Graco 3A0458E, PCF, Precision Dispense System Istruzioni per l'uso

Add to my manuals
112 Pages

advertisement

Graco 3A0458E, PCF, Precision Dispense System Istruzioni per l'uso | Manualzz

Istruzioni – Parti

PCF

Sistema erogatore di precisione

3A0458E

ITA

Sistema di misurazione del fluido a controllo elettronico che fornisce un flusso continuo e preciso di sigillanti a un componente e adesivi attraverso la tecnologia a ciclo chiuso.

Non adatto all'uso in atmosfere esplosive.

Esclusivamente per utilizzo professionale.

Importanti istruzioni sulla sicurezza

Leggere tutte le avvertenze e le istruzioni contenute in questo manuale. Conservare queste istruzioni.

Vedere Pagina 4 per informazioni sul modello.

Vedere Pagina 5 per conoscere le massime

pressioni di esercizio e le approvazioni.

Contenuti

Manuali Correlati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3

Traduzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3

Modelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

Corpi delle piastre del fluido . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Gruppi centro di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Avvertimenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

Configurazioni del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

Istallazione tipica del sistema a temperatura ambiente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

Istallazione tipica sistema riscaldato . . . . . . . . . . 9

Panoramica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10

Panoramica sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10

Componenti del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10

Panoramica del gruppo della piastra del fluido . 11

Panoramica gruppo centro di controllo . . . . . . . 13

Installazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

Prima dell'istallazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

Panoramica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

Istallare il centro di controllo . . . . . . . . . . . . . . . 17

Istallare il gruppo della piastra del fluido . . . . . . 19

Installare i gruppi dei cavi . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22

Istallare l'interfaccia del modulo gateway . . . . . . 23

Impostazione del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25

Panoramica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25

Configurare impostazioni controllo . . . . . . . . . . . 26

Configurare le impostazioni del sistema . . . . . . 27

Configurare le impostazioni di ritardo . . . . . . . . 28

Configurare le impostazioni del flussometro . . . 28

Configurare le impostazioni del circuito della pressione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29

Regolazione dei sensori di pressione . . . . . . . . 29

Configurare gli errori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30

Impostazione Parametri/Programma manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31

Configurare impostazioni Gateway . . . . . . . . . . 31

Impostazione stili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31

Configurazione impostazioni avanzate . . . . . . . 31

Ritardi On/Off . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32

Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33

Avviamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33

Caricamento materiale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33

Funzionamento modalità di manutenzione . . . . 34

Operazione controllo automazione (Normale) . . 37

Lav. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37

Stili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38

Ciclo tipo del lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39

Procedura di Decompressione . . . . . . . . . . . . . . 44

Spegnimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45

Dati USB . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46

Log USB . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46

File impostazioni configurazione di sistema . . . 46

File lingua personalizzata . . . . . . . . . . . . . . . . . 47

Procedura di download . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47

Procedura di upload . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48

Individuazione e correzione malfunzionamenti . 49

Moduli del fluido . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49

Flussometro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50

Regolatore del fluido . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50

Valvola di erogazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51

Modulo Gateway . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52

Informazioni diagnostiche LED . . . . . . . . . . . . . 52

Errori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53

Visualizzare errori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53

Diagnosi errori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53

Cancellare gli errori e resettare l'unità di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53

Codici errore e individuazione degli errori . . . . 53

Manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60

Programma manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . 60

Modulo Display Avanzato (ADM) . . . . . . . . . . . 61

Aggiornamento del software del modulo gateway . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 61

Espansione della mappa del bus esterno del modulo gateway . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62

Estendere il software del modulo di controllo del fluido (FCM) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63

Manutenzione del filtro dell'aria . . . . . . . . . . . . 63

Riparazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64

Gruppo piastra del fluido . . . . . . . . . . . . . . . . . 64

Gruppo centro di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . 72

Parti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76

Parti del gruppo del centro di controllo . . . . . . . 76

Gruppo piastra del fluido Parti . . . . . . . . . . . . . 78

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM) . 83

Panoramica display . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83

Dettagli display . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83

Modalità di impostazione . . . . . . . . . . . . . . . . . 85

Modalità di esecuzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92

3A0458E 2

Manuali Correlati

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM) . . . . . . . . . . . . . . . . . 95

Cavo D-Sub 123793 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95

Cavo D-Sub 123792 e scheda breakout

123783 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 96

Ingresso digitale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99

Uscite digitali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100

Ingressi analogici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101

Uscite analogiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM) . . . . . . . . . . . 102

Istallare connessioni bus esterno . . . . . . . . . . . 102

Mappa dati CGM I/O . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105

Appendice D - Descrizione segnali I/O . . . . . . . . 108

Ingressi automazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108

Uscite automazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 109

Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 110

Dati tecnici gruppo piastra fluido . . . . . . . . . . . 111

Dati tecnici gruppo centro di controllo . . . . . . . 111

Garanzia standard Graco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 112

Informazioni Graco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 112

Manuali Correlati

Manuali dei componenti in inglese americano:

Manuale

307517

308647

309834

Descrizione

Istruzioni - parti regolatori fluido mastice

Istruzioni - parti regolatori pressione del fluido

Istruzioni - parti flussometro a vite elicoidale

Traduzioni

Il manuale Istruzioni - Parti del PFC è disponibile nelle seguenti lingue. Consultare la seguente tabella per le lingue specifiche e i numeri corrispondenti.

Manuale

3A0454

3A0455

3A0456

3A0457

3A0458

3A0459

3A0460

3A0461

3A0462

3A0463

Lingua

Cinese

Olandese

Francese

Tedesco

Italiano

Giapponese

Coreano

Russo

Spagnolo

Svedese

3A0458E 3

Modelli

Modelli

Vedere sulla placchetta identificativa (ID) il numero di 6 cifre riferito al sistema di misurazione del fluido. Utilizzare la matrice seguente per identificare la costruzione del sistema, in base alle 6 cifre. Per esempio, Parte PF1110 rappresenta un sistema di misurazione del fluido PCF ( PF ), un sistema a due stili ( 1 ), una piastra del fluido con regolatore di cartucce senza misuratore ( 1 ), un'interfaccia utente DeviceNet

( 1 ) con alimentazione di 100-240 CA ( 0 ).

NOTA: Per ordinare pezzi di ricambio, vedere la sezione Parti in questo manuale. Le cifre nella matrice non corrispondono ai numeri di riferimento nei disegni delle parti e negli elenchi.

PF 1

Prime e

Seconde Cifre

PF

(Precisione

Flusso continuo)

Terza cifra

2

3

1

Stile / Dimensione

Descrizione

2 stili

16 Stili

256 Stili

1 1

Quarta lettera

Quinta cifra

Piastra Fl.

Regolatore Dosatore

1 d Cartuccia Nessuno

2 d Mastice Nessuno

0

1

3 Cartuccia d Alta

Risoluzione

2

Interfaccia utente

Descrizione

@ Separato

Rete disp.

Ethernet/IP

4 d Mastice 3

PROFIBUS

5

6

Riscaldata

Mastice

Mastice riscaldato

Alta

Risoluzione

Riscaldata

Risoluzione standard

Nessuno

4

PROFINET

0

1

0

Sesta cifra

Tensione

Descrizione

100 - 240 Vca

24 Vcc

@ I sistemi con gateway separato non includono i cavi per l'interfaccia automazione. Per il collegamento con il sistema di automazione sono disponibili i seguenti accessori Graco. Gli installatori dovrebbero seguire

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM) , Pagina 95, per un collegamento

personalizzato.

Cavo flying leads da

50 ft (15 m) (123793)

Scheda breakout (123783) e 50 ft (15 m) di cavo (123792) d Sistema di misurazione del fluido con certificato ETL e approvazione canadese.

NOTA: I sistemi di misurazione del fluido con regolatori del mastice riscaldati non hanno certificato ETL.

9902471

Certified to CAN/CSA C22.2 No. 61010-1

Conforms to

UL 61010-1

Questo prodotto è stato collaudato secondo i requisiti di CAN/CSA-C22.2 No. 61010-1, seconda edizione, incluso Amendment 1 o versione successiva dello steso standard con gli stessi requisiti di collaudo.

3A0458E 4

Modelli

Corpi delle piastre del fluido

Parte

Pressione massima d'esercizio psi (MPa, bar) Descrizione

24B958 6000 psi (41,4 MPa, 414 bar) Regolatore di cartucce,

Flussometro ad alta risoluzione

24B959 6000 psi (41,4 MPa, 414 bar) Regolatore di cartucce, senza flussometro

24B960 5000 psi (34,4 MPa, 344 bar) Regolatore per mastice,

Flussometro ad alta risoluzione

24B961 5000 psi (34,4 MPa, 344 bar) Regolatore per mastice, senza flussometro

24B962 5000 psi (34,4 MPa, 344 bar) Regolatore per mastice riscaldato,

Flussometro riscaldato a risoluzione standard

24C901 5000 psi (34,4 MPa, 344 bar) Regolatore per mastice riscaldato, senza flussometro

Include:

Regolatore

244734

Flussometro

246652

244734

246642

246642

246643

246643

--

246652

--

246340

--

Gruppi centro di controllo

Parte

24A417

24A418

24A419

24A420

24B679

24B555

24B556

24B557

24B558

24B680

Descrizione

100 - 240 Vca

100 - 240 Vca

100 - 240 Vca

100 - 240 Vca

100 - 240 Vca

24 Vcc

24 Vcc

24 Vcc

24 Vcc

24 Vcc

Modulo bus

Rete disp.

Ethernet/IP

PROFIBUS

PROFINET

@ Separato

Rete disp.

Ethernet/IP

Profibus

PROFINET

@ Separato

Parte modulo bus

15V759

15V760

15V761

15V762

24B681

15V759

15V760

15V761

15V762

24B681

@ I sistemi con gateway separato non includono i cavi interfaccia automazione. Per il collegamento con il sistema di automazione sono disponibili i seguenti accessori Graco. Gli installatori dovrebbero seguire

Appendice B -

Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM) , Pagina 95, per un collegamento personalizzato.

Cavo flying leads da

50 ft (15 m) (123793)

Scheda Breakout (123783) e 50 ft (15 m) di cavo (123792)

3A0458E 5

Avvertimenti

Avvertimenti

Quelle che seguono sono avvertenze correlate alla configurazione, all'utilizzo, alla messa a terra, alla manutenzione e alla riparazione di quest'apparecchiatura. Il simbolo del punto esclamativo indica un'avvertenza generale, mentre il simbolo di pericolo si riferiscono a un rischio specifico. Fare riferimento a queste avvertenze. Si possono trovare avvertenze aggiuntive e più specifiche per il prodotto nel testo di questo manuale laddove applicabili.

Avvertenza di pericolo

PERICOLO DI SCOSSE ELETTRICHE

Il collegamento a terra non corretto, un'inizializzazione o un uso improprio del sistema può causare una scossa elettrica.

Disattivare e arrestare l'alimentazione dall'interruttore principale prima di scollegare i cavi e di eseguire la manutenzione dei macchinari.

Collegare solo ad una sorgente di alimentazione con messa a terra corretta.

Tutti i collegamenti elettrici devono essere eseguiti da un elettricista qualificato ed essere conformi a tutti i codici e le regolamentazioni locali.

PERICOLO DI INIEZIONE NELLA PELLE

Fluido ad alta pressione dal dispositivo di erogazione, perdite nei flessibili o componenti rotti possono lesionare la pelle. Può sembrare un semplice taglio, ma in realtà è una grave lesione che può portare a un’amputazione. Richiedere intervento chirurgico immediato.

Innescare il gancio di sicurezza quando non si spruzza.

Non puntare mai il dispositivo erogatore verso persone o su una parte del corpo.

Non appoggiare la mano sopra l'uscita del fluido.

Non interrompere o deviare perdite con la mano, col corpo, con i guanti o uno straccio.

Seguire la Procedura di Decompressione quando si arresta l'erogazione e prima di pulire, verificare o riparare l’attrezzatura.

Serrare tutti i raccordi del fluido prima di utilizzare l'apparecchiatura.

Controllare i flessibili e i raccordi ogni giorno. Riparare o sostituire immediatamente parti usurate o danneggiate

PERICOLO DI INCENDIO E DI ESPLOSIONE

I fumi infiammabili, come i fumi di solvente e di vernici, in area di lavoro possono esplodere o prendere fuoco. Per prevenire incendi ed esplosioni:

Utilizzare i macchinari solo in aree ben ventilate.

Eliminare tutte le fonti di incendio; come le fiamme pilota, le sigarette, le torce elettriche e le coperture in plastica (pericolo di archi statici).

Mantenere l'area di lavoro libera da materiali di scarto inclusi solventi, stracci e petrolio.

Non collegare o scollegare i cavi di alimentazione né accendere o spegnere gli interruttori delle luci in presenza di fumi infiammabili.

Collegare a terra tutte le apparecchiature nell'area di lavoro. Fare riferimento a Messa a terra .

Utilizzare solo flessibili collegati a terra.

Tenere ferma la pistola su un lato di un secchio collegato a terra quando si attiva nel secchio.

Se vi sono scariche statiche o se si rileva una scossa, arrestare immediatamente l'operazione.

Non utilizzare questa apparecchiatura fin quando il problema non è stato identificato e corretto.

Tenere un estintore funzionante nell'area di lavoro.

3A0458E 6

3A0458E

Avvertimenti

Avvertenza di pericolo

PERICOLO PER USO IMPROPRIO DELL'APPARECCHIATURA

Un utilizzo improprio può provocare gravi lesioni o addirittura la morte.

Non mettere in funzione l'unità quando si è affaticati o sotto l'influenza di droghe o di alcol.

Non eccedere la massima pressione d'esercizio o temperatura del componente con la specifica minima. Fare riferimento ai Dati Tecnici di tutti i manuali dell’apparecchiatura.

Utilizzare fluidi e solventi compatibili con le parti dell'attrezzatura a contatto con il fluido. Fare riferimento ai Dati Tecnici di tutti i manuali delle attrezzature. leggere le avvertenze del produttore del fluido e del solvente. Per informazioni complete sul materiale, richiedere l'MSDS al distributore o dal rivenditore.

Verificare l'attrezzatura quotidianamente. Riparare o sostituire immediatamente le parti usurate o danneggiate solo con parti originali Graco.

Non alterare o modificare questa attrezzatura.

Utilizzare l'apparecchiatura solo per gli scopi previsti. Per informazioni, contattare il distributore

Graco.

Disporre i flessibili e i cavi lontano da aree trafficate, spigoli vivi, parti in movimento e superfici calde.

Non attorcigliare né piegare eccessivamente i flessibili o utilizzare flessibili per tirare l'attrezzatura.

Tenere bambini e animali lontano dall'area di lavoro.

Seguire tutte le normative sulla sicurezza applicabili.

PERICOLO DI USTIONI

Le superfici dell'apparecchiatura e il fluido che sono caldi possono diventare incandescenti durante il funzionamento. Per evitare ustioni gravi, non toccare le attrezzature né il fluido quando sono caldi.

Attendere fino a quando l'attrezzatura/fluido non si sono raffreddati completamente.

PERICOLO DI FUMI O FLUIDI TOSSICI

Fluidi o fumi tossici possono causare lesioni gravi o mortali se spruzzati negli occhi o sulla pelle, inalati o ingeriti.

Leggere il foglio dati sulla sicurezza del materiale MSDS per documentarsi sui pericoli specifici dei fluidi utilizzati.

Conservare i fluidi pericolosi in contenitori di tipo approvato e smaltire i fluidi secondo le indicazioni applicabili.

ATTREZZATURA DI PROTEZIONE PERSONALE

Indossare un'adeguata protezione durante il funzionamento, la manutenzione o quando si è in area di funzionamento del macchinario per proteggersi dal pericolo di lesioni gravi: lesioni agli occhi, inalazione di fumi tossici, ustioni e perdita dell'udito. L'apparecchiatura di protezione include ma non è limitata a:

Occhiali protettivi e protezione degli orecchi.

Respiratori, indumenti protettivi e guanti secondo le raccomandazioni del fabbricante del fluido e del solvente

7

Configurazioni del sistema

Configurazioni del sistema

Istallazione tipica del sistema a temperatura ambiente

Alimentazione

Alimentazione aria

Punto di caduta

E

A*

F*

J

K*

H

D

B*

G

F IGURA 1: Istallazione tipica del sistema a temperatura ambiente

Codice:

A *Centro di controllo (Interfaccia utente)

B *Gruppo piastra del fluido

C Applicatore/Valvola di erogazione

D Automazione sigillatore

E Cavo interfaccia automazione

F

G

H

J

K

*Cavi CAN

Sistema di alimentazione del fluido

Tubo di alimentazione del fluido

Controller Automazione

*Gruppo filtro aria

* incluso

3A0458E

C

8

Istallazione tipica sistema riscaldato

Alimentazione aria

Punto di caduta

AK

AE

AA*

AF*

Alimentazione

Configurazioni del sistema

AJ

AL*

AH

AG

AN

AD

AB*

AC

AM

F IGURA 2: Istallazione tipica sistema riscaldato

Codice:

AA *Centro di controllo (interfaccia utente)

AB *Gruppo piastra del fluido

AC Applicatore/Valvola di erogazione

AD Automazione sigillatore

AE Cavo interfaccia automazione

AF *Cavo CAN

AG Sistema di alimentazione del fluido riscaldato

AH Flessibile alimentazione del fluido

AJ Controllo calore

AK Controller Automazione

AL *Gruppo filtro dell'aria

AM Cavo RTD

* incluso

3A0458E 9

Panoramica

Panoramica

Panoramica sistema

Il sistema di misurazione del fluido PCF unisce unisce il controllo della pressione a ciclo chiuso con la possibilità di cambiare velocemente i profili delle microsfere.

Utilizzato insieme al flussometro opzionale, il modulo si adatta automaticamente alle fluttuazioni dell'ambiente operativo, come la viscosità del materiale, la temperatura, l'usura dell'ugello e la velocità dell'automazione, conservando la portata di erogazione desiderata. Il modulo risponde ai segnali di automazione per fornire un flusso accurato e consistente, confrontando il reale con le portate di flusso desiderate.

Applicazioni tipiche

• Erogazione microsfere

• Guarnizioni

• Sigillatura di cordoli

• Bordature

• Isolamenti acustici

• Isolamento dalle oscillazioni

• Rinforzo pannelli struttura

• Rivestimento profili

• Riempimento interstizi cavi

Componenti del sistema

Il diagramma di F IGURA 3 mostra un esempio del modulo

PCF e i cavi.

Centro di controllo (interfaccia utente)

Il centro di controllo comunica col gruppo piastra fluido del PCF per controllare la pressione del fluido e il funzionamento della valvola di erogazione.

Il centro di controllo riceve segnali dal controller automazione e usa questi segnali per definire le comunicazioni verso il gruppo della piastra del fluido.

Gruppo piastra del fluido

Il gruppo della piastra del fluido contiene i componenti che controllano e monitorizzano l’erogazione di fluido.

Alimentazione

Centro cont.

(Interfaccia utente)

Automazione

Controllore

Piastra Fl.

Montaggio

F IGURA 3: Componenti del sistema PCF

3A0458E 10

Panoramica

Panoramica del gruppo della piastra del fluido

Componenti della piastra del fluido

Il gruppo della piastra del fluido in F IGURA 4 può essere collegato ad un braccio automatizzato oppure montato su un piedistallo. I principali componenti della piastra del fluido includono:

• Regolatore fluido (cartuccia, mastice temperatura ambiente o mastice riscaldato) (P).

• Flussometro (R) (opzionale) misura precisamente la portata del fluido erogato.

• Elettrovalvola dell'aria (S) che controlla la valvola di erogazione.

• Il regolatore V/P (T) regola la pressione dell'aria in funzione del regolatore del fluido (P).

• Il modulo di controllo del fluido (FCM) (U) riceve la lettura degli impulsi dal flussometro (R) e la lettura della pressione dal regolatore. Controlla anche il regolatore del fluido (P) e l'elettrovalvola dell'aria(S).

Il regolatore del fluido PCF è controllato elettronicamente dal modulo di controllo del fluido del PCF. La regolarità del flusso del materiale è assicurata dal disegno del controllo della pressione o del fluido a ciclo chiuso. Il modulo risponde ai segnali di automazione per fornire un flusso accurato e consistente, confrontando il reale con le portate di flusso desiderate. Il regolatore del fluido utilizza la pressione dell'aria per controllare la pressione del fluido e per fornire una risposta rapida ai comandi elettronici, assicurando un flusso di materiale continuo e controllato con precisione.

Il gruppo della piastra del fluido è disponibile in due versioni: temperatura ambiente e riscaldato.

Gruppo piastra del fluido a temperatura ambiente

Sono disponibili quattro versioni a temperatura ambiente:

• regolatore di cartucce senza flussometro;

• Regolatore per mastice a temperatura ambiente senza flussometro;

• regolatore cartucce con misuratore ad alta risoluzione;

• regolatore mastice a temperatura ambiente con misuratore ad alta risoluzione.

Gruppo piastra del fluido riscaldata

Sono disponibili due versioni riscaldate:

• regolatore riscaldato fluido mastice con flussometro riscaldato,

• e regolatore riscaldato fluido mastice senza flussometro.

T S

U

R

F IGURA 4: Componenti piastra del fluido

3A0458E

P

11

Panoramica

Regolatore del fluido

Esistono tre opzioni per il regolatore del fluido:

• Cartuccia

• mastice temperatura ambiente

• mastice riscaldato

Tutti i regolatori del fluido usano la pressione dell'aria per controllare la pressione del fluido, fornire una risposta rapida ai comandi elettronici e assicurare un flusso di materiale continuo e controllato con precisione.

Cartuccia

Il regolatore cartucce (244734) è ideale per sigillanti e adesivi di viscosità bassa o media.

Mastice a temperatura ambiente

Il regolatore mastice a temperatura ambiente (246642)

è ideale per sigillanti e adesivi di viscosità media o alta.

Mastice riscaldato

Il regolatore mastice riscaldato (246643) è ideale per sigillanti o adesivi con viscosità da bassa a alta e punto di fusione medio e alto.

Modulo di controllo fluido (FCM)

NOTA: Vedere la definizione dei segnali in

Informazioni diagnostiche LED, Pagina 52.

Tabella 1: Connessioni sensore CM

4

5

6

2

3

Collegamenti Descrizione del sensore

1 Solenoide di erogazione

Flussometro

Sensore pressione uscita (solo sistemi riscaldati)

7

V/P

Cavo del comando (kit accessori opzionale)

Sensore pressione ingressi (solo sistemi non riscaldati)

Sensore pressione uscita (solo sistemi non riscaldati)

CAN

Connettori

2

3

4

LED di stato

1

TI12337A

CAN

Connettori

7

TI12336A

5

F IGURA 5: Connessioni sensore FCM

6

3A0458E 12

Panoramica gruppo centro di controllo

Vista anteriore

ADM

Vista laterale

(Gruppo 24 V cc)

Vista aperto

Modulo gateway

(Gruppo 100-240 V ca)

Panoramica

F IGURA 6: Componenti centro di controllo

Il centro di controllo include i seguenti componenti:

• modulo display avanzato (ADM) con USB; vedere

dettagli a Pagina 14.

• L'USB permette agli utenti di scaricare i registri dei lavori, degli errori e dei dati; salvare e ripristinare le impostazioni di sistema e scegliere la lingua.

• Sono disponibili opzioni con collegamento personalizzato in 24 V cc e 100-240 V ca.

• Modulo gateway, che include le seguenti cinque opzioni:

• Separato

• Rete disp.

• Ethernet/IP

• PROFIBUS

• PROFINET

3A0458E 13

Panoramica

Modulo display avanzato (ADM)

BB

BJ

BA

BC

BD

BP

BK

BL

BE

BF

BH

BG

TI12362a

BR

F IGURA 7: Identificazione componenti del modulo display avanzato

BS

BN

BM

TI12363a

CODICE:

Richiam o delle figure

BA

BB

BC

BD

BE

BF

BG

Funzione

Pulsante On/Off

Accende e spegne il sistema.

LED indicatore dello stato del sistema

Mostra lo stato del sistema. LED verde indica che il sistema è attivo. LED arancio indica che il sistema è spento. LED fissi indicano che il sistema è in modalità esecuzione. LED intermittenti indicano che il sistema è in modalità Impostazione.

Pulsante STOP

Ferma tutti i processi del sistema. Non è un sistema di spegnimento d'emergenza.

Pulsanti morbidi

Le funzioni variano secondo la schermata.

Tasto cancella

Azzera gli errori di sistema e cancella una selezione o numero, mentre si stanno inserendo numeri o compiendo selezioni.

Tasto enter

Accetta il cambiamento di un valore o una selezione.

Blocco / impostazione

Alterna tra gli schermi di esecuzione e impostazione. Se le schermate di impostazione sono protette da una password, il pulsante alterna tra la schermata di esecuzione e quella della password.

3A0458E

Richiam o delle figure Funzione

BH

BJ

BK

BL

BM

BN

BP

BR

BS

Tasti navigazione

Navigare all'interno di una schermata o verso un'altra schermata.

Montaggio pannello piatto

Si monta sulla staffa del centro di controllo.

Targhetta con numero di modello

Numero di modello.

Interfaccia modulo USB

LED indicatori porta USB e USB

Connettore CAN

Collegamento alimentazione.

LED di stato del modulo

Vedere definizioni dei segnali in

Informazioni diagnostiche LED , Pagina 52.

Coperchio della batteria

Coperchio accesso chip

Porta I / O digitale per Light Tower

AVVISO

Per evitare danni ai pulsanti morbidi, non premerli con oggetti appuntiti come penne, tessere di plastica o unghie.

14

Modulo gateway

CD

Parte anteriore

Vedere la tavola dei connettori del modulo gateway

CA

Back

Panoramica

CF

CB TI11985A

CE

Tavola connettori modulo gateway

PROFINET o EtherNet/IP

CC

Rete disp.

CC

CH

TI11972A

PROFIBUS

TI11814A

CC

Separato

TI11815A

CG

TI11816A

F IGURA 8: Componenti modulo gateway

Codice:

CA Modulo gateway

CB Base

CC Connettore bus esterno (Per ulteriori informazioni,

vedere Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM) , pagina 102)

CD Viti collegamento modulo

CE Coperchio di accesso

3A0458E

CF LED di stato del monitor (vedere Informazioni diagnostiche LED , Pagina 52)

CG Connettore D-Subminiature (D-Sub) (Per i dettagli

sull'assegnazione dei piedini vedere Appendice B -

Dettagli connessione modulo gateway separato

(DGM) , Pagina 95)

CH Connettori CAN

15

Installazione

Installazione

Prima dell'istallazione

• Tenere a disposizione tutta la documentazione del componente e del sistema durante l'installazione.

• Vedere i manuali dei componenti per i dati specifici sui requisiti dei componenti. I dati presentati qui sono relativi solo ai gruppo PCF.

• Accertarsi che tutti gli accessori siano di dimensioni adeguate ed in grado di supportare la pressione richiesta dal sistema.

• Usare il centro di controllo PCF solo col gruppo piastra fluido PCF.

Panoramica

Di seguito sono riportate le operazioni preliminari da eseguire per installare il sistema PCF. Per ulteriori informazioni, fare riferimento ai manuali del componente, a parte.

AVVISO

Per evitare di danneggiare il sistema PCF, usare almeno due persone per sollevare, muovere o scollegare il sistema. Il sistema è troppo pesante perché una persona possa sollevarlo o spostarlo.

Procedure di installazione

1.

Montare il centro di controllo.

2.

Connettere e collegare a terra il centro di controllo.

3.

Montare il gruppo della piastra del fluido.

4.

Collegare a terra il gruppo della piastra del fluido.

5.

Verifica della continuità di terra.

6.

Collegare le condotte del fluido tra applicatore e modulo del fluido. Collegare la condotta di alimentazione fluido e la condotta dell'aria al modulo.

7.

Fissare il gruppo del filtro vicino al punto di caduta dell'aria che sarà usato per il gruppo della piastra del fluido.

8.

Collegare le condotte dell'aria e del fluido ai componenti del sistema come illustrato nei manuali.

9.

Installare i gruppi dei cavi.

10. Istallare l'interfaccia Gateway.

3A0458E 16

Installazione

Istallare il centro di controllo

Supporto

Assicurarsi che i seguenti requisiti siano soddisfatti prima di montare il centro di controllo PCF:

• Scegliere per il centro di controllo una posizione che offra spazio sufficiente per l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo dell'apparecchiatura.

• Per una visuale ottimale, l'ADM deve essere tra

152 e 163 cm (60 e 64 pollici) dal pavimento.

• Assicurarsi che vi sia spazio sufficiente attorno all'unità di controllo per stendere i cavi per gli altri componenti.

• Assicurarsi che vi sia facile e sicuro accesso all'alimentazione elettrica appropriata. Il National Electrical Code richiede 3 piedi (91,4 cm) di spazio libero davanti al centro di controllo.

• Assicurarsi che l'accesso all'interruttore dell'alimentazione sia agevole.

• Accertarsi che la superficie di montaggio possa sostenere il peso del gruppo di controllo e dei cavi collegati.

Fissare il gruppo di controllo PrecisionFlo LT con bulloni dalle dimensioni appropriate attraverso i fori da 7 mm

(0,27 pollici) di diametro nelle linguette di montaggio. Vedere le dimensioni di montaggio in Tavola 2 e F IGURA 9.

Tabella 2: Misure gruppo centro di controllo

A

B

C

D

10,50 pollici (267 mm)

5,75 pollici (146 mm)

17,00 pollici (432 mm)

16,25 pollici (413 mm)

C

B

A

D

F

IGURA

9: Dimensioni centro di controllo

3A0458E 17

Installazione

Connessioni elettriche

Seguire queste precauzioni quando si eseguono le operazioni di messa a terra, collegamento dei cavi, collegamento alla sorgente di alimentazione o quando si effettuano altri collegamenti elettrici.

Per ridurre il rischio di incendi, esplosioni o scosse elettriche:

• Il centro di controllo deve essere collegato ad una terra efficace; la terra del sistema elettrico può non essere sufficiente.

• Tutti i fili utilizzati per la messa a terra devono essere almeno da 18 AWG.

• Tutti i collegamenti elettrici e di terra vanno completati da un elettricista professionista.

• Per cablaggio 24 V cc consultare F IGURA 10.

• Per cablaggio 100-240 V ca consultare F IGURA 11.

• Fare riferimento alle normative locali vigenti per i requisiti di una messa a terra efficace nella propria area.

AVVISO

Se i collegamenti di alimentazione e messa a terra non sono eseguiti in modo corretto, l'apparecchiatura verrà danneggiata e la garanzia non sarà più valida.

F

IGURA

11: Cablaggio 100-240 V ca

L

Collegare l'accessorio Light Tower

Terra

N

1.

Ordinare l'accessorio 255468 Light Tower, un indicatore di diagnosi per il sistema PFC.

2.

Collegare il cavo dal light tower alla porta I / O digitale (BS) del ADM.

Vedere Tavola 3 per la descrizione dei segnali del light tower.

Segnale

Verde

Giallo

Rosso lampeggiante

Rosso Fisso

Tabella 3: Segnali Light Tower

Descrizione

Nessun errore.

Esiste un avviso.

Esiste una deviazione.

Esiste un allarme e il sistema

è spento.

NOTA: Vedere la definizione degli errori in Errori,

Pagina 53.

Terra

+

-

F IGURA 10: Cablaggio 24 V cc

3A0458E 18

Installazione

Istallare il gruppo della piastra del fluido

Per istallare il gruppo della piastra del fluido PCF:

• Montare il gruppo della piastra del gruppo.

• Collegare a terra il gruppo della piastra del fluido.

• Collegare il gruppo della piastra del fluido al centro di controllo.

• Collegare le linee del fluido ed i cavi.

Supporto

2.

Montare e fissare il gruppo della piastra del fluido all'unità di automazione (o ad altra superficie di montaggio) con bulloni di dimensioni adatte attraverso i fori di 0,397 pollici (10 mm) sulla piastra di base. Vedere le dimensioni di montaggio in Tabella

4 e F IGURA 12.

Tabella 4: Misura gruppo piastra del fluido

A 16,5 pollici (419 mm)

B

C

D

14,0 pollici (356 mm)

14,4 pollici (366 mm)

13,4 pollici (340 mm)

A

Prima di montare il gruppo

• Vedere i manuali del componente per i dati specifici sui requisiti del componente. Le informazioni qui contenute si riferiscono solo al gruppo piastra del fluido PCF.

• Tenere a disposizione tutta la documentazione del sistema e dei sottoinsiemi durante l'installazione.

• Accertarsi che tutti gli accessori siano di dimensioni adeguate ed in grado di supportare la pressione richiesta dal sistema.

• Col centro di controllo Graco PFC, usare solo il gruppo piastra del fluido Graco PCF.

Montaggio del gruppo

1.

Scegliere un luogo per il montaggio della piastra del fluido. Tenere in mente quanto riportato di seguito:

• Predisporre spazio sufficiente per installare l'apparecchiatura.

• Assicurarsi che tutte le linee del fluido, i cavi ed i flessibili raggiungano facilmente i componenti a cui verranno collegati.

• Assicurarsi che il gruppo della piastra del fluido consenta all'unità di automazione di spostarsi liberamente lungo tutti gli assi.

• Assicurarsi che il gruppo della piastra del fluido fornisca accesso semplice per la manutenzione dei componenti.

D

B

C

F IGURA 12: Dimensioni gruppo piastra del fluido

3A0458E 19

Installazione

Montare il kit breakout a 4 valvole 24B693

Se si usa il kit breakout a 4 valvole usare questa procedura.

1.

Rimuovere il solenoide di erogazione esistente e il cavo dalla piastra del fluido.

2.

Istallare il raccordo passaparete (incluso nel kit) nel foro vuoto della piastra del fluido.

Collegamento 1

Cavo GCA

Foro per raccordo

Gruppo divisore

6.

Montare il gruppo del divisore e della valvola erogatrice, e collegare le linee aria come richiesto dall'applicazione.

Istallare il cavo del comando Kit 24B694

Seguire questa procedura se si usa il kit del cavo del comando.

6

7

4

5

8

1.

Istallare il raccordo passaparete (incluso nel kit) nel foro vuoto della piastra del fluido. Vedere la

F IGURA 13.

2.

Collegare un'estremità del cavo di prolunga

(incluso nel kit) alla connessione 5 del FCM e l'altra estremità del cavo al raccordo passaparete.

3.

Collegare il cavo dei comandi al raccordo passaparete e collegare al controller dell'automazione come descritto dalla seguente tavola di identificazione dei piedini.

1

2

Porta

FCM

Piedi no #

3

Colore del cavo dei comandi

Bianco

Marrone

Verde

Giallo

Grigio rosa

Blu

Rosso

Funzione

Tensione dei comandi (0-10 V cc)

Nessun collegamento

Grilletto erogatore

(*ingresso generazione)

Nessun collegamento

Terra grilletto erogazione

Nessun collegamento

Terra segnale comando

Nessun collegamento

F IGURA 13: Montare kit Breakout

3.

Collegare un'estremità del del cavo di prolunga

(incluso nel kit) alla connessione 1 del FCM e l'altra estremità del cavo al raccordo passaparete.

4.

Collegare il gruppo divisore al raccordo passaparete.

5.

Collegare il(i) cavo(i) della valvola erogatrice alle connessioni del gruppo divisore.

NOTA: Si possono collegare fino a tre valvole erogatrici addizionali al gruppo divisore della valvola erogatrice. Pero ogni valvola erogatrice addizionale richiesta, ordinare una valvola dispensatrice (258334) e un cavo solenoide (121806).

NOTA: Gli ingressi del cavo dei comandi non sono isolati dalla tensione del PCF di 24 V cc.

* Per attivare il grilletto di erogazione, collegare il piedino 3 (grilletto erogatore) al piedino 5

(terra grilletto erogatore).

3A0458E 20

Installazione

Terra

AVVISO

Se i collegamenti di alimentazione e messa a terra non sono eseguiti in modo corretto, l'apparecchiatura verrà danneggiata e la garanzia non sarà più valida.

Collegare a terra il gruppo della piastra del fluido come indicato qui e nei singoli manuali dei componenti.

Assicurarsi che il gruppo della piastra del fluido ed i relativi componenti siano installati correttamente per assicurare una messa a terra appropriata.

Flessibili dell'aria e del fluido

Per disperdere l'elettricità statica, utilizzare solo flessibili elettricamente conduttivi o mettere a terra le valvole dell'applicatore e di erogazione.

Valvola di erogazione

Seguire le istruzioni di messa a terra nel manuale della valvola erogatrice.

Collegare le linee dell'aria e del fluido

AVVISO

Stendere con attenzione tutte le condotte del fluido e dell'aria. Evitare lo schiacciamento e l'usura prematura dovute a flessione o sfregamento eccessivi. L'usura del cavo dipende dalla validità del supporto.

• L'aria deve essere pulita e asciutta, tra 60 e120 psi

(0,41-0,82 MPa, 4,14-8,27 bar). Sciacquare la linea dell'aria prima di fissare il gruppo del filtro dell'aria

(234967). Fissare il gruppo del filtro dell'aria vicino al punto di caduta dell'aria (a monte del modulo piastra del fluido). L'aggiunta di un regolatore aria a questa linea farà sì che i tempi di risposta della valvola erogatrice siano più regolari.

• Collegare una linea di alimentazione dell'aria al bocchettone di ingresso da 1/4 npt sull'ingresso dell'alimentazione dell'aria del modulo del fluido.

• Collegare le linee dell'aria con d.e. da 4 mm (5/32 pollici) dalla valvola a solenoide dell'applicatore all'applicatore. Chiudere tutte le porte non usate del solenoide.

NOTA: Per massimizzare le prestazioni del sistema mantenere la lunghezza e il diametro dei flessibili di erogazione più piccoli possibile, compatibilmente con l'applicazione.

Seguire le istruzioni contenute nei manuali per ciascun componente per collegare le condotte del fluido e dell'aria. Le seguenti sono solo indicazioni generali.

• Il gruppo piastra del fluido PCF deve essere installato sull'unità di automazione o in un posto appropriato, a una distanza pratica dalla valvola di erogazione.

• Connettere una linea del fluido tra l'uscita della piastra del fluido e la valvola di erogazione. Linee di fluido

(tubi flessibili) di diametro inferiore e più corte produrranno una risposta migliore del sistema di fluido.

• Collegare una linea del fluido all'ingresso fluido del flussometro o all'ingresso del regolatore se il sistema non dispone di flussometro.

3A0458E 21

Installare i gruppi dei cavi

1.

Collegare il cavo CAN dal centro di controllo al gruppo della piastra del fluido.

2.

Collegare il modulo Gateway al controller dell'automazione.

3.

Collegare il cavo dell'alimentazione dalla alimentazione al centro di controllo.

Installazione

Dal centro di controllo

(usare una delle due connessioni)

Tensione al ADM

Tensione al FCM

F IGURA 14: Diagramma istallazione cavi

3A0458E 22

Installazione

Istallare l'interfaccia del modulo gateway

Modulo gateway comunicazioni bus esterno

Descrizione del modulo

Il modulo gateway comunicazioni (CGM) fornisce un link di controllo fra i sistemi PCF e un bus esterno. Ciò fornisce i mezzi per il monitoraggio remoto e il controllo da parte dei sistemi di automazione esterni.

Per i dettagli sul controllo del sistema PCF attraverso

il modulo gateway, vedere Operazione controllo automazione (Normale) , Pagina 37.

Scambio dati

I dati sono disponibili per trasferimento di blocchi, trasferimenti ciclici, cambio di stato attivato e accesso esplicito a attributi individuali come definito nelle specifiche del bus esterno. Per i dettagli sulla mappa dati PCF/bus esterno, consultare

Appendice C -

Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

, Pagina 108.

NOTA: I seguenti file di configurazione della rete sono disponibili su www.graco.com

• File EDS: Reti bus esterno DeviceNet o EtherNet/IP

• File GSD: Reti bus esterno PROFIBUS

• SDML: Reti bus esterno PROFINET

Segnali LED di stato del CGM

Segnale

Verde acceso

Giallo

Rosso

Solido

*Rosso

(7 lampeggi)

Descrizione

Il sistema è alimentato

Comunicazione interna in corso

Guasto dell'hardware CGM

Errore di caricamento della mappa dati

Mappa dati non corretta per il tipo di bus di campo

Nessuna mappa dati caricata

*Il LED rosso (CF ) lampeggerà un codice, poi una pausa, poi lo ripeterà.

Installazione

NOTA: Le seguenti istruzioni per l'istallazione del bus esterno assumono che la persona che realizza la connessione del bus esterno del PFC capisca completamente il bus esterno che si sta usando.

Assicurarsi che l'installatore capisca l'architettura di comunicazione del controller dell'automazione e il bus esterno che si sta usando.

1.

Istallare cavi di interfaccia tra il sistema PCF e il controller dell'automazione seguendo gli standard del bus esterno. Per i dettagli fare riferimento a

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM) , Pagina 102.

2.

Accendere il sistema. Navigare fino agli schermi di impostazioni del Gateway e assicurarsi che sia istallata la mappa dati standard del PCF. Per dettagli sulla mappa dati, consultare

Appendice A -

Modulo display avanzato (ADM) , Pagina 83.

3.

Impostare i valori di configurazione del gateway

PCF come richiesto per l'interfaccia con il controller dell'automazione. Per dettagli sulle impostazioni della configurazione, consultare

Appendice A -

Modulo display avanzato (ADM) , Pagina 83.

4.

Trovare il file di configurazione del bus esterno che si sta usando da www.graco.com.

5.

Istallare il file di configurazione sul controller dell'automazione (master bus esterno). Configurarlo per la comunicazione col gateway del PCF (schiavo bus esterno).

6.

Stabilire la comunicazione tra il controller dell'automazione e il gateway del PCF per avere conferma dell'avvenuta configurazione dell'hardware e dei dati.

NOTA: Usare la schermata di esecuzione del centro di controllo per l'individuazione di problemi di comunicazione dei dati del bus esterno. Per i

dettagli, consultare Appendice A - Modulo display avanzato (ADM), Pagina 83. Usare anche gli

indicatori di stato sul modulo gateway del PCF per ottenere informazioni sullo stato del bus esterno.

Per i dettagli fare riferimento a Appendice C -

Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM), Pagina 102.

3A0458E 23

Modulo gateway separato

Descrizione del modulo

Il modulo gateway separato (DGM) fornisce un link di controllo tra il sistema PCF e un controller di automazione attraverso connessioni separate di input e output. Ciò fornisce i mezzi per il monitoraggio remoto e il controllo da parte dei sistemi di automazione esterni.

Per i dettagli sul controllo del sistema PCF attraverso il

modulo gateway, vedere Operazione controllo automazione (Normale) , Pagina 37.

Connect D-Sub Cable

Il DGM fornisce tutti gli I/O attraverso il cavo D-Sub.

Graco offre due opzioni per il collegamento di un cavo D-Sub al connettore D-Sub (CG). Entrambe le opzioni sono accessori e devono essere acquistati separatamente.

• Da D-Sub a cavo flying leads (123793). Per i dettagli e i segnali di interfaccia cavo, vedere

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM) , Pagina 95.

• Cavo D-Sub (123972) e scheda breakout da 78 piedini (123783). Per i dettagli e l'assegnazione

dei piedini, vedere Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato

(DGM) , Pagina 95.

CG

F IGURA 15: Connect D-Sub Cable r_24B681_2B9904_2b

Segnali LED di stato DGM

Per la definizione dei segnali, vedere

Informazioni diagnostiche LED , Pagina 52.

3A0458E

Installazione

24

Impostazione del sistema

Impostazione del sistema

Panoramica

NOTA: Il sistema PCF compensa le fluttuazioni di temperatura, flusso o pressione. Se c'è un cambiamento di hardware nel sistema di alimentazione o il materiale erogato è cambiato, il sistema PCF deve essere impostato di nuovo.

Dopo aver caricato il materiale nel sistema di alimenta zione, impostare il sistema PFC usando gli schermi di impostazione. F IGURA 16 mostra i principali passi per l'impostazione del sistema. Le sottosezioni seguenti forniscono istruzioni per completare ogni passo dell'impostazione. Quando questi passi sono stati completati, il modulo è pronto per il funzionamento.

NOTA: Per istruzioni dettagliate sul funzionamento della tastiera del display e di ogni schermata, vede-

re Modulo display avanzato (ADM) section, Pagina

14, e Appendice A - Modulo display avanzato (ADM),

Pagina 83.

F IGURA 16

Impostazione del sistema

Configurare impostazioni di

controllo(Pagina 26)

Configurare impostazioni modalità

(Pagina 27)

Configurare impostazioni ritardo

(Pagina 28)

Configurare il flussometro

Impostazioni (Pagina 28)

Configurare il circuito della pressione

Impostazioni (Pagina 29)

Regolazione dei sensori della

pressione (Pagina 29)

Configurare gli errori (Pagina 30)

Impostare Manutenzione

Programma/Parametri (Pagina 31)

Configurare gateway

Impostazioni (Pagina 31)

Impostare stili (Pagina 31)

Configurazione avanzata

Impostazioni (Pagina 31)

Fine impostazione del sistema

3A0458E 25

Impostazione del sistema

Configurare impostazioni controllo

Impostare i controlli per l'alimentazione dell'erogazione, come vengono inviati i comandi dell'erogazione e le impostazioni del lavoro.

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

6.

Premere per passare al campo origine valore comando. Premere per aprire la lista a tendina e scegliere gateway, cavo di comando o display. Premere per salvare il valore.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata Impostazioni controllo (schermata 1).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

7.

Premere per passare al campo Modalità fine lavoro. Premere per aprire la lista a tendina e scegliere timer o gateway. Premere salvare il valore.

per

8.

Premere per passare al campo Ritardo fine lavoro. Immettere il tempo di ritardo desiderato

(in secondi). Premere per salvare il valore.

9.

Premere per passare al campo Regolazione microsfere modalità esecuzione. Premere per aprire la lista a tendina, e scegliere Abilita o

Disabilita. Premere per salvare il valore.

10. Premere per uscire dalla modalità modifica.

F IGURA 17

4.

Premere per aprire la lista a tendina origine attivazione dell'erogatore e scegliere gateway, cavo di comando o combinato. Se è stato scelto cavo di comando, gli utenti possono attivare le pistole.

Premere per finalizzare la selezione.

5.

Se l'origine attivazione dell'erogatore è impostata su cavo comando, premere per passare al campo di attivazione delle pistole. Premere

e per attivare le pistole.

3A0458E 26

Impostazione del sistema

Configurare le impostazioni del sistema

Impostare i comandi della pistola, inclusa la modalità erogazione (pressione, microsfera, erogazione o tutto aperto) e il flusso, o la pressione per ogni pistola. La scala microsfere è regolabile anche dalla schermata

Impostazioni modalità.

NOTA: Per la descrizione di ogni modalità di

erogazione, vedere Schermata home 1 - Piastra del fluido, Pagina 92.

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

NOTA: La possibilità di erogare da varie pistole simultaneamente è disponibile solo nelle seguenti situazioni.

• Tutte le pistole sono impostate in modalità

Pressione e hanno gli stessi valori Comando fisso.

• Tutte le pistole sono impostate in modalità

Tutto aperto.

Se si prova a erogare contemporaneamente da varie pistole usando una combinazione diversa, si attiverà un allarme Pistole incompatibili.

6.

Premere per passare al campo della Scala microsfere. Immettere un valore tra 50% e 150%.

Premere per salvare il valore.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata Impostazioni modalità (schermata 2).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

7.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

F IGURA 18

4.

Premere e per impostare la modalità di ogni pistola che sarà usata su

Pressione, Microsfera, Erogazione o Tutto aperto.

Premere per convalidare la selezione.

5.

Usare i 4 pulsanti con le frecce per navigare verso ogni campo Comando Fisso. Immettere il valore desiderato per ogni pistola che sarà usata. Premere

per immettere ogni valore.

3A0458E 27

Impostazione del sistema

Configurare le impostazioni di ritardo

Impostare i ritardi di attivazione e spegnimento

(in millisecondi) per ogni pistola e il regolatore. Per la spiegazione dei ritardi di attivazione e spegnimento, consultare la sezione

Ritardi On/Off a Pagina 32.

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata Impostazioni ritardo (schermata 3).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

F IGURA 19

4.

Usare i 4 pulsanti con le frecce per spostarsi tra i campi Attivazione e Spegnimento. Immettere il valore desiderato del ritardo (in millisecondi) per ogni pistola che sarà usata e il regolatore. Premere

per immettere ogni valore.

Configurare le impostazioni del flussometro

La precisione dei resoconti del volume del PCF dipende dalla regolazione precisa dei fattori K. La piastra del fluido utilizza i fattori K per calcolare il volume erogato.

Se il valore impostato non è corretto, il sistema eroga comunque portate precise e ripetibili; tuttavia, il valore calcolato può non essere corretto. Per ulteriori informazioni sul fattore K, vedere

Verificare la calibrazione del flussometro , Pagina 35.

Parte

246652

246340

Tabella 5: Fattori K flussometro

Descrizione

Dosatore ad ingranaggi elicoidale ad alta risoluzione

Dosatore ad ingranaggi elicoidale riscaldato

Fattore K

7000

3500

Impostare il fattore K del flussometro

NOTA: In sistemi privi di flussometro, le impostazioni del flussometro sono in grigio.

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata delle impostazioni del flussometro

(schermata 4).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

5.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

F IGURA 20

3A0458E 28

Impostazione del sistema

4.

Premere per aprire la lista a tendina dei tipi di misuratori, e scegliere il misuratore usato dal sistema. Scegliere il volume per flussometri volumetrici o la massa per misuratori di massa.

Premere per convalidare la selezione.

Regolazione dei sensori di pressione

Impostare i valori di compensazione e i limiti della pressione.

NOTA: Per sistemi con piastre fluido riscaldate, i valori del sensore di ingresso sono in grigio, in questo schermo.

5.

Premere per passare al campo del Fattore K.

Immettere il valore del fattore K. Per i valori vedere

Tabella 5: Fattori K flussometro per salvare il valore.

. Premere

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

6.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

NOTA: Se necessario, controllare la calibrazione del

flussometro. Per le istruzioni vedere Verificare la calibrazione del flussometro, Pagina 35.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata Sensori pressione (schermata 5).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

Configurare le impostazioni del circuito della pressione

Il sistema PCF utilizza variabili (Kp e Ki) nell'esecuzione dei calcoli del software per il controllo preciso della pressione del fluido.

NOTA: Si consiglia di non cambiare i valori impostati in fabbrica di 32,00 per Kp e 128,00 per Ki. Però, se

è necessario modificare i valori, vedere Verificare la calibrazione del flussometro a Pagina 35.

3A0458E

F IGURA 21

NOTA: Per i passi seguenti, premere e

per navigare tra i campi, e per aprire i menu a tendina e apportare modifiche o fare selezioni.

4.

Impostare la compensazione desiderata per le pressioni in ingresso e uscita tra 0 e 100 psi (0,7 MPa,

7,0 bar). Togliere la pressione ai sensori, poi regolare la compensazione in modo che il valore sia zero.

NOTA: Si consiglia di non cambiare il valore di zero della compensazione, impostato in fabbrica.

29

Impostazione del sistema

5.

impostare i valori di pressione massima e minima per l'ingresso, e il limite massimo desiderato per l'uscita.

6.

Impostare il tipo di errore (allarme o deviazione) che verrà adoperato:

• Se la pressione minima in entrata scende sotto il valore impostato.

• Se la pressione massima in entrata supera il valore impostato.

• Se la pressione massima in uscita supera il valore impostato.

Configurare gli errori

Impostare il tipo di errore (allarme o deviazione) che verrà adoperato se la pressione, il flusso, il volume o il target calcolato escono dai limiti massimi o minimi impostati. Per informazioni sul fine di ogni tipo di errore, vedere

Lav.

, Pagina 37.

NOTA: Per sistemi senza flussometro, saranno abilitati solo i primi due tipi di errore (pressione bassa e alta).

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

7.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata Tipo errore (schermata 6).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

3A0458E

F IGURA 22

4.

Premere per aprire la lista a tendina

Pressione bassa, e scegliere Allarme o Deviazione come tipo di errore. Premere la selezione.

per convalidare

5.

Premere per passare al prossimo campo.

Ripetere il passo 4 per ogni campo.

6.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

30

Impostazione del sistema

Impostazione

Parametri/Programma manutenzione

Impostare il limite di volume (o ore) che farà scattare l'avviso per la manutenzione per l'alimentazione del fluido, il regolatore V/P, il regolatore del fluido, il flussometro, e le 4 pistole.

NOTA: Per piastre del fluido prive di flussometro, viene mostrato Ore invece che Volume.

La colonna Volume (o Ore) mostra il valore totale attuale. Se questo valore supera il limite impostato, il valore diventa rosso e viene emesso un avviso manutenzione. Per ulteriori informazioni sui totalizzatori

della manutenzione, vedere Schermata di manutenzione , Pagina 94.

Per impostare i limiti:

1.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi della piastra del fluido.

2.

Premere per scorrere fino alla schermata Limiti avviso manutenzione (schermo 7).

3.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

5.

Premere per passare al prossimo campo.

Ripetere il passo 4 per ogni campo.

6.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

Per azzerare il valore del totalizzatore:

1.

Seguire i passi 1-3 di Per impostare i limiti:

per apportare modifiche nella schermata Limiti avviso manutenzione.

2.

Premere per arrivare fino al componente del sistema da azzerare.

3.

Premere per azzerare quel valore.

Configurare impostazioni

Gateway

Le impostazione del gateway sono diverse per ogni sistema. Per indicazioni sulla configurazione di ogni tipo di interfaccia gateway, vedere

Schermate di impostazione gateway , Pagina 86.

Impostazione stili

Il sistema PCF può immagazzinare fino a 255 stili.

Per ulteriori informazioni sugli stili e istruzioni

sull'impostazione degli stili, vedere Stili , Pagina 38.

Configurazione impostazioni avanzate

Usare le impostazioni avanzate per impostare o cambiare il formato e le unità del display, come la lingua, il formato della data e le unità di pressione per tutti gli schermi del PCF. Per indicazioni sulle

impostazioni avanzate, vedere Modalità di impostazione , Pagina 85.

F

IGURA

23

4.

Immettere il limite desiderato per l'alimentazione dell'aria e premere selezione.

per convalidare la

3A0458E 31

Impostazione del sistema

Ritardi On/Off

Il regolatore di del fluido PCF può fisicamente rispondere più velocemente del dispositivo di erogazione e del solenoide. Pertanto, il regolatore può inviare materiale al dispositivo di erogazione prima che il dispositivo possa aprirsi. La distribuzione di materiale al dispositivo chiuso può creare una condizione di pressione intrappolata.

Al termine di un ciclo è possibile che il dispositivo di erogazione si chiuda prima che la pressione si sia dissipata. In questo modo verrà erogata una quantità eccessiva di materiale all'inizio del ciclo successivo.

Per eliminare questi due problemi, modificare il ritardo associato all'apertura del regolatore/erogatore e/o alla chiusura del dispositivo di erogazione; vedere .

Tabella

5: Variabili ritardo attivazione/spegnimento . Per istruzione sull'impostazione dei ritardi attivazione/spegni

mento, vedere Configurare le impostazioni di ritardo

,

Pagina 28.

NOTA: Il ritardo attivazione/spegnimento può essere impostato per ogni erogatore.

In generale, i ritardi dovrebbero essere regolati in modo che la pressione in uscita in “assenza flusso” sia leggermente inferiore alla pressione durante l'erogazione.

Tabella 5: Variabili ritardo attivazione/spegnimento

Variabile: Imposta la quantità di tempo:

Pistola attiva Imposta il tempo fra il comando

Pistola di erogazione Alto e

Accensione pistola

Accensione regolatore

Imposta il tempo fra il comando

Pistola di erogazione Alto e

Accensione regolatore

Spegnimento regolatore

Imposta il tempo fra il comando

Pistola di erogazione Basso e

Spegnimento regolatore

F IGURA 24 e Tabella 6: Temporizzazione del ritardo di attivazione/disattivazione mostrano la temporizzazione del ritardo di attivazione e di disattivazione.

Tabella 6: Temporizzazione del ritardo di attivazione/disattivazione

A Ritardo di accensione del regolatore

L’utente imposta il ritardo dell'attivazione del regolatore.

B Ritardo di accensione della pistola

Normalmente è impostato su zero. Può essere utilizzato per cambiare il punto di inizio di una goccia.

C Ritardo di spegnimento della pistola

D Ritardo di spegnimento del regolatore

Normalmente è impostato su zero. Valori più alti abbassano la pressione intrappolata.

L'utente imposta la temporizzazione del ritardo di spegnimento del regolatore. Il valore zero o valori inferiori abbassano la pressione intrappolata.

E Pistola aperta

Tempo di reazione

F Chiusura pistola

Tempo di reazione

Ritardo per l'apertura materiale della pistola. Il ritardo varia in funzione della lunghezza del flessibile pneumatico e del volume d'aria nella valvola.

Ritardo per la chiusura materiale della pistola. Il ritardo varia in funzione della lunghezza del flessibile pneumatico e del volume d'aria nella valvola.

C

Pistola di erogazione

Segnale

Fluido

Regolatore

A

Pistola aperta

Comando

B

Pistola attualmente

Aperto

E

F

IGURA

24: Ritardo temporizzazione

3A0458E

F

D

32

Funzionamento

Funzionamento

Avviamento

Avvio iniziale

1.

Assicurarsi che il centro di controllo PCF sia istallato e che tutti i collegamenti da e verso il centro di controllo siano stati fatti. Controllare che i raccordi siano ben serrati.

2.

Leggere e capire le sezioni di questo manuale

Funzionamento (Pagina 33) e

Modulo display avanzato (ADM) (Pagina 14).

3.

Continuare la procedura di avvio con il passaggio 2 riportato in Avvio normale.

Avvio normale

1.

Controllare attentamente l'intero sistema e verificare che non vi siano perdite o segni di usura. Sostituire o riparare i componenti che presentano eventuali perdite o segni di usura prima di accendere il sistema.

2.

Premere il tasto Stop (BC). Vedere la F IGURA 7.

3.

Attivare l'alimentazione elettrica e dell'aria del sistema.

4.

Accendere l'alimentazione del PCF.

5.

Controllare i segnali dell'interfaccia: Se è una istallazione nuova, accendere ogni ingresso del sistema e verificare che ogni ingresso sia ricevuto.

6.

Accendere il sistema dell'alimentazione del materiale.

Caricamento materiale

Prima di usare il sistema, il materiale deve essere caricato nel sistema di alimentazione.

1.

Se si tratta di una nuova installazione, seguire la procedura Avvio iniziale . Diversamente, seguire la procedura di Avvio normale

. Vedere la Pagina 33.

2.

Portare la pressione di alimentazione del fluido al gruppo della piastra del fluido.

3.

Posizionare la (le) pistola (e) su un contenitore per i rifiuti.

4.

Andare alla schermata di manutenzione. Vedere

Erogazione dalla schermata di manutenzione

,

Pagina 36.

5.

Scegliere una modalità di controllo. Vedere

Erogazione dalla schermata di manutenzione

,

Pagina 36.

6.

Il LED di indicazione dello stato del sistema (BB) è arancio, premere per accendere il sistema.

7.

Tenere premuto il tasto . Erogare il fluido fino a quando dalla pistola di erogazione non esca fluido pulito, senza aria.

8.

Premere di nuovo, per uscire dalla schermata di manutenzione.

3A0458E 33

Funzionamento

Funzionamento modalità di manutenzione

Il funzionamento dalla modalità di manutenzione permette al modulo di iniziare l'erogazione quando l'utente preme . I parametri dell'erogazione e la durata dipendono dal controllo selezionato.

L’erogazione continua fino a quando il pulsante

è premuto.

Controllare il funzionamento del sistema

Usare la modalità di manutenzione per controllare manualmente il funzionamento dei componenti del sistema PCF prima di passare al controllo automatico

(funzionamento normale). Per le istruzioni sul funziona-

mento in modalità manutenzione, vedere Erogazione dalla schermata di manutenzione , Pagina 36.

NOTA: Mentre si è in modalità manutenzione, eseguire una qualsiasi delle procedure seguenti.

Impostare la pressione di ingresso

La lettura della pressione di ingresso dovrebbe rientrare nella gamma di valori tra 2,1 MPa (300 psi, 21 bar) e 3,4

MPa (500 psi, 34 bar) al di sopra della lettura della pressione di uscita del flusso massimo.

Per impostare la pressione di ingresso, seguire i passi del manuale del sistema di alimentazione..

AVVISO

Una eccessiva pressione di ingresso può provocare un'usura veloce della valvola di regolazione e del sistema di alimentazione della pompa.

Caduta della pressione del sistema di alimentazione

Durante il flusso del materiale, la lettura della pressione di ingresso diminuisce. La diminuzione della pressione misura la perdita di pressione tra la pompa di alimentazione e l'ingresso del regolatore.

Con i fluidi ad alta viscosità, lunghezze di condotta estese o condotte di piccolo diametro, la diminuzione di pressione può arrivare a migliaia di psi (centinaia di bar). Ciò significa che la pressione della pompa statica impostata è molto più alta di quella richiesta dal regolatore. Per evitare sbalzi o un'eccessiva usura del regolatore del controllo, è consigliabile utilizzare un regolatore

3A0458E della pressione del fluido in mastice sulla condotta di alimentazione vicino al regolatore di controllo. Il regolatore in mastice annullerà la pressione di alimentazione statica all'ingresso del regolatore di controllo.

Erogazione da ogni pistola

Erogare da tutte le pistole che saranno usate nel funzionamento normale per assicurarsi che tutto il sistema sia installato correttamente e sia capace di offrire i risultati desiderati.

Per eseguire ciascuno dei seguenti controlli del sistema,

seguire i passi descritti in Erogazione dalla schermata di manutenzione , Pagina 36.

• Per ogni pistola che sarà usata durante il funzionamento normale, erogare a ogni pressione o portata che saranno usate durante il funzionamento normale. Questa verifica conferma che il sistema sia in grado di erogare materiale alla massima intensità di funzionamento.

• Per sistemi che adoperano varie pistole in modalità pressione contemporaneamente, erogare da tutte le pistole contemporaneamente. Questa verifica conferma che il sistema sia in grado di erogare materiale alla massima intensità di funzionamento.

• Per ogni pistola che funziona in modalità microsfera, eseguire un processo iniziale di programmazione. Seguire questa procedura dopo che si sono apportati cambiamenti significativi al sistema o alle caratteristiche del materiale.

a.

Per ogni portata che sarà usata durante il funzionamento normale, premere fino a che il PCF non raggiunga il punto di regolazione del flusso.

NOTA: Durante la verifica iniziale del funzionamento del sistema, il sistema potrebbe impiegare 4 o 5 secondi per riconoscere le caratteristiche del sistema.

b.

Continuare a premere per vari secondi dopo aver raggiunto la portata desiderata, per confermare che il sistema sia in grado di mantenere la portata desiderata.

c.

Ripetere i passi a e b per un ventaglio di portate per confermare che il sistema risponda velocemente per raggiungere il punto di regolazione quando è premuto.

34

Funzionamento

Verificare la calibrazione del flussometro

La maggior parte dei sigillanti e dei materiali adesivi è comprimibile. Poiché il flussometro misura il materiale sotto pressione, il volume reale del materiale erogato può variare leggermente rispetto al volume misurato, a causa della comprimibilità. Se il fattore K non è corretto, il volume visualizzato non sarà preciso.

Seguire una delle procedure seguenti per calibrare il flussometro durante la configurazione iniziale e secondo la procedura ordinaria per controllare l'usura del flussometro.

Metodo 1. Utilizzo di una scala in grammi

1.

Registrare il fattore K del flussometro mostrato nella schermata Impostazioni flussometro (Piastra del fluido - schermata 4). Vedere F IGURA 20 su Pagina

28.

2.

Usare un bicchiere di 500 cc o più grande. Misurare la massa del contenitore vuoto.

3.

Erogare manualmente il materiale nel contenitore.

Tenere il bicchiere in modo che il flusso di materiale sia sommerso dal materiale prelevato per minimizzare la quantità d'acqua intrappolata nel contenitore.

4.

Registrare il volume erogato nella schermata Home

1. Vedere F IGURA 25 a Pagina 36.

5.

Calcolare il volume reale erogato: massa fluido (g) densità (g/cc)

=

misura volume (cc)

6.

Calcolare il nuovo fattore K del flussometro:

Fattore K (nuovo) = fattore k di X del volume visualizzato (cc) (vecchio) volume misurato (cc)

7.

Immettere il nuovo fattore K.

8.

Ripetere la procedura per verificare il nuovo fattore K.

2.

Usare un bicchiere di 500 cc o più grande. Misurare la massa del contenitore vuoto.

3.

Erogare manualmente il materiale nel contenitore.

Tenere il bicchiere in modo che il flusso di materiale sia sommerso dal materiale prelevato per minimizzare la quantità d'acqua intrappolata nel contenitore.

4.

Registrare il volume erogato nella schermata Home

1. Vedere F IGURA 25 a Pagina 36.

5.

Porre il materiale nel contenitore e controllare il volume effettivo erogato.

6.

Calcolare il nuovo fattore K del flussometro: fattore k di X del volume visualizzato (cc) (vecchio)

Fattore K (nuovo) = volume erogato (cc)

7.

Immettere il nuovo fattore K.

8.

Ripetere la procedura per verificare il nuovo fattore K.

Regolare manualmente Kp e Ki

NOTA: Si consiglia di non cambiare questi valori preimpostati in fabbrica 32,00 per Kp e 128,00 per Ki.

Se il sistema non controlla la pressione desiderata in modalità controllo pressione cambiare manualmente i valori Kp e Ki:

• Se la pressione di uscita del regolatore non è vicina alla pressione desiderata, aumentare il valore Kp mantenendo a zero il valore Ki. Continuare ad aumentare il valore Kp di incrementi di 1 fino a raggiungere il controllo della pressione adeguato.

• Ridurre Kp se la pressione di uscita del regolatore subisce rapide oscillazioni verso l'alto e verso il basso rispetto alla pressione richiesta. Continuare a diminuire del 10% il valore Kp fino a che la pressione di uscita sia stabile.

• Impostare il volume Ki a 2 e continuare ad aumenta re il valore Ki di 2 fino a che il sistema non comincia a oscillare.

• Diminuire il valore Ki finché le oscillazioni non finiscono.

Metodo 2. Misurazione visuale, senza utilizzo di una scala in grammi

1.

Registrare il fattore K del flussometro mostrato nella schermata Impostazioni flussometro (Piastra del fluido - schermata 4). Vedere F

IGURA

20 su

Pagina 28.

3A0458E 35

Erogazione dalla schermata di manutenzione

1.

Andare alla schermata Home 1.

F

IGURA

25

2.

Premere

Manutenzione.

per entrare nella schermata

Funzionamento

4.

Premere per spostarsi ai campi target.

Immettere la pressione, la portata e il volume target

(in relazione alla modalità di controllo) e premere

per salvare.

5.

Premere per passare alle caselle di controllo delle pistole. Premere desiderate.

per scegliere le pistole

6.

Seguire il passo 2 di Erogare manualmente il fluido , Pagina 36.

Erogare manualmente il fluido

1.

Dalla schermata Home 1 premere entrare nella schermata di manutenzione.

per

2.

Premere e verificare che la pistola si apre.

3.

Tenere premuto per il tempo necessario a caricare e erogare il materiale.

4.

Premere di nuovo, per uscire dalla schermata di manutenzione.

F IGURA 26

3.

Premere per aprire l'elenco a tendina della modalità controllo, e selezionare la modalità di controllo preferita. Premere uscire dall'elenco a tendina.

di nuovo per

3A0458E 36

Funzionamento

Operazione controllo automazione (Normale)

Durante il controllo automazione (operazione normale) il modulo eroga automaticamente quando riceve un comando dall'unità di automazione.

Il controllo automazione funziona usando i concetti di lavori e stili. Per una spiegazione dettagliata di lavori e come funzionano nel sistema PCF, vedere

Lav.

a

Pagina 37. Per una spiegazione dettagliata di stili e

dui come funzionano nel sistema PCF, vedere Stili a Pagina 38.

Lav.

NOTA: Per la descrizione dei segnali di ingresso

e uscita dell'automazione, vedere Appendice D -

Descrizione segnali I/O, Pagina 108.

Un lavoro è una specifica quantità di materiale erogata dal sistema. La quantità di materiale specificata per un lavoro varia in funzione dell'applicazione. In alcune applicazioni, un lavoro può essere la quantità di materiale erogato su un elemento. Altre applicazioni possono definire lavoro la quantità di materiale erogato su un numero di elementi o erogato in un periodo di tempo.

Un lavoro inizia quando l'automazione invia all PCF un segnale strobo stile. Una volta che il lavoro è iniziato, il

PCF comincia a tenere traccia del volume richiesto dall'automazione e della quantità di materiale realmente erogato. Questi volumi vengono monitorati fino al termine del lavoro. Al termine del lavoro, vengono eseguiti i calcoli di errore e i volumi vengono memorizzati in una memoria non volatile sul sistema PCF (Registro lavori).

Il sistema PCF osserva due eventi per decidere quando un lavoro è completo. L'invio da parte dell'automazione del segnale di "Lavoro completo", o la scadenza del timer di lavoro completo. Il tipo di segnale di fine lavoro

è impostato nella schermata Impostazioni controllo piastra del fluido come Timer o Gateway. Se viene utilizzato il metodo a timer, il timer inizia il conto alla rovescia ogni volta che viene spenta la pistola di erogazione. Se la pistola resta spenta per un tempo maggiore di quello impostato, il lavoro viene considerato completo.

A lavoro completato, le informazioni sul lavoro vengono archiviate in memoria. I lavori più recenti possono essere visti nella schermata Lavori. Le informazioni archiviate con ciascun lavoro sono le seguenti. Per istruzioni su come vedere i resoconti lavori, vedere

Schermate resoconto lavori , Pagina 94.

Volume reale (misurato) La quantità di materiale misurata dal flussometro durante un lavoro.

Volume richiesto La quantità di materiale che l'automazione tenta di erogare durante un lavoro.

Questo volume viene calcolato misurando per quanto tempo la pistola di erogazione è accesa, utilizzando come dato la tensione di comando da parte dell'automazione nel tempo.

Volume target La quantità teorica di materiale che un lavoro dovrebbe avere. Questo valore viene generalmente calcolato o trovato tramite un processo di prova ed errore alla prima configurazione dell'applicazione.

Lavori in modalità microsfera

In modalità Microsfere, questi volumi vengono monitorati tutti. I guasti Volume alto, Volume basso e Target calcolato vengono valutati al termine del lavoro. Gli allarmi di volume confrontano il volume misurato con quello richiesto e l'allarme di target calcolato confronta il volume richiesto con il volume target.

Lavori in modalità pressione

In modalità pressione il volume richiesto non viene misurato. In questa modalità, la tensione di commando dell'automazione corrisponde a una pressione, piuttosto che a una portata. Per questo motivo il volume richiesto non è disponibile (così come il guasto Target calcolato).

Gli allarmi di volume elevato e basso confrontano il volume misurato con il volume target, nella modalità pressione.

Applicazioni a ciclo continuo

In alcuni casi il volume target per un lavoro è sconosciuto. Un esempio di caso in cui il volume target

è sconosciuto è un sistema in esecuzione continua. Si tratta di un sistema che non esegue lavori, ma è in funzione continuamente nell'arco della giornata o per un periodo. In questo caso, la portata del flusso diviene più importante della quantità di volume erogato in un lavoro.

Per gestire questa situazione si deve impostare il valore del volume target a zero. In questo modo si disabilita il guasto di target calcolato. I controlli manterranno il flusso desiderato e riporteranno guasti corrispondenti alla tolleranza impostata per lo stile che si sta usando.

3A0458E 37

Funzionamento

Stili

Il sistema PCF ha la capacità di gestire fino a 255 stili, secondo l'opzione selezionata. Gli stili solitamente corrispondono a diversi componenti di un dato sistema.

NOTA: Il numero di stili disponibili dipende dalla

configurazione del sistema. Vedere Modelli su

Pagina 4. Lo stile 0 è solo per lo spurgo.

2.

Immettere il numero di stile nel campo Stile. a.

Premere mentre ci si trova nel campo

Nome stile per entrare nella schermata Tastiera.

Per ogni stile possono essere configurati un volume e una tolleranza target indipendenti. Questo permette che i guasti e i registri relativi al lavoro vengano valutati per ciascuno stile. Lo stile viene letto all'inizio di un lavoro e non può essere modificato fino all'inizio del lavoro successivo.

Il PCF legge gli stili attraverso l'interfaccia Gateway.

Sono presenti due ingressi digitali a 24 V per i quattro stili. Lo stile viene letto all'inizio di un lavoro e non può essere modificato fino all'inizio del lavoro successivo.

Per impostare uno stile:

1.

Premere ne degli stili.

per accedere ai campi di impostazio-

F

IGURA

28 b.

Usare i pulsanti freccia dell'ADM per far scorrere le lettere. Premere per immettere una lettera nel campo nome stile. Per ulteriori dettagli, vedere

Schermata tastiera , Pagina 91.

c.

Premere per convalidare il nuovo valore.

3.

Immettere il volume target nel campo Volume, e la percentuale di tolleranza nel campo Tolleranza.

4.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

F IGURA 27

3A0458E 38

Funzionamento

Ciclo tipo del lavoro

Affinché il sistema funzioni, deve essere nello stato attivo (la luce di stato dell'ADM deve essere verde).

Prima dell'inizio di un lavoro, le uscite del robot devono essere i seguenti valori:

• Scorr. stili: 0

• Erog. completata: 0

• Pistola erogatrice x On: tutto deve essere 0

• Stile: Qualsiasi valore è accettabile

Un ciclo di lavoro tipico è composto dalla seguente

sequenza di erogazione. Vedere Tabelle di controllo

,

Pagina 41.

1.

Il robot controlla che il segnale Erogatore pronto sia su 1. Se è 1, il lavoro può iniziare.

2.

Il robot imposta lo stile al prossimo valore di stile desiderato.

3.

Il robot imposta strobo stile su 1.

4.

Il PCF legge i bit dello stile per impostare il nuovo stile. Poi il sistema avvia un nuovo lavoro e imposta

Erogazione in Corso su 1.

5.

Il robot inizia ad erogare. Il robot imposta e azzera i bit Pistola erogatrice x On come desiderato, durante il lavoro.

6.

Quando l'erogazione è completa, il robot imposta

Erogazione completa su 1.

7.

Il PCF imposta i seguenti segnali sulla base dei risultati del lavoro. Il robot non dovrebbe leggere questi segnali fino a quando il sistema non azzera il segnale Erogazione in corso.

• Erogatore No Allarme

• Erogatore No Errore

• Volume Erogato OK

• Errore

• Volume Erogato

8.

Il PCF imposta Erogazione in corso su 0 per indicare che il lavoro è completo e che tutti i segnali del passo 7 sono validi.

9.

Il robot deve azzerare Erogazione completa e strobo stile (qualunque dei due può essere azzerato per primo) prima che possa iniziare il prossimo lavoro.

Lavori con attivatore erogazione cavo di comando

Se l'origine attivazione dell'erogatore è impostata su cavo comando, l'operatore deve solo attivare l'applicatore per iniziare il lavoro. Questa configurazione si usa per applicazioni meno impegnative che non richiedono una interfaccia per automazione completa.

Le seguenti limitazioni si applicano quando si inizia un lavoro con questa configurazione:

• Lo stile deve essere sempre impostato a Stile 1.

• Può esserci un ritardo fino a 100 ms prima dell'erogazione, mentre il PCF si prepara per il nuovo ciclo di lavoro.

• Per terminare un lavoro bisogna usare il timer della modalità fine lavoro.

3A0458E 39

Tabella ciclo tipico di un lavoro

Funzionamento

3A0458E 40

Tabelle di controllo

Precarico (ombreggiato = precarico attivo)

Funzionamento

Origine attivazione dell'erogatore = Cavo comando

* Pistola erogatrice X aperta determinato dalle caselle di controllo Abilita Pistola nella schermata Impostazioni c controllo piastra del fluido.

3A0458E 41

Tabelle di controllo (continua)

Origine attivazione dell'erogatore = Gateway

Funzionamento

3A0458E 42

Tabelle di controllo (continua)

Origine attivazione dell'erogatore = Combinata

Funzionamento

3A0458E 43

Procedura di Decompressione

Procedura di Decompressione

1.

Spegnere l'alimentazione del fluido al gruppo piastra del fluido.

2.

Sistemare un contenitore per lo smaltimento sotto la valvola di scarico del fluido, sotto il filtro. Posizionare un contenitore per lo smaltimento sotto la valvola di erogazione.

3.

Aprire lentamente la valvola di scarico situata in corrispondenza di ciascun filtro del fluido per scaricare la pressione del fluido. Chiudere la valvola quando il manometro della pressione è su zero.

4.

In modalità manutenzione, selezionare la modalità erogazione tutto aperto, che apre il regolatore e la valvola erogatrice. Premere il pulsante di erogazione manuale il flusso del fluido.

fino a che non si arresti

5.

Se non è possibile azionare il dispositivo di erogazione dal centro di controllo, fare riferimento alla figura F IGURA 29 e seguire le procedure seguenti per aprire la valvola erogatrice e scaricare la pressione del fluido: a.

Attivare manualmente lo stantuffo sul solenoide, che apre la valvola erogatrice per scaricare la pressione del fluido. Fare riferimento a

F IGURA 29.

b.

Continuare ad attivare lo stantuffo finché la pressione non viene scaricata dal sistema tra l’ago e la valvola di erogazione prima di procedere con il passo successivo.

6.

Chiudere l’alimentazione e l’aria al sistema di alimentazione fluidi.

Solenoide aria della valvola di erogazione

F IGURA 29: Solenoide aria della valvola di erogazione

Se, dopo aver seguito la procedura, si pensa che una valvola, un flessibile o un ugello di erogazione siano ostruiti o che la pressione non sia stata scaricata completamente, rimuovere molto lentamente l'ugello, pulire l'orifizio e continuare a scaricare la pressione.

Se il problema non viene risolto, allentare molto lentamente il raccordo del flessibile del fluido e rilasciare gradualmente la pressione, quindi allentare il raccordo del tutto. Pulire le valvole o il flessibile. Non sottoporre a pressione il sistema fino a quando il problema non è stato risolto.

3A0458E 44

Spegnimento

1.

Premere il tasto Stop (BC).

2.

Interrompere l'alimentazione di materiale alla piastra/misuratore del fluido.

3.

Seguire

Procedura di Decompressione

su

Pagina 44.

4.

Interrompere l'alimentazione di aria compressa del sistema PCF.

5.

Spegnere l'alimentazione generale.

BC

F IGURA 30: ADM - Pulsante Stop

TI12362a

3A0458E

Spegnimento

45

Dati USB

Dati USB

Log USB

Durante il funzionamento, il PCF immagazzina nella memoria informazioni relative al sistema e al rendimento sotto forma di log di registro. Il PCF ha tre file di registro: registro lavori, registro errori e registro dati erogazione. Seguire

Procedura di download , Pagina

47, per richiamare i file di registro.

Reg.lav.

Il nome del registro dei lavori è LOG01.CSV e si trova nella cartella DOWNLOAD.

Il registro dei lavori contiene informazioni sugli ultimi

1000 lavori. Alla fine di ogni lavoro, i seguenti dati vengono salvati nel file di registro:

• Data termine lavoro

• Ora termine lavoro

• Numero lavoro (numero sequenziale)

• Nome dello stile

• Volume target (nell'unità di misura impostata nel campo unità volume)

• Volume richiesto (nell'unità di misura impostata nel campo unità volume)

• Volume realmente erogato (nell'unità di misura impostata nel campo unità volume)

• Unità volume

• Percentuale di errore tra il volume erogato e il volume richiesto

• Pressione minima ingresso durante il lavoro in bar (i sistemi riscaldati mostrano sempre 0)

• Pressione media ingresso durante il lavoro in bar (i sistemi riscaldati mostrano sempre 0)

• Pressione massima ingresso durante il lavoro in bar (i sistemi riscaldati mostrano sempre 0)

• Pressione minima uscita durante il lavoro in bar

• Pressione media uscita durante il lavoro in bar

• Pressione massima uscita durante il lavoro in bar

• Portata minima durante il lavoro in cc/min

(i sistemi senza flussometro mostrano 0)

• Portata media durante il lavoro in cc/min

(i sistemi senza flussometro mostrano 0)

• Portata massima durante il lavoro in cc/min

(i sistemi senza flussometro mostrano 0)

Reg. Err.

Il nome del file di registro degli errori è LOG02.CSV e si trova nella cartella DOWNLOAD.

Il registro degli errori contiene informazioni sugli ultimi

1000 errori. Ogni record di errore del registro contiene: la data e l'ora nella quale si è verificato l'errore, il codice di errore e la descrizione dell'errore.

Registro dati erogazione

Il nome del file di registro dei dati erogazione è

LOG03.CSV e si trova nella cartella DOWNLOAD.

Il file di registro dei dati dell'erogazione contiene dati sulla pressione in entrata del sistema (i sistemi riscaldati mostrano sempre 0), la pressione in uscita del sistema, e la portata del sistema (i sistemi senza flussometro mostrano sempre 0). Questi dati sono registrati a intervalli di un secondo durante un ciclo di lavoro. Il file di registro dei dati dell'erogazione è in grado di contenere dati per due ore.

File impostazioni configurazione di sistema

Il nome del file delle impostazioni configurazione di sistema è SETTINGS.TXT e si trova nella cartella

DOWNLOAD.

Il file delle impostazioni configurazione di sistema si scarica automaticamente ogni volta che viene inserito un drive USB flash. Usare questo file per creare un backup delle impostazioni di sistema per recuperarle in seguito o per replicare facilmente le impostazioni su vari sistemi PCF. Per istruzioni su come usare questo file,

consultare Procedura di upload , Pagina 48.

NOTA: Non modificare i contenuti di questo file.

3A0458E 46

Dati USB

File lingua personalizzata

Il nome del file lingua personalizzata è DISPTEXT.TXT e si trova nella cartella DOWNLOAD.

Il file lingua personalizzata si scarica automaticamente ogni volta che viene inserito un drive USB flash. Se lo si desidera, si può usare questo file per creare un set di stringe di lingua personalizzata definito dall'utente da mostrare nell'ADM.

Il sistema PCF può mostrare i seguenti caratteri Unicode.

Per caratteri al di fuori di questo set, il sistema mostra il carattere sostitutivo Unicode, che è un punto interrogativo bianco dentro un rombo nero.

• U+0020 - U+007E (Latino di base)

• U+00A1 - U+00FF (Latino-1 Supplemento)

• U+0100 - U+017F (Latino Esteso-A)

• U+0386 - U+03CE (Greco)

• U+0400 - U+045F (Cirillico)

Creazione di stringe in lingua personalizzata

Il file della lingua personalizzata è un file di testo incolonnato su due colonne. La prima colonna è una lista di stringhe nella lingua scelta al momento del download. La seconda colonna può essere usata per immettere le stringhe di lingua personalizzate. Se era stata precedentemente istallata una lingua personalizzata, questa colonna contiene le stringhe personalizzate. Altrimenti, la seconda colonna è vuota.

Modificare la seconda colonna del file lingua personalizzata secondo la necessità, poi seguire

Procedura di upload , Pagina 48, per istallare il file.

Il formato del file della lingua personalizzata è cruciale.

Affinché l'istallazione abbia successo, è necessario seguire le seguenti regole.

• Il nome del file deve essere DISPTEXT.TXT.

• Il formato del file deve essere testo delimitato da tabulati con i caratteri Unicode (UTF-16).

• Il file deve contenere solo due colonne, separate da un solo carattere Tab.

• Non aggiungere o cancellare righe dal file.

• Non cambiare l'ordine delle righe.

• Definire una stringa personalizzata per ogni riga nella seconda colonna.

Procedura di download

1.

Inserire la memoria flash nella porta USB (BL).

NOTA: I file di configurazione del sistema e della lingua personalizzata possono essere modificati se si trovano nella cartella UPLOAD della memoria USB.

Vedere le sezioni File impostazioni configurazione di

sistema, File lingua personalizzata e Procedura di upload.

2.

Le luci della barra del menu e dell'indicatore USB indicano che l'USB sta scaricando dei file. Attendere che l'attività dell'USB finisca.

3.

Togliere la memoria flash dalla porta USB (BL).

4.

Inserire la memoria flash nella porta USB del computer.

5.

Si apre automaticamente la finestra della memoria flash USB. In caso contrario, aprire la memoria flash

USB nella finestra Windows

®

Explorer.

6.

Aprire la cartella Graco.

7.

Aprire la cartella del sistema. Se si scaricano dati da più di un sistema, ci sarà più di una cartella. Ogni cartella è identificata dal numero di serie corrispondente all'ADM (Il numero di serie dell'ADM si trova sul retro.)

8.

Aprire la cartella DOWNLOAD.

9.

Aprire i file di registro con il numero più alto. Il nimero più alto indica il più recente download di dati.

10. Aprire il file log. I file di registro si aprono in

Microsoft

®

Excel

®

, se il programma è istallato.

Comunque, essi possono essere aperti con qualunque editor di testi o con Microsoft

®

Word.

NOTA: Tutti i Log USB sono salvati in formato

Unicode (UTF-16). Se si apre il file log in Microsoft

Word, selezionare la codifica Unicode.

3A0458E 47

Dati USB

Procedura di upload

Usare questa procedura per istallare un file di configurazione di sistema e/o di lingua personalizzata.

1.

Se necessario, seguire Procedura di download

,

Pagina 47, per generare automaticamente la

struttura corretta dei folder sulla memoria USB.

2.

Inserire la memoria flash nella porta USB del computer.

3.

Si apre automaticamente la finestra della memoria flash USB. In caso contrario, aprire la memoria flash

USB nella finestra Windows Explorer.

4.

Aprire la cartella Graco.

5.

Aprire la cartella del sistema. Se si lavora con più di un sistema, ci sarà più di una cartella nella cartella

Graco. Ogni cartella è identificata dal numero di serie corrispondente all'ADM. (Il numero di serie

è sul retro del modulo.)

6.

Se si istalla il file di configurazione del sistema, portare il file SETTINGS.TXT nella cartella

UPLOAD.

7.

Se si istalla il file della lingua personalizzata, portare il file DISPTEXT.TXT nella cartella UPLOAD.

8.

Togliere la memoria flash USB dal computer.

9.

Istallare la memoria flash USB nella porta USB del sistema PCF.

10. Le luci della barra del menu e dell'indicatore USB indicano che l'USB sta scaricando dei file. Attendere che l'attività dell'USB finisca.

11. Togliere la memoria flash USB dalla porta USB.

NOTA: Se è stato istallato il file della lingua personalizzata, ora gli utenti possono scegliere una nuova lingua dal menù a tendina nella schermata 1 Impostazioni avanzate.

3A0458E 48

Individuazione e correzione malfunzionamenti

Individuazione e correzione malfunzionamenti

NOTA: Verificare tutte le possibili soluzioni nel grafico sottostante prima di smontare il sistema.

La risoluzione dei problemi relativi ai singoli regolatori e flussometri è trattata nei rispettivi manuali; consultare

Manuali Correlati a Pagina 3. Per informazioni detta-

gliate su come vengono comunicati i codici di errore,

consultare anche Codici errore e individuazione degli errori , Pagina 53.

Moduli del fluido

PROBLEMA Causa Soluzione

Nessuna pressione di uscita

Pressione di uscita alta

Perdite di aria dal modulo del fluido

Pressione dell'aria bassa

Nessun segnale "Pistola accesa" dall'unità di automazione

Nessun segnale aria alla membrana Verificare che il connettore alla valvola V/P non sia allentato/scollegato; serrare

Segnale falso inviato al controllo Verificare l'uscita del sensore di pressione di uscita; verificare che corrisponda alla pressione zero; sostituire il sensore e/o l'amplificatore

Ago/sede usurati

Verificare che la pressione dell'aria sia al di sopra di 0,4 MPa (60 psi,

4 bar)

Controllare l'uscita e il cablaggio dell'unità di automazione

Connessioni aria lente

Guarnizioni usurate

Rimontare il regolatore; sostituire ago/sede

Verificare le connessioni dell'aria; serrare se necessario

Verificare/sostituire le guarnizioni sulla valvola V/P e del solenoide

3A0458E 49

Individuazione e correzione malfunzionamenti

Flussometro

Problema

Nessuna misurazione del flusso

Misurazione falsa

Il flusso riportato non è corretto o è inconsistente

Causa Soluzione

Sensore di rimozione del flussometro allentato

Flusso troppo scarso

Serrare il sensore di rimozione del flussometro

Verificare che la portata del flusso sia al di sopra del minimo per il flussometro selezionato

Cablaggio lento Verificare la connessione del flussometro al FCM

Sostituire il sensore di rimozione Sensore di rimozione del flussometro danneggiato

Flussometro non calibrato Calibrare il flussometro

Sistema non correttamente collegato a terra Verificare la messa a terra del sistema

Alimentazione con interferenze Verificare che l'alimentazione sia senza interferenze all'armadietto principale

Flussometro non calibrato

Flussometro usurato

Calibrare il flussometro

Sostituire il flussometro

Regolatore del fluido

Problema

Nessuna regolazione della pressione

Nessun flusso di fluido

La pressione sale oltre i valori impostati

La pressione scende al di sotto dei valori impostati

Perdite di fluido dal corpo della molla

Vibrazione

Causa Soluzione

Membrana danneggiata

Sede sporca o con perdite

Attuatore della valvola danneggiato

Chip di metallo o contaminazione tra la sfera e la sede

Sostituire la membrana

Sostituire la cartuccia o pulire la sede

Sostituire l'attuatore della valvola

Sostituire la cartuccia o pulire l'area della sede

Membrana danneggiata Sostituire la membrana

Anello di tenuta danneggiato o non corretto Sostituire l'anello di tenuta sotto la sede

Il regolatore o la linea dell’aria sono danneggiati o ostruiti

Sede sporca o con perdite

Modifica elevata della pressione d'entrata

Eliminare l'ostruzione. Riparare il regolatore, se necessario

Sostituire la cartuccia o pulire la sede

Linea di alimentazione dell'aria vuota/ostruita

Il regolatore o la linea dell’aria sono danneggiati o ostruiti

Utilizzo della valvola oltre la capacità di flusso impostata

Modifica elevata della pressione d'entrata

Stabilizzare la pressione di ingresso del regolatore

Riempire/lavare la linea di alimentazione

Eliminare l'ostruzione. Riparare il regolatore, se necessario

Installare la valvola per ciascuna pistola pneumatica o valvola di erogazione

Stabilizzare la pressione di ingresso del regolatore

Serrare i quattro tappi a vite Corpo fluido allentato

Membrana danneggiata

Eccessivo differenziale di pressione tra la pompa e la pistola

Eccessiva portata del flusso

Sostituire la membrana

Ridurre la pressione della pompa a non più di 14 MPa (2000 psi, 138 bar) oltre la pressione richiesta della pistola.

Ridurre il flusso di fluido nel regolatore.

Collegare solo una pistola a spruzzo o valvola di erogazione per ogni regolatore di fluido

3A0458E 50

Individuazione e correzione malfunzionamenti

Valvola di erogazione

Problema

Valvola non aperta

Causa

Aria non raggiunge il bocchettone aperto

Nessun segnale "Pistola accesa" dall'unità di automazione

La valvola non si spegne Aria non raggiunge il bocchettone chiuso

(tranne che per la valvola AutoPlus)

Apertura aperta/chiusa

Perdite di materiale dalla parte posteriore della valvola

Perdite di aria dalla valvola di erogazione

Il segnale di "Pistola accesa" da parte dell'unità di automazione è acceso

Pressione dell'aria bassa

Ago/sede usurati

Materiale sotto pressione dopo l'intercettazione della valvola fuoriuscendo

Guarnizione dell'albero usurata

Connessioni aria lente

Anello di tenuta del pistone usurato

Soluzione

Verificare la pressione dell'aria al solenoide

Controllare l'ingresso dall'unità di automazione

Verificare la pressione dell'aria al solenoide

Verificare il funzionamento del solenoide

Verificare la disposizione e le connessioni della linea aria

Controllare l'ingresso dall'unità di automazione

Verificare che la pressione dell'aria sia al di sopra di 0,4 MPa (60 psi, 4 bar)

Rimontare la valvola; sostituire l'ago/sede

Ridurre la pressione di esercizio

Ridurre la lunghezza dell'ugello

Aumentare le dimensioni dell'orifizio dell'ugello

Rimontare la valvola; sostituire le guarnizioni

Verificare le connessioni dell'aria; serrare se necessario

Rimontare la valvola; sostituire l'anello di tenuta del pistone

3A0458E 51

Individuazione e correzione malfunzionamenti

Modulo Gateway

Problema

Comunicazione assente

Dati incorretti

Causa

Cablaggio non corretto

Impostazioni bus esterno incorretti

File di configurazione bus esterno istallati sul controller dell'automazione

(master bus esterno) sono incorretti

La mappa istallata sul gateway PCF

è incorretta

Soluzione

Controllare il cablaggio secondo lo standard del bus esterno. Vedere gli indicatori di stato del Gateway PCF e

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni

(CGM) , Pagina 102.

Confermare le impostazioni del bus esterno al controller dell'automazione

(master bus esterno) e al gateway PCF

(slave bus esterno). Per informazioni sulle impostazioni della configurazione

del gateway PCF consultare Appendice

A - Modulo display avanzato (ADM)

,

Pagina 83.

Scaricare il file di configurazione del bus esterno PCF da www.graco.com, e istallare sul controller dell'automazione

(master bus esterno).

Controllare che la mappa dati del PCF corretta sia istallata sul gateway PCF.

Per informazioni su come determinare la mappa dati istallata consultare

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM) , Pagina 83. Se

necessario, istallare una nuova mappa dati del Gateway. Per istruzioni

consultare Espansione della mappa del bus esterno del modulo gateway ,

Pagina 62 e per il numero di parte del

chip della mappa

Parti del gruppo del centro di controllo , Pagina 76.

Informazioni diagnostiche LED

I seguenti segnali LED, la diagnosi e la soluzione sono gli stessi per il modulo display, il modulo controllo fluido e il modulo gateway.

Segnale LED di stato del modulo

Verde acceso

Giallo

Rosso Fisso

Diagnosi

Il sistema è alimentato

Comunicazione interna in corso

Guasto dell'hardware

Rossa intermittente veloce

Rossa intermittente lenta

Aggiornamento software

Errore chip

Soluzione

-

-

Sostituire il modulo del display, del controllo del fluido o gateway

-

Rimuovere chip e caricare nuovamente il software.

3A0458E 52

Errori

Errori

Visualizzare errori

Quando si verificano degli errori, viene mostrato nella barra del menu 'errore attivo con ma massima priorità.

Nelle schermate resoconto errori vengono mostrati gli ultimi 140 errori. Per istruzioni su come navigare tra le

schermate di resoconto errori, vedere Modalità di esecuzione , Pagina 92.

Errore

Codice

I livelli di errore sono tre: allarmi, deviazioni e avvisi.

Gli allarmi sono critici e richiedono una risoluzione immediata; quindi il sistema si spegne automaticamente. Le deviazioni sono critiche e richiedono una risoluzione, ma non immediata. Gli avvisi non sono critici ma richiedono comunque attenzione.

NOTA:

• Allarmi impostano il segnale di erogatore pronto su basso.

• Gli avvisi e le deviazioni NON impostano su BASSO il segnale di pronto dell'erogatore.

Diagnosi errori

Per codici d'errore validi, cause possibili e soluzioni, vedere

Codici errore e individuazione degli errori .

Cancellare gli errori e resettare l'unità di controllo

Premere per cancellare un errore prima di riavviare l'unità di controllo.

Codici errore e individuazione degli errori

NOTA: I codici errore sono salvati nel registro degli errori, e vendono mostrati nelle schermate resoconto errori. I numeri di errore del gateway sono riportati nell'interfaccia gateway.

Codice di

Errore

Numero errore gateway

0000

EP0X

EC0X

0

1

2

Nome errore

No err. attivo

Accens

Valori impost modif

Errore

Descrizione Tipo errore Causa Soluzione

Nessun errore

Accensione scatola di controllo

Notifica cambio impostazione

Errori di sistema non usato

Solo record non usato non usato

Non è necessaria alcuna azione

Non è necessaria alcuna azione

Solo record Sul display è cambiato un valore di impostazione

Non è necessaria nessuna azione se erano necessarie delle modifiche

3A0458E 53

Errori

Codice di

Errore

Numero errore gateway

EAU0

EBU0

WSU0

WNC0

WMC0

CAC0

WMG0

CBG0

WMG0

B7C0

B40X

B30X

3

4

5

10

19

20

21

22

29

30

31

Nome errore

Errore

Descrizione Tipo errore Causa Soluzione

Scarico USB

Scarico USB completo

Errori centro di controllo

Le informazioni si stanno scaricando sull'USB

Il download sull'USB

è completo

Avviso (si cancella da solo)

Avviso (si cancella da solo)

Errore configurazione

USB

Avviso non usato non usato

Non è necessaria alcuna azione

Non è necessaria alcuna azione

Errore configurazione USB

Errore stringa

ADM

Chip chiave mancante o invalido

Allarme

Configurazione

USB invalida o non presente

Per far funzionare il sistema è necessario un chip chiave ADM

Reinstallare il software del sistema sul display

Verificare che il chip sia istallato

Verificare che il numero di parte del chip sia corretto per l'ADM PCF

Errore visualizzazione

Rilevato errore ADM; include tutti gli errori non coperti da errori più specifici

Persa comunicazione tra CGM e ADM

Allarme

Errore comunicazione CGM

Err. map gateway Mappa mancante o

Azzer gateway invalida

Azzer gateway

Avviso

Avviso

Avviso (si cancella da solo)

ADM e CGM non comunicano più

Il CGM non funziona Sostituire il CGM se la luce di stato LED è fissa

Mappa gateway mancante o invalida

Impostazioni gateway cambiate

Ricollegare o sostituire il cavo CAN

Istallare mappa PCF nel gateway

Aspettare che l'azzeramento sia completo prima di tentare il controllo automatico

Errore gateway Rilevato errore gateway; include tutti gli errori non coperti da altri errori più specifici

Allarme

Stile fuori campo Lo stile è fuori campo Allarme

Volume alto o massa elevata

L'erogazione di materiale durante l'ultimo ciclo di erogazione è stata al di sopra della quantità richiesta, più la tolleranza

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Lo stile richiesto dal controllo di automazione supera il numero di stili del sistema

Usare un numero di stile all'interno della gamma

Aumentare il numero di stili del PCF; acquistare un accessorio chip chiave

Il regolatore PCF non regola correttamente

Tolleranza volume target o stile incorretti

Controllare il regolatore e ripararlo, se necessario

Inserire i valori corretti o impostare la tolleranza su 0% per disabilitare il guasto

3A0458E 54

Errori

Codice di

Errore

Numero errore gateway Nome errore

B10X

B20X

B1CX

B2CX

B3CX

B4CX

CAD1

WND1

32

33

34

50

51

Errore

Descrizione Tipo errore Causa Soluzione

Volume basso o massa bassa

Obiett. calc. basso

Errori centro di controllo (continua)

Il materiale erogato durante l'ultimo ciclo di erogazione è al di sotto della quantità richiesta meno la tolleranza

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Ugello o sistema di alimentazione parzialmente ostruiti

Flusso insufficiente all'ingresso del regolatore PCF

Pulire l'ugello e/o il sistema di alimentazione

Aumentare il flusso all'ingresso del regolatore

Il regolatore PCF non regola correttamente

Impostazioni di tolleranza, volume target o stile incorretti

Il volume richiesto differisce dal volume target immesso per il processo di un valore superiore alla tolleranza impostata per lo stile

Controllare il regolatore e ripararlo, se necessario

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Il valore di processo immesso è errato

La tolleranza immessa

è errata

Immettere il valore di processo corretto

Immettere una tolleranza corretta

Il volume richiesto è errato

Problema di automazione

Controllare il programma di automazione

Verificare che l'automazione sia corretta

Obiett. calc. alto Il volume richiesto differisce dal volume target immesso per il processo di un valore superiore alla tolleranza impostata per lo stile

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Il valore di processo immesso è errato

La tolleranza immessa

è errata

Immettere il valore di processo corretto

Immettere una tolleranza corretta

Il volume richiesto è errato

Problema di automazione

Controllare il programma di automazione

Verificare che l'automazione sia corretta

Err comun piastra fluido

Err stringa chiave fluido

Persa comunicazione e l'ADM

Errori piastra fluido

Allarme tra la piastra del fluido

Chip chiave mancante o invalido

Allarme

L'FCM non

Comunica

Ricollegare o sostituire il cavo CAN

L'FCM non funziona Sostituire l'FCM se il

LED di stato è rosso fisso

Per far funzionare il sistema è necessario un chip chiave FCM

Controllare che il chip chiave FCM sia istallato

P6D1 52 Err trasduttore press uscita

Err trasduttore press uscita

Allarme Rilevato problema nel trasduttore della pressione in uscita

Controllare che il chip chiave FCM abbia il numero di parte corretto

Controllare che il trasduttore della pressione in uscita sia istallato e/o collegato correttamente

P6F1 53 Err trasduttore press ingr

Err trasduttore press ingr

Avviso Problema rilevato nel trasduttore della pressione in ingresso

Sostituire se necessario

Controllare che il trasduttore della pressione in ingresso sia istallato e/o collegato correttamente

Sostituire se necessario

3A0458E 55

Errori

Codice di

Errore

Numero errore gateway Nome errore

F6D1

WED1

WJD1

WJD2

WJD3

WJD4

WSD1

F7D1

V2D1

3A0458E

54

55

56

57

58

59

60

61

62

Errore del flussometro

Err V/P

Err valvola erogaz 1

Err valvola erogaz 2

Err valvola erogaz 3

Err valvola erogaz 4

Impost. pistola incompat.

Flusso pist. chiuso

Analog basso

Errore

Descrizione Tipo errore

Errori piastra fluido (continua)

Errore del flussometro Allarme

Err V/P

Err valvola erogaz 1

Err valvola erogaz 2

Err valvola erogaz 3

Err valvola erogaz 4

Impostazioni incompatibili per il funzionamento di varie pistole; tentativo di erogazione

Il sistema legge impulsi dal flussometro con pistola (e) chiusa (e)

Il comando analogico è sceso al di sotto del valore minimo (definito dall'utente) durante l'erogazione

Allarme

Allarme

Allarme

Allarme

Allarme

Allarme

Allarme

Deviaz.

nel V/P trice 1 trice 2

Causa

Rilevato problema nel flussometro

Rilevato problema

Rilevato problema nella valvola eroga-

Problema rilevato nella valvola eroga-

Soluzione

Controllare che il flussometro sia istallato e/o collegato correttamente

Sostituire se necessario

Controllare che il trasduttore della pressione in uscita sia istallato e/o collegato correttamente

Sostituire se necessario

Controllare che la valvola dispensatrice

1 sia istallata e/o collegata correttamente

Sostituire se necessario

Controllare che la valvola dispensatrice

2 sia istallata e/o collegata correttamente

Problema rilevato nella valvola erogatrice 3

Problema rilevato nella valvola erogatrice 4

Sostituire se necessario

Controllare che la valvola dispensatrice

3 sia istallata e/o collegata correttamente

Sostituire se necessario

Controllare che la valvola dispensatrice

4 sia istallata e/o collegata correttamente

Tentativo di erogazione da varie pistole con impostazioni incompatibili

Sostituire se necessario

Controllare le impostazioni modalità pistola (sulla schermata di impostazione della piastra del fluido)

Perdita flessibile di erogazione

Il flussometro fornisce impulsi falsi

Controllare programmazione automazione

Verificare il flessibile; sostituire in base alle necessità

Sostituire il sensore del flussometro oppure calibrare il misuratore

Riparare la valvola di erogazione

La valvola erogatrice non funziona correttamente

Connessione cavo comando non buona o allentata

Impostazione non corretta modalità di comando

Errore programma di automazione

Controllare cavo comando e connessione

Impostare il codice di comando corretto

Controllare che il programma dell'automazione sia corretto

56

Errori

Codice di

Errore

Numero errore gateway Nome errore

WFD1

EJD1

WXD1

P3F1

P4F1

P3D1

P4D1

P1F1

P2F1

P1D1

P2D1

63

64

65

66

67

68

69

Errore

Descrizione Tipo errore Causa Soluzione

Richiesto flussometro

Tempo scaduto ciclo di lavoro

Errore piastra fluido

Massima pressione di entrata

Pressione massima d'uscita

Pressione ingresso minima

Press. bassa

Errori piastra fluido (continua)

La modalità di funzionamento richiede un flussometro.

Viene emesso un avviso se le impostazioni della piastra del fluido richiedono un flussometro ma questo non è presente.

Viene emesso un allarme se si cerca di erogare in una modalità che richiede un flussometro, ma questo non

è presente.

Allarme o avviso (si cancella da solo)

Le impostazioni della modalità pistola selezionate richiedono un flussometro

Il chip chiave FCM è mancante o invalido

Tempo scaduto ciclo di lavoro

Allarme I segnali dell'automazione non hanno terminato correttamente il ciclo di lavoro

Controllare le impostazioni della modalità pistola

Acquistare un chip abilitato per il flussometro per FCM e istallare il flussometro

Controllare errore del chip chiave FCM

Controllare il programma dell'automazione secondo le istruzioni operative del lavoro

Rilevato errore piastra fluido; include tutti gli errori non coperti da altri errori più specifici

La pressione di ingresso al regolatore supera il limite massimo impostato per il funzionamento

La pressione in uscita del regolatore supera il limite massimo impostato per il funzionamento

La pressione di ingresso al regolatore è al di sotto del limite minimo impostato per il funzionamento

Allarme

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Limite impostato incorretto

La pressione di alimentazione del materiale è troppo alta

Trasduttore guasto

Limite impostato incorretto

La pressione di alimentazione del materiale è troppo alta

Trasduttore guasto

Limite impostato incorretto

La pressione di alimentazione del materiale è troppo bassa

Trasduttore guasto

Verificare la correttezza dei limiti impostati

Diminuire la pressione di alimentazione del materiale

Controllare il trasduttore, sostituire se necessario

Verificare la correttezza dei limiti impostati

Diminuire la pressione di alimentazione del materiale

Controllare il trasduttore, sostituire se necessario

Verificare la correttezza dei limiti impostati

Aumentare la pressione di alimentazione del materiale

La pressione di uscita misurata è al di sotto della pressione desiderata meno la tolleranza

Controllare il trasduttore, sostituire se necessario

Verificare la correttezza dei limiti impostati

Aumentare la portata di materiale

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Impostato un limite non corretto

Nessun flusso di materiale o flusso insufficiente

Ago della valvola di erogazione bloccato

Valvola di erogazione perde

Il regolatore non funziona in correttamente

La pompa emette il materiale in modo intermittente

Trasduttore guasto

Rimuovere e controllare l'ugello

Riparare la valvola di erogazione

Riparare il regolatore

Aumentare la pressione della pompa

Controllare il trasduttore, sostituirlo se guasto

3A0458E 57

Errori

Codice di

Errore

Numero errore gateway

P3D1

P4D1

F1D1

F2D1

F3D1

F4D1

70

71

72

Nome errore

Press. alta

Portata bassa

Portata alta

Errore

Descrizione Tipo errore Causa Soluzione

Errori piastra fluido (continua)

La pressione in uscita misurata è maggiore della pressione desiderata più la tolleranza

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Impostato un limite non corretto

Flessibile/dispositivo di erogazione ostruito

Verificare la correttezza dei limiti impostati

Pulire/sostituire il flessibile/dispositivo

Trasduttore guasto

Ugello ostruito

Mancanza di pressione dell'aria alle valvole del solenoide

Controllare il trasduttore, sostituirlo se guasto

Riparare il regolatore

La portata del flusso rilevata è inferiore alla tolleranza minima della portata del flusso desiderata

Il regolatore non si chiude completamente quando dovrebbe

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

L'alimentazione del flusso è troppo bassa per ottenere la portata desiderata

Aumentare la pressione di alimentazione del fluido o verificare se il filtro è ostruito

Pulire/sostituire l'ugello

Accendere l'aria alle valvole del solenoide

La portata del flusso misurata è superiore al flusso massimo desiderato più la tolleranza

Nessun segnale del flussometro

Assenza di alimentazione del materiale

Controllare cavo e sensore

Sostituire il fusto o accendere le pompe

Tolleranza del flusso o tempo guasto flusso non corretti

Immettere una tolleranza o un tempo guasto flusso corretto

Allarme o

Deviazione

(selezionabile dall'utente)

Si lavora al di sotto della pressione minima di funzionamento del regolatore

Aumentare la pressione del fluido al di sopra del minimo del regolatore

Riparare il regolatore Il regolatore è usurato o non funziona correttamente

Il flussometro fornisce impulsi falsi

Errore di tolleranza flusso o tempo guasto flusso non corretto

Sostituire il sensore del flussometro

Immettere una tolleranza o un tempo guasto flusso corretto

3A0458E 58

Errori

Codice di

Errore

Numero errore gateway

EKD1

EHD1

EAC1

EBC1

MHD1

MFD1

MED1

MCD1

MDD1

MDD2

MDD3

MDD4

73

74

75

76

77

78

79

80

81

82

83

84

Nome errore

Errore

Descrizione Tipo errore Causa Soluzione

Erogaz. terminata da temporizz. lavoro

Tempo spurgo term.

Avviata mod. manut

Terminata mod. manut.

Necess. Manut. - regolatore

Errori piastra fluido (continua)

Ciclo erogazione terminato dal timer del lavoro

Avviso

Tempo spurgo term.

Avviata mod. manut

Terminata mod. manut. Avviso (si cancella da solo)

Necessaria manutenzione regolatore

Avviso

Avviso (si cancella da solo)

Avviso

Per fermare l'erogazione è stato usato il timer di fine lavoro

Avviata modalità erogazione manutenzione

Terminata modalità di erogazione manutenzione

Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Se si desidera un'erogazione a tempo non

è necessaria alcuna azione

Il tempo di spurgo del

PCF (style 0) è scaduto

Il controllo automazione richiede lo spurgo

Non è necessaria alcuna azione

Non è necessaria alcuna azione

Fare manutenzione al componente

Necess. Manut. - flussom

Necessaria manutenzione per il flussometro

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Necess. Manut. -

V/P

Necessaria manutenzione per regolatore

V/P

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Necess. Manut. - alim.

Necessaria manutenzione per il sistema di alimentazione

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Nec. Manut. - pist. 1

Necessaria manutenzione per pistola 1

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Nec. Manut. - pist. 2

Necessaria manutenzione per pistola 2

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Nec. Manut. - pist. 3

Necessaria manutenzione per pistola 3

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Nec. Manut. - pist. 4

Necessaria manutenzione per pistola 4

Avviso Il totalizzatore ha superato il limite impostato

Azzerare il totalizzatore, se necessario

Fare manutenzione al componente

Azzerare il totalizzatore, se necessario

3A0458E 59

Manutenzione

Manutenzione

Prima di eseguire procedure di manutenzione, seguire

Procedura di Decompressione a Pagina 44.

Programma manutenzione

Le seguenti tavole riportano un elenco delle procedure di manutenzione raccomandate e della frequenza con cui farle per fare funzionare l'attrezzatura in modo sicuro. La manutenzione si divide tra le attività meccaniche e quelle elettriche. La manutenzione deve essere eseguita da personale addestrato per questa attività per assicurare la sicurezza e l'affidabilità dell'attrezzatura.

Meccanico

Operatore Personale per la manutenzione

Attività Quotidianamente

Ogni settimana

Ogni mese

3-6 mesi o 125.000 cicli

18-24 mesi o

500.000 cicli

Ispezionare il sistema per eventuali perdite

Depressurizzare il fluido, dopo il funzionamento

Rimuovere il calore dal sistema, dopo il funzionamento

Ispezionare il filtro (234967) le coppe e lo scarico

Verificare i flessibili per usura

Verificare/serrare le connessioni del fluido

Verificare/serrare le connessioni aria

3

3

3

3

3

3

3

Lubrificare le valvole di erogazione*

Rimontare il regolatore*

Rimontare la valvola di erogazione*

Sostituire il filtro dell'aria

3

3

3

3

Sostituire il solenoide

Sostituire la valvola V/P

* Controllare sul manuale del componente per ottenere informazioni più dettagliate sulla manutenzione.

36-48 mesi o

1,000,000 di cicli

3

7000 Ore

3

Impiato elettrico

Attività

Verificare i cavi per usura

Verificare le connessioni dei cavi

Verificare il funzionamento del pulsante

"Arresto sistema"

Ogni settimana

3

3

3

* Controllare sul manuale del componente per ottenere informazioni più dettagliate sulla manutenzione.

3A0458E 60

Manutenzione

Modulo Display Avanzato (ADM)

aggiornamento software

NOTA: Fare un backup del file lingua personalizzata

(se istallato) prima di aggiornare il software. Per

ulteriori informazioni, vedere Dati USB, Pagina 46.

1.

Togliere l'alimentazione al sistema.

2.

Rimuovere il pannello di accesso al chip, poi rimuovere il chip (non gettare il chip).

Aggiornamento del software del modulo gateway

NOTA: La connessione del modulo gateway al sistema è temporaneamente disabilitata durante l'istallazione di chip di aggiornamento. Le istruzioni seguenti si applicano a tutti i connettori del modulo gateway.

1.

Togliere l'alimentazione al sistema.

2.

Rimuovere il coperchio di accesso.

Pannello di accesso

Accesso

Coperchio

TI12365a

F IGURA 31: Rimuovere il pannello di accesso

3.

Inserire e premere saldamente il chip nella fessura.

NOTA: Non c'è orientamento preferito per il contrassegno.

BL

TI12319A

F IGURA 33: Rimuovere il coperchio di accesso

3.

Inserire e premere saldamente il chip nella fessura.

NOTA: Non c'è orientamento preferito per il contrassegno.

4.

Accendere l'alimentazione del sistema. La luce di segnalazione rossa (CK) lampeggerà fino a che il nuovo software non è completamente caricato.

Chip

TI12366a

F IGURA 32: Inserire il chip

4.

Accendere l'alimentazione del sistema. La luce di segnalazione rossa (BL) lampeggerà fino a che il nuovo software non è completamente caricato.

5.

Dopo lo spegnimento della luce rossa, spegnere il sistema.

6.

Rimuovere il chip.

7.

Istallare nuovamente il chip e rimontare il pannello di accesso al chip.

Pulitura

Usare una sostanza detergente domestico a base di alcol, come il lavavetri, per pulire il display.

3A0458E

CK

Chip

F IGURA 34: Inserire il chip

TI12320A

5.

Dopo lo spegnimento della luce rossa, spegnere il sistema.

6.

Rimuovere il chip.

7.

Riposizionare il coperchio di accesso.

61

Manutenzione

Espansione della mappa del bus esterno del modulo gateway

NOTA: La connessione col bus esterno è temporaneamente disabilitata durante l'estensione di un chip mappa. Le istruzioni seguenti si applicano a tutti i connettori del modulo gateway.

1.

Rimuovere il coperchio di accesso.

3.

Tenere premuto il pulsante per tre secondi, poi rilasciarlo. La luce di segnalazione rossa (CK) lampeggerà due volte, poi una pausa e poi una volta, dopo il caricamento della mappa dati.

CK

Accesso

Coperchio

Chip

F IGURA 36: Inserire il chip

TI12319A

F IGURA 35: Rimuovere il coperchio di accesso

2.

Inserire e premere saldamente il chip nella fessura.

NOTA: Non c'è orientamento preferito per il contrassegno.

4.

Rimuovere il chip della mappa (CC) dopo il caricamento corretto del software.

5.

Riposizionare il coperchio di accesso.

TI12320A

Pulsante

3A0458E 62

Manutenzione

Estendere il software del modulo di controllo del fluido (FCM)

NOTA: La connessione dell'FCM è temporaneamente disabilitata durante l'istallazione del chip di espansione.

1.

Togliere l'alimentazione al sistema.

2.

Rimuovere il coperchio di accesso.

Manutenzione del filtro dell'aria

Per evitare danni all'elemento del filtro, sostituire il filtro dell'aria ogni due anni o quando la caduta di pressione arriva a 0,1 MPa (1,0 bar, 14,5 psi); secondo la condizione che si verifichi per prima.

Filtri dell'aria di ricambio

Parte

123091

123092

Descrizione

Filtro dell'aria da 5 micron

Filtro dell'aria da 0,3 micron

Accesso

Coperchio

TI12334A

F IGURA 37: Rimuovere il coperchio di accesso

3.

Inserire e premere saldamente il chip nella fessura.

NOTA: Non c'è orientamento preferito per il contrassegno.

4.

Accendere l'alimentazione del sistema. La luce di segnalazione rossa (CK) lampeggerà fino a che il nuovo software non è completamente caricato.

CK

TI12335A

F IGURA 38: Inserire il chip

Chip

5.

Dopo lo spegnimento della luce rossa, spegnere il sistema.

6.

Rimuovere il chip.

7.

Riposizionare il coperchio di accesso.

3A0458E 63

Riparazione

Riparazione

Gruppo piastra del fluido

In questa sezione viene descritto come rimuovere e sostituire i componenti del gruppo della piastra del fluido.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione

1.

Scollegare il cavo CAN dalla piastra del fluido.

2.

Eseguire Procedura di Decompressione a Pagina 44.

3.

Rimuovere la protezione del gruppo della piastra del fluido. Vedere

Gruppo piastra del fluido Parti

,

Pagina 78.

Riparare il flussometro

Per le istruzioni complete sulla riparazione del flussometro (129) consultare la sezione manutenzione e riparazione del manuale 309834.

Togliere il flussometro dalla piastra di montaggio

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Scollegare il cavo del flussometro (131) dal sensore del flussometro. Vedere la F IGURA 39.

3.

Scollegare il flessibile del materiale.

4.

Staccare il raccordo girevole (109) dal regolatore.

5.

Allentare le quattro viti (127) e le rondelle (125, 126), rimuovere la staffa (124) e il flussometro (129).

6.

Il flussometro pesa circa 15 libbre. (6,75 kg).

Sollevarlo con cura la piastra di montaggio (101).

101

103

108

124

129

125, 126, 127

131 109

F IGURA 39: Gruppo della piastra del Fluido

3A0458E r_pf0000_313377_18a

64

Riparazione

Installare il flussometro sulla piastra di montaggio

1.

Appoggiare il flussometro (129) e la staffa (124) sulla piastra del fluido mentre si avvita il raccordo girevole (109) nell'ingresso del materiale regolatore.

Vedere la F IGURA 39.

2.

Serrare il raccordo girevole all'ingresso materiale del regolatore.

3.

Serrare le quattro viti (127) e le rondelle (125, 126) per tenere fermi la staffa ed il flussometro.

4.

Rimuovere il solenoide della valvola erogatrice

(132) e sostituirlo con un solenoide nuovo.

137

118

132 r_pf0000_313377_33a

F IGURA 41

129

126

127

F IGURA 40

125

124

108

109 r_pf0000_313377_34a

4.

Controllare che il flussometro e il regolatore (108) siano ancora allineati.

5.

Collegare il flessibile del materiale.

6.

Collegare il cavo del flussometro (131).

Sostituire il solenoide

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Scollegare il cavo dell'FCM e i tre tubi dell'aria.

3.

Rimuovere entrambe le viti (137) dalla staffa della valvola (118).

5.

Fissare il nuovo solenoide alla staffa con le viti.

6.

Ricollegare il cavo dell'FCM e i tre tubi dell'aria.

Sostituire la valvola V/P

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Scollegare il cavo dell'FCM e entrambe i tubi dell'aria.

3.

Rimuovere entrambe le viti della valvola (122) dalla staffa della valvola (118).

4.

Rimuovere la valvola V/P (121) e sostituirla con una nuova valvola V/P.

118

F IGURA 42

121

122 r_pf0000_313377_31a

3A0458E 65

Riparazione

5.

Fissare la nuova valvola V/P alla staffa con le viti.

6.

Ricollegare il cavo dell'FCM ed entrambe i tubi dell'aria.

Sostituire il modulo di controllo fluido

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Rimuovere le quattro viti (128) dalla staffa della valvola (118) e rimuovere la staffa. (Lasciare il solenoide della valvola di erogazione (132) e la valvola V/P (121) attaccati alla staffa della valvola.)

Sostituire la base del modulo di controllo fluido

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Rimuovere l'FCM (103); seguire Sostituire il modulo di controllo fluido . (Lasciare i cavi

attaccati all'FCM.)

3.

Rimuovere il cavo dell'alimentazione dalla base (102).

4.

Rimuovere le quattro viti (105) e la vite di terra (106) dalla base e sostituire con una nuova base.

103

102

118

132

106

105

102

121

128 r_pf0000_313377_30a

103

F IGURA 43

F

IGURA

44

3.

Staccare i seguenti cavi dall'FCM:

• cavo del solenoide della valvola erogatrice

• Cavo del sensore del misuratore

• entrambe i cavi V/P

• cavo I/O

• cavo del trasduttore della pressione in ingresso

(solo modelli a temperatura ambiente)

• cavo del trasduttore della pressione in uscita

4.

Rimuovere le due viti dall'FCM (103) e sostituire con un nuovo FCM.

5.

Fissare il nuovo FCM alla base (102) con le viti.

6.

Ricollegare i cavi elencati in Passo 3.

7.

Riattaccare la staffa della valvola con le viti.

5.

Fissare la base alla piastra del fluido (101) con le viti.

6.

Ricollegare il cavo dell'alimentazione.

7.

Riattaccare l'FCM; seguire Sostituire il modulo di controllo fluido .

3A0458E 66

Sostituire gli anelli di tenuta del trasduttore

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Rimuovere il sensore della pressione del fluido in uscita (117) dal regolatore (108).

108

117 r_pf0000_313377_16a

F

IGURA

45

3.

Spingere il trasduttore (CG) fuori dal dado di ritenzione (CH).

4.

Rimuovere l'anello di tenuta difettoso (120) e sostituirlo con uno nuovo.

CH

CG 120

F

IGURA

46

5.

Spingere il trasduttore indietro nel dado di ritenzione .

6.

Ricollegare il sensore della pressione di uscita del fluido al regolatore.

3A0458E

Riparazione

67

Riparazione

Riparare il regolatore del fluido

Per la riparazione completa del regolatore della cartuccia del fluido consultare il manuale di istruzioni

308647. Per la riparazione del regolatore fluido mastice consultare il manuale di istruzioni 307517.

Vedere F IGURA 47 e compiere la seguente procedura.

AVVISO

Maneggiare con cura gli elementi al carburo indurito: la sfera, l'attuatore della valvola e la sede della valvola, per evitare di danneggiarli.

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Rimuovere il gruppo della cartuccia allentando il corpo della valvola (CE) con una chiave esagonale da 6 mm ed estraendo il gruppo della cartuccia dal corpo della base (CD).

NOTA: Il dado di ritenzione (CC) si allenta spesso quando si rimuove il gruppo cartuccia dal corpo della base. Accertarsi di serrarlo di nuovo come descritto al punto 4.

3.

Controllare e pulire le pareti interne del corpo della base (CD).

NOTA: Fare attenzione a non grattare o intaccare le pareti interne del corpo della base. Si tratta di superfici sigillanti.

4.

Serrare nuovamente il dado di ritenzione (CC) a un valore tra 16 e 18 N•m (140 e 160 in-lb).

NOTA: È necessario serrare di nuovo il dado di ritenzione prima di installarlo nel corpo della base nel passo 5.

5.

Installare il nuovo gruppo cartuccia nel corpo della base (CD) e serrare il corpo della valvola (CE) fino a 41 - 48 N•m (30 - 35 ft-lb).

NOTA: La sede della valvola è a due facce e può essere invertita per un durata più lunga. È necessario sostituire l'anello di tenuta e la sfera.

Fare riferimento al manuale di istruzioni 308647.

Regolatore di cartucce 244734 in figura

CD Sequenza di serraggio per il regolatore

Base Housing Screws (CF)

4

1

CF

CC

CE 2

3

Cartuccia

Montaggio

Diaframma e la valvola attuatore sottoinsieme

F IGURA 47: Sostituire il gruppo cartuccia

3A0458E 68

Riparazione

Sostituire l'amplificatore

(Solo piastre fluido riscaldate)

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Scollegare il cavo del sensore di pressione (117) e il cavo di uscita dell'alimentazione.

116

Vite

117

3.

Allentare le 4 viti del coperchio dell'amplificatore

(116), e rimuovere il coperchio.

4.

Rimuovere la 4 viti (105) che fissano l'amplificatore alla staffa.

5.

Rimuovere l'amplificatore e sostituire col nuovo amplificatore.

6.

Fissare il nuovo amplificatore alla staffa con quattro viti.

7.

Rimontare il coperchio dell'amplificatore e stringere le viti.

8.

Ricollegare il cavo del sensore di pressione (117) e il cavo di uscita dell'alimentazione.

Cavo uscita alimentazione

F

IGURA

48: Sostituire amplificatore

3A0458E 69

Riparazione

Calibrare l'amplificatore

(Solo piastre fluido riscaldate)

1.

Preparare il gruppo della piastra del fluido per la riparazione , Pagina 64.

2.

Rimuovere il sensore della pressione in uscita dal raccordo di uscita per assicurarsi che non ci sia pressione sul sensore.

9.

Premere per scorrere alla schermata

Sensori di pressione (schermata 5).

Regolare le impostazioni del display

3.

Quando il sistema è in modalità impostazione, navigare fino agli schermi Avanzati.

4.

Premere per scorrere fino alla schermata impostazioni avanzate 2.

10. Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

11. Premere per andare al campo

Compensazione uscita. Impostare il valore psi su 0.

Premere per immettere la nuova impostazione.

12. Premere per uscire dalla modalità modifica.

5.

Premere modifiche.

per entrare nei campi e apportare

6.

Premere per andare al campo delle Unità pressione. Premere per aprire la lista a tendina, e scegliere psi. Premere immettere le nuove unità.

per

7.

Premere per uscire dalla modalità modifica.

8.

Col sistema ancora in modalità impostazione, navigare agli schermi Piastra del fluido.

3A0458E

Regolare le impostazioni dell'amplificatore

13. Rimuovere il coperchio dall'amplificatore (116).

Vedere Sostituire l'amplificatore , Pagina 69.

14. Assicurarsi che il ponte SELETTORE

ECCITAZIONE sia nella posizione centrale (5 Vdc).

15. Assicurarsi che il commutatore INCREMENTO

GROSSO 1 sia su ON. Tutti gli altri devono essere su OFF.

16. Regolare il potenziometro ZERO FINE fino a che il display indichi che la pressione in uscita è 0.

NOTA: Il display non è in grado di mostrare pressioni negative. Quindi, aumentare il potenziometro

ZERO FINE in senso orario fino a che il display mostri un valore superiore allo 0. Poi, abbassare il potenziometro in senso antiorario fino a che il valore sul display sia zero.

70

Riparazione

17. Istallare un piccolo ponte fatto con un cavo o una graffetta tra i terminali CAL SHUNT e ABILITA.

18. Usando i dati del certificato di calibrazione del sensore di pressione (incluso nella documentazione del PCF o del sensore della pressione di ricambio), calcolare la pressione di calibrazione Shunt usando la seguente formula:

Pressione di calibrazione Shunt = (Fattore calibrazione Shunt / fattore di calibrazione)

* 5000 psi (344,74 bar)

19. Regolare il potenziometro INCREMENTO FINE fino a che la pressione in uscita della schermata Sensori

Pressione (schermata 5) coincida con la Pressione di calibrazione Shunt calcolata.

20. Rimuovere il ponte dai terminali CAL SHUNT e ABILITA.

21. Ripetere i passi 15 - 19 almeno un'altra volta per assicurarsi che la calibrazione sia corretta.

F IGURA 49: Impostazioni amplificatore

22. Montare il coperchio dell'amplificatore. Vedere

Sostituire l'amplificatore , Pagina 69.

23. Ricollegare il cavo del sensore della pressione in uscita, se è stato scollegato.

24. Se lo si desidera, cambiare le unità di misura della pressione attraverso la schermata impostazioni avanzate 2.

3A0458E 71

Riparazione

Gruppo centro di controllo

Preparare il centro di controllo per la riparazione

1.

Spegnere il display.

2.

Scollegare l'alimentazione dal gruppo del centro di controllo.

3.

Rimuovere il coperchio frontale del gruppo del centro di controllo (20).

Sostituire il modulo gateway

1.

Preparare il centro di controllo per la riparazione , Pagina 72.

2.

Rimuovere il cavo delle comunicazioni dell'automazione (AE).

3.

Rimuovere le due viti che fissano il modulo gateway

(5) alla base (3) e rimuovere il modulo.

Sostituire la base del modulo gateway

1.

Preparare il centro di controllo per la riparazione , Pagina 72.

2.

Rimuovere il modulo gateway (5); seguire

Sostituire il modulo gateway . (Lasciare il cavo

delle comunicazioni dell'automazione (AE) attaccato al modulo gateway.)

3.

Scollegare il cavo CAN (19) e il cavo dell'alimentazione (6) dalla base (3).

4.

Rimuovere le 4 viti (16) e le viti di terra (12) dalla base e sostituirla con una nuova base.

3

6

19

1

12

16

5

4

F IGURA 51

3

5.

Fissare la nuova base al coperchio posteriore (1) con le cinque viti.

6.

Riattaccare il modulo gateway; seguire Sostituire il modulo gateway

.

5

F IGURA 50

4.

Attaccare un nuovo modulo gateway alla base con due viti.

5.

Ricollegare il cavo di interfaccia dell'automazione.

3A0458E 72

Riparazione

Sostituire il modulo display avanzato

1.

Preparare il centro di controllo per la riparazione , Pagina 72.

2.

Scollegare il cavo CAN (18) e il resistore del terminale (35) dall'ADM (2).

21

Sostituire la staffa del modulo display avanzato

1.

Preparare il centro di controllo per la riparazione , Pagina 72.

2.

Rimuovere l'ADM (2); seguire

Sostituire il modulo display avanzato

. (Lasciare il cavo CAN e il resistore del terminale attaccati all'ADM.)

3.

Rimuovere i fermi (25) e i rivetti (26) dalla staffa di montaggio (21).

2

20

26

25

21

2

11, 14, 24

18

F IGURA 52

35

3.

Rimuovere l'ADM estraendolo dalla staffa di montaggio.

4.

Inserire il nuovo ADM infilandolo nella staffa di montaggio.

5.

Ricollegare il cavo CAN e il resistore del terminale al nuovo ADM.

F IGURA 53

4.

Rimuovere la staffa di montaggio dal coperchio anteriore (20) e sostituire con una nuova staffa.

5.

Fissare la nuova staffa al coperchio anteriore con i fermi e i rivetti.

6.

Rimontare l'ADM.

3A0458E 73

Sostituire il gruppo sulla guida Din

1.

Preparare il centro di controllo per la riparazione , Pagina 72.

2.

Rimuovere entrambe le viti (22) e le rondelle (28) dal coperchio del gruppo del voltaggio di rete (7).

Rimuovere il coperchio.

22

28

Riparazione

7.

Ricollegare tutti i cavi al modulo sulla guida Din, al filtro e all'interruttore interruttore girevole / a leva.

8.

Rimontare il coperchio del gruppo del voltaggio di linea usando le viti e le rondelle.

Sostituire i fusibili

Sostituire i fusibili del gruppo sulla guida Din.

• Per il centro di controllo a 24 V cc, ordinare il fusibile 123677.

• Per il centro di controllo a 100 - 240 V ca, ordinare il fusibile 115805.

7

F IGURA 54

3.

Scollegare tutti i cavi dal modulo sulla guida Din e dal filtro.

4.

Rimuovere le quattro viti (40) dalla guida Din e dal filtro.

5.

Disconnettere i cavi dall'interruttore girevole / a leva.

Prendere nota della posizione dei cavi per connetterli facilmente nel Passo 7.

6.

Rimuovere la guida Din, il filtro e l'interruttore girevole / a leva (entra a scatto). Sostituire con componenti nuovi. Fissare la guida Din e il filtro alla parte posteriore del coperchio del gruppo del centro di controllo (1) con 4 viti (40). Rimontare l'interruttore girevole / a leva incastrandolo in posizione.

1 40

40

F IGURA 56: Posizione fusibile

Fusibili r_pf0000_313377_10a r_pf0000_313377_10a

40

F IGURA 55: Gruppo 24 V cc su guida Din

3A0458E 74

Riparazione

3A0458E 75

Parti

Parti

Parti del gruppo del centro di controllo

28

22

7

19

13

18

8

10

23

27

26

16

12

4

5

1

24

36

6

19

3

16

21

25

26

20

10

6

9 r_pf0000_313377_11a

25

14

11 24

2

Gruppo 24 V cc guida Din, in figura

40 40

35

18

Componenti del kit modulo 24

V cc (24B929) e deli kit modulo voltaggio di linea 100-240 V ca

(24B928)

3A0458E

40 r_pf0000_313377_10a

76

Parti

Parti del gruppo del centro di controllo

Rif.

Parte Descrizione

3

4

1

2 @

5

COPERCHIO, retro

289701 DISPLAY, con USB

289697 BASE, cubo

277674 COPERTURA, porta cubo

MODULO, Gateway; per numero

6†‡ parte vedere la tabella

ALIMENTAZIONE, elettrica; 24 V cc, 4A, 100W

7‡ v

8‡ v

COPERCHIO, voltaggio di linea

GUARNIZIONE GOMMA

9 s ‡ 196548 ETICHETTA, cautela

VITE, testa incassata; m4 x 6 10†‡

11 _

12

RONDELLA, sicurezza

121820 VITE, a testa tonda appiattita; m4 x

35

13 121807 CONNETTORE, divisore

14 _ 110755 RONDELLA, piana

15‡ v MODULO, voltaggio di linea

16 195875 VITE, a testa tonda appiattita

18 121001 CAVO, CAN, femmina / femmina,

19

1,0 m

121000 CAVO, CAN, femmina / femmina,

0,5 m

20

21 _

22‡ v

COPERCHIO, anteriore

STAFFA, di montaggio, gruppo

VITE, a testa tonda appiattita

23

26 _

120143 GUIDA, scarico sollecitazioni

24 _ 121253 MANOPOLA, display

25 _ FERMO, tubolare

RIVETTO, alluminio

27 112925 VITE, a tappo

28

35

36

100020 RONDELLA, sicurezza

120999 RESISTORE, terminale

121901 SOPPRESSORE, scatola con

37

40 fermo, ferrite

ETICHETTA

VITE, a testa tonda appiattita

Qtà.

1

1

1

1

1

1

1

1

4

1

4

1

1

1

1

4

1

1

1

1

1

2

2

2

2

2

1

1

2

1

2 s Le etichette di Pericolo e di Avvertimento, le targhette e le schede di sostituzione sono disponibili gratuitamente.

† Parti incluse solo in modelli 100-240 V ca.

u Parti incluse solo in modello 24 V cc.

‡ Parti incluse nel kit 24B928 modulo 100-240 V ca. v Parti incluse nel kit 24B929 modulo 24 V cc.

_ Parti incluse nel kit 24B930 staffa montaggio display.

@ I componenti elettronici di base non contengono software specifico per i PCF. Quindi, usare chip espansione software (16C958) per istallare il software prima dell'uso.

* I moduli gateway del bus esterno non contengono una mappa specifica per i PCF. Quindi, usare un chip mappa (16C959) per istallare la mappa prima dell'uso.

H Non mostrato.

Numeri parti modulo gateway

Modello centro di controllo

@ *24A417, 24B555

@ *24A418, 24B556

@ *24A419, 24B557

@ *24A420, 24B558

@ 24B679, 24B680

Modulo gateway

DeviceNet, 15V759

EtherNet/IP, 15V760

PROFIBUS, 15V761

PROFINET, 15V762

Separato, 24B681

Numeri parte chip centro di controllo

Modello

PCF

PF1xxx

PF2xxx

PF3xxx

Parte

H 24B948

H 24B949

H 24B950

Descrizione

CHIP, chiave, 2 stili

CHIP, chiave, 16 stili

CHIP, chiave, 256 stili

3A0458E 77

Gruppo piastra del fluido Parti

142

Vedere la Pagina 79

153

151

152

3A0458E

Vedere la Pagina 80

135, 136

131

Vedere la Pagina 79

101

78

Parti

143

Parti

Parti gruppo piastra del fluido (continua)

129

127

126

124

122

141

121

155

130

141

132

128

137

118

127

122

141

128

137

141

141

104

133

128

126

125

125

128

110

126

109

105

103

102

106

105

3A0458E 79

Parti gruppo piastra del fluido (continua)

113

112

108

117, 120

114

127

127

Piastra Fluido 24A427

Illustrato

140, 141, 150

158

139

107

148

145

159

160

3A0458E

111

Parti

141

113

112

105, 116

154

119

149

117

115

108

80

Parti

Parti del gruppo piastra del fluido

Rif.

Parte Descrizione Qtà.

101

102

103 @

104

105 3

106

107

PIASTRA, fluido

289697 BASE, cubo

289696 FCM, cubo

277674 COPERTURA, porta cubo

VITE, a testa tonda appiattita

121820 VITE, a testa tonda appiattita, m4 x 35

121228 CAVO, CAN, femmina /

1

1

108 3

109 3

110 3

111

112

113 3 femmina; 15,0 m

REGOLATORE, gruppo

RACCORDO, adattatore

NIPPLO, riduttore esagonale;

1/2 npt (f) x ¾ npt (f)

198269 STAFFA, flussometro, inferiore

110580 VITE, a testa cilindrica es. inc

DISTANZIATORE

114 198268 STAFFA, flussometro 1

115 6 624545 RACCORDO, a T, 3/4(m) x 1/4(f) 1

116 6 258530 AMPLIFICATORE, 1 condizionatore di segnale

117 3 SENSORE, pressione, uscita fluido

2

118

119 6

120 3

121

STAFFA, valvola

15X953 STAFFA, condizionatore segnale

ANELLO DI TENUTA

120010 REGOLATORE

1

1

122

124 3

111119 VITE, valvola

STAFFA, dosatore ad ingranaggi

1

2

1

2

1

1

1

1

125 3

126 3

127 3

128 3 elicoidale

RONDELLA, piana

RONDELLA, di blocco, molla; m6

VITE, a testa cilindrica es. inc

VITE, tappo, testa incassata esagonale

129 3

130 3

MISURATORE, gruppo

CAVO; m12-5p

131 s 15X756 ETICHETTA, pericolo

132 258334 VALVOLA, erogazione, piastra fluido

133 121806 CAVO, solenoide

135 s6 189285 ETICHETTA, cautela

136 ETICHETTA

137

139

117820 VITE, tappo, testa incassata, m3

198179 RACCORDO, passaparete, unione

198175 RACCORDO, inserimento

2

1

1 140

141

142

143

145

TUBO, nylon, rotondo, nero; 5,5

ETICHETTA

PROTEZIONE, piastra del fluido

121226 CAVO, CAN, maschio /

1

1

1

1

1

1

1

1 femmina, 0,5 m

146 H 234967 KIT, filtro doppio

147 3H CHIP, chiave

148 121612 CONNETTORE, passaparete;

149

150

151 m12, m x f

121818 PASSAPARETE, tubo; 5/32

TARGHETTA, istallazione

114391 VITE, di terra

1

1

2

1

1

3A0458E

Rif.

Parte Descrizione Qtà.

152 194337 FILO, messa a terra, sportello

153 s 186620 ETICHETTA, messa a terra

1

1

154 6 107257 VITE, esagonale, testa a rondella 2

155 3 SOPPRESSORE, scatola con fermo, ferrite

158 122610 GOMITO

159 s 189930 ETICHETTA, pericolo, shock elettrico

160 s 290228 ETICHETTA, allerta; superficie calda

1

1

1 s Le etichette di Pericolo e di Avvertimento, le targhette e le schede di sostituzione sono disponibili gratuitamente.

3

Vedere Le parti variano secondo il modello

tavola,

Pagina 82, per numero parte e quantità.

6 Incluso solo in 24A427 (regolatore mastice riscaldato con misuratore ad alta risoluzione) e 24C901

(regolatore mastice riscaldato senza misuratore).

@ I componenti elettronici di base non contengono software specifico per i PCF. Quindi, usare chip espansione software (16C958) per istallare il software prima dell'uso.

H Non mostrato.

81

Parti

Le parti variano secondo il modello

La tabella seguente elenca i vari numeri di parte secondo il gruppo della piastra del fluido e la quantità per ogni gruppo.

Gruppi piastra flusso

Rif.

Parte Descrizione

105 195875 VITE, a testa tonda appiattita

108 244734 REGOLATORE, gruppo

246642

246643

109 156684 RACCORDO, adattatore

157785

110 C20461 NIPPLO, riduttore esagonale; 1/2 npt

(f) x ¾ npt (f)

C20487

113 C34045 DISTANZIATORE

117 15M669 SENSORE, pressione, uscita fluido

117764

120 111457 ANELLO DI

TENUTA

124 117670 STAFFA, dosatore ad ingranaggi elicoidale

125 C19197 RONDELLA, piana

126 RONDELLA, di blocco, molla; m6

127 108328 VITE, a testa cilindrica es. inc

128 107530 VITE, tappo, testa incassata esagonale

129 246652 MISURATORE, gruppo.

246340

130 122030 CAVO; m12-5p

147

H 24B946 CHIP, chiave, abilitato per misuratore

24B947 CHIP, chiave, non abilitato per misuratore

155 121901 SOPPRESSORE, scatola con fermo, ferrite

Regolatore cartucce con Regolatore di misuratore ad alta risoluzione cartucce con

Senza flussometro

Regolatore mastice con misuratore ad alta risoluzione

Regolatori di mastice con

Senza flussometro

Regolatore di mastice riscaldato con misuratore riscaldato ad alta risoluzione

4 4 4 4 8

1

1

1

2

2

2

1

4

6

6

6

1

1

1

1

1

1

2

2

2

2

4

1

1

1

2

2

1

4

6

6

6

1

1

1

1

1

2

2

2

4

1

1

1

1

1

1

1

1

1

4

6

6

6

1

Regolatore mastice riscaldato con

Senza flussometro

8

1

1

2

4

1

3A0458E 82

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Panoramica display

Il display ADM si divide in due funzioni principali:

Modalità impostazione e modalità esecuzione.

Funzioni della modalità impostazione

Le funzioni della modalità impostazione permettono agli utenti di:

• Impostare unità, regolare valori, impostare formati e vedere informazioni sul software per ogni componente;

• impostare o cambiare informazioni riguardanti il modulo Gateway;

• vedere informazioni riguardanti il modulo gateway in uso;

• impostare controllo e comandi della pistola;

• attivare e disattivare ritardi per la pistola e il regolatore;

• impostare le variabili del fattore k, pressione e portata;

• impostare compensazioni per le pressioni in ingresso e uscita;

• impostare tipi di errore;

• impostare le variabili per gli avvisi di manutenzione;

• e impostare fino a 255 stili.

Funzioni modalità esecuzione

Le funzioni della modalità esecuzione permettono agli utenti di:

• regolare la dimensione delle microsfere;

• cambiare la modalità di controllo;

• cambiare il volume da erogare;

• cambiare la pressione target;

• cambiare il numero di valvole erogatrici usate;

• vedere una lista cronologica degli errori di sistema;

• vedere una lista cronologica di lavori salvati / eseguiti nel sistema;

• e usare un programma di manutenzione preventiva per il sistema di alimentazione, la pompa volumetrica e il motore pneumatico.

Dettagli display

Schermata di accensione

La schermata seguente appare quando l'ADM viene acceso. Rimane acceso mentre l'ADM si inizializza e stabilisce una comunicazione con altri moduli del PCF.

Barra del menù

La barra del menù appare nella parte superiore di ogni schermata.

Data e ora

La data e l'ora sono sempre mostrate in uno dei formati seguenti. L'ora è sempre mostrata nel formato a 24 ore.

• GG/MM/AA OO:MM

• MM/GG/AA OO:MM

• AA/MM/GG OO:MM

Frecce

Le frecce sinistra e destra indicano la navigazione nella schermata.

Menù schermata

Il menù delle schermate indica la schermata attualmente attiva, che è evidenziata. Indica anche gli schermi associati disponibili scorrendo a destra o sinistra.

3A0458E 83

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Modalità sistema

La modalità sistema attuale è mostrata a sinistra della barra del menù.

Allarme/deviazione

L'errore di sistema attuale viene mostrato al centro della barra del menù. Ci sono quattro possibilità:

Icona Funzione

Nessuna icona

Nessuna informazione o nessun errore

Avviso

Deviaz.

Navigazione all'interno degli schermi

Premere per aprire i menù a tendina negli schermi di impostazioni. Poi, premere modifiche o fare una selezione.

per immettere le

Premere per andare a nuove schermate e per andare a destra e sinistra all'interno della schermata. Premere anche per selezionare le cifre da cambiare all'interno di un campo.

Allarme

Status

Lo stato attuale del sistema è mostrato a destra della barra del menù.

Pulsanti morbidi

Le icone vicino ai tasti morbidi indicano quale modalità o azione è associata a ogni tasto morbido. I tasti morbidi che non hanno un'icona vicino non sono attivi nella schermata attuale.

Premere per navigare verso nuovi schermi e navigare in alto e in basso all'interno di una schermata. Premere per muoversi tra i campi all'interno di un menù a tendina, e per incrementare o diminuire i numeri all'interno di un campo.

AVVISO

Per evitare danni ai pulsanti morbidi, non premerli con oggetti appuntiti come penne, tessere di plastica o unghie.

Entrare/Uscire

Negli schermi con campi modificabili, premere per entrare nei campi e fare le modifiche. Quando le modifiche sono complete, premere di nuovo per uscire dalla modalità modifica.

3A0458E 84

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Modalità di impostazione

Gli schermi del modo impostazione sono divisi in quattro sezioni: Impostazione avanzata, impostazione gateway, impostazione piastra del fluido e impostazione stile.

Nella modalità Esecuzione, premere per entrare nella modalità Impostazione. Premere per navigare attraverso gli schermi della modalità

Impostazione.

Schermate delle funzioni avanzate

Ci sono tre schermi di impostazione Avanzata, che permettono all'utente di impostare le unità di misura, modificare i valori, impostare formati e vedere le informazioni sul software di ogni componente. Premere

per scorrere attraverso gli schermi di impostazioni avanzate. Quando si è nella schermata di impostazioni avanzate che si desidera, premere per accedere ai campi a fare modifiche. Premere per uscire dalla modalità modifica.

NOTA: L'utente deve essere fuori dalla modalità di modifica per muoversi tra gli schermi di impostazioni avanzate.

Schermata impostazione avanzata 2

Questa schermata permette agli utenti di impostare le unità per la manutenzione e la portata.

Schermata impostazione avanzata 3

Questa schermata mostra il numero di serie del software e la versione dell'ADM, della piastra del fluido e del modulo gateway e la configurazione USB.

Schermata impostazione avanzata 1

Questa schermata permette all'utente di impostare la lingua, il formato della data, la data e l'ora correnti, la password e i minuti che devono passare per l'attivazione del salvaschermo. Questa schermata non si aggiorna automaticamente per l'ora legale.

3A0458E 85

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Schermate di impostazione gateway

NOTA: Le schermate di impostazione del gateway non sono disponibili se al sistema è collegato un modulo gateway separato.

Ci sono fino a tre schermate impostazioni gateway

(secondo il bus esterno),che permettono all'utente di impostare o cambiare le informazioni riguardanti il modulo Gateway usato nel sistema PCF. Queste schermate permettono anche all'utente di vedere informazioni riguardanti lo specifico modulo gateway in uso.

Schermata di impostazione gateway 1 - EtherNet/IP

Questa schermata permette agli utenti di impostare l'indirizzo IP, la maschera subnet, il gateway, DNS 1,

DNS 2, e DHCP se usato.

Premere per scorrere tra le schermate di impostazione gateway. Quando si è nella schermata desiderata di impostazioni avanzate, premere per accedere ai campi a apportare modifiche. Premere per uscire dalla modalità modifica.

NOTA: Gli utenti devono essere fuori dalla modalità di modifica per scorrere tra le schermate di impostazione gateway.

Schermata di impostazione gateway 1 - DeviceNet

Questa schermata permette agli utenti di impostare l'indirizzo della periferica e la velocità in baud. La schermata DeviceNet mostra il numero di revisione dell'hardware, il numero di serie del sistema, l'ID della mappa, il nome, il numero di revisione e la data di istallazione.

Schermata impostazioni gateway 2 - EtherNet/IP

Questa schermata è la stessa per EtherNet/IP e

PROFIBUS. Permette all'utente di vedere le seguenti informazioni riguardanti il modulo gateway usato sul sistema PCF:

• numero revisione hardware

• numero di serie del sistema

• numero ID mappa

• Nome mappa

• numero di revisione mappa

• data di creazione della mappa

3A0458E 86

Schermata impostazione gateway 1 - PROFIBUS

Questa schermata permette all'utente di impostare l'indirizzo della periferica, la data di istallazione, la targhetta di posizione, la targhetta di funzione e la descrizione del sistema.

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

La schermata impostazione gateway 2 - PROFINET

Questa schermata permette all'utente di impostare l'indirizzo della periferica, la data di istallazione, la targhetta di posizione, la targhetta di funzione e la descrizione del sistema.

Schermata impostazione gateway 2 - PROFIBUS

Questa schermata è la stessa per EtherNet/IP e

PROFIBUS. Per i dettagli, verere Schermata impostazioni gateway 2 - EtherNet/IP , Pagina 86.

Schermata impostazione gateway 1 - PROFINET

Questa schermata permette all'utente di impostare l'indirizzo IP, la maschera subnet, il gateway, DNS 1,

DNS 2 e DHCP se usato

Schermata impostazione gateway 3 - PROFINET

Questa schermata permette all'utente di vedere le seguenti informazioni riguardanti il modulo Gateway usato nel sistema PCF:

• numero revisione hardware

• numero di serie del sistema

• numero ID mappa

• Nome mappa

• numero di revisione mappa

• data di creazione della mappa

3A0458E 87

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Schermate di impostazione piastra del fluido

Ci sono sette schermate di impostazione della piastra del fluido, che permettono all'utente di:

• impostare controllo e comandi della pistola;

• attivare e disattivare ritardi per la pistola e il regolatore;

• impostare le variabili del fattore k, pressione e portata;

• impostare compensazioni per le pressioni in ingresso e uscita;

• impostare tipi di errore;

• e impostare le variabili per gli avvisi della manutenzione.

• Impostare la Regolazione microsfere modalità esecuzione su Abilita o Disabilita.

Premere per scorrere attraverso le schermate di impostazione della piastra del fluido.

Quando si è nella schermata desiderata, premere per entrare nei campi e fare modifiche. Premere per uscire dalla modalità modifica.

NOTA: L'utente deve essere fuori dalla modalità di modifica per scorrere tra le schermate di impostazione della piastra del fluido.

Schermata impostazioni controllo

Questa schermata permette agli utenti di:

• Impostare l'origine attivazione dell'erogatore su gateway, cavo di comando o combinato. Se è impostata su cavo di comando, l'utente può abilitare le pistole.

• Impostare origine valore comando su gateway, cavo di comando o display.

• Impostare il timer di fine lavoro su timer o gateway.

Se questo campo è impostato su timer, gli utenti possono impostare il ritardo fine lavoro.

Schermata impostazioni modalità

Questa schermata permette agli utenti di impostare i comandi della pistola. Usare questa schermata per selezionare una modalità (pressione, microsfera, erogazione, o tutto aperto) per ogni pistola. Gli utenti possono anche impostare la portata o la pressione per ogni pistola e regolare la scala microsfere.

NOTA: La possibilità di erogare da varie pistole simultaneamente è disponibile solo nelle seguenti situazioni.

• Tutte le pistole sono impostate sulla modalità Pressione e hanno valori dei comandi identici.

• Tutte le pistole sono impostate in modalità

Tutto aperto.

Se si prova a erogare contemporaneamente da varie pistole usando una combinazione diversa, si attiverà un allarme Pistole incompatibili.

3A0458E 88

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Schermata impostazione ritardo

Questa schermata permette agli utenti di impostare i ritardi di attivazione e disattivazione (in millisecondi) per ogni pistola e il regolatore

.

Per una spiegazione dei ritardi di attivazione e disattivazione, consultare la sezione

Ritardi On/Off a Pagina 32.

Schermate sensori della pressione

NOTA: Per sistemi con piastre fluido riscaldate, i valori del sensore di ingresso sono in grigio, in questo schermo.

Questa schermata permette agli utenti di:

• Impostare la compensazione delle pressioni in ingresso e uscita.

NOTA: Il valore di compensazione deve essere impostato a un valore diverso da zero prima di poter selezionare ‘-’ dal menù a tendina +/-.

• Impostare i limiti massimo e minimo della pressione in ingresso, e il limite massimo della pressione per l'uscita.

• Impostare il tipo di allarme (allarme o deviazione) che verrà attivato se la pressione in ingresso e/o in uscita superano i limiti impostati.

Schermata di impostazione flussometro e circuito della pressione

Questa schermata permette agli utenti di impostare il tipo di misuratore (volume o massa) e il fattore K del flussometro. Gli utenti possono anche impostare il Kp e Ki della pressione per il circuito della pressione.

NOTA: In sistemi privi di flussometro, le impostazioni del flussometro sono in grigio.

NOTA: Si consiglia di non cambiare questi valori preimpostati in fabbrica 32,00 per Kp e 128,00 per Ki.

3A0458E 89

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Schermate impostazioni tipo di errore

Questa schermata permette agli utenti di impostare il tipo di errore (allarme o deviazione) che verrà attivato se la pressione, la portata, il volume o il target calcolato, escono dalle impostazioni di tolleranza dello stile attivo.

Per ulteriori informazioni sul significato di ogni errore,

vedere Lav.

, Pagina 37.

Schermata limiti avviso manutenzione

Questa schermata permette agli utenti di impostare il limite di volume (o ore) che dà origine all'avviso di manutenzione per l'alimentazione aria, il regolatore V/P, il regolatore del fluido, il flussometro e per le quattro pistole.

NOTA: Per piastre del fluido prive di flussometro, viene mostrato Ore invece che Volume.

La colonna Volume (o Ore) mostra il valore totale attuale.

Se questo valore supera il limite impostato, il valore diventa rosso e viene emesso un avviso manutenzione. Per ulteriori informazioni sui totalizzatori della manutenzione, vedere

Schermata di manutenzione , Pagina 94.

3A0458E 90

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Schermate di impostazione stile

Questa schermata permette agli utenti di impostare fino a 256 stili. Premere per accedere ai campi di impostazione degli stili. Immettere il numero di stile nel campo Stile, il volume target nel campo Volume, e la percentuale di tolleranza nel campo Tolleranza.

NOTA: Il numero di stili possibili dipende dal modello.

Schermata tastiera

Usare i quattro pulsanti freccia per selezionare le lettere; premere per immettere la lettera. Per tornare indietro di uno spazio, premere . Per cancellare tutto il nome di stile immesso, premere .

Per immettere il nome di stile, premere . Per cancellare il dato e uscire dalla schermata tastiera, premere .

Per immettere il nome dello stile, premere dal campo Nome stile. Per istruzioni si come usare la schermata tastiera per immettere il nome dello stile,

vedere Schermata tastiera , Pagina 91.

3A0458E 91

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Modalità di esecuzione

Le schermate della modalità impostazione sono divise in quattro sezioni: home, resoconti errore, resoconto lavori, e manutenzione preventiva. Mentre si è in modalità impostazione, premere per entrare nella modalità esecuzione. Premere per navigare attraverso le schermate della modalità esecuzione.

Schermate home

Ci sono due schermate home: una per la piastra del fluido e l'altra per il centro di controllo. Premere

per scorrere tra le schermate home.

Schermata home 1 - Piastra del fluido

Questa schermata mostra la modalità di controllo erogazione attualmente usata, la pressione attuale e lo stille attualmente usato. Mostra anche il volume di erogazione target, il volume realmente erogato, e il volume richiesto.

Da questa schermata, gli utenti possono regolare la scala delle microsfere e entrare nella modalità manutenzione. Premere e per modificare la scala delle microsfere. Premere in modalità manutenzione.

per entrare

Il sistema PCF ha due modalità operative:

• Modalità di erogazione – attiva il modulo in modo che, quando riceve un comando dall'unità di automazione, inizi ad erogare.

• Modalità manutenzione – attiva il modulo in modo che inizi ad erogare quando l'utente preme il pulsante di erogazione manuale. I parametri dell'erogazione e la durata dipendono dal controllo selezionato.

L'erogazione continua per tutto il tempo in cui il pulsante erogazione manuale è premuto.

Voltaggio del comando

(Viene mostrato solo quando

è selezionato Cavo di comando o gateway come origine valore comando; vedere

Schermate di impostazione piastra del

fluido

, Pagina 88.)

Pressione in ingresso

(sistemi non riscaldati)

Portata

(sistemi con flussometri)

Modalità di controllo erogazione attuale

Comando attuale

Valore

Pressione uscita

3A0458E 92

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Modalità controllo erogazione

Il sistema PCF ha quattro modalità di controllo dell'erogazione.

• Controllo microsfere — l'unità di controllo misura la portata di erogazione del materiale. La pressione di uscita del regolatore varia per regolare la portata del fluido secondo il valore richiesto. Utilizzare la modalità di controllo microsfere se si desidera una dimensione costante delle gocce.

• Controllo erogazione - La pressione di uscita del regolatore viene controllata rispetto al valore richiesto. La valvola di erogazione viene chiusa quando viene raggiunto il volume target o quando il controllo dell'automazione fornisce un segnale.

• Controllo pressione - La pressione di uscita del regolatore viene controllata rispetto al valore richiesto. Usare la modalità di controllo della pressione se il sistema non dispone di flussometro.

• Controllo tutto aperto – Il sistema PCF non controlla la pressione o il flusso. Il regolatore si apre per permettere applicazioni di ricircolo.

Modalità manutenzione

Schermata home 2 - Centro di controllo

NOTA: L'utente deve essere fuori dalla modalità manutenzione nella schermata home 1 per passare alla schermata home 2.

Questa schermata permette all'utente di vedere e monitorare lo stato attuale degli ingressi e uscite del robot.

Nelle caselle viene mostrata una X se il robot sta usando uno strobo stile, quando l'erogazione è completa, per ogni attivatore di erogazione usato, quando l'erogatore

è pronto, quando l'erogazione è in corso, se non ci sono allarmi o errori e quando il volume erogato è corretto.

Questa schermata mostra anche lo stile di erogazione attuale, il voltaggio del comando, il numero di errori o il numero dell'errore, e il volume erogato.

Premere dalla schermata della modalità controllo erogazione per entrare in modalità manutenzione. La modalità manutenzione permette agli utenti di cambiare la modalità di controllo, il volume da erogare, la pressione target e il numero di valvole erogatrici usate dal sistema.

NOTA: Le opzioni di volume, pressione e valvole erogatrici variano secondo la modalità.

Per istruzioni su come cambiare la modalità di controllo, la pressione target e il numero di valvole erogatrici usate, vedere

Funzionamento modalità di manutenzione , Pagina 34.

3A0458E 93

Appendice A - Modulo display avanzato (ADM)

Schermate resoconto errore

Ci sono nove schermate di resoconto errori che mostrano un elenco cronologico degli errori di sistema. Queste schermate mostrano gli ultimi 140 errori. Ogni schermata di resoconto errori mostra la data, l'ora, il codice di errore e la descrizione di ogni errore. Per ulteriori informazioni sugli errori, la lista dei codici di errore e informazioni sull'identificazione e risoluzione di errori, vedere

Errori , Pagina 53.

Premere di resoconto errori.

per spostarsi tra le schermate

Schermata di manutenzione

Questa schermata permette agli utenti di vedere i totalizzatori della manutenzione di ogni componente di sistema e i limiti impostati che faranno scattare un avviso manutenzione.

I totalizzatori della manutenzione registrano il volume totale (o ore) di funzionamento di ogni sistema. Se il valore del totalizzatore supera il limite impostato, il valore diventa rosso e si attiva l'avviso manutenzione.

I limiti per l'alimentazione dell'aria, il regolatore V/P, il regolatore del fluido, il flussometro e le quattro pistole

sono impostati nel Schermata limiti avviso manutenzione , Pagina 90.

NOTA: Se nel sistema non è presente un flussometro, questa schermata mostra le ore anziché il volume e il campo del flussometro è in grigio.

Schermate resoconto lavori

Ci sono 21 schermate di resoconto lavori che salvano e mostrano un elenco cronologico dei lavori eseguiti dal sistema. Ogni resoconto di lavoro include la data e l'ora di completamento del lavoro; lo stile di erogazione, la percentuale di errore; e i volumi target, richiesto e erogato.

Premere rapporti lavori.

per muoversi tra le schermate dei

3A0458E 94

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Cavo D-Sub 123793

La lunghezza del cavo del gruppo cavo interfaccia 123793 è di 15,2 m (50 piedi). La seguente tabella identifica i segnali cavo interfaccia.

NOTA: Per la descrizione dei segnali I/O, vedere Appendice D - Descrizione segnali I/O, Pagina 108.

Colore del filo Descrizione Tipo di piedino

D-Sub

Piedino No.

Verde/Giallo

Grigio

Alimentazione elettrica logica isolata

GND Logica isolata

Alimentazione

Alimentazione

51 + 27

70

Blu/verde

Marrone/verde

Blu/arancio

Proto erogazione

No errore erogazione

Erogazione in corso

Uscita digitale

Uscita digitale

Uscita digitale

9

11

12

Bianco

BLU

Bianco/Giallo

Blu/Giallo

Marrone/Giallo

Nero/Rosso

Bianco/Rosso

Blu/Rosso

Spurgo erogazione

Avvio remoto erogazione

Bit di stile 1

Bit di stile 2

Bit di stile 3

Bit di stile 4

Strobo Stile

Erogazione completa

Uscita digitale

Uscita digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

54

55

56

57

15

16

52

53

Marrone/Rosso

Nero

Nero/Grigio

Marrone/Arancio

Marrone

Nero/Giallo

Bianco/Grigio

Blu/Grigio

Marrone/Grigio

Bianco/Arancio

Nero/Arancio

Nero/Verde

Bianco/Verde

Arancione

Azzeramento errori

Avviamento/spurgo remoto

Pistola di erogazione 1

Pistola di erogazione 2

Valore comando

GND valore comando

N/C

N/C

N/C

N/C

N/C

N/C

N/C

N/C

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso analogico

Ingresso analogico 2

3

21

23

58

59

73

74

1

75

76

77

78

N/C

3A0458E 95

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Cavo D-Sub 123792 e scheda breakout 123783

La lunghezza del cavo del gruppo cavo interfaccia 123792 è di 15,2 m (50 piedi). La tabella seguente identifica l'assegnazione dei piedini della scheda breakout a 78 piedini .

NOTA: Per la descrizione dei segnali I/O, vedere Appendice D - Descrizione segnali I/O, Pagina 108.

32

33

34

35

36

28

29

30

31

21

22

23

24

17

18

19

20

25

26

27

13

14

15

16

9

10

11

12

7

8

5

6

3

4

1

2

D-Sub

Piedino No.

Descrizione

Valore comando

GND valore comando

Proto erogazione

Dispense Alarm/Error on Data

Errore erogazione

Erogazione in corso

Volume Erogato OK

Spurgo erogazione

Avvio remoto erogazione

Data 1*

Dati 2*

Dati 4*

Dati 8*

Alimentazione uscita digitale -

Banco 1

Dati 16*

Dati 32*

Dati 64*

Dati 128*

Dati 256*

Dati 512*

Dati 1024*

Dati 2048*

Dati 4096*

Tipo di piedino

Ingresso analogico

GND ingresso analogico

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 1

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 2

Voltaggio (V cc)

0-10

0

Alimentazione logica isolata V+ 10-30

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 2

Uscita digitale - Banco 3

Uscita digitale - Banco 3

Uscita digitale - Banco 3

Uscita digitale - Banco 3

Uscita digitale - Banco 3

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 27

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato al piedino 68

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

3A0458E 96

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

74

75

76

77

78

70

71

72

73

65

66

67

68

61

62

63

64

57

58

59

60

53

54

55

56

49

50

51

52

45

46

47

48

41

42

43

44

37

38

39

40

D-Sub

Piedino No.

Descrizione

Dati 8192*

Dati 16384*

Dati 32768*

69

Bit di stile 1

Bit di stile 2

Bit di stile 3

Bit di stile 4

Strobo Stile

Erogazione completa

Azzeramento errori

Avviamento/spurgo remoto

Alimentazione uscita digitale -

Banco 2

Alimentazione uscita digitale -

Banco 3

GND Logica isolata

Tipo di piedino

Uscita digitale - Banco 3

Uscita digitale - Banco 3

Uscita digitale - Banco 3

Alimentazione elettrica logica isolata Alimentazione logica isolata V+

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Ingresso digitale

Alimentazione logica isolata V+

Alimentazione logica isolata V+

Terra isolato

Voltaggio (V cc)

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

Voltaggio 0 - collegato a piedino 69

10-30

0-30

0-30

0-30

0-30

0-30

0-30

0-30

0-30

10-30

10-30

0

Pistola di erogazione 1

Pistola di erogazione 2

Ingresso digitale

Ingresso digitale

0-30

0-30

* Le uscite dati a 16 bit contengono informazioni sul volume o sugli errori, secondo lo stato dei dati allarme/errore erogazione.

3A0458E 97

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Riferimenti piedini

NOTA: Per evitare problemi di ritorno di terra e immunità dal rumore, non mettere a terra la schermatura del cavo D-subminiature; è già collegata a terra attraverso la vite di montaggio della base del DGM.

1

21

20

39

40

60

59

78

F IGURA 57: Connettore D-Subminiature - Riferimenti piedini

3A0458E 98

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Ingresso digitale

Gli ingressi digitali funzionano solo quando c'è tensione al piedino 51 e c'è un collegamento a terra al piedino 70.

Per dettagli, vedere

Riferimenti piedini , pagina 98. L'ingresso digitale è classificato a 0-30 V cc, e richiede una

connessione di alimentazione NEC Classe 2 al piedino 51. Il DGM ha un isolamento ottico come mostrato dalla seguente illustrazione.

• Piedini: 52 – 59, 71-78

• Tipo: Abbassamento

• Massimo assorbimento di corrente: 3.6 mA

3A0458E 99

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Uscite digitali

Le uscite digitali funzionano solo quando c'è tensione ai piedini 27, 68 e 69 e c'è un collegamento a terra al piedino

70. Per dettagli, vedere

Riferimenti piedini , page 98. L'uscita digitale è classificata a 0-30 V cc e richiede una

connessione di alimentazione NEC Classe 2 collegata al piedino 27 per il banco 1, al piedino 69 per il banco 2, e al piedino 68 per il banco 3. Il DGM ha un isolamento ottico come mostrato nella seguente illustrazione.

• Piedini: 9-20, 28-39

• Tipo: Generazione

• Uscita massima continua di corrente: 350 mA

(generata dall'alimentazione del cliente)

• Corrente continua consigliata: 100 mA

Discrete Gateway Customer Automation

D-Sub Pin 51 (Isolated

Logic Supply)

Isolated Logic ICs

Digital Output

Supply Bank 1

Microcontroller

Optical

Isolator

D-Sub

Pin 27

Digital

Output

1-8

D-Sub

Pin 69

Digital

Output

9-16

D-Sub

Pin 68

Digital

Output

17-24

Digital Output

Supply Bank 2

Digital Output

Supply Bank 3

D-Sub Pin 70

(Isolated Ground)

3A0458E 100

3A0458E

Appendice B - Dettagli connessione modulo gateway separato (DGM)

Ingressi analogici

Gli ingressi analogici funzionano solo quando il DGM è collegato a una alimentazione attraverso la connessione

CAN. Ogni ingresso analogico ha un piedino di riferimento (terra) corrispondente. Vedere

Riferimenti piedini pagina

98 per i dettagli.

• Tipo: Abbassamento

• Voltaggio: 0-10 V cc

• Impedenza ingresso: 20 k 

Discrete Gateway

Microcontroller

20k

Ω

Analog Input +

+

-

Analog Input -

Uscite analogiche

Le uscite analogiche funzionano solo quando il DGM è collegato a un'alimentazione attraverso la connessione CAN.

Ogni uscita analogica ha un piedino di riferimento (terra) corrispondente. Vedere

Riferimenti piedini pagina 98 per

i dettagli.

• Tipo: Generazione • Voltaggio: 0-10 V cc, 10 mA a 10 V cc

Discrete Gateway

Microcontroller 0-10VDC @10mA

Analog Output +

+

-

Analog Output -

101

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

Istallare connessioni bus esterno

Connettere i cavi al bus esterno seguendo gli standard del bus esterno.

PROFINET

NS

F IGURA 58: Connessioni bus esterno PROFINET

L'interfaccia Ethernet funziona a 100Mbit, doppio duplex, come richiesto da PROFINET. L'interfaccia

Ethernet rileva automaticamente la polarità ed effettua il crossover automaticamente.

Stato Network (NS)

Stato

OFF

(spento)

Verde

Verde lampeggiante

Descrizione

Offline

On-line,

(FUNZIONA

MENTO)

On-line,

(STOP)

MS

Collegam

TI11814A

Commenti

• Mancanza di alimentazione

• Connessione con IO assente Controllore

• Stabilito collegamento con controller IO

• Controller IO con stato

FUNZIONAMENTO

• Stabilito collegamento con controller IO

• Controller IO in stato

STOP

Stato modulo (MS)

Stato Descrizione Commenti

OFF

(spento)

Verde

Verde lampeggiante

Non inizializzato

Rosso Errore eccezione

Rosso

(1 lampeggiamento

Errore di configurazione

Alimentazione assente o modulo in stato

“IMPOSTAZIONE” o “NW_INIT”

Evento (i) diagnostico (i) presente (i)

Funzionamen to normale

Inizializzato, evento (i) diagnostico (i) presente (i)

Usato da strumenti tecnici per identificare un nodo sulla rete

Modulo in stato “ECCEZIONE”

L'identificazione attesa è diversa dall'identificazione reale

Rosso

(2 lampeggiamenti)

Rosso

(3 lampeggiamenti)

Rosso

(4 lampeggiamenti)

Indirizzo

IP non impostato

Nome stazione non impostato

Errore esterno maggiore

Impostare indirizzo IP attraverso il monitor di sistema o il server DNS

Impostare nome stazione attraverso monitor di sistema

Alternare l'alimentazione del sistema; sostituire modulo

Collegamento/Attività (Collegamento)

Stato

OFF

(spento)

Verde

Verde lampeggiante

Descrizione

Collegamento assente, non c'è comunicazione

Collegamento stabilito, non c'è comunicazione

Collegamento stabilito, c'è comunicazione

3A0458E 102

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

Ethernet/IP

NS

MS

Collega

Rete disp.

NS

TI11814A

F IGURA 59: Connessioni EtherNet/IP bus esterno

MS

1 2 3 4 5

TI11815A

DC

F IGURA 60: Connessioni bus esterno DeviceNet

L'interfaccia Ethernet funziona a 100Mbit, doppio duplex, come richiesto da PROFINET. L'interfaccia

Ethernet rileva automaticamente la polarità ed effettua il crossover automaticamente .

Stato Network (NS)

Stato Descrizione

OFF (spento) Tensione assente o indirizzo IP assente

Verde On-line, stabilite una o più connessioni

(CIP Classe 1 o 3)

On-line, connessioni non stabilite Verde lampeggiante

Rosso

Rosso intermittente

Indirizzo IP duplicato, errore FATALE

Time out di una o più connessioni (CIP

Classe 1 o 3)

Stato Network (NS)

Stato Descrizione

OFF (spento) Non online / alimentazione assente

Verde Online, stabilite una o più connessioni

On-line, connessioni non stabilite Verde lampeggiante

(1 Hz)

Rosso Guasto critico collegamento

Time out di una o più connessioni Rosso lampeggiante

(1 Hz)

Rosso/verde alternati

Test automatico

Stato modulo (MS)

Stato Descrizione

OFF (spento) Mancanza di alimentazione

Verde Controllato da uno scanner in stato

Funzionamento

Non configurato o scanner in stato di attesa Verde lampeggiante

Rosso

Rosso intermittente

Guasto grave (stato ECCEZIONE, errore

FATALE, etc.)

Guasti recuperabili

Stato modulo (MS)

Stato Descrizione

OFF (spento) Tensione assente o non inizializzato

Verde

Verde lampeggiante

(1 Hz)

Inizializzato

Configurazione assente o incompleta, il dispositivo deve essere messo in servizio

Rosso lampeggiante

(1 Hz)

Rosso/verde alternati

Guasti recuperabili

Test automatico

Collegamento/Attività (Collegamento)

Stato Descrizione

OFF (spento) Collegamento assente, attività assente

Verde Collegamento stabilito

Verde lampeggiante

Attività

3A0458E

Connettore DeviceNet (DC)

Spinotto Segnale Descrizione

1

2

3

V-

CAN_L

COPER

TURA

Voltaggio alimentazione bus negativo

Linea bus bassa CAN

Schermatura cavo

4 CAN_H Linea bus alta CAN

5 V+ Voltaggio alimentazione bus positivo

103

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

PROFIBUS

OP

DC

5 4 3 2 1

ST

9 8 7 6

TI11816A

F

IGURA

61: Connessioni bus esterno PROFIBUS

Modo operativo (OP)

Stato Descrizione

OFF (spento) Non online / alimentazione assente

Verde

Verde lampeggiante

Rosso intermittente

(1flash)

Online, scambio dati

Online, libero

Errore di parametrizzazione

Rosso intermittente

(2 lampeggiamenti)

Errore configurazione PROFIBUS

Connettore PROFIBUS (DC)

Spinotto Segnale

5

6

1

2 -

-

3 Linea B

4 RTS

-

GND Bus

+5V Uscita bus

7

8

9

Corpo

-

Linea A

Cavo

Copertura

Descrizione

-

-

Positivo RxD/TxD, RS485 livello

Terra (isolato)

+5V corrente terminazione (isolata)

-

-

Negativo RxD/TxD, RS485 livello

Collegato internamente alla protezione di terra dell'Anybus attraverso filtri di schermatura dei cavi secondo lo standard PROFIBS.

Modalità stato (ST)

Stato Descrizione

OFF (spento) Tensione assente o non inizializzato

Verde Inizializzato

Verde lampeggiante

Inizializzato, evento (i) diagnostico (i) presente (i)

3A0458E 104

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

Mappa dati CGM I/O

Ingressi automazione (segnali da PCF)

Byte Bit ingresso

0

I00

I01

I02

I03

I04

I05

I06

I07

1

Descrizione

Erogatore pronto

Erogatore No Allarme

No errore erogazione

Erogazione in Processo

Volume Erogato OK

(dispari)

Richiesta spurgo erogatore

Avviamento remoto erogatore /

Spurgo in corso

Unità pressione - bit 0

Unità pressione - bit 1

2

3

4

I36

I37

I38

I39

I32

I33

I34

I35

I24

I25

I26

I27

I28

I29

I30

I31

I20

I21

I22

I23

I16

I17

I18

I19

I08

I09

I10

I11

I12

I13

I14

I15

Errore - 1

Errore - 2

Errore - 4

Errore - 8

Errore - 16

Errore - 32

Errore - 64

Errore - 128

Volume erogato -1

Volume erogato -2

Volume erogato -4

Volume erogato -8

Volume erogato -16

Volume erogato -32

Volume erogato - 64

Volume erogato -128

Byte Bit ingresso

5

6

I44

I45

I46

I47

I40

I41

I42

I43

I48-I55

7

I56-I63

8

I64-I71

9

I72-I79

10

I80-I87

11

I88-I95

12

I96-I103

13

I104-I111

14

I112-I119

15

I120-I127

16

17

18

I136

I137

I138

I139

I140

I141

I142

I143

I128

I129

I130

I131

I132

I133

I134

I135

I144-I151

19

I152-I159

20

I160

I161

I162

I163

I164

I165

I166

I167

Descrizione

Volume erogato -256

Volume erogato - 512

Volume erogato - 1024

Volume erogato - 2048

Volume erogato - 4096 volume erogato - 8192

Volume erogato - 16384

Volume erogato -32768

Pressione ingresso -1

Pressione ingresso -2

Pressione ingresso -4

Pressione ingresso -8

Pressione ingresso -16

Pressione ingresso - 32

Pressione ingresso - 64

Pressione ingresso - 128

Pressione ingresso - 256

Pressione ingresso - 512

Pressione ingresso - 1024

Pressione ingresso - 2048

Pressione ingresso - 4096

Pressione ingresso - 8192

Pressione ingresso - 16384

Pressione ingresso 32768

Pressione uscita - 1

Pressione uscita - 2

Pressione uscita - 4

Pressione uscita - 8

Pressione uscita - 16

Pressione uscita - 32

Pressione uscita - 64

Pressione uscita - 128

3A0458E 105

Byte Bit ingresso

21

22

I168

I169

I170

I171

I172

I173

I174

I175

I176-I183

23

I184-I191

24

25

26

I200

I201

I202

I203

I204

I205

I206

I207

I192

I193

I194

I195

I196

I197

I198

I199

I208-I215

27

I216-I223

28

I224

I225

I226

I227

I228

I229

I230

I231

29

30

31

I232

I233

I234

I235

I236

I237

I238

I239

I240-I247

I248-I255

Descrizione

Pressione uscita - 256

Pressione uscita - 512

Pressione uscita - 1024

Pressione uscita - 2048

Pressione uscita - 4096

Pressione uscita - 8192

Pressione uscita - 16384

Pressione uscita - 32768

Comando pressione - 1

Comando pressione - 2

Comando pressione - 4

Comando pressione - 8

Comando pressione - 16

Comando pressione - 32

Comando pressione - 64

Comando pressione - 128

Comando pressione - 256

Comando pressione - 512

Comando pressione - 1024

Comando pressione - 2048

Comando pressione - 4096

Comando pressione - 8192

Comando pressione - 16384

Comando pressione - 32768

Comando portata - 1

Comando portata - 2

Comando portata - 4

Comando portata - 8

Comando portata - 16

Comando portata - 32

Comando portata - 64

Comando portata - 128

Comando portata - 256

Comando portata - 512

Comando portata - 1024

Comando portata - 2048

Comando portata - 4096

Comando portata - 8192

Comando portata - 16384

Comando portata - 32768

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

Byte

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

Bit ingresso

I264

I265

I266

I267

I268

I269

I270

I271

I256

I257

I258

I259

I260

I261

I262

I263

I272-I279

I280-I287

I288-I295

I296-I303

I304-I311

I312-I319

I320-I327

I328-I335

I336-I343

I344-I351

I352-I359

I360-I367

I368-I375

I376-I383

I384-I391

I392-I399

I400-I407

I408-I415

I416-I423

I424-I431

I432-I439

I440-I447

Descrizione

Portata effettiva - 1

Portata effettiva - 2

Portata effettiva - 4

Portata effettiva - 8

Portata effettiva - 16

Portata effettiva - 32

Portata effettiva - 64

Portata effettiva - 128

Portata effettiva - 256

Portata effettiva - 512

Portata effettiva - 1024

Portata effettiva - 2048

Portata effettiva - 4096

Portata effettiva - 8192

Portata effettiva - 16384

Portata effettiva - 32768

3A0458E 106

Appendice C - Dettagli connessione modulo gateway comunicazioni (CGM)

Uscite automazione (segnali al PCF)

0

1

2

3

4

5

O00

O01

O02

O10

O11

O12

O13

O14

O15

O03

O04

O05

O06

O07

O08

O09

O16-O23

O24-O31

O40

O41

O42

O43

O44

O45

O46

O47

O32

O33

O34

O35

O36

O37

O38

O39

Descrizione

Stile -1

Stile - 2

Stile - 4

Stile - 8

Stile - 16

Stile - 32

Stile - 64

Stile - 128

Strobo Stile

Erogazione completa

Pistola di erogazione 1 Attiva

Pistola di erogazione 2 Attiva

Pistola di erogazione 3 Attiva

Pistola di erogazione 4 Attiva

Comando del flusso - 1

Comando del flusso - 2

Comando del flusso - 4

Comando del flusso - 8

Comando del flusso - 16

Comando del flusso - 32

Comando del flusso - 64

Comando del flusso - 128

Comando del flusso - 256

Comando del flusso - 512

Comando del flusso - 1024

Comando del flusso - 2048

Azzeramento Errori

Avviamento / spurgo remoto

10

11

12

13

14

15

8

9

6

7

O48-O55

O56-O63

O64-O71

O72-O79

O80-O87

O88-O95

O96-O103

O104-O111

O112-O119

O120-O127

Descrizione

3A0458E 107

Appendice D - Descrizione segnali I/O

Appendice D - Descrizione segnali I/O

Ingressi automazione

Erogatore pronto

Questo segnale è 0 all'accensione. Questo segnale

è 1 nelle condizioni seguenti:

• Il sistema è in stato attivo e

• il sistema non ha un allarme attivo

(le deviazioni non hanno effetto).

Avviamento remodo dell'erogatore o spurgo in corso

Questo segnale è 0 all'accensione. Questo segnale

è 1 nelle condizioni seguenti:

• È in corso una sequenza con avviamento remoto. Questo segnale resta attivo fino a quando il dispositivo di erogazione abbia raggiunto lo stato di Pronto per l'erogazione.

• Una sequenza di spurgo è in corso. Questo segnale rimane attivo fino a quando non sia completa le sequenza di spurgo.

Erogatore No Allarme

Questo segnale è 1 nelle condizioni seguenti:

• Il sistema non ha un allarme.

Erogatore No Errore

Questo segnale è 1 nelle condizioni seguenti:

• Il sistema non ha un errore

(allarme o deviazione).

Unità

Tutte le impostazioni delle unità di misura sono definite nel modulo display avanzato. I segnali seguenti sono usati per comunicare queste informazioni al robot.

Unità pressione

Valore

0

1

2

3

Unità psi

BAR

MPa riserva

Erogazione in Processo

Questo segnale è 0 all'accensione. Questo segnale è

1 nelle condizioni seguenti:

• Il sistema sta eseguendo un lavoro.

Volume Erogato OK

Questo segnale è 1 nelle condizioni seguenti:

• Il sistema ha completato un lavoro, e il volume del lavoro è all'interno della tolleranza specificata e strobo stile è 1.

Errori

I numeri di errore sono formati da 8 bit. Questo è il numero di errore del sistema.

Volume Erogato

Un numero di 16 indica il volume erogato durante l'ultimo lavoro. È sempre in cc.

Richiesta spurgo erogatore

Questo segnale è 0 all'accensione. Questo segnale è

1 nelle condizioni seguenti:

• Il tempo di intervallo per lo spurgo del sistema

è scaduto.

Pressione uscita

Un numero di 16 bit indica la pressione di uscita attuale della piastra del fluido. Applicabile in tutte le modalità di controllo. Le unità di misura di questo valore dipendono dalle impostazioni delle unità di misura della pressione.

3A0458E 108

Appendice D - Descrizione segnali I/O

Pressione ingresso

Un numero di 16 bit indica la pressione di ingresso attuale della piastra del fluido. Applicabile in tutte le modalità di controllo. Le unità di misura di questo valore dipendono dalle ùunità di misura della pressione.

Comando pressione

Un numero di 16 bit indica la pressione richiesta attuale della piastra del fluido. Applicabile in tutte le modalità di controllo. Le unità di misura di questo valore dipendono dalle impostazioni delle unità di misura della pressione.

Uscite automazione

Stile

Lo stile desiderato del prossimo lavoro. Questi 8 bit vengono letti all'avvio di un lavoro per determinare lo stile selezionato.

Strobo Stile

Questo bit si usa per avviare un nuovo lavoro. Il nuovo lavoro inizia quando strobo stile passa da 0 a 1.

Comando portata

Un numero di 16 bit indica la portata richiesta attuale della piastra del fluido. Applicabile solo in controllo microsfere. In modalità pressione e erogazione, questo valore è 0. L'unità di misura è sempre cc/min.

Erogazione completa

Questo bit si usa per segnalare la fine di un lavoro. Il lavoro finisce quando questo segnale passa da 0 a 1.

Portata effettiva

Un numero di 16 bit indica la portata attuale della piastra del fluido. L'unità di misura è sempre cc/min.

Pistola erogazione X attiva

Questi 4 bit si usano per indicare l'attivazione e disattivazione di ciascuna delle 4 pistole erogatrici di una piastra del fluido.

Valore comando

Questo valore di 12 bit indica il valore del comando analogico da 0-10 Volt. Questo valore analogico è relativo a un comando di portata (in modalità microsfera) o pressione (in modalità pressione o erogazione) secondo il fattore configurato per la scala.

Reset guasto

Questo bit si usa per azzerare un errore nel sistema.

Avviamento / spurgo remoto

Questo bit si usa per riavviare il sistema di erogazione da qualsiasi stato di “non pronto”. Se il sistema si trova già nello stato Pronto per l'erogazione , questo segnale dà inizio a uno spurgo, sulla base dei parametri configurati per lo spurgo.

3A0458E 109

Dati tecnici

Dati tecnici

*Portate minime. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25 cc/minuto con flussometro elicoidale ad alta risoluzione (temperatura ambiente)

50 cc/minuto con flussometro elicoidale riscaldato

*Portate massime . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7500 cc/minuto con flussometro elicoidale ad alta risoluzione (a temperatura ambiente)

22500 cc/minuto con flussometro elicoidale riscaldato

37500 cc/minute con flussometro separato

Pressione massima di esercizio del fluido pressione alimentazione alla piastra del fluido

(regolatore cartucce) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

pressione alimentazione alla piastra del fluido

(regolatore mastice) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

all'uscita del regolatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

all'uscita del regolatore con componenti riscaldamento elettrico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

6000 psi (41,1 MPa, 414 bar)

34,5 MPa, 345 bar (5000 psi)

4500 psi (31,0 MPa, 310 bar)

3500 psi (24,1 MPa, 241 bar)

Pressione minima operativa del fluido (all'uscita del regolatore). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

0,7 Mpa (7,0 bar, 100 psi)

Gamma operativa delle pressioni di alimentazione aria . . 60-120 psi (0,4 - 0,8 MPa, 4,1- 8,3 bar) - Necessario filtro da 10 Micron

Filtraggio del fluido richiesto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 mesh (500 micron) minimo

*Intervallo della viscosità dei fluidi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . Da 10000 a 1000000 cps con flussometro elicoidale

*Dimensioni minime di erogazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3 cc con flussometro elicoidale ad alta risoluzione

(temperatura ambiente)

6 cc con flussometro elicoidale riscaldato

Parti umide (misuratori e piastre del fluido). . . . . . . . . . . . 303, 304, 321, 17- 4 acciaio inossidabile; carburo di tungsteno, PTFE, acciaio, fluoroelastomero

Requisiti di alimentazione

100-240 Vca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

240 Vca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

pieno carico 1,4A, fusibile da 2,5A pieno carico 4A, fusibile da 4A

Intervallo di tensione dell'alimentazione . . . . . . . . . . . . . . 100-240 Vac, 50-60 Hz, monofase

Gamma delle temperature operative

Centro cont. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Piastra del fluido riscaldata. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Piastra del fluido a temperatura ambiente . . . . . . . . .

40°F (4°C) - 120°F (49°C)

40°F (4°C) - 400°F (204°C)

40°F (4°C) - 120°F (49°C)

Intervallo operativo umidità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0 - 90% non condensante

* Le portate e le viscosità sono stime generali. Le portate di flusso scendono man mano che la viscosità aumenta. Si prevede che i fluidi creino attrito sotto pressione. Le nuove applicazioni o i fluidi devono essere sempre testati per determinare le dimensioni corrette della linea e le selezioni dell'attrezzatura. Contattare il distributore autorizzato

Graco per le altre funzioni.

3A0458E 110

Dati tecnici

Dati tecnici gruppo piastra fluido

Le dimensioni di montaggio e i diagrammi esplosi delle parti del gruppo della piastra del fluido si trovano nella sezione installazione di questo manuale.

Regolatore manuale

Peso - Senza flussometro

Peso - Elicoidale

Ingresso bocchettone del fluido

Bocchettone di uscita del fluido

Pressione massima di esercizio del fluido*

Alimentazione aria

Pressione massima d'esercizio dell'aria

Pressione minima di esercizio dell'aria

Temperatura operativa del fluido

Regolatore di cartucce

308647

11,6 kg (25,5 libbre)

18 kg (40 libbre)

Elicoidale ¾ pollice npt(f)

1/2 pollice npt(f)

Vedere

Modelli su Pagina 4

1/4" npt(f)

0,7 Mpa (7,0 bar, 100 psi)

0,4 MPa (60 psi, 4,1 bar)

Temp. ambiente 40° - 120°F

(4° - 50°C)

Portata minima del flusso - Elicoidale Temperatura ambiente 25 cc/min

Regolatore del mastice

307517

15 kg (33 libbre)

22 kg (48 libbre)

3/4 pollice npt(f)

3/4 pollice npt(f)

Vedere

Modelli su Pagina 4

1/4" npt(f)

0,7 Mpa (7,0 bar, 100 psi)

0,4 MPa (60 psi, 4,1 bar)

Riscaldato 40° - 400°F (4° - 204°C)

Temp. ambiente 40° - 120°F

(4° - 50°C)

Riscaldato 50 cc/min

Temperatura ambiente 25 cc/min

*La pressione massima del sistema dipende dalla valvola di erogazione.

Uscite aria, aprire e chiudere alla valvola di erogazione

Requisiti alimentazione

Altezza

Specifiche del fluido

Intervallo di temperatura aria ambiente

Raccordi tubi da 5/32 di pollice (4 mm)

24 V cc o 100-240 V ca

8 pollici (203 mm) (secondo il modello)

Da utilizzarsi quando si erogano fluidi che soddisfanno almeno una delle seguenti condizioni di non infiammabilità:

• Il fluido deve avere un punto di infiammabilità superiore a 140° F (60° C) ed una concentrazione massima di solvente organico del 20% in peso secondo lo standard ASTM D93.

• Il fluido non è in grado si alimentare incendi quando viene collaudato con il test ASTM Standard D4206

Sustained Burn.

40° to 120°

(4° to 50°

C)

Dati tecnici gruppo centro di controllo

Numeri parte

Tensione

Fase

Frequenza

Corrente pieno carico

Fusibile da

Gruppi 100 - 240 V ac Gruppo 24V cc

24A417, 24A418, 24A419, 24A420, 24B679 24B555, 24B556, 24B557, 24B558, 24B680

100-240 Vca

1

50-60 Hz

1.4 A

24 Vcc non usato non usato

4.0 A

250 V ca, 2,5A T 125 V ca, 4A F

3A0458E 111

Garanzia standard Graco

Graco garantisce tutta l'apparecchiatura descritta in questo documento che è fabbricata dalla Graco e che è marchiata con suo nome come esente da difetti del materiale e di mano d'opera alla data della vendita per l'acquirente originale che lo usa. Con l’eccezione di eventuali garanzie speciali, estese o limitate pubblicate dalla Graco, la Graco, per un periodo di dodici mesi dalla data di acquisto, riparerà o sostituirà qualsiasi parte dell’attrezzatura che la Graco stessa riconoscerà come difettosa. Questa garanzia si applica solo alle attrezzature che vengono installate, utilizzate e di cui viene eseguita la manutenzione seguendo le raccomandazioni scritte della Graco.

Questa garanzia non copre, e la Graco non sarà responsabile di usura e danni generici o di guasti, danni o usura causati da installazioni non corrette, cattivo uso, errata applicazione, corrosione, manutenzione inadeguata o non corretta, negligenza, incidenti, manomissioni o sostituzioni con componenti non Graco. La Graco non sarà neanche responsabile di eventuali malfunzionamenti, danni o usura causati dall’incompatibilità delle attrezzature Graco con strutture, accessori, attrezzature o materiali non forniti dalla Graco o da progettazioni, manifatture, installazioni, funzionamenti o manutenzioni errati di strutture, accessori, attrezzature o materiali non forniti dalla Graco.

Questa garanzia è valida solo se l’attrezzatura difettosa viene restituita ad un distributore Graco in porto franco per la verifica del difetto dichiarato.

Se il difetto dichiarato viene verificato, la Graco riparerà o sostituirà senza alcun addebito tutte le parti difettose. L’attrezzatura verrà restituita all’acquirente originale che ha prepagato la spedizione. Se l’attrezzatura ispezionata non riporta difetti nei materiali o nella manodopera, le riparazioni verranno effettuate ad un costo ragionevole che può includere il costo dei pezzi di ricambio, della manodopera e del trasporto.

QUESTA GARANZIA È ESCLUSIVA E SOSTITUISCE TUTTE LE ALTRE GARANZIE, ESPLICITE O IMPLICITE INCLUSE MA NON

LIMITATE A EVENTUALI GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ O ADATTABILITÀ PER SCOPI PARTICOLARI .

L’unico obbligo della Graco ed il solo rimedio a disposizione dell’acquirente per eventuali violazioni della garanzia sono quelli indicati in precedenza. L’acquirente accetta che nessun altro rimedio (incluso ma non limitato a danni incidentali o consequenziali per perdite di profitto, di vendite, lesioni alle persone o danni alle proprietà o qualsiasi altra perdita incidentale o consequenziale) sarà messo a sua disposizione. Qualsiasi azione legale per violazione della garanzia dovrà essere intrapresa entro due (2) anni dalla data di vendita.

LA GRACO NON RILASCIA ALCUNA GARANZIA E NON RICONOSCE NESSUNA GARANZIA IMPLICITA DI COMMERCIABILITÀ ED

ADATTABILITÀ A SCOPI PARTICOLARI RELATIVAMENTE AD ACCESSORI, ATTREZZATURE, MATERIALI O COMPONENTI VENDUTI

MA NON PRODOTTI DALLA GRACO . Questi articoli venduti, ma non prodotti dalla Graco (come i motori elettrici, gli interruttori, i tubi ecc.) sono coperti dalla garanzia, se esiste, dei relativi produttori. La Graco fornirà all’acquirente un’assistenza ragionevole in caso di reclami per violazione di queste garanzie.

La Graco non è in alcun caso responsabile di danni indiretti, accidentali, speciali o conseguenti alla fornitura da parte della Graco dell'apparecchiatura di seguito riportata o per la fornitura, il funzionamento o l'utilizzo di qualsiasi altro prodotto o altro articolo venduto, a causa di violazione del contratto, della garanzia, per negligenza della Graco o altro.

FOR GRACO CANADA CUSTOMERS

The Parties acknowledge that they have required that the present document, as well as all documents, notices and legal proceedings entered into, given or instituted pursuant hereto or relating directly or indirectly hereto, be drawn up in English. Les parties reconnaissent avoir convenu que la rédaction du présente document sera en Anglais, ainsi que tous documents, avis et procédures judiciaires exécutés, donnés ou intentés, à la suite de ou en rapport, directement ou indirectement, avec les procédures concernées.

Informazioni Graco

PER INVIARE UN ORDINE, contattate il vostro distributore GRACO o chiamate per identificare il distributore più vicino.

Tel.: 612-623-6921 o Numero Verde: 1-800-328-0211 Fax: 612-378-3505

Per le informazioni aggiornate sui prodotti della Graco visitare il sito www.graco.com.

Tutte le informazioni e le illustrazioni contenute in questo documento sono basate sulle informazioni più aggiornate disponibili al momento della pubblicazione.

La Graco si riserva il diritto di apportare modifiche in qualunque momento senza preavviso.

Traduzione delle istruzioni originali. This manual contains Italian. MM 313377

Sedi Graco: Minneapolis

Uffici internazionali: Belgio, Cina, Giappone, Corea

GRACO INC. P.O. BOX 1441 MINNEAPOLIS, MN 55440-1441

Copyright 2009, Graco Inc. con registrazione ISO 9001 www.graco.com

Riveduto il 04 / 2010

advertisement

Was this manual useful for you? Yes No
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the workof artificial intelligence, which forms the content of this project

Related manuals

Download PDF

advertisement

Table of contents