MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1.qxd

MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1.qxd
27/10/2009
15:15
Page 1
3
19
35
51
ITALIANO
67
NEDERLANDS
83
27/10/2009
2
15:15
Page 2
27/10/2009
SUMMARY
I – INTRODUCTION
6
II – WARNINGS
6
III – DESCRIPTION
8
IV – INSTALLATION/STARTUP
10
V – ROUTINE OPERATION
10
VI – CONFIGURATION
11
VII – INTERLOCKS
11
VIII – MAINTENANCE
11
12
14
XI – DISPOSAL AND RECYCLING
17
XII – LIABILITY
17
XIII – ACCESSORIES
17
XIV - REGULATIONS
18
XV – SYMBOLS AND ABBREVIATIONS
18
3
15:15
Page 3
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:15
Page 4
Handpiece (1)
Handpiece holder (9)
Fig. 1
4
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:15
Page 5
Light guide (2)
Fig. 2
5
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
I – INTRODUCTION
15:15
Page 6
27/10/2009
15:15
Page 7
27/10/2009
III – DESCRIPTION
Page 8
15:15
27/10/2009
15:15
Page 9
- technical specifications
Model name:
Medical category:
Type B
5 AT FU1 fuse (non
accessible) 125 V
IPX0
100 V AC to 240 V AC
50 Hz to 60 Hz
12 V DC
0.8 A
II
IP 41
FRIWO FW7660/12
420 - 480 nm
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:15
Page 10
Maximum exposure time:
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:15
Page 11
VIII – MAINTENANCE
VII – INTERLOCKS
11
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:15
Page 12
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 13
13
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
Anomaly observed
27/10/2009
Return to SATELEC after-sales department
Return to SATELEC after-sales department
MiniLED defective
Return to SATELEC after-sales department
Return to SATELEC after-sales department
MiniLED defective
Charger does not operate
Recharge battery
MiniLED defective
Page 14
15:16
Return to SATELEC after-sales department
Return to SATELEC after-sales department
Return to SATELEC after-sales department
Return to SATELEC after-sales department
Return to SATELEC after-sales department
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 15
Compliance
Compliance level
3A/m
3A/m
± 6KV contact
± 8KV air
Surges
IEC 61000-4-5.
± 1KV differential mode
± 2KV common mode
± 1KV differential mode
± 2KV common mode
15
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 16
80MHz to 800MHz.
3 V/m
80 MHz to 2.5 GHz
150 KHz to 80 MHz
80 MHz to 800 MHz
d = 1.2
d = 1.2
800 MHz to 2.5 GHz
d = 2.3
0.01
0.12 m
0.12 m
0.23 m
0.1
0.38 m
0.38 m
0.73 m
1
1.2 m
1.2 m
2.3 m
10
3.8 m
3.8 m
7.3 m
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 17
Maximum
length
<3m
17
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
XV – SYMBOLS AND ABBREVIATIONS
SYMBOL
18
27/10/2009
15:16
Page 18
27/10/2009
SOMMAIRE
I – INTRODUCTION
22
II – AVERTISSEMENTS
22
III – DESCRIPTION
24
26
V – UTILISATION COURANTE
27
VI – CONFIGURATION
27
VII – SECURITES
27
28
28
33
XII – RESPONSABILITE
33
XIII – ACCESSOIRES
33
XIV - REGLEMENTATION
34
XV – SYMBOLES ET ABREVIATIONS
34
19
15:16
Page 19
27/10/2009
15:16
Page 20
Fig. 1
20
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 21
Bouton ON/OFF (3)
Diode bicolore (4)
Ecran LCD (5)
Fig. 2
21
I – INTRODUCTION
27/10/2009
15:16
Page 22
27/10/2009
15:16
Page 23
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 24
Pictogramme
27/10/2009
15:16
Page 25
25
Service permanent
Type B
Fusible 5 AT FU1 (non
accessible) 125 V
IPX0
100 V AC à 240 V AC
50 Hz à 60 Hz
12 V DC
0.8 A
II
27/10/2009
15:16
Page 26
Lithium-Ion
88 x Ø24 mm
2300 mAh
27/10/2009
15:16
Page 27
V – UTILISATION COURANTE
VII – SECURITES
27/10/2009
15:16
Page 28
27/10/2009
15:16
Page 29
29
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
Solutions
Recharger la batterie
Retour au S.A.V. SATELEC
Page 30
15:16
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 31
Emission RF CISPR 11.
3A/m
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 32
3V / m
d = 1.2
3V / m
De 150 KHz à 80 MHz
0,01
d = 1.2
0,12 m
d = 1.2
0,12 m
d = 2.3
0,23 m
0,1
0,38 m
0,38 m
0,73 m
1
1,2 m
1,2 m
2,3 m
10
3,8 m
3,8 m
7,3 m
32
27/10/2009
15:16
Page 33
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
Classe II
27/10/2009
15:16
Page 34
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
ÍNDICE
I – INTRODUCCIÓN
38
II – ADVERTENCIAS
38
III – DESCRIPCIÓN
40
IV – INSTALACIÓN / PUESTA EN SERVICIO
42
V – UTILIZACIÓN
43
VI – CONFIGURACIÓN
43
VII – SEGURIDADES
43
VIII – MANTENIMIENTO
44
IX - SOLUCIÓN ANOMALÍAS
45
X - COMPATIBILIDAD ELECTROMAGNÉTICA 46
XI - ELIMINACIÓN Y RECICLADO
49
XII - RESPONSABILIDAD
49
XIII – ACCESORIOS
49
XIV – REGLAMENTACIÓN
50
XIV SÍMBOLOS Y ABREVIACIONES
50
35
15:16
Page 35
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 36
Adaptador de red (12)
Fig. 1
36
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 37
Fig. 2
37
I – INTRODUCCIÓN
27/10/2009
15:16
Page 38
27/10/2009
15:16
Page 39
27/10/2009
15:16
Page 40
Testigos
Mode
Rápido
Pulsado
Progressif
- Menú Rápido (plena potencia):
- 3 segundos (se muestra 03);
- 4 segundos (se muestra 04);
- 5 segundos (se muestra 05);
- 10 segundos (se muestra 10);
- Menú Pulsado:
- 5 disparos de 1 segundo (250 milisegundos de descanso
entre cada disparo) - (se muestra 05);
- 10 disparos de 1 segundo (250 milisegundos de
descanso entre cada disparo) - (se muestra 10);
-Menú Progresivo:
- 6 segundos progresivos y 3 segundos a plena potencia
(se muestra 09);
- 10 segundos progresivos y 5 segundos a plena potencia
(se muestra 15).
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 41
160 g
Ø24 x 201 mm
Servicio permanente
41
Mini LED SuperCharged
Tipo B
Fusible 5 AT Fu1 (no
accesible) 125 V
IPX0
100 V AC - 240 V AC
50 Hz - 60 Hz
12 V DC
0.8 A
II
IP 41
FRIWO FW 7660M/12
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
15:16
Page 42
4.3 INSTALACIÓN
12 V DC
Fusible 3 AT F1 (no
accesible) 125 V
Servicio permanente
IPX0
IV – INSTALACIÓN
SERVICIO
27/10/2009
700 hPa a 1060 hPa
/
PUESTA
EN
- Menú Rápido:
- 3 segundos (se muestra 03);
- 4 segundos (se muestra 04);
- 5 segundos (se muestra 05); - 10 segundos (se muestra 10);
- Menú Pulsado:
- 5 disparos de 1 segundo (250 milisegundos de descanso
42
27/10/2009
15:16
Page 43
entre cada disparo) (se muestra 05);
- 10 disparos de 1 segundo (250 milisegundos de
descanso entre cada disparo) (se muestra 10);
27/10/2009
15:16
Page 44
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 45
45
27/10/2009
Enviar al S.A.T. de SATELEC.
Enviar al S.A.T. de SATELEC.
Enviar al S.A.T. de SATELEC.
Page 46
15:16
Enviar al S.A.T. de SATELEC.
Enviar al S.A.T. de SATELEC.
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 47
Conformidad
Campo magnético a 50hz.
3A/m
IEC61000
Descargas
electromagnéticas (ESD)
IEC61000-4-2
Transitorias eléctricas
rápidos
IEC61000-4-4
Ondas de choque
IEC61000-4-5
3A/m
47
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 48
d = 1.2
3V / m
3 V/m
80MHz a 2.5GHz
80MHz a 800MHz.
De 150 KHz a 80 MHz
De 80 MHz a 800 MHz
De 800 MHz a 2,5 GHz
0,01
d = 1.2
0,12 m
d = 1.2
0,12 m
d = 2.3
0,23 m
0,1
0,38 m
0,38 m
0,73 m
1
1,2 m
1,2 m
2,3 m
10
3,8 m
3,8 m
7,3 m
48
27/10/2009
15:16
Page 49
aLongitud máxima
Inferior a 3 m
27/10/2009
15:16
Page 50
XV – SÍMBOLOS Y ABREVIACIONES
Símbolo
Clase II
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
INHALT
I – EINLEITUNG
54
II – WARNUNGEN
54
III – BESCHREIBUNG
56
IV – INSTALLATION / INBETRIEBNAHME
58
V – HANDHABUNG
59
VI – KONFIGURATION
59
VII – SICHERHEITSVORRICHTUNGEN
59
VIII – WARTUNG
60
61
X - ELEKTROMAGNETISCHE KOMPATIBILITÄT 62
XI - ENTSORGUNG UND RECYCLING
65
XII - HAFTUNG
66
XIII - ZUBEHÖR
66
XIV - VORSCHRIFTEN
66
XV – SYMBOLE UND ABKÜRZUNGEN
66
51
15:16
Page 51
27/10/2009
15:16
Page 52
für
Abb. 1
52
27/10/2009
15:16
Page 53
Ecran LCD (5)
Abb. 2
53
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
I – EINLEITUNG
27/10/2009
15:16
Page 54
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 55
27/10/2009
15:16
Page 56
Bildsymbol
Betriebsmodus
Vollmodus
Pulsmodus
III – BESCHREIBUNG
3.2 TECHNISCHE BESCHREIBUNG
56
27/10/2009
15:16
Page 57
57
Permanent
100 V AC - 240 V AC
50 Hz - 60 Hz
12 V DC
0.8 A
15:16
Page 58
und
40°C,
4.3 INSTALLATION
27/10/2009
+ 10°C bis + 40°C
- 20°C bis + 70°C
700 hPa bis 1060 hPa
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 59
VI – KONFIGURATION
V – HANDHABUNG
VII – SICHERHEITSVORRICHTUNGEN
59
27/10/2009
15:16
Page 60
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 61
61
27/10/2009
Den Akku aufladen.
Page 62
15:16
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 63
HF-Emission - CISPR 11
3A/m
3A/m
63
27/10/2009
15:16
Page 64
d = 1.2
3V / m
80MHz bis 800MHz.
64
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 65
d = 1.2
0,12 m
0,38 m
1,2 m
3,8 m
12 m
d = 2.3
0,23 m
0,73 m
2,3 m
7,3 m
23 m
Maximale Länge
65
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
XII – HAFTUNG
27/10/2009
15:16
Page 66
XV – SYMBOLE UND ABKÜRZUNGE
Symbol
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
ITALIANO
INDICE
I – INTRODUZIONE
70
II – AVVERTENZE
70
III – DESCRIZIONE
72
75
VI – CONFIGURAZIONE
75
VII – SICUREZZA
75
VIII – MANUTENZIONE
76
76
78
XI -SMALTIMENTO E RICICLO
81
XII - RESPONSABILITA’
81
XIII – ACCESSORI
81
XIV - REGOLAMENTAZIONE
82
XV – SIMBOLI E ABBREVIAZIONI
82
67
15:16
Page 67
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:16
Page 68
Manipolo (1)
Supporto per manipolo
(9)
Batteria (8)
Base caricabatteria (11)
Adattatore CA (12)
Fig. 1
68
27/10/2009
15:16
Page 69
Terminale ottico (2)
Selezione del tempo di
esposizione (7)
Selezione dei menu (6)
Finestra di controllo della
potenza (10)
Fig. 2
69
I – INTRODUZIONE
27/10/2009
15:17
Page 70
l’apparecchio. Anche nel caso in cui il medico dia il
proprio assenso, si consiglia di essere prudenti perché
l’intensità della luce potrebbe causare incidenti. Si
consiglia in particolar modo d’indossare sempre occhiali
di protezione adattati all’utilizzo di apparecchi che
emettono radiazioni di lunghezze d’onda inferiori a 500
nm. La radiazione prodotta da questo apparecchio è
potenzialmente dannosa, pertanto la luce non deve
essere mai orientata direttamente sugli occhi, anche se
il medico o il paziente indossano occhiali di protezione
adattati all’uso di apparecchi che emettono radiazioni
di lunghezze d’onda inferiori a 500 nm. L’illuminazione
prodottta da questa lampada deve essere diretta
unicamente verso la zona da trattare all’interno della
cavità orale. L'apparecchio non deve essere utilizzato se
il paziente e/o l’operatore portano uno stimolatore
cardiaco o qualsiasi altro impianto attivo (impianto
cocleare…). L'apparecchio è conforme alle norme di
compatibilità elettromagnetica in vigore, tuttavia
l’utente è tenuto a garantire che eventuali interferenze
elettromagnetiche non possano creare rischi
supplementari (presenza di emettitori di
radiofrequenza, apparecchi elettronici…).
Congratulazioni per aver scelto un apparecchio Mini LED
SuperCharged. Creato dalla società SATELEC®, Mini LED
SuperCharged
è
una
lampada
per
la
fotopolimerizzazione che permette di realizzare
trattamenti odontoiatrici grazie all’apposito terminale.
Per approfittare appieno della tecnologia di questo
prodotto, vi chiediamo di leggere con attenzione
l’intero capitolo sulle istruzioni di sicurezza. La
garanzia del fabbricante non è applicabile se le
indicazioni di funzionamento e di sicurezza
dell’apparecchio non sono state correttamente
rispettate. Queste misure di sicurezza implicano una
buona conoscenza della pratica odontoiatrica, della
fotopolimerizzazione e di quelle più specifiche che
riguardano l’uso di Mini LED SuperCharged contenute in
questo Manuale d’uso.
I paragrafi con il simbolo
sono dei punti sui quali
desideriamo attirare in particolar modo la vostra
attenzione.
II – AVVERTENZE
La sovraesposizione alla radiazione luminosa
della polpa e dei tessuti molli può provocare
un’emanazione di calore e può causare ferite al
paziente.
Per utilizzare il vostro aparecchio nelle migliori
condizioni possibili, è importante conformarsi alle
specifiche fornite nei capitoli II - AVVERTENZE e V –
IMPIEGO.
Nella misura del possibile, evitare l’accumulo di
calore dovuto a una diga.
Per evitare una sensazione di calore, si consiglia di
eseguire cicli di 10 secondi per tempi di
polimerizzazione inferiori o uguali a 10 secondi, di 30
secondi per i tempi di polimerizzazione superiori o
uguali a 10 secondi.
La legge federale (Federal Law) degli Stati Uniti
limita l’uso di questo apparecchio unicamente ai
professionisti del settore dentistico diplomati,
abilitati e qualificati o a persone sotto il loro
controllo. Per ridurre il rischio d’incidenti, bisogna
tassativamente rispettare le seguenti precauzioni:
Utenti dell’apparecchio :
L’uso di Mini LED SuperCharged è limitato unicamente ai
professionisti del settore dentistico diplomati, abilitati
e qualificati nell’ambito della loro abituale attività. Se
avete ricevuto questo apparecchio senza averlo
ordinato, contattare il fornitore affinché possa venire a
ritirarlo.
Collegamento elettrico
Fare eseguire i collegamenti dell’apparecchio alla rete
elettrica da un tecnico installatore dentistico
autorizzato.
Non inclinare l’apparecchio di un angolo superiore a 5°.
Prima di mettere in funzione l’apparecchio, verificare
che la tensione di rete sia compatibile con quella
indicata sull’adattatore che permette di caricare
l’accumulatore. Una tensione diversa potrebbe
provocare danni all’apparecchio, ferire il paziente e/o
l’utilizzatore.
Interazioni/controindicazioni:
Non utilizzare su persone la cui anamnesi mostri
reazioni fotobiologiche (incluse le persone con orticaria
solare o protoporfiria eritropoietica) o che siano in corso
di trattamento con farmaci fotosensibilizzanti (compresi
methoxsalen o clorotetraciclina). Le persone, medici o
pazienti la cui anamnesi mostra patologie della retina o
del cristallino o che hanno subito interventi chirurgici
agli occhi, in particolare della cataratta, devono
consultare il loro oculista prima di utilizzare
70
La rete elettrica di collegamento dell’apparecchio deve
essere conforme alle norme in vigore nel paese di
utilizzo.
Qualsiasi variazione della tensione della rete elettrica o
del campo elettromagnetico, non conforme ai limiti in
vigore, potrebbe porre la lampada in funzione
automatica o comprometterne il funzionamento.
L’apparecchio è adatto al collegamento a
un’alimentazione separata (FRIWO FW7660M/12),
considerata parte integrante dell'apparecchio.
La spina nella base di alimentazione dell’apparecchio
funge da dispositivo di scollegamento. La presa di
corrente deve trovarsi nei pressi dell’apparecchio e
deve essere facilmente accessibile.
27/10/2009
15:17
Page 71
ambienti esterni.
Non posizionare l’apparecchio in prossimità di fonti di
calore.
L’uso di solventi, di detergenti o di prodotti
infiammabili può provocare danni o cortocircuiti
all’apparecchio.
Assicurarsi che il cavo di collegamento dell’adattatore
CA alla base di ricarica non intralci la libera circolazione
delle persone.
L’apparecchio deve essere riposto nell’imballo
originale, in un luogo appropriato e in modo da non
costituire un pericolo per le persone.
Per il trasporto dell’apparecchio, estrarre la batteria e
proteggere il terminale da urti intempestivi.
Qualsiasi condensa formatasi all’interno di un
apparecchio elettrico può essere pericolosa.
Se la lampada viene trasportata da un ambiente fresco
a uno caldo, non dovrà essere utilizzata
immediatamente, ma solamente dopo che avrà
raggiunto la temperatura dell’ambiente stesso.
Non introdurre né cercare d’introdurre oggetti metallici
nell’apparecchio per evitare rischi di scosse elettriche e
di cortocircuito.
L’apparecchio non è progettato per funzionare in
presenza di gas anestetici o di qualsiasi altro gas
infiammabile.
Non esporre l’apparecchio a vapore d’acqua o a spruzzi
d’acqua.
L’apparecchio non è progettato per funzionare nei
pressi di un irraggiamento ionizzante.
Utilizzo dell’apparecchio:
Non utilizzare l’apparecchio se sembra danneggiato o
difettoso.
Non utilizzare l’apparecchio se il terminale ottico è
danneggiato (rischio di ferite…).
Prima di ogni utilizzo, verificare che l’intensità luminosa
sia conforme (vedere paragrafo 3.1 DESCRIZIONE
TECNICA) per mezzo della finestra di controllo della
potenza integrata nella base di ricarica.
Quando si maneggia l’adattatore CA e/o la batteria
scollegata dal manipolo, evitare il contatto con i
pazienti o con altre persone.
Non toccare le connessioni accessibili della batteria e
della base di ricarica (morsetti).
Per scollegare l’adattatore CA, prendere con una mano
la spina dell’adattatore e tenere ferma con l’altra mano
la presa nel muro.
Quando si effettuano le cure odontoiatriche, Mini LED
Supercharged non deve essere inserito nella base di
ricarica.
In caso di non utilizzo, di stoccaggio o di assenza
prolungata, scollegare l’adattatore CA dalla rete di
alimentazione elettrica e separare la batteria dal corpo
dell’apparecchio per evitare che si scarichino e si
danneggino.
Non esercitare una pressione eccessiva sullo schermo
LCD dell’apparecchio.
Non sostituire mai la batteria durante l’uso.
Attenzione a non provocare cortocircuito alla batteria.
Attenzione a non provocare cortocircuito ai morsetti di
carica della base di ricarica.
Non bruciare la batteria per evitare il rischio di
esplosione.
Manutenzione:
Prima e dopo ogni utilizzo, bisogna assolutamente
disinfettare il vostro apparecchio con i prodotti
raccomandati da SATELEC. Prima di ogni intervento,
bisogna assolutamente utilizzare uno schermo
protettivo rigido pulito e disinfettato. Prima di ogni
intervento, bisogna assolutamente utilizzare un
terminale pulito, disinfettato e sterilizzato. Prima di
ogni intervento, verificare l’integrità dell’apparecchio e
dei suoi accessori.
Accessori:
Utilizzare unicamente accessori forniti da SATELEC.
Il produttore declina ogni responsabilità se le parti o gli
accessori danneggiati non sono sostituiti esclusivamente
con quelli del produttore. . In particolare, l’uso di
terminali ottici, adattatori CA o batterie diverse
potrebbe essere pericoloso per il paziente e
l’operatore.
Ambiente:
Non immergere l’apparecchio e non utilizzarlo in
71
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
Riparazione:
Non effettuare riparazioni o modifiche dell’apparecchio
senza previa autorizzazione di SATELEC.
In caso di anomalia, staccare subito la base
dell’apparecchio e assicurarsi che nessuno possa
utilizzare la lampada prima.
Tale anomalia può essere dovuta alla mancata
osservanza delle regole di sicurezza o a un danno
tecnico subito dall’apparecchio. In caso d’anomalia,
contattare il fornitore del vostro apparecchio piuttosto
che far ricorso a un tecnico qualsiasi che potrebbe
rendere l’apparecchio pericoloso per il paziente e per il
medico.
www.acteongroup.com
E-mail: [email protected]
27/10/2009
15:17
Page 72
Conteggio del tempo
Menu Rapido, a Impulsi, Progressivo
Indicatore di carica della batteria
Il display LCD contiene dall’alto verso il basso:
- Una visualizzazione del tempo di emissione di luce per
la polimerizzazione espresso in secondi;
- Un pittogramma indicante il tipo di menu selezionato:
Pittogramma
Stato
Rapido
Impulsi
Progressivo
III – DESCRIZIONE
- Una visualizzazione del livello di carica della batteria
(la batteria è a piena carica quando sono accesi tutti i
pittogrammi rotondi e completamente scarica quando
tutti i pittogrammi rotondi sono spariti dal display LCD.
3.1 DESCRIZIONE FISICA
Mini LED SuperCharged è costituito dai seguenti
elementi:
- Il manipolo munito del suo cappuccio di protezione
(fig. 1-1).
- La batteria al Lithium Ion (Fig. 1-8).
- Il terminale multifibre, angolato a 45°, Ø 7,5 mm,
sterilizzabile (fig. 2-2).
- La base di ricarica con il supporto per manipolo (fig. 111 e 9).
- L'adattatore CA (FRIWO FW7660M/12) (fig. 1-12).
- Lo schermo rigido protettivo.
- La relativa documentazione.
Pulsanti di comando (Fig. 2 - 3/6/7)
- Un pulsante ON/OFF (Fig. 2-3) per avviare o arrestare
il ciclo di polimerizzazione,
- Un pulsante sinistro (Fig. 2-6) per scegliere i menu,
- Un pulsante destro (Fig. 2-7) per scegliere i tempi di
polimerizzazione.
Tempo d’esposizione
Dopo aver selezionato il menu, potete scegliere il tempo
d’esposizione con il pulsante destro (fig. 2-7):
- Menu Rapido (potenza massima):
- 3 secondi (visualizzato 03);
- 4 secondi (visualizzato 04);
- 5 secondi (visualizzato 05);
- 10 secondi (visualizzato 10);
Su richiesta:
- un terminale ottico multifibra, opalescente, angolato
a 45°, con Ø5,5 mm, sterilizzabile
- Guaina morbida di protezione (x 5)
3.2 DESCRIZIONE TECNICA
Mini LED SuperCharged è dotata di un diodo
elettroluminescente (LED) che emette una luce visibile
blu compresa tra 420 e 480 nm di lunghezza d’onda per
la fotopolimerizzazione dei materiali odontoiatrici.
- Menu a Impulsi:
- 5 impulsi di 1 secondo a distanza di 250 millisecondi (visualizzato 05);
- 10 impulsi di 1 secondo a distanza di 250 millisecondi
(visualizzato 10);
Schermo LCD (Liquid Cristal Display) (fig. 2- 5)
Lo schermo LCD è retroilluminato e permette di
visualizzare le varie informazioni necessarie
all’utilizzatore.
- Menu Progressivo:
- 6 secondi progressivi e 3 secondi a potenza massima
(visualizzato 09);
- 10 secondi progressivi e 5 secondi a potenza massima
(visualizzato 15).
72
Tipi di avviso
Un segnale acustico viene emesso all’inizio del ciclo di
polimerizzazione.
27/10/2009
15:17
Page 73
Questa finestra di controllo del livello della potenza
permette di verificare in modo preciso lo stato effettivo
di potenza della lampada.
La finestra di controllo della potenza si trova davanti al
supporto (fig. 2-10).
Durata della carica
La carica della batteria dura circa 3 ore.
Finestra di controllo del livello della potenza
Per utilizzare la finestra di controllo del livello di
potenza (Fig. 2-10), seguire la procedura:
Programmare la lampada sul menù Rapido 3 secondi.
Inserire il terminale ottico sul manipolo dopo averne
verificato l’integrità e la pulizia, così come deve essere
pulita la finestra di controllo.
Appoggiare la punta del terminale contro la finestra di
controllo e accendere Mini LED Supercharged.
A seconda del livello di potenza rilevato, il supporto
trasparente del manipolo (Fig. 1-9) diventerà verde per
un livello adeguato, rossa per un livello insufficiente.
In caso di livello insufficiente, consultare il capitolo IX
RIPARAZIONE DEI GUASTI.
Indicatore del livello di carica della batteria
Quando rimane acceso solo l’ultimo pittogramma
(quello più a destra sul display LCD), due bip segnalano
che rimangono circa 500 secondi di polimerizzazione.
E’ raccomandabile quindi riporre il manipolo Mini LED
Supercharged sulla base di ricarica.
Quando la batteria sarà completamente scarica, sul
display LCD comparirà il messaggio “Lb” (Low Battery) e
non saranno più visualizzati pittogrammi rotondi, il
manipolo emetterà 4 bip e si accenderà la spia rossa di
errore.
Spia
Sul manipolo si trova 1 spia bicolore (Fig. 2-4) situata
sotto il pulsante ON/OFF. Quando l’apparecchio rileva
un difetto (si veda il paragrafo IX - RIPARAZIONE DEI
GUASTI), la spia diventa rossa con luce fissa.
Normalmente la luce è verde fissa (tranne quando il
manipolo è in standby o è spento).
Caratteristiche tecniche
Nome dell’apparecchio :
Classe:
Base di ricarica
La base di ricarica, che alloggia un supporto trasparente
per il manipolo (Fig. 1-9) serve anche come spia di
controllo della potenza.
Collocare la base di ricarica su una superficie rigida,
stabile e con un’inclinazione non superiore a 5°.
Quando si collega la base alla presa di corrente, il
supporto trasparente per il manipolo (Fig. 2-9)
lampeggia tre volte (rosso, verde, blu) ed emette un
bip.
Posizionare la lampada sul supporto assicurandosi che i
contatti sulla base siano bene in contatto con le
connessioni sulla base della batteria.
73
IIa secondo la
direttiva europea
93/42/CEE
Dimensioni senza terminale
Peso:
Dimensioni:
160 g
Ø24 x 201 mm
Funzionamento:
Servizio continuo
Protezione:
Classificazione:
Protezione:
Due bip sonori confermano che la lampada è
correttamente posizionata sulla base di ricarica.
Il supporto trasparente si illumina di colore blu e
comincia a lampeggiare per indicare che la batteria è in
carica.
La batteria è completamente carica quando il supporto
trasparente smette di lampeggiare e rimane accesa di
colore blu.
Sulla base di ricarica, si trova anche l’indicatore di
potenza.
Mini LED SuperCharged
Grado di protezione:
Tipo B
Fusibile 5 AT Fu1 (non
accessibile) 125 V
IPX0
Adattatore CA
Tensione di esercizio:
Frequenza:
Tensione di alimentazione:
Corrente di uscita:
Classificazione:
Grado di protezione:
Riferimento:
100 V AC - 240 V AC
50 Hz - 60 Hz
12 V DC
0.8 A
Servizio continuo
IP 41
FRIWO FW 7660M/12
Base caricabatteria
Tensione di alimentazione:
12 VDC
Protezione:
Classificazione:
Grado di protezione:
Fusibile 3 AT F1 (non
accessibile) 125 V
Serviziocontinuo
IPX0
Batteria
Tipo:
Dimensioni
Capacità:
Umidità:
Funzionamento:
Stoccaggio:
Pressione atmosferica
15:17
Page 74
un altro apparecchio.
Non mettere il cavo di alimentazione in un passacavi
o in una mascherina per fili.
Togliere i cappucci di protezione del manipolo, avvitare
la batteria sul manipolo e poi inserire il terminale
sterilizzato nel manipolo. Assicurarsi che il terminale
sia perfettamente inserito innestandolo a scatto.
Assicurarsi della presenza di tutti i segmenti sullo schermo
LCD dopo aver correttamente avvitato la batteria.
Collocare la base su una superficie rigida, stabile e con
un’inclinazione non superiore a 5°.
Collegare l’adattatore CA dopo aver verificato che la
tensione indicata corrisponda a quella dell’impianto
elettrico dello studio dentistico.
Due bip confermano che la lampada è posizionata
correttamente sul suo supporto.
Il supporto traslucido s’illumina con luce blu e si mette
a lampeggiare per indicare che la batteria è in fase di
carica. Non appena la batteria è carica, il supporto
traslucido smette di lampeggiare e resta acceso con
luce blu.
Spécifications optiques:
Specifiche ottiche:
- LED per la polimerizzazione:
Intervallo di lunghezza d’onda: 420-480 nm
Lunghezza d’onda centrale:
455 – 465 nm
Intensità:
2000 mW/cm² ± 10% con un terminale di diametro 7,5 mm
Tempo d’esposizione massimo:
15 secondi (visualizzato
15)
Temperatura:
Funzionamento:
Stoccaggio:
27/10/2009
4.4 PRIMA MESSA IN FUNZIONE
Prima di utilizzare l’apparecchio, bisogna
assolutamente sterilizzare gli accessori sterilizzabili (il
terminale e la guaina protettiva) e disinfettare la base
e l’apparecchio (si veda il capitolo VIII MANUTENZIONE).
30 % - 75 %
10 % - 100 % condensa
compresa
4.5 MENU
I menu Rapido, a Impulsi e Progressivo sono selezionabili
con il pulsante sinistro (figura 2, riferimento 6) situato
sul manipolo.
da 700 hPa a 1060 hPa
4.6 TEMPI PROPOSTI
All’interno di questi menu è possibile scegliere tempi
diversi. Con il pulsante destro (fig. 2-7), potete
selezionare le seguenti combinazioni:
4.1 DISIMBALLAGGIO DELL’APPARECCHIO
Al ricevimento dell’apparecchio, controllare che lo
stesso non abbia subito danni durante il trasporto.
Contattare il vostro fornitore in caso di necessità.
- Menu Rapido:
3 secondi (visualizzato 03) ;
4 secondi (visualizzato 04) ;
5 secondi (visualizzato 05) ;
10 secondi (visualizzato 10) ;
4.2 RACCOMANDAZIONI
Verificare che le condizioni ambientali siano
soddisfacenti (temperatura ambiente compresa tra
10°C e 40°C e umidità compresa tra il 30 % e il 75 %).
- Menu a Impulsi:
- 5 impulsi di 1 secondo a distanza di 250 millisecondi
(visualizzato 05) ;
- 10 impulsi di 1 secondo a distanza di 250 millisecondi
4.3 INSTALLAZIONE
Non appoggiare l’apparecchio troppo vicino o sopra
74
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
(visualizzato 10) ;
27/10/2009
15:17
Page 75
6.2 MENU
I menu Rapido, a Impulsi e Progressivo sono selezionabili
con il pulsante sinistro (fig. 2-6) situato sul manipolo.
- Menu Progressivo:
- 6 secondi progressivi e 3 secondi a potenza massima
(visualizzato 09) ;
- 10 secondi progressivi e 5 secondi a potenza massima
(visualizzato 15).
6.3 TEMPI DI ESPOSIZIONE
I tempi vengono selezionati per mezzo del pulsante
destro (Fig. 2-7) posto sul manipolo.
V – IMPIEGO
VII – SICUREZZA
Mini LED Supercharged resta normalmente posizionata
sul supporto. La prima volta che viene collegata alla
batteria, la configurazione di default prevede il menu
Fast-Cure e il tempo 3 secondi.
Mini LED SuperCharged è dotato di un sistema che
permette d’individuare eventuali anomalie di
funzionamento dell’apparecchio.
7.1 TEMPERATURA ECCESSIVA
Nel caso di un uso intensivo, può essere rilevata una
temperatura eccessiva. In questo caso il display
visualizza le lettere “OH” (Over Heat), il segnale
acustico di avvertenza suona 4 volte e la spia (LED
bicolore) diventa rossa.
Dopo aver scelto il menu e il tempo, la lampada sarà
pronta per l’uso.
Posizionare il terminale il più vicino possibile alla
superficie del materiale da fotopolimerizzare senza
toccarlo poiché si rischierebbe di diminuire la qualità
della polimerizzazione. Si consiglia l’uso di uno strip
trasparente. Premere il pulsante ON/OFF per avviare il
ciclo di polimerizzazione. Quest’azione sarà confermata
da un segnale acustico.
Sul display LCD, il conto alla rovescia permette di
visualizzare il tempo rimanente.
Quando il ciclo di polimerizzazione è terminato, sul
display viene visualizzato nuovamente l’ultimo ciclo di
tempo selezionato.
Per interrompere questo ciclo in qualsiasi momento
basta premere il pulsante ON/OFF.
Dopo 5 minuti di inattività, l’apparecchio passerà in
modalità standby (basso consumo), la spia luminosa
verde e l’illuminazione del display LCD si spengono.
Per interrompere la modalità standby basta premere
uno dei tre pulsanti (che non attiverà la funzione
uscendo dalla modalità stand-by)
7.2 LIVELLO DI CARICA DELLA BATTERIA
Quando sul display LCD resta illuminato solo l’ultimo
pittogramma che indica il livello di carica della batteria,
si udiranno due bip sonori di avvertimento.
Restano a questo punto 500 secondi di polimerizzazione
prima che l’apparecchio si scarichi completamente, e si
consiglia di procedere alla ricarica della batteria per
continuare ad utilizzare l’apparecchio.
Quando la batteria è completamente scarica, sul display
compariranno le lettere “Lb” (Low Battery), l’avviso
acustico (bip) suonerà 4 volte e la spia luminosa (LED
bicolore) diventerà rossa.
VI – CONFIGURAZIONE
Riposizionare il manipolo sulla base di ricarica per
ricaricare la batteria (vedere capitolo 4.3 INSTALLAZIONE).
6.1 AVVIAMENTO
All’avviamento, l’apparecchio effettua una sequenza di
test automatica (auto-check). L’apparecchio si
posiziona sulla regolazione memorizzata dei parametri
utilizzati per l’ultima polimerizzazione effettuata.
75
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
VIII – MANUTENZIONE
27/10/2009
15:17
Page 76
Utilizzare salviettine che abbiano la marcatura CE, o
che siano conformi alle norme eventualmente richieste
da una regolamentazione nazionale.
Prima della manutenzione di Mini LED
SuperCharged, verificare che:
- Mini LED Supercharged non sia collocato sulla base
di ricarica;
- la batteria sia svitata dal manipolo;
- la base di ricarica sia scollegata dalla presa di
corrente.
Prima di effettuare la pulizia del manipolo, inserire
sempre il cappuccio di protezione fornito al posto del
terminale per evitare che possa penetrare liquido
all’interno del manipolo. Evitare di utilizzare prodotti
di pulizia e disinfettanti contenenti agenti
infiammabili (o altri agenti corrosivi come l’acetone,
il cloro o la candeggina). In caso contrario, prestare
attenzione all’evaporazione del prodotto e
all’assenza di combustibile sull’apparecchio e sui suoi
accessori prima di metterlo in funzione. Non
utilizzare prodotti abrasivi per la pulizia
dell’apparecchio. Non immergere l’apparecchio. Non
procedere alla pulizia per ultrasuoni, che sia per Mini
LED Supercharged o per i suoi accessori. Gli accessori
forniti non sono sterili. Solamente il terminale e la
guaina protettiva (in opzione) sono sterilizzabili.
Prima di eseguire una sterilizzazione, verificare che
l’autoclave sia ben pulita e che l’acqua utilizzata sia
di buona qualità. Dopo ogni ciclo di sterilizzazione,
estrarre immediatamente gli elementi dall’autoclave
per ridurre i rischi di corrosione dei pezzi metallici.
Bisogna lasciar raffreddare e asciugare gli elementi
sterilizzati in condizioni ambientali prima di
riutilizzarli. Si consiglia di sterilizzare gli elementi
indicati come sterilizzabili da SATELEC uno alla volta
in sacchetti per la sterilizzazione appositi. Per
mantenere le condizioni di sterilità o di asepsi degli
accessori, fare attenzione di conservarli all’interno
dei sacchetti o dei contenitori ermetici adatti alla
prassi medica. Le istruzioni di manutenzione e/o di
sterlizzazione che seguono devono essere applicate
prima di ogni utilizzo dell’apparecchio.
8.2 - ASCIUGATURA
Asciugare con un panno monouso non intrecciato, in
modo da eliminare qualsiasi traccia di liquido.
8.3 - CONFEZIONAMENTO
Inserire gli accessori sterilizzabili in buste o involucri di
sterilizzazione monouso conformi alle esigenze definite
nella norma EN ISO 11607-1, o conforme a qualsiasi
norma
eventualmente
richiesta
da
una
regolamentazione nazionale.
8.4 - STERILIZZAZIONE
Il terminale e la guaina morbida di protezione (opzione)
di Mini LED SuperCharged devono essere sterilizzati
individualmente in autoclave secondo i parametri
seguenti:
- Autoclave: Tipo B conforme alla norma EN 13060.
- Temperatura di sterilizzazione: 134°C.
- Durata del ciclo di sterilizzazione: 18 minuti.
- Pressione: 2 Bar minimo.
ATTENZIONE: Non tutte le autoclavi possono raggiungere
134 °C. Non tutte le autoclavi sono in grado di
effettuare una pre-depressurizzazione. Per conoscere le
istruzioni di sterilizzazione applicabili, consultare il
produttore dell’autoclave.
8.5 - STOCCAGGIO
Conservare in seguito i prodotti sterilizzati in un luogo
asciutto al riparo dalla polvere. Prima di riutilizzarli, in
caso di non conformità dell’integrità del
confezionamento, riconfezionare e risterilizzare in base
al protocollo definito.
IX - RIPARAZIONE DEI GUASTI
In caso di problema, prima di contattare il servizio
assistenza SATELEC o fornitore :
- Assicurarsi che la vostra base sia correttamente
collegata alla rete di alimentazione per garantire alla
batteria una carica normale. Se il supporto di Mini LED
SuperCharged non s’illumina nonostante il
collegamento sia corretto, contattare il vostro
rivenditore di materiale odontoiatrico.
- Assicurarsi che almeno uno dei quattro indicatori
rotondi del livello di carica della batteria sia visibile
sul display LCD prima di premere il pulsante ON/OFF.
8.1 - PREDISINFEZIONE/PULIZIA
Pulire e disinfettare il corpo, il terminale, la guaina
morbida (opzionale), lo schermo rigido protettivo e la
base di ricarica di Mini LED SuperCharged con salviettine
pulenti e disinfettanti pronte per l’uso a base di alcol,
di anfotero e di biguamide (fare riferimento alle
istruzioni per l’uso del produttore) per almeno due
minuti.
76
27/10/2009
15:17
Page 77
- In caso di batteria scarica (vedere VII – SICUREZZA) si attiva automaticamente un dispositivo di sicurezza che
impedisce l’uso dell’apparecchio. In tal caso, ricaricare la batteria collocando la lampada sul suo supporto o
utilizzando una seconda
- Un uso intensivo della lampada può provocare un aumento della temperatura all’interno dell’apparecchio. Se si
dovesse verificare, una protezione automatica impedisce all’apparecchio di funzionare (si veda VII – SICUREZZA).
Lasciare al riposo l’apparecchio per alcuni minuti per farlo raffreddare.
- Dopo ogni utilizzo, verificare attentamente che nessun residuo di materiale composito sia rimasto attaccato al
terminale. In questo caso, togliere immediatamente i residui e verificare che la superficie del terminale non sia
stata alterata. Se si dovesse riscontrare un danno, sostituire il terminale in quanto la potenza della lampada
potrebbe risultare notevolmente ridotta.
- In condizioni normali di utilizzo, la potenza della lampada non varia quando la batteria è completamente carica. Non
è quindi necessario verificare il livello di potenza come per le tradizionali lampade per polimerizzazione. Tuttavia,
in caso in caso di dubbio, controllare la potenza utilizzando il terminale ottico.
- La batteria posta alla base del manipolo può essere sostituita svitandola.
- Togliendo il terminale, verificare che il LED sia pulito e non sia deteriorato. Se necessario, pulirlo con un getto d’aria
asciutta di qualità medica (esente da residui di olio di compressore).
- Durante la verifica del livello della potenza del manipolo, se la base del supporto traslucido del manipolo è rossa,
verificare se il LED, il terminale ottico e la finestra di controllo sono puliti.
- Nel caso di presenza di polvere, pulire per mezzo di un getto d’aria asciutta.
- Se il problema persiste o se il terminale è danneggiato, bisognerà inviare la lampada al servizio assistenza.
In caso d’anomalia, contattare il fornitore del vostro apparecchio piuttosto che far ricorso a un tecnico qualsiasi
che potrebbe rendere l’apparecchio pericoloso per il paziente e per il medico. Il servizio tecnico del vostro
fornitore è a vostra disposizione per tutti i problemi tecnici che si verificano sull’apparecchio.
77
Anomalie Riscontrate
27/10/2009
Possibili cause
Mancato funzionamento
(schermo LCD acceso)
Difetto di potenza
luminosa o nessuna
potenza luminosa
Mancato funzionamento
del carica batteria
Ricaricare la batteria
Batteria difettosa.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
MiniLED difettoso.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
MiniLED difettoso.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
LED difettoso e/o sporco.
Verificare la finestra di controllo potenza e/o
inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
MiniLED difettoso.
Invio al Servizio Assistenza SATELEC.
Pulsanti difettosi.
Invio al Servizio Assistenza SATELEC.
Terminale difettoso e/o sporco.
Pulire il terminale e/o Inviare al Servizio
Assistenza CSN INDUSTRIE.
Riflettore difettoso o sporco.
Pulire il riflettore (getto d’aria asciutta) e/o
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Presa di corrente difettosa.
Chiamare un elettricista.
Adattatore di corrente difettoso.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Avviso luminoso o sonoro difettoso.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Difetto di contatto con la presa di corrente.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Fusibile difettoso.
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Terminale difettoso
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Terminale difettoso e/o sporco.
Mancato funzionamento
della finestra di controllo
potenza
Page 78
Soluzioni
Batteria completamente scarica
Mancato funzionamento
(schermo LCD spento)
15:17
LED difettoso e/o sporco.
Pulire il terminale e/o Inviare al Servizio
Assistenza CSN INDUSTRIE.
Pulire il LED (getto d’aria asciutta) e/o Inviare al
Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE
Riflettore difettoso o sporco.
Pulire il riflettore (getto d’aria asciutta) e/o
Inviare al Servizio Assistenza CSN INDUSTRIE.
Finestra difettosa e/o sporca
Pulire la finestra e/o Inviare al Servizio Assistenza
CSN INDUSTRIE
X - COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA
Importante: Il cordone di alimentazione del carica batteria deve tenuto lontano dai differenti cordoni degli
apparecchi circostanti.
Con Mini LED SuperCharged è necessario adottare tutte le precauzioni specifiche per quel che riguarda la
compatibilità elettromagnetica.
Deve essere installato e messo in funzione in base alle indicazioni del capitolo 4.
Alcuni tipi di apparecchi mobili di telecomunicazione come i cellulari possono interferire con Mini LED SuperCharged.
Bisogna quindi rispettare le distanze di separazione raccomandate in questo paragrafo.
Mini LED SuperCharged non deve essere utilizzata nei pressi di un altro apparecchio o posato su quest'ultimo.
Se non si può fare altrimenti, è necessario controllare in condizioni reali di utilizzo il buon funzionamento
dell'apparecchio prima di utilizzarlo.
L'impiego di accessori che non siano quelli precisati o commercializzati da SATELEC come pezzi di ricambio può avere
78
27/10/2009
15:17
Page 79
come conseguenza un aumento d'emissione o una diminuzione dell'immunità della Mini LED SuperCharged.
10.1 - Emissioni elettromagnetiche
Mini LED SuperCharged è destinata all'uso in un ambiente elettromagnetico le cui caratteristiche sono indicate nella
tabella che segue.
L'utente e/o l'installatore dovrà assicurarsi che Mini LED SuperCharged sia utilizzata nell'ambiente descritto a seguito.
Test
d'emissione
Emissione RF - CISPR 11
Conformità
Gruppo 1
Classe B
Ambiente elettromagnetico - osservazioni
Mini LED SuperCharged utilizza energia RF per il suo funzionamento interno.
Di conseguenza le sue emissioni di radiofrequenza sono molto deboli e non possono creare una qualunque
interferenza con le attrezzature vicine.
Mini LED SuperCharged è adatto a un utilizzo in tutti i tipi di locali, compresi quelli domestici e quelli
direttamente collegati alla rete pubblica di alimentazione di energia a bassa tensione.
10.2 – Immunità magnetica ed elettromagnetica
Mini LED SuperCharged è destinata all'utilizzo nell'ambiente elettromagnetico descritto a seguito.
L'utente e/o l'installatore dovrà assicurarsi che il suo apparecchio sia utilizzato in un ambiente elettromagnetico di
questo tipo.
Test d'immunità
Livello di test secondo
IEC60601
Livello di conformità
Ambiente elettromagnetico: osservazioni
3A/m
Lintensità del campo magnetico deve essere al livello di quella
rilevata in un tipico luogo commerciale o ospedaliero.
I pavimenti devono essere in legno, cemento armato, cemento o
piastrelle.
Se i pavimenti sono ricoperti di materiali sintetici (moquette…),
l'umidità relativa deve essere almeno del 30%.
Transitori elettrici rapidi ± 2 KV per le linee di
IEC61000-4-4
alimentazione elettrica
± 2 KV per le linee di
alimentazione elettrica
La qualità dell'alimentazione elettrica deve essere equivalente a
quella di un ambiente commerciale tipico o di uno stabilimento
ospedaliero (ospedale, clinica).
± 1 KV in modo
differenziale
± 2 KV in modo comune
± 1 KV in modo
differenziale
± 2 KV in modo comune
La qualità dell'alimentazione elettrica deve essere equivalente a
quella di un ambiente commerciale tipico o di un ospedale.
<5% UT (>95% riduzione di
UT) per 0,5 cicli
40% UT (60% riduzione di
UT) per 5 cicli
70% UT (30% riduzione di
UT) per 25 cicli
<5% UT (>95% riduzione di
UT) per 250 cicli
La qualità dell'alimentazione elettrica deve essere equivalente a
quella di un ambiente commerciale tipico o di un ospedale.
Se l'utilizzo del Mini LED AutoFocus richiede un'alimentazione
elettrica senza interruzioni, si consiglia vivamente di alimentare
l'apparecchio con un'alimentazione autonoma (ondulatore…).
Campo magnetico a 50hz. 3A/m
IEC61000-4-8.
Scariche elettrostatiche
(ESD)
IEC61000-4-2
Onde d'urto
IEC61000-4-5
<5% UT (>95% riduzione di
UT) per 0,5 cicli
Vuoti di tensione, brevi 40% UT (60% riduzione di
interruzioni e variazione UT) per 5 cicli
di tensione
70% UT (30% riduzione di
IEC61000-4-11
UT) per 25 cicli
<5% UT (>95% riduzione di
UT) per 250 cicli
10.3 - Immunità elettromagnetica / attrezzature portatili in radiofrequenza
Mini LED SuperCharged è destinata all'uso nell'ambiente elettromagnetico descritto nella tabella che segue.
L'utente e/o l'installatore dovrà assicurarsi che il suo apparecchio sia utilizzato in un ambiente elettromagnetico di
questo tipo.
79
27/10/2009
15:17
Page 80
Livello di test secondo
Livello di conformità
Ambiente elettromagnetico: osservazioni
IEC60601
Gli apparecchi portatili e mobili di comunicazione in radiofrequenza non devono essere utilizzati nei pressi del Mini LED SuperCharged (compresi i
cavi) a una distanza inferiore a quella raccomandata e calcolata in base alla frequenza e alla potenza dell'emettitore.
Test d'immunità
Perturbazione in
radiofrequenza condotta.
IEC61000-4-6
3 V/m
Da 150 KHz a 80 MHz
Campi elettromagnetici a
radiofrequenza irradiata.
IEC61000-4-3
3 V/m
Da 80 MHz a 2,5 GHz
Distanza di separazione raccomandata:
3 V/m
d = 1,2
d = 1,2
da 80 MHz a 800 MHz.
d = 2,3
da 800 MHz a 2,5 GHz.
In cui P è la potenza nominale massima dell'emettitore in Watt (W)
secondo le specifiche del produttore e d è la distanza minima in
metri (m) di separazione raccomandata.
Le intensità dei campi elettromagnetici degli emettitori a radiofrequenza fissi, come determinati da una misura dell'ambiente elettromagnetico (a),
devono essere inferiori al livello di conformità per ogni gamma di frequenza (b).
Si possono verificare interferenze nei pressi di apparecchi identificati dal seguente simbolo:
3 V/m
Osservazione 1: A 80 MHz e 800 MHz, si applica la gamma di frequenze più alta.
Osservazione 2: Queste specifiche possono non applicarsi a tutte le situazioni. La propagazione elettromagnetica
viene modificata dall'assorbimento e dalla riflessione delle strutture, degli oggetti e delle persone.
(a) : Le intensità dei campi elettromagnetici degli emettitori di radiofrequenza fissi, come le stazioni di base per i
telefoni portatili (cellulari / cordless), per le radio mobili, radioamatori, trasmissioni radio AM/FM e le
trasmissioni televisive non possono essere determinate con esattezza dalla teoria. Per valutare l'ambiente
elettromagnetico dovuto agli emettitori fissi di radiofrequenza, bisogna effettuare una misura dell'ambiente
elettromagnetico. Se l'intensità misurata del campo di radiofrequenza nell'ambiente prossimo di utilizzo del
prodotto supera il livello di conformità di radiofrequenza precisato qui sopra, è necessario testare le perfomance
del prodotto per verificare che siano conformi alle specifiche. Se si riscontrano performance anormali, potranno
essere necessarie misure supplementari, orientando diversamente o spostando il prodotto.
(b) : Nella gamma di frequenza da 150 KHz a 80 Mhz, i campi elettromagnetici devono essere inferiori a 3 V/m.
10.4 - Distanze di separazione raccomandate
Mini LED SuperCharged è destinata a un uso in un ambiente elettromagnetico nel quale le perturbazioni dovute
all'irraggiamento RF sono controllate.
L'utilizzatore e/o l'installatore de la Mini LED SuperCharged possono evitare qualsiasi interferenza elettromagnetica
mantenendo una distanza minima, funzione della potenza massima del materiale di trasmissione a radiofrequenza
portatile e mobile (emettitori), tra l'apparecchio e la Mini LED SuperCharged come raccomandato nella tabella che
segue.
Distanza di separazione in funzione della frequenza dell'emettitore in metri (m)
Potenza nominale massima
dell'emettitore in Watt
Da 150 KHz a 80 MHz
Da 80 MHz a 800 MHz
Da 800 MHz a 2,5 GHz
0,01
d = 1,2
0,12 m
d = 1,2
0,12 m
d = 2,3
0,23 m
0,1
0,38 m
0,38 m
0,73 m
1
1,2 m
1,2 m
2,3 m
10
3,8 m
3,8 m
7,3 m
100
12 m
12 m
23 m
Per gli emettitori di potenza massima non elencata qui sopra, la distanza raccomandata di separazione in metri (m) può essere
stimata utilizzando l'equazione applicabile alla frequenza dell'emettitore in cui P è la potenza massima dell'emettitore in watt
(W) secondo il produttore.
80
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:17
Page 81
Osservazione 1: A 80 MHz e 800 MHz, si applica la gamma di frequenza più alta.
Osservazione 2: Queste specifiche possono non applicarsi a tutte le situazioni. La propagazione elettromagnetica
viene modificata dall'assorbimento e dalla riflessione delle strutture, degli oggetti e delle persone.
10.5 - Lunghezza dei cavi
Cavi e accessori
Lunghezza massima
Cordone
alimentazionedel
carica batteria
Inferiore a 3 m
In conformità con:
Emissione RF, CISPR 1 - Classe B
Immunità al campo magnetico : IEC61000-4-8
Immunità alle scariche elettrostatiche - IEC61000-4-2
Immunità ai rapidi transitori elettrici a scariche (burst) - IEC61000-4-4
Immunità alle onde d'urto - IEC61000-4-5
Immunità ai vuoti di tensione, brevi interruzioni e variazione di tensione - IEC61000-4-11
Immunità condotta - Perturbarbazione in radiofrequenza condotta - IEC61000-4-6
Immunità irradiata - Campi elettromagnetici - IEC61000-4-3
XI - SMALTIMENTO E RICICLO
In quanto Apparecchiatura Elettrica ed Elettronica, lo smaltimento dell'apparecchio deve essere realizzato in base a
una filiera specializzata di raccolta, di asporto e di riciclaggio o di distruzione (in particolare nel mercato europeo,
in riferimento alla Direttiva n° 2002/96/CE del 27/01/2003).
Quando il vostro apparecchio è usurato, vi consigliamo quindi di rivolgervi al vostro rivenditore di materiale
odontoiatrico più vicino, affinché vi possano indicare la procedura da seguire.
XII – RESPONSABILITA’
Il produttore declina qualsiasi responsabilità in caso di:
- inosservanza delle istruzioni del produttore (tensione di rete, ambiente elettromagnetico…),
- interventi o riparazioni effettuati da personale non autorizzato dal produttore,
- uso con un impianto elettrico non conforme alle normative vigenti,
- uso diverso da quello specificato nel presente manuale,
- uso di accessori che non siano forniti da SATELEC,
- mancato rispetto delle istruzioni contenute nel presente manuale.
Il produttore si riserva il diritto di modificare l’apparecchio e/o il manuale utente senza preavviso.
XIII – ACCESSORI
Sono disponibili i seguenti accessori per Mini LED SuperCharged :
- Terminale opalescente Ø 7.5 mm :
- Terminale opalescente Ø 5.5 mm (option) :
- Guaina morbida di protezione: x 5 (option):
- Schermo rigido di protezione :
- Alimentazione:
- Manipolo:
- Batteria:
Rif. F05211
XIV - REGOLAMENTAZIONE
Dispositivo di classe IIa secondo la Direttiva europea
CEE/93/42.
Apparecchio fabbricato in conformità con la seguente
norma vigente IEC60601-1.
Questo apparecchio è stato progettato e fabbricato
secondo un sistema di gestione della qualità certificato
ISO 13485.
XV – SIMBOLI E ABBREVIAZIONI
Simbolo
DEFINIZIONE
Corrente alternata
Corrente continua
Seguire le istruzioni per
l’uso
“FUNZIONAMENTO” /
“ARRESTO” (pulsante)
Tipo B
Classe II
Marcatura CE
Nota:
SATELEC tiene a disposizione e a richiesta del personale
tecnico della rete di rivenditori autorizzati da ACTEON
Group, tutte le informazioni utili per riparare i pezzi
dell’apparecchio che SATELEC ha designato come
riparabili.
82
27/10/2009
15:17
Page 82
27/10/2009
15:17
NEDERLANDS
INHOUDSOPGAVE
I - INLEIDING
86
II – WAARSCHUWINGEN
86
III – BESCHRIJVING
88
IV - INSTALLEREN / IN BEDRIJF STELLEN
90
V – NORMAAL GEBRUIK
91
VI – CONFIGURATIE
91
VII - BEVEILIGINGEN
91
VIII – ONDERHOUD
92
IX - STORINGEN VERHELPEN
93
97
XII - AANSPRAKELIJKHEID
97
XIII – ACCESSOIRES
98
XIV - WETTELIJKE VOORSCHRIFTEN
98
XV – SYMBOLEN EN AFKORTINGEN
98
83
Page 83
27/10/2009
15:17
Page 84
Handstuk (1)
Accupak (8)
Netadapter (12)
Fig. 1
84
27/10/2009
15:17
Page 85
Fig. 2
85
I – INLEIDING
27/10/2009
15:17
Page 86
27/10/2009
15:17
Page 87
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:17
Page 88
Indicatie acculading
Pictogram
Modus
Snelle modus
Gepulseerde modus
Geleidelijke modus
III – BESCHRIJVING
(Fig. 2-7):
27/10/2009
15:17
Page 89
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
Afmetingen zonder lichtgeleidende tip:
Gewicht:
160 g
Afmetingen:
Ø24 x 201 mm
Werking:
Beveiliging:
Classificatie:
Beveiliging:
Beschermingsgraad:
Netadapter
Bedrijfsspanning:
Frequentie:
Voedingsspanning:
Uitgangsstroom:
Classificatie:
Beschermingsgraad:
Referentie:
Laadvoet
Voedingsspanning:
Beveiliging:
IV – INSTALLEREN
STELLEN
Vochtigheidsgraad:
Werking:
Opslag:
/
IN
700hPa - 1060 hPa
100 V AC- 240 V AC
50 Hz - 60 Hz
12 V DC
0.8 A
II
IP 41
FRIWO FW 7660M/12
Accupak
Type:
Afmetingen:
Capaciteit:
Page 90
15:17
27/10/2009
30 % tot 75 %
10 % tot 100 %
inclusief condensatie
27/10/2009
15:17
Page 91
V – NORMAAL GEBRUIK
VII – BEVEILIGINGEN
27/10/2009
15:17
Page 92
VIII – ONDERHOUD
27/10/2009
15:17
Page 93
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
Accupak defect
MiniLED defect.
Retour naar Techn.Dienst SATELEC.
Controleren of het controlevenster schoon is en/of
retour naar Techn.Dienst SATELEC
MiniLED defect.
Lichtgeleidende tip defect en/of bevuild.
Reflector defect of bevuild.
Wandstopcontact defect
Page 94
MiniLED defect.
LED defect en/of bevuild.
15:17
Lichtgeleidende tip reinigen en/of retour naar
Techn.Dienst SATELEC.
LED defect en/of bevuild.
Reflector reinigen (droge luchtstraal) en/of retour
naar Techn.Dienst SATELEC.
27/10/2009
15:17
Page 95
Conformiteit
Groep 1
Klasse B
Testniveau volgens
IEC60601
Conformiteitsniveau
3A/m
Spanningsdips, korte
stroomuitvallen en
spanningsvariatie
IEC61000-4-11
95
27/10/2009
15:17
Page 96
Conformiteitsniveau
Draagbare en mobiele radiofrequentie apparaten mogen niet in de nabijheid van het Mini LED SuperCharged worden gebruikt
(dit geldt ook voor de kabels) op een afstand die kleiner is dan de afstand die is aanbevolen en die wordt berekend
op basis van de frequentie en het vermogen van de zender.
Storing
radiofrequentie
leiding. IEC61000-4-6
3 V/m
150 KHz tot 80 MHz
Elektromagnetische
velden
radiofrequentie
straling.
IEC61000-4-3
3 V/m
80 MHz tot 2,5 GHz
Aanbevolen scheidingsafstand:
3 V/m
d = 1,2
d = 1,2
80 MHz tot 800 MHz.
3 V/m
96
27/10/2009
15:17
Page 97
Van 150 KHz tot 80 MHz
Van 80 MHz tot 800 MHz
Van 800 MHz tot 2,5 GHz
0,01
d = 1,2
0,12 m
d = 1,2
0,12 m
d = 2,3
0,23 m
0,1
0,38 m
0,38 m
0,73 m
1
1,2 m
1,2 m
2,3 m
10
3,8 m
3,8 m
7,3 m
Max. lengte
Conform aan:
Radiofrequentie emissie, CISPR 1 - Klasse B
Immuniteit magnetisch veld : IEC61000-4-8
Ongevoeligheid voor elektrostatische ontladingen - IEC61000-4-2
Voedingskabel Korter dan Ongevoeligheid voor snelle repeterende stroomovergangen - IEC61000-4-4
Ongevoeligheid voor schokgolven - IEC61000-4-5
van de oplader
3m
Ongevoeligheid voor spanningsdips, korte stroomuitvallen en spanningsvariatie - IEC61000-4-11
Geleidingsongevoeligheid - Storing van radiofrequentie geleider - IEC61000-4-6
Stralingsongevoeligheid - Elektromagnetische velden - IEC61000-4-3
97
27/10/2009
15:17
Page 98
XV – SYMBOLEN EN AFKORTINGEN
Symbool
DEFINITIE
Wisselstroom
Volg de
gebruiksaanwijzingen
"AAN" / "UIT" (drukknop)
Type B
Klasse II
CE-markering
98
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
99
27/10/2009
15:17
Page 99
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:17
Page 100
SATELEC
17, avenue Gustave Eiffel - BP 30216
33708 MERIGNAC cedex - France
Tél. +33 (0) 556.34.06.07
Fax. +33 (0) 556.34.92.92
E.mail : [email protected]
www.acteongroup.com
100
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
27/10/2009
15:17
Page 101
101
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
102
27/10/2009
15:17
Page 102
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
103
27/10/2009
15:17
Page 103
27/10/2009
15:17
Page 104
I05214 T10 V3
MLED III Supercharged T10 V3:Mise en page 1
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Scaricare PDF

annuncio pubblicitario

In altre lingue

Seules les pages du document en Italien ont été affichées.