RIELLO scheda tecnica TREGI N NK

RIELLO scheda tecnica TREGI N NK

CALDAIE IN GHISA AD ARIA SOFFIATA

2.1.4

3.2007

solo riscaldamento con bollitore ad accumulo

Caldaie in ghisa a tre giri di fumo, con turbolatori estraibili, focolare bagnato e canali alettati.

Abbinabili a bruciatori ad aria soffiata di gasolio o di gas, consentono di ottenere rendimenti utili superiori al 90%.

Il portellone anteriore, ad apertura ambidestra,

è coibentato con fibra di vetro ed il corpo caldaia con un materassino di lana di vetro ad alta densità. Il pannello di comando integrato è dotato di sicurezze ed adatto alla gestione di un bruciatore monostadio.

La pannellatura è in lamiera di acciaio verniciata a fuoco. Queste caldaie sono disponibili in 6 modelli con potenze utili da 24 a 64 kW.

TREGÌ NK

Bollitore vetrificato ad accumulo da 60 o 100 litri, perfettamente isolato e rivestito in poliuretano espanso completo di circuito idraulico e circolatore.

PLUS DI PRODOTTO

Elevata economicità di esercizio garantita dall’elevato rendimento medio stagionale.

Possibilità di abbinamento ad un bollitore separato per la produzione di acqua calda sanitaria per i modelli TREGÌ N.

Bollitore vetrificato ad elevato rendimento e durata per i modelli TREGÌ NK.

Temperatura di ritorno ammessa fino a 40 °C per tutti i combustibili.

VANTAGGI PER L’INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

Semplicità di movimentazione: consegna in un unico collo pre-assemblato, su gabbia di legno pallettizzata (modelli

TREGÌ N e TREGÌ 3NK e 4NK) o con colli separati (caldaia e mantellatura) su pallet (TREGÌ 5-6-7-8 NK).

Installazione facilitata: attacchi standardizzati, dimensioni contenute e piastra unificata.

Elevata manutenibilità: accesso frontale alla camera di combustione, accessibilità totale ai canali fumo ed al pannello di comando, flangia di ispezione e anodo di magnesio.

LE NUOVE ENERGIE PER IL CLIMA

TREGì N

TREGì

3 N

TREGì

4 N

TREGì

5 N

TREGì

6 N

TREGì

7 N

TREGì

8 N

Portata termica

Potenza termica utile min/max min/max

Rendimento utile a Pn

Rendimento utile a carico ridotto 30% min/max

Perdite camino bruc. spento bruc. funzionante

Perdite al mantello

Temperatura fumi misurata

Portata massica fumi

CO

2

Volume totale lato fumi

Volume camera di combustione gas gasolio

Carico termico volumetrico kW/m

Contropress. in camera di comb. min/max mbar

3

Temperatura acqua massima ammessa

Pa

°C

%

% dm

3 dm

3

%

%

°C kg/s kW 16,3/26,5 27,2/34,8 36/44,3 46,1/53,1 55/62 63/70

Mcal/h 14,02/22,8 23,4/29,9 30,9/38,1 39,6/45,7 47,3/53,3 54,2/60,2 kW 14,9/23,9 25/31,5 33/40,2 42,3/48,2

Mcal/h 12,8/20,5 21,5/27,1 28,4/34,6 36,4/41,5

50/56,2

43/48,3

57,6/63,8

49,5/54,9

%

%

%

91,4/90,2

90,9

0,1

91,9/90,5

91,3

0,1

91,7/90,7

91,6

0,1

91,8/90,8

92

0,1

90,9/90,6

91,8

0,1

91,4/91,1

92

0,1

7

2,8

>140

0,01

9,5

12,5

22

16

1656

0,03/0,1

3/10

100

7

2,5

>140

0,013

9,5

12,5

31

22

1582

7

2,3

>140

0,017

9,5

12,5

39

28

7

2,2

>140

0,02

9,5

12,5

47

34

1562

7,2

2,2

>140

0,024

9,5

12,5

55

40

1550

0,12/0,17 0,17/0,26 0,26/0,36 0,33/0,42

12/17

100

1582

17/26

100

26/36

100

33/42

100

1522

0,47/0,6

47/60

100

7,2

1,7

>140

0,027

9,5

12,5

63

46

Temperatura acqua di ritorno min. ammessa

Perdite di carico lato acqua

°C

∆T 10°C mbar

Pa

∆T 20°C mbar

Pa

Contenuto acqua

Pressione massima d’esercizio

Grado di protezione elettrica

Peso caldaia l bar kPa

IP kg

120

13,7

4

400

40

4

400

1,2

X0D (40)

109

40

6

600

1,6

160

17,2

4

400

X0D (40)

135

40

10

1000

2,5

250

20,7

4

400

X0D (40)

161

40

14

1400

3,5

350

24,2

4

400

X0D (40)

187

40

20

2000

5

500

27,7

4

400

X0D (40)

213

40

26

2600

7

700

31,2

4

400

X0D (40)

239

2

TREGÌ NK

Portata termica

Potenza termica utile

Rendimento utile a Pn

Rendimento utile a 30% Pn

Perdite camino min/max bruc. spento bruc. funzionante

Perdite al mantello

Temperatura uscita fumi (

∆t)

Portata massica fumi

CO

2

Volume totale lato fumi

Volume camera di combustione

Carico termico volumetrico

Contropressione in c. di comb.

Temperatura massima ammessa gas gasolio min/max

Temperatura di ritorno min. ammessa

Perdite di carico lato acqua

∆T 10°C

Contenuto acqua caldaia

Pressione massima d’esercizio riscaldamento

Contenuto acqua bollitore

Contenuto acqua serpentino

Grado di protezione elettrica

Peso caldaia min/max min/max

∆T 20°C

Produzione acqua sanitaria con

∆T 35°C

Prelievo in 10’ con acqua sanitaria a 48°C*

Prelievo in 10’ con acqua sanitaria a 60°C*

Tempo di ripristino (

∆T 35°C)

Potenza max. assorbita (primario 80±3°C)

Pressione massima esercizio bollitore

%

°C kg/s

%

% dm 3 dm

3 kW/m 3 mbar kW

Mcal/h kW

Mcal/h

%

%

%

% bar kPa l l l/h l l min kW bar kPa

IP kg

Pa

°C

°C mbar

Pa mbar

Pa l

TREGì

3 NK

4

400

60

6,6

570

115

140

12

400

1,2

120

13,7

10

100

40

4

23,2

7

700

X0D(40)

157

2,7

>140

0,01

9,5

12,5

22

16

1656

0,1

26,5

22,8

23,9

20,6

90,2

90,9

0,1

7

TREGì

4 NK

TREGì

5 NK

TREGì

6 NK

TREGì

7 NK

TREGì

8 NK

4

400

60

6,6

760

125

150

10

600

1,6

160

17,2

17

100

40

6

30,9

7

31,3

7

700 700

X0D(40) X0D(40)

182 223

17/26

100

40

10

1000

2,5

250

20,7

4

400

100

6,9

770

185

230

11

2

>140

0,013

9,5

12,5

31

22

1582

0,17

34,8

29,9

31,5

27,1

90,5

91,3

0,1

7,2

36/44,3 46,1/53,1 55/62 63/70

30,9/38,1 39,6/45,7 47,3/53,3 54,2/60,2

33/40,2 42,3/48,2 50/56,2 57,6/63,8

28,4/34,6 36,4/41,5 43/48,3 49,5/54,9

91,7/90,7 91,8/90,8 90,9/90,6 91,4/91,1

91,6 92 91,8 92

0,1

7

0,1

7

0,1

7

0,1

7

2,3

>140

0,017

9,5

12,5

2,2

>140

0,02

9,5

12,5

2,4

>140

0,024

9,5

12,5

1,9

>140

0,027

9,5

12,5

39

28

47

34

55

40

63

46

1582 1562 1550 1522

0,17/0,26 0,26/0,36 0,33/0,42 0,47/0,6

26/36

100

40

14

1400

3,5

350

24,2

4

400

100

6,9

770

185

230

11

31,3

7

700

X0D(40)

247

33/42

100

40

20

2000

5

500

27,7

4

400

100

6,9

770

185

230

11

31,3

7

700

X0D(40)

272

4

400

100

6,9

770

185

230

11

47/60

100

40

26

2600

7

700

31,2

31,3

7

700

X0D(40)

297

* Temperatura acqua in entrata 13°C e temperatura media acqua di scarico 43°C

Prestazioni ottenute con pompa di carico alla max. velocità e con bruciatore senza preriscaldatore

3

DIMENSIONI D’INGOMBRO

TREGÌ N

L P

Modelli

L - Larghezza

P - Lunghezza

P1 mm mm mm

TREGì 3 N

450

490

460

TREGì 4 N

450

590

560

TREGì 5 N

450

690

660

P1

TREGì 6 N

450

790

760

TREGì 7 N

450

890

860

TREGì 8 N

450

990

960

TREGÌ NK

L P

H

Modelli

L - Larghezza

P - Lunghezza

P1 - Lunghezza basamento

H - Altezza mm mm mm mm

P1

TREGì 3 NK

450

580

550

1470

TREGì 4 NK

450

580

550

1470

TREGì 5 NK

600

690

660

1510

TREGì 6 NK

600

790

760

1510

TREGì 7 NK

600

890

860

1510

TREGì 8 NK

600

990

960

1510

4

STRUTTURA

TREGÌ N

TREGÌ 3-4 NK

Legenda

1 Pannello di comando

2 Valvola unidirezionale

3 Rubinetto di scarico bollitore

4 Pozzetto portasonde impianto

5 Bruciatore

6 Rubinetto di scarico impianto

7 Bollitore (60 litri)

8 Valvola di sfi ato automatico

9 Circolatore bollitore

10 Corpo caldaia

11 Pannellatura

12 Uscita sanitario

13 Anodo in magnesio

14 Pozzetto portasonde bollitore

15 Entrata sanitario

Legenda

1 Mandata impianto

2 Raccordo canale da fumo

3 Corpo caldaia

4 Ritorno impianto

5 Pannello di comando

6 Pozzetto bulbi/sonde strumentazione

7 Pannellatura

8 Bruciatore

9 Raccordo rubinetto di scarico

TREGÌ 5-6-7-8 NK

Legenda

1 Pannello di comando

2 Valvola di sfi ato automatico

3 Valvola unidirezionale

4 Circolatore bollitore

5 Rubinetto di scarico bollitore

6 Pozzetto bulbi/sonde caldaia

7 Bruciatore

8 Rubinetto di scarico impianto

9 Bollitore (100 litri)

10 Corpo caldaia

11 Pannellatura

12 Entrata sanitario

13 Anodo in magnesio

14 Pozzetto bulbi/sonde bollitore

15 Ricircolo sanitario

16 Uscita sanitario

5

COLLEGAMENTI IDRAULICI - RACCORDO CAMINO

Le caldaie TREGÌ N sono progettate e realizzate per essere installate su impianti di riscaldamento ed anche per la produzione di acqua calda sanitaria se collegate ad adeguati sistemi. Le caratteristiche degli attacchi idraulici sono riportate di seguito:

Legenda

MI Mandata impianto (Ø 1”1/4 F)

RI Ritorno impianto (Ø 1”1/4 F)

Le caldaie TREGÌ NK sono progettate e realizzate per essere installate sia su impianti di riscaldamento che per la produzione di acqua calda sanitaria.

TREGÌ 3-4 K

Legenda

MI Mandata impianto (Ø 1”1/4 F)

RI Ritorno impianto (Ø 1”1/4 F)

US Uscita sanitario (Ø 3/4” F)

RC Ricircolo sanitario (Ø 3/4” F)

ES Entrata sanitario (Ø 3/4” F)

6

TREGÌ 5-8 K

Legenda

MI Mandata impianto (Ø 1”1/4 F)

RI Ritorno impianto (Ø 1”1/4 F)

US Uscita sanitario (Ø 3/4” F)

RC Ricircolo sanitario (Ø 3/4” F)

ES Entrata sanitario (Ø 3/4” F)

Il canale da fumo ed il raccordo alla canna fumaria devono essere realizzati in conformità alle norme ed alla legislazione vigente, con condotti rigidi, resistenti alla temperatura, alla condensa, alle sollecitazioni meccaniche e a tenuta.

La canna fumaria deve assicurare la depressione minima prevista dalle Norme Tecniche vigenti, considerando pressione

“zero” al raccordo con il canale da fumo.

Canne fumarie e canali da fumo inadeguati o mal dimensionati possono amplificare la rumorosità di combustione, generare problemi di condensazione ed influire negativamente sui parametri di combustione.

I condotti di scarico non coibentati sono potenziali fonti di pericolo.

Le tenute delle giunzioni vanno realizzate con materiali resistenti a temperature di almeno 250°C (ad esempio stucchi, mastici, preparati siliconici).

ABBINAMENTI

BRUCIATORI

GULLIVER BS 1

GULLIVER BS 2

GULLIVER RG 0R

GULLIVER RG 0.3

GULLIVER RG 1 NR

GULLIVER RG 1RK

GULLIVER RG 2

GULLIVER RG 2KD

REG 3

REG 5

TREGì 3 N / 3 NK TREGì 4 N / 4 NK TREGì 5 N / 5 NK TREGì 6 N / 6 NK TREGì 7 N / 7 NK TREGì 8 N / 8 NK

• •

• • •

• •

• •

7

ESEMPI DI COLLEGAMENTO IDRAULICO

Schema di principio - Impianti per riscaldamento

Schema di principio - Impianti per riscaldamento e produzione di acqua sanitaria

TREGÌ N

Legenda

1 Caldaia

2 Collettori impianto

3 Valvole di sezionamento

4 Circolatori

5 Valvole non ritorno

6 Valvola di sfi ato automatico

7 Valvola di sicurezza caldaia

8 Rubinetto di scarico caldaia

9 Caricamento impianto

10 Filtro addolcitore

11 Vaso espansione impianto

12 Pompa anticondensa

TREGÌ NK

Legenda

1 Caldaia

2 Collettori impianto

3 Valvole di sezionamento

4 Circolatori

5 Valvole non ritorno

6 Valvola di sfi ato automatico

7 Valvola di sicurezza caldaia

8 Rubinetto di scarico caldaia

9 Valvola di sicurezza bollitore

10 Caricamento impianto

11 Vaso espansione impianto

12 Bollitore esterno per modelli TREGÌ N

13 Rubinetto scarico bollitore

14 Vaso di espansione sanitario

15 Filtro addolcitore

16 Riduttore di pressione

17 Pompa anticondensa

8

Il circuito sanitario deve essere completato con un vaso d’espansione di adeguata capacità ed una valvola di sicurezza (max 6 bar), collegata direttamente all’accumulo.

La scelta e l’installazione dei componenti dell’impianto sono demandati per competenza all’installatore, che dovrà operare secondo le regole della buona tecnica e della legislazione vigente.

Gli impianti caricati con antigelo obbligano l’impiego di disconnettori idrici.

Acque di alimentazione/reintegro particolari, vanno condizionate con opportuni sistemi di trattamento.

I possibili valori di riferimento sono riportati nella tabella.

VALORI DI RIFERIMENTO

PH 6-8

Conduttività elettrica minore di 200 mV/cm (25°C)

Ioni cloro minore di 50 ppm

Ioni acido solforico

Ferro totale minore di 50 ppm minore di 0,3 ppm

Alcalinità M

Durezza totale

Ioni zolfo

Ioni ammoniaca

Ioni silicio minore di 50 ppm minore di 35° f nessuno nessuno minore di 30 ppm

Pompa anticondensa

Per evitare danni alla caldaia durante i transitori e prima della messa a regime dell’impianto, si impone l’impiego di una pompa anticondensa. La pompa deve assicurare, durante i periodi di funzionamento dell’impianto, una portata compresa tra il 20% e il 30% di quella totale, deve assicurare una temperatura dell’acqua di ritorno non inferiore a 40°C e deve ritardare il proprio spegnimento di almeno 3 minuti, all’inizio di prolungati periodi di spegnimento della caldaia.

Per rilevare l’effettiva temperatura di ritorno impianto con lo scopo di comandare la pompa anticondensa o per gestire le funzioni di messa a regime in sistemi di termoregolazione è necessario predisporre un pozzetto portasonda da posizionarsi a 3÷5 diametri del tubo di ritorno prima (a monte) del punto di innesto idraulico.

9

ESEMPI D’INSTALLAZIONE TREGÍ N E TREGÍ NK + MODULI

1"1/2

250

394

1"

1"1/2

125

125

L

125

1"1/2

1"

125

120

120

2 zone 3 zone 4 zone

L

mm

495 745 995

188

M

(*)

MODULO 25 DIR Cod. 4047391

MODULO 25 MIX Cod. 4047392

GRUPPO SICUREZZA Cod. 4047387

COLLETTORE 2 ZONE Cod. 4047388

COLLETTORE 3 ZONE Cod. 4047389

COLLETTORE 4 ZONE Cod. 4047390

STAFFE SUPPORTO MODULO 25 DIR/25 MIX Cod.4047395

STAFFE SUPPORTO COLLETTORE Cod. 4047396

TREGÌ N

���

���

M M

���

���

TREGÌ NK

M

���

- Modulo 25 DIR oppure 25 MIX

- Gruppo tubazioni (4047394)

- Collettore 2 zone oppure 3 o 4 zone

- Gruppo tubazioni (4047394)

(*) Collegamenti e componenti impianto a cura dell installatore

10

���

���

M M

���

SCHEMA ELETTRICO

TREGÌ N

TREGÌ NK

Legenda

COM.E/I Selettore estate/inverno

COM.G. Commutatore 4 posizioni

FU

LR

Fusibile di linea 6.3 A-T

Segnalazione blocco bruciatore

LV Segnalazione alimentazione elettrica

CO1-CO1A Connettori multipolari

CO2-CO2A Connettori multipolari

MO1

MB

TB

TL1

Morsettiera

Connettore bruciatore 7 poli

Termostato bollitore (0÷70°C ±3)

Termostato limite (82°C)

TL2 Termostato smaltimento

(90°C)

TR Termostato regolazione caldaia (33÷82°C ±3) (*)

TS Termostato sicurezza

(110°C 0/-6) (*)

PI Pompa impianto

(non fornita)

PB Pompa bollitore

(*) Omologati

11

Collegamenti elettrici (a cura dell’installatore)

Collegamenti alla morsettiera del pannello di comando

TREGÌ N TREGÌ NK

Legenda

L1 Fase

N Neutro

PE Terra

TA Termostato ambiente

PI Pompa impianto (non fornita)

PB Pompa bollitore

Collegamenti al bruciatore

NOTA: Per collegare il termostato ambiente è necessario eliminare

il ponticello (TA-TA) presente sulla morsettiera E.

MB: Per il collegamento utilizzare il connettore a 7 poli fornito a corredo del bruciatore.

NOTA: Il cavo di collegamento del bruciatore deve fuoriuscire dalla pannellatura attraverso l’apertura (1).

- Completati i collegamenti elettrici, rimontare tutti i componenti operando in maniera inversa a quanto descritto.

È obbligatorio:

1 l’impiego di un interruttore magnetotermico onnipolare, sezionatore di linea, conforme alle norme CEI-EN (apertura dei contatti di almeno 3 mm)

2 rispettare il collegamento L1 (Fase) - N (Neutro). Mantenere il conduttore di terra più lungo di circa 2 cm rispetto ai conduttori di alimentazione

3 utilizzare cavi con sezione maggiore o uguale a 1,5 mm

2

, completi di puntalini capocorda

4 realizzare un efficace collegamento di terra

- È vietato l’uso dei tubi gas e/o acqua per la messa a terra dell’apparecchio.

- È vietato far passare i cavi di alimentazione e del termostato ambiente in prossimità di superfici calde (tubi di mandata).

12

PANNELLO DI COMANDO

TREGÌ N

TREGÌ NK

Legenda

1 Selettore di funzioni:

I Spento

II Acceso

III Acceso

IIII Acceso

2 Termometro di caldaia

3 Termostato di caldaia

4 Segnalazione di alimentazione elettrica

5 Segnalazione blocco bruciatore

6 Riarmo manuale del termostato di sicurezza

7 Indicazioni funzionali

Legenda

1 Selettore di funzioni:

I Spento

II Acceso

III Acceso

IIII Acceso

2 Termometro di caldaia

3 Termostato di caldaia

4 Segnalazione di alimentazione elettrica

5 Segnalazione blocco bruciatore

6 Selettore Estate/Inverno

I Estate

II Inverno

7 Termometro bollitore

8 Riarmo manuale del termostato di sicurezza

9 Termostato bollitore

10 Indicazioni funzionali

13

TREGÌ N

DESCRIZIONE COSTRUTTIVA PER CAPITOLATO SINTETICO

Caldaia ad acqua calda ad alto rendimento, costituita da elementi in ghisa, del tipo a basamento con corpo caldaia a tre giri di fumo, pressurizzata.

La massima pressione di esercizio è di 4 bar.

DESCRIZIONE COSTRUTTIVA PER CAPITOLATO

La caldaia ad acqua calda è composta da:

- mantello esterno formato da pannelli metallici verniciati

- coibentazione termica con un materassino in lana di vetro ad alta densità

- corpo caldaia con elementi in ghisa MB18C assemblati

- camera di combustione bagnata a tre giri di fumo e canali alettati, pressurizzata bassa perdita di carico

- flangia di attacco bruciatore coibentata

- pozzetto bulbi/sonde strumentazione

- quadro elettrico di comando e controllo incorporato ed accessibile al suo interno previsto per la gestione del gruppo termico con funzione “spegnimento totale” e “smaltimento” eventuali sovratemperature

- possibilità di funzionamento con a temperatura scorrevole, temperatura minima sul ritorno 40 °C

- pressione massima di esercizio 4 bar

- conforme alla direttiva 90/396/CEE (gas) - marcatura CE

- conforme alla direttiva 89/336/CEE (compatibilità elettromagnetica)

- conforme alla direttiva 72/23/CEE (bassa tensione)

- conforme alla direttiva 92/42/CEE (rendimenti) - 2 stelle (escluso 1 stella per Tregi 3 N).

MATERIALE A CORREDO

- collegamento elettrico per connessione al bruciatore

- certificato di garanzia dell’apparecchio

- libretto di installazione, uso e manutenzione

- copia del certificato di prova idraulica

- targhetta di identificazione prodotto

- catalogo ricambi.

14

TREGÌ NK

DESCRIZIONE COSTRUTTIVA PER CAPITOLATO SINTETICO

Caldaia ad acqua calda ad alto rendimento, costituita da elementi in ghisa, del tipo a basamento con corpo caldaia a tre giri di fumo.

La caldaia è a servizio dell’impianto di riscaldamento con produzione di acqua calda sanitaria a mezzo di bollitore ad accumulo vetrificato. La massima pressione di esercizio del riscaldamento è di 4 bar, mentre quella sul sanitario è di 7 bar.

DESCRIZIONE COSTRUTTIVA PER CAPITOLATO

Caldaia ad acqua calda con:

- potenza minima - kW

- potenza massima - kW

- rendimento utile superiore a 90% sia a potenza massima che a potenza minima

- rendimento utile al 30% del carico compreso tra 90,9 - 92,0% a seconda dei modelli

- perdite al camino a bruciatore spento

≤ 0,1% e a bruciatore funzionante ≥ 7%

- perdite al mantello a seconda dei modelli da 1,9% a 2,7%

- temperatura media uscita fumi > 140°C

- %CO2 per funzionamento con gas metano

≤ 9,5% e con gasolio ≤ 12,5%

- pressione massima di esercizio 4 bar

- pressione massima di esercizio del bollitore 7 bar

- gradi di protezione elettrica IPX0D(40)

- mantello esterno formato da pannelli metallici verniciati

- coibentata termicamente da un materassino in lana di vetro ad alta densità

- corpo caldaia con elementi in ghisa MB18C assemblati

- camera di combustione bagnata a tre giri di fumo e a canali alettati, pressurizzata, bassa perdita di carico

- flangia di attacco bruciatore coibentata

- bollitore ad accumulo vetrificato da 60/100 litri collegato idraulicamente e servito da apposito circolatore, ed attacchi filettati per alimentazione acqua, uscita acqua calda e ricircolo; provvisto di anodo di magnesio e coibentato con guscio di poliuretano espanso privo di C.F.C; tempo di ripristino del bollitore

≤11 minuti con ∆T 35°C

- selettore che assicura l’erogazione di acqua calda sanitaria sia in abbinamento con l’impianto di riscaldamento che in maniera autonoma

- pozzetto bulbi/sonde bollitore

- collettore per raccordi idraulici all’impianto di riscaldamento comprendente mandata/ritorno impianto, raccordo vaso di espansione, valvola di sicurezza ed eventuale pressostato

- quadro elettrico di comando e controllo incorporato ed accessibile al suo interno previsto per la gestione del gruppo termico con selettore Estate/Inverno ed in posizione Estate con funzione “spegnimento totale” e “smaltimento” eventuali sovratemperature

- possibilità di funzionamento a temperatura scorrevole, con temperatura minima sul ritorno 40°C

- apparecchio tipo B23

- conforme alla direttiva 90/396/CEE (gas) - marcatura CE

- conforme alla direttiva 89/336/CEE (compatibilità elettromagnetica)

- conforme alla direttiva 72/23/CEE (bassa tensione)

- conforme alla direttiva 92/42/CEE (rendimenti) - 2 stelle (escluso 1 stella per Tregi 3 NK).

MATERIALE A CORREDO

- collegamento elettrico per connessione al bruciatore

- certificato di garanzia dell’apparecchio

- libretto di installazione, uso e manutenzione

- copia del certificato di prova idraulica

- targhetta di identificazione prodotto

- catalogo ricambi.

NORME DI INSTALLAZIONE

Le caldaie di portata termica inferiore ai 35 kW (TREGÌ 3 N e TREGÌ 4 N) devono essere installate a regola d’arte secondo la norma

UNI-CIG 7129 se il combustibile è gas naturale e secondo la norma UNI-CIG 7131 se il combustibile è gas liquido (g.p.l.).

È necessaria l’applicazione della norma UNI-CIG 7129 per il sistema di evacuazione dei fumi.

Le caldaie di portata termica superiore ai 35 kW devono essere installate in locali idonei all’uso secondo quanto prescritto dal

Decreto Ministeriale 12 aprile 1996 per i combustibili gassosi, e dal DM 28 aprile 2005 per i combustibili liquidi.

Devono essere effettuate verifiche ed interventi periodici per il controllo della combustione secondo DPR 412/93, DPR 551/99,

Decreto Legislativo 192/05 e modifiche successive.

15

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement