951-130-452-EN

951-130-452-EN

Istruzioni d'installazione e messa in servizio

Sistema di lubrificazione CLK

SKF ChainLube

Sistema di proiezione dell'olio senza aria per catene di trasporto

Versione

Data di emissione

02 novembre 2014

Num. pubblicazione

951-130-452

Lingue

IT

Paese/Paesi

IT...

2

Note dei responsabili

Le istruzioni di montaggio e messa in servizio, conformi alla direttiva macchina

2006/42/CE, sono parte integrante della fornitura di un sistema di lubrificazione e devono essere conservate per qualsiasi uso successivo.

Le istruzioni di montaggio e messa in servizio sono state redatte in conformità con le norme e le regole applicabili alla documentazione tecnica.

© SKF Lubrication Systems France SAS

Riassunto

Informazioni sulla dichiarazione di conformità CE e incorporazione CE

. . . . . . . . . .

4

Generalità

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

5

Pittogrammi e messaggi di informazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

1 Norme di sicurezza

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

6

1.1 Destinazione d'uso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

1.2 Personale autorizzato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

1.3 Pericoli di natura elettrica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

1.4 Pericoli dovuti alla pressione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

1.5 Garanzia e responsabilità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Questa documentazione è protetta da copyright. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione o la diffusione, anche parziale, di questa documentazione, con vari mezzi (ad esempio fotomeccanici o meccanici) sono illeciti senza il permesso della SKF Lubrication Systems sistemi France SAS.

Con riserva di modifiche editoriali o tecniche.

Servizio

Per qualsiasi domanda tecnica, è possibile contattare:

SKF Lubrication Systems France SAS

Bld Charles de Gaulle

B.P. 239

37540 St-Cyr-sur-Loire

FRANCIA

Tel. +33 (0) 247 405 300

Fax +33 (0) 247 405 353

Oppure uno dei Centri di assistenza SKF il cui indirizzo è reperibile sul nostro sito

Internet: www.skf.com/lubrication

2 Lubrificanti

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

7

2.1 Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

2.2 Selezione dei lubrificanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

2.3 Lubrificanti autorizzati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

2.4 Lubrificanti e ambiente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

2.5 Pericoli legati ai lubrificanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

3 Costruzione e funzionamento

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

9

3.1 Generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

3.2 Versioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

3.3 Costruzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

3.3 Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

4. Istruzioni di montaggio

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

12

4.1 Installazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13

4.2 Montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

4.3 Raccordi idraulici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17

4.4 Connessioni elettriche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18

5 Trasporto, consegna e stoccaggio

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

20

5.1 Trasporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20

5.2 Consegna . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20

5.3 Stoccaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20

6. Messa in servizio

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

21

6.1 Informazioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

6.2 Unità di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

6.3 Spurgo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24

6.4 Riempimento di lubrificante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25

6.5 Messa in servizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25

7. Messa fuori servizio

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

26

7.1 Messa fuori servizio provvisoria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26

7.2 Messa fuori servizio definitiva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26

8. Manutenzione

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

26

9. Guasti

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

27

10. Caratteristiche tecniche

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

29

11. Pezzi di ricambio

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

30

3

4

Informazioni sulla dichiarazione di conformità CE e incorporazione CE

Per il prodotto indicato di seguito:

Sistema di lubrificazione a getto d'olio senza aria della serie:

CLK

• è, conformemente alla Direttiva macchina

CE 2006/42/CE Allegato II parte B, destinato ad essere incorporato in una macchina / ad essere assemblato con un'altra macchina. Nel campo di applicazione della

Direttiva CE, la messa in servizio del prodotto è vietata, finché non sia stato riscontrato che la macchina in cui il prodotto è stato incorporato, soddisfa le disposizioni della suddetta Direttiva.

SKF, qui certifica che il prodotto è conforme ai requisiti essenziali di protezione specificati dalla direttiva o dalle direttive del Consiglio per l'armonizzazione delle legislazioni degli

Stati membri ...

• Direttiva macchine

2006/42/CE

CEI 61010-01: 03/2001

Norma di

• sicurezza

CEI 61010-01: 2010

forniti dagli involucri

Norma di sicurezza

EN 61000-6-4: 2007/A1: 2011

Compatibilità elettromagnetica (CEM) – Parte

6-4: Norme generiche – Norma in materia di emissioni per gli ambienti industriali

NF EN 60529 (2000)

Gradi di protezione

Nota:

1

Questa dichiarazione certifica la conformità con le istruzioni, tuttavia non garantisce il livello di funzionalità e le caratteristiche del prodotto.

2

È necessario osservare le istruzioni di sicurezza della documentazione allegata al prodotto.

3

La messa in servizio dei prodotti certificati non è autorizzata, finché non sia stato assicurato che la macchina, il veicolo, ecc., in cui il prodotto è stato integrato, è conforme alle disposizioni ed ai requisiti specificati dalle direttive applicabili.

4

Il funzionamento dei prodotti con una tensione di rete non conforme alle norme specificate e la mancata osservanza delle istruzioni per l'installazione possono avere conseguenze sulle proprietà relative alla compatibilità elettromagnetica ed alla sicurezza elettrica.

Inoltre, la SKF dichiara che il prodotto di cui sopra:

• deve, conformemente alla Direttiva CE

97/23/CE, concernente le attrezzature sotto pressione, essere utilizzato in conformità con le regole e in base alle istruzioni riportate nella documentazione allegata. Pertanto, è necessario osservare in particolare i seguenti punti:

Il prodotto non è previsto per e non deve essere utilizzato con fluidi del gruppo I (prodotti pericolosi) in base alla definizione della direttiva 67/548/

CE articolo 2, paragrafo 2 del 27 giugno 1967.

Il prodotto è incompatibile con l'uso di gas, gas liquefatti, gas vaporizzati sotto pressione, vapori e liquidi di qualsiasi tipo la cui pressione di vapore sia superiore di 0,5 bar alla normale pressione atmosferica (1013 mbar) per la temperatura massima consentita.

I prodotti forniti da SKF Lubrication Systems France SAS non raggiungono, quando sono utilizzati in conformità con le regole, i valori limite specificati

nell'articolo 3, paragrafo 1, punti da 1.1 a 1.3 e paragrafo 2, della direttiva

97/23/CE. Pertanto, essi non sono soggetti ai requisiti dell'Allegato I della

Direttiva. Essi non devono quindi ricevere una marcatura CE relativa a tale direttiva 97/23/CE. Essi sono classificati dalla SKF Lubrication Systems France

SAS ai sensi dell'articolo 3 paragrafo 3 della Direttiva.

La dichiarazione di conformità e d'incorporazione fa parte integrante della documentazione e viene fornita con il prodotto.

Generalità

Pittogrammi e messaggi di informazioni

Questi pittogrammi si trovano nelle istruzioni con tutte le precauzioni di sicurezza, che segnalano particolari rischi per le persone, i beni o l'ambiente.

Queste istruzioni devono essere rispettate ed è necessario prestarvi particolare attenzione in queste circostanze. Le istruzioni di sicurezza devono essere passate ad ogni altra persona interessata.

Le istruzioni apposte direttamente sulla macchina quali

• il senso di rotazione indicato da una freccia

• l'identificazione delle connessioni dei fluidi devono essere rispettate e devono sempre rimanere perfettamente leggibili.

È importante leggere queste istruzioni attentamente e osservare le istruzioni di sicurezza.

Pittogrammi di pericolo

Pittogramma Norma

DIN 4844-2 W000

DIN 4844-2 W008

DIN 4844-2 W026

DIN 4844-2 W028

DIN 4844-2 W027

DIN 4844-2 W55

Tabella 1

Significato

Pericolo generico

Tensione elettrica

Superficie calda

Pavimento scivoloso

Rischio di lesioni alle mani

Rischio d'inquinamento

5

6

1 Norme di sicurezza

!

L'utente del prodotto descritto deve accertarsi che tutte le persone coinvolte nel montaggio, nella messa in servizio, nella manutenzione e nella riparazione del prodotto abbiano letto e perfettamente capito queste istruzioni.

Le istruzioni d'installazione e di messa in servizio devono essere conservate e rimanere facilmente accessibili.

Queste istruzioni fanno parte integrante del prodotto e devono pertanto, in caso di rivendita del prodotto, essere inviate al nuovo utente del prodotto stesso.

Il prodotto descritto è stato costruito conformemente alle regole tecniche generalmente riconosciute e soddisfa i requisiti di sicurezza e di prevenzione degli incidenti. Tuttavia, il suo utilizzo può comportare pericoli che possono causare lesioni personali all'utente e a terzi, o danni materiali alla macchina o ad altri beni materiali.

generalmente applicabili per la prevenzione degli incidenti sul lavoro e la tutela dell'ambiente.

1.1 Destinazione d'uso

!

!

Oltre alle istruzioni, è importante seguire tutte le direttive legali o

Tutti i prodotti SKF devono essere utilizzati rispettando rigidamente le indicazioni riportate nelle presenti istruzioni o nei manuali tecnici.

Il prodotto descritto serve per la proiezione dell'olio senza aria per la lubrificazione di catene ed è progettato per essere utilizzato nei sistemi di lubrificazione centralizzata.

Qualsiasi altro impiego o utilizzo oltre a quello specificato è considerato non conforme.

Si sottolinea in particolare che il prodotto descritto non è previsto per e non deve essere utilizzato con fluidi del gruppo I (prodotti pericolosi) in base alla definizione della direttiva 67/548/CE articolo 2, paragrafo 2 del 27 giugno 1967.

Il prodotto descritto è incompatibile con l'uso di gas, gas liquefatti, gas vaporizzati sotto pressione, vapori e liquidi di qualsiasi tipo la cui pressione di vapore sia superiore di 0,5 bar alla normale pressione atmosferica (1013 mbar) per la temperatura massima consentita.

Salvo controindicazioni particolari, i della prodotti della SKF Lubrication Systems

France SAS sono incompatibili con un utilizzo in atmosfere potenzialmente esplosive, in base alla direttiva ATEX 94/9/CE.

to potrebbe causare danni materiali e lesioni gravi.

PERICOLO!

I lavori eseguiti su prodotti non scollegati dall'alimentazione possono causare lesioni personali. I lavori d'installazione, di manutenzione e di riparazione devono essere eseguiti solo dopo scollegamento e spegnimento del prodotto. L'alimentazione deve essere interrotta prima dell'apertura dei componenti del prodotto. .

1.4 Pericoli dovuti alla pressione

1.2 Personale autorizzato

Soltanto personale qualificato è autorizzato ad installare, gestire, mantenere e procedere alle varie riparazioni del prodotto descritto nelle presenti istruzioni. Una persona è considerata qualificata quando ha ricevuto, da parte dell'utente del prodotto finale, nel quale il prodotto descritto viene inserito, la formazione, le direttive e le istruzioni necessarie.

Queste persone, a causa della loro istruzione, della loro esperienza e della loro formazione, conoscono le norme, i regolamenti e le direttive in vigore per la prevenzione degli incidenti, nonché le condizioni di montaggio. Esse sono autorizzate a svolgere le diverse attività necessarie e possono riconoscere ed evitare eventuali pericoli.

La definizione della forza lavoro e il divieto d'intervento nei confronti del personale non qualificato sono precisati dalle norme DIN

VDE 0105 o IEC 364.

1.3 Pericoli di natura elettrica

Soltanto il personale qualificato, avente una formazione speciale corrispondente ed autorizzato dall'utente, può procedere al collegamento elettrico del prodotto descritto in conformità con le condizioni di connessione e le prescrizioni locali (ad es. DIN, VDE).

Qualsiasi connessione impropria del prodot-

PERICOLO!

Gli impianti di lubrificazione centralizzata in servizio sono sotto pressione. Per questo motivo, gli impianti di lubrificazione centralizzata devono essere depressurizzati prima di iniziare i lavori d'installazione, di manutenzione e di riparazione, nonché le modifiche all'impianto.

1.5 Garanzia e responsabilità

SKF Lubrication Systems France SAS non concede la garanzia e respinge qualsiasi reclamo nei seguenti casi:

• uso non conforme

• montaggio/smontaggio non conforme o funzionamento improprio

• uso di lubrificanti non adatti o contaminati

• assenza o non conformità dei lavori di manutenzione e riparazione

• uso di pezzi di ricambio non originali SKF

• modifiche o cambiamenti apportati al prodotto senza il preventivo consenso scritto da parte di SKF Lubrication Systems France SAS

• mancata osservanza delle istruzioni per il trasporto e lo stoccaggio

2 Lubrificanti

2.1 Generalità

!

Tutti i prodotti della SKF Lubrication Systems France SAS devono essere utilizzati ed impiegati in conformità con e seguendo le istruzioni di montaggio del prodotto.

2.2 Selezione dei lubrificanti

!

È importante osservare le istruzioni del costruttore della macchina relative ai lubrificanti da utilizzare.

Per tutte le altre domande sui lubrificanti potete contattare SKF Lubrication Systems

France SAS.

È anche possibile testare i lubrificanti nei propri laboratori (ad es. per la separazione) in vista di un'applicazione con un impianto di lubrificazione centralizzata.

È possibile ottenere un elenco delle diverse prove effettuate sui presso il Centro servizi della SKF Lubrication Systems France

SAS.

2.3 Lubrificanti autorizzati

L'uso del prodotto è considerato conforme se viene utilizzato per la lubrificazione centralizzata / la lubrificazione di cuscinetti e zone di attrito con lubrificanti e ciò in conformità con i limiti fisici di utilizzo. Questi limiti sono indicati nei documenti tecnici dell'apparecchio, quali, ad esempio le istruzioni di montaggio / le istruzioni per l'uso e nelle descrizioni del prodotto come per esempio i disegni tecnici e i cataloghi.

Vorremmo soprattutto richiamare la vostra attenzione sul fatto che i prodotti pericolosi di qualsiasi tipo, in particolare i prodotti classificati come pericolosi dalla

Direttiva CE 67/548/CEE, articolo 2, paragrafo 2, non possono essere utilizzati per l'alimentazione dei sistemi di lubrificazione centralizzata SKF e non possono essere trasportati o distribuiti da questi stessi sistemi, se non previa consultazione con SKF Lubrication Systems France SAS e ottenimento di una esplicita autorizzazione scritta.

Tutti i prodotti fabbricati da SKF Lubrication Systems France SAS sono incompatibili con l'uso di gas, gas liquefatti, gas vaporizzati sotto pressione, vapori e liquidi di qualsiasi tipo la cui pressione di vapore sia superiore di 0,5 bar alla normale pressione atmosferica (1013 mbar) per la temperatura massima consentita.

Altri fluidi, che non siano lubrificanti o sostanze pericolose possono essere trasportati da questi sistemi solo previa consultazione con SKF Lubrication Systems France SAS e ottenimento del suo consenso scritto.

SKF Lubrication Systems France SAS considera i lubrificanti come elemento del sistema ed essi devono pertanto essere presi in considerazione nello studio dell'impianto di lubrificazione centralizzata e nella selezione dei componenti. Si deve assolutamente tener conto delle caratteristiche dei lubrificanti.

anche del cuscinetto è responsabile della determinazione del fabbisogno di lubrificante di un determinato punto di lubrificazione. È necessario garantire che la quantità necessaria di lubrificante venga effettivamente erogata al punto di lubrificazione. In caso contrario, questo può provocare una insufficiente lubrificazione e quindi danneggiare il cuscinetto e provocarne il guasto.

Il costruttore della macchina / dell'impianto, o l'utente della macchina / dell'impianto, in collaborazione con il fornitore del lubrificante seleziona il lubrificante adatto per l'applicazione di lubrificazione. La selezione avviene prendendo in considerazione il tipo dei cuscinetti/punti di attrito da lubrificare, le sollecitazioni alle quali essi saranno sottoposti durante il funzionamento e le condizioni ambientali previste; i dati economici e finanziari hanno anch'essi la loro importanza.

!

PERICOLO!

Il costruttore della macchina, ma

SKF Lubrication Systems France

SAS può assistere eventuali clienti nella selezione dei componenti appropriati per il trasporto del lubrificante selezionato e per lo studio e la definizione dell'impianto di lubrificazione centralizzata.

PERICOLO!

Soltanto i lubrificanti autorizzati possono essere utilizzati con il prodotto.

L'utilizzo di lubrificanti non idonei può provocare il guasto del prodotto e causare danni materiali.

PERICOLO!

Lubrificanti diversi non possono essere mescolati tra loro, altrimenti questo potrebbe causare danni e obbligare l'utente ad effettuare una pulizia completa del prodotto / dell'impianto di lubrificazione centralizzata. Per evitare qualsiasi confusione, è consigliabile identificare il lubrificante da utilizzare sul serbatoio.

Il prodotto descritto può trasportare lubrificanti seguendo le istruzioni riportate nel fascicolo tecnico.

È necessario tener conto del fatto che esistono lubrificanti con caratteristiche che si trovano entro i limiti ammissibili, ma che ciononostante non sono adatti ad essere trasportati negli impianti di lubrificazione centralizzata. Così, per esempio, esistono lubrificanti sintetici che sono incompatibili con gli elastomeri.

7

2.4 Lubrificanti e ambiente

PERICOLO!

I lubrificanti possono inquinare il terreno e l'acqua. I lubrificanti devono essere utilizzati e smaltiti secondo le regole. Le prescrizioni ed i regolamenti regionali devono essere rispettati durante il trattamento dei lubrificanti.

È necessario osservare le precauzioni di sicurezza descritte nella scheda dei dati di sicurezza del lubrificante.

I lubrificanti sono considerati come merci pericolose. È assolutamente necessario osservare le precauzioni di sicurezza descritte nella scheda dei dati di sicurezza del lubrificante. La scheda dei dati di sicurezza di un lubrificante può essere ottenuta presso il produttore del lubrificante.

In regola generale, si deve tener conto del fatto che i lubrificanti sono sostanze infiammabili e pericolose per l'ambiente e che il loro trasporto, la loro conservazione e il loro trattamento richiedono misure precauzionali. Le informazioni relative al trasporto, allo stoccaggio, alla distribuzione ed ai rischi ambientali si possono trovare sulla scheda dei dati di sicurezza del lubrificante utilizzato, fornito dal produttore del lubrificante. La scheda dei dati di sicurezza di un lubrificante può essere ottenuta presso il produttore del lubrificante.

2.5 Pericoli legati ai lubrificanti

PERICOLO!

Gli impianti di lubrificazione centralizzata devono assolutamente essere a tenuta stagna. Le perdite di lubrificanti sono pericolose, provocando rischio di cadute e di lesioni. Durante il montaggio, la messa in servizio, la manutenzione e la riparazione dell'impianto di lubrificazione centralizzata, è necessario verificare la presenza di eventuali perdite di lubrificante. Tutte le perdite rilevate devono essere immediatamente eliminate.

Le perdite di lubrificanti dagli impianti di lubrificazione centralizzata aumentano significativamente il rischio di pericoli. Una perdita di carburante può comportare pericoli che possono causare lesioni personali all'utente e a terzi, o danni materiali alla macchina o ad altri beni materiali.

8

3 Costruzione e funzionamento

3.1 Generalità

I sistemi di lubrificazione CLK comprendono una centralina e tutti i componenti elettrici ed idraulici necessari al funzionamento di un impianto di lubrificazione con proiezione d'olio senza aria. L'unità centrale comprende un involucro con una pompa elettromagnetica e un'unità di controllo integrata e un serbatoio. Grazie al loro design compatto, è molto facile implementare i sistemi di lubrificazione CLK il più vicino possibile ai punti di lubrificazione che si trovano su una catena in movimento.

3.2 Versioni

Il sistema di lubrificazione CLK può essere venduto sotto forma di kit, comprendente principalmente:

• la centralina CLK

• gli ugelli di proiezione

• il sensore di prossimità induttivo

• le tubazioni del lubrificante

• ecc

La tabella 2 fornisce una panoramica dei diversi kit esistenti

3.3 Costruzione

3.3.1 Centralina

L'unità centrale (

† fig. 1

) è un gruppo compatto comprendente un serbatoio montato su un corpo di pompa.

Il corpo di pompa alloggia una pompa elettromagnetica e un'unità di controllo integrata. L'unità di controllo può essere comandata e controllata dal pannello di controllo situato sulla parte anteriore del corpo di pompa. Per ulteriori informazioni sull'unità di controllo, consultare il capitolo

6.2 Unità di controllo

.

Il collegamento elettrico dell'unità si trova sotto la parte posteriore del corpo di pompa.

Esso comprende tre connettori (alimentazione elettrica, sensore di prossimità e uscita allarme). Un quarto connettore può essere aggiunto come opzione per il controllo del livello del lubrificante.

Le uscite idrauliche (lubrificante) sono situate sul lato del corpo di pompa.

Il serbatoio, con una capacità utile di 7,5 l,

è in plastica traslucida per facilitare il controllo del livello del lubrificante.

Quattro staffe di fissaggio, collocate sulla parte posteriore del serbatoio (2) e sulla parte posteriore del corpo di pompa (2) consentono di montare facilmente l'unità centrale contro un muro o contro la parete di una macchina.

3.3.2 Kit del sistema di lubrificazione

Il kit completo del sistema lubrificazione CLK comprende, oltre all'unità centrale, diversi sottoinsiemi di accessori:

• tubo lungo

• tubo corto

• ugelli

• sensore di prossimità induttivo

Tabella 2

Informazioni per l'ordine, sistema di lubrificazione a olio

Unità centrale Ugello 1)

N. del kit

CLK-460R-100+XXX 2)

CLK-260R-100+XXX 2)

CLK-460R-110+XXX 2)

CLK-430R-101+XXX 2)

CLK-430R-121+XXX 2)

Flusso

60

60

60

30

30

Uscite

4

2

4

4

4

Semplice

4

4

2

4

Doppia

4

12

18

12

8

Sensore di prossimità 1)

Ø Temperatura

12 da –40 a +85 °C da –40 a +85 °C da –40 a +85 °C da –40 a +85 °C

Portata

7 mm

7 mm da -20 a +180 °C 8 mm

7 mm

4 mm

1

1

1

1

Tubo 1) lungo corto

1 1

1

1

1

1) Per ulteriori informazioni sui sottoinsiemi, vedere le caratteristiche tecniche

2) Il riferimento deve essere completato col codice corrispondente alla tensione di servizio dell’unità centrale:

428

per 230 V CA, 50/60 Hz e

429

per 115 V CA, 50/60 Hz

9

Centralina CLK

~238

10

2 × Ø2,5×4 or Ø3×4

21

54

~61,5

1

Connettore di livello-contatto (a seconda della versione)

2

Connettore di uscita predefinito

3

Pannello di comando dell'unità di controllo

4

Connettore del sensore di prossimità

5

Uscite di lubrificante

6

Connettore di alimentazione elettrica

1

2

288

269

238

3

4 × Ø 10,5

H.10

4

5

6

Fig. 1

Ugelli di proiezione con sensore di prossimità su supporto

158

Connettore M12 (con cavo 5 m)

Sensore di prossimità induttivo

47,7

38

24

2 × Ø 8,5

=

198

206,2

=

3 posizioni di montaggio

81,8

60,8

2 × AC-A-420

Fig. 2

Ugello di proiezione

Ch 10

Ch 12

Ch 14

Fig. 3

11

3.3 Funzionamento

I sistemi di lubrificazione del tipo CLK per catene di trasporto comprendono generalmente una pompa a pistoni a comando elettromagnetico, un serbatoio d'olio e un'unità di controllo. Il lubrificante viene portato ai punti di lubrificazione mediante proiezione con ugelli.

3.3.1 Proiezione d'olio

Con questi sistemi il lubrificante viene proiettato verso il punto di lubrificazione senza alcun contatto meccanico.

La lubrificazione avviene mentre la catena

è in movimento.

Per una proiezione d'olio ottimale, le piccolissime quantità di olio devono essere proiettate in un momento preciso sul punto di lubrificazione della catena. Un sensore di prossimità permette di determinare con precisione la posizione della catena, dei rulli e degli anelli e quindi l'esatta tempistica per proiettare il lubrificante. Quando viene rilevato il passaggio del punto di lubrificazione, l'unità di controllo genera un impulso di lubrificazione. Ad ogni impulso di lubrificazione, la pompa elettromagnetica fornisce precise dosi di lubrificante - 60 mm

3

/ impulso

- che vengono proiettate verso il punto di lubrificazione.

L'utente imposta la durata del ciclo di lubrificazione sull'unità di controllo integrata.

Per ulteriori informazioni, vedere il capitolo

6.2 Unità di controllo

.

3.3.2 Capillarità

Quando il lubrificante ha raggiunto il punto di lubrificazione, penetra per azione capillare tra i diversi elementi della catena. In corrispondenza delle zone di attrito si forma una pellicola di lubrificante. Questa riduce l'aumento di temperatura e l'usura dei componenti. Inoltre, esso offre una protezione aggiuntiva contro l'inquinamento esterno, impedendo ai corpi estranei (polvere, particelle...) di penetrare tra le diverse parti.

Zone di attrito

Le catene presentano un elevato numero di zone di attrito che devono essere lubrificate.

L'esempio seguente rappresenta una vista in sezione di una catena a rulli con i diversi componenti e le zone di attrito.

1

2

3

4

Zona di attrito

1

Alimentazione con lubrificante

2

Pellicola di lubrificante

3

Asse

4

Piastra esterna

5

Rullino

6

Boccola

7

Piastra interna

5

6

7

4. Istruzioni di montaggio

Soltanto personale qualificato è autorizzato ad installare, mantenere e procedere alle varie operazioni di montaggio del sistema di lubrificazione descritto nelle presenti istruzioni. Una persona è considerata qualificata quando ha ricevuto, da parte dell'utente del prodotto finale, nel quale il sistema descritto viene inserito, la formazione, le direttive e le istruzioni necessarie. Queste persone, a causa della loro istruzione, della loro esperienza e della loro formazione, conoscono le norme, i regolamenti e le direttive in vigore per la prevenzione degli incidenti, nonché le condizioni di montaggio. Esse sono autorizzate a svolgere le diverse attività necessarie e possono riconoscere ed evitare eventuali pericoli.

La definizione della forza lavoro e il divieto d'intervento nei confronti del personale non qualificato sono precisati dalle norme DIN

VDE 0105 o IEC 364.

Prima dell'installazione e dell'implementazione del sistema di lubrificazione, è necessario rimuovere il materiale d'imballaggio, nonché gli eventuali dispositivi di sicurezza previsti per il trasporto (ad esempio tappi di otturazione, ecc.). Conservare il materiale d'imballaggio fino a quando non sia chiarita ogni eventuale irregolarità.

!

ATTENZIONE!

Il sistema di lubrificazione non deve essere rovesciato o fatto cadere.

Durante tutti i lavori di montaggio sulle macchine, bisogna osservare le istruzioni locali di prevenzione degli incidenti, nonché le istruzioni di uso e manutenzione da parte dell'utente.

!

ATTENZIONE!

La catena del nastro trasportatore deve essere ferma durante lavori di montaggio, regolazione, manutenzione o riparazione del sistema di lubrificazione, per evitare qualsiasi rischio di incidente.

12

4.1 Installazione

Il sistema deve essere montato al riparo da umidità e vibrazioni, pur rimanendo facilmente accessibile, cosicché tutte le altre installazioni possano essere realizzate senza problemi. È essenziale accertarsi che la circolazione dell'aria sia sufficiente per prevenire un eccessivo aumento della temperatura del sistema. Le informazioni sulla massima temperatura ambiente ammissibile sono reperibili nelle caratteristiche tecniche.

Il prodotto deve essere montato in posizione verticale, conformemente ai dati della documentazione.

Il pannello di comando dell'unità di controllo deve essere facilmente accessibile per consentire all'utente di controllare il funzionamento del suo sistema e di procedere a diverse regolazioni. Il serbatoio del lubrificante deve essere chiaramente visibile per controllare facilmente il livello del lubrificante.

L'ubicazione del sistema di lubrificazione dipende sempre dalla configurazione della macchina. Tuttavia, la SKF raccomanda di rispettare determinate istruzioni:

• Gli ugelli di proiezione devono essere posti all'inizio e sopra il tratto di ritorno della catena del convogliatore

• La lunghezza massima della tubazione tra l'unità centrale e gli ugelli di proiezione non deve superare 5 m.

• La lunghezza massima del raccordo tra l'unità centrale e il sensore di prossimità non deve superare 5 m.

Installazione del sistema

1

2,5 m max

1

Unità centrale

2

Ugelli di proiezione e sensore di prossimità

3

Ugelli di proiezione

3

Fig. 4

2

5 m max

!

ATTENZIONE!

Gli ugelli di proiezione e il sensore di prossimità funzionano in gamme di temperature differenti. Quindi occorre controllare la temperatura ambiente e di lavoro del luogo in cui saranno posizionati gli ugelli e il sensore.

13

4.2 Montaggio

Durante il montaggio, e più precisamente quando devono essere eseguite delle forature, occorre rispettare i seguenti punti:

• Durante il montaggio, non danneggiare le condutture presenti.

• Durante il montaggio, non danneggiare gli altri gruppi presenti.

• L'unità centrale non deve essere montata nel raggio d'azione delle parti in movimento.

• L'unità centrale deve essere installata a una distanza sufficiente dalle fonti di calore (

Caratteristiche tecniche

).

• È necessario rispettare le distanze di sicurezza, così come le direttive locali riguardanti il montaggio e la prevenzione degli incidenti.

• Se possibile, utilizzare i fori di fissaggio già presenti.

• Utilizzare delle rondelle se i fori sul supporto sono troppo larghi.

4.2.1 Montaggio della centralina

L'unità centrale è destinata ad essere montata contro una parete.

L'unità centrale ha quattro staffe di fissaggio, di cui due situate a livello del serbatoio e due a livello dell'involucro (

† fig. 5

).

Le staffe di fissaggio sono predisposte per viti M8 × 1,25 di classe 8.8 (supporto metallico) o per tasselli metallici ad espansione e viti di diametro 8. Il fissaggio si esegue sul luogo previsto per questo scopo e con il materiale di fissaggio adeguato (ad esempio viti, rondelle e dadi).

È importante predisporre uno spazio libero (

† fig. 6

) attorno all'unità centrale per consentire tutti i lavori di installazione e manutenzione, nonché il riempimento dell'unità.

Installazione del sistema

Spazio libero

!

ATTENZIONE!

Occorre fissare correttamente il sistema di lubrificazione sul suo supporto per evitare qualsiasi caduta accidentale del sistema. Una caduta del sistema può danneggiarlo o causare danni materiali e può anche ferire l'operatore o una terza persona.

14

269 mm

238 mm

0,5 m min.

Ø 10,5

~12 kg

Fig. 5

Fig. 6

4.2.2 Montaggio degli ugelli

!

ATTENZIONE!

Rimuovere le protezioni dalle teste degli ugelli di proiezione solo all'ultimo momento per evitare possibili danni conseguenti ai lavori di montaggio.

Gli ugelli devono essere posizionati direttamente sopra i rulli della catena, all'inizio del tratto di ritorno della catena (

† fig. 4

). La testa di proiezione deve essere verticale rispetto al punto di lubrificazione - cioè la zona di attrito tra due elementi del rullo,

(

† fig. 7

). Qualora le due teste di proiezione dell'ugello non siano perfettamente allineate, è possibile regolare la distanza tra loro.

mento degli ugelli rispetto alla catena prima di fissare il supporto.

• Regolare la posizione degli ugelli facendoli scorrere lungo il foro oblungo

• Serrare il dado

• Montare e fissare il supporto. A seconda della configurazione della catena, il supporto può essere montato in due modi diversi (

† fig. 10

).

• Posizionare e fissare la squadra degli ugelli (tre posizioni possibili) (

† fig. 9

).

Rispettare le distanze

• Inserire gli ugelli nel foro oblungo della squadra da sotto

• Inserire e serrare leggermente la rondella e il dado

!

ATTENZIONE!

La catena da lubrificare è in movimento durante il processo. È quindi importante rispettare le distanze di montaggio per evitare danni meccanici agli ugelli di proiezione.

Fig. 7

Regolazione dell'interasse delle teste dell'ugello

2,5 mm

!

ATTENZIONE!

Gli ugelli di proiezione devono essere perfettamente verticali rispetto ai rulli della catena. Bisogna inoltre rispettare le distanze di montaggio degli ugelli.

4.2.2.1 Regolazione degli ugelli

L'interasse tra le due teste di proiezione di un ugello ha un valore minimo di 4,5 mm e massimo di 10 mm. Le teste degli ugelli devono essere perfettamente verticali rispetto ai punti di lubrificazione (

† fig. 8

). A seconda della configurazione del rullo della catena

è possibile regolare meccanicamente l'interasse delle teste dell'ugello mediante una chiave a brugola da 2,5 mm (

† fig. 7

).

4.2.2.2 Fissaggio degli ugelli

Per fissare gli ugelli di proiezione, è possibile utilizzare il supporto fornito a questo scopo

(

† fig. 9

). Una volta fissato il supporto, è possibile regolare orizzontalmente solo la posizione degli ugelli di proiezione. Pertanto, la SKF raccomanda di simulare il posiziona-

Ugelli e supporto degli ugelli

Ø8 max.

220

24

Fig. 8

15

4.2.3 Montaggio del sensore di prossimità

Il sensore di prossimità è montato sul medesimo supporto degli ugelli. La SKF consiglia di posizionare il sensore di prossimità prima dell'ugello di proiezione rispetto alla direzione di scorrimento della catena.

Sensore di prossimità e supporto del sensore

5

4

!

ATTENZIONE!

Occorre rispettare le distanze di montaggio del sensore di prossimità.

• Montare il sensore sulla squadra con il dado e il controdado

• Montare la squadra sul supporto

• Regolare la posizione orizzontale e verticale del sensore (

† fig. 11

). Esso deve essere in posizione verticale rispetto a un punto di lubrificazione

• Attenzione a rispettare la portata nominale del sensore

(

Caratteristiche tecniche

)

3

6

2

1

Fig. 9

Fig. 10

Fig. 11

Sensore di prossimità e supporto del sensore

n × P n = 1 ; 2 ; 3 ; ...

n = 2

P n = 1

16

4.3 Raccordi idraulici

La condotta di lubrificazione deve essere raccordata all'unità centrale in modo tale che nessuna forza possa essere trasmessa all'unità una volta montata (raccordo non in tensione).

Raccordo uscite unità centrale

!

ATTENZIONE!

I raccordi e gli accessori utilizzati per il collegamento della tubazione di lubrificazione devono essere compatibili con la pressione di esercizio massima della pompa.

1

Ch 10

Fig. 12

!

La lunghezza massima della tubazione tra l'unità centrale e gli ugelli di proiezione è di 5 m. Per una lunghezza superiore, contattare il centro assistenza SKF.

Raccordo degli ugelli

2

4.3.1 Uscite unità centrale

L'unità centrale è dotata di due - quattro uscite di lubrificante a seconda del modello.

Queste uscite sono collocate sul lato dell'involucro. Il collegamento avviene con raccordi ad anello da serrare su tubi in acciaio inox di

Ø esterno di 4 mm (

† fig. 12

).

4.3.2 Ugelli

Il raccordo degli ugelli (

† fig. 13

) avviene con raccordi ad anello da serrare su tubi in acciaio inox di Ø esterno di 4 mm.

1

Ch

10

3

2

Ch

12

Ch

14

4

3

4

1

Tubo acciaio inox Ø 4 mm

2

Uscita centralina

3

Bicono

4

Anello di serraggio

Fig. 13

1

Dado di serraggio M8 × 1

2

Bicono

3

Tubo Ø est. 4 mm

4

Ugello di proiezione

5

Squadra

6

Rondella

7

Dado

17

4.4 Connessioni elettriche

PERICOLO!

Solo personale qualificato che abbia ricevuto una formazione specifica corrispondente e autorizzato dall'utente può procedere alla connessione elettrica del sistema di lubrificazione. Devono essere assolutamente rispettate le condizioni di connessione e le prescrizioni locali (ad esempio DIN, VDE, NF). Qualsiasi connessione impropria del sistema potrebbe causare danni materiali e lesioni gravi.

L'utente deve effettuare tre collegamenti elettrici sull'unità centrale, vale a dire:

• il connettore di alimentazione elettrica

(

† pos. 4 fig. 14

)

• il connettore per il sensore di prossimità

(

† pos. 3 fig. 14

)

• il connettore per l'uscita di errore

(

† pos. 1 fig. 14

)

• il quarto connettore (

† pos. 2 fig. 14

) è opzionale per il collegamento esterno del contatto di livello

4.4.1 Alimentazione elettrica

L’unità centrale CLK è alimentata con 230

V~, 50/60 Hz (codice tensione + 428) o con

115 V~, 50/60 Hz (codice tensione + 429).

Per l'assegnazione dei pin del connettore di alimentazione, vedere la tabella 2.

PERICOLO!

La tensione di rete disponibile deve corrispondere a quella indicata sulla codifica del sistema di lubrificazione.

Verificare la protezione tramite fusibili del circuito elettrico. Utilizzare solo fusibili originali con l'intensità di corrente prescritta. Qualsiasi discrepanza può causare danni materiali e personali.

Collegamento elettrico CLK

1

2 3

4.4.2 Uscita segnale di errore

L'utente può collegare l'uscita segnale di erroread un segnale luminoso esterno o al proprio pannello di controllo. Così, si possono ottenere più facilmente le informazioni sull’ errore.

Per l'assegnazione dei pin del connettore di uscita errore, vedere la tabella 3.

4.4.3 Sensore di prossimità

Un sensore di prossimità induttivo è collocato al livello della catena. Esso permette di rilevare il passaggio dei punti di lubrificazione.

Quando il sistema è in fase di lubrificazione, il sensore invia un segnale all'unità di controllo ogni volta che rileva un punto di lubrificazione. L'unità di controllo emette quindi un impulso di lubrificazione.

Per l'assegnazione dei pin del connettore del sensore di prossimità, vedere la tabella

4.

4

18

Fig. 14

Pin connettore di alimentazione

Pin Descrizione

Tabella 2

1

2

GND

L - fase

N - neutro

GND - messa a terra

1

3

PE

{ + }

2

L1

~

{ -}

L2

1

2

3

Tabella 3

Pin del connettore di uscita segnale di errore

Pin Descrizione

NA - contatto normalmente aperto

NC - contatto normalmente chiuso comune

1

3

2

1

2

3

Pin del connettore del sensore di prossimità

Pin Descrizione Colore filo

Tabella 4

24 V

0 V

Segnale marrone blu nero

1

3

2

24 V SIGNAL 0 V

19

5 Trasporto, consegna e stoccaggio

5.1 Trasporto

I prodotti della SKF Lubrication Systems

France SAS sono confezionati conformemente agli usi commerciali secondo le disposizioni legali del paese importatore, così come secondo la norma DIN ISO 9001. Occorre prestare attenzione alla manipolazione del prodotto durante il trasporto. Il prodotto deve essere protetto contro qualsiasi rischio di impatto meccanico come per esempio i colpi. L'istruzione "non far cadere" deve essere apposta sugli imballaggi.

!

Il prodotto non deve essere rovesciato né fatto cadere.

Non vi sono restrizioni per quanto riguarda il trasporto terrestre, marittimo o aereo.

5.3.2 Stoccaggio di apparecchi elettrici o elettronici

• Condizioni ambientali: ambiente asciutto e privo di polvere, conservazione in un locale asciutto e sufficientemente aerato

• Durata di conservazione: Massimo 24 mesi

• Umidità dell'aria ammissibile: < 65%

• Temperatura di stoccaggio: 10 - 40 °C

• Luce: evitare l'irradiazione diretta del sole e dei raggi UV, proteggere da eventuali fonti di calore

5.3.3 Istruzioni generali per lo stoccaggio

• L'impatto della polvere può essere ridotto imballando il prodotto con una pellicola di plastica

• Proteggere dall'umidità del terreno conservando su ripiani o pallet in legno

• Prima di immagazzinare il prodotto, occorre proteggere dalla corrosione le parti metalliche non trattate, soprattutto i componenti di azionamento e le superfici di montaggio, mediante l'applicazione di un prodotto anti-corrosione a lunga durata.

5.2 Consegna

Alla ricezione del pacco, è necessario verificare se il prodotto presenta eventuali danni e bisogna accertarsi dell'integrità della fornitura con i documenti di consegna. Conservare il materiale d'imballaggio fino a quando non sia chiarita ogni eventuale irregolarità.

5.3 Stoccaggio

È necessario rispettare le seguenti condizioni di stoccaggio per i prodotti della SKF Lubrication Systems France SAS:

5.3.1 Stoccaggio di un gruppo di lubrificazione

• Condizioni ambientali: ambiente asciutto e privo di polvere, conservazione in un locale asciutto e sufficientemente aerato

• Durata di conservazione: Massimo 24 mesi

• Umidità dell'aria ammissibile: < 65%

• Temperatura di stoccaggio: 10 - 40 °C

• Luce: evitare l'irradiazione diretta del sole e dei raggi UV, proteggere da eventuali fonti di calore

20

6. Messa in servizio

6.1 Informazioni generali

Il prodotto descritto funziona in modo automatico. Tuttavia, si consiglia di controllare visivamente il trasporto di lubrificante nelle tubazioni a intervalli regolari.

Se presente, anche il livello del lubrificante nel serbatoio deve essere controllato visivamente a intervalli regolari. Quando il livello del lubrificante è troppo basso, occorre riempire di lubrificante, come descritto nel capitolo

Riempimento di lubrificante

.

!

È necessario rispettare le istruzioni del costruttore della macchina per quanto riguarda il lubrificante da utilizzare.

6.2 Unità di controllo

L'unità centrale CLK dispone di un'unità di comando e di controllo integrata. La funzione principale di questa unità è di innescare un impulso di lubrificazione quando riceve un segnale dal sensore di prossimità posto sulla catena da lubrificare.

6.2.1 Interfaccia

L'unità di comando e di controllo possiede un'interfaccia facile da usare situata sulla parte anteriore dell'involucro dell'unità

UCDE (

† fig. 15

).

Questa interfaccia comprende:

• uno schermo 2 × 16 cifre

• quattro pulsanti (

† tabella 5

)

• un LED (predefinito)

Tabella 5

6.2.2 Menu dell'unità di controllo

Il programma dell'unità di controllo ha sette menu principali. Questi menu sono numerati per una facile identificazione.

1

Visualizzazione: visualizzazione in tempo reale dello stato della lubrificazione

2

Lubrificazione: parametrizzazione della modalità di lubrificazione (ciclica, semiautomatica o continua) e del tempo del ciclo in caso di lubrificazione ciclica (modificabile dall'utente).

3

Numero di assi: parametrizzazione del numero di assi da lubrificare sulla catena per un ciclo di lubrificazione (modificabile dall'utente)

4

Regolazione fine: regolazione della posizione della proiezione rispetto alla catena

5

Spurgo: spurgo del sistema di lubrificazione

6

Lingue: selezione della lingua d'interfaccia dell'unità di controllo.

7

Stato degli ingressi e delle uscite

Per passare da un menu all'altro, premere i tasti di navigazione.

!

ATTENZIONE!

Utilizzare solo un lubrificante pulito. I lubrificanti contaminati possono causare difetti significativi nel sistema.

!

ATTENZIONE!

Lubrificanti diversi non possono essere miscelati tra loro, poiché ciò può causare danni e richiedere la pulizia completa del sistema di lubrificazione.

Per evitare qualsiasi rischio di errore, è consigliabile identificare chiaramente il lubrificante utilizzato sul serbatoio del lubrificante.

Pulsanti dell'unità di controllo

Pulsante Descrizione

Avvio lubrificazione manuale / arresto lubrificazione in corso

Navigazione o incremento

Navigazione o decremento

Convalida / accesso modifica di un parametro (pressione lunga)

Fig. 15

Interfaccia utente

21

6.2.3 Parametri

L'unità di controllo consente di regolare vari parametri.

6.2.3.1 Lubrificazione

Il parametro lubrificazione permette di impostare la modalità di lubrificazione del sistema: ciclica, semiautomatica o continua.

Nel caso di una lubrificazione ciclica, si deve impostare un tempo che corrisponda al tempo tra due avvii del ciclo di lubrificazione.

Il ciclo comprende la fase di lubrificazione, determinata dal numero di assi della catena

(

† § 6.2.3.2

), seguita dalla fase di pausa. Il tempo di ciclo minimo è 0 ore e 1 minuto e il tempo massimo è 999 ore e 59 minuti. Il valore parametrizzato predefinito è 0 ore e 1 minuto.

Lubrificazione, menu 2

Schermo

2 LUBRIFICAZIONE

002h30min

2 LUBRIFICAZIONE

> 002h30min <

2 LUBRIFICAZIONE

> SEMI-AUTO <

2 LUBRIFICAZIONE

> CONTINUO <

Descrizione

• Accedere al menu 2

Lubrificazione

con

• Accedere al menu premendo per 5 secondi

• Selezionare la modalità di lubrificazione con

Continua*

Semiautomatica*

Ciclica

Se si sceglie la lubrificazione ciclica, è necessario impostare il tempo di ciclo con i medesimi tasti. Il tempo di ciclo minimo è 0 ore e 1 minuto e il tempo di ciclo massimo è 999 ore e 59 minuti.

*) Per accedere ai parametri Continua e Semiautomatica, si deve diminuire il tempo al di sotto di 0 ore e 1 minuto

• Confermare e ritornare al menu 2

Lubrificazione

premendo

Lubrificazione ciclica

Un ciclo di lubrificazione comprende una fase di lubrificazione, durante la quale vengono lubrificati i punti di lubrificazione, seguita da una fase di pausa. Devono essere impostati due parametri: la durata del ciclo di lubrificazione e il numero di rulli della catena da lubrificare durante la fase di lubrificazione. La durata della fase di pausa dipende dal numero totale di punti da lubrificare e dalla durata del ciclo di lubrificazione.

Lubrificazione semiautomatica

L'utente avvia manualmente la fase di lubrificazione. Questa fase corrisponde al numero di punti di lubrificazione impostati. Una volta che l'ultimo punto di lubrificazione è stato lubrificato, la fase di lubrificazione è terminata e il sistema si arresta. L'utente deve riavviare un'altra fase di lubrificazione ogni volta che è necessario.

Lubrificazione continua

Tutti i punti di lubrificazione sono lubrificati continuamente fino a quando la catena è in funzione e il sistema di lubrificazione è acceso.

22

Tabella 6

6.2.3.2 Numero di assi

Il parametro

Numero di assi

permette di impostare il numero di assi di lubrificazione da lubrificare durante un ciclo di lubrificazione.

Il numero di punti minimo è 0 e il numero massimo è 9 999 Il valore parametrizzato predefinito è 100.

Numero di assi, menu 3

Schermo

3 NUMERO DI ASSI

3000

3 NUMERO DI ASSI

> 3000 <

Descrizione

• Accedere al menu 3

Numero di assi

con

• Accedere al menu premendo per 5 secondi

• Regolare il numero di assi con

Il numero di punti minimo è 0 e il numero massimo è 9 999

• Confermare e ritornare al menu 3

Numero di assi

premendo

Tabella 7

6.2.3.3 Offset - Posizione degli ugelli

L'utente può regolare la posizione degli ugelli rispetto ai punti di lubrificazione senza intervento meccanico. Per questo aumenta o diminuisce il ritardo del segnale di lubrificazione per affinare la precisione dell'impatto di proiezione.

!

La regolazione fine deve essere eseguita durante una fase di lubrificazione.

Tabella 8

Offset, menu 4

Schermo

4 OFFSET

+0000ms

Descrizione

• Accedere al menu 4

Regolazione fine

con

• Accedere al menu premendo per 5 secondi

• Aumentare o diminuire il ritardo della posizione dell'impatto sulla catena con

4 OFFSET

> +0000ms

<

• Confermare e ritornare al menu 4

Regolazione fine

premendo

23

6.2.3.4 Lingue

L'utente può selezionare la lingua d'interfaccia dell'unità di controllo. Sono disponibili tre lingue: francese, inglese e tedesco.

Lingue, menu 6

Schermo

6 LINGUE

Italiano

6 LINGUE

> Italiano <

Descrizione

• Accedere al menu 6

Lingue

con

• Accedere al menu premendo per 5 secondi

• Selezionare una lingua con

Le lingue disponibili sono: francese, inglese e tedesco

• Confermare e ritornare al menu 6

Lingue

premendo

Tabella 9

6.3 Spurgo

È importante procedere allo spurgo (riempimento delle condotte) del sistema prima della sua messa in servizio e dopo l'intervento sulle tubazioni.

È necessario avviare lo spurgo partendo dall'unità di controllo. Per facilitare lo spurgo, si consiglia di spurgare inizialmente con gli ugelli smontati.

• All'inizio della fase di spurgo, il sistema di lubrificazione è spento

• Se gli ugelli sono già collegati al sistema di lubrificazione, rimuovere i raccordi per separare gli ugelli dal sistema

• Accendere l'unità centrale

• Avviare uno spurgo seguendo la procedura descritta nella tabella 10

• Non appena il lubrificante esce senza bolle d'aria all'estremità di tutte le tubazioni, interrompere lo spurgo

• Spegnere il sistema

• Collegare gli ugelli alle tubazioni

• Riaccendere il sistema di lubrificazione

• Avviare nuovamente lo spurgo, fino a quando il lubrificante esca senza bolle d'aria da tutti gli ugelli

Spurgo, menu 5

Schermo

!

5 SPURGO

OK per avvio

5 SPURGO

OK = stop

Le tubazioni non sono della stessa lunghezza. Quindi, la durata dello spurgo può variare. La SKF ritiene che per una tubazione di 5 m lo spurgo duri circa 5 minuti, ovvero 1 m/min in media.

Descrizione

• Accedere al menu 5

Spurgo

con

• Avviare lo spurgo premendo per 5 secondi

• Interrompere lo spurgo premendo

Tabella 10

24

6.4 Riempimento di lubrificante

• Pulire il tappo di riempimento prima di rimuoverlo

• Rimuovere il tappo dal serbatoio e riempire il serbatoio con il lubrificante appropriato.

• Ricollocare il coperchio del serbatoio.

!

Solo i liquidi adatti per questo tipo di pompa devono essere utilizzati.

Liquidi inadatti possono causare un guasto dell'unità e provocare gravi lesioni personali e danni materiali.

!

Assicurarsi che il serbatoio sia riempito di lubrificante privo di bolle d'aria.

!

Se l'aria ambiente è inquinata, occorre predisporre una zona pulita per procedere al riempimento del sistema ed evitare così la penetrazione di corpi estranei. È anche importante pulire il coperchio del serbatoio o i tappi di riempimento prima di smontarli.

6.5 Messa in servizio

Prima della messa in servizio, controllare tutti i collegamenti elettrici e idraulici.

Dopo aver acceso il sistema di lubrificazione CLK, il processo di lubrificazione si avvierà in base alla configurazione dell'utente.

L'utente può seguire l'evoluzione del processo di lubrificazione in qualsiasi momento leggendo i messaggi sul display dell'unità centrale (

† tabella 11

)

Visualizzazione, menu 1

Schermo

1 LUBRICAZIONE

0357/3000 000h08

1 PAUSA

000h00 / 000h30

1 SEMIAUTO ON

0003/3000

1 SEMIAUTO OFF

SINCE 000h35

1 CONTINUO ON

0006/3000

Tabella 11

Descrizione

• Il sistema di lubrificazione è in servizio, in modalità di funzionamento ciclica. La fase di lubrificazione è in corso.

0357 = numero di assi lubrificati

3000 = numero di assi da lubrificare

000h08 = tempo trascorso dall'inizio del ciclo di lubrificazione

• Il sistema di lubrificazione è in servizio, in modalità di funzionamento ciclica. La fase di pausa è in corso.

000h00 = tempo di pausa trascorso

000h30 = tempo di pausa rimanente

• Il sistema di lubrificazione è in servizio, in modalità di funzionamento semiautomatica. La fase di lubrificazione è in corso.

0003 = numero di assi lubrificati

3000 = numero di assi da lubrificare

• Il sistema di lubrificazione è in servizio, in modalità di funzionamento semiautomatica. La fase di lubrificazione è terminata.

000h35 = tempo trascorso dalla lubrificazione del primo asse

• Il sistema di lubrificazione è in servizio, in modalità di funzionamento continua. La fase di lubrificazione

è in corso.

0006 = numero di assi lubrificati

3000 = numero di assi da lubrificare (conteggio continuo in ciclo)

25

7. Messa fuori servizio

7.1 Messa fuori servizio provvisoria

Una messa fuori servizio provvisoria si esegue rimuovendo tutti i collegamenti elettrici, idraulici e pneumatici esterni. A tale scopo è necessario rispettare le indicazioni del capitolo "Informazioni generali" delle istruzioni per l'installazione.

Per un arresto prolungato del prodotto, occorre rispettare le indicazioni del capitolo

"Trasporto e stoccaggio" delle istruzioni per l'installazione.

Per una rimessa in servizio del prodotto, si devono rispettare le indicazioni dei capitoli

Montaggio

e

Messa in servizio

delle istruzioni.

7.2 Messa fuori servizio definitiva

Per un arresto definitivo del prodotto, si devono rispettare le direttive legali e le leggi locali riguardanti lo smaltimento di prodotti contaminati da lubrificante.

!

Attenzione!

I lubrificanti possono inquinare il terreno e l'acqua. I lubrificanti devono essere utilizzati e smaltiti secondo le regole. Le prescrizioni ed i regolamenti regionali devono essere rispettati durante il trattamento dei lubrificanti.

8. Manutenzione

!

ATTENZIONE!

I lavori eseguiti su prodotti non scollegati dall'alimentazione possono causare lesioni personali. I lavori di montaggio, di manutenzione e di riparazione devono essere eseguiti solo dopo lo spegnimento del prodotto da parte del personale qualificato. L'alimentazione elettrica deve essere interrotta prima dell'apertura dei componenti del prodotto.

!

ATTENZIONE!

L'impianto di lubrificazione centralizzata può essere sotto pressione.

Per questo motivo esso deve essere depressurizzato prima di iniziare lavori di montaggio, manutenzione e riparazione, nonché di modifica e riparazione dell'impianto.

!

ATTENZIONE!

Il prodotto descritto è sotto pressione quando è in servizio. Per questo motivo esso deve essere depressurizzato prima di iniziare lavori di montaggio, manutenzione e riparazione, nonché di modifica e riparazione dell'impianto.

Se la pompa dovesse essere accidentalmente utilizzata con un lubrificante inappropriato o contaminato, l'interno della pompa deve essere pulito. In tal caso, è possibile reperire le procedure di pulizia presso la SKF

Lubrication Systems France SAS.

!

Lo smontaggio del prodotto o dei vari componenti del prodotto durante il periodo legale di garanzia non è consentito e comporta l'invalidità di qualsiasi reclamo.

Possono essere utilizzati solo pezzi di ricambio originali della SKF Lubrication

Systems France SAS. La modifica arbitraria del prodotto e l'uso di pezzi di ricambio e di accessori non originali sono vietati e comportano la perdita della garanzia legale.

La SKF Lubrication Systems France SAS declina ogni responsabilità per danni causati da lavori di montaggio, manutenzione e riparazione non conformi eseguiti sul prodotto.

La SKF riprende anche gli apparecchi e si incarica del loro smaltimento contro pagamento delle spese.

I prodotti della ditta SKF Lubrication Systems France SAS praticamente non richiedono manutenzione. Per garantire il corretto funzionamento e per evitare potenziali pericoli fin dall'inizio, si consiglia di verificare i raccordi e i collegamenti elettrici e di assicurarsi che siano ben serrati.

Se necessario, si può pulire la pompa con prodotti non aggressivi e compatibili con i materiali (senza alcalini e senza sapone). Per motivi di sicurezza si deve scollegare la pompa dall'alimentazione elettrica prima di procedere alla pulizia.

Durante la pulizia, occorre fare attenzione che nessun agente detergente penetri all'interno della pompa.

Se il sistema funziona normalmente con lubrificanti compatibili tra loro, non è necessario pulire l'interno della pompa.

26

9. Guasti

Le tabelle 12 e 13 forniscono una panoramica dei possibili difetti di funzionamento e delle loro cause. Qualora il difetto di funzionamento non possa essere eliminato, occorre contattare il centro assistenza della SKF

Lubrication Systems France SAS.

!

Lo smontaggio del prodotto o dei vari componenti del prodotto durante il periodo legale di garanzia non è consentito e comporta l'invalidità di qualsiasi reclamo.

Tutti gli altri lavori di montaggio, manutenzione e riparazione devono essere eseguiti solo dal personale della SKF Lubrication Systems France SAS.

!

Possono essere utilizzati solo pezzi di ricambio originali della SKF

Lubrication Systems France SAS. La modifica arbitraria del prodotto e l'uso di pezzi di ricambio e di accessori non originali sono vietati.

Analisi dei guasti e rimedi

Problema

MANCA OLIO

ERRORE SENSORE

CONTINUO FERMO

1 CATENA FERMA

0000/3000 000h01

Possibile causa

Olio nel serbatoio insufficiente

Rimedio

Riempire il serbatoio

Sensore danneggiato

Connettore scollegato

Cavo tagliato o danneggiato

Utilizzato un sensore non idoneo

Lubrificazione interrotta manualmente

Sostituire il sensore

Ricollegare il connettore

Riparare o sostituire il cavo

Utilizzare solo un sensore fornito dalla SKF

Riavviare la lubrificazione premendo

Tabella 12

Indicazione di funzionamento del sensore, ma assenza di rilevamento dell'anello della catena

Sensore troppo lontano dall'anello

Catena ferma o molto lenta

Regolare la posizione del sensore (

†4.2.3

)

Il sistema funziona, ma indica un rilevamento discontinuo raro dell'anello

27

28

Analisi dei difetti e rimedi

Problema

Il sistema non funziona

Possibile causa

Alimentazione elettrica

Assenza di lubrificante all'uscita dell'ugello

Assenza di lubrificante

Lubrificante non adeguato

Filtro del serbatoio intasato

Raccordi

Tubazioni

Testa dell'ugello otturata

Testa dell'ugello danneggiata

Tabella 13

Rimedio

• Controllare i collegamenti e i cavi

• Verificare che la tensione di alimentazione corrisponda a quella indicata sulla targhetta identificativa

• Controllare il cablaggio del connettore

• Controllare il livello del lubrificante nel serbatoio e se necessario rabboccare.

• Verificare che il lubrificante impiegato sia conforme alle caratteristiche tecniche del sistema. In caso contrario, si deve:

Smaltire il lubrificante rispettando le regole e le istruzioni locali e legali riguardo allo smaltimento del lubrificante

Pulire tutto il sistema

Riempire con un lubrificante adatto e procedere a un nuovo spurgo del sistema

• Controllare lo stato del filtro nella parte inferiore del serbatoio e pulirlo se necessario. Prima della rimessa in servizio del sistema, è necessario eseguire un nuovo spurgo.

• Controllare i raccordi su entrambi i lati e se necessario, serrarli nuovamente

• Controllare le condizioni delle tubazioni (rottura, taglio, schiacciamento) e sostituirle se necessario

• Controllare e pulire le teste dell'ugello

• Sostituire gli ugelli

10. Caratteristiche tecniche

Caratteristiche tecniche

Sistema di lubrificazione CLK

Unità di pompaggio

Portata

Lubrificante

Viscosità

Pressione di mandata

Frequenza di lavoro

Vita utile

Temperatura di esercizio

Altitudine

Capacità del serbatoio

Controllo del livello

Materiale, serbatoio

Materiale, involucro

Peso

Emissione sonora

Classe di protezione

Tensione di esercizio

Frequenza

Corrente

Categoria di sovratensione rete

Fusibile

Tipo di rete

Connettore di alimentazione elettrica

Connettore del sensore di prossimità induttivo

Connettore di livello minimo (a seconda della versione)

Connettore di uscita predefinito

Ugello di proiezione

Volume

Tipo

Proiezione

Volume

Distanza del getto

Lubrificante

Temperatura di esercizio

Temperatura fuori esercizio:

Immissione del lubrificante

Peso

Materiale

Numero di ugelli

Accessori

Sensore di prossimità induttivo

Tipo di sensore

Funzione di uscita

Tensione di esercizio

Portata nominale

Temperatura di funzionamento

Tubo

Lunghezza

Diametro

Materiale

Tabella 14

60 mm

3

per colpo e per uscita oli minerali o sintetici senza additivi

< 100 m²/s (cSt) alla temperatura di utilizzo sulla catena

< 100 bar

< 3 colpi al secondo

20 × 10

6

cicli max.

60 °C max

< 2.000 m

7,5 l (capacità utile) controllo del livello minimo

HDPE

ABS circa 12 kg (serbatoio pieno)

≤ 70 dB (A)

IP 65

230 V~

50 Hz

5,5 A

2.500 V

2,5 A (T2.5AL250V)

TN quadrato 24, femmina, 3 × 1, 5 mm²

DIN43650 tipo C

DIN43650 tipo C

DIN43650 tipo A da 40 a 60 mm

3 ugello di proiezione ad una o due teste verticale dall'alto verso il basso

30 mm3 per colpo e per uscita da 5 a 50 mm olio minerale o sintetico con viscosità massima < 100 mm²/s (cSt) alla temperatura del getto da -25 a 220 °C da –40 a +220 °C attraverso tubo metallico Ø 4 mm, lunghezza max. 5 m circa 50 g acciaio inossidabile 304, guarnizione in FPM per valvole di ritegno

2 supporto e viti

PNP c.c. a 3 fili

NA da 10 a 36 V c.c.

5 mm da –40 a +85 °C

2,5 o 5 m

4 mm parete sottile acciaio inox, tubo di supporto PTFE

29

11. Pezzi di ricambio

!

Possono essere utilizzati solo pezzi di ricambio originali della SKF

Lubrication Systems France SAS. La modifica arbitraria del prodotto e l'uso di pezzi di ricambio e di accessori non originali sono vietati.

Ricambi per kit CLK-460R-100

Riferimento Denominazione

UCDE01-460RT

AC-A-420

AC-5121

AC.4026.10

AC.2218

AC-4388

UCDE01-TU0250

UCDE01-TU0500

SY-9736

BI.410

RB.409.I

SY-9729

SY-9730

SY-9732

SY-9733

TK-1317

Unità centrale

Doppio ugello con interasse regolabile

Rivelatore di prossimità – Ø12

Kit di connessione alimentazione

Connettore di uscita predefinito

Connettore d'ingresso sensore

Kit tubo inox 316L lungo. 2,5 m

Kit tubo inox 316L lungo. 5 m

Collare di fissaggio tubo Ø12 (da 5 mini)

Doppio cono per tubo Ø4

Dado per tubo Ø4

Piastra di supporto

Squadra di supporto ugello

Supporto intermedio per rivelatore

Squadra di supporto rivelatore Ø12 e Ø8

Tappo serbatoio

Ricambi per kit CLK-260R-100

Riferimento Denominazione

UCDE01-260RT

AC-A-420

AC-5121

AC.4026.10

AC.2218

AC-4388

UCDE01-TU0500

SY-9736

BI.410

RB.409.I

SY-9729

SY-9730

SY-9732

SY-9733

TK-1317

Unità centrale

Doppio ugello con interasse regolabile

Rivelatore di prossimità – Ø12

Kit di connessione alimentazione

Connettore di uscita predefinito

Connettore d'ingresso sensore

Kit tubo inox 316L lungo. 5 m

Collare di fissaggio tubo Ø12 (da 5 mini)

Doppio cono per tubo Ø4

Dado per tubo Ø4

Piastra di supporto

Squadra di supporto ugello

Supporto intermedio per rivelatore

Squadra di supporto rivelatore Ø12 e Ø8

Tappo serbatoio

Commenti specificare il codice tensione al momento dell'ordine

(

† tabella 2

) da –40 a +85 °C (standard)

Tabella 15

solo con RB.409.I

solo con BI.410

Commenti specificare il codice tensione al momento dell'ordine

(

† tabella 2

) da –40 a +85 °C (standard)

Tabella 16

solo con RB.409.I

solo con BI.410

30

Ricambi per kit CLK-460R-110

Riferimento Denominazione

UCDE01-460RT

AC-A-420

UCDE01-100-HT

AC.4026.10

AC.2218

AC-4388

UCDE01-TU0250

UCDE01-TU0500

SY-9736

BI.410

RB.409.I

SY-9729

SY-9730

SY-9732

SY-9733-1

TK-1317

Unità centrale

Doppio ugello con interasse regolabile

Rivelatore di prossimità – Ø18

Kit di connessione alimentazione

Connettore di uscita predefinito

Connettore d'ingresso sensore

Kit tubo inox 316L lungo. 2,5 m

Kit tubo inox 316L lungo. 5 m

Collare di fissaggio tubo Ø12 (da 5 mini)

Doppio cono per tubo Ø4

Dado per tubo Ø4

Piastra di supporto

Squadra di supporto ugello

Supporto intermedio per rivelatore

Squadra di supporto rivelatore Ø18

Tappo serbatoio

Ricambi per kit CLK-430R-101

Riferimento Denominazione

UCDE01-430RT

AC-A-410

AC-5121

AC.4026.10

AC.2218

AC-4388

UCDE01-TU0250

UCDE01-TU0500

SY-9736

BI.410

RB.409.I

SY-9729

SY-9730

SY-9732

SY-9733

TK-1317

Unità centrale

Ugello semplice

Rivelatore di prossimità – Ø12

Kit di connessione alimentazione

Connettore di uscita predefinito

Connettore d'ingresso sensore

Kit tubo inox 316L lungo. 2,5 m

Kit tubo inox 316L lungo. 5 m

Collare di fissaggio tubo Ø12 (da 5 mini)

Doppio cono per tubo Ø4

Dado per tubo Ø4

Piastra di supporto

Squadra di supporto ugello

Supporto intermedio per rivelatore

Squadra di supporto rivelatore Ø12 e Ø8

Tappo serbatoio

Ricambi per kit CLK-430R-121

Riferimento Denominazione

UCDE01-430RT

AC-A-410

AC-5145

AC.4026.10

AC.2218

AC-4388

UCDE01-TU0250

UCDE01-TU0500

SY-9736

BI.410

RB.409.I

SY-9729

SY-9730

SY-9732

SY-9733

TK-1317

Unità centrale

Ugello semplice

Rivelatore di prossimità – Ø8

Kit di connessione alimentazione

Connettore di uscita predefinito

Connettore d'ingresso sensore

Kit tubo inox 316L lungo. 2,5 m

Kit tubo inox 316L lungo. 5 m

Collare di fissaggio tubo Ø12 (da 5 mini)

Doppio cono per tubo Ø4

Dado per tubo Ø4

Piastra di supporto

Squadra di supporto ugello

Supporto intermedio per rivelatore

Squadra di supporto rivelatore Ø12 e Ø8

Tappo serbatoio

Commenti specificare il codice tensione al momento dell'ordine

(

† tabella 2

) da – 25 a + 180 ° C (temperatura elevata)

Tabella 17

solo con RB.409.I

solo con BI.410

Commenti specificare il codice tensione al momento dell'ordine

(

† tabella 2

) da –40 a +85 °C (standard)

Tabella 18

solo con RB.409.I

solo con BI.410

Commenti specificare il codice tensione al momento dell'ordine

(

† tabella 2

) da –40 a +85 °C (standard)

Tabella 19

solo con RB.409.I

solo con BI.410

31

32

Elenco accessori per kit CLK

Riferimento Denominazione

UCDE01-100-HTD30

AC-5145

UCDE01-TU0250-AC

UCDE01-TU0500-AC

TU-3X4-IX

WV-RO4X0.7VERZI

UC-1060-22-1

UCDE01-CT-3-16

Rivelatore di prossimità – Ø30

Rivelatore di prossimità – Ø8

Kit tubo di acciaio lungo. 2.5 m

Kit tubo di acciaio lungo. 5 m

Tubo in acciaio inox 316L Ø4 × 0,5 (al metro)

Tubo in acciaio Ø4x0,7 (per barra di 4 m)

Supporto rivelatore Ø30

Taglio tubo 3-16 mm

Commenti da 0 a + 180 °C (temperatura elevata) da – 25 a + 70 ° C (piccola catena)

Montaggio separato del SY-9729

Tabella 20

Tenute

Cuscinetti

e unità

Meccatronica Servizi

Sistemi di

lubrificazione

The Power of Knowledge Engineering

Combinando prodotti, risorse umane e conoscenze applicative specifiche, la SKF offre soluzioni innovative sia ai costruttori di macchinari sia agli impianti produttivi di tutti i principali settori industriali nel mondo. Le competenze in molteplici aree specialistiche sono alla base dell’SKF Life

Cycle Management, un approccio di provata efficienza finalizzato ad aumentare l’affidabilità delle macchine, ottimizzare l’efficienza produttiva ed energetica e a ridurre il costo totale di possesso.

Queste aree di competenza comprendono cuscinetti e unità, tenute, sistemi di lubrificazione,

SKF Lubrication Systems France SAS

Bld Charles de Gaulle, B.P. 239

37540 St-Cyr-sur-Loire - Francia www.skf.com/lubricazione

SKF BeyondZero non è semplicemente la nostra strategia per il clima, finalizzata a garantire un ambiente sostenibile: è il nostro mantra, un modo

Tel. +33 (0) 247 405 300 Fax +33 (0) 247 405 353 patto ambientale negativo derivante dalle nostre attività e, al contempo, aumentare il contributo ambientale positivo, offrendo ai clienti la gamma meccatronica e una vasta gamma di servizi, dalla modellazione computerizzata in 3D a servizi basati su cloud (nuvola informatica) per il condition monitoring e la gestione degli impianti.

La struttura globale della SKF garantisce ai clienti standard di qualità uniformi e disponibilità dei prodotti in tutto il mondo, mentre la nostra presenza locale consente l’accesso diretto all’esperienza, le conoscenze, le competenze e le capacità di tutti i dipendenti SKF.

di prodotti e servizi SKF BeyondZero, dotati di

caratteristiche importanti per migliori prestazioni ambientali.

Per rientrare nella gamma SKF BeyondZero i prodotti, servizi o soluzioni devono offrire importanti vantaggi ambientali, senza richiedere grandi compromessi per l’ambiente.

Informazioni importanti relative all'uso dei prodotti

Tutti i prodotti SKF devono essere utilizzati in conformità con le indicazioni riportate nel presente catalogo o con le istruzioni per l'uso. Nel caso in cui le istruzioni per l'uso siano fornite insieme al prodotto, queste devono essere lette attentamente e rispettate. Tutti i lubrificanti non sono compatibili con i sistemi di lubrificazione centralizzata! Su richiesta dell'utilizzatore, SKF può verificare la compatibilità del lubrificante selezionato con i sistemi di lubrificazione centralizzata. Tutti i prodotti o i relativi componenti fabbricati da SKF sono incompatibili con l'uso di gas, gas liquefatti, gas vaporizzati sotto pressione, vapori e liquidi di qualsiasi tipo la cui pressione di vapore sia superiore di 0,5 bar alla normale pressione atmosferica (1013 mbar) per la temperatura massima consentita. Vorremmo soprattutto richiamare la vostra attenzione sul fatto che i prodotti pericolosi di qualsiasi tipo, in particolare i prodotti classificati come pericolosi dalla Direttiva CE 67/548/

CEE, articolo 2, paragrafo 2, non possono essere utilizzati per l'alimentazione dei sistemi di lubrificazione centralizzata SKF e non possono essere trasportati o distribuiti da questi stessi sistemi, se non previa consultazione con SKF e ottenimento di una esplicita autorizzazione scritta.

® SKF è un marchio registrato del Gruppo SKF.

© Gruppo SKF 2014

Il contenuto di questa pubblicazione è soggetto al copyright dell'editore e la sua riproduzione, anche parziale, è vietata senza previa autorizzazione scritta. La massima cura è stata apportata per la precisione delle informazioni contenute in questa pubblicazione, ma la SKF declina ogni responsabilità per eventuali perdite o danni diretti o indiretti derivanti dall'uso del contenuto del presente documento.

PUB 951-130-452/1 IT ·

Novembre 2014

skf.com/lubrificazione

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement