Graco 3A2917F - Reactor E-30i and E-XP2i Manuale del proprietario

Add to my manuals
104 Pages

advertisement

Graco 3A2917F - Reactor E-30i and E-XP2i Manuale del proprietario | Manualzz

Funzionamento

Reactor® E-30i e E-XP2i

Sistema di dosaggio multicomponente integrato elettrico, riscaldato con generatore integrato. Per la spruzzatura di schiuma di poliuretano e rivestimenti di poliurea. Esclusivamente per utilizzo professionale. Non approvata per l'utilizzo in atmosfere esplosive o in aree pericolose.

Importanti istruzioni per la sicurezza

Leggere tutte le avvertenze e le istruzioni contenute nel presente manuale. Conservare queste istruzioni.

PROVEN QUALITY. LEADING TECHNOLOGY.

2

Contents

Avvertenze ............................................................ 3

Informazioni importanti sul materiale bicomponente............................................. 7

Modelli di dosatore .................................................. 9

Sistemi................................................................ 10

Accessori ............................................................ 11

Manuali forniti....................................................... 12

Manuali pertinenti.................................................. 12

Installazione tipica, con ricircolo ............................... 13

Installazione tipica, senza ricircolo ............................ 14

Identificazione dei componenti ................................. 15

Generatore .................................................... 17

Pannello di controllo del dosatore ....................... 18

Compressore d'aria ......................................... 18

Modulo di visualizzazione avanzata (ADM) ........... 19

Modulo di controllo del motore (MCM) ................. 23

Modulo di controllo del motore ........................... 24

Centro di carico .............................................. 25

Moduli di controllo della temperatura ................... 26

Interruttori di circuito ........................................ 28

Panoramica ......................................................... 30

Preparazione........................................................ 33

Linee guida generali sulle apparecchiature ........... 38

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)........................................ 43

Modalità di esecuzione ..................................... 48

Avvio .................................................................. 55

Controllo della temperatura del flessibile manuale temporaneo ............................................. 58

Circolazione del fluido ............................................ 59

Modalità a impulsi ................................................. 60

Spruzzatura ......................................................... 61

Regolazioni della spruzzatura ............................ 62

Spegnimento........................................................ 63

Procedura di rilascio pressione ................................ 64

Lavaggio ............................................................. 65

Manutenzione....................................................... 66

Pianificazione preventiva della manutenzione..................................... 66

Manutenzione del dosatore ............................... 66

Specifiche del refrigerante................................. 71

Errori .................................................................. 72

Ricerca e riparazione guasti .................................... 74

Codici di errore e ricerca e riparazione guasti ............................................... 74

Dati USB ............................................................. 89

Registri USB .................................................. 89

Impostazioni di configurazione del sistema ........... 90

File della lingua personalizzata .......................... 91

Appendice A: Modulo di controllo del motore............... 93

Dimensioni........................................................... 96

Grafici delle prestazioni .......................................... 99

Specifiche tecniche............................................... 100

Garanzia standard Graco....................................... 104

3A2917F

Avvertenze

Avvertenze

Quelle che seguono sono avvertenze correlate alla preparazione, all'utilizzo, alla messa a terra, alla manutenzione e alla riparazione sicura di questa apparecchiatura. Il simbolo del punto esclamativo indica un'avvertenza generale, mentre il simbolo di pericolo si riferisce a rischi specifici della procedura. Quando tali simboli appaiono in questo manuale, rivedere queste avvertenze. I simboli di pericolo specifici del prodotto e le avvertenze non trattate in questa sezione possono comparire nel corso del presente manuale laddove applicabili.

AVVERTENZA

PERICOLO DI SCOSSE ELETTRICHE

L'apparecchiatura deve essere collegata a terra. La messa a terra non corretta, una preparazione o un uso improprio del sistema possono causare scosse elettriche.

• Disattivare e arrestare l'alimentazione dall'interruttore principale prima di scollegare i cavi e di eseguire la manutenzione dell’apparecchiatura.

• Collegare solo a una sorgente di alimentazione dotata di messa a terra.

• Tutti i collegamenti elettrici devono essere eseguiti da un elettricista qualificato ed essere conformi a tutti i codici e le regolamentazioni locali.

PERICOLO DI FUMI O FLUIDI TOSSICI

Fluidi o fumi tossici possono causare lesioni gravi o mortali se spruzzati negli occhi o sulla pelle, inalati o ingeriti.

• Leggere le schede di sicurezza dei materiali (MSDS) per conoscere i pericoli specifici dei fluidi utilizzati.

• Conservare i fluidi pericolosi in contenitori approvati e smaltirli secondo le linee guida applicabili.

PERICOLO CAUSATO DA MONOSSIDO DI CARBONIO

I gas di scarico contengono monossido di carbonio velenoso che è incolore e inodore. L'aspirazione di monossido di carbonio può causare il decesso.

• Non mettere in funzione l'apparecchiatura in un ambiente chiuso.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE PERSONALE

Indossare dispositivi di protezione idonei durante il funzionamento, la manutenzione o quando ci si trova nell'area di funzionamento dell'apparecchiatura per proteggersi dal pericolo di lesioni gravi, quali lesioni agli occhi, perdita dell'udito, inalazione di fumi tossici e ustioni. L'apparecchiatura di protezione include, tra l'altro:

• Occhiali protettivi e protezioni acustiche.

• Respiratori, indumenti protettivi e guanti secondo le raccomandazioni del fabbricante del fluido e del solvente.

PERICOLO DI INIEZIONE NELLA PELLE

Fluido ad alta pressione dal dispositivo di erogazione, perdite nei flessibili o componenti rotti possono lesionare la pelle. Tali lesioni possono avere l'aspetto di semplici tagli, ma in realtà si tratta di gravi lesioni che possono portare ad amputazioni. Richiedere intervento chirurgico immediato.

• Innescare la sicura del grilletto quando non si eroga.

• Non puntare mai il dispositivo erogatore verso persone o parti del corpo.

• Non appoggiare la mano sopra l'uscita del fluido.

• Non interrompere né deviare perdite con la mano, il corpo, i guanti o uno straccio.

• Seguire la Procedura di rilascio pressione quando si arresta l'erogazione e prima di pulire, verificare o riparare l'apparecchiatura.

• Serrare tutti i collegamenti del fluido prima di utilizzare l'apparecchiatura.

• Controllare quotidianamente i flessibili e i raccordi. Sostituire immediatamente le parti usurate o danneggiate.

3A2917F 3

4

Avvertenze

AVVERTENZA

PERICOLO DI INCENDIO ED ESPLOSIONE

I fumi infiammabili, come i fumi di vernici e solventi, nell'area di lavoro possono esplodere o prendere fuoco. Per prevenire incendi ed esplosioni:

• Utilizzare l'apparecchiatura solo in aree ben ventilate.

• Non riempire il serbatoio di carburante mentre il motore è in funzione o è caldo; spegnere il motore e lasciarlo raffreddare. Il carburante è infiammabile e può prendere fuoco o esplodere se viene versato su superfici calde.

• Eliminare tutte le fonti di incendio, ad esempio fiamme pilota, sigarette, torce elettriche e coperture in plastica (pericolo di archi statici).

• Mantenere l'area di lavoro libera da materiali di scarto inclusi solventi, stracci e benzina.

• Non collegare o scollegare i cavi di alimentazione né accendere o spegnere interruttori elettrici in presenza di fumi infiammabili.

• Collegare a terra tutte le apparecchiature nell'area di lavoro. Fare riferimento alle istruzioni per la

Messa a terra.

• Utilizzare solo flessibili collegati a terra.

• Tenere ferma la pistola su un lato di un secchio collegato a terra quando si attiva nel secchio.

• In caso di scariche statiche o se si rileva una scossa, interrompere immediatamente il funzionamento.

Non utilizzare questa apparecchiatura finché il problema non è stato identificato e corretto.

• Tenere un estintore funzionante nell'area di lavoro.

PERICOLO DI ESPANSIONE TERMICA

I fluidi soggetti a calore in spazi ristretti, compresi i flessibili, possono creare un rapido aumento di pressione a causa dell'espansione termica. L'eccessiva pressurizzazione può portare alla rottura dell'apparecchiatura e a lesioni gravi.

• Aprire una valvola per scaricare l'espansione del fluido durante il riscaldamento.

• Sostituire i flessibili in modo proattivo a intervalli regolari in relazione alle condizioni di lavoro.

PERICOLO DA PARTI IN ALLUMINIO PRESSURIZZATE

L'uso di fluidi incompatibili con l'alluminio in apparecchiature pressurizzate può provocare serie reazioni chimiche e la rottura dell'apparecchiatura. La mancata osservanza di questa avvertenza può provocare morte, gravi lesioni o danni alla proprietà.

• Non utilizzare 1,1,1-tricloroetano, cloruro di metilene, altri solventi a base di idrocarburi alogenati o fluidi contenenti tali solventi.

• Molti altri fluidi possono contenere materiali in grado di reagire con l'alluminio. Verificare la compatibilità con il fornitore del materiale.

PERICOLO NEL LAVAGGIO CON SOLVENTI DI PARTI IN PLASTICA

Molti solventi possono degradare le parti in plastica e provocarne il malfunzionamento che potrebbe causare lesioni serie o danni all'apparecchiatura.

• Utilizzare solo solventi a base acquosa compatibili per pulire le parti strutturali in plastica o le parti in pressione.

• Vedere i Dati tecnici in questo e in tutti gli altri manuali delle istruzioni sull'apparecchiatura. Leggere le schede di sicurezza sui materiali (MSDS) e le raccomandazioni del produttore del fluido e del solvente.

3A2917F

3A2917F

Avvertenze

AVVERTENZA

PERICOLO DOVUTO A UTILIZZO IMPROPRIO DELL'APPARECCHIATURA

Un utilizzo improprio può provocare gravi lesioni o morte.

• Non mettere in funzione l'unità quando si è affaticati o sotto l'influenza di droghe o alcol.

• Non superare la pressione massima di esercizio o la temperatura del componente di sistema con il valore nominale minimo. Fare riferimento ai Dati tecnici di tutti i manuali delle apparecchiature.

• Utilizzare fluidi e solventi compatibili con le parti dell'apparecchiatura a contatto con il fluido. Fare riferimento ai Dati tecnici di tutti i manuali delle apparecchiature. Leggere le avvertenze del produttore del fluido e del solvente. Per informazioni complete sul materiale, richiedere la scheda di sicurezza

(MSDS) al distributore o al rivenditore.

• Non lasciare l'area di lavoro mentre l'apparecchiatura è in funzione o sotto pressione. Spegnere l'apparecchiatura e seguire la Procedura di rilascio pressione quando l'apparecchiatura non è in uso.

• Ispezionare quotidianamente l'apparecchiatura. Riparare o sostituire immediatamente le parti usurate o danneggiate solo con parti originali del produttore.

• Non alterare né modificare l'apparecchiatura.

• Utilizzare l'apparecchiatura solo per gli scopi previsti. Per informazioni, contattare il proprio distributore.

• Disporre i flessibili e i cavi lontano da aree trafficate, spigoli vivi, parti in movimento e superfici calde.

• Non attorcigliare né piegare eccessivamente i flessibili, né utilizzare i flessibili per tirare l'apparecchiatura.

• Tenere bambini e animali lontano dall'area di lavoro.

• Seguire tutte le normative applicabili in materia di sicurezza.

PERICOLI LEGATI ALLA BATTERIA

La batteria può avere delle perdite, esplodere, causare ustioni o esplosioni, se maneggiata male.

• Utilizzare esclusivamente batterie del tipo indicato come adeguato all'uso con questa apparecchiatura.

Consultare Dati tecnici.

• La manutenzione della batteria deve essere eseguita o supervisionata solo da personale esperto di batterie e al corrente delle precauzioni necessarie. Tenere il personale non autorizzato lontano dalla batteria.

• Quando si sostituisce la batteria, utilizzare la stessa batteria per automobili al piombo di acido di almeno

800 CCA, indicata come adeguata all'uso con questa apparecchiatura. Consultare Dati tecnici.

• Non gettare la batteria nel fuoco. La batteria può esplodere.

• Seguire le direttive locali per lo smaltimento.

• Non aprire la batteria né rimuoverne delle parti. È noto che gli elettroliti rilasciati sono tossici e pericolosi per la pelle e gli occhi.

• Rimuovere orologi, anelli o altri oggetti metallici.

• Utilizzare solo strumenti con impugnature isolate. Non poggiare strumenti o parti metalliche sulla parte superiore della batteria.

PERICOLO DA PARTI MOBILI

Le parti mobili possono schiacciare, tagliare o amputare le dita e altre parti del corpo.

• Tenersi lontani dalle parti in movimento.

• Non azionare l'apparecchiatura senza protezioni o coperchi.

• L'apparecchiatura sotto pressione può avviarsi inavvertitamente. Prima di eseguire la manutenzione dell'apparecchiatura, di controllarla o spostarla, seguire la Procedura di rilascio pressione e scollegare tutte le fonti di alimentazione.

PERICOLO DI IMPIGLIAMENTO

Le parti rotanti possono provocare lesioni gravi.

• Tenersi lontani dalle parti in movimento.

• Non azionare l'apparecchiatura senza protezioni o coperchi.

• Non indossare indumenti ampi e gioielli e non tenere i capelli lunghi sciolti durante il funzionamento dell'apparecchiatura.

• L'apparecchiatura può avviarsi inavvertitamente. Prima di eseguire la manutenzione dell'apparecchiatura, di controllarla o spostarla, seguire la Procedura di rilascio pressione e scollegare tutte le fonti di alimentazione.

5

Avvertenze

PERICOLO DI USTIONI

AVVERTENZA

Le superfici dell'apparecchiatura e il fluido sottoposto a riscaldamento possono diventare incandescenti durante il funzionamento. Per evitare ustioni gravi:

• non toccare l'apparecchiatura o il fluido caldo.

6 3A2917F

Informazioni importanti sul materiale bicomponente

Informazioni importanti sul materiale bicomponente

Condizioni isocianato Sensibilità degli isocianati all'umidità

La spruzzatura o l'erogazione di materiali contenenti isocianati può creare nebbie, vapori e microparticelle potenzialmente pericolosi.

Leggere le avvertenze del produttore e i dati di sicurezza

(MSDS) del materiale per conoscere i pericoli e le precauzioni particolari pertinenti agli isocianati.

Evitare inalazioni di nebbie, vapori e microparticelle di isocianato installando nell'area di lavoro una sufficiente ventilazione. Se non è disponibile una sufficiente ventilazione, è necessario fornire ad ogni operatore nell'area di lavoro un dispositivo di respirazione d'aria.

Inoltre, per prevenire contatti con gli isocianati, è necessario fornire ad ogni operatore nell'area di lavoro dispositivi adeguati di protezione personale quali guanti chimicamente impermeabili, stivali, grembiuli e occhiali protettivi.

Autocombustione del materiale

Alcuni materiali possono autoincendiarsi se applicati troppo spessi. Leggere le avvertenze del produttore del materiale e la scheda di sicurezza (MSDS) del materiale.

Tenere separati i componenti A e B

La contaminazione incrociata può indurire il materiale nelle linee del fluido, causando così lesioni gravi o danni all'apparecchiatura. Per impedire la contaminazione incrociata delle parti a contatto con il fluido, non invertire mai le parti del componente A (isocianato) e del componente B (resina).

Gli isocianati (ISO) sono materiali catalitici utilizzati in schiuma bicomponente e rivestimenti in poliurea. Gli isocianati reagiranno con l'umidità formando cristalli piccoli, duri, abrasivi, che rimangono sospesi nel fluido. Alla fine si forma una pellicola su una superficie e gli isocianati inizieranno a gelificare, aumentando la viscosità. Se utilizzati, questi isocianati parzialmente induriti ridurranno le prestazioni e la durata di tutte le parti a contatto con il fluido.

La quantità di sporcizia che si forma e il tasso di cristallizzazione variano a seconda della miscela di isocianati, dell'umidità e della temperatura.

Onde evitare di esporre gli isocianati all'umidità:

• Utilizzare sempre un contenitore sigillato con un asciugatore con essiccante nello sfiato o un'atmosfera di azoto. Non conservare mai gli isocianati in un contenitore aperto.

• Mantenere il serbatoio della pompa del lubrificante

ISO (se installato) riempito con lubrificante adatto. Il lubrificante crea una barriera tra il componente ISO e l'atmosfera.

• Utilizzare solo flessibili a prova di umidità compatibili con ISO.

• Non utilizzare mai solventi riciclati, che potrebbero contenere umidità. Conservare sempre i contenitori del solvente chiusi quando non vengono utilizzati.

• Lubrificare sempre le parti filettate con olio per pompe

ISO o grasso quando si rimontano i componenti.

La contaminazione incrociata può indurire il materiale nelle linee del fluido, causando così lesioni gravi o danni all'apparecchiatura. Per impedire la contaminazione incrociata delle parti a contatto con il fluido, non invertire mai le parti del componente A (isocianato) e del componente B (resina).

3A2917F 7

Informazioni importanti sul materiale bicomponente

Resine della schiuma con agenti soffianti 245 fa

Alcuni agenti soffianti per schiume, se non sotto pressione, specialmente se vengono agitati, producono schiuma a temperature superiori a 33 °C (90 °F). Per ridurre la schiuma, diminuire il preriscaldamento nel sistema di circolazione.

Come cambiare i materiali

La sostituzione dei tipi di materiali utilizzati nell'apparecchiatura richiede particolare attenzione per evitare danni e tempi di fermo dell'apparecchiatura.

• Quando si cambiano i materiali, lavare l'apparecchiatura varie volte per assicurarsi che sia completamente pulita.

• Pulire sempre i filtri di ingresso del fluido dopo il lavaggio.

• Verificare con il produttore del materiale la compatibilità chimica.

• Quando si cambia fra resine epossidiche, uretani o poliuree, smontare e pulire tutti i componenti fluidi e sostituire e flessibili. Le resine epossidiche hanno spesso ammine sul lato B (indurente). Le poliuree hanno spesso ammine sul lato B (resina).

8 3A2917F

Modelli di dosatore

Modelli di dosatore

Serie E-30i

Parte

259079

Corrente ausiliaria disponibile a

240 V, 60

Hz* 

50 A

259080 32 A

259089  30 A

259090  12 A

Include:

Surriscaldatore (4000

Watt)

Compressore d'aria (5000

Watt)

Tensione

(fase)

240 V (1)

240 V (1)

240 V (1)

240 V (1)

Carico totale del sistema †

(Watt)

7,700

11,700

7,700

16,700

Portata massima kg/min

(lb/min)

30 (13.5)

30 (13.5)

30 (13.5)

30 (13.5)

Uscita approssimata per ciclo

(A+B) gal.

(litri)

0.0272

(0.1034)

0.0272

(0.1034)

0.0272

(0.1034)

0.0272

(0.1034)

Pressione massima di esercizio del fluido

MPa (bar, psi)

2000 (13.8,

138)

2000 (13.8,

138)

2000 (13.8,

138)

2000 (13.8,

138)

Serie E-XP2i

Parte Corrente ausiliaria disponibile a

240 V, 60

Hz* 

32 A

Include:

Surriscaldatore (4000

Watt)

Compressore d'aria (5000

Watt)

Tensione

(fase)

Carico totale del sistema †

(Watt)

Portata massima gpm (lpm)

Uscita approssimata per ciclo

(A+B) gal.

(litri)

Pressione massima di esercizio del fluido MPa

(bar, psi)

259081

259091

*

 12 A

 

240 V (1)

240 V (1)

11,700

16,700

2.0 (7.6)

2.0 (7.6)

0.0203

(0.0771)

0.0203

(0.0771)

3500 (24.1,

241)

3500 (24.1,

241)

Potenza totale utilizzata dal sistema sulla base della lunghezza massima del flessibile riscaldato di 94,5 m

(310 piedi) per ciascuna unità.

Corrente a pieno carico disponibile per gli accessori complementari quando tutti i componenti del sistema normale funzionano al massimo delle capacità. La corrente ausiliaria disponibile si basa su 94,5 m (310 piedi) di flessibile riscaldato. 3,0 A aggiuntivi di corrente ausiliaria sono disponibili per ciascuna sezione di flessibile riscaldato da

15,2 m (50 piedi) non utilizzato.

La corrente ausiliaria disponibile sarà inferiore quando la potenza del motore viene ridotta in ragione dell'altitudine del sito. Consente di ridurre la corrente ausiliaria disponibile nel grafico di 2,5 A per incrementi di elevazione di

300 m (1000 piedi). Se la corrente ausiliaria disponibile è inferiore a zero, la configurazione di sistema potrebbe non supportare il carico pieno a quell'altitudine.

Include un kit compressore d'aria completo 24K335.

Fare riferimento a

Opzioni di configurazione dell'interruttore di circuito

.

Vedere

Certificazioni, page 10

.

3A2917F 9

Sistemi

Certificazioni

Modello

259079

Certificazioni:

Conforme allo standard ANSI/UL 73 Certificato in base allo standard CAN/CSA C22.2 N. 68

259080

259081

Conforme allo standard ANSI/UL 499 Certificato in base allo standard CAN/CSA C22.2 N. 88

Sistemi

Parte

Pressione massima di esercizio del fluido

MPa (bar, psi)

Dosatore

AP9079 2000 (13.8, 138) 259079

AP9080 2000 (13.8, 138) 259080

AP9081 3500 (24.1, 241) 259081

AP9179 2000 (13.8, 138) 259079

AP9180 2000 (13.8, 138) 259080

AP9181 3500 (24.1, 241) 259081

CS9079 2000 (13.8, 138) 259079

CS9080 2000 (13.8, 138) 259080

CS9081 3500 (24.1, 241) 259081

CS9179 2000 (13.8, 138) 259079

CS9180 2000 (13.8, 138) 259080

CS9181 3500 (24.1, 241) 259081

P29079 2000 (13.8, 138) 259079

P29080 2000 (13.8, 138) 259080

P29081 3500 (24.1, 241) 259081

P29179 2000 (13.8, 138) 259079

P29180 2000 (13.8, 138) 259080

P29181 3500 (24.1, 241) 259081

Kit modulo di visualizzazione remota

Flessibile riscaldato

15 m (50 piedi)

Pistola

3 m (10 piedi) Modello

24K241

24K394

24K394

24K395

24K240

24K240

24K241

24K394

24K394

24K395

24K240

24K240

24K241

24K394

24K394

24K395

24K240

24K240

246055

246050

246050

246055

246050

246050

246055

246050

246050

246055

246050

246050

246055

246050

246050

246055

246050

246050

Parte

Fusion™ AP 246101

Fusion™ AP 246101

Fusion™ AP 246100

Fusion™ AP 246101

Fusion™ AP 246101

Fusion™ AP 246100

Fusion™ CS CS0101

Fusion™ CS CS0101

Fusion™ CS CS0000

Fusion™ CS CS0101

Fusion™ CS CS0101

Fusion™ CS CS0000

Probler® P2

Probler® P2

Probler® P2

Probler® P2

Probler® P2

Probler® P2

GCP2R1

GCP2R1

GCP2R0

GCP2R1

GCP2R1

GCP2R0

10 3A2917F

Accessori

Sistemi con compressore d'aria

Parte

Pressione massima di esercizio del fluido

MPa (bar, psi)

Dosatore

AP9089 2000 (13.8, 138) 259089

AP9090 2000 (13.8, 138) 259090

AP9091 3500 (24.1, 241) 259091

AP9189 2000 (13.8, 138) 259089

AP9190 2000 (13.8, 138) 259090

AP9191 3500 (24.1, 241) 259091

CS9089 2000 (13.8, 138) 259089

CS9090 2000 (13.8, 138) 259090

CS9091 3500 (24.1, 241) 259091

CS9189 2000 (13.8, 138) 259089

CS9190 2000 (13.8, 138) 259090

CS9191 3500 (24.1, 241) 259091

P29089 2000 (13.8, 138) 259089

P29090 2000 (13.8, 138) 259090

P29091 3500 (24.1, 241) 259091

P29189 2000 (13.8, 138) 259089

P29190 2000 (13.8, 138) 259090

P29191 3500 (24.1, 241) 259091

Compressore d'aria

Kit modulo di visualizzazione remota

Accessori

Numero kit

24N449

24K207

24K338

24K335

125970

24M490

24M125

24M178

24M258

24K336

15V551

Descrizione

Cavo CAN da 15 m (50 piedi) (per modulo di visualizzazione remota)

Sensore di temperatura del fluido (FTS) con RTD

Kit modulo di visualizzazione remota

Kit compressore d'aria completo

Compressore d'aria (senza serbatoio di alimentazione dell'aria)

Compressore d'aria (montato su serbatoio da 115 litri - 30 galloni)

Serbatoio dell'aria (45 litri - 12 galloni)

Asciugatore dell'aria (essiccante)

Rack del compressore (solo telaio)

Rack del flessibile

Coperchi protettivi dell'ADM (10 confezioni)

Numero kit

15M483

24K334

24K333

24K337

24M174

24L911

121006

24N365

Flessibile riscaldato Pistola

15 m

(50 piedi)

3 m

(10 piedi) Modello

Parte

24K240 246050 Fusion™ AP 246101

24K240 246050 Fusion™ AP 246101

24K241 246055 Fusion™ AP 246100

24K394 246050 Fusion™ AP 246101

24K394 246050 Fusion™ AP 246101

24K395 246055 Fusion™ AP 246100

24K240 246050 Fusion™ CS CS0101

24K240 246050 Fusion™ CS CS0101

24K241 246055 Fusion™ CS CS0000

24K394 246050 Fusion™ CS CS0101

24K394 246050 Fusion™ CS CS0101

24K395 246055 Fusion™ CS CS0000

24K240 246050 Probler® P2 GCP2R1

24K240 246050 Probler® P2 GCP2R1

24K241 246055 Probler® P2 GCP2R0

24K394 246050 Probler® P2 GCP2R1

24K394 246050 Probler® P2 GCP2R1

24K395 246055 Probler® P2 GCP2R0

Descrizione

Coperchi protettivi del modulo di visualizzazione remota (10 confezioni)

Kit spegnimento della pompa di alimentazione

Kit linea del carburante e prolunga del cavo

Kit torre faro

Asticelle di livello del fusto

Kit supporto del pallet

Cavo da 45 m (150 piedi) (per modulo di visualizzazione remota)

Cavi test RTD (per facilitare le misurazioni della resistenza)

3A2917F 11

Manuali forniti

Manuali forniti

I seguenti manuali vengono consegnati con il Reactor. Fare riferimento a questi manuali per informazioni dettagliate sull'apparecchiatura.

I manuali sono inoltre disponibili sul sito Web www.graco.com.

Manuale

3A1705

16K761

16K913

SEBU7992

Descrizione

Reactor E-30i ed E-XP2i,

Funzionamento

Reactor E-30i ed E-XP2i, Istruzioni sull’avvio

Reactor E-30i ed E-XP2i, Istruzioni sullo spegnimento

Motore Perkins®, Riparazione - Parti

Alternatore autoregolabile Mecc Alte serie NPE, Riparazione - Parti

Manuali pertinenti

I seguenti manuali sono relativi agli accessori utilizzati con il Reactor.

I manuali sono disponibili anche sul sito Web www.graco.com

Manuali in inglese dei componenti:

Manuali del sistema

3A1706 Reactor E-30i e E-XP2i, Riparazione -

Parti

Manuale della pompante

309577 Pompante del Reactor elettrico,

Riparazione - Parti

Manuali del sistema di alimentazione

309572 Flessibile riscaldato, Istruzioni - Parti

309852

309815

Kit flessibile di circolazione e di ritorno,

Istruzioni - Parti

Kit pompa di alimentazione, Istruzioni -

Parti

309827 Kit alimentazione dell'aria della pompa di alimentazione, Istruzioni - Parti

Manuali della pistola a spruzzo

309550

312666

Pistola Fusion™ AP

Pistola Fusion™ CS

313213 Pistola Probler P2

Manuali degli accessori

3A1902

3A1903

3A1904

3A1905

3A1906

3A1907

3A2574

Rack del compressore, Istruzioni - Parti

Rack del flessibile, Istruzioni - Parti

Kit di spostamento batteria/serbatoio del carburante, Istruzioni - Parti

Kit spegnimento pompa di alimentazione,

Istruzioni - Parti

Kit torre faro, Istruzioni - Parti

Modulo di visualizzazione remota,

Istruzioni - Parti

Kit supporto del pallet, Istruzioni - Parti

12 3A2917F

Installazione tipica, con ricircolo

H

K

G

J

R

G

K

M

M

L

Installazione tipica, con ricircolo

R

J

A

D

S

E

P

C*

F

B

Figure 1

* Mostrati esposti per chiarezza. Avvolgere con del nastro durante il funzionamento.

E

F

G

C

D

A

B

H

Dosatore Reactor

Flessibile riscaldato

Sensore di temperatura del fluido (FTS)

Flessibile a frusta riscaldato

Pistola a spruzzo Fusion

Flessibile di alimentazione dell'aria della pistola

Linee di alimentazione dell'aria della pompa di alimentazione

Linea di alimentazione dell’aria dell'agitatore

L

M

J

K

P

R

S

Linee di alimentazione del fluido

Pompe di alimentazione

Agitatore

Asciugatore con essiccante

Collettore del fluido della pistola (parte della pistola)

Linee di ricircolo

Modulo di visualizzazione remota (opzionale)

3A2917F 13

Installazione tipica, senza ricircolo

Installazione tipica, senza ricircolo

H

K

G

J

K

M

G

L

A

J

F

N

D

E N

S

P

C*

B

Figure 2

* Mostrati esposti per chiarezza. Avvolgere con del nastro durante il funzionamento.

E

F

G

C

D

A

B

H

Dosatore Reactor

Flessibile riscaldato

Sensore di temperatura del fluido (FTS)

Flessibile a frusta riscaldato

Pistola a spruzzo Fusion

Flessibile di alimentazione dell'aria della pistola

Linee di alimentazione dell'aria della pompa di alimentazione

Linea di alimentazione dell’aria dell'agitatore

J

K

L

M

N

P

S

Linee di alimentazione del fluido

Pompe di alimentazione

Agitatore

Asciugatore con essiccante

Linee di spurgo

Collettore del fluido della pistola (parte della pistola)

Kit modulo di visualizzazione remota (opzionale)

14 3A2917F

Identificazione dei componenti

SA

FA

GA GB SB

FB

BB

HB

HC

BA

HA

(FM)

SC

PA

DG

EM

PB

PC

Identi fi cazione dei componenti

GG

PT

Vista frontale

Figure 3

BA

BB

DG

DB

Uscita rilascio della pressione del componente

A

Scatola ingranaggi della trasmissione

Armadietto elettrico

EM

FA

FB

Motore elettrico

Ingresso del collettore del fluido del componente

A

Ingresso del collettore del fluido del componente

Collettore del fluido del Reactor FM

GA

GB

GG

HA

HB

Manometro di pressione del componente A

Manometro di pressione del componente B

Generatore, page 17

Collegamento del flessibile del componente A

Collegamento del flessibile del componente B

SB

SC

TA

TB

HC

MP

PA

PB

PC

PT

SA

MP

DB

Connettori elettrici del flessibile riscaldato

Interruttore di alimentazione principale

Pompa del componente A

Pompa del componente B (dietro l'armadietto elettrico)

Pannello di controllo del dosatore, page 18

Pallet

Valvola di RILASCIO PRESSIONE/SPRUZ-

ZATURA del componente A

Valvola di RILASCIO PRESSIONE/SPRUZ-

ZATURA del componente B

Cavo del sensore di temperatura del fluido

(FTS)

Trasduttore della pressione del componente A

(dietro il manometro GA)

Trasduttore della pressione del componente B

(dietro il manometro GB)

3A2917F 15

Identi fi cazione dei componenti

MM

FF

LM

HM

EC

SG

FV

LR

FF

FH

VC

CP

VB

HE

Vista posteriore

Figure 4

CP

EC

Pompa di circolazione

Passacavo per cavo elettrico

FF

FH

FV

HE

HM

Filtro a Y (include manometro di pressione e manometro di temperatura)

Surriscaldatore del fluido (non incluso con tutti i modelli)

Valvola di ingresso del fluido (lato A mostrato)

Scambiatori di calore (anello del refrigerante dello scambiatore di calore)

Connessioni del cavo del modulo di controllo della temperatura ad alta potenza (HPTCM), page 26

VA HE

LM

LR

MM

SG

VA

VB

VC

Connessioni del cavo del modulo a bassa potenza (LPTCM) , page 26

(non incluso con tutti i modelli)

Serbatoio del lubrificante della pompa ISO

Modulo di controllo del motore (MCM), page 23

Spia visiva

Valvola di controllo del componente A

Valvola di controllo del componente B

Valvola di controllo di bypass

16 3A2917F

Identi fi cazione dei componenti

Generatore

EX

HB

ST

GD

FS

FT

WS

EA

AF

FJ GL

HF

EB

OD

EE

FD

RF

ER

RC

HE

TR

OL

FP

ED

BE

DF

OF

EX

FD

FJ

FP

EE

ED

ER

FS

FT

GD

Figure 5

AF

BE

DF

EA

EB

Filtro dell'aria

Batteria (non fornita)

Filtro del carburante diesel

Alternatore con carica da 12 V

Flacone di espansione del refrigerante del motore

Motore

Asta di livello dell'olio del motore

Radiatore

Scarico

Solenoide di spegnimento carburante

Iniettore di carburante

Pompa del carburante

Cappuccio di riempimento del carburante diesel

Serbatoio del carburante diesel

Scatola di distribuzione di energia del generatore

OS

GL

HB

HE

HF

RF

ST

TR

WS

OD

OF

OL

OS

RC

Candelette

Flacone di espansione del refrigerante dello scambiatore di calore

Scambiatore di calore

Flacone di rabbocco del refrigerante dello scambiatore di calore

Drenaggio dell'olio

Filtro dell'olio

Rabbocco dell'olio

Interruttore di pressione dell'olio

Cappuccio del radiatore del refrigerante del motore

Ventola del radiatore

Starter

Sensore di temperatura del refrigerante

Interruttore di sovratemperatura

3A2917F 17

Identi fi cazione dei componenti

Pannello di controllo del dosatore

PF*

PG*

PH*

PJ*

PN PP PE

PK PL PM

PR

PD ti17151a *

PD

PE

PF*

PG*

PH*

PJ*

PK

PL

PM

PN

PP

PR

Figure 6

Compressore d'aria

Selezionare i modelli dotati di un compressore d'aria. Per ordinare come accessorio, vedere

Accessori, page 11

.

Modulo di visualizzazione avanzata (ADM), page 19

Modulo di controllo del motore, page 24

Uscita dell'aria della pompa di alimentazione del componente A

Uscita dell'aria della pompa di alimentazione del componente B

Uscita dell'aria dell'agitatore

Uscita dell'aria della pistola

Regolatore dell'aria della pompa di alimentazione del componente A

Regolatore dell'aria dell'agitatore e della pompa di alimentazione del componente A

Regolatore dell’aria della pistola

Manometro di pressione della pompa di alimentazione del componente A

Manometro di pressione dell'agitatore e della pompa di alimentazione del componente A

Manometro di pressione della pistola

Non adatto all'utilizzo con sistema di aria respirabile.

CA

CB

CC

CD

CE

CF

CG

CH

CJ

Compressore d'aria

Scatola di alimentazione

Serbatoio da 45 litri (12 galloni)

Uscita dell'aria

Gruppo asciugatore con essiccante

Uscita dell'aria dell'asciugatore con essiccante

Cavo di alimentazione

Valvola di scarico

Manometro di pressione del serbatoio dell'aria

Figure 7

18 3A2917F

Identi fi cazione dei componenti

Modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

AVVISO

Per evitare danni ai pulsanti a sfioramento, non premerli con oggetti appuntiti come penne, tessere di plastica o unghie.

B

C

A

D

D

E

F

H

G

Identificazione dei componenti - Parte anteriore

Figure 8

Richiamo delle figure

A

Pulsante Funzione

Consente di accendere e spegnere il sistema.

B

C

Alimentazione

On/Off

Luce di indicazione dello stato del sistema

Stop

Mostra lo stato del sistema.

D

E

Tasti a sfioramento

Annulla

Consente di arrestare tutti i processi del sistema. Non è un arresto di emergenza o di sicurezza.

Consentono di selezionare la schermata o l'operazione specifica visibile sul display direttamente accanto a ciascun tasto.

Consente di annullare una selezione o l'immissione di un numero durante l'inserimento.

Richiamo delle figure

F

Pulsante

G

H

Funzione

Inserisci

Blocco/Impostazione

Riconosce la modifica di un valore o consente di effettuare una selezione.

Consente di alternare tra gli schermi di esecuzione e impostazione. Se le schermate di impostazione sono protette da una password, il pulsante alterna tra la schermata di esecuzione e quella della password.

Navigazione Consentono di navigare all'interno di una schermata o in una nuova schermata.

3A2917F 19

Identi fi cazione dei componenti

CJ

CS

CK

CL

CM

CR

CN

CP

Identificazione dei componenti - Parte posteriore

Figure 9

CJ Montaggio su pannello piatto (VESA 100)

CK

CL

CM

CN

Numero di modello e di serie

Porta USB e LED di stato

Connessione del cavo CAN

LED di stato del modulo

CP

CR

CS

Connessione del cavo accessorio

Coperchio di accesso al token

Coperchio di accesso alla batteria

Condizioni dell'indicatore di stato del sistema (B)

Verde fisso — Modalità di esecuzione, sistema acceso

Verde lampeggiante — Modalità di impostazione, sistema acceso

Giallo fisso - Modalità di esecuzione, sistema spento

Giallo lampeggiante - Modalità di impostazione, sistema spento

Condizioni dei LED di stato del modulo USB (CL)

Verde lampeggiante - Registrazione di dati in corso

Giallo fisso - Download di informazioni sull'unità USB

Verde e giallo lampeggianti - L'ADM è occupato. In questa modalità, l'unità USB non può trasferire informazioni

Condizioni dei LED di stato del modulo (CN)

Verde fisso - Alimentazione erogata al modulo

Giallo fisso - Comunicazione attiva

Rosso costantemente lampeggiante - Caricamento del software dal token in corso

Rosso lampeggiante o fisso, in alternanza - Presenza di errore del modulo

20 3A2917F

Dettagli del display ADM

Schermata di accensione

La schermata seguente viene visualizzata all'accensione dell'ADM. Rimane acceso mentre l'ADM si inizializza e stabilisce una comunicazione con altri moduli del sistema.

Barra del menu

La barra dei menu viene visualizzata nella parte superiore di ogni schermata (l'immagine seguente è solo un esempio).

Data e ora

La data e l'ora sono sempre mostrate in uno dei formati seguenti. L'ora è sempre mostrata nel formato di 24 ore.

• GG/MM/AA OO:MM

• AA/MM/GG OO:MM

• MM/GG/AA OO:MM

Frecce

Le frecce sinistra e destra indicano la navigazione nella schermata.

Menu schermata

Il menu della schermata indica la schermata attualmente attiva, che è evidenziata. Indica anche le schermate associate disponibili scorrendo a destra o sinistra.

Modalità sistema

La modalità sistema attuale è visualizzata in basso a sinistra della barra del menu.

Identi fi cazione dei componenti

Allarme/deviazione

L'errore di sistema attuale è visualizzato al centro della barra del menu. Ci sono quattro possibilità:

Icona

Nessuna icona

Funzione

Nessuna informazione o nessun errore

Avviso

Deviazione

Allarme

Stato

Lo stato attuale del sistema è visualizzato in basso a destra della barra del menu.

Tasti a sfioramento

Le icone vicino ai tasti a sfioramento indicano quale modalità o azione è associata a ogni tasto. I tasti a sfioramento che non hanno un'icona vicino non sono attivi nella schermata attuale.

AVVISO

Per evitare danni ai pulsanti a sfioramento, non premerli con oggetti appuntiti come penne, tessere di plastica o con le unghie.

Entrare/Uscire

Nelle schermate che presentano campi modificabili, premere per accedere a tali campi e apportare modifiche. Quando le modifiche sono complete, premere nuovamente modifica.

per uscire dalla modalità di

Navigazione all'interno delle schermate

Premere per aprire i menu a discesa nelle schermate di impostazione. Premere modifiche o effettuare una selezione.

per apportare

Premere per navigare in nuove schermate e per spostarsi verso sinistra e destra all'interno di una schermata. Premere per selezionare le cifre da modificare all'interno di un campo.

Premere per navigare in nuove schermate e per spostarsi verso l'alto e il basso all'interno di una schermata. Premere anche per spostarsi tra i campi di un menu a discesa e per aumentare o ridurre i numeri all'interno di un campo.

3A2917F 21

Identi fi cazione dei componenti

Icone

Icone

Icona Funzione

Componente A

Componente B

Materiale di rifornimento stimato

Temperatura del flessibile

Velocità della modalità a impulsi

Temperatura del refrigerante del motore

Pressione

Contatore dei cicli (tenere premuto)

Avviso.

Per ulteriori informazioni, vedere

Errori .

Deviazione.

Per ulteriori informazioni, vedere

Errori .

Allarme.

Per ulteriori informazioni, vedere

Errori .

Pulsanti a sfioramento

Icona

Funzione

Consente di avviare il dosatore

Consente di avviare e arrestare il dosatore in modalità a impulsi

Consente di arrestare il dosatore

Consente di attivare la zona termica specificata.

Consente di mettere a riposo la pompa del componente A.

Consente di abilitare la modalità a impulsi.

Consultare

Modalità a impulsi, page 60

Consente di azzerare il contatore dei cicli

(tenere premuto)

Consente di selezionare la ricetta

Consente di effettuare una ricerca

Consente di spostare il cursore a sinistra di un carattere

Consente di spostare il cursore a destra di un carattere

Consente di alternare tra maiuscole, minuscole, numeri e caratteri speciali

Tasto di arretramento

Annulla

Cancella

Risoluzione dell'errore selezionato

Aumenta valore

Riduci valore

Schermata successiva

Schermata precedente

Ritorna alla prima schermata

22 3A2917F

Identi fi cazione dei componenti

Modulo di controllo del motore (MCM)

MB

MA

1A

10

1B

2

3

6

7

9

11

MC

12

8

13

5

Modulo di controllo del motore

Figure 10

MA

MB

MC

Coperchio di accesso dell'interruttore rotante e del token

LED di stato del modulo. Vedere Condizioni dei

LED di stato del modulo (CN) a pagina 20

Etichetta di avvertenza

1A,

1B

2

Collegamenti della comunicazione CAN

3

5

6

7

Uscita della valvola di controllo dello scambiatore di calore (sul centro di carico)

Separatore a due vie sui sensori di temperatura degli scambiatori di calore A e B

Sensore di temperatura del refrigerante del motore

Interruttore del ciclo della pompa

Collegamento accessorio opzionale: kit arresto della pompa di alimentazione

11

12

13

8

9

10

Trasduttore della pressione lato B (blu)

Trasduttore della pressione lato A (rosso)

Collegamento del sensore di sovratemperatura e usura delle spazzole del motore

Non utilizzato

Collegamento dell'ingresso di alimentazione dell'MCM

Collegamento dell'alimentazione del motore

Posizioni dell'interruttore rotante dell'MCM

0=E-30i

1=E-XP2i

3A2917F 23

Identi fi cazione dei componenti

Modulo di controllo del motore

AVVISO

Per evitare danni ai pulsanti a sfioramento, non premerli con oggetti appuntiti come penne, tessere di plastica o unghie.

Per ulteriori informazioni sul modulo di controllo del motore, vedere

Appendice A: Modulo di controllo del motore, page 93 .

Icona Descrizione

On

Automatica

Off

Scorrimento

Selezione di pagina

Spia di errore

Funzione

Consente di avviare il motore

Modalità automatica

(non utilizzata)

Consente di arrestare tutti i processi del sistema. Non è un arresto di emergenza o di sicurezza.

Consente di scorrere gli strumenti o gli eventi registrati nella pagina attualmente visualizzata

Consente di alternare tra la pagina di informazioni e la pagina con il registro degli errori

Indica la presenza di un errore nel generatore

Figure 11

Modulo di controllo del motore

24 3A2917F

Centro di carico

F3

F4

K1

K2

K3

K4

MV

Fusibile di alimentazione del centro di carico

Fusibile della ventola del radiatore

Relè del carburante

Relè dello starter

Relè della candeletta

Relè della ventola del radiatore

Interruttore della valvola manuale

D2

D3

LED

D1

D4

D10

D12

D14

D23

Identi fi cazione dei componenti

Componenti pertinenti

Solenoide di spegnimento carburante (FS)

Starter (ST)

Candelette (GL)

Ventola del radiatore (RF)

Valvola del refrigerante A

Valvola del refrigerante B

Valvola del refrigerante di bypass

Interruttore della valvola manuale

(MV)

Verde

Rosso

Verde

Verde

Rosso

Blu

Verde

Rosso

Il solenoide di spegnimento del carburante sul motore è aperto.

Lo starter è in fase di avvio.

Le candelette sono in fase di riscaldamento.

La ventola del radiatore è accesa.

La valvola del refrigerante del lato A (rossa) è aperta.

La valvola del refrigerante del lato B (blu) è aperta.

La valvola del refrigerante di bypass è aperta.

L'interruttore della valvola manuale è in posizione ON.

3A2917F 25

Identi fi cazione dei componenti

Moduli di controllo della temperatura

Situati all'interno dell'armadietto elettrico (DB).

Connessioni del cavo del modulo di controllo della temperatura ad alta potenza (HPTCM)

Connessioni del cavo del modulo di alimentazione a bassa potenza (LPTCM)

Utilizzare solo con modelli E-XP2i e E-30i con surriscaldatore.

2

1

2

3

Figure 12

7

8

1

Figure 14

3

7

5

5

8

4

6

5

6

3

4

7

8

Figure 13

1

2

Non utilizzato

Collegamento del sensore di temperatura del fluido (FTS)

Collegamento dell'alimentazione in uscita

Collegamento del controllo del contattore

Collegamento dell'alimentazione in ingresso

Collegamenti delle comunicazioni CAN

Interruttore rotante, accesso al token

LED di stato del modulo (vedere

Modulo di visualizzazione avanzata (ADM), page 19 , (CN)

per le condizioni

9

4

6

7

8

5

6

Figure 15

1

2

3

4

Collegamento dell'interruttore di sovratemperatura

Collegamento del sensore di temperatura del surriscaldatore

Collegamento dell'alimentazione in uscita

Non utilizzato

9

Collegamento dell'alimentazione in ingresso

Collegamenti delle comunicazioni CAN

Interruttore rotante, accesso al token

LED di stato del modulo (vedere

Modulo di visualizzazione avanzata (ADM), page 19

, (CN) per le condizioni

Base

26 3A2917F

Identi fi cazione dei componenti

Regolazione dell'interruttore rotante

L'impostazione dell'interruttore rotante indica la zona che il modulo di controllo della temperatura controllerà nel sistema. L'HPTCM utilizza un interruttore rotante a 8 posizioni. L'LPTCM utilizza un interruttore rotante a 16 posizioni.

Impostare l'interruttore rotante (S) alla selezione specificata in base alle impostazioni elencate nelle seguenti tabelle.

Posizione dell’interruttore rotante dell'HPTCM

Figure 16

S

Posizione dell’interruttore rotante dell'LPTCM

Figure 17

1

2

3

4

5

6

7

Impostazioni dell'interruttore rotante A e B dell'HPTCM

Impostazione

0

Zona

Flessibile riscaldato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

S

Impostazioni dell'interruttore rotante A e B dell'LPTCM

Impostazione

B

C

9

A

D

E

F

6

7

8

4

5

0

1

2

3

Zona

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Surriscaldatore A

Surriscaldatore B

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

Non utilizzato

3A2917F 27

Identi fi cazione dei componenti

Interruttori di circuito

CB04

CB03

CB02

CB01

CB08

CB07

CB06

CB05

CT01

Interruttori di circuito all'interno dell'armadietto elettrico

(DB)

Figure 18

Note

Non tutti i fili sono mostrati.

Rif.

CB01

CB02

CB03

CB04*

CB05*

CB06*

CB07

CB08

Dimensione

30 A

20 A

5 A

30 A

10 A

20 A

15 A

15 A

Componente

Modulo di controllo della temperatura ad alta potenza

(HPTCM)

Modulo di controllo del motore

(MCM)

Due ventole del motore, ventola dell'armadietto, alimentatore e pompa di circolazione del refrigerante

Alimentazione ausiliaria

(compressore d'aria)

Alimentazione ausiliaria

Alimentazione ausiliaria

E-XP2i e E-30i con riscaldamento: modulo di controllo della temperatura a bassa potenza (LPTCM) A

E-30i: ausiliario

E-XP2i e E-30i con riscaldamento: modulo di controllo della temperatura a bassa potenza (LPTCM) B

E-30i: ausiliario

* Consultare

Opzioni di configurazione dell'interruttore di circuito

.

CB20

Interruttori di circuito all'interno dell'armadietto del dosatore

Figure 19

Rif.

CB20

Dimensione

50 A

Componente

Flessibile riscaldato

28 3A2917F

CB10

Interruttori di circuito all'interno del gruppo alternatore

Figure 20

Rif.

CB10

Dimensione

90 A

Componente

Alternatore da 120/240 V

Opzioni di configurazione dell'interruttore di circuito

Identi fi cazione dei componenti ausiliaria o un sottopannello. Si consiglia di sostituire gli interruttori di circuito CB04 per sostenere carichi maggiori o un sottopannello. I carichi totali dell'apparecchiatura ausiliaria aggiunti alla configurazione devono essere limitati alla corrente ausiliaria disponibile del sistema. Per una corrente ausiliaria disponibile a 240 V e 60 Hz, vedere

Modelli di dosatore, page 9

.

Per interruttori di circuito opzionali e relativi valori nominali della corrente, consultare il manuale di riparazione del Reactor. Gli interruttori di circuito utilizzati devono soddisfare le specifiche UL489.

Opzioni del diagramma di cablaggio ausiliare.

Il generatore fornisce alimentazione in una configurazione di cablaggio neutro medio, monofase a 3 fili. Per carichi da 240 V CA, cablare il carico attraverso i morsetti di uscita dell'interruttore di circuito. Per carichi da 120 V CA, cablare il carico tra le morsettiere neutre in prossimità dell'interruttore di alimentazione principale a tre poli (CT01) su un polo dell'interruttore di circuito. Vedere gli schemi elettrici nel manuale di riparazione del Reactor.

Disabilitazione degli LPTCM per il surriscaldatore

Entrambi gli LPTCM per surriscaldatore devono essere disabilitati per consentire di utilizzare l'alimentazione per aumentare la potenza ausiliaria.

1. Seguire le istruzioni relative allo spegnimento. Vedere

Spegnimento, page 63 .

2. Fare riferimento a Diagramma della disabilitazione del cablaggio del surriscaldatore opzionale nel manuale di riparazione del Reactor.

Una configurazione non adeguata può causare scosse elettriche. Accertarsi che ogni modifica della configurazione dell'interruttore di circuito raccomandata segua tutte le norme elettriche e di sicurezza locali e statali. Consultare un elettricista qualificato prima di iniziare ad apportare modifiche. Per la configurazione dell'interruttore di circuito corretta, vedere le pagine 27 e 28.

La configurazione dell'interruttore di circuito dell'armadietto elettrico (DB) descritta nelle tabelle della pagina precedente

è quella raccomandata.

Opzioni del sottopannello

Alcune modifiche effettuate dal cliente sono accettabili per sostenere carichi maggiori da un'apparecchiatura

Per sostituire o riparare un interruttore di circuito, attenersi alle seguenti fasi:

1. Seguire le istruzioni relative allo spegnimento. Vedere

Spegnimento, page 63 .

2. Fare riferimento alla tabella di identificazione dell'interruttore di circuito e agli schemi elettrici contenuti nel manuale di riparazione del Reactor.

3. Allentare le quattro viti che collegano i fili e la barra del bus all'interruttore di circuito da sostituire. Scollegare i fili.

4. Estrarre la linguetta di blocco di 6 mm (1/4 poll.) e staccare l'interruttore di circuito dalla guida DIN.

Installare un nuovo interruttore di circuito. Inserire i fili e avvitare tutte le viti.

3A2917F 29

Panoramica

Panoramica

Il sistema utilizza due anelli del refrigerante per sfruttare il calore rilasciato dal motore e riscaldare il materiale dei componenti A e B alle temperature target definite sull'ADM

(PD).

L'anello del refrigerante del motore (grigio) fa circolare il refrigerante riscaldato dal motore (EE) attraverso lo scambiatore di calore (HE) per poi riportarlo verso il motore. Il refrigerante nell'anello del refrigerante del dosatore (nero) preleva il calore dall'anello del refrigerante del motore interno allo scambiatore di calore (HE), in prossimità del radiatore.

Anello del refrigerante del motore e anello del refrigerante del dosatore

Figure 21

30 3A2917F

L'anello del refrigerante del dosatore fa circolare il refrigerante attraverso gli scambiatori di calore secondari

(HE) situati sul retro del dosatore per riscaldare il materiale dei componenti A e B prima che quest'ultimo sia pressurizzato nelle pompe del dosatore (PA, PB). Quando il materiale A e B è stato riscaldato negli scambiatori di calore, penetra nel collettore del fluido (FM) e nel flessibile riscaldato.

Panoramica

Per i modelli con surriscaldatore, il materiale A e B penetra nel surriscaldatore dopo essere stato pressurizzato nelle pompe dosatrici in modo che il materiale riscaldato superi una temperatura di 60 °C (140 °F).

PA

FM

PB

Flusso del materiale del componente A e B

Figure 22

HE

3A2917F 31

Panoramica

Il refrigerante scorre solo attraverso gli scambiatori di calore secondari quando le valvole di controllo dello scambiatore di calore (VA, VB) sono aperte e le temperature dei componenti A e B sono inferiori a quelle impostate sull'ADM. Vedere la

Fig. 24 .

Quando le valvole di controllo (VA, VB) si chiudono, significa che il materiale A e B ha raggiunto la temperatura target. Il refrigerante scorre attraverso la valvola di controllo di bypass (VC), la pompa di circolazione (CP), la spia visiva (SG), il flacone di rabbocco del refrigerante del dosatore (HF) e ritorna verso lo scambiatore di calore nell'anello del refrigerante del motore. Vedere la

Fig. 23 .

CP SG

VC

VC

CP

SG

HE

VB HE VA

Anello del refrigerante del dosatore - Valvole A e B aperte

(riscaldamento del materiale)

Figure 24

HE

VB HE VA

Anello del refrigerante del dosatore - Valvole A e B chiuse

(nessun riscaldamento del materiale)

Figure 23

32 3A2917F

Preparazione

AVVISO

Le procedure appropriate di preparazione, avvio e spegnimento del sistema sono essenziali per l’affidabilità dell’apparecchiatura elettrica. Le seguenti procedure assicurano tensione stazionaria. La mancata osservanza di tali procedure provocherà fluttuazioni della tensione che possono danneggiare le apparecchiature elettriche e invalidare la garanzia.

AVVISO

Non rimuovere né separare il dosatore, il gruppo motore o la scatola di distribuzione di energia dal pallet.

In caso contrario, potrebbe verificarsi una riduzione dell'efficienza del riscaldamento nonché una messa a terra e un cablaggio potenzialmente pericolosi.

Posizionamento del

Reactor

Se il sistema non è stato ordinato con il compressore d'aria, passare alla fase 2.

1. Per sistemi con un compressore d'aria, installare il gruppo staffa del serbatoio dell'aria e collegare le linee dell'aria. Per sistemi senza compressore d'aria, ordinare un kit compressore d'aria 24K335. Per le istruzioni d'installazione complete, consultare il manuale 3A1902.

AVVISO

Utilizzare solo compressori d'aria con estrattore di testa in funzionamento continuo. Avvii ripetuti del motore del compressore causano errori e spegnimento del sistema. Vedere

Specifiche tecniche, page 100

per i compressori d'aria e i requisiti raccomandati. Possono essere utilizzati altri modelli, ma il motore non si arresta né si avvia durante il funzionamento.

a. Utilizzare almeno due persone per installare il gruppo serbatoio dell'aria (AT). Fissare al telaio con le quattro viti (AS) e i dadi (AN) forniti. Vedere l’illustrazione alla pagina successiva.

b. Rimuovere il bullone a U che fissa il contenitore dell'asciugatore e tutte le compresse di essiccante

(fornite separatamente). Riposizionare saldamente il bullone a U. Consultare il manuale 309921.

c. Collegare la linea dell'aria (A1) tra il compressore e l'ingresso del serbatoio dell'aria.

Preparazione d. Collegare la linea dell'aria (A2) tra l'ingresso dell'aria del dosatore e l'uscita dell'asciugatore dell'aria.

e. Collegare le linee dell'aria pilota (A3 e A4) tra il compressore d'aria e il serbatoio dell'aria.

f. Fissare le linee di scarico dell'acqua (A5 e A6) al telaio e alle uscite di scarico.

2. Installare il rack del flessibile, se ordinato. Per le istruzioni dettagliate, consultare il manuale 3A1903.

3. Posizionare il Reactor su una superficie piana non porosa e resistente al diesel, come una lamiera striata.

Per gli ingombri e le dimensioni dei fori di fissaggio, vedere

Dimensioni, page 96

.

Note

Lasciare almeno 0,3 m (1 piede) di distanza dal lato del pallet del motore su qualsiasi parete di accesso per la manutenzione del motore. Vedere la

Fig. 27 a pagina 37

.

4. Non esporre il Reactor alla pioggia o a temperature inferiori a -7 °C (20 °F).

AVVISO

Per garantire la corretta apertura e chiusura delle valvole di controllo dello scambiatore di calore, non stoccare il Reactor a temperature inferiori a -7 °C

(20 °F).

5. Se una parete viene installata tra il generatore e il dosatore, rimuovere il serbatoio del carburante e la staffa della batteria. Per le istruzioni, vedere

Linee guida per la preparazione del rimorchio, page 35

.

6. Per il montaggio in un rimorchio, utilizzare un carrello elevatore per spostare il Reactor inserendo le forcelle attraverso il telaio del pallet del Reactor. Si consiglia di sollevarlo dal lato del motore. Fissare con un bullone il pallet direttamente al telaio del rimorchio.

Note

Utilizzare il kit supporto del pallet 24L911

(rulli non inclusi) per riposizionare il pallet nel punto di montaggio quando le forcelle non sono disponibili. Per le istruzioni, consultare il manuale del kit.

AVVISO

Mantenere aperti i fori di ventilazione sul fondo dell'armadietto del dosatore aperto. Verificare che non vi siano ostacoli per l'aria in ingresso per la ventola di raffreddamento sulla parte superiore dell'armadietto del dosatore che scarica aria nel motore elettrico. In caso contrario, il motore potrebbe surriscaldarsi.

3A2917F 33

Preparazione

A2

A4

A1

AT

A4

A2

A5

A6

AN

AS

34 3A2917F

Linee guida per la preparazione del rimorchio

Dirigere il sistema di scarico lontano dai materiali combustibili per evitare l'accensione dei materiali o il ricircolo di gas in una parete, sul soffitto o in spazi nascosti. Utilizzare protezioni per il sistema di scarico per evitare ustioni.

AVVISO

Utilizzare feritoie di ventilazione di dimensioni raccomandate. In caso contrario, si rischia di danneggiare il motore e invalidarne la garanzia.

I tubi di scarico che passano attraverso i soffitti infiammabili devono essere protetti da tubi ventilati in metallo che si estendono per almeno 228,6 mm (9 poll.) al di sotto e al di sopra del tetto e abbiano un diametro che sia almeno

152,4 mm (6 poll.) più ampio del tubo di scarico.

I tubi di scarico che passano attraverso le pareti infiammabili devono essere protetti da:

• Tubi ventilati in metallo di un diametro maggiore di almeno 305 mm (12 poll.) rispetto a quello dei tubi di scarico.

• Materiali ignifughi in metallo o di altro tipo approvato che forniscano almeno 203 mm (8 poll.) di isolamento tra i tubi di scarico e il materiale infiammabile.

I tubi di scarico non coperti sopra devono avere uno spazio sufficiente di almeno 228,6 mm (9 poll.) dall'esterno dei tubi di scarico ai materiali infiammabili adiacenti.

1. Fornire sufficiente illuminazione per un funzionamento e una manutenzione dei componenti del sistema in tutta sicurezza.

Preparazione

2. Utilizzare uno scarico del radiatore per il Reactor.

Utilizzare una feritoia di ventilazione di almeno 258,064 mm 2 (400 poll.

2 ).

3. Utilizzare un condotto di aerazione per collegare lo scarico del radiatore alla feritoia di ventilazione.

4. Utilizzare una feritoia di ventilazione con ingresso di aria fresca di almeno 258,064 mm 2 (400 poll.

2 ) in prossimità del generatore.

5. Rimuovere il tappo di scarico rosso.

6. Fornire un'uscita di scarico del motore con tubo di scappamento flessibile dal diametro di almeno 50,8 mm (2 poll.). Fornire un tappo impermeabile o un instradamento equivalente, per evitare la penetrazione di umidità nel tubo di scappamento in metallo.

Scarico del radiatore e feritoie di ventilazione con ingresso dell'aria

Figure 25

3A2917F 35

Preparazione

Installazione della parete

(opzionale)

Installare una parete tra il dosatore e il generatore per:

• La temperatura condiziona lo spazio del rimorchio in cui si trovano i prodotti chimici. Verificare con il produttore dei prodotti chimici le temperature di conservazione di questi ultimi.

• Ridurre il rumore mentre il Reactor è in funzione.

Potrebbe essere necessario sostituire le linee del carburante e il cavo della batteria forniti, qualora venga installata una parete tra il dosatore e il generatore.

Acquistare il kit linea del carburante e prolunga del cavo della batteria 24K333.

1. Se necessario, drenare il refrigerante dal sistema.

Vedere

Drenaggio del refrigerante, page 69

. Per installare una parete non è necessario scollegare le linee del refrigerante.

Note

Per drenare il refrigerante dal sistema, la batteria deve essere collegata allo starter.

2. Rimuovere le viti e la staffa della batteria dal pallet.

Rimozione della staffa della batteria e del serbatoio del carburante

Figure 26

3. Rimuovere il serbatoio del carburante dal pallet.

a. Rimuovere le viti di montaggio, i supporti e i distanziali.

b. Scollegare le linee di ingresso e di uscita del carburante dal serbatoio del carburante.

c. Per sollevare il serbatoio del carburante dal pallet e collocarlo in un luogo in cui il beccuccio di riempimento del carburante sia facilmente accessibile, sono necessarie due persone.

Note

Non montare il serbatoio del carburante di fronte all'ingresso dell'aria del generatore o laddove potrebbe limitare l'apertura e l'accesso all'armadietto elettrico (DB).

4. Installare una parete (IW) nel punto in cui è stato posizionato il serbatoio del carburante. Verificare che vi sia uno spazio di almeno 31,75 mm (1,25 poll.) tra la parete, il silenziatore dello scarico e l'MCM. Vedere la

Fig. 27 a pagina 37 .

Note

Per evitare che si formino sacche d’aria all'interno delle linee del refrigerante tra il dosatore e il generatore, verificare che vi sia un aumento di elevazione costante, qualora vengano regolate le linee del refrigerante.

Un mancato aumento di elevazione costante comporta la riduzione dell'efficienza del riscaldamento. Vedere la

Fig. 28 a pagina 37 .

5. Ricollegare le linee di ingresso e di uscita del carburante.

6. Installare distanziali, supporti e viti attraverso il serbatoio del carburante e fissare al pavimento.

Serrare a 54 N•m (40 piedi - lb).

7. Collocare la staffa della batteria sul serbatoio del carburante o in prossimità del Reactor. Rimuovere i cavi della batteria esistenti dal motore e sostituirli con i cavi forniti con il kit linea del carburante e prolunga del cavo della batteria.

8. Installare i bulloni di montaggio attraverso la staffa della batteria e fissare al pavimento. Serrare a 54 N•m

(40 piedi - lb).

Note

I cuscinetti al di sotto della staffa della batteria consentono di stabilizzare il serbatoio del carburante durante il funzionamento.

36 3A2917F

Preparazione

Vista dall'alto con parete

Figure 27

Vista laterale con parete

Figure 28

3A2917F 37

Preparazione

Collegamento della batteria

Un'installazione o una manutenzione inadeguata della batteria potrebbe comportare il rischio di scosse elettriche, ustioni chimiche o esplosioni. La manutenzione della batteria deve essere eseguita o supervisionata solo da personale esperto di batterie e al corrente delle precauzioni necessarie. Tenere il personale non autorizzato lontano dalle batterie.

Vedere

Specifiche tecniche, page 100

per i requisiti e la dimensione raccomandata della batteria.

1. Fissare la batteria (non fornita) alla staffa con la fascetta.

PC

3. Coprire i morsetti della batteria con cappucci in plastica

(PC) fissati ai cavi della batteria forniti.

4. Verificare che la batteria sia stata collegata correttamente premendo OFF sul modulo di controllo del motore (PE) per riattivare la schermata del dispositivo di controllo. Non tentare di avviare il motore finché non si completano tutti i passaggi dell'impostazione. Consultare il manuale di riparazione se il modulo di controllo del motore non si accende.

Aggiunta di combustibile

1. Rimuovere il cappuccio del carburante (FS) e riempire il serbatoio del carburante con un massimo di 75 litri (20 galloni) di diesel. Riapplicare il cappuccio. Consultare il manuale del motore Perkins per carburanti diesel approvati.

2. Premere il cicchetto (P) per adescare il motore.

Premere ripetutamente il cicchetto finché il carburante non inizia a rifluire verso il serbatoio.

FS

Figure 29

2. Collegare il cavo della batteria dallo starter del motore

(ST) e il telaio alla batteria. Collegare il cavo nero al polo negativo (-) della batteria e il cavo rosso al polo positivo (+) della batteria.

AVVISO

Collegare sempre il cavo rosso della batteria al polo positivo (+) e il cavo nero della batteria al polo negativo (-) della batteria. Un collegamento non corretto del cavo della batteria a quest'ultima danneggerà l'elemento fusibile se il modulo di controllo del motore è attivo. Non bypassare l'elemento fusibile se danneggiato. Quest'ultimo previene danni ad altri componenti del sistema. Per le istruzioni di riparazione, consultare il manuale di riparazione del sistema.

P

Figure 31

Linee guida generali sulle apparecchiature

Eseguire la manutenzione e ispezionare il generatore, il compressore d'aria e le altre apparecchiature, in conformità alle raccomandazioni del produttore per evitare arresti inattesi. Gli arresti inattesi delle apparecchiature causano fluttuazioni di tensione, in grado di danneggiare le apparecchiature elettriche.

Figure 30

38 3A2917F

Connessioni elettriche

Collegare il compressore d'aria, il sistema di aria respirabile e le connessioni elettriche ausiliarie agli interruttori di circuito specificati. Vedere

Interruttori automatici, page 28 .

1. Rimuovere uno o più semitranciati sul lato dell'armadietto elettrico, in base alle necessità, e instradare i fili attraverso il compressore d'aria, il sistema di aria respirabile e l'apparecchiatura ausiliaria. Per ulteriori informazioni, vedere

Opzioni di configurazione dell'interruttore di circuito, page 29

.

Preparazione

5. Collegare le linee dell'aria al dosatore. Verificare che i componenti siano adeguatamente collegati all'ubicazione corretta.

Collegamento delle pompe di alimentazione

1. Installare le pompe di alimentazione (K) in fusti di alimentazione del componente A e B. Vedere

Installazione tipica, con circolazione, page 13

e

Installazione tipica, senza circolazione, page 14 .

2. Sigillare il fusto del componente A e utilizzare un asciugatore con essiccante (M) nello sfiato.

3. Installare l'agitatore (L) nel fusto del componente B, se necessario.

4. Collegare i flessibili di alimentazione dalle pompe di alimentazione agli ingressi del materiale dei componenti A e B sul sistema. Assicurarsi che le valvole di ingresso A e B siano chiuse.

Note

L'alimentazione dell'aria dell'agitatore include un piccolo orifizio di limitazione per contenere il flusso d'aria e ridurre il carico del compressore d'aria. Non utilizzare l'uscita dell'aria dell'agitatore (PH) per qualsiasi altro componente.

Sistema di aria respirabile

Respirare l'aria dall'unità di alimentazione dell'aria compressa può causare seri danni, se inalata.

• Utilizzare solo un sistema di aria respirabile indipendente e approvato con un adeguato flusso d'aria per fornire un'aria pulita e respirabile.

Note

I flessibili di alimentazione che fuoriescono dalle pompe di alimentazione devono avere un diametro interno di 19 mm (3/4 poll.).

3A2917F 39

Preparazione

Collegamento delle linee di rilascio della pressione

Non mettere in funzione il Reactor se tutti i coperchi e le coperture non sono al loro posto.

1. Consigliato: collegare il flessibile ad alta pressione (R) ai raccordi di scarico (BA, BB) di entrambe le valvole di

RILASCIO PRESSIONE/SPRUZZATURA. Instradare nuovamente i flessibili nei fusti del componente A e B.

Vedere

Installazione tipica, con circolazione, page 13

.

2. In alternativa: fissare i flessibili di spurgo forniti (N) in contenitori di rifiuti sigillati e collegati a terra (H). Vedere

Installazione tipica, senza circolazione, page 14 .

seguenti codici di colore: rosso per il componente A

(ISO), blu per il componente B (RES). I raccordi hanno dimensioni adatte a evitare errori di collegamento.

Note

Gli adattatori (HA, HB) per i flessibili del collettore permettono di utilizzare flessibili del fluido con diametro interno pari a 6,3 mm (1/4 poll.) e 9,5 mm (3/8 poll.). Per utilizzare flessibili del fluido con un diametro interno di 13 mm (1/2 poll.), rimuovere gli adattatori dal collettore del fluido e collegare opportunamente i flessibili a frusta.

FM

HA

A

SC

C

HB

B

V

Installazione del sensore di temperatura del fluido

Il sensore di temperatura del fluido (FTS) è compreso nella dotazione. Installare tale sensore tra il flessibile principale e il flessibile a frusta. Per le istruzioni, consultare il manuale del flessibile riscaldato.

Collegamento del flessibile riscaldato

Per istruzioni dettagliate sul collegamento dei flessibili riscaldati, consultare il manuale del flessibile riscaldato.

Note

L'FTS (C) e il flessibile a frusta (D) devono essere utilizzati con il flessibile riscaldato. La lunghezza del flessibile, compreso il flessibile a frusta, deve essere di almeno 18,3 m (60 piedi).

AVVISO

Applicare grasso su tutti i raccordi per fluidi del sistema e del flessibile. In questo modo le filettature vengono lubrificate, impedendo al materiale di indurirsi sulle stesse.

1. Spegnere l'interruttore di alimentazione principale

Figure 32

4. Collegare i cavi (C). Collegare i connettori elettrici (V).

Accertarsi che vi sia dello spazio sufficiente tra i cavi quando i flessibili si piegano. Avvolgere il cavo e i collegamenti elettrici con nastro isolante.

5. Collegare un raccordo a scollegamento rapido dello spinotto a un flessibile dell'aria da 1,2 m (4 piedi), inviato allentato. Collegare l'altra estremità del flessibile al flessibile dell'aria della pistola nel gruppo di flessibili riscaldati. Premere il raccordo dello spinotto nell'uscita del pannello dell'aria inferiore (PJ).

Figure 33

.

2. Assemblare le sezioni del flessibile riscaldato, l'FTS e il flessibile a frusta.

3. Collegare i flessibili A e B alle uscite A e B del collettore del fluido del Reactor (FM). I flessibili presentano i

40 3A2917F

Chiudere le valvole del collettore del fluido della pistola A e B

Preparazione a terra efficace. Rimuovere il bullone e il cavo intrecciato dal pallet. Installare un cavo di messa a terra terminato con un terminale dell'anello (cavo e terminale non forniti) sotto il cavo intrecciato. Installare nuovamente il bullone a una coppia minima di 34 N m (25 piedi - lb).

Un'ubicazione alternativa per la messa a terra è la barra di terra (CB02) nell'armadietto elettrico. Attenersi a tutte le norme antincendio e di sicurezza locali e statali.

Collegamento del flessibile a frusta alla pistola o al collettore del fluido della pistola

Consultare il manuale del flessibile per informazioni sui collegamenti corretti.

Verifica della pressione del flessibile

Consultare il manuale del flessibile. Verificare la pressione per individuare eventuali perdite. Se non se ne riscontrano, avvolgere il flessibile e i collegamenti elettrici per proteggerli da danni.

Collegamento del modulo di visualizzazione remota

Per le istruzioni di installazione, consultare il manuale del kit modulo di visualizzazione remota.

Messa a terra

Pistola a spruzzo: collegare il filo di messa a terra del flessibile a frusta all'FTS. Vedere

Installazione del sensore di temperatura del fluido, page 40 . Non

scollegare il filo di messa a terra o la spruzzatura senza flessibile a frusta.

Contenitori di alimentazione del fluido: attenersi alla normativa locale vigente.

Oggetto da spruzzare: attenersi alla normativa locale vigente.

Secchi di solvente usati per lavare: attenersi alla normativa locale vigente. Utilizzare esclusivamente secchi metallici conduttivi posti su una superficie collegata a terra. Non poggiare il secchio su superfici non conduttive, come carta o cartone, in quanto interrompono la continuità di messa a terra.

Per conservare la continuità di messa a terra quando si lava o si scarica la pressione, mantenere saldamente una parte metallica della pistola a spruzzo a contatto con il lato di un secchio il grilletto.

metallico collegato a terra e premere

L'apparecchiatura deve essere collegata a terra per ridurre il rischio di scintille statiche e scosse elettriche.

Le scintille elettriche o statiche possono provocare l'accensione o l'esplosione di fumi. Una messa a terra non adeguata può causare scosse elettriche. La messa a terra fornisce un filo di fuga per la corrente elettrica.

• Sistema del Reactor: il sistema deve essere collegato a terra con un conduttore di dimensioni adeguate al rimorchio, al telaio del veicolo o, se fermo, a una messa

3A2917F 41

Preparazione

Coppe di umidificazione di alimentazione con liquido sigillante per ghiere (TSL)

• Pompa del componente B (resina): Controllare quotidianamente le rondelle di feltro nel dado premiguarnizioni/coppa di umidificazione (S). Tenerle piene di liquido sigillante per ghiere Graco (TSL), codice

206995, per evitare che il materiale si indurisca sulla biella della pompante. Sostituire le rondelle in feltro se usurate o contaminate con materiale indurito.

La biella della pompa e la biella si spostano durante il funzionamento. Le parti mobili possono provocare gravi lesioni come intrappolamenti o amputazioni. Tenere mani e dita lontano dalla coppa di umificazione durante il funzionamento.

Per evitare spostamenti della pompa, spegnere l'interruttore di alimentazione principale.

• Pompa (ISO) del componente A: Mantenere riempito il serbatoio (R) con liquido sigillante per ghiere

(TSL) Graco, parte 206995. Il pistone della coppa di umidificazione fa circolare il TSL nella coppa stessa, per espellere il film di isocianato sulla biella della pompante.

Pompa del componente B

Figure 35

S

42

R

Pompa del componente A

Figure 34

3A2917F

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata

(ADM)

Quando l'alimentazione principale è attivata mediante accensione dell'interruttore di alimentazione principale

(MP), la schermata iniziale viene visualizzata finché la comunicazione e l'inizializzazione non sono complete.

Quindi, l'icona del tasto di accensione viene visualizzata finché il pulsante di accensione/spegnimento dell'ADM (A) non viene premuto per la prima volta dopo l'avvio del sistema.

Per iniziare a utilizzare l'ADM, la macchina deve essere attiva. Per verificare che la macchina sia attiva, controllare che la luce di indicazione dello stato del sistema (B) sia verde, facendo riferimento a

Modulo di visualizzazione avanzata (ADM), page 19

. Se la luce di indicazione dello stato del sistema non è verde, premere il pulsante di accensione/spegnimento dell'ADM

(A) . La luce di indicazione dello stato del sistema diventa gialla se la macchina è disabilitata.

Eseguire le attività indicate di seguito per configurare completamente il sistema.

1. Selezionare la pressione per l'attivazione dell'allarme di sbilancio pressione. Vedere

Schermata del sistema

.

2. Inserire, abilitare o disabilitare ricette. Vedere

Schermata delle ricette .

3. Configurare le impostazioni generali del sistema. Vedere

Schermata di impostazioni avanzate 1 - Generale .

4. Impostare le unità di misura. Vedere

Schermata di impostazioni avanzate 2 - Unità

.

5. Configurare le impostazioni dell'unità USB. Vedere

Schermata di impostazioni avanzate 3 - USB

.

6. Impostare le temperature e la pressione target. Vedere

Target .

7. Impostare i livelli di fornitura dei componenti A e B.

Vedere

Manutenzione

.

8. Verificare nella schermata iniziale che il motore abbia raggiunto la temperatura operativa.

3A2917F 43

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Modalità di impostazione

L'ADM si avvia nelle schermate di esecuzione sulla schermata iniziale. In qualsiasi schermata di esecuzione, premere per accedere alle schermate di impostazione. Il sistema è configurato senza password, con un valore impostato in modo predefinito a 0000. Inserire la password corrente e premere . Premere per navigare attraverso le schermate della modalità di impostazione. Vedere

Diagramma di navigazione delle schermate di impostazione, a pagina 45

.

Impostazione della password

Impostare una password per consentire l'accesso alla schermata di esecuzione, facendo riferimento a

Schermata di impostazioni avanzate 1 – Generale

. Immettere qualsiasi numero compreso tra 0001 e 9999. Per rimuovere la password, inserire la password corrente nella schermata di impostazioni avanzate - Generale e modificarla in 0000.

Dalle schermate di impostazione, premere per tornare alle schermate di esecuzione.

44 3A2917F

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Diagramma di navigazione delle schermate di impostazione

Figure 36

3A2917F 45

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Schermate di impostazioni avanzate

Le schermate di impostazioni avanzate consentono di impostare unità, regolare valori, impostare formati e visualizzare informazioni sul software per ciascun componente. Premere per scorrere tra le schermate di impostazioni avanzate. Una volta entrati nella schermata di impostazioni avanzate desiderata, premere per accedere ai campi e apportare modifiche. Quando le modifiche sono complete, premere

Note per uscire dalla modalità di modifica.

Schermata di impostazioni

È necessario essere fuori dalla modalità di modifica per muoversi tra le schermate di impostazioni avanzate.

avanzate 3 - USB

Utilizzare questa schermata per disabilitare download/upload USB ed errori registro USB, inserire il numero massimo di giorni per scaricare dati e la frequenza con cui vengono registrati i registri USB. Consultare .

Schermata di impostazioni avanzate 1 - Generale

Utilizzare questa schermata per impostare la lingua, il formato della data, la data e l'ora correnti, la password delle schermate di impostazione (0000

- nessuno) o (da 0001 a 9999), il ritardo per il salvaschermo e l'abilitazione o disabilitazione della modalità silenziosa.

Schermata di impostazioni avanzate 2 - Unità

Utilizzare questa schermata per impostare le unità di temperatura, pressione, volume e cicli (cicli o volume della pompa).

Schermata di impostazioni avanzate 4 - Software

Questa schermata visualizza il numero di parte e la versione del software per il modulo di visualizzazione avanzata, il modulo di controllo del motore, il modulo di controllo della temperatura ad alta potenza, i moduli di controllo della temperatura a bassa potenza e la configurazione USB.

46 3A2917F

Sistema

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Aggiunta di ricette

Questa schermata consente di impostare la pressione di attivazione per l'allarme e l'avviso di sbilancio pressione, abilitare o disabilitare le schermate diagnostiche, abilitare gli allarmi del fusto, impostare il volume massimo dei fusti e impostare il livello di allarme materiale basso.

1. Premere e utilizzare campo di una ricetta. Premere per selezionare il per inserire il nome di una ricetta (massimo 16 caratteri). Premere cancellare il nome della vecchia ricetta.

per

Ricette

Utilizzare questa schermata per aggiungere ricette, visualizzare nonché abilitare o disabilitare le ricette salvate. Le ricette abilitate possono essere selezionate sulla schermata iniziale di esecuzione. 24 ricette possono essere visualizzate sulle tre schermate delle ricette.

2. Utilizzare per evidenziare il campo successivo e utilizzare il tastierino numerico per inserire un valore.

Premere per salvare.

Abilitazione o disabilitazione di ricette

1. Premere e utilizzare ricetta da abilitare o disabilitare.

per selezionare la

2. Utilizzare per evidenziare la casella di controllo abilitata. Premere disabilitare la ricetta.

per abilitare o

3A2917F 47

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Modalità di esecuzione

L'ADM si avvia nelle schermate di esecuzione sulla schermata iniziale. Premere per navigare attraverso le schermate della modalità di esecuzione. Vedere

Diagramma di navigazione delle schermate di esecuzione, a pagina 44 .

In qualsiasi schermata di esecuzione, premere per accedere alle schermate di impostazione.

48 3A2917F

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Diagramma di navigazione delle schermate di esecuzione

Figure 37

3A2917F 49

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Schermata iniziale —

Sistema spento

Questa è la schermata iniziale quando il sistema

è spento. Tale schermata mostra le effettive temperature e pressioni sul collettore del fluido, la velocità degli impulsi, la temperatura del refrigerante e il numero di cicli.

Schermata iniziale —

Sistema con errori

Gli errori attivi vengono visualizzati nella barra di stato. Nella barra di stato è possibile scorrere tra codice di errore, il campanello d'allarme e la descrizione dell'errore.

1. Premere per riconoscere l'errore.

2. Per un'azione correttiva, vedere .

Schermata iniziale —

Sistema attivo

Quando il sistema è attivo, la schermata iniziale mostra l'effettiva temperatura delle zone termiche, le pressioni effettive sul collettore del fluido, la temperatura del refrigerante, la velocità degli impulsi, il numero di cicli, insieme a tutti i tasti di controllo a sfioramento associati.

Utilizzare questa schermata per attivare le zone termiche, visualizzare la temperatura del refrigerante, avviare e arrestare il dosatore, mettere la pompa del componente

A in posizione di riposo, abilitare la modalità a impulsi e cancellare cicli.

Target

Utilizzare questa schermata per definire i valori di riferimento per la temperatura del componente A, la temperatura del componente B, la temperatura del flessibile riscaldato e la pressione.

Temperatura massima A e B per sistemi senza surriscaldatore: 60 °C (140 °F)

Temperatura massima A e B per sistemi con surriscaldatore: 82 °C (180 °F)

Temperatura massima del flessibile riscaldato: 10 °C (5

°F) al di sopra del valore di riferimento massimo della temperatura A o B o 82 °C (180 °F).

Note

Se viene utilizzato il kit modulo di visualizzazione remota, tali valori di riferimento possono essere modificati sulla pistola.

50 3A2917F

Manutenzione

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Questa schermata consente di visualizzare i cicli o i galloni quotidiani o totali che sono stati pompati e i galloni o i litri rimanenti nei fusti.

Il valore totale è il numero di cicli della pompa o galloni a partire dal primo utilizzo dell'ADM.

Il valore quotidiano si azzera automaticamente a mezzanotte.

La valvola manuale è un contatore che può essere azzerato manualmente. Tenere premuto contatore del manuale.

per reimpostare il

Eventi

Questa schermata mostra la data, l'ora, il codice evento e la descrizione di tutti gli eventi che si sono verificati sul sistema. Sono presenti 10 pagine, ciascuna contenente 10 eventi. Sono visualizzati i 100 eventi più recenti. Vedere

Eventi del sistema

per le descrizioni dei codici evento.

Vedere

Codici di errore e ricerca e riparazione guasti, page

74

per le descrizioni dei codici di errore.

Tutti gli eventi e gli errori elencati in questa schermata possono essere scaricati su un'unità flash USB. Per scaricare i registri, vedere

Procedura di download .

Cicli

Questa schermata mostra i cicli e i galloni spruzzati durante la giornata.

Tutte le informazioni elencate in questa schermata possono essere scaricate su un'unità flash USB.

Errori

Questa schermata mostra la data, l'ora, il codice di errore e la descrizione di tutti gli errori che si sono verificati sul sistema.

Tutti gli errori elencati in questa schermata possono essere scaricati su un'unità flash USB.

3A2917F 51

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Diagnostica

Utilizzare questa schermata per visualizzare le informazioni per tutti i componenti del sistema.

Vengono visualizzate le seguenti informazioni:

Temperatura

• Hx A chim.: Sostanze chimiche scambiatore di calore A

• Hx B chim.: Sostanze chimiche scambiatore di calore B

• Sostanze chimiche flessibile

• Sostanze chimiche surriscaldatore A

• Sostanze chimiche surriscaldatore B

• Surriscaldatore A PCB — temperatura del modulo di controllo della temperatura

• Surriscaldatore B PCB — temperatura del modulo di controllo della temperatura

• Flessibile PCB — temperatura del modulo di controllo della temperatura

• Uscita del refrigerante

Amp

• Corrente surriscaldatore A

• Corrente surriscaldatore B

• Corrente del flessibile

Volt

• Bus dell'MCM

• Tensione del flessibile in ingresso (240 V)

Pressione

• Pressione A - sostanze chimiche

• Pressione B - sostanze chimiche

Cicli

• CPM - cicli al minuto

• Cicli totali

52 3A2917F

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Ricerca e riparazione guasti

In questa schermata vengono visualizzati gli ultimi dieci errori che si sono verificati sul sistema. Utilizzare le frecce su e giù per selezionare un errore e premere per visualizzare informazioni sulla ricerca e riparazione guasti relativamente all'errore selezionato. Premere per accedere alla schermata della ricerca e riparazione guasti per un codice di errore non elencato in questa schermata.

Per ulteriori informazioni sui codici di errore, vedere

Codici di errore e ricerca e riparazione guasti, page 74

.

Ricette

Utilizzare questa schermata per selezionare una ricetta abilitata. Utilizzare le frecce su e giù per evidenziare una ricetta e premere per caricarla. La ricetta attualmente caricata è indicata da una casella verde.

Note

Questa schermata non viene visualizzata se non sono presenti ricette abilitate.

Per abilitare o disabilitare ricette, vedere

Schermata di impostazione delle ricette .

3A2917F 53

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM)

Eventi del sistema

Utilizzare la seguente tabella per trovare una descrizione di tutti gli eventi del sistema. Tutti gli eventi sono registrati nei file di registro USB.

Codice evento Descrizione

Q

R

V

Q

Q

Q

Q

M

P

C

L

C

C

C

C

B

C

B

B

B

B

B

B

A

A

A

A

A

A

A

U

0

U

U

U

U

U

0

0

D

0

D

D

D

D

U

0

P

R

D

D

0

D

R

U

D

P

C

D

D

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

E

X

A

B

Ricetta selezionata

Calore attivato A

Calore attivato B

X

X

H Calore attivato flessibile

X Pompa attivata

Avanz. imp. attivato

Unità USB inserita

X

X

X

X

X

A

Pulsante rosso di arresto ADM premuto

Calore disattivato A

B Calore disattivato B

H Calore disattivato flessibile

Pompa disattivata

Avanz. imp. disattivato

Unità USB rimossa

Valore impostato modificato

5

X

X

3

4

1

2

X

X

X

X

A

B

Valore di riferimento temperatura A modificato

Valore di riferimento temperatura B modificato

H Valore di riferimento temperatura flessibile modificato

P Valore di riferimento pressione modificato

Ricetta modificata

Accensione del sistema

Spegnimento del sistema

Pompa a riposo

Impostazioni del sistema scaricate

Impostazioni del sistema caricate

Lingua personalizzata scaricata

Lingua personalizzata caricata

Registri scaricati

Ripristino conteggio utente

USB disattivato

54 3A2917F

Avvio

Avvio

5. Verificare che l’interruttore di alimentazione principale sia spento prima di avviare il generatore.

Per evitare lesioni serie, mettere in funzione il Reactor solo se tutti i coperchi e le coperture sono al loro posto.

AVVISO

Le procedure appropriate di preparazione, avvio e spegnimento del sistema sono essenziali per l’affidabilità dell’apparecchiatura elettrica. Le seguenti procedure assicurano tensione stazionaria. La mancata osservanza di tali procedure provocherà fluttuazioni della tensione che possono danneggiare le apparecchiature elettriche e invalidare la garanzia.

1. Controllare il livello di carburante nel generatore.

L’esaurimento del carburante può provocare fluttuazioni della tensione, in grado di danneggiare le apparecchiature elettriche.

2. Controllare i livelli del refrigerante.

Ispezionare il livello del refrigerante all'interno del flacone di espansione del refrigerante del motore

(EB) e del flacone di espansione del refrigerante dello scambiatore di calore (HB).

6. Avviare il generatore.

Premere due volte il pulsante sul modulo di controllo del motore. Il dispositivo di controllo metterà automaticamente in sequenza il riscaldamento della candeletta e l'avvio delle operazioni. Permettere al motore di raggiungere pienamente la velocità operativa.

Note

Il motore non si avvia se l’interruttore di alimentazione principale è in posizione ON.

Note

Se la schermata del modulo di controllo del motore non si illumina in seguito alla pressione del pulsante di avvio, consultare il manuale di riparazione del sistema.

7. Attivare l'interruttore di alimentazione principale.

HOT

COLD

HOT

COLD

3. Verificare le schermate di ingresso del fluido.

Prima dell'avvio quotidiano, verificare che le schermate di ingresso del fluido siano pulite. Consultare

Lavaggio dello schermo del filtro in ingresso .

4. Controllare il serbatoio del lubrificante ISO.

Controllare quotidianamente il livello e lo stato del lubrificante ISO. Vedere

Sistema di lubrificazione della pompa , page 68 .

Quando il sistema è alimentato mediante accensione dell'interruttore di alimentazione principale (MP), la schermata iniziale viene visualizzata finché la comunicazione e l'inizializzazione non sono complete.

3A2917F 55

Avvio

8. Controllare il colore del refrigerante.

Utilizzare una torcia per ispezionare il colore del refrigerante attraverso la spia visiva (SG). Il filtro mesh deve essere visibile all'interno della spia visiva e il refrigerante deve essere di colore verde. Se sono presenti molte bolle d'aria, il livello del refrigerante può essere basso. Se il refrigerante è di colore lattiginoso, probabilmente il materiale A o B perde all'interno di uno scambiatore di calore e il refrigerante deve essere drenato.

• Per aggiungere più refrigerante, vedere

Riempimento dell'anello del refrigerante del dosatore

e

.

Riempimento dell'anello del refrigerante del motore

• Per drenare il sistema di refrigerazione, vedere

Drenaggio del refrigerante, page 69 .

9. Attivare il compressore d'aria, l'asciugatore dell'aria, il sistema di aria respirabile e altri accessori.

Completare le seguenti fasi per i sistemi con un compressore d'aria fornito.

a. Chiudere la valvola principale di intercettazione dell'aria, la valvola di ingresso dell'asciugatore dell'aria con essiccante e la valvola di scarico dell'acqua (CH) ogni qualvolta viene rilasciata la pressione del serbatoio di alimentazione dell'aria.

b. Premere il pulsante di avvio sulla scatola di alimentazione del compressore d'aria (CB).

Attendere finché il manometro di pressione (CJ) sul serbatoio di alimentazione dell'aria non raggiunge

2,1 bar (30 psi).

c. Aprire la valvola di ingresso dell'asciugatore con essiccante, la valvola di scarico dell'acqua e la valvola principale di intercettazione dell'aria.

10. Durante l'avvio iniziale, verificare che i tre regolatori dell'aria siano ruotati completamente in senso antiorario.

11. Aprire la valvola principale di intercettazione dell’aria.

12. Aumentare lentamente le impostazioni del regolatore della pressione dell'aria.

13. Caricare il fluido con le pompe di alimentazione.

a. Verificare che tutti i passaggi di Preparazione siano stati seguiti. Vedere

Preparazione, page 33

.

b. Se viene utilizzato un agitatore, aprire la valvola di ingresso dell'aria dello stesso.

c. Se è necessario, far circolare il fluido attraverso il sistema per preriscaldare l'alimentazione del fusto, vedere

Circolazione attraverso il Reactor, page 59

.

Se si desidera far circolare il materiale attraverso il flessibile riscaldato verso il collettore della pistola, vedere

Circolazione nel collettore della pistola, page 60

.

d. Girare le valvole di RILASCIO

PRESSIONE/SPRUZZATURA (SA, SB) su

SPRUZZATURA .

SA

GA GB

SB e. Impostare i regolatori dell'aria della pompa di alimentazione A e B alla pressione dell'aria desiderata, sulla parte anteriore del dosatore, per avviare le pompe di alimentazione. Non superare 0,2 Mpa (2 bar, 130 psi) sulle pompe di alimentazione A e B.

56 3A2917F

Avvio f. Aprire le valvole di ingresso del fluido (FV).

Controllare la presenza di eventuali perdite.

Poiché l’apparecchiatura viene utilizzata con fluido caldo, la superficie della stessa può diventare molto calda. Per evitare ustioni gravi:

• non toccare l'apparecchiatura o il fluido caldo.

• Non attivare il riscaldamento dei flessibili in assenza di fluido negli stessi.

• Attendere che l'apparecchiatura si sia raffreddata completamente prima di toccarla.

• Indossare guanti protettivi se la temperatura del fluido supera 43 °C (110 °F).

Non miscelare i componenti A e B durante l'avvio. Prevedere sempre due contenitori di scarico messi a terra per mantenere separati i fluidi dei componenti A e B.

g. Tenere il collettore del fluido della pistola sui due contenitori di scarico messi a terra. Aprire le valvole del fluido A e B fino a quando dalle stesse non fuoriesce fluido pulito e privo di aria. Chiudere le valvole.

Nell'immagine: collettore della pistola Fusion AP.

14. Impostare l'ADM.

Funzionamento del modulo di visualizzazione avanzata (ADM), page 43

.

15. Premere per attivare la zona termica del flessibile.

L'espansione termica può provocare eccessiva pressurizzazione, con conseguenti rotture nell'apparecchiatura e lesioni gravi, tra cui l'iniezione di fluido. Non pressurizzare il sistema quando si preriscalda il flessibile.

16. Attendere che il motore raggiunga la temperatura operativa e che il flessibile raggiunga la temperatura del valore di riferimento. Il motore raggiunge la temperatura operativa quando la freccia nera si trova al di sotto dell'area verde della barra della temperatura.

La ventola del radiatore si attiva quando viene raggiunta la temperatura operativa.

17. Attendere che il flessibile raggiunga la temperatura del valore di riferimento, per evitare una condizione di sovrapressione dello stesso, causata dall'espansione termica.

18. Premere per attivare le zone termiche A e B.

3A2917F 57

Controllo della temperatura del fl essibile manuale temporaneo

Controllo della temperatura del flessibile manuale temporaneo

Se il codice di errore T6DH viene visualizzato in seguito a una rottura nel cavo RTD del flessibile o nel sensore FTS, seguire le fasi per il controllo della temperatura del flessibile manuale temporaneo.

Riparare o sostituire il cavo RTD del flessibile o l'FTS al termine del lavoro.

1. Collegare l'RTD di ricambio (15V837), fornito con il sistema, ai cavi del sensore di temperatura del fluido

(FTS) (SC) sul collettore del fluido del Reactor (FM).

A

2. Inserire la sonda del sensore dell'RTD tra i due flessibili, nel punto in cui termina la protezione dallo schiacciamento.

3. Ridurre il valore di riferimento della temperatura del flessibile sulla schermata dell'ADM del sistema a -6 °C

(20 °F). Spingere la sonda nel gruppo di flessibili a una profondità di almeno 76 mm (3 poll.).

4. Non lasciare la sonda con ugello dell'RTD esposta all'aria per evitare una condizione di sovratemperatura del flessibile.

AVVISO

Per evitare il surriscaldamento del materiale e danni ai flessibili, non lasciare l'RTD di ricambio tra i due flessibili al termine del lavoro.

5. Riparare o sostituire il cavo RTD del flessibile o l'FTS al termine del lavoro.

SC

B

15V837

58 3A2917F

Circolazione del fl uido

Circolazione del fluido

Circolazione attraverso il

Reactor

AVVISO

Non far circolare fluido contenente agenti rigonfianti senza consultare il proprio fornitore a proposito dei limiti delle temperature dei fluidi.

Per far circolare i fluidi nel collettore della pistola e nel flessibile preriscaldato, vedere

Circolazione nel collettore della pistola, page 60 .

1. Seguire

Avvio, page 55

.

3. Impostare le valvole di RILASCIO

PRESSIONE/SPRUZZATURA (SA, SB) su

RILASCIO PRESSIONE/RICIRCOLO

SA

GA GB

SB

.

Per evitare lesioni da iniezione e schizzi, non installare valvole di arresto a valle delle uscite della valvola di RILASCIO PRESSIONE/SPRUZZATURA

(BA, BB). Le valvole funzionano come valvole di rilascio della sovrapressione quando sono impostate su SPRUZZATURA . Le linee devono essere aperte in modo che le valvole possano rilasciare automaticamente pressione quando la macchina è in funzione.

2. Vedere

Installazione tipica, con circolazione, page 13

.

Instradare nuovamente le linee di circolazione sul rispettivo fusto di alimentazione del componente A o

B. Utilizzare flessibili adatti alla massima pressione di esercizio di questa apparecchiatura. Consultare

Specifiche tecniche, page 100

.

4. Impostare le temperature prefissate. Vedere

Target

.

5. Premere per consentire al fluido di circolare in modalità a impulsi finché le temperature A e B non raggiungono i target. Per ulteriori informazioni sulla modalità a impulsi, vedere

Modalità a impulsi, page 60

.

6. Premere per attivare la zona termica del flessibile.

7. Attivare le zone termiche A e B. Attendere che i manometri di temperatura della valvola di ingresso del fluido (FV) raggiungano la temperatura minima per i prodotti chimici dai fusti di alimentazione.

8. Uscire dalla modalità a impulsi.

9. Impostare le valvole di RILASCIO

PRESSIONE/SPRUZZATURA (SA, SB) su

SPRUZZATURA .

SA

GA GB

SB

3A2917F 59

Modalità a impulsi

Circolazione nel collettore della pistola

AVVISO

Non far circolare fluido contenente agenti rigonfianti senza consultare il proprio fornitore a proposito dei limiti delle temperature dei fluidi.

Facendo circolare il fluido attraverso il collettore della pistola, il flessibile si preriscalda rapidamente.

1. Installare il collettore del fluido della pistola (P) sul kit di circolazione accessorio (CK). Collegare le linee di circolazione ad alta pressione (R) al collettore di circolazione.

3. Seguire le procedure dall'

Avvio, page 55 .

4. Attivare l'interruttore di alimentazione principale

.

5. Impostare le temperature prefissate. Vedere

Target

.

6. Premere per consentire al fluido di circolare in modalità a impulsi finché le temperature A e B non raggiungono i target. Per ulteriori informazioni sulla modalità a impulsi, vedere

Modalità a impulsi, page 60

.

P

Modalità a impulsi

La modalità a impulsi ha due scopi:

• Può velocizzare il riscaldamento del fluido durante il ricircolo.

• Può facilitare il lavaggio e l'adescamento del sistema.

1. Attivare l'interruttore di alimentazione principale

CK

R

Nell'immagine: collettore della pistola Fusion AP.

CK

246362

256566

GC1703

Pistola

Fusion AP

Fusion CS

Probler P2

Manuale

309818

313058

313213

2. Instradare nuovamente le linee di circolazione sul rispettivo fusto di alimentazione del componente A o

B. Utilizzare flessibili adatti alla massima pressione di esercizio di questa apparecchiatura. Consultare

Specifiche tecniche, page 100

.

.

2. Premere il pulsante di circolazione alla modalità a impulsi.

per accedere

3. Premere verso l'alto o il basso per modificare la velocità degli impulsi (da J1 a J20).

Note

Le velocità degli impulsi sono correlate al

3-30% della potenza del motore, ma non operano oltre i 4,9 MPa (49 bar, 700 psi) per

A o B.

4. Premere per avviare il motore.

5. Per arrestare il motore e uscire dalla modalità a impulsi, premere o .

60 3A2917F

Spruzzatura

Spruzzatura

Nell'immagine: pistola Fusion AP.

1. Inserire la sicura del pistone della pistola.

4. Impostare il regolatore dell'aria della pistola sul pannello di controllo del dosatore alla pressione dell'aria della pistola desiderata. Non superare 0,2

Mpa (2 bar, 130 psi).

5. Impostare le valvole di RILASCIO

PRESSIONE/SPRUZZATURA (SA, SB) su

SPRUZZATURA.

GA GB

SA SB

2. Chiudere le valvole di ingresso del fluido della pistola

A e B.

3. Collegare alla pistola il collettore del fluido. Collegare la linea dell'aria della pistola. Aprire la valvola della linea dell'aria.

6. Controllare che le zone termiche siano attivate e che le temperature siano quelle prefissate, facendo riferimento a

Schermata iniziale .

7. Verificare che la temperatura del motore sia almeno al minimo della gamma della temperatura operativa.

La ventola inizia a funzionare quando il motore ha raggiunto la massima temperatura.

8. Premere per avviare il motore e le pompe.

9. Controllare la pressione del fluido e regolarla se necessario.

10. Verificare i manometri del fluido (GA, GB) per assicurare che la pressione sia correttamente bilanciata. Se

è sbilanciata, ridurre la pressione del componente maggiore ruotando leggermente la valvola di RILASCIO

PRESSIONE/SPRUZZATURA per quel componente verso RILASCIO PRESSIONE/RICIRCOLO , fino a quando i manometri non mostrano pressioni bilanciate.

GA GB

SA SB

11. Le istruzioni continuano alla pagina successiva.

3A2917F 61

Spruzzatura

12. Aprire le valvole di ingresso del fluido della pistola A e B.

Note

Nelle pistole ad urto, non aprire mai le valvole del collettore del fluido né premere il grilletto della pistola se le pressioni non sono in equilibrio.

13. Disinserire il blocco di sicurezza del pistone della pistola.

14. Eseguire una prova spruzzando su cartone. Regolare la pressione e la temperatura in modo da ottenere i risultati desiderati.

15. L'apparecchiatura è pronta per spruzzare.

Regolazioni della spruzzatura

Portata, nebulizzazione e quantità di sovraspruzzatura sono compromesse da quattro variabili.

• Impostazione della pressione del fluido. Una pressione troppo scarsa può causare una distribuzione non uniforme, gocce dalle grosse dimensioni, flusso basso e miscelatura scarsa. Una pressione troppo alta causa un'eccessiva spruzzatura, portate elevate, controllo difficile e usura eccessiva.

• Temperatura del fluido. Effetti simili all'impostazione della pressione del fluido. Le temperature A e B possono essere sfalsate per favorire il bilanciamento della pressione del fluido.

• Dimensione della camera di miscelazione. La scelta della camera di miscelazione è basata sulla portata desiderata e sulla viscosità del fluido.

• Regolazione dell'aria di pulizia. Una mancanza di aria pulita può causare accumulo di gocce sulla parte anteriore dell'ugello e nessun contenimento della distribuzione per controllare la sovraspruzzatura. Un eccesso di aria pulita causa nebulizzazione assistita ad aria e una sovraspruzzatura eccessiva.

62 3A2917F

Spegnimento

Spegnimento

AVVISO

Le procedure appropriate di preparazione, avvio e spegnimento del sistema sono essenziali per l’affidabilità dell’apparecchiatura elettrica. Le seguenti procedure assicurano tensione stazionaria. La mancata osservanza di tali procedure provocherà fluttuazioni della tensione che possono danneggiare le apparecchiature elettriche e invalidare la garanzia.

1. Premere per arrestare le pompe.

2. Disattivare le zone termiche.

3. Rilasciare la pressione. Vedere la

Procedura di rilascio pressione, page 64

.

4. Premere per mettere la pompa del componente

A in posizione di riposo.

5. Premere per disattivare il sistema.

6. Disattivare il compressore d'aria, l'asciugatore dell'aria e il sistema di aria respirabile.

7. Chiudere la valvola principale di intercettazione dell’aria.

8. Spegnere l'interruttore di alimentazione principale.

Per evitare scosse elettriche, non rimuovere le coperture né aprire lo sportello dell'armadietto elettrico. Nel sistema restano 240 V fino all'arresto del motore.

9. Lasciare trascorrere il tempo di sosta del motore.

AVVISO

Lasciare trascorrere il tempo di sosta del motore, in base ai consigli del produttore, prima dello spegnimento. Il tempo di sosta consente al motore di raffreddarsi dopo un funzionamento a temperatura operativa per qualsiasi periodo di tempo.

10. Premere sul modulo di controllo del motore.

11. Aprire la valvola di spurgo del compressore d'aria per rilasciare la pressione e rimuovere l'acqua dal serbatoio.

12. Chiudere tutte le valvole di alimentazione del fluido.

3A2917F 63

Procedura di rilascio pressione

Procedura di rilascio pressione

L'apparecchiatura rimane pressurizzata finché la pressione non viene rilasciata manualmente. Per evitare danni seri causati dal fluido pressurizzato, ad esempio iniezioni nella pelle, da schizzi di fluido e da parti in movimento, seguire la procedura di rilascio pressione quando si smette di spruzzare e prima di pulire, verificare o eseguire la manutenzione dell'apparecchiatura.

Nell'immagine: pistola Fusion AP.

1. Scaricare la pressione nella pistola ed eseguire la procedura di spegnimento della pistola. Consultare il manuale della pistola.

2. Chiudere le valvole di ingresso del fluido della pistola

A e B.

4. Convogliare il fluido nei contenitori di scarico o nei serbatoi di alimentazione. Portare le valvole di

RILASCIO PRESSIONE/SPRUZZATURA (SA, SB) su

. Accertarsi RILASCIO PRESSIONE/RICIRCOLO che i manometri scendano a 0.

GA GB

SA SB

5. Inserire la sicura del pistone della pistola.

3. Spegnere le pompe di alimentazione e l'agitatore, se utilizzato.

6. Scollegare la linea dell'aria della pistola e rimuovere il collettore del fluido della pistola.

64 3A2917F

Lavaggio

Lavaggio

Per prevenire incendi ed esplosioni, lavare l'apparecchiatura solo in aree ben ventilate. Non spruzzare fluidi infiammabili. Non accendere i riscaldatori mentre si sta lavando con solventi infiammabili.

• Sostituire il fluido vecchio con il nuovo oppure lavare via il fluido vecchio con un solvente compatibile prima di introdurre del nuovo fluido.

• Durante il lavaggio, utilizzare la pressione più bassa possibile.

• Tutte le parti del fluido sono compatibili con i comuni solventi. Utilizzare solo solventi privi di umidità.

• Per lavare i flessibili di alimentazione, le pompe e i riscaldatori separatamente dai flessibili riscaldati, portare le valvole di RILASCIO PRESSIONE/SPRUZZATURA

(SA, SB) su RILASCIO PRESSIONE/RICIRCOLO

Lavare tramite le linee di spurgo (N).

SA

GA GB

SB

• Per lavare l'intero sistema, far ricircolare del fluido attraverso il collettore della pistola (con il collettore rimosso dalla pistola).

• Per prevenire la reazione dell'umidità con isocianato, lasciare sempre il sistema pieno di un fluidificante privo di umidità o olio. Non utilizzare acqua. Non lasciare mai asciugare il sistema. Vedere

Informazioni importanti sul materiale bicomponente, page 7 .

.

3A2917F 65

Manutenzione

Manutenzione

Prima di eseguire qualsiasi procedura di manutenzione, seguire la

Procedura di rilascio pressione, page 64 .

Pianificazione preventiva della manutenzione

La frequenza delle operazioni di manutenzione è determinata dalle condizioni di funzionamento del sistema specifico. Determinare un programma di manutenzione preventiva registrando tempi e tipo di manutenzione necessaria, quindi determinare un programma regolare di controlli del sistema.

Manutenzione del dosatore

Coppa di umidificazione

Controllare quotidianamente la coppa di umidificazione.

Tenerla piena per 2/3 con liquido sigillante per ghiere

Graco (TSL ® ) o un solvente compatibile. Non serrare eccessivamente il dado premiguarnizioni/la coppa di umidificazione.

Schermi del filtro in ingresso del fluido

Ispezionare quotidianamente gli schermi del filtro in ingresso del fluido, facendo riferimento a

Lavaggio dello schermo del filtro in ingresso .

Ingrassaggio delle valvole di circolazione

Ingrassare le valvole di circolazione (SA, SB) settimanalmente con grasso Fusion (117773).

Livello di lubrificante ISO

Ispezionare quotidianamente lo stato e il livello di lubrificante ISO. Riempire o sostituire se necessario.

Vedere

Sistema di lubrificazione della pompa, page 68 .

Scarico dell'acqua nel serbatoio del compressore

Aprire la valvola di scarico dell'acqua manuale una volta alla settimana. Vedere l'ubicazione della valvola a pagina

34. Aprire solo quando la pressione dell'aria è inferiore a

1,72 bar (25 psi).

Protezione dalla polvere

Utilizzare aria compressa pulita, asciutta e priva di olio per evitare l'accumulo di polvere su moduli di controllo, schede di controllo, ventole e motore (sotto lo schermo).

66

Livelli del refrigerante

Controllare quotidianamente il livello del refrigerante all'interno di entrambi i serbatoi di raccolta.

Lavare e rabboccare il refrigerante sull'anello del refrigerante del motore e dello scambiatore di calore una volta all'anno. Vedere

Riempimento dell'anello del refrigerante del dosatore, page 70 . Vedere

Riempimento dell'anello del refrigerante del motore, page 71 .

Manutenzione del motore

Le istruzioni del motore che accompagnano l'unità descrivono procedimenti specifici per la manutenzione del motore. Se si seguono le istruzioni del produttore del motore, la durata del funzionamento del motore sarà maggiore.

Quotidianamente

• Livello del refrigerante del sistema di raffreddamento —

Verificare

• Indicatore di servizio del filtro dell'aria del motore —

Ispezionare

• Livello dell'olio del motore — Verificare

Ogni 500 ore di servizio o 1 anno

• Elemento del filtro dell'aria del motore (doppio elemento)

— Pulire/Sostituire

• Filtro e olio del motore — Cambiare

• Filtro del sistema del carburante — Sostituire

• Tensione della batteria — Controllare. Vedere

Appendice A: Modulo di controllo del motore, page 93

.

Per la sostituzione di elementi del filtro, contattare un fornitore o distributore autorizzato Perkins. Per le parti compatibili, fare riferimento al numero di parte GN66141N del motore Perkins.

Serbatoio del carburante

La qualità del carburante è fondamentale per ottimizzare le prestazioni e la vita utile del motore. La presenza di acqua nel serbatoio del carburante può causare eccessiva usura al sistema del carburante. Per le raccomandazioni sulla manutenzione del serbatoio del carburante, consultare il manuale del motore Perkins fornito.

3A2917F

Lavaggio dello schermo del filtro in ingresso

I filtri di ingresso rimuovono particelle che possono ostruire le valvole di controllo sull'ingresso della pompa.

Ispezionare quotidianamente gli schermi come parte della procedura di avviamento e pulire se necessario.

L'isocianato può solidificarsi in cristalli a contatto con umidità o in seguito a congelamento. Se i prodotti chimici utilizzati sono puliti e se le procedure di stoccaggio, trasferimento e funzionamento vengono eseguite correttamente, il grado di contaminazione dello schermo del lato A sarà minimo.

Note

Pulire lo schermo del lato A solo durante l'avvio quotidiano. Questo riduce al minimo la contaminazione con umidità tramite lavaggio immediato dei residui di isocianato all'avvio delle operazioni di erogazione.

1. Chiudere la valvola di ingresso del fluido sull'ingresso della pompa e disattivare la pompa di alimentazione corretta. In questo modo si previene il pompaggio del materiale durante la pulizia dello schermo.

2. Posizionare un contenitore alla base del filtro per raccogliere i fluidi drenati mentre si estrae il tappo del filtro (C).

Manutenzione

3. Rimuovere lo schermo (A) dal collettore del filtro.

Lavare accuratamente lo schermo con solvente compatibile e scuoterlo finché non è asciutto.

Ispezionare lo schermo. La maglia non deve risultare ostruita di oltre il 25%. Se oltre il 25% della maglia

è ostruito, sostituire lo schermo. Ispezionare la guarnizione (B) e sostituirla se necessario.

4. Assicurarsi che il tappo del tubo (D) sia avvitato sul tappo del filtro (C). Installare il tappo del filtro con lo schermo (A) e la guarnizione (B) e serrare. Non serrare eccessivamente. Fare in modo che la guarnizione faccia tenuta.

5. Aprire la valvola di ingresso del fluido, assicurarsi che non vi siano perdite e pulire l'apparecchiatura.

Continuare a utilizzare l'unità.

Figure 38

A

B

C

D

3A2917F 67

Manutenzione

Sistema di lubrificazione della pompa

Controllare quotidianamente lo stato del lubrificante della pompa ISO. Sostituire il lubrificante quando prende la consistenza di un gel, il suo colore diventa più scuro o risulta diluito con isocianato.

La formazione di gel è dovuta all'assorbimento di umidità da parte del lubrificante della pompa. L'intervallo tra le sostituzioni dipende dall'ambiente nel quale l'apparecchiatura è in funzione. Il sistema di lubrificazione della pompa riduce al minimo l'esposizione all'umidità ma è ugualmente possibile una certa contaminazione.

Il cambiamento di colore del lubrificante è dovuto al continuo gocciolamento di piccole quantità di isocianato dalle guarnizioni della pompa durante il funzionamento. Se le guarnizioni sono in buone condizioni, la sostituzione del lubrificante dovuta allo scolorimento può essere effettuata con una frequenza di 3 o 4 settimane.

Per sostituire il lubrificante della pompa:

1. Seguire la

Procedura di rilascio pressione, page 64 .

2. Sollevare il serbatoio del lubrificante (R) dalla staffa e rimuovere il contenitore dal cappuccio. Tenendo il coperchio su un contenitore adatto, rimuovere la valvola di controllo e lasciare drenare il lubrificante.

Rimontare la valvola di controllo sul flessibile di ingresso.

3. Drenare il serbatoio e lavarlo con lubrificante pulito.

4. Una volta pulito il serbatoio, riempirlo con lubrificante nuovo.

5. Avvitare il serbatoio sul gruppo cappuccio e posizionarlo nella staffa.

6. Il sistema di lubrificazione è ora pronto per il funzionamento. Non è richiesto alcun adescamento.

R

Sistema di lubrificazione della pompa

Figure 39

68 3A2917F

Drenaggio del refrigerante

Per evitare ustioni, non effettuare interventi di manutenzione sul sistema di refrigerazione finché quest'ultimo non ha raggiunto la temperatura ambiente.

Drenare il refrigerante dagli anelli del refrigerante del dosatore e del motore una volta all'anno o se le linee del refrigerante devono essere scollegate per installare una parete tra il generatore e il dosatore.

1. Eseguire lo

Spegnimento, page 63 .

2. Rimuovere lo sportello dell'armadietto dalla parte anteriore del dosatore.

3. Accendere l'interruttore della valvola manuale

(MV), situato sul centro di carico (LC), per aprire manualmente le valvole di controllo dello scambiatore di calore A e B e la valvola di controllo di bypass.

Note

La batteria deve essere collegata per azionare le valvole. I LED del centro di carico (LC) restano accesi quando l'interruttore della valvola manuale (MV) è posizionato su ON.

LC

MV

Manutenzione

Componente del LED

Interruttore della valvola manuale (MV)

Valvola di controllo lato A

Valvola di controllo lato B

Valvola di bypass

Colore del LED

Rosso

Rosso

Blu

Verde

4. Per drenare l'anello del refrigerante del dosatore: a. Rimuovere il cappuccio del flacone di rabbocco dell'anello del refrigerante del dosatore (HF).

b. Porre l'altra estremità del flessibile di drenaggio in un contenitore di rifiuti. Aprire la valvola di drenaggio. Drenare il refrigerante finché non è più visibile nella spia visiva.

Valvola di drenaggio dell'anello del refrigerante del dosatore

Figure 41 c. Per riempire l'anello del refrigerante, vedere

Riempimento dell'anello del refrigerante del dosatore, page 70

.

Figure 40

3A2917F 69

Manutenzione

5. Per drenare l'anello del refrigerante del motore: a. Rimuovere il cappuccio dell'anello del refrigerante del motore (RC).

b. Rimuovere le protezioni del motore, come mostrato. Far sì che le protezioni poggino sul motore per accedere alla valvola di drenaggio.

Per evitare ustioni, non effettuare interventi di manutenzione sul sistema di refrigerazione finché quest'ultimo non ha raggiunto la temperatura ambiente.

Utilizzare solo soluzioni refrigeranti compatibili con il sistema. Consultare

Specifiche del refrigerante, page 71

.

1. Prima di riempire l'anello del refrigerante, eseguire le fasi 1-3 da

Drenaggio del refrigerante, page 69 .

Drenare l'anello del refrigerante, se necessario.

2. Rimuovere i cappucci dal flacone di rabbocco (HF) e il flacone di espansione (HB) dell'anello del refrigerante del dosatore in metallo. Riempire completamente il flacone di rabbocco (HF) dell'anello del refrigerante del dosatore e aggiungere del refrigerante nel flacone di espansione (HB) finché non è riempito al massimo.

Consultare

Specifiche del refrigerante, page 71 .

HB

RC

HF

EB

Valvola di drenaggio dell'anello del refrigerante del motore

Figure 42 c. Collocare un contenitore di rifiuti sotto la valvola di drenaggio. Aprire la valvola di drenaggio e drenare il refrigerante.

d. Per riempire l'anello del refrigerante, vedere

Riempimento dell'anello del refrigerante del motore, page 71

.

e. Ricollocare le coperture del motore. Serrare le viti a 33,8 N∙m (25 piedi-lb)

Flaconi del sistema di refrigerazione

Figure 43

Riempimento dell'anello del refrigerante del dosatore

Note

L'aria deve essere eliminata dall'anello del refrigerante del dosatore quando è pieno di nuovo refrigerante o quando l'aria penetra nel sistema di refrigerazione. Per eliminare l'aria dal refrigerante, è necessario attendere un intero ciclo di riscaldamento e raffreddamento.

70 3A2917F

3. Riapplicare il cappuccio.

4. Premere due volte il pulsante controllo del motore.

sul modulo di

5. Attivare l'interruttore di alimentazione principale.

6. Ispezionare il flusso del refrigerante nella spia visiva

(GS) per individuare eventuali bolle e verificare che il refrigerante fluisca.

7. Ispezionare gli anelli del refrigerante per individuare eventuali perdite nei raccordi o nelle valvole.

8. Il refrigerante raggiunge la temperatura operativa quando la ventola del radiatore si accende. Quando la ventola si accende, spegnere l'interruttore di alimentazione principale.

Manutenzione

Utilizzare solo soluzioni refrigeranti compatibili con il sistema. Consultare

Specifiche del refrigerante, page 71

.

1. Eseguire lo

Spegnimento, page 63

.

2. Rimuovere il cappuccio dell'anello del radiatore del motore (RC) e riempire finché il refrigerante non raggiunge il fondo del collo. Riapplicare il cappuccio.

Consultare

Specifiche del refrigerante, page 71 .

3. Rimuovere il cappuccio dal flacone dell'anello del refrigerante del motore (EB) e riempire finché il refrigerante non raggiunge il livello caldo. Riapplicare il cappuccio.

4. Premere due volte il pulsante controllo del motore.

sul modulo di

5. Attivare l'interruttore di alimentazione principale.

9. Premere per arrestare il generatore.

10. Quando la temperatura del sistema di refrigerazione si adegua alla temperatura ambiente, riempire o aggiungere refrigerante alla linea dell'indicatore di livello freddo del flacone di espansione (HB).

11. Spegnere l'interruttore della valvola manuale (MV) per chiudere le valvole di controllo dello scambiatore di calore A e B (VA, VB) e la valvola di controllo di bypass

(VC).

Note

Quando l'interruttore della valvola manuale

(MV) è in posizione OFF, i LED del centro di carico (LC) si accendono solo quando il sistema apre le valvole.

12. Se necessario, riempire o aggiungere refrigerante alla linea dell'indicatore di livello freddo del flacone di espansione (HB). Vedere la

Fig. 42

.

Riempimento dell'anello del refrigerante del motore

Riempire l'anello del refrigerante del motore quando il refrigerante è al di sotto del livello freddo a temperatura ambiente.

6. Ispezionare gli anelli del refrigerante per individuare eventuali perdite nei raccordi o nelle valvole.

7. Il refrigerante raggiunge la temperatura operativa quando la ventola del radiatore si accende. Quando la ventola si accende, spegnere l'interruttore di alimentazione principale.

8. Premere per arrestare il generatore.

9. Aggiungere un'altra quantità di refrigerante al flacone di espansione (EB) quando il sistema di refrigerazione si adegua alla temperatura ambiente. Ripetere finché il livello di refrigerante non resta al livello freddo a temperatura ambiente. Per rimuovere tutta l'aria dal sistema di refrigerazione potrebbero servire alcuni cicli.

Specifiche del refrigerante

Riempire gli anelli del refrigerante solo con una soluzione di 50% di acqua dolce o distillata e 50% di antigelo basato su glicole etilenico verde con un inibitore di corrosione.

Non utilizzare comune acqua di rubinetto poiché contiene cloruri e minerali che formano incrostazioni sulle pareti del sistema di refrigerazione. Utilizzare solo antigelo che soddisfi le specifiche ASTM D3306–89, BS658 o AS 2108.

Si consiglia una miscela prediluita come PEAK Ready Use

50/50 Pre-Diluted.

Per evitare ustioni, non effettuare interventi di manutenzione sul sistema di refrigerazione finché quest'ultimo non ha raggiunto la temperatura ambiente.

3A2917F 71

Errori

Errori

Visualizzazione di errori

Quando si verifica un allarme, sulla schermata di informazioni dell'errore vengono visualizzati il codice di errore attivo e la descrizione. Per diagnosticare l'errore attivo, vedere

Risoluzione degli errori, page 73

.

Nella barra di stato è possibile scorrere tra codice di errore, campanello d'allarme ed errori attivi.

Per un elenco dei dieci errori più recenti, vedere

Ricerca e riparazione guasti, page 74 .

Possono verificarsi tre tipi di errore. Gli errori sono indicati sul display e dalla torre faro (opzionale).

Gli allarmi sono indicati da . Questa condizione indica un parametro critico in base al quale il processo ha raggiunto un livello per cui è necessario arrestare il sistema.

L'allarme deve essere indirizzato immediatamente.

Le deviazioni sono indicate da . Questa condizione indica un parametro critico in base al quale il processo ha raggiunto un livello che richiede attenzione, ma per cui non

è necessario arrestare il sistema.

Gli avvisi sono indicati da . Questa condizione indica un parametro che non è immediatamente critico per il processo. L'avviso richiede attenzione per evitare problemi più seri in futuro.

72 3A2917F

Risoluzione degli errori

Vedere

Codici di errore e ricerca e riparazione guasti, page

74

per le cause e le soluzioni a ciascun codice di errore.

Per risolvere l'errore:

1. Premere il tasto a sfioramento per assistenza con l'errore attivo.

Errori di diagnosticare l'errore. Premere schermata precedente.

per tornare alla

Note

Premere o per tornare alla schermata visualizzata in precedenza.

2. Premere per selezionare una delle seguenti condizioni presenti nel sistema finché non si è in grado

3. Selezionare le condizioni presenti nel sistema fino a identificare una causa. Premere per passare alla schermata della ricerca e riparazione guasti sulla quale vengono visualizzati i dieci errori più recenti.

3A2917F 73

Ricerca e riparazione guasti

Ricerca e riparazione guasti

Per informazioni sugli errori che possono verificarsi sul sistema, vedere

Errori, page 72 .

Vedere

Ricerca e riparazione guasti, page 53

per gli ultimi dieci errori che si sono verificati sul sistema. Vedere

Risoluzione degli errori, page 73

per diagnosticare gli errori sull'ADM che si sono verificati sul sistema.

Per codici di errore, possibili cause e soluzioni, vedere

Codici di errore e ricerca e riparazione guasti.

Note

I codici di errore vengono archiviati nel registro degli errori e visualizzati sulle schermate di errore e ricerca e riparazione guasti sull'ADM.

Codici di errore e ricerca e riparazione guasti

Consultare il manuale di riparazione del Reactor per la ricerca e riparazione guasti non basate su errori.

Errore Errore Tipo Nome

Codice

A1NM

Ubicazione

MCM ALLARME Assenza di corrente nel motore

Causa

Motore o collegamento del filo lento o guasto.

Soluzione

Spazzole del motore completamente usurate.

MCM guasto.

Verificare che la terminazione del filo del motore sia saldamente collegata al connettore verde. Se è allentata, contattare un distributore Graco per le istruzioni sul ripristino.

Verificare che la vite del morsetto del filo delle spazzole del motore sia fissata saldamente.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Controllare le spazzole del motore e sostituirle se necessario.

Sostituire l'MCM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

74 3A2917F

Errore

Codice

A4CH

A4CM

A4DA

A4DB

A4DH

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Ubicazione

Flessibile

Tipo

ALLARME

MCM

Boost A

Boost B

Flessibile

Nome Causa Soluzione

ALLARME

ALLARME

ALLARME

Flessibile corrente di relè elevata

Corrente dell'MCM elevata

Corrente del riscaldatore elevata

Problema di cablaggio.

Cortocircuito nel cablaggio del surriscaldatore.

Controllare il cablaggio tra HPTCM e contattore.

Individuare il filo in cortocircuito tra HPTCM e morsetti A1 e A2 del contattore.

Contattore in cortocircuito. Misurare la resistenza tra i morsetti A1 e A2. La resistenza deve essere di circa 289 Ω. Se il contattore misura meno di 100 Ω, significa che è in cortocircuito e deve essere sostituito.

L'MCM preleva una quantità eccessiva di corrente dal sistema.

Se il problema persiste, sostituire l'MCM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Controllare il cablaggio per verificare la presenza di fili in contatto tra loro.

Corrente del riscaldatore elevata

Riscaldatore guasto.

Cortocircuito nel cablaggio del flessibile.

Misurare la resistenza dei riscaldatori e sostituirli se necessario. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare la continuità degli avvolgimenti del trasformatore: una normale lettura deve indicare più o meno 0,2 Ω sia su quello principale sia su quello secondario. Se la lettura indica 0 Ω, sostituire il trasformatore.

Verificare l'eventuale presenza di cortocircuiti tra l'avvolgimento principale e il telaio del supporto del trasformatore.

3A2917F 75

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

A4NM

A7CH

A7DA

A7DB

A7DH

A8DA

A8DB

A8DH

Errore

Ubicazione

MCM

Tipo

ALLARME

Flessibile

Boost A

Boost B

Flessibile

Boost A

Boost B

Flessibile

Nome Causa Soluzione

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

Corrente del motore elevata

Corrente imprevista nel relè

Corrente imprevista nel riscaldatore

Corrente imprevista nel riscaldatore

Assenza di corrente nel riscaldatore

Cortocircuito del cablaggio del motore.

Il motore non gira.

La pompa per sostanze chimiche è bloccata.

HPTCM in cortocircuito.

LPTCM in cortocircuito.

Interruttore di alimentazione principale spento con motore e riscaldatori accesi.

Interruttore di circuito del flessibile attivato con il riscaldamento del flessibile attivato.

Spegnimento in seguito al caricamento del software non riuscito.

HPTCM in cortocircuito.

Interruttore di circuito scattato.

Collegamento allentato/rotto.

Controllare il cablaggio sul motore per verificare che non vi siano fili scoperti in contatto tra loro e che i fili non siano in cortocircuito a terra.

Sostituire il motore.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Riparare o sostituire la pompa per sostanze chimiche.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Sostituire il modulo.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Sostituire il modulo.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Interrompere il riscaldamento e l'alimentazione del motore sull'ADM prima di spegnere l'interruttore di alimentazione principale.

Attivare l'interruttore di circuito con il riscaldamento del flessibile disattivato.

Spegnere dopo aver scaricato il software.

Sostituire il modulo.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Controllare visivamente l'interruttore di circuito per verificare che non sia scattato.

Controllare il cablaggio del riscaldatore per verificare la presenza di fili allentati.

76 3A2917F

Errore

Codice

CACA

CACB

CACH

CACM

CACP

Errore

Ubicazione

Boost A

Boost B

Flessibile

MCM

Modulo di visualizzazione remota

Tipo

ALLARME

Nome

Errore comunicazione.

Nessuna alimentazione da 24 V CC al modulo.

Cavo CAN allentato o rotto.

Modulo guasto.

Ricerca e riparazione guasti

Causa

Il modulo non presenta software o il quadrante non si trova nella posizione corretta.

Soluzione

Inserire un token di sistema nel modulo GCA mancante, quindi spegnere e riaccendere. Prima di rimuovere il token, attendere che la luce rossa sul modulo smetta di lampeggiare.

Verificare che il quadrante sul modulo sia in posizione corretta: 0 per il flessibile, A per il boost A, B per il boost

B.

Interruttore dell'MCM: 0 per

E-30i, 1 per E-XP2i

La luce verde su ciascun modulo deve essere accesa.

Se la luce verde non è accesa, verificare che tutte le connessioni del cavo CAN siano ben salde. Verificare che l'alimentatore eroghi 24

V CC. Altrimenti, sostituirlo.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare che i cavi CAN si estendano tra i moduli GCA e serrarli se necessario. Se il problema persiste, muovere ciascun cavo intorno al connettore e osservare la luce gialla lampeggiante sui moduli GCA. Se le luci si arrestano, sostituire il cavo

CAN.

(CACA o CACB) Sostituire l'LPTCM.

(CACH) Sostituire l'HPTCM.

(CACM) Sostituire l'MCM.

Per le istruzioni sulla sostituzione di moduli, consultare il manuale di riparazione del sistema.

(CACP) Sostituire il modulo di visualizzazione remota.

Per le istruzioni, consultare il manuale del modulo di visualizzazione remota.

3A2917F 77

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

DADX

DE0X

F9DX

H1MH

H4MH

K8NM

L1AX

L1BX

Errore

Ubicazione

MCM

Tipo

ALLARME

MCM

MCM

Flessibile

Flessibile

MCM

ADM

Nome Causa Soluzione

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

Fuorigiri pompa

Errore dell'interruttore del ciclo della pompa

Riduzione del flusso di pressione

Frequenza della linea bassa

Frequenza della linea alta

Rotore bloccato

Livello chimico A basso

Livello chimico B basso

La portata è troppo ampia.

Interruttore del ciclo guasto o mancante.

La camera di miscelazione è troppo grande per la pressione impostata.

La frequenza della linea è inferiore a 55 Hz.

La frequenza della linea è superiore a 65 Hz.

Rotore bloccato.

La pompa per sostanze chimiche è bloccata.

Basso livello di materiale nei serbatoi.

La camera di miscelazione è troppo grande per il sistema selezionato. Utilizzare una camera di miscelazione classificata per il sistema.

Verificare che il sistema presenti sostanze chimiche e che le pompe di alimentazione funzionino correttamente.

Nessun materiale nelle pompe. Verificare che le pompe eroghino sostanze chimiche. Se necessario, sostituire o riempire i fusti.

Le valvole a sfera di ingresso sono chiuse. Aprire le valvole a sfera.

Verificare il cablaggio tra l'interruttore del ciclo e l'ingresso 6 dell'MCM.

Fare riferimento alle curve del flusso di pressione e selezionare una dimensione dell'ugello adeguata alla pressione impostata. Vedere

Grafici delle prestazioni, page

99

.

Verificare la frequenza.

Se non rientra nei valori di tolleranza, consultare il manuale dell'alternatore da

120/240 V fornito per le istruzioni di riparazione.

Verificare la frequenza.

Se non rientra nei valori di tolleranza, consultare il manuale dell'alternatore da

120/240 V fornito per le istruzioni di riparazione.

Sostituire il motore.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Riparare o sostituire la pompa. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Riempire i serbatoi con il materiale.

78 3A2917F

Errore

Codice

MBN0

MMUX

P4AX

P4BX

P6AX

P6BX

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Ubicazione

MCM

Tipo

AVVISO

USB

MCM

MCM

Nome Causa Soluzione

AVVISO

ALLARME

ALLARME

Spazzole del motore usurate

Registro USB pieno

Sovrapressione A

Sovrapressione B

Trasduttore della pressione A guasto

Trasduttore della pressione B guasto

Le spazzole sono usurate e devono essere sostituite.

I registri USB hanno raggiunto un livello in cui la perdita di dati si verifica se tali registri non vengono scaricati.

Sistema pressurizzato prima che il calore raggiunga il valore di riferimento.

Trasduttore della pressione guasto.

Sistema E-XP2i configurato come E-30i.

Collegamento allentato/guasto.

Sensore guasto.

Sostituire le spazzole.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Utilizzare un'unità USB e scaricare tutti i registri.

Attivare il calore affinché il flessibile raggiunga il valore di riferimento prima di attivare le pompe.

Verificare che la pressione dell'ADM legga i manometri analogici sul collettore.

Sostituire i trasduttori se non corrispondono. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare che l’interruttore rotante sull'MCM si trovi in posizione 0 per il sistema

E-30i.

Verificare che il trasduttore della pressione sia adeguatamente installato e che tutti i fili siano collegati correttamente.

Verificare se l'errore si ripete sul trasduttore.

Scollegare il cavo del trasduttore dai connettori

N. 8 e N. 9 sull'MCM.

Invertire i collegamenti A e

B e verificare se l'errore si ripete. Se l'errore si ripete sul trasduttore, sostituire il trasduttore della pressione.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Se l'errore non si ripete, sostituire l'MCM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

3A2917F 79

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

P7AX

P7BX

Errore

Ubicazione

MCM

Tipo

ALLARME

P0AX MCM

P0BX MCM

AVVISO

AVVISO

T1DE Scambiatore di calore del motore

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Sbilancio pressione

A elevato (P7AX)

Sbilancio pressione

B elevato (P7BX)

La differenza di pressione tra il materiale A e il materiale B è superiore al valore definito.

Lo sbilancio di pressione è definito troppo basso.

Materiale insufficiente.

Perdite di fluido dal disco di rottura dell'ingresso del riscaldatore.

Sistema di alimentazione difettoso.

Verificare che il flusso del materiale sia ristretto in modo uniforme su entrambe le linee del materiale.

Verificare che il valore dello sbilancio di pressione, sulla schermata di impostazione del sistema, sia a una pressione massima accettabile per evitare allarmi non necessari e interruzioni di erogazioni.

Riempire i serbatoi con il materiale.

Controllare se il riscaldatore e la valvola di RILASCIO

PRESSIONE/SPRUZZATURA

(SA o SB) sono tappati. Pulire.

Sostituire il disco di rottura. Non sostituire con un tappo del tubo.

Controllare la pompa di alimentazione e i flessibili per individuare eventuali blocchi.

Verificare che le pompe di alimentazione abbiano la pressione dell'aria corretta.

Sbilancio di pressione A elevato

Sbilancio di pressione B elevato

Uscita refrigerante bassa temperatura

Vedere P7AX.

Vedere P7BX.

La ventola del radiatore non si ferma.

Il termostato del motore

è bloccato in posizione chiusa.

Sostituire il relè della ventola.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Sostituire il termostato.

Contattare il rivenditore Perkins.

80 3A2917F

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

T2AE

T2BE

Errore

Ubicazione

Scambiatore di calore

Tipo Nome

DEVIAZIONE Bassa temperatura

Hx A

Bassa temperatura

Hx B

Causa Soluzione

La pompa di circolazione del refrigerante non funziona.

Aria bloccata nella pompa di circolazione.

Nessuna tensione alla bobina della valvola.

Verificare se sulla pompa vi siano 240 V CA. Se la tensione

è corretta, sostituire la pompa di circolazione. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare il flusso del refrigerante nella spia visiva.

Attivare l'interruttore della valvola manuale (MV), sul centro di carico, per azionare manualmente i solenoidi e verificare se la temperatura aumenta. In caso contrario, controllare l'uscita di tensione sul connettore J6 sul centro di carico e verificare che i

LED siano accesi. Seguire le istruzioni della sezione

Diagnostica del centro di carico nel manuale di riparazione del sistema. Se necessario, sostituire la scheda del centro di carico.

Se la tensione è presente, misurare la resistenza della bobina che deve essere pari a

12,5 Ω. Se la bobina è aperta, sostituirla.

Se la tensione è presente, testare la bobina con un cacciavite. Il cacciavite deve attaccarsi magneticamente all'interno della bobina. Se il cacciavite si attacca, la bobina è in buone condizioni.

Sostituire lo stantuffo sulla valvola o l'intero gruppo valvola.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

3A2917F 81

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

T2DA

T2DB

T2DH

T2DE Scambiatore di calore

T3NM

T4AE

T4BE

Errore

Ubicazione

Boost A

Boost B

Flessibile

MCM

Scambiatore di calore

Tipo

ALLARME

ALLARME

AVVISO

AVVISO

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Temperatura sostanze chimiche bassa

Temperatura sostanze chimiche bassa

Uscita refrigerante bassa temperatura

Temperatura del motore eccessiva

Bassa temperatura

Hx A per sostanze chimiche (T4AE)

Bassa temperatura

Hx B per sostanze chimiche (T4BE)

Il flusso è troppo elevato per il valore di riferimento corrente.

Riscaldatori guasti.

Le sostanze chimiche fredde in una parte non riscaldata del sistema hanno superato l'FTS del flessibile all'avvio.

La ventola del radiatore non si ferma.

Il termostato del motore

è bloccato in posizione di apertura.

Il motore sta funzionando oltre i limiti della curva di flusso della pressione. Il sistema è in funzione a un valore di riferimento inferiore per preservare la durata del motore.

L'interruttore della valvola manuale (MV) sulla scheda del centro di carico è in posizione ON.

Il solenoide dalla valvola di controllo lato A o B è bloccato in posizione di apertura. I detriti nella membrana o nello stantuffo della valvola ostacolano la funzione di chiusura caricata a molla.

Cortocircuito sulla scheda del centro di carico. Se i

LED blu e rossi sono accesi mentre il riscaldamento è spento, la scheda del centro di carico è guasta.

(Solo T4BE) Il connettore

J6 sull'ubicazione

"Riscaldamento valvole" del centro di carico non è centrato.

Utilizzare una camera di miscelazione più piccola adatta all'unità in uso.

Verificare che la resistenza del riscaldatore sia pari a 23 -

26,5 ohm. Sostituire in caso di circuito aperto (OL).

Far ricircolare le sostanze chimiche riscaldate nel fusto a basse temperature prima dell'avvio.

Sostituire il relè della ventola.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Sostituire il termostato.

Contattare il distributore

Perkins per la sostituzione.

Azionare il sistema a un ciclo di funzionamento inferiore o con una camera di miscelazione più piccola. Vedere

Grafici delle prestazioni, page 99 .

Aprire il coperchio dell'armadietto e posizionare l'interruttore su OFF.

Scollegare il connettore dalla bobina del solenoide della valvola. Se la temperatura non scende, ricostruire il solenoide.

Vedere Diagnostica del centro di carico nel manuale di riparazione del sistema.

Ricollegare il connettore J6 sul centro di carico nell'ubicazione centrata.

82 3A2917F

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

T4CA

T4CB

T4CH

T4CM

T4DA

T4DB

Errore

Ubicazione

Boost A

Boost B

Flessibile

MCM

Boost A

Boost B

T4DE Scambiatore di calore

Tipo

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

Nome Causa Soluzione

(T4CA o T4CB)

Sovratemperatura dell'LPTCM

(T4CH)

Sovratemperatura dell'HPTCM

Temperatura dell'MCM elevata

Temperatura sostanze chimiche elevata

Uscita refrigerante temperatura elevata

La ventola di raffreddamento non funziona.

Modulo surriscaldato.

Temperatura ambiente elevata.

Modulo di controllo surriscaldato.

RTD guasto o posizionamento dell'RTD errato sulla biella del riscaldatore.

Modulo di controllo della temperatura a bassa potenza guasto.

Ventola rotta.

Radiatore ostruito.

Temperatura ambiente elevata.

Se la ventola non funziona, controllare il cablaggio tra CB03 e ventola. Se il cablaggio è in buone condizioni, sostituire la ventola.

Spegnere il dispositivo di controllo. Attendere qualche minuto. Se la condizione persiste o si rigenera costantemente, sostituire il modulo.

Verificare che la temperatura ambiente sia inferiore a 48 °C

(120 °F) prima di utilizzare il sistema.

Arrestare le pompe. Attendere qualche minuto. Se la condizione persiste o si rigenera costantemente, sostituire l'MCM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Scambiare i cavi Volex del riscaldatore A e B e i cavi

RTD e verificare se il problema persiste. In tal caso, sostituire l'RTD.

Invertire gli LPTCM A e B e verificare se il problema persiste sul modulo. In tal caso, sostituire l'LPTCM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Controllare il relè della ventola

(K4) e il fusibile (30 A ATO

"F3") sulla scheda del centro di carico. Sostituire, se necessario.

Sostituire, se necessario.

Verificare che la temperatura ambiente sia inferiore a 48 °C

(120 °F) prima di utilizzare il sistema.

3A2917F 83

Ricerca e riparazione guasti

Errore Errore

Codice Ubicazione

T4DH Flessibile

T4NM MCM

Tipo

ALLARME

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Temperatura sostanze chimiche elevata

Temperatura del motore eccessiva

La parte di flessibile esposta a una fonte di calore eccessiva, come sole o flessibile spiralato riscaldato, può superare il fluido di oltre 15 °C (27 °F) rispetto alla temperatura impostata sull'FTS.

Modulo di controllo della temperatura ad alta potenza guasto.

Le ventole di raffreddamento non funzionano correttamente.

Esporre il flessibile all'ombra o collocare l'FTS nello stesso ambiente se a riposo. Srotolare l'intero flessibile prima di riscaldarlo per evitare un riscaldamento automatico.

Sostituire l'HPTCM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare che la temperatura ambiente sia inferiore a 48 °C

(120 °F).

Motore elettrico guasto.

Controllare che le ventole si muovano. Misurare la tensione sulle ventole. Deve essere pari a 240 V CA. Se non viene rilevata alcuna tensione, controllare il cablaggio tra la ventola e l'interruttore di circuito

CB03.

Se le ventole ricevono normalmente tensione ma non si muovono, sostituirle.

Utilizzare un flessibile dell'aria per svuotarla attorno agli involucri della ventola e rimuovere eventuali accumuli di detriti.

Sostituire il motore elettrico.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

84 3A2917F

Ricerca e riparazione guasti

Errore Errore

Codice Ubicazione

T6AE Scambiatore di calore A

T6BE Scambiatore di calore B

T6DA Boost A

T6DB Boost B

T6DE Scambiatore di calore del motore

T6DH Flessibile

Tipo

ALLARME

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Guasto RTD

Guasto al cavo dell'RTD o all'FTS

Collegamento o cavo dell'RTD rotto o allentato.

RTD guasto.

Cavo dell'RTD rotto nel flessibile o FTS guasto.

Controllare tutti i cablaggi e i collegamenti all'RTD.

Cambiare l'RTD con un altro e verificare se il messaggio di errore persiste sull'RTD.

Sostituire l'RTD se l'errore si ripete sull'RTD. Per le istruzioni, consultare il manuale di riparazione del sistema.

Esporre ciascun collegamento dell'RTD del flessibile per ispezionarlo e serrare nuovamente qualsiasi connettore allentato. Misurare il cavo dell'RTD del flessibile e la continuità dell'FTS. Consultare il manuale di riparazione del sistema. Ordinare il kit test dell'RTD 24N365 per la misurazione.

Vedere

Controllo della temperatura del flessibile manuale temporaneo, page

58

per terminare il lavoro finché non è possibile completare la riparazione.

3A2917F 85

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

T8AE

T8BE

Errore

Ubicazione

Scambiatore di calore

Tipo

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Nessun aumento della temperatura su

Hx A (T8AE)

Assenza di flusso refrigerante

Controllare il livello del refrigerante. Verificare il flusso del refrigerante nella spia visiva.

Nessun aumento della temperatura su

Hx B (T8BE)

Temperatura per erogazione di sostanze chimiche bassa.

Verificare che sulla pompa di circolazione vi siano 240 V CA.

Altrimenti, sostituire la pompa di circolazione. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Far ricircolare le sostanze chimiche riscaldate nel fusto a basse temperature prima della spruzzatura. Sostanze chimiche al di sotto di 0 °C (32

°F) all'avvio.

Verificare che la temperatura ambiente sia superiore a -7 °C

(20 °F).

Sistema stoccato a una temperatura di -7 °C (20

°F) con conseguente rallentamento del funzionamento della valvola del refrigerante.

(Solo T8AE) Il connettore

J6 sull'ubicazione

"Riscaldamento valvole" del centro di carico non è centrato.

Solenoide della valvola guasto.

Ricollegare il connettore J6 sul centro di carico nell'ubicazione centrata.

Centro di carico guasto.

Attivare l'interruttore della valvola manuale (MV), sul centro di carico, e accertarsi che il solenoide si avvii. In caso contrario, sostituire il solenoide.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

I LED di colore rosso, blu e verde devono accendersi sulla scheda del centro di carico.

In caso contrario, sostituire il centro di carico. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

86 3A2917F

Ricerca e riparazione guasti

Errore

Codice

T8DA

T8DB

Errore

Ubicazione

Boost A

Boost B

T8DH

V1CM

V1MH

V4CM

V4MH

Flessibile

MCM

Flessibile

MCM

Flessibile

Tipo

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Nessun aumento della temperatura

Nessun aumento della temperatura

Biella del riscaldatore guasta (boost).

Temperatura per erogazione di sostanze chimiche bassa.

Far ricircolare le sostanze chimiche riscaldate nel fusto a basse temperature prima della spruzzatura. Sostanze chimiche al di sotto di 0 °C (32

°F) all'avvio.

Flessibile riscaldato guasto. Misurare la resistenza del flessibile e sostituirlo se si rileva

Spruzzatura iniziata prima che il motore e il flessibile abbiano raggiunto la temperatura operativa.

un'apertura.

Prima della spruzzatura, attendere che sul motore e il flessibile siano state raggiunte le temperature operative.

Temperatura per erogazione di sostanze chimiche bassa.

Misurare la resistenza, di

23 - 26 Ω, della biella del riscaldatore e sostituirla se si rileva un'apertura.

Far ricircolare le sostanze chimiche riscaldate nel fusto a basse temperature prima della spruzzatura. Sostanze chimiche al di sotto di 0 °C (32

°F) all'avvio.

Bus sottotensione Interruttore di circuito scattato.

Tensione di linea bassa

Sovratensione del bus

Tensione di linea alta

Collegamento allentato o guasto.

Tensione di linea del generatore bassa

Picco di corrente ausiliario elevato.

La tensione di linea in ingresso è troppo alta.

Controllare visivamente l'interruttore di circuito per verificare che non sia scattato.

Controllare il cablaggio per verificare la presenza di fili allentati.

Misurare la tensione sull'interruttore principale di alimentazione (CT01). La tensione dovrebbe essere compresa tra 190 e 264 V CA.

Verificare che il compressore o l'asciugatore dell'aria sia impostato su un funzionamento costante e sia di dimensioni conformi al manuale.

Misurare la tensione sull'interruttore principale di alimentazione (CT01). La tensione dovrebbe essere compresa tra 190 e 264 V

CA. Se la tensione è troppo alta, consultare il manuale dell'alternatore fornito per le specifiche e la riparazione del generatore.

3A2917F 87

Ricerca e riparazione guasti

Errore Errore

Codice Ubicazione

WBNM MCM

WMCE MCM

WSCX ADM

WSUX USB

WXUD ADM

WXUU ADM

WX00 MCM

Tipo

ALLARME

ALLARME

AVVISO

AVVISO

AVVISO

AVVISO

ALLARME

Nome Causa Soluzione

Guasto del sensore del motore

Guasto centro di carico

Configurazione CAN non valida

Configurazione USB non valida

Errore download

USB

Nodo duplicato sulla rete

CAN.

Impossibile trovare un file di configurazione valido per l'unità USB.

Errore upload USB Caricamento del file della

Ingresso esterno

Collegamento errato tra

MCM (ingresso 10) e scheda di sovratemperatura/usura delle spazzole.

Scheda di sovratemperatura/usura delle spazzole guasta.

Collegamento errato tra

MCM (ingresso 2) e scheda del centro di carico.

Centro di carico guasto.

Verificare i collegamenti e i cavi.

Sostituire il motore. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare i collegamenti e i cavi.

ADM guasto.

Download dei registri non riuscito.

lingua personalizzata non riuscito

L'ingresso esterno dell'allarme è stato abbassato.

Sostituire il centro di carico.

Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Verificare che gli LPTCM siano impostati su A e B.

Inserire un token di sistema nell'ADM, quindi spegnere e riaccendere. Prima di rimuovere il token, attendere che le luci sulla porta USB smettano di lampeggiare.

Sostituire l'ADM. Consultare il manuale di riparazione del sistema.

Eseguire un backup e riformattare l'unità USB.

Riprovare il download.

Eseguire un normale download

USB e utilizzare il nuovo file disptext.txt per caricare la lingua personalizzata.

Un allarme attivo viene generato dal grilletto esterno.

Se l'allarme esterno non è configurato, verificare che non vi siano cortocircuiti nel cablaggio sull'ingresso 7 dell'MCM, spinotti 1 e 3.

88 3A2917F

Dati USB

Dati USB

Registri USB

Note

L'ADM è in grado di leggere/scrivere su dispositivi di archiviazione FAT (File Allocation Table).

NTFS, utilizzato da dispositivi di archiviazione di almeno 32 GB, non è supportato.

Durante il funzionamento, l'ADM immagazzina nella memoria informazioni pertinenti al sistema e al rendimento sotto forma di file di registro. L'ADM mantiene quattro file di registro:

• Registro degli eventi

• Registro dei lavori

• Registro giornaliero

• Registro software del sistema

• Registro Blackbox

Seguire la

Procedura di download, page 91

, per richiamare i file di registro.

Ogni volta che viene inserita un'unità flash USB nella porta

USB dell'ADM, viene creata una nuova cartella denominata

DATAxxxx. Il numero alla fine del nome della cartella avanza ogni volta che viene inserita un'unità flash USB e i dati vengono scaricati o caricati.

Registro degli eventi

Il nome del file di registro degli eventi è 1-EVENT.CSV

e si trova nella cartella DATAxxxx.

Il registro degli eventi mantiene un record degli ultimi

49.182 eventi ed errori. Ogni record di eventi contiene:

• Data del codice evento

• Ora del codice evento

• Codice evento

• Tipo di evento

• Azione intrapresa

• Descrizione dell'evento

I codici evento includono sia i codici di errore (allarmi, deviazioni e avvisi) sia i record di soli eventi.

Le azioni intraprese includono l'impostazione e cancellazione di condizioni di eventi da parte del sistema nonché riconoscimento di condizioni di errore da parte dell'utente.

Registro dei lavori

Il nome del file di registro dei lavori è 2-JOB.CSV e si trova nella cartella.

Il registro dei lavori mantiene un record dei punti di dati che si basa sulla frequenza del registro USB definito nelle schermate di impostazione. L'ADM archivia gli ultimi

415.413 punti di dati per il download. Per informazioni sull'impostazione della profondità di download e della frequenza del registro USB, vedere

Impostazioni -

Schermata di impostazioni avanzate 3 — USB

.

• Data del punto di dati

• Ora del punto di dati

• Temperatura dello scambiatore di calore lato A

• Temperatura del surriscaldatore lato A

• Temperatura dello scambiatore di calore lato B

• Temperatura del surriscaldatore lato B

• Temperatura del flessibile

• Temperatura del refrigerante del motore

• Valore di riferimento della temperatura lato A

• Valore di riferimento della temperatura lato B

• Valore di riferimento della temperatura del flessibile

• Pressione lato A

• Pressione lato B

• Valore di riferimento della pressione

• Conteggi dei cicli della pompa totali del sistema

• Unità di pressione, volume e temperatura

3A2917F 89

Dati USB

Registro giornaliero

Il nome del file di registro giornaliero è 3–DAILY.CSV

e si trova nella cartella DATAxxxx.

Il registro giornaliero mantiene un record del ciclo totale del volume spruzzato in qualunque giorno di accensione del sistema. Le unità di volume corrispondono a quelle utilizzate nel registro dei lavori.

In questo file vengono archiviati i seguenti dati:

• Data in cui è stato spruzzato il materiale

• Ora - colonna inutilizzata

• Conteggio totale dei cicli della pompa per giorno

• Volume totale spruzzato per giorno

Registro software del sistema

Il nome del file del software di sistema è

4–SYSTEM.CSV e si trova nella cartella DATAxxxx.

Il registro del software del sistema elenca quanto indicato di seguito:

• È stato creato un registro con data

• È stato creato un registro con ora

• Nome del componente

• Versione del software caricata su tale componente

File di registro Blackbox

Il nome del file black box è 5–BLACKB.CSV ed è archiviato nella cartella DATAxxxx.

Il registro Blackbox mantiene un record del funzionamento del sistema e delle funzioni utilizzate. Questo registro è di ausilio con gli errori di sistema per la risoluzione dei problemi Graco.

Impostazioni di configurazione del sistema

Il nome del file delle impostazioni di configurazione del sistema è SETTINGS.TXT ed è memorizzato nella cartella

DOWNLOAD.

Un file delle impostazioni di configurazione del sistema viene scaricato automaticamente ogni qualvolta viene inserita un'unità flash USB nell'ADM. Utilizzare questo file per effettuare un backup delle impostazioni del sistema in modo da recuperarle in seguito o per replicare facilmente le impostazioni su vari sistemi. Per istruzioni su come utilizzare questo file, fare riferimento alla

Procedura di caricamento, page 92 .

90 3A2917F

File della lingua personalizzata

Il nome del file della lingua personalizzata è DISPTEXT.TXT

e si trova nella cartella DOWNLOAD.

Un file della lingua personalizzata viene scaricato automaticamente ogni volta che viene inserita un'unità flash USB nell'ADM. Se lo si desidera, utilizzare questo file per creare una serie di stringhe di lingua personalizzata definita dall'utente da visualizzare nell'ADM.

Il sistema è in grado di visualizzare i seguenti caratteri

Unicode. Per caratteri al di fuori di questa serie, il sistema mostra il carattere sostitutivo Unicode, che è un punto interrogativo bianco dentro un rombo nero.

• U+0020 - U+007E (Latino di base)

• U+00A1 - U+00FF (Latino-1 Supplemento)

• U+0100 - U+017F (Latino Esteso-A)

• U+0386 - U+03CE (Greco)

• U+0400 - U+045F (Cirillico)

Dati USB

• Definire una stringa personalizzata per ogni riga nella seconda colonna.

Note

Se viene utilizzato il file della lingua personalizzata, è necessario definire una stringa personalizzata per ciascuna immissione nel file DISPTEXT.TXT. I campi vuoti della seconda colonna vengono visualizzati vuoti sull'ADM.

• Il nome del file deve essere DISPTEXT.TXT.

• Il formato del file deve essere testo delimitato da tabulati con i caratteri Unicode (UTF-16).

• Il file deve contenere solo due colonne, separate da un solo carattere di tabulazione.

• Non aggiungere né cancellare righe dal file.

• Non cambiare l'ordine delle righe.

Creazione di stringhe in lingua personalizzata

Il file della lingua personalizzata è un file di testo delimitato da tabulazione incolonnato su due colonne. La prima colonna è una lista di stringhe nella lingua scelta al momento del download. La seconda colonna può essere usata per immettere le stringhe di lingua personalizzate.

Se era stata precedentemente installata una lingua personalizzata, questa colonna contiene le stringhe personalizzate. Altrimenti, la seconda colonna è vuota.

Modificare la seconda colonna del file della lingua personalizzata secondo le necessità e seguire la

Procedura di caricamento, page 92

per installare il file.

Il formato del file della lingua personalizzata è cruciale.

Affinché l'installazione abbia successo, è necessario attenersi alle seguenti regole.

Procedura di download

Note

I file delle impostazioni di configurazione del sistema e della lingua personalizzata possono essere modificati se si trovano nella cartella

UPLOAD dell'unità flash USB. Vedere le sezioni

File delle impostazioni di configurazione del sistema, File della lingua personalizzata e

Procedura di caricamento.

1. Inserire l’unità di memoria flash USB nella porta USB.

2. Le luci della barra dei menu e dell'indicatore USB indicano che l'unità USB sta scaricando dei file.

Attendere che l'attività dell'unità USB finisca.

3. Estrarre l'unità flash USB dalla porta USB.

4. Inserire l'unità flash USB nella porta USB del computer.

5. Si apre automaticamente la finestra dell'unità flash

USB. In caso contrario, aprire l'unità flash USB nella finestra Esplora risorse di Windows®.

6. Aprire la cartella GRACO.

7. Le istruzioni continuano alla pagina successiva.

3A2917F 91

Dati USB

8. Aprire la cartella del sistema. Se si scaricano dati da più di un sistema, ci sarà più di una cartella.

Ogni cartella è identificata dal numero di serie corrispondente all'ADM (il numero di serie dell'ADM si trova sul retro).

9. Aprire la cartella DOWNLOAD.

10. Aprire la cartella DATAxxxx.

11. Aprire la cartella DATAxxxx con il numero più alto. Il numero più alto indica il più recente download di dati.

12. Aprire il file di registro. I file di registro si aprono in

Microsoft® Excel per impostazione predefinita, se il programma è installato. Tuttavia, possono essere aperti con qualunque editor di testi o con Microsoft®

Word.

Note

Tutti i registri USB sono salvati in formato

Unicode (UTF-16). Se si apre il file di registro in Microsoft Word, selezionare la codifica

Unicode.

Procedura di caricamento

Utilizzare questa procedura per installare un file di configurazione di sistema e/o di lingua personalizzata.

1. Se necessario, seguire la Procedura di download per generare automaticamente la struttura corretta delle cartelle sull'unità flash USB.

2. Inserire l'unità flash USB nella porta USB del computer.

3. Si apre automaticamente la finestra dell'unità flash

USB. In caso contrario, aprire l'unità flash USB nella finestra Esplora risorse.

4. Aprire la cartella GRACO.

5. Aprire la cartella del sistema. Se si lavora con più di un sistema, sarà presente più di una cartella all'interno della cartella GRACO. Ogni cartella è identificata dal numero di serie corrispondente all'ADM (il numero di serie è sul retro del modulo).

6. Se si installa il file di configurazione del sistema, posizionare il file SETTINGS.TXT nella cartella

UPLOAD.

7. Se si installa il file di lingua personalizzato, posizionare il file DISPTEXT.TXT nella cartella UPLOAD.

8. Estrarre l'unità flash USB dal computer.

9. Installare l'unità flash USB nella porta USB dell'ADM.

10. Le luci della barra dei menu e dell'indicatore USB indicano che l'unità USB sta scaricando dei file.

Attendere che l'attività dell'unità USB finisca.

11. Estrarre l'unità flash USB dalla porta USB.

Note

Se è stato installato il file della lingua personalizzata, ora è possibile scegliere una nuova lingua dal menu a tendina Lingua nella

schermata di impostazioni avanzate 1 -

Generale

.

92 3A2917F

Appendice A: Modulo di controllo del motore

Appendice A: Modulo di controllo del motore

Schermate di esecuzione

Sul modulo di controllo del motore sono presenti sette schermate di esecuzione:

• Tensione di fase

• Tensione concatenata

• Frequenza

• Velocità del motore

• Contatore della durata del motore

• Tensione della batteria per accedere alle schermate di informazione.

Premere per scorrere attraverso le schermate di esecuzione. Premere

Disposizione della schermata di esecuzione

Icona str.

Strumentazione Unità

Icona di allarme

Icona delle modalità

Schermate di informazione

Dalla schermata di esecuzione, premere per accedere alle schermate di informazione. Premere per scorrere tra gli ultimi cinque eventi del generatore.

Premere per tornare alle schermate di esecuzione.

Disposizione della schermata di informazione

N.

evento

Tempo dell'evento (ore di esecuzione del motore)

Unità

Icona di allarme

Icona delle modalità

3A2917F 93

Appendice A: Modulo di controllo del motore

Icone delle modalità

Un'icona viene visualizzata nell'area delle icone della modalità per indicare in quale modalità si trova l'unità.

Icona Descrizione

Arrestato

Dettagli

Il motore è a riposo e l'unità è in modalità di arresto.

Automatica

Manuale

Il motore è a riposo e l'unità è in modalità automatica.

Il motore è a riposo e l'unità è in modalità di esecuzione manuale.

Animazione del timer Il motore è in fase di avvio.

Animazione dell'esecuzione

Il motore è in funzione.

Icone della strumentazione

Una piccola icona viene visualizzata nell'area delle icone della strumentazione per indicare il valore è attualmente visualizzato.

Icona Descrizione Dettagli

Generatore Schermata di frequenza e tensione del generatore

Velocità del motore Schermata di velocità del motore

Contatore della durata del motore

Ore di funzionamento

Registro degli eventi Eventi visualizzati

Unità di tempo Funzione non utilizzata

94 3A2917F

Appendice A: Modulo di controllo del motore

Allarmi

Sul sistema possono attivarsi due tipi di allarmi. Gli allarmi sono indicati da un'icona nelle schermate di esecuzione e informazione.

Avvertenza

Quando si attiva su un sistema, un allarme di avvertenza non provoca l'arresto del generatore.

Icona Descrizione

Alta tensione della batteria

Bassa tensione della batteria

Arresto non riuscito

Sensore flessibile

Dettagli

L'alimentazione in CC ha superato il livello di impostazione massimo di volt per la durata del timer di alta tensione della batteria.

L'alimentazione in CC è scesa al di sotto del livello di impostazione minimo di volt per la durata del timer di bassa tensione della batteria.

Il modulo ha rilevato una condizione indicante che il motore è in funzione nonostante sia stato inviato un comando di arresto.

È stato attivato l'allarme di avvertenza del sensore flessibile.

Spegnimento

Quando si attiva su un sistema, un allarme di spegnimento provoca l'arresto del generatore. Azzerare l'allarme e riparare il guasto. Premere quindi il pulsante di arresto per ripristinare il modulo. Vedere la schermata di informazioni per visualizzare l'ultimo allarme.

Icona Descrizione

Avvio non riuscito

Arresto dell'alta tensione del generatore

Arresto della bassa tensione del generatore

Arresto dell'alta temperatura del refrigerante

Arresto della bassa pressione dell'olio

Arresto della sovrafrequenza

Dettagli

Il motore non si è acceso dopo il numero preimpostato di tentativi di avvio.

La tensione di uscita del generatore ha superato il livello preimpostato.

La tensione di uscita del generatore è scesa al di sotto del livello preimpostato.

Il modulo rileva che la temperatura del refrigerante del motore ha superato l'impostazione di arresto dell'alta temperatura del motore in seguito alla scadenza del timer di sicurezza.

La pressione dell'olio del motore è scesa al di sotto del livello di impostazione di blocco della bassa pressione dell'olio in seguito alla scadenza del timer di sicurezza.

La frequenza di uscita del generatore ha superato il livello preimpostato.

Arresto della sottofrequenza La frequenza di uscita del generatore è scesa al di sotto del livello preimpostato.

3A2917F 95

Dimensioni

Dimensioni

Vista dall'alto

Figure 44

Vista laterale

Figure 45

96 3A2917F

Dimensioni

Vista dall'alto: sistema con compressore e accessori per il rack del flessibile

Figure 46

Vista laterale: sistema con compressore e accessori per il rack del flessibile

Figure 48

Vista frontale

Figure 47

3A2917F 97

Dimensioni

Dimensioni di montaggio sul pallet

Figure 49

98 3A2917F

Gra fi ci delle prestazioni

Grafici delle prestazioni

Questi grafici consentono di individuare il dosatore più efficiente per ciascuna camera di miscelazione. I valori di portata sono basati su una viscosità del materiale di 60 cps.

Dosatori per schiuma

2000

(138)

AR4242

(01)

PRESSIONE in bar (psi)

1500

(103)

AR5252

(02)

AR6060

(03)

1000

(69)

AR7070

(04)

E-30i

500

(34) 0 5

(2.3)

10

(4.5)

15

(6.8)

20

(9.1)

25

(11.3)

30

(13.6)

35

(15.9)

FLUSSO in kg/min (lb/min)

40

(18.1)

45

(20.4)

50

(22.7)

55

(25.9)

Dosatori per rivestimenti

PRESSIONE in bar (psi)

3500

(241)

3000

(207)

2500

(172)

2000

(138)

1500

(103)

1000

(69)

500

(34) 0

AR2020

(000)

AR2929

(00)

E-XP2i

AR4242

(01)

0.5

(1.9)

1.0

(3.8)

1.5

(5.7)

2.0

(7.6)

FLUSSO in kg/min (lb/min)

2.5

(9.5)

3.0

(11.3)

3A2917F 99

Speci fi che tecniche

Specifiche tecniche

Modelli E-30i

U.S.A.

Metrico

Pressione massima di esercizio del fluido

Pressione

Temperatura massima del fluido

E-30i

E-30i con surriscaldatore

Resa massima

Resa

Lunghezza massima del flessibile riscaldato

Lunghezza

Emissione per ciclo

A e B

Intervallo della temperatura ambiente operativa

Temperatura

Alimentazione ausiliaria disponibile

Tensione

Motore

Modello

Alternatore

Modello

Requisiti della batteria

Tensione

Amp minimi per avviamento a freddo

2000 psi

140 °F

180 °F

30 lb/min

94,5 m (310 piedi)

0,0272 gal.

Da 20 a 120 °F

12 V cc

800 CCA

14 MPa, 140 bar

120 V ca o 240 V ca, 60 Hz

60 °C

82 °C

13,5 kg/min

94 m

0,1034 litri

Da -7 a 49 °C

Perkins 404–22G, 2,2 l, 29 HP

Mecc Alte 22 kW, 240 V, 1 PH, 60 Hz, stile pancake

Tipo di collegamento

Dimensione consigliata per la batteria

Numero del gruppo BC

Tipo di colonna

34

Lunghezza

Larghezza

Altezza

Alimentazione del surriscaldatore

E-30i

E-30i con surriscaldatore

10,25 poll.

6,81 poll.

7,88 poll.

Nessuno

4000 Watt

260 mm

173 mm

200 mm

100 3A2917F

Speci fi che tecniche

Compressori d'aria consigliati

Champion® BR-5, supporto base

Specifiche

Caratteristiche richieste

5 HP, 240 V, monofase, 60 Hz, 21 cfm

Protezione della cinghia postrefrigeratore

Estrattore della valvola pilota

Quincy QP–5–5B, supporto base

Specifiche

Caratteristiche richieste

5 HP, 240 V, monofase, 60 Hz, 17,2 cfm

Protezione della cinghia postrefrigeratore

Champion® HR5-3, supporto per serbatoio da 115 litri (30 galloni)

Estrattore della valvola pilota

5 HP, 240 V, monofase, 60 Hz, 21 cfm

Estrattore della valvola pilota

Specifiche

Caratteristiche richieste

Rumore

Pressione sonora misurata da 1 m

(3,1 piedi) a 10 MPa (103 bar, 1500 psi), 7,6 lpm (2 gpm)

Ingressi del fluido

Componente A (ISO) e componente

B (RES)

91,0 dBA

3/4 NPSM (f) con raccordo da 3/4 NPSM (f)

Uscite del fluido

Componente A (ISO)

Componente B (RES)

Bocchettoni di circolazione del fluido

Dimensione

Pressione massima

Peso

E-30i

E-30i con surriscaldatore

E–30i con compressore

E–30i con surriscaldatore e compressore

Parti a contatto con il fluido

Materiale

JIC N. 8 (12,7 mm - 1/2 poll.) con adattatore JIC N. 5 (8 mm - 5/16 poll.)

JIC N. 10 (16 mm - 5/8 poll.) con adattatore JIC N. 6 (9,5 mm - 3/8 poll.)

1/4 NPSM (m), con tubazione in plastica

250 psi

1750 lb

1800 lb

2250 lb

2300 lb

1,75 MPa, 17,5 bar

794 kg

816 kg

1020 kg

1043 kg

Alluminio, acciaio inossidabile, acciaio al carburo placcato in zinco, ottone, carburo, cromo, anelli di tenuta resistenti alle sostanze chimiche,

PTFE, polietilene ad altissimo peso molecolare

3A2917F 101

Speci fi che tecniche

Modelli E-XP2i

U.S.A.

Metrico

Pressione massima di esercizio del fluido

Pressione

Temperatura massima del fluido

E-XP2i

Resa massima

Resa

Lunghezza massima del flessibile riscaldato

Lunghezza

Emissione per ciclo

A e B

Intervallo della temperatura ambiente operativa

Temperatura

Alimentazione ausiliaria disponibile

Tensione

Motore

Modello

Alternatore

Modello

Requisiti della batteria

Tensione

Amp minimi per avviamento a freddo

Tipo di collegamento

Dimensione consigliata per la batteria

Numero del gruppo BC

3500 psi

180 °F

2 gpm

94,5 m (310 piedi)

0,0203 gal.

Da 20 a 120 °F

12 V cc

800 CCA

Tipo di colonna

34

24,1 MPa, 241 bar

82 °C

7,6 lpm

94 m

0,0771 litri

Da -7 a 49 °C

120 V ca o 240 V ca, 60 Hz

Perkins 404–22G, 2,2 l, 29 HP

Mecc Alte 22 kW, 240 V, 1 PH, 60 Hz, stile pancake

Lunghezza

Larghezza

Altezza

Alimentazione del surriscaldatore

Potenza

10,25 poll.

6,81 poll.

7,88 poll.

4000 Watt

260 mm

173 mm

200 mm

102 3A2917F

Speci fi che tecniche

Compressori d'aria consigliati

Champion® BR-5, supporto base

Specifiche

Caratteristiche richieste

5 HP, 240 V, monofase, 60 Hz, 21 cfm

Protezione della cinghia postrefrigeratore

Estrattore della valvola pilota

Quincy QP–5–5B, supporto base

Specifiche

Caratteristiche richieste

5 HP, 240 V, monofase, 60 Hz, 17,2 cfm

Protezione della cinghia postrefrigeratore

Champion® HR5-3, supporto per serbatoio da 115 litri (30 galloni)

Estrattore della valvola pilota

5 HP, 240 V, monofase, 60 Hz, 21 cfm

Estrattore della valvola pilota

Specifiche

Caratteristiche richieste

Rumore

Pressione sonora misurata da 1 m

(3,1 piedi) a 14 MPa (138 bar, 2000 psi), 3,8 lpm (1,0 gpm)

Ingressi del fluido

Componente A (ISO) e componente

B (RES)

91,0 dBA

3/4 NPSM (f) con raccordo da 3/4 NPSM (f)

Uscite del fluido

Componente A (ISO)

Componente B (RES)

Bocchettoni di circolazione del fluido

Dimensione

Pressione massima

Peso

E-XP2i

E-XP2i con compressore

Parti a contatto con il fluido

Materiale

JIC N. 8 (12,7 mm - 1/2 poll.) con adattatore JIC N. 5 (8 mm - 5/16 poll.)

JIC N. 10 (16 mm - 5/8 poll.) con adattatore JIC N. 6 (9,5 mm - 3/8 poll.)

1/4 NPSM (m), con tubazione in plastica

250 psi

1800 lb

2500 lb

1,75 MPa, 17,5 bar

816 kg

1043 kg

Alluminio, acciaio inossidabile, acciaio al carburo placcato in zinco, ottone, carburo, cromo, anelli di tenuta resistenti alle sostanze chimiche,

PTFE, polietilene ad altissimo peso molecolare

3A2917F 103

Garanzia standard Graco

Graco, la Graco, per un periodo di dodici mesi dalla data di acquisto, riparerà o sostituirà qualsiasi parte dell'apparecchiatura che la Graco stessa riconoscerà come difettosa. Questa garanzia si applica solo alle inadeguata o non corretta, negligenza, incidenti, manomissioni o sostituzioni con parti non Graco. La Graco non sarà neanche responsabile di eventuali malfunzionamenti, danni o usura causati dall'incompatibilità

Questa garanzia è valida solo se l'apparecchiatura difettosa viene restituita ad un distributore Graco in porto franco per la verifica del difetto dichiarato. Se il difetto dichiarato viene verificato, la Graco riparerà manodopera, le riparazioni verranno effettuate ad un costo ragionevole che può includere il costo delle parti, della manodopera e del trasporto.

LA PRESENTE GARANZIA È ESCLUSIVA E SOSTITUISCE TUTTE LE ALTRE GARANZIE, ESPLICITE

PARTICOLARI.

garanzia sono quelli indicati in precedenza. L'acquirente accetta che non sarà disponibile alcun altro rimedio

(incluso ma non limitato a danni accidentali o consequenziali per perdite di profitto, di vendite, lesioni alle sono coperti dalla garanzia, se esiste, dei relativi produttori. La Graco fornirà all'acquirente un'assistenza ragionevole in caso di reclami per violazione di tali garanzie.

Informazioni Graco

Per le informazioni aggiornate sui prodotti della Graco, visitare il sito Web www.graco.com.

Tel.:+1-612-623-6921 o numero verde: 1-800-328-0211 Fax: 612-378-3505

La Graco si riserva il diritto di apportare modifiche in qualunque momento senza preavviso.

Per informazioni sui brevetti, visitare www.graco.com/patents.

Traduzione delle istruzioni originali. This manual contains Italian. MM 3A1705

Sede centrale Graco: Minneapolis (USA)

Uffici internazionali: Belgio, Cina, Giappone, Corea

GRACO INC. E CONSOCIATE • P.O. BOX 1441 • MINNEAPOLIS MN 55440-1441 • USA

Copyright 2011, Graco Inc. Tutti gli stabilimenti di produzione Graco sono registrati come ISO 9001.

www.graco.com

Data revisione luglio 2012

advertisement

Was this manual useful for you? Yes No
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the workof artificial intelligence, which forms the content of this project

Related manuals