxAx
29
8
Ricerca dei guasti
LED verde spento
Indica che è stato rilevato almeno un guasto.
Controllare se...
•
•
•
•
la tensione dell’alimentazione di rete è compresa nel
campo ammesso
si è verificato un cortocircuito tra i pin del connettore
il cablaggio dei pin del connettore di USCITA è corretto
la resistenza di frenatura è surriscaldata o bruciata
(inserire una resistenza di frenatura esterna o aumentare
la potenza nominale della resistenza di frenatura esterna
già esistente —vedere Appendice A).
Se il guasto persiste quando il connettore di segnale è scollegato:
•
•
•
•
•
•
se è stata collegata una resistenza di frenatura esterna,
accertarsi che il jumper tra i pin 27 e 28 sia stato tolto
verificare che il valore della resistenza di frenatura
esterna non sia troppo basso.
Se il guasto si verifica solo quando il convertitore è in
funzione verificare che:
i tempi di accelerazione/decelerazione non siano troppo
bassi
il ciclo di lavoro non sia troppo elevato.
Il LED verde si spegne quando il convertitore è abilitato
Controllare se...
•
un conduttore del motore non è a massa. Per farlo,
scollegare il cablaggio del motore dal connettore di
USCITA e abilitare il convertitore. Se il guasto scompare
controllare il cablaggio.
Se l’ingresso del riferimento di velocità è diverso da zero quando
il convertitore è abilitato e il motore non è in funzione:
•
•
•
•
30
verificare che la funzione interruttore di fine corsa sia
attiva e che gli interruttori funzionino
disabilitare la funzione interruttore di fine corsa
mediante lo switch SW1/2
controllare la tensione sui pin 43 e 45
controllare la posizione dei DIP switch SW5/1 e SW5/2
MaxAx
9
Applicazioni speciali
Nota
Può essere necessario aprire e modificare il
convertitore, modificando così le impostazioni di
default.
Attenzione
Le modifiche devono essere effettuate esclusivamente
da personale autorizzato Control Techniques.
Se sono state effettuate modifiche, annotarle sul convertitore
per non confondersi. Il convertitore può infatti subire dei danni
se, invece del convertitore modificato, se ne installa uno
standard.
Resistenza di frenatura esterna
Se la potenza della resistenza di frenatura interna è insufficiente,
collegare una resistenza di frenatura esterna di potenza
superiore.
La resistenza di frenatura interna è collegata ai terminali interni
28 e 29 e ad un jumper cablato esterno tra i pin 27 e 28.
Il bus DC + è presente sul pin 27.
Procedura
1.
Togliere il jumper tra i pin 27 e 28
2.
Collegare una resistenza di frenatura esterna non inferiore a
33W e di potenza dissipativa adeguata tra i pin 27 e 29
MaxAx
31
Applicazioni della modalità Coppia
Il convertitore può essere azionato in modalità Coppia
utilizzando il pin 2 (TPRC) per il segnale di ingresso del
riferimento di corrente. Il pin 2 è un ingresso bidirezionale con
segnale compreso nel campo –10V - +10V. La polarità del segnale
determina il senso di rotazione del motore. La corrente massima
viene fornita quando il segnale di riferimento è +10V o –10V.
Accertarsi che i pin 7 e 8 siano scollegati.
L’impedenza in uscita della sorgente di segnale del riferimento di
corrente deve essere ≤600W
Avvertenza
Se il convertitore sta funzionando in modalità Coppia
e si raggiunge il limite I•t il LED rosso si accende e
l’uscita sul pin 12 diventa 0V. I limiti di corrente non
vengono attivati e devono essere gestiti dal sistema
di controllo.
Risoluzione della frequenza in uscita
L’uscita di frequenza programmata in fabbrica è di 2048
passi/giro. Quando si tolgono e inseriscono i jumper è possibile
modificare la risoluzione del segnale di frequenza.
Poiché i jumper sono a montaggio in superficie e possono essere
rimossi solo con attrezzi speciali, si consiglia di specificarne la
collocazione al momento dell’ordinazione.
Passi/giro
Inserire
Rimuovere
1024
R67
R66
512
R68
R66
256
R69
R66
Alimentatore back-up dell’encoder simulato
Collegando un alimentatore back-up al connettore posto sulla
parte superiore del contenitore, il convertitore sarà in grado di
seguire il segnale incrementale dell’encoder anche quando manca
l'alimentazione di rete.
32
MaxAx
Pannello superiore del convertitore
5
1
0V
-24V
+5V
+24V
0V
Posizione del connettore dell’alimentatore back-up
Caratteristiche dell’alimentatore back-up
+8V
300mA
+24V
250mA
-24V
400mA
Nota
Se il convertitore viene collegato all’alimentatore
back-up quando la tensione di rete non è presente, il
LED verde CONVERTITORE NORMALE si spegne per circa
2 secondi e quindi si riaccende. Il relè di stato segue il
funzionamento del led verde. Quando è attivo il backup il convertitore è disattivato, il led verde è acceso e
i contatti del relè di stato sono chiusi.
Per il montaggio standard su guide è disponibile un apposito
alimentatore che richiede un trasformatore esterno da 30 VA
con una tensione secondaria di 18V sotto carico.
MaxAx
33
Bus monofase
Per poter utilizzare il convertitore su un bus monofase collegare
l’alimentazione ai pin 30 e 31 del connettore di alimentazione.
Calcolare la potenza nominale del trasformatore servendosi della
formula indicata per il trasformatore trifase.
I valori nominali di corrente dei convertitori alimentati dalla rete
monofase sono i seguenti:
MaxAx 100
tensione bus DC ridotta del 15%
MaxAx 200
tensione bus DC ridotta del 15% ma è necessario
connettere un terzo condensatore interno
MaxAx 300
tensione bus DC ridotta del 15% ma è necessario
connettere un quarto condensatore interno
Gli schemi riportati qui di seguito illustrano le variazioni della
tensione del bus DC in rapporto alla corrente richiesta. Si noti che
la velocità massima si riferisce al livello di tensione del bus DC.
Volt del bus DC
350
300
250
200
150
100
50
0
4
2
6 Ampére 8
Tensione del bus DC in rapporto alla corrente in caso di
utilizzo di due condensatori (MaxAx 100 e 200)
Volt del bus DC
350
300
250
200
150
100
50
0
2
4
6
8
10
12
Ampére
Tensione del bus DC in rapporto alla corrente in caso di
utilizzo di tre condensatori (MaxAx 300)
34
MaxAx
10
Rifasatura di un resolver
I motori forniti da Control Techniques sono dotati di resolver
messo in fase meccanicamente con il rotore del motore. Se si
utilizza il motore di un altro costruttore o se è stato tolto il
resolver, è necessario rimetterlo in fase con il motore. In tal caso
eseguire la seguente procedura:
1.
Scollegare il carico dal motore.
2.
Disabilitare il convertitore.
3.
Collegare un jumper tra il pin 6
(–10V) e il pin 14 (motore PTC).
4.
Fornire un segnale di riferimento di velocità al pin 7 (positivo
con riferimento al pin 8).
5.
Impostare SW2 sulla corrente nominale (tutti gli switch su ON).
6.
Abilitare il convertitore.
7.
Il rotore si porta in una posizione di equilibrio e il LED verde
sotto la scheda aggiuntiva si accende.
Se il LED non si accende, svitare lo statore del resolver dal
telaio del motore e ruotarlo lentamente finché il LED verde
non si illumina. Quindi bloccare lo statore del resolver in tale
posizione.
Attenzione!
Durante questa operazione la corrente d'uscita del
convertitore deve essere impostata per quella
nominale del motore tramite gli switch SW2.
MaxAx
35
11
Identificazione delle fasi del
motore
1.
Se non si conosce l’esatta sequenza delle fasi del motore è
possibile identificare le fasi U, V, W mediante un voltmetro e
un generatore di corrente con uscite isolate e capacità
minima di 2A.
2.
Collegare l’uscita ‘positiva’ del generatore di corrente ad una
fase del motore che verrà chiamata fase U.
3.
Collegare l’uscita ‘negativa’ ad un’altra fase. Il motore si
porterà su una nuova posizione.
4.
Spostare l’uscita ‘negativa’ sulla terza fase del motore e
osservare la rotazione dall’albero. Se l’albero ruota in senso
antiorario, chiamare la fase collegata al terminale negativo
W. Se la rotazione avviene in senso orario, chiamare la fase
collegata all’uscita negativa del generatore V.
5.
Collegare il motore e il resolver al convertitore.
6.
Disattivare il convertitore e far ruotare manualmente l’albero
del motore in senso orario. Con il voltmetro controllare il
segnale tachimetrico (decimi di millivolt) sul pin 1. Tale
segnale dovrebbe essere una tensione positiva riferita al
comune di segnale. Se la tensione è negativa sostituire la
coppia di cavi del seno con quella del coseno.
7.
Eseguire la procedura precedentemente descritta in
Rifasatura di un resolver.
36
MaxAx
12
Simulazione dell’encoder
Il segnale di simulazione dell’encoder è un’uscita differenziale e il
dispositivo di uscita è un pilota adattatore di linea RS422.
I segnali sono i seguenti:
Basso
Alto
0V
+5V
La misurazione dei segnali deve essere eseguita nel seguente
modo:
Tra A e A
Tra B e B
Tra C e C
Lo sfasamento tra i canali A e B è di 90°. L’impulso C è in fase con
l’impulso A (vedere la figura).
+5
0
+5
0
+5
0
+5
0
+5
0
+5
0
A
A
B
B
C
C
La capacità massima è di 20 mA. Ciascuna uscita può essere
collegata al massimo a dieci dispositivi di ricezione con cavi di
lunghezza max. di 1200m (4000 piedi). Per evitare l’insorgere di
onde stazionarie, collegare un resistore da 220W in parallelo con
il ricevitore più distante.
MaxAx
37
220 OHM
A
MAXAX
220 OHM
Controllore di
posizionamento
B
220 OHM
C
MaxAx
al motore
- DC
+ DC
Resistenza di frenatura
interna
Alimentatore
trifase
Telaio
38
MaxAx
13
Resistenza di frenatura esterna
La potenza nominale della resistenza di frenatura deve
corrispondere alla potenza media dissipata durante la
decelerazione. Per calcolare la potenza nominale utilizzare la
seguente formula:
P = 0.2 * J t * ω 2 * f
dove:
P = potenza dissipata (in Watt)
2
J t = inerzia totale (in kg m )
ω = velocità angolare max. (in rad/sec)
f = frequenza di ripetizione del ciclo di lavoro
(in numero di cicli al secondo)
MaxAx
39
40
MaxAx
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement