Maserati Ghibli SS Owner's manual

Maserati Ghibli SS Owner's manual
 USO E MANUTENZIONE
USE AND MAINTENANCE
OFFICINE ALFIERI MASERATI S. p. A.
41100 MODENA (Italia)
VIALE CIRO MENOTTI, 322 TELEF. (059) 230.101/2/3
Telex. 51248
INDICE ANALITICO
CARATTERISTICHE GENERALI
Motore . . . . . . . . . . .
Cambio
Autotelaio
Vettura
USO VETTURA
Comandi e apparecchi di bordo
Controlli e accessori
Impianto di condizionamento
Partenza e guida .
Marcia
Anticongelante
MANUTENZIONE VETTURA
Operazioni periodiche .
Giornalmente
Ogni 5.000 Km. .
Ogni 10.000 Km
Ogni 20.000 Km. .
Ogni 25-30.000 Km. .
Ogni 50.000 Km.
MANUTENZIONE DELLA CARROZZERIA
LUBRIFICAZIONE
RIFORNIMENTI -
ZIONI
CONSUMI - PRESCRI-
DESCRIZIONE E ASSISTENZA
RADIO E ACCENSIONE ELETTRONICA
SISTEMA DI ALIMENTAZIONE .
Carburatori .
Registrazione e sincronizzazione carbu-
ratori
Smerigliatura valvole
INDEX
GENERAL FEATURES
Engine
Gear hox
Chassis
Motor car
RUNNING INSTRUCTIONS
Instruments and controls
Controls and accessories
Air conditionning .
Starting and driving
Running
Antifreeze
MAINTENANCE
Periodical operations
Daily operations .
Every 5.000 Km.
Every 10.000 Km.
Every 20.000 Km.
Every 25-300.000 Km.
Every 50.000 Km.
BODY MAINTENANCE .
LUBRICATION .
REPLENISHMENTS -
CONSUMPTIONS -
PRESCRIPTIONS о.
DESCRIPTIONS AND SERVICING
SHIELDING - ELECTRONIC IGNITION .
FUEL SYSTEM
Carburettors
Carburettor adjusment and 4 synchronize
ton. . . . ee a ew a
Valve grinding
pag.
pag.
»
»
»
9-16
20 - 23
24 - 26
27 - 30
40 - 50
41
51
52
52
53
55
55
55 - 60
61-65
65-70
70
72
72
73
75-76
79
81
82 - 92
88 - 94
95
Rifasamento motore
Rifasamento spinterogeno
GUIDA IDRAULICA .
DESCRIZIONE E ASSISTENZA
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO .
Carica freon .....
Inconvenienti e rimedi .
Smontaggio e montaggio gruppo evapo-
ratore . .
VARIAZIONE GEOMETRIA RUOTE .
CAMBIO SPAZZOLE MOTORINO AVVIA-
MENTO . .
ORIENTAMENTO FARI ANTERIORI
SMONTAGGIO FARI ANTERIORI
ATTREZZI IN DOTAZIONE
IMPIANTO PER L'INQUINAMENTO AT-
MOSFERICO. E REGOLAZIONE VET-
TURE U.S.A. 1971 .
SCATOLA VALVOLE
LAMPADE VETTURA
IMPIANTO ELETTRICO .
Engine timing .
Distributor timing
HYDRAULIC STEERING
DESCRIPTIONS AND SERVICING
AIR CONDITIONNING SYSTEM
Freon supply .
Troubles and cures .
Evaporator mounting and removal .
WHEEL GEOMETRY CHANGING
STARTING MOTOR BRUSH REPLACE-
MENT
HEADLIGHT ADJUSTIN а.
HEADLIGHT REMOVAL
TOOL KIT
AIR POLLUTION CONTROL SYSTEM.
REGOLATION OF CARS U.S.A. - 1971
FUSE BOX
LIGHTING
ELECTRICAL INSTALLATION .
pag. 96
» 99
» 101
» 104 - 105
» 108
» 110
» 112
» 113
» 115
» 116
» 118
» 118
» 120-125
» 126
127
127 - 137
2
PREFAZIONE
In questo fascicolo sono brevemente raccolti i dati principali riguardanti la vettura, informazioni per
la sua conoscenza e per le normali operazioni di uso € manutenzione.
Per ottenere dalla vettura i migliori risultati, sia per quanto concerne il minimo costo, sia la durata,
sia la regolaritd di funzionamento, occorre tener presente i consigli da noi dati.
Per quelle operazioni non facilmente eseguibili con normali mezzi a disposizione dei privati, per le
revisioni parziali e generali consigliamo nell'interesse dei Sigg. Clienti, di rivolgersi ai nostri Com-
missionari di vendita, presso i quali si provvedera all'esecuzione razionale, sollecita ed accurata
di qualsiasi lavoro di revisione e riparazione.
Tutte le parti di ricambio dovranno essere originali, se si vuole la garanzia del migliore funzio-
namento.
Quando si richiedono i pezzi di ricambio occorre specificare il numero del telaio e motore (foto
della vettura.
FOREWORD
This booklet shortly gives the main dates concerning the car, information for its knowledge and for
the normal operations of use and maintenance.
The highest satisfaction, both for the minimum cost and for the lasting and regular running of the
car, can be obtained by carefully following our suggestions.
For all those operations which cannot be carried out by the customers, for the partial and general
overhauls, we suggest to apply to our approved Dealers where any repairs and overhauls will be
carried out promptly and carefully.
Use only original MASERATI spare parts to be sure of the best running.
When ordering spare parts, always indicate the numbers of the chassis and of the engine (picture
of the car).
DATI PER L'IDENTIFICAZIONE DELLA VETTURA GHIBLI
La vettura & contraddistinta da un particolare numero di identificazione stampigliato sul lato sinistro
del telaio nel vano motore, delimitato dai timbri a stella della Casa:
Coupé 4700 AM 115 *.......... numeri pari
Spyder 4700 AM 115.8 >“ numeri dispari
Coupé 5000 AM 115/49 y numeri pari
Spyder 5000 AM 115.8/49 dde .......... vx numeri dispari
Il motore ha il numero stampigliato su una targhetta posta sul lato sinistro frontale del basamento,
con numero progressivo preceduto da una S (esse) per 4700 c.c., preceduto da due SS (esse)
per 4900 c.c.
Tali numeri, per comodita di lettura, sono riportati in una targhetta della Casa che viene applicata
nel vano motore, sono gli unici che servono alla identificazione della vettura agli effetti di legge
e di vendita, e sono riportati sul certificato di origine e sul libretta di circolazione.
CHIAVI DELLA VETTURA
Quattro differenti chiavi vengono fornite: |
una per l'accensione; una рег le portiere e sportelli benzina; una per il cassetto cruscotto, ed una
per il bloccasterzo antifurto.
Su ogni chiave & inciso un numero che contraddistingue ogni serratura, per cui per ottenere un
duplicato e sufficiente citare tale numero e l'uso della chiave stessa.
CARATTERISTICHE VERNICIATURA
Una targhetta con le caratteristiche della verniciatura tipo e marca del prodotto impiegato è
situata sotto allo sportello bocchettone benzina sinistro.
HOW TO IDENTIFY THE «GHIBLI» MOTOR CAR
The car is marked by a particular identification number printed on the left side of the chassis, in
the engine bay delimited by the Firm's star stamps:
Coupé 4700 AM 115 *........... even numbers
Spyder 4700 AM 115.8 *.......... odd numbers
Coupé 5000 AM 115/49 *.......... even numbers
Spyder 5000 AM 115.8/49 #.......... odd numbers
The engine serial number is printed on a plate on the front left side on the engine block: the
serial number is progressive and followed by one $ for the 4700 c.c. type, by two SS for the
4900 c.c. type.
These numbers which, for an easier reading are printed also on a plate in the engine bay, are the
only way to identify the car for all legal and selling purposes, and are quoted in the certificate
of origin and in the log-book.
KEYS
Four different keys are supplied:
one for ignition, one for doors and petrol filler box lids; one for glove box and one for steering
lock control.
A number marking each lock is printed on each key:
Therefore a duplicate can be obtained by simply indicating the number and use of the key.
PAINTING FEATURES
Under the gasoline box left lid a plate reports features, type and brand of painting.
CARATTERISTICHE GENERALI
MOTORE
Numero dei cilindri .
Corsa
Alesaggio
Cilindrata unitaria
Cilindrata totale
Rapporto di compressione .
Volume camera di scoppio .
Coppia massima
Potenza massima
Potenza fiscale italiana .
Diametro, passo, lunghezza candele
Tipi di candele consigliati
Distanza punte candele .
Distanza puntine spinterogeno .
Anticipo fisso d'accensione sull'albero motore
(con spostamento corrispondente del pistone
di 0,528 mm)
Anticipo automatico sul distributore (tig. 1,
montato sino a fine giugno 1968)
Anticipo fisso d'accensione sull'albero motore
(con spostamento del pistone @ 0,012 тт) `
Anticipo automatico sul distributore (fig. 1/A
montato dalla fine giugno 1968)
Gioco delle valvole a freddo:
Aspirazione sulle camme N° 48377
Scarico N° 64400
Fasatura del motore al PMS (corrispondenza in
mm. all'alzata delle valvole):
Apertura Aspirazione
Apertura Scarico
Angolo sede valvole
Ordine d' accensione
Carburatori: del tipo WEBER verticali a doppio
corpo in N* di 4 con dispositivo di avviamento
e pompetta di accelerazione.
4700 c.c.
8
85 mm
93,9 mm
588,62 cmc
4719 cmc
8,5
75.8 cmq
45 Kgm a 3800 g/1'
310 Cv Din a 6000 g/1'
45 CV
14 x 1,25 x 18 mm
Bosch W 200 T 30
Bosch W 230 T 30
Champion N 6 Y
0,8 - 0,9 mm
0,40 - 0,45 mm
6° - 8° prima del PMS
0-13°
0° - 2° prima del PMS
0 - 20°
0,28 mm
0,50 mm
5000 c.c.
8
89 mm
93,9 mm
616,16 cmc
4930 cmc
8,5
75,8 стад
49 Кат а 4000 g/1’
335 CV Din a 5500 g/1’
47 CV
Bosch W200 T 30
Bosch W 230 T 30
Champion N7Y
Anche le fasi del motore variano a seconda dei
tipi di cammes.
Testa D. 1,33 mm Testa 5.
Testa D. 1,7 mm Testa S. 1,7 mm
35°
1-8-4-2-7-3-6-5
36°/66°
88°/45°
1,3 mm =
10
LEADING PARTICULARS
ENGINE
Number of cylinders
Stroke
Bore .
Unit. Displacement .
Total Displacement .
Compression ratio .
Combustion chamber volume
Max torque .
Max power .
Italian tax rating .
Spark plug diameter pitch and length
Suggested spark plugs .
Spark plug point gap
Distributor point gap
Fixed spark advance on the driving shaft (by a a
corresponding piston movement of 0,528 mm) .
Automatic spark advance on the distributor
(fig. 1 mounted until ed june 1968)
Fixed spark advance on the driving shaft (by a
corresponding piston movement of 0,012 mm) .
Automatic spark advance on the distributor
(fig. 1/A mounted since end june 1968)
Cold valve clearance::
Induction |} on the cams no. 48377
Exhaust | no. 64400
Engine timing at T.D.C. (correspondance in mm
at valve lift)
Induction opening
Exhaust opening
Valve seat angle
Firing order .
Carburettors: no. 4 WEBER vertical twin carbu-
rettors with starting device and accelerating
pump.
4700 c.c. 5000 c.c.
8 8
85 mm 89 mm
93,9 mm 93,9 mm
588,62 стс 616,16 cmc
4709 стс 4930 стс
8,5 8,5
75,8 cmq 75,8 cma
47 Kgm at 3500 r.p.m.
310 Din HP at 6000 r.p.m.
45 HP
14 x 1,25 x 18 mm
Bosch W 200 T 30
Bosch W 230 T 30
Champion N6 Y
0,8 - 0,9 mm
0,40 - 0,45 mm
49 Kgm at 4000 r.p.m.
335 Din HP at 5500 r.p.m.
47 HP
Bosch W 200 T 30
Bosch W 230 T 30
Champion N 7 Y
6° - 8° before T.D.C.
0-13°
- 2° before T.D.C.
0- 20°
0,28 mm
0,50 mm
Also the engine strokes change according to the
cam type.
Head D. 1,3 mm Head S. 1,3 mm 36° /66°
Head D. 1,7 mm Head S. 1,7 mm = 88°/45°
35°
1-8-4-2-7-3-6-5
И
CARBURATORI WEBER
Tp. 40 DCNL/5. Montato dal 1966 al 1968.
Per avere i 10°~ di anticipo al minimo, cioé
700-750 g/1' dato che il volano non é segnato,
il montaggio dello spinterogeno si esegue nel
modo seguente:
quando la puntina dello spinterogeno inizia ad
aprire il pistone n. 1 si deve trovare a 7--8/10
di mm prima del punto morto superiore in fase
di scoppio.
11
CARBURETOR WEBER
40 DCNL/5 type changed from 1966 to 1968.
In order to obtain a 10°~ spark advance when
idling, that is 700-750 rpm, since the flywheel
is not marked, the distributor should be moun-
ted as follows:
when the distributors point starts opening pis-
ton no. 1, it should be at 7—8/10 mm before
TDC at the explosion stroke.
Diffusore . . . . . . . . . . . Choke. © 34
Getto max Main jet . © 1,40
Getto aria Air correction jet © 200
Getto minimo . Slow running jet . S 0,60
Getto aria minimo Slow running air correction jet 2 1,20
Emulzionatore Emulsion tube . F 11
Getto pompa Pump jet , 2 0,45
Corsa pompa Pump stroke 7 mm
Centratore Central diffusor D 45
Sede spillo . . +. + . . . . Needle valve seat 2 200
Livello . . . . . . . . . . . . Level ВНЕ 75-8 mm
Trombette Air intakes . . . . . . . . . . . 35 mm
Tp. 42 DCNF/5 e /9. Montati dal 1969 per i mo-
tori 4700 c.c.
Il Tp. 42 DCNF/9 differisce dal 42 DCNF/5 sol-
tanto nella levetta di comando apertura farfalla
che ë più lunga di 5 mm.
In una piccola parte di motori 4700 & stato
montato un nuovo tipo di cammes, cioé:
42 DCNF/5 and /9 type mounted since 1969 for
4700 c.c. engines.
The 42 DCNF/9 type differs from the 42 DCNF
/5 one, only in the throttle opening control
lever which is 5 mm longer.
In a small amount of 4700 c.c. engines a new
type of cams has been mounted, that is:
Aspirazione N. 67000 fase in mm 2,2 Induction no. 67000 stroke in 2,2 mm
Scarico N. 67500 fase in mm 1,7 Exhaust no. 67500 stroke in 1,7 mm
In gradi 40°/80° gioco 0,28 In degrees 40°/80° clearance 0,28
54°/22° gioco 0,47 54°/22° clearance 0,47
Diffusore . . . . . . . . . . . Choke D 34
Getto max Main jet . 2 1,40
Getto aria Air correction jet 2 1,80
Emulzionatore . Emulsion tube . F 25
Getto minimo . y Slow running jet . Z 1,50
Getto aria minimo Slow running air correction jet 1,20
Getto pompa Pump jet . 2, 2 0,40
Scarico pompa Pump exhaust . 2 0,40
Camma pompa Pump cam n. 26
Sede spillo . aa a. Needle valve seat D 200
Livello . . . . . . . . . 2 2 © Level . 48+0,5 mm
Centratore Central diffusor 2 3,5
12
Tp. 42 DCNF/10
~
Questo tipo di carburatore & stato adottato per
le vetture tipo America Air Pollution 1970, mo-
tori 4700.
Per il controllo ed il montaggio dello spintero-
geno il volano & graduato ed il riferimento si
trova nella parte inferiore del motore.
L'anticipo deve essere —5° a 700-800 g/1’ e a
4000 giri ~ 35°.
La fasatura delle cammes:
42 DCNF/10 type
This type of carburettor has been adopted for
all cars America Air Pollution 1970 4700 c.c.
engines.
For distributor checking and mounting, the fly-
wheel is graduated and the mark is in the
lower part of the engine.
The spark advance should be ~5 at 700-800
rpm and ~ 35° at 4000 rpm.
Cams timing:
Aspirazione N. 48377 fase in mm 0,8 Induction no. 48377 stroke in 0,8 mm
Scarico N. 64400 fase in mm 0,6 Exhaust no. 64400 stroke in 0,6 mm
In gradi 15°/57° gioco 0,28 In degrees 15°/57° clearance 0,28
88°/19° gioco 0,47 88°/19° clearance 0,47
Diffusore . . . . . . . . . . . Choke. D 34
Getto max Main jet . . 2 1,40
Getto aria Air correction jet 2 1,80
Emulzionatore . Emulsion tube . F 25
Getto minimo . Slow running jet . 2 0,57
Getto aria minimo Slow running air correction jet 2 1,20
Getto pompa Pump jet .. 2 0,40
Camma pompa Pump cam n. 9
Sede spillo . Needle valve seat Z 200
Centratore a . + . . Central diffusor D 3,5
Livello . . . +... +. « . Level . 48+0,55 mm
Fori di progressione Progression holes 0,7-0,9-0,9-1
Tp. 42 DCNF/11
Per motori 4900 c.c. varia la taratura della car-
burazione e la fasatura delle diverse cammes
é la seguente:
Aspirazione N. 67000 fase in mm 2,2
Scarico N. 67500 fase in mm 1,7
In gradi 40°/80° gioco 0,28
54°/22° gioco 0,47
Anticipo iniziale con motore 700-800 giri da
essere 10°~ a 4000 giri ~ 38°—+—40°.
Diffusore . . . . . . . . . . . Choke.
Getto max
Getto aria
Getto minimo
Getto aria minimo
Emulzionatore .
Getto pompa
Camma pompa
Sede spillo .
Centratore ee ae
Livello . . . . . . . . . . . . Level
Main jet .
Air correction jet
Slow running jet . .
Slow running air correction jet
Emulsion tube .
Pump jet
Pump cam
Needle valve seat
Central diffusor
42 DCNF/11 type
For 4900 c.c. engines: the carburation setting
changes and timing with the various cams is
as follows:
Induction no. 67000 stroke in 2,2 mm
Exhaust no. 67500 stroke in 1,7 mm
In degrees 40°/80° clearance 0,28
54°/22° clearance 0,47
The initial spark advance must be 10°~ at
700-800 rpm and 38°—40° at 4000 rpm.
36
1,40
1,55
687 86 еее
ho
©
48+0, 5 mm
Per le vetture tipo America Air Pollution 1971
motori 4900, nella carburazione rispetto al nor-
male varia soltanto il getto aria minimo 2 1,30
livello mm 50 + 0,5. Fori di progressione 0,7 -
0,9-0,9-1. Distanza puntine candele 0,5—-0,6.
Anticipo iniziale motore 900 g/1' = 0°. Per la
messa in fase spinterogeno ed il controllo il
volano é graduato. La fasatura delle cammes €:
Aspirazione N. 67000 fase in mm 1,8
Scarico N. 67500 fase in mm 0,4
In gradi 38°/84° gioco 0,28
65°/10° gioco 0,47
13
For all cars America Air Pollution 1971 - 4900
c.c. engines there are the following differen-
ces: Slow running air correction jet 9 1,30 -
Level mm 50--0,5 - Progression holes: 0,7-0,9
-09-1 - Spark plug gap: 0,5—0,6 - Engine ini-
tial spark advance at 900 rpm = 0° - For distri-
butor timing and setting, the flywheel is gra-
duated. Cam timing is as follows:
Induction no. 67000
Exhaust no. 67500 stroke in 0,4 mm
In degrees 38°/84° clearance 0,28
65°/10° clearance 0,47
stroke in 18 mm
14
ANTICIPO AUTOMATICO DISTRIBUTORE D'AC- BOSCH ZV2 / 30V2 TYPE IGNITION DISTRI-
CENSIONE TIPO BOSCH ZYV2/ 30V2 (mon- BUTOR AUTOMATIC SPARK ADVANCE (moun-
tato sino a fine giugno 1968) ted until end june 1968)
1000 2000 3000 4000 5000
Fig. 1
ANTICIPO AUTOMATICO DISTRIBUTORE D'AC- BOSCH ZV2 / 30V2 TYPE IGNITION DISTRI-
CENSIONE TIPO BOSCH Z V2 / 30V2 (mon- BUTOR AUTOMATIC SPARK ADVANCE (moun-
tato dalla fine giugno 1968) ted since end june 1968)
3000
Fig. 1/A
15
ABBASSAMENTO DEL PISTONE IN FUNZIONE PISTON LOWERING ACCORDING TO THE DRI-
DELLA ROTAZIONE DELL'ALBERO MOTORE (per VING SHAFT ROTATION (for the first 25°)
i primi 25°)
Rotazione albero in *
Abbassamento in mm
Shaft rotation in °
Lowering in mm
4700 c.c. 5000 c.c.
2° 0,012 0,055
3° 0,066 0,090
4° 0,132 0,120
5° 0,215 0,240
6° 0,297 0,330
7 0,412 0,450
8° 0,528 0,550
ge 0,660 0,700
10° 0,820 0,880
11° 1,000 1,060
12° 1,181 1,300
13° 1,386 1,520
14° 1,590 1,740
15° 1,841 1,950
16° 2,099 2,250
17° 2,349 2,450
18° 2,540 2,780
19° 2,937 3,080
20° 3,240 3,400
21° 3,560 3,750
22° 3,894 4,100
23° 4,257 4,530
24° 4,566 4,850
25° 5,050 5,150
16
COPPIE DI SERRAGGIO MOTORE
Bulioni di testa .
Bulloni di banco
Bulloni biella .
Bullone fissaggio puleggia albero
motore © Co.
Bulloni volano . .
Prigionieri supporti alberi camme
Candele
Catene distribuzione
CONTROLLI COPPIE DI REGOLAZIO-
NE - PRESSIONE - VELOCITA” PER
CAMBIO AUTOMATICO Tipo BORG-
WARNER AS 6 8N CON CONVERTI-
TORE S11
BANDA ANTERIORE:
Vite
Controdado
(togliere inoltre spessore di 4/4")
BANDA POSTERIORE:
Vite
Controdado
VALVOLA CENTRIFUGA:
Viti laterali fissaggio corpo interno .
Viti fissaggio corpo valvola
Viti fissaggio coperchio esterno .
CONTROLLO PRESSIONE POMPA:
Al minimo (600-700 g/1')
In Di al minimo .
A 1000 g/1'
Velocitá di stallo
In retromarcia al minimo
A 1000 g/1’
Velocita di stallo
ENGINE TORQUE WRENCE SETTING
Head bolts
Main bolts .
Connecting rod bolts
Driving shaft pulley locking bolt .
Flywheel bolts :
Camshaft bearing stud bolts
Sparking plugs
Camshaft drive chain
PRESSURE-SPEED TORQUE WRENCH
SETTING CHECKINGS FOR AS 6 8N
BORG WARNER TYPE AUTOMATIC
TRANSMISSION WITH S11 CON-
VERTER
FRONT BAND:
Screw
Lock nut
(Also remove 1/4” distance washer)
REAR BAND:
Screw
Lock nut
CENTRIFUGAL VALVE:
Inner body side locking screws .
Valve body locking screws .
Outer cover locking screws
PUMP PRESSURE CHECKING:
When idling (600-700 rpm) .
In D: when idling
At 1000 rpm .
Stalling speed
Idling reverse speed .
At 1000 rpm .
Stalling speed
11,4 Kgm (80 Ft.Lbs.)
10,35 Kgm (75 Ft.Lbs.)
8,04 Kgm (58 Ft.Lbs.)
11,04 Kgm (80 Ft.Lbs.)
3 Kgm (22 Ft.Lbs.)
3 Кат (22 Ft.Lbs.)
2,5-3Kgm (20-22 Ft.Lbs.)
0,15 Kgm ( 1 Ft.Lbs.)
0,18 Kgm (1-1,5 Ft.Lbs.)
3 Kgm (25-30 Ft.Lbs.)
1,38 Kgm (10 Ft.Lbs.)
5 Kgm (35-40 Ft.Lbs.)
0,4 Кат (3 Ft.Lbs.)
0,8 Kgm (6 Ft.Lbs.)
0,8 Kgm (6 Ft.Lbs.)
6— 6,5 Atms
5,8 — 6,3 Atms
68— 7,5 Atms
14,5 Atms
7,8 — 9,5 Atms
9 —- 11 Atms
145-16 Актз
NOZIONI COSTRUTTIVE MOTORE
FUSION! MOTORE
Monoblocco in lega leggera con canne di ghisa
speciale riportate.
Teste cilindri in lega leggera con valvole in te-
sta € sedi valvole riportate. Camera di scoppio
cilindrica con cielo emisferico.
Albero a manovella equilibrato dinamicamente
e staticamente su cinque supporti muniti di cu-
scinetti in piombo indio.
Bielle in acciaio stampato con stelo ad H, con
piede guarnito di cuscinetto in piombo indio, e
testa con boccola in bronzo.
Stantuffi in lega leggera con due anelli di te-
nuta e due raschiaolio.
Collettore d'aspirazione in lega leggera con cir-
colazione di acqua per ¡| riscaldamento della
miscela.
DISTRIBUZIONE
Valvole in testa inclinate e comandate da quat-
tro alberi di distribuzione disposti in testa,
azionati da due catene a due ranghi con tendi-
tori azionabili a mano.
Alberi ditribuzione che comandano direttamen-
te le valvole con interposizione di bicchierini
in ghisa. La possibilitd di regolazione & data da
pastiglie in acciaio autotemprante.
LUBRIFICAZIONE
A circolazione forzata per tutti gli organi prin-
cipali del motore, a mezzo di due pompe ad
ingranaggi concentrici alloggiate direttamente
sull'albero a manovella. Una pompa aspira olio
dal serbatoio e, dopo il passaggio totale attra-
verso un filtro lo manda agli organi da lubrifi-
care. La seconda, piu potente, recupera l'olio
della coppa a secco e lo manda al serbatoio si-
stemato sull'avantreno.
La fig. 2 rappresenta lo scambiatore di calore
con circolazione olio in tubi e di acqua sullo
esterno. Montato fino all'inizio del 1970 poi so-
stituito da una cartuccia filtro normale, situata
sempre nella medesima posizione dello scam-
biatore.
La pressione normale dell'olio dai bassi agli
alti regimi € di 3-5 Kg/cmq. Tale pressione si
registra a mezzo della valvola di limitazione
installata sul corpo del filtro stesso.
17
ENGINE MANUFACTURING DETAILS
ENGINE CASTINGS
Engine block in light alloy with pressed-in li-
ners in special cast iron.
Cylinder heads in light alloy with overhead val-
ves and pressed-in valve seats. Cylindrical
explosion chamber with emispheric crown.
Camshaft dynamically and statically balanced
on five indium lead bearings.
Connecting rods in pressed steel with H stem,
small end with indium lead bearing and big
end with bronze bush.
Pistons in light alloy with two gas rings and
two scraper rings.
Induction manifold in light alloy with water cir-
culation for mixture heating.
VALVE GEAR
The overhead valves are inclined and actuated
by four overhead comshafts, which are in turn
driven by two chains with hand adjustable ten-
sioners.
Camshafts directly operating the valves by
means of cast iron inverted thimbles. The
adjustment possibility is provided by self-har-
dening steel spacers.
LUBRICATION
Pressure lubrication for all the engine main
parts, by two concentric gear pumps on the
camshaft. One pump sucks oil from the tank
and, after a complete passage through a filter,
sends it to the parts to be lubricated. The
second, more powerful pump, recovers oil from
the sump and sends it to the tank in the front
part.
Picture no. 2 shows the heat exchanger with
oil circulation in tubes and water outside,
Mounted until early 1970 then replaced by a
normal filter cartridge situated in the same po-
sition of the heat exchanger.
The normal oil pressure from low to high
speeds is 3-5 Kg/cmq. This pressure can be
adjusted by the limiting valve situated in the
filter body.
18
RAFFREDDAMENTO
Raffreddamento motore a circolazione di acqua,
ottenuto mediante una pompa centrifuga e due
ventilatori elettrici con inserzione regolata da
due termocoppie poste sul radiatore (Fig. 3);
la temperatura di inserzione à di 75°-85° С. |
flusso dell'acqua attraverso il radiatore € rego-
lato automaticamente a mezzo di due termo-
stati applicati sulla testa del motore (Fig. 3/A
n. 1}. Questo dispositivo serve per facilitare il
riscaldamento de! motore specialmente alla par-
tenza. La temperatura dell'acqua, che non deve
superare ¡ 105% C. e controllata a mezzo di un
indicatore sul cruscotto, collegato con una ter-
mocoppia elettrica inserita sul collettore di
aspirazione (Fig. 3/A n. 2).
Fig. 3
COOLING SYSTEM
The engine is water cooled and water is circu-
lated by a centrifugal pump and two radiator
cooling fans controlled by two thermocouples
on the radiator (Fig. 3): the starting tempera-
ture is 75°-85° C. The water flow through the
radiator is controlled by two thermostat valves
on the block (Fig. 3/A no. 1). Thanks to this
device engine heating is easier and quicker,
especially when moving off. The water tempe-
rature, which must not exceed 105° is shown
by a water thermometer on the dashboard. This
instruments is connected with an electrical
thermocouple inserted in the induction mani-
fold (Fig. 3/A no. 2).
19
Fig. 3/A
ACCENSIONE
Distributore del tipo BOSCH con anticipo auto-
matico, rotazione sinistra guardando il distri-
butore dail'alto.
Bobina del tipo BOSCH.
Candele (Vedi pag. 9).
ALIMENTAZIONE
Pompe benzina del tipo BENDIX a testa rossa.
2-3 Mt. acqua
1,8-2 Lt./1
Pressione di esercizio
Portata media a 12 Volts
Corrente max assorbita sotto
carico . . . . . . . . 1,52 Amps
IGNITION
BOSCH type Distributor with automatic advan-
ce -left rotation, loocking down on the distri-
butor.
BOSCH type coil.
Sparking plug (see page 9).
FUEL SYSTEM
BENDIX red head type fuel pumps.
2-3 water mt.
1,8-2 It/minute
1,5-2 Amps
Working pressure .
Average capacity at 12 Volts .
Max. absorbed current .
20
CAMBIO Tp. Z.F. S5 325/27
ъ
Il cambio delle marce é a cinque velocita sin-
cronizzate e retromarcia; ingranaggi sempre in
presa. La leva di comando ێ diretta e posta
sul centro della scatola.
Z.F. S5 325/27 TYPE GEAR BOX
The gear box has five foreward speeds, all syn-
cronised, and reverse: constant mesh gears.
The control lever is direct and situated in the
centre of the box.
Rapporti: Gear box ratio:
1° Rapporto 1:2,97 1st gear 1:2,97
2° Rapporto 1: 1,92 2nd gear 1:1,92
3° Rapporto 1:1,34 3rd gear 1:1,34
4° Rapporto . . . . . . 1:1 4th gear . . . . . 1:1
5° Rapporto surmoltiplicato 1:0,9 5th gear - overgeared 1:0,9
Retromarcia 1: 3,31 Reverse 1 : 3,31
13/49 = 0,266 = 3,77 13/49 = 0,266 = 3,77
Rapporti al ponte 13/46 = 0,282 = 3,54 Final drives 13/46 = 0,282 = 3,54
13/43 = 0,302 = 3,31 13/43 = 0,302 = 3,31
Gomme: 205 x 15” - Sviluppo medio mt. 2,10 Tyres: 205 x 15” - average development: 2,10
= 84 Inches. m. = 84 Inches.
RAPPORTO PONTE 3,31 = VELOCITA' IN Km/h E IN Mph.
FINAL DRIVE 3,31 = ROAD SPEED IN Km/h AND Mph.
1? Velocita 2* Velocita 3° Velocità 4° Velocità 5° Velocità
1st gear 2nd gear 3rd gear 4th gear 5th gear
Giri
motore Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto
Ratio Ratio Ratio Ratio Ratio
R.P.M.
2,97 1,92 1,34 1 0,9
Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph
1000 12,8 7,5 19,8 12,3 28,4 18 38,1 23,6 42,3 26,5
1500 19 10,8 30 18,5 43 27 57 35,5 64 40
2000 26 16,2 40 25 57 35,5 76 47.5 85 53
2500 32 20 51 31,5 71 44 95 59 106 66
3000 38 23,5 59 37 85 53 114 71 126 78,5
3500 48 29,5 69 43 99 62 133 82 148 92
4000 54 33,7 78 48,5 114 71 152 95 179 111,5
4500 58 36 90 56 128 88 171 106 190 118
5000 64 40 101 62,6 142 88,5 190 118 212 132
5500 70 43,5 110 68 156 97 209 129 232 142
6000 77 48 119 74 170 106 228 142 252 157
RAPPORTO PONTE 3,54 = VELOCITA' IN Km/h E IN Mph.
FINAL DRIVE 3,54 = ROAD SPEED IN Km/h AND Mph.
21
1* Velocita 2° Velocita 3° Velocità à Velocità 5° Velocità
1st gear 2nd gear 3rd gear 4th gear . 5th gear
Giri
motore Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto
Ratio Ratio Ratio Ratio Ratio
RPM. 2,97 1,92 1,34 1 0,9
Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph
1000 12 7,8 18,5 10,5 26,5 16,5 35,6 22 39,5 24,5
1500 18 10,2 27,8 17,5 39,8 25 54 33,5 59,5 37
2000 24 14,8 37 23 53 33 71 44 79,4 49
2500 30 18,5 46,3 28,5 66,3 41 89 55 99 61
3000 36 22,5 55,6 33,5 79.6 49 107 66,5 119 74
3500 42 26 64,8 40 92,8 57 125 78 138,4 86
4000 48 30 74 46 106 66 142 88 158 98
4500 54 33,5 83,3 51,5 119,3 74 160 100 178 110
5000 60 37 92,6 57 132,6 82 178 110 198 122
5500 66 41 101,9 63 145,9 91 196 122 218 135
6000 72 45 111,2 69 159,2 99 214 132,5 237 146
RAPPORTO PONTE 3,77 = VELOCITA' IN Km/h E IN Mph.
FINAL DRIVE 3,77 = ROAD SPEED IN Km/h AND Mph.
1* Velocita 2° Velocita 3* Velocita 4 Velocità 5° Velocità
1st gear 2nd gear 3rd gear 4th gear 5th gear
Giri
motore Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto
Ratio Ratio Ratio Ratio Ratio
R.P.M.
2,97 1,92 1,34 1 0,9
Km/h Mph | Km/h Mph | Km/h Mph | Km/h Mph | Km/h Mph
1000 10 6,5 17.4 10,1 24,8 15 33,5 21 37 23
1500 15 9,2 26 16 37 23 50 31 56 35
2000 20 12 35 21,6 50 31 67 41,5 74 46
2500 25 15,5 43,5 27 62 38,5 84 52 93 58
3000 30 18,6 52 32 74 46 100 62 111 69
3500 35 21,6 61 38 87 54 117 73 122 75
4000 40 25 70 43 100 62 134 83 148 92
4500 45 27 78 48 112 70 151 94 166 104
5000 50 31 82 51 124 77 168 104 185 115
5500 55 34 96 59 136 84 184 114 204 126
6000 60 | 37 102 65 150 93 200 | 124 | 222 | 138
Note: At high speeds the values in the tables
are to be multiplied by the oversize coeffi-
cient of the tyre due to the centrifugal force.
N.B. - Alle alte velocita i valori della tabella
vanno moltiplicati per il coefficiente di mag-
giorazione del pneumatico dovuto alla forza
centrifuga.
22
CAMBIO AUTOMATICO (A RICHIESTA)
Tipo Borg Warner A S6 8N con convertitore S11
AUTOMATIC TRANSMISSION (OPTIONAL)
Borg Warner A S6 8N Type with S 11 converter
Rapporti: Ratios:
Posizione L 1:2,40 L position 1:2,40
Posizione D: . 1: 2,40 D: position 1:2,40
1:1,47 1:1,47
1:1 1:1
Posizione D: . 1:1,47 D: position 1:1,47
1:1 1:1
Posizione R (Retromarcia) 1:2 R position (reverse) . 1:2
13/49 = 3,77 = 0,266 13/49 = 3,77 = 0,266
Rapporti al ponte 13/46 = 3,54 = 0,282 Final drives 13/46 = 3,54 = 0,282
13/43 = 3,31 = 0,302 13/43 = 3,31 = 0,302
15/4 2 = =
Gomme: 205 x 15” - Sviluppo medio mt. 2,10 Tyres: 205 x 15” - Average development: 2,10
— 84 inches. m. = 84 inches.
RAPPORTO PONTE 3,31 = VELOCITA’ IN Km/h E IN Mph.
FINAL DRIVE 3,31 = ROAD SPEED IN Km/h AND Mph.
POSIZIONE POSIZIONE POSIZIONE
L Di D»
Giri POSITION POSITION POSITION
tore
motor Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto Rapporto
RP:M. Ratio Ratio Ratio Ratio Ratio Ratio
0,416 0,416 0,680 1 0,680 1
Km/h Km/h Mph | Km/h Mph | Km/h Mph Km/h Km/h
1000 15.8 15,8 9,9 25,8 | 16,2 38 23,5 25,8 38
1500 24 24 15 39 24 57 35,5 39 57
2000 32 32 20 52 32,5 76 47,5 52 76
2500 40 40 24,8 65 40 95 59 65 95
3000 47 47 29,5 77 48 114 71 77 114
3500 55 55 34 90 56 133 82 90 133
4000 63 63 39,5 | 103 64 152 95 103 152
4500 71 71 44 116 72 171 106 116 171
5000 79 79 49 129 80 190 118 129 190
5500 87 87 54 142 88 209 129 142 209
6000 95 95 59 155 97 228 142 155 228
23
RAPPORTO PONTE 3,54 = VELOCITA’ IN Km/h E IN Mph.
FINAL DRIVE 3,54 = ROAD SPEED IN Km/h AND Mph.
N.B. - Alle alte velocita ¡ valori della tabella
vanno moltiplicati per il coefficiente di mag-
giorazione del pneumatico dovuto alla forza
centrifuga.
POSIZIONE L POSIZIONE Di POSIZIONE D
Giri L POSITION D: POSITION D: POSITION
t
motore Rapporto 2,40 Rapporto 1,47 Rapporto 1
R.P.M. Ratio 2,40 Ratio 1,47 Ratio 1
Km/h Mph Mph Km/h Km/h Mph
1000 14,8 9,1 24,2 15 35,6 22
1500 22,3 13,8 36 22,3 54 33,5
2000 29,6 18,3 48,4 30 71 44
2500 37 23 61 38 89 55
3000 44,4 27,5 72,6 45 107 66,5
3500 52 32 85 53 125 78
4000 59,2 36,8 96,8 60 142 88
4500 67 41,5 105 65 160 100
5000 74 46 121 75 178 110
5500 82 51 134 83 196 122
6000 89 55 145 90 214 132,5
RAPPORTO PONTE 3,77 = VELOCITA' IN Km/h E IN Mph.
FINAL DRIVE 3,77 ROAD SPEED IN Km/h AND Mph.
POSIZIONE L POSIZIONE Di POSIZIONE D:
Giri L POSITION D: POSITION D: POSITION
motore
Rapporto 2,40 Rapporto 1,47 Rapporto 1
R.P.M. Ratio 2,40 Ratio 1,47 Ratio 1
Km/h Mph Km/h Mph Km/h Mph
1000 14 8,7 23 14 33,5 21
1500 21 13 34 21 50 31
2000 28 17,4 45 27 67 41,5
2500 35 21,6 57 35,5 84 52
3000 42 26 68 42 100 62
3500 49 30,2 80 50 117 73
4000 55 34 91 56,5 134 83
4500 63 39 101 63 151 94
5000 70 43 114 71 168 104
5500 77 48,5 125 78 184 114
6000 83 51,5 136 84 200 124
Note: At high speeds the values in the tables
are to be multiplied by the oversize coeffi-
cient of the tyre due to the centrifugal force.
24
IMPIANTO FRENANTE (Fig. 4)
La Fig. 4 per le vetture costruite dal 1970 dif-
ferisce nella sistemazione dei servofreni, in
quanto nelle vetture sopracitate & stato mon-
tato un solo servofreno con sistema meccani-
co. Resta invariato tutto il dimensionamento
delle altre parti idrauliche.
Il sistema frenante con comando idraulico dop-
pio ha il circuito delle ruote anteriori comple-
tamente indipendente dalle ruote posteriori.
Lo sforzo frenante & assistito da due servoco-
mandi a depressione Tipo GIRLING, con bom-
bole del vuoto. Dal 1970 n .1 servocomando
meccanico Tipo BONALDI.
Pompa principale tipo GIRLING o BO-
BRAKING SYSTEM (Fig. 4)
Picture 4 shows the braking system in the cars
manufactured since 1970, which differs in the
power brakes. As the above mentioned cars
are equipped with only one mechanically ope-
rated power brake.All other hydraulic parts are
un changed.
In the braking system, with double hydraulic
control, the circuit of the front wheels is com-
pletely independent from the rear wheels.
The braking effort is assisted by two GIRLING
type vacuum servo controls with vacuum cy-
linders. Since 1970 no. 1 BONALDI type me-
chanical servo control.
GIRLING type brake master cylinder
NALDI dal 1970 . . . . . (since 1970 - BONALDIJ . . . . . D 25,4
Corsamax . . . . . . . . . . Max stroke . . . . . . . . . . . 30mm a~
Rapporti di riduzione servo GIRLING . Reduction ratios: GIRLING servo . . . 2,7 ~
» » servo BONALDI . » » BONALDI servo . . 4 ~
Caratteristiche freni: Brake features:
Diametro dischi anteriori . Front disc diameter . 294 mm
Spessore dischi anteriori . Front disc thickness 31,5 mm
Diametro dischi posteriori Rear disc diameter . 272 mm
Spessore dischi posteriori Rear disc thickness . 20,5 mm
Superficie frenante anteriore Front braking area 2000 cm*
Superficie frenante posteriore . Rear braking area 1500 cm?
Superficie totale frenante . . . . Total braking area . . . . . 3500 cm?
Freni anteriori tipo GIRLING 3C . . . GIRLING 3C type front brakes .
Freni posteriori tipo GIIRLING 12/12/3 . GIRLING 12/12/3 type rear brakes
Superficie pistoni sulle pinze anteriori . Cylinder area on the front calipers . 57.5 cm?
Superficie pistoni sulle pinze posteriori Cylinder area on the rear calipers 28,75 cm?
I| recupero del gioco dovuto all'usura dei tas-
selli frenanti € automatico.
Sui dischi posteriori € previsto un secondo si-
stema frenante meccanico comandato dalla
leva a mano, destinato alle frenature di stazio-
namento.
hy
Jim
О
sl
E 2
The clearance due to the braking shoe wear
rectores automatically.
A second mechanic braking system controlled
by the hand lever, equips the rear discs for
parking and emergency brakings.
Fig. 4
a
SOSPENSIONE ANTERIORE
Tipo quadrilatero trasversale deformabile con
molle a spirale, ammortizzatori telescopici tipo
RIV e barra stabilizzatrice.
Convergenza (sui cerchioni) (Fig. 49/A)
Campanatura (Fig. 49/B) .
Incidenza (Fig. 49/C)
SOSPENSIONE POSTERIORE
Tipo a balestra longitudinale frenata nella cor-
sa di andata e ritorno da due ammortizzatori
telescopici.
Barra stabilizzatrice trasversale per evitare il
caricamento in curva.
Toe-in (on the rims) (Fig. 49/A) .
Camber (Fig. 49/B) . .
Caster (Fig. 49/C)
25
FRONT SUSPENSION
Suspension by warping transverse links of une
qual length with coil springs, RIV type telesco-
pic shock absorbers and anti-roll bar. :
0-2 mm (Toe-in)
+ 1° (Camber)
+ 2° (Castor)
REAR SUSPENSION
Suspension by longitudinal spring leaves braked
by two telescopic shock-absorbers.
Transverse anti-roll bar.
ASSALE POSTERIORE REAR AXLE
Tipo SALISBURY 4H A con ingranaggi SALISBURY 4H A type with hypoid gear
ipoidi . . pair .
Rapporto di serie . Standard final drive . . 13/43 = 3,31
Rapporti fornibili . Optional final drives 13/46 = 3,54
13/49 = 3,77
Rapporto con cambio automatico (a ri- Final drive with automatic transmission
chiesta) (optional) 13/43 = 3,31
DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE
Con due serie di dischi frizione che permetto-
no il controllo reciproco delle ruote fino al
50% con percentuale direttamente proporziona-
le alla coppia resistente.
SCATOLA STERZO
Tipo BURMAN & SONS SF 729 a circo-
lazione di sfere. Rapporto di riduzione
SERVOGUIDA IDRAULICA A CIRCOLAZIONE
DI SFERE (A RICHIESTA) - Tipo ZF 8052
Rapporto della guida
Giri complessivi del volante
Fine corsa delle leve
Pressione olio
Momento max torcente idraulico nell ‘al-
bero guida a 70 Kg/cm?
Peso approssimativo guida senza olio e
leve comando
Taratura pompa tipo ZF
GOMME
Tipo PIRELLI 205 VR x 15" CINTURATO HS. «
dal 1972 215 VR x 15” CINTURATO HS.
Oil pressure
Max hydraulic torque in the driving shaft
SELF - LOCKING DIFFERENTIAL
Whit two sets of friction plates allowing the
reciprocal control of the wheels up to 50%
with a percentage directly proportional to the
resisting couple.
STEERING BOX
BURMAN AND SONS SF 729 continuous
ball-type steering reduction ratio
19,6
CONTINUOUS BALL - TYPE HYDRAULIC
POER STEERING (OPTIONAL) - ZF 8052 TYPE
Steering ratio . 15,5
Total turns of the steering wheel . 3,9
Lever stroke end . 90°
50-100 Kg/cm?
at 70 Kg/cm? 60 mKg
Approx driving weight without oil nor
control levers . 15,5 Kg
ZF type pump setting 100 Kg/cm?
TYRES
PIRELLI 205 VR x 15” - CINTURATO HS
For 1972 215 VR x 15” CINTURATO HS.
26
PNEUMATICI
Pressione di gonfiaggio a freddo per
velocita massima di 150 Km/h .
Pressioni di gonfiaggio per velocita
superiori a 150 Km/h con uso non
Su autostrade con uso continuativo
di velocità superiore a 200 Km/h .
ATTENZIONE: | DATI DI PRESSIONE SOPRA IN-
DICATI SONO | MINIMI CON GOMME
FREDDE, QUINDI DEVONO ESSERE AS-
SOLUTAMENTE RISPETTATI.
SERBATOI BENZINA
In numero di due indipendenti, sistemati late-
ralmente nelle code della vettura. Capacitä to-
tale Lt. 100 (22 imp. Gal.) (26 U.S. Gal.).
IMPIANTO ELETTRICO
Batteria: & posta di fianco alla ruota di scorta
ed & facilmente ispezionabile.
Capacita 62 Amp/h. Tensione 12 Volts.
Alternatore: tipo BOSCH con regolatore di ten-
sione meccanico. E' fissato sul lato sinistro del
motore ed € comandato dall'albero motore me-
diante cinghia trapezoidale a tensione variabile.
Erogazione max. 55 Amp. Tensione 13,5 Volts.
Motorino di avviamento: Tipo BOSCH 1,8 CV.
Segnalatore acustico: coppia di avvisatori
FIAMM pneumatici con compressore elettroma-
gnetico tipo TA 8, con pulsante di comando sul
volante di guida. Clacson comandabile a mano
premendo la leva del comando luci e frecce.
Valvole: Sono raccolte in due quadretti porta
valvole applicati sotto il cofano motore sulla
trave destra.
TYRES
Cold tyre pressure for a maximum
speed of 150 Km/h .
Anteriori 1,9 Kg/cm?
Posteriori 1,9 Kg/cm?
Tyre pressure for over 150 Km/h
and non continuous use on normal
continuativo su strade normali . . roads .
Anteriori 2,1 Kg/cm?
Posteriori 2,3 Kg/cm?
On speedway - for a continuous use
over 200 Km/h
Anteriori 2,4 Kg/cm?
Posteriori 2,6 Kg/cm?
NOTE: THE ABOVE PRESSURES MUST BE AB-
SOLUTELY REESPECTED, SINCE THEY
ARE THE MINIMUM ONES WITH COLD
TYRES.
FUEL TANKS
Two independent fuel tanks are placed side-
ways in the rear part of the car. Total capa-
city: 100 lt. (22 Imp. Gal.) (26 U.S. Gal.).
ELECTRICAL INSTALLATION
Battery: it is mounted sideways the spare
wheel and can be easily inspected.
Capacity 62 Amp/h. Tension 12 Volts.
Alternator: BOSCH type with mechanical ten-
sion regulator. It is mounted on the left side
of the engine and it is operated by the cam-
shaft by a variable tension trapezoidal belt.
Max. Supply 55 Amp. Tension 13,5 Volts.
Starter motor: BOSCH 1,8 CV type.
Horn: a couple of FIAMM pneumatic horns
with TA 2 type electromagnetic compressor,
with horn button on the steering wheel. The
horn can be also operated by pushing the head-
lights/direction lever.
Fuses: Contained in two fuse boxes under the
bonnet on the right beam.
DIMENSIONI E PESI (Fig. 5)
Passo . о.
Carreggiata anteriore
Carreggiata posteriore .
Lunghezza massima .
Larghezza massima .
Altezza massima .
Raggio di sterzata
Peso a secco approssimativo
Peso complessivo a pieno rifornimento .
Pesi max consentiti con gomme 205x15"
DIMENSIONS AND WEIGHTS (Fig. 5)
Wheel base
Front track .
Rear track
Overall length .
Overall width
Max height .
Turning circle .
Approx. dry weight .
Total weight, with fuel etc. . . .
Max allowed weight 205x15" tyres
2550 mm
1440 mm
1420 mm
4700 mm
1790 mm
1160 mm
12 mt
1550 Kg
1650 Kg
27
1250 Kg/asse
axle
Fig. 5
28
VELOCITA' VETTURA
Si raccomanda di non superare i 5500 g/1' per
lunghi periodi (vedi tabelle velocita pag 17-18).
SPAZIO DI ARRESTO (Fig. 6)
Lo spazio entro il quale la vettura si pud arre-
stare agendo sui freni, aumenta con il crescere
della velocita; esso varia inoltre con le condi-
zioni del terreno.
ll diagramma di Fig. 6 che indica gli spazi di
arresto, e stato rilevato con vetture di peso to-
tale di 1900 Kg, su strade piane, asfaltate e
asciutte e corrisponde circa al valore:
(VELOCITA")?
SPAZIO ARRESTO =
195
Fig. 6
29
SPEED
It is recommended not to exceed 5500 rpm for
long periods (see speed tables - pages 17-18).
BRAKING DISTANCES (Fig. 6)
The distance within which the car stops by
operating the brakes varies according to the
speed and to the conditions of the roads.
The diagram — picture 6 — showing the bra-
king distances, is the results of tests carried
out on cars of 1900 Kg on dry, level, termala-
den roads and corresponds, more or less, to
the following value:
(SPEED)?
BRAKING DISTANCE =
195
250
301 328
356 | yd.
30
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO
Compressore Tipo YORK DA 206 -
BORG WARNER
Numero cilindri .
Corsa
Alesaggio
Cilindrata totale .
Numero giri max . . .
Pressione max di esercizio .
Liquido usato .
Potenza assorbita
AIR CONDITIONING
BORG WARNER - 206 YORK Type
Compressor
Number of cylinders
Stroke
Bore . .
Cubic capacity
Max. R.P.M.
Max. working pressure
Type of liquid
Absorbed power
2
28 mm = 1,105
47 mm = 17,875
100 cc
6000/1'
18 Kg/cm?
FREON 12 (lt. 0,8)
da 1/3 a 3 HP
Frizione elettromagnetica Tp. BARUFFALDI
N. 221604-A. Assorbimento 2,5 Amps.
Condensatore in alluminio.
Evaporatore con 6 ranghi di cui 2 per acqua e
4 per freon.
Valvola di espansione Tipo Flica TMS-1 3/4
Tons. o Tipo Egelhof.
Filtro barilotto in ottone - Capacita 0,4 It, che
agisce anche da essicatore del freon.
BARUFFALDI no. 221604-A type electromagnetic
clutch-absorption: 2,5 Amps.
Alluminium condenser.
Evaporator unit with 6 compartments: 2 for wa-
ter and 4 for freon.
Expansion valve — FLICA TMS-1 3/4 tons or
EGELHOF type.
Brass filter-capacity: 0,4 It. - It works also as
freon dryer.
Tubi in nylon.
Valvola isobarica Tipo Autoclima.
Termostato Tipo Ranco A10-6117 con campo va-
riabile da —5°C a + 12°C.
Ventola centrifuga (sull'evaporatore) Tipo Tor-
rington 160 x 60.
Velocita motore della ventola:
1° velocità .
2° velocità .
Portata aria attraverso l'evaporatore:
1° velocità .
2° velocita .
Assorbimento motore:
1° velocita .
2° velocità .
Frigorie rese a 4000 giri motore:
= 4000/h.
Pipes in nylon.
Autoclima type isobaric valve.
—5°G to +12°C.
evaporator).
Fan motor R.P.M.
Ranco A10-6117 type thermostat ranging from
Torrington 160 x 60 type centrifugal fan (on the
1st speed 1500 g/1'
2nd speed . 2500 g/1'
Air flow through the evaporator
1st speed 500 mc/h
2nd speed . 900 mc/h
Motor absorption
1st speed 6 Amps
2nd speed . 11 Amps
Supply of refrigeration units at 400
rp.m. ~ 4000/h.
51
USO VETTURA
RUNNING INSTRUCTIONS
8
ct Ve
® 8) ED CO 09 ES ESE AD Oz
(Z 614) JAIHA ANVH 1431
HOJ STOYLNOO ANY SILNANNYLSNI
(2 ‘6l4) VHISINIS vaino
did OAHO9 Id IHII3HYddY 3 ¡ANYINOO
oi
L
6
61
32
(Y/Z *B1J) 3AIHO ANVH но
HO4 STOYLNOD ANV SINIWNHISNI
(Y/Z *B11) YuLS3a Y YaINO
did OCHO Id IHOO3HVddV 3 [ANVINOD
CORRISPONDENZA COMANDI E APPARECCHI
1)
2
3
4
5
6
№”
7
8
g
—
10
11)
—
12
“о
13)
DI BORDO (Figg. 7 - 7/A)
Contagiri elettrico ad impulsi
con spie incorporate:
— spia blu per fari abbaglianti (laterale si-
nistra)
— spia rossa per luci di direzione (cen-
trale)
— spia verde per luci di posizione (latera-
le destra).
Specchietto retrovisore con antiabbagliante.
magnetici
Leva cambio a cinque marce sincronizzate
più retromarcia.
Posacenere sul tunnel.
Contachilometri e tachimetro con spie in-
corporate:
— Spia gialla per ventola riscaldamento
(laterale sinistra)
— Spia verde per segnalazione arricchitore
di benzina inserito (centrale)
— Spia rossa per segnalazione carica alter-
natore (laterale destra).
Si accende normalmente al di sotto dei
1000 g/1' € nel caso di cattivo funziona-
mento del generatore resta sempre ac-
cesa mentre si spegne ad una velocita
superiore.
Farfalle: orientabili per sbrinamento para-
brezza.
Leva per comando apertura cofano motore,
Leva apertura farfalla ricircolazione aria
abitacolo.
Tiretto comando arricchitore di benzina, da
usare solo quando si avvia il motore a fred-
do e da annullare progressivamente fintan-
to che il motore non sia riscaldato.
Indicatore livello benzina.
Spia rossa per segnalazione freno a mano
inserito.
Manometro segnalazione pressione olio, in
Kg/cm? & collegato elettricamente al bulbo
rilevatore. La minima pressione consentita,
con motore caldo al minimo, non deve es-
sere inferiore a 1,5 Kg/cm?,
Amperometro: indica il flusso di corrente
in entrata e in uscita dalla batteria; un re-
golatore dell'alternatore provvede alle giu-
ste cariche della batteria, stabilendo una
tensione di 12 Volts. In marcia normale, a
batteria carica, l'amperometro deve sempre
segnare una leggera carica con qualsiasi
utilizzatore continuo funzionante.
1
—
2
—
3)
4
—
5)
6
Sat’
7)
8
—
9)
10
“т!
11
—"
12
—
13)
33
INSTRUMENTS AND CONTROLS
(Figg. 7 and 7/A)
Electric revolution conter, incorporating the
following indicator lights:
— main beam warning light - blue (left)
— direction indicator light - red (contre)
— parking light indicator - green (right).
Driving mirror with antidazzling position.
Gear lever - five syncronized speeds and
reverse.
Ashtray.
Odometer and speedometer incorporating
the following indicator lights:
— heating fan warning light - yellow (left)
— choke control warning light - green
(centre)
— alternator charge warning light - red
(right).
It normally lights up below 1000 r.p.m. - in
case the generator not work well, the light
remains always on and fades only at a
higher speed.
Orientable air outlets for windscreen de-
misting.
Bonnet opening lever.
Air circulation outlet opening lever.
Choke control to be used only for cold
starting and to be closed progressively as
the engine warms up.
Fuel level gauge.
Hand brake warning light (red).
Oil pressure gauge, in Kg/cm? electrically
connected with the surveying bulb. The mi-
nimum allowed pressure, with cold idling
motor, should not be less than 1,5 Kg/cm?.
Ammeter: shows the in and out-current
stream from the battery: an ammeter regu-
lator provides the right battery charges
fixing a 12 Volts tension. During the normal
running with a well charged battery, the
ammeter must always show a light charge,
with any instrument working.
34
14)
15)
16
Sn?
17)
18)
19)
20
—
21
—
22)
23)
24
Sm
25
—
26
—
27
—
28
tr
Termometro temperatura acqua: non deve
superare i 105°C.
Termometro temperatura olio a funziona-
mento elettrico, non deve suuperare i 110°-
120°C.
Orologio elettrico: & sempre collegato alla
batteria e presenta un regolatore esterno
manuale che sposta le sfere. La regolazio-
ne si ottiene sollevando il pulsante ed ef-
fettuando una rotazione dello stesso.
Termostato per impianto di condizionamen-
to: comanda l'innesto e il disinnesto del
compressore agendo sulla frizione elettro-
magnetica di accoppiamento fra compres-
sore e motore. Inoltre controlla automati-
camente la temperatura dell'abitacolo sta-
bilizzandola al grado desiderato entro un
campo di 14°C.
Serratura cassetto portacarte.
Spia rossa per segnalazione riserva benzi-
na serbatoio sinistro, si accende quando il
quantitativo di carburante & inferiore a 12
litri.
Spia gialla per segnalazione depannatore
posteriore inserito.
Spia rossa per segnalazione riserva benzi-
na serbatoio destro, si accende quando il
quantitativo di carburante à inferiore a 12
litri.
Interruttore per comando pompetta lavacri-
stallo e movimento spazzole tergivetro.
interruttore per comando luci esterne.
Interruttore per comando sollevamento fari
principali. In caso di guasto all'impianto
elettrico, si pud provvedere a muovere |
fari con un volantino comandabile a mano
situato sull'avantreno (fig. 15).
Interruttore per comando tergicristallo: ha
due posizioni corrispondenti a due velocita,
più Ja posizione di riposo in basso.
Interruttore comando illuminazione stru-
menti cruscotto con possibilità di regolare
l'intensitá della fuce.
Interruttore doppio comando alzacristalli
porte.
Interruttore per comando pompe benzina a
due posizioni: la prima in alto a destra, co-
manda l'entrata in funzione del serbatoio
benzina sinistro, la seconda in basso, co-
manda quello di destra.
14)
15)
16)
17)
18)
19)
20
—
21)
22
—
23
—
24
vof
25
mar?
26
—
27)
28)
Water thermometer: the temperature
should not exceed 105°C.
Oil thermometer: electrically operated. The
temperature should not exceed 110°-120°C.
Electrical clock: it's always connected to
the battery and has an outer regulator to
move the hands. To set the clock, lift and
rotate the regulator.
Thermostat for air conditionning system: it
controls the compressor acting on the elec-
tromagnetic clutch between compressor
and motor. Moreover it provides the auto-
matic control of the temperature in the car
stabylizing it at the wished degree within
a range of 14°C.
Glove box lock.
Fuel reserve warning light for left tank
(red). It lights up when the tank contains
less than 12 It.
Electrically heated rear window light (yel-
low).
Fuel reserve warning light for right tank
(red). It lights up when the tank contains
less than 12 It.
Windscreen wiper and washer switch,
Side light switch,
Headlight raising switch. In case of failu-
re, the headlights can be hand-risen by
turning a knob in the forecarriage (fig. 15).
Windscreen wiper switch. Two positions
for two different speeds and the rest po-
sition {down).
Dashboard instruments illumination switch.
With possibility to adjust the light inten-
sity.
Door window control switch.
Fuel pump control switch. Two positions:
the first, up and on the right operates the
left tank pump - the second, down, opera-
tes the right tank pump.
29)
30)
31
—"
32
"anal
33
34
35
36
37
М
38
—
39)
40
—
41)
42)
43)
44)
Interruttore per comando ventola centrifu-
ga a due velocitá impianto riscaldamento e
condizionamento. Questa ventola produce
un abbondante flusso d'aria calda o fredda
a seconda che si agisca sul sistema di ri-
scaldamento o condizionamento. Opportuni
deflettori provvedono ad orientare l'aria sul
parabrezza, sul pilota, sul passeggero e
sulle gambe degli stessi.
Interruttore depannamento lunotto posterio-
re: inserisce la corrente in una resistenza,
stampata sul lunotto, che ne permette lo
sbrinamento.
Interruttore comando plafoniera illumina-
zione abitacolo.
Cassetto portacarte la cui serratura si pud
bloccare con apposita chiave.
Leva comando luci esterne e luci direzione.
Bottone per comando trombe pneumatiche.
Manopola per regolazione posizione volante.
Chiave per antifurto con bloccaggio sul vo-
lante.
Pomello azzeramento contachilometri: si
esegue premendo in dentro e ruotando a
destra l'apposito pomello.
Farfalle sul tunnell mandata aria piedi pi-
lota e passeggero.
Accendisigari: premendo, si inserisce un
contatto elettrico che ne rénde incande-
scente la superficie di fondo in pochi se-
condi. Estrarre il pomello dopo che un au-
tomatismo ne abbia interrotto il contatto.
Leva comando farfalla entrata aria abitaco-
lo. (E' inserita quando & dalla parte del
punto bianco grande).
Farfalle entrata aria nell’abitacolo.
Interruttore d’accensione a tre posizioni
più avviamento. Ruotando a sinistra si chiu-
dono i circuiti dei vari servizi, a destra gli
stessi servizi più il collegamento con l’al-
ternatore e la bobina; ruotando a destra si
avvia il motore.
Leva freno a mano: comanda il bloccaggio
dei freni posteriori.
Leva comando acqua riscaldamento. Fa cir-
colare l'acqua calda del motore nel radia-
tore sotto il cruscotto. (E' inserita quando
e dalla parte del punto rosso grande).
Attenzione: esiste un secondo rubinetto in
serie col principale, all'uscita del radiatore
sul lato destro del motore, che durante il
periodo estivo bisogna chiudere per impe-
dire il ritorno dell’acqua calda nel radia-
tore.
29)
30)
31)
32
ан”
33
—
34)
35)
36
—
37
—
38
—"
39
—
40
М!
41
N—
42
—
43)
44)
35
Two speed centrifugal fan switch for hea-
ting and cooling. This fan provides an im-
portant flow of warm or cold air when ope-
rating the heating or cooling system res-
pectively. Special outlets direct air to the
windscreen, the driver, the passenger and
their legs.
Switch for rear window demisting: its ope-
rations provides current to an electrical re-
sistance inserted in the rear window, thus
allowing its demisting.
Roof lamp control switch.
Glove box. It can be locked by a special
key.
Direction headlight control lever.
Horn button.
Knob for steering wheel position adjust-
ment.
Steering lock key.
Kileometer trip zero. Push and rotate right-
ward the special knob.
Air outlets for driver and passenger legs-
and feet.
Cigarette lighter: push to set the contact
heating the electrical resistance. After a
few seconds the lighter is ready and can
be extracted.
Air inlet control lever. (It is open when
on the big white point side).
Air inlets.
Ignition switch: Three positions plus star-
ting- By rotating leftward you close the
circuits of the various services: rightward,
the same services plus the connection with
alternator and coil; by a further rotation to
the right you start the engine.
Handbrake lever. Acting on the rear brakes.
Heater water control lever. It lets engine
hot water circulate in the radiator under
the dashboard. (It is open when on the big
red point side).
Note: There is another tap besides the
main one, at the radiator outlet, on the
right side of the engine. This tap must re-
main closed in summer to prevent hot
water from going back to the radiator.
36
® О © © © © ©
2
Y -
e > ~~
о ооо ООО О ООО ООО Ох
(9/4 61d)
(NOILNTOS PUZ) IT9IHO (GNOIZNTOS +2) ITAIHD VHUNLLIA
STOYLNO9 dANV SININNELSNI 0Qd04 IC IHODAUVddY 3 IONVNOD
CORRISPONDENZA COMANDI E APPARECCHI
1)
2
‘я!
3)
4)
5)
6)
7
—
8)
9)
10)
DI BORDO (Fig. 7/B)
Leva comando acqua riscaldamento. Fa cir-
colare l'acqua calda del motore nel radia-
tore sotto il cruscotto. (E' inserita quando
e dalla parte del punto rosso grande).
Attenzione: esiste un secondo rubinetto in
serie col principale, all'uscita del! radiatore
sul lato destro del motore, che durante il
periodo estivo bisogna chiudere per impe-
dire il ritorno dell’acqua calda nel radiato-
re (vedi fig. 47 n. 12 pag. 105).
Tiretto comando arricchitore di benzina, da
usare solo quando si avvia il motore a fred-
do e da annullare progressivamente fintan-
to che il motore non sia riscaldato.
Spia rossa per segnalazione riserva benzi-
na serbatoio sinistro, si accende quando il
quantitativo di carburante e inferiore a 12
litri.
Leva comando farfalla entrata aria abita-
colo. (E' inserita quando é dalla parte del
punto bianco grande).
Spia gialla per segnalazione depannatore
posteriore inserito.
Spia rossa per segnalazione riserva benzi-
na serbatoio destro, si accende quando il
quantitativo di carburante & inferiore a 12
litri.
Spia rossa per segnalazione freno a mano
inserito.
Contagiri elettronico ad impulsi magnetici
con spie incorporate:
— spia blu per fari abbaglianti (laterale si-
nistra)
— spia rossa per luci di direzione (cen-
trale)
— spia verde per luci di posizione (latera-
le destra).
‘Manometro segnalazione pressione olio, in
Kg/cm? é collegato elettricamente al bulbo
rilevatore. La minima pressione consentita,
con motore caldo al minimo, non deve es-
sere inferiore a 1,5 Kg/om*.
Contachilometri e tachimetro con spie in-
corporate:
— spia gialla per ventola riscaldamento
(laterale sinistra)
— spia verde per segnalazione arricchitore
benzina inserito (centrale)
— spia rossa per segnalazione carica alter-
natore (laterale destra).
1)
2)
3)
4
“чо!
5
roue
6
“ей
7
—
8
—"
9
—
10)
37
INSTRUMENTS AND CONTROLS
(Fig. 7/B)
Heater water control lever. It lets engine
hot water circulate in the radiator under
the dashboard. (It is open when on the big
red point side).
Note: there is another tap, besides the
main one, at the radiator outlet, on the
right side of the engine. This tap must re-
main closed in summer, to prevent hot
water from going back to the radiator.
(See fig. 47 no. 12 - page 105).
Choke control: to be used only for cold
starting and to be closed progressively as
the engine warms up.
Fuel reserve warning light for left tank.
(Red.). It lights up when the tank contains
less than 12 lt.
Air inlet control lever. (It is open when
on the big white point side).
Electrically heated rear window light (Yel-
low).
Fuel reserve warning light for right tank
(Red). It lights up when the tank contains
less than 12 It.
Hand brake warning light. (Red).
Electric revolution counter.
the following indicator lights:
— high beam warning light «blue» (left)
— direction indicator light «red» (centre)
— parking light indicator «green» (right).
Incorporating
Oil pressure gauge in Kg/cm?. Electrically
connected with the surveying bulb. The mi-
nium allowed pressure, with cold idling
motor, should not be less than 1,5 Kg/cm°.
Odometer and speedometer. Incorporating
the following indicator lights:
— heating fan warning light « yellow »
(left)
— choke control warning light « green »
(centre)
— alternator charge warning light « red »
(right).
38
11
—
12)
13
“чо?
14)
15
Sr
16)
17)
18
—
19)
20
Nae?
21)
22)
23)
24
sf
25
—
Si accende normalmente al di sotto dei
1000 g/1' e nel caso di cattivo funziona-
mento del generatore resta sempre accesa
mentre si spegne ad una velocita superiore.
Farfalle orientabili per sbrinamento para-
brezza.
Accendisigari: premendo si inserisce un
contatto elettrico che rende incandescente
la superficie di fondo in pochi secondi.
Estrarre il pomello dopo che un automati-
smo abbia interrotto il contatto.
Amperometro: indica il flusso di corrente
in entrata e in uscita dalla batteria; un re-
golatore dell’alternatore provvede alle giu-
ste cariche della batteria stabilendo una
tensione di 12 Volts. In marcia normale, a
batteria carica, Гатреготетго deve sempre
segnare una leggera carica con qualsiasi
utilizzatore continuo funzionante.
Leva comando tergicristallo, luci plafonie-
ra, lavacristallo (vedi fig. 7/c pag. 40).
Termometro temperatura acqua: non deve
superare i 105°C.
Specchietto retrovisore con antiabbagliante.
Termometro temperatura olio, a funziona-
mento elettrico, non deve superare i 110°-
120°C.
Orologio elettrico: € sempre collegato alla
batteria e presenta un regolatore esterno
manuale a pulsante che sposta le sfere. La
regolazione si ottiene sollevando il pulsan-
te ed effettuando una rotazione dello
stesso.
Indicatore livello benzina.
Termostato per impianto di condizionamen-
to; comanda l'innesto ed il disinnesto del
compressore agendo sulla frizione elettro-
magnetica di accoppiamento fra compres-
sore e motore. Inoltre controlla automati-
camente la temperatura dell'abitacolo sta-
bilizzandola al grado desiderato entro un
campo di 14°C.
Leva apertura farfalla ricircolazione aria
abitacolo.
Serratura cassetto portacarte.
Vano portacarte.
Interruttore comando sollevamento cristal-
lo porta destra.
Interruttore depannamento lunotto posterio-
re: inserisce corrente in una resistenza,
stampata sul lunotto, che ne permette lo
sbrinamento.
It normally lights up below 1.000 r.p.m.. In
case the generator does not work well, the
light remains always on, and fades only at
a higher speed.
11) Orientable air outlets for windscreen de-
misting.
12) Cigarette lighter: push to set the contact
heating the electrical resistance. After a
few seconds the lighter is ready and can
be extracted.
13) Ammeter: Shows the in-and out-current
stream from the battery: an ammeter regu-
lator provides the right battery charges
fixing a 12 Volts tension. During the normal
running, with a well charged battery, the
ammeter must always show a light charge,
with any instrument working.
14) Control lever for windscreen wiper, washer
and roof lamp (see fig. 7/c рад. 40).
15) Water thermometer. The temperature
should not exceed 105°C.
16) Driving mirror. With antidazzling position.
17) Oil thermometer. Electrically operated- the
temperature should not exceed 110°-120°C.
18) Electrical clock: it is always connected to
the battery and has an outer regulator to
move the hands. To set the clock, lift and
rotate the regulator.
19) Fuel level gauge.
20) Thermostat for air conditionning system: it
controls the compressor acting on the
electromagnetic clutch between compres-
sor and motor. Moreover, it provides the
automatic control of the temperature in the
car, stabylising it at the wished degree
within a range of 14°C.
21) Air circulation outlet opening lever,
22) Glove box lock.
23) Glove box.
24) Right door window control switch.
25) Switch for rear window demisting: its ope-
ration provides current to an electrical re-
sistance inserted in the rear window, thus
allowing its demisting.
26)
27
28
— —
29)
30)
31
—
32
—
33)
34)
35
—
36
sai
37
№
38
—
39)
40)
41)
42)
43)
44)
Interruttore a 3 posizioni per comando ven-
tola centrifuga a due velocitá per impianto
riscaldamento e condizionamento:
— la prima in alto e disinserita
— la seconda sulla mezzeria & la massima
velocita
— la terza in basso é la minima velocita.
Questa ventola produce un abbondante flus-
so daria calda o fredda a secondo che si
agisca sul sistema di riscaldamento o con-
dizionamento. Opportuni deflettori provve-
dono ad orientare l'aria sul parabrezza, sul
pilota, sul passeggero e sulle gambe degli
stessi (vedi pag. 51).
Farfalla entrata aria nell'abitacolo.
Leva cambio a cinque marce sincronizzate
più retromarcia.
Posacenere sul tunnel.
Interruttore sollevamento fari principali e
luci esterne.
Interruttore per illuminazione strumenti sul
cruscotto.
interruttore per comando pompe benzina a
due posizioni: la prima in alto comanda la
entrata in funzione del serbatoio benzina
destro, la seconda comanda quello di sin.
Vano porta radio (montaggio a richiesta).
Interruttore comando sollevamento cristal-
lo porta sinistra.
Pulsante emergenza luci direzionali
Germania e USA).
Pomello azzeramento contachilometri: si
esegue premendo in dentro e ruotando a
destra l'apposito pomello.
Leva freno a mano: comanda il bloccaggio
dei freni posteriori.
Interruttore d'accensione e antifurto a tre
posizioni più avviamento.
— pos. «stop»: si innesta l'antifurto che
agisce direttamente sull’albero della
guida
— pos. «garage»: tutti i servizi dei circuiti
elettrici sono esclusi
— pos: «avviamento»: si avvia il motore.
Leva comando inclinazione volante.
Bottone comando trombe pneumatiche.
Manopola per regolazione distanza posizio-
ne volante. La regolazione si effettua svi-
tando la manopola; effettuata la regolazio-
ne riavvitarla.
Leva comando luci direzionali (fig. 7/c).
Leva comando luci esterne e claxon (figu-
ra 7/c).
Leva comando apertura cofano motore.
(per
26)
27
—
28)
29
—
30)
31
№
32
—
33)
34
—
35
—
36
—
37
—
38
—
39
—
40
N—
41)
42)
43
—
44)
39
Three position centrifugal fan switch for
heating and cooling.
— up for stop
— centre for max speed
— down for min. speed.
This fan provides an important flow of
warm or cold water when operating the
heating or cooling system respectively.
Special outlets direct air to the windscreen
the driver, the passenger and their legs.
(See page 51).
Air inlets.
Gear lever: five syncronized speeds and
reverse.
Ashtray.
Switch for headlight raising and side lights.
Dashboard instruments illumination switch.
Fuel pump control switch - two positions:
the first, up and on the right, operates the
left fuel tank pump. The second, down,
operates the right fuel tank pump.
Radio set room (optional).
Left door window control switch.
Direction light emergency push-button (for
Germany and U.S.A.).
Mileometer trip zero: push and rotate knob
rightward.
Handbrake lever: acting on the rear brakes.
Ignition and antitheft switch: three posi-
tions:
— «stop» pos. for steering lock
— «garage» pos. all electrical circuit ser-
vices are closed
— «start» pos. engine starts.
Steering wheel inclination control lever.
Horn button.
Knob for steering wheel distance adjust-
ment: unscrew the knob to adjust distan-
ce, then lock it again.
Direction light control lever (fig. 7/c).
Side light and horn control lever (fig. 7/c).
Bonnet opening lever.
40
COMANDI SUL VOLANTE (Fig. 7/c)
Premendo verso il basso l'interruttore n. 30 di
Fig. 7/B si inserisce corrente per il comando
dei fari retrattili e delle luci esterne.
Leva A
Pos. 1 - Luci anabbaglianti.
Pos. 2 - Luci di posizione e lampeggio (il
lampeggio si ottiene muovendo la
levetta in direzione del piantone
di guida.
Pos. 3 - Luci abbaglianti.
Premendo il pomello della levetta A verso l'in-
terno si mette in funzione il claxon.
Leva B
Pos. 0 - Disinserito.
Pos. 1 - Luci direzionali destre.
Pos. 2 - Luci direzionali sinistre.
Leva C
Pos. 0 - Disinserito.
Pos. 1 - Bassa velocita tergi: da usarsi per
le condizioni di funzionamento
normale e per la neve.
Pos. 2 - Alta velocita tergi: da usarsi con
pioggia violenta e guida veloce.
Pos. 3 - Luci plafoniere. L'accensione del-
le luci si ottiene girando la leva
in senso antiorario.
Pos. 4 - Lavacristallo - Tergicristallo: muo-
vendo la leva in direzione del pian-
tone di guida si ottiene lo spruzzo
del lavacristallo e contemporanea-
mente si aziona il tergicristallo.
CONTROL LEVERS ON STEERING WHEEL
(Fig. 7/c)
Pushing down switch no. 30 fig 7/B you give
current for rectractile headlights and parking
lights.
Lever À
Pos. 1 - Dip beam.
Pos. 2 - Parking light and flashing (flas-
hing is obtained by moving the le-
ver toward the steering column).
Pos. 3 - Main beam.
By pushing lever «A» knob the horn is ope-
rated.
Lever B
Pos. 0 - Off.
Pos. 1 - Right direction indicator lights.
Pos. 2 - Left direction indicator lights.
Lever C
Pos. 0 - Off.
Pos. 1 - Windscreen wiper low speed: to
be used under normal conditions
and when snowing.
Pos. 2 - When raining hard and fast dri-
ving.
Pos. 3 - Roof lamps: they light up when
turning the lever anti-clockwise.
Pos. 4 - Windscreen wisher and wiper: the
movement of the lever toward the
steering column operates both the
windscreen washer and the wiper.
CONTROLLI ED ACCESSORI
Pedale acceleratore:
Controlla la velocità del motore che al minimo
non deve superare 800 g/1'.
Pedale freno:
Agisce su una pompa doppia in tandem da 1"
di diametro, assistita da due servofreni a de-
pressione più una bombola per il vuoto. 1 cir-
cuiti indipendenti, per assale anteriore e poste-
riore, garantiscono la frenata nel caso che uno
dei due sia inefficiente.
Pedale frizione:
Non guidare col piede appoggiato sui pedale €
non mantenerlo schiacciato per lungo tempo nel
traffico.
Leva cambio:
Centrale con la posizione delle marce indicate
nella Fig. 8.
41
CONTROLS AND ACCESSOIRES
Accelerator pedal
It controls the engine speed that when idling,
should not exceed 800 r.p.m.
Brake pedal
It operates a tandem double pump - © 1° -
assisted by two vacuum power brakes and a
vacuum cylinder. The independent circuits, for
front and rear axle, assure braking also in case
of failure of either circuit.
Clutchpedal
Do not drive with your foot on the clutch pedal
and do not keep it pressed for long periods
when driving in the traffic.
Gear lever
Central type- the gear positions are shown in
Fig. 8.
42
Cambio automatico (Fig. 9)
Montato a RICHIESTA, e del tipo Borg Warner
AS 2 8N con leva selettrice centrale che co-
Automatic transmission (Fig. 9)
Optional BORG WARNER AS 2 8N type with
central lever controlling the following positions:
manda le seguenti posizioni:
Posizione leva
selettrice
Lever position
(Fig. 9)
Descrizione / Description
Rapporto
di riduzione
Reduction
ratio
o mr
—
0 Z O
Posizione di marcia lenta per montagna o cittá senza pas-
saggio automatico di marcia. Per non sottoporre il motore
ad alti regimi & consigliabile usare L solo se necessario.
Slow driving position for mountain or city without auto-
matic gear shifting. In order not to overload the engine,
this position is to be used only if necessary.
1:2,40
Posizione di marcia con due passaggi automatici in presa
diretta.
1 Driving position with two automatic shiftings into direct
drive.
1:2,40
1: 1,47
Posizione di marcia con un solo passaggio automatico in
D > presa diretta.
Driving position with only one automatic top gear change
Posizione di folle: la vettura é libera di essere spinta e
trainata.
Neutral the car can freely be pushed or towed.
1:1,47
Posizione di retromarcia che comanda anche l'accensione
dei fanali posteriori.
Reverse gear also switching on reversing lights.
Posizione di parcheggio con bloccaggio delle ruote.
Parking with wheel-lock.
N.B. - L'AVVIAMENTO DEL MOTORE PUO' EF-
FETTUARSI SOLO NELLE POSIZIONI P
OPPURE N.
SI RACCOMANDA DI NON SUPERARE PER
LUNGO TEMPO IL REGIME DI 5500 G/1’ CON
IL RAPPORTO AL PONTE 1 : 3,31. LA VELOCITA” -
CHE SI RAGGIUNGE IN PRESA DIRETTA A
5500 G/1' E' DI 210 Km/h.
N.B. - THE ENGINE STARTING CAN BE EFFEC-
TED ONLY ON POSITION POR N.
WE RECOMMEND NOT TO EXCEED THE 5.500
R.P.M. AT A TRANSMISSION RATIO OF 3,31
CAN BE VEACHED D2 SPEED (IN DIRECT
MESH AND AT 5.500R.P.M.) IS OF 210 Km/h.
Mph 132.
Leva freno a mano (Fig. 10)
Sistemata sulla fiancata sinistra del tunnel, agi-
sce con due pinze supplementari sui freni a di-
sco posteriori. Usare il freno a mano solo per
parcheggio, per partenza in salita o per arresti
nel traffico. Per spostare la leva premere il
bottone sulla estremita.
>
ÁS
ff"
Ию —
Sedili (Fig. 11)
Lo scorrimento del sedile si ottiene mediante
la leva A dello scorrevole ubicata sotto il se-
dile sul fianco interno.
Gli schienali sono ribaltabili: la loro posizione
e regolata sollevando la leva B; la regolazione
fine avviene registrando il nottolino C.
43
Hand brake lever (Fig. 10)
Placed on the tunnel left side. It operates two
supplementary calipers on the rear disc brakes.
Use it only for parking, for starting on a climb
road or for stopping in the traffic. To move
the lever press the button at its end.
Fig. 10
Seats (Fig. 11)
The seat moves fore-and backward by lifting
the lever a under the seat itself.
The seat can be reclined by lifting the lever
B; adjust the inclination by the knob C.
44
Bloccaggio portiere
Le portiere possono essere entrambe bloccate
dall'esterno a mezzo dell'apposita chiave.
I| bloccaggio dall'interno si ottiene abbassando
il pomello sulla modanatura interna della por-
tiera.
Apertura bagagliaio
Si ottiene tirando l'apposita leva di Fig. 12 ubi-
cata sul fianco sinistro della vettura vicino al
sedile di emergenza. Un compasso scorrevole
provvede a mantenere sollevato il cofano
(Fig. 12/1).
Sotto il pianale portabagagli sono alloggiati la
ruota di scorta, la batteria, la dotazione attrez-
zi con martinetto ed una latta di vernice per
ritocchi alla carrozzeria.
Door locking
Both doors can be locked by the proper keys.
The doors can be also locked from inside by
pushing the knob on the door frame.
Opening the luggage compartment lid
The luggage compartment lid opens by pulling
lever 4 - Fig. 12 - on the left side of the car
near the emergency seat. A ratchet support
holds the lid in the open position (Fig. 12/1).
Under the luggage flat there are the spare
wheel, the battery, the tool kit and a paint tin
for small body repairs.
ARRAN
\
В À
. ии.
N N NN NN N N \
\
X
`
> x “A NN
> NS x *
М
NAL
\
I N
N N N N
N
x
X
SN
|
N N NN N
NN
N
ZL г.
o =——
IE
— ^*
Fig. 12/1
/
Fig. 14
45
Fig. 12
Cambio ruote
Eseguire l'operazione a mezzo di apposito mar-
tinetto in dotazione alla vettura che deve es-
sere posto sotto ai longheroni come indicato in
Fig. 13 avendo cura che lo stesso vada ad
agire nelle apposite nicchie. 1 dadi ottagonali
o i gallettoni che fissano le ruote vanno svitati
nel senso di marcia.
Fig. 13
Wheel changing
Raise the car by the special jack which must
be placed on level ground under the appro-
priate jacking point on the side of the car -
Fig. 13. The nuts or hub caps must be unscre-
wed in the direction of normal rotation of the
wheel.
|
aml
gi | ON
f \
A."
UD
y
ig
46
Apertura cofano motore
Si ottiene a mezzo della leva situata sul lato
sinistro sotto il cruscotto (Fig. 7-7/A n. 7).
Bocchettone benzina
Il riempimento dei due serbatoi, sistemati sui
lati del bagagliaio, si ottiene tramite due boc-
chettoni ai quali si accede dagli sportelli mu-
niti di chiave situati lateralmente sui parafan-
ghi posteriori. Durante la fase finale & oppor-
tuno rallentare sensibilmente l'erogazione di
benzina per non provocare riflussi d'aria e ben-
zina, e per facilitare un completo riempimento.
I| bocchettone & munito di tappo senza sfiato
a perfetta tenuta.
Specchietto retrovisore
E' del tipo a due posizioni per evitare d'essere
abbagliati durante la notte da vetture soprag-
giungenti.
Comando deflettori e sollevamento cristalli
In entrambe le portiere sono collocati i coman-
di girevoli dei deflettori anteriori (Fig. 14/A).
|| sollevamento dei cristalli e elettrico con co-
mandi abbinati per i due lati sul cruscotto. Un
disgiuntore termoelettrico interrompe il passag-
gio di corrente sul motorino quando si continua
a mantenere schiacciato ¡| comando, a fine
corsa o in condizioni di carico eccessivo.
In caso di guasto elettrico, introducendo nella
apposita sede (Fig. 14/B) una manovella di
emergenza, normalmente situata nel cassetto
portacarte, si pud comandare ugualmente i cri-
stalli.
Bonnet opening
To open the bonnet pull the lever on the left
under the instrument panel (Fig. 7-7/A no. 7).
Fuel cap cover
The two fuel tanks, placed sideways the lug-
gage compartment are filled through two fillers
protected by two key locked covers.
During refuelling, when the tank is going to be
full, it is advisable to slow down fuel supply
in order to avoid air and fuel refluxes and to
obtain a complete replenishment.
Driving mirror
It has two positions to avoid dazzling from
arriving cars at night.
Vent windows and door window control
Both doors are provided with vent window
handles (Fig. 14/A). Both door windows are
electrically operated by switches in the dash-
board. A thermoelectrical contact breaker clo-
ses the current in the motor when the control
is held pushed or under overload conditions.
Should a failure arrive in the electrical instal-
lation, the windows can be hand operated by
inserting the special crank into the point shown
in Fig. 14/B. This crank is normally placed in
the glove box.
Comando sollevamento fari principali
Il sollevamento dei fari principali & elettrico
con comando situato nel cruscotto (Fig. 7-7/A
n. 24). Un disgiuntore termoelettrico interrom-
pe il passaggio di corrente sul motorino quan-
do si continua a mantenere schiacciato il co-
mando, a fine corsa o in condizioni di carico
eccessivo. Nel caso di guasto all'impianto elet-
trico un volantino di emergenza, situato sotto
il coperchio anteriore che convoglia l'aria al ra-
diatore (Fig. 15), permette la manovra dei fari.
Tergicristallo
E' comandato da un interruttore a tre posizioni
che permette due differenti velocita. Per le
condizioni di funzionamento normale e per la
neve € consigliabile la prima posizione (piano);
con pioggia violenta e guida veloce & necessa-
rio usare la seconda posizione (forte) (Fig. 7 -
7/A n. 25). I| motorino del tergicristallo incor-
pora un interruttore di sicurezza che interrom-
pe la corrente in condizioni di carico gravoso.
Lavacristallo
E' costituito da un motorino con pompa immer-
so nel contenitore del liquido che, comandato
da un interruttore sistemato sul cruscotto
(Fig. 7 - 7/A n. 22), lancia il líquido stesso sul
cristallo anteriore. E' consigliabile usare acqua
addizionata con normali detergenti antigelo re-
peribili in commercio.
La registrazione del getto del liquido lavacri-
stallo si ottiene avvitando o allentando la vite
di Fig. 16 sugli spruzzatori.
CAE
47
Headlight raising
Headlight raising is electrically controlled by
a switch in the dashboard (Fig. 7-7/A no. 24).
A thermoelectrical contact breaker closes the
current in the motor when the control is held
pushed or under over-load conditions. Should
a failure arrive in the electrical installation, the
headlights can be operated by an emergency
knob placed under the front cover conveying
air to the radiator (Fig. 15).
Fig. 15
=
y
Windscreen wiper
It is operated by a three position switch al-
lowing two different speeds. Under normal con-
ditions and when snowing it is advisable to
use the first position (slow). When raining
hard and fast driving, the second position
(fast) should be used (Fig. 7-7/A no. 25). The
motor incorporates a protection switch that
breaks down current under overload circum-
stances.
Windscreen washer
It consists of a motor with pump immersed in
the liquid container. When operated by the
switch in the dashboard (Fig. 7-7/A no. 22), it
sprays the liquid into the windscreen. It is
advisable to use water mixed with a normal
antifreeze detergent.
The liquid jet can be adjusted by the screw in
the spravers (Fig. 16).
48
Fig. 16
Antifurto
x
|| dispositivo per l'antifurto e situato sotto il
volante lungo il piantone dello sterzo dalla par-
te destra. Tale dispositivo, munito di chiave,
agisce direttamente sull'albero della guida
(Fig. 17).
Antitheft steering lock
The antitheft device is situated under the stee-
ring wheel on the right side of the steering
column. This device, which is kkey-locked acts
directly on the steering shaft (Fig. 17).
-—
Fig. 17
= = = = == = = к = = = = = = = =
Mobiletto porta oggetti
Oltre al cassetto portacarte sul cruscotto esi-
stono due mobiletti nascosti sotto i sedili di
emergenza (Fig. 18).
49
Glove boxes
Besides the glove box in the dashboard, two
small compartments are hidden under the emer-
gency seat (Fig. 18).
50
Cinghie di sicurezza
Sono previsti gli attacchi di & 7/16” х 20 Е”
UNF per montare le cinghie a bandoliero o sul
ventre. Detti punti di attacco, in numero di
3 + 3 sono visibili in Fig. 19 e sono sistemati
sulla fiancata, sui longheroni sotto ¡| tunnel e
su quelli esterni; sono facilmente individuabili
perché protetti da tappi in gomma di colore
nero.
Seat belts
The car is equipped with © 7/16" x 20 F” UNF
fixings for seat belt mounting. These fixings
- 3 + 3 - are shown in Fig. 19 and are placed
on the side, on the side members under the
tunnel and outside: they can be easily found
because they are covered with black rubber
caps.
Fig. 19
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO
(Vedi Fig. 7 - 7/A cruscotto)
Refrigerazione
Ruotare l'interruttore (17) che ha una duplice
funzione: innestare nel primo scatto il com-
pressore, e regolare secondo |'entitd della ro-
tazione la temperatura dell'abitacolo. Inserire
il ventilatore tramite l'interruttore a due velo-
cita (29), aprire la farfalla (8) sotto il cruscot-
to per permettere da recircuitazione e chiudere
a mezzo della leva (40) l'entrata d'aria ester-
na. Indirizzare l'aria a mezzo dei portelli e de-
flettori (6 - 38 - 41) nella direzione voluta.
N.B. | due rubinetti dell'acqua situati, uno nel
vano motore a destra comandabile a ma-
no, sul circuito dell'acqua calda (Fig. 47
n. 12) e l'altro comandato dalla leva n. 44
devono essere completamente chiusi.
Riscaldamento
Aprire la circolazione d'acqua calda a mezzo
della leva (44) verso il punto rosso grande e
come per la refrigerazione aprire la farfalla (8)
sotto il cruscotto e spostare la leva (40) a de-
stra sul punto bianco piccolo.
Ventilazione
Se si richiede aria esterna: spostare la leva
(40) sul punto bianco grande, chiudere la far-
falla (8) sotto il cruscotto, ed inserire il venti-
latore a mezzo dell'interruttore (29) a due ve-
locita.
Con vettura in velocità interrompere il funzio-
namento del ventilatore.
Deumidificazione
Durante la stagione fredda, per ottenere una
buona deumidificazione dell'abitacolo, con il ri-
sultato di non avere i cristalli appannati, &
necessario agire contemporaneamente sul si-
stema del freddo in parte, quello del caldo in
pieno, con la leva (40) tutta a destra.
Per ottenere buoni risultati nel tempo più bre-
ve, mantenere vetri e voletti completamente
chiusi, specie nell’operazione di refrigerazione.
51
AIR CONDITIONNING
(See Fig. 7 - 7/A - dashboard)
Cooling
Rotate switch (17), which has a double func-
tion: to engage the compressor and adjust tem-
perature according to the rotation. Start the
fan by operating the two speed switch (29)
open the air outlet under the dashboard (8)
and close external air inlet by operating lever
(40). Air can be oriented by moving baffles
(6 - 38 - 41).
NOTE: The two water taps, one in the engine
bay, on the right, on the hot water circuit,
which is hand operated (Fig. 47 no. 12)
and the other one, controlled by lever
no. 44, must be both closed.
Heating
Open hot water circulation by moving lever 44
toward the big red point and, as for cooling,
open air outlet 8 under the dashboard and then
move the lever 40 to the small white point.
Ventilation
For external air coming in: move the lever 40
to the big white point, close air outlet 8 under
the dashboard and start the fan by operating
the two speed switch 29. When running fast
stop the fan.
Demisting
In order to obtain a good demisting of the
windows during the cold season it is neces-
sary to operate, at the same time, the cooling
system, partially, and the heating system, com-
pletely, with the lever 40 on the extreme right.
Good results in the shortest time can be
with all windows and ent wings well closed,
especially during the cooling operation.
52
PARTENZA E GUIDA
Prima della partenza
=
Date le elevate prestazioni della vettura & ne-
cessario che il pilota sia a perfetta conoscenza
dell’ubicazione dei comandi e strumenti di con-
trollo. Controllare il livello dell'acqua nel ra-
diatore, assicurarsi della presenza della benzi-
na e che il freno a mano non sia inserito.
Partenza a freddo
Per facilitare la partenza della vettura a freddo
e specialmente nei periodi invernali, é neces-
sario un quantitativo addizionale di benzina e
aria per vincere l'attrito del motore freddo e
permettergli di ruotare in questo periodo ad un
minimo sostenuto con qualsiasi carico. E” pre-
vista percid un’entrata di benzina e di aria
extra che, comandata dalla leva dell'arricchito-
re di benzina (Fig. 7 - 7/A n. 9), pud aumentare
il quantitativo normale.
Partenza a caldo
Non occorre azionare la leva dell'arricchitore di
benzina, ma à consigliabile egualmente atten-
dere per partire, una decina di secondi dopo
l'avviamento.
MARCIA
Precauzioni durante la marcia
Benché il motore abbia subito un prolungato
rodaggio sul banco dí prova e nel collaudo su
strada, con vettura nuova per i primi 3000 Km
non superare i 4000 G/1’ in particolare nelle
marce lunghe. Percorsi i primi 3000 Km il mo-
tore & completamente rodato, tuttavia non su-
perare mai ¡ 6000 G/1'.
Durante la marcia controllare periodicamente
che l'alternatore segni una leggera carica, che
I'olio del motore non superi i 120° - 130°C., che
l'acqua non superi i 105°C, che la pressione
dell'olio non superi i 7-8 Kg/cm? e che non
scenda sotto 1,5-2 Kg/cm? anche col motore al
minimo. Nel caso che queste condizioni non si
verificassero accertarsi, al più presto, dei mo-
tivi delle anormalita.
| sincronizzatori del cambio (su tutte le mar-
ce) provvedono ad un ottimo innesto degli in-
granaggi durante i cambi di velocita, tuttavia
e consigliabile, quando si scala una marcia,
schiacciare l’acceleratore per aumentare i giri
del motore e farli coincidere a quelli della mar-
cia piu bassa.
STARTING AND DRIVING
Before starting
Owing to the outstanding performances of the
car, the driver must perfectly know the posi-
tion and use of all instruments and controls.
Check water level in the radiator and fuel in
the tanks. Handbrake must be relased.
Cold starting
In order to make cold starting easier, especial-
ly in winter, an additional amount of fuel and
air is necessary to win the friction of the cold
engine and to allow it to idle high and firm.
Therefore an extra amount of air and fuel can
be provided by operating the choke control
(Fig. 7-7/A no. 9).
Hot starting
The choke control should not be operated:
however it is advisable to wait a few seconds
before moving off.
RUNNING
Precautions when running
Though the engine has undergone a long run-
ning-in on the test bed and during the road
tests, for the first 3000 Kms it is advisable not
to exceed 4000 r.p.m. especially when using
long gears. After the first 3.000 Kms the en-
gine is perfectly run-in. Anway, never exceed
6000 r.p.m.
When running, check, now and then, that the
alternator shows a light charge, that oil tem-
perature does not exceed 1720°- 130°C, that
water temperature does not exceed 105°C. that
oil pressure is not more than 7-8 Kg/cm? and
not less than 1,5-2 Kg/cm? even when engine
is idling.
Should not these conditions be respected,
check the cause of the trouble as soon as
possible.
All gears are perfectly syncronized, however,
when shifting down, it is advisable to push the
accelerator pedal to match the lower gear
r.p.m.
ANTICONGELANTE
Nelle localitad in cui la temperatura scenda sot-
to lo zero à necessario l’impiego di anticonge-
lante per evitare gravi e pericolose rotture a
causa del congelamento dell'acqua.
L'anticongelante da noi consigliato à AGIP F.1
ANTIFREEZE.
| quantitativi indicati sono:
4 litri per temperature —12°C.
5 litri per temperature —20°C.
Per temperature diverse o per tipi di anticon-
gelante diversi tenere presente che la quantita
d'acqua contenuta nel radiatore motore e im-
pianto di riscaldamento & di circa 14 It.
Nel caso che l'acqua di raffreddamento del mo-
tore non sia stata miscelata con lantigelo, an-
che per brevi periodi di sosta con temperature
esterne inferiori a 0°C., é necessario scaricare
tutta l'acqua del motore e del riscaldamento a
mezzo degli appositi rubinetti.
N.B. DATA LA VICINANZA DEL RADIATORE
RISCALDAMENTO ABITACOLO, ALL'EVA-
PORATORE DELL'IMPIANTO DI CONDIZIO-
NAMENTO, ONDE EVITARE ROTTURE DI
TUBI PER CONGELAMENTO, ALL'ACQUA
DEVE ESSERE SEMPRE AGGIUNTO ANTI-
GELO PER UNA TEMPERATURA DI CON-
GELAMENTO DI —10°C. MINIMA.
53
ANTIFREEZE
In those countries and periods where tempera-
tures below zero are reached, it is necessary
to use antifreeze in order to prevent serious
and dangerous damages due to water freezing.
The antifreezing product whe suggest is AGIP
F. 1 ANTIFREEZE.
The amounts are as follows:
4 litres for temperatures —12°C.
5 litres for temperatures —20°C.
For different temperatures or other types of
antifreeze, please note that the amount of
water in the engine and heating system is
about 14 litres.
In case cooling water has not been mixed with
antifreeze, even for short periods of rest by
temperatures below 0°C. it is necessary to re-
move all water in the engine and heating
system through the special taps.
NOTE: OWING TO THE CAR HEATING RADIA-
TOR BEING SO NEAR THE AIR CONDI-
TIONING EVAPORATOR, IN ORDER TO
AVOID PIPE BREAKAGES DUE TO FREE-
ZING, WATER MUST ALWAYS BE MIXED
WITH ANTIFREEZE FOR A MIN. FREEZING
TEMPERATURE OF —10°C.
MANUTENZIONE VETTURA
Operazioni periodiche
Il buon funzionamento della vettura, le sue alte
caratteristiche di prestazione, dipendono in
gran parte dall'attenzione che essa riceve. Si
raccomanda caldamente che le istruzioni ap-
presso indicate vengano seguite con cura e
che le varie manutenzioni vengano regolarmen-
te eseguite nei tempi prestabiliti.
— Dopo i primi 800 Km sostituire l'olio del dif-
ferenziale.
— Dopo i primi 1000 Km controllare tutti i rac-
cordi e tubicini della guida idraulica per as-
sicurarsi della perfetta tenuta.
— Controllare il livello dell'elettrolito della bat-
teria, che non deve superare di più di 8 mm
le piastre e nemmeno lasciarle scoperte. Il
ripristino del livello deve essere fatto esclu-
sivamente con acqua distillata. Mantenere
la batteria pulita e asciutta esternamente e
non appoggiarvi sopra oggetti metallici.
Giornalmente
— Controllare il livello dell'olio con vettura
orizzontale.
Per controllare il livello dell'otio, mantenere
il motore al minimo per qualche minuto, ed
eseguire la misura con l'asta graduata.
— Controllare il livello dell'acqua nel radiatore.
— Verificare la pressione dei pneumatici.
— Controllare i livelli dei liquidi per freni e
frizione.
OGNI 5000 Km
— Controllare il livello olio della guida idrau-
lica.
II rabbocco della guida e della pompa av-
viene attraverso il bocchettone di riempi-
mento del serbatoio olio, che va riempito
fino a 1-2 cm oltre la tacca superiore del-
l'asta di livello, a motore fermo.
— Sostituire l'olio e la cartuccia del filtro,
quando il motore € caldo, per favorire il dre-
naggio. La sostituzione dell'olio dovrá esse-
re eseguita dopo aver fatto drenare l'olio
usato sia dal tappo del serbatoio che da
quello della coppa. Il tappo di scarico della
coppa e sulla parte posteriore destra, men-
tre quella del serbatoio & circa sulla sinistra
(Fig. 20 e 21).
55
MAINTENANCE
Periodical operations
The trouble free running and the outstanding
performances of the car mostly depend on its
careful maintenance. It is recommended to ca-
refully follow the herebelow instructions and
to carry out the various servicing operations at
the fixed time.
— after the first 800 Km, change oil in the
differential.
— after the first 1000 Km, check all joints and
tubes of the hydraulic steering system.
— check water level in the battery where the
elements must never be out. When restoring
the level use distilled water only. Keep the
battery clean and dry outside and do not
lay metal objects on it.
Daily operations
— Check oil level with the car on a level
ground. Let engine idle for a few minutes
and then check level with the graduated dip
stick.
— Check water level in the radiator.
— Check tyre pressure.
— Check brake and clutch liquid levels.
EVERY 5000 Km
— Check oil level in the hydraulic steering
system; the steering and pump tank is refil-
led through the special filler. The tank must
be filled up to 1-2 cm. over the upper notch
of the dip stick. During this operation the
engine must be off.
— Change oil and filter cartridge with hot en-
gine, in order to make drainage easier. Oil
must be replaced after draining the worn-
out oil both from the tank and from the
sump. The sump cap is on the rear right
side, whereas the tank cap is on the left
(Fig. 20 and 21).
56
La cartuccia del filtro à contenuta nello scam-
biatore di calore (Fig. 21) sul lato anteriore
destro del motore, e vi si accede svitando il
bullone centrale con apposita chiave in dotazio-
ne. I! bocchettone di introduzione olio à situa-
to sul serbatoio stesso (Fig. 22).
OSSERVAZIONE IMPORTANTE
SE PER QUALSIAS! MOTIVO NON SI POTESSE
SOSTITUIRE COMPLETAMENTE L'OLIO MA SI
VOGLIA AGGIUNGERE IN PARTE DEL NUOVO,
OCCORRE USARE SEMPRE LA STESSA QUALI-
TA' DATO CHE OGNI TIPO DI OLIO HA 1 SUOI
PARTICOLARI ADDITIVI, LA MISCELA DI MAR-
CHE DIVERSE POTREBBE PROVOCARE GRAVI
INCONVENIENTI. SE SI VOLESSE PASSARE DA
UN TIPO DI OLIO AD UN ALTRO E” NECESSA-
RIO SCARICARE COMPLETAMENTE L”OLIO,
IMMETTERNE UNO PER LAVAGGIO NEUTRO,
FAR RUOTARE AL MINIMO IL MOTORE PER
QUALCHE MINUTO, ED ESTRARRE COMPLETA-
MENTE L'OLIO DI LAVAGGIO.
The filter cartridge is in the heat exchanger
(Fig. 21) on the engine front right side, and
can be easily reached after unscrewing the
central bolt by means of the special spanner.
The oil filler is on the tank itself (Fig. 22).
IMPORTANT REMARK
IF, FOR ANY REASON, INSTEAD OF REPLA-
CING OIL COMPLETELY, YOU WANT TO RES-
TORE THE LEVEL BY ADDING SOME NEW OIL,
IT WILL BE NECESSARY TO USE THE SAME
TYPE OF OIL, BECAUSE, EACH LUBRIFICANT
HAVING PARTICULAR FEATURES AND ADD!-
TIVES, MIXING DIFFERENT TYPES COULD
CAUSE SERIOUS DAMAGES. SHOULD, FOR
ANY REASON, ANOTHER BRAND OF OIL BE
USED, THE FOLLOWING PROCEDURE IS RE-
COMMENDED: THOROUGHLY DRAIN THE OIL
FROM THE TANK AND SUMP: PUT A LUBRI-
CANT FOR NEUTRAL WASHING, LET THE EN-
GINE IDLE FOR A FEW MINUTES AND REMO-
VE THE WASHING LUBRICANT BEFORE FIL-
LING WITH THE NEW OIL.
Fig. 21
о _
ZE
>
>|
Pompa acqua
Lubrificare con apposito ingrassatore a mano
e non superare la pressione di 0,2 - 0,3 Atm.
Verificare la tenuta della guarnizione della
pompa ed eventualmente sostituirla.
Candele d'accensione
Pulire e controllare che la distanza delle punte
sia 0,8 - 0,9 mm.
Contatti del ruttore spinterogeno
Pulire e controllare che la distanza fra le pun-
tine platinate sia compresa fra 0,35 - 0,40 mm.
Eseguire l'operazione a mezzo delle viti ed ec-
centrici indicati in fig. 23.
57
Water pump
Lubricate by appropriate hand greaser and do
not exceed the pressure of 0,2-0,3 Atm.
Check the perfect sealing of the pump gland
and, if necessary replace it.
Sparking plugs
Clean and check that gap is 0,8-0,9 mm.
Distributor contact points
Clean and check that point gap is between
0,35-0,40 mm carry out this operation by
means of the screws and eccentrics shown in
Cinghie motore
Controllare la tensione. Qualora la cinghia sia
lenta svitare il dado della staffa che abbraccia
I'alternatore stesso. La giusta tensione & tale
per cui premendo con un pollice sul tratto piu
lungo si abbia un abbassamento di 3-4 mm.
Engine belts
Check the tension. Should the belt be loose,
slacken the nut of the alternator adjusting
bracket. The belt tension is correct when,
pushing it with a thumb mid way between the
two pulleys the movement is 3-4 mm.
58
Catene comando distribuzione
Controllare le tensioni. Si raccomanda che le
catene non siano troppo tese: & sempre prefe-
ribile che siano lente compatibilmente con i ru-
mori provocati. Per riportare la catena alfa ten-
sione normale, esistono due tenditori con ec-
centrico e grano (Fig. 24). Si svita il dado
centrale, si toglie la rondella ed il grano sot-
tostante a mezzo dell'apposito estrattore. Si
ruota l'eccentrico con uno sforzo di circa 0,15
Kgm (1 Ft.Lbs) e lo si ferma nella posizione
voluta a mezzo del grano e delle due serie di
fori. Si completa poi il serraggio con rondella
e dado. Senza la chiave dinamometrica, con si-
stema pratico, si tendono le catene con una
certa energia e si bloccano gli eccentrici dopo
averli ruotati all'indietro di 5 fori.
Frizione
Nella frizione con molla a diaframma a secco,
occorre controllare che il reggispinta di carbo-
ne, in posizione libera, abbia una corsa di 1,5
Camshaft drive chains
Check the tension. The chains should not be
too tighten: it is better to let them a bit loose
compatibly with the noise they can cause. Two
tensioners with eccentric and dowel permit to
restore the tension when required (Fig. 24).
Unscrew the central nut and remove the
washer and the dowel by the special extractor.
Rotate the eccentric applying an effort of about
0,15 Kgm (1 Ft.Lbs.) and fix it in the wished
position by the dowel and the two sets of ho-
les. Then complete the clamping by the washer
and the nut. Without the dynamometric span-
ner, a practical way of adjustment is to stretch
the chains applying a certain force and to fix
the eccentrics after rotating them 5 holes
backward.
Clutch
in the dry plate clutch with diaphram spring it
is necessary to check that the thrust bearing,
in free position, has a free travel of 1,5 mm.
mm (Fig. 25). ll gioco fra frizione e spingidi-
sco si annulla con il consumo del materiale
antifrizione, provocando lo slittamento dellaf ri-
zione stessa. Si elimina questo inconveniente
riportando il gioco nella quota dovuta per mez-
zo del puntalino A del pistoncino sulla cam-
pana della frizione.
Il gicco di 1,5 mm sullo spingidisco corrispon-
de ad uno spostamento del pedale di circa
10 mm.
Scatola sterzo
Regolare il gioco, se necessario, a mezzo del-
l'apposito bullone con controdado. I| massimo
sforzo torcente € di 7 Kgm (50 Ftibs.).
Controllare il livello dell'olio che deve supe-
rare, a motore fermo, di 1-2 cm la tacca su-
periore dell'asta di livello. Con motore in mar-
cia al minimo si controlla ulteriormente il li-
vello aggiungendo, eventualmente, l'olio in mo-
do da superare di 1-2 cm la tacca superiore.
Fig. 25
59
(Fig. 25). The free play between clutch and
thrust face desappears as the antifriction ma-
terial wears out causing clutch slips. This trou-
ble can be avoided by adjusting the clutch free
travel by the bolt A. The thrust face free play,
of 1,5 mm corresponds to a clutch pedal free
travel of about 10 mm.
Steering box
If necessary, adjust the free play by the appro-
priate locknut. The max. twisting effort is 7
Kgm (50 Ft.Lbs.) check oil level which, with
engine off, must be 1-2 cm. over the upper
notch of the dip stick. Check the level also
with engine idling, adding oil, if necessary.
60
Perni sospensioni anteriori: lubrificare con ap-
posito ingrassatore.
Semiassi ponte: lubrificare con apposito ingras-
satore i cuscinetti.
Cerniere, porte, serrature, cofani: lubrificare
con olio molto fluido.
Pneumatici
Per ottenere la massima durata e prevenire il
consumo anormale del battistrada & consiglia-
bile intercambiare le ruote come illustrato in
Fig. 26. Controllare inoltre che piccoli sassi o
parti contundenti non siano conficcati nelle
gomme, in particolare fra le fessure del batti-
strada. Rimuoverle con un cacciavite o con
una punta.
Front suspension ball joints: lubricate by the
special greaser.
Drive shafts: lubricate the bearings by the spe-
cial greaser.
Hinges, doors, locks, bonnet and lids: lubricate
using a very fluid oil.
Tyres
In order to ensure uniform wear and increase
their life it is advisable to interchange them
as shown in Fig. 26. Look for eventual small
stones or other foreign objects that may be in
the tyre slits and remove them with ascrew-
driver.
Ruote
Ogni qualvolta vengono sostituiti i pneumatici,
od anche spostate le ruote, € opportuno ese-
guire una equilibratura dinamica con macchina
equilibratrice che esegue l'operazione con ruo-
te montate sulla vettura. Questo controllo e
particolarmente utile per chi usa la vettura ad
alte velocita.
Fig. 26
AZ nn
Wheels
At every tyre changing or wheel changeover it
is recommended to balance the wheels with
tyres both statically and dynamically using a
wheel balancing machine. This checking is par-
ticular useful for those who normally drive at
high speed.
OGNI 10.000 Km.
Distributore d’accensione
Rinnovare il gioco fra le puntine platinate a
mezzo di uno spessimetro, controllare che esso
sia sempre fra 0,35 e 0,550 mm.
Controllare inoltre le superfici di contatto, se
queste sono leggermente corrose e bruciate
pulirle con una sottile pietra carborundum o
con tela smeriglio. Nel caso esistano profonde
caverne o corrosioni eccessive & consigliabile
sostituirle. Lubrificare inoltre leggermente le
camme, i fermi ed i feltri sulle camme con olio
fluido.
Cambio
L'asta livello olio fuoriesce sotto il cofano mo-
tore per maggiore accessibilita ed indica solo
la presenza dell'olio che deve quindi lambire
l'estremità dell'asta stessa. L'aggiunta dell'olio,
eventualmente, viene eseguita attraverso il tu-
bo dell’asta livello (Fig. 27).
61
EVERY 10.000 Km.
Distributor
Restore point gap by means of a thickness
gauge. The gap should always range between
0,35 and 0,50 mm.
Also check the contact surfaces. If they are
slightly burned or corroded, restore then with
a thin carborundum stone or emery cloth.
Should they be too corroded or worn out, it is
advisable to replace them. Lubricate cams,
fixing and cam felts with a few drops of fluid
oil.
Gear box
The oil level dip stick comes out under the
bonnet for an easier checking. It shows only
the presence of oil which, therefore, should
just lap the end of the stick. If necessary, oil
can be added through the tube of the level dip
stick.
Fig. 27
62
Ponte superiore
Verificare che il livello dell'olio sfiori l’orlo in-
feriore del foro di riempimento (Fig. 28).
Filtri benzina
Controllare ed eventualmente sostituirli. Nel
circuito della benzina esistono 5 filtri:
— 2 filtri di nylon nelle tazze inferiori dei ser-
batoi. Per accedervi si smontano i pannelli
copriserbatoio (Fig. 12/1-A) e si svita il
tappo (Fig. 38, riquadro in basso).
— 1 filtro benzina (Fig. 29-C) sistemato nel
vano motore sul lato destro. Controllare la
pressione della benzina inserendo, a valle
del filtro, un manometro con un raccordo a
tre vie: la pressione deve essere di circa
mt. 1,5 di acqua.
Fig. 28
Rear axle
Check that oil level laps the lower edge of the
filling hole (Fig. 28).
Fuel filters
Check and, if necessary, replace them. The fuel
circuit incorporates 5 filters:
— two nylon filters in the tank lower cups. To
reach them remove the tank cover panels
(Fig. 12/1-A) and unscrew the cap (Fig. 38,
small botton picture).
— one fuel filter (Fig. 29/C) placed in the en-
gine bay, on the right. Check fuel pressure
by a three-way manometer: pressure should
be about 1,5 water meters.
Fig. 29/1
— 2 filtri sulle pompe benzina, sistemate nel
vano baule. Si smonta il pannello frontale
posteriore allentando alcune viti (Fig. 12/
1-B) e per accedere ai filtri si toglie la ca-
lotta inferiore delle pompe (Fig. 29/1).
63
Fig. 29
— two filters on the fuel pumps, placed in the
luggage compartment. Remove the rear front
panel by slackening some screws (Fig. 12/
1-B) and the pump lower cap (Fig. 29/1) to
reach the filters.
64
Freni
Controllare lo spessore dei tasselli frenanti la
cui altezza minima & di 7 mm compresa la base
in ferro. Per estrarre i tasselli frenanti, dopo
aver tolto la ruota, € sufficiente svitare le due
piastrine di tenuta (per le ruote anteriori) o
sfilare ¡ due perni per quelle posteriori e far
leva con un cacciavite sulle orecchiette d'ap-
poggio, oppure usare due comuni pinze (Fi-
gura 30).
Controllare che le superfici dei dischi non pre-
sentino piccole rigature e tracce scure di ma-
teriale di attrito dei tasselli, nel qual caso é
opportuno ritoccarle con tela smeriglio. In pre-
senza di grosse rigature à necessario rettifi-
care |¡ dischi, asportando del materiale non su-
periore a 1/2 mm per lato. Accertarsi, a smon-
taggio eseguito, che ¡ piani del disco abbiano
un parallelismo con i piani interni delle pinze
dei freni quasi perfetto e che l'errore di posi-
zionamento del disco rispetto alla mezzeria
delle pinze non superi 1 mm.
Brakes
Check the braking pads which must have a
min. thickness of 7 mm including iron shoe.
After removing the wheel the braking pads can
be extracted by unscrewing the two plates
(front wheels) or unthreading the two pins
(rear wheels), using normal pliers (Fig. 30).
The disk surfaces must not show any scoring
due to the antifriction material: in case they
do, it is necessary to restore them by a piece
of emmery clotch. In case of considerabie sco-
ring it will be necessary to reface them. The
material removal must not exceed 0,5 mm per
side. After disassembling, check the almost
perfect parallelism of the disc surfaces with
the inner side of the brake calipers and that
the disc position mistake with regard to the
caliper center line does not exceed 1 mm.
Albero reggispinta frizione
Lubrificare a mezzo dell'apposito ingrassatore.
Valvole
Controllare che il gioco fra i diametri base del
lobo e bicchierino non sia inferiore a 0,15 mm
nell'aspirazione e 0,50 sullo scarico con mo-
tore a freddo.
Filtro aria
E' sistemato davanti alla ruota anteriore destra
ed & coperto dal parasassi che & fissato alla
carrozzeria mediante alcune viti.
Estrarre l'elemento filtrante ed eseguire un'ac-
curata pulizia soffiando con aria compressa e
benzina dall'interno all'esterno.
OGNI 20.000 Km.
Scatola cambio
Sostituire completamente l'olio usando i tappi
di scarico ed il tubo per controllo del livello
(Fig. 31).
65
Clutch thrust bearing shaft
Lubricate by means of the special greaser.
Valves
Check that the clearance between the base
diameters of the lobe and of the inverted
thimble is not less than 0,15 mm at inlet and
0,50 at exhaust, with cold engine.
Air filter
It is placed before the front right wheel and
covered by the gravel guard screwed to the
body. Remove the filter element and clean it
carefully with a jet of compressed air and
some petrol.
EVERY 20.000 Km.
Gearbox
Thoroughly change oil using the draining caps
and the level control pipe (Fig. 31).
Fig. 31 8
Differenziale
Sostituire completamente l'olio (Fig. 28).
Differential
Change oil completely.
66
Scatola rinvio sterzo.
Sostituire completamente |'olio.
Bulbo rilevatore pressione olio
Il manometro olio a funzionamento elettrico e
collegato con un bulbo rilevatore di pressione,
situato sul basamento all'altezza della frizione
(Fig. 32-B). Con una sorgente di pressione ben
definita, controllare che lo strumento sia pre-
ciso.
Bulbo rilevatore temperature olio-acqua
Sono sistemati il primo sul basamento sulla
parte sinistra all'altezza della frizione (Figura
32/A), il secondo sui condotti dei termostati
sul collettore d'aspirazione (Fig. 32/A n. 2).
Controllare, immergendo!i in un liquido a tem-
peratura ben definita, che siano precisi.
Fig. 32
Ammortizzatori anteriori e posteriori
Controllarli con diagramma (Fig. 33) ed even-
tualmente sostituirli. Sono accettabili variazio-
ni del diagramma secondo un campo di tolle-
ranza di + 2 mm in fase di rimbalzo e di + 1
mm in fase di compressione.
Steering box
Change oil completely.
Oil pressure bulb
The electric oil pressure gauge is connected
to a pressure surveying bulb, placed on the
engine block, near the clutch (Fig. 32-B). Using
a right pressure source, check that the instru-
ment is exact.
Oil/water temperature bulb
The former is situated on the left side of the
engine block (Fig. 32/A), the latter on the
thermostat pipes on the induction manifold.
(Fig. 32/A no. 2). Immerse them into a liquid
at a fixed temperature and check their pre-
cision.
Front and rear shock absorbers
Check them following the diagram (Fig. 33)
and, if necessary, replace them. Accepted dif-
ferences from the diagram values are: + 2 mm
during extension and + 1 mm during com-
pression.
Le caratteristiche della prova sono:
corse al 1’ = 60 mm (ammortizzatori anteriori)
corse al 1’ = 60 mm (ammortizzatori posteriori)
braccio = 150 mm (ammortizzatori anteriori)
braccio = 250 mm (ammortizzatori posteriori)
corsa = 50 mm (ammortizzatori anteriori)
corsa = 100 mm (ammortizzatori posteriori)
Test data are as follows:
60 mm (front shock absorber)
60 mm (rear shock absorber)
Strokes per minute
Strokes per minute
Arm = 150 mm (front shock absorber)
Arm = 250 mm (rear shock absorber)
Stroke = 50 mm (front shock absorber)
Stroke = 100 mm (rear shock absorber)
Ammortizzatore anteriore
Front shock absorber
4
Е| ч
Е| ©
и) | 5 PS:
E Ela
со | — El ©
mio
Ammortizzatore posteriore
Rear shock absorber
Е |,
Е Е ©
mM = D
,
Fig. 33
68
Mozzi anteriori
Ingrassare, se necessario, estraendo la calotta
di tenuta (Fig. 34) con un estrattore di © 6x1
e controllare il gioco sui cuscinetti. Rimessa in
sede la calotta, se questa € troppo libera, pres-
sarla sul fondo con un leggero colpo di mar-
tello.
PR
2
7
Fig. 34
Olio freni
Sostituire l'olio avendo cura di usare lattine si-
gillate e mantenerlo il minor tempo possibile a
contatto con l'aria specialmente in stagioni
umide. L'operazione di spurgo dell’aria, che
pud rimanere nel circuito, deve essere fatta a
mezzo delle apposite viti sui freni (Fig. 35),
eseguendo dapprima lo spurgo dei freni ante-
riori. Ad operazione ultimata accertarsi che il
pedale del freno, prima di agire suila pompa,
esegua una corsa a vuoto di 1 cm circa.
Front hubs
If necessary, remove the cap (Fig. 34) by
means of a © 6 x 1 extractor and grease: check
the bearing clearance. Then, if the cap is too
loose, press it slightly with a hammer.
Brake oil
Change oil using sealed tins and avoid contact
with air, especially during damp seasons.
The bleeding of air should be done through the
special bleeding screws (Fig. 35).
Begin by bleeding the front brakes. After blee-
ding, the brake pedal must have a free travel
of approx. 1 cm before operating the pump.
IMPORTANTE
Durante lo smontaggio e la manutenzione del-
I'impianto freni e frizione, fare attenzione che
gli equipaggiamenti non vengano a contatto con
olii minerali, benzine e loro derivati, che po-
trebbero compromettere seriamente il funziona-
mento dei gommini di tenuta nella pompa e
sulle ganasce freni.
La pulizia di questi particolari deve essere ese-
guita con acqua e soda, con alcool oppure con
CLEAN GIRLING BRAKE FLUID.
69
IMPORTANT
During the servicing operations, on brakes and
clutch, no element must be contacted by mi-
neral oils, petrol, etc.; all these liquid could
badly affect the work of the rubber caps in the
pump and on the brake calipers. All these parts
must be cleaned using water and soda, alcohol
or clean GIRLING BRAKE FLUID.
Fig. 35
70
Olio frizione
Sostituire completamente l'olio nel serbatoio.
Filtro benzina
Sostituire il filtro nella valvola regolatrice
(Fig. 29).
Compressore condizionatore
Controllare il livello olio nel compressore del
condizionatore. Tale operazione con valvola iso-
barica deve essere eseguita dopo aver scari-
cato completamente il freon dall'impianto.
A compressore orizzontale il livello misurato
dal piano del compressore con un'asta di circa
3 mm di diametro deve essere contenuto fra i
25 mm Minimo e 35 mM Massimo.
Il tappo controllo livello olio & sul compres-
sore indicato dalla freccia di Fig. 36.
OGNI 25.000 - 30.000 Km.
Staccare ¡ carburatori dal motore, aprirli e la-
varli accuratamente con gli appositi prodotti,
onde togliere le incrostazioni nella zona farfalle
e nelle parti calibrate.
Usare ¡ calibri e gli utensili WEBER per ispe-
zionare e pulire le canalizzazioni e particolar-
mente le boccole o i getti aria minimo.
Verificare: l'usura della valvola ingresso carbu-
rante, la regolazione del livello e l'usura del-
I'alberino porta farfalle. Se necessario sostitui-
re le parti deteriorate, usare ricambi originali
WEBER.
Rimontare i carburatori sul motore e procedere
ad un'accurata registrazione del minimo con lo
impiego di un apparecchio sincronizzatore e
del contagiri.
Clutch oil
Thoroughly change oil in the tank.
Fuel filter
Change the filter in the throttle valve (Fig. 29).
Air conditioning compressor
Check oil in the compressor. This operation
must be carried out using an isobaric valve,
after draining freon completely. When the com-
pressor is in a horizontal position, the level
from the top, using a dip stick of about 3 mm
2, should range between 25 mm min. and 35
mm max.
The cap for oil level checking is shown by the
arrow in Fig. 36.
EVERY 25.000 - 30.000 Km.
Remove the carburettors, open and. wash them
using the fit products in order to remove the
deposits from the throttle valve area and from
the gauged parts.
Use WEBER gauges and tools to inspect and
clean the ways and especially the slow run-
ning air correction jets.
Check: fuel inlet valve wear - level position
and throttle shaft wear - if necessary replace
the worn out elements using WEBER original
spare parts.
Mount the carburettors and carefully adjust the
slow running using a motometer and the revo-
lution counter.
71
LINN ONINOILIGNOO YUIV YOd HOSSIUdWNO9
JHOLVYNOIZIONOD 43d 3YOSSIYHdNOI
72
OGNI 50.000 Km.
Sostituire ¡ gommini nelle pinze dei freni.
MANUTENZIONE DELLA CARROZZERIA
Lavaggio della vettura
Evitare di lavare la vettura al sole o quando le
lamiere sono ancora calde.
Iniziare il lavaggio della vettura dalla parte in-
feriore e proseguire poi sulla parte superiore.
Nei lavaggi con «Shampo» usare unicamente
detersivi neutri, a base di solfati puri (deter-
sivi per seta).
Fare attenzione che il getto dell'acqua non col-
pisca violentemente la vernice.
Dopo il lavaggio ripassare con una spugna, che
deve essere lavata frequentemente ed aver
cura di abbondare con l'acqua. Asciugare la
vettura con pelle di daino.
Durante la fase di lavaggio evitare di insistere
a lungo con violenti getti d'acqua sulle prese
d'aria del cofano motore.
Lucidatura
Per far acquistare lucentezza alla vernice si
pud lucidarla con gli appositi prodotti reperi-
bili in commercio.
Sulle parti cromate usare benzina rettificata
per sgrassare e «pasta verde» per eliminare le
eventuali rigature. Per la lucidatura usare solo
strofinacci di lana.
Sui profilati e stampati in gomma non usare
benzina o solventi.
Per la pulizia dei vetri usare un panno morbido
o meglio ancora pelle di daino.
Per vetri molto sporchi usare acqua miscelata
con alcool.
Tappezzeria
Spolverare periodicamente le parti interne ado-
perando possibilmente l'aspirapolvere.
Per eliminare macchie di grasso o di unto
usare ammoniaca sulle parti in panno, acqua
con sapone neutro sui tappeti oppure trielina,
ed olio di vasellina sulle parti in pelle.
AVVERTENZA - Durante i rifomimenti fare at-
tenzione che le vernici non vengano spruz-
zate dalla benzina e dall'olio per freni es-
semndo questi liquidi molto corrosivi.
EVERY 50.000 Km.
Change rubber caps in brake calipers.
BODYWORK MAINTENANCE
Car washing
Never wash the car in the sun or when the
bodywork is hot. Begin by washing the lower
part of the car. When shampooing, use only
mild soaps (detersives for silk). Be careful to
avoid damaging the paintwork with high pres-
sure hose.
After washing, linse with aboundant hose and
a clean sponge, and finally dry using a chamois
leather. During washing and rinsing, avoid di-
recting the hose against engine air intakes.
Polishing
In order to keep paintwork bright, polish it
using the special available products.
Chromium plated parts should be wiped with
a petrol soaked rag and a chrome cleaner to
remove the eventual marks. For polishing, use
wool rags only. Do not use petrol or solvents
on rubber parts. Clean windows with a soft
rag or, better, chamois leather.
For very dirty windows use water and alcohol.
Upholstery
Often dust using, if possible, a vacuun cleaner.
Eventual grease stains on the clotch can be
cleaned using ammonia. Use mild soap or try-
chloroethylene for the carpets and vaseline oil
for leather parts.
IMPORTANT: During replenishments, be careful
to prevent petrol and brake oil from tou-
ching the paintwork, as those liquids are
very corrosive.
73
0002t 00002 —{ J
Я
0009 00001
000€ 000% D
009 000’
SaIIN — "WH
009 000% с
000€ 000% Di
0009 0000:
000. 0000¢
SAIN — "WH
NVHDVIC NOILVOIHENT
(ze -614)
INOZYI Adan 1d YW3HOS
CORRISPONDENZA SCHEMA
LUBRICATION DIAGRAM
DI LUBRIFICAZIONE (Fig. 37) (Fig. 37)
1) Serbatoio olio 1} Oil tank
2) Sospensione anteriore 2) Front suspension
3) Pompa acqua 3) Water pump
4) Giunti albero di trasmissione 4) Drive shaft joints
5) Semiasse ponte 5) Drive shafts - rear axle
6) Scatola sterzo 6) Steering
7) Scatola rinvio sterzo 7) Steering box
8) Mozzi anteriori 8) Front hub
9) Cambio 9) Gearbox
10) Compressore condizionatore 10) Air conditioning compressor
11) Serbatoio olio frizione 11) Clutch oil tank
12) Serbatoio olio freni 12) Brake oil tank
13) Albero reggispinta frizione 13) Clutch thrust bearing shaft
14) Ponte posteriore
Rear axle
SPECIFICHE
SIMBOLI PER SCHEMA DI LUBRIFICAZIONE
SYMBOLS FOR LUBRICATION DIAGRAM
INTERNAZIONALI
INTERNATIONAL
SPECIFICATIONS
AGIP SINT 2000 (SAE 20W/50)
SAE 20W/50 - API MS
1) CASTROL WAKEFIELD GIRLING BRAKE FLUID AMBER
2) AGIP F.1 BRAKE FLUID
OO
AGIP F.1 ROTRA HYPOID SAE 90
o
o
SAE J - 1703/b.
SAE 90 - API GL-4
AGIP F.1 ROTRA SAE 250
SAE 250 - API GL-1
AGIP F.1 GREASE 15
N.L.G.I. no. 1
AGIP F.1 GREASE 33 F.D.
N.L.G.1. no. 3
AGIP F.1 BRAKE FLUID SUPER HD
DOY |:
SAE J - 1703/b.
AGIP F.1 ROTRA MP/S SAE 90
(
La A
SAE 90 - API G.L.-S
AGIP F.1 TER 34
9
Olio per compressori fri-
goriferi
Oil for refrigerating com-
pressors
RIFORNIMENTI - CONSUMI - PRESCRIZIONI
75
Consumo medio del combustibile per ogni 100 Km: Lt. 18-24 (62 miles per 4-51 Imp. Gall.) (62
miles per 5-61 U.S. Gall.).
Consumo medio variabile a seconda della velocita, della strada, della frequenza dei rallentamenti e
delle accelerazioni.
Si raccomanda di non superare ¡ 6000 G/1'.
Autonomia di marcia circa 420 Km (261 miles).
cuscinetti, boccole
PARTE DA Quantitá SPECIFICHE
RIFORNIRE in litri PRESCRIZIONE INTERNAZIONALI
Serbatoio carburante 90 SUPERCORTEMAGGIORE N.O. 98/100 R.M.
14 ACQUA
Anticongelante - AGIP F.1 ANTIFREEZE: GM. 1899 M (1970)
Radiatore acqua 4 per temperature —12° C. oppure
5 per temperature —20° C. Ford ESE M97/B
7 per temperature —40° C.
Serbatoio olio 9:4 | AGIP SINT 2000 (SAE 20W/50) SAE 20W/50
API - MS
Scatola cambio 2 AGIP F.1 ROTRA HYPOID SAE 90 SAE 90/ API GL. 4
Scatola differenziale 1.4 AGIP F.1 ROTRA MP SAE 90 SAE 90/ API GL. 5
Ponti autobloccanti 1,4 AGIP F.1 ROTRA MP/S SAE 90 SAE 90/ API GL. 5
Scatola guida 0,2 AGIP F.1 ROTRA SAE 250 SAE 250 / API GL. 1
1) CASTROL WAKEFIELD GIRLING BRAKE
Serbatoi freni 3 FLUID AMBER (EXTRA HEAVY DUTY H SAE J 1703/b
204/57)
2) AGIP F.1 BRAKE FLUID
Serbatoio frizione 0,2 AGIP F.1 BRAKE FLUID SUPER HD SAE J 1703/b
i i Ford M 2C/33 E/F
Cambio automatico 8 AGIP F.1 ROTRA ATF oppure GM 6032 M
Guida idraulica 2 AGIP F.1 ROTRA ATF GM 6032 M
Snodi, perni, giunti AGIP F.1 GREASE 15 N.L.G.I. n. 1
Mozzi ruote AGIP F.1 GREASE 33 F.D. N.L.G.l. n. 3
Olio per compressori
Compressore
PF1T PIR
condizionatore 0,355 AGIP F.1 TER 34 frigoriferi
SIGLE: SAE = Society of Automotive Engineers — API = American Petroleum Institute — N.L.G.l. = National
Lubricating Grease Institute — FORD = Ford Motor Co. — G.M. = General Motor Co.
76
REPLEN ISHMENTS - CONSUMPTIONS - PRESCRIPTIONS
Average fuel consumption per 100 Km: 18 - 24 It} (62 miles por 4-5,5 Imp. Gall.) (62 miles por
5-6,5 U.S. Gall.) >
The fuel consumption varies aecording to speed,
accelerations).
It is recommended not to exceed 6000 r.p.m.
road conditions, frequency of deceleration and
Fuel range: approx. 420 Km (261 miles).
ITEMS TO BE Quantity | | INTERNATIONAL
SERVICED in liters PRESCRIPTIONS SPECIFICATIONS
Fuel tank 90 SUPERCORTEMAGGIORE N.O. 98/100 В.М.
14 | WATER |
Antifreeze - AGIP F.1 ANTIFREEZE GM. 1899 M (1970)
Water radiator 4 for temperature —12° C. or
5 for temperature —20° C. Ford ESE M97/B
7 for temperature —40° C.
Oil tank 9-4 | AGIP SINT 2000 (SAE 20W/50) SAE 20W/50
7 API - MS
Gear box 2 AGIP F.1 ROTRA HYPOID SAE 90 SAE 90 / API GL. 4
Differential case 1.4 AGIP F.1 ROTRA MP SAE 90 SAE 90/ API GL. 5
Self-locking axle 1,4 AGIP F.1 ROTRA MP/S SAE 90 SAE 90/ API GL. 5
Steering box 0,2 AGIP F.1 ROTRA SAE 250 SAE 250 / API GL. 1
1) CASTROL WAKEFIELD GIRLING BRAKE
Brake tanks 3 FLUID AMBER (EXTRA HEAVY DUTY H SAE J 1703/b
204/57)
2) AGIP F.1 BRAKE FLUID
Clutch tank 0,2 AGIP F.1 BRAKE FLUID SUPER HD SAE J 1703/b
Automatic transmis- | Ford M 2C/33 E/F
sion 8 AGIP F.1 ROTRA ATF or GM 6032 M
Hydraulic steering 2 AGIP F.1 ROTRA ATF GM 6032 M
Articulations, pins AGIP F.1 GREASE 15 N.L.G.l. no. 1
and joints
Hubs, bearings and AGIP F.1 GREASE 33 F.D. N.L.G.I. no. 3
bushings
Air conditioning 0,355 AGIP F1 TER 34 Oil for refrigerating
compressor compressors
INITIALS: SAE = Society Automotive Engineers — API = American Petroleum Institute — N.L.G.I. = National
Lubricating Grease institute — FORD = Ford Motor Co. — G.M. = General Motor Co.
77
UTS
of Fy
TT = < ‚ 3 : ee = y > 3 = EE FE)
И 4 Sh ED
EL >
Pena!
IES
e Den eN
Zo. € 08 3 2d «К
ee
y
CN
SF TN N
Г JE) ©
e |
ТЫ LO F7 E
Pa
LO N ps AN J ~~ a —
m2z> 2
T2
WVYHOVIA NOILVTNJHID TIO INIONAI JHOLON ONO 3NOIZVI1093419 10 VWIHOS
DESCRIZIONE E ASSISTENZA
SCHERMATURA RADIO
La vettura e gia equipaggiata con una scherma-
tura antidisturbi radio molto accurata. Nel caso
si volesse ulteriormente potenziare questa
schermatura, non bisogna assolutamente siste-
mare condensatori nello spinterogeno, bobina o
gruppo elettronico che provocherebbero danni
irreparabili all'impianto di accensione.
SISTEMA ACCENSIONE ELETTRONICA
CAPACITIVA. (Montata dal 1969 - giugno)
Vantaggi dell'accensione elettronica a scarica
di condensatore
— Insensibilita alle resistenze in derivazione
dovute all'imbrattamento per depositi di
combustione sul piede della candela.
— Maggiore riserva di tensione all'avviamento
a freddo.
— Passaggio di correnti ridotte sui contatti del
ruttore, per cui si avrà un'usura dovuta solo
a fattori meccanici.
AVVERTENZA
Prima di iniziare qualsiasi lavoro all'impianto di
accensione bisogna fare attenzione ai seguenti
punti:
1) Al morsetto 15 del trasformatore di accen-
sione (bobina) non devono essere collegati
condensatori antidisturbo-radio, dei tester
(per es. lampada stroboscopica, lampada di
prora, ecc....). Inoltre bisogna fare atten-
zione che il cappellotto antipioggia sia mon-
tato perfettamente sul morsetto 15 per evi-
tare pericoli di contatti accidentali ecc. ver-
so massa.
Il trasformatore d'accensione non pud esse-
re sostituito con una bobina di accensione
comune, oppure essere collegato come bo-
bina di accensione tradizionale.
Lavori all'impianto di accensione, per es.
staccare, collegare o allentare cavi, esegui-
re soltanto con accensione disinserita.
3) Utilizzando un caricatore rapido necessita
separare le batterie dal resto dell'impianto
elettrico della vettura. Non é ammesso l'im-
piego del caricatore rapido come ausilio di
avviamento per la batteria.
2
“ай
79
DESCRIPTION AND SERVICING
SHIELDING
The car is already equipped with a very effi-
vient shielding system ensuring a noise - free
reception - However, if you want to increase
this shielding, note that no condenser must be
set in the distributor coil or electronic group,
because this would cause enormous damages
to the ignition system.
CAPACITIVE ELECTRONIC IGNITION SYSTEM
Advantages of the condenser discharge electro-
nic ignition
— Insensitiveness to the shunt resistances due
to the spark plug foot fouling.
— Larger tension reserve at cold starting.
— Passage of reduced current on the contract
breaker points, hence a normal wear due to
mechanical reasons only.
REMARK
Before starting any work in the ignition system,
the following points must be noticed:
1] no radio-anti-noise condenser, tester (E.G.
stroboscopic ‘lamp) can be connected to
terminal no. 15 of the ignition transformer
(coil). Moreover the anti-rain cap must be
perfectly set on terminal no. 15 in order to
prevent accidental contacts toward earth.
The ignition transformer cannot be replaced
by a normal ignition coil nor be connected
as a traditional ignition coil.
2) Any work on the ignition system, such as
to disconnect, connect or slacken wires,
must be carried out when ignition is off.
3) When using a boost charger, it will be ne-
cessary to separate the battery from the
electrical installation. A boost charger can-
not be used as battery starting help.
80
4) Montando la batteria bisogna fare attenzio-
ne all'esatta polarita [polo negativo a
massa).
5) Non osservando dette norme l'impianto di
accensione (centralina elettronica) pud es-
sere distrutto o avariato.
Controllo dell'impianto sulla vettura
1) Controllo della centralina elettronica:
Inserire l'accensione: nella centralina elet-
tronica si sente un leggero ronzio. Se non
si sente alcun ronzio bisogna misurare l’as-
sorbimento di corrente della centralina. Per
fare cid necessita inserire un amperometro
(es. Multavi) nella linea dall'interruttore di
accensione al morsetto B della centralina
elettronica. Staccare il cavo al morsetto del
distributore di accensione ed inserire l'ac-
censione. L'assorbimento di corrente della
centralina: 1,2 — 1,6 À a ca. 11,5 V.
Con un assorbimento sensibilmente indiffe-
rente occorre sostituire la centralina elet-
tronica. Ricollegare il cavo al morsetto 1
del distributore di accensione.
-
Se l'assorbimento di corrente e nella tolle-
ranza prescritta, occorre controllare se ci
sono scintille alla presa 4 del trasformatore
di accensione e al distributore di accensio-
ne. Staccare il cavo 4 dal distributore di ac-
censione e non dal trasformatore di accen-
sione, collegandolo ad uno spinterometro
EFAWE6, regolato ad una distanza delle pun-
te di 5 mm. Far ruotare il motore col mo-
torino di avviamento; a questo punto devo-
no scoccare scintille regolari allo spintero-
metro. Se non ci sono scintille sostituire la
centralina elettronica.
2
—
3) Controllo del trasformatore di accensione
(staccare ¡ cavi di collegamento). Resisten-
za circuito primario: 1,8 -2,2 ohm, misurati
tra morsetto i € morsetto 15. Resistenza cir-
cuito secondario: 8500 - 13500 ohm, misurati
tra presa alta tensione 4 e morsetto 15.
Non € possibile un ulteriore controllo del
sformatore d'accensione con gli apparecchi
tester o di prova attualmente a disposizione.
4) Messa in fase d'accensione sul motore.
5) 'Registrazione al montaggio del distributore
d'accensione.
Per la registrazione al montaggio occorre
collegare una lampada di prova (12 V 13 W)
al morsetto 1 del distributore d'accensione.
4) When mounting the battery, make sure of
the exact polarity (earthed negative pole).
5) Should not these specifications be carefully
observed, the ignition system (accessory
gearbox) may be damaged or even des-
troyed.
Checking the installation on the car
1) Checking the electronic accessory gearbox:
Turn on the ignition: a light hum should
some from the electronic accessory gear-
box. If not, it will be necessary to check
the current absorbtion of the accessory
gear-box; this can be done by inserting an
ammeter (E.G. Multavi) into the line from
the ignition switch to the terminal B of the
accessory gearbox. Disconnect the wire to
the distributor terminal and turn on ignition.
The accessory gearbox current absorbtion
should Бе: 1,2 — 1,6 À. to approx. 11,5 V.
Should the absorbtion be substantially indif-
ferent, the accessory gearbox must be re-
placed. Reconnect the wire to terminal no. 1
of the ignition distributor.
2) If the current absorbtion is within the fixed
limits, check whether there are sparks at
tap no. 4 of the ignition transformer and
distributor. Disconnect wire 4 from the di-
stributor only, connecting it to a EFA We
spark gap, set for a gap of 5 mm let the
engine run by the starting motor: at this
point regular sparks must come from the
spark gap. Should no spark appear, the ac-
cessory gearbox must be replaced.
—
3) Checking the ignition transformer (discon-
nect the wires).
Primary circuit resistance: 1,8 - 2,2 ohm gau-
ged between terminal 1 and terminal 15.
Secundary circuit resistance: 8.500 ohm
gauged between high tension tap 4 and
terminal 15.
The available testers do not permit any
other checking of the ignition transformer.
4) Ignition timing on the engine.
5) Setting the ignition distributor at mounting.
This can be done by connecting a test-lamp
(12 V 13 W) to terminal 1 of the ignition
distributor.
6) Registrazione dell’accensione con strobosco-
pio. Non collegare la pistola stroboscopica
al morsetto 15 del trasformatore d'accensio-
ne, bensi solo ad un morsetto B+ (es. ge-
neratore).
Misure di emergenza o di ripiego per una cen-
tralina difettosa:
Guastandosi la centralina elettronica e non di-
sponendo al momento di alcun apparecchio da
sostituire, la vettura pud essere resa funzio-
nante con normale accensione a spinterogeno.
Necessita perd eseguire le seguenti modifiche:
1) Smontare la centralina elettronica col tra-
sformatore d'accensione.
2) Al posto del trasformatore d'accensione
montare una bobina d'accensione K12 V ad
alta potenza (super). I| morsetto 1 della bo-
bina d'accensione deve essere collegato co!
morsetto 1 del distributore d'accensione. ll
morsetto 15 della bobina d'accensione deve
essere collegato all'interruttore di accensio-
ne del quadro.
3) Dopo il rimontaggio dí una nuova centralina
elettronica occorre sostituire in ogni caso i
contatti del ruttore del distributore d'accen-
sione.
Apparecchi tester
Oltre agli apparecchi di controllo (tester) de-
vono essere usati altri apparecchi. Poiché la
caratteristica della tensione d'accensione elet-
tronica a scarica di condensatore € diversa da
quella dei comuni impianti d'accensione, l'oscil-
loscopio d'accensione non puó essere utilizzato
per rilievi.
Sistemazione centralina elettronica
La centralina é sistemata sul telaio dietro la
mascherina destra della presa daria sotto il
paraurti anteriore ed e facilmente smontabile.
Per accedere al gruppo e necessario smontare
la rete della mascherina.
SISTEMA DI ALIMENTAZIONE
(Fig. 38)
La mandata del carburante, dai due serbatoi ai
carburatori, e effettuata da due pompe elettri-
che tipo BENDIX; tale mandata di ogni pompa
81
6) Ignition setting by a stroboscope: the stro-
boscopic pistol must be connected only to
a terminal B+ (E.G. generator) and not to
the terminal 15 of the ignition transformer.
Emergency measures for a defective accessory
gearbox:
Should the electronic accessory gearbox fail,
the car can be started by means of a normal
distributor ignition: in this case, however, it is
necessary to make the following changements:
1) remove the electronic accessory gearbox
with the ignition transformer.
2) replace the ignition transformer Бу а К 12 \
high powered (super) ignition coil. Terminal
1 of the ignition coil must be connected
to terminal 1 of the ignition distributor. Ter-
minal 15 of the ignition coil must be con-
nected to the dashboard ignition switch.
3) after mounting a new electronic accessory
gearbox the ignition distributor contact
breaker points must be replaced.
Testers
Besides checking appliances (testers) other
appliances must be used. Since the characte-
ristic of the condenser discharge electronic
ignition tension is different from the one of
the normal ignition systems, the ignition oscil-
loscope cannot be used for surveys.
Position of the electronic accessory gearbox
The electronic accessory gearbox is placed on
the chassis, behind the right grill of the air
intake under the front bumper and can be easily
removed. To reach the unit it is necessary to
remove the grill net.
FUEL SYSTEM
(Fig. 38)
Fuel supply, from the two tanks to the carbu-
rettors, is actuated by two BENDIX type elec-
tric pumps: the fuel delivered by the two
82
si collega in un unico tubo a mezzo di due
valvole di non ritorno.
Sul condotto dell'alimentazione, prima dei car-
buratori, esiste una valvola filtro che regola
ulteriormente la pressione, portandola a 0,15
Atm. Questo accorgimento ha lo scopo di limi-
tare e controlare in ogni condizione di funzio-
namento la pressione sui carburatori al fine di
garantirne un livello costante.
CARBURATORI Tipo WEBER 40 DCNL 5
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO (Fig. 39)
Marcia normale
Il carburante, attraverso la valvola a spillo (1),
passa alla vaschetta (12), ove il galleggiante
(3), articolato nel perno fulcro (13), regola la
apertura dello spillo (2) per mantenere costan-
te il livello del liquido.
Dalla vaschetta (12), mediante i canali (11) ed
i getti principali (10), il carburante giunge ai
pozzetti (9): mescolato con l'aria uscente dai
fori dei tubetti emulsionatori (7) e proveniente
dai getti aria di freno (4), attraverso ¡ tubetti
spruzzatori (5), giunge alla zona di carburazio-
ne costituita dai centratori (6) e dai diffuso-
ri (8).
Marcia al minimo e progressione
II carburante dai pozzetti (9) passa ai getti del
minimo (15): emulsionato con l'aria provenien-
te dai fori calibrati dei portagetti (14), attra-
verso i canali (16) ed i fori di alimentazione
minimo (19) registrabili mediante le viti (17),
giunge ai condotti del carburatore a valle delle
farfalle (20).
La miscela giunge ai condotti anche dai fori di
progressione (18) posti in corrispondenza delle
farfalle ed aventi il compito di permettere un
regolare aumento della velocitá angolare del
motore a partire dal regime di minimo.
pump is conveyed into a single pipe by a
nonreturn valve. A pressure regulating valve,
on the feeding line, provides a further adjust-
ment of pressure, setting it at 0,15 atm.
This system limits and controls the pressure
on the carburettors under any running condi-
tions, thus ensuring a constant level.
WEBER 40 DCNL 5 CARBURETTORS
DESCRIPTION (Fig. 39)
Normal running
The fuel, through the needle valve (1) flows
into the float chamber (12) where the float (3)
articulated on its pivot axis (13), controls the
needle (2) opening, to keep fuel level constant,
From the float chamber, by the ways (11) an
the main jets (10), the fuel reaches the cups
(9): mixed with air coming from the holes of
the emulsioning tubes (7) and from the air
correction jets (4), through the spraying tubes
(5), it reaches the carburation area? consisting
of the central diffusors (6) and the chokes (8).
Slow running and progression
From the cups (9) the fuel flows to the slow
running jets (15): emulsified with air coming
from the jet block gauged holes (14), through
‘the ways (16) and the slow running feeding
holes (19) [adjustable by screws (17)]. it rea-
ches the carburettor lines below the throt-
tles (20).
The mixture reaches the lines also from the
progression holes (18) facing the throttles.
They provide a regular increase of the engine
r.p.m. since slow running speed.
83
WVYHOVIA LINDEIO 13nd
nd
5
(8£ BI)
ANOIZVINIWITY 1d OLINJJIO YWIHOS
84
Funzionamento in accelerazione
Chiudendo le farfalle, la leva (29) solleva l'asta
(24) e lo stantuffo (25): il carburante viene
aspirato dalla vaschetta (12) nel cilindro della
pompa attraverso la valvola di aspirazione (28).
Aprendo le farfalle, l'asta (24) resta abbando-
nata e lo stantuffo (25) compie sotto l'azione
delia molla (27) una determinata corsa. Attra-
verso il canale (26) ed i canali (23) una corri-
spondente quantitá di carburante viene inietta-
ta attraverso le valvole di mandata (22) ed i
getti pompa (21) nei condotti del carburatore.
La valvola di aspirazione (28) pud essere ргоу-
vista di un foro calibrato che scarica in va-
schetta l'eccesso di carburante erogato dalla
pompa di accelerazione.
Dispositivo di avviamento
Il carburante dalla vaschetta (12) passa al di-
spositivo avviamento attraverso i canali (31)
ed i getti avviamento (30). Emulsionato con
l'aría proveniente dai fori (36), tarata dai fori
calibrati dei getti (30), giunge al vano delle
valvole (34), attraverso ¡ canali (32) e quindi
definitivamente emulsionato con l'aria aspirata
dai fori (35), viene convogliato ai condotti del
carburatore a valle delle farfalle mediante i ca-
nali (33).
Avviamento del motore a freddo
Dispositivo inserito — Pos. A —.
Avviamento del motore semi-caldo
Dispositivo parzialmente inserito — Pos. B —.
Messa in efficienza del veicolo
Durante il periodo di riscaldamento del moto-
re, anche con il veicolo in moto, disinserire
progressivamente il dispositivo.
Marcia normale del veicolo
Dispositivo escluso — Pos. C — non appena il
motore ha raggiunto la temperatura di regime.
Fast running
Closing the throttles, the lever (29) lifts the
rod (24) and the piston (25): the fuel is
sucked from the float chamber (12) in the
pump cylinder through the intake valve (28).
Opening the throttles, the rod (24) is free and
the piston (25) has a certain stroke due to the
sring (27) action. Through the way (28) and
the ways (23) a corresponding amount of fuel
is injected through the delivery valves (22) and
the pump jets (21} into the carburettor lines.
The intake valve (28) can be fitted with a gau-
ged hole discharging the exceeding fuel, sup-
plied by the acceleration pump, into the float
chamber.
Starting device
The fuel passes from the float chamber (12)
to the starting device through the ways (31)
and the starting jets (30). Emulsifield with air
coming from the holes (36), which is control-
led by the jet gauged holes (30) it,reaches the
valve area (34) through the ways (32) and
then, finally emulsifield with air sucked from
the holes (35) it is conveyed to the carburet-
tor lines, below the throttles, through the
ways (33).
Cold starting
The device is on - Pos. A.
Semi - hot starting
The device is partially on - Pos. B.
Engine heating
During the heating period, also when running,
the device must be progressively turned off.
Normal running
The device is off — Pos. C — As soon a the
engine reaches the normal running temperature.
SCHEMA CARBURATORE CARBURETTOR DIAGRAM
Weber 40 DCNL 5 Tp. Weber 40 DCNL 5
REEGEEE
e
A
da
\
A -
CET (9
._ e * "y
Г, OREN = т к - =D 7%
ЧК
PRE
© © 9 & © & ® © 8 ©
86
NORME PER LA LIVELLATURA
DEL GALLEGGIANTE (Fig. 40)
CON CALIBRI WEBER
H controllo della livellatura del galleggiante
dei carburatori deve essere effettuata come
appresso:
— smontare il coperchio carburatore G; toglie-
re la guarnizione avendo cura di non dete-
riorarla ed accertarsi che il galleggiante G
scorra liberamente.
— inserire tra galleggiante e la parete della
vaschetta carburatore la molletta di frizione
9620.175.1329;
— inserire il calibro 9620.175.2409 in modo che
la relativa appendice A venga a contatto
con la linguetta Le;
— controllare mediante il calibro 9620.175.2819,
che il galleggiante disti mm 1,5- 2 dal piano
del corpo carburatore;
— all'occorrenza, modificare la posizione della
linguetta Le avendo cura che la stessa sia
perpendicolare all'asse dell'appendice A del
calibro, controllando che non presenti intac-
cature sul piano di contatto;
— ad operazioni ultimate, togliere la molletta
di frizione;
— accertarsi che la valvola Y sia ben avvitata
nell'alloggiamento del coperchio C e con-
trollare, mediante il calibro 9620.175.2411,
che la distanza tra il piano del coperchio C
e la sfera Sf della valvola V, sia di mm 24,8.
— Montare la guarnizione ed il coperchio e
quindi procedere al serraggio uniforme dei
fori di fissaggio.
Avvertenza
In caso di sostituzione della valvola a spillo
interporre una nuova guarnizione e quindi ripe-
tere le operazioni di livellatura.
N.B.- In mancanza dei calibri Weber, eseguire
il controllo del livello benzina mediante
un normale calibro dí misura a gnomo
(fig. 40/1) seguendo le istruzioni appres-
so indicate:
— Svitare il portagetto aria di freno A;
— inserire lungo il condotto del getto l'appen-
dice del calibro eseguendo una misura di
profondita fra piano superiore carburatore e
pelo libero benzina; tale misura deve esse-
re compresa fra 49 e 51 mm.
PROCEDURE FOR SETTING
FUEL LEVEL (Fig. 40)
USING WEBER GAUGES
Fuel level checking in the carburettors is to
be carried out as follows:
— Remove cover C: remove the gasket: be
careful to avoid damaging it and check the
free movement of float G.
— Insert friction spring 9620.175.1329 between
float and float chamber wall.
— Insert gauge 9620.175.2409 so that stop A
contacts operating tongue (Le).
— Using gauge 9620.175.2819, check that float
is 1,5-2 mm from the base of the carbu-
rettor body.
— If necessary, change the operating tongue
Lc position, making sure that it is at right
angle to the axis of the gauge stop A and
that there are no irregularities in the con-
tact base.
— After carrying out these operations, remove
the friction spring.
— Make sure that valve V is screwed fully
— Make sure that valve V is screwed fully home
in cover GC and, using gauge 9620.175.2411,
check that the distance between cover C
and sphere Sf of valve V is 24,8 mm.
— Mount the gasket and the cover and fasten.
Warning
Should it be necessary to change the needle
valve, insert a new scaling washer and carry
out the operations for setting fuel position
again.
Note: should not WEBER gauges be available,
set float position by means o fa normal
sliding gauge (Fig. 40/1), as follows:
— remove jet holder A;
— insert the gauge end into the jet line, mea-
suring the depth from the carburettor top to
the fuel surface: this should range between
49 and 51 mm.
87
SETTING FUEL LEVEL
LIVELLATURA GALLEGGIANTE
(WEBER DIAGRAM)
(SCHEMA WEBER)
(Fig. 40)
20-175-2819
475-2411
Va € ea
1.54
x
с у
9620-175-1329
LIVELLATURA GALLEGGIANTE SETTING FUEL LEVEL
(METODO PRATICO) (PRACTICAL METHOD)
(Fig. 40/1)
49-51 mm
LA
rg
A о
7" y
88
REGISTRAZIONE DEL MINIMO
E SINCRONIZZAZIONE
La registrazione del minimo e la sincronizza-
zione pud essere fatta nel seguente modo:
— Con il motore al minimo e alla temperatura
normale di funzionamento e con le parti
meccaniche ed elettriche efficienti, staccare
il collegamento tra la tiranteria azionata dal
pedale acceleratore e il sistema di comando
che collega i vari carburatori: questo viene
fatto per togliere il carico delle molle ag-
giunte per il ritorno dell'acceleratore (Fi-
gura 41 n. 4).
— Allentare tutte le viti di registro andatura
minimo tranne quella del carburatore n. 1
(il più vicino al radiatore). Premere l'appa-
recchio sincronizzatore su un condotto del
carburatore n. 1 e regolare la ghiera dello
strumento affinché il galleggiante oscilli al
centro della buretta (Fig. 42).
Cercare di non chiudere completamente la
presa aria vaschetta del carburatore quando
si impiega il sincronizzatore.
Spostare il sincronizzatore sul carburatore
adiacente e agire sul registro dell'asta inte-
ressata del collegamento farfalle per ripor-
tare il galleggiante a oscillare al centro del-
la buretta. Ripetere |'operazione sui carbura-
tori e sui registri rimanenti.
— Controllare col contagiri che il regime del
motore sia quello prescritto: eventualmente
registrarlo mediante la vite minimo del car-
buratore n. 1,
Regolare le viti registro miscela (Fig. 41
n. 1) dei carburatori con una apertura uni-
forme per un funzionamento corretto del
motore: eventualmente provare a togliere
l'accensione, successivamente, ad una can-
dela per volta osservando sul contagiri se la
diminuzione di regime é uguale per ogni ci-
lindro.
— Posizionare accuratamente le viti registro
farfalle (Fig. 41 n. 2) dei carburatori rima-
nenti affinché entrino in contatto con le ap-
pendici di arresto delle proprie leve senza
provocare un aumento del regime di rota-
zione.
— Collegare il comando acceleratore (Fig. 41
n. 4) della vettura, dare qualche accelerata
e ricontrollare i carburatori col sincroniz-
zatore.
SLOW RUNNING SETTING
AND SYNCRONISING
Slow running setting and syncronising can be
carried out as follows:
— With the engine running at normal working
temperature and all mechanical and elec-
trical parts in good conditions, disconnect
the accelerator rod and the control con-
necting the various carburettors; this is to
be done in order to eliminate the load of
the additional springs for accelerator reco-
very (Fig. 41 - no. 4).
Slacken all slow running adjustment screws
except that of the carburettor no. 1 (The
one nearest the radiator). Apply the moto-
meter gauge for syncronising the air flow
to the air intake of carburettor no. 1 and
adjust the instrument ring nut until the float
in the sight tube is in the mid position
(Fig. 42).
Do not fully close the float chamber air in-
take when using the motometer gauge.
Apply the meter to each of the other car-
burettor air intakes and check that the float
is in the same mid position.
Referring to the revolution counter, check
that the engine speed correspondons to the
reccomended one: if necessary adjust it by
slow running adjustment screw no. 1.
Adjust the mixture strength screws (Fig. 41
no. 1) on each carburettor in turn, so as to
obtain a smooth and even tick over: you
cold also turn off ignition from each spark
plug checking on the revolution counter
wheter the speed diminution is the same
for each cylinder.
Carefully set the throttle adjustment screws
(Fig. 41 no. 2) of the other carburettors, so
that they contact their own lever stops
without causing any speed increase.
Connect the accelerator rod (Fig. 41 n. 4),
press the accelerator pedal two or three
times then check the carburettors again by
the motometer.
1) Vite registro miscela minimo
2) Vite registro farfalle
3) Leva comando farfalle
4) Tirante comando acceleratore
5) Vite ispezione fori di progressiane
6) Vite fulcro galleggiante
7) Comando avviamento
(arricchitore di benzina)
89
1) Slow running mixture screw
2) Throttle adjusting screw
3) Throttle valve lever
4) Accelerator rod
5) Progression hole inspection screw
6) Float hinge screw
7) Coke control lever
90
SCHEMA CARBURATORE CARBURETTOR DIAGRAM
Weber 42 DCNF Tp. Weber 42 DCNF
|
ii
O
ltr, 0 rrr
22
21
20
19 7
FIONA NO
24 Г "
26
27
28
18 |
17 ZZ
che
6) (4) 84) (13) (6) (5
НИ
ON
RI
s Ya
7) (6) (5) (35) (36) (33) (37) (31) (2
(Fig. 39/A)
CARBURATORE WEBER 42 DCNF
Vite registro miscela minimo
Vite registro farfalle
Leva comando farfalle
Tirante comando acceleratore
Comando avviamento (arricchiatore di ben-
zina)
WEBER CARBURETOR 42 DCNF
Idling mixture adjustment screw
Throttle adjustment screw
Throttle control lever
Accelerator operating rod
Starting control (excess fuel)
91
92
CARBURATORE Tp. WEBER 42 DCNF
DESCRIZIONE E FUNZIONAMENTO (Fig. 39/A)
Marcia normale
Il carburatore, attraverso la valvola a spillo
(12), passa alla vaschetta (8), ove il galleg-
giante (9), articolato nel perno fulcro (10), re-
gola l'apertura dello spitlo (11) per mantenere
costante il livello del liquido.
Dalla vaschetta (8), attraverso ¡ getti princi-
pali (7), il carburatore giunge ai pozzetti (6):
mescolato con Varia uscente dai fori dei tu-
betti emulsionatori (5) e proveniente dai getti
aria di freno (1), attraverso ¡ tubetti spruzza-
tori (2), giunge alla zona di carburazione co-
stituita dai centratori (3) e dai diffusori (4).
Marcia al minimo e progressione
Il carburante passa dai pozzetti (6) ai getti del
minimo (19) attraverso ¡ canali (18). Emulsio-
nato con l'aría proveniente dalle boccole cali-
brate (20), giunge attraverso ¡ canali (17) ed
i fori di alimentazione minimo (15), registra-
bili mediante le viti (16), ai condotti del car-
buratore a valle delle farfalle (14). A partire
dal regime di minimo, aprendo progressiva-
mente le farfalle (14) la miscela giunge ai
condotti anche dai fori di progressione (13)
consentendo un regolare aumento della velo-
cita angolare del motore.
Funzionamento in accelerazione
Chiudendo le farfalle (14), la leva (26) libe-
ra la membrana (38) che, sotto l’azione della
molla (24), aspira carburante della vaschetta
(8) attraverso la valvola a sfera (30).
Aprendo le farfalle, mediante l'azione della
camma (25) e dalla leva (26), la membrana
na (28) inietta carburante nei condotti del
carburatore attraverso il canale (23), la valvola
di mandata (22) ed i tubetti spruzzatori del
getto pompa (21).
La molla (27) assorbe le rapide aperture delle
farfalle e prolunga l'erogazione di carburante.
L'eccesso di carburante erogato dalla pompa
di accelerazione viene scaricato nella vaschet-
ta (8) unitamente ai vapori della camera della
pompa attraverso il foro calibrato (29).
Dispositivo di avviamento
II carburante dalla vaschetta (8) passa al di-
spositivo avviamento, attraverso i canali (34)
e i getti avviamento (32). Emulsionato con
laria proveniente dai fori (31) giunge al vano
delle valvole (37) attraverso | сапа! (33)
quindi, definitivamente emulsionato con Varia
WEBER CARBURETOR Type 42 DCNF
DESCRIPTION AND OPERATION (Fig. 39/A)
Normal running of the automobile
Through the needie valve (12), the fuel goes
to the float-chamber (8), where the float (9),
articulated on the fulchrum pin (10) regulates
the opening of the needle (11) to keep the
liquid level constant. From the float-chamber
(8), through the main jets (7), the fuel rea-
ches the ducts (6): mixed with the air from
the emulsifier tubes (5) and from the correc-
tion air jets (1), through the spraying nozzies
(2) it reaches the carburation area consisting
of the centering bushes (3) and the venturis
(4).
idling and progression
The fuel goes from the ducts (6) to the idling
jets (19) through the outlets (18). Emulsified
with the air coming from the calibrated bu-
shings (20), the fuel - through the outlets (17)
and the idling feed holes (15) which are adju-
stable gy means of the screms (16) - the car-
buratore ducts downstream of the butterfly
valves (14). Starting from idling, # the but-
terfly valves (14) are progressively opened,
the mixture reaches the ducts from the pro-
gression holes (13), thus allowing a regular
increase in the angular velocity of the engine.
Operation under acceleration
If the butterfly valves (14) are closed, the
lever (26 frees the diaphragm (28) which,
under the action of the spring (24), aspirates
fuel from the float-chamber (8) through the
ball valve (30).
If the butterfly valves are opened, by means
of the action of the cam (25) and of the lever
(26), the diaphragm (28) injects into the tubes
of the carburetor through the outlet (23), the
delivery valve (22) and the spraying tubes of
the pump jet. The spring (27) absorbs the ra-
pid openings of the butterfly valves and pro-
longs delivery of the fuel. The excess fuel de-
livered by the acceleration pump is discharged
into the float-chamber (8), together with the
vapours of the chamber of the pump through
the calibrated hole (29).
Starting device
The fuel goes from the float-chamber (8) to
the starting device, through the conduits (34)
and the starting jets (32). Emulsified with the
air coming from the holes (31), it reaches the
valve chambers (37) thurough the conduits
(33) and then, definitively emulsified with the
air aspirated from the holes (36) is conveyed
aspirata dai fori (36), viene convogliato ai
condotti del carburatore a valle delle farfalle
(14) mediante i canali (35).
Avviamento del motore a freddo
Dispositivo inserito - Pos. A -
Avviamento del motore semi-caldo
Disposizione parzialmente inserito - Pos. B -
Messa in efficienza del veicolo
Durante il riscaldamento del motore anche con
veicolo in moto disinserire progressivamente
il dispositivo di avviamento.
Marcia normale del veicolo
Dispositivo escluso - Pos. C - non appena il
motore ha raggiunto la temperatura di regime.
NORME PER LIVELLATURA DEL GALLEGGIAN-
TE PER CARBURATORI WEBER 42 DCNF
Per effettuare la livellatura del galleggiante é
necessario attenersi alle seguenti norme di
carattere generale:
— Accertarsi che la valvola a spillo (V) sia
ben avvitata nel suo alloggiamento.
— Tenere il coperchio carburatore (C) in po-
sizione verticale, in quanto il peso del gal-
leggiante (G) farebbe abbassare la sfera
mobile (Sf) montante sullo spillo (S).
— Con caperchio carburatore (C) verticale e
linguetta (Lc) del galleggiante a leggero
contatto con la sfera (Sf) dello spillo (S),
la sommita del galleggiante (G) deve dista-
re mm. 48 dal piano del coperchio senza
guarnizione.
— A livellatura effettuata controllare che la
corsa del galleggiante (G) sia di mm. 8,5
modificando eventualmente la posizione del-
l'appendice (A).
— Qualora il galleggiante (G) non fosse giu-
+ stamente impostato, modificare la posizione
della linguetta (Lc) di contatto sia perpen-
dicolare all'asse dello spillo (S) e che non
presenti, sulla linguetta di conto, intacca-
ture che possano influire sul libero scorri-
mento dello spillo stesso.
— Controllare che il galleggiante (G) possa
ruotare Jiberamente attorno al suo fulcro.
Avverienze
Qualora sia necessario sostituire la valvola a
spillo (V), & necessario assicurarsi che la
nuova valvola venga bene avvitata nel suo
alloggiamento, interponendo una nuova guarni-
zione di tenuta e ripetendo le operazioni di
livellatura.
93
to the conduits of the carburator downstream
of the butterfly valves (14) by means of the
ducts (55). ;
Starting the engine from cold
Device connected - Pos. A -
Starting with the engine semi-warm
Device partially connected - Pos. B -
Placing the vehicle into a state of efficiency
Even with the automobile in motion, during the
warming-up of the engine progressively cut out
the starting device.
Normal running of the vehicle
Device cut out - Pos. C - as soon as the en-
gine has reached normal running temperature.
RULES FOR THE LEVELLING OF THE FLOAT
FOR WEBER CARBURETORS 42 DCNF
To level the float, follow the general rules as
set out hereunder:
— Check that the needle valve (V) is thorou-
ghly screwed into its housing.
— Keep the carburetor cover (CG) in a vertical
position, since the weight of the float (G)
would cause the movable ball (Sf) fitted on
the needle (S) to lower.
— With the carburetor cover (C) vertical and
the tongue (Le) of the float in light contact
with the bay (Sf) of the needle (S), the
top of the float (G) should at a distance
of 48 mm from the surface of the cover
without gasket.
— After completing the levelling operation,
check that the travel of the float (G) is
8.5 mm. if necessary altering the position
of the tailpiece (A).
— Should be float (G) prove incorrectly set
up, modify the position of the tongue (Lc)
so that it is perpendicular to the axis of
the needle (S) and so that it does not
have, on the contact surface, any pitting
that may affect the free movement of the
needle.
— Check to ensure that the float (G) is able
to rotate freely about its fulcrum.
Caution!
Should it prove necessary to substitute the
needle valve (V), it is necessary ensure that
the new valve is thoroughly screwed into its
housing, and this by inserting a new seal
gasket and repeating the levelling operations.
94
REGISTRAZIONE DEL MINIMO
E SINCRONIZZAZIONE
Carburatori Weber 42 DCNF 010
La registrazione del minimo e la sincronizza-
zione pud essere fatta nel seguente modo:
— Con il motore in moto al minimo e alla
temperatura normale di funzionamento e con
le parti meccaniche ed elettriche efficienti,
staccare il collegamento tra la tiranteria
azionata dal pedale acceleratore e il siste-
ma di comando che collega i vari carburato-
ri; questo viene fatto per togliere il carico
delle molle aggiunte per il ritorno dell'acce-
leratore (Fig. 41/A n. 4).
— Allentare tutte le wviti di registro andatura
minimo tranne quella del carburatore n. 1
(il più vicino al radiatore). Premere l’appa-
recchio sincronizzatore su un condotto del
carburatore n. 1 e regolare !a ghiera dello
strumento affinché il galleggiante oscilli al
centro della buretta (Fig. 42).
Cercare di non chiudere completamente la
presa aria vaschetta del carburatore quan-
do si impiega il sincronizzatore.
Spostare il sincronizzatore sul carburatore
adiacente e agire sul registro dell'asta in-
teressata del collegamento farfalle per ri-
portare il galleggiante a oscillare al centro
della buretta. Ripetere l'operazione sui car-
buratoti e sui registri rimanenti.
— Controllare col contagiri che il regime del
motore sia quello prescritto: eventualmente
registralo mediante la vite del carburatore
n. 1.
— Regolare le viti registro miscela (41/A n. 1)
dei carburatori con una apertura uniforme
per un funzionamento corretto del motore:
eventualmente provare a togliere l'accensio-
ne, successivamente, ad una candela per
volta osservando sul contagiri se la dimi-
nuzione di regime à uguale per ogni cilin-
dro.
— Posizionare accuratamente le viti registro
farfalle (Fig. 41/A n. 2) dei carburatori ri-
manenti affinché entrino in contatto con le
appendici di arresto delle proprie leve sen-
za provocare un aumento del regime di ro-
tazione.
— Collegare il comando acceleratore (Fig.
41/A n. 4) della vettura, dare qualche ac-
celerata e ricontrollare i carburatori col
sincronizzatore.
IDLING ADJUSTMENT AND
SYNCHRONIZATION
Weber Carburetors 42 DCNF 40
Idling adjustment and synchronization can be
performed as follows:
— With the engine running at idling speed
and at normal running temperature, and
with the mechanical and electrical parts
working efficiently, unhithc the accelerator
pedal and the control system connecting
the various carbutetors: this is done to re-
move the load of the springs added for the
return of the accelerator (Fig. 41/A n. 4).
— Stacken off all the idling adjustment screws
except htat of the carburetor No. 1 (the
one closest to the radiator). Press the syn-
chronizing apparatus onto a conduit of the
carburetor No. 1 and adjust the ringnut of
the instrument so that the float oscillates
at the center of the vessel (Fig. 42).
Attempt not to close the carburetot cham-
ber air iniet completely when the synchro-
nizer is used.
Shift the synchronizer onto the adjacent
carburetor and work the register~of the re-
levant rod of the butterfly valve cnnection
so as to cause the float to oscillate again
at the centre of the vessel. Repeat the
operation on the carburetors and on the
remaining registers.
— Check with a revolution counter that en-
gine speed is as prescribed; if necessary,
adjust engine speed by means of the screw
of the carburetor No. 1.
— Regulate the mixture adjustment screws
(Fig. 41/A) of the carburetors with a uni-
form openin in order to ensure correct
functioning of the engine: if necessary, try
removing ignition, successively, from one
spark plug at a time, observing on the re-
volution counter whether the decrease in
engine speed is the same for each cylinder.
— Carefully position the butterfly valve adju-
stment screms Fig. 41/A.2) of the remai-
ning carburetors, so that they come into
contact with the stop tails of their own
levers without causing any increase in ro-
tation speed.
— Connect up the accelerator control (Fig.
41/A.4) of the vehicle, accelerate a few
times and re-check the carburetors with the
synchronizer.
SINCRONIZZAZIONE CARBURATORI
95
CARBURETTOR SYNCRONISING
(Fig. 42)
SMERIGLIATURA VALVOLE
Staccate le teste del basamento e smontati gli
assi a camme, si procede alla rimozione delle
valvole a mezzo di appositi attrezzi. Per elimi-
nare traccie di carbone alle camere di scoppio,
dalle teste dei pistoni e dai condotti, non usa-
re metalli appuntiti che potrebbero intaccare
I'alluminio, ma adoperare solo tela smeriglio
fine e paraffina.
Se necessario ritoccare la sede d'appoggio del-
le valvole usando un attrezzo per smerigliatura
(Fig. 43) e con le valvole smerigliare infine le
sedi (Fig. 43/1). Gli angoli delle sedi sono:
aspirazione 35% e scarico 35”. :
cp. Tr
VALVE GRINDING
First remove the engine head and the cams-
hafts, the the valves, using the special tools.
Eventual carbon stains on the explosion cham-
bers, the piston heads and the ducts, should
be cleaned with emery cloth and paraffine oil
only, since any sharp metal tool could seriously
damage aluminium. If necessary, retouch val-
ves and valve seats (Fig. 43 and 43/1) using a
grinding tool. The seat angles are as follows:
Induction: 35° - Exhaust: 35°.
96
RIFASAMENTO MOTORE
In caso di smontaggio del motore, per ottene-
re la giusta fasatura, procedere come appresso
indicato.
Ruotare l'albero a manovella fino a far coinci-
dere ¡ denti segnati da unaO nell'ingranaggio
distribuzione sull'albero a manovella con i re-
lativi contrassegni O sulla pompa olio f(riqua-
dro Fig. 44).
Quando esistono queste coincidenze, il pistone
del primo cilindro (quello anteriore della testa
destra visto dal lato di guida) deve essere al
P.M.S. Contemporaneamente assicurarsi che lo
O segnato (in corrispondenza di un dente, sul-
Fingranaggio triplo intermedio fra albero a ma-
novella e testata, collimi con lo O segnato sul
basamento (Fig. 44/A).
Prima di rimontare le teste del motore control-
lare che i piani delle teste e del basamento
siano perfetti e che tra i piani delle canne e
quelli del basamento esista una incomplanarita
massima di 0,02 mm.
Fig. 43/1
ENGINE TIMING
Should it be necessary to disassemble the
engine, then the right timing could be obtained
as follows:
Rotate the camshaft until the O marked teeth
in the camshaft valve gear are in line with the
corresponding O marks in the oil pump (Left
picture no. 44). When the engine is in this
position, the piston of the first cylinder (the
front one on the right headn from driving seat)
must be at T.D.C. At the same time, check
that O mark (on a tooth in the intermediate
triple gear between camshaft and head) is in
line with O mark on the block (Fig. 44/A).
Before reassembling the engine heads, check
that the head and block surfaces are perfect
and that an eventual uneveness between the
liner and the block surfaces is 0,02 mm max.
Montate le valvole e sistemate le guarnizioni
fissare le teste serrando alternativamente i
dadi con una coppia massima di 11,04 Kgm
(80 Ft.Lbs.).
Ruotare l'albero a manovella in modo che il
pistone n. 1 sia abbassato di circa 20 mm per
eliminare in seguito interferenze fra le valvole
ed i pistoni.
Montare gli assi a camme sugli appositi sup-
porti delle teste con un gioco radiale di 0,05 -
0,07 mm e assiale di 0,10- 0,15 mm.
Eseguire ¡ giochi, fra il diametro di base del
lobo e bicchierino, a mezzo delle pastiglie in
acciaio di misure diverse avendo cura che i
valori corrispondano a 0,15 mm per l'aspirazio-
ne e 0,50 mm per lo scarico.
Fig. 44
97
After reassembling the gasket and the valves,
fix the heads fastening the nuts alternatively,
and applying a max. torque off 11,04 Kgm
(80 Ft.Lbs).
Rotate the camshaft so that piston no. 1 falls
20 mm approx. in order to avoid interferences
between valves and pistons.
Assemble the camshafts on the proper head
bearings. Radial clearance should be: 0,05 - 0,07
mm whereas axial clearance should be: 0,10 -
0,15 mm.
The required valve clearance is achieved by
selecting the appropriate steel spacer. Make
sure that the values correspond to 0,15 mm for
induction and 0,50 mm for exhaust.
98
Stabiliti i giochi ruotare gli assi a camme fin-
ché le tacche segnate sull'asse a camme stes-
so, coincidano con quelle segnate sui cappel-
lotti (Fig. 44/1-A).
Anche gli assi a camme della testa D sinistra
sono riferiti al cilindro n. 1 col pistone al
P.M.S. ad inizio fase di aspirazione; il pistone
del cilindro n. 8 (l'anteriore della testa sini-
stra) si trova in ritardo di 90* rispetto al cilin-
dro n. 1.
Ш
77
"
\
After achieving the right clearance, rotate the
camshafts until the notches on the camshaft
are in line with the ones on the caps (Fig.
44/1-А).
The cam axles of the left D head also refer to
the cylinder no. 1 with the piston at T.D.C. at
the beginning of the induction stroke. The
piston of cylinder no. 8 (the front one of the
left head) is 90° slow from cylinder no. 1.
Fig. 44/1
Riallacciare le catene senza far ruotare recipro-
camente gli alberi e tenderle nel modo con-
sueto (Fig. 24 pag. .
Per controllare la fasatura si procede come ap-
presso indicato.
A mezzo degli appositi attrezzi si fissa un mi-
suratore micrometrico nel foro della prima can-
dela della testa destra ed un altro in corrispon-
denza della valvola n. 1 (Fig. 44/1-C). Ruotare
il motore a destra (visto di fronte dal lato di
guida) fintanto che la valvola di aspirazione sia
chiusa dopo di ché si ritorna al P.M.S. control-
lando che la valvola di aspirazione sia aperta
di mm 1,3 e la valvola di scarico aperta di 1,7
mm. Ruotare di nuovo di 90° il motore e ripe-
tere l'analoga operazione per la testa sinistra.
Nel caso di sostituzione del pignone sull'albero
motore, nel procedere all'agganciamento della
catena, assicurarsi che il pistone n. 1 sia al
P.M.S. in fase di aspirazione e l'ingranaggio
triplo deve collimare con lo O segnato sul den-
te e sul basamento.
FASATURA SPINTEROGENO
Eseguita la fasatura del motore, per montare
lo spinterogeno in fase con la distribuzione,
ruotare il motore di 360° in modo che gli O
segnati sul basamento e sull'innesto a baionet-
ta si trovino a 180° fra di loro (Fig. 45).
a
|
|
|
|
|
99
Connect the chains without rotating the shafts
and tension them as usual (Fig. 24 Page 50).
Timing can be checked as follows:
Using the special tools, insert a micrometroc
meter into the hole of the first spark plug in
the right head and another one at the valve
no. 1 (Fig. 44/1-C). Rotate the engine right-
ward (looking from the driving seat) until the
induction valve is closed, then go back to
T.D.C. checking that the induction valve is 1,3
mm open and the exhaust valve is 1,7 mm
open. Rotate the engine again 90° and repeat
the same operation on the left head.
Should it be necessary to change the pinion in
the driving shaft, when connecting the chain,
check that piston no. 1 is at T.D.C. in induction
stroke and that the triple gear is in line with
the O marks both on the tooth and on the
block.
DISTRIBUTOR TIMING
After engine timing, in order to achieved distri-
butor timing, rotate the engine 360° so that the
O marks on the block and on the bayonet joint
are at 180°.
5
i
100
SOSTITUZIONE TENDICATENA
AUTOMATICO
La catena fra albero motore e rinvio & tenuta
tesa da un tenditore automatico A. In caso di
sostituzione del tenditore, togliere il coperchio
anteriore basamento B e allentare il tappo ©,
situato posteriormente al tampone in gomma D
e girare Н pistoncino E, senza forzare, con
chiave esagonale da 3 mm, sino a che il tendi-
tore rimane bloccato. Rimettere il tappo C sen-
za la rondella di fermo F e rimontare il coper-
chio basamento B.
Smontare il filtro olio G, allentare nuovamente
il tappo C, introdurre la chiave esagonale nel
foro H e sbloccare il tenditore automatico. Av-
vitare il tappo © col rispettivo fermo F e ri-
montare lo scambiatore di calore.
a
A
> + Е
$
|
©
EZ
1
SUBSTITUTION OF AUTOMATIC
CHAIN TENSIONER
The chain between propeller shaft and chain
drive is kept stretched by an automatic ten-
sioner A. If the tensioner is substituted, re-
move the front cover of the base B and slacken
off the plug C positioned behind the rubber
pad D, and then turn the plunger E, without
forcing it, with 3 mm hexagon wrench, until
the tensioner is locked. Replace the plug C
without the stop washer F, and re-fit the base
cover B.
Dismantie the oil filter G, again slacken off the
plug C, insert the hexagon wrench into the
hole H and release the automatic tensioner.
Srew up the plug C with stop F, and re-fit the
heat-exchanger.
1)
2)
3)
4)
5)
6)
7)
8)
9)
10)
11)
12)
13)
14)
15)
16)
17)
18)
19)
20)
GUIDA IDRAULICA CON COMANDO
A CIRCOLAZIONE DI SFERE
(A RICHIESTA)
(Corrispondenza Fig. 46 n. 1)
Scatola della guida
Pistone
Fusello della guida
Albero con settore dentato
Vite senza fine
Sfere
Tubo di ricircolazione delle sfere
Valvola di regolazione della portata
Pistoncini della valvola
Pistoncini della valvola
Luci di entrata
Luci di entrata
Cave radiali
Cave radiali
Cave di ritorno dell'olio
Cave di ritorno dell'olio
Serbatoio dell'olio
Barretta di torsione
Pompa dell'olio per alta pressione
Valvola di sovrapressione
1)
2)
3)
4)
5)
6)
7)
8)
9)
10)
11)
12)
13)
14)
15)
16)
17)
18)
19)
20)
101
CONTINUOUS BALL-TYPE
HYDRAULIC STEERING
(OPTIONAL)
(Fig. 46 no. 1)
Steering box
Piston
Steering spindle
Shaft with toothed section
Worm screw
Balls
Tube for ball re-circulation
Capacity adjustment valve
Valve pistons
Valve pistons
Inlet ports
Inlet ports
Radial slots
Radial slots
Oil backflow slot
Qil backflow slot
Oil tank
Torsion bar
Oil pump for high pressure
Overpressure valve
Fig. 46 n. 1
102
Descrizione e funzionamento
La rotazione del volante viene trasmessa al fu-
sello della guida (3) ed alla vite senza fine
(5). L'accoppiamento madre vite senza fine e
realizzato attraverso una serie di 23 sfere le
quali, spinte dall'azione della vite senza fine,
scorrono nel circuito torico dell’accoppiamento.
Ai due estremi della madre vite, due inviti con-
sentono alle sfere, attraverso un canale circo-
lante interno, di potere tornare sempre in ciclo
nel circuito torico. Azionando il volante, il pi-
stone si spostera assialmente; esso € collega-
to per mezzo di una cremagliera con il settore
dentato dell’albero comando (4) ed il movi-
mento assiale da origine ad un movimento di
rotazione dell'albero di comando.
La parte superiore della vite senza fine contie-
ne due valvole a pistoncino poste trasversal-
mente rispetto all'asse della vite senza fine,
che ruotano con la vite senza fine nella sede
della guida. Quindi facendo ruotare il fusello
della guida, ambedue le valvole si sposteranno.
Inoltre il pistone & collegato per mezzo di una
barra di torsione (18) con al vite senza fine,
in modo che una rotazione fra fusello della
guida e vite senza fine, necessaria allo sposta-
mento delle valvole, verra ottenuta solamente
attraverso l'elasticita della barra di torsione.
Questa fa si che lasciando libero il volante, le
valvole ritornino in posizione neutra.
Description and working
The steering wheel rotation is transmitted to
the steering spindle (3) and to the worm
screw (5). The worm nut screw coupling is
achieved by 23 balls sliding in the coupling
toric circuit. At the two ends of the nut screw,
two raisers actuate the continuous ball re-cir-
Fig. 46 no. 2
culation in the toric circuit through an inner
way.
Turning the steering wheel, the piston receives
an axial movement: it is connected to the
toothed section of the driving shaft (4) by
means of a rack and the axial movement origi-
nates a rotation movement of the driving shaft.
The upper part o fthe worm screw contains
two piston valves situated transversally to the
worm screw axis, which rotate with the worm
screw in the seat. Therefore, when rotating the
steering spindle, both valves will move, mo-
reover, the piston is connected to the worm
screw by a torsion bar (18) so that a rotation
between steering spindle and worm screw,
which is necessary to move the valves, will be
achieved by the torsion bar elasticity. When
letting the steering wheel free, the valves will
return to their neutral position.
L'olio in pressione fluisce in uno spazio a for-
ma anulare situato nella scatola guida ed oc-
cupa la parte della vite senza fine dove si tro-
vano le valvole. Le valvole sono regolate in
modo che quando sono in posizione neutra
l’olio in pressione possa circolare attraverso le
luci di entrata (11-12) e di ritorno (15 - 16),
al serbatoio.
Facendo ruotare il volante, e perció le valvole,
un passaggio ed una scanalatura di ritorno si
chiuderanno, mentre la seconda scanalatura di
ritorno e l'altro passaggio si apriranno. L'olio
in pressione verra fatto fluire in modo da aiu-
tare il movimento del pistone, effettuato tra-
mite la rotazione del volante; la camera oppo-
sta a quella del movimento lo fa rifluire al ser-
batoio. La Figura 46 n. 1 mostra schematica-
mente la guida in posizione neutra delle val-
vole. Per poter meglio seguire la circolazione
dell'olio, la valvola viene ripetuta in sezione
trasversale all'esterno del gruppo. La Figura 46
n. 2 mostra la valvola e la guida in funzione.
N.B. Nel caso di sterzatura con motore fermo
al volante guida si percepisce un gioco
molto rilevante dovuto alla mancanza del-
Vausilio idraulico.
INCONVENIENTI E RIMEDI:
Perdite olio
In caso di perdite d'olio, & indispensabile indi-
viduare il punto di mancanza di tenuta ed eli-
minarlo.
Se si dovesse trovare della schiuma nel ser-
batoio dopo aver controllato i raccordi della
tubazione di mandata e di aspirazione, é consi-
gliabile di verniciare ¡ raccordi e di non met-
tere in moto il motore prima che la vernice
non sia asciutta.
Anormale rumorosita nella guida si puó verifi-
care quando:
—
—
| vari raccordi della parte in aspirazione del
circuito non sono avvitati sufficientemente,
per cui si ha una aspirazione d'aria. Serrare
correttamente i raccordi a vite.
2) Nell'impianto vi € una quantita d'olio insuf-
ficiente. Eseguire ¡| necessario rabbocco.
3) II filtro & intasato di sporco, per cui si de-
ve procedere alla sostituzione del filtro con
uno nuovo.
103
Oil under pressure flows into a ring-shaped
space in the steering box and occupies the
part of the worm screw where also the valves
are. The valves are set in such a way that
when ‘in neutral position, oil under pressure
can flow through the inlet- (11-12) and back-
flow ports (15-16), to the tank.
Rotating the steering wheel and, consequently,
the valves, a passage and a backflow slot will
close, whereas the second backflow slot and
the other passage will open. Oil under pres-
sure will be flowed in such a way as to help
the piston movement, actuated by the steering
wheel rotation: the chamber opposite the mo-
vement one, make it flow back to the tank.
Picture 46 no. 1 shows steerage with valves in
neutral position. In order to better follow the
oil circulation, the valve is repeated in its
transversal section outside the group. Picture
46 no. 2 shows the valve and the steering
working.
Note: When steering with engine off, a consi-
derable play will be felt at the steering
owing to the lack of hydraulic assistance.
TROUBLES AND REMEDIES
Oil losses
Should any oil loss be noticed, it will be ne-
cessary to find out the failure and repair it
immediately.
Should any foam be found in the tank after
checking the joints of the suction and feed
pipeline, it will be necessary to paint the joints
and not start the engine before the paint is dry.
An abnormal noise in the steering system may
be heard when:
the various joints in the sucking circuit part
are not well fastened, thus causing an air
suction.
=
—
2) Oil in the unit is unsufficient. Restore the
level.
3) The filter is dirty. Replace it by a new one.
—
104
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO
Descrizione della Figura n. 47
Esiste un condotto sul lato destro (1) che im-
mette aria nell’abitacolo attraverso il portello
(2}, una chiocciola con ventola (3), un secon-
do condotto trasversale (4), ed i radiatori (5).
Opportuni deflettori con saracinesca {6-7 - 8)
orientano l'aria sul parabrezza, sul pilota, sul
passeggero, sulle gambe degli stessi.
Il ventilatore centrifugo Tipo Torrington (3)
trainato da un potente motorino a due velocita
(9) comandato dall’interruttore (29), produce
un abbondante flusso d'aria attraverso il pacco
radiante, aspirando l'aria o dall'esterno quando
la farfaHa (2) € rivolta allindietro, o dall'inter-
no dell'abitacolo, a mezzo del portello (48)
comandato dalla leva posta sotto il cruscotto,
quando la farfalla (2) e rivolta in avanti.
L'aria che dal condotto (1) & immessa nei ra-
diatori (5) entra nell'abitacolo calda o fredda a
seconda che si agisca sul sistema di riscalda-
mento o condizionamento.
Impianto di riscaldamento
L'impianto à composto da:
— Una presa di acqua calda ed un rubinetto
(10) posto sulla testa del motore, coman-
dato dalla leva (38) sul cruscotto.
— Due ranghi di tubi sul radiatore (5).
— Un ritorno dell'acqua calda (11) sull'aspira-
zione pompa acqua del motore.
— Un rubinetto (12), sistemato nella zona mo-
tore, sul circuito dell'acqua calda, che im-
pedisce il ritorno dell'acqua nel radiatore
durante la stagione estiva e che pertanto
deve essere manovrato a mano all'inizio del-
la stagione calda e di quella fredda.
Impianto di refrigerazione
Le parti di cui si compone l'impianto sono:
1) Gruppo evaporatore: comprende ¡ primi 4
ranghi dei radiatori (5); un iniettore regola-
bile che espande il freon 12 compresso, ge-
nerando cosi il freddo; un termostato (17)
che controlla automaticamente la tempera-
tura stabilizzandola al grado desiderato en-
tro un campo di 14°C; i deflettori (6-7 - 8)
che orientano ii flusso dell'aria nella dire-
zione desiderata.
AIR CONDITIONING SYSTEM
Description of picture no. 47
There is a duct on the right side (1) letting
air into the car through the door (2), a scroll
with fan (3), a second transversal duct (4)
and the radiators (5). Special slot air outlets
(6-7-8) direct air to the windscreen, the
driver, the passanger and their legs.
The Torrington type centrifugal fan (3) driven
by a powerful two speed motor (9) controlled
by the switch (29), supplies a considerable air
flow through the radiant bunch, by intaking air
either from outside, where the throttle (2) is
backward positioned, or from inside, by the
door (48) controlled by the lever under the
dashboard, when the throttle (2) is foreward
positioned.
The air arriving at the radiators (5) from the
duct (1) and flowing into the car, will be warm
when the heating system is operated, cold
when the cooling system is operated.
Heating system
The installation consists of:
— A warm water intake and a valve (10) on
the engine head, controlled by the lever
(38) on the dashboard.
— Two sets of pipes on the radiator (5).
— A warm water backflow duct (11) on the
engine water pump intake.
— A tap (12) near the engine, on the warm
water circuit preventing water backflow into
the radiator during summer and which, the-
refore, must be hand operated at the begin-
ning of warm and cold seasons.
Cooling system
The installation consists of:
1) Evaporator unit - It includes the first 4 sets
of the radiators (5); an adjustable expan-
sion valve which deliveries the compressed
Freon (12), thus providing the cold flow: a
thermostat (17) which automatically control
the temperature stabilizing it at the wished
degree, within 14°C; the outlets (6-7-8)
which orients the air flow to the wished
direction.
GENERAL LAYOUT OF THE AIR
CONDITIONING SYSTEM
SCHEMA GENERALE
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO
Fig. 47
105
106
2) Compressore (13): di tipo aperto, con la
3
“о”
4
—
5)
6)
7)
mancare completamente
particolare capacitá di funzionare ad un nu-
mero variabile di giri compreso fra i 500 e
i 6000/1’. La potenza assorbita e quindi la
potenzialitá in frigorie varia da 1/3 a 3 HP.
II compressore & trainato a mezzo di due
cinghie trapezoidali direttamente dall'albero
a manovella del motore.
Valvola isobarica (15): sostituisce il pres-
sostato montato sugli impianti convenzionali
fino ad ora costruiti ed evita che in parti-
colari condizioni di scambio termico la pres-
sione salga a valori pericolosi.
Mentre la funzione del pressostato era quel-
la di staccare il compressore a mezzo della
frizione elettromagnetica, nel caso la pres-
sione avesse raggiunto il valore di 18 Atm,
la valvola isobarica ne riduce progressiva-
mente la efficienza di funzionamento. Essa
non & altro che un otturatore, sistemato al
posto del rubinetto di aspirazione del com-
pressore e controllato dalla pressione del
fluido esistente nel lato mandata del com-
pressore stesso. Pertanto più s'innalza la
pressione, più si riduce la quantità di freon
circolante. Quindi anche nelle peggiori con-
dizioni di scambio termico, il compressore
continua a funzionare, e l'impianto frigori-
fero eroga freddo in ragione del calore che
il condensatore riesce a smaltire. Sulla val-
vola esiste un interruttore a pressione che
stacca il compressore nel caso venga a
la pressione per
assenza di freon.
Frizione elettromagnetica (10): l'innesto e
il disinnesto del compressore & regolato au-
tomaticamente dal termostato che agisce
sulla frizione elettromagnetica di accoppia-
mento fra compressore e motore.
L'assorbimento elettrico € di 2,5 Amp circa.
Condensatore (16): à composto da una ser-
pentina sulla quale sono fissate lamelle di
alluminio irradianti ed € montato davanti al
radiatore acqua motore. La sua funzione ێ
quella di smaltire all'esterno il calore as-
sorbito dal freon nel circuito,
Serbatoio filtro (18): contiene materiale di-
sidratante per eliminare traccie di umidita
al freon e un filtro in rete da 4000 maglie
al cm? pill un filtro in feltro.
Tubi: il collegamento fra compressore (13),
condensatore (16), ed evaporatore (5) € as-
sicurato dai tubi speciali (19-20-21) resi-
stenti al freon, alle alte pressioni e a tem-
perature variabili da —25°C a + 120°C.
2)
3
—
4)
5)
6)
7)
Condenser (16):
'Compressor (13): open type, with the par-
ticular capacity to work at a variable speed
ranging from 500 and 6000 r.p.m. The absor-
bed power and consequently the refrigera-
ting unit capacity varies from 1/3 to 3 HP.
The compressor is driven by means of two
trapezoidal belts directly by the engine
camshaft.
Isobaric valve (15): it replaces the pressure
switch equipping the units manufactured up
to now and avoids that, under particular
conditions of thermic exchange, the pres-
sure reaches dangerous values. Whilst the
pressure switch function was to disconnect
the compressor by means of the electroma-
gnetic clutch, in case pressure reached 18
Atm, the isobaric valve progressively redu-
ces its working efficiency. It is just a spear
valve replacing the compressor suction tap
and controlled by the fluid pressure existing
in the feed part of the compressor itself.
Therefore, the more the pressure raises, the
more the circulating freon amount decreases.
Consequently, the compressor can work
even under the worst thermic exchange con-
ditions and the cooling system Provides as
much cold air as much leat the“condenser
can get rid of.
In case of pressure fall due to freon lack,
a pressure switch on the valve disconnects
the compressor.
Electromagnetic clutch (10): Compressor
on-off positions are automatically actuated
by the thermostat which operates the elec-
tromagnetic clutch between compressor and
engine.
Current absorbtion is approx. 2,5 Amp.
It consists of a coil on
which some irradiating aluminium reeds are
fixed and it is situated before the engine
water radiator. Its function is to eliminate
the heat absorbed by the freon in the
circuit.
Filter tank (18): It contains dehydrating
matters to remove dampness from Freon
and a net filter with 4000 meshes per sq.
cm. besides a few filter.
Pipes: The connection between compressor
(13), condenser (16) and evaporator (5) is
ensured by special pipes (19 - 20 - 21) which
can withstand freon, high pressures and
temperatures ranging from —25° to +120%C.
RICIRCOLAZIONE ARIA ABITACOLO
AIR RE-CIRCULATION WITHIN THE CAR
ENTRATA ARIA DALL'ESTERNO
AIR INFLOW FROM OUTSIDE
107
47/2)
(Fig.
A
a
(Fig. 47/1)
108
FUNZIONAMENTO
|| sistema prevede poche leve di comando che
ne semplificano l'uso, e consentono di ottenere
con rapidità le condizioni desiderate qualunque
sia la temperatura esterna.
Con la vettura in movimento, o azionando un
potente ventilatore a due velocità con l’inter-
ruttore (29), si introduce nell'abitacolo un ab-
bondante flusso d'aria che diventa calda o fred-
da se si muove la leva (38) oppure si ruoti
il pomello (17) (Fig. 47/1).
L'entrata di aria dall'esterno puó essere parzia-
lizzata a mezzo della leva (40) o completamen-
te interrotta quando la leva & tutta spostata a
destra. In quest ultima condizione il ventilatore
aspira Гапа dell’abitacolo, attraverso l'apertu-
ra comandata a mano dalla leva (48) posta
sotto il cruscotto sul lato destro, ricircuitan-
dola e aumentando molto rapidamente la quan-
tita di caldo o di freddo in essa contenuta
(Fig. 47/2).
L'apertura (48) deve essere normalmente chiu-
sa quando non si opera sulla recircuitazione,
per non introdurre aria non condizionata nell'a-
bitacolo.
CARICA FREON CON POMPA DEL VUOTO
(Descrizione della Fig. 48)
Per la carica del freon 12 sul compressore si
procede come appresso:
A) Si collega la pompa del vuoto (1), tramite
il raccordo speciale di carica, alla valvoli-
na (2) sulla valvola isobarica (3). La bom-
bola del Freon (4) deve essere in deriva-
zione fra pompa vuoto (1) e valvola iso-
barica (3).
B) Togliere il cappuccio (5) della valvola d'al-
ta pressione (10), svitare completamente
lo stelo (6) e riavvitarlo di 1/2 giro per
mettere in collegamento la valvola iso-
barica.
C) Avviare la pompa a vuoto e controllare se
il vuotometro (7) si porta a fondo scala; in
caso contrario, ció denota una perdita nel-
I'impianto. La ricerca della fuga si facilite-
ra introducendo un certo quantitativo di
freon e ricercando le perdite con un detec-
tor o lampada faloide. I| tempo minimo di
funzionamento della pompa del vuoto & di
30 minuti, per permettere l'asportazione di
ogni traccia di umidita.
D) Mentre la pompa a vuoto & ancora in moto,
chiudere bene a fondo il suo rubinetto (8),
aprire la bombola del freon, tramite il rubi-
netto (12), quindi fermare la pompa.
WORKING
The whole unit is easily controlled by few
levers.
The wished thermic conditions are quickly
obtained by which ever external temperature.
When the car is running, or switch-operating
a powerful two-speed fan, a considerable
amount of air will flow into the car. Air will
be warm when operating lever (38), cold when
rotating knob (17) (Fig. 47/1).
Air inflow from outside can be adjusted by
lever (40) or completely closed, when the lever
is fully on the right. In this case, the fan in-
takes air from the car through the slot hand-
controlled by the lever (48) under the dash-
board on the right, recycling it and thus quickly
increasing its cold or warm temperature
(Fig. 47/2).
The slot (48) should be normally closed when
not recycling in order not to introduce uncon-
ditioned air into the car.
FREON CHARGE BY VACUUM PUMP
(Description of picture 48)
To charge freon 12 on the compressor, act as
follows:
A) Connect the vacuum pump (1) by the
special charging joint, to the small valve
(2) on the isobaric valve (3). The freon
bottle (4) must be in offtake between the
vacuum pump (1) and the isobaric valve
(3).
B) Remove the cap (5) of the high pressure
valve (10), fully unscrew the stem (6), and
then unscrew it 1/2 turn in order to connect
the isobaric valve.
C) Start the vacuum pump and check whether
the vacuum gauge (7) shows a full-scale
valve. If it does not, this means that there
is a loss in the installation. The leak will
be easily found by introducing a certain
amount of freon and inspecting the instal-
lation by a detector. The vacuum pump min.
working time is 30 minutes. To allow the
complete removal of dampness.
D) With the vacuum pump still running, fully
close its tap (8), open the freon bottle by
the tap (12), then stop the pump.
E)
F)
G)
Avviare il motore della vettura ed innesta-
re la frizione elettromagnetica a mezzo del-
l'interruttore-termostato (Fig. 7 - 7/A n. 17)
sul cruscotto. Dato che l'interruttore a pres-
sione, posto sulla valvola isobarica, non
permette l'innesto dell'elettromagnete fin-
tanto che nel circuito non vi & la pressione
del freon, fare un ponte provvisorio sui due
innesti (9), mantenere il motore a circa
1500 g/1' fintanto che la bombola del freon
non abbia travasato nel circuito 700-750 cc
di gas. ll travaso de! freon nel compresso-
re potra essere effettuato tramite il conte-
nitore graduato (11) manovrando opportu-
namente il rubinetto (13).
Chiudere la bombola, svitare il raccordo di
carica, e rimettere il cappuccio alla valvo-
lina (2).
Esaminare ancora in ogni punto dell'impian-
to, con le sonde di un detector o altro cer-
cafughe, che non vi siano perdite di freon.
12
Угу
NS.
Fig. 48
E)
F)
G)
109
Start the engine and engage the electro-
magnetic clutch by the thermostat-switch
(Fig. 7-7/A no. 17) on the instrument
panel. Since the pressure switch on the
isobaric valve does not allow to engage the
electro-magnet as long as freon pressure
is not in the circuit, it will be necessary
to provide a temporary bridge on the two
points (9); kee pthe engine running at
aprox 1500 r.p.m. until the freon has deli-
vered 700-750 c.c. of gas. The transfer of
freon into the compressor can be carried
out by the graduated container (11) by
carefully operating the tap (13).
Close the bottle, unscrew the charging
joint and re-fit the cap onto the small
valve (2).
Using a detector, finally check the eventual
freon leaks all over the installation.
M
m
ZN
wow
,
с
HE E
<
Г
110
INCONVENIENT! E RIMEDI
Problemi meccanici
1)
2)
3)
Noie sulle cinghie
a) Accertarsi che le pulegge siano allineate;
b) La tensione delle cinghie deve essere
tale da permettere una freccia di circa
10 mm sotto la pressione di un pollice;
controllare che non esista un eccesso di
carica di freon.
—"
С
Vibrazioni del compressore
a) Controllare con un manometro inserito
sulla valvola isobarica che anche nelle
peggiori condizioni di scambio termico,
eventualmente facendo funzionare |' im-
pianto senza ventole, la pressione non
superi le 18-19 Atm. Se si verifica que-
sta eventualità occorre sostituire o fare
riparare la valvola isobarica.
Nel caso che anche con ventilazione for-
zata o supplementare sul condensatore
(od in mancanza di ventola esterna con
un lancio di acqua fredda sul condensa-
tore) la pressione rimanga sempre sulle
18 - 19 Atm, occorre controllare che non
vi siano otturazioni nel circuito freon.
Controllare l'eventuale eccesso di carica
di freon.
b
'—
—"
С
Frizione rumorosa
a) Controllare che in posizione di riposo la
distanza fra elettrocalamita e compresso-
re (intraferro) non superi mm 0,5;
b) assicurarsi che la puleggia sia serrata
sicuramente dalla vite di bloccaggio sul-
l'albero del compressore;
c) se il rumore continua, sostituire la pu-
leggia della frizione.
Problemi elettrici
1)
La frizione non lavora
a) Controllare il fusibile n. 12.
b) Controllare l'eventuale rottura dei fili
che portano alla frizione.
c) Controllare l'eventuale cortocircuito del-
l’avvolgimento della frizione.
TROUBLES AND REMEDIES
Mechanical troubles
1)
2)
Troubles with the belts
St
a) Check that pulleys are aligned.
b) The belt tension is correct when under a
normal thumb pressing, mid way between
the pulleys, the movements is 10 mm
about.
Check the eventual freon charge excess.
“о
с
Vibrations in the compressor
a) Using a pressure gauge on the isobaric
valve, check that even under the worst
conditions of thermic exchange, (Е. С.
letting the installation work without fans)
the pressure does not exceed 18-19 Atm.
If it does, repair or replace the isobaric
valve.
b) If, even with forced or addittonal venti-
lation of the compressor (should not an
external fan be available, by pouring cold
water onto the condenser) the pressure
remains at 18-19 Atm, check eventual
obstructions in the freon circuit.
c) Check the eventual freon charge excess.
3) Noisy clutch
a) Check that in rest position, the distance
between the electromagnet and the com-
pressor does not exceed 0,5 mm.
b) Make sure that the pulley is well fa-
stened on the compressor shaft by the
locking screw.
c) Should noise persist, change the clutch
pulley.
Electrical troubles
1} The clutch does not work
a} Check fuse no. 12.
b) Check the wires to the clutch.
c) Check the eventual shortcircuit of the
clutch coil.
2)
d) Controllare che linterruttore a pressione
nella valvola barometrica sia cortocircui-
tato. In caso contrario o linterruttore e
rotto, o non esiste piu freon nell'im-
pianto.
e) Controllare il termostato sul
che sia funzionante.
cruscotto
I ventilatori non funzionano
a) Controllare il fusibile n. 4 della scatola
piccola a 4 valvole.
bh) Controllare i termostati sul radiatore.
c) Controllare |'eventualitá di collegamenti
rotti o allentati.
POCA EFFICIENZA DELL'IMPIANTO
1)
Il manometro sistemato nella zona della
pressione indica, anche con forte ventilazio-
ne sul condensatore, elevate pressioni.
a) Controllare |' eventuale presenza d' aria
nel sistema refrigerante. Procedere allo
scarico totale del freon, eseguire un ac-
curato vuoto, e ricaricare il giusto quan-
titativo di freon.
b
Sa?
Controllare che non sussista un eccesso
di carica di refrigerante.
In questo caso si manifestano: a) battiti
eccessivi del compressore; b) il tubo di
aspirazione nel compressore & troppo
freddo con segni di sbrinamento. Come
rimedio si scarica progressivamente il
freon del quantitativo necessario.
c) Controllare che la carica del freon sia
sufficiente: si puó percepire questa man-
canza da piccole variazioni di temperatu-
ra fra i tubi di aspirazione e di mandata
e dal tipico rumore del compressore che
lavora poco.
Normalmente esistono delle fughe di gas
che vanno ricercate, dopo di che occorre
fare il vuoto e ricaricare.
d
—
Eventuale restrizione nel sistema, come
bomboletta filtro intasata, filtro nella val-
vola di espansione intasato, tubi flessibi-
li o tubi di rame attorcigliati o appiattiti.
Si nota congelamento o notevole diffe-
renza di temperatura sui punti della re-
strizione, sui quali avviene l'espansione.
Occorre sostituire il particolare difettoso
e rifare la carica nel solito sistema.
2
)
111
d) Check whether the pressure switch in
the isobaric valve is shortcircuited. If
not, either the switch is broken or there
is no more freon in the unit.
e) Make sure that the thermostat in the
instrument panel works.
The fans do not work
a) Check fuse no. 4 in the 4 valve small
box.
b) Check the thermostats on the radiator.
c) Make sure that any connection is not
broken.
PORR EFFICIENCY IN THE UNIT
1) The manometer in the pressure area shows
high pressures even by a considerable ven-
tilation on the condenser
a) Check the eventual presence of air in
the cooling system. Fully discharge freon
drain carefully and recharge by the right
amount of freon.
b
“—
Check the eventual freon excess. This
will cause: a) too many rattles in the
compressor; b) the suction pipe in the
compressor is too cold, showing a cer-
tain demisting. Discharge the exceeding
amount of freon.
—
c) Check whether freon charge is unsuffi-
cient: this lack is detected by slight tem-
perature differences between the suction
and delivery pipes and by the typical
noise of the compressor which does not
work perfectly. Normally, there are gas
leaks which must be discovered. Then it
is necessary to drain and to re-fill.
d
№
Eventual obstructions in the system,
such as filter dottle obstructed, filter in
the expansion valve obstructed, flexible
or copper pipes kinked or flattened. The
obstructed point shows freezing or tem-
perature differences. Replace the invol-
ved part and re-fill as usual.
112
e) Eventuale presenza di umidita nel freon.
Questa provoca il congelamento della val-
vola d'espansione con gli stessi effetti
del punto d). Si nota inoltre molto spes-
so rumore o un fischio nella valvola di
espansione.
Occorre sostituire la bomboletta filtro
essicatore e rifare la carica.
N.B. - Prima di ogni ricarica del freon é impor-
tante controllare, con un'asta di circa 3
mm di diametro e con compressore oriz-
zontale, il livello dell’olio nel compresso-
re che deve essere contenuto tra i 21
mm minimo e i 35 mm massimo (vedi
Fig. 36: tappo olio compressore).
SMONTAGGIO E MONTAGGIO
GRUPPO EVAPORATORE
(Fig. 49)
Qualora sia necessario smontare il gruppo eva-
poratore sotto il cruscotto, procedere come
appresso:
1) Scaricare completamente il freon dall’ im-
pianto.
2) Chiudere il rubinetto ausiliario acqua, co-
mandabile a mano, situato nella zona moto-
re e quello sul collettore d'aspirazione tra-
mite la leva 44 di Fig. 7 - 7/A sul cruscotto.
NN:
u. 1
NX ;
!
1
;
;
1
;
+
;
1
1
»
1
!
mmm] mm
e) Eventual presence of dampness in the
freon: this causes freezing in the expan-
sion valve: the results are the same as
point d). Moreover, a noise or whistle
from the expansion valve can be heard.
It is necessary to replace the drying
filter bottle and re-fill.
Note: Before every freon supply, it is important
to check oil level in the compressor
using a 3m m 2 dip stick and keeping
the compressor in a horizontal position.
This level should range between 21 mm
min. and 35 mm max. (See Fig. 36:
Compressor oil cap).
EVAPORATOR UNIT REMOVAL
AND ASSEMBLING
(Fig. 49)
Should it be necessary to remove the evapo-
rator unit under the dashboard, act as follows:
1) Fully drain freon from the unit.
2) Close the hand controlled auxiliary water
tap, situated in the engine bay and the one
on the induction manifold by the lever 44
(Fig. 7-7/A) on the dashboard.
3
о!
Togliere il pianale cruscotto svitando i
dadi A.
4) Smontare il pannello laterale destro B della
crociera cruscotto.
5) Staccare i collegamenti C dei raccordi ac-
qua e freon.
6) Allentare le viti D che fissano la scatola
porta evaporatore E.
7) Sfilare il gruppo evaporatore E sotto il cru-
scotto dopo aver staccato la serpentina del
termostato F.
Per eseguire il montaggio:
1) Rimontare la scatola porta evaporatore E.
2) Ricollegare i tubi del freon e dell'acqua C.
3) Infilare la serpentina del termostato F tra le
lamelle dell'evaporatore E.
4) Rimontare il pianale cruscotto tramite i da-
di A.
5) Fare il vuoto nel circuito freon ed eseguire
la carica completa del circuito refrigerante
(Vedi procedimento a pag. 91).
Aprire i rubinetti acqua indicati nel punto 2
del procedimento di smontaggio.
Togliere il tappo al radiatore acqua e avvia-
.re il motore finché ¡ due termostati sul col-
lettore d'aspirazione non aprano la circola-
zione acqua nel radiatore.
8) Aggiungere l'acqua mancante nel radiatore.
VARIAZIQNE GEOMETRIA RUOTE ANTERIORI
e (Fig. 50)
REGISTRAZIONE DELLA CONVERGENZA
(Riquadro A)
La registrazione della convergenza delle ruote
anteriori si ottiene ruotando il tirante di colle-
gamento leve sterzo.
|| valore della convergenza, misurata fra i bor-
di esterni dei cerchioni delle ruote, deve es-
sere:
6
—
7
—_—
E=-D-+0-2 mm (Toe-in)
REGISTRAZIONE DELLA CAMPANATURA
(Riquadro B)
La registrazione della campanatura si ottiene
variando il numero degli spessori sotto il ful-
cro superiore del braccio sospensione anterio-
re. I| valore dell'inclinazione delle ruote sul
piano verticale, misurato sui cerchioni, deve
essere di + 1° (Camber).
REGISTRAZIONE DELL'INCIDENZA
(Riquadro C)
La registrazione dell'incidenza o inclinazione
trasversale (vista di fronte dei perni fusi) si
ottiene variando il numero degli spessori sotto
ai fulcri inferiori della sospensione anteriore. Il
valore dell'inclinazione delle ruote deve essere
di + 2° (Castor).
113
3) Remove the dashboard cover unscrewing
nuts A.
4) Remove the dashboard right side panel B.
5) Detach the connections C of water and
freon joints.
6) Slacken the screws D fixing the evaporator
box E.
7) Unthread the evaporator unit E under the
dashboard after detaching the thermostat F
coil.
To re-assemble
1) Assemble the evaporator box E.
2) Connect freon and water pipes C.
3) Insert the thermostat F coil between the
evaporator E reeds.
4) Assembie the dashboard cover by the
nuts A.
5) Drain the freon circuit and fully replenish
the cooling circuit (See procedure pag. 91).
6) Open the water taps shown in point 2 of
the removal procedure.
7) Remove the water radiator cap and start the
engine until the two thermostats on the
induction manifold open the water circula-
tion in radiator.
8) Restore the water level in the radiator.
CHANGING FRONT WHEEL GEOMETRY
(Fig. 50)
TOE-IN ADJUSTMENT
(Picture A)
Front wheel toe-in adjustment is achieved by
rotating the steering level connection rods.
Toe-in value, measured from the outer wheel
rims, must be:
E — D + 0— 2 mm (Toe-in)
CAMBER ADJUSTMENT
(Picture B)
Camber adjustment is achieved by changing
the amount of spacers under the upper hinge
of the front suspension arm. The wheel camber
value on the vertical plan, measured on the
wheel rims should be, + 1°.
CASTOR ADJUSTMENT
(Picture C)
Castor adjustment is achieved by changing the
amount of spacers under the lower hinges of
the front suspension. The wheel! castor value
shouid be + 2°.
114
CHANGING WHEEL GEOMETRY
(Fig. 50)
VARIAZIONE GEOMETRIA RUOTE
CAMBIO SPAZZOLE
MOTORINO D'AVVIAMENTO (Fig. 51)
Qualora sia necessario sostituire le spazzole
del motorino d'avviamento perché consumate o
bloccate, procedere come appresso:
1) allentare le viti di fissaggio della calotta
posteriore;
2) sfilare con un cacciavite le spazzole dalle
loro sedi e allentare le viti che fissano i
rispettivi terminali, indi procedere alla so-
stituzione.
N.B. - Quando si sostituisce una spazzola é
buona norma sostituire anche le altre.
Impiegare spazzole nuove, originali e del
tipo prescritto.
Dopo la sostituzione, far funzionare il
motorino d'avviamento, a vuoto e per un
tempo sufficiente ad ottenere |' adatta-
mento delle spazzole al collettore.
Se il collettore risulta danneggiato da
bruciature, oppure ovalizzato, occorre ri-
passarlo al tornio con l'avvertenza di li-
mitare la riduzione del diametro a non
pit di mezzo millimetro; dopo la tornitu-
ra abbassare la mica fra le lamelle.
Le spazzole devono essere ben pulite e
scorrere liberamente nei portaspazzole;
la superficie di scorrimento del colletto-
re deve essere pulita con un panno im-
bevuto di benzina, le molle di pressione
devono essere efficient.
115
CHANGING STARTER MOTOR BRUSHES
(Fig. 51)
Should it be necessary to change the starter
motor brushes, when worn out or blocked, act
as follows:
1) Slacken the rear cap locking screws.
2) Using a screwdriver, remove the brushes
from their seats and slacken the screws
fixing the corresponding terminals, then re-
place the brushes.
Note: When changing one brush it is advisable
to change also the others. Use new,
original and recommended brushes. After
the replacement, let the starter motor
run free for a certain time in order to
allow the brushes to fit to the commu-
tator. If the commutator is grooved or
damaged, machine it carefully making
sure that the diameter reduction does
not exceed 0,5 mm; then reduce the mica
spacing between each element. The
brushes must be clean and move freely
in their guides. The commutator sliding
surface must be cleaned with a petrol
soaked rag and the brush springs must
work without troubles.
116
ORIENTAMENTO FARI ANTERIORI
(Fig. 52)
Per orientare ¡ proiettori attenersi alle seguenti
norme:
— Porre la vettura scarica, in piano, a 10 mt
di distanza da uno schermo bianco o da un
muro chiaro assicurandosi che l'asse della
vettura sia perpendicolare allo schermo.
— Tracciare sullo schermo lasse verticale cor-
rispondente a quello della vettura e, in po-
sizione simmetrica all'asse, segnare quattro
crocette, due per le luci anabbaglianti (fi-
gura grande) e due per quelle abbaglianti
(riquadro D), secondo le quote indicate in
tabella.
— Agendo sulle viti di regolazione 1 e 2 (ri-
quadro C) orientare ciascun faro in modo
che la luce proiettata risulti centrata rispet-
to alle proprie crocette.
HEADLIGHT ADJUSTMENT
(Fig. 52)
To adjust the headlights follows these instru-
ctions:
— Set the car, unladened, on an even level
ground, 10 meters from a white screen or
a light coloured wall, making sure that the
car axis is perpendicular to the screen.
Draw on the screen the vertical axis cor-
responding to that of the car and, symme-
trically about the axis, mark four crosses,
two fo rthe dip beam (big picture) and two
fo rthe main beam (picture D) according to
the values in the table.
— Adjust each lamp by the screws 1 & 2
(picture C) until the beam is central.
DESCRIZIONE QUOTA
DESCRIPTION VALUE
Interasse proiettori anabbaglianti A 1165 mm
Dip beam centre distance
Altezza luci anabbaglianti В 500 mm
Dip beam lamp height
Altezza proiettori anabbaglianti
; ; H 605 mm
Dip beam height
Interasse proiettori abbaglianti Е 845
Main beam centre distance mm
Altezza luci abbaglianti E
Main beam lamp height 655 mm
Altezza proiettori abbaglianti |
Main beam height 615 mm
Distanza fari dailo schermo с
Headlight distance from the screen 10 meters
117
SCHEMA ORIENTAMENTO FARI ANTERIORI HEADLIGHT ADJUSTMENT DIAGRAM
(Fig. 52)
E
eo
^,
ha
5
D,
< — ~ A - |
Y. e ° À Np Ame
Ss =
Ne .
_
hE X В i)
-
~~
118
SMONTAGGIO DEI FARI ANTERIORI
(Fig. 53)
Per smontare i fari anteriori, a causa di un
guasto o cambio delle lampade, procedere co-
me appresso:
1) Allentare le viti che fissano la lamiera chiu-
sura fari.
2) Allentare le viti che bloccano la cornice del
faro.
3) Sfilare il gruppo ottico.
4) Estrarre, se necessario, la lampada.
HEADLAMP REMOVAL
(Fig. 53)
To change or repair the lamps, headlights can
be removed as follows:
1) Slacken the screws fixing the headlamp
closing plate.
2) Slacken the screws locking the headlamp
frame.
3) Unthread the headlamp.
If necessary, remove the bulb.
4
—
ATTREZZI IN DOTAZIONE
(Fig. 54)
Le borse attrezzi fornite in dotazione alla vet-
tura contengono:
1 - Martello in acciaio.
2 - Cacciavite.
3 - Chiave a rullini.
4 - Chiave per candele con puntalino.
5 - Pinza universale.
6 - Chiave fissa da 20-22.
7 - Chiave fissa da 18-19.
8 - Chiave fissa da 16-17.
9 - Chiave fissa da 14-15.
TOOL KIT
(Fig. 54)
1 - Hammer.
2 - Screwdriver.
3 - Adjustable spanner crescent type.
4 - Sparking plug spanner.
5 - Pliers.
6 - 20-22 Open ended spanner.
7 - 18-19 Open ended spanner.
8 - 16-17 Open ended spanner.
9 - 14-15 Open ended spanner.
10 -
11 -
12 -
13 -
14 -
15 -
16 -
N.B.
Chiave fissa da 12-13.
Chiave fissa da 10-11.
Chiave fissa da 8-9.
Chiave fissa da 6-7.
Chiave per carburatori.
Martello in piombo.
Leva per chiave crik.
Crik per sollevamento vettura.
Per le vetture con ruote per dadi ottago-
nali viene fornita una chiave da 42 o da 52.
119
10 - 12-13 Open ended spanner.
11 - 10-11 Open ended spanner.
12 - 8-9 Open ended spanner.
13 - 6-7 Open ended spanner.
14 - Carburettor spanner.
15 - Lead mallet.
16 - Lifting jack lever.
17 - Lifting jack.
Note: For all cars with the wheels for octago-
nal nuts a 42 or 52 spanner is supplied.
1) © ©) @ ©) © (7) (8) ©) (9) (0) (2 13) (9) (5
©
AT
AL
Su
Wil
TT
NE
NON
a
PE
120
IMPIANTO PER L’INQUINAMENTO
E PER REGOLAZIONE VETT. USA 1971
Questa vettura & attrezzata con particolarita
che limitano l'emissione dei gas pericolosi dal-
l'impianto di scarico e la fuoriuscita di gas dal
motore nonché l'emissione di sostanze volatili
di valore molto inferiore di quelle richieste dal
Ministero della Sanita Pubblica degli USA at-
tualmente in carica.
Per il controllo dei gas di scarico sono state
adottate le seguenti attrezzature: una pompa
dell'aria con controllo della velocitá tramite
una frizione elettromagnetica, una valvola de-
viante, due valvole di non ritorno, iniettori di
aria nei collettori di scarico, aspiratore del gas
in ogni tubo di scarico, collettori di scarico
separati.
Aspirazione: la fase in mm 1,8 = 38° - 84° con
un gioco di 0,28 mm.
Scarico: la fase in mm 0,4 = 65° - 10° con un
gioco di 0,47 mm.
L'anticipo automatico dell'accensione é stato
posto al P.M.S. senza alcuna variazione nella
curva di anticipo automatico dello spinteroge-
no. Il decorso della curva dei carburatori é da-
to qui sotto nella Fig. 2. La distanza tra le
puntine delle candele € stata portata a 0,5 —
0,6 mm. L'accensione € della Bosch tipo a sca-
rica elettronica, il gruppo elettronico & stato
piazzato nella zona anteriore dove non verra
danneggiato dalle alte temperature.
AIR POLLUTION CONTROL SYSTEM
REGOLATION OF CARS USA - 1971
This car is equipped with devices which limit
the emission of dangerous to much lower va-
lues than those required by the U.S. Depart-
ment of Health Education and Welfare presently
in force. For the control of the exhaust gases
the following devices have been adopted: an
air pump with speed control by electromagnetic
clutch, a diverter valve, two non return valves,
air injectors ni the exhaust manifolds, gas in-
take on each exhaust pipe, insulated exhaust
manifolds.
Intake: valve lift at T.D.C. on mm 1,8 = 38°-
84° clearance on mm 0,28,
Exhaust: valve lift at T.D.C. on mm 0,4 = 65° -
10° / 0,47.
The ignition automatic advance has been set at
top dead centre with no variation in the distri-
butor automatic advance curve. The flow curve
of the carburetors is given here below in fig.
no. 2. The gap between the points of the spark
plugs has been set at 0,55 — 0,6 mm. The igni-
tion si of the Bosch electronic capacitive di-
scharge type, the electronic group has been
located in the front area where it will not suf-
fer for high temperatures.
121
— — = у
Fig. 2
Fig. 3
122
L'emissione dei vapori del motore nell'atmo-
sfera & stato eliminato collegando il motore ad
un tubo sul filtro dei carburatori e al colletto-
re d'aspirazione al di sotto della valvola d'im-
missione (Fig. 3).
L'impianto di controllo dell'evaporazione € for-
mato da (Fig. 4):
A) serbatoi della benzina con dispositivo per
la limitazione. B) guarnizioni per i coperchi dei
bocchettoni benzina. C) separatore del liquido.
D) contenitore del vapore per l'accumulo del
vapore del serbatoio. E) collegamento con il
collettore per vuotare il contenitore del vapo-
re. F) piccola ventola per aspirare l’emissione
dei carburatori quando il motore si ferma. G)
canister al carbonio per l'accumulo dei vapori
dei carburatori. H) valvola di pressione del
serbatoio. 1) interruttore elettronico per scari-
care la pressione della benzina all'arresto del
motore. L) relais per azionare la ventola quan-
do il motore é fermo. M) dispositivo termico
per arrestare la ventola quando il motore é
freddo.
The emission of engine fumes in the atmos-
phere (blow by) has been eliminated by con-
necting the engine to a pipe on the carburetors
filter and to intake manifolds beneath the
throttle (Fig. 3).
Evaporative control system (Fig. 4), consist in:
A) fuel tanks with positive limiting device. B)
positive sealing fuel filler caps. C) liquid valor
separator. D) little fan to intake emission from
carburators when engine stops. G) carbon ca-
nister for carburators vapor storage. H) tank
pressure valve. 1) electro switch to discharge
fuel pressure at stop engine. L) relais to start
fan when engine stops. M) thermic device to
stop fan when engine is cold.
MANUTENZIONE
(Informazioni complementari al manuale per
I'uso e la manutenzione della vettura)
OGNI 7.000 Km circa
1) assicurarsi che il motore freddo giri ad un
minimo dí 750 -- 850 g/1'.
2) controllare la tensione della cinghia della
pompa dellaria.
3) controllare se vi sono perdite nei tubi e nei
collettori della pompa dell'aria.
4) controllare i getti del minimo e del massi-
mo dei carburatori.
5) quando si sostituisce le candele usate, as-
sicurarsi che la marca sia: BOSCH W 230
T 30 oppure CHAMPION N. 7J con le puntine
ad una distanza di 0,55 — 0,6 mm.
OGNI 17.000 Km circa:
1) controllare con un banco di prova (strumen-
to Bosch CO tester) che il CO minimo del
motore sia tra 0,44— 0,9 con il motore a
freddo, e 0,2 — 0,4 con il motore a caldo.
Il controllo deve essere effettuato su ogni
tubo di scarico (A Fig. 1). Se si supera tali
valori controllare le candele, il livello della
benzina nei carburatori, i getti e l'apertura
delle farfalle dei carburatori che possono
essere sincronizzati tramite le viti di regi-
stro (Fig. 5).
2) controllare e se necessario sostituire i fil-
tri al carbonio.
OGN! 32.000 Km circa:
1) sostituire la cinghia della pompa deli'aria.
2) sostituire, se necessario, le puntine dello
spinterogeno.
3) controllare i collettori di scarico e le mar-
mitte.
Fig. 5
123
MAINTENANCE
(Complementary information to the instructions
manual for the use and maintenance of the car)
EVERY 4000 miles:
1) make sure that the cold engine idles at
between 750/850 R.P.M.
2) check the tension of the air pump belt.
3) check for leaks in the pipes and manifolds
of the air pump.
4) control carburetor for jels for air minimum,
and maximum.
5) when replacing the spark plugs use: BOSCH
W 230 T 30, or CHAMPION N.7J the cap
0,5 — 0,6 mm.
EVERY 12.000 miles
1) cheec with a tester that the CO with en-
gine idling is within 0,4 — 0,9 at cold engi-
пе, 0,2— 0,4 at hot engine. The control
must be made on each exhaust pipe (A
Fig. 1). If it exceeds this value check the
spark plugs, the fuel level in the carbure-
tors, the carburetors jets and the opening
of the carburetors throttles which must be
synchronised, by means of the screws 2 of
Fig. 5.
2) If necessary replace carbon filters.
EVERY 20.000 miles:
1) change the air pump belt.
2) change if necessary distributor points.
3) If necessary replace exhaust manifolds and
mufflers. Change carbon filters.
124
I! solo strumento che raccomandiamo ai nostri
punti di assistenza per il controllo dell'emis-
sione dello scarico & un tester CO con analiz-
zatore a raggi infrarossi. In commercio ne esi-
stono di vari tipi; quello che usiamo e che
consigliamo à il tipo BOSCH CO Tester - Ab-
gastester Efaw 215 ultramat. Il sistema e il
funzionamento dello strumento & spiegato nella
pagina seauente e nella Fia. 6.
LEGGENDA DELLO STRUMENTO
Due scale graduate da 0 a 5 e da 0 a 10%
di CO; su queste possiamo quindi leggere
direttamente la percentuale di CO emessa
dallo scarico.
—
“ей
2) Contenitore filtro lana di vetro che va so-
stituito ogni qualvolta si deve eseguire una
misura.
3) Un secondo filtro di carta speciale, anche
questo da sostituire prima di ogni rileva-
mento.
4) Vite di regolazione del fondo scala indi-
pendente per ogni scala.
5) Vite di regolazione zero elettronico indi-
pendente per ogni scala.
6) Fusibile.
7) Interruttore generale dello strumento.
8) Interruttore che aziona la pompa di aspira-
zione dei gas.
9) Interruttore per scegliere la scala deside-
rata.
10) Vite di regolazione zero meccanico.
11) Raccoglitore di condensa. I| blocco va
smontato ogni 15 + 20 misure e svuotato
del liquido che si & formato.
12) Sonda da inserire nel tubo di scarico.
13) Spina per corrente 220 volt.
14) Pulsante controllo fondo scala.
.
The only instrument that we recommend to our
services centres for the control of the exhaust
emission is a CO tester with infrared analyser.
Different types are on sale, the one we use
amol recommendis: BOSCH CO Tester - Abgas-
tester Efaw 215 Ultramat.
System and operation of the instrument are
explained on the following page amol table 6.
INSTRUMENT SYSTEM
1) There are two gradual scales of CO, from
0 to 5 and from 0 to 10%, therefore we
can directly reed the percentage of the CO
through the exhaust, on base of these
scales.
The first synthetical filter is fitted under
a cover, this filter is to be replaced whe-
never we have to excute any measure.
The second filter is made of special paper,
also this one is to be replaced before any
measure.
4) Regolation screw of bottom scale (inde-
pendent for avery scale).
5) Regolation screw of electric zero (indepen-
dent for avery scale).
6) Fusible.
7) General switch of the instrument.
8) Start switch of the suction pump of gas.
9) Regolation switch of the scales.
10) Regolation screw of the mechanical zero.
11} Condense picker, this unit must be disas-
sembled every 15 — 20 measures in order
to take out the residual liquid.
12} Probe to be fitted in the exhaust.
13) Plug 220 Volt.
14) Full scale control switch.
2
“о”
3
—
Fig. 6
FUNZIONAMENTO PRATICO STRUMENTO
Accertarsi prima di qualsiasi operazione che |
due filtri 2 e 3 siano nuovi. Si regola lo zero
meccanico 10, si applica la spina 13 alla 220
Volt. Indi si inserisce l'interruttore generale 7.
Scegliere la scala desiderata tramite il tasto 9,
eseguire la taratura dello zero e del fondo
scala tramite le víti 4 e 5 premendo ¡| pulsan-
te 14. Inserire la sonda 12 nel tubo di scarico
della vettura, premere il pulsante 8 e leggere
la percentuale di CO sul quadrante. E' consi-
gliabile una volta azionato il pulsante 8 atten-
dere almeno 10 minuti perché lo strumento si
riscaldi e si stabilizzi. Dopo ogni misurazione
e consigliabile pulire la sonda con un getto di
aria per togliere l'eventuale condensa formata-
si con ¡ gas.
125
INSTRUMENT PRATICAL OPERATION
We have to sure before any operation that the
two filters 2 and 3 are new. Regolate the me-
chanical zero 10. Fit the plug 13 - 220 volt.
Connect the general switch 7. Choose the ap-
point scale using the switch 9. Calibration the
zero and the bottom of the scale using the
screws 4 and 5. Fit the probe 12 in the exhaust
of the car. Start the switch 8 and directly reed
the percentage of the CO through the quadrant.
Note: start the general switch and wait 10 mi-
nutes in order to warm up the instrument.
Blow compessed air through the probe tube
after every measure in order to take out the
condense.
Regolazione:
Per una regolazione pratica si pud operare nel
modo seguente:
Su vettura con lo spinterogeno gia regolato a
0°, con motore freddo, staccare la pompa aria
(per avere il minimo pit regolare) interrom-
pendo il circuito elettrico sulla frizione elettro-
magnetica. Avviare il motore e mantenendolo
al minimo, che a freddo non deve superare gli
850 g/1', regolare con il tester il CO di ogni
cilindro ad un livello di 3— 3,5%.
Eseguire l'operazione con la migliore sollecitu-
dine in quanto a motore caldo i livelli di CO
sono completamente diversi. Ricollegare infine
la pompa aria.
Regolation:
Regolate the coil ignition at 0° in the test room
detach the air pump, disconnecting the electric
circuit through the electromagnetic clutch ob-
serving that the motor must be cold.
Start the motor and maintain it at minimum,
having it cold, it must not exceed 850 revolu-
tions a 1’. Regulate the CO of every cylinder
to a level 3— 3,5% using the tester.
Carry out the operation as soon as possibile
because the levels of the CO are different
when the motor is hot.
Finally connect the air pump.
126
SCATOLA VALVOLE
VENTOLE MOT
GIALLO N.-25 A
”
VERDE-15A
O)
SALITA FARI
COMUNE FAR]
— MARRONE-15 A,
DISCESA FAR!
Y
в
.
»
®
»
,
'
,
,
’
1
*
'
1
«
1
1
1
i
1
2
AAA A AFA AA ARAS
| ABBAGLI ANTE 5.
SPIA
ABBAGLIANTE D.
LUCI POSIZIONE
ANTER- POST ER-SPIA
ABBAGLI ANTI
FENDINEBBIA
ALZACRISTALLO S.
ALZACRISTALLO D.
TROMBE
TERGICRISTALLO
LAMPI LUCE
LUCI INTERNE
C ASSETTO-OROL OGIO
WE SL
RADIO ACCENDISIGARI
VENTILAT ORI
AYY ISATORE ACUSTICO
y
POMPE BENZINA
RETROMARCIA
STOP
INTERMITTENZA
DEPANNATORE
|
ROSSO-15:A
—
В
(Fig. 55)
FUSE BOX
o :
; € 5 |
«5 Z ©
uy: O< DL
о ©“ pe TO:
тс: Ч боге <
as ia, ao | AW
de 333%
Lu 7 : ©
zo añ az a”
OT : Cu TO : <a
zu : we We |
w> : TO La. Tc
FRONT - REAR PARKING LIGHTS
WARNING LIGHT
R/H MAIN BEAM
L/H MAIN BEAM
WARNING LIGHT
MAIN BEAM - FOG LIGHTS
L/H DOOR WINDOW
R/H DOOR WINDOW - HORNS
WINDSCREEN WIPER
FLASHING
INNER LIGHTS
GLOVE BOX - CLOCK
RADIO - LIGHTER
VENTILATORS - HORN
FUEL PUMPS
REVERSE - STOP
INTERMITTANCE - DEMISTING
LAMPADE VETTURA
127
BULBS
Fig. 56
Zoccolo
APPLICAZIONE Pz.
Type
APPLICATION Pi
Volt - Watt 16665
Philips Fari anteriori allo jodio 4
12 V 55 W | lodine capour
BA 15s | Luci direzione posteriori e retromarcia 4
12 V 20 W | Rear direction and reverse lights
S6 Plafoniera illuminazione interruttori
cruscotto (verde) 3
12V 3 W вова:
Instrument panel lighting (green)
BAY 15d | Luci posizione, luci arresto, luci dire-
12 V zione anteriori 4
5+20 W | Parking - Stop - Front direction lights
BA 15s | Luci illuminazione targa 9
12V 5W | Number plate lights
Luce strumenti cruscotto e spie se-
E 10/13 | gnalazione 17
12v 3w | Dashboard instrument lights and war-
ning lights
Spia segnalazione ventola riscalda-
24V 3W | mento 1
Heating fan warning light
Luce accendisigari, segnalazione por-
BA 9s | tiere, direzione laterali 5
12V 3W | Lighter and door and side direction
lights
Luci plafoniere abitacolo e vano mo-
S 8,5
tore 2
12 Y 5W
Interior and engine bay lights
128
VARIANTE IMPIANTO ELETTRICO PER STRUMENTI BORLETTI
ELECTRICAL INSTALLATION DIFFERENCES FOR BORLETTI INSTRUMENTS
IMPORTANTE
Il Vostro veicolo ha un dispositivo silenziatore regolarmente approvato dall'Ispettorato Generale
della Motorizzazione Civile e dei Trasporti in concessione; gli estremi dell'Omologazione sono stam-
pigliati sugli stessi silenziatori.
LA RISPONDENZA DEL DISPOSITIVO SILENZIATORE ALLE PRESCRIZIONI MINISTERIALI NON GA-
RANTISCE DI RIMANERE SOTTO AL LIMITE DI RUMOROSITA” PRESCRITTA IN PARTICOLARI CONDI-
ZION! POSSIBILI QUALUNQUE SIANO LE CONDIZIONI DI UTILIZZAZIONE, SPECIE CON VEICOLO
USATO.
LE OFFICINE ALFIERI MASERATI S.p.A. DI MODENA, VIA CIRO MENOTTI 322, SONO A COMPLETA
DISPOSIZIONE DI CHI VOLESSE CHIEDERE ULTERIORI INFORMAZIONI CIRCA L'USO E LA MANU-
TENZIONE DELLA VETTURA E SARANNO LIETE DI RENDERSI UTILI IN QUESTA FORMA AL FINE DI
REALIZZARE LE MIGLIORI PRESTAZION! E DI RAGGIUNGERE LA PIU” COMPLETA SODDISFAZIONE
DEGLI UTENTI DELLE AUTOMOBILI Di PROPRIA PRODUZIONE.
IMPORTANT
The silencer equipping your motor car has been duly approved by the National Transport Institute
(Ispettorato Generale della Motorizzazione Civile e dei Trasporti): the omologation data are marked
on the silencer itself.
THOUGH THE SILENCER HAS BEEN DULY APPROVED, THIS DOES NOT GARANTEE THAT THE NOISE
IS UNDER THE FIXED LIMITS, ESPECIALLY WHEN THE CAR IS OLD.
OFFICINE ALFIERI MASERATI S.p.A., MODENA, VIA CIRO MENOTTI 322, ARE AT YOUR COMPLETE
DISPOSAL FOR ANY FURTHER INFORMATION CONCERNING THE USE AND MAINTENANCE OF THE
CAR, IN ORDER TO ALLOW THE USERS TO OBTAIN THE BEST PERFORMANCES AND THE HIGHEST
SATISFACTION FROM THEIR CAR.
STRUMENTI
SMITHS
SMITHS
INSTRUMENTS
Fig. 56
51 52 83 54
"|12(/3/4/5/6/7/8/9
1 Fanale sinistro esterno a luce anabbagliante.
2 Fanale sinistro interno a luce abbagliante.
Fanalino anteriore sinistro per luci posizione
e direzione.
Fanalino laterale sinistro per luci direzione.
Fanale destro esterno a luce anabbagliante.
Fanale destro interno a luce abbagliante.
Fanalino anteriore destro per luci posizione
e direzione.
8 Fanalino laterale destro per luci di direzione.
9 Motorino per comando alza fari anteriori.
10 Relay per gruppo comando alza fari.
11 Microswitch per fine corsa superiore.
12 Microswithc per fine corsa inferiore.
13 Compressore e cornetto per trombe pneu-
matiche.
14 Relay comando motorini per ventole raffred-
damento radiatore.
Interruttori termici per ventole raffredda-
mento radiatore.
16 Motorino sinistro per ventola radiatore.
17 Frizione elettromagnetica comando compres-
sore condizionamento.
18 Motorino destro per ventola radiatore.
19 Spinterogeno e distributore d'accensione.
20 Avvisatore acustico a membrana.
21 Bobina d'accensione.
22 Termocoppia segnalazione temperat. acqua.
23 Pompetta comando lavacristallo.
24 Plafoniera per illuminazione vano motore.
25 Interruttore di massa per lampade illumina-
zione vano motore. |
26 Motorino comando tergicristallo.
27 Interruttore idraulico per luci arresto.
28 Alternatore.
во interruttore comando spia starter inserito.
30 Blocco motore.
31 Termocoppia segnalazione temperatura olio.
32 Testina segnalazione pressione olio.
33 Motorino d'avviamento.
34 Motorino comando antenna elettrica radio.
35 Motorino comando riscaldamento e ventila-
zione.
36 Plafoniera a luce verde per illuminazione
cruscotto.
37 Orologio elettrico.
38 Interruttore termico comando compressore
condizionamento.
39 Presa di massa per linea alternatore e fari.
40 Nodo impianto elettrico nella matassa cavi.
41 Regolatori di tensione per strumenti cru-
‚| scotto (solo strumenti Smiths).
42 Termometro per segnalazione temperatura
acqua.
43 Manometro per segnalazione pressione olio.
44 Termometro per segnalazione temperatura
olio.
45 Indicatore livello benzina nei serbatoi.
46 Amperometro.
47 Contagiri motore con spie di segnalazione:
a) Spia blu per luci abbaglianti;
b) Spia rossa per luci di direzione;
с) Spia verde per 'luci di posizione.
48 Tachimetro e contachilometri con spie di se-
gnalazione:
a) Spia gialla per ventola riscaldamento;
b) Spia verde per starter inserito;
c) Spia rossa per segnalazione carica alter-
natore.
49 Contatto strisciante per trombe pneumatiche.
50 Gruppo comando luci sul volante.
51 Spia rossa per segnalazione riserva benzina
serbatoio sinistro.
со
To da
1
In
—
—
ELENCO COMPONENTI IMPIANTO ELETTRICO
© © ZOOS AN =
— —
—r ©
N
—
35
36
37
38
39
4
4
+ o
42
43
44
4
46
47
OT
48
49
50
5
m—
(Fig. 51)
L/H outer headlamp dip beam.
L/H inner headlamp main beam.
L/H front parking and direction light.
L/H side direction light.
R/H outer headlamp dip beam.
R/H inner headlamp main beam.
R/H front parking and direction light.
R/H side direction light.
Headlamp raising motor.
Relay for headlamp raising unit.
Microswitch for upward travel stop.
Microswitch for downward travel stop.
Horn compressor motor.
Relay for radiator cooling fan motors.
Thermical switches for radiator cooling fans.
Left motor for radiator fan.
Air conditioner compressor control electro-
magnetic clutch.
Right motor for radiator fan.
Distributor and ignition distributor.
Electric horn.
Ignition coil.
Thermocouple for water thermometer.
Windscreen washer pump.
Engine compartment light.
Ground switch for engine compartment light.
Windscreen wiper motor.
Hydraulic switch for stop lights.
Alternator.
Choke warning light switch.
Engine block.
Thermocouple for oil thermometer.
Oil pressure gauge.
Starter motor.
Electric motor for raising and lowering radio
aerial.
Heating and cooling control motor.
Green light for instrument panel lighting.
Electrical clock.
Air conditioner compressor control themical
switch.
Ground connection for alternator and head-
lamp line.
Electrical installation knot in the wire skein.
Tension regulator for dashboard instruments
(Smiths instruments only).
Thermometer for water temperature.
Oil pressure gauge.
Thermometer for oil temperature.
Fuel level gauge.
Ammeter.
Revolution counter with warning lights:
a) blue warning light for main beam;
b) red warning light for direction indicator
lights;
c) green warning light for parking lights.
Odometer and speedometer with warning
lights:
a) yellow warning light for heating fan;
b) green warning light for choke control;
c) red warning light for alternator charge.
Sliding contact for pneumatic horns.
Light controls on the steering wheel.
Red warning light for left fuel tank reserve.
WIRING DIAGRAM
52 Spia gialla per segnalazione sbrinatore po-
steriore.
53 Spia rossa per segnalazione riserva benzina
serbatoio destro.
54 Spia rossa per segnalazione freno a mano
inserito.
55 Interruttore comando pompetta lavacristallo.
56 Interruttore comando luci esterne e anabba-
glianti.
57 Interruttore comando alza fari anteriori.
58 Interruttore comando tergicristallo a due ve-
locita.
59 Interruttore con reostato per illuminazione
strumenti cruscotto.
60 Deviatore comando alzacristallo portiera si-
nistra.
61 Deviatore comando alzacristallo portiera de-
stra.
62 Deviatore comando pompe benzina e indica-
tori livello.
63 Interruttore comando ventola riscaldamento
a due velocita.
64 Interruttore comando sbrinatore posteriore.
65 Interruttore comando plafoniera illuminazio-
ne abitacolo.
66 Relay comando luci anabbaglianti per fari
allo JODIO.
67 Apparecchio radio.
68 Deviatore comando antenna elettrica.
69 Relay eliminazione luci abbaglianti dal lam-
peggio fari.
70 Quadro avviamento.
71 Accendisigari cruscotto.
72 Relay comando trombe pneumatiche.
73 Intermittenza comando luci di direzione.
74 NEgUlatine ul 1608106 pel artorniatore.
75 Interruttore per spia segnalazione freno a
mano.
76 Interruttore comando luci retromarcia.
77 Scatola porta-valvole a 12 fusibili.
78 Scatola porta-valvole a 4 fusibili per moto-
rino alza fari e ventole motore.
79 Interruttore di massa per lampada portiera
sinistra.
80 Motorino alzacristallo per portiera sinistra.
81 Lampada segnalazione apertura portiera si-
nistra.
82 Interruttore di massa per lampada portiera
destra.
83 Motorino alzacristallo per portiera destra.
84 Lampada segnalazione apertura portiera de-
stra.
85 Plafoniera per illuminazione abitacolo.
86 Batteria d'alimentazione.
87 Morsettiera per collegamento linea posterio-
re allimpianto.
88 Galleggiante per segnalazione livello e ri-
serva serbatoio sinistro.
89 Pompa alimentazione benzina per serbatoio
sinistro.
90 Resistenza per depannamento lunotto poste-
riore.
91 Pompa alimentazione benzina per serbatoio
destro.
92 Altoparlante per radio.
93 Galleggiante per segnalazione livello e ri-
serva serbatoio destro.
94 Fanalino posteriore sinistro a tre luci:
a) Lampada per luci di direzione;
b) Lampada per luci di posizione e arresto;
c) Lampada per luci retromarcia.
95 Fanalini posteriori per illuminazione targa.
a) Lampada per luci di direzione;
b) Lampada per luci di posizione e arresto;
c) Lampada per luci retromarcia.
52 Yellow warning light for rear window de-
misting.
53 Red warning light for right fuel tank reserve.
54 Red warning light for handbrake.
55 Windscreen washer pump control switch.
56 Parking and dip beam light control switch.
57 Headlight raising control switch.
58 Windscreen wiper two speed control switch.
59 Switch with rheostat for instrument light.
60 Left door window contro! switch.
6
—
Right door window contro! switch.
62 Fuel pump and level gauge control switch.
63 Two speed heating fan control switch.
64 Rear window demisting control switch.
6
66 Relay for jodine dip beam lights.
67 Radio set.
сл
Interior light control switch.
©
68 Aerial control switch.
69 Relay to eliminate main beam from flashing.
70 Starting panel.
7
—
Cigarette lighter.
72 Relay for pneumatic horns.
73 Intermittence for direction light control.
74 Alternator tension regulator.
75 Switch for handbrake warning light.
76 Reverse light control switch.
77 Fusebox with 12 fuses.
78 Fusebox with 4 fuses for headlight raising
motor and fan motor.
79 Ground switch for left door lamp.
80 Left door window motor.
8
—
Left door opening warning light.
82 Ground switch for right door lamp.
83 Right door window motor.
84 Right door opening warning lamp.
85 Interior light.
86 Battery.
87 Terminal box for rear line connection with
the installation.
88 Float for left tank level and reserve.
89 Fuel pump for left tank.
90 Electrical resistance for rear window de-
misting.
9
—
Fuel pump for right tank.
92 Loud-speaker for radio set.
93 Float for right tank level and reserve.
94 Left rear lights:
a) direction indicator light;
b) parking and stop lights;
с) reverse light.
95 Number plate lights.
96 Right rear lights:
a) direction indicator light;
b) parking and stop lights;
c) reverse light.
INDICE GENERALE
PREFAZIONE . .
DATI PER L' IDENTIFICAZIONE DELLA
VETTURA . .
CHIAVI DELLA VETTURA .
'CARATTERISTICHE GENERALI
MOTORE
Dati principali .
Potenza fiscale italiana
Tipi candele
Anticipo accensione .
Gioco valvole .
Fasatura motore .
Ordine d'accensioni .
Abbassamento del pistone
Coppie di serraggio .
Controlli coppie regolazione - - pressione
- velocitá per cambio automatico
Carburatori
Nozioni costruttive motore
Fusioni motore
Distribuzione
Lubrificazione .
Raffreddamento
Accensione .
Alimentazione .
CAMBIO
Rapporti cambio Z.F. S5 325/27
Prestazioni della vettura con cambio
Z.F. S5 325/27 . .
Rapporti con cambio automatico Tipo
Borg-Warner AS2 8N | .
Prestazioni della vettura con cambio : au-
tomatico Tipo Borg-Warner AS2 8N
AUTOTELAIO
Freni ventilati .
Sospensione anteriore .
Assale posteriore
Differenziale .
Servoguida idraulica
Gomme
Pneumatici
Serbatoi benzina .
Impianto elettrico
GENERAL INDEX
FOREWARD
IDENTIFICATION PARTICULARS
KEYS
GENERAL FEATURES
ENGINE
Leading particulars .
Italian tax rating .
Sparking plugs
Spark advance
Valve clearance
Engine timing .
Firing order
Piston lovering
Torque wrench setting .
Pressure - speed torque wrench setting
checkings for automatic transmission
Carburettor
Engine manufacturing details
Engine castings
Valve gear .
Lubrication .
Cooling system
Ignition
Fuel system
CAMBIO
Z.F. S5 325/27 Gearbox ratios . .
Performances with Z.F. S5 325/27 gear-
box . .
Gear box ratios with Borg-Warner AS?
8N automatic transmission
Performances with Borg-Warner AS2 BN
automatic transmission ..
CHASSIS
Brakes
Front suspension
Rear axle
Differential . .
Hydraulic power steering .
Tyres e
Tyres
Fuel tanks
Electrical installation
pag.
pag.
y Y Y Y ¥% Y y =
y У
pag.
¥ ¥ ¥ ¥ Y
pag.
pag.
131
9-10
9-10
9-10
9-10
9-10
9-10
9-10
15
16
16
11-12-13
20 - 21
22 - 23
132
VETTURA
Dimensioni e pesi
Velocita vettura
Spazio d'arresto .
Impianto di condizionamento
USO VETTURA
COMANDI E APPARECCHI DI BORDO .
CONTROLLI E ACCESSORI
Pedale acceleratore .
Pedale freno
Pedale frizione
Leva cambio
Cambio automatico .
Leva freno a mano .
Sedili . .
Bloccaggio portiere .
Apertura bagagliaio .
Cambio ruote
Apertura cofano motore
Bocchettoni benzina
Specchietto retrovisore .
Comando deflettori e sollevamento « cri-
stalli
Comando sollevamento fari principal
Tergicristallo
Lavacristallo
Antifurto
Mobiletto porta oggetti
Cinghie di sicurezza
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO
Refrigerazione .
Riscaldamento .
Ventilazione
Deumidificazione .
PARTENZA E GUIDA
MARCIA .
ANTICONGELANTE
MANUTENZIONE VETTURA
OPERAZION! PERIODICHE
GIORNALMENTE .
OGNI 5000 Km
Motore
Pompa acqua
Candele
Spinterogeno
Cinghie motore
Catene distribuzione
Batteria
MOTOR CAR
“Dimensions and weights .
Road speed .
Braking distances
Air conditioning
RUNNING INSTRUCTIONS
INSTRUMENTS AND CONTROLS
CONTROLS AND ACCESSOIRES
Accelerator pedal
Brake pedal
Clutch pedal
Gear lever .
Automatic transmission
Hand brake lever
Seats . .
Door locking .
Luggage compartment opening .
Wheel changing
Bonnet opening
Fuel cap covers .
Driving mirror .
Vent windows and door window control
Headlight raising .
Windscreen wiper
Windscreen washer .
Antiheft steering lock .
Glove box .
Seat belts
AIR CONDITIONING
Cooling
Heating
Ventilation
Demisting
STARTING AND DRIVING
RUNNING
ANTIFREEZE
MAINTENANCE
PERIODICAL OPERATIONS
DAILY OPERATIONS
EVERY 5000 Km
Engine
Water pump
Sparking plugs
Distributor
Engine belts
Camshaft drive chains .
Battery
pag.
pag.
У
> = Y y N U WW V YX U у
x ¥ U Y» Y Y Y
pag.
pag.
Y y XX YX Y Y 3
Frizione
Freni .
Scatola sterzo .
Perni sospensioni anteriori
Semiassi ponte . .
Cerniere, porte, serrature, “cofani .
Pneumatici
Ruote .
OGNI 10.000 Km .
Distributore d' accensione
Cambio .
Ponte posteriore .
Filtri benzina
Freni
Albero reggispinta frizione
Valvole Coe.
Filtro aria
OGNI 20.000 Km .
Scatola cambio
Differenziale
Scatola rinvio sterzo
Bulbo pressione olio .
Bulbo temperatura olio - acqua .
Ammortizzatori posteriori
Mozzi anteriori
Olio freni
Olio frizione
Filtro benzina . .
Compressore condizionatore
OGNI 25-30.000 Km .
Carburatori .
OGNI 50.000 Km .
Freni
MANUTENZIONE DELLA CARROZZERIA .
Lavaggio della vettura .
Lucidatura
Tappezzeria .
SCHEMA DI LUBRIFICAZIONE .
Corrispondenza schema di lubrificazione
Simboli per schema di lubrificazione
RIFORNIMENTI - CONSUMI - PRESCRI-
ZIONI
SCHEMA CIRCOLAZIONE оно Mo.
TORE
Clutch
Brakes
Steering box : .
Front suspension ball joints .
Drive shafts
Hinges, doors, locks, bonnet and lids
Tyres .
Wheels
EVERY 10.000 Km
Distributor
Gearbox .
Rear axle
Fuel filters .
Brakes
Clutch thrust bearing shaft .
Valves nn
Air filter .
EVERY 20.000 Km
Gearbox .
Differential .
Steering box .
Oil pressure bulb 2.
Oil/water temperature bulb .
Rear shock absorbers .
Front hubs .
Brake oil
Clutch oil
Fuel filter .
Air conditioning compressor
EVERY 25-30.000 Km
Carburettors
EVERY 50.000 Km
Brakes
BODYWORK MAINTENANCE
Car washing
Polishing
Upholstery
LUBRICATION DIAGRAM .
Lubrication diagram
Symbols for lubrication diagram
REPLENISHMENTS -
PRESCRIPTIONS
ENGINE OIL CIRCULATION DIAGRAM .
CONSUMPTIONS -
pag.
u ¥ ¥ Y Y Y Y
pag.
¥ N MY y y Y y Y
pag.
¥ 8 U u YX Y ¥ XxX y My
pag.
pag.
70
70
72
72
72
72
72
73
74
74
75-76
77
134
DESCRIZIONE E ASSISTENZA
RADIO E ACCENSIONE ELETTRONICA
SISTEMA DI ALIMENTAZIONE .
SCHEMA CIRCUITO ALIMENTAZIONE
CARBURATORI
Marcia normale . .
Marcia al minimo e progressione .
Funzionamento in accelerazione
Dispositivo di avviamento .
Avviamento del motore a freddo .
Avviamento del motore semi-caldo
Messa in efficienza del veicolo
Marcia normale del veicolo .
SCHEMA CARBURATORE .
NORME PER LA LIVELLATURA DEL GAL-
LEGGIANTE .
REGISTRAZIONE DEL MINIMO E SIN-
CRONIZZAZIONE .
SMERIGLIATURA VALVOLE .
RIFASAMENTO MOTORE .
FASATURA SPINTEROGENO .
TENDICATENA AUTOMATICO .
GUIDA IDRAULICA A CIRCOLAZIONE
DI SFERE .
Descrizione e funzionamento
Inconvenienti e rimedi .
Perdite olio . .
Anormale rumorosita della guida .
IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO
Descrizione dell’impianto .
Impianto di riscaldamento
Impianto di refrigerazione
Schema generale impianto condiziona-
mento . Ве,
Funzionamento
CARICA FREON CON POMPA DEL
VUOTO . .
INCONVENIENTI E RIMEDI
DESCRIPTION AND SERVICING
SHIELDING - ELECTRONIC IGNITION .
FUEL SYSTEM .
FUEL CIRCUIT DIAGRAM
CARBURETTORS
Normal running :
Slow running and progression :
Fast running
Starting device
Cold starting
Semi-hot starting
Engine heating
Normal running
CARBURETTOR DIAGRAM
PROCEDURE FOR SETTING FUEL LEVEL
SLOW RUNNING SETTING AND SYN-
CRONIZING .
VALVE GRINDING
ENGINE TIMING .
DISTRIBUTOR TIMING .
AUTOMATIC CHAIN TENSIONER .
CONTINUOUS BALL-TYPE HYDRAULIC
STEERING .
Description and working .
Troubles and remedies
Oil losses . .
Abnormal noise in the steering system .
AIR CONDITIONING SYSTEM
Description .
Heating system
Cooling system
General layout air conditioning system .
Working .
FREON CHARGE BY VACUUM PUMP
TROUBLES AND REMEDIES .
pag.
учу уу чу
рад.
pag.
pag.
79-81
85-90
86 - 93
88 - 94
95
96
99
100
101
102
103
103
103
104
104
104
104
105
108
110
POCA EFFICIENZA DELL'IMPIANTO .
SMONTAGGIO E MONTAGGIO GRUPPO
EVAPORATORE 2.
VARIAZIONE GEOMETRIA RUOTE .
Registrazione della convergenza
Registrazione della campanatura .
Registrazione dell'incidenza .
CAMBIO SPAZZOLE MOTORINO D'AV-
VIAMENTO
ORIENTAMENTO FARI ANTERIORI
SMONTAGGIO FARI ANTERIORI
ATTREZZI IN DOTAZIONE
IMPIANTO PER L'INQUINAMENTO AT-
MOSFERICO E REGOLAZIONE VETTU-
RE U.S.A. 1971 .
IMPIANTO ELETTRICO
SCATOLE VALVOLE .
LAMPADE VETTURA
ELENCO COMPONENTI IMPIANTO ELET-
TRICO .
POOR EFFICIENCY IN THE UNIT . . .
EVAPORATOR UNIT REMOVAL AND AS-
SEMBLY
CHANGING WHEEL GEOMETRY
- Toe-in adjustment
Camber adjustment .
Castor adjustment
CHANGING STARTER MOTOR BRUSHES
HEADLIGHT ADJUSTMENT
HEADLAMP REMOVAL .
TOOL KIT
AIR POLLUTION CONTROL SYSTEM RE-
GOLATION OF CARS U.S.A. 1971
ELECTRICAL INSTALLATION
FUSE BOXES
BULBS
WIRING DIAGRAM .
pag.
135
. 111
112
113
114
114
114
115
116
118
118
120
126
127
128 - 137
Poligrafico Artioli - Modena
OFFICINE ALFIERI MASERATI S.p.A.
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement