Elenco descrittivo opere impianti meccanici_I05 CCIAA-ED

Elenco descrittivo opere impianti meccanici_I05 CCIAA-ED
COMUNEdiPISA
S.C.I.A. ai sensi LRT 1 / 2005
M.A.C.C.
Meeting Art and Craft Centre
Ristrutturazione Edilizia
piani T°, 1°, 2°, 3° del Palaffari
di Pisa con modifiche della
Organizzazione Funzionale
e degli Impianti
Palaffari di Pisa
Pisa - piazza V. Emanuele II , via B. Croce , via Turati
PROGETTO
Committente :
ESECUTIVO – IMPIANTI MECCANICI
Camera di Commercio di Pisa
piazza V. Emanuele II - Pisa
ELENCO DESCRITTIVO DELLE OPERE
IMPIANTI MECCANICI
Dicembre2013 SCALA1:
AGG.MAGGIO2014
CMZ
TAVOLA
--
STUDIOASSOCIATODIINGEGNERIAVIAFRANCOSACCHETTIN.250133FIRENZE
TEL.055/579612(R.A.)/FAX055/578564email:[email protected]/P.I.04076750480
DOTT.ING.ELIOMARAZZINI
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-1
Centrale di trattamento aria primaria a sviluppo orizzontale, per impianto a
tutt'aria trattamento di miscela di aria esterna e aria di ricircolo , con struttura
autoportante in profilati tubolari e tamponamento con pannellatura tipo
sandwitch composta dalle seguenti sezioni:'- sezione ventilante con
antivibranti del gruppo motore-ventilatore in gomma con ventilatore a girante
libera'- Recuperatore di calore a flussi incrociati con pacco scambiatore in
lamiera di Alluminio, telaio di sostegno, sigillatura del pacco completo di
bacinella di raccolta della condensa. Filtro pieghettato classe G4. Serranda
interna miscela '- sezione filtri ondulati a celle rigenerabili classe G4 (EN 779)
con efficienza media ponderale Am>90%. Filtri multidiedro classe F8 (EN
779) con media filtrante in fibra sintetica ed efficienza media colorimetrica
90<Em<95%. '- sezione SEZIONE BATTERIA CALDA/FREDDA 9-12
RANGHI CON SEPARATORE DI GOCCE (BFS2): Batteria di
raffreddamento con bacinella di raccolta condensa e separatore di gocce a
più pieghe. Collettori batteria in ferro verniciato '- sezione SEZIONE
BATTERIA DI POST-RISCALDAMENTO : Batteria di post-riscaldamento con
collettore in ferro verniciato '- sezione ventilante con antivibranti del gruppo
motore-ventilatore in gomma con ventilatore a girante libera L'unità dovrà
essere fornita completa vano ispezionabile per il contenimento delle valvole
di intercettazione e di regolazione e di un ricambio completo di filtri per l'aria.
comprese apparecchiature ed accessori di regolazione a servizio cella
centrale di trattamento aria UTA-SP costituito da:
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
- n.3 Attuatore per serrande, flottante, alimentazione 24 V, 50 Hz, 20 Nm
- n.2 Pressostato differenziale per aria, 40-400 mm c.a.
- n.2 Valvola a 3 vie,corpo e ottururatore in ottone,sede+stelo
inox,filett.PN16,DN25,Kvs 10
- n.2 Attuatore 2-10Vcc - corsa 20mm; 600n.; 24V. 50Hz
- n.2 Sonda temperatura da canale, NTC 20K,lunghezza 280 mm
- n.1 sensore di CO2 (QA),
- n.1 Sonda di umidità rel.
- n.1 Termostato antigelo.
sigla di riferimento : UTA-SP
condizioni esterne: 33,5°C 55% u.r. (est.); 0°C 80% u.r. (inv.)
condizioni interne: 26°C 50% u.r. (est.); 20°C 50% u.r. (inv.)
salto termico estivo 5°C (7-12°C)
salto termico invernale 5°C (50-45°C)
salto termico post-riscaldo 5°C (45-40°C)
rendimento minimo del recuperatore 60%
potenza frigorifera batteria 64 kW
potenza termica batteria 46 kW
potenza batteria di post-riscaldo 26,3 kW
portata mandata aria 6500 mc/h
portata ripresa aria 6500 mc/h
prevalenza stat. res. 300 Pa
cad.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 2
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-2
Apparecchiature ed accessori a servizio della centrale di trattamento aria
UTA-SP, costituito da: n. 2 termometri a colonnetta per controllo temperature
di entrata ed uscita fluidi alla batteria di trattamento aria; n. 1termometri a
quadrante per controllo temperature aria: mandata; n. 1 rubinetti a sfera in
ottone DN. 20 per scarico batteria; n. 2 rubinetti a sfera in ottone DN. 15 per
intercettazione e scarico vasche; raccordi antivibranti alle canalizzazioni;
supporti antivibranti di base.
A1-2
TERMOMETRO PER TUBAZIONI E CANALIZZAZIONI CON QUADRANTE
CIRCOLARE E SENSORE AD IMMERSIONE. Termometro bimetallico con
quadrante circolare D = mm 80, attacco posteriore, pozzetto 1/2", idoneo per
tubazioni d'acqua o canalizzazioni d'aria.
cad.
A1-2
VALVOLA DI INTERCETTAZIONE A SFERA, PASSAGGIO TOTALE, PN
25-64. Valvola di intercettazione a sfera, passaggio totale, tipo pesante,
attacchi filettati, corpo e sfera in ottone con guarnizioni in PTFE, idonea per
fluidi da -20° C a +180° C. DN = 15 (1/2"), PN = 64.
A1-2
VALVOLA DI INTERCETTAZIONE A SFERA, PASSAGGIO TOTALE, PN
25-64. Valvola di intercettazione a sfera, passaggio totale, tipo pesante,
attacchi filettati, corpo e sfera in ottone con guarnizioni in PTFE, idonea per
fluidi da -20° C a +180° C. DN = 20 (3/4"), PN = 42.
A1-2
GIUNTO ANTIVIBRANTE PER CANALIZZAZIONI DI DISTRIBUZIONE
ARIA. Giunto antivibrante per canalizzazioni di aria realizzato con 2 flange fra
cui è interposto un tessuto flessibile ed impermeabile all'aria con classe di
reazione 1 al fuoco. Il giunto è conteggiato per metro lineare del perimetro.
A1-2
SUPPORTI ANTIVIBRANTI IN GOMMA. Supporto antivibrante per
sorreggere carichi appoggiati o sospesi quali ventilatori, macchine rotanti,
ecc. al fine di isolare le vibrazioni prodotte, costituito da cuscinetti di gomma
che lavorano solo a compressione entro una custodia metallica. Carico
sopportabile appoggiato o sospeso min/max: P(Kg). P = 80/150
A1-2
SERRANDA TAGLIAFUOCO CON CASSA QUADRATA ED IMBOCCO
CIRCOLARE, OMOLOGATA REI 120. Serranda tagliafuoco a pala unica con
imbocco per canali circolari, lunghezza max mm 400, completa di disgiuntore
termico tarato a 72° C, omologata REI 120. Diametro = 600 mm.
cad.
cad.
m
cad.
cad.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 3
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-3
Unità da esterno reversibile in pompa di calore per la produzione di acqua
refrigerata/riscaldata a servizio Sala Polifunzionale Piano Terra
con compressori ermetici rotativi di tipo Scroll dedicati per l’utilizzo di R410A,
ventilatori elicoidali, batteria di condensazione con tubi in rame ed alette in
alluminio, scambiatore a piastre saldo-brasate .
La struttura specifica per installazione da esterno realizzata con basamento
in lamiera di acciaio zincato a caldo e verniciato con polveri poliesteri,
struttura perimetrale composta da profilati di alluminio. Vano di ventilazione
separato dal vano compressori. Pannellatura specifica per installazione da
esterno in lega di alluminio. Aerazione vano compressori.
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
Completo di quadro elettrico di potenza e controllo, costruito in conformità
alle norme EN 60204-1/IEC 204-1, completo di :
Ζ trasformatore per il circuito di comando;
Ζ sezionatore generale blocco porta;
Ζ fusibili e contattori per compressori e ventilatori;
Ζ morsetti per blocco cumulativo allarmi (BCA);
Ζ morsetti per ON/OFF remote;
Ζ morsettiere dei circuiti di comando del tipo a molla;
Ζ quadro elettrico per esterno, con doppia porta e guarnizioni;
Ζ controllore elettronico.
Tensione di alimentazione unità: 400V~ ±10% - 50Hz - 3N.
Accessori compresi nella fornitura
Ζ pompe di circolazione idroniche ad alta prevalenza a portata costante;
Ζ accumulo termico;
Ζ antivibranti di base a molla;
Ζ magnetotermici sui carichi;
Ζ griglia di protezione in peraluman;
Ζ kit per il funzionamento alle basse temperature esterne;
Ζ scheda protocollo bus;
Ζ tastiera di comando;
- cuffia per espulsione aria dal ventilatore realizzata in lamiera zincata e
verniciata completa di rete antivolatile;
Ζ ogni altro accessorio per il completamento.
Delle seguenti caratteristiche:
RAFFREDDAMENTO
• POTENZA FRIGORIFERA NOMINALE: 78,0 kW;
• POTENZA TERMICA NOMINALE: 80,0 kW;
• MAX. POTENZA ELETTRICA ASSORBITA: 30,0kW.
• LIVELLO DI PRESSIONE SONORA
max. 51 dB(A) misurato a 10 mt.
SIGLA PDC-SP
cad.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 4
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-4
Fancoil non in vista a 2 tubi per installazione verticale incassato (plenum in
lamiera di acciaio zincato lato premente del mobiletto fino alla bocchetta di
mandata conteggiata nella voce successiva) completo di rivestimento interno
insonorizzante e di giunto in tela per il collegamento al mobiletto; completi di
collegamento sulle tubazioni alla distribuzione esistente.
condizioni interne: 26°C 50% u.r. (est.); 20°C 50% u.r. (inv.)
salto termico estivo 5°C (8-13°C)
salto termico invernale 5°C (45-40°C)
velocità ventilatore media sigla di riferimento : FC3
potenza frigorifera totale 6,20 kW
potenza termica 7,70 kW
portata aria 1250 mch
Completo di collegamento idraulico, giunto di collegamento in tela al plenum
e rivestimento insonorizzante dell'apparecchiatura.
Completo di:
Plenum di collegamento fra ventilconvettore e bocchetta di mandata.
cad.
Canalizzazioni per distribuzione aria in acciaio zincato spessori secondo
norme SMACNA. - con condotti a sezione rettangolare.
A1-5
Canalizzazioni per distribuzione aria in acciaio zincato spessori secondo
norme SMACNA. - con condotti a sezione rettangolare.
A1-6
Isolante in polietilene espanso a cellule chiuse per il rivestimento esterno dei
canali dell'aria, conducibilità termica a 40°C inferiore a 0,033 W/m3 densità
maggiore
di 30 kg/m3, classe 1 di resistenza al fuoco spessore 5 mm - sp. 25 mm
kg.
mq.
A1-5.01 Nuova voce per distribuzioni canalizzazioni in acciaio inox per tratti interni al
fabbricato.
CANALIZZAZIONI DI DISTRIBUZIONE ARIA CON CONDOTTI
RETTANGOLARI O CIRCOLARI IN ACCIAIO INOX AISI. Canalizzazioni per
distribuzione dell'aria a sezione rettangolare o circolare realizzate in acciaio
inox AISI 304 o 316 con giunzioni a flangia, comprensive di pezzi speciali,
guarnizioni di tenuta, bulloneria. Spessore minimo della lamiera 6/10 di mm
per misure del lato max fino a mm 500, 8/10 di mm per misure da mm 501 a
mm 1000, 10/10 di mm per misure da mm 1001 in poi. La canalizzazione e'
conteggiata per Kg di peso. (primi 1000kg)
kg.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 5
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
A1-7.01 Canalizzazione in lamiera di acciaio inox a vista microforato, tipo Sintra Mix
Ind "chiuso" a diametro costante con tipologia di giunzione Monocollare,
completo di accessori di montaggio e staffaggio, con rilascio da parte del
Costruttore di relazione tecnica con la simulazione della diffusione dell’aria in
ambiente con le velocità dell’aria in tutta la zona di influenza. Acciaio inox
304, compreso pezzi speciali quali collari, fondelli, pezzi telescopici,
guarnizioni e derivazioni.
m.
A1-8
RIVESTIMENTO SUPERFICIALE PER ISOLAMENTI DI CANALI DI
DISTRIBUZIONE ARIA. Rivestimento per canali di distribuzione aria
realizzato con lamierino di acciaio zincato o alluminio con spessori da mm
0,6 a mm 0,8, idoneo per proteggere dagli agenti atmosferici l'isolamento
termico dei canali. Le giunzioni del rivestimento devono essere sigillate con
opportuno mastice affinché sia garantita l'impermeabilità
all'acqua.Rivestimento in alluminio.
A1-9 Tubazioni in acciaio nero
S.S. serie gas UNI EN 10255 (serie media) fino al DN 4" ed UNI EN 10216-1
per diametri superiori, compreso doppia mano di verniciatura protettiva
antiruggine
Secondo le seguenti caratteristiche:
A1-9-1 TUBAZIONI CONTEGGIATE A CHILOGRAMMO IN ACCIAIO NERO, PER
LINEE ESCLUSE QUELLE ALL'INTERNO DI CENTRALI TECNOLOGICHE.
Tubazioni in acciaio nero conteggiate a chilogrammo, per linee posate fino
ad una quota di 3,0 m rispetto al piano di appoggio escluse quelle all'interno
di centrali tecnologiche, locali tecnici o bagni, tipo FM serie leggera UNI 8863
filettabile UNI ISO 7/1 senza manicotto fino al DN 80 (3"), tipo SS UNI 7287
per diametri maggiori. Il costo del tubo al chilogrammo comprende la
fornitura e posa in opera, i pezzi speciali, il materiale di saldatura, la
verniciatura con doppia mano di antiruggine, le opere murarie di apertura
tracce su laterizi forati e murature leggere ed il fissaggio delle tubazioni
all'interno delle tracce con esclusione della formazione di tracce su solette,
muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce, dell'intonaco, della tinteggiatura
e dell'esecuzione di staffaggi.Diametri DN 25- 32- 40 (1" - 1"1/4 - 1"1/2).
mq.
Kg.
A1-9-2 TUBAZIONI CONTEGGIATE A CHILOGRAMMO IN ACCIAIO NERO, PER
LINEE ESCLUSE QUELLE ALL'INTERNO DI CENTRALI TECNOLOGICHE.
Tubazioni in acciaio nero conteggiate a chilogrammo, per linee posate fino
ad una quota di 3,0 m rispetto al piano di appoggio escluse quelle all'interno
di centrali tecnologiche, locali tecnici o bagni, tipo FM serie leggera UNI 8863
filettabile UNI ISO 7/1 senza manicotto fino al DN 80 (3"), tipo SS UNI 7287
per diametri maggiori. Il costo del tubo al chilogrammo comprende la
fornitura e posa in opera, i pezzi speciali, il materiale di saldatura, la
verniciatura con doppia mano di antiruggine, le opere murarie di apertura
tracce su laterizi forati e murature leggere ed il fissaggio delle tubazioni
all'interno delle tracce con esclusione della formazione di tracce su solette,
muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce, dell'intonaco, della tinteggiatura
e dell'esecuzione di staffaggi.Diametri DN 50- 65- 80 (2" - 2"1/2 - 3").
Kg.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 6
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-10
ISOLANTE PER TUBAZIONI IN GUAINA O LASTRE DI ELASTOMERO
ESTRUSO, PER FLUIDI CALDI E REFRIGERATI DA -40° A +105° C,
SPESSORE 100% CONFORME ALLA VIGENTE NORMATIVA. Isolante per
tubazioni, valvole ed accessori costituito da guaina flessibile o lastra in
elastomero sintetico estruso a cellule chiuse, coefficiente di conducibilità
termica a 40° non superiore a 0,042 W/mc, classe 1 di reazione al fuoco,
campo di impiego da -40° a +105° C, fattore di resistenza alla diffusione del
vapore > 1600, spessori conformi alle vigenti norme di contenimento dei
consumi energetici (100% dello spessore per tubazioni correnti all'esterno o
in locali non riscaldati), compreso l'eventuale collante, gli sfridi ed il nastro
adesivo. L’isolamento delle tubazioni è conteggiato a metro lineare oppure a
metro quadro di superficie esterna. L'isolamento di valvole, curve, pezzi
speciali ed accessori rivestiti con lastra è conteggiato con il doppio della
superficie esterna. Spessore dell'isolante: s (mm). Diametro esterno del tubo
da isolare: D (mm). Costo per mq di superficie esterna con s = 50.
RIVESTIMENTO SUPERFICIALE PER ISOLAMENTI DI TUBAZIONI,
VALVOLE ED ACCESSORI. Rivestimento superficiale per ricopertura
dell'isolamento di tubazioni, valvole ed accessori, realizzato con foglio di
PVC rigido con temperature d'impiego da -25° C a +60° C e classe 1 di
reazione al fuoco, oppure foglio di alluminio liscio con spessori da mm 0,6 a
mm 0,8 e con temperature d'impiego da -196°C a +250° C e classe 0 di
reazione al fuoco. E' esclusa la fornitura e posa in opera dell'isolante termico.
Il rivestimento è conteggiato per metro quadro di superficie esterna. Il
rivestimento di curve, valvole, pezzi speciali ed accessori è conteggiato con il
doppio della superficie esterna.
A1-11
mq.
mq.
A1-12
Valvola a farfalla di intercettazione con corpo e farfalla in ghisa, tenuta in
EPDM compreso flange, controflange, bulloni, guarnizioni e quanto altro
necessario per dare il titolo compiuto e finito a regola d'arte.
Come segue:
A1-12- Valvola di intercettazione a farfalla completa di flange
1
piane UNI EN 1092-1:2007 bulloni di serraggio in
acciaio e guarnizione senza amianto - DN 40 (1.1/2”)
A1-12- Valvola di intercettazione a farfalla completa di flange
2
piane UNI EN 1092-1:2007 bulloni di serraggio in
acciaio e guarnizione senza amianto - DN 65 (2.1/2”)
A1-13 GIUNTO DI COMPENSAZIONE IN GOMMA E ANTIVIBRANTE CON
CANOTTO AD ONDULAZIONE SFERICA. Giunto antivibrante e di
compensazione in gomma con canotto ad ondulazione sferica, idoneo per
l'assorbimento di tensioni, oscillazioni, inclinazioni, vibrazioni, piccole
deformazioni longitudinali e per l'interruzione della trasmissione del rumore
lungo le tubazioni, impiegabile per acqua fredda e calda fino a 90° C, PN 16,
attacchi flangiati, completo di controflange, bulloni e guarnizioni. Diametro
nominale: DN (mm). DN = 65 (2"1/2).
cad.
cad.
cad.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 7
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
A1-14
Unità di
misura
Descrizione
Bocchetta di ripresa aria a semplice ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete di
controtelaio di fissaggio e serranda di taratura della portata.
cad.
A1-15
Griglia di presa aria esterna ed espulsione completa di rete antivolatile
cad.
A1-16
ELETTROPOMPA SINGOLA PER ACQUA DI CIRCUITO -10/+110° C, PN 6,
2800 GIRI/MIN. ROTORE IMMERSO, ESECUZIONE IN LINEA,
REGOLAZIONE AUTOMATICA DELLA VELOCITÀ. Elettropompa singola
per acqua calda e refrigerata, esecuzione monoblocco in linea con rotore
immerso, 2800 1/min, caratteristica variabile in modo automatico con
mantenimento costante della prevalenza, temperatura d'impiego -10/110°C,
PN 6, grado di protezione IP 42 minimo. Sono compresi: i raccordi a tre
pezzi, oppure controflange con guarnizioni e bulloni. Sono esclusi i
collegamenti elettrici. Portata min/med/max: Q = 0,0/3,0/6,0 - H =
0,53/0,42/0,26 - DN = mm 40.
Circolatore in linea a portata variabile/costante da installare sul circuito
recupero calore della pompa di calore delle seguenti caratteristiche:
- Portata 4000 l/h
- Prevalenza 50 kPa
completo di valvolame e accessori di montaggio
A1-17
Quadro elettrico QE-SP condizionamento di protezione e comando
apparecchiature e ventilatori UTA-SP e PDC-SP installato nel ripostiglio
adiacente UTA, realizzato secondo le norme vigenti, compresa certificazione
da parte del fornitore.Come da Quadro Elettrico I05QE-SP, come da Schema
di Regolazione e planimetria di riferimento relativamente all'ubicazione del
quadro.
cad.
cad.
A1-18
Linee elettriche
La voce che segue riguarda tutte le linee elettriche necessarie al
funzionamento degli impianti meccanici ad esclusione delle linee di potenza
a carico dell'installatore elettrico.
Sono a carico dell'installatore meccanico:
- linee elettriche in partenza dai propri quadri verso le apparecchiature e i
componenti della regolazione;
- circuito di controllo in cavetto bus, posato in propria canalizzazione
indipendente, compresi allacciamenti alle singole unità controllate ed alla
centralina di controllo;
- collegamenti equipotenziali;
- ogni altro onere necessario al corretto funzionamento dell'impianto.
cad.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 8
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-19
Smontaggio dei fan-coil canalizzati, delle relative tubazioni e canalizzazioni di
mandata a servizio dell' impianto esistente e delle relative apparecchiature
ad esse collegate. Compreso:
- opere provvisionali e transitorie da prevedere per eseguire gli interventi
sulle tubazioni, sulle canalizzazioni e sulle relative apparecchiature ad esse
collegate previsti in progetto quali: svuotamento o eventuale abbassamento
livello impianto, successivo ripristino dello stesso a lavoro ultimato, ripristini o
sostituzione delle coibentazioni dove risultassero mancanti o ammalorate,
taglio delle tubazioni ed eventuale sigillatura mediante fondello flangiato a
prova di tenuta e di quanto altro necessario ad eseguire le lavorazioni
previste.
- trasporto dei materiali di risulta, ove non più utilizzati, alla pubblica discarica
nel pieno rispetto dei regolamenti vigenti in materia di igiene ambientale, con
rilascio di certificazione di accettazione che sollevi il Committente da ogni
responsabilità.
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
cad
A1-21
A1-22
A1-23
A1-24
CANALIZZAZIONI DI DISTRIBUZIONE ARIA CON CONDOTTI
RETTANGOLARI O CIRCOLARI IN ACCIAIO ZINCATO. Canalizzazioni per
distribuzione dell'aria a sezione rettangolare o circolare realizzate in acciaio
zincato con giunzioni a flangia, comprensive di pezzi speciali, guarnizioni di
tenuta, bulloneria. Spessore minimo della lamiera 6/10 di mm per misure del
lato max fino a mm 500, 8/10 di mm per misure da mm 501 a mm 1000,
10/10 di mm per misure da mm 1001 in poi. La canalizzazione e' conteggiata
per Kg di peso.Per quantitativi fino ai primi Kg 1000.
Piatto per doccia in gres porcellanato (fire-clay) bianco delle dimensioni
standard di mercato di circa cm 80x80, fornito e posto
in opera, completo di piletta e griglia di scarico cromate, di raccordo alle
tubazioni d'allaccio, con superficie antisdrucciolevole, da installare sopra
pavimento a semincasso.
Lavabo a colonna dim. 63,5x53 in porcellana vetrificata (vitreus-china),
completo di fori per la rubinetteria, collegato allo scarico
ed alle tubazioni d'adduzione d'acqua calda e fredda. Sono compresi: la
piletta; lo scarico automatico a pistone; il sifone a colonna;
i flessibili a parete, corredati del relativo rosone in ottone cromato del tipo
pesante; i relativi morsetti, bulloni, viti cromate, etc..
Vaso igienico in porcellana vetrificata compreso di cassetta a parete per il
lavaggio in vista in vitreous-china, il vaso è del
tipo con scarico a pavimento o a parete, fornito e posto in opera. Sono
compresi: l'allettamento sul pavimento con cemento; il
relativo fissaggio con viti e borchie d'acciaio cromato; le relative guarnizioni; il
sedile ed il coperchio di buona qualità, la cassetta
di lavaggio sarà completa di batteria interna a funzionamento silenzioso;
rubinetto d'interruzione; comando a maniglia o pulsante,
grappe e guarnizioni di gomma; compreso il collegamento alla rete idrica
esistente; il tubo di raccordo al vaso. Si precisa inoltre che i
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 9
kg.
cad
cad
cad
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
A1-25
Unità di
misura
Descrizione
materiali sopra indicati debbono essere d'ottima qualità privi di difetti,
slabbrature, ammaccature o altre deformazioni o imperfezioni
e rispondenti alle caratteristiche stabilite dalle prescrizioni contrattuali e
conformi alle consuetudini commerciali, dovranno essere
di tipo, scelta, qualità, caratteristiche, dimensioni, peso, colore e spessori
come da prescrizioni contrattuali o come da richiesta della
D.L. e comunque rispondenti alle norme UNI 4542-4543.
Set completo di rubinetteria per bagno.
cad.
A1-26
Degrassatore in polietilene monoblocco per utenze domestiche ed
assimilabili con coperchio per traffico pedonale per 3-7 A.E..
A1-27
CONDIZIONATORE D'AMBIENTE A POMPA DI CALORE, TIPO
TWINSPLIT . Condizionatore autonomo d'ambiente a pompa di calore,
utilizzante gas frigorifero ecologico, con una sola unità esterna condensata in
aria in grado di alimentare contemporaneamente 2 unità interne tramite linea
frigorifera unica con sdoppiamento in prossimità delle unità interne. L'unità
esterna è corredata della carica di gas frigorifero. Le unità interne,
funzionanti contemporaneamente e dotate di un unico regolatore di
temperatura a microprocessore (con comando a filo o ad infrarossi), è
considerata nella versione in vista a parete. A servizio dei locali per il
servizio catering. Unità esterna con PF = Min/Nom/Max = 1,75-4,0-4,5. Unità
interna in vista a parete con PF = Min/Nom/Max = 1,3-2-2,8
CONDIZIONATORE D'AMBIENTE A POMPA DI CALORE, TIPO
MONISPLIT . Condizionatore autonomo d'ambiente a pompa di calore,
utilizzante gas frigorifero ecologico, con una sola unità esterna condensata in
aria in grado di alimentare n.1 unità interna tramite linea frigorifera L'unità
esterna è corredata della carica di gas frigorifero. L' unità interna, è dotate di
un unico regolatore di temperatura a microprocessore (con comando a filo o
ad infrarossi), è considerata nella versione in vista a parete. A servizio dei
locali per il servizio del ripostiglio e del locale portierato. Unità interna in vista
a parete con PF = Min/Nom/Max = 1,3-2,0-2,8
PICCOLE UNITÀ DI TRATTAMENTO ARIA E RECUPERO DI CALORE PER
INCASSO SU PARETE. Unità ventilante a flusso bilanciato, dotata di
recuperatore di calore con scambiatore a pacco lamellare in plastica
polimerica ADM ad alta resistenza (efficienza 70%) idonea per
all'installazione passante su parete. L'unità con griglia interna in ABS è
dotata di motore a 24V o 220V a più velocità accoppiato a due ventole
centrifughe in materiale polimerico: l'aria è prelevata dall'esterno ed immessa
in ambiente simultaneamente all'aria esausta espulsa all'esterno (i due flussi
non vengono mai a contatto tra di loro). E' inoltre compreso il trasformatore a
24V quando necessario (max distanza di installazione 5 m), il comando
on/off, il commutatore di velocità a filo collegato all'unità e il filtro reticolare
sulla griglia interna. Il tutto fornito e posto in opera comprese le opere
murarie, esclusi i collegamenti elettrici. Portata d'aria max non inferiore a:
Q(mc/h). Numero velocità: V. Dimensioni foro parete: D (mm). Livello sonoro
cad.
A1-28
A1-29
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 10
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
lato interno: L dB(A).
Q=60/110/220, V=3, D=250x250, L=32/45/59.
cad
A1-30
IMPIANTO DI PRODUZIONE ACS CON SCALDACQUA ELETTRICI O
TERMOELETTRICI. Impianto di produzione di acqua calda sanitaria
costituito da uno o più SCALDACQUA elettrici o termoelettrici con caldaia
vetroporcellanata collaudata per 8,0 bar e garantita 5 anni, corredati
ciascuno di resistenza elettrica con potenza max di kW 1,40, termostato di
regolazione, termometro, staffe di sostegno, valvola di sicurezza, flessibili di
collegamento, valvola di intercettazione sull'ingresso dell'acqua fredda,
TUBAZIONI per il collegamento alla rete idrica ed al circuito di riscaldamento
complete di valvola ad angolo e detentore, IMPIANTO ELETTRICO per
l'alimentazione degli scaldacqua compreso l'interruttore con fusibili a servizio
di ciascun apparecchio, OPERE MURARIE per il fissaggio degli scaldacqua,
per l'apertura e la chiusura delle tracce su laterizi forati e murature leggere,
l'intonaco e quanto altro occorre per dare il lavoro finito. Sono esclusi: le
tracce in solette e muri in c.a. o muri in pietra e la tinteggiatura. L'impianto è
valutato a corpo per ciascun scaldacqua in funzione della capacità dello
stesso.
Scaldacqua elettrico da l 80.
cad
A1-31
TERMOSTATO AMBIENTE PER VENTILCONVETTORI CON
COMMUTATORE DI VELOCITÀ E COMMUTATORE ESTATE-INVERNO.
Termostato ambiente a regolazione ON-OFF, completo di commutatore per
variare la velocità dei ventilconvettori, commutatore ESTATE - INVERNO,
campo di regolazione 5/30° C, differenziale fisso inferiore a 1,5° C, portata
contatti superiore a 6 A a 250 V. Sono esclusi i collegamenti elettrici.
A2-1
Smontaggio di canalizzazioni di mandata e ripresa e tubazioni di
condizionamento a servizio impianti esistenti e delle relative apparecchiature
ad esse collegate a servizio del locale in oggetto, ove non più utilizzate;
taglio delle suddette canalizzazioni e tubazioni e sigillatura con fondello
saldato o flangiato a prova di tenuta, compreso:
- trasporto dei materiali di risulta alla pubblica discarica nel pieno rispetto dei
regolamenti vigenti in materia di igiene ambientale, con rilascio di
certificazione di accettazione che sollevi il Committente da ogni
responsabilità.
- opere provvisionali e transitorie da prevedere per eseguire gli interventi
sulle tubazioni, sulle canalizzazioni e sulle relative apparecchiature ad esse
collegate, previsti in progetto quali: svuotamento o eventuale abbassamento
livello impianto, successivo ripristino dello stesso a lavoro ultimato, ripristini o
sostituzione delle coibentazioni dove risultassero mancanti o ammalorate e di
quanto altro necessario ad eseguire le lavorazioni previste.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 11
cad
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
A2-2
A2-3
Recuperatore di calore con ventilatori di immissione ed espulsione aria, a
due/tre velocità, costituito essenzialmente da:
- involucro metallico
- filtri lato presa aria esterna e lato espulsione
- sistema di recupero calore con rendimento superiore al 55%;
- ventilatori con prevalenza residua mandata e ventilatore ripresa atta a
controbilanciare le perdite di carico dei canali e bocchette a monte ed a valle;
- Batteria ad espansione diretta di post riscaldamento / raffreddamento.
- quadro elettrico
- sportelli di ispezione
completo di :
- sistema di staffaggio;
- collegamenti elettrici alla dorsale elettrica principale ed agli elementi in
campo di regolazione;
- sportelli di ispezione dalla parte inferiore per le operazioni di manutenzione
ordinaria e straordinaria;
- accessori di montaggio;
- raccordi antivibranti alle canalizzazioni;
- supporti antivibranti di base;
- bocchette di presa aria esterna ed espulsione aria del tipo ad alette fisse
con rete antivolatile, velocità aria 2,5 m/sec. RC1 e RC2 portata: mandata
aria 500 mc/h; ripresa aria 500 mc/h;
Prev. S.r. = 120 Pa (valori riferiti alla massima velocità dei ventilatori)
potenza batteria in raffrescamento 4,7 kW
potenza batteria in riscaldamento 5,6 kW; completo di giunto di derivazione e
comando a filo con display.
Unità motocondensante esterna per sistema VRV/VRF, controllata da
inverter, refrigerante R410A, a pompa di calore, possibilità di collegare fino a
7 unità interne sullo stesso circuito frigorifero.
Cosi costituita:
• struttura autoportante in acciaio PCB senza piombo, dotata di pannelli
amovibili, con trattamento di galvanizzazione ad alta resistenza alla
corrosione, griglie di protezione sulla aspirazione ed espulsione dell’aria di
condensazione a profilo aerodinamico ottimizzato. Con basamento per
l’installazione, o singoli supporti in prossimità degli angoli.
• Compressori ermetici a spirale orbitante di tipo scroll con motore a Corrente
Continua ottimizzato per l’utilizzo con R410A a superficie di compressione
ridotta, funzionamento tipo on/off, o con controllo ad inverter.
• Circuito frigorifero ad R410A, controllo del refrigerante tramite valvola
d’espansione elettronica, olio sintetico, con sistema di equalizzazione
avanzato.
• Batteria di scambio a forma di ferro di cavallo costituita da tubi di rame rigati
internamente W-HiX e pacco di alette in alluminio sagomate ad alta
efficienza con trattamento anticorrosivo.
• Ventilatore elicoidale ad espulsione orizzontale del tipo AERO, motore
elettrico direttamente accoppiato, funzionante a Corrente Continua.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 12
cad
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
• Attacchi tubazioni del refrigerante.
A2-4
Dispositivi di sicurezza e controllo: sistema con sensori di controllo per
bassa e alta pressione, temperatura aspirazione refrigerante, temperatura
olio, temperatura scambiatore di calore e temperatura esterna. Dotato di
pressostati di sicurezza per l'alta e la bassa pressione (con ripristino
manuale tramite telecomando), valvole di intercettazione (valvole Schrader )
per l'aspirazione, per i tubi del liquido e per gli attacchi di servizio. Circuito
del refrigerante da sottoporre a pulizia con aspirazione sotto vuoto di umidità,
polveri e altri residui. Successivamente precaricato con il relativo
refrigerante. Microprocessore di sistema per il controllo e la regolazione dei
cicli di funzionamento sia in riscaldamento che in raffreddamento. In grado di
gestire tutti i sensori, gli attuatori, i dispositivi di controllo e di sicurezza e gli
azionamenti elettrici.
• Alimentazione: 400 V, trifase, 50 Hz
• Accessori standard: manuale di installazione, morsetto, tubo di
collegamento, tampone sigillante, morsetti, fusibili, viti.
• Campo di funzionamento:
• in raffreddamento da –5°C BS a 46°C BS,
• in riscaldamento da –20°C BU a 15,5°C BU
Completi di :
• ogni accessorio funzionale, di collegamento gas ed elettrico e di montaggio;
• unità PCB per comando esterno unità esterne ed interne;
• Commutatore stagionale.Delle seguenti caratteristiche:
RAFFREDDAMENTO
• POTENZA FRIGORIFERA NOMINALE: 22,4 kW;
RISCALDAMENTO
• POTENZA TERMICA NOMINALE: 25 kW;
PRIMO AVVIAMENTO A CURA DELLA CASA COSTRUTTRICE CON
RILASCIO DI DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ DELL’INSTALLAZIONE
DA PARTE DELLA STESSA.Sigla di riferimento UE-1 Saloncino.,completo di
giunto di derivazione.
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
Unità interne per installazione a pavimento incassata per sistema VRV a
R410A con le seguenti
caratteristiche tecniche:
- Potenzialità nominale in regime di raffreddamento pari a 4,5 kW e 5,0 kW in
riscaldamento, alle seguenti condizioni: in raffreddamento temperatura
interna 27°CBS/19°CBU, temperatura esterna 35°CBS, in riscaldamento
temperatura interna 20°CBS, temperatura esterna 7°CBS/6°CBU, lunghezza
equivalente del circuito 7,5 m, dislivello 0 m
- struttura da incasso
- Valvola di laminazione e regolazione dell’afflusso di refrigerante con motore
passo-passo
- Sonda di temperatura ambiente posta sulla ripresa dell’unità
- Termistori temperatura dell’aria di ripresa, temperatura linea del liquido,
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 13
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
A2-5
A2-6
Unità di
misura
Descrizione
temperatura linea del gas.
- Ventilatore tangenziale tipo Sirocco con funzionamento silenzioso e
assenza di vibrazioni, a due velocità, mosso da un motore elettrico monofase
ad induzione direttamente accoppiato
- Scambiatore di calore in controcorrente costituito da tubi di rame
internamente rigati HI-X Cu ed alette in alluminio ad alta efficienza
- Scambiatore di calore in controcorrente costituito da tubi di rame
internamente rigati HI-X Cu ed alette in alluminio ad alta efficienza
- Alimentazione: 220~240 V monofase a 50 Hz
- Attacchi della linea del gas 12,7 mm e della linea del liquido 6,4 mm.
Drenaggio (Est) 21 mm
Sigla di riferimento FC5.completo di giunto di derivazione.
CANALIZZAZIONI DI DISTRIBUZIONE ARIA CON CONDOTTI
RETTANGOLARI O CIRCOLARI IN ACCIAIO ZINCATO. Canalizzazioni per
distribuzione dell'aria a sezione rettangolare o circolare realizzate in acciaio
zincato con giunzioni a flangia, comprensive di pezzi speciali, guarnizioni di
tenuta, bulloneria. Spessore minimo della lamiera 6/10 di mm per misure del
lato max fino a mm 500, 8/10 di mm per misure da mm 501 a mm 1000,
10/10 di mm per misure da mm 1001 in poi. La canalizzazione e' conteggiata
per Kg di peso.Per quantitativi fino ai primi Kg 1000.
Isolante in polietilene espanso a cellule chiuse per il rivestimento esterno dei
canali dell'aria, conducibilità termica a 40°C inferiore a 0,033 W/m3 densità
maggiore
di 30 kg/m3, classe 1 di resistenza al fuoco spessore 5 mm - sp. 10 mm.
Tubazioni in rame ricotto preisolato in rotolo o in barre compreso rivestimento
coibente per impianto DMV/VRV/VRF, secondo i percorsi e nei diametri
rilevabili dalle tavole di progetto allegate:
• I collegamenti gas e liquido tra le motocondensanti esterne e le unità
interne;
complete di :
• giunti di derivazione ad Y ad ottimizzazione di flusso del refrigerante,
coibentati;
• staffaggi, accessori e pezzi speciali di montaggio.
I diametri delle tubazioni liquido e gas del sistema VRV dovranno essere
verificate e dimensionate dalla ditta fornitrice del sistema
Come segue:
A2-7-1 COPPIA DI TUBI IN RAME RIVESTITE CON GUAINA ISOLANTE IDONEE
PER FLUIDI FRIGORIFERI. Tubazioni in rame per gas frigorifero fornite in
rotoli, conteggiate a metro lineare e costituite da due tubi, uno per la fase
liquida ed uno per la fase gassosa, inseriti ciascuno in guaina isolante di
polietilene espanso con spessore minimo di mm 8, ricoperti da rivestimento
corrugato antistrappo ed accoppiati tra loro, con raccordi a saldare del tipo a
cartella. Il costo della coppia di tubi a metro lineare comprende la fornitura e
posa in opera fino ad una quota di m 3,0 rispetto al piano di appoggio, la
guaina isolante, i pezzi speciali, il materiale per giunzioni, le opere murarie di
apertura tracce su laterizi forati e murature leggere ed il fissaggio delle
tubazioni all'interno delle tracce con esclusione della formazione di tracce su
solette, muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce, dell'intonaco, della
kg.
mq.
A2-7
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 14
m
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
tinteggiatura e dell'esecuzione di staffaggi. Diametro esterno fase liquida più
diametro esterno fase gassosa: d + D = pollici (mm).d + D = 1/4" + 1/2"" (6,4
+ 12,7).
A2-7-2 TUBAZIONI IN RAME RIVESTITE CON GUAINA ISOLANTE IDONEE PER
FLUIDI FRIGORIFERI. Tubazioni in rame per gas frigorifero fornite in rotoli
fino al diametro 22 x 1,0 ed in barre per diametri e spessori maggiori,
conteggiate a metro lineare rivestite con guaina isolante in elastomero
sintetico estruso a cellule chiuse con coefficiente di conducibilità termica a 40
C non superiore a 0,040 W/mC e fattore di resistenza alla diffusione del
vapore > 5000, con raccordi a saldare del tipo a cartella. Il costo del tubo a
metro lineare comprende la fornitura e posa in opera fino ad una quota di m
3,0 rispetto al piano di appoggio, la guaina isolante, i pezzi speciali, il
materiale per giunzioni, le opere murarie di apertura tracce su laterizi forati e
murature leggere ed il fissaggio delle tubazioni all'interno delle tracce con
esclusione della formazione di tracce su solette, muri in c.a. o in pietra, della
chiusura tracce, dell'intonaco, della tinteggiatura e dell'esecuzione di
staffaggi. Diametro esterno per spessore del tubo di rame: D x s (mm).D x s
= 22 x 1,0 - S = 9 (tubo in barre).
A2-8 Tubazioni incollate in PVC serie pesante UNI EN 1329
In PVC rigido, per tubazioni di scarico posate all'interno, per eseguire la rete
di scarico condensa delle apparecchiature di climatizzazione da ricollegare
alla rete di scarico acque chiare nel punto più favorevole mediante apposito
sifone, complete di:
- manicotti, braghe, riduzioni , e pezzi speciali vari completi di bicchieri;
- collari di staffaggio ove necessario;
- quanto altro necessario per dare il titolo compiuto e finito a regola d'arte
COME SEGUE
TUBAZIONE DI SCARICO CONDENSE PER VENTILCONVETTORI E
PICCOLE UNITÀ DI CONDIZIONAMENTO. Tubazione di scarico condensa
per ventilconvettori e piccole unità di condizionamento, realizzata in tubo di
plastica di idoneo diametro e comunque con diametro interno minimo mm 14,
convogliata direttamente in rete fognaria già predisposta, conteggiata per
collegamento a ciascun apparecchio e con percorso massimo di m 10,0 fino
alla rete di scarico escluso la realizzazione di quest'ultima. Sono comprese le
opere murarie di apertura tracce su laterizi forati e murature leggere ed il
fissaggio delle tubazioni all'interno delle tracce con esclusione della
formazione di tracce su solette, muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce,
dell'intonaco, della tinteggiatura e dell'esecuzione di staffaggi. La tubazione
di scarico condensa è conteggiata per ciascun apparecchio collegato.
A2-9 Diffusore lineare di mandata e ripresa aria di lunghezza 1 metro a due
feritoie; tipo D1
COME SEGUE
A2-9-1 DIFFUSORE LINEARE IN ALLUMINIO PER ASPIRAZIONE DEL TIPO A
FERITOIA COMPLETO DI PLENUM DISTRIBUZIONE. Diffusore lineare in
alluminio per aspirazione del tipo a feritoia, lunghezza max mm 2000,
completo di plenum di distribuzione, conteggiato per metro lineare.
Due feritoie
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 15
m
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
A2-9-2 DIFFUSORE LINEARE IN ALLUMINIO PER MANDATA DEL TIPO A
FERITOIA COMPLETO DI DEFLETTORE, SERRANDA E PLENUM
DISTRIBUZIONE. Diffusore lineare in alluminio per mandata del tipo a
feritoia, lunghezza max mm 2000, completo di deflettore, serrandina e
plenum di distribuzione, conteggiato per metro lineare.Due feritoie.
A2-10 Unità interna ad acqua del tipo canalizzato da controsoffitto completi di
plenum di mandata e ripresa aria, bocchetta di mandata a doppio ordine di
alette (B2) e bocchetta di ripresa a singolo ordine di alette fisse (A3) e
collegamenti alle tubazioni esistenti e quanto altro a dare opera
compiuta;FC4 delle seguenti caratteristiche:
- potenza raffreddamento 6,7 kW
- potenza riscaldamento 7,8 Kw
Completo di:
x Canalizzazioni per distribuzione aria in acciaio zincato spessori secondo
norme SMACNA. - con condotti a sezione rettangolare per la
realizzazione dei plunim di collegamento fra venticonvettore e bocchetta
di ripresa; riferimento fcoil FC4.
x Bocchetta di mandata aria a doppio ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete
di controtelaio di fissaggio. (Dim. = mm. 1.000x150)
x Bocchetta di ripresa aria a semplice ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete
di controtelaio di fissaggio. (Dim. = mm. 1.000x150)
A2-11 Comando a filo con schermo a cristalli liquidi
A2-12
cad.
cad.
cad.
Sistema di controllo centralizzato "Intelligent Touch Controller" per la
supervisione di sistemi VRV a R410A.
cad.
A3-1
Smontaggio di canalizzazioni di mandata e ripresa e tubazioni di
condizionamento a servizio impianti esistenti e delle relative apparecchiature
ad esse collegate a servizio del locale in oggetto, ove non più utilizzate;
taglio delle suddette canalizzazioni e tubazioni e sigillatura con fondello
saldato o flangiato a prova di tenuta, compreso:
- trasporto dei materiali di risulta alla pubblica discarica nel pieno rispetto dei
regolamenti vigenti in materia di igiene ambientale, con rilascio di
certificazione di accettazione che sollevi il Committente da ogni
responsabilità.
- opere provvisionali e transitorie da prevedere per eseguire gli interventi
sulle tubazioni, sulle canalizzazioni e sulle relative apparecchiature ad esse
collegate, previsti in progetto quali: svuotamento o eventuale abbassamento
livello impianto, successivo ripristino dello stesso a lavoro ultimato, ripristini o
sostituzione delle coibentazioni dove risultassero mancanti o ammalorate e di
quanto altro necessario ad eseguire le lavorazioni previste.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 16
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
A3-2
A3-3
Recuperatore di calore con ventilatori di immissione ed espulsione aria, a
due/tre velocità, costituito essenzialmente da:
- involucro metallico
- filtri lato presa aria esterna e lato espulsione
- sistema di recupero calore con rendimento superiore al 55%;
- ventilatori con prevalenza residua mandata e ventilatore ripresa atta a
controbilanciare le perdite di carico dei canali e bocchette a monte ed a valle;
- Batteria ad espansione diretta di post riscaldamento / raffreddamento.
- quadro elettrico
- sportelli di ispezione
completo di :
- sistema di staffaggio;
- collegamenti elettrici alla dorsale elettrica principale ed agli elementi in
campo di regolazione;
- sportelli di ispezione dalla parte inferiore per le operazioni di manutenzione
ordinaria e straordinaria;
- accessori di montaggio;
- raccordi antivibranti alle canalizzazioni;
- supporti antivibranti di base;
- bocchette di presa aria esterna ed espulsione aria del tipo ad alette fisse
con rete antivolatile, velocità aria 2,5 m/sec.
RC3 portata: mandata aria 500 mc/h; ripresa aria 500 mc/h;
Prev. S.r. = 120 Pa (valori riferiti alla massima velocità dei ventilatori)
potenza batteria in raffrescamento 4,7 kW
potenza batteria in riscaldamento 5,6 kW
Unità motocondensante esterna per sistema VRV/VRF, controllata da
inverter, refrigerante R410A, a pompa di calore, possibilità di collegare fino a
7 unità interne sullo stesso circuito frigorifero.
Cosi costituita:
• struttura autoportante in acciaio PCB senza piombo, dotata di pannelli
amovibili, con trattamento di galvanizzazione ad alta resistenza alla
corrosione, griglie di protezione sulla aspirazione ed espulsione dell’aria di
condensazione a profilo aerodinamico ottimizzato. Con basamento per
l’installazione, o singoli supporti in prossimità degli angoli.
• Compressori ermetici a spirale orbitante di tipo scroll con motore a Corrente
Continua ottimizzato per l’utilizzo con R410A a superficie di compressione
ridotta, funzionamento tipo on/off, o con controllo ad inverter.
• Circuito frigorifero ad R410A, controllo del refrigerante tramite valvola
d’espansione elettronica, olio sintetico, con sistema di equalizzazione
avanzato.
• Batteria di scambio a forma di ferro di cavallo costituita da tubi di rame rigati
internamente W-HiX e pacco di alette in alluminio sagomate ad alta
efficienza con trattamento anticorrosivo.
• Ventilatore elicoidale ad espulsione orizzontale del tipo AERO, motore
elettrico direttamente accoppiato, funzionante a Corrente Continua.
• Attacchi tubazioni del refrigerante.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 17
cad
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
A3-4
Unità di
misura
Descrizione
Dispositivi di sicurezza e controllo: sistema con sensori di controllo per
bassa e alta pressione, temperatura aspirazione refrigerante, temperatura
olio, temperatura scambiatore di calore e temperatura esterna. Dotato di
pressostati di sicurezza per l'alta e la bassa pressione (con ripristino
manuale tramite telecomando), valvole di intercettazione (valvole Schrader )
per l'aspirazione, per i tubi del liquido e per gli attacchi di servizio. Circuito
del refrigerante da sottoporre a pulizia con aspirazione sotto vuoto di umidità,
polveri e altri residui. Successivamente precaricato con il relativo
refrigerante. Microprocessore di sistema per il controllo e la regolazione dei
cicli di funzionamento sia in riscaldamento che in raffreddamento. In grado di
gestire tutti i sensori, gli attuatori, i dispositivi di controllo e di sicurezza e gli
azionamenti elettrici.
• Alimentazione: 400 V, trifase, 50 Hz
• Accessori standard: manuale di installazione, morsetto, tubo di
collegamento, tampone sigillante, morsetti, fusibili, viti.
• Campo di funzionamento:
• in raffreddamento da –5°C BS a 46°C BS,
• in riscaldamento da –20°C BU a 15,5°C BU
Completi di :
• ogni accessorio funzionale, di collegamento gas ed elettrico e di montaggio;
• unità PCB per comando esterno unità esterne ed interne;
• Commutatore stagionale.Delle seguenti caratteristiche:
RAFFREDDAMENTO
• POTENZA FRIGORIFERA NOMINALE: 14,0 kW;
RISCALDAMENTO
• POTENZA TERMICA NOMINALE: 16,0 kW;
PRIMO AVVIAMENTO A CURA DELLA CASA COSTRUTTRICE CON
RILASCIO DI DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ DELL’INSTALLAZIONE
DA PARTE DELLA STESSA.Sigla di riferimento UE-2 Sala Consiglio,
completo di giunto di derivazione.
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
Unità interne per installazione a pavimento incassata per sistema VRV a
R410A con le seguenti
caratteristiche tecniche:
- Potenzialità nominale in regime di raffreddamento pari a 4,5 kW e 5,0 kW in
riscaldamento, alle seguenti condizioni: in raffreddamento temperatura
interna 27°CBS/19°CBU, temperatura esterna 35°CBS, in riscaldamento
temperatura interna 20°CBS, temperatura esterna 7°CBS/6°CBU, lunghezza
equivalente del circuito 7,5 m, dislivello 0 m
- struttura da incasso
- Valvola di laminazione e regolazione dell’afflusso di refrigerante con motore
passo-passo
- Sonda di temperatura ambiente posta sulla ripresa dell’unità
- Termistori temperatura dell’aria di ripresa, temperatura linea del liquido,
temperatura linea del gas.
- Ventilatore tangenziale tipo Sirocco con funzionamento silenzioso e
assenza di vibrazioni, a due velocità, mosso da un motore elettrico monofase
ad induzione direttamente accoppiato
- Scambiatore di calore in controcorrente costituito da tubi di rame
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 18
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
A3-5
A3-6
Unità di
misura
Descrizione
internamente rigati HI-X Cu ed alette in alluminio ad alta efficienza
- Scambiatore di calore in controcorrente costituito da tubi di rame
internamente rigati HI-X Cu ed alette in alluminio ad alta efficienza
- Alimentazione: 220~240 V monofase a 50 Hz
- Attacchi della linea del gas 12,7 mm e della linea del liquido 6,4 mm.
Drenaggio (Est) 21 mm
Sigla di riferimento FC5.completo di giunto di derivazione.
CANALIZZAZIONI DI DISTRIBUZIONE ARIA CON CONDOTTI
RETTANGOLARI O CIRCOLARI IN ACCIAIO ZINCATO. Canalizzazioni per
distribuzione dell'aria a sezione rettangolare o circolare realizzate in acciaio
zincato con giunzioni a flangia, comprensive di pezzi speciali, guarnizioni di
tenuta, bulloneria. Spessore minimo della lamiera 6/10 di mm per misure del
lato max fino a mm 500, 8/10 di mm per misure da mm 501 a mm 1000,
10/10 di mm per misure da mm 1001 in poi. La canalizzazione e' conteggiata
per Kg di peso.Per quantitativi fino ai primi Kg 1000.
Isolante in polietilene espanso a cellule chiuse per il rivestimento esterno dei
canali dell'aria, conducibilità termica a 40°C inferiore a 0,033 W/m3 densità
maggiore
di 30 kg/m3, classe 1 di resistenza al fuoco spessore 5 mm - sp. 10 mm.
A3-7-1 COPPIA DI TUBI IN RAME RIVESTITE CON GUAINA ISOLANTE IDONEE
PER FLUIDI FRIGORIFERI. Tubazioni in rame per gas frigorifero fornite in
rotoli, conteggiate a metro lineare e costituite da due tubi, uno per la fase
liquida ed uno per la fase gassosa, inseriti ciascuno in guaina isolante di
polietilene espanso con spessore minimo di mm 8, ricoperti da rivestimento
corrugato antistrappo ed accoppiati tra loro, con raccordi a saldare del tipo a
cartella. Il costo della coppia di tubi a metro lineare comprende la fornitura e
posa in opera fino ad una quota di m 3,0 rispetto al piano di appoggio, la
guaina isolante, i pezzi speciali, il materiale per giunzioni, le opere murarie di
apertura tracce su laterizi forati e murature leggere ed il fissaggio delle
tubazioni all'interno delle tracce con esclusione della formazione di tracce su
solette, muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce, dell'intonaco, della
tinteggiatura e dell'esecuzione di staffaggi. Diametro esterno fase liquida più
diametro esterno fase gassosa: d + D = pollici (mm).d + D = 1/4" + 1/2"" (6,4
+ 12,7).
A3-7-2 TUBAZIONI IN RAME RIVESTITE CON GUAINA ISOLANTE IDONEE PER
FLUIDI FRIGORIFERI. Tubazioni in rame per gas frigorifero fornite in rotoli
fino al diametro 22 x 1,0 ed in barre per diametri e spessori maggiori,
conteggiate a metro lineare rivestite con guaina isolante in elastomero
sintetico estruso a cellule chiuse con coefficiente di conducibilità termica a 40
C non superiore a 0,040 W/mC e fattore di resistenza alla diffusione del
vapore > 5000, con raccordi a saldare del tipo a cartella. Il costo del tubo a
metro lineare comprende la fornitura e posa in opera fino ad una quota di m
3,0 rispetto al piano di appoggio, la guaina isolante, i pezzi speciali, il
materiale per giunzioni, le opere murarie di apertura tracce su laterizi forati e
murature leggere ed il fissaggio delle tubazioni all'interno delle tracce con
esclusione della formazione di tracce su solette, muri in c.a. o in pietra, della
chiusura tracce, dell'intonaco, della tinteggiatura e dell'esecuzione di
staffaggi. Diametro esterno per spessore del tubo di rame: D x s (mm).D x s
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 19
kg.
mq.
m
m
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
= 22 x 1,0 - S = 9 (tubo in barre).
A3-8
Tubazioni incollate in PVC serie pesante UNI EN 1329
In PVC rigido, per tubazioni di scarico posate all'interno, per eseguire la rete
di scarico condensa delle apparecchiature di climatizzazione da ricollegare
alla rete di scarico acque chiare nel punto più favorevole mediante apposito
sifone, complete di:
- manicotti, braghe, riduzioni , e pezzi speciali vari completi di bicchieri;
- collari di staffaggio ove necessario;
- quanto altro necessario per dare il titolo compiuto e finito a regola d'arte
come segue:
TUBAZIONE DI SCARICO CONDENSE PER VENTILCONVETTORI E
PICCOLE UNITÀ DI CONDIZIONAMENTO. Tubazione di scarico condensa
per ventilconvettori e piccole unità di condizionamento, realizzata in tubo di
plastica di idoneo diametro e comunque con diametro interno minimo mm 14,
convogliata direttamente in rete fognaria già predisposta, conteggiata per
collegamento a ciascun apparecchio e con percorso massimo di m 10,0 fino
alla rete di scarico escluso la realizzazione di quest'ultima. Sono comprese le
opere murarie di apertura tracce su laterizi forati e murature leggere ed il
fissaggio delle tubazioni all'interno delle tracce con esclusione della
formazione di tracce su solette, muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce,
dell'intonaco, della tinteggiatura e dell'esecuzione di staffaggi. La tubazione
di scarico condensa è conteggiata per ciascun apparecchio collegato.
A3-9 Diffusore lineare di mandata e ripresa aria di lunghezza 1 metro a due
feritoie; tipo D1
Come segue:
A3-9-1 DIFFUSORE LINEARE IN ALLUMINIO PER MANDATA DEL TIPO A
FERITOIA COMPLETO DI DEFLETTORE, SERRANDA E PLENUM
DISTRIBUZIONE. Diffusore lineare in alluminio per mandata del tipo a
feritoia, lunghezza max mm 2000, completo di deflettore, serrandina e
plenum di distribuzione, conteggiato per metro lineare.Due feritoie.
A3-9-2 DIFFUSORE LINEARE IN ALLUMINIO PER ASPIRAZIONE DEL TIPO A
FERITOIA COMPLETO DI PLENUM DISTRIBUZIONE. Diffusore lineare in
alluminio per aspirazione del tipo a feritoia, lunghezza max mm 2000,
completo di plenum di distribuzione, conteggiato per metro lineare.Due
feritoie
A3-10 Fancoil ad acqua del tipo canalizzato da controsoffitto completi di plenum di
mandata e ripresa aria, bocchetta di mandata a doppio ordine di alette (B2) e
bocchetta di ripresa a doppio ordine di alette fisse (A3) e collegamenti alle
tubazioni esistenti e quanto altro a dare opera compiuta.
FC4 delle seguenti caratteristiche:
- potenza raffreddamento 6,7 kW
- potenza riscaldamento 7,8 kW
Completo di:
x Unità interna ad acqua del tipo canalizzato da controsoffitto completi di
plenum di mandata e ripresa aria, bocchetta di mandata a doppio ordine
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 20
cad.
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A3-11
di alette (B2) e bocchetta di ripresa a singolo ordine di alette fisse (A3) e
collegamenti alle tubazioni esistenti e quanto altro a dare opera
compiuta;FC4 delle seguenti caratteristiche:
- potenza raffreddamento 6,7 kW
- potenza riscaldamento 7,8 kW
x Canalizzazioni per distribuzione aria in acciaio zincato spessori secondo
norme SMACNA. - con condotti a sezione rettangolare per la
realizzazione dei plunim di collegamento fra venticonvettore e bocchetta
di ripresa; riferimento fcoil FC4.
x Bocchetta di mandata aria a doppio ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete
di controtelaio di fissaggio.
x Bocchetta di ripresa aria a semplice ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete
di controtelaio.
Comando a filo con schermo a cristalli liquidi
A3-12
Sistema di controllo centralizzato "Intelligent Touch Controller" per la
supervisione di sistemi VRV a R410A.
A4-1
Smontaggio conservativo di quota parte di tubazioni e canalizzazioni di
mandata e ripresa a servizio dell'impianto di condizionamento esistente per
sostituzione di nuove apparecchiature aerauliche e integrazione nella
sezione tubazioni di nuova pompa di calore PDC-SC compreso:
- smontaggio delle uta esistenti poste nel vano tecnico sottotetto
- smontaggio delle bocchette di mandata aria collegate alle UTA da smontare
- smontaggio del torrino di estrazione in copertura
- smontaggio dei fancoils esterni a pavimento nel salone convegni e relatice
apparecchiature
Tali lavorazioni dovranno comprendere:
- opere provvisionali e transitorie da prevedere per eseguire gli interventi
sulle tubazioni quali: svuotamento o eventuale abbassamento livello
impianto, successivo ripristino dello stesso a lavoro ultimato, ripristini o
sostituzione delle coibentazioni dove risultassero mancanti o ammalorate,
taglio delle canalizzazioni e delle tubazioni ed eventuale sigillatura mediante
fondello flangiato a prova di tenuta e di quanto altro necessario ad eseguire
le lavorazioni previste.
- pulizia e sanificazione canali, plenum, diffusori e quanto altro connesso
funzionalmente
- trasporto dei materiali di risulta, ove non più utilizzati, alla pubblica discarica
nel pieno rispetto dei regolamenti vigenti in materia di igiene ambientale, con
rilascio di certificazione di accettazione che sollevi il Committente da ogni
responsabilità.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 21
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
A4-2
Intervento su quadro elettrico esistente posizionato nel vano tecnico
sottotetto per adeguamento alla nuova figiurazione impiantistica.
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
A4-3
A4-4
cad
Nuova centrale di pretrattamento aria esterna a sviluppo orizzontale, con
struttura autoportante in profilati tubolari e tamponamento con pannellatura
tipo sandwitch composta dalle seguenti sezioni:'- SEZIONE PLENUM:
sezione vuota con portina d'ispezione L = 440 mm.'- Filtri multidiedro classe
F8 (EN 779) con media filtrante in fibra sintetica ed efficienza media
colorimetrica 90<Em<95%..- SEZIONE BATTERIA CALDA/FREDDA 9-12
RANGHI: Batteria di raffreddamento con bacinella di raccolta condensa.
Collettori batteria in ferro verniciatocompreso apparecchiature ed accessori
di regolazione a servizio cella centrale di trattamento aria UTA2-SC costituito
da:
- n.1 Attuatore per serrande, flottante, alimentazione 24 V, 50 Hz, 20 Nm
- n.1 Pressostato differenziale per aria, 40-400 mm c.a.
- n.1 Valvola a due vie,corpo e otturatore in ottone,sede+stelo
inox,filett.PN16,DN25,Kvs 10
- n.1 Attuatore 2-10Vcc - corsa 20mm; 600n.; 24V. 50Hz
- n.1 termostato antigelo
- n.1 Sonda temperatura da canale, NTC 20K,lunghezza 280 mmsigla di
riferimento : UTA2 - SC
condizioni esterne: 33,5°C 55% u.r. (est.); 0°C 80% u.r. (inv.)
condizioni interne: 26°C 50% u.r. (est.); 20°C 50% u.r. (inv.)
salto termico estivo 5°C (7-12°C)
salto termico invernale 5°C (50-45°C)
potenza frigorifera batteria 53 kW
potenza termica batteria 37 kW
portata mandata aria 4000 mc/h
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
Centrale di trattamento aria a sviluppo orizzontale per il trattamento dell'aria
miscela di aria esterna e di ricircolo, con struttura autoportante in profilati
tubolari e tamponamento con pannellatura tipo sandwitch composta dalle
seguenti sezioni:'- sezione Camera di miscela con 2 serrande predisposte
singolarmente per servocomando'- Filtri multidiedro classe F8 (EN 779) con
media filtrante in fibra sintetica ed efficienza media colorimetrica
90<Em<95%..'- sezione SEZIONE BATTERIA CALDA/FREDDA 1-8
RANGHI :Batteria di raffreddamento con bacinella di raccolta condensa.
Collettori batteria in ferro verniciato.'- sezione SEZIONE BATTERIA DI
POST-RISCALDAMENTO : Batteria di post-riscaldamento con collettore in
ferro verniciato'- sezione SEZIONE SEPARATORE DI GOCCE : Sezione
separatore di gocce a più pieghe con bacinella di raccolta condensa'sezione ventilante con antivibranti del gruppo motore-ventilatore in gomma
con ventilatore a girante liberaL'unità dovrà essere fornita completa vano
ispezionabile per il contenimento delle valvole di intercettazione e di
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 22
cad
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
regolazione e di un ricambio completo di filtri per l'aria
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
A4-5
compreso apparecchiature ed accessori di regolazione a servizio cella
centrale di trattamento aria UTA1-SC costituito da:
- n.2 Attuatore per serrande, flottante, alimentazione 24 V, 50 Hz, 20 Nm
- n.1 Trasm.temp.+U.R.canale,prec.3%,U.R.5-95%
- n.1 Pressostato differenziale per aria, 40-400 mm c.a.
- n.1 Valvola a due vie,corpo e ottururatore in ottone,sede+stelo
inox,filett.PN16,DN25,Kvs 10
- n1 Valvola a 3 vie miscelatrice,corpo e ottur.in ottone,sede e stelo
inox,filett.PN16,DN32,Kvs 16
- n.2 Attuatore 2-10Vcc - corsa 20mm; 600n.; 24V. 50Hz
- n.2 Sonda temperatura da canale, NTC 20K,lunghezza 280 mm
- n.1 sensore di CO2, temperatura e umidità relativa wireless;
sigla di riferimento : UTA1 - SC
condizioni esterne: 33,5°C 55% u.r. (est.); 0°C 80% u.r. (inv.)
condizioni interne: 26°C 50% u.r. (est.); 20°C 50% u.r. (inv.)
salto termico estivo 5°C (7-12°C)
salto termico invernale 5°C (50-45°C)
potenza frigorifera batteria 19 kW
potenza termica batteria 13 kW
potenza termica batteria post-riscaldo 28 kW
portata mandata aria 6500 mc/h
portata ripresa aria 2500 mc/h
prevalenza stat. res. 300 Pa
Apparecchiature ed accessori a servizio cella centrale di trattamento aria
UTA1-SP e UTA2-SP, costituito da: n. 6 termometri a colonnetta per controllo
temperature di entrata ed uscita fluidi alla batteria di trattamento aria; n.
1termometri a quadrante per controllo temperature aria: mandata; n. 4
rubinetti a sfera in ottone DN. 15 per intercettazione e scarico vasche;
raccordi antivibranti alle canalizzazioni; supporti antivibranti di base.
TERMOMETRO PER TUBAZIONI E CANALIZZAZIONI CON QUADRANTE
CIRCOLARE E SENSORE AD IMMERSIONE. Termometro bimetallico con
quadrante circolare D = mm 80, attacco posteriore, pozzetto 1/2", idoneo per
tubazioni d'acqua o canalizzazioni d'aria.
Valvola a sfera diametro 1/2'
Codice regionale Toscana Prov. Pisa : PR.P30.041.001
GIUNTO ANTIVIBRANTE PER CANALIZZAZIONI DI DISTRIBUZIONE
ARIA. Giunto antivibrante per canalizzazioni di aria realizzato con 2 flange fra
cui è interposto un tessuto flessibile ed impermeabile all'aria con classe di
reazione 1 al fuoco. Il giunto è conteggiato per metro lineare del perimetro.
SUPPORTI ANTIVIBRANTI IN GOMMA. Supporto antivibrante per
sorreggere carichi appoggiati o sospesi quali ventilatori, macchine rotanti,
ecc. al fine di isolare le vibrazioni prodotte, costituito da cuscinetti di gomma
che lavorano solo a compressione entro una custodia metallica. Carico
sopportabile appoggiato o sospeso min/max: P(Kg). P = 80/150
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 23
cad.
cad.
cad.
m
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A1-6
TORRINO ESTRATTORE CON GIRANTE ELICOIDALE. Torrino estrattore a
scarico radiale con girante elicoidale e motore direttamente accoppiato,
idoneo per impianti di estrazione in cui sia richiesta una bassa pressione
statica con un basso livello di rumorosità, costituito da ventilatore con pale in
acciaio, base e cappello in poliestere, rete di protezione antivolatile, motore
monofase o trifase con isolamento classe F e protezione IP 54. Dimensioni
nominali della girante/numero poli motore: Mod. (mm/N.poli). Portata
min/max: Q (mc/s). Prevalenza corrispondente non inferiore a: H (mbar).
Potenza motore: P (Watt). Sono escluse le opere murarie ed i collegamenti
elettrici.
Mod. 450/6 Q = 0,5/0,9 H = 0,4/0,0 P = 180.
Unità da esterno reversibile in pompa di calore per la produzione di acqua
refrigerata/riscaldata a servizio Sala Polifunzionale Piano Terra completa di
modulo di recupero calore parziale
con compressori ermetici rotativi di tipo Scroll dedicati per l’utilizzo di R410A,
ventilatori elicoidali, batteria di condensazione con tubi in rame ed alette in
alluminio, scambiatore a piastre saldo-brasate .
La struttura specifica per installazione da esterno realizzata con basamento
in lamiera di acciaio zincato a caldo e verniciato con polveri poliesteri,
struttura perimetrale composta da profilati di alluminio. Vano di ventilazione
separato dal vano compressori. Pannellatura specifica per installazione da
esterno in lega di alluminio. Aerazione vano compressori.Completo di quadro
elettrico di potenza e controllo, costruito in conformità alle norme EN 602041/IEC 204-1, completo di :
Ζ trasformatore per il circuito di comando;
Ζ sezionatore generale blocco porta;
Ζ fusibili e contattori per compressori e ventilatori;
Ζ morsetti per blocco cumulativo allarmi (BCA);
Ζ morsetti per ON/OFF remote;
Ζ morsettiere dei circuiti di comando del tipo a molla;
Ζ quadro elettrico per esterno, con doppia porta e guarnizioni;
Ζ controllore elettronico.
Tensione di alimentazione unità: 400V~ ±10% - 50Hz - 3N.
Accessori compresi nella fornitura
Ζ pompe di circolazione idroniche ad alta prevalenza a portata costante;
Ζ accumulo termico;
Ζ antivibranti di base a molla;
Ζ magnetotermici sui carichi;
Ζ griglia di protezione in peraluman;
Ζ kit per il funzionamento alle basse temperature esterne;
Ζ scheda protocollo bus;
Ζ tastiera di comando;
Ζ ogni altro accessorio per il completamento.
Delle seguenti caratteristiche:
RAFFREDDAMENTO
• POTENZA FRIGORIFERA NOMINALE: 78,0 kW;
• POTENZA TERMICA NOMINALE: 80,0 kW;
• MAX. POTENZA ELETTRICA ASSORBITA: 30,0kW.
A4-7
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 24
cad.
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
• LIVELLO DI PRESSIONE SONORA
max. 51 dB(A) misurato a 10 mt.
SIGLA PDC-SP
A4-8-1 Fancoil in vista a 2 tubi per installazione verticale esterna completo di
mobiletto esterno di coperturacondizioni interne: 26°C 50% u.r. (est.); 20°C
50% u.r. (inv.)
salto termico estivo 5°C (8-13°C)
salto termico invernale 5°C (45-40°C)
velocità ventilatore media
sigla di riferimento : FC1
potenza frigorifera totale 2,90 kW
potenza termica 3,80 kW
portata aria 442 mch
A4-8-2 Fancoil in vista a 2 tubi per installazione verticale esterna completo di
mobiletto esterno di coperturacondizioni interne: 26°C 50% u.r. (est.); 20°C
50% u.r. (inv.)
salto termico estivo 5°C (8-13°C)
salto termico invernale 5°C (45-40°C)
velocità ventilatore media
sigla di riferimento : FC2
potenza frigorifera totale 4,7 kW
potenza termica 6,30 kW
portata aria 785 mch
A4-9 VENTILCONVETTORE A CASSETTA, INSTALLAZIONE IN
CONTROSOFFITTO CON BATTERIA A 2 TUBI – GR1. Ventilconvettore a
cassetta per installazione in controsoffitto, costituito da batteria di scambio a
2 tubi per acqua calda o refrigerata, ventilatore con pale rovesce a profilo
alare accoppiato direttamente a motore a tre velocità, filtro aria rigenerabile,
griglia di aspirazione aria a soffitto dalla quale si accede per la pulizia del
filtro, diffusori di mandata aria del tipo lineare regolabile in grado di poter
inviare l'aria su 2, 3 o 4 lati, bacinella di raccolta condensa con pompa per
sollevamento condensa, valvola idraulica ad azione ON-OFF con
servomotore elettrotermico, comprese le opere murarie per il fissaggio ed il
collegamento elettrico escluso le linee elettriche. Potenzialità termica valutata
alla velocità max con acqua entrante a 70° C, DT = 10° C, aria entrante a 20°
C. Potenzialità frigorifera totale valutata alla velocità max con acqua entrante
a 7° C, DT 5° C, aria entrante a 27° C b.s./19° C b.u.. Potenzialità termica
non inferiore a: PT (kW). Potenzialità frigorifera totale non inferiore a: PF
(kW). Portata aria alla velocità max non inferiore a: PA (mc/h).PT = 9,50 kW PF = 4,00 kW - PA = 850 mc/h.
A4-10 Tubazioni in acciaio nero S.S. serie gas UNI EN 10255 (serie media) fino al
DN 4" , compreso doppia mano di verniciatura protettiva antiruggine per
eseguire i collegamenti tra la nuova pompa di calore PDC-SC e le tubazioni
esistenti così come esemplificato nelle tavole allegate, sia per il circuito
caldo/freddo che per il circuito recupero calore; complete di rivestimento
coibente e quanto altro per dare opera compiuta come segue:
A4-10- TUBAZIONI CONTEGGIATE A CHILOGRAMMO IN ACCIAIO NERO, PER
1
LINEE ESCLUSE QUELLE ALL'INTERNO DI CENTRALI TECNOLOGICHE.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 25
cad.
cad.
cad.
Kg.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
Tubazioni in acciaio nero conteggiate a chilogrammo, per linee posate fino
ad una quota di 3,0 m rispetto al piano di appoggio escluse quelle all'interno
di centrali tecnologiche, locali tecnici o bagni, tipo FM serie leggera UNI 8863
filettabile UNI ISO 7/1 senza manicotto fino al DN 80 (3"), tipo SS UNI 7287
per diametri maggiori. Il costo del tubo al chilogrammo comprende la
fornitura e posa in opera, i pezzi speciali, il materiale di saldatura, la
verniciatura con doppia mano di antiruggine, le opere murarie di apertura
tracce su laterizi forati e murature leggere ed il fissaggio delle tubazioni
all'interno delle tracce con esclusione della formazione di tracce su solette,
muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce, dell'intonaco, della tinteggiatura
e dell'esecuzione di staffaggi.Diametri DN 25- 32- 40 (1" - 1"1/4 - 1"1/2).
A4-10- TUBAZIONI CONTEGGIATE A CHILOGRAMMO IN ACCIAIO NERO, PER
2
LINEE ESCLUSE QUELLE ALL'INTERNO DI CENTRALI TECNOLOGICHE.
Tubazioni in acciaio nero conteggiate a chilogrammo, per linee posate fino
ad una quota di 3,0 m rispetto al piano di appoggio escluse quelle all'interno
di centrali tecnologiche, locali tecnici o bagni, tipo FM serie leggera UNI 8863
filettabile UNI ISO 7/1 senza manicotto fino al DN 80 (3"), tipo SS UNI 7287
per diametri maggiori. Il costo del tubo al chilogrammo comprende la
fornitura e posa in opera, i pezzi speciali, il materiale di saldatura, la
verniciatura con doppia mano di antiruggine, le opere murarie di apertura
tracce su laterizi forati e murature leggere ed il fissaggio delle tubazioni
all'interno delle tracce con esclusione della formazione di tracce su solette,
muri in c.a. o in pietra, della chiusura tracce, dell'intonaco, della tinteggiatura
e dell'esecuzione di staffaggi.Diametri DN 50- 65- 80 (2" - 2"1/2 - 3").
A4-10- ISOLANTE PER TUBAZIONI IN GUAINA O LASTRE DI ELASTOMERO
3
ESTRUSO, PER FLUIDI CALDI E REFRIGERATI DA -40° A +105° C,
SPESSORE 100% CONFORME ALLA VIGENTE NORMATIVA. Isolante per
tubazioni, valvole ed accessori costituito da guaina flessibile o lastra in
elastomero sintetico estruso a cellule chiuse, coefficiente di conducibilità
termica a 40° non superiore a 0,042 W/mc, classe 1 di reazione al fuoco,
campo di impiego da -40° a +105° C, fattore di resistenza alla diffusione del
vapore > 1600, spessori conformi alle vigenti norme di contenimento dei
consumi energetici (100% dello spessore per tubazioni correnti all'esterno o
in locali non riscaldati), compreso l'eventuale collante, gli sfridi ed il nastro
adesivo. L’isolamento delle tubazioni è conteggiato a metro lineare oppure a
metro quadro di superficie esterna. L'isolamento di valvole, curve, pezzi
speciali ed accessori rivestiti con lastra è conteggiato con il doppio della
superficie esterna. Spessore dell'isolante: s (mm). Diametro esterno del tubo
da isolare: D (mm). Costo per mq di superficie esterna con s = 50.
A4-10- RIVESTIMENTO SUPERFICIALE PER ISOLAMENTI DI TUBAZIONI,
4
VALVOLE ED ACCESSORI. Rivestimento superficiale per ricopertura
dell'isolamento di tubazioni, valvole ed accessori, realizzato con foglio di
PVC rigido con temperature d'impiego da -25° C a +60° C e classe 1 di
reazione al fuoco, oppure foglio di alluminio liscio con spessori da mm 0,6 a
mm 0,8 e con temperature d'impiego da -196°C a +250° C e classe 0 di
reazione al fuoco. E' esclusa la fornitura e posa in opera dell'isolante termico.
Il rivestimento è conteggiato per metro quadro di superficie esterna. Il
rivestimento di curve, valvole, pezzi speciali ed accessori è conteggiato con il
doppio della superficie esterna.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 26
Kg.
Mq.
Mq.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
A4-11
Valvola a farfalla di intercettazione con corpo e farfalla in ghisa, tenuta in
EPDM compreso flange, controflange, bulloni, guarnizioni e quanto altro
necessario per dare il titolo compiuto e finito a regola d'arte. Come segue:
A4-11- Valvola di intercettazione a farfalla completa di flange
1
piane UNI EN 1092-1:2007 bulloni di serraggio in
acciaio e guarnizione senza amianto - DN 40 (1.1/2”)
A4-11- Valvola di intercettazione a farfalla completa di flange
2
piane UNI EN 1092-1:2007 bulloni di serraggio in
acciaio e guarnizione senza amianto - DN 65 (2.1/2”)
A4-12 Diffusori circolari di mandata a lancio elicoidale a geometria variabile
motorizzabili completi di plenum e canale flessibile di collegamento e
accessori di montaggio. Sigla di riferimento C1
A4-13 Circolatore in linea da installare sul circuito recupero calore della pompa di
calore delle seguenti caratteristiche:
- Portata 4000 l/h
- Prevalenza 50 kPa
completo di valvolame e accessori di montaggio, come segue:
x ELETTROPOMPA SINGOLA PER ACQUA DI CIRCUITO -10/+110° C,
PN 6, 2800 GIRI/MIN. ROTORE IMMERSO, ESECUZIONE IN LINEA,
REGOLAZIONE AUTOMATICA DELLA VELOCITÀ. Elettropompa
singola per acqua calda e refrigerata, esecuzione monoblocco in linea
con rotore immerso, 2800 1/min, caratteristica variabile in modo
automatico con mantenimento costante della prevalenza, temperatura
d'impiego -10/110°C, PN 6, grado di protezione IP 42 minimo. Sono
compresi: i raccordi a tre pezzi, oppure controflange con guarnizioni e
bulloni. Sono esclusi i collegamenti elettrici. Q = 0,0/3,0/6,0 - H =
0,53/0,42/0,26 - DN = mm 40.
x Valvola di intercettazione a farfalla completa di flange piane UNI EN
1092-1:2007 bulloni di serraggio in acciaio e guarnizione senza amianto
- DN 40 (1.1/2”)
A4-14 Climatizzatore mono-split in pompa di calore a inverter composto da una
unità interna del tipo canalizzabile da controsoffitto ultrapiatta dotate di
comando a parete con schermo a cristalli liquidi (installati con linea elettrica
in traccia), ed una unità esterna motocondensante con compressore swing
comandato da inverter rivestito di isolante acustico in piombo ed inserito in
un vano isolato sempre con il piombo. Le unità interne dovranno inoltre
essere dotate di filtri rigenerabili sfilabili e lavabili. Nella fornitura dovranno
essere compresi i collegamenti fra l'unità interna ed esterna e tutti gli
accessori di completamento e montaggio per un’installazione a regola d’arte,
nel rispetto delle specifiche tecniche di progetto.Sigla di riferimento unità
esterna UE1-SC; Sigla di riferimento unità interne UI1-SC;delle seguenti
caratteristiche:
- potenza frigorifera 2,8 kW
- potenza termica 3,2 Kw
A4-15 Canalizzazioni per distribuzione aria in acciaio zincato spessori secondo
norme SMACNA. - con condotti a sezione rettangolare per i tratti di mandata
e ripresa al piano soppalco.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 27
cad.
cad.
cad.
cad.
kg.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A4-16
Bocchetta di ripresa aria a semplice ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete di
controtelaio di fissaggio e serranda di taratura della portata. Sigla di
riferimento A1.
Bocchetta di mandata aria a doppio ordine di alette fisse inclinate,
quadrangolari, in alluminio anodizzato o in acciaio verniciato nel colore
richiesto dalla D.L., a semplice ordine di alette fisse orizzontali, complete di
controtelaio di fissaggio. (Dim. = mm. 1.000x150)
Quadro elettrico condizionamento di protezione e comando apparecchiature
e ventilatori UTA1-SC e UTA2-SC, Torrino estrazione E1, Pompa Rec. calore
installato nel vano tecnico sottotetto, realizzato secondo le norme vigenti,
compresa certificazione da parte del fornitore, con comandi remoti installati
nel locale regia al piano secondo Come da Quadro Elettrico I05QE-SC, come
da Schema di Regolazione e planimetria di riferimento relativamente
all'ubicazione del quadro.
Linee elettriche
La voce che segue riguarda tutte le linee elettriche necessarie al
funzionamento degli impianti meccanici ad esclusione delle linee di potenza
a carico dell'installatore elettrico.
Sono a carico dell'installatore meccanico:
- linee elettriche in partenza dai propri quadri verso le apparecchiature e i
componenti della regolazione;
- circuito di controllo in cavetto bus, posato in propria canalizzazione
indipendente, compresi allacciamenti alle singole unità controllate ed alla
centralina di controllo;
- collegamenti equipotenziali;
- ogni altro onere necessario al corretto funzionamento dell'impianto.
Spostamento di manichetta UNI 45, come da indicazioni planimetriche, zona
Salone Convegni al piano secondo.
A4-17
A4-18
A4-19
A4-20
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 28
cad.
cad.
cad.
cad.
cad
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A5-1
GENERATORE DI CALORE IN ACCIAIO, TIPO A CONDENSAZIONE CON
CAMERA DI COMBUSTIONE IN ACCIAIO INOX, PER POTENZE UTILI
NOMINALI DA 150 FINO A 1300 KW, IDONEO PER BRUCIATORE AD
ARIA SOFFIATA. Generatore di calore in acciaio per acqua calda fino a 100°
C e potenza utile nominale da 150 fino a 1300 kW, tipo a condensazione con
camera di combustione in acciaio inox, rendimento utile superiore al 105 %
per funzionamento con bassa temperatura, idoneo per bruciatore ad aria
soffiata a gas, corredato di mantello in lamiera verniciata, materassino
coibente, pannello di regolazione termostatico con termometro, termostato di
regolazione, termostato di sicurezza, il tutto fornito e messo in opera, escluso
il bruciatore. Il generatore è valutato con una quota fissa più una quota
variabile in funzione della potenza utile nominale espressa in kW con acqua
80°/60°.
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
BRUCIATORE MODULANTE DI GAS PER POTENZE FINO A 4885 KW.
Bruciatore di gas ad aria soffiata a funzionamento progressivo o modulante
per potenze fino a kW 4885, motore 2800 1/min monofase fino a 325 kW e
trifase per potenze maggiori, corredato di armatura gas a norma DIN EN 161
con filtro, stabilizzatore, pressostato di minima, valvola sicurezza, valvola
regolazione modulante, comprensivo degli oneri di installazione e collaudo.
Potenza termica min./max: P (kW).
(compreso trasporto, montaggio ed eventuali tiri in alto)
ACCESSORI PER GENERATORI DI CALORE IDONEI PER BRUCIATORI
AD ARIA SOFFIATA. Accessori da installare su generatori di calore idonei
per bruciatori ad aria soffiata valutati come aggiunta al prezzo del
generatore.
A5-2
A5-3
Pannello di regolazione per bruciatore bistadio.
cad
cad
CAD
Regolatore elettronico per comando valvola miscelatrice circuito
ventilconvettori delle seguenti caratteristiche:
compensazione : SI
controllo di limite : SI
numero di uscite proporzionali : 1
numero di uscite a due posizioni : 0
campo di lavoro : 20°C/105°C.
Completo di:
x Pannello di regolazione per bruciatore bistadio.
x Regolatore elettronico per comando valvola miscelatrice circuito
ventilconvettori delle seguenti caratteristiche:
compensazione : SI
controllo di limite : SI
numero di uscite proporzionali : 1
numero di uscite a due posizioni : 0
campo di lavoro : 20°C/105°C.
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 29
cad.
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Unità di
misura
Codice
Descrizione
A5-4
Smontaggio del Generatore di Calore esistente e delle apparecchiature
relative all'interno della Centrale termica esistente. Ottimizzazione delle
alimentazioni dei circuitit serviti, delle relative tubazioni e dell'alimentazione
del gas a servizio dell' impianto esistente e delle relative apparecchiature ad
esse collegate. Compreso:
- opere provvisionali e transitorie da prevedere per eseguire gli interventi
sulle tubazioni, sulle linee elettriche e sulle relative apparecchiature ad esse
collegate previsti in progetto quali: svuotamento impianto, successivo
ripristino dello stesso a lavoro ultimato, ripristini o sostituzione delle
coibentazioni dove risultassero mancanti o ammalorate, taglio delle tubazioni
ed eventuale sigillatura mediante fondello flangiato a prova di tenuta e di
quanto altro necessario ad eseguire le lavorazioni previste.
- trasporto dei materiali di risulta, ove non più utilizzati, alla pubblica discarica
nel pieno rispetto dei regolamenti vigenti in materia di igiene ambientale, con
rilascio di certificazione di accettazione che sollevi il Committente da ogni
responsabilità.
A5-5
Costo Installatore di terza e quarta categoria al netto delle spese generali e
utili di impresa.
Defangatore con corpo in acciaio verniciato con polveri epossidiche, attacchi
flangiati PN16 accoppimento con controflangia EN 1092-1 con coibentazione
Pmax di esercizio 10 bar campo di temperatura 0-105 °C capacità di
separatzione particelle fino a 5 mm - DN80
Completo di valvole di intercettazione
A5-6
cad
Cad.
Sistema di regolazione per singolo ambiente
Completo di:
x
Unità d'alimentazione bus KNX/EIB
Le unità d'alimentazione della tensione N 125/..2 generano la tensione di
sistema necessaria per i bus
KNX/EIB da AC 120...230V e DC 220V. Il collegamento con la linea bus
avviene cliccando sul dispositivo
della rotaia DIN (con un bus di dati installato) e/o attraverso il blocco del
collegamento bus situato sul
lato frontale. Il blocco è integrato nell'alloggiamento compatto. Per ogni
linea di bus‚ è necessaria almeno
un'unità d'alimentazione N 125/..2. È possibile collegare fino a due unità
d'alimentazione a una singola
linea bus.
Con l'utilizzo in parallelo di due alimentazioni 640mA‚ sono disponibili
1280mA per un massimo di 128
utenti bus su una linea.
Tutte le alimentazioni possono funzionare con DC 176...270 V fornita da
una batteria di emergenza (utilizzata
come alimentazione per l'illuminazione di emergenza p.es.).
L'alimentazione di emergenza già
installata può anche venire utilizzata per alimentare il bus. Grazie
all'alimentazione continua fornita dal
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 30
cad
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
funzionamento del bus‚ è ancora possbile inviare i messaggi di allarme e
di avvertimento.
Tensione d'alimentazione AC 120...230 V
DC 220 V
DC 220 V
Dimension width (1 MW = 18 mm) 4 MW
x
CONCENTRATORE RMB795-B1
- Centrale di comando con funzioni di comando e di monitoraggio
integrate per la regolazione ambiente
singolo con controller ambiente
- Programma individuale di interruttori a tempo per gruppi ambiente con
controller ambiente RXB
- Impostazione del valore nominale e della modalità di funzionamento‚
monitoraggio temperatura
minima/massima e monitoraggio dei controller ambiente RXB
- Funzionamento e osservazione dei controller ambiente RXB individuali
- Funzioni di comunicazione tendenza e comunicazione guasto per le
grandezze e entrata temperatura‚
umidità assoluta e relativa‚ pressione / differenza di pressione‚ portata
d'aria‚ qualità dell'aria e così via
- Funzione di commutazione riscaldamento/raffreddamento per il
funzionamento con sistemi a 2 tubi
- Possibilità di configurazione flessibile
- Ampliabile in modo funzionale (moduli di espansione)
- Comandi chiari con dispositivo di comando separato‚ applicabile e
rimovabile a scelta
- Comunicazione bus KNX integrata
I moduli di espansione integrano la centrale di comando RMB795B e
offrono un ampliamento funzionale.
I moduli di espansione sono collegati con la centrale di comando
RMB795B tramite collegamento a
Innesto
Tensione d'alimentazione AC 24 V
Frequenza 50/60 Hz
Potenza assorbita 12 VA
Quantità entrate universali 6(Segnale entrate universali 0...1000
Ohm;1000...1175 Ohm;2 x LG-Ni1000;DC 0...10 V;
Contatto impulso segnalazione‚ potenziale libero;LG-Ni1000;)
Quantità uscite analogiche 2
Segnale uscite analogiche DC 0...10 V
Uscita analogica‚ corrente Max. 1Ma
Uscita relais Contatto di commutazione privo di potenziale
Quantità uscite relais 4
Uscite relais‚ tensione d'inserimento AC 19...250 V
Uscite relais‚ corrente d'inserimento 4(3) A
Comunicazione KNX (KNX TP1)
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 31
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
x
TERMINALE DISPLAY RMZ790 ad innesto
- Terminale di comando innestabile sul regolatore Synco™ 700
- Indicazione e impostazione dei dati dell'impianto per tecnici e utente
finale‚ e per parametri di configurazione
- Comandi in testo chiaro
- Asportabile anche con regolatore alimentato
- Alimentato dal regolatore
x
REGOLATORE RXB21.1/FC10
I regolatori sono impiegati per la regolazione della temperatura in singoli
ambienti.
- Comando di attuatori elettrotermici per valvole‚ AC 24 V‚ PDM‚ per
attuatori di valvole e serrande AC
24 V‚ 3-punti‚ e per valvole EIB
- Contatti relé pot. libero per comando ventilatore
- Relé per batteria di riscaldamento elettrica (solo RXB22.1)
- Comunicazione su Bus KNX/EIB
Tensione d'alimentazione AC 230 V
Frequenza 50/60 Hz
Potenza assorbita 12 VA
Algoritmo di regolazione PI
Quantità entrate digitali 2
Uscite (triacs) ON/OFF
PWM
3-punti
Uscita triac‚ tensione inserimento AC 24 V
Uscita triac‚ corrente inserimento 0.5 A
Uscite relais‚ tensione d'inserimento AC 250 V
Uscite relais‚ corrente d'inserimento 5(4) A
Comunicazione Bus: KNX (S-Mode e LTE-mode)
apparecchio ambiente: PPS2
Presa di servizio RXT20.1
x
UNITA AMBIENTE QAX34.1
- Misura della temperatura ambiente
- Pulsante per la modifica del valore di consegna
- Pulsante per la selezione dei regimi (Off/Auto) e controllo manuale delle
velocità del ventilatore (fino
a 3 velocità)
- Display LCD per la visualizzazione della temperatura ambiente e dello
stato di funzionamento
x
ATTUATORE 3 PUNTI V.24/50 SSB81
Attuatori elettromeccanici per la regolazione progressiva o a 3-punti di
valvole
. Con indicatore di posizione‚ comando manuale e cavo di collegamento
con connettore ad innesto da 1.5 m.
Adattamento automatico della corsa di lavoro e arresto di fine corsa in
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 32
C. C. I. A. A.
Palaffari - Piazza V. Emanuele II - PISA
Codice
Unità di
misura
Descrizione
funzione della forza di chiusura.
Forza di posizionamento 200 N;Corsa 5‚5 mm;Grado di protezione
IP40;Temperatura ambiente 1...50 °C
Posizione di montaggio Verticale fino a 90°;d'inclinazione;Temperatura
medio 1...110 °C
Fissaggio sulla valvola con ghiera M30 x 1‚5
SSB61..‚ SSB81.. sono omologati CE‚ C-tick‚ UL e cUL.
Tensione di alimentazione v.24/50 Assorbimento 0,8 VA
segnale di posizionamento a 3 punti tempo di corsa 150 secondi
x
VALVOLA 3 VIE 4 ATTACCHI VMP45.15-2,5
Valvole a tre vie con bypass‚ con attacchi filettatI
Fluidi ammessi: acqua (secondo VDI 2035)‚ acqua con antigelo
Le valvole V..P45.. possono essere utilizzate solo come
valvolemiscelatrici o di passaggio‚ ma non come
deviatrici.
Attuatori: fino a {kvs} 6.3‚ SSB...
Trafilamento max 0.02 % del valore Kvs
Temperatura medio 1…110 °C
Caratteristica valvola Bypass: lineare
Via diritta: equipercentuale
Bypass: lineare
Corpo valvola Bronzo CC491K (Rg5)
Materiale inserti Acciaio CrNi / Rg5 / ottone
Pressione nominale PN 16
Pressione nominale ammessa 1600 kPa
x
Trasformatore SEM62.2
Per la riduzione di AC 230 V in una tensione sul secondario di AC 24 V
Frequenza 50/60 Hz;Tensione primaria AC 230 V;Tensione secondaria
AC 24 V
Potenza 30 VA;Grado di protezione IP20
Dimensioni (LxAxP) 114 × 106 × 57 mm
Montaggio Su guide DIN;Con viti
Esecuzione standard completa di interruttore e fusibile sostituibile sul
secondario
ELENCO DESCRITTIVO IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO
CMZ Studio Associato di Ingegneria – Firenze (I05 CCIAA-ED-ESEC-05.14_VAL.doc)
- Pag. 33
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement