ITA L M CD REVO CL-60-210

ITA L M CD REVO CL-60-210
Revo
MANUALE D’USO
Rev. 11/2014
Cl
1Ph
da 60A a 210A
00026
CD Automation S.r.l.
Via Picasso 34/36 - 20025 – Legnano (MI) – ITALY
Tel +39 0331 577479 – Fax +39 0331 579479
E-Mail: info@cdautomation.com - WEB: www.cdautomation.com
CD Automation srl
REVO CL
2
Manuale d’uso
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
1 Avvertenze Importanti per la sicurezza ............................................................................... 6
2 Note .................................................................................................................................... 7
3 Introduzione ....................................................................................................................... 8
4 Vantaggi rispetto ad unità a thyristor analogiche. ............................................................... 8
5 Software di Configurazione ................................................................................................. 9
6 Avvio Rapido ..................................................................................................................... 10
7 Configurazioni base e dimensionamento ........................................................................... 11
8 Identificazione e Codice prodotto ...................................................................................... 12
8.1 Identificazione dell’unità
12
8.2 Codice di Ordinazione
13
9 Specifiche tecniche ............................................................................................................ 14
9.1 Caratteristiche generali:
14
9.2 Caratteristiche ingresso:
14
9.3 Caratteristiche dell’uscita (power device):
14
9.4 Specifiche Ventole (solo da 120 a 210A)
14
10 Installazione ................................................................................................................... 15
10.1 Condizioni ambientali di installazione
15
10.2 Curva di declassamento
15
11 Dimensione e peso .......................................................................................................... 16
11.1 Fori fissaggio
16
12 Istruzioni di cablaggio ..................................................................................................... 17
12.1 Serraggio (suggerito) dei Cavi di Potenza
17
12.2 Dimensionamento (suggerito) Cavi di Comando
17
12.3 Dimensionamento (suggerito) Cavo di Terra
17
12.4 Posizione Terminali
17
12.5 Terminali di potenza
18
12.6 Morsettiera di comando
18
12.6.1 MORSETTIERA M1 ................................................................................................................................... 18
12.6.2 MORSETTIERA M2 ................................................................................................................................... 18
12.6.3 MORSETTIERA M3 (SOLO PER 120 A 210A) .................................................................................................... 18
12.7 Schema
19
12.8 Diagramma Connessioni
20
13 Pannello di Controllo ....................................................................................................... 21
13.1 Scorrimento Lista Parametri
22
13.2 Menu Operatore
23
13.3 Menu Setup
26
13.4 Menu Hardware
29
13.5 Led Pannello di Controllo
32
13.6 Allarmi visualizzati.
32
3
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
14 Segnali ingresso ed Uscita ............................................................................................... 33
14.1 Ingresso Digitale
33
14.1.1 AVVIO/ARRESTO (MORSETTO 3 OF M1) ......................................................................................................... 33
14.1.2 INGRESSO CONFIGURABILE (MORSETTO 4 DI M1) ............................................................................................. 33
14.2 Uscita Digitale (Morsetti 9-10 di M1)
33
14.3 Ingresso Analogico (Morsetti 5 e 8 di M1)
34
14.3.1 INGRESSO PRIMARIO ................................................................................................................................ 34
14.3.2 PROCEDURE CALIBRAZIONE INGRESSO PRIMARIO ............................................................................................... 34
15 Allarme Heater Break (Rottura di Carico) e corto circuisto su SCR (Opzione HB) ............ 35
15.1 Procedure Calibrazione Heater break
35
15.2 Contatto di allarme HB (uscita digitale)
35
15.3 Configurazione Relè su ponticello JP3
35
16 Tipi Accensione ............................................................................................................... 36
16.1 Phase Angle (PA
) – Angolo di Fase
16.2 Soft Start con Phase Angle (S+PA
36
)
16.3 Delay Triggering con Burst Firing (DT+BF
36
)
37
17 Limite di Corrente ............................................................................................................ 39
17.1.1 IMPOSTAZIONE DEL LIMITE DI CORRENTE ........................................................................................................ 39
17.1.2 PROCEDURA IMPOSTAZIONE LIMITE DI CORRENTE. ............................................................................................. 39
18 Tipo di Retroazione (Feed Back) ...................................................................................... 40
19 Porta Seriale RS485......................................................................................................... 41
20 Connettore PG ................................................................................................................. 41
21 Fusibili interni ................................................................................................................. 42
21.1 Sostituzione Fusibile
42
22 Manutenzione .................................................................................................................. 43
22.1 Ricerca del guasto
43
22.2 Condizioni garanzia
43
4
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
CD Automation
s.r.l.
Controllers, Drives & Automation
Via Picasso, 34/36 - 20025 Legnano (MI)- Italia
P.I. 08925720156 -Tel. (0331) 577479 - Fax (0331) 579479
Internet : www.cdautomation.com - E-MAIL: info@cdautomation.com
Dichiarazione di Conformità
Declaration of Conformity
PRODUTTORE:
PRODUCT MANUFACTURER:
CD Automation S.R.L.
INDIRIZZO:
ADDRESS:
Via Pablo Picasso 34//36
20025 Legnano (Mi)
Italia
Dichiara che il prodotto:
Declare that the product:
RevoCL, 1ph da 60 a 210A
SODDISFA I REQUISITI DELLA NORMA :
Specifica di sicurezza
EN60947-1
EN60947-4-3:2001
Specifica sulle emissioni
EN60947-4-3:2000
Specifica sulle Immunità
EN60947-4-3:2000
:2008
FULFILS THE REQUIREMENTS OF THE STANDARD:
Electrical safety Standard
EN60947-1 :2008
EN60947-4-3:2001
Generic Emission standard EN60947-4-3:2000
Generic Immunity standard EN60947-4-3:2000
CDAutomation dichiara che I prodotti sopra menzionati sono conformi alla direttiva
CDAutomation declares that The products above mentioned they am conforming to the directive
EMC 2004/108/CEE e alla direttiva Bassa Tensione (low Voltage) 2006/95/CEE
DESCIZIONE DEL PRODOTTO:
PRODUCT DESCRIPTION:
Unità di controllo potenza elettrica
Elettric power controll
UTILIZZO:
SCOPE OF APPLICATION:
Controllo processi termici
Thermal controll process
Data di emissione: 20/04/2010
Issued on:
20/04/2010
Amministratore Unico e
Legale Rappresentante
Claudio Brizzi
5
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
1 Avvertenze Importanti per la sicurezza
Questo capitolo contiene importanti informazioni sulla sicurezza. La non osservanza di queste istruzioni
può portare a lesioni gravi o morte oltre a causare danni seri all'unità a thyristor ed al sistema di
componenti inclusi.
L'installazione deve essere fatta da personale qualificato.
Le unità a thyristor sono parte integrante di equipaggiamenti usati in impianti industriali di
potenza. Quando alimentata, l’unità a thyristor è soggetta a tensioni pericolose.

Non togliere il coperchio di protezione.

Non utilizzare queste unità in applicazioni aerospaziali e/o nucleari.
La corrente nominale corrisponde ad un uso a temperatura non superiore a 45°C.

L'unità a thyristor deve essere montata in verticale e senza ostruzione sopra e sotto
per permettere una buona ventilazione.

L’aria calda di un'unità a thyristor non deve investire l'unità posizionata sopra.

Per il montaggio affiancato lasciare uno spazio di almeno 15mm tra le unità.
Un appropriato dispositivo elettromeccanico deve assicurare che l'unità sia elettricamente
isolata dalla linea in ingresso, questo permette al personale qualificato di lavorare in
sicurezza durante le normali operazioni di manutenzione.
Protezione (Protection, Protection)
La protezione delle unità è conforme alle specifiche internazionali con grado di protezione
IP20. E’ necessario altresì considerare il luogo in cui sono installate le unità stesse.
Messa a terra (Earth, Terre)
Per sicurezza le unità a thyristor con dissipatore isolato debbono essere messe a terra.
L’impedenza di terra deve essere conforme alle leggi locali industriali e le regole di
sicurezza debbono essere rispettate e testate ad intervalli di tempo regolari.
Alimentazione elettronica (Electronic supply, Alimentation électronique)
Il circuito elettronico delle unità a thyristor deve essere alimentato da una tensione di
alimentazione dedicata a tutti i circuiti elettronici presenti nell’impianto, e non in parallelo a
bobine di contattori, solenoidi e altri carichi induttivi o capacitivi. E’ raccomandato l’uso di
un trasformatore schermato.
Rischi di scosse elettriche (Electric Shock Hazard, Risque de choque électrique)
Se l’unità a thyristor è stata connessa alla rete di alimentazione, dopo averla spenta, prima
di operare assicurarsi che sia stata isolata dalla rete. Lasciare inoltre trascorrere almeno un
minuto per permettere la scarica dei condensatori interni dove è presente una tensione
pericolosa. Quindi assicurarsi che:

Solo personale qualificato e specializzato lavori con le unità a thyristor;

Questo personale legga attentamente e rispetti scrupolosamente il manuale e le
prescrizioni generiche;

Persone non qualificate non eseguano lavori sulle unità stesse o nelle immediate
vicinanze.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
6
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
Avvertenze importanti (Important warnings, attention)
Durante le operazioni con apparecchi sotto tensione si debbono rispettare le vigenti norme
riguardati le installazioni elettriche e le norme antinfortunistiche:

Rispettare rigidamente le norme di sicurezza interne.

Non piegare i componenti e mantenere le distanze di isolamento.

Proteggere l’apparecchio da alte temperature, umidità ed urti.

Evitare di toccare componenti elettronici trasferendo cariche elettrostatiche su di essi.

Verificare che i dati di targa delle unità corrispondano alle esigenze reali.

Se si dovessero effettuare misure con l’unità a thyristor alimentata, non toccare in
alcun caso i punti di allacciamento elettrico, e togliere ogni monile, assicurarsi inoltre
che gli strumenti siano in buono stato.

Lavorando su un apparecchio in tensione stare su un basamento isolato, ed assicurarsi
che questo non sia collegato a terra.
Questo elenco non rappresenta una completa enumerazione di tutte le precauzioni
necessarie per il sicuro funzionamento e per la sicurezza.
Compatibilità elettromagnetica
(electromagnetic compatibility, compatibilità électromagnétique)
Dando per certo che le istruzioni riportate in questo manuale siano rispettate, le unità a
thyristor CD Automation presentano una eccellente immunità alle interferenze da sorgenti
esterne.
In accordo alla buona pratica di ingegneria, le bobine dei relè, i contattori e interruttori nei
circuiti adiacenti alle unità debbono prevedere filtri di soppressione se pilotano carichi
induttivi.
Emissioni (Emissions, Emission)
Tutti i controlli di potenza allo stato solido emettono una certa quantità di disturbi a livello
di radiofrequenza dovuta alla commutazione veloce dei thyristor.
Le unità a thyristor CD Automation sono in accordo con le norme EMC, marchio CE.
In molte installazioni, vicino a sistemi elettronici non si è avuta difficoltà di funzionamento.
Se dispositivi elettronici di misura o ricevitori radio a bassa frequenza debbono essere usati
nelle vicinanze delle unità stesse, alcune precauzioni speciali debbono essere prese.
Esse possono includere l’installazione di filtri di linea e l’utilizzo di cavi schermati di
collegamento al carico.
2 Note
Pericolo: Questa icona è presente in tutte le procedure operative dove la non osservanza
delle istruzioni può provocare lesioni gravi o morte
Attenzione: Questa icona è presente in tutte le procedure operative dove la non
osservanza delle istruzioni può provocare danni all’unità a thyristor.
CD Automation si riserva il diritto di apportare modifiche ai propri prodotti e a questo
manuale senza alcun preavviso.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
7
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
3 Introduzione
Un’unità a thyristor è un dispositivo a semiconduttore che funziona come un interruttore composto da
due thyristor in antiparallelo. Il segnale di ingresso permetterà di far passare la corrente alternata e, in
assenza di segnale, il thyristor si spegnerà al primo passaggio per lo zero della tensione. I vantaggi delle
unità a thyristor in rapporto ai contattori elettromeccanici sono numerosi: nessuna parte in movimento,
nessuna manutenzione e alta velocità di cambiamento di stato.
I thyristor sono l’unica soluzione per controllare trasformatori e carichi speciali che cambiano resistenza
con la temperatura e con l’età.
Thyristor
Carico
4 Vantaggi rispetto ad unità a thyristor analogiche.
La Comunicazione RS485 è una caratteristica standard del REVO CL questo permette l'utilizzo di molte
informazioni come: corrente, potenza, stato del carico e tutti i parametri per la diagnostica e
configurazione. Ulteriori vantaggi del sistema digitale vs analogico è la flessibilità e la possibilità di
implementare caratteristiche speciali senza cambiare l'hardware. Diverse strategie possono essere
implementate e selezionate attraverso i parametri di configurazione.
Con la configurazione del software CDA, è possibile avere accesso ai parametri di configurazione.
Per collegare l'unità a thyristor al computer utilizzare il convertitore USB\TTL.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
8
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
5 Software di Configurazione
Il Software di configurazione CDA
è gratuito ed è possibile scaricarlo dal nostro sito:
www.cdautomation.com
Se il codice di ordinazione è in linea con le
specifiche richieste per l'applicazione, allora l'unità
a Thyristor è già stata configurata in Fabbrica ed è
pronta all'uso.
Il software di configurazione è utile solo qualora sia
necessario cambiare la configurazione rispetto a
quella richiesta nell'ordine. Ad ogni modo è
consigliabile controllare l'unità installata con la
sezione “Test unit” del software.
Per installare il software, lanciare il programma
d'installazione e seguire le istruzioni sullo schermo.
Eseguire il software di configurazione e impostare
la porta seriale del PC con con
baudrate = 19200 (default) e l'indirizzo dell’unità
thyristor (default = 1).
Per connettere l'unità al PC, è necessario usare il
cavo con il converititore USB\TTL connesso tra
l’unità e la porta USB del PC.
Il convertitore USB\TTL necessita un driver per
funzionare correttamente, si può trovare sul sito
www.cdautomation.com
E’ disponibile un kit di programmazione completo
composto da:




Convertitore USB\TTL
Due Cavo
software di configurazione CDA
Driver USB sul CD Rom
Utility\driver USB
Con l’ausilio del convertitore seriale CD-RS è
possibile configurare l'unità a Thyristor anche
attraverso la porta di comunicazione RS485.
In questo caso il cavo di programmazione non è
necessario.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
9
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
6 Avvio Rapido
Attenzione: questa procedura deve essere eseguita solo da personale specializzato.
Se il codice di ordinazione del REVO CL è in linea con le specifiche richieste per l'applicazione, allora è
già stato configurato in fabbrica e bisogna fare solo i passi seguenti:
1. Verificare la taglia di corrente del REVO CL. Essere sicuri che:


La corrente del carico è uguale o minore alla massima del REVO CL
La tensione del carico è uguale o minore alla massima del REVO CL
2. Verificare l’Installazione
3. Verificare lo Schema di Collegamento:


Tutti i collegamenti devono essere in linea ai cablaggi indicati su questo manuale.
Verificare che non ci sia un corto circuito sul carico.
4. Fornire all'unità, la corretta tensione di alimentazione degli ausiliari
Impostare i parametri U_OP (Tensione Operativa) e A_Lo (Corrente nominale del carico) usando
il tastierino frotale od il Software di configurazione CDA.

Tensione Operativa
V
R/W
E’ necessario per specificare la tensione operativa
24 ÷ 1000V
230
Per tensioni fino a 330V e sopra 600V, REVO CL necessita modifiche
hardware: specificare in fase di ordinazione.

Corrente nominale del carico
A
R/W
E’ necessario per specificare il valore della corrente sul carico alla
tensione nominale.
Questi valori di corrente e tensione sono necessari per per permettere
di leggere la potenza in unità ingegneristiche.
1 ÷ 100.0 Ampere (per taglie fino a 90A)
E’ Il valore della corrente nominale del REVO CL se la corrente sul
carico non è stata specificata.
Funzione:
Min/Max:
Default:
Note:
Funzione:
Min/Max:
Default:
Se il codice REVO CL non è in linea con le reali necessità, usare il software di configurazione
di set-up dell'unità. Installare il software sul PC, selezionare REVO CL e fare clic su unità di
prova cambiando quello che vi serve.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
10
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
7 Configurazioni base e dimensionamento
Collegamento monofase con carico resistivo (con REVO CL -1PH)
I
I
P
V
V = Tensione nominale del carico
I = Corrente nominale del carico
P = Potenza nominale del carico
Collegamento monofase con carico induttivo (con REVO CL -1PH)
I
V
P
V cos 
V = Tensione nominale del carico
I = Corrente nominale del carico
P = Potenza nominale del carico
Collegamento a triangolo con carico resistivo (con 3 X REVO CL -1PH)
I
P
I
3V
V
V = Tensione nominale del carico
I = Corrente nominale del carico
P = Potenza nominale del carico
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
11
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
8 Identificazione e Codice prodotto
8.1 Identificazione dell’unità
Attenzione: Prima dell’installazione, assicurarsi che l'unità a
thyristor non abbia subito danni durante il trasporto. In caso di
danneggiamento, notificarlo immediatamente al corriere.
L'etichetta di identificazione riporta tutte le informazioni relative alle impostazioni di fabbrica dell'unità,
questa etichetta è posta sull'unità, come rappresentato in figura sotto.
Verificare che il prodotto corrisponda effettivamente a quello ordinato.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
12
CD Automation srl
REVO CL
8.2 Codice di Ordinazione
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
13
Manuale d’uso
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
9 Specifiche tecniche
9.1 Caratteristiche generali:
Materiale coperchio e intermedio:
PolymericV2
Categoria utilizzo
AC-51 AC-55a AC-55b AC-56A
Codice IP
20
Metodo connessione
Carico Monofase
Tensione Ausiliaria (10 VA Max)
90:130V
170:265V
230:345V
300:530V
510:690V
600:760V
Uscita Relè per Allarme Heater Break
(solo con opzione HB):
0.5A a 125VAC
9.2 Caratteristiche ingresso:
Ingresso logico SSR:
4 ÷ 30Vdc 5mA Max (ON  4Vdc OFF  1Vdc)
Ingresso Analogico V:
0 ÷ 10Vdc impedenza 15 K ohm
Ingresso Analogico A:
4 ÷ 20mA impedenza 100 ohm
POT
10 K ohm min.
Ingresso Digitale:
4 ÷ 24Vdc 5mA Max (ON  4Vdc OFF  1Vdc)
9.3 Caratteristiche dell’uscita (power device):
Gamma
di
Corrente Tensione
nominale
(Ue)
(A)
(V)
Picco a
tensione
inversa
Corrente
Mantenimento
Picco
massimo
di corrente
Corrente
fugaV
Valore I2T Gamma di
max
Frequenze
(480V) (600V)
(mAeff)
(10msec.)
(A)
(mAeff)
tp=10mse
c
(Hz)
I=Inom
(W)
Vac
(Uimp)
Potenza
Dissipata
Tensione
Isolamento
(Ui)
60
24÷600 1200 1600
300
1900
15
18050
47÷70
130
2500
90
24÷600 1200 1600
300
1900
15
18050
47÷70
168
2500
120
24÷600 1200 1600
300
1900
15
18050
47÷70
276
2500
150
24÷600 1200 1600
300
5250
15
125000
47÷70
324
2500
180
24÷600 1200 1600
300
5250
15
125000
47÷70
356
2500
210
24÷600 1200 1600
300
5250
15
125000
47÷70
404
2500
9.4 Specifiche Ventole (solo da 120 a 210A)
Alimentazione: 230V Standard
Potenza 16W (1 Fan)
Alimentazione 115V Opzione
Potenza 14W (1 Fan)
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
14
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
10 Installazione
Prima dell’installazione, assicurarsi che l'unità non
abbia subito danni durante il trasporto. In caso di
danneggiamento, notificarlo immediatamente al
corriere.
Verificare che il prodotto corrisponda
effettivamente a quello ordinato.
Le unità devono essere sempre montate in
posizione verticale al fine di facilitare il
raffreddamento del dissipatore.
Mantenere le distanze minime in orizzontale e in
verticale come rappresentato.
Quando più unità sono montate all'interno di un
armadio elettrico mantenere una circolazione
dell'aria come rappresentato in figura.
Se necessario prevedere una ventola per avere
una migliore circolazione di aria.
10.1 Condizioni ambientali di installazione
Temperatura Ambiente
0-40°C alla corrente nominale.
Sopra 40°C usare la curva di declassamento.
Temperatura di esercizio
-25°C a 70°C
Installazione
Non installare a contatto diretto della luce del sole,
dove c'è polvere conduttiva, gas corrosivi,
vibrazioni, acqua o anche in ambienti salati.
Altezza
Fino a 1000 metri sopra il livello del mare. Per
altitudine più alta ridurre la corrente nominale del
2% per ogni 100m oltre i 1000m
Umidità
Da 5 a 95% senza condensa e ghiaccio
Livello inquinamento
Fino al 2° Livello ref. IEC 60947-1 6.1.3.2
10.2 Curva di declassamento
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
15
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
10.3 Dimensione e peso
REVO CL 1PH
Taglia
W(mm)
D(mm)
H(mm)
Peso(kg)
1PH (60-90A senza ventola)
93
170
269
3,4
1PH (120-210A con ventola)
93
170
273
3,6
10.4 Fori fissaggio
REVO CL 1PH
1PH (60-90A senza ventola)
1PH (120-210A con ventola)
256
260
H1
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
16
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
11 Istruzioni di cablaggio
Le unità a thyristor possono essere suscettibili ad interferenze generate da apparecchiature vicine o
presenti sull'alimentazione principale, in accordo alle basilari regole pratiche è quindi opportuno
prendere alcune precauzioni:

Le bobine dei contattori, dei relè e altri carichi induttivi devono essere dotati di opportuni filtro RC.

Usare cavi schermati bipolare per tutti i segnali di ingresso e di uscita.

I cavi di segnale non devono essere vicini e paralleli ai cavi di potenza.

Le vigenti norme riguardati l'installazione elettrica debbono essere rigidamente osservate.
Usare solo conduttori in rame (CU) per uso a 75°C.
11.1 Serraggio (suggerito) dei Cavi di Potenza
Tipo
Tipo di
Connessione
Coppia di Serraggio
Lb-in (N-m)
060
090
120
Vite M6
70.8 (8.0)
150
180
210
Vite M8
265 (30.0)
Range Del filo
mm²(AWG )
Corrente MAX
Per Terminale
1
150
1
3/0
250
11.2 Dimensionamento (suggerito) Cavi di Comando
0.5mm² (AWG 18)
11.3 Dimensionamento (suggerito) Cavo di Terra
16 mm² (AWG 6) fino a 120A
25 mm² (AWG 4) fino a 210A
11.4 Posizione Terminali
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
17
Terminale del filo
Listato UL (ZMVV)
Terminali a Forcella
Capicorda ad
occhiello
Listato UL (ZMVV)
Filo di rame o
Tubetti terminali
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
11.5 Terminali di potenza
Attenzione: prima di collegare o scollegare l'unità controllare che i cavi di alimentazione e
di controllo siano isolati da fonti di tensione.
Terminale
Descrizione
L1
Ingresso di Linea Fase 1
T1
Uscita al Carico Fase 1
11.6 Morsettiera di comando
Attenzione: prima di collegare o scollegare l'unità controllare che i cavi di alimentazione e
di controllo siano isolati da fonti di tensione.
11.6.1 Morsettiera M1
Terminale
Descrizione
1
GND
2
COM I - Ingresso digitale comune
3
DI 2 – Abilitazione Ingresso digitale
4
DI 1 – Ingresso configurabile
5
+
6
- Comando segnale di ingresso (SSR/0-10Vdc/4-20mA)
7
Uscita +10Vdc stabilizzata 1 mA MAX
8
+ Ext CL – Profilo esterno del limite di corrente
9
C - Comune Contatto relè HB (vedere Allarme HB per config.)
Comando segnale di ingresso (SSR/0-10Vdc/4-20mA)
10
NC\NO –Contatto uscita relè normalemte aperto/chiuso (vedere Allarme HB per config.)
11
RS485 A
12
RS485 B
11.6.2 Morsettiera M2
Terminale
L1
L2\N
Descrizione
Aux – Tensione Alimentazione Scheda Elettronica e sincronizzazione(cod. ordinazione per valore)
Non Connesso
Aux – Tensione Alimentazione Scheda Elettronica e sincronizzazione(cod. ordinazione per valore)
11.6.3 Morsettiera M3 (solo per 120 a 210A)
Terminale
Descrizione
F1
Alimentazione ventola (230V Standard – 115V Opzionale)
F2
Alimentazione ventola (230V Standard – 115V Opzionale)
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
18
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
11.7 Schema
NOTE:

* L’installazione deve essere protetta da un interruttore termico o da fusibili.
L’ I2t del fusibbile deve essere 20% meno dell’I2t del semiconduttore.
Semiconuttori e fusibili sono classificati pe UL come protezioni supplementerai per semiconduttori.
Non sono approvati per protezione di ramo.

*² La tensione ausiliaria dell'unità Revo CL deve essere sincronizzata con la tensione di
alimentazione del carico. Se la tensione ausiliaria (riportata sull’etichetta identificativa) è diversa
dalla tensione di alimentazione al carico, si usi un trasformatore esterno, come riportato.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
19
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
11.8 Diagramma Connessioni
Attenzione: questa procedura deve essere eseguita solo da personale qualificato.
*1 Un appropriato dispositivo elettromeccanico deve assicurare che l'unità sia elettricamente isolata
dalla rete, questo permette al personale qualificato per lavorare in sicurezza.
*2 Vedere par. “Allarme HB e corto ciscuito SCR (solo opzione HB)”
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
20
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
12 Pannello di Controllo
Il pannello di controllo è posto sul frontale dell'unità, sul suo display è possibile visualizzare gli allarmi, i
segnali di ingresso e di uscita e tutti i parametri di configurazione.
I tasti di funzione sono I seguenti:




Il



Il Tasto di funzione F è usato per scorrere tra i parametri
.
Il tasto Freccia-Alto ed il tasto Freccia-Basso sono usati per impostare i paramentri nel menu e
cambiarne i valori.
Il Tasto L/R è utilizzato per cambiare i parametri e salvare i valori modificati.
La combinazione F+L/R è utilizzata per entrare ed uscire dai menu.
pannello di controllo ha tre menu, per entrare in uno di essi bisogna impostre correttamente il parametro  :
Menu Operatore ( = 2)
Questo menu contiene un parametri di lettura che danno informazioni sullo stato dell’unità, includono anche i
parametri di base per l’avvio come il valore della corrente o tensione sul carico.
Menu Hardware ( = 5)
Questo menu contiene tutti i parametri di configurazione per gli I/O analogici e digitali ed i parametri per
impostare le porte seriali come indidrizzi e baudrate.
Menu Setup ( = 10)
Questo menu contiene tutti i parametri di configurazione per configurare l’unità thyristor, come il tipo di
accensione, il limite di corrente, [ecc].
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
21
CD Automation srl
REVO CL
12.1 Scorrimento Lista Parametri
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
22
Manuale d’uso
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
12.2 Menu Operatore

Premere contemporanemente L/R per pochi secondi per accedere al menu (

Selezionare con frecce ALTO e BASSO :

Selezionare con frecce ALTO e BASSO :



Ora si ha accesso ai parametri sul menu
.
Selezionare con frecce ALTO e BASSO i paramentri necessari.
Se il parametro è Scrittura/Lettura (Write/Read - W/R) premere F (parametro lamp.)
Poi selezionare con frecce ALTO e BASSO il valore rischiesto, premere F per impostare il valore.
Premere contemporanemente L/R ed F per pochi secondi per USCIRE dal menu.


lamp.).
poi premere F.
come password poi premere F.
Massima Uscita: E’ un fattore di scala del segnale di comando di uscita .
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

OutN
Contenuto
UM
Uscita
Massima
%
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
100
0
255
0
100
Tipo
Par.
R/W
OUT %
Valori Esempio e Note
Power Adjust = 100%
100
Power Adjust = 80%
80
60
Power Adjust = 40%
40
20
0


P
60
80
100 Input %
Contenuto
UM
Potenza
Uscita
%
Valore Valore Valore Valore Valore
Tipo
Default
Min
Max
Min
Max
Par.
UM
DEC
DEC
UM
UM
−
0
1023
0
100,0
R
Limite Corrente:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display


40
Potenza in uscita: Questo parametro di sola lettura mostra la media della potenza in uscita
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

20
CL
Contenuto
UM
LimiteCorrente
%
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
0,0
0
1023
0
Tipo
Par.
100,0 R/W
Corrente in uscita: Questo parametro di sola lettura mostra la media della corrente in uscita
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

A
Contenuto
UM
Corrente
Uscita
A
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
−
−
0
0
23
1023
1023
0
0
102,3 da 60 a 90A
1023 da 120 a 210A
Tipo
Par.
R
CD Automation srl

Manuale d’uso
Tensione in uscita: Questo parametro di sola lettura mostra la media della tensione in uscita
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display


REVO CL
Vout
Contenuto
UM
Tensione
media
V
Valore Valore Valore Valore Valore
Tipo
Default
Min
Max
Min
Max
Par.
UM
DEC
DEC
UM
UM
−
0
1023
0
R
1023
Tensione Operativa del carico: Questo parametro imposta la tensione operativa in volt del
carico.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

V_oP
Contenuto
UM
Tensione
Opertaiva
Carico
V
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
229
0
1023
0
1023
Tipo
Par.
R/W
 Corrente Nominale del carico:
Questo parametro imposta la corrente nominale del carico.
Questo parametro è necessario per eseguire le corrette scalature all’interno dell’unità. E’ quindi
importante specificarne il valore nel Codice di Ordinazione.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display


A_Lo
Contenuto
Corrente
Nominale
Carico
UM
Valore
Default
UM
A
Tipo
Unità
Corrente
Max.
Valore Valore Valore Valore
Min
Max
Min
Max
DEC
DEC
UM
UM
Tipo
Par.
0
1023
0
102,3 da 60 a 90A
0
1023
0
1023
da 120 a 210A
Ingresso Digitale 1:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

Di1
Contenuto
UM
Ingresso
Digitale 1
SW
Valore Valore Valore Valore Valore
Tipo
Default
Min
Max
Min
Max
Par.
UM
DEC
DEC
UM
UM
−
0
1
0
1
R
Valori Esempio e Note
Di1 =
Di1 =

Ingresso Digitale 2:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

Di2
Contenuto
UM
Ingresso
Digitale 2
SW
Valore Valore Valore Valore Valore
Tipo
Default
Min
Max
Min
Max
Par.
UM
DEC
DEC
UM
UM
−
0
Valori Esempio e Note
Di2
=
Di2
=
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
24
1
0
1
R
R/W
CD Automation srl

REVO CL
Manuale d’uso
Selezione Analogico/Digitale: per impostare il parametro di riferimento principale come
preso dall’ingresso Analogico o Digitale.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

A__d
Contenuto
UM
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Selezione
Analog/Digitale
SW
Digital
0
1
0
1
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note
A__d
=
Digitale
A__d
=
Analogico

Selezione Abilitazione Unità:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

EnAb
Contenuto
UM
Selezione
Abilitazione
SW
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Off
0
1
0
1
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note
EnAb
=
EnAb
=

Set Point Digitale:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

SP
Contenuto
UM
Set Point
Digitale
%
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
100.0
0
Valori Esempio e Note
Ingresso
4mA P015  =
0%
Ingresso
12mA P015  =
50%
Ingresso
20mA P015  = 100%
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
25
1023
0
100
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
12.3 Menu Setup

Premere contemporanemente L/R per pochi secondi per accedere al menu (

Selezionare con frecce ALTO e BASSO :
poi premere F.

Selezionare con frecce ALTO e BASSO :
come password poi premere F.



Ora si ha accesso ai parametri sul menu
Selezionare con frecce ALTO e BASSO i paramentri necessari.
Se il parametro è Scrittura/Lettura (Write/Read - W/R) premere F (parametro lamp.)
Poi selezionare con frecce ALTO e BASSO il valore rischiesto, premere F per impostare il valore.
Premere contemporanemente L/R ed F per pochi secondi per USCIRE dal menu.


lamp.).
Impostazione tipo di accensione: Questo parametro imposta il tipo di accensione.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

Fir
Contenuto
UM
Tipo
Accensione
SW
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
20*
0
1024
0
1024
Tipo
Par.
R/W
*valore di default se non specificato nel codice di ordinazione
Valori Esempio e Note

4= Phase Angle
20 = Soft Start + Phase Angle

35=Delay Triggering + Burst Firing


Rampa Setpoint in salita:
E’ il tempo per raggiungere l'angolo di accensione massimo.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

rP_u
Contenuto
UM
Setpoint
Rampa
Sec.
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
100
0
255
0
255
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note
Solo con

= Phase Angle

Impostazione Sensibilità HB:
Questo parametro definisce la soglia di resistenza che attiva l'allarme HB
Questo valore è in relazione alla percentuale del valore nominale di resistenza di carico.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display


Hb_S
Contenuto
UM
Sensibilità
HB
%
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
100
0
100
0
100
Tipo
Par.
R/W
Impostazione Ritardo HB: Questo parametro imposta il ritardo per avere l’allarme HB
attivo.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

Hb_S
Contenuto
UM
Ritardo HB
sec
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
20
0
26
255
0
255
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl

REVO CL
Manuale d’uso
Impostazione tipo Retroazione: questo parametro imposta il tipo di Retroazione
(Feedback).
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

FEEd
Contenuto
UM
Selezione
Retroazione
SW
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
1*
0
1024
0
1024
Tipo
Par.
R/W
* valore di default se non specificato nel codice di ordinazione
Valori Esempio e Note

0 = V2

1 = NO Feed Back
32 = tensione V

64 = Corrente I


128 = Potenza V X I

Cicli di Burst Firing:
Questo parametro definisce il numero di cicli della tensione in accensione al 50% della richiesta di
potenza
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

bF_n
Contenuto
UM
Cicli
Burst Firing
Cycle
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
4*
Valori Esempio e Note
Solo con

= Delay Triggering + Burst Firing

1
255
1
255
Tipo
Par.
R/W
* valore di default se non specificato nel codice di
. ordinazione
Impostazione Delay Triggering: Questo parametro imposta il ritardo di accensione in °
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

dt
Contenuto
UM
Delay
Triggering
°
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
1
1
255
1
255
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note
Solo con

= Delay Triggering + Burst Firing
Banda Proporzionale: Qusto parametro imposta il guadagno della retroazione.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display



Pb
Contenuto
UM
Banda
Proporzionale
%
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
8
1
255
1
255
Tipo
Par.
R/W
Tempo Integrale: Questo parametro imposta il tempo di integrazione della retroazione.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

ti
Contenuto
UM
Tempo
Integrale
%
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
20
1
27
255
1
255
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl

REVO CL
Manuale d’uso
Parametri visualizzati in avvio: Questo parametro seleziona il valore di uscita di default
visualizzato all'avviamento dell’unità.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

StPr
Contenuto
UM
Parametri in
Avvio
SW
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM

0
Valori Esempio e Note
81 = Uscita tensione

82 = Uscita Corrente

128 = Potenza V X I
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units

28
1024
0
1024
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
12.4 Menu Hardware

Premere contemporanemente L/R per pochi secondi per accedere al menu (

Selezionare con frecce ALTO e BASSO :

Selezionare con frecce ALTO e BASSO :



Ora si ha accesso ai parametri sul menu
.
Selezionare con frecce ALTO e BASSO i paramentri necessari.
Se il parametro è Scrittura/Lettura (Write/Read - W/R) premere F (parametro lamp.)
Poi selezionare con frecce ALTO e BASSO il valore rischiesto, premere F per impostare il valore.
Premere contemporanemente L/R ed F per pochi secondi per USCIRE dal menu.


lamp.).
poi premere F.
come password poi premere F.
Tipo ingresso analogico:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

A_1n
Contenuto
Tipo Ingresso
UM
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Tipo
Par.
V
0
255
0
255 R/W
3*
* valore di default se non specificato nel codice di ordinazione
Valori Esempio e Note
1 = 0-10 Vdc / 10Kpot

2 = 4-20 mA


Note: impostare I ponticelli in relazione al tipo di ingresso, vedere par 18.3.
3= 0-20 mA

Calibrazione valore Minimo dell’ingresso analogico 1: Questo parametro salva in
memoria il valore minimo dell’ingresso analogico principale
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

L A1
Contenuto
Calibrazione
valore min.
ingresso 1
UM
Sw
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
0
0
1
0
1
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note
Valore Default
Salva Valore



Calibrazione valore Massimo dell’ingresso analogico 1: Questo parametro salva in
memoria il valore massimo dell’ingresso analogico principale.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

HiA1
Contenuto
Calibrazione
valore Max.
ingresso 1
UM
Sw
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
0
0
Valori Esempio e Note
Valore Default
Salva Valore


CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
29
1
0
1
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl

REVO CL
Manuale d’uso
Configurazione Ingresso Digitale 1: Questo parametro configura la funzione dell’ingresso
digitale 1 programmabile.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

CDi1
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Contenuto
UM
Configurazione
Ing Digitale 1
SW
0
0
3
0
3
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note

0 = Abilita

2 = Cambia a Retroazione V
3 = Abilitazione L/R

4 = Cambio accensione PA/xx


Configurazione Ingresso Digitale 2: Questo parametro configura la funzione dell’ingresso
digitale 2 programmabile.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

CDi2
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Contenuto
UM
Configurazione
Ing Digitale 2
SW
1
0
3
0
3
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note

0 = Abilita

2 = Cambia a Retroazione V
3 = Abilitazione L/R

4 = Cambio accensione PA/xx


Configurazione Uscita Digitale:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

CDo1
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Contenuto
UM
Configurazione
Uscita Digitale
SW
0
0
Valori Esempio e Note
0 = Abilita allarmi HB - SCR c.c. - limite Corrente

1 = Abilita limite corrente SCR

2 = Abilita Limite Corrente HB
3 = Abilita Allarme limite di Corrente
4= Abilita HB SCR


5 = Abilita Allarme SCR
6 = Abilita Allarme HB
7=Disabilita limite Corrente HB SCR
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units


30
3
0
3
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl

REVO CL
Manuale d’uso
Baud Rate porta seriale: Questo parametro selezione il Baud Rate della porta seriale.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

bAud
Contenuto
Baud Rate
UM
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
SW
2
0
3
0
3
Tipo
Par.
R/W
Valori Esempio e Note
0 = 4800 baud
1 = 9600 baud
2 = 19200 baud
3= 38400 baud

Indirizzo Porta Seriale :
Questo parametro seleziona l’indirizzo della porta seriale dell’unità a Thyristor.
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display


Addr
Contenuto
Indirizzo
UM
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
Add.
1
1
255
1
255
Tipo
Par.
R/W
Modalità limite di corrente:
Parametro
Nome
Sul
Parametro
Display

CL_i
Contenuto
UM
Modalità
limitecorrente
Sw
Valore Valore Valore Valore Valore
Default
Min
Max
Min
Max
UM
DEC
DEC
UM
UM
0
0
1
0
Valori Esempio e Note
Solo con
= Phase Angle

0 = Impostazione Limite di Corrente analogico =

1= Impostazione Limite di Corrente Digitale Via pannello/ RS485 =
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
31

1
Tipo
Par.
R/W
CD Automation srl
REVO CL
12.5 Led Pannello di Controllo
12.6 Allarmi visualizzati.
Allarme
visualizzato
Descrizione
 Corto Circuito su SCR!
 Allarme Heater Break!
 Limite Corrente!
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
32
Manuale d’uso
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
13 Segnali ingresso ed Uscita
13.1 Ingresso Digitale
L’unità a thyristor REVO CL ha 2 ingressi digitali opto-isolati a 24Vdc 5 mA.
È possibile attivare gli ingressi con l'alimentazione interna o con una sorgente esterna come ad esempio
un PLC.
13.1.1 Avvio/Arresto (Morsetto 3 of M1)
Questo è il comando di avvio (Abilita) del REVO CL.
Se si rimuove il comando di avvio l’unità REVO CL sarà interrotta e l'uscita tornerà a zero.
13.1.2 Ingresso Configurabile (Morsetto 4 di M1)
Questo ingresso digitale è configurato dal parametro  e può svolgere diverse funzioni:

Abilitazione:
Questa funzione forza l'uscita a zero.

Selezione Feed-Back:
Con questa funzione, quando si attiva l'ingresso, la retroazione impostata nel parametro 
cambia in Tensione di Retroazione(V).

Setpoint Analogico/Digitale (Local/Remote):
Con questa funzione, , quando si attiva l'ingresso, il parametro di impostazione di riferimento
cambia da Ingresso Analogico a Valore Digitale in modalità bumpless, impostata nel parametro  .
Il parametro SP non è memorizzato.

Cambiare tipo di accensione:
Con questa funzione, quando si attiva l'ingresso, il tipo di accensione impostato nel parametro 
cambia in angolo di fase PA.
13.2 Uscita Digitale (Morsetti 9-10 di M1)
L’unità REVO CL ha 1 uscita a relè sui terminali 9-10 di M1 (Max 500mA, 125Vac). La funzionalità di
questa uscita può essere impostata con il parametro  
Questa uscita digitale può essere configurata in modo da attivarsi dopo che uno di questi allarmi si
attivano:







Allarmi HB ,SCR e limite corrente sono attivi.
Allarmi SCR e limite corrente sono attivi.
Allarmi HB e limite corrente sono attivi.
Solo Allarme limite corrente attivo.
Allarmi HB ed SCR sono attivi.
Solo Allarme SCR è attivo.
Solo Allarme HB è attivo.
Vedere par “15.3 Configurazione Relè su ponticello JP3” per configurazione NC – NO (Normalmente
chiuso- normalmente aperto.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
33
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
13.3 Ingresso Analogico (Morsetti 5 e 8 di M1)
Il REVO CL ha 2 ingressi analogici.
L'ingresso principale per il setpoint analogico che è configurabile (0÷10V, 4÷20mA, ecc) e l'ingresso
secondario per il Current Profiler o Ext. Feed-Back (0÷10V).
13.3.1 Ingresso Primario
L’ingresso primario è già configurato in linea con i requisiti del cliente che sono definiti nel codice di
ordinazione. Il codice di ordinazione è scritto sull’etichetta di identificazione.
Comunque, se si vuole cambiare l’ingresso primario (ex. from 0÷10V to 0÷20mA, 4÷20mA) procedere
come segue:
Tipo
010V (default)
POT
420mA
Caratteristiche ingresso
Impedenza
15K
Impedenza
10K min
100
Impedenza
13.3.2 Procedure calibrazione ingresso primario
Quando si cambia l'impostazione hardware è necessario effettuare la procedura di calibrazione di
ingresso. Per fare la procedura di calibrazione ingresso attenersi alla seguente procedura:

Alimentare.

Con il pannello di controllo accedere al menu Hardware ( = 5)

Impostare il segnale di ingresso al minimo valore (ex. 0V for 0÷10V or 4mA for 4÷20mA)

Selezionare il paramentro  poi premere F ( lampeggiante)

Premere il tasto Up ( compare sul display)

Premere il tasto F per confermare (compare sul display)

Impostare il segnale di ingresso al massimo valore (ex.10V for 0÷10V or 20mA for 4÷20mA)

Selezionare il paramentro  poi premere F ( lampeggiante)

Premere il tasto Up ( compare sul display)

Premere il tasto F per confermare (compare sul display)
-La procedura di calibrazione è fatta.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
34
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
14 Allarme Heater Break (Rottura di Carico) e corto circuisto su
SCR (Opzione HB)
Attenzione: per funzionare correttamente il carico deve essere alimentato almeno
160msec.
Il circuito di Heater Break legge la resistenza di carico con un trasduttore di tensione interno ed un
trasformatore di corrente interno (CT), per calcolare la resistenza (V / I).
la corrente minima è il 10% della dimensione del trasformatore di corrente.
Se la corrente di carico è inferiore a questo valore l’allarme di Heater Break non funziona correttamente
14.1 Procedure Calibrazione Heater break
Una funzione automatica imposta l' Heater Break Alarm, quando scrive nel parametro  la corrente
di carico e nel parametro la tensione di carico.
Se la resistenza di carico aumenta a causa di una rottura del carico parziale o totale, l'allarme HB
diventano ON e il relè di allarme cambia stato.
È possibile regolare la sensibilità di allarme HB utilizzando il parametro  Questo parametro è
impostato tra 1 e 255% della resistenza nominale.
Questo parametro è il massimo incremento della resistenza di carico per stabilire l'allarme HB.
E’ anche disponibile un parametro  per impostare il ritardo per avere l’allarme HB attivo.
14.2 Contatto di allarme HB (uscita digitale)
L'unità Revo con opzione HB, viene fornita con contatto di allarme rottura carico normalmente aperto
(NO,Normally Opened):

In condizioni normali (senza allarme) e con alimentazione ausiliaria, il contatto ai morsetti è aperto
(relè eccitato).
In condizione di allarme o senza alimentazione ausiliaria il contatto ai terminali è chiuso (relè non
alimentato).

Questo allarme può essere configurato in modo da attivarsi dopo che uno di questi allarmi si attiva:







Allarmi HB ,SCR e limite corrente sono attivi.
Allarmi SCR e limite corrente sono attivi.
Allarmi HB e limite corrente sono attivi.
Solo Allarme limite corrente attivo.
Allarmi HB ed SCR sono attivi.
Solo Allarme SCR è attivo.
Solo Allarme HB è attivo.
14.3 Configurazione Relè su ponticello JP3
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
35
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
15 Tipi Accensione
Scegliere un tipo di accensione corretto consente di ottimizzare l'unità a tiristori per il carico installato.
Il tipo di accensione è già configurato in base alle esigenze dei clienti che sono definite nel Codice
dell'Ordine. Il codice di ordinazione è scritto sulla targhetta di identificazione.
Tuttavia, se si desidera cambiare il tipo di accensione è possibile utilizzare il software di configurazione
od il parametro sul Pannello di controllo
nel menu
.
Attenzione: questa procedura deve essere eseguita solo da personale specializzato.
15.1 Phase Angle (PA
) – Angolo di Fase
L'accensione in angolo di fase permette il controllo della potenza del carico, per questa accensione il
tiristore può essere in conduzione solo per una parte del ciclo di tensione.
Questa parte del ciclo di tensione è regolabile in funzione del segnale di ingresso da 0 al 100%.
L'accensione PA è normalmente utilizzata per il controllo dei carichi induttivi, ed è anche possibile il
controllo di un primario del trasformatore accoppiato con resistenze “cold” come: Superkanthal,
Molybdeno, Platino, Tungsteno o lampade al quarzo.
L'unico svantaggio con l'angolo di fase sono eventuali generazioni di interferenze che però possono essere
ridotti con filtri opportuni.
15.2 Soft Start con Phase Angle (S+PA
)
Questa è una funzione aggiuntiva per l'angolo di fase. L'angolo d'innesco del tiristore aumenta o
diminuisce fino al valore di setpoint finale.
La rampa di avviamento Soft Start è una caratteristica importante per ridurre i picchi di corrente con
trasformatore durante la durata del ciclo di magnetizzazione o con resistenza di tipo “cold” che si
trovano vicino al corto circuito quando sono alimentate.
Setpoint Rampa in Salita / Setpoint Rampa in discesa : 
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
36
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
15.3 Delay Triggering con Burst Firing (DT+BF
)
L’accensione Delay Triggering DT è usata per controllare il primario del trasformatore accoppiato ad
una normale resistenza sul secondario (N.B. Non collegare resistenze a freddo sul secondario:
Superkanthal, Molybdenum, Platinum, Tungsten, Quartz Lamp).
Nei carichi induttivi (es Trasformatori) commutare i thyristor a zero crossing può generare picchi di
corrente che possono bruciare i fusibili, per ovviare a questo problema, si utilizza l’accensione Delay
Triggering, che ritarda la prima semionda del pacchetto d’impulsi (Burst) di un angolo tra 0 e 100 °
rispetto allo zero.
Senza Delay Triggering
Con Delay Triggering
Transitorio
Sovra-corrente
Angolo di ritardo
(0° to 100°)
Tensione
Corrente
Corrente
Tensione
0
0
Tensione
Passaggio
Zero
Tensione
Passaggio
Zero
Per capire l’accensione in Delay Triggering, abbiamo rappresentato le forme d’onda generate dai vettori
che ruotano in senso antiorario:
Senza Delay Triggering
Con Delay Triggering
y
y
V2
I2
V2
I2
V1
i2
i2

V1
i3
I1
x
i1
Delay Angle
x
i3
I1
I3
I3
V3
V3
Senza ritardi al passaggio per lo zero quando V1 è a zero (proiettato sull'asse X) l'unità si accende. .
In questo caso il valore istantaneo delle correnti sono i1, i2 e i3 in questa condizione, per la curva di
magnetizzazione, potrebbe generare sovracorrenti nei transitori che possono far saltare i fusibili.
Con il Delay Triggering l'accensione del tiristore vengono attivate con un ritardo fino a quando il valore
istantaneo della corrente i1=0, i2 positivo e i3 negativo like rappresentato.
In questo caso il rischio di sovracorrenti nei è ridotto ed i fusibili non saltano.
L’angolo Alfa è il ritardo per avere i1=0 e quest’angolo dipende dal fattore id potenza.
L’angolo di ritardo suggereito per la maggior parte delle applicazioni è 80°
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
37
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
Burst Firing BF: Questo tipo di accensione è elaborata in modo digitale dall’unità stessa e la
commutazione avviene a zero, volt non producendo così interferenze elettromagnetiche.
L’ingresso analogico è necessario per BF ed il numero di cicli al 50% della richiesta di potenza deve
essere impostato. Questo valore può essere tra 1 e 255 periodi, determinando così la velocità di
accensione. Quando viene specificato 1 il modo di accensione diventa Single Cycle (SC).
L’esempio mostra un Burst firing impostato con 4 cicli:  =4
ON OFF
TENSIONE ALIMENTAZIONE(V)
TENSIONE CARICO (V)
25%
50%
75%
100%
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
38
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
16 Limite di Corrente
Il Limite dicorrente è disponibile sul REVO CL solamente con modalotà di accensione in Phase Angle.
Controlla l'angolo di accensione del tiristore per mantenere la corrente sotto il valore impostato.
Quando la corrente supera questo valore, la tensione viene diminuita fino a raggiungere il limite di
corrente impostato .
I carico <= I Limit imposta
I carico> I Limit Impostata
16.1.1 Impostazione del limite di corrente
L’impostazione del limite di corrente può essere effettuato in due maniere :Digitale o Analogica.
 Digitale: impostare = dal menu hardware
Impostare il valore del limite di corrente con il parametro  . da 0 a 100% della corrente. (menu
operatore)
 Analogico: Impostare = dal menu hardware
Il valore del limite di corrente è impostato con l’ingresso analogico 2 Morsetto 1 (-) e 4 (+).
Questo ingresso è 0 – 10V e l’impedenza d’ingresso è 10Kohm.
La funzione di impostazione di ingresso analogico è chiamata anche profilo limite corrente esterna, perché
permette di cambiare il profilo del limite di corrente durante il processo.
Attenzione: questa procedura deve essere eseguita solo da personale specializzato.
16.1.2 Procedura impostazione Limite di Corrente.




Alimentare il dispositivo e impostare il limite di corrente a zero:
- In modalità analogica, impostare l’ingresso analogico 2 a zero
- In modalità digitale, impostare il parametro  =0
Avviare l’unità tiristori.
Impostare l’ingresso principale od il setpoint al valore di 100% .
Incrementare il limite di corrente
- In modalità analogica incrementare il valore dell’ingresso analogico
- In modalità digitale incrementare il parametro 
Fino a raggiungere il valore desiderato di corrente.

Fermare l’unità tiristori.
La procedure del limite di corrente è effettuata.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
39
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
17 Tipo di Retroazione (Feed Back)
Il tipo di Retroazione è già configurato in base alle esigenze dei clienti che sono definite nel Codice
dell'Ordine. Il codice di ordinazione è scritto sulla targhetta di identificazione.
Tuttavia, se si desidera cambiare il tipo di Retroazione è possibile utilizzare il software di configurazione
od il Pannello di controllo.
Attenzione: questa procedura deve essere eseguita solo da personale specializzato.
Il tipo di retroazione è definito dal parametro  .
Se l’ingresso digitale configurabile è impostato come selezione di Retroazione è possibile cambiare
La retroazione selezionata con una retrazione di tensione (V) semplicemente attivando l’ingresso
La Retroazione definisce la modalità di controllo. E’ possibile avere:

V = Retroazione di tensione.
Il segnale d'ingresso è proporzionale alla tensione di uscita. Ciò significa che il segnale in ingresso
diventa una richiesta di tensione. Questa modalità di controllo compensa la fluttuazione della
tensione della linea di alimentazione in ingresso.

W = Retroazione di Potenza.
Il segnale d'ingresso è proporzionale alla potenza. Ciò significa che il segnale in ingresso diventa una
richiesta di potenza. La potenza rimane costante anche se la tensione ed impedenza di di carico
cambia. Questa modalità di controllo è usata con elementi in carburo di silicio che cambiano il loro
valore resistivo con la temperatura e con l'età. Inoltre viene compensata la fluttuazione di tensione
di rete di alimentazione in ingresso.

I = Il segnale d'ingresso è proporzionale alla corrente di uscita. Ciò significa che il segnale in
ingresso diventa una richiesta di corrente. Questa modalità di controllo mantiene la corrente anche
se cambia l'impedenza di carico.

V2 = Il segnale d'ingresso è proporzionale al quadrato della tensione di uscita. Ciò significa che il
segnale in ingresso diventa una richiesta di potenza. La potenza rimane costante se l'impedenza di
carico non cambia.

NO=Nessuna retroazione (open Loop). L'ingresso è proporzionale all'angolo di accensione (
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
40
 ).
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
18 Porta Seriale RS485
La porta di comunicazione RS485 è disponibile sulla morsettiera di comando.
Su questa porta è possibile fare una rete fino a 127 REVO CL.
Morsetto M1
11
12
Descrizione
RS485 A
RS485 B
19 Connettore PG
Il connettore PG è usato per configurare l’unità a thyristor con il software di configurazione e con il cavo
di programmazione.
Il cavo di programmazione non è incluso.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
41
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
20 Fusibili interni
Le unità sono dotate di fusibile extrarapido interno con I²t adeguato alla protezione contro i cortocircuiti.
Il fusibile installato deve avere I²t più basso almeno del 20% rispetto a quello del thyristor montato.
La garanzia delle unità a thyristor decade se si utilizzano fusibili con I²t non appropriato.
Taglia
Codice Fusibile
Ricambio
Corrente
(ARMS)
I²T
(A² sec.)
Vac
060
20 559 02.160
160
13320
690
090
20 559 02.160
160
13320
690
120
20 559 02.180
180
16320
690
150
20 559 02.200
200
20000
690
180
20 559 02.250
250
35200
690
210
20 559 02.315
315
61600
690
Attenzione: I fusibili extrarapidi sono utilizzati solo per proteggere l’unità a thyristor e non
per proteggere l’installazione.
Attenzione: La garanzia delle unità a thyristor decade se si utilizza fusibili non appropriati.
Vedere tabella sopra riportata.
Pericolo: Quando alimentata, l’unità a thyristor è soggetta a tensioni pericolose, con lo
sportello portafusibile aperto non toccare in alcun caso i punti di allacciamento elettrico
20.1 Sostituzione Fusibile
Aprire lo sportello portafusibile
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
Estrarre il fusibile
42
CD Automation srl
REVO CL
Manuale d’uso
21 Manutenzione
Per mantenere un raffreddamento corretto, l’utente deve pulire il dissipatore e la griglia protettiva
dell’unità. La frequenza di queste operazioni dipende dall’inquinamento atmosferico locale.
Controllare periodicamente anche che le viti dei terminali di potenza e di comando siano serrate
correttamente (vedere Schema di Collegamento)
21.1 Ricerca del guasto
Spesso i piccoli problemi possono essere risolti con l’aiuto della tabella qui sotto che riguarda la ricerca
dei guasti. Se non riuscite a risolvere il problema, potete contattare il Vostro distributore più vicino o
chiamare il Servizio Assistenza CD Automation.
Anomalia
Indicazione a
fronte
strumento
LED verde (ON)
spento
Non circola
corrente nel
carico
LED verde (ON)
acceso
Possibili cause dell’anomalia

Manca tensione agli ausiliari



Non c’è segnale di ingresso
Polarità invertite nel segnale di
ingresso





Fusibile Interrotto
Connessioni interrotte
Carico danneggiato
Il LED giallo (HB) è acceso (opt.)
Thyristor danneggiato
Il LED rosso (SC) è acceso (opt.)



Cambiare i fusibili
Controllare il cablaggio
Controllare il carico

Sostituire il thyristor
danneggiato
Tensione di alimentazione
ausiliaria fuori limite
Selezione sbagliata del segnale
di ingresso.
Calibrazione sbagliata del
segnale di ingresso (fuori range)

Verificare la tensione di
alimentazione ausiliaria
Controllare l’impostazione del
segnale di ingresso.
Fare la Procedura di Calibrazione
d’Ingresso.


L’unità a thyristor
non lavora
correttamente
Azioni




Dare tensione agli ausiliari
(vedere schema di collegam.)
Dare il segnale di ingresso
Invertire le polarità nel segnale
di ingresso
21.2 Condizioni garanzia
CD Automation dà 12 mesi di garanzia sui suoi prodotti. La garanzia è limitata alla
riparazione ed alla sostituzione di parti nella nostra sede ed esclude i prodotti non
usati propriamente ed i fusibili.
La garanzia non include i prodotti con i numeri di serie cancellati. Le unità
danneggiate dovranno essere spedite a CD Automation a carico del cliente e il
nostro responsabile delle riparazioni verificherà se l’unità dovrà essere riparata in
garanzia o fuori garanzia. Le parti sostitute rimarranno di proprietà CD Automation.
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
43
CD Automation srl
CD-Ita-REVO-CL-1PH-60-210A-Thyristors-Units
REVO CL
44
Manuale d’uso
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising