MANUALE DI INSTALLAZIONE , USO E

MANUALE DI INSTALLAZIONE , USO E

MANUALE DI INSTALLAZIONE , USO E MANUTENZIONE

RECUPERATORE DI CALORE CON TRATTAMENTO ARIA

GAMMA

URA-DOMO

Pagina 1 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

1.4

1.5

1.6

1.7

1

1.1

1.2

1.3

1.8

1.9

1.10

GENERALITA'

INTRODUZIONE

REGOLE FONDAMENTALI PER LA SICUREZZA

SIMBOLOGIA

AVVERTENZE

CONFORMITA'

GAMMA

IDENTIFICAZIONE

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

ACCESSORI

COMPONENTI PRINCIPALI DELL' UNITA'

INDICE

7

7

6

6

Pag.

4

4

5

8

8

9

2

2.1

2.2

2.3

RICEVIMENTO

IMBALLO E TRASPORTO

RICEVIMENTO E CONTROLLO

MOVIMENTAZIONE

3

3.1

3.2

3.3

INSTALLAZIONE

RESPONSABILITA' DI INSTALLAZIONE

POSIZIONAMENTO

POSIZIONAMENTO STAFFE

4

4.1

COLLEGAMENTI AERAULICI

ORIENTAMENTI AERAULICI

5

5.1

5.2

5.3

COLLEGAMENTI IDRAULICI

AVVERTENZE

SCHEMI DI COLLEGAMENTO

POSIZIONE E PROCEDURE COLLEGAMENTI

6

6.1

SCHEMA FUNZIONALE VERSIONE COMPRESSORE

SCHEMA FUNZIONALE

7.3

7.4

7.5

7

7.1

7.2

COLLEGAMENTI ELETTRICI

SCHEMA ELETTRICO

MORSETTIERA UNITA'

COLLEGAMENTI COMANDI E PROTEZIONI AUSILIARI

COLLEGAMENTO PANNELLO REMOTO

COLLEGAMENTO SONDA TEMPERATURA/UMIDITA' AMBIENTE

Pag.

16

19

20

20

Pag.

17

18

Pag.

13

Pag.

14

15

15

Pag.

11

11

12

Pag.

10

10

10

Pagina 2 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

8.8

8.9

8.10

8.11

8.12

8.13

8.4

8.5

8.6

8.7

8

8.1

8.2

8.3

PANNELLO REMOTO

PANNELLO COMANDI - DESCRIZIONE ED AVVIAMENTO

ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DELL'UNITA'

PANNELLO COMANDI – VISUALIZZAZIONE SONDE

MENU' SET

MENU' USER

PANNELLO COMANDI – VISUALIZZAZIONE E RESET ALLARMI

PANNELLO COMANDI – MENU' FUNZIONI

PANNELLO COMANDI – MENU OROLOGIO E FASCE ORARIE

PANNELLO COMANDI – ALLARMI IN CORSO

PANNELLO COMANDI – MENU' STORICO ALLARMI

PANNELLO COMANDI – MENU' STATI INGRESSI / USCITE

PANNELLO COMANDI – MENU' IMPOSTAZIONE DISPLAY ED INFORMAZIONI

PANNELLO COMANDI – MENU' FABBRICA

9

9.1

9.2

ALLARMI

TABELLA ALLARMI CONTROLLO ELETTRONICO

TABELLA ANOMALIE GENERALI

10

10.1

DIMENSIONALI E SPAZI DI SERVIZIO

DIMENSIONALI E SPAZI DI SERVIZIO

11

11.1

11.2

11.3

11.4

11.5

DATI TECNICI GENERALI

DATI TECNICI GENERALI

DATI TECNICI VERSIONE D

DATI TECNICI VERSIONE DC

DATI TECNICI VERSIONE W

NOTE

27

28

26

27

29

30

25

25

23

24

Pag.

21

22

22

Pag.

32

32

Pag.

33

Pag.

34

34

35

34

34

Pagina 3 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

1. GENERALITA'

1.1 INTRODUZIONE

Questo manuale è stato concepito con l'obbiettivo di rendere il più semplice possibile l'installazione e la gestione del vostro impianto.

Leggendo ed applicando i suggerimenti di questo manuale , potrete ottenere le migliori prestazioni del prodotto acquistato.

Desideriamo ringraziarvi per la scelta effettuata con l'acquisto del nostro prodotto.

Leggere attentamente il presente fascicolo prima di effettuare qualsiasi operazione sull' unità.

Non si deve installare l'unità , ne eseguire su di essa alcun intervento , se prima non si è accuratamente letto e compreso questo manuale in tutte le sue parti. In particolare occorre adottare tutte le precauzioni elencate nel manuale.

La documentazione a corredo dell'unità deve essere consegnata al responsabile dell' impianto affinche la conservi con cura (almeno 10 anni ) per eventuali future assistenze , manutenzioni e riparazioni.

L'installazione dell' unità deve tenere conto sia delle esigenze prettamente tecniche per il buon funzionamento , sia di eventuali legislazioni locali vigenti che di specifiche prescrizioni.

Assicurarsi che alla consegna dell' unità , non vi siano segni evidenti di danni causati dal trasporto. In tal caso indicarlo sulla bolla di consegna.

Il presente manuale rispecchia lo stato della tecnica al momento della commercializzazione della macchina e non può essere ritenuto inadeguato perché successivamente aggiornato in base a nuove esperienze. Il Costruttore si riserva il diritto di aggiornare la produzione ed i manuali, senza l’obbligo di aggiornamento dei precedenti, se non in casi eccezionali.

Contattare l’Ufficio Commerciale del Costruttore per ricevere ulteriori informazioni o aggiornamenti della documentazione tecnica e per qualsiasi proposta di miglioramento del presente manuale. Tutte le segnalazioni pervenute saranno rigorosamente vagliate.

1.2 REGOLE FONDAMENTALI DI SICUREZZA

Ricordiamo che l'utilizzo di prodotti che impiegano energia elettrica ed acqua comporta l'osservanza di alcune regole fondamentali di sicurezza:

-E' vietato l'uso dell' apparecchio alle persone inabili e non assistite

-E' vietato toccare l'apparecchio a piedi nudi e con pari del corpo bagnate o umide

-E' vietata qualsiasi operazione di pulizia, prima di aver scollegato l'apparecchio dalla rete di alimetazione elettrica posizionando l'interrutore

generale dell'impianto su spento

-E' vietato modificare i dispositivi di sicurezza o di regolazione senza l'autorizzazione e le indicazioni del costruttore dell'apparecchio

-E' vietato tirare , staccare , torcere i cavi elettrici fuoriuscenti dall' apparecchio , anche se questo è scollegato dalla rete di alimentazione elettrica.

-E' vietato introdurre oggetti e sostanze atraverso le griglie di aspirazione e mandata d'aria.

-E' vietato aprire gli sportelli di accesso alle parti interne dell'apparecchio, senza aver prima posizionato l'interruttore generale dell' impianto su

spento.

-E' vietato disperdere e lasciare alla portata di bambini il materiale dell' imballo in quanto puo' essere potenziale fonte di pericolo.

-Rispettare le distanze di sicurezza tra la macchina ed altre apparecchiature o strutture per garantire un sufficiente spazio di accesso all'unità per le

operazioni di manutenzione e assistenza come indicato in questo libretto.

-Alimentazione dell'unità deve avvenire con cavi elettrici di sezione adeguataalla potenza dell' unità. I valori di tensione e frequenza devono

corrispondere a quelli indicati per le rispettive macchine; tutte le macchine devono essere collegate a terra come da normativa vigente nei

vari paesi.

-Non immettere R134A nell'atmosfera: l'R134A e' un gas serra fluorurato, richiamato nel protocollo di kyoto, con un potenziale di riscaldamento

globale (GWP)=1975.

Pagina 4 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

1.3 SIMBOLOGIA

I simboli riportati nel seguente fascicolo , consentono di fornire rapidamente informazioni necessarie al corretto utilizzo dell'unità.

Simbologia relativa alla sicurezza

ATTENZIONE

S

OLO PERSONALE

AUTORIZZATO

Avverte che le operazioni indicate sono importanti per il funzionamento in sicurezza delle macchine

PERICOLO

R

ISCHIO DI

ELETTRICHE

SCOSSE

Avverte che la mancata osservanza delle prescrizioni comporta un rischio di scosse elettriche.

PERICOLO

Avverte che la mancata osservanza delle prescrizioni comporta un rischio di danno alle persone esposte.

AVVERTENZA

Avverte che la mancata osservanza delle prescrizioni comporta un rischio di danno all’unità o all’impianto.

1.4 AVVERTENZE

L'installazione dell' unità deve essere effettuata da personale qualificato ed abilitato secondo le normative vigenti nei vari paesi.

Se l'installazione non è eseguita potrebbe divenire una situazione di pericolo

Evitare di installare l'unità in locali molto umidi o con presenza di grosse fonti di calore.

Sul lato elettrico per prevenire qualsiasi rischio di folgorazione , è indispensabile staccare l'interruttore generale prima di effettuare collegamenti elettrici ed ogni operazione di manutenzione.

In caso di fuoriuscite di acqua all' interno dell'unità , posizionare l'interruttore generale dell' impianto su "Off" , chiudere i rubinetti dell' acqua e contattare il servizio tecnico

Si raccomanda di utilizzare un circuito di alimentazione dedicato; Non utilizzare mai un'alimentazione in comune con altri apparecchi.

Si raccomanda di installare un interruttore di dispersione a massa; la mancata installazione di questo dispositivo potrebbe causare scossa elettrica.

Per il collegamento , utilizzare un cavo di lunghezza sufficiente a coprire l'intera distanza , senza alcuna connessione; non utilizzare prolunghe e non applicare altri carichi sull'alimentazione ma utilizzare un circuito di alimentazione dedicato.

Dopo aver collegato i cavi elettrici , accertarsi che i cavi siano sistemati in modo da non esercitare forze eccessive sulle coperture o sui pannelli elettrici; l'eventuale collegameto incomopleto delle coperture puo' essere causa di surriscaldamento dei morsetti.

Assicurarsi che venga realizzato il collegamento di terra ; non mettere a massa l'apparecchio su tubazioni di distribuzione.

Sovracorrenti momentanee di alta intensità potrebbero danneggiare la pompa di calore

Installazioni eseguite al di fuori delle avvertenze del presente manuale o l'utilizzo al di fuori dei limiti di funzionamento fanno decadere instantaneamente la garanzia.

Assicurarsi che la prima messa in funzione sia effettuata da personale autorizzato.

1.5 CONFORMITA'

L' unità è conforme alle seguenti normative :

- 97/23/CE PED RECIPIENTI IN PRESSIONE

- 2006/95/CE BASSA TENSIONE

- 9898/37EC – 2006/42CE DIRETTIVA MACCHINE

- 2004/108CE COMPATIBILITA' ELETTROMAGNETICA

Pagina 5 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

1.6 GAMMA

Le gamma delle unità si compone di 2 taglie di potenza e 2 versioni costruttive.

HRD

-1-

30-15

-2-

D

(1) Definisce la Taglia di potenza

Modelli : 30-15

50-25

2) Tipologia costruttiva

D : deumidificazione ad aria neutra

DC : deumidificazione ed integrazione

W : Idronica

1.7 IDENTIFICAZIONE

-L'unità è identificabile attraverso la targhetta posta sul panello

frontale inferiore della stessa.

La stessa targa sarà riportata in questo manuale.

-Sull' imballo sarà presente un'ulteriore targa identificativa con il

modello dell' unità ed i riferimenti di spedizione.

La targa sull' imballo non ha valenza per la tracciabilità del prodotto

negli anni seguenti alla vendita.

L' asportazione , il deterioramento e l'illeggibilità della targhetta posta sull'unità , comporta grandi problematiche nell' identificazione della macchina , nella reperibilità dei pezzi di ricambio e quindi in ogni sua futura manutenzione.

1.8 CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

TELAIO :

SCAMBIATORE DI CALORE :

VENTILATORI :

FILTRI :

CIRCUITO FRIGORIFERO :

MICROPROCESSORE :

S truttura ad alta resistenza con telaio in alluminio e pannelli sandwich.

Scelta di materiali con elevate caratteristiche di isolamento termico ed acustico

Scambiatore di calore in polipropilene a flussi incrociati in controcorrente ad alto rendimento .

L'unità è dotata di ventilatori centrifughi Erp2013 ed in alternativa di ventilatori di tipo plug -fan con motore elettronico a basso consumo energetico.

Filtri F7 con bassa perdita di carico. Facilmente estraibili .

realizzato in rame saldobrasato completo di : Compressore ad alta efficienza , Filtro deidratatore , batterie alettate , scambiatore ad acqua ,valvole solenoidi , dispositivo di laminazione , ricevitore di liquido , pressostati di alta e bassa pressione ed isolamento termico tubazioni.

La gestione del sistema affidata ad un elettronica evoluta ma di semplice gestione.Una guida in linea garantisce attraverso la tastiera di comando garantisce un corretto utilizzo.

Pagina 6 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

1.9 ACCESSORI

DENOMINAZIONE DESCRIZIONE

ST2

ST3

MC1

MC2

MP1

ETH

PN1

PN2

ST1

PRE

STU

SES

CTU

Tastiera di comando grafica

Sonda Ambiente Temp./ umidità

Sonda Aria esterna

Crono termoumidostato

Kit supervisione ethernet

Plenum di mandata con 2 imbocchi circolari dn125mm

Plenum di mandata con 3 imbocchi circolari dn125mm

Serranda di taratura dn125

Serranda di taratura dn160

Serranda di taratura dn200

Modulo circuito radiante modbus

Modulo circuito radiante modbus

Modulo circuito radiante senza elettronica

1.10 COMPONENTI PRINCIPALI DELL' UNITA'

COMPATIBILITA'

Tutte le versioni

Tutte le versioni

Tutte le versioni

Tutte le versioni

Tutte le versioni

Tutte le versioni taglia 30/15

Tutte le versioni taglia 50/15

Tutte le versioni taglia 30/15

Tutte le versioni

Tutte le versioni taglia 50/25

Tutte le versioni

Tutte le versioni

Tutte le versioni

1. Recuperatore di calore

2. Ventilatore di immissione

3. Ventilatore di espulsione

4. Compressore

5. Batterie alettate

6. Scambiatore a piastre

7. Serranda aria ricircolo

8. Filtri aria

9. Valvola acqua

Pagina 7 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

2. RICEVIMENTO

2.1 IMBALLO E TRASPORTO

Le unità sono fornite al trasporto fissate su di un bancale di legno e coperte con scatole di cartone.

Appositi cartelli posti sulla macchina indicano al trasportatore tutte le cautele necessarie affinché non vengano apportati danni all’unità.

Per facilitare gli spostamenti le unità sono dotate di un bancale in legno e di agganci sul basamento che ne permettono il sollevamento e il posizionamento sul luogo di installazione.

Si ricorda che in caso di spostamento con "transpallet" o carrello elevatore le forche di sollevamento sono da posizionare vicino al lato quadro elettrico, la parte più pesante. Provare la stabilità del carico sulle staffe di sollevamento del carrello elevatore sollevando la macchina di pochi centimetri.

L’unità potrà essere immagazzinata in locale protetto dagli agenti atmosferici con temperature non inferiori allo 0° C, fino ad un massimo di 40°C.

2.2 RICEVIMENTO E CONTROLLO

L’unità è spedita completamente precaricata di gas refrigerante nei circuiti e di olio incongelabile nei compressori. In nessun caso potrà essere presente acqua nei circuiti idraulici, poiché dopo il collaudo l’unità è accuratamente vuotata.

All’arrivo il cliente è tenuto ad ispezionare l’unità anche nelle zone interne per verificare che durante il trasporto non abbia subito danni; l’unità ha lasciato la fabbrica in perfetto stato. In caso contrario occorre rivalersi immediatamente sul trasportatore riportando dettagliatamente sulla bolla l’entità del danno , producendo prove fotografiche dei danni apparenti e notificando gli eventuali danni apparenti allo spedizioniere a mezzo di raccomandata r.r .

Il costruttore non si assume responsabilità per danni dovuti al trasporto anche nel caso abbia provveduto lui stesso alla spedizione.

2.3 MOVIMENTAZIONE

Occorre prestare molta attenzione nel maneggiare le unità durante lo scarico ed il posizionamento in opera, in modo da evitare danni all’involucro ed ai componenti interni più delicati come compressori, scambiatori, ecc.

Movimentazione con carrello elevatore

Verificare preventivamente che il carrello elevatore sia di portata adeguata e che le forche sporgano di almeno 100 mm oltre l‘unità. Le forche di sollevamento sono da posizionare vicino al lato quadro elettrico, la parte più pesante. Provare la stabilità del carico sulle staffe di sollevamento del carrello elevatore sollevando la macchina di pochi centimetri.

Mantenere in ogni modo l’unità in posizione orizzontale senza inclinarla. Tutte le indicazioni circa le cautele necessarie affinché non avvengano apportati danni all’unità e l’indicazione del peso della stessa, sono riportati sull’imballo.

I materiali che compongono l’imballo possono essere di varia natura quali legno, cartone o polietilene (plastica). E’ buona norma inviarli allo smaltimento o al riciclaggio attraverso aziende specializzate per ridurne l’impatto ambientale.

3. INSTALLAZIONE

3.1 RESPONSABILITA' DI INSTALLAZIONE

L’Installatore o l’Utente finale in fase d’installazione dell’unità deve seguire le normative vigenti in materia tecnica e di sicurezza. Installare l’unità nel rispetto delle istruzioni e dello schema elettrico allegato al presente manuale.

Non impiegare l’unità per un uso diverso da quello per il quale è stata costruita. Non effettuare nessuna modifica all’unità se non preventivamente autorizzata.

Pagina 8 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

3.2 POSIZIONAMENTO

L’unità è stata progettata per essere installata al coperto per posizionamento a soffitto .

Nel caso si voglia installare l’unità all’aperto è indispensabile utilizzare un’adeguata copertura che la protegga dagli agenti atmosferici.

E’ buona norma rispettare le seguenti indicazioni per posizionare correttamente l’unità:

-

-

-

-

Verificare preventivamente che la superficie su cui deve essere installata l’unità sia in grado di sostenere il suo peso in funzione maggiorato di almeno il 50%.

Il peso dell’unità si può trovare in tabella del catalogo tecnico allegato oppure sul disegno di ingombro in allegato al presente manuale.

Normalmente l’unità trasmette poche vibrazioni verso i muri (tutti gli organi soggetti a vibrazione sono adeguatamente ammortizzati), è buona norma prevedere una striscia di gomma telata rigida tra il basamento e l’appoggio a terra o acquistare gli antivibranti a corredo dell' unità.

Nel caso d’installazione in copertura di edifici, verificare che questa sia sufficientemente rigida e che non trasmetta vibrazioni ai locali sottostanti o adiacenti.

-

È consigliabile comunque per evitare possibili trasmissioni di rumore posizionare degli ammortizzatori in gomma negli appositi punti di fissaggio dell'unità.

Livellare bene l’unità non superando i seguenti angoli massimi: Longitudinale (0,3° / 10mm/m)

Trasversale ( 0,5 ° / 5 mm/m )

-

Prevedere infine, spazi liberi su tutti i lati dell’unità al fine di consentire al personale addetto all’installazione e alla manutenzione un accesso agevole a tutti i punti della stessa.

-

Fare riferimento al disegno dimensionale allegato per un adeguato posizionamento dell’unità.

-

Eventuali normative locali che prevedono spazi addizionali vanno comunque prese in considerazione con priorità.

-

L'unità è completamente ispezionabile dal lato inferiore ed in parte sul lato destro (compressore e quadro elettrico)

C

D

A

B

SPAZI FUNZIONALI

100

300

500

In caso di controssoffitto sotto l'unità lasciare una botola di ispezione delle stesse dimensioni dell'unità

Pagina 9 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

3.3 POSIZIONAMENTO STAFFE

Fissare le staffe di fissaggio sul profilo più idoneo per l'installazione dell'unita.

Utilizzare viti o rivetti per il fissaggio delle staffe a corredo.

Utilizzare poi un tassello adeguato o una barra filettata per l'ancoraggio dell'unità alla parete.

4. COLLEGAMENTI AREAULICI

4.1 ORIENTAMENTI AREAULICI

L’unità prevede degli attacchi circolari per il collegamento delle canalizzazioni dell'aria tranne l'aria immessa in ambiente che prevede attacco rettangolare.

Si consiglia l'installazione di almeno 500mm di tubazione flessibile per evitare trascinamenti di vibrazione ,fastidiosi rumori dovuti all'installazione

Tabella Diametri collegamenti areaulici unità

Grandezza

Espulsione / Aria di rinnovo / Aria ripresa viziata Ø mm

Aria di ricircolo Ø mm

Immissione mm

30-15

125

160

300x200

50-20

160

200

500x250

Pagina 10 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

5. COLLEGAMENTI IDRAULICI

5.1 AVVERTENZE

Le unità sono dotate di circuiti idraulici che possono variare a seconda delle diverse versioni ed applicazioni.

I collegamenti sulle unità , anche nelle diverse applicazioni e versioni , sono sempre comuni a tutte le unità.

-Installare sempre , un filtro a maglie fitte ( max. 1 mm) prima dell’ingresso acqua all’unità (sia lato utenza , sia lato dissipazione).

-Assicurarsi di rispettare i flussi indicati sulle targhette : ingresso (acqua in entrata verso l'unità ) , uscita (acqua in uscita dall'unità)

-Fare in modo che il peso delle tubazioni non gravi sugli attacchi predisposti

-Prevedere valvole di intercettazione sulle tubazioni di mandata e di ritorno all’impianto

-Tutte le tubazioni dell’acqua refrigerata dovranno essere isolate per limitare al minimo gli scambi indesiderati di calore e la formazione di

condensa.

-Prima di eseguire il riempimento delle tubazioni assicurarsi che le medesime non contengano materiali estranei: come sabbia, sassi, scaglie di

ruggine, gocce di saldatura, scorie, ecc. In caso contrario effettuare un lavaggio del circuito idraulico by-passando l’unità.

-Evitare assolutamente la cavitazione della pompa e la conseguente presenza di aria nel circuito idraulico.

Caratteristiche chimico fisiche dell' acqua

Caratteristiche chimico fisiche non compatibili potrebbero pregiudicare l'integrità' delle parte idrauliche dell' unità Geosin.

Verificare le caratteristiche dell'acqua , sopratutto nel caso dell' applicazione W con acqua di falda diretta sullo scambiatore.

Possibili conseguenze con valore fuori limite Descrizione

Durezza

Valore PH

Ossigeno

Conducibilità

Ferro

Manganese

Nitrato

Solfato

Composti di cloro

Anidride Carbonica radicale libera

Ammonio

Valore Limite

< 10°F

7,5 / 9

< 2 mg / l

< 500 uS / cm

< 2 mg/l

< 1 mg/l

< 70 mg/l

< 70 mg/l

< 300 mg/l

< 10 mg/l

< 20 mg/l

Possibile corrosione acciaio inox e rottura scambiatore dissipazione

Pagina 11 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

5.2 SCHEMI DI COLLEGAMENTO

Collegamenti

-COLLEGAMENTO COLLETTORE

IMPIANTO RADIANTE

L'unità viene alimentata da un circuito del collettore dell'impianto radiante .

Assicurarsi che vi sia la portata necessaria sul circuito.

-COLLEGAMENTO COLLETTORE

IMPIANTO RADIANTE -RACCOMANDATA-

L'unità viene alimentata in parallelo al collettore dell'impianto radiante , avendo cosi' garantita la portata d'acqua necessaria per il corretto funzionamento.

N.B.La mancata portata acqua nominale dell'unità comporta il blocco dell'unità.

5.3 POSIZIONAMENTO E PROCEDURE DEI COLLEGAMENTI

I collegamenti idraulici sono posizionati sulla parte anteriore dell'unità di fianco agli imbocchi dei canali di immissione aria .

I collegamenti

Collegamenti sono diametro 1/2" per il Let versione compressore , mentre 3/4" per la versione idronica.

Rispettare IN come ingresso acqua all'unità e OUT come uscita acqua dall'unità.

Pagina 12 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

6. SCHEMA FUNZIONALE VERSIONE COMPRESSORE

6.1 SCHEMA FUNZIONALE

EV

CN2

BA

CO

PS

PL

CN1

VC

VA

FI

LM

RL

Compressore

Pressostati di sicurezza

Presa di servizio

Condensatore ad aria

Evaporatore

Condensatore ad acqua

Batteria ad acqua

Valvola Condensatore ad aria

Valvola Acqua

Filtro deidratatore

Organo di laminazione

Ricevitore di liquido

Pagina 13 - MANUALE INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

7. COLLEGAMENTI ELETTRICI

7.1 SCHEMA ELETTRICO

7.2 MORSETTIERA UNITA'

7.3 MORSETTIERA COLLEGAMENTI A CURA DEL CLIENTE

7.3 COLLEGAMENTI COMANDI E PROTEZIONI AUSILIARI

L'unità è dotata di serie di comandi ausiliari per svariate funzione , che possono essere abilitate o abilitate a seconda delle esigenze.

Le funzioni sono collocate nella morsettiera x2 dell' unità. Qui di seguito , sono elencate le singole funzioni nel dettaglio.

Richiesta Temperatura

Il contatto di richiesta temperatura , abiliterà l'unità nel funzionamento di integrazione estivo o invernale.

E' possibile collegare un termostato ambiente che abiliterà la funzione nel momento di richiesta.

Se viene utilizzato il pannello comandi remoto per impostare i set di confort , lasciare il ponticello presente in morsettiera

X2.

Collegamento Richiesta temperatura

Richiesta Umidità

Il contatto di richiesta Umidità , abiliterà l'unità nel funzionamento di deumidifica estiva od invernale

E' possibile collegare un umidostato ambiente che abiliterà la funzione nel momento di richiesta.

Se viene utilizzato il pannello comandi remoto per impostare i set di confort , lasciare il ponticello presente in morsettiera

X2.

Collegamento Richiesta umidità

On-Off Remoto

L'on off remoto , permette di accendere o spegnere l'unità attraverso un contatto pulito elettrico.

Puo' essere utile per spegnere l'intera unità nei momenti di inutilizzo evitando consumi e sprechi energetici.

Collegamento on off remoto

Cambio Estate-Inverno Remoto

L'estate – inverno da remoto , permette di cambiare la stagione e la logica di funzionameno dell' unità attraverso un contatto pulito.

Collegamento estate inverno remoto

Funzionamento Sola Ventilazione

Attraverso la chiusura del contatto sola ventilazione , l'unità escluderà qualsiasi tipo di regolazione sulla deumidifica e sull'integrazione.

Collegamento funzionamento sola ventilazione

7.4 COLLEGAMENTO PANNELLO REMOTO

Il pannello remoto opzionale , svolge le stesse funzioni del pannello a bordo macchina.E' disponibile nelle versioni ad incasso o da esterno.

Il collegamento del pannello comandi remoto avviene attraverso ad una connessione a 3 fili con cavo belden 8772

(3xawg20)

La mssima distanza fracontrollore ed interfaccia è di mt.150.

I morsetti 24 – 25 -26 sono per il collegamento del terminale.

Collegameno elettrico Pannello Remoto

7.5 COLLEGAMENTO SONDA TEMPERATURA / UMIDITA' AMBIENTE

All'unità può essere collegata una sonda di temperatura / umidità da posizionare in ambiente.

La sonda è di tipo digitale con collegamento RS485 Modbus all'unità.

La sonda rileva la temperatura , l'umidità e il punto di rugiada dell'ambiente attraverso un sistema elettronico al suo interno.

La sonda è prevista per il montaggio a parete o su scatola 503.

Sonda di regolazione ambiente

Il collegamento della sonda di temperatura vviene attraverso ad una connessione a 3 fili con cavo belden 8772 (3xawg20)

La mssima distanza fracontrollore ed interfaccia

è di mt.150.

I morsetti 16 - 17 sono per il collegamento dell' alimentazione della sonda mentre il 18 – 20 per la comunicazione seriale Rs485.

La sonda viene fornita con indirizzo seriale 1 .

Non modificare l'indirizzo attraverso i dip-switch.

Collegameno elettrico

8. PANNELLO REMOTO

8.1 PANNELLO COMANDI - DESCRIZIONE ED AVVIAMENTO

Il pannello comandi delle unità è una tastiera grafica con una risoluzione dello schermo di 82x156mm e protezione frontale IP65.

L'interfaccia è strutturata attraverso maschere , nelle quali sono presenti scritte , simboli grafici e numeri.

I tasti sono situati sulla barra nera nella parte inferiore del display.

Nel menù principale dell'unità vengono visualizzati :

-Lo stato dell'unità fra i seguenti :

1.Stand-by

2.Off Remoto

3.Deumidifica

4.Integrazione

5.Solo Ventilazione

6.Deumidifica+Integrazione

7.Velocità Ridotta Antigelo

8.OFF Da Antigelo

-Ora e data

-Temperatura e Umidità

-I 4 simboli che rappresentano:

VENTILAZIONE

DEUMIDIFICA

INTEGRAZIONE ESTIVA

INTEGRAZIONE INVERNALE

Sono Presenti 8 Tasti; ad ogni tasto corrisponde un azione secondo la seguente logica:

1-Tasto di ON/OFF(T1) : Permette l'accensione/spegnimento dell'unità,il tasto deve essere premuto per 2 secondi

2-Tasto PROBES(T2): Permette la visualizzazione delle sonde collegate

3-Tasto ALLARM(T3):Consente la visualizzazione degli allarmi in corso

4-Tasto SET(T4):Permette l'accesso al menù SET,

5-Tasto USER(T5):Consente l'accesso al menù di visualizzazione stato macchina

6-TASTO SERVICE(T6):Permette l'accesso al menù

SERVICE

7-TASTO ESTATE(T7):Cambia la modalità di funzionamento da inverno a estate(se la modalità di cambio stagione è impostata a 1-Cambio da Tastiera e la macchina è in standby o off remoto);il tasto deve essere premuto per 2 secondi

8-TASTO INVERNO(T8):Cambia la modalità di funzionamento da estate a inverno(se la modalità di cambio stagione è impostata a 1-Cambio da Tastiera e la macchina è in standby o off remoto);il tasto deve essere premuto per 2 secondi

Mainstage

Qui sono riportati le icone dei tasti presenti nella maschera principale

Significato dei tasti della visualizzazione principale:

Consente la visualizzazione del valore delle sonde configurate nello strumento

Tasto per la selezione della modalità estate

Tasto per la visualizzazione del set point della modalità corrente

Tasto per la visualizzazione degli allarmi in corso

Tasto per la selezione della modalità inverno

Tasto per accedere al menù Service

Tasto STD-BY (attivo quando la macchina è in raffrescamento o riscaldamento)

Visualizzazione tasti maschera principale

8.2 ACCENSIONE E SPEGIMENTO DELL'UNITA'

-L'unità può essere abilitata e disabilitata in

due differenti modi .

Il primo attraverso un contatto pulito collegato ad un dispositivo per l'accensione / spegnimento dell'unità da remoto : come un interruttore od un timer.

Il secondo attraverso il tasto principale del display.

nella maschera

Se il contatto esterno di accensione / spegnimento e chiuso sarà possibile abilitare e disabilitare il funzionamento dell'unità tramite il display se il contatto sarà aperto non sarà possibile abilitare l'unità display.

Mainstage

8.3 PANNELLO COMANDI – VISUALIZZAZIONE SONDE

La pressione del tasto nella maschera principale consente di visualizzare i valori di tutte le sonde connesse all’unità.

Premere Exit per tornare alla maschera principale.

Visualizzazione maschera sonde

8.4 MENU SET

Premendo il tasto set è possibile accedere al menù di impostazione dei set di funzionamento della macchina.

In questo menù si impostano i seguenti parametri:

I set di comfort di temperatura e umidità; in modalità estate saranno visibili solo quelli relativi al funzionamento estivo, mentre in modalità inverno saranno visibili solo quelli relativi al funzionamento invernale.

Inoltre è possibile impostare i set che regolano la velocità di funzionamento dei ventilatori di espulsione e di rinnovo(valori in percentuale da 0 a 100).

8.5 MENU USER

Premendo il tasto USER è possibile accedere al menù di visualizzazione dello stato della macchina.

In questo menù si visualizzano i seguenti stati:

STATO COMPRESSORE

STATO VALVOLA A 3 VIE

STATO POMPA

STATO VALVOLA SOLENOIDE GAS

Visualizzazione menù display ed informazioni

Visualizzazione menù display ed informazioni

8.6 PANNELLO COMANDI – VISUALIZZAZIONE E RESET ALLARMI

Dalla visualizzazione principale premendo il tasto

è possibile accedere alla visualizzazione degli allarmi in corso; lo stato dell’allarme può essere:

Attivo: se la causa d’allarme è ancora presente; in questo caso l’allarme non può essere resettato

Reset: la causa che ha generato l’allarme non è presente; l’allarme può essere resettato.

Per Resettare gli allarmi bisogna premere il tasto RST

ALL(T7) per 2 secondi.

Visualizzazione e reset Allarmi

8.7 PANNELLO COMANDI – MENÙ FUNZIONI

La pressione del tasto consente di accedere al menù SERVICE all’interno del quale è possibile effettuare le seguenti operazioni riportate di seguito:

L’ingresso nel menu funzioni (pressione tasto “menu”) da la possibilità di:

Accedere al menù configurazione unità.

Accedere al menù orologio.

Accedere al menù allarmi in corso.

Accedere al menù storico allarmi.

Visualizzare gli stati dell'unità attraverso la consultazione degli ingressi / uscite digitali e analogici.

Accedere al menù pannello di controllo.

Il tasto Exit ,consente di ritornare al livello precedente del menù.

Visualizzazione menù service

8.8 PANNELLO COMANDI – MENU OROLOGIO E FASCE ORARIE

Nel menù orologio si possono visualizzare tutti i parametri riguardanti data/ora e fasce orarie.

premendo il tasto si può accedere al menù set data/ora, in cui è possibile modificare la data e l'ora.

Premendo il tasto si accede al menù fasce orarie in cui è possibile impostare il funzionamento automatico della macchina.

Per attivare il funzionamento tramite le fasce orarie bisogna impostare il parametro Regolazione su fasce orarie a SI.

E' possibile impostare fino a 3 fasce orarie differenti(la fascia per funzionare correttamente deve avere un orario di start minore o uguale al valore di stop).

Definite le fasce orarie , si dovrà assegnare la tipologia di funzione giornaliera per ogni giorno della settimana, nel seguente modo:

0= funzionamento da fasce orarie disabilitato

1= funzionamento con fascia n° 1 abilitato

2= funzionamento con fascia n° 2 abilitato

3= funzionamento con fasce n° 1 + 2 abilitato

4= funzionamento con fascia n° 3 abilitato

5= funzionamento con fasce n° 1 + 3 abilitato

6= funzionamento con fasce n° 2 + 3 abilitato

7= funzionamento con fasce n° 1 + 2 + 3 abilitato

E' inoltre possibile definire la tipologia di fascia tra ridotta e normale; se la fascia è ridotta il funzionamento in quella fascia prevede la sola ventilazione, con l'esclusione di deumidifica e integrazione;se la fascia è normale il funzionamento comprenderà tutte le funzioni disponibili.

Visualizzazione e regolazione menù orologio

8.9 PANNELLO COMANDI – MENU ALLARMI IN CORSO

Dalla visualizzazione principale premendo il tasto

è possibile accedere alla visualizzazione degli allarmi in corso; lo stato dell’allarme può essere:

Attivo: se la causa d’allarme è ancora presente; in questo caso l’allarme non può essere resettato

Reset: la causa che ha generato l’allarme non è presente; l’allarme può essere resettato.

Per Resettare gli allarmi bisogna premere il tasto

RST ALL(T7) per 2 secondi.

8.10 PANNELLO COMANDI – MENU STORICO ALLARMI

Tramite i tasti o è possibile visualizzare tutti gli allarmi memorizzati.

premere il tasto per eseguire l’operazione di eliminazione di tutti gli allarmi registrati dallo strumento

Visualizzazione menù visualizzazione allarmi in corso

Visualizzazione menù storico allarmi

8.11 PANNELLO COMANDI – MENU STATI INGRESSI / USCITE

Tramite i tasti o selezionare le grandezze che si desidera visualizzare, quindi premere

per accedere.

Visualizzazione menù stati ingressi / uscite

Tramite i tasti o selezionare le grandezze che si desidera visualizzare, quindi premere per accedere.

Visualizzazione dei valori/stato degli ingressi analogici Visualizzazione dei valori/stato delle uscite analogiche

Visualizzazione dello stato degli ingressi digitali Visualizzazione dello stato dei relè

8.12 PANNELLO COMANDI – MENU IMPOSTAZIONE DISPLAY ED INFORMAZIONI

Tramite il pannello di controllo è possibile impostare:

1.contrasto del display

2.tempo di attivazione della

3.retroilluminazione

4.selezione della lingua

5.visualizzare le informazioni relative alle

versioni firmware e BIN dell’IPRO e della

tastiera.

Operazioni da eseguire per modificare un'impostazione:

-selezionare tramite i tasti l’impostazione da modificare

-premere il tasto

-modificare l’impostazione tramite i tasti

o

-confermare l’operazione tramite la pressione

del tasto .

Visualizzazione menù display ed informazioni

8.13 PANNELLO COMANDI – MENU FABBRICA

Nel menù configurazione vanno impostati i parametri per un corretto funzionamento della macchina.

Funzionamento compressori modalità estiva:Permette di includere/escludere i compressori in modalità estiva.

Minuti ritardo compressore:inserisce un tempo di ritardo di accensione dei compressori.

Presenza Sonda ambiente Esterna: indica se è presente una sonda di temperatura/umidità esterna collegata alla macchina.

Regolazione su sonda ambiente:se è presente una sonda esterna consente di scegliere su quale delle due sonde ambiente (ESTERNA o INTERNA) effettuare la regolazione.

Modalità cambio Stagione: Definisce la modalità di cambio stagione secondo le modalità indicate nell' immagine.

SetPoint Aria Estiva e SetPoint Aria Invernale:

Se la modalità cambio Stagione è impostata a 3 indica i limiti di temperatura di cambio stagione.

Temperatura minima/massima Ingresso Acqua:

Indicano i limiti della temperatura di ingresso acqua necessari per generare l'allarme di temperatura minima/massima ingresso acqua.

Offset sonde: permette di regolare l'offset delle sonde: sotto la colonna + si avrà una correzione positiva del valore delle sonde, mentre sotto la colonna – si avrà una correzione negativa del valore delle sonde.

Set Antigelo: set che indica il valore di antigelo; al di sotto di questo valore la macchina va in antigelo.

Differenziale Antigelo: imposta il valore del differenziale di antigelo:se il valore della sonda è maggiore del set+differenziale antigelo la macchina esce dallo stato di antigelo.

Riduzione Ventilatore Rinnovo Antigelo: indica la riduzione di velocità del ventilatore di rinnovo in antigelo(Valore in percentuale).

Minuti Riduzione Velocità antigelo:indica il limite di

tempo in cui la velocità dei ventilatori sarà ridotta; se in questo tempo la condizione di antigelo non rientra la macchina andrà in off antigelo.

Minuti Spegnimento Macchina in antigelo: tempo di permanenza della macchina in OFF da antigelo

Tempo Filtri Sporchi: indica il limite di tempo necessario per generare l'allarme di filtri sporchi(in decine di ore).

Visualizzazione menù programmazione parametri menù Fabbrica

9. ALLARMI

9.1 TABELLA ALLARMI CONTROLLO ELETTRONICO

Qui di seguito è riportata la tabella delle anomalie di funzionamento dell' unità

Visualizzazione della condizione di allarme

CODICE DESCRIZIONE

Filtri ostruiti (Segnalazione)

Allarme sonda di temperatura

CAUSA

-Tempo di segnalazione per cambio filtri

-Rottura e mancata lettura della sonda

RIMEDIO

-Verificare lo stato dei filtri

-Sostituire la sonda di temperatura

No link

Allarme alta pressione -Scatto del pressostato di alta pressione -Verificare circolazione acqua

-Verificare portata aria

-Verificare temperature ingresso aria/acqua

-Verificare stato del pressostato di alta

Allarme esterno -Allarme da ingresso digitale

Allarme temperatura ingresso acqua

Allarme di comunicazione

-Valore troppo elevato o troppo basso della temperatura di ingresso acqua

-Mancata comunicazione display

-Verificare lo stato del dispositivo di segnalazione allarme esterno

-Verificare la regolazione del generatore per il controllo della temperatura di ingresso acqua

-Verificare il collegamento tra display e unità

9.2 TABELLA ANOMALIE GENERALI

Problema

Display spento

Portata aria scarsa o assente

I locali rimangono umidi

Rumorosità elevata

Vibrazioni

Elevate

Perdita di condensa

Cause

Assenza di alimentazione

(interruttore luminoso spento)

Filtri intasati

Scambiatore intasato

Scambiatore gelato

Ventilatore sporco

Condotti del ventilatore intasati

Temperatura esterna inferiore a 0 °C

Rumore proveniente dall’unità

Rumore proveniente dai condotti

Pannelli che vibrano

Pale dei ventilatori squilibrate

Scarico condensa intasato

La condensa non fluisce dal condotto di scarico nel vassoio di raccolta

Rimedi

Verificare il collegamento alla rete elettrica

Verificare ed eventualmente sostituire il fusibile presente sul connettore (nero) di alimentazione sul fianco dell’unità.

Sostituire i filtri

Pulire lo scambiatore

Portare lo scambiatore in un luogo caldo e aspettare che scongeli, non scaldare con fonti di calore dirette.

Pulire il ventilatore

Pulire i condotti di ventilazione

L’unità potrebbe essere in modalità antigelo, attendere fino a quando la temperatura esterna aumenta o prevedere l’installazione di un riscaldatore elettrico di pre-riscaldo.

Verificare la presenza di fessure e/o di fuoriuscite d’aria dai pannelli dell’unità

Verificare il collegamento del sifone

Verificare se i motori girano correttamente (cuscinetti)

Verificare la presenza di fessure sui condotti di aspirazione / immissione / espulsione

Verificare l’integrità dei pannelli e dei profili in alluminio dell’unità

Verificare la corretta chiusura del coperchio dell’unità e del pannello che copre la scheda elettronica

Verificare che non ci siano pareti che possano trasmettere vibrazioni al muro / pavimento / controsoffitti

Verificare l’integrità delle pale

Pulire i ventilatori

Verificare che sui ventilatori siano ancora presenti le piccole clip in metallo per il bilanciamento delle pale stesse

Pulire lo scarico condensa

Verificare che l’unità sia perfettamente piana

Controllare che gli allacciamenti dello scarico condensa siano intasati

10. DIMENSIONALI E SPAZI DI SERVIZIO

10.1 DIMENSIONALI E SPAZI DI SERVIZIO

Modello

Larghezza A

Profondità B

Altezza C

Ingresso aria di ricircolo DN1

Ingresso aria viziata DN2

Ingresso aria di rinnovo DN3

Espulsione aria viziata DN4

Mandata bxh

A1

B1

Attacchi acqua mandata/ritorno

Condensa

Peso versione D

Peso versione DC

Peso versione W mm mm mm mm mm

Ø

HRD mm mm mm mm mm

Ø kg kg kg

30/15

1220

820

275

160

125

125

125

350x180

300

300

1/2” - 1/2”

20

83

84

72

UNITA' VISTA DALL'ALTO

50/25

1220

960

350

200

160

160

160

490x255

300

400

1/2” - 1/2”

20

98

99

87

11. DATI TECNICI GENERALI

DATI TECNICI GENERALI

Grandezza

Efficienza nominale invernale recuperatore 1

Efficienza nominale estiva recuperatore 2

Portata aria esterna nominale

Portata aria totale

Potenza nominale assorbita ventilatore rinnovo 3

Potenza nominale assorbita ventilatore espulsione 3

%

% mc/h mc/h

W

W

VERSIONE D-

Capacità di deumidificazione utile

(al netto del contenuto entalpico dell'aria esterna) 1

Potenza frigorifera resa batteria idronica 2

Portata acqua funzionamento estivo

Perdita di carico funzionamento estivo

Potenza termica resa 3

Portata acqua funzionamento invernale

Perdita di carico funzionamento invernale

Gas Refrigerante

Alimentazione elettrica

Corrente massima assorbita

Potenza nominale assorbita compressore 4

Grado di protezione

Pressione sonora 5 l/24h

V/Ph/Hz

A kW

IP dB(A) kW mc/h

Kpa kW mc/h

Kpa

VERSIONE DC-

Capacià di deumidificazione utile

(al netto del contenuto entalpico dell'aria esterna) 1

Potenza frigorifera resa compressore 2

Potenza frigorifera resa batteria idronica 2

Portata acqua funzionamento estivo

Perdita di carico funzionamento estivo

Potenza termica resa 3

Portata acqua funzionamento invernale

Perdita di carico funzionamento invernale

Gas Refrigerante

Alimentazione elettrica

Corrente massima assorbita

Potenza nominale assorbita compressore 2

Grado di protezione

(

Pressione sonora 4

V/Ph/Hz

A kW

IP dB(A) l/24h kW kW mc/h

Kpa kW mc/h

Kpa

VERSIONE W-

Capacià di deumidificazione utile

(al netto del contenuto entalpico dell'aria esterna) 1

Potenza frigorifera resa batteria idronica 1

Potenza frigorifera sensibile resa batteria idronica 1

Portata acqua funzionamento estivo

Perdita di carico funzionamento estivo

Potenza termica resa 2

Portata acqua funzionamento invernale

Perdita di carico funzionamento invernale

Alimentazione elettrica

Corrente massima assorbita

Grado di protezione

(

Pressione sonora 3 l/24h mc/h

Kpa

V/Ph/Hz

A

IP dB(A) kW kW mc/h

Kpa kW

HRD 35/15

88

83

150

300

39

25

22

1,3

0,4

0,2

13

0,46

0,2

13

R134a

230 / 1 / 50

2,5

0,35

44

44

22

0,4

0,2

13

0,46

0,2

13

R134a

230 / 1 / 50

2,5

0,35

44

44

31

2,03

1,19

0,4

21,5

2,25

0,4

21,5

230 / 1 / 50

1,2

44

42

HRD 50/25

89

84

250

500

55

37

31

1,7

0,54

0,35

9,4

0,86

0,35

9,4

R134a

230 / 1 / 50

3,3

0,47

44

47

31

0,54

0,35

9,4

0,86

0,35

9,4

R134a

230 / 1 / 50

3,3

0,47

44

47

51

3,32

1,87

0,7

17,6

3,88

0,7

17,6

230 / 1 / 50

2,1

44

45

11.5 NOTE ED INFORMAZIONI

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MI 01403 rev.00

Centro Assistenza Tecnica

I dati contenuti nel presente catalogo tecnico possono essere variati dal costruttore senza obbligo di preavviso.

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement