Manuale SmartHandle

MANUALE – SmartHandle 3062
Versione: novembre 2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Indice
1.0
DENOMINAZIONE DEL PRODOTTO. _____________________5
1.1
2.0
AVVERTENZA. _______________________________________5
2.1
3.0
4.0
Codice di ordinazione ____________________________________ 5
Sicurezza _______________________________________________ 5
MONTAGGIO. ________________________________________7
3.1
Strumenti necessari per il montaggio _______________________ 8
3.2
Versione WP ____________________________________________ 8
3.3
SnapIn _________________________________________________ 9
3.4
SnapIn WP _____________________________________________ 14
3.5
Fissaggio convenzionale _________________________________ 16
3.6
Fissaggio convenzionale WP _____________________________ 19
3.7
Fissaggio convenzionale MO _____________________________ 22
3.8
Fissaggio convenzionale MO WP __________________________ 24
ESECUZIONI. _______________________________________25
4.1
Profilo_________________________________________________ 25
4.2
MO (mechanical override) ________________________________ 25
4.3
Spessori delle porte _____________________________________ 26
4.4
Quadro ________________________________________________ 26
4.5
Fissaggio ______________________________________________ 26
4.6
Larghezza della placca___________________________________ 26
4.7
Distanze _______________________________________________ 27
4.7.1 SnapIn ________________________________________________ 27
4.7.2 Fissaggio convenzionale _________________________________ 27
4.7.3 Fissaggio convenzionale con MO __________________________ 28
4.8
Versione_______________________________________________ 28
4.9
Varianti di maniglie esterne _______________________________ 28
4.10
Varianti di maniglie interne _______________________________ 28
4.11
Superfici ______________________________________________ 28
4.12
TECNOLOGIe DI LETTURA _______________________________ 28
4.13
Opzioni________________________________________________ 29
4.13.1 Versione G1 ____________________________________________ 29
2
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Indice
4.13.2 Versione G2 ____________________________________________ 29
4.13.3 Versione ZK ____________________________________________ 29
4.13.4 Versione WP ___________________________________________ 29
5.0
6.0
7.0
4.14
Rete (WaveNet) _________________________________________ 30
4.15
SmartHandle senza elettronica ____________________________ 30
PROGRAMMAZIONE _________________________________30
5.1
SmartHandle G1 ________________________________________ 30
5.2
SmartHandle G2 ________________________________________ 31
5.3
SmartHandle – SC_______________________________________ 31
CONFIGURAZIONE. __________________________________32
6.1
Durata dell’impulso (G2) _________________________________ 32
6.2
Controllo degli accessi __________________________________ 32
6.3
Gestione delle fasce orarie _______________________________ 33
6.4
Registrare i tentativi di accesso non autorizzati ______________ 33
6.5
Flip-Flop_______________________________________________ 33
6.6
Nessun allarme di batteria esaurita (G2) ____________________ 33
6.7
Commutazione a tempo __________________________________ 34
6.8
Consentire eccezioni nella gestione delle fasce orarie (G2) ____ 35
6.9
Nessun segnale acustico di conferma della programmazione __ 35
6.10
Interfaccia schede (G2) __________________________________ 36
6.11
Modalità overlay (G1) ____________________________________ 36
6.12
Attivazione lunga (g1) ___________________________________ 36
6.13
OMRON (G1) ___________________________________________ 36
6.14
Modalità store (g1) ______________________________________ 36
MESSAGGI DI STATO. ________________________________37
7.1
Stato della batteria ______________________________________ 37
7.2
Batteria di emergenza attiva ______________________________ 37
7.3
Disattivato _____________________________________________ 38
7.4
Attivazione di emergenza attiva ___________________________ 38
7.5
Apertura temporizzata in corso____________________________ 38
7.6
Innestato ______________________________________________ 38
3
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Indice
8.0
SEGNALI ACUSTICI. _________________________________38
9.0
ALLARMI BATTERIA. _________________________________39
9.1
SmartHandle G1 ________________________________________ 39
9.2
SmartHandle G2 ________________________________________ 39
9.3
SmartHandle – SC_______________________________________ 40
9.4
Procedura modalità store della batteria di emergenza (g1) _____ 40
9.5
Procedura modalità freeze (g2) ____________________________ 41
9.6
Transponder ___________________________________________ 41
10.0 SOSTITUZIONE DELLE BATTERIE. _____________________42
10.1
Informazioni generali ____________________________________ 42
10.2
Procedura SmartHandle _WP_SC.WP ______________________ 42
10.3
Procedura SmartHandle – SC _____________________________ 43
10.4
Transponder per la sostituzione della batteria G2 ____________ 44
11.0 SMONTAGGIO. ______________________________________45
11.1
SmartHandle (–SC) SnapIn _______________________________ 45
11.2
SmartHandle (–SC) fissaggio convenzionale_________________ 46
11.3
SmartHandle (–SC) – fissaggio convenzionale MO____________ 46
12.0 ACCESSORI ________________________________________47
12.1
Set di batterie __________________________________________ 47
12.2
Adattatore ovale britannico _______________________________ 47
12.3
Manicotti ______________________________________________ 47
13.0 SCHEDA TECNICA. __________________________________48
13.1
SmartHandle G1 ________________________________________ 48
13.2
SmartHandle G2 ________________________________________ 48
13.3
SmartHandle – SC_WP___________________________________ 49
4
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 5
1.0
DENOMINAZIONE DEL PRODOTTO.
La SmartHandle 3062 è una maniglia elettronica che può essere utilizzata insieme a
una serratura incassata meccanica in una porta per aprirla e chiuderla.
1.1
Codice di ordinazione
Per i corrispondenti codici di ordinazione consultate il listino prezzi aggiornato o il
tagliando di ordinazione su www.simons-voss.com. Tutte le versioni disponibili della
SmartHandle sono descritte dettagliatamente nel capitolo 4.
2.0
AVVERTENZA.
2.1
Sicurezza
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Il montaggio e la sostituzione delle batterie devono essere eseguiti
esclusivamente da personale specializzato e adeguatamente formato!
Evitare che la SmartHandle entri in contatto con olio, vernice o acidi!
Utilizzare esclusivamente batterie approvate da SimonsVoss!
Le batterie utilizzate nella maniglia digitale SmartHandle 3062 possono
provocare incendi o ustioni se utilizzate in modo scorretto. Non ricaricare, aprire,
riscaldare o bruciare le batterie! Non provocare cortocircuiti!
Smaltire adeguatamente le batterie vecchie o usate e conservarle lontano dalla
portata dei bambini!
Invertire le polarità delle batterie può provocare danni alla SmartHandle!
Sostituire sempre tutte le batterie!
Quando si sostituiscono le batterie, non toccare i contatti delle nuove batterie con
le mani. Utilizzare guanti puliti e privi di grasso
Per la SmartHandle occorrono due batterie!
Per la SmartHandle – SC occorrono quattro batterie!
Per la SmartHandle WP/ SmartHandle – SC WP occorrono invece due batterie.
Durante la sostituzione delle batterie assicurarsi che l’elettronica e i componenti
elettronici non subiscano alcuna sollecitazione meccanica o danni di altro genere
Il lato attivo dell’elettronica non deve venire a contatto con l'umidità
Utilizzare sempre la variante .WP negli ambienti che comunicano con l’esterno o
se il lato esterno potrebbe venire a contatto con l’umidità. In questi casi gli allacci
dei cavi/le spine passeranno tutti all’interno
Non tirare i cavi; se si allentano i collegamenti a spina prendere le spine e
staccarle con cautela
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 6
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Il montaggio della SmartHandle può essere un po’ difficoltoso nelle serrature
incassate con bussola di bloccaggio. Non agire mai sulla bussola di bloccaggio
con un attrezzo (p.es. una lima o simili) perché altrimenti la maniglia non si
incastrerebbe più tanto bene
Per smontare o sostituire le batterie utilizzare esclusivamente l’apposito
strumento fornito da SimonsVoss
Fissaggio convenzionale: i fori di fissaggio e il quadro devono essere allineati in
senso verticale altrimenti non sarà possibile montare la maniglia
Fissaggio convenzionale: durante il fissaggio della maniglia alla porta mediante
le viti assicurarsi che l’elettronica non subisca alcuna sollecitazione meccanica o
danni di altro genere
SimonsVoss Technologies AG declina ogni responsabilità per eventuali danni
alle porte o ai componenti derivanti da un montaggio errato
Una SmartHandle installata o programmata in modo errato può impedire il
passaggio attraverso una porta. SimonsVoss Technologies AG declina ogni
responsabilità per conseguenze derivanti da errata installazione, ad esempio per
l’impossibilità di raggiungere persone ferite, per danni materiali o di altro genere.
La SmartHandle agisce esclusivamente sullo scrocco della serratura incassata
Per garantire una chiusura sicura in termini assicurativi occorre una serratura
antipanico autobloccante o la SmartHandle-MO con un cilindro di chiusura
aggiuntivo
La SmartHandle di SimonsVoss può essere utilizzata solo per lo scopo per cui è
stata fabbricata, ovvero l’apertura e la chiusura di porte. Si esclude qualsiasi altro
utilizzo
Se utilizzata insieme a serrature antipanico, dopo il montaggio occorre accertarsi
necessariamente che tutte le parti della serratura siano pronte per l’uso e che la
funzione antipanico della serratura incassata sia garantita
Il prodotto è soggetto a modifiche e ulteriori sviluppi tecnici senza che per questi
occorra alcun preavviso
La documentazione è stata redatta con la massima attenzione e accuratezza;
non si escludono tuttavia eventuali errori per i quali si declina ogni responsabilità.
Qualora le traduzioni della presente documentazione dovessero divergere dal
testo originale in lingua tedesca, in caso di dubbio farà fede quest’ultimo
Per sicurezza i portatori di impianti medicali dovrebbero rivolgersi al loro medico
per conoscere gli eventuali pericoli provocati dai componenti radio (13,56 MHz)
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 7
3.0
MONTAGGIO.
Al momento della consegna le batterie sono già montate!
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Durante l’installazione della SmartHandle 3062 digitale occorre assicurarsi che
nelle vicinanze non siano presenti fonti di interferenze a bassa frequenza
Le SmartHandle o i cilindri dovrebbero essere montati a una distanza di almeno
0,5 m gli uni dagli altri, mentre gli SmartRelè o le unità di attivazione a una
distanza di 1,5 m
La SmartHandle deve essere fissata a filo con la porta. Assicurarsi che il
montaggio sia eseguito secondo le istruzioni per garantire la stabilità e la durata
del prodotto
Durante il montaggio evitare assolutamente di urtare contro i componenti della
SmartHandle
I due coperchi dei coprimaniglia sono fissati con un dispositivo a clip e possono
essere smontati esclusivamente con l’apposito strumento fornito da SimonVoss.
SnapIn: nelle porte ignifughe (quadro 9 mm) assicurarsi necessariamente che il
coperchio del cilindro profilato fornito in dotazione sia inserito bene nel
meccanismo SnapIn della maniglia interna
Utilizzare sempre la variante WP se il lato esterno della SmartHandle può entrare
in contatto con l’umidità, ecc. A tal proposito si vedano anche le spiegazioni nel
capitolo 3.2 VERSIONE WP
Il cilindro meccanico non viene fornito in dotazione con la SmartHandle con MO.
Programmare la SmartHandle prima del montaggio! Le SmartHandle G1 sono
fornite dal produttore in “modalità store” e non possono essere azionate con un
transponder prima della programmazione iniziale!
Il montaggio della SmartHandle può essere un po’ difficoltoso nelle serrature
incassate con bussola di bloccaggio. Non agire mai sulla bussola di bloccaggio
con un attrezzo (p.es. una lima o simili) perché altrimenti la maniglia non si
incastrerebbe più tanto bene
Durante l’installazione assicurarsi che i cavi non vengano schiacciati e che non
vengano montati nella porta in tensione
Fissaggio convenzionale: durante il fissaggio della maniglia alla porta mediante 2
viti, assicurarsi che l’elettronica non subisca alcuna sollecitazione meccanica o
danni di altro genere
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 8
3.1
Strumenti necessari per il montaggio
Per il montaggio della SmartHandle occorrono i seguenti strumenti:
•
•
•
chiave a brugola per il montaggio della maniglia (apertura della chiave 3 mm)
pinza per anelli di sicurezza 3-10 mm (per adattamento DIN sinistra / DIN destra)
cacciavite con punta a croce (preferibilmente un avvitatore a batteria)
Per il montaggio convenzionale servono anche i seguenti strumenti:
•
•
trapano
punta per trapano da 8 mm
Per il montaggio convenzionale con MO (Apertura meccanica | Mechanical Override)
viene utilizzato anche il seguente strumento:
•
punta per trapano da 13 mm
Il cilindro meccanico non viene fornito in dotazione.
3.2
Versione WP
Il montaggio della SmartHandle negli ambienti che comunicano con l’esterno (WP) si
differenzia da quello delle varianti per ambienti interni nella posizione del
collegamento a spina. Qui il cavo viene fatto passare dal lato esterno della maniglia
attraverso la porta fino al lato interno della SmartHandle (e viceversa come nelle
varianti di fissaggio per ambienti interni) dove i due cavi vengono collegati fra loro.
Anche qui i cavi non devono venire schiacciati, piegati o danneggiati in altro modo.
Nelle porte esterne si deve sempre usare la variante WP per la quale esiste anche un
nodo WaveNet (rete) specifico per il collegamento in rete diretto.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 9
3.3
SnapIn
1.
2.
3.
Opzionale: smontare maniglie / rosette, ecc. che sono montate sulla porta
Opzionale: fissare la serratura incassata nella porta
La SmartHandle è fornita parzialmente montata; per smontarla consultare il
capitolo “Smontaggio SnapIn” ed eseguire i passaggi 7-11
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 10
4.
A seconda che la porta abbia un’apertura DIN sinistra o DIN destra, mettere la
maniglia esterna in posizione orizzontale ruotandola. Accertarsi che l’adattatore
sia messo in sede saldamente affinché la maniglia abbia una buona tenuta (v.
immagine, foto solo a titolo esemplificativo)
Adattatore
a. Posizionare la maniglia in orizzontale
b. Fissare l’adattatore nella maniglia esterna e spingerlo il più possibile
nell’apposito incavo. La sporgenza deve sempre guardare verso il basso in
posizione ore 6
c. Assicurare l’adattatore con l’anello di sicurezza servendosi dell’apposita pinza
5. Opzionale: se si utilizza una SmartHandle per serrature incassate con profilo
ovale britannico spingere l’adattatore in dotazione sul meccanismo SnapIn della
maniglia interna
6. Opzionale: in una serratura con quadro di 8,5 mm o 10 mm, inserire il relativo
manicotto (8 mm Æ 8,5 mm o 8 mm Æ 10 mm) dall’interno nell’alloggiamento
della serratura incassata
7. Opzionale: nelle porte ignifughe (quadro 9 mm) assicurarsi necessariamente che
il coperchio del cilindro profilato fornito in dotazione sia inserito bene nel
meccanismo SnapIn della maniglia interna
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 11
8.
Inserire il cavo a 3 poli della maniglia interna nel meccanismo SnapIn. In questo
modo, durante il montaggio, il cavo sarà protetto dagli agenti esterni (v.
immagine)
9.
La maniglia interna viene montata dal lato interno della porta. Inserendo
contemporaneamente il quadro nell’alloggiamento e il meccanismo SnapIn
attraverso l’apertura del cilindro a profilo europeo/tondo svizzero/ovale britannico
della serratura incassata, si fissa la maniglia interna alla porta.
Spingere la maniglia interna fino a posizionarla a filo con la porta.
Estrarre il cavo dal meccanismo SnapIn in modo tale che questo esca
liberamente dalla porta e non venga danneggiato
La maniglia esterna viene montata dal lato esterno. Spingere
contemporaneamente l’alloggiamento della maniglia esterna sul quadro e il
meccanismo SnapIn della maniglia esterna nel meccanismo SnapIn della
maniglia interna
Spingere la maniglia esterna fino a una distanza di circa 1 cm dalla porta.
Inserire il cavo a 3 poli della maniglia interna attraverso il foro allungato della
maniglia esterna. Non tirare il cavo
Collegare il cavo a 3 poli della maniglia interna con il cavo a 3 poli della maniglia
esterna. Questo può essere inserito in un solo senso. Non tirare i cavi ma far
scattare in posizione il collegamento a spina con cautela
Il cavo a 2 poli della maniglia esterna può pendere liberamente ma non deve
essere schiacciato o piegato durante il montaggio del coprimaniglia esterno. Non
tirare il cavo, questo può servire eventualmente per collegare la piastrina
WaveNet
Spingere la maniglia esterna e interna l’una verso l’altra in modo tale che
entrambe siano posizionate a filo con la porta
Inserire la vite di fissaggio dal lato interno della porta attraverso il meccanismo
SnapIn e avvitarla saldamente (ca. 5 – 7 Nm) (v. immagine)
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 12
19. Verificare che la maniglia esterna funzioni correttamente; in caso contrario
potrebbe esserci un problema con la serratura incassata o un errore di
montaggio. In caso di dubbi, smontare i componenti e ricominciare dal punto 7
20. Spingere la maniglia interna sul relativo fissaggio fino a farla scattare in posizione
21. Avvitare saldamente la vite a brugola della maniglia interna (ca. 5 – 7 Nm) in
modo tale che termini a filo con la maniglia
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 13
22. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia interna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura, v. immagine)
~65
~75
23. Posizionare il coperchio del coprimaniglia interno sulla maniglia e farlo scattare in
posizione nel coprimaniglia con cautela.
24. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia esterna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura, v. immagine passaggio 20).
25. Posizionare il coperchio del coprimaniglia esterno sulla maniglia e farlo scattare
in posizione nel coprimaniglia con cautela.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 14
3.4
SnapIn WP
1.
2.
3.
4.
Opzionale: smontare maniglie / rosette, ecc. che sono montate sulla porta.
Opzionale: fissare la serratura incassata nella porta
La SmartHandle è fornita parzialmente montata; per smontarla consultare il
capitolo “Smontaggio SnapIn” ed eseguire i passaggi 7-11
A seconda che la porta abbia un’apertura DIN sinistra o DIN destra, mettere la
maniglia esterna in posizione orizzontale ruotandola. Accertarsi che l’adattatore
sia messo in sede saldamente affinché la maniglia abbia una buona tenuta (v.
immagine, foto solo a titolo esemplificativo)
Adattatore
5.
6.
7.
8.
9.
a. Posizionare la maniglia in orizzontale
b. Fissare l’adattatore nella maniglia esterna e spingerlo il più possibile
nell’apposito incavo. La sporgenza deve sempre guardare verso il basso in
posizione ore 6
c. Assicurare l’adattatore con l’anello di sicurezza servendosi dell’apposita pinza
Opzionale: se si utilizza una SmartHandle per serrature incassate con profilo
ovale britannico spingere l’adattatore in dotazione sul meccanismo SnapIn della
maniglia interna
Opzionale: in una serratura con quadro di 8,5 mm o 10 mm, inserire il relativo
manicotto (8 mm Æ 8,5 mm o 8 mm Æ 10 mm) dall’interno attraverso l’alloggiamento della serratura incassata
Opzionale: nelle porte ignifughe (quadro 9 mm) assicurarsi necessariamente che
il coperchio del cilindro profilato fornito in dotazione sia inserito bene nel
meccanismo SnapIn della maniglia interna
Inserire il cavo della maniglia esterna dal lato esterno attraverso l’apertura del
cilindro a profilo europeo/tondo svizzero/ovale britannico della serratura
incassata
Poi, spingendo contemporaneamente il quadro nell’alloggiamento e il
meccanismo SnapIn attraverso l’apertura del cilindro a profilo europeo/tondo
svizzero/ovale britannico della serratura incassata, spingere la maniglia interna
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 15
10.
11.
12.
13.
attraverso la porta in modo tale che si posizioni a filo con questa. Durante questa
operazione assicurarsi che il cavo non si schiacci o pieghi
Allo stesso tempo spingere l’alloggiamento della maniglia esterna sul quadro
della maniglia interna e il meccanismo SnapIn della maniglia esterna nello
SnapIn della maniglia interna in modo tale che anche questa sia filo con la porta
Spingere la maniglia esterna e interna l’una verso l’altra in modo tale che
entrambe siano posizionate a filo con la porta
Verificare che la maniglia esterna funzioni correttamente; in caso contrario
potrebbe esserci un problema con la serratura incassata o un errore di
montaggio. In caso di dubbi, smontare i componenti e ricominciare dal punto 7.
Inserire la vite di fissaggio dal lato interno della porta attraverso il meccanismo
SnapIn e avvitarla saldamente (ca. 5 – 7 Nm) (v. immagine)
14. Collegare il cavo a 2 poli della maniglia esterna con il cavo a 2 poli della maniglia
interna. Questo può essere inserito in un solo senso. Non tirare i cavi ma far solo
scattare in posizione il collegamento a spina con cautela
15. L’altro cavo a 2 poli della maniglia interna può pendere liberamente ma non deve
essere schiacciato o piegato durante il montaggio. Non tirare il cavo, questo può
servire eventualmente per collegare la piastrina WaveNet
16. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia interna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura)
17. Posizionare il coperchio del coprimaniglia interno sulla maniglia e farlo scattare in
posizione nel coprimaniglia con cautela
18. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia esterna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura)
19. Posizionare il coperchio del coprimaniglia esterno sulla maniglia e farlo scattare
in posizione nel coprimaniglia con cautela.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 16
3.5
Fissaggio convenzionale
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 17
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
Opzionale: smontare maniglie / rosette, ecc. che sono montate sulla porta
La SmartHandle è fornita parzialmente montata; per smontarla consultare il
punto «Smontaggio fissaggio convenzionale», passaggi 7-9
Opzionale: in una serratura con quadro di 8,5 mm o 10 mm, inserire il relativo
manicotto (8 mm Æ 8,5 mm o 8 mm Æ 10 mm) dall’interno attraverso l’alloggiamento della serratura incassata
Inserire il quadro della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura
incassata in modo tale che la maniglia sia posizionata a filo. Far passare il cavo a
3 poli attraverso l’apertura del cilindro a profilo europeo/tondo svizzero/ovale
britannico della serratura incassata facendo attenzione a non schiacciarlo o
piegarlo
Regolare la maniglia interna in modo tale che sia parallela alla porta.
Marcare i fori necessari sulla porta attraverso i buchi corrispondenti presenti sulla
maniglia interna
Rimuovere la maniglia interna dalla porta
Effettuare 2 fori nella porta con un diametro di 8 mm
A seconda che la porta abbia un’apertura DIN sinistra o DIN destra, mettere la
maniglia esterna in posizione orizzontale ruotandola. Accertarsi che l’adattatore
sia messo in sede saldamente affinché la maniglia abbia una buona tenuta (v.
immagine)
Adattatore
a. Posizionare la maniglia in orizzontale
b. Fissare l’adattatore nella maniglia esterna e spingerlo il più possibile
nell’apposito incavo. La sporgenza deve sempre guardare verso il basso in
posizione ore 6
c. Assicurare l’adattatore con l’anello di sicurezza servendosi dell’apposita pinza
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 18
10. La maniglia interna viene montata dal lato interno della porta. Inserire il quadro
della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura incassata e spingere la
maniglia interna fino a una distanza di circa 1 cm dalla porta. Far passare il cavo
a 3 poli attraverso l’apertura del cilindro a profilo europeo/tondo svizzero/ovale
britannico della serratura incassata facendo attenzione a non schiacciarlo.
11. Spingere la maniglia interna fino a posizionarla a filo con la porta
12. La maniglia esterna viene montata dal lato esterno della porta. Spingere
contemporaneamente l’alloggiamento della maniglia esterna sul quadro e i due
bulloni distanziatori attraverso i fori praticati nella porta. Durante questa
operazione assicurarsi di non schiacciare o piegare il cavo della maniglia interna.
13. Collegare il cavo a 3 poli della maniglia interna con il cavo a 3 poli della maniglia
esterna. Questo può essere inserito in un solo senso
Non tirare i cavi ma far scattare in posizione il collegamento a spina con cautela
14. Il cavo a 2 poli della maniglia esterna può pendere liberamente ma non deve
essere schiacciato o piegato durante il montaggio del coprimaniglia esterno. Non
tirare il cavo, questo può servire eventualmente per collegare la piastrina
WaveNet
15. Spingere la maniglia esterna e interna l’una verso l’altra in modo tale che
entrambe siano posizionate a filo con la porta
16. Dal lato interno della porta inserire le viti fornite in dotazione attraverso i fori della
maniglia interna e montarle saldamente (ca. 5 – 7 Nm) con i bulloni distanziatori
della maniglia esterna
17. Verificare che la maniglia esterna funzioni correttamente; in caso contrario
potrebbe esserci un problema con la serratura incassata o un errore di
montaggio. In caso di dubbi, smontare i componenti e ricominciare dal punto 10.
18. Spingere la maniglia interna sul quadro fino a farla scattare in posizione
19. Avvitare saldamente (ca. 5 – 7 Nm) la vite a brugola della maniglia interna
20. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia interna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura)
21. Posizionare il coperchio sulla maniglia interna e farlo scattare in posizione nel
coprimaniglia con cautela
22. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia esterna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura, v. immagine passaggio 19)
23. Posizionare il coperchio del coprimaniglia sulla maniglia esterna e farlo scattare
in posizione nel coprimaniglia con cautela
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 19
3.6
Fissaggio convenzionale WP
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 20
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
Opzionale: smontare maniglie / rosette, ecc. che sono montate sulla porta
La SmartHandle è fornita parzialmente montata; per smontarla consultare il
punto «Smontaggio fissaggio convenzionale» ed eseguire i passaggi 7-9
Opzionale: in una serratura con quadro di 8,5 mm o 10 mm, inserire il relativo
manicotto (8 mm Æ 8,5 mm o 8 mm Æ 10 mm) dall’interno attraverso
l’alloggiamento della serratura incassata
Inserire il quadro della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura
incassata in modo tale che la maniglia sia posizionata a filo.
Regolare la maniglia interna in modo tale che sia parallela alla porta
Marcare i fori necessari sulla porta attraverso i buchi corrispondenti presenti sulla
maniglia interna
Rimuovere la maniglia interna dalla porta
Effettuare 2 fori nella porta con un diametro di 8 mm
A seconda che la porta abbia un’apertura DIN sinistra o DIN destra, mettere la
maniglia esterna in posizione orizzontale ruotandola. Accertarsi che l’adattatore
sia messo in sede saldamente affinché la maniglia abbia una buona tenuta (v.
immagine)
Adattatore
a. Posizionare la maniglia in orizzontale.
b. Fissare l’adattatore nella maniglia esterna e spingerlo il più possibile nell’
apposito incavo. La sporgenza deve sempre guardare verso il basso in
posizione ore 6
c. Assicurare l’adattatore con l’anello di sicurezza servendosi dell’apposita pinza
10. La maniglia interna viene montata dal lato interno della porta. Inserire il quadro
della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura incassata e inserire la
maniglia interna fino a posizionarla a filo con la porta
11. Far passare il cavo della maniglia esterna attraverso l’apertura del cilindro a
profilo europeo/tondo svizzero/ovale britannico della serratura incassata facendo
attenzione a non schiacciarlo o piegarlo
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 21
12. Spingere contemporaneamente l’alloggiamento della maniglia esterna sul quadro
e i due bulloni distanziatori attraverso i fori praticati nella porta. Durante questa
operazione assicurarsi di non schiacciare o piegare il cavo della maniglia interna.
13. Collegare il cavo a 2 poli della maniglia esterna con il cavo a 2 poli della maniglia
interna. Questo può essere inserito in un solo senso. Non tirare i cavi ma far
scattare in posizione il collegamento a spina con cautela
14. L’altro cavo a 2 poli della maniglia interna può pendere liberamente ma non deve
essere schiacciato o piegato durante il montaggio del coprimaniglia interno. Non
tirare il cavo, questo può servire eventualmente per collegare la piastrina
WaveNet
15. Spingere la maniglia esterna e interna l’una verso l’altra in modo tale che
entrambe siano posizionate a filo con la porta
16. Dal lato interno della porta inserire le viti fornite in dotazione attraverso i fori della
maniglia interna e montarle saldamente (ca. 5 – 7 Nm) con i bulloni distanziatori
della maniglia esterna
17. Verificare che la maniglia esterna funzioni correttamente; in caso contrario
potrebbe esserci un problema con la serratura incassata o un errore di
montaggio. In caso di dubbi, smontare i componenti e ricominciare dal punto 10.
18. Spingere la maniglia interna sul quadro fino a farla scattare in posizione
19. Avvitare saldamente (ca. 5 – 7 Nm) la vite a brugola della maniglia interna
20. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia interna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura)
21. Posizionare il coperchio sulla maniglia interna e farlo scattare in posizione nel
coprimaniglia con cautela
22. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia esterna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta (il coprimaniglia non è simmetrico, fare attenzione
alla marcatura)
23. Posizionare il coperchio del coprimaniglia sulla maniglia esterna e farlo scattare
in posizione nel coprimaniglia con cautela
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 22
3.7
Fissaggio convenzionale MO
1.
2.
Opzionale: smontare maniglie / rosette, ecc. che sono montate sulla porta
La SmartHandle è fornita parzialmente montata; per smontarla consultare il
punto «Smontaggio» ed eseguire i passaggi 9, 11 e 12
3. Opzionale: in una serratura con quadro di 8,5 mm o 10 mm, inserire il relativo
manicotto (8 mm Æ 8,5 mm o 8 mm Æ 10 mm) dall’interno attraverso l’alloggiamento della serratura incassata
4. Inserire il quadro della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura
incassata in modo tale che la maniglia sia posizionata a filo. Durante questa
operazione assicurarsi di non schiacciare il cavo a 3 poli
5. Regolare la maniglia interna in modo tale che sia parallela alla porta
6. Marcare i fori necessari sulla porta attraverso i buchi corrispondenti presenti sulla
maniglia interna
7. Rimuovere la maniglia interna dalla porta
8. Effettuare dei fori nella porta con un diametro di 8 mm (foro superiore) e di13 mm
(foro inferiore)
9. Opzionale: a seconda che la porta abbia un’apertura DIN sinistra o DIN destra,
mettere la maniglia esterna in posizione orizzontale ruotandola (immagine 1).
Accertarsi che l’adattatore sia messo in sede saldamente affinché la maniglia
abbia una buona tenuta
a. Posizionare la maniglia in orizzontale
b. Fissare l’adattatore nella maniglia esterna e spingerlo il più possibile
nell’apposito incavo. La sporgenza deve sempre guardare verso il basso in
posizione ore 6
c. Assicurare l’adattatore con l’anello di sicurezza servendosi dell’apposita pinza
10. La maniglia interna viene montata dal lato interno della porta. Inserire il quadro
della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura incassata e spingere la
maniglia interna fino a una distanza di circa 5 cm dalla porta
11. Inserire il cavo a 3 poli della maniglia interna attraverso il foro inferiore (diametro
13 mm) della serratura incassata
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 23
12. Inserire la maniglia interna completamente nella porta in modo tale che sia
posizionata a filo con questa. Allo stesso tempo posizionare la rosetta del cavo
nel foro inferiore (solo a scopo informativo: la rosetta del cavo viene montata già
in fabbrica)
13. La maniglia esterna viene montata dal lato esterno della porta. Spingere
contemporaneamente l’alloggiamento della maniglia esterna sul quadro e i due
bulloni distanziatori attraverso i fori praticati nella porta fino a circa 2 cm
14. Inserire il cavo a 3 poli nell’incavo presente nell’estremità inferiore della maniglia
esterna
15. Spingere la maniglia esterna completamente nella porta. Durante questa
operazione assicurarsi di non schiacciare o piegare il cavo della maniglia interna.
16. Collegare il cavo a 3 poli della maniglia interna con il cavo a 3 poli della maniglia
esterna. Questo può essere inserito in un solo senso. Non tirare i cavi ma far
scattare in posizione il collegamento a spina con cautela
17. Il cavo a 2 poli della maniglia esterna può pendere liberamente ma non deve
essere schiacciato durante il montaggio del coprimaniglia esterno. Non tirare il
cavo
18. Spingere la maniglia esterna e interna l’una verso l’altra in modo tale che
entrambe siano posizionate a filo con la porta
19. Sganciare cautamente l’elettronica della maniglia interna dal supporto e ribaltarla
in orizzontale. Durante questa operazione assicurarsi che l’elettronica non
subisca alcuna sollecitazione meccanica o danni di altro genere
20. Dal lato interno della porta inserire le viti fornite in dotazione attraverso i fori della
maniglia interna e montarle saldamente (ca. 5 – 7 Nm) con i bulloni distanziatori
della maniglia esterna
21. Far scattare nuovamente in posizione l’elettronica nel supporto
22. Verificare che la maniglia esterna funzioni correttamente; in caso contrario
potrebbe esserci un problema con la serratura o un errore di montaggio. In caso
di dubbi, smontare i componenti e ricominciare dal punto 10
23. Spingere il cilindro dal lato esterno attraverso l’apposita apertura della maniglia.
Durante questa operazione assicurarsi che il nottolino di trascinamento si trovi in
posizione ore 6 e che il cavo a 3 poli non venga schiacciato né piegato
24. Fissare saldamente il cilindro con la vite di ritenuta (ca. 5 – 7 Nm) (il cilindro e la
vite di ritenuta non sono inclusi nella dotazione)
25. Inserire il cavo a 3 poli cautamente nella maniglia esterna
26. Spingere la maniglia interna sul quadro fino a farla scattare in posizione
27. Avvitare saldamente la vite a brugola della maniglia interna
28. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia interna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta.
29. Posizionare il coperchio sulla maniglia interna e farlo scattare in posizione nel
coprimaniglia con cautela
30. Far passare il coprimaniglia sulla maniglia esterna in modo tale che sia
posizionato a filo con la porta
31. Posizionare il coperchio del coprimaniglia sulla maniglia esterna e farlo scattare
in posizione nel coprimaniglia con cautela
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 24
3.8
Fissaggio convenzionale MO WP
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
Opzionale: smontare maniglie / rosette, ecc. che sono montate sulla porta
La SmartHandle è fornita parzialmente montata; per smontarla consultare il
punto «Smontaggio fissaggio convenzionale» ed eseguire i passaggi 7-9
Opzionale: in una serratura con quadro di 8,5 mm o 10 mm, inserire il relativo
manicotto (8 mm Æ 8,5 mm o 8 mm Æ 10 mm) dall’interno attraverso l’alloggiamento della serratura incassata
Inserire il quadro della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura
incassata in modo tale che la maniglia sia posizionata a filo
Regolare la maniglia interna in modo tale che sia parallela alla porta
Marcare i fori necessari sulla porta attraverso i buchi corrispondenti presenti sulla
maniglia interna
Rimuovere la maniglia interna dalla porta
Eseguire 2 fori nella porta con un diametro di 8 mm (foro superiore) e 11 mm
(foro inferiore)
A seconda che la porta abbia un’apertura DIN sinistra o DIN destra, mettere la
maniglia esterna in posizione orizzontale ruotandola. Accertarsi che l’adattatore
sia messo in sede saldamente affinché la maniglia abbia una buona tenuta (v.
immagine)
Adattatore
a. Posizionare la maniglia in orizzontale
b. Fissare l’adattatore nella maniglia esterna e spingerlo il più possibile
nell’apposito incavo. La sporgenza deve sempre guardare verso il basso in
posizione ore 6
c. Assicurare l’adattatore con l’anello di sicurezza servendosi dell’apposita pinza
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 25
10. La maniglia interna viene montata dal lato interno della porta. Inserire il quadro
della maniglia interna nell’alloggiamento della serratura incassata e inserire la
maniglia interna fino a posizionarla a filo con la porta
11. Far passare il cavo della maniglia esterna attraverso il foro inferiore praticato
nella porta facendo attenzione a non schiacciarlo o piegarlo
12. Spingere contemporaneamente l’alloggiamento della maniglia esterna sul quadro
e i due bulloni distanziatori attraverso i fori praticati nella porta. Durante questa
operazione assicurarsi di non schiacciare o piegare il cavo della maniglia interna
(immagine 3)
13. Collegare il cavo a 3 poli della maniglia esterna con il cavo a 3 poli della maniglia
interna. Questo può essere inserito in un solo senso. Non tirare i cavi ma far
scattare in posizione il collegamento a spina con cautela
14. Il cavo a 2 poli della maniglia interna può pendere liberamente ma non deve
essere schiacciato o piegato durante il montaggio del coprimaniglia interno. Non
tirare il cavo, questo può servire eventualmente per collegare la piastrina
WaveNet.
4.0
ESECUZIONI.
Nel seguente capitolo sono descritte nel dettaglio le varianti o le opzioni della
SmartHandle 3062 disponibili.
4.1
Profilo
Le SmartHandle sono disponibili per i seguenti profili di serratura incassata:
•
•
•
•
4.2
profilo europeo
tondo svizzero
ovale britannico
ovale scandinavo (v. manuale specifico).
MO (mechanical override)
In linea generale è possibile montare in aggiunta un cilindro meccanico. con cui si
può evitare l’apertura mediante l’elettronica e aprire la porta con una chiave
meccanica. In questo modo si può creare ad esempio una chiusura per i vigili del
fuoco.
Si può scegliere se il coprimaniglia debba avere un rivestimento senza incavi (ovvero
il cilindro è completamente ricoperto) o se debba essere fornito con un incavo su un
lato o su due lati.
Questa versione è disponibile solo in combinazione con il fissaggio convenzionale.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 26
4.3
Spessori delle porte
La SmartHandle può essere montata su porte di spessore compreso tra 39 mm e
100 mm.
A tale scopo sono disponibili tre varianti:
•
•
•
4.4
S 39 – 60 mm
M 59 – 80 mm
L 79 – 100 mm
Quadro
Sono disponibili le seguenti misure:
•
•
•
•
•
7 mm
8 mm
8,5 mm
9 mm
10 mm
Le soluzioni da 8,5 mm e da 10 mm sono disponibili con un manicotto. Il manicotto da
10 mm è incluso nella dotazione, quello da 8,5 mm invece deve essere ordinato
all’occorrenza. Si veda a tal proposito il capitolo “Accessori”. Come base si usa il
quadro da 8 mm, ovvero da 8 mm con un manicotto da 8,5 mm e da 8 mm con un
manicotto da 10 mm.
4.5
Fissaggio
Sono disponibili tre varianti di fissaggio:
•
•
•
SnapIn
fissaggio convenzionale
fissaggio convenzionale con MO (senza incavo e con incavo)
Nella variante SnapIn non occorrono ulteriori forature nella porta poiché per il
montaggio si utilizzano le forature standard già presenti.
Nel fissaggio convenzionale con MO è possibile integrare anche un cilindro
meccanico per la chiusura manuale.
4.6
Larghezza della placca
La placca è disponibile con le seguenti larghezze:
•
•
placca stretta
placca larga
41 mm
53 mm
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 27
4.7
Distanze
Per le diverse varianti di fissaggio sono disponibili le seguenti distanze (interassi):
4.7.1
SnapIn
•
•
•
•
•
•
•
•
4.7.2
70 mm
72 mm
75 mm
78 mm
85 mm
88 mm
92 mm
94 mm (tondo svizzero)
Fissaggio convenzionale
La distanza non ha alcuna importanza per l’installazione della SmartHandle. Viene
indicata con il valore “00”. Qui si possono coprire generalmente distanze di 70 – 98,5
mm. Bisogna attenersi al disegno e alle misure indicate di seguito:
8 mm
71 mm
131 mm
8 mm (WP 13 mm)
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 28
Si possono utilizzare quindi serrature incassate con distanze (interassi) da 46 mm
fino a 98,5 mm (eventualmente anche maggiori, ma verificare in base al disegno) in
cui si possono effettuare le due forature nella porta senza danneggiare la serratura.
4.7.3
Fissaggio convenzionale con MO
•
•
•
•
•
•
4.8
72 mm
75 mm
78 mm
85 mm
88 mm
92 mm
Versione
La SmartHandle è disponibile in una variante leggibile da un solo lato. La maniglia
interna è sempre innestata meccanicamente, in questo modo si può sempre azionare
ovvero aprire la porta dall'interno in caso di emergenza senza alcun dispositivo.
4.9
Varianti di maniglie esterne
Come varianti di maniglie sono disponibili tre diversi design:
•
•
•
forma a L curvata tondeggiante
forma a L piegata ad angolo retto
forma a U
La maniglia con forma a U è necessaria in tutte le porte di emergenza e delle vie di
fuga.
4.10
Varianti di maniglie interne
Si vedano le varianti delle maniglie esterne.
4.11
Superfici
Come varianti di superfici sono disponibili l’acciaio inossidabile spazzolato e l’ottone
spazzolato.
4.12
TECNOLOGIE DI LETTURA
Come tecnologie di lettura sono disponibili la tecnologia attiva e la tecnologia
MIFARE®. Le SmartHandle – SC sono sempre soluzioni ibride in quanto possono
essere azionate sia con i transponder attivi che con le schede MIFARE®. La
SmartHandle – SC è disponibile solo in combinazione ai protocolli G2.
Si possono usare i seguenti prodotti MIFARE®:
•
•
MIFARE® Classic (schede da 1k e 4k)
MIFARE® DESFire EV1 (schede da 2k, 4k e 8k)
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 29
4.13
Opzioni
4.13.1 Versione G1
Questa versione supporta i protocolli G1. Gli impianti di chiusura G1 già esistenti
possono essere ampliati con la SmartHandle o integrati in nuovi impianti G1. Qui si
possono gestire fino a 8.000 transponder diversi.
Per utilizzare questa versione occorrono il software LSM 3.0 (o versione successiva)
e un dispositivo di programmazione (tipo SmartCD o più recente).
4.13.2 Versione G2
Questa versione supporta i protocolli G2. Gli impianti di chiusura G2 già esistenti
possono essere ampliati con la SmartHandle o integrati in nuovi impianti G2. Qui si
possono gestire fino a 64.000 transponder diversi o fino a 64.000 SmartCard
(variante SC).
Per utilizzare questa versione occorrono il software LSM 3.1 (o versione successiva)
e un dispositivo di programmazione (tipo SmartCD.G2 o più recente). Per utilizzare
questa versione con le SmartCard occorrono anche il modulo LSM “LSM.CARD“ e il
dispositivo di programmazione delle schede di SimonsVoss.
Per informazioni più dettagliate si veda il manuale “Protocolli G2”.
4.13.3 Versione ZK
Versione analoga a quella standard, ma dotata di registrazione cronologica degli
accessi e gestione delle fasce orarie.
REGISTRAZIONE CRONOLOGICA DEGLI ACCESSI
La SmartHandle memorizza gli ultimi accessi (fino a 3.000 nella versione G1, fino a
3.600 nella versione G2) unitamente a data, ora e ID del transponder (TID). Tramite il
dispositivo di programmazione o la rete è possibile leggere i dati in ogni momento.
GESTIONE DELLE FASCE ORARIE
Le SmartHandle possono essere programmate in modo tale che l'autorizzazione di
accesso dei transponder/delle SmartCard (SmartCard solo G2) abilitati sia limitata a
fasce orarie precise. Sono disponibili al massimo 16.000 (G1) o 64.000 (G2) piani
delle fasce orarie diversi per ogni impianto di chiusura così come 5+1 (G1) e 100+1
(G2) gruppi di fasce orarie diversi per ogni chiusura.
4.13.4 Versione WP
La variante WP è stata sviluppata appositamente per gli ambienti che comunicano
con l’esterno. Se il lato esterno potrebbe entrare in contatto con l’umidità, si deve
sempre scegliere questa variante. La SmartHandle non deve venire a contatto con
l’umidità sul lato interno o attraverso la porta.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 30
4.14
Rete (WaveNet)
Eventualmente è sempre possibile attrezzare la SmartHandle con un nodo di rete. In
questo caso non occorre sostituire delle componenti, ma la piastrina WaveNet può
essere integrata a posteriori. Per l’utilizzo negli ambienti esterni vi è una speciale
variante WP specifica della piastrina di rete.
4.15
SmartHandle senza elettronica
Su richiesta è possibile fornire una SmartHandle senza elettronica per motivi di
design. Qui il quadro si sviluppa per tutto lo spessore della porta che quindi è
utilizzabile dall'interno e dall’esterno senza alcun dispositivo (p.es. transponder). Per
chiudere la porta si deve scegliere la variante MO, qui la porta può essere chiusa
attraverso un cilindro aggiuntivo.
5.0
PROGRAMMAZIONE
Le SmartHandle non devono essere estratte dalla confezione per la programmazione
ma possono essere programmate nella loro scatola.
5.1
SmartHandle G1
Per utilizzare questa versione occorrono il software LSM 3.0 o una versione
successiva e un dispositivo di programmazione (tipo SmartCD o più recente).
Nella SmartHandle G1 si prega di scegliere come tipo di chiusura il “cilindro di
chiusura G1”. Durante la programmazione la SmartHandle viene riconosciuta,
integrata nel piano di chiusura e visualizzata nella configurazione della chiusura.
Qui inoltre sono disponibili tutte le funzioni come nei cilindri TN4 (G1).
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Aprire il software di gestione e programmazione (LSM) e accedere alla banca
dati.
Selezionare l’impianto di chiusura (in presenza di più impianti).
Selezionare “Nuova chiusura”.
Come tipo di chiusura scegliere “Cilindro di chiusura G1".
Assegnare un nome alla chiusura.
Eventualmente selezionare “Settore”.
Confermare con “Applica”.
Evidenziare la chiusura (in modo che abbia uno sfondo BLU).
Porre la SmartHandle accanto al dispositivo di programmazione a una distanza di
circa 10 cm (possibilmente inserire il coprimaniglia sul lato con l’elettronica).
Selezionare ”Programmazione Æ Chiusura”.
Cliccare su “Programma”.
Aspettare la conclusione del processo di programmazione.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 31
5.2
SmartHandle G2
Per utilizzare questa versione occorrono il software LSM 3.1 o una versione
successiva e un dispositivo di programmazione (tipo SmartCD.G2 o più recente).
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
5.3
Aprire il software di gestione e programmazione (LSM) e accedere alla banca
dati.
Selezionare l’impianto di chiusura (in presenza di più impianti).
Selezionare “Nuova chiusura”.
Come tipo di chiusura scegliere “SmartHandle G2".
Assegnare un nome alla chiusura.
Eventualmente selezionare “Settore”.
Confermare con “Applica”.
Evidenziare la chiusura (in modo che abbia uno sfondo BLU).
Porre la SmartHandle accanto al dispositivo di programmazione a una distanza di
circa 10 cm.
Selezionare ”Programmazione Æ Chiusura”.
Cliccare su “Programma”.
Aspettare la conclusione del processo di programmazione.
SmartHandle – SC
La SmartHandle – SC è disponibile solo nella variante G2.
Inoltre per la programmazione occorrono un dispositivo di programmazione delle
schede di SimonsVoss e il modulo LSM "LSM.CARD". Se si utilizzano le SmartCard,
queste devono essere dapprima configurate a livello globale nelle proprietà
dell’impianto di chiusura (si veda a tal proposito il manuale LSM “Gestione delle
schede).
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Aprire il software di gestione e programmazione (LSM) e accedere alla banca dati
Selezionare l’impianto di chiusura (in presenza di più impianti)
Selezionare “Nuova chiusura”
Come tipo di chiusura scegliere “SmartHandle G2"
Assegnare un nome alla chiusura
Eventualmente selezionare “Settore”
Sotto configurazione attivare la voce “Interfaccia schede”.
Confermare con “OK” e “Applica”
Evidenziare la chiusura (in modo che abbia uno sfondo BLU).
Porre la SmartHandle accanto al dispositivo di programmazione a una distanza di
circa 10 cm
Selezionare ”Programmazione Æ Chiusura”
Cliccare su “Programma”
Aspettare la conclusione del processo di programmazione.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 32
6.0
CONFIGURAZIONE.
Se come tipo di chiusura nel software SimonsVoss (a partire dalla versione LSM 3.1
SP 1) si seleziona la SmartHandle, saranno disponibili le seguenti opzioni di
configurazione:
Menu di configurazione G1
6.1
Menu di configurazione G2
Durata dell’impulso (G2)
Di norma la maniglia esterna della SmartHandle si innesta per circa 5 secondi.
Generalmente il tempo di innesto è liberamente configurabile tramite il software da 1
a 25 secondi per ogni chiusura. Ciò non riduce la durata di funzionamento della
batteria.
6.2
Controllo degli accessi
Questa funzione è disponibile solo nella versione ZK.
•
•
•
G1: le ultime attivazioni tramite transponder, fino
memorizzate nella SmartHandle unitamente a data, ora
(TID).
G2: le ultime attivazioni tramite transponder, fino
memorizzate nella SmartHandle unitamente a data, ora
(TID).
SC: le ultime attivazioni tramite transponder/SmartCard,
memorizzate nella SmartHandle unitamente a data, ora
(TID).
a 3.000, vengono
e ID del transponder
a 3.600, vengono
e ID del transponder
fino a 3.600, vengono
e ID del transponder
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 33
6.3
Gestione delle fasce orarie
Questa funzione è disponibile solo nella versione ZK.
È possibile caricare un piano delle fasce orarie; i transponder/le SmartCard vengono
di conseguenza autorizzati o rifiutati in base al singolo gruppo di fasce orarie.
Il piano delle fasce orarie consente di applicare una commutazione temporizzata (v.
capitolo 6.3 Commutazione a tempo).
•
•
•
6.4
G1:
5 + 1 gruppi di fasce orarie in quanti piani delle fasce orarie si desiderano
G2: 100 + 1 gruppi di fasce orarie in quanti piani delle fasce orarie si desiderano
SC: 100 + 1 gruppi di fasce orarie in quanti piani delle fasce orarie si desiderano
Registrare i tentativi di accesso non autorizzati
Questa funzione è disponibile solo nella versione ZK.
Solitamente vengono registrate solo le attivazioni autorizzate tramite
transponder/SmartCard. Se si desidera registrare anche i tentativi di apertura della
porta tramite transponder/SmartCard non autorizzati, occorre selezionare questa
opzione.
Per tentativi di accesso non autorizzati si intendono:
•
•
•
tentativi di accesso senza autorizzazione
tentativi di accesso al di fuori della fascia oraria prestabilita
tentativi di accesso con impianto di allarme attivato
contemporaneamente una serratura a blocco SimonsVoss.
e
impiegando
In generale si registrano solo i transponder/le SmartCard appartenenti all'impianto di
chiusura, in altre parole ci deve essere lo stesso ID dell'impianto di chiusura (SID).
6.5
Flip-Flop
La modalità a impulsi (impostazione predefinita) viene disinserita e la durata
dell’impulso non ha più alcuna importanza. Con la modalità flip-flop attivata, lo stato
della SmartHandle passa da innestato a disinnestato e viceversa a ogni azionamento
tramite transponder/SmartCard. Questa modalità è consigliata tra l'altro quando una
porta deve essere liberamente accessibile senza transponder/SmartCard (p.es.
visitatori esterni).
6.6
Nessun allarme di batteria esaurita (G2)
Con questa funzione si può disattivare l’allarme di batteria esaurita, ad esempio negli
ospedali per non disturbare i pazienti. In questo modo, tuttavia, può accadere che le
batterie della SmartHandle si scarichino a tal punto da passare alla modalità store
della batteria di emergenza o alla modalità freeze senza che l’utente possa dare
alcun feedback al gestore dell’impianto di chiusura.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 34
Si consiglia pertanto di controllare lo stato delle batterie a intervalli regolari (a
seconda del numero di aperture della chiusura, ciò non è necessario nei primi anni).
6.7
Commutazione a tempo
Questa funzione è disponibile solo nella versione ZK.
Quando si attiva la commutazione a tempo, è necessario configurare e caricare
dapprima un piano delle fasce orarie che consente l’attivazione generale della
SmartHandle durante gli orari evidenziati (gruppo di fasce orarie 5 - bloccaggio). La
porta può essere liberamente accessibile durante il giorno, mentre di notte può
essere aperta solo tramite transponder/SmartCard.
ATTENZIONE
Dopo il disinnesto della maniglia, la serratura non si blocca automaticamente, a tale
scopo occorre utilizzare una serratura antipanico autobloccante.
Se si seleziona la commutazione a tempo, si prega di cliccare sul pulsante
“Configurazione ampliata”. Nella sezione “Commutazione a tempo” sono disponibili le
seguenti opzioni:
DISINNESTO MANUALE
La SmartHandle non si disinnesta automaticamente dopo l'orario impostato, bensì
solo nel momento in cui un transponder/una SmartCard autorizzato/a si attiva dopo
tale orario.
DISINNESTO AUTOMATICO (IMPOSTAZIONE DI BASE)
La SmartHandle si disinnesta automaticamente dopo l'orario registrato nel piano delle
fasce orarie.
INNESTO MANUALE (IMPOSTAZIONE DI BASE)
La SmartHandle non si innesta automaticamente dopo l'orario impostato, bensì solo
nel momento in cui un transponder/una SmartCard autorizzato/a si attiva dopo tale
orario.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 35
INNESTO AUTOMATICO
La SmartHandle si innesta automaticamente dopo l'orario registrato nel piano delle
fasce orarie (attenzione: qui è possibile eventualmente che delle persone entrino in
un edificio o in una stanza senza autorizzazione. Di conseguenza l’accesso dovrebbe
essere protetto da personale di sorveglianza, p.es. alla reception).
Nella sezione “Transponder attivo” sono disponibili le seguenti opzioni:
SEMPRE
Normalmente i transponder/le SmartCard non hanno alcuna efficacia durante il
periodo di libero accesso. Se tuttavia si desidera che una porta non sia liberamente
accessibile neanche in caso di necessità (ad esempio quando tutti gli utenti escono
dall’edificio), occorre selezionare questa opzione. In questo caso, la commutazione a
tempo può essere interrotta manualmente ma anche nuovamente attivata.
SOLO SE DISINNESTATO
Tramite questa modalità di funzionamento, il transponder/la SmartCard non ha alcuna
efficacia durante il periodo di libero accesso, ovvero quando la SmartHandle è
innestata.
6.8
Consentire eccezioni nella gestione delle fasce orarie (G2)
Questa funzione è disponibile a partire dalla LSM Edition “LSM.BUSINESS“ o
“LSM.PROFESSIONAL“ e dal modulo software “LSM.RM“ (gestione risorse). Inoltre
ci deve essere la possibilità di azionare le chiusure corrispondenti mediante la
WaveNet per poter usare queste funzioni.
Con la gestione delle risorse si possono attuare le seguenti funzioni.
•
•
•
Impostare una data di inizio di un’abilitazione
Impostare una data di fine di un’abilitazione
Regolamentazioni speciali per i gruppi di fasce orarie
Per informazioni più dettagliate in merito si veda il manuale LSM “Gestione delle
risorse”.
6.9
Nessun segnale acustico di conferma della programmazione
Spuntate questo campo se volete che, ad esempio durante un’operazione di
programmazione della SmartHandle, non si emetta alcun segnale acustico di
conferma.
Questa funzione è utile in operazioni quali la programmazione tramite la rete
WaveNet, poiché il segnale acustico di conferma della SmartHandle solitamente non
può essere udito a causa della distanza.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 36
6.10
Interfaccia schede (G2)
Se si utilizza una SmartHandle – SC occorre attivare il campo “interfaccia schede”.
6.11
Modalità overlay (G1)
Questa funzione è disponibile solo nella SmartHandle G1.
Questa modalità è valida per l'intero impianto di chiusura e deve essere selezionata
già durante la creazione dell'impianto di chiusura. I transponder sostitutivi possono
sovrascrivere i transponder di origine. Con il primo azionamento tramite un
transponder sostitutivo, il transponder di origine viene bloccato.
6.12
Attivazione lunga (G1)
Con la funzione “attivazione lunga" il tempo di innesto può essere prolungato da 5 a
10 secondi. Ciò non riduce la durata di funzionamento della batteria.
6.13
OMRON (G1)
Tutte le varianti di prodotto possono funzionare in modalità OMRON. Selezionate
questa opzione sia nello SmartRelè che nella SmartHandle se desiderate che lo
SmartRelè Advanced (G1) trasmetta i dati del transponder a un sistema esterno e
che si invii un comando di apertura remota dallo SmartRelè a una SmartHandle
quando il trasferimento viene attivato tramite il sistema esterno.
ATTENZIONE
Se si utilizza questa configurazione, non è più possibile aprire la SmartHandle tramite
il transponder!
Per una descrizione più dettagliata, fate riferimento al manuale “SmartRelè”.
6.14
Modalità store (G1)
Al fine di preservare la capacità della batteria, tutte le SmartHandle G1 vengono
fornite in modalità store. In questa modalità, le SmartHandle non possono essere
azionate tramite i transponder. Con la prima programmazione, la modalità store viene
disattivata. Inoltre è possibile rimuovere manualmente la modalità store tramite il
software di programmazione senza creare alcun piano di chiusura.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 37
7.0
MESSAGGI DI STATO.
Dopo la lettura della SmartHandle (tramite il dispositivo di programmazione o la rete)
vengono visualizzati i seguenti stati relativi alla chiusura:
Versione G1
Versione G2
7.1
Stato della batteria
In caso di diminuzione della capacità della batteria e di passaggio al livello di allarme
batteria 1, questo campo viene spuntato automaticamente dal software di
programmazione. Sostituite immediatamente le batterie.
7.2
Batteria di emergenza attiva
In caso di ulteriore diminuzione della capacità della batteria e qualora si ignori il livello
di allarme batteria 1, la SmartHandle passa automaticamente al livello di allarme
batteria 2. Il software di programmazione spunta automaticamente questo campo,
oltre al campo descritto al punto 4.1.
Sostituite immediatamente le batterie.
Dopo un numero limitato di azionamenti o dopo un tempo limitato, la SmartHandle
passa automaticamente alla modalità store della batteria di emergenza o alla
modalità
freeze
(si
veda
capitolo
9.0
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 38
Allarmi batteria).
7.3
Disattivato
Il software di programmazione spunta automaticamente questo campo se la
SmartHandle è stata disattivata tramite una serratura a blocco SimonsVoss o la rete
SimonsVoss.
7.4
Attivazione di emergenza attiva
Se la rete (WaveNet) di SimonsVoss è installata, è possibile innestare le
SmartHandle in modo permanente e automatico tramite un comando automatizzato
del software di programmazione. Di norma il segnale arriva da un impianto
antincendio e può essere interpretato da LSM (previa adeguata configurazione).
Lo stato si riattiva tramite un’apertura di emergenza.
7.5
Apertura temporizzata in corso
In caso di commutazione a tempo programmata, questa funzione è selezionata se la
SmartHandle è stata innestata tramite la commutazione a tempo automatica.
7.6
Innestato
In caso di commutazione a tempo programmata o di modalità flip-flop programmata,
questa funzione è selezionata se la SmartHandle è innestata.
8.0
SEGNALI ACUSTICI.
FEEDBACK OTTICO (SC) / ACUSTICO
• G1:
2 segnali acustici brevi prima dell’innesto e un segnale acustico breve
dopo il disinnesto: segnalano un azionamento normale
• G2:
2 segnali acustici brevi prima dell’innesto e un segnale acustico breve
dopo il disinnesto: segnalano un azionamento normale
• SC:
2 segnali acustici brevi + il LED lampeggia contemporaneamente due
volte brevemente con luce blu prima dell’innesto e un segnale acustico breve
dopo il disinnesto: segnalano un azionamento normale
• SC WP: il LED lampeggia due volte brevemente con luce blu prima dell’innesto
e una volta brevemente con luce blu dopo il disinnesto: segnala un azionamento
normale
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 39
9.0
ALLARMI BATTERIA.
Nel seguente capitolo sono descritti gli allarmi delle batterie delle varie versioni.
9.1
SmartHandle G1
•
•
•
•
LIVELLO DI ALLARME 1:
batterie deboli Æ 8 segnali acustici brevi prima dell’innesto. Le batterie stanno per
scaricarsi. Sostituire le batterie nella SmartHandle!
LIVELLO DI ALLARME 2:
batterie estremamente deboli Æ 8 segnali acustici brevi per 30 secondi, con
pausa di un secondo tra un segnale e l’altro. Le batterie sono completamente
scariche. Sostituire IMMEDIATAMENTE le batterie nella SmartHandle!
Dopo la prima segnalazione del livello di allarme 2, si possono eseguire ancora
50 aperture al massimo con un transponder.
Una volta raggiunto questo numero di aperture oppure dopo circa 4 settimane, la
SmartHandle passa automaticamente alla modalità store della batteria di
emergenza. A partire da questo livello di allarme, la SmartHandle può essere
attivata ancora solo con un dispositivo di programmazione SimonsVoss.
8 segnali acustici brevi dopo il disinnesto: la batteria del transponder è scarica. La
batteria del transponder deve essere sostituita!
9.2
SmartHandle G2
•
•
•
•
LIVELLO DI ALLARME 1:
batterie deboli Æ 8 segnali acustici brevi prima dell’innesto.
Le batterie stanno per scaricarsi. Sostituire le batterie nella SmartHandle!
LIVELLO DI ALLARME 2:
batterie estremamente deboli Æ 8 segnali acustici brevi per 30 secondi, con
pausa di un secondo tra un segnale e l’altro. Le batterie sono completamente
scariche. Sostituire IMMEDIATAMENTE le batterie nella SmartHandle!
SmartHandle: dopo la prima segnalazione del livello di allarme 2, si possono
eseguire ancora circa 50 aperture con un transponder.
Una volta raggiunto questo numero di aperture oppure dopo circa 4 settimane, la
SmartHandle passa automaticamente alla modalità freeze. A partire da questo
livello di allarme, la SmartHandle può essere attivata solo con un dispositivo di
programmazione SimonsVoss o con un transponder per la sostituzione della
batteria G2.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 40
9.3
SmartHandle – SC
Gli allarmi nella SmartHandle – SC si differenziano a seconda che l’azionamento sia
effettuato con un transponder o con una SmartCard.
•
•
•
•
•
•
9.4
LIVELLO DI ALLARME 1: attivazione con transponder
Batterie deboli: 8 segnali acustici brevi prima dell’innesto.
Le batterie stanno per scaricarsi. Sostituire le batterie nella SmartHandle!
LIVELLO DI ALLARME 1: attivazione con SmartCard
Batterie deboli: 8 segnali acustici brevi prima dell’innesto + il LED lampeggia 8
volte brevemente con luce rossa prima dell’innesto.
Le batterie stanno per scaricarsi. Sostituire le batterie nella SmartHandle!
LIVELLO DI ALLARME 2: attivazione con transponder
Batterie estremamente deboli: 8 segnali acustici brevi per 30 secondi, con pausa
di un secondo tra un segnale e l’altro.
Le batterie sono completamente scariche. Sostituire IMMEDIATAMENTE le
batterie nella SmartHandle!
LIVELLO DI ALLARME 2: attivazione con SmartCard
Batterie estremamente deboli: 8 segnali acustici brevi per 30 secondi + il LED
lampeggia 2 volte, ciascuna volta per 30 secondi con luce rossa, con pausa di un
secondo tra un segnale e l’altro.
Avviso di emergenza batterie: le batterie sono completamente scariche. Sostituire
IMMEDIATAMENTE le batterie nella SmartHandle!
SmartHandle – SC: dopo la prima segnalazione del livello di allarme 2, si possono
eseguire ancora fino a 200 aperture.
Una volta raggiunto questo numero di aperture oppure dopo circa 2 settimane, la
SmartHandle – SC passa automaticamente alla modalità freeze. A partire da
questo livello di allarme, la SmartHandle può essere attivata solo con un
dispositivo di programmazione di SimonsVoss o con un transponder per la
sostituzione della batteria G2 (per maggiori dettagli consultare il capitolo 9.5
Procedura modalità freeze).
Procedura modalità store della batteria di emergenza (G1)
Se i livelli di allarme batteria 1 e 2 sono stati ignorati o il gestore dell’impianto di
chiusura non è stato informato, la SmartHandle G1 passa alla modalità store della
batteria di emergenza. Per evitare il totale scaricamento in questo stato, la
SmartHandle G1 non può più essere attivata con un transponder per utente.
ANNOTAZIONE
Questo stato non dovrebbe verificarsi in quanto le batterie devono essere sostituite
prima, ovvero al livello di allarme batteria 1.
Per aprire la porta o sostituire le batterie, c'è bisogno del gestore dell'impianto (si
veda a tal proposito il capitolo sulla sostituzione delle batterie). Se la porta è chiusa, il
gestore deve eseguire i seguenti passaggi; se la porta è aperta o se il lato della
batteria è accessibile, si può saltare il primo punto:
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 41
•
•
•
•
programmare nuovamente la SmartHandle (la modalità store viene così
disattivata);
attivare la SmartHandle con il transponder abilitato e aprire la porta
(la chiusura torna immediatamente alla modalità store);
sostituire le batterie;
programmare nuovamente la SmartHandle (per disattivare in modo permanente la
modalità store).
Dopo aver effettuato un’apertura si ripresenta il livello di allarme batteria 2, dopodiché
la chiusura è nuovamente disponibile come di consueto.
9.5
Procedura modalità freeze (G2)
Se i livelli di allarme batteria 1 e 2 sono stati ignorati o il gestore dell’impianto di
chiusura non è stato informato, la SmartHandle G2/SmartHandle G2 – SC passa alla
modalità freeze. Per evitare il totale scaricamento in questo stato, la SmartHandle G1
non può più essere attivata con un transponder per utente.
ANNOTAZIONE:
Questo stato non dovrebbe verificarsi in quanto le batterie devono essere sostituite
prima, ovvero al livello di allarme batteria 1.
Per aprire la porta o sostituire le batterie, c'è bisogno del gestore dell'impianto (si
veda a tal proposito il capitolo sulla sostituzione delle batterie). Se la porta è chiusa, il
gestore deve eseguire i seguenti passaggi; se la porta è aperta o se il lato della
batteria è accessibile, si può saltare il primo punto:
•
•
•
•
se la porta è chiusa, il gestore deve attivare il "transponder per la sostituzione
della batteria G2” nella porta disattivando così la modalità freeze;
azionare la SmartHandle con il transponder abilitato o con una SmartCard e
aprire la porta (la chiusura passa immediatamente alla modalità freeze);
sostituire le batterie;
attivare il "transponder per la sostituzione della batteria G2” nella porta
disattivando così la modalità freeze in modo permanente.
Dopo aver effettuato un’apertura si ripresenta il livello di allarme batteria 2, dopodiché
la chiusura è nuovamente disponibile come di consueto.
9.6
Transponder
8 segnali acustici brevi dopo il disinnesto: la batteria del transponder è scarica. La
batteria del transponder deve essere sostituita!
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 42
10.0 SOSTITUZIONE DELLE BATTERIE.
10.1
Informazioni generali
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
10.2
Il montaggio e la sostituzione delle batterie devono essere eseguiti
esclusivamente da personale specializzato e adeguatamente formato!
Evitare che la SmartHandle entri in contatto con olio, vernice o acidi!
Utilizzare esclusivamente batterie approvate da SimonsVoss!
Le batterie utilizzate nella maniglia digitale SmartHandle 3062 possono provocare
incendio o ustioni se utilizzate in modo scorretto. Non ricaricare, aprire, riscaldare
o bruciare le batterie! Non provocare cortocircuiti!
Smaltire adeguatamente le batterie vecchie o usate e conservarle lontano dalla
portata dei bambini!
Invertire le polarità delle batterie può provocare danni alla SmartHandle!
Sostituire sempre tutte le batterie!
Quando si sostituiscono le batterie, non toccare i contatti delle nuove batterie con
le mani. Utilizzare guanti puliti e privi di grasso.
Durante la sostituzione delle batterie assicurarsi che l’elettronica o i componenti
elettronici non subiscano alcuna sollecitazione meccanica o danni di altro genere.
Per la SmartHandle/SmartHandle WP/SmartHandle – SC WP occorrono due
batterie!
Per la SmartHandle – SC occorrono quattro batterie!
Il lato interno non deve venire a contatto con l'umidità.
Procedura SmartHandle _WP_SC.WP
Nelle SmartHandle attiva, SmartHandle WP e SmartHandle – SC WP, le batterie
sono montate all’interno.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
Inserire lo strumento per il montaggio nel coperchio del coprimaniglia interno
partendo dal basso.
Sganciare il coperchio e spingerlo cautamente verso la maniglia.
Spingere anche il coprimaniglia interno verso la maniglia.
Sganciare con cautela l’elettronica, ribaltarla orizzontalmente ed estrarre
entrambe le batterie dal supporto. Durante l’operazione non esercitare alcuna
pressione sulla piastrina.
Inserire contemporaneamente le nuove batterie nel supporto con i poli positivi
rivolti l’uno verso l’altro (sostituire le batterie velocemente). Toccare le nuove
batterie unicamente con guanti puliti e privi di grasso.
Riposizionare l’elettronica e farla scattare in posizione.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza.
ATTENZIONE
Questo punto è importante perché altrimenti il coperchio non sarebbe più montabile e
agganciabile.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 43
8.
9.
10.3
Rispingere il coprimaniglia interno in modo tale che sia posizionato a filo con la
porta.
Spingere il coperchio e farlo scattare in posizione nel coprimaniglia interno.
Procedura SmartHandle – SC
Oltre alle batterie nella maniglia interna (si veda anche capitolo 10.2 PROCEDURA
SMARTHANDLE _WP_SC.WP), la SmartHandle SC è dotata di batterie anche nella
maniglia esterna. Sostituire sempre tutte le batterie!
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
Inserire lo strumento per la sostituzione delle batterie nel coperchio della
maniglia esterna partendo dal basso.
Sganciare il coperchio e spingerlo cautamente verso la maniglia.
Spingere anche il coprimaniglia esterno verso la maniglia.
Sganciare con cautela l’elettronica, ribaltarla orizzontalmente ed estrarre con
cautela entrambe le batterie dal supporto.
Inserire contemporaneamente le nuove batterie nel supporto con i poli positivi
rivolti l’uno verso l’altro (sostituire le batterie velocemente). Toccare le nuove
batterie unicamente con guanti puliti e privi di grasso.
Riposizionare l’elettronica e farla scattare in posizione.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza. Altrimenti il coperchio non può più scattare
in posizione.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 44
8.
9.
10.4
Rispingere il coprimaniglia esterno in modo tale che sia posizionato a filo con la
porta.
Spingere il coperchio e farlo scattare in posizione nel coprimaniglia esterno.
Transponder per la sostituzione della batteria G2
Il transponder per la sostituzione della batteria G2 è necessario per disattivare la
modalità freeze di una chiusura G2. Questo stato tuttavia non dovrebbe verificarsi
grazie al sistema di allarme batteria implementato; le batterie infatti dovrebbero
essere sostituite preventivamente. Per la creazione sono necessari un transponder
G2 dedicato, un dispositivo di programmazione (SMARTCD.G2), il software LSM 3.0
o una versione successiva e il relativo piano di chiusura. Si proceda nel seguente
modo:
•
•
•
aprire LSM e accedere alla banca dati
selezionare l’impianto di chiusura (in presenza di più impianti)
cliccare su “Programmazione Æ Funzioni speciali Æ Transponder per la
sostituzione della batteria G2“
• selezionare il proprio impianto di chiusura (se si deve creare più di un impianto)
• cliccare su “OK”
• azionare il transponder G2 nel dispositivo di programmazione per programmare il
transponder.
Come transponder per la sostituzione della batteria G2 occorre utilizzare un
transponder indipendente in cui non si devono memorizzare altri impianti di chiusura.
Questo non serve ad aprire le porte ma esclusivamente a disattivare la modalità
freeze di una chiusura G2. Dopo aver utilizzato questo transponder, le batterie della
SmartHandle devono essere sostituite obbligatoriamente poiché altrimenti si
potrebbero scaricare completamente.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 45
11.0 SMONTAGGIO.
11.1
SmartHandle (–SC) SnapIn
1.
2.
3.
Inserire cautamente lo strumento in dotazione nel coperchio del coprimaniglia
esterno partendo dal basso e sbloccare il coperchio.
Far passare il coperchio del coprimaniglia esterno sulla maniglia e rimuoverlo.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza.
ATTENZIONE
Questo punto è importante perché altrimenti il coperchio non sarebbe più montabile e
agganciabile.
4.
5.
6.
7.
Rimuovere il coprimaniglia esterno.
Agire cautamente con lo strumento in dotazione sul coperchio del coprimaniglia
interno partendo dal basso e sbloccarlo.
Far passare il coperchio del coprimaniglia interno sulla maniglia e rimuoverlo.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza.
ATTENZIONE
Questo punto è importante perché altrimenti il coperchio non sarebbe più montabile e
agganciabile.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
Rimuovere il coprimaniglia interno.
Staccare il cavo a 3 poli della maniglia interna dal cavo a 3 poli della maniglia
esterna.
Opzionale: se si utilizza la rete WaveNet, staccare il cavo a 2 poli della maniglia
interna dal cavo a 2 poli dell’adattatore WaveNet.
Svitare la vite di fissaggio per circa 1 cm lavorando dal lato interno della porta.
Per allentare il serraggio del meccanismo SnapIn, battere con un oggetto
morbido sulla vite di fissaggio.
Svitare completamente la vite di fissaggio.
Tenere ferma la maniglia interna e quella esterna e contemporaneamente sfilarle
dalla porta con cautela e far passare il cavo cautamente attraverso la porta.
Se necessario allentare la vite a brugola della maniglia interna (non svitarla
completamente, la vite deve restare nella maniglia).
Estrarre la maniglia interna.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 46
11.2
SmartHandle (–SC) fissaggio convenzionale
1.
2.
3.
Inserire cautamente lo strumento in dotazione nel coperchio del coprimaniglia
esterno partendo dal basso e sbloccare il coperchio.
Far passare il coperchio del coprimaniglia esterno sulla maniglia e rimuoverlo.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza.
4.
ATTENZIONE
Questo punto è importante perché altrimenti il coperchio non sarebbe più montabile e
agganciabile.
5.
6.
7.
8.
Rimuovere il coprimaniglia esterno.
Agire cautamente con lo strumento in dotazione sul coperchio del coprimaniglia
interno partendo dal basso e sbloccarlo.
Far passare il coperchio del coprimaniglia interno sulla maniglia e rimuoverlo.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza.
ATTENZIONE
Questo punto è importante perché altrimenti il coperchio non sarebbe più montabile e
agganciabile.
9. Rimuovere il coprimaniglia interno.
10. Staccare il cavo a 3 poli della maniglia interna dal cavo a 3 poli della maniglia
esterna.
11. Opzionale: se si utilizza la rete WaveNet, staccare il cavo a 2 poli della maniglia
interna dal cavo a 2 poli dell’adattatore WaveNet.
12. Sganciare cautamente l’elettronica nella maniglia interna e ribaltarla.
13. Svitare completamente le viti di fissaggio lavorando dal lato interno della porta.
14. Tenere ferma la maniglia interna e quella esterna e contemporaneamente sfilarle
dalla porta con cautela e far passare il cavo cautamente attraverso la porta.
15. Se necessario allentare la vite a brugola della maniglia interna (non svitarla
completamente, la vite deve restare nella maniglia).
16. Estrarre la maniglia interna.
11.3
SmartHandle (–SC) – fissaggio convenzionale MO
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Allentare la vite di ritenuta del cilindro e svitarla completamente.
Smontare il cilindro.
Inserire cautamente lo strumento in dotazione nel coperchio del coprimaniglia
esterno partendo dal basso e sbloccare il coperchio.
Far passare il coperchio del coprimaniglia esterno sulla maniglia e rimuoverlo.
Rimuovere il coprimaniglia esterno.
Agire cautamente con lo strumento in dotazione sul coperchio del coprimaniglia
interno partendo dal basso e sbloccarlo.
Far passare il coperchio del coprimaniglia interno sulla maniglia e rimuoverlo.
Rimuovere il coprimaniglia interno.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 47
9.
Tramite l’apposito strumento spingere nuovamente la levetta sul lato interno del
coperchio nella posizione di partenza.
ATTENZIONE
Questo punto è importante perché altrimenti il coperchio non sarebbe più montabile e
agganciabile. Staccare il cavo a 3 poli della maniglia interna dal cavo a 3 poli della
maniglia esterna.
10. Opzionale: se si utilizza la rete WaveNet, staccare il cavo a 2 poli della maniglia
interna dal cavo a 2 poli dell’adattatore WaveNet.
11. Svitare completamente le viti di fissaggio lavorando dal lato interno della porta.
12. Tenere ferma la maniglia interna e quella esterna e contemporaneamente sfilarle
dalla porta con cautela.
13. Se necessario allentare la vite a brugola della maniglia interna (non svitarla
completamente, la vite deve restare nella maniglia).
14. Estrarre la maniglia interna.
12.0 ACCESSORI
12.1
Set di batterie
È possibile ordinare un set di batterie sostitutive per la SmartHandle. Questo include
10 batterie CR2450. Per la sostituzione delle batterie si veda il capitolo 10.0
SOSTITUZIONE DELLE BATTERIE..
12.2
Adattatore ovale britannico
Per utilizzare le serrature incassate con profilo ovale britannico insieme alla versione
SnapIn occorre un adattatore aggiuntivo per l’apertura del cilindro nella serratura.
Questo può essere ordinato in qualsiasi momento (si veda il listino prezzi).
Montaggio: spingere l’adattatore nel meccanismo SnapIn prima di farlo passare
attraverso la serratura incassata.
12.3
Manicotti
Per le serrature incassate con un quadro di 8,5 mm o 10 mm sono disponibili 2
diversi manicotti:
•
•
8 mm Æ 8,5 mm
8 mm Æ 10 mm
MONTAGGIO
Spingere i manicotti dal lato interno attraverso la serratura incassata.
I manicotti per l’alloggiamento da 10 mm sono forniti in dotazione se è stata ordinata
una SmartHandle con quadro da 10 mm.
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 48
13.0 SCHEDA TECNICA.
13.1
SmartHandle G1
Dotata di una serratura predisposta per profilo europeo, tondo svizzero e ovale britannico
Dimensioni
stretta
(LxAxP)
Dimensioni larga (LxAxP)
Tipo di batteria:
Tipo di batteria WP:
Fascia di temperature:
Elenco accessi:
Gruppi di fasce orarie:
Durata della batteria:
Transponder:
Chiusure:
Direttamente collegabile
in rete
13.2
41 x 224 x 14 mm
53 x 224 x 14 mm
2 x CR2450 3V al litio
2 x CR2450 3V al litio
da -20 °C a +50 °C
fino a 3.000
5+1
fino a 150.000 attivazioni o fino a dieci anni in stand-by
fino a 8.000
fino a 16.000
LockNode integrato (modulo di rete WN(M).LN.I.SH)
SmartHandle G2
Dotata di una serratura predisposta per profilo europeo, tondo svizzero e ovale
britannico
Dimensioni stretta
(LxAxP)
Dimensioni larga (LxAxP)
Tipo di batteria:
Tipo di batteria WP:
Fascia di temperature:
Elenco accessi:
Gruppi di fasce orarie:
Durata della batteria:
Transponder:
Chiusure:
Direttamente collegabile
in rete
41 x 224 x 14 mm
53 x 224 x 14 mm
2 x CR2450 3V al litio
2 x CR2450 3V al litio
da -20 °C a +50 °C
3.600
100 + 1
fino a 150.000 attivazioni o fino a dieci anni in stand-by
fino a 64.000
fino a 64.000
LockNode integrato (modulo di rete WN(M).LN.I.SH)
Si possono gestire fino a 304.000 chiusure per ogni
transponder
Versione: 29.11.2011
MANUALE – SMART HANDLE 3062
Pagina 49
13.3
SmartHandle – SC_WP
Dotata di una serratura predisposta per profilo europeo, tondo svizzero e ovale
britannico
Dimensioni
stretta
(LxAxP)
Dimensioni larga (L x A x
P)
Tipo di batteria:
Durata della batteria:
Tipo di batteria WP:
Durata della batteria:
Fascia di temperature:
Elenco accessi:
Gruppi di fasce orarie:
Durata della batteria:
Durata della batteria in
caso di processi di
scrittura su SmartCard
(elenchi delle aperture):
Feedback transponder:
Feedback SmartCard:
Transponder/SmartCard:
Chiusure:
Direttamente collegabile
in rete
41 x 224 x 14 mm
53 x 224 x 14 mm
4 x CR2450 3V al litio
fino a 130.000 attivazioni* o fino a dieci anni in stand-by
2 x CR2450 3V al litio
fino a 65.000 attivazioni* o fino a dieci anni in stand-by
da -20 °C a +50 °C
3.600
100+ 1
fino a 130.000 attivazioni o fino a dieci anni in stand-by
fino a 65.000 attivazioni o fino a 10 anni in stand-by
buzzer
buzzer + LED (blu/rosso)
fino a 64.000
fino a 64.000
LockNode integrato (modulo di rete WN(M).LN.I.SH)
Si possono gestire fino a 304.000 chiusure per ogni
transponder
Versione: 29.11.2011
Download PDF