Manuale d`uso e manutenzione

Manuale d`uso e manutenzione
AZIENDA CON SISTEMA QUALITÀ’ CERTIFICATO
UNI EN ISO 9001-2008 & EN 13485-2003
SETTORE DISPOSITIVI MEDICI
Cod.3791
I
Manuale d’uso e manutenzione
STERILIZZATRICI A VAPORE
MODELLI
PRATIKA S16 PRATIKA B16/20
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
Indice generale:
1. INTRODUZIONE .....................................................................................................................................................................3
2. CARATTERISTICHE TECNICHE .........................................................................................................................................4
3. AVVERTENZE GENERALI ....................................................................................................................................................6
3.1
Norme di lavoro per l'operatore......................................................................................................................................6
4. DISPOSIZIONE DEI COMANDI............................................................................................................................................7
5. AVVIAMENTO E MESSA IN MARCIA .................................................................................................................................8
5.1 Estrazione della macchina dall’imballo...............................................................................................................................8
5.2 Installazione e controlli preliminari....................................................................................................................................10
5.3 Utilizzo SD card .................................................................................................................................................................11
6. NORME GENERALI DI UTILIZZO E SELEZIONE DEI CICLI ......................................................................................14
6.1
Modalità d'uso ..............................................................................................................................................................14
6.2
Scarico del serbatoio dell’acqua usata..........................................................................................................................15
6.3 Impostazione partenza ritardata entro le 24h....................................................................................................................15
6.4 Fine lavoro........................................................................................................................................................................16
7. DISPOSIZIONE DEGLI OGGETTI DA STERILIZZARE .................................................................................................16
7.1 Tabella cicli di sterilizzazione consigliati .........................................................................................................................17
7.2 Note e avvertenze ..............................................................................................................................................................17
7.3 Proposta di controllo mensile ............................................................................................................................................18
8. MESSAGGI VISUALIZZATI DAL DISPLAY ......................................................................................................................19
8.1 Messaggi di allarme...........................................................................................................................................................19
8.2 Messaggi di funzionamento………………………………………………………………………………………………19
8.3 Messaggi di Stampa...........................................................................................................................................................19
9. MANUTENZIONE .................................................................................................................................................................20
9.1 Manutenzione generale (anche operatore)..........................................................................................................................20
9.2 Manutenzione ordinaria giornaliera (anche operatore).......................................................................................................20
9.3 Manutenzione ordinaria settimanale (anche operatore)......................................................................................................21
9.4 Manutenzione ordinaria mensile (anche operatore) ...........................................................................................................21
9.5 Manutenzione straordinaria periodica (solo per tecnici) ....................................................................................................22
9.6 Controlli e sostituzioni (dopo circa 1000 cicli solo per tecnici) .........................................................................................22
9.7 Azioni correttive per prevenire eventuali guasti.................................................................................................................22
10. ETICHETTATURA...............................................................................................................................................................23
CERTIFICATO DI GARANZIA..............................................................................................................................................28
CERTIFICATO CE…………………………………………………………………………………………………………….30
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 2 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
1. INTRODUZIONE
SIMBOLI POSTI SULLA MACCHINA
La macchina descritta nel presente manuale d’uso e manutenzione è uno sterilizzatore a vapore
appositamente studiato per la sterilizzazione della maggior parte dei materiali e degli utensili utilizzati
negli studi odontoiatrici, ortodontici, in ambulatori ed ospedali in genere.
La macchina lavora alla temperatura di 134ºC con pressione 2,1 Bar, oppure a 121ºC con pressione
1,1 Bar controllati e mantenuti costanti da tre dispositivi meccanici ed elettronici che garantiscono una
sterilizzazione ottimale unita ad una sicurezza totale.
I cicli di lavoro possono essere controllati visivamente dal display inserito nel pannello di comando
della macchina.
La macchina è costruita in modo che se l’operatore non esegue correttamente le operazioni di
caricamento o se si verifica qualche inconveniente, il ciclo di lavoro si interrompe automaticamente ed
essa segnala l’anomalia con un messaggio di errore sul display e sulla stampante.
ATTENZIONE, IDENTIFICA UNA FONTE DI CALORE, VI PUÒ
ESSERE UNA TEMPERATURA PERICOLOSA
ATTENZIONE, IDENTIFICA UN PERICOLO GENERICO, VI
PUÒ ESSERE UNA CONDIZIONE PERICOLOSA
IDENTIFICA IL CONDUTTORE DI TERRA
Non utilizzare la macchina per scopi diversi da quelli per i quali è
stata realizzata.
Per evitare disturbi elettrici all’autoclave è importante accertarsi che
il valore della resistenza di terra sia efficiente e ben coordinato con le
protezioni del vostro impianto elettrico.
• Questo simbolo indica che il prodotto è tutelato dalla Direttiva
Europea 2003/96/CE.
• Si prega di informarsi in merito al sistema locale di raccolta
differenziata per prodotti elettrici ed elettronici.
• Rispettare le norme locali in vigore e non smaltire i prodotti
vecchi nei normali rifiuti domestici. Il corretto smaltimento del
prodotto aiuta ad evitare possibili conseguenze negative per la
salute dell’ambiente e dell’uomo.
• Adempimento RAE assolto.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 3 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
2. CARATTERISTICHE TECNICHE
Le autoclavi della famiglia PRATIKA sono studiate e realizzate tenendo conto delle esigenze
dell’operatore quali la funzionalità, la praticità nell’utilizzo e la sicurezza.
Sono completamente automatiche ed elettronicamente servoassistite in ogni funzione, di modo che
l’operatore sappia in qualsiasi momento quello che le macchine stanno facendo.
Hanno delle caratteristiche funzionali che le rendono uniche nel loro genere, vale a dire:
Le autoclavi PRATIKA dopo ogni ciclo, a scelta, se non viene aperto il portello entro qualche
minuto, attiva un sistema di anti condensa se si sceglie il programma notte.
Riscaldamento graduale al fine di ottenere una temperatura più precisa e una migliore
sterilizzazione.
CICLO DI ASCIUGATURA incorporato: con un sistema termodinamico e pompa del vuoto
CARICAMENTO AUTOMATICO dell’acqua mediante una pompa elettrica.
VALVOLA DI SICUREZZA per evitare le sovrapressioni.
TERMOSTATO DI SICUREZZA per evitare le sovratemperature.
CHECK CONTROL elettronico di ogni funzione con visualizzazione e stampa del messaggio.
CAMERA IN ACCIAIO INOX 18/10 stampata e priva di saldature.
CAPACITA' della camera di 16lt. o 20 lt.
SERBATOIO per l’acqua di carico.
POSSIBILITÀ DI COLLEGAMENTO DELLO SCARICO alla rete fognaria o alla tanica in
dotazione.
POSSIBILITA DI ALLACCIAMENTO per l’acqua di carico al nostro depuratore WATER OK.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 4 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
Descrizione
Unità di misura
Tensione di alimentazione
Frequenza di alimentazione
Potenza macchina
Dimensioni caldaia
Pressione di lavoro
Dimensioni macchina X, Y, Z
Peso lordo
Dimensioni imballo X, Y, Z
Temperature di lavoro
Distanza dalle pareti
V
Hz
W
mm
Bar
mm
Kg
mm
°C
cm
X = profondità
Y = larghezza
Valori
Alternata 230 ~
50
2300
Ø 240 x 340
Ø 240 x 440 (Pratika 20)
2.1 - 1.1
Prof. 540 x Larg. 440 x H 390
44
Prof. 660 x Larg. 560 x H 510
+ 3°C …… + 29°C
8 - 10
Z = altezza
L’impianto elettrico è protetto dal pericolo di sovracorrenti con due fusibili ad
intervento ritardato, posti all’interno della macchina del valore di 15 A ( T 15 A ).
Le schede elettroniche di comando e di potenza proteggono i vari utilizzatori
attraverso n°3 fusibili propri: n°2, ad intervento rapido, del valore di 1 A ( F 2 A ) e
n°1 ad intervento ritardato del valore di 100 mA (T 100 mA ). – ( vedi schema
elettrico allegato )
Consigliamo che solo un tecnico esperto possa eventualmente sostituire i suddetti
fusibili.
Sono state effettuate prove per il livello di rumorosità. Il livello di pressione acustica
continuo equivalente ponderato A è inferiore ai 70 dB (A) e il livello di potenza
acustica continuo equivalente ponderato A non supera gli 85 dB (A). Il valore di
rumorosità riscontrato è quindi molto ridotto. Per questo motivo non sono previsti
particolari accorgimenti per l’operatore (viste anche le caratteristiche di
funzionamento in automatico dell’impianto).
DATI E CARATTERISTICHE DEL RECIPIENTE IN PRESSIONE (camera):
N° di serie del recipiente, N° di serie della porta: .… N° mese, N° anno ( vedi etichetta interna )
Pressione max. di lavoro: ………………………………………. 2,4 Bar.
Temperatura max. di lavoro: …………………………………. 160°C
Pressione min. di lavoro: ……………………………………….. -0,9 Bar.
Pressione di prova: ……………………………………………...…. 8 Bar.
Norme di riferimento: ……………………………………………. TRD 421
Volume del recipiente: ……………………………………….….. 16 lt. o 20 lt.
DATI E CARATTERISTICHE DEL RECIPIENTE IN PRESSIONE (generatore di vapore):
N° di serie del recipiente, N° di serie della porta: .… N° mese, N° anno ( vedi etichetta interna )
Pressione max. di lavoro: ………………………………………. 2,4 Bar.
Temperatura max. di lavoro: …………………………………. 160°C
Pressione di prova: ……………………………………………...…. 10 Bar.
Norme di riferimento: ……………………………………………. TRD 421
Volume del recipiente: ……………………………………….….. 1 lt.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 5 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
3. AVVERTENZE GENERALI
3.1 Norme di lavoro per l'operatore
Indossare sempre dispositivi di protezione individuali secondo le direttive delle vigenti disposizioni
antinfortunistiche.
Non avvicinarsi alla macchina con materiale infiammabile.
Non effettuare riparazioni o manutenzioni quando la macchina è in funzione o collegata alla presa di
corrente o quando vi sono parti ad elevata temperatura.
Si raccomanda l’uso della macchina a personale addestrato, che abbia letto il manuale ed in luogo
inaccessibile ai bambini.
Utilizzare la macchina in luogo asciutto e protetto da precipitazioni atmosferiche.
Controllare periodicamente lo stato del cavo di alimentazione.
Nel caso di presenza di più persone sul luogo di lavoro si raccomanda di mantenere una opportuna
distanza dalla macchina per evitare possibili involontari contatti con punti ad elevata temperatura.
Non mettere mai in funzione l’apparecchio quando il cavo non è perfettamente integro o la cui
struttura sia danneggiata.
Si consiglia di tenere la porta semi – aperta e l’interruttore generale (8) spento in posizione “0”
quando la macchina non viene utilizzata.
Si consiglia di nominare un responsabile dell’autoclave secondo la direttiva 626/94.
• Si raccomanda di prestare particolare attenzione ai punti della
macchina che si trovano ad alta temperatura sia durante il
funzionamento che nel periodo successivo allo spegnimento.
• In particolare fare attenzione a non avvicinare il viso alla parte
superiore della macchina durante la fase di apertura del portello
poiché si ha una leggera fuoriuscita di vapore. Pertanto si consiglia
di aprire la porta restando a circa 50cm. di distanza.
• Come specificato nelle caratteristiche tecniche, queste autoclavi
lavorano ad una pressione che al massimo può raggiungere 2,2
Bar, pertanto si raccomanda all’operatore di non farne un utilizzo
improprio e di non svolgere attività di manutenzione durante lo
svolgimento dei cicli di sterilizzazione. Ricordiamo che il valore di
pressione all’interno della camera è facilmente leggibile sul
manometro (6) della macchina.
• Di norma occorre attendere dopo lo spegnimento almeno 20
minuti affinché si verifichi il raffreddamento completo della
caldaia.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 6 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
4. DISPOSIZIONE DEI COMANDI
Le autoclavi PRATIKA sono composte da un’elegante carenatura verniciata a polveri epossidiche
antigraffio COLORE RAL 9010. Non necessitano di particolarità per il funzionamento. Infatti per
collegarla basta inserire la spina ad una presa di corrente a 230 V.
QUADRO COMANDI:
-1- INFO DISPLAY
-2- AUMENTO / MENU’
-3- CONFERMA / ENTER
-4- DIMINUZIONE / MENU’
-5- CARICO ACQUA / START-STOP CICLO
-6- MANOMETRO
-7- CONNESSIONE STAMAPNTE
-8- INTERRUTTORE GENERALE
-9- LEVA APERTURA PORTA
-10- PORTAGOMMA CARICO ACQUA
-11- FILTRO BATTERIOLOGICO
-12- RUBINETTO SCARICO ACQUA
-13- SD CARD
GLI ACCESSORI DI CORREDO SONO:
1 PORTATRAY, 4 TRAY, 1 UTENSILE PER
ESTRAZIONE
VASSOI
E
REGOLAZIONE
PORTELLO, 1 SPUGNETTA, 1 MANUALE D'USO,
1 MANIGLIA PER IL SOLLEVAMENTO, 1 TUBO
DI CARICO, 1 TUBO DI SCARICO, 1 TANICA DI
SCARICO.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 7 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
5. AVVIAMENTO E MESSA IN MARCIA
5.1 Estrazione della macchina dall’imballo
La macchina viene consegnata protetta da un imballo all’interno del cartone: controllare che non
presenti sfondamenti e che sia perciò in ottime condizioni.
La macchina deve essere stoccata in un ambiente asciutto e protetto da intemperie, con una temperatura
compresa tra i +3°C e i +35°C.
La movimentazione deve avvenire senza scosse e con mezzi appropriati.
Aprire l’imballo senza capovolgere.
Togliere il polistirolo superiore e laterale. (il peso del modello è indicato nel cap. 2 relativo alle
caratteristiche tecniche).
Sollevare la macchina in modo verticale con i 2 ganci presenti nella busta, all’interno dell’imballo,
inserirli nei due fori presenti ai lati della carenatura (vedi disegno a pag. 11), togliere il pluriball
attorno e verificare che la macchina sia giunta integra in tutte le sue parti e completa di tutti gli
accessori indicati nella lista di spedizione. In caso contrario contattare immediatamente il Nostro
rivenditore.
L’imballo deve essere conservato per tutto il tempo di utilizzo della macchina e non solo per la durata
della garanzia, in quanto l’autoclave potrebbe necessitare di tarature o messe a punto presso il
costruttore o i centri di assistenza. L’imballo non originale non garantisce la corretta protezione della
macchina durante il trasporto.
La composizione dell’imballo originale è la seguente:
-
CASSA IN LEGNO
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 8 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
ILLUSTRAZIONE DELL’ESTRAZIONE DALL’IMBALLO
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 9 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
5.2 Installazione e controlli preliminari
E’ compito dell’installatore verificare che il luogo di installazione della
sterilizzatrice sia idoneo (CEI 62/4).
Installare l’autoclave in un luogo ben aerato e lontano da lavandini, fonti di calore, mole, e da qualsiasi
altro macchinario.
Posizionare cautamente l’autoclave su di una superficie perfettamente piana, facendo attenzione a lasciare
uno spazio di circa 8-10 cm intorno alla macchina per permettere una corretta areazione.
Inserire la spina elettrica ad una presa di corrente CON PORTATA MINIMA DI 16 Ampere
DOTATA DI MESSA A TERRA, accertandosi che la tensione di rete corrisponda a quella indicata
sull’etichetta posta sul retro della macchina (230 Volt).
Le autoclavi della famiglia PRATIKA possono utilizzare esclusivamente ACQUA DISTILLATA, ciò
per garantire maggiore efficienza e durata alle componentistiche elettro-pneumatiche.
• Non connettere mai la spina della macchina con una riduzione.
• Controllare con una “ bolla “ o “ livella “ il piano in cui va
appoggiato l’apparecchio che dovrà essere perfettamente piano.
• Compilare il modulo di garanzia e spedirlo.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 10 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
5.3 Utilizzo SD card
OPERAZIONI DA NON ESEGUIRE
• Estrarre e rimettere la card quando la macchina è in funzione.
• Introdurre con forza nel senso sbagliato.
• Non utilizzare card con dimensioni diverse da quelle illustrate.
• In caso di assenza di stampante collegata al dispositivo e
contemporaneamente, di assenza dell’SD Card nella propria
sede di interfaccia, i dati di sterilizzazione vengono persi.
1) Inserire la card a porta aperta.
2) Inserendo la card il led rosso eseguirà un
solo lampeggio.
3) Di seguito si accenderà il led verde in
modo permanente. La card è pronta per
ricevere i dati dalla macchina.
4) Ogni volta che la macchina trasmetterà
dati alla card il led rosso lampeggerà.
ANOMALIA
Led verde lampeggiante
CAUSA
RIMEDIO
Memoria della card piena.
Card protetta (lock).
Nessun led acceso.
La card non
correttamente.
è
Sostituire o scaricare i dati della card su di
un computer. Disinserire la protezione della
card (lock).
inserita Inserire la card correttamente.
Sostituire il cavo interno di trasmissione dati.
Il
cavo
interno
di
trasmissione dati è difettoso.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 11 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
DESCRIZIONE PARTE POSTERIORE
1) Tanica.
2) Scarico generatore.
3) Tubo di scarico acqua usata
da collegare alla tanica di
raccolta “1”. E’ possibile
utilizzare lo stesso tubo per lo
scarico in fogna.
4) Etichetta che presenta i
seguenti dati: Modello,
marcatura CE, tensione e
frequenza di alimentazione,
potenza assorbita, numero di
serie, anno di costruzione,
dati del costruttore.
5) Cavo di alimentazione con
spina Shuko France.
6) Presa acuqa per depuratore
(Water OK).
7) Collegamento elettrico per
depuratore.
8) Valvola di sicurezza.
9) Termostato di sicurezza
resistenza generatore.
10) Termostato di sicurezza
resistenza camera.
IMPOSTAZIONE LINGUA, DATA E ORA:
Con portello aperto e macchina accesa, scorrere il menù con il tasto (2) o (4). Oltre ai cilci di
sterilizzazione è possibile visualizzare in successione i dati di impostazione della macchina tra i quali la
temperatura nella camera. Entrare nella voce desiderata confermando con il tasto (3). Variare i valori con
i tasti (2) e (4). Al termine delle variazioni desiderate confermare sempre con il tasto (3).
ELENCO DEI CICLI E DELLE VOCI DI SERVIZIO CONSULTABILI:
Nr. Progressivo
1
2
3
4
5
6
7
B & D TEST
DRY FN
FIALE
NIGHT
PRINTER
LANGUAGE
Ciclo o voce di servizio
CICLO LIBERO
CICLO LIBERO
CICLO 121° NON IMBUSTATO
CICLO 121° IMBUSTATO
CICLO 134° NON IMBUSTATO
CICLO 134° IMBUSTATO
CICLO 134° PRIONE
BOWIE & DICK TEST
CICLO ASCIUGATURA SUPPLEMENTARE
CICLO FIALA
CICLO NOTTE S/N
STAMPA S/N
LINGUA GB/F/D/E/I
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 12 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
LETTURA DISPLAY:
3
..
1
5
5
4
..
2
0
1 5
5
..
B
4
3= Numero ciclo 15= Minuti di sterilizzazione 5= Minuti di asciugatura
121= Temperatura di sterilizzazione in °C NON IMBUSTATO
4= Numero ciclo 20= Minuti di sterilizzazione 15= Minuti di asciugatura
121= Temperatura di sterilizzazione in °C IMBUSTATO
5 5= Numero ciclo 4= Minuti di sterilizzazione 5= Minuti di asciugatura
1 3 4 134= Temperatura di sterilizzazione in °C NON IMBUSTATO
6
..
1
0
1 5
6= Numero ciclo 10= Minuti di sterilizzazione 15= Minuti di asciugatura
134= Temperatura di sterilizzazione in °C IMBUSTATO
7
..
1
8
2 0
7= Numero ciclo 18= Minuti di sterilizzazione 20= Minuti di asciugatura
134= Temperatura di sterilizzazione in °C
& D
T
E
S
T
BOWIE & DICK TEST non usare per la sterilizzazione di strumenti
134= Temperatura di sterilizzazione in °C CON PACCHETTO
V
U
O
TEST VUOTO Solo per verificare perdite sul circuito da eseguire a freddo
C
.
ASCIUGATURA SUPPLEMENTARE
110= Temperatura di asciugatura supplementare in °C
..
T
E
S
T
N
.
A
S
I
A
L
E
T
O
R
A
T
D
A
T
..
F
..
F
CICLO FIALE
54= Temperatura di incubazione in °C per 48 ore
..
S
E
IMPOSTAZIONE OROLOGIO
..
S
E
A
..
O
R
A
A
V
V
.
..
P
H
L
AVVIAMENTO RITARDATO Entro le prossime 24 h
Numero di pre vuoti (max. 3). Solo per i cicli 1 e 2
I
C
C
I
I
S
C
I
L
/
O
N
O
S
S
T
I
A
/
M
N
P
O
.
SELEZIONE STAMPA
SI= Attivato NO= Disattivato
L
..
I
N
G
U
A
SELEZIONE LINGUA
Italiano Francese Tedesco Inglese Spagnolo
N
..
.
C
I
C
L
I
S
Q
I
U
/
I
N
D
O
..
C
IMPOSTAZIONE CALENDARIO
N
O
O
I
SISTEMA ANTI CONDENSA (CICLO NOTTE)
SI= Attivato NO= Disattivato
NUMERO CICLI ESEGUITI
SELEZIONA LA STERILIZZAZIONE DEI LIQUIDI
SI= Attivato NO= Disattivato
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 13 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
6. NORME GENERALI DI UTILIZZO E SELEZIONE DEI CICLI
6.1 Modalità d'uso
APRIRE LO SPORTELLO CON MANIGLIA (9).
- Togliere la confezione di porta tray dalla camera.
- Accendere l’interruttore generale (8).
- Il display segnalerà la mancanza d’acqua con il messaggio NO ACQUA SERB.
- Collegare il tubo in dotazione al portagomma (10) e immergere l’altro capo del tubo nella tanica di
acqua distillata.
- Premere il tasto (5) per cinque secondi, che attiverà la pompa di carico dell’acqua. La pompa si
arresterà automaticamente dopo trenta secondi. Controllare la presenza di acqua nella tanica e
ripremere il tasto (5) per altri cinque secondi. Ripetere l’operazione fin quando la macchina non avrà
raggiunto il livello massimo.
- Apparirà sul display il numero del ciclo precedentemente eseguito.
- Se si desidera effettuare un ciclo diverso da quello visualizzato sul display (1), premere il pulsante
(2) o (4) per scorrere il menù.
- Se si desidera un ciclo personalizzato (“special”) selezionare i cili numero uno o due. Una volta
selezionato un ciclo “special” premere il tasto (3) se si desidera variare i valori impostati. E’
possibile variare il tempo di sterilizzazione, il tempo di asciugatura, la temperatura di
sterilizzazione ed il valore minimo di depressione dei picchi di vuoto. I valori sono modificabili con
i tasti (2) e (4) e confermabili con il tasto (3). Per quanto riguarda il numero dei picchi di pre-vuoto
è necessario entrare dal menù principale alla voce PICCHI e impostarne il numero desiderato
variando il valore con i tasti (2) e (4) e confermando con il tasto (3). Il numero dei picchi riguarda
solo i cicli uno e due (“special”).
- È consigliata la consultazione della tabella dei cicli di pag.15.
- Terminate le impostazioni visualizzate sul display (1), inserire nella camera il porta tray con il
carico da sterilizzare.
- Per dare via al ciclo chiudere la porta con maniglia (9).
- Premere il tasto (5) per dare il via al ciclo.
- La fine del ciclo verrà indicata da una scritta sul display (1) e da un segnale acustico.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 14 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
CARICO ACQUA D’EMERGENZA
6.2 Scarico del serbatoio dell’acqua usata
-
Controllare il livello della tanica di scarico dell’acqua usata all’inizio di ogni ciclo.
In caso sia vicina allo riempimento comportarsi come segue:
Svitare il tappo della tanica.
Svuotare la tanica in fogna e risciacquare accuratamente.
Avvitare il tappo avendo cura di non attorcigliare il tubo di scarico accertandosi che la tanica sia in
posizione stabile.
6.3 Impostazione partenza ritardata entro le 24h
•
•
Accendere la macchina
Selezionare (WAKE UP) tramite il pulsante (2) fino a che compare la scritta WAKE UP.
ESEMPIO
•
•
•
•
•
Premere il pulsante (3) in modo che lampeggi il primo dato (19 nell’esempio) che corrisponde
all’ora. Scorrere con i pulsanti (2) e (4) per impostare l’ora desiderata. Premere il pulsante (3) per
confermare.
Lampeggia il secondo dato (20 nell’esempio) che corrisponde ai minuti. Scorrere con i pulsanti (2)
e (4) per impostare i minuti. Premere il pulsante (3) per confermare.
Lampeggia il terzo dato (3 nell’esempio) che corrisponde al numero del ciclo. Scorrere con i
pulsanti (2) e (4) per impostare il ciclo desiderato, da 1 a 7.
Chiudere la porta dell’autoclave. Non premere nessun altro pulsante.
La macchina eseguirà il ciclo scelto all’ora impostata.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 15 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
6.4 Fine lavoro
Al termine delle operazioni aprire il portello e posizionare l’interruttore generale verde (8) in posizione
spento.
• All’atto dello spegnimento della macchina, prestare particolare
attenzione alla temperatura dei diversi componenti.
• Occorre attendere alcuni minuti prima del raffreddamento.
7. DISPOSIZIONE DEGLI OGGETTI DA STERILIZZARE
Gli oggetti da sterilizzare devono essere preventivamente puliti e privi di residui di sangue,
incrostazioni, corpi estranei ecc., poiché questi possono causare danni ai materiali da sterilizzare, ai
componenti dell’autoclave e non assicurano una perfetta sterilizzazione.
Tali strumenti devono essere di materiale NON ferroso in quanto potrebbero danneggiare o ossidare gli
altri strumenti o l’autoclave stessa.
Pertanto, per avere una perfetta sterilizzazione, è importante agire come segue:
1.
2.
3.
4.
5.
Lavare e spazzolare gli strumenti con acqua corrente subito dopo l’uso per togliere ogni residuo.
Passare gli strumenti nella macchina ad ultrasuoni con acqua distillata e soluzione detergente.
Risciacquare accuratamente gli strumenti in acqua demineralizzata per evitare macchie di calcare.
Asciugare gli strumenti per evitare che rimanga acqua che possa causare ossidazioni.
Lavare, risciacquare ed asciugare anche i trays (vassoi) in dotazione ed assicurarsi che siano
perfettamente puliti.
6. Consigliamo per il materiale imbustato l’uso del supporto fornito come optional art. M9050 per
assicurare una perfetta asciugatura.
7. Forbici e pinze devono essere leggermente aperte, è consigliabile che gli specchietti ed i contenitori
siano rivolti verso il basso.
8. Per una migliore sterilizzazione sarebbe opportuno tenere separati gli strumenti. Un eccessivo
sovraccarico potrebbe compromettere la sterilizzazione.
9. Nel caso si voglia sterilizzare materiale imbustato sui vassoi bisogna posizionare la busta con la
parte trasparente rivolta verso il basso ed evitare la sovrapposizione. Consigliamo di usare buste
con poco scarto, la sovrapposizione dei lembi rende difficoltosa l’asciugatura.
10. La macchina può funzionare fino a un carico massimo di kg. 3
Sterilizzazione dei manipoli:
Leggere attentamente il manuale d’uso del manipolo facendo particolare attenzione alla parte
riguardante la sterilizzazione (ciclo a 121°).
Avvolgere il manipolo nel panno apposito per la sterilizzazione.
Mettere il manipolo così avvolto in un tray NON forato per evitare che l’eventuale fuoriuscita di
olio lubrificante inquini le tubazioni della autoclave.
Fare attenzione che alla fine della sterilizzazione venga subito tolto dall’autoclave oppure
programmare sul ciclo “special” un tempo di asciugatura non superiore ai 3 minuti.
È obbligatorio introdurre ad ogni ciclo un indicatore chimico per la validazione della sterilizzazione.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 16 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
7.1 Tabella cicli di sterilizzazione consigliati
TEMPO STERILIZZAZIONE (Min.) TEMPO ASCIUGATURA (Min.)
CICLI LIBERI
1
2
*
*
*
*
1-3
TEMPO STERILIZZAZIONE (Min.) TEMPO ASCIUGATURA (Min.)
CICLI A 121°
3 NON IMBUSTATO
4 IMBUSTATO
15
20
4
10
18
1
Nr.
PICCHI
5
15
20
1
TEMPO STERILIZZAZIONE (Min.) TEMPO ASCIUGATURA (Min.)
TEST
BOWIE & DICK*
Vacuum**
Nr.
PICCHI
5
15
TEMPO STERILIZZAZIONE (Min.) TEMPO ASCIUGATURA (Min.)
CICLI A 134°
5 NON IMBUSTATO
6 IMBUSTATO
7 PRIONE
Nr.
PICCHI
3,5
Nr.
PICCHI
2
1
15 (Durata totale)
TEMPO STERILIZZAZIONE (Min.) TEMPO ASCIUGATURA (Min.)
CICLO FIALA 54°
48 Ore (Durata totale)
* A scelta dell’operatore. ** Eseguire a macchina fredda.
7.2 Note e avvertenze
1- Per la sterilizzazione dei materiali attenersi scrupolosamente alle indicazioni del costruttore.
2- Per la conservazione dei materiali sterilizzati imbustati e non, i vassoi dovranno essere posizionati
negli appositi armadi dotati di lampade a raggi ultravioletti adibiti a questo uso specifico.
3- Per le conservazioni più prolungate consigliamo i ns. vassoi con coperchio cod. 1474 + 2682 porta
vassoi cod. 2631 forniti su richiesta.
4- Per ogni sterilizzazione si ricorda che è consigliabile introdurre un indicatore chimico che possiamo
fornirvi: cod. 1468 su richiesta.
5- Si consiglia di archiviare gli scontrini emessi dalla stampante in ordine di data.
6- Nella camera devono sempre essere presenti i trays ed il porta trays. Senza questi accessori
all’interno della camera si verificano pressioni e temperature anomale che potrebbero fare
interrompere il ciclo.
7- E’ consigliabile introdurre ad ogni carico da sterilizzare una fiala con spore di cultura per verificare
la validità della sterilizzazione.
8- Per la sterilizzazione di materiali imbustati è molto importante utilizzare il supporto art. M9050;
questo supporto può contenere fino a 20 buste (max. 3 strumenti ogni busta). Per usare questo
supporto è indispensabile togliere dalla camera il supporto e tutti i trays. Il vassoio non forato può
essere usato solo per la sterilizzazione delle turbine (manipoli) per evitare la dispersione di
lubrificanti nella camera. Per la sterilizzazione del materiale imbustato usare solo trays forati e
togliere comunque dalla camera quelli non forati. Alla fine della sterilizzazione, se le buste non sono
ben secche, è necessario fare il ciclo di asciugatura supplementare (FN. ASC.).
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 17 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
7.3 Proposta di controllo mensile
Esempio di modulo di verifica
Dati della sterilizzatrice
Marca
Modello
Anno di acquisto
Osservazioni
ESEMPIO
Verifica interna periodica
Data
Durata ciclo
dal display
Temperatura ciclo
Indicatore
07/11/2003
20’
134°
VAPOR LINE
Per ogni verifica si allega l’indicatore utilizzato.
Si raccomanda l’utilizzo di indicatori biologici. In alternativa si illustrano 3 tipi di integratori.
THERMALOG S
HELIX TEST*
(COD.3369)
VIRATO
ORIGINALE
.
VAPOR LINE
(COD. 1468)
*Solo per Pratika B.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 18 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
8. MESSAGGI VISUALIZZATI DAL DISPLAY
8.1 Messaggi di allarme
MESAGGIO
TIPO ERRORE
RIMEDIO
FALLITO
Ciclo non portato Controllare la presenza di eventuali perdite nel circuito idraulico, nella
a termine.
guarnizione porta (regolazione), elettrovalvola N.A.
NO
TENS.
Manca tensione di Inserire la spina della macchina in una presa singola, a norma e senza
rete.
riduzioni o prolunghe. Sostituire il fusibile e controllare le cause.
Controllare di non spegnere l’interrutore generale (8) a porta chiusa.
NO ACQUA SERB.
CALDAIA
ALTA
Mancanza acqua pulita livello serbatoio di carico.
Errore livello caldaia.
Temperatura alta.
Provvedere al riempimento.
Pulizia sonda di livello generatore di vapore.
Controllare elettrovalvola generatore e cavo sonda di temperatura (PT100).
BASSA Temperatura bassa. Controllare elettrovalvola, termostato e resistenza del generatore. Pulire
la sonda del generatore.
VUOTO
Errore vuoto.
MAX. TEMP
ERR PRES
Controllare pompa vuoto e relativa elettrovalvola. Verificare sul display e sul
manometro i valori di depressione.
Temperatura caldaia alta.
Errore pressione.
Controllare sonda di temperatura (PT100) e cavo staccato.
Eseguire il test vuoto e controllare l’esistenza di eventuali perdite.
Controllare eventuali anomalie del trasduttore.
U. PIENO Serbatoio acqua usata pieno. In caso di collegamento vuotare il serbatoio.
Per resettare la macchina spegnere e riaccendere l’interruttore (8).
8.2 Messaggi di funzionamento
8.3 Messaggi di Stampa
MESAGGIO
MESAGGIO
Test vuo
Fiale
Stamp.
OPERAZIONE IN CORSO
Verifica perdite circuito idraulico.
Ciclo cultura fiale pre-sterilizzate.
Attivazione stampa.
Ciclo no
Set ora
SIGNIFICATO
Temp. di Ster.
Temperatura di sterilizzaz.
Tipo di Ciclo
Tipo ciclo.
Tempo di Ster.
Tempo di sterilizzazione.
Mantenimento asciugatura strumentario.
Min.
Minuti di cilco.
Impostazione ora.
Sec.
Secondi di ciclo.
Ore di ciclo.
Ora Avv.
Partenza ritardata fino a 24 ore
Ore
Picchi
Vuoto, pressurizzazione, scarico.
C
n. cicli
Nr. cicli eseguiti dalla macchina.
Sterilizzazione
Fase di sterilizzazione.
Italiano
Lingua corrente (impostata).
Pressurizzazione
Iniezione di vapore.
Fine
Liquido
Ciclo terminato.
Sterilizzazione liquidi. (scarico graduale).
Gradi centigradi.
Asciugatura
Fine
Fine ciclo.
Tempo Totale
Test
Scarico
Fermato
Fase di asciugatura.
Tempo totale del ciclo.
Ciclo di test.
Fase di scarico vapore.
Ciclo interrotto dall’operatore.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 19 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
9. MANUTENZIONE
• Effettuare le operazioni di manutenzione a macchina spenta, avendo
staccato la spina dalla presa di alimentazione, quando i diversi
componenti non sono ad elevata temperatura.
• La dichiarazione di conformità alle norme in vigore non ha validità se
non vengono eseguiti gli interventi di manutenzione di seguito indicati.
• In caso di sostituzione di una o più resistenze è necessario verificare
l’integrità della sicurezza elettrica della macchina.
• A fronte di tutte le manutenzioni indicate si dichiara una vita utile del
dispositivo di 10 anni.
• In funzione dell’applicazione delle norme vigenti si richiede
all’utilizzatore di eseguire tutte le operazioni di manutenzioni indicate.
Questo per garantire che il dispositivo mantenga il livello di prestazioni
e sicurezza dichiarate dal costruttore.
• E’ obbligatorio da parte di chi svolge la manutenzione comunicare al
costruttore le operazioni eseguite.
• In fase di manutenzione devono essere utilizzati solo ricambi forniti dal
costruttore.
9.1 Manutenzione generale (anche operatore)
La macchina necessita di particolari manutenzioni, perciò è buona norma seguire le avvertenze di
seguito riportate:
Controllare periodicamente lo stato dell’impianto elettrico con particolare attenzione al cavo di
collegamento. In caso di avaria rivolgersi alla Nostra assistenza tecnica od a personale
specializzato.
Pulire periodicamente il portello, la guarnizione e con particolare accuratezza la parte interna
della camera da eventuali incrostazioni di calcare utilizzando la spugnetta in dotazione inumidita.
Una corretta manutenzione di pulizia di questi particolari della macchina rendono ottimale lo
svolgimento del ciclo di sterilizzazione.
In caso di inutilizzo prolungato spegnere la macchina lasciando il portello socchiuso e tenerla in un
ambiente ad una temperatura >8°C e vuotare il serbatoio di scarico.
Per effettuare le operazioni di pulizia della carenatura occorre usare un panno umido. Non utilizzare
in nessun caso liquidi infiammabili.
Si consiglia di sostituire almeno una volta ogni sei mesi il filtro batteriologico avente codice 1067.
9.2 Manutenzione ordinaria giornaliera (anche operatore)
Pulire guarnizione porta / pulizia oblò / pulizia generica delle superfici esterne e interne.
Pulire la guarnizione in silicone nera della porta, il bordo esterno, interno e la parte di appoggio della
camera di sterilizzazione su cui fa tenuta la guarnizione stessa. Per questa pulizia utilizzare la spugna
fornita in dotazione; la parte morbida servirà per pulire la guarnizione mentre quella ruvida per pulire il
bordo della camera.
Tale pulizia deve essere regolarmente eseguita per togliere ogni eventuale impurità che potrebbe
causare perdite di pressione della camera di sterilizzazione.
Controllare inoltre che la guarnizione non abbia tagli né incisioni o imperfezioni.
Controllare il livello della tanica dell’acqua usata.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 20 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
9.3 Manutenzione ordinaria settimanale (anche operatore)
Pulizia della camera di sterilizzazione / pulizia dei vassoi e del porta – vassoi.
Come specificato al paragrafo 9.1 “ Manutenzione generale “, bisogna eliminare ogni eventuale
deposito sul fondo della camera. Usare per questa operazione la spugna in dotazione dalla parte ruvida
cercando di eliminare ogni traccia di calcare.
Risciacquare il tutto con la stessa acqua utilizzata per la sterilizzazione. Questa pulizia va estesa anche
al tray ed al porta tray.
9.4 Manutenzione ordinaria mensile (anche operatore)
Pulire con una spugna appena umida tutto il mobile dell’autoclave, compreso il carter della porta.
Lubrificare i perni e i meccanismi di chiusura.
Controllare il movimento della cerniera e del perno di chiusura della porta; lubrificare con olio di
vaselina.
Controllare la regolazione della porta: se risultasse molto lenta, è necessario regolarla ruotando con la
chiave in dotazione agendo sul regolatore nel retro del portello ruotando in senso A (vedi figura). In
questo modo si aumenta la pressione della guarnizione. Provare a chiudere la porta e se c'è difficoltà di
chiusura, agire in senso B (vedi figura) con l’apposita chiave in dotazione.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 21 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
9.5 Manutenzione straordinaria periodica (solo per tecnici)
Per un regolare funzionamento dell’autoclave, la ditta costruttrice consiglia di effettuare un controllo
funzionale della macchina per verificare che i parametri di temperatura e pressione siano conformi agli
standards richiesti per una corretta sterilizzazione.
Questi controlli dovranno essere effettuati da personale autorizzato con strumenti periodicamente tarati
e certificati.
Per questo controllo, l’autoclave può anche essere spedita alla ditta costruttrice, previa compilazione e
accettazione del mod. 32/A.
L’autoclave è nelle condizioni di accettare sonde di verifica per prove di sterilizzazione.
E’ consigliata la Revisione Totale dell’apparecchio da parte del centro di assistenza autorizzato almeno
ogni 12 mesi.
9.6 Controlli e sostituzioni (dopo circa 1000 cicli solo per tecnici)
1) Verifica della funzionalità della valvola di sicurezza
- Togliere il carter di protezione
- Fare il ciclo 134° e quando si è arrivati alla pressione massima (2,2bar) svitare e riavvitare la ghiera
zigrinata dalla valvola di sicurezza
- Controllare se avviene la fuoriuscita del vapore svitando la ghiera e se viceversa avviene la tenuta
totale riavvitando la stessa ghiera zigrinata
2) Sostituire il filtro batteriologico
3 ) Pulire e controllare la camera di sterilizzazione (non deve rimanere nessuna traccia di calcare o
ossidazioni colorate)
4 ) Controllare il rubinetto (12) che sia libero da ostruzioni soffiando un po’ d’aria compressa
5 ) Controllare lo stato della guarnizione del portello (sostituirla se presenta tagli o lacerazioni)
6 ) Controllare la chiusura in merito al sistema micro e spingimicro, lubrificare con spray al silicone
7 ) Sostituire il filtro di prelievo dell’acqua.
8 ) Smontare e pulire la sonda di livello del generatore di vapore.
9) Sostituire l’elettrovalvola N.C. del generatore di vapore cod. 3028.
10) Sostituire il gruppo pompa di carico del generatore di vapore cod. 3712.
9.7 Azioni correttive per prevenire eventuali guasti
1) Sostituzione del filtro (interno) entrata acqua cod. 1484.
2 ) Pulizia del filtro a “Y” (se presente) cod. 3136 e sostituzione della guarnizione dello stesso filtro
cod. 3188.
3 ) Controllare la qualità dell’acqua distillata con apposito strumento (da 0 a 20 mSiemens).
4 ) Sostituzione membrana e guarnizione testata della pompa del vuoto (specificare modello o matricola
della macchina)
5 ) Sostituzione elettrovalvola N.A. o bobina cod. 1015
6 ) Prima di chiudere la macchina verificare lo stato di mantenimento generale dei componenti interni.
7 ) Dopo aver eseguito queste operazioni fare stampare il rapporto dei primi cicli per verificare il
ripristino della corretta efficienza della sterilizzatrice.
8 ) Eseguire una verifica della temperatura e della pressione della camera con strumentazione apposita
tipo “logger”.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 22 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
10. ETICHETTATURA
Si riporta di seguito l’esempio, corredato da breve descrizione dell’etichettatura che troverete sul
dispositivo.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 23 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
CIRCUITO ELETTRICO PRATIKA:
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 24 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
CIRCUITO IDRAULICO PRATIKA:
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 25 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
Via Don Luigi Sturzo n°6
42021 BARCO ( Reggio Emilia ) ITALY
Tel. 0039 ( 0 )522 / 875159
Fax 0039 ( 0 )522 / 875579
MODULO PER RIENTRO
APPARECCHIATURE PER
RIPARAZIONE
Autoclave mod…………………………………………………..….…
Da compilare a cura del:
Tecnico installatore o di persona
autorizzata
n° di matricola ……………………………………………………....
Presso lo studio …………………………………………………………………………………………………………………………………………….
Ubicato a ………………………………………………indirizzo……………………………………………………………………………………….
N° fattura di acquisto ………………..………………………………………………….. del ……………….……………………………………..
Emessa dalla Ditta ……………………………………………………………………………………………………………………………………...
Data di prima installazione…………………………….. a cura del Sig. ………………………………………………………………….…
È stato spedito il modulo di garanzia alla ditta costruttrice all’atto della prima installazione?
si
no
Motivo del ritorno alla ditta costruttrice:
TARATURA PERIODICA
RICHIESTA DI RIPARAZIONE IN GARANZIA
RIPARAZIONE A PAGAMENTO
ALTRO………………………………………………………………………
PROBLEMA RISCONTRATO: Quale messaggio appare sul display? ……………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
PRIMA DI RISPEDIRE L’AUTOCLAVE ATTENETEVI ALLE SEGUENTI ISTRUZIONI:
1. Prima di rispedire la macchina inviare il presente modulo compilato al Nr. di fax: 0039 0522
875579 e spedire in porto franco. In caso di preventivo non accettato verranno fatturati € 50.
2.
3.
4.
5.
Spedizioni non concordate rendono non valida la garanzia.
Se possibile fare funzionare la macchina fino a che non si accende il led di livello minimo.
Svuotare i serbatoi dell’acqua usata e dell’acqua pulita.
Interporre un foglio piegato di giornale tra la porta e la camera e chiudere l’autoclave per evitare che durate
il trasporto una delle due parti si rovini.
6. Togliere il porta tray e trattenerlo presso di Voi.
7. Rispedire l’autoclave nell’imballo originale di quando è stata acquistata.
8. Installare l’eventuale macchina in sostituzione seguendo le raccomandazioni del libretto di manutenzione.
Il tecnico installatore garantisce che sono state svolte le operazioni indicate e che la macchina in
sostituzione è stata installata seguendo le istruzioni contenute nel libretto di manutenzione e che è
perfettamente funzionante. Il tecnico garantisce inoltre di avere compilato e spedito il referto di prove per
la prima installazione unitamente al modulo di garanzia.
Data …………………………………… Firma del responsabile dell’installazione ….………………………………………………….…
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 26 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
Questo modulo deve essere obbligatoriamente compilato in ogni sua parte dal tecnico installatore il quale
dichiara di avere rispettato tutte le condizioni che permettono la corretta installazione dell'apparecchio
secondo il par. 5.2 del libretto di istruzioni.
Il tecnico dichiara inoltre di aver debitamente istruito l'utilizzatore in merito al funzionamento della
macchina con il supporto del libretto di istruzioni.
Il tecnico dichiara di aver allegato al presente modulo lo scontrino della stampante unitamente al modello
di garanzia debitamente compilato in ogni sua parte.
Quanto sopra dovrà essere immediatamente spedito alla ditta costruttrice.
Eventuali note e/o considerazioni .....................................................................................................……………………………………...............
...............................................................................................................................................................................................................................................................
...............................................................................................................................................................................................................................................................
………………………………………………………...........................................................................................................................................................................
Data e firma del tecnico installatore
........................................................................................................
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 27 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
CERTIFICATO DI GARANZIA
Con il presente documento certifichiamo la corretta costruzione dell’apparecchiatura.
L’apparecchio che entro il periodo di garanzia manifestasse irregolarità nel funzionamento per
difetti di fabbricazione, sarà riparato ad insindacabile giudizio della casa.
La camera di sterilizzazione è coperta da un periodo di 60 mesi dalla data di acquisto e dovrà essere
comprovato dalla restituzione dell’allegato tagliando, debitamente timbrato e firmato dal tecnico
che ha partecipato al corso di installazione.
In caso di contestazione farà testo la bolla di vendita o di consegna.
Le parti elettriche ed elettroniche, viterie, sono garantite per un periodo di 24 mesi.
La garanzia è limitata alla sostituzione o alla sistemazione delle singole parti o pezzi che
risultassero di fabbricazione difettosa, con esclusione delle spese di trasferta o chiamata.
Qualsiasi particolare sostituito dovrà essere reso in porto franco. Qualsiasi pezzo che non venga
restituito verrà fatturato all’ordinante.
Tutti gli apparecchi che verranno resi per riparazione dovranno ritornarci dopo previa
autorizzazione adeguatamente imballati, con indicato chiaramente, mittente, indirizzo e difetto
lamentato, in porto franco.
L’apparecchiatura rimane di proprietà del venditore fino al totale pagamento della stessa da parte
dell’acquirente.
LA GARANZIA SI INTENDE DECADUTA:
1. Qualora le apparecchiature vengano riparate, modificate o manomesse dall’acquirente o terzi
non autorizzati.
2. Qualora il cliente non esegua la corretta e costante manutenzione indicata su questo manuale.
3. Qualora l’acquirente non si rivolga al venditore o centro tecnico autorizzato.
4. Dopo 24 mesi dalla data della ns. bolla di consegna (Reverberi).
5. Qualora il cliente ritardi o sospenda i pagamenti.
6. Qualora l’apparecchiatura presenti danneggiamenti provocati da esposizioni a fiamme,
rovesciamenti di liquidi, calamità naturali, cadute, comunque cause non imputabili a difetti di
fabbricazione.
7. Qualora la garanzia non sia stata debitamente compilata, firmata e resa nei tempi previsti.
8. Qualora il cliente faccia uso improprio dell’apparecchiatura, non pratichi l’ordinaria
manutenzione o trascuri gli elementi principi del buon mantenimento.
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 28 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
CERTIFICATO DI GARANZIA
APPARECCHIO:
Il sottoscritto rivenditore attesta che è stato preso visione della garanzia e che l’apparecchio è stato consegnato e messo in
funzione seguendo le disposizioni della ditta costruttrice il giorno:………………………………….
Al Sig.. ……………………………………………………………………
Via………………………………………………………………………..
CAP ……………………. Città ……………………………………..
1 – PER L’ACQUIRENTE
……………………………………………………
TIMBRO E FIRMA DEL RIVENDITORE
……………………………………
Via Don Luigi Sturzo, 6
42021 BARCO ( Reggio Emilia ) ITALY
…………………………………………………………………………
…………………………………
LA PARTE DI QUESTO CERTIFICATO DEVE ESSERE SPEDITA A MEZZO RACCOMANDATA, ENTRO 8 GIORNI DALL’ACQUISTO
CERTIFICATO DI GARANZIA
DA RENDERE FIRMATO E TIMBRATO
APPARECCHIO:
Il sottoscritto rivenditore attesta che è stato preso visione della garanzia e che l’apparecchio è stato consegnato e messo in
funzione seguendo le disposizioni della ditta costruttrice il giorno:……………………………..…..
Al Sig.. ……………………………………………………………………
Via………………………………………………………………………..
CAP ……………………. Città ……………………………………..
2 – PER LA DITTA COSTRUTTRICE
……………………………………………………
TIMBRO E FIRMA DEL RIVENDITORE
Via Don Luigi Sturzo, 6
42021 BARCO ( Reggio Emilia ) ITALY
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 29 di 30
Manuale di uso e manutenzione – Sterilizzatrici a vapore mod. PRATIKA
Via Don L. Sturzo,6 – 42021 Barco (RE) (ITALY)
Codice Fiscale e Partita IVA: IT 01363800358
Numero REA: 180051 C.C.I.A.A. di Reggio Emilia
Capitale sociale: Euro 10.400 i.v.
Tel. 0039 (0) 522 875159 Fax 0039 (0) 522 875579
e-mail: reverberi_a@libero.it
MEDICAL DIVISION
UNI ISO EN 9001-2000 & UNI ISO EN 13485-2003
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. DECLARATION DE CONFORMITÈ.
DECLARATION OF CONFORMITY.
DECLARACION DE CONFORMIDAD. KONFORMITATSERKLARUNG.
STERILIZZATRICE A VAPORE. MACHINE POUR STERILISER A VAPEUR. STEAM
STERILIZER MACHINE. ESTERILIZADORAS DE VAPOR. DAMPFSTERILISATOREN.
Mod:
Art.
.............................
PRATIKA …………………
D.lgs.46/97
MATRICOLA……………………..
La Reverberi s.r.l. dichiara sotto la propria responsabilità che i prodotti elencati sono conformi a tutte le norme e le
direttive citate dal certificato CE:
n. 825/MDD.
BARCO (RE)
01-10-2009
……………………………………………………..
Pres. (REVERBERI ARNALDO)
Rev. 02 del 20-01-2009 - C:\SETTORE DENTALE\PRATIKA B16-20\MANUALI ISTRUZIONE\PRATIKA I-R02.doc
Pag. 30 di 30
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising