vedi scheda tecnica

ITA

Manuale d’installazione e utilizzo

iDigit

Cronotermostato-umidostato digitale multifunzione per controllo zone e per fancoils

Direttiva BT – Direttiva EMC

ATTENZIONE

Prima di utilizzare iDigit leggere attentamente il presente manuale seguendo accuratamente tutte le indicazioni.

Conservare il presente manuale in modo che sia facilmente recuperabile per la consultazione.

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.03

iDigit

Termostato digitale per ventilconvettori

ITA

Indice:

1.0 Generalità ................................................................ 3

2.0 Caratteristiche tecniche .......................................... 4

3.0 Installazione ........................................................... 4

3.1 Istruzioni montaggio a parete ............................. 5

4.0 Descrizione e utilizzo............................................... 6

4.1 Descrizione ed utilizzo tastiera ........................... 7

4.2 Impostazione modalità ventilazione ................... 7

4.3 Impostazioni stagionali ....................................... 8

4.4 Impostazione funzionamento Economy ............. 8

4.5 Impostazione ora e data ..................................... 8

4.6 Raffigurazione albero navigazione menù............ 9

4.7 Programmazione oraria settimanale ................. 10

5.0 Descrizione messaggi allarme ................................ 11

6.0 Funzioni speciali/opzionali .................................... 12

6.1 Blocco/sblocco tastiera ...................................... 12

6.2 Impostazione umidità ambiente ........................ 12

6.3 Visualizzazione temperatura circuito ................. 12

6.4 Visualizzazione corrente assorbita ..................... 12

7.0 Menù configurazione parametri ............................ 13

7.1 Descrizione parametri 1^ livello ......................... 16

7.2 Descrizione parametri 2^ livello ......................... 19

8.0 Collegamenti elettrici ............................................. 24

8.1 Avvertenze e raccomandazioni .......................... 24

8.2 Schema generale collegamenti elettrici ............. 25

8.3 Schema generale coll. RJ45-CN1-CN2 ................ 26

9.0 Informazioni per l’acquisto ................................... 26

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

iDigit

Termostato digitale per ventilconvettori

ITA

1.0

: FUNZIONI GENERALI DEL PRODOTTO

-Termostato elettronico digitale , ampio display LCD con retroilluminazione ad intensità variabile blu

-Prodotto studiato e progettato per il controllo di fancoil (ventilconvetori) e cassette idroniche

-Programmatore orario settimanale di serie

-Orologio con calendario perenne e batteria integrata di serie

-Possibilità collegamento rete bus RS485 di serie

-Gestione totale del dispositivo mediante utilizzo protocollo comunicazione Modbus

-Funzionamento con impianti 2 tubi – 4 tubi – solo ventilazione – pompe di calore (P04)

-Controllo resistenza elettrica in sostituzione o integrazione (P07)

-Controllo serranda aria ricircolo esterno

-Controllo umidificazione /deumidificazione/solo lettura con sensore umidità interno (optional )

-Commutazione automatica/manuale/centralizzata del cambio stagione EST/INV (P09)

-Funzionamento ventilatore continuo o termostatato

(P05)

-Commutazione automatica/manuale delle velocità del ventilatore

-Rilevazione temperatura aria con sonda interna o sonda aria remota (riconoscimento automatico sonda)

-Funzione antigelo anche a termostato spento

-Segnalazione filtro sporco di serie

-Soglie temperature avvio ventilatore parametrizzabili separatamente in caldo ed in freddo (P18 e P19)

-Soglie temperature cambio stagione parametrizzabili separatamente in caldo ed in freddo (P16 e P17)

-Cambio stagione automatico con riferimento alla temperatura mandata (P08 e P09)

-Cambio stagione automatico con riferimento alla temperatura dell’aria (P09)

-Gestione funzionamento comfort/economy centralizzato

-Gestione valvole ON-OFF, valvole modulanti, valvole flottanti integrate in unico codice prodotto

-Gestione gruppi ventilanti tradizionali a 3 velocità e gruppi brushless a basso consumo energetico

-Ingressi per gestione contatto finestra, contatto economy, contatto ausiliario, allarme bagno e incendio

-Ingressi funzionalità alberghiere quali: allarme bagno

- allarme incendio - ingresso stanza libera/occupata

-Uscite funzionalità alberghiere quali: comando luci cortesia - comando ventilatore bagno con stanza occupata

-Ricevitore per telecomando infrarossi (optional)

-Controllo corrente assorbita dal ventilatore con gestione soglie di guasto ed uscita allarme (P35 e P36)

-Impostazione/restrizione ampiezza scala temperatura regolabile da parametri (P23 e P24)

-Funzione blocco tastiera

-Funzionalità diagnostica per controllo anomalie funzionamento del termostato e dell’impianto

-Silenziosità di regolazione ottenuta con la tecnologia di regolazione a triac

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

2.0 : CARATTERISTICHE TECNICHE

Alimentazione: 230V~ -15% +10% 50Hz SONDA MANDATA:

Potenza assorbita: 2,0 VA Tipo di sensore: NTC 10kΩ @ 25°C ±1%

Temperatura di funzionamento: 0°C .. 40°C

Temperatura di stoccaggio: -10°C .. +50°C

Umidità funz.: 20% .. 80% RH non condensante

Umidità stoccaggio: 20% .. 80% RH (N.C.)

Contenitore: ABS V0 autoestinguente RAL9001

Grado di protezione: IP 20

Dimensioni: 110 x 110 x 40 mm (L x A x P)

Peso: 330 gr circa

SONDE ARIA AMBIENTE:

Campo di regolazione : 5°C..40°C (configurabile)

Sensore utilizzato: NTC 10kΩ @ 25°C ±1%

Precisione sensore aria: ± 1°C

Risoluzione sensore aria: 0,1°C

Campo di visualizzazione : 0°C .. 50°C

Isteresi: regol. 2%..100% banda proporzionale

Cablaggio: max. 15mt cavo schermato 0,5..1,5mm²

3.0 : CORRETTA INSTALLAZIONE

-Posizionare il termostato a circa 1,50 mt dal piano di calpestio.

La base del dispositivo è predisposta con 4 asole per il fissaggio diretto a parete con viti e tasselli ø 4mm

(forniti), oppure per l’installazione su scatole da incasso con fissaggio viti con interasse 60mm o

83,5mm (scatole unificate 3 moduli).

Per ottenere una corretta acquisizione della temperatura ambiente è necessario tenere presenti le seguenti indicazioni:

- Per consentire al termostato una corretta regolazione della temperatura/umidità ambiente, si consiglia di installarlo lontano da fonti di calore, fonti di condizionamento, correnti d’aria, pareti particolarmente fredde/calde o dall’esposizione diretta dei raggi solari.

Se si usa una sonda a distanza dette precauzioni vanno applicate alla sonda remota.

- Nel caso di utilizzo di sonda a distanza evitare di cablare i cavi con quelli di potenza (valvole-attuatoriventilatore) in quanto la precisione dell’acquisizione della temperatura potrebbe essere disturbata da fenomeni di tipo induttivo.

Precisione: ± 1°C

Risoluzione: 0,1°C

Campo visualizzazione: 0°C .. 50°C

Cablaggio: max. 15mt cavo schermato 0,5..1,5mm²

SONDA UMIDITA’:

Tipo di sensore: capacitivo

Campo visualizzazione: 10..99% UR

Precisione: ± 1%

Isteresi: 1 %

PORTATA USCITE:

Ventilatore: 1A @ 230V~ cosφ=1 complessivi

Valvole: 0,3A @ 230V~ cosφ=1 x uscita

Valvole carico induttivo: 10VA x uscita

Utilizzare un cavetto schermato bipolare con calza libera collegata a massa solo dal lato termostato

(morsetto 11) di sezione min. 0,5 max. 1,5 mm² e lunghezza massima 15m.

- Con utilizzo della sonda ambiente interna, il termostato provvede a controllare il valore misurare secondo uno speciale algoritmo, allo scopo di compensare il riscaldamento delle sue parti elettroniche interne. È normale che appena alimentato, il termostato visualizzi una temperatura più bassa dell’effettiva e che tale differenza diminuisca fino ad azzerarsi nell’arco di alcuni minuti.

- Nel caso in cui il termostato debba pilotare sulle uscite dei carichi importanti (la corrente assorbita sia prossima alla massima consentita) è possibile che si verifichi un aumento della temperatura dei circuiti elettronici interni. Tale aumento di temperatura potrebbe influenzare l’acquisizione della temperatura ambiente qualora sia rilevata dalla sonda interna. La condizione non si verifica nel caso in cui si utilizza la sonda ambiente esterna.

- Nel caso in cui l’acquisizione della temperatura ambiente del termostato non sia soddisfacente, è possibile correggere la visualizzazione tramite il parametro P25.

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

3.1 : INSTALLAZIONE E MONTAGGIO DEL PRODOTTO

Fig. 1: Aprire il termostato utilizzando un cacciavite come indicato in figura

Fig. 2: Scegliere l’interasse di fissaggio e forare la

parete (altezza 1,50mt da terra) sulla quale si intende installare il prodotto

Fig. 3: Eseguire i collegamenti elettrici rispettando le prescrizioni indicate in figura

Fig. 4: terminati i collegamenti, fissare la base del termostato utilizzando le viti in dotazione

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Fig 5: verificati nuovamente collegamenti e fissaggio, posizionare il corpo del termostato sulla base avendo cura di allinearlo perpendicolarmente nelle apposite guide, spingere con cura

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

4.0 : DESCRIZIONE ED UTILIZZO

4.1 : DESCRIZIONE ED UTILIZZO TASTIERA

I comandi disponibili per l’utente sono i quattro tasti presenti a lato del display:

Tasto Funzione principale Funzione secondaria

Incremento set temperatura desiderata

Decremento set temperatura desiderata

Navigazione/incremento variabili e parametri

Navigazione/decremento variabili e parametri

Accensione/spegnimento (ON-OFF) Funzione ESC menù

Accesso/navigazione menù Funzione salva impostazione

-Pulsante

(più)

Premendo questo pulsante si accede alla visualizzazione del set di temperature impostato, premendolo nuovamente si incrementa l’impostazione del set con passi di 0.1 °C per ogni pressione, mantenendo premuto il pulsante per 5” si ottiene l’avanzamento veloce dell’impostazione.

Dopo 10” il dispositivo esce automaticamente dall’impostazione del set temperatura, per uscire anticipatamente premere brevemente il tasto on-off.

Questo tasto viene utilizzato anche per la navigazione ,scorrimento, incremento all’interno dei vari menù di programmazione.

-Pulsante

(meno)

Premendo questo pulsante si accede alla visualizzazione del set di temperature impostato, premendolo nuovamente si decrementa l’impostazione del set con passi di 0.1 °C per ogni pressione, mantenendo premuto il pulsante per 5” si ottiene l’avanzamento veloce dell’impostazione.

Dopo 10” il dispositivo esce automaticamente dall’impostazione del set temperatura, per uscire anticipatamente premere brevemente il tasto on-off.

Questo tasto viene utilizzato anche per la navigazione ,scorrimento, decremento all’interno dei vari menù di programmazione.

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

iDigit

Termostato digitale per ventilconvettori

ITA

-Pulsante

(ON/OFF)

Premere per 2 secondi per ottenere l’accensione o lo spegnimento del dispositivo; con termostato spento si visualizza

OFF a display, vengono mantenute attive le visualizzazioni della temperatura ambiente, dell’orologio, di eventuali allarmi e dell’umidità relativa (optional).

Questo tasto viene utilizzato anche per uscire dai vari menù di configurazione.

-Pulsante

(menù)

Premuto brevemente permette di accedere ai sub menù di selezione utente, il display visualizza FAN lampeggiante , se si preme il tasto + o – possiamo scegliere tra i seguenti menù a rotazione:

FAN MODE ECON TIME PAR PROG ALL

4.2 : IMPOSTAZIONE MODALITA’ VENTILAZIONE

Premere il tasto menù, scorrere con il tasto + selezionando

la posizione FAN, confermarla con il tasto menù, premendo successivamente il tasto + potremo scegliere la velocità di funzionamento del ventilatore, manuale con SP

1-SP 2- SP 3 oppure automatica con AUT:

SP 1 SP 2 SP3 AUT

= Velocità minima impostata ( 33% nel caso ventilatore elettronico brushless)

= Velocità media impostata (66 % nel caso ventilatore elettronico brushless)

= Velocità massima impostata (100 % nel caso ventilatore elettronico brushless)

= La velocità di funzionamento del ventilatore verrà scelta automaticamente dal termostato in funzione della differenza tra la temperatura ambiente e la temperatura desiderata.

La massima velocità si raggiunge in funzione del raggiungimento della banda proporzionale impostata (P11)

Confermare la selezione desiderata premendo il tasto menù.

Nel caso sia stata scelta la modalità di funzionamento termostatata (P05=0) il ventilatore si ferma al raggiungimento della temperatura desiderata (set).

Nel caso sia stata scelta la modalità di funzionamento continua (P05=1) il ventilatore continua a funzionare alla velocità impostata se in modalità scelta manuale, alla minima velocità se in modalità selezione automatica.

Se collegata la sonda di mandata impianto, il ventilatore segue la seguente logica:

Impianto 2 tubi: rispetta consenso ventilatore minima (P18) e consenso ventilatore massima (P19)

Impianto 4 tubi: rispetta consenso ventilatore minima (P18) ed ignora consenso ventilatore massima (P19)

Nota: quando il ventilatore osserva i consensi, non si avvia fino al raggiungimento della temperatura impostata nel rispettivo parametro.

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

iDigit

Termostato digitale per ventilconvettori

ITA

4.3 :

IMPOSTAZIONE STAGIONALE

Premere il tasto menù, scorrere con il tasto + e confermare la posizione MODE con il tasto menù, premendo successivamente il tasto + potremo scegliere tra le varie modalità di funzionamento : COOL, HOT, FAN.

= Funzione raffrescamento = Funzione riscaldamento

= Funzione solo ventilazione

Confermare la selezione desiderata premendo il tasto menù.

ATTENZIONE: se è stata selezionata la modalità cambio stagione automatico/centralizzato (P09) non compare il menù di selezione MODE.

4.4 : IMPOSTAZIONE FUNZIONAMENTO ECONOMY-COMFORT

Premere il tasto menù, scorrere le impostazioni con il tasto + , confermare ECON con il tasto menù, premendo successivamente il tasto + potremo scegliere tra due modalità di funzionamento : ECONOMY e COMFORT

= ECONOMY = COMFORT

Confermare la selezione desiderata premendo il tasto menù.

= in modalità COMFORT il termostato lavora in funzione del set di temperatura impostato

= se attiviamo la funzione ECONOMY impostiamo una riduzione dei consumi variando il setpoint di temperatura del valore impostato nel parametro P10 (di fabbrica 2°C), riducendo il setpoint in riscaldamento ed aumentandolo in raffrescamento.

La medesima funzione può essere abilitata chiudendo, anche in modo centralizzato, il contatto del pin 1 del connettore RJ45, la funzione viene disabilitata aprendo il contatto.

4.5 : IMPOSTAZIONE ORA E DATA OROLOGIO

Premere il tasto menù, scorrere le impostazioni con il tasto + e confermare la selezione TIME con il tasto menù:

HRS: lampeggiano le cifre delle ore, con i tasti +/- impostare l’ora corrente, confermare con tasto menù

MIN: lampeggiano le cifre dei minuti, con i tasti +/- impostare i minuti correnti, confermare con tasto menù

DAY: lampeggiano le cifre dei giorni, con i tasti +/- impostare il giorno corrente, confermare con tasto menù

MON: lampeggiano le cifre dei mesi, con i tasti +/- impostare il mese corrente, confermare con tasto menù

YEA: lampeggiano le cifre dell’anno, con i tasti +/- impostare l’anno corrente, confermare con tasto menù

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

iDigit

Termostato digitale per ventilconvettori

ITA

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

4.7 :

PROGRAMMAZIONE SETTIMANALE

Premere il tasto menù, scorrere le impostazioni con il tasto + e confermare la selezione PROG con il tasto menù:

Scegliere il giorno della settimana da programmare scorrendolo con il tasto +:

SUN = Domenica

MON= Lunedì

TUE= Martedì

WED= Mercoledì

THU= Giovedì

FRI= Venerdì

SAT= Sabato

Selezionare il giorno della settimana da programmare confermandolo con il tasto menù, si accede alla programmazione delle fasce F1 ed F2:

Premere il tasto menù ed impostare l’ora di attivazione fascia F1

Premere il tasto menù ed impostare i minuti di attivazione fascia F1

Premere il tasto menù ed impostare la temperatura di lavoro della fascia F1

Premere il tasto menù ed impostare l’ora di attivazione fascia F2

Premere il tasto menù ed impostare i minuti di attivazione fascia F2

Premere il tasto menù ed impostare la temperatura di lavoro della fascia F2

Selezionare con il tasto + un successivo giorno da programmare oppure uscire premendo il tasto ESC.

Tabella 1: Esempio di programmazione giornaliera : 09:00 con F1 setpoint a 20°C -- 20:00 con F2 setpoint 15°C

00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

F2 = 15°C F1 = 20°C F2 = 15°C

Temperatura Setpoint F2 Temperatura Setpoint F1

Temperatura F2

Tabella 2: esempio di programmazione settimanale

SUN 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

MON 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

TUE 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

WED 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

THU

00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

FRI 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

SAT 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

Tabella 3 : esempio programma orario settimanale impostato in tabella 2

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

iDigit

Giorno

Termostato digitale per ventilconvettori

ITA

SUN

MON

TUE

WED

THU

FRI

Orario F1

08:00

14:00

14:00

14:00

14:00

14:00

08:00

Setpoint F1

20°

20°

20°

15°

20°

20°

20°

Orario F2

23:00

23:00

23:00

23:00

23:00

20:00

14:00

Setpoint F2

15°

15°

15°

15°

15°

15°

15°

SAT

L’accensione dell’icona a display, avverte che il termostato sta eseguendo una programmazione oraria.

5.0 : DESCRIZIONE MESSAGGI ALLARME

È possibile consultare questo menù solamente quando è presente almeno uno stato di allarme, l’accensione dell’icona display avvisa che sono presenti uno o più messaggi di allarme.

Premere il tasto menù, scorrere con il tasto + e confermare la posizione ALL con il tasto menù, si visualizza la sigla della’allarme, verificare scorrendo con il tasto + la presenza di più allarmi registrati.

In assenza di allarmi non avremo quindi il menù ALL.

Tabella 4: allarmi

Messaggio al display Descrizione allarme Reset allarme

ALL FIL : superamento ore lavoro filtro (P22)

ALL Air: guasto sensore aria interno

Visualizzare l’allarme e premere il tasto menù per 3”

Automatico all’eliminazione della condizione di guasto

ALL Prb: nessun sensore aria interno o esterno collegato

Cur max: superamento soglia massima corrente ventilatore (P36)

Cur min: non raggiungimento soglia minima corrente ventilatore (P35)

Automatico all’eliminazione della condizione di guasto

Visualizzare l’allarme e premere il tasto menù

Visualizzare l’allarme e premere il tasto menù

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

6.0 FUNZIONI SPECIALI/OPZIONALI

6.1 : Blocco tastiera

E’ possibile bloccare l’utilizzo dei tasti del termostato premendo successivamente prima il tasto ON-OFF e poi subito il tasto + mantenendoli premuti contemporaneamente per un tempo di

3”.

Per sbloccare l’utilizzo dei tasti ripetere la stessa operazione utilizzata per il blocco.

6.2 : Impostazione umidità (optional)

Esclusivamente nei modelli che ne prevedono l’utilizzo è possibile usufruire della funzione umidostato, questi dispositivi sono muniti di un sensore di umidità interno.

Permette di regolare l’umidità ambiente sia in umidificazione che deumidificazione.

La funzione va abilitata utilizzando i parametri

P12 e P15.

SET POINT UMIDITA’: per impostare il set point umidità premere contemporaneamente il tasto

ON-OFF ed il tasto MENU’, si visualizza a display il set point RH corrente, premendo i tasti + e – si può variare il set RH.

Il dispositivo esce automaticamente dalla visualizzazione del set point umidità dopo 30”, per anticipare premere brevemente il tasto ON-

OFF.

6.3 : Visualizzazione temperatura mandata impianto

Se nello schema di collegamento del termostato è stato previsto l’utilizzo della sonda di misura temperatura di mandata SM, sarà possibile visualizzare a display detta temperatura in tempo reale.

Con display in posizione home (schermata di lavoro), mantenere premuto per 5” il tasto

MENU’, nel campo small del display visualizzeremo “TH2O”, nel campo large del display visualizzeremo la temperatura acqua.

Trascorsi 5” il sistema esce automaticamente dalla visualizzazione.

6.4 : Visualizzazione corrente

assorbita dal ventilatore (optional)

Esclusivamente nei modelli che ne prevedono l’utilizzo è possibile usufruire della funzione amperometro, questi dispositivi sono muniti di un sensore di corrente interno posizionato sul comune dell’alimentazione del ventilatore.

Permette di controllare il corretto assorbimento del ventilatore con possibilità di gestire allarmi collegati al minimo/massimo assorbimento programmato nei parametri P35 e P36.

Per visualizzare la corrente assorbita premere velocemente 5 volte il tasto ON-OFF dalla schermata home (schermata di lavoro) del termostato, per uscire dalla visualizzazione spegnere e riaccendere il termostato con il tasto

ON-OFF.

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

7.0 : Menù configurazione parametri

Il menù di configurazione parametri è diviso in due livelli, un primo livello protetto da accesso e variazione accidentale ed un secondo livello protetto da password.

Per accedere al menù parametri di primo livello premere il tasto menù, scorrere con il tasto + e confermare la posizione PAr premendo il tasto menù per 5”, si visualizza il parametro P01, con il tasti +/- si possono scorrere dal parametro P01 al parametro P10.

Selezionare il parametro che si desidera modificare e confermare la selezione con il tasto menù, il parametro lampeggia, variare il parametro con i tasti +/- e confermare/salvare la modifica con il tasto menù, premere il tasto ESC

(ON-OFF) per 2 volte consecutive per tornare nella schermata home del display.

L’accesso al menù parametri di secondo livello è riservato esclusivamente al servizio tecnico autorizzato, necessita infatti dell’utilizzo di una password.

Premere il tasto menù, scorrere con il tasto + e confermare la selezione PAr mantenendo premuto il tasto menù per

5”, si visualizza il parametro P01, premere il tasto – (meno), si visualizza a display P2LE, confermare la selezione con tasto menù ed inserire la password utilizzando i tasti +/-, impostata la password confermarla con il tasto menù, si accede alla lista parametri P11…..P52.

Scorrere i parametri con i tasti +/-, selezionare il parametro che si desidera modificare e confermare la selezione con il tasto menù, il parametro a questo punto lampeggia, variare il parametro con i tasti +/- e confermare/salvare la modifica con il tasto menù, premere il tasto ESC (ON-OFF) per 2 volte consecutive per tornare nella schermata home del display.

Tabella 5: Elenco rapido parametri 1° livello

Parametro

P01

PtaB

P03

P04

P05

P06

P07

P08

P09

P10

P2LE

Funzione

PROGRAMMA ORARIO

RICETTA PARAMETRI PREDEF.

ZONA NEUTRA

TIPO DI IMPIANTO

VENTILATORE

TIPOLOGIA USCITE

RESISTENZA ELETTRICA

SONDA ACQUA

ESTATE / INVERNO

DELTA SETPOINT ECONOMY

ACCESSO AI PARAMETRI DI

SECONDO LIVELLO

Impostazione default

0 = disabilitato

0

4°C

0 = 2 tubi

1 = continuo

0 = ON-OFF

0 = assente

0 = senza sonda

1 = manuale

2°C

0

Impostazioni possibili

0 = disabilitato

1 = 2 fasce giornaliere 2 livelli temperatura

2 = 2 fasce giornaliere in modalità ON-OFF

0….10

0….10°C

0 = 2 tubi

1= 4 tubi

2 = solo ventilazione

0= termostatato

1= continuo

0 = valvole ON-OFF

1 = EV cera con algoritmo termico

2 = flottanti 2 tubi

0 = assente

1= sostituzione

2 = integrazione

3 = EH integrazione con SM<P16

0 = senza sonda

1 = cambio EST/INV

2 = consenso ventilatore

3 = cambio EST/INV + consenso ventilatore

0 = centralizzata/sonda acqua SM

1 = manuale da tastiera

2 = in base temperatura ambiente

3 = temp. ambiente + NTC acqua

1….10°C

Password CAT

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 6: Elenco rapido parametri 2° livello

Parametro

P11

Funzione

BANDA PROPORZIONALE

Impostazione default

2°C

P12

P13

P14

P15

P16

P17

P18

P19

P20

P21

P22

P23

P24

MOD. REGOLAZIONE RH

BANDA PROPOR. RH

TEMPO REG. INTEGRALE RESET

FUNZIONE USCITA AUSILIARIA

CONSENSO INVERNO

CONSENSO ESTATE

CONSENSO FAN INVERNO

CONSENSO FAN ESTATE

ANTIGELO °C

CORSA ATT. FLOTTANTE

FILTRO SPORCO

LIMITE INFERIORE SET

LIMITE SUPERIORE SET

0 = solo visualizzazione

5%

6 (x 10”)

0 = resistenza elettrica

35.0°C

15.0°C

35.0°C

15.0°C

4.0°C

150”

6 (x 300h)

10.0°C

30.0°C

Impostazioni possibili

1.0….5.0°C

0 = solo visualizzazione

1 = umidificazione

2 = deumidificazione

3 = COOL + RH

5….20%

0-200 (x 10”)

0 = resistenza elettrica

1 = umidificatore/deumidificatore

2 = attivazione serranda

3 = comando luci

20.0….50.0°C

5.0….25.0°C

20.0….50.0°C

5.0….25.0°C

0.0….10.0°C

0….400”

0….20 (x 300h)

10.0….30.0°C

10.0….30.0°C

P25

P26

P27

P28

P29

P30

P31

P32

OFFSET SONDA AMBIENTE

OFFSET SONDA UMIDITA

RITARDO START VENTILATORE IN

RISCALDAMENTO

RITARDO START VENTILATORE CON

RESISTENZA ELETTRICA

RITARDO STOP VENTILATORE CON

RESISTENZA ELETTRICA

CONTATTO FINESTRA

0.0°C

0%

0”

60”

-5.0….+5.0°C

-20%....+20%

0….250”

10….600”

CONTATTO ECONOMY

CONTATTO AUSILIARIO

120”

0 = contatto chiuso

0 = contatto aperto

1 = contatto chiuso

10….600”

0 = contatto chiuso = finestra aperta

1 = contatto aperto = finestra aperta

0 = contatto aperto = stanza occupata

1 = contatto chiuso = finestra occupata

0 = contatto aperto = ingresso attivo

1 = contatto chiuso = ingresso attivo

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 6: elenco rapido parametri 2° livello

Parametro

P33

P34

P35

P36

P37

P38

P39

P40

P41

P42

P43

P44

P45

P46

P47

P48

P49

P50

P51

P52

P53

P54

Funzione

INGRESSO DIGITALE AUSILIARIO

CONFIGURAZIONE INGRESSI

SOGLIA MINIMA CORRENTE

SOGLIA MASSIMA CORRENTE

TIPOLOGIA SENSORE

SETPOINT ARIA IMPOSTATO

Impostazione default

0 = termostato TM ventilatore

0 = configurazione 0

0 = controllo disabilitato

Impostazioni possibili

0 = termostato TM ventilatore

1 = allarme bagno

2 = allarme fumi

0 = configurazione 0

1 = configurazione 1

2 = configurazione 2

3 = configurazione 3

0….50 (mA x 10)

0 = controllo disabilitato

0 = NTC 10K

20.0°C

0 = °C

0 = spento

0….200 (mA x 10)

0 = NTC 10K

1 = NTC 20K

10….30°C

0 = °C

1 = °F

0….5

SCALA DI MISURA °C/°F

LUMINOSITA' MINIMA IN STANDBY

BACKLIGHT BOX

LUMINOSITA' MINIMA IN STANDBY

BACKLIGHT LCD

INDIRIZZO DI RETE MODBUS

0= spento

1

0….5

0….255 (0 = broadcast)

ISTERESI VALVOLE ON-OFF (%)

TEMPO APERTURA VALVOLA IN HP

MODE

CICLO PERIODICO APERTURA

VALVOLA IN HP MODE

SETPOINT INVERNALE CON RICETTA 3

(HOTEL MODE)

SETPOINT ESTIVO CON RICETTA 3

(HOTEL MODE)

5%

5’

60’

18.0°C

27.0°C

2….100%

1….100’

1….999’

5.0°C….30°C

5.0°C….30°C

SETPOINT UMIDITA (RH) 50% 0….100%

LIMITE MINIMO VALVOLE

MODULANTI

LIMITE MASSIMO VALVOLE

MODULANTI

LIMITE MINIMO MODULANTE

VENTILATORE

LIMITE MASSIMO MODULANTE

VENTILATORE

CONSENSI VENTILATORE SET

VELOCITA’ MANUALE

COSTANTE REGOLAZIONE SENSORE

CORRENTE

0%

100%

0%

100%

1

1,00

0.…50%

50%....100%

0.…50%

50%....100%

0 = consensi disattivi

1 = consensi attivi

0,5….1,30

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

7.1 DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO PARAMETRI 1^ LIVELLO

Tabella 7: descrizione parametri 1° livello

Parametro Funzione

P01

PtaB

P03

PROGRAMMA ORARIO

RICETTA PARAMETRI PREDEF.

ZONA NEUTRA

Descrizione funzionamento

0 : disabilitato, nessuna programmazione attiva

1 : sono programmabili due livelli di temperatura, COMFORT ed

ECONOMY legati a due fasce orarie giornaliere.

2 : sono programmabili un accensione ed un spegnimento del termostato legati a due fasce orarie giornaliere, in ON il termostato lavora con le impostazioni programmate, in OFF il termostato si spegne mantenendo attiva la funzione antigelo.

0….10 : Il funzionamento standard descritto nel presente manuale

è legato alla ricetta numero 0, sono possibili definizioni dei default parametri e logiche di regolazione/funzionamento su specifica del cliente, queste personalizzazioni vengono legate ad un numero di ricetta selezionabile da questo parametro, non selezionare ricette diverse dalla numero 0 se non si conoscono le specifiche della diversa ricetta, il termostato potrebbe funzionare in modo indesiderato.

Questo parametro definisce la temperatura di cambio stagione

ESTATE/INVERNO automatico all’aria (P09).

Esempio: con zona neutra di 4°C e SET point di 20°C avremo il passaggio alla funzione riscaldamento quando al temperatura scende sotto ai 18°C ed il passaggio alla funzione raffrescamento quando la temperatura sale sopra a 22°, una volta eseguito il cambio di stagione il termostato regola la temperatura al valore di

SET impostato 20°C con differenziale 0.1°C.

P05

P04

TIPO DI IMPIANTO

VENTILATORE

0 : regolazione per impianto a 2 tubi, si attivano le uscite valvole

VH e DMH sia in riscaldamento che in condizionamento

1: regolazione per impianto a 4 tubi, si attivano le uscite valvole

VH e DMH per riscaldamento e le uscite valvole VC e DMC per raffrescamento.

2 : regolazioni per impianti senza controllo valvole, si attiva solamente il ventilatore.

0= termostatato, il ventilatore si ferma al raggiungimento del SET temperatura

1= continuo, il ventilatore funziona sempre anche a SET temperatura raggiunto, se il ventilatore è in AUTO a set raggiunto rimane attiva la prima velocità

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 7: descrizione parametri 1° livello

Parametro

P06

Funzione

TIPOLOGIA USCITE

Descrizione funzionamento

0 : valvole ON-OFF, le valvole collegate alle uscite VH e VC vengono alimentate a 0Vac oppure 230Vac quando richiesto dalla logica del termostato

1 : EV cera con algoritmo termico, permette di utilizzare una o due valvole ad espansione di cera per modulare la portata dell’impianto a 2 o 4 tubi.

2 : flottante 2 tubi, permette il collegamento di una valvola VF flottante 230Vac a tre punti unicamente in impianti a 2 tubi.

La regolazione della valvola si sviluppa all’interno della banda proporzionale impostata, con elaborazione della posizione serranda VF in tempo reale.

Sincronismo: ad ogni alimentazione del termostato viene eseguita una manovra di sincronismo della valvola flottante (chiude per tempo manovra VF + 30%), ripetuto ad ogni raggiungimento del set e ogni 3ore.

Quando la valvola arriva al 100% della banda proporzionale (tutto aperto) lavora con 5” ON e 5” OFF per avere la certezza della posizione di apertura.

0 : nessuna regolazione all’uscita R resistenza elettrica

1: sostituzione, l’uscita R resistenza elettrica si attiva al posto della valvola VH

2 : integrazione, la resistenza elettrica R si attiva nel caso in cui la temperatura dell’aria ambiente si scosti dal SET con una valore di temperatura maggiore della banda proporzionale impostata (P11).

Per evitare continue manovre dell’eventuale relè di potenza, abbiamo un tempo minimo tra ON-OFF-ON della resistenza di

120”.

P07

RESISTENZA ELETTRICA

3 : EH integrazione, la resistenza elettrica si attiva se la sonda di mandata SM rileva una temperatura inferiore al valore impostato al parametro P16, se la temperatura SM è superiore al valore P16 si attiva la valvola VH.

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 7: descrizione parametri 1° livello

Parametro

P08

P09

P10

P2LE

Funzione

SONDA ACQUA

ESTATE / INVERNO

DELTA SETPOINT ECONOMY

ACCESSO AI PARAMETRI DI

SECONDO LIVELLO

Descrizione funzionamento

0 : sonda mandata impianto SM non collegata

1 : cambio EST/INV, la sonda mandata è utilizzata per gestire il cambio stagione, se la temperatura misurata dalla sonda è maggiore del valore impostato al parametro P16 il termostato funziona in stagione INVERNO, se la temperatura misurata dalla sonda SM è inferiore al valore impostato al parametro P17 il termostato funziona in ESTATE.

2 : consenso ventilatore, la sonda di mandata SM è utilizzata per gestire la partenza del ventilatore impostato in AUTO, per avere la stessa regolazione anche con ventilatore in manuale impostare parametro P53=1.

Se la temperatura SM è maggiore del valore impostato nel parametro P18 il ventilatore si attiva in funzione riscaldamento, se la temperatura misurata dalla sonda SM è minore del valore impostato nel parametro P19 il ventilatore si attiva in funzione raffrescamento.

3 = cambio EST/INV + consenso ventilatore, la sonda mandata è utilizzata per entrambe le funzioni descritte alle precedenti impostazioni 1 e 2.

0 : centralizzata/sonda acqua mandata SM, la scelta della stagione di lavoro viene effettuata in funzione della temperatura di mandata impianto, acqua superiore al valore del parametro P16 funzione riscaldamento, acqua inferiore al valore del parametro

P17 funzione raffrescamento.

1 : manuale da tastiera, la scelta della stagione di funzionamento viene eseguita dall’utente navigando all’interno del menù MODE.

2 : in base temperatura ambiente, la scelta della stagione di funzionamento viene eseguita automaticamente dal termostato che calcola la differenza tra la temperatura ambiente ed il SET impostato.

3 : temperatura ambiente + NTC acqua, la scelta della stagione di funzionamento viene eseguita automaticamente dal termostato che calcola la differenza tra la temperatura ambiente ed il SET impostato.

Il consenso al funzionamento del ventilatore è vincolato al raggiungimento delle soglie di minima e di massima temperatura programmate nei parametri P18 e P19.

Con questa impostazione il parametro P08 viene ignorato.

Definisce la traslazione del SET point nel caso di attivazione ingresso contatto EC funzione Economy, il valore espresso in gradi viene sottratto al SET point impostato nel caso di riscaldamento ed aggiunto al SET point impostato nel caso raffrescamento.

Password per accedere ai parametri di secondo livello riservata al servizio assistenza tecnica

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO PARAMETRI 2^ LIVELLO

Tabella 8: descrizione parametri 2° livello

Parametro Funzione Descrizione funzionamento

La banda proporzionale si riferisce sempre al SET POINT temperatura impostato, definisce il differenziale di temperatura all’interno del quale si sviluppano le curve di modulazione del ventilatore e delle valvole modulanti, definisce il limite di temperatura oltre il quale la resistenza elettrica R entra in integrazione alla valvola VH e DMH.

P11

BANDA PROPORZIONALE

P12

P13

MOD. REGOLAZIONE RH

0 : solo visualizzazione, si visualizza il valore dell’umidità ambiente.

1 : umidificazione, l’uscita R si attiva con uscita 230Vac quando l’umidità misurata dal sensore interno è INFERIORE al set point umidità definito nel P48

2 = deumidificazione, , l’uscita R si attiva con uscita 230Vac quando l’umidità misurata dal sensore interno è SUPERIORE al set point umidità definito nel P48

3 = COOL + RH, in raffrescamento il termostato da prima lavora per raggiungere set point di temperatura, successivamente mantiene la valvola freddo ed il ventilatore attivi sino al raggiungimento dell’umidità impostata al set point umidità (deumidifica).

La banda proporzionale si riferisce sempre al SET POINT umidità impostato, definisce il differenziale all’interno del quale si sviluppa la curva di regolazione dell’uscita modulante.

BANDA PROPOR. RH

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 8: descrizione parametri 2° livello

Parametro

P14

P15

P16

P17

P18

P19

P20

Funzione Descrizione funzionamento

Definisce il tempo della funzione integrale delle uscite modulanti.

Esempio: se il sistema di regolazione modulante rimane in stallo per un tempo maggiore a questo parametro, si procede incrementando

TEMPO REG. INTEGRALE RESET di 1% il valore dell’uscita modulante; trascorso nuovamente il tempo integrale, se il sistema non recupera temperatura nella direzione del set si incrementa di un altro 1%, si continua integrando il valore di regolazione sino a quando la temperatura non raggiunga il set point impostato.

0 : resistenza elettrica, l’uscita R si attiva con segnale 0/230Vac abbinata alla regolazione di una resistenza elettrica (interfacciata da relè di potenza)

1 : umidificatore/deumidificatore, l’uscita R si attiva con segnale

0/230Vac abbinata ad un umidificatore oppure ad un deumidificatore

-UMIDIFICAZIONE: umidità maggiore set = uscita OFF, umidità minore set – bp = uscita ON

-DEUMIDIFICAZIONE: umidità maggiore set + bp = uscita ON,

FUNZIONE USCITA AUSILIARIA umidità minore set = uscita OFF

2 : attivazione serranda, l’uscita R si attiva con segnale 0/230Vac abbinata ad una serranda per il ricircolo d’aria.

CONSENSO INVERNO

CONSENSO ESTATE

CONSENSO FAN INVERNO

CONSENSO FAN ESTATE

ANTIGELO °C

L’uscita serranda si attiva a set temperatura raggiunto e si disattiva quando il termostato è in richiesta caldo/freddo.

Tempo antipendolamento tra ON-OFF-ON dell’uscita: 60”

3 = comando luci, l’uscita R si attiva con segnale 0/230Vac per l’azionamento delle luci di cortesia nel settore alberghiero o diversi.

Termostato in comfort/occupato: luci accese

Termostato in economy/libero: luci spente

Temperatura misurata dalla sonda mandata SM, il parametro stabilisce la temperatura di consenso al termostato per funzionamento in riscaldamento (INVERNO)

Temperatura misurata dalla sonda mandata SM, il parametro stabilisce la temperatura di consenso al termostato per funzionamento in raffrescamento (ESTATE)

Temperatura misurata dalla sonda mandata SM, il parametro stabilisce la temperatura di consenso al ventilatore in riscaldamento (INVERNO)

Temperatura misurata dalla sonda mandata SM, il parametro stabilisce la temperatura di consenso al ventilatore in raffrescamento (ESTATE)

Definisce il set point antigelo impianto con termostato in OFF.

Quando la sonda temperatura ambiente interna, o se presente la sonda esterna SA, scendono sotto alla temperatura antigelo attivano le uscite VH e DMH

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 8: descrizione parametri 2° livello

Parametro Funzione

P21

P22

CORSA ATT. FLOTTANTE

FILTRO SPORCO

Descrizione funzionamento

Definisce la corsa completa di un eventuale valvola flottante a 3 punti VF collegata al termostato, rilevare questo dato dalla scheda tecnica del costruttore della valvola

Definisce la soglia d’intervento della segnalazione filtro sporco, il numero impostato va moltiplicato per 300h

( parametro valore 6 X 300h = soglia filtro 1800h)

P23

LIMITE INFERIORE SET Definisce il limite MINIMO di temperatura di set point impostabile

P24

LIMITE SUPERIORE SET Definisce il limite MASSIMO di temperatura di set point impostabile

P25

P26

P27

P28

P29

P30

P31

P32

OFFSET SONDA AMBIENTE Permette di calibrare la lettura della sonda ambiente

OFFSET SONDA UMIDITA Permette di calibrare la lettura della sonda umidità

Definisce il ritardo di accensione del ventilatore in funzione

RITARDO START VENTILATORE riscaldamento, le uscite VH e DMH si attivano subito alla richiesta di

IN RISCALDAMENTO riscaldamento mentre il ventilatore può essere ritardato per riscaldare lo scambiatore evitando l’uscita dell’aria fredda.

Definisce il ritardo di accensione del ventilatore in funzione della

RITARDO START VENTILATORE presenza di una resistenza elettrica nell’impianto

L’uscita R si attiva subito alla richiesta di riscaldamento mentre il

CON RESISTENZA ELETTRICA ventilatore può essere ritardato per consentire alla resistenza di riscaldarsi evitando l’uscita dell’aria fredda.

RITARDO STOP VENTILATORE

CON RESISTENZA ELETTRICA

Definisce il ritardo di spegnimento del ventilatore in funzione della presenza di una resistenza elettrica nell’impianto.

L’uscita R si spegne al raggiungimento del set mentre il ventilatore può essere ritardato per consentire alla resistenza di raffreddarsi evitando surriscaldamenti ed il danneggiamento delle parti plastiche.

CONTATTO FINESTRA

CONTATTO ECONOMY

CONTATTO AUSILIARIO

Definisce la tipologia del contatto FINESTRA collegato al termostato. Possono essere di due tipi: N.C. normalmente chiuso oppure N.O. normalmente aperto, entrambi devono in ogni caso contatti puliti con le seguenti caratteristiche : 24Vdc – 100mA

Definisce la tipologia del contatto ECONOMY collegato al termostato. Possono essere di due tipi: N.C. normalmente chiuso oppure N.O. normalmente aperto, entrambi devono in ogni caso contatti puliti con le seguenti caratteristiche : 24Vdc – 100mA

Definisce la tipologia del contatto AUSILIARIO collegato al termostato. Possono essere di due tipi: N.C. normalmente chiuso oppure N.O. normalmente aperto, entrambi devono in ogni caso contatti puliti con le seguenti caratteristiche : 24Vdc – 100mA

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 8: descrizione parametri 2° livello

Parametro Funzione Descrizione funzionamento

0 : termostato TM ventilatore, configurazione per l’utilizzo dell’ingresso ausiliario per il collegamento di un termostato di minima bimetallico (clixon).

Questo ingresso viene monitorato se P08= 2 o 3

1 : allarme bagno, configurazione per l’utilizzo dell’ingresso ausiliario per il collegamento di un pulsante di chiamata

P33

INGRESSO DIGITALE AUSILIARIO emergenza, l’allarme viene visualizzato solo nel sistema di supervisione del collegamento Modbus (applicazione alberghiera/uffici)

P34

P35

P36

P37

P38

P39

2 : allarme fumi, configurazione per l’utilizzo dell’ingresso ausiliario per il collegamento di un contatto allarme incendio, l’allarme viene visualizzato solo nel sistema di supervisione del collegamento

Modbus (applicazione alberghiera/uffici)

0 : configurazione 0 , vedi note pag.

1 : configurazione 1, vedi note pag.

CONFIGURAZIONE INGRESSI

SOGLIA MINIMA CORRENTE

2 : configurazione 2, vedi note pag.

3 : configurazione 3, non disponibile

Definisce la soglia MINIMA di assorbimento corrente del ventilatore alimentato dalle uscite triac 230Vac, nel caso la corrente assorbita sia inferiore al valore del parametro, avremo la chiusura del relè ausiliario allarmi CN2-AUX-OUT, l’accensione dell’icona a display, l’indicazione dell’allarme “CURR MIN” nel menù di visualizzazione allarmi a dispaly e la segnalazione evento nel collegamento Mobbus.

L’allarme si resetta automaticamente quando le condizioni di assorbimento corrente rientrano nella soglia parametro.

Definisce la soglia MASSIMA di assorbimento corrente del ventilatore alimentato dalle uscite triac 230Vac, nel caso la corrente assorbita superi il valore del parametro, avremo la

SOGLIA MASSIMA CORRENTE chiusura del relè ausiliario allarmi CN2-AUX-OUT, l’accensione dell’icona a display, l’indicazione dell’allarme “CURR MAX” nel menù di visualizzazione allarmi e la segnalazione dell’allarme nel collegamento Mobbus.

L’allarme si resetta automaticamente quando le condizioni di assorbimento corrente rientrano nella soglia parametro.

TIPOLOGIA SENSORE

SETPOINT ARIA IMPOSTATO

SCALA DI MISURA °C/°F

0 : NTC 10K, definisce l’utilizzo di sensori con resistenza nominale

10KΩ a 25°C

1 : NTC 20K, definisce l’utilizzo di sensori con resistenza nominale

20KΩ a 25°C

Definisce il set point di temperatura impostato per default alla prima accensione del termostato.

0 : °C, definisce la visualizzazione delle temperature e dei set point in scala Celsius

1 : °F, definisce la visualizzazione delle temperature e dei set point in scala Fahrenheit

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 8: descrizione parametri 2° livello

Parametro

P40

P41

Funzione

LUMINOSITA' MINIMA IN

STANDBY BACKLIGHT BOX

LUMINOSITA' MINIMA IN

STANDBY BACKLIGHT LCD

Descrizione funzionamento

Definisce la luminosità della retroilluminazione a parete quando non stiamo consultando il termostato (optionals)

Definisce la luminosità della retroilluminazione del dispaly quando non stiamo consultando il termostato

P42

INDIRIZZO DI RETE MODBUS Definisce l’indirizzo di corrispondenza rete Modbus del termostato

P43

Definisce il differenziale di funzionamento delle uscite valvole VC e

VH in percentuale alla banda proporzionale.

ISTERESI VALVOLE ON-OFF (%)

P44

P45

P46

P47

P48

P49

TEMPO APERTURA VALVOLA

(HP MODE) RICETTA 01

Parametro legato esclusivamente alla ricetta Ptab. 01 HP mode per pompe di calore.

Stabilisce il tempo di apertura delle valvole VC VH.

Se la temperatura rilevata dalla sonda SM non raggiunge i consensi richiesti dai parametri P16-P17-P18-P19 entro il valore determinato da questo parametro le valvole chiudono e si mettono in attesa per il tempo stabilito dal parametro P45.

CICLO PERIODICO APERTURA

VALVOLA (HP MODE) pompe di calore.

RICETTA 01

Parametro legato esclusivamente alla ricetta Ptab. 01 HP mode per

Vedi descrizione parametro P44

SETPOINT INVERNALE CON

RICETTA 03 (HOTEL MODE)

Parametro legato esclusivamente alla ricetta Ptab. 03 Hotel mode controllo presenza per mezzo di un lettore si smart card.

Definisce il valore di set point riscaldamento con stanza vuota

(smart card non inserita)

Parametro legato esclusivamente alla ricetta Ptab. 03 Hotel mode

SETPOINT ESTIVO CON

RICETTA 03 (HOTEL MODE) per il controllo presenza per mezzo di un lettore si smart card.

Definisce il valore di set point raffrescamento con stanza vuota

(smart card non inserita)

SETPOINT UMIDITA (RH)

Definisce il set point d’umidità impostato per default nei dispositivi che prevedono l’utilizzo del sensore d’umidità.

LIMITE MINIMO VALVOLE

MODULANTI

Definisce la MINIMA tensione applicata dalla curva di regolazione dell’uscita valvole modulanti DMC e DMH

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

Tabella 8: descrizione parametri 2° livello

Parametro

P50

P51

P52

P53

P54

Funzione Descrizione funzionamento

LIMITE MASSIMO VALVOLE

MODULANTI

Definisce la MASSIMA tensione applicata dalla curva di regolazione dell’uscita valvole modulanti DMC e DMH

LIMITE MINIMO MODULANTE Definisce la MINIMA tensione applicata dalla curva di regolazione

VENTILATORE uscita modulante per ventilatori brushless

LIMITE MASSIMO MODULANTE Definisce la MASSIMA tensione applicata dalla curva di regolazione

VENTILATORE uscita modulante per ventilatori brushless

CONSENSI VENTILATORE SET

VELOCITA’ MANUALE

REGOLAZIONE SENSORE

CORRENTE

0 : consensi non attivi, il ventilatore in modalità manuale, non osserva i consensi di temperatura minima e massima.

1 : consensi attivi, il ventilatore in modalità manuale, rispetta i consensi di temperatura minima e massima.

Costante correttiva della corrente misurata dal sensore di corrente.

Il valore misurato vien moltiplicato per detta costante visualizzandone e ed utilizzandone il prodotto.

8.0 : COLLEGAMENTI ELETTRICI DEL TERMOSTATO

8.1:

AVVERTENZE E RACCOMANDAZIONI

-Il collegamento alla rete elettrica va eseguito utilizzando un interruttore onnipolare conforme alle norme vigenti e con distanza di apertura dei contatti di almeno 3 mm in ciascun polo.

- L’installazione ed il collegamento elettrico del dispositivo devono essere eseguiti da personale qualificato ed in conformità alle vigenti leggi e normative.

- Prima di effettuare qualsiasi collegamento accertarsi che la rete sia scollegata.

- Attenzione: assicurarsi che la sonda di mandata (SM) sia installata in modo tale da rivelare correttamente la temperatura dell’acqua anche nel caso in cui il flusso fosse interrotto dalla valvola.

- Non è possibile collegare la stessa sonda remota ai morsetti di diversi termostati.

- La rete BUS, l’uscita allarme ausiliario, le sonde remote, il contatto bimetallico, il contatto finestra, il contatto economy, e tutti i contatti collegati agli ingressi del termostato, devono essere isolati verso l’impianto di terra e verso la tensione di rete. Non rispettare questo punto o il precedente, può portare a danneggiamenti irreversibili del prodotto.

- Le sonde remote, il contatto bimetallico, il contatto finestra, il contatto economy e tutti gli altri ingressi ausiliari devono essere in doppio isolamento (o isolamento rinforzato) nel caso siano accessibili a una persona.

- Cablare in canaline separate isolando i cavi di segnale (sonde remote, BUS, contatti in ingresso in generale) dai cavi di potenza (valvole,ventilatori, relè ed altri attuatori).

- CABLAGGIO POTENZA : cablando il termostato verso il fancoil o altre unità esterne, utilizzare conduttori con sezione minima 0.5mm² - massima 1.5mm² , lunghezza massima 20mt con isolamento adatto alla tensione di 250Vac.

-CABLAGGIO SEGNALI: cablando il termostato verso sonde remote, contatto economy, contatto finestra, contatto ausiliario utilizzare conduttori schermati con sezione minima 0.5mm² - massima 1.5mm², lunghezza massima 20m, isolamento 250Vac.

-CABLAGGIO RETE BUS RS485: nel cablaggio della rete BUS utilizzare conduttori schermati-twisted/pair con sezione minima 0.5mm² - massima 1.5mm²; lunghezza massima della dorsale di rete 500mt; collegare la calza del cavo a GND del termostato. Se necessita una lunghezza maggiore inserire un ripetitore di segnale (hub o repeater x BUS 485) .

Collegare massimo 32 termostati alla rete, se necessita un netwoork maggiore inserire uno switch oppure un bridge di rete BUS 485 creando delle sottoreti con multipli di 32 dispositivi ognuna.

-Si raccomanda l’utilizzo dei puntalini di cablaggio (vedi fig.3 pag.5) per una connessione più sicura ed efficace.

- Durante la verifica con un multimetro (tester) delle uscite delle valvole, resistenza e del ventilatore, eseguita a vuoto (morsetti senza carichi collegati), non si potrà vedere correttamente la commutazione a causa dei filtri

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

applicati alle uscite a TRIAC. E’ necessario collegare un carico all’uscita (Es: valvola/ventilatore/lampadina) per poter visualizzare correttamente lo stato della commutazione.

8.2 : Schema generale collegamenti elettrici morsettiera 12 poli:

Leggenda:

IMPORTANTE: rispettare linea e neutro (L e N) nell’effettuare i collegamenti elettrici.

LC = logica di controllo a microprocessore

TK1-TK2-TK3= triac comando fan max. 1A 230Vac

TK4-TK5-TK6 = triac comando EV + res max. 0.1A 230Vac

VF = valvola flottante

VC = valvola freddo

VH = valvola caldo

R = uscita ausiliaria/ resistenza

M = ventilatore 230Vac

SA = sonda aria esterno

SM = sonda mandata acqua

TM = termostato minimo

DM = uscita modulante 0/10V ventilatore brushless

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Termostato digitale per iDigit ventilconvettori

ITA

8.3 : Collegamenti elettrici al connettore RJ45:

Leggenda:

CW = contatto finestra

EC = contatto economy

E/I= contatto ESTATE/INVERNO centralizzato

DMC = uscita modulante 0/10V valvola freddo

DMH = uscita modulante 0/10V valvola caldo

CN1 = ingresso contatto ausiliario (P32)

CN2 = uscita ausiliaria allarmi

CN1-AUX-IN : Vedere parametri P32 e P33

9.0 : Informazioni per l’ordine

Tabella 9: Versioni/Configurazioni hardware disponibili

MODULI HARDWARE

CN2-AUX-OUT: Vedere parametri P35 e P36

VERSIONI

STANDARD*

Display LCD senza luce

Display LCD luce BLU

Timer settimanale

Rete BUS

32 unità

Rete BUS

255 unità

Sensore umidità

Sensore corrente

Sensore IR telecomando iDigit iDigit 1 iDigit 2

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

√ iDigit 3 -- √ √ √ -- √ √

*Le versioni standard sono configurazioni hardware individuate dal costruttore, sono possibili configurazioni personalizzate associando i moduli hardware sopra riportati secondo proprie necessità.

--

--

--

--

Manuale installazione ed utilizzo iDigit versione provvisoria REV.04

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement