Scarica Documentazione CE cancello e portoni

Scarica Documentazione CE cancello e portoni
MANUALE
D’INSTALLAZIONE
USO E
MANUTENZIONE
CHIUSURE TECNICHE
AVVERTENZA
Prima di utilizzare la chiusura leggere con attenzione il presente
manuale.
Karpenta
1
INDICE GENERALE
1. PREMESSA
pag.
2. MARCATURA
pag.
3. NORME DI SICUREZZA GENERALI
pag.
4. ASSEMBLAGGIO E INSTALLAZIONE
pag.
5. USO
pag.
6. MANUTENZIONE E RIPARAZIONE
pag.
7. SMALTIMENTO
pag.
8. MODIFICHE/ TRASFORMAZIONI
pag.
ALLEGATO 1 – REGISTRO DI MANUTENZIONE
pag.
ALLEGATO 2 – FASCICOLO TECNICO DI MODIFICA/ TRASFORMAZIONE
pag.
ALLEGATO 3 – DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’
pag.
Karpenta
2
1.
PREMESSA
Il presente manuale riguarda i cancelli scorrevoli e a battente (ad anta singola e doppia) e portoni industriali
prodotti da Karpenta s.n.c.
Leggere attentamente le istruzioni e le avvertenze contenute nel presente manuale in quanto forniscono
importanti indicazioni riguardanti la posa in opera, la sicurezza in uso e la manutenzione di cancelli e portoni.
I cancelli / portoni oggetto del presente manuale sono da utilizzarsi in accordo con le istruzioni del presente
manuale ed entro i limiti definiti dallo stesso.
Si declina ogni responsabilità per eventuali danni a cose o persone causati da usi impropri del cancello /
portone.
Il presente manuale costituisce parte integrante del prodotto e deve essere conservato in modo adeguato
permettendo, allo stesso momento, un’agevole consultazione da parte dell’utilizzatore.
In caso di smarrimento del presente manuale contattare tempestivamente il produttore.
2.
MARCATURA
La “dichiarazione di conformità
” verrà recapitata insieme alla fattura. Verificare sempre la
corrispondenza tra il numero identificativo riportato nella “dichiarazione di conformità
” (allegato 3) e il
corrispettivo numero riportato sulla targhetta (marcatura
) fissata al cancello / portone.
FAC-SIMILE
3.
NORME DI SICUREZZA GENERALI
Unitamente alle istruzioni di impiego, osservare anche le norme per la sicurezza e la prevenzione degli
infortuni, specificamente quelle riportate in questo manuale e più in generale quelle vigenti in materia.
•
•
•
•
•
•
•
Leggere attentamente il presente manuale;
osservare e rispettare le prescrizioni indicate dagli appositi adesivi apposti sul cancello / portone;
prima di utilizzare il cancello / portone è opportuno conoscere i dispositivi e gli elementi di comando;
rispettare le indicazioni sugli interventi di manutenzione e relative frequenze (vedi capitolo
“manutenzione e riparazione del presente manuale”);
durante le operazioni di manutenzione il cancello non deve essere utilizzato;
sostituire parti o componenti del cancello / portone solo con ricambi originali forniti dal costruttore (si
declina ogni responsabilità per danni a persone o cose derivante dall’inosservanza di tale
prescrizione);
la manutenzione (ordinaria programmata) deve essere effettuata da un tecnico specializzato e
competente, secondo le indicazioni fornite nel seguente manuale e con frequenza almeno annuale;
Karpenta
3
•
•
4.
evitare accuratamente il contatto dei prodotti zincati con sostanze chimiche aggressive, quali ad es.
soluzioni di acqua e cemento, pena un veloce processo di ossidazione e successiva formazione di
ruggine;
tenere gli elementi di imballo lontano dalla portata dei bambini.
ASSEMBLAGGIO E INSTALLAZIONE
Nel caso in cui il prodotto (cancello) non venga installato da operatori della Ditta costruttrice, l’ installazione
deve essere eseguita da personale professionale e competente; se necessario, deve essere fornita
evidenza:
•
•
dell’adeguata istruzione degli installatori,
in caso di supporto da parte di installatori parzialmente istruiti, deve essere sempre garantita la
supervisione di personale esperto e competente.
È vietata l’installazione da parte di installatori non professionisti.
Il presente manuale di installazione, uso e manutenzione costituisce parte integrante del prodotto.
Gli imballi utilizzati (cartoni, cavalletti, assi di legno, bancali, plastica avvolgente, …) sono raccolti e, ove
possibile, riutilizzati per successive operazioni di imballo.
Lo smaltimento dell’imballo deve essere eseguito secondo le vigenti norme in materia.
Prima di dare avvio alle operazioni di sollevamento e spostamento del cancello, assicurarsi, ai fini della
sicurezza dell’installazione, che nessuna persona non addetta all’attività operativa (in particolar modo
bambini) sia nelle immediate vicinanze della zona di lavoro; è consigliabile inoltre che per motivi si sicurezza
tale area sia transennata. È assolutamente da evitare l’abbandono anche temporaneo del cancello / portone
senza accertarsi che sia in condizioni di sicurezza.
Gli utensili a mano, portatili, elettrici, pneumatici o oleoidraulici e tutte le altre attrezzature di lavoro impiegate
devono essere conformi alla normativa vigente e in buono stato di manutenzione. Gli installatori devono fare
uso degli opportuni dispositivi di protezione individuale.
Operazioni preliminari a qualsiasi intervento di installazione sono i seguenti:
•
•
•
•
accertarsi che il cancello / portone non abbia subito danni nelle fasi di trasporto;
verificare che le dimensioni del cancello / portone siano compatibili con il suo futuro alloggiamento;
accertarsi che la colonna abbia le necessarie caratteristiche di resistenza tali da sopportare le
sollecitazioni del cancello / portone (in caso di dubbio, interpellare un tecnico competente per le
opportune valutazioni e se del caso richiedere interventi di consolidamento);
nelle fasi di montaggio devono sempre essere presenti almeno due operatori.
A titolo di esempio vengono riportate delle indicazioni, sia per il cancello scorrevole sia per
quello a battente, legate alla sicurezza e che possono essere inserite nel manuale di
installazione.
Analogamente per quanto riguarda le tabelle sotto riportate nelle quali sono indicate le
operazioni necessarie per la messa in opera e manutenzione dei cancelli; si tratta quindi
solamente di una traccia da modificare secondo le esigenze reali.
Karpenta
4
CONSIDERAZIONI GENERALI DI SICUREZZA PER CANCELLO SCORREVOLE
È responsabilità dell’installatore verificare le seguenti condizioni di sicurezza:
1) L’installazione deve essere sufficientemente lontana dalla strada in modo da non costituire
pericolo per la circolazione.
2) Rendere consapevole l’utente che bambini o animali domestici non devono giocare o sostare,
specialmente se incustoditi, nei pressi del cancello. Se necessario indicarlo in targa.
3) Per qualsiasi dubbio al riguardo della sicurezza dell’installazione, non procedere ma rivolgersi
al distributore del prodotto.
4) Accertarsi che le opere murarie siano adeguate per garantire la stabilità e per sopportare il peso
del cancello
5) verificare che la guida di scorrimento sia in bolla e che le parti verticali dell’opera muraria siano
a piombo;
6) Verificare la regolare movimentazione dell’anta senza sforzi eccessivi e per evitare situazioni di
usura irregolari
7) la guida di scorrimento deve essere fissata al suolo in modo stabile e indeformabile, priva di
imperfezioni che possano ostacolare il movimento del cancello.
8) la battuta meccanica – con funzione di supporto dell’anta – deve essere posta in posizione tale
da limitarne il più possibile la pericolosità (cesoiamento) e segnalando, se del caso, il pericolo;
9) se durante il movimento di apertura o di chiusura il cancello scorre vicino ad una cancellata ad
elementi verticali o con luci libere, si deve applicare una protezione adeguata sulla cancellata a
meno che la distanza fra i due elementi non risulti maggiore di 500 mm; se la distanza è
inferiore, si tenga presente – ad esempio – che la rete deve essere a maglie di 20 x 20 mm se la
distanza è di 120 mm; se invece risulta inferiore a 120 mm, le maglie devono essere più fitte (ad
es. 12 mm). Oltre il limite di 2,5 m dal suolo tali protezioni non sono necessarie.
10) Verificare che uno spazio di almeno 500 mm sia presente sul bordo posteriore di un’anta che si
sposta lungo una parete chiusa, ma distaccata da essa; se l’anta scorre ad una distanza minore di
100 mm, lo spazio deve essere di almeno 200 mm;
11) pattini o rulli di guida superiori, in numero di 2 (meglio se 4), devono presentare un giusto gioco
allo scorrimento dell’anta e in nessun caso ostacolare la sua corsa.
12) accertarsi dell’installazione di adeguati fine corsa di apertura e chiusura (NB: verificare che i
fermi meccanici di fine corsa di apertura e di chiusura siano opportunamente dimensionati al
peso del cancello e ad un suo eventuale utilizzo improprio)
Karpenta
5
CONSIDERAZIONI GENERALI DI SICUREZZA PER CANCELLO A BATTENTE
È responsabilità dell’installatore verificare le seguenti condizioni di sicurezza:
1) L’installazione deve essere sufficientemente lontana dalla strada in modo da non costituire
pericolo per la circolazione.
2) Rendere consapevole l’utente che bambini o animali domestici non devono giocare o sostare,
specialmente se incustoditi, nei pressi del cancello. Se necessario indicarlo in targa.
3) Per qualsiasi dubbio a riguardo della sicurezza dell’installazione, non procedere ma rivolgersi al
distributore del prodotto.
4) Qualora l’anta vada, in apertura, ad avvicinarsi ad una struttura, è necessario che venga
mantenuto uno spazio di almeno 500 mm per tutta la lunghezza dell’anta; è ammissibile che tale
spazio sia ridotto ad una misura comunque ≥ 200 mm per non più di 250 mm.
5) Verificare che fra le ante rimanga, contro lo schiacciamento delle dita, uno spazio di sicurezza
minimo di 25 mm; tale spazio, se del caso, può essere riempito con due coste di gomma
applicate sul bordo di chiusura.
6) Fra le ante di un portone a libro devono esserci almeno 25 mm; deve essere inoltre evitato, in
chiusura, il pericolo di schiacciamento fra ante contigue (ad es. tramite ripari in gomma oppure
con una opportuna progettazione che eviti la presenza di aperture a raggio variabile – in tale
ottica bisogna considerare anche lo spazio fra anta e muratura / montante lato cerniere).
7) verificare che i fermi meccanici di fine corsa di apertura e di chiusura siano installati e
opportunamente dimensionati al peso del cancello e ad un suo eventuale utilizzo improprio
8) Verificare l’allineamento delle cerniere e che siano a piombo (per la regolare movimentazione
dell’anta senza sforzi eccessivi e per evitare anche situazioni di usura irregolari)
9) Le opere murarie devono essere adeguate per garantire la stabilità e per sopportare il peso del
cancello
Karpenta
6
Cancello scorrevole
Operazione
Materiali
Prelievo del cancello dal
mezzo di trasporto
Montare le ruote tenendo
sollevato il cancello
mediante la gru
Note (utensili da
utilizzare,
attrezzature, …)
Gru camion
2 Ruote zincate C40 a staffa
con gola a V con supporto ad
avvitare alternativamente da
100 (portata 300 kg) o 140
(800 kg) (installare una terza
ruota per misurare oltre 8 m)
Per ciascuna ruota utilizzare
due viti autofilettanti a brugola
da 6 mm
Verifica che la guida fornita
sia stata murata
correttamente (verificare
distanze e quote)
Posizionare il cancello sulle
guide e scollegare la gru
Verificare che le pareti siano
a piombo e piane
Posizionare rulliera / piastra
di guida e segnare
posizionamento fori per
fissaggio
Bolla
La rulliera / piastra (tipo FC
40-60) può essere di due tipi:
• a 4 rulli se la
sagomatura del
cancello permette uno
scorrimento dello
stesso sul proprio
bordo superiore;
• a 2 rulli ad U se lo
scorrimento deve
avvenire non in
corrispondenza del
bordo superiore (per
cancelli scorrevoli a
punte)
Portare il cancello in
apertura
Karpenta
7
Operazione
Esecuzione fori e
fissaggio della rulliera /
piastra di guida
Montaggio serratura
Posizionamento incontro
ed esecuzione foro sulla
colonna per permettere
l’inserimento di gancio e
perno della serratura
Posizionamento del
cancello in posizione di
chiusura e fissaggio fine
corsa
Materiali
Note (utensili da
utilizzare,
attrezzature, ..)
Il fissaggio della rulliera / piastra di guida può
avvenire da un singolo lato o su entrambi i lati a
seconda della luce esistente tra le due colonne.
Nel caso in cui avvenga da un solo lato viene
necessariamente eseguita la saldatura
dell’elemento nella sua parte regolabile al fine di
impedire che in caso di sostituzione / usura o
cedimento dei carrelli il cancello possa essere
libero di muoversi.
Il fissaggio può essere eseguito su colonne in ferro
o in cemento:
• nel primo caso (cemento) sono da
utilizzarsi 4 tasselli ad espansione e
ancoranti M8x15;
• nel secondo caso (ferro) sono da utilizzarsi
4 viti M8x25 (o M8x30 o M10x25 o
M10x30) e bulloni in acciaio; in alternativa
possono essere utilizzate 2 sole viti
M10x25 (o M10x30) ma è necessaria la
saldatura delle stesse alla rulliera / piastra
di guida e la rivettatura della stessa
Per il fissaggio utilizzare adeguate chiavi manuali;
per la saldatura: saldatrice portatile ad elettrodo
(da 2 o 2,5)
I kit sono per
• Kit serratura con
cancello scorrevole
battente regolabile
a gancio (tipo FC,
ad avvitare o
AGB …)
• Kit serratura ad
infilare
Incontro.
Non usare viti di
Viti M8x15 se fissaggio
dimensioni maggiori
incontro su cemento.
pena la perdita della
Viti M8x25-30 se fissaggio
luce necessaria per
incontro su ferro
un’efficace chiusura
A seconda della lunghezza
della guida viene utilizzato:
• arresto di fine corsa
a saldare (posto
sulla guida);
• arresto di fine corsa
ad avvitamento
(posto sul
pavimento o sulla
muratura
Chiavi manuali (da
13 o da 17)
Saldatrice portatile
ad elettrodo (da 2 o
2,5)
È assolutamente vietato modificare gli elementi di fissaggio sopra descritti.
Karpenta
8
Cancello o battente ad anta singola e doppia
Operazione
Materiali
Anta singola
Anta doppia
Trasporto cancello
completo di reti o altri
accessori richiesti dal
committente
Il cancello deve essere zincato e
completo di asole per cerniere
saldate al corpo del cancello. Nel
caso di presenza di reti o lamiere tali
elementi sono sul cancello prima del
trasporto
Posizionamento del
cancello
Collegamento tra
cancello completo di
asole e cerniere
Messa in quota e
messa in bolla
Segnare il
posizionamento per
l’esecuzione dei fori (4
fori per cerniera)
Esecuzione fori
Inserimento tasselli o
filettatura
Fissaggio delle
cerniere
Karpenta
Note (utensili da
utilizzare,
attrezzature, …)
Gru camion
2 cerniere FC
24 e perni
relativi
4 cerniere FC 24 e Per i cancelli ad
perni relativi
anta doppia
l’operazione va
ripetuta su ciascuna
anta
Tappi in legno da 40-50 cm di
Bolla
larghezza e da 2 o 6 cm di altezza
Trapano a
percussione se i fori
sono eseguiti su
colonna in cemento.
Trapano normale se
eseguiti su colonna
in ferro
8 tasselli ad
espansione se
colonna in
cemento e
ancoranti M8x15
8 viti M8x25 (o
M8x30 o
M10x25 o
M10x30) e
bulloni in acciaio
se colonna in
ferro
16 tasselli ad
espansione se
colonna in
cemento e
ancoranti M8x15
16 viti autofilettanti
M8x o M10x e
bulloni in ferro se
colonna in ferro
Chiavi manuali (da
13 o da 17)
9
Tipo
cancello
Solo su
anta
singola
Solo su
anta
singola
Solo su
anta
doppia
Solo su
anta
doppia
Solo su
anta
doppia
Operazione
Posizionamento battenti
+ incontro (saldati e
zincati insieme) ed
esecuzione 2 fori
Fissaggio del battente.
Filettatura
Posizionamento
battente d’arresto
zincato a pavimento +
piastra in ferro (saldati e
zincati insieme) ed
esecuzione 4 fori
Fissaggio del battente
Fissaggio catenaccio su
anta fissa
Montaggio serratura
Materiali
Anta singola
Anta doppia
Note (utensili da
utilizzare,
attrezzature, …)
Battente +
incontro
2 tasselli ad
espansione se
colonna in
cemento e
ancoranti M8x15
2 viti M8x25 se
colonna in ferro
Chiavi manuali (da 13
o da 17)
Battente a
pavimento +
piastra
4 tasselli ad
espansione ed
ancoranti
M8x15
Catenaccio e
due viti
autofilettanti
Serratura
Serratura
elettrica modello manuale
….
modello …..
Trapano a percussione
Chiavi manuali (da 13
o da 17)
Chiavi manuali (da 13
o da 17)
È assolutamente vietato modificare gli elementi di fissaggio sopra descritti.
Karpenta
10
5. USO
La movimentazione della parte mobile deve avvenire in modo regolare evitando sbattimenti o forti urti a fine
corsa.
Gli adesivi, etichette e targhette poste sul cancello / portone sono parte integrante del cancello / portone
stesso.
Qualora tali elementi si danneggino o ne sia impedita l’agevole lettura devono essere richiesti al produttore e
immediatamente sostituiti.
Prima di utilizzare il cancello / portone è opportuno conoscere i dispositivi e gli elementi di comando.
Per evitare possibili rischi di urto e schiacciamento durante le manovre di apertura e di chiusura è
necessario verificare che nessuna persona si trovi all’interno del raggio di azione dell’anta nel suo
movimento.
Il cancello non può essere utilizzato in presenza di neve e ghiaccio tali da impedire una regolare apertura e
chiusura.
L’utilizzatore deve liberare l’area prima di poter provvedere all’azionamento del cancello.
In condizioni di tempo ventoso il cancello deve essere azionato con le opportune cautele per evitare che si
presentino situazioni di pericolo.
È vietato l’utilizzo del cancello / portone per finalità diverse da quelle previste.
Qualora il cancello / portone risulti danneggiato evitarne la movimentazione e richiedere immediatamente
l’intervento di personale competente; i particolari rovinati / rotti devono essere sostituiti.
Non oltrepassare mai i limiti operativi stabiliti nel presente manuale.
Nel caso di portoni industriali, prima di movimentarlo, accertarsi che la porta pedonale (se presente) sia
completamente chiusa.
Richiedere l’effettuazione degli interventi di manutenzione secondo quanto indicato nel piano di
manutenzione consegnato dal costruttore. Le operazioni di manutenzione comportano la compilazione
dell’apposito registro riportato in allegato 1.
6. MANUTENZIONE E RIPARAZIONE
La manutenzione e lubrificazione di parti meccaniche deve essere eseguita con il cancello / portone non in
movimento.
Sostituire parti o componenti del cancello / portone solo con ricambi originali forniti dal costruttore.
Le indicazioni di manutenzione sono essenziali per l’efficienza del prodotto e la sua conservazione nel
tempo in condizioni di sicurezza.
Il proprietario / utilizzatore non è autorizzato per nessuna ragione a intervenire sul cancello / portone salvo
per le operazioni di manutenzione ordinaria espressamente previste nel presente manuale. Per eventuali
guasti o riparazioni l’utilizzatore dovrà rivolgersi a personale con competenze tecniche adeguate o alla ditta
costruttrice.
Karpenta
11
Descrizione intervento /
componente oggetto di
manutenzione-controllo
funzionale di sicurezza /
sostituzione programmata
Verifica del corretto
serraggio delle viti (in
particolare per rulliera /
piastra di guida, nel caso del
cancello scorrevole)
Lubrificare rulli e verifica
della loro efficienza
Lubrificare perni cerniere e
verifica della loro efficienza
Esecutore (proprietario, personale
Frequenza
con competenze tecniche di base,
personale con competenze
tecniche avanzate, costruttore)
Applicazione
Proprietario
Cancello scorrevole,
Cancello a battente,
Portone industriale
Semestrale
Proprietario
Cancello scorrevole,
Portone industriale
Semestrale
Proprietario
Cancello a battente
Lubrificare serratura
Semestrale
Proprietario
Verifica dello stato della rete
Semestrale
Proprietario
Cancello scorrevole,
Cancello a battente,
Portone industriale
Cancello scorrevole
Annuale
Tecnico Specializzato
Cancello a battente
Annuale
Tecnico Specializzato
Cancello scorrevole,
Cancello a battente,
Annuale
Tecnico Specializzato
Cancello scorrevole
Annuale
Tecnico Specializzato
Cancello scorrevole
Verifica stato di efficienza e
lubrificazione dei perni e
delle cerniere
Verifica stato di
conservazione battenti
d’apertura e fine corsa
Verifica stato di
conservazione rulli di
scorrimento superiore
Verifica scorrimento ruote
Annuale
Inconvenienti e rimedi
Inconvenienti
L’anta mobile non si chiude
Contatto di prodotti zincati con
sostanze a ph elevato
Rimedi
Verificare che non ci siano
oggetti estranei (viti, sassi, ecc.)
che impediscano la chiusura
completa
Applicazione
Cancello scorrevole,
Cancello a battente,
Portone industriale
Provvedere tempestivamente ad
accurata pulizia con abbondante Cancello scorrevole,
Cancello a battente,
acqua e detergente neutro; in
Portone
industriale
alternativa utilizzare abrasivi
delicati per la pulizia e lucidatura
di oggetti metallici
Eventuali ulteriori problemi (malfunzionamenti, guasti, …) richiedono, per l’analisi e la risoluzione, l’intervento
di un tecnico specializzato.
Karpenta
12
7. SMALTIMENTO
Per l’esecuzione di operazioni di smontaggio si procede secondo quanto indicato al punto 4 assemblaggio e
installazione con la sequenza inversa. Qualora alcuni elementi risultino saldati gli operatori sono tenuti ad
operare mediante un flessibile.
Qualora si decida di non utilizzare più il cancello / portone in dotazione si raccomanda di rendere innocue
tutte le parti suscettibili di generare pericoli o forme di inquinamento ambientale.
Ultimato lo smontaggio devono essere separati i materiali di differente tipologia e deve essere smaltito o
recuperato il tutto avvalendosi degli appositi centri di raccolta.
8. MODIFICHE / TRASFORMAZIONI
Qualora il cancello / portone subisca modifiche o migliorie tali da modificare il modo di funzionamento e/o
introduca rischi per l’utilizzatore, il “costruttore” (cioè colui che ha effettuato tali aggiornamenti) è tenuto alla
compilazione del fascicolo tecnico di modifica / trasformazione posto in allegato 2.
In particolare, il fascicolo tecnico deve essere compilato in occasione della trasformazione del cancello /
portone da manuale a motorizzato / automatizzato.
Karpenta
13
ALLEGATO 1 – REGISTRO DI MANUTENZIONE
REGISTRO DI MANUTENZIONE
Il presente registro di manutenzione contiene i riferimenti tecnici e le registrazioni delle attività di installazione, manutenzione, riparazione e
modifica svolte e dovrà essere reso disponibile per eventuali ispezioni da parte di organismi autorizzati.
Cliente: _______________________________________________________________________
(Nome, indirizzo e persona di riferimento)
Descrizione della chiusura: ________________________________________________________
(Tipo, modello)
N. identificativo:____________________
(Riferim. univoco della porta/cancello)
Ubicazione: _________________________________
(Indirizzo)
Ante: _________________________________________________________________________
(Numero, materiale, dimensione, peso)
Installatore: ________________________________________________________________
(Nome, indirizzo, telefono)
Data di installazione: _________________
Informare medianate segnaletica applicata sui punti di rischio del prodotto e/o mediante indicazioni scritte da consegnare e spiegare all' utente del
cancello, o a chi ne ha la responsabilità, circa i rischi esistenti e il prevedibile uso improprio.
Indicazione dei rischi residui e dell' uso improprio prevedibile
___________________
Firma Utilizzatore
______________________
Firma Installatore
Le schede sono fornite a titolo di esempio per facilitare l' adempimento degli obblighi di legge;
pertanto non ci si assume alcuna responsabilità su compilazioni errate, incomplete o non corrispondenti.
Karpenta
14
Karpenta
15
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Data :
Firma del tecnico :
Firma del cliente :
Descrizione dell’ intervento:
Karpenta
16
ALLEGATO 2 – FASCICOLO TECNICO DI MODIFICA / TRASFORMAZIONE
Numero identificativo del cancello / portone
originario e descrizione prodotto
Numero identificativo del cancello / portone
modificato
Organizzazione esecutrice della modifica /
trasformazione
Descrizione della modifica / trasformazione
Data della modifica / trasformazione
Esito del collaudo e note eventuali
Firma del collaudatore
Se sono attuate modifiche / trasformazione, la seguente documentazione deve essere conservata
unitamente al presente allegato 2:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
per il cancello / portone modificato;
la dichiarazione di conformità
elaborati progettuali e calcoli;
un disegno in scala dell’installazione (o una fotografia) e un disegno dei circuiti di controllo;
certificati e rapporti di prova;
analisi dei rischi;
descrizione dei metodi usati per eliminare i rischi identificati;
istruzioni generali di funzionamento o specifiche per la motorizzazione eseguita;
istruzioni generali di manutenzione o specifiche per la motorizzazione eseguita;
istruzioni operative per l’istallazione (per quanto attiene la modifica / trasformazione eseguita);
elenco delle norme armonizzate pertinenti.
Karpenta
17
ALLEGATO 3 – DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’
DICHIARAZIONE
DI CONFORMITA’
Il sottoscritto :
Nome
Indirizzo
in qualità di Costruttore del prodotto:
Modello cancello
Tipo
N° di serie
Ubicazione
risulta in conformità a quanto previsto dalle seguenti Direttive Comunitarie:
Direttiva Macchine 98/37/CE
Direttiva Compatibilità Elettromagnetica 89/336/CE
Direttiva Prodotti da Costruzione 89/106/CE
Dichiara inoltre che sono state applicate le norme armonizzate e/o le norme e/o le specifiche tecniche
nazionali seguenti:
EN 13241-1 : Porte e cancelli, industriali, commerciali e da garage (senza caratt. di resistenza al fuoco e al fumo) – norma di prodotto
EN 12604 : Cancelli e porte industriali, commerciali e residenziali - Aspetti meccanici - Requisiti e classificazione
EN 12605 : Cancelli e porte industriali, commerciali e residenziali - Aspetti meccanici - Metodi di prova
EN 12453 : Cancelli e porte industriali, commerciali e residenziali - Sicurezza nell’uso delle porte motorizzate – Requisiti
EN 12445 : Cancelli e porte industriali, commerciali e residenziali - Sicurezza nell’uso delle porte motorizzate – Metodi di prova
Luogo
Data
Il committente (per ricevuta)
Il dichiarante
Le schede sono fornite a titolo di esempio per facilitare l' adempimento degli obblighi di legge;
pertanto non ci si assume alcuna responsabilità su compilazioni errate, incomplete o non corrispondenti.
Karpenta
18
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement